IL FUTURO DELLA FARMACIA NEL NUOVO MILLENNIO. DALLA RICETTA AL MARKETING

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL FUTURO DELLA FARMACIA NEL NUOVO MILLENNIO. DALLA RICETTA AL MARKETING"

Transcript

1 IL FUTURO DELLA FARMACIA NEL NUOVO MILLENNIO. DALLA RICETTA AL MARKETING Macerata, 20 marzo 2011 Dr. Romeo Salvi Presidente Ordine dei Farmacisti di Pesaro e Urbino

2 LA RICETTA MEDICA La ricetta medica ripetibile La ricetta medica non ripetibile La ricetta medica limitativa La ricetta medica speciale a ricalco La ricetta del SSN

3 Aspetti Legislativi Il legislatore è particolarmente severo nel prevedere sanzioni per le inadempienze in merito alla tenuta dei registri di carico e scarico Per il controllo sulla Circolazione delle Sostanze Stupefacenti: Dr. Romeo Salvi

4 L EVOLUZIONE DEGLI STUPEFACENTI LEGGE 22/12/75 DPR 309/90 LEGGE 08/02/01 LEGGE 49 21/02/06 Ordinanze Ministeriali 16/06/09 e 02/07/09 LEGGE 38 15/03/10 in vigore dal 3 aprile 2010

5 LA DISPENSAZIONE

6

7 LEGGE 49/2006 TAB.II A Analgesici oppiacei per il trattamento del dolore severo di qualsiasi origine, indipendentemente dalla sua natura (DM , in vigore dal ) PRINCIPI ATTIVI TAB. II A Buprenorfina Codeina Diidrocodeina Fentanil Idrocone Idromorfone Metadone Morfina cloridrato/solfato Morfina cloridrato + atropina solfato Ossicodone cloridrato Ossicodone cloridrato + parecetamolo ossimorfone ES. SPECIALITA MEDICINALI TEMGESIC, TRIQUISIC, TRANSTEC CODEINA ACTIQ, DUROGESIC EPTADONE, METADONE MS CONTIN, ORAMORPH, SKENAN, TICINAN CARDIOSTENOL OXYCONTIN DEPALGOS

8 Legge 38/2010 Ricettario (art. 43) E stata introdotta la possibilità di utilizzare il ricettario SSN anche per le prescrizioni dei medicinali di cui all allegato III bis (che prima potevano essere prescritti solo su ricettario a ricalco)

9 Legge 38/2010 Ricetta Medica La ricetta SSN e la ricetta a ricalco possono comprendere fino a 2 medicinali diversi tra loro o uno stesso in due dosaggi differenti per una cura di durata non superiore a 30 giorni. Per prescrizioni su ricetta bianca in regime privato non si applica il limite prescrittivo dei 30 giorni di cura. Per i farmaci su ricetta bianca transitati da A a D a regime privato occorre il documento di riconoscimento, l invio dell elenco all Ordine e la conservazione della ricetta per due anni.

10 TUTTI GLI OPPIACEI dell Allegato III bis, esclusi: - quelli per via parentale (MORFINA, ) - la Buprenorfina orale (TEMGESIC,..) - il METADONE sono transitati definitivamente dalla Tab. II Sez.A alla Tab. II Sez.D con D.M. del 30/03/10 in vigore dal 03/04/10

11 Legge 38/2010 **Cosa si intende per documento di riconoscimento valido? Carta d identità, passaporto, patente di guida, patente nautica, libretto di pensione, patentino di abilitazione alla conduzione di impianti termici, porto d armi, tessere di riconoscimento munite di fotografia e di timbro o di altra segnatura equivalente, rilasciate da un amministrazione dello Stato.

12 Ricetta ministeriale a ricalco nazionale (RMR) (in vigore dal 31/03/06)

13 PRESCRIZIONI Per Terapia del Dolore SSN/RRC La ricetta può comprendere fino a: 2 medicinali diversi tra loro o uno stesso medicinale in due dosaggi differenti per una cura di durata non superiore a 30 giorni

14 ELEMENTI DELLA RICETTA 1. Cognome e nome dell assistito o del proprietario dell animale 2. Dose prescritta, posologia e modo di somministrazione 3. Indirizzo e numero di telefono professionale del medico 4. Data e firma del medico 5. Timbro personale del medico

15 ADEMPIMENTI DEL FARMACISTA 1. Controllo della regolarità della ricetta 2. Prelievo dei farmaci dall armadietto chiuso a chiave 3. Annotazione degli estremi di un documento dell acquirente 4. Annotazione della data di spedizione e apposizione del timbro della farmacia 5. Annotazione del prezzo praticato 6. Conservazione di una copia della ricetta per 2 anni dall ultima registrazione nel registro entrata uscita stupefacenti 7. Consegna all assistito della terza copia della prescrizione

16 Legge 38/2010 Il farmacista può in maniera autonoma: consegnare quantità inferiore consegnare in modo frazionato consegnare anche le unità posologiche che superino i 30 giorni consegnare terapia per 30 giorni dando comunicazione al medico prescrittore

17 RIEPILOGANDO: Medicinali dell allegato III bis transitati Medicinali dell allegato III bis non transitati Ricetta SSN, Ricetta ministeriale a ricalco o Ricetta non Ripetibile Bianca Ricetta SSN o Ricetta ministeriale a ricalco

18 FARMACI DA TABELLA II SEZIONE E RICETTA RIPETIBILE La ricetta ha validità 30 giorni escluso il giorno di rilascio e può essere spedita 3 volte in 30 giorni, anche lo stesso giorno dalla stessa Farmacia comunque con timbri e prezzi relativi. Quando il medico prescrive 2 o più confezioni la ricetta non è più ripetibile e il farmacista consegna il numero di confezioni scritte nella ricetta nei 30 giorni.

19 Legge 38/2010 Registro carico e scarico (art. 60) La conservazione del registro di carico e scarico è stata ridotta con la Legge 38/2010 da 5 a 2 anni (stesso discorso per le ricette stupefacenti e il bollettario buoni acquisto). Prudentemente è comunque consigliabile conservare tutta la documentazione, antecedente l entrata in vigore della Legge, per 5 anni dalla data dell ultima registrazione. Le movimentazioni possono essere registrate entro 48 ore.

20 Legge 38/2010 Registro carico e scarico È possibile adeguare il numero delle pagine del registro alle proprie esigenze (quindi anche meno di 100) che deve essere sempre firmato pagina per pagina dal responsabile del Servizio Farmaceutico. In ogni caso il registro deve essere realizzato graficamente, nell'intestazione e nelle pagine di iscrizione delle sostanze, in conformità al modello ministeriale, e riportare nell'ultima pagina il numero delle pagine di cui il registro stesso è costituito. L Ordine di Bari pubblica un registro formato da 50 pagine con relative spiegazioni.

21 ELENCO FARMACI OBBLIGATORI - FENOBARBITAL orale e p.i. Gardenale Luminale Luminalette - FENTANIL TRANSDERMICO Durogesic - MORFINA p.i., soluzione orale e solido orale (tab. II-A DPR 309/90) galenico pi; Oramorph, MS-Contin, Non sono più obbligatori: - BUPRENORFINA orale e p.i. - METADONE CLORIDRATO SCIROPPO

22 Legge 38/2010 Buoni Acquisto (art. 38) Il Buono Acquisto è limitato per tutti i soggetti autorizzati esclusivamente alla vendita o cessione delle sostanze di cui alle Tabelle I e II sez. A, B e C. Quindi anche le aziende produttrici e i grossisti non dovranno più utilizzare buoni acquisto per la vendita o cessione di composizioni di cui alle sez. D ed E

23 Bollettario Buoni Acquisto Stupefacenti Vecchio modello distribuito dall Ordine dei Farmacisti (personalmente al titolare/direttore di farmacia)

24 Bollettario Buoni Acquisto Stupefacenti Formato da: 4 copie in blocchi preconfezionati ( non + di 100 buoni ) Oppure Stampato estemporaneamente numerato secondo progressione numerica annuale Nuovo modello per richieste singole e cumulative (dal 14/01/07)

25 Acquisto da parte di Medici Chirurghi Richiesta in triplice copia o autocertificazione

26 Legge 38/2010 Smaltimento stupefacenti scaduti o avariati (art. 25) I medicinali di cui alla sez. A, B e C possono essere smaltiti a cura dell ASUR con le modalità utilizzate in passato, pagando una quota che verrà comunicata dall Asur. La Legge 38/2010 da la possibilità di utilizzare aziende autorizzate allo smaltimento di rifiuti sanitari che devono produrre un verbale da trasmettere alla ASUR. Nel momento in cui le autorità competenti chiariranno quali sono le aziende accreditate, sarà compito dell Ordine inviarne l elenco. Il NAS ha in elaborazione un documento che dovrà essere utilizzato dai titolari per procedere allo smaltimento autonomamente, modulo che dovrà poi essere inviato alla ZT di appartenenza, si suggerisce di aspettare una Circolare che a breve sarà emanata dal Ministero. Per le composizioni di cui alle sez. D ed E la distruzione (termodistruzione) avviene con le stesse modalità previste per tutti gli altri rifiuti sanitari tramite azienda autorizzata.

27

28 Legge 38/2010 Sanzioni (art. 68, 73 e 75) Sono state depenalizzate le violazioni formali sulla tenuta dei registri. Le sanzioni penali e amministrative previste dal Testo Unico per le condotte illecite riferite alle composizioni di cui alla Tabella I e sez. A, B e C Tabella II sono state estese anche alle composizioni che saranno inserite nella sez. D

29

30 L art. 45 della Legge 309/90 elenca tutti gli obblighi del farmacista nella distribuzione dei medicinali Correzione delle ricette La ricetta è un atto pubblico: una qualunque manomissione è classificabile quindi con un falso in atto pubblico,, con conseguenze reato penale

31 ISOTRETINOINA (ROACCUTAN AISOSKIN..) La prima prescrizione dovrà essere redatta da un dermatologo, poi da un medico di medicina generale. Il farmacista deve dispensare i farmaci contenenti Isotretinoina solo dietro presentazione di ricetta medica (sia ricetta SSN sia ricetta bianca), da utilizzare una sola volta. La prescrizione medica ha validità 7 giorni dalla data di emissione. Per la donna la validità dei 7 giorni è dalla data di certificazione (data in cui la paziente è stata considerata idonea al trattamento con con Isotretinoina, ovvero la data in cui il medico si è sincerato dello stato di non gravidanza e della copertura contraccettiva della paziente). Il medico è tenuto ad annotare sulla ricetta la data di effettuazione del test di gravidanza negativo (data di certificazione) e quella di prescrizione, anche quando le stesse siano coincidenti. La posologia Il fabbisogno del farmaco per un massimo di 30 giorni (espresso in mg/dic) Informare il paziente che è tenuto a riconsegnare le capsule non utilizzate al termine della terapia.

32 NIMESULIDE (AULIN MESULID.) Da vendersi dietro ricetta medica non ripetibile Limitata a una sola confezione CLOZAPINA (LEPONEX) Da vendersi dietro presentazione di ricetta medica non ripetibile,attestante l esecuzione della conta e della formula leucocitaria CAVERJECT Da vendersi dietro presentazione di ricetta medica non ripetibile,il medico deve attestare sulla ricetta, di aver fornito al paziente tutte le informazioni su dosi, effetti collaterali, modalità tecniche per l utilizzo.

33 FARMACI GENERICI E SOSTITUIBILITA IN FARMACIA La sostituzione deve avvenire con il consenso dell assistito e purchè il medico non abbia indicato la NON SOSTITUIBILITA sulla ricetta. Il farmacista consegna il farmaco generico con uguale composizione in principio attivo, numero di unità posologiche e dose unitarie uguali con prezzo più basso del corrispondente prodotto disponibile nel normale ciclo distributivo. Il farmacista deve apporre sul retro della ricetta annotazione della sostituzione. Tutti i medicinali entrano nel sistema di riferimento se il principio attivo non è più tutelato da brevetto. Non è sostituibile un farmaco generico (lista di trasparenza per cui senza brevetto) con un farmaco avente brevetto.

34 SOSTITUIBILITA FARMACI CON BREVETTO La sostituzione è possibile qualora il medicinale prescritto sia irreperibile nel normale ciclo distributivo o la farmacia ne risulti eccezionalmente sprovvista, con un altro medicinale di uguale composizione e forma farmaceutica e di pari indicazione terapeutica, che abbia prezzo uguale o inferiore per il SSN (art.6). Il farmacista deve apporre sul retro della ricetta, idonea annotazione giustificativa dell avvenuta sostituzione e firmare. La sostituzione non deve essere sistematica.

35 RICETTE STRANIERE UNIONE EUROPEA FRONTE: TIPO RICETTA EE RETRO: VANNO COMPILATI TUTTI I CAMPI: - Codice Istituzione Competente - Numero di Identificazione Personale - Numero di Identificazione della tessera - Stato Estero - Data di Nascita - Data di Scadenza FIRMA ASSISTITO

36 RICETTE STRANIERE FUORI UNIONE EUROPEA FRONTE: TIPO RICETTA EE RETRO: VANNO COMPILATI TUTTI I CAMPI: - Codice Istituzione Competente - Numero di Identificazione della tessera - Stato Estero - Data di Nascita - Data di Scadenza FIRMA ASSISTITO

37 RICETTE STRANIERE STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI (STP) TIPO RICETTA ST CODICE FISCALE: Al posto del Codice Fiscale ci deve essere un codice formato da: STP + Codice Regionale + Codice Asl + Codice Numerico Assistito

38 INVALIDI DI GUERRA E VITTIME DEL TERRORISMO Sulla ricetta il medico dovrà apporre il codice di esenzione: G01 / G02: INVALIDI DI GUERRA V01: VITTIME DEL TERRORISMO Queste categorie hanno diritto ai farmaci classificati in fascia C, OTC, SOP (tutto quello che contiene un principio attivo) Debbono essere considerati di classe C anche i farmaci gravati da nota limitativa, se prescritti al di fuori dei casi previsti dalla nota CUF. La ricetta deve contenere un massimo di 2 pezzi La ricetta non potrà essere spedita se contiene un farmaco in fascia C e un farmaco in fascia A Sono esenti da ticket

39 PRESCRIZIONI ED ESENZIONI - FARMACI MALATTIE RARE - FARMACI PER LAVORATORI COLPITI DALLA CRISI Regione Marche - OFF LABEL (ALENDRONATO)

40 DISTRIBUZIONE DIRETTA DA PARTE DEGLI OSPEDALI E DELLE ASUR Anche per la distribuzione diretta è richiesta la ricetta del SSN. L ospedale può spedire per tutta la durata del Piano Terapeutico, mentre le ricette che passano attraverso la ASUR hanno le stesse modalità di tutte le ricette delle farmacie territoriali (2 pezzi o 3 pezzi in presenza di esenzione).

41 FORNITURA PER PRIMO CICLO DI TERAPIA Al paziente che viene dimesso dall ospedale viene garantita una terapia con un numero limitato di dosi gratuite, direttamente distribuite dalla farmacia ospedaliera (una confezione).

42 A.D.I. (Assistenza Domiciliare Integrata) Questa organizzazione ha in carico il paziente che è parificato all ospedalizzato in tutte le modalità. Tutti i pazienti terminali in carico all A.D.I. vengono trasferiti in carico all A.N.T. o I.O.P.R.A. I medici di queste organizzazioni, non essendo convenzionati, possono prescrivere stupefacenti su ricettario a ricalco e le ricette vengono spedite a carico del SSN solo dalla farmacia ospedaliera.

43 PRODOTTI PER STOMIZZATI, CATETERI DM 332/1999: Vedi Circolari allegate (n. 5 a/b/c) delle 3 Z.T. dell ASUR sull Accordo AIR. La prescrizione di cateteri, stomie e sacche per la ZT1 è di competenza dei Medici di Medicina Generale (MMG) e dei Pediatri di Libera Scelta (PLS) su Piano Terapeutico rilasciato dal Distretto di Pesaro; i MMG e PLS indicheranno la data di rilascio del PT e potranno rilasciare, nella stessa data, n. 6 ricette mensili spendibili nel mese di competenza indicato nella ricetta. Per la ZT2 e ZT3 le ricette sono di competenza dei Medici del Distretto. La ricetta riporterà solo il codice ISO e una breve descrizione del prodotto senza mai indicare il nome commerciale del prodotto. L assistito, tra i prodotti presenti sul mercato, sceglierà quello a lui più idoneo. La ricetta vale 30 giorni come le altre.

44 PRODOTTI PER DIABETICI: Vedi Circolari allegate (n. 5 a/b/c e n. 6) delle 3 Z.T. dell ASUR sull Accordo AIR. Le ricette redatte dal CAD che possono essere max 12 in un anno, prevedono un quantitativo mensile; qualora però il contenuto di una confezione indivisibile (aghi), superi i 30 gg, il CAD può prescrivere il quantitativo per 60/90 gg e nella ricetta deve indicare il codice 060/090 nello spazio nota Aifa. Il MMG/PLS può prescrivere i presidi per diabetici, oltre che per pazienti seguiti dai CAD fuori Regione, anche per i pazienti non autosufficienti che non possono recarsi personalmente al CAD. E solo in questi casi. Il CAD trasmetterà al MMG/PLS il P.T. dove viene definita la presa in carico del paziente che necessita di tale materiale. La ricetta con le stesse modalità di quelle prescritte dal CAD deve riportare la dicitura CAD FUORI REGIONE o P.C. (Presa in Carico). La ricetta dovrà riportare la dicitura CAD FUORI REGIONE o P.C. (Presa in Carico) su PT CAD di Pesaro, Urbino, Fano I MMG della ZT1 HANNO LA STESSA DISPOSIZIONE ANCHE PER LE STOMIE QUINDI NELLE RICETTE DEVE ESSERE INDICATO IL PT E LA DATA DI RILASCIO

45 PER I PAZIENTI DOMICILIATI che hanno necessità di prodotti per diabetici, stomizzati e cateteri (pazienti residenti nella nostra regione, temporaneamente domiciliati in strutture fuori regione: case di riposo o ospiti di familiari o pazienti residenti fuori regione temporaneamente domiciliati nella nostra regione) si valuterà caso per caso. Ricordando sempre che i presidi non sono rimborsabili ai non residenti perché non è prevista la mobilità, se c è necessità di fornire materiale previsto nell accordo AIR ricordarsi sempre che a monte serve l autorizzazione della ASL di residenza, infatti la Farmacia dovrà fatturare direttamente all ASL di residenza per la fornitura dei quantitativi da loro autorizzati.

46 FARMACI OFF LABEL I farmaci che rientrano in questa casistica (per es. ALENDRONATO II dosaggio 70 MG per uomo - FINASTERIDE per le donne) qualora siano prescritti sul ricettario del SSN sono a totale pagamento dell assistito. In caso di spedizione della ricetta in regime di SSN la ASUR sottolinea che l importo viene addebitato al medico che ha redatto la ricetta. Il farmacista non deve spedire la ricetta in regime SSN ma avvisare il medico prescrittore.

47 FARMACI PRESCRITTI DAL PRONTO SOCCORSO DURANTE I TURNI La Consulta degli Ordini delle Marche sentito il parere dei NAS suggerisce: il foglio di dimissione dal Pronto Soccorso, se firmato dal medico, ha validità di ricetta anche per i farmaci che necessitano di ricetta non ripetibile. Il farmacista ritira il foglio firmato in calce per la conservazione dello stesso, al pari delle ricette non ripetibili, consegnando al paziente la fotocopia.

48 AUTOANALISI IN FARMACIA La farmacia deve avere un registro di carico e scarico di rifiuti speciali che deve essere vidimato dalla Camera di Commercio. Devonoessere altresì presenti 2 contenitori: uno per i rifiuti sanitari pericolosi a rischio infettivo taglienti e pungenti e uno per altro tipo di materiale (lancette, cotone etc.)

49 BILANCE REVISIONE PERIODICA La verifica periodica delle bilance va richiesta alla Camera di Commercio di Pesaro e Urbino entro 60 giorni dall'inizio della prima utilizzazione dello strumento ed in seguito ogni 3 anni dalla data dell'ultima verifica effettuata, utilizzando il modulo disponibile all'indirizzo web:

50 Home page: - Download - Aggiornamenti di Legislazione

OPPIACEI: LE NUOVE STRATEGIE DELLA TERAPIA DEL DOLORE

OPPIACEI: LE NUOVE STRATEGIE DELLA TERAPIA DEL DOLORE OPPIACEI: LE NUOVE STRATEGIE DELLA TERAPIA DEL DOLORE Matera, 30 aprile 2011 Dr. Romeo Salvi Presidente Ordine dei Farmacisti di Pesaro e Urbino Aspetti Legislativi Il legislatore è particolarmente severo

Dettagli

PRESCRIVERE GLI ANTIDOLORIFICI OPPIOIDI

PRESCRIVERE GLI ANTIDOLORIFICI OPPIOIDI PRESCRIVERE GLI ANTIDOLORIFICI OPPIOIDI La prescrizione dei medicinali appartenenti al gruppo delle sostanze stupefacenti, che costituiscono presidio indispensabile per il trattamento del dolore severo,

Dettagli

LA PRESCRIZIONE dei FARMACI ANALGESICI OPPIACEI nella TERAPIA DEL DOLORE

LA PRESCRIZIONE dei FARMACI ANALGESICI OPPIACEI nella TERAPIA DEL DOLORE Az. Osp. G.Brotzu S.C. Farmacia e Gestione del Farmaco LA PRESCRIZIONE dei FARMACI ANALGESICI OPPIACEI nella TERAPIA DEL DOLORE Ombretta Summo 1 OBIETTIVO RIPERCORRERE LE PRINCIPALI TAPPE NORMATIVE ATTRAVERSO

Dettagli

Pubblicata la legge in materia di cure palliative: la nuova normativa in vigore dal prossimo 3 aprile.

Pubblicata la legge in materia di cure palliative: la nuova normativa in vigore dal prossimo 3 aprile. Roma 02/04/2010 Ufficio: DIR/MRT Protocollo: 20100002993/A.G. Oggetto: Legge 15 marzo 2010, n. 38 - Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alle terapie del dolore. Circolare n. 7517

Dettagli

LA GESTIONE DEGLI STUPEFACENTI. MODALITA DI SPEDIZIONE DI RICETTE STUPEFACENTI

LA GESTIONE DEGLI STUPEFACENTI. MODALITA DI SPEDIZIONE DI RICETTE STUPEFACENTI LA GESTIONE DEGLI STUPEFACENTI. MODALITA DI SPEDIZIONE DI RICETTE STUPEFACENTI Presidente Ordine dei Farmacisti di Pesaro e Urbino Raduno di WOODSTOCK 15-16-17 agosto 1969 JIMI HENDRIX JANIS JOPLIN JIM

Dettagli

INFORMATIVA PROFESSIONALE n. 42 del 16.09.2010

INFORMATIVA PROFESSIONALE n. 42 del 16.09.2010 INFORMATIVA PROFESSIONALE n. 42 del 16.09.2010 Modalità di compilazione della ricetta SSN per i farmaci utilizzati per la terapia del dolore. Tabella esemplificativa. Si fa seguito alla Informativa Professionale

Dettagli

federfarma LOMBARDIA

federfarma LOMBARDIA Milano, 03/08/2010 Prot. n. pr/2242/pe Rif.to: // Allegati: n. 2 federfarma LOMBARDIA Unione Regionale delle Associazioni Provinciali dei Titolari di Farmacia della Lombardia Viale Piceno n. 18-20129 Milano

Dettagli

Impiego di medicinali ad azione stupefacente o psicotropa in medicina veterinaria

Impiego di medicinali ad azione stupefacente o psicotropa in medicina veterinaria Impiego di medicinali ad azione stupefacente o psicotropa in medicina veterinaria Dr.ssa L. Cortese Dipartimento di Scienze Cliniche Veterinarie - Sezione Clinica Medica E-mail: lcortese@unina.it NORMATIVA

Dettagli

Ai medici chirurghi e veterinari

Ai medici chirurghi e veterinari MODALITA DI DISTRIBUZIONE E USO DEL NUOVO RICETTARIO NELLE PATOLOGIE NEOPLASTICHE O DEGENERATIVE Riceviamo e pubblichiamo la nota inviata dal Servizio Farmaceutico Territoriale dell Azienda USL di Modena

Dettagli

Medicinali ad uso umano Approvvigionamento di medicinali appartenenti alla tabella II-A DPR 309/90.

Medicinali ad uso umano Approvvigionamento di medicinali appartenenti alla tabella II-A DPR 309/90. GUIDA PRATICA alla SPEDIZIONE della RICETTA MEDICA VETERINARIA. Le disposizioni previste dalla normativa vengono proposte così come risultano indicate in compendio dalla Farmacopea XI ed. attualmente in

Dettagli

PROSPETTO RIEPILOGATIVO DELLE CATEGORIE ESENTI DALLA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA FARMACEUTICA. Es.: G01 G02. Es.: V 0 2 V02 V01

PROSPETTO RIEPILOGATIVO DELLE CATEGORIE ESENTI DALLA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA FARMACEUTICA. Es.: G01 G02. Es.: V 0 2 V02 V01 PROSPETTO RIEPILOGATIVO DELLE CATEGORIE ESENTI DALLA COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA FARMACEUTICA Tipologia di esenzione Codifica esenzione Attestazione del diritto all esenzione sulla ricetta SSN È competenza

Dettagli

Ordine provinciale dei medici chirurghi e degli odontoiatri di Messina Servizi informativi telematici

Ordine provinciale dei medici chirurghi e degli odontoiatri di Messina Servizi informativi telematici Direzione Generale della Valutazione dei Medicinali e della Farmacovigilanza Circolare n. 800.UCS/AG1/3622 del 26 Giugno 2001 Legge 8 Febbraio 2001, n.12. Norme per agevolare l'impiego dei farmaci analgesici

Dettagli

Ministero della Salute Decreto ministeriale 04.04.2003 (Gazzetta Ufficiale 28 maggio 2003, n. 122)

Ministero della Salute Decreto ministeriale 04.04.2003 (Gazzetta Ufficiale 28 maggio 2003, n. 122) Ministero della Salute Decreto ministeriale 04.04.2003 (Gazzetta Ufficiale 28 maggio 2003, n. 122) Modifiche ed integrazioni al decreto del Ministro della sanità del 24 maggio 2001, concernente "Approvazione

Dettagli

SOSTANZE STUPEFACENTI E PSICOTROPE

SOSTANZE STUPEFACENTI E PSICOTROPE SOSTANZE STUPEFACENTI E PSICOTROPE Tabella Sostanze e medicinali Tipo di ricetta Tabella I oppio, foglie di coca e i loro derivati di estrazione o di sintesi; anfetamine; ogni altra sostanza che produca

Dettagli

La prescrizione medica

La prescrizione medica La prescrizione medica Dipartimento per l Assistenza Farmaceutica ASL di Reggio Emilia Dr.ssa Elisa Iori 1-7 aprile 2011 Prescrizione medica Ogni ricetta medica rilasciata da un professionista autorizzato

Dettagli

Normativa Stupefacenti 2010. Esempi pratici per sopravvivere alla Legge 38/2010 e al DM 31/03/2010

Normativa Stupefacenti 2010. Esempi pratici per sopravvivere alla Legge 38/2010 e al DM 31/03/2010 Normativa Stupefacenti 2010 Esempi pratici per sopravvivere alla Legge 38/2010 e al DM 31/03/2010 Dr. Marco Ternelli - Reggio Emilia, 25 Maggio 2010 Materiale necessario carta e penna ripasso veloce della

Dettagli

Condizioni e limitazioni per la prescrivibilità dei farmaci a carico del SSN

Condizioni e limitazioni per la prescrivibilità dei farmaci a carico del SSN REGIONE ABRUZZO GIUNTA REGIONALE 1. Ricettari S.S.N. Condizioni e limitazioni per la prescrivibilità dei farmaci a carico del SSN ALLEGATO A bis 1.1. Ogni Medico prescrittore del SSN, convenzionato o dipendente

Dettagli

La gestione degli stupefacenti in ospedale alla luce della legge 49/06

La gestione degli stupefacenti in ospedale alla luce della legge 49/06 Dal mondo della Sanità La gestione degli stupefacenti in ospedale alla luce della legge 49/06 Paola Minghetti, Silvia Mandarino, Iolanda Palmieri Istituto di Chimica Farmaceutica e Tossicologica, Facoltà

Dettagli

STUPEFACENTI GUIDA NORMATIVA PER LA FARMACIA

STUPEFACENTI GUIDA NORMATIVA PER LA FARMACIA Federfarma Lombardia STUPEFACENTI GUIDA NORMATIVA PER LA FARMACIA Edizione aggiornata al 19/01/2010 a cura della dr.ssa Piera Rigiroli Responsabile Ufficio Legale 1 LA NUOVA NORMATIVA IN TEMA DI STUPEFACENTI

Dettagli

Ricadute professionali in Farmacia al pubblico e Ospedaliera: aspetti applicativi commentati

Ricadute professionali in Farmacia al pubblico e Ospedaliera: aspetti applicativi commentati Le modifiche al DPR 309/90 apportate dalla Legge n. 38 del 15 marzo 2010 e dal DM 31 marzo 2010 Ricadute professionali in Farmacia al pubblico e Ospedaliera: aspetti applicativi commentati Marisa Dal Zotto

Dettagli

Dispensazione delle SOSTANZE STUPEFACENTI

Dispensazione delle SOSTANZE STUPEFACENTI Dispensazione delle SOSTANZE STUPEFACENTI epsicotrope Bologna, 19 maggio 2010 Dott.ssa Giuseppina Borsari Dott.ssa Loliscio Nicoletta Dott.ssa Murri Alessia DPR 309/90 (1) Decreto del Presidente della

Dettagli

Andrea Cicconetti Assiprofar Federfarma Roma

Andrea Cicconetti Assiprofar Federfarma Roma La terapia del dolore: Normativa e gestione degli stupefacenti Andrea Cicconetti Assiprofar Federfarma Roma Per essere sempre aggiornato http://wiki.federfarmaroma.com Definizioni Una sostanza e/o un medicinale

Dettagli

PROCEDURA GESTIONE STUPEFACENTI UNITA OPERATIVE OSPEDALIERE-TERRITORIALI DELL AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE 7 RAGUSA

PROCEDURA GESTIONE STUPEFACENTI UNITA OPERATIVE OSPEDALIERE-TERRITORIALI DELL AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE 7 RAGUSA PROCEDURA GESTIONE STUPEFACENTI UNITA OPERATIVE OSPEDALIERE-TERRITORIALI DELL AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE 7 RAGUSA Rev. 00/RM Del 26/01/2015 Approvata da: Comitato Rischio Clinico Verificato da: Direttore

Dettagli

RICETTE E PRESCRIZIONI. Ricetta bianca

RICETTE E PRESCRIZIONI. Ricetta bianca RICETTE E PRESCRIZIONI Ricetta bianca Serve per la prescrizione di farmaci o prestazioni non mutuabili o per la prescrizione di analisi o esami o farmaci mutuabili che poi il medico di medicina generale

Dettagli

PROTOCOLLO PER LA PRESCRIZIONE, DISPENSAZIONE ED IL MONITORAGGIO DELLA FARMACEUTICA CONVENZIONATA

PROTOCOLLO PER LA PRESCRIZIONE, DISPENSAZIONE ED IL MONITORAGGIO DELLA FARMACEUTICA CONVENZIONATA ALL.1 PROTOCOLLO PER LA PRESCRIZIONE, DISPENSAZIONE ED IL MONITORAGGIO DELLA FARMACEUTICA CONVENZIONATA Questo protocollo nasce dall esigenza di rivedere ed uniformare sul territorio dell intera Regione

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO 1

AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO 1 SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO 8 3 0 3 - A R I A N O I R P I N O ( A V )!!" " #$"" # $! && & " ( (! (" )*!++&,! $ ) -(!""" $. / 0 0 0 ) 0 ) ) ) 0 " -#,)

Dettagli

LEGGE 38 DEL 15 MARZO 2010

LEGGE 38 DEL 15 MARZO 2010 Leggi e normative LEGGE 38 DEL 15 MARZO 2010 DISPOSIZIONI PER GARANTIRE L ACCESSO ALLE CURE PALLIATIVE E ALLA TERAPIA DEL DOLORE Articolo 1 Finalità 1. La presente legge tutela il diritto del cittadino

Dettagli

Prescrizione medico veterinaria

Prescrizione medico veterinaria Prescrizione medico veterinaria La normativa sui medicinali veterinari è stata completamente rivista dal D.Lgs n. 193 del 6.04.2006 (G.U. n. 121 del 26.05.2006 S.O. n. 127), noto anche come Codice Europeo

Dettagli

LORO SEDI. Sono in vigore dal 2 aprile 2010 le correzioni e l aggiornamento della XII edizione della Farmacopea Ufficiale della Repubblica italiana.

LORO SEDI. Sono in vigore dal 2 aprile 2010 le correzioni e l aggiornamento della XII edizione della Farmacopea Ufficiale della Repubblica italiana. Roma 9.4.2010 Ufficio DIR Protocollo 20100003086/AG Decreto ministeriale del 26 febbraio 2010 di aggiornamento e correzione della XII edizione della Farmacopea Ufficiale della Repubblica Italiana. Circolare

Dettagli

Legislazione stupefacenti Dott.ssa Maria Teresa Doddo Servizio Assistenza Farmaceutica AUSL n 1 Sassari Sassari 15.05.2007

Legislazione stupefacenti Dott.ssa Maria Teresa Doddo Servizio Assistenza Farmaceutica AUSL n 1 Sassari Sassari 15.05.2007 Legislazione stupefacenti Dott.ssa Maria Teresa Doddo Servizio Assistenza Farmaceutica AUSL n 1 Sassari Sassari 15.05.2007 Riferimenti normativi Riferimenti normativi! DPR 309 9 ottobre 1990! Legge n.12

Dettagli

MEDICINALI STUPEFACENTI

MEDICINALI STUPEFACENTI MEDICINALI STUPEFACENTI Riepilogo normativa e adempimenti A cura dell ufficio legale della Federfarma Ultimo aggiornamento: 1 luglio 2014 Indice - riepilogo adempimenti p.3 - normativa p.11 - circolari

Dettagli

GESTIONE DEL REGISTRO STUPEFACENTI DELLE UNITÁ OPERATIVE

GESTIONE DEL REGISTRO STUPEFACENTI DELLE UNITÁ OPERATIVE ASL SA 1- NOCERA INFERIORE DIPARTIMENTO FARMACEUTICO SERVIZIO OSPEDALIERO GESTIONE DEL REGISTRO STUPEFACENTI DELLE UNITÁ OPERATIVE. Servizio Farmaceutico Ospedaliero VIA F. Ricco 50 84013 Nocera Inferiore

Dettagli

MEDICINALI STUPEFACENTI

MEDICINALI STUPEFACENTI MEDICINALI STUPEFACENTI Riepilogo normativa e adempimenti A cura dell ufficio legale della Federfarma Indice - riepilogo adempimenti p.3 - normativa p.11 - circolari ministeriali p.29 - fac-simile buono

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Regione Siciliana ASSESSORATO SANITA DIPARTIMENTO REGIONALE FONDO SANITARIO, ASSISTENZA SANITARIA ED OSPEDALIERA IGIENE PUBBLICA

REPUBBLICA ITALIANA. Regione Siciliana ASSESSORATO SANITA DIPARTIMENTO REGIONALE FONDO SANITARIO, ASSISTENZA SANITARIA ED OSPEDALIERA IGIENE PUBBLICA REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO SANITA DIPARTIMENTO REGIONALE FONDO SANITARIO, ASSISTENZA SANITARIA ED OSPEDALIERA IGIENE PUBBLICA Servizio 8 / Assistenza sanitaria diretta e medicina

Dettagli

OGGETTO: Morfina nel trattamento del dolore dei terminali.

OGGETTO: Morfina nel trattamento del dolore dei terminali. MINISTERO DELLA SANITA' DIPARTIMENTO VALUTAZIONE MEDICINALI E FARMACOVIGILANZA UFFICIO CENTRALE STUPEFACENTI N. 800.UCS/AG1/2255 MORFINA NEL TRATTAMENTO DEL DOLORE DEI PAZIENTI TERMINALI ZZZZ Roma, 20-4-2000

Dettagli

NOTA INFORMATIVA IMPORTANTE CONCORDATA CON LE AUTORITÀ REGOLATORIE EUROPEE E L AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO (AIFA)

NOTA INFORMATIVA IMPORTANTE CONCORDATA CON LE AUTORITÀ REGOLATORIE EUROPEE E L AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO (AIFA) NOTA INFORMATIVA IMPORTANTE CONCORDATA CON LE AUTORITÀ REGOLATORIE EUROPEE E L AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO (AIFA) Marzo 2009 Nuove modalità di prescrizione per i medicinali contenenti isotretinoina ad

Dettagli

LA NORMATIVA DELLA RICETTA MEDICA. Prescrizione di medicinali ad uso umano.

LA NORMATIVA DELLA RICETTA MEDICA. Prescrizione di medicinali ad uso umano. LA NORMATIVA DELLA RICETTA MEDICA. Prescrizione di medicinali ad uso umano. GENERALITÀ. La ricetta 1 deve essere sempre compilata dal medico con data e firma 2 ; il farmacista spedisce la ricetta valida

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

Frequently Asked Questions - Ricetta Dematerializzata Farmaceutica (DM 2/11/2011)

Frequently Asked Questions - Ricetta Dematerializzata Farmaceutica (DM 2/11/2011) Classificazione: uso esterno Frequently Asked Questions - Ricetta Dematerializzata Farmaceutica (DM 2/11/2011) Codice Documento: FAQ-San-Gov-Ricetta Dematerializza Farmaceutica Revisione del Documento:

Dettagli

NORME DI REGISTRAZIONE RICETTE

NORME DI REGISTRAZIONE RICETTE NORME DI REGISTRAZIONE RICETTE 2007 AVVISO: Nuovo flusso ricette SSN di presidi/ prodotti di integrativa spedite dai distributori di integrativa autorizzati (es. negozi FIOTO e/o convenzionati FIOTO) 1

Dettagli

S.C. FARMACIA OSPEDALIERA S.C. FARMACIA TERRITORIALE OGGETTO

S.C. FARMACIA OSPEDALIERA S.C. FARMACIA TERRITORIALE OGGETTO S.C. FARMACIA OSPEDALIERA S.C. FARMACIA TERRITORIALE DATA: 16.01.2008 REV. N 00 PAG. 1/10 OGGETTO REGOLAMENTO AZIENDALE PER LA PRESCRIZIONE DI TERAPIE FARMACOLOGICHE AL DI FUORI DELLE CONDIZIONI DI AUTORIZZAZIONE

Dettagli

3.BENEFICI IN AMBITO SANITARIO

3.BENEFICI IN AMBITO SANITARIO 3.BENEFICI IN AMBITO SANITARIO c ESENZIONE TICKET. CONDIZIONI GENERALI Soggetti esenti dalla partecipazione alla spesa sanitaria Beneficiari Totalmente esenti CITTADINI DI ETÀ INFERIORE A SEI ANNI e appartenenti

Dettagli

Manuale operativo. Procedure estratte da Sistema Tessera Sanitaria

Manuale operativo. Procedure estratte da Sistema Tessera Sanitaria Manuale operativo Procedure estratte da Sistema Tessera Sanitaria Per le richieste di assistenza riguardanti problematiche di tipo tecnico riguardanti il SAC si può inviare un messaggio alla casella di

Dettagli

BUONI-ACQUISTO STUPEFACENTI

BUONI-ACQUISTO STUPEFACENTI GUIDA PRATICA PER IL FARMACISTA BUONI-ACQUISTO STUPEFACENTI La vendita o cessione, a qualsiasi titolo, anche gratuito, delle sostanze e dei medicinali compresi nelle tabelle I e II, sezioni A, B e C, è

Dettagli

Stage neolaureati. Andrea Cicconetti Assiprofar Federfarma Roma

Stage neolaureati. Andrea Cicconetti Assiprofar Federfarma Roma La Ricetta Medica e Medicinali stupefacenti Stage neolaureati Andrea Cicconetti Assiprofar Federfarma Roma Il regime di dispensazione dei medicinali industriali viene stabilito con appositi decreti emanati

Dettagli

Prova pratica di Tecnica Farmaceutica. Alcuni consigli

Prova pratica di Tecnica Farmaceutica. Alcuni consigli Prova pratica di Tecnica Farmaceutica Alcuni consigli Pierandrea Cicconetti Assiprofar Federfarma Roma Novembre 2012 La prova consiste nella spedizione di una ricetta che prescrive un preparato da eseguire

Dettagli

Le Note AIFA sono strumenti di indirizzo volti a definire gli ambiti di rimborsabilità, senza interferire con la libertà di prescrizione.

Le Note AIFA sono strumenti di indirizzo volti a definire gli ambiti di rimborsabilità, senza interferire con la libertà di prescrizione. LA GESTIONE NORMATIVA DEI MEDICINALI 21 parte 1 Ai sensi della Legge n. 149/2005, il farmacista al quale venga presentata una ricetta medica che contenga la prescrizione di un farmaco di classe c) soggetto

Dettagli

Ciascuna ricetta medica a lettura ottica deve riportare, scritti in modo chiaro e leggibile tutti i dati previsti. Quelli sottolineati sono

Ciascuna ricetta medica a lettura ottica deve riportare, scritti in modo chiaro e leggibile tutti i dati previsti. Quelli sottolineati sono Ciascuna ricetta medica a lettura ottica deve riportare, scritti in modo chiaro e leggibile tutti i dati previsti. Quelli sottolineati sono obbligatori: -cognome, nome dell assistito o iniziali, dove prescritto

Dettagli

federfarma federazione nazionale unitaria dei titolari di farmacia italiani

federfarma federazione nazionale unitaria dei titolari di farmacia italiani federfarma federazione nazionale unitaria dei titolari di farmacia italiani Roma, 5 febbraio 2014 Uff.-Prot.n 1833 Oggetto: Ricetta dematerializzata Trasmissione Documentazione. Spett.le Ministero dell

Dettagli

Appropriatezza prescrittiva e responsabilità medico - legale Cosenza 04/05 dicembre 2013

Appropriatezza prescrittiva e responsabilità medico - legale Cosenza 04/05 dicembre 2013 Appropriatezza prescrittiva e responsabilità medico - legale Cosenza 04/05 dicembre 2013 Direttore U.O.C., D.ssa Luciana Florio Area Farmaceutica Territoriale - Distretto Tirreno Nasce da una serie di

Dettagli

Il Verbale di ispezione presso la farmacia Convenzionata

Il Verbale di ispezione presso la farmacia Convenzionata Il Verbale di ispezione presso la farmacia Convenzionata Carmen Vitali U.O.Dip. Area Farmaco e Presidi Medico Chirurgici AV1 Fano Ordine dei Farmacisti Pesaro, 21 Marzo 2013 04/04/2013 1 Servizio Farmaceutico

Dettagli

In caso di non esenzione il medico prescrittore procede a biffare la casella della ricetta contrassegnata dalla lettera N Non esente.

In caso di non esenzione il medico prescrittore procede a biffare la casella della ricetta contrassegnata dalla lettera N Non esente. ASSISTENZA FARMACEUTICA TERRITORIALE L erogazione dei farmaci a carico del Servizio Sanitario Nazionale (S.S.N.) è possibile, su prescrizione medica, attraverso la rete delle farmacie convenzionate con

Dettagli

Gestione del registro degli stupefacenti delle Unità Operative e sue verifiche ispettive

Gestione del registro degli stupefacenti delle Unità Operative e sue verifiche ispettive Gestione del registro degli stupefacenti delle Unità Operative e sue verifiche ispettive Sistema Qualità in accordo alla norma UNI EN ISO 900: 2008 Funzione Tipo di operazione Compilazione Nome e Cognome

Dettagli

Disciplina di dispensazione al pubblico dei medicamenti

Disciplina di dispensazione al pubblico dei medicamenti Disciplina di dispensazione al pubblico dei medicamenti La dispensazione al pubblico dei medicamenti Tutte le attività che orbitano nel settore farmaceutico (produzione di farmaci, controllo, verifiche,

Dettagli

STUPEFACENTI e SOSTANZE PSICOTROPE: dispensazione in farmacia Corso di preparazione all Esame di Stato Ordine dei Farmacisti della Provincia di Bologna Bologna, 11 novembre 2013 1 IN FARMACIA La detenzione

Dettagli

Fornitura diretta e gestione dei medicinali e dei prodotti sanitari nelle RSA

Fornitura diretta e gestione dei medicinali e dei prodotti sanitari nelle RSA Corso di Formazione per Medici coordinatori delle RSA Fornitura diretta e gestione dei medicinali e dei prodotti sanitari nelle RSA Trento 20 febbraio 2010 Elisabetta De Bastiani Servizio Farmaceutico

Dettagli

La ricetta medica. Normativa nazionale e regionale

La ricetta medica. Normativa nazionale e regionale La ricetta medica Normativa nazionale e regionale Assistenza integrativa L'assistenza integrativa e protesica prevede che il cittadino possa beneficiare, senza dover partecipare alla spesa sanitaria, di

Dettagli

la normativa sul farmaco la scorta Antonio Barsanti U.F.C. Sicurezza Alimentare e Sanità Veterinaria ASL 12 Viareggio

la normativa sul farmaco la scorta Antonio Barsanti U.F.C. Sicurezza Alimentare e Sanità Veterinaria ASL 12 Viareggio la normativa sul farmaco la scorta Antonio Barsanti U.F.C. Sicurezza Alimentare e Sanità Veterinaria ASL 12 Viareggio Art.80 D.lgs 193/2006 Tenuta delle scorte di medicinali veterinari 1. Il titolare di

Dettagli

NORME DI REGISTRAZIONE RICETTE

NORME DI REGISTRAZIONE RICETTE NORME DI REGISTRAZIONE RICETTE 2009 1 2 Premessa Il presente documento descrive le specifiche tecniche relative alla registrazione delle ricette mediche inerenti i farmaci, i galenici e le prestazioni

Dettagli

ESENZIONI PER CONDIZIONE ECONOMICA ED ETA

ESENZIONI PER CONDIZIONE ECONOMICA ED ETA Esenzione dalla spesa farmaceutica Tabella Riepilogativa - Modalità di compilazione della a partire dal 1 luglio 2011 ESENZIONI PER CONDIZIONE ECONOMICA ED ETA a carico Esenzione Totale e quota E03 E04

Dettagli

Esenzione sui Farmaci e sulle Prestazioni Specialistiche

Esenzione sui Farmaci e sulle Prestazioni Specialistiche Esenzione sui Farmaci e sulle Prestazioni Specialistiche ESENZIONE SUI FARMACI 2 Elenco esenzioni sui farmaci Tipologia di esenzione Codice Subcodice Ticket Cittadini di età inferiore a 6 anni e superiore

Dettagli

DISCIPLINA DEI FARMACI VETERINARI. Spedizione di ricetta medica veterinaria.

DISCIPLINA DEI FARMACI VETERINARI. Spedizione di ricetta medica veterinaria. DISCIPLINA DEI FARMACI VETERINARI. Spedizione di ricetta medica veterinaria. Per un quadro complessivo degli adempimenti connessi alla spedizione di ricetta medica veterinaria, prendere visione della tabella

Dettagli

RICETTA MEDICA NORME SULLA SPEDIBILITÀ

RICETTA MEDICA NORME SULLA SPEDIBILITÀ RICETTA MEDICA NORME SULLA SPEDIBILITÀ INDICE Ricetta ripetibile pag. 2 Ricetta non ripetibile pag. 4 Ricetta ministeriale RSR (mod. a ricalco) pag. 6 Nuovo modello di Buono Acquisto pag. 10 Chi firma

Dettagli

GUIDA NORMATIVA ALLA SPEDIZIONE DELLA RICETTA

GUIDA NORMATIVA ALLA SPEDIZIONE DELLA RICETTA GUIDA NORMATIVA ALLA SPEDIZIONE DELLA RICETTA aggiornata al 17/11/09 a cura di Dott.ssa Tiziana Astori Dott. Giovanni Petrosillo Dott.ssa Piera Rigiroli SOMMARIO DELLE SCHEDE A. LA RICETTA MEDICA A.1 RICETTA

Dettagli

DISTRIBUZIONE PER CONTO (D.P.C.) Anna Campi

DISTRIBUZIONE PER CONTO (D.P.C.) Anna Campi DISTRIBUZIONE PER CONTO (D.P.C.) Anna Campi 1 DISTRIBUZIONE PER CONTO Erogazione di farmaci, acquistati dalla ASL, da parte delle Farmacie Convenzionate: Distribuzione in nome e per conto della ASL 2 FARMACI

Dettagli

Immigrazione, come dove e quando

Immigrazione, come dove e quando Immigrazione, come dove e quando Manuale d uso per l integrazione Edizione 2008 a cura del Ministero del lavoro, della Salute e Politiche Sociali Settore Politiche Sociali www.solidarietasociale.gov.it

Dettagli

Accordo Collettivo Nazionale per la disciplina dei rapporti con le Farmacie

Accordo Collettivo Nazionale per la disciplina dei rapporti con le Farmacie Accordo Collettivo Nazionale per la disciplina dei rapporti con le Farmacie Il rapporto tra farmacie e SSN è regolato dal DPR n. 371 del 8 luglio 1998. La ricetta ha validità sull'intero ambito regionale.

Dettagli

in commercio rilasciata dal Ministero della Sanità.

in commercio rilasciata dal Ministero della Sanità. 3614 quantità o la giacenza di magazzino oltre la quale si rende necessario ordinare le voci di interesse. La definizione di entrambi i parametri dovrà essere curata da farmacisti che integreranno nelle

Dettagli

U.O. FARMACIA LFA.P 13

U.O. FARMACIA LFA.P 13 . Pag. 1 / 5 Viene definito File F il tracciato record per la gestione, attivazione e rendicontazione dei farmaci somministrati e forniti dalle strutture ospedaliere, per l utilizzo ambulatoriale e domiciliare,

Dettagli

Oggetto: Deliberazione Giunta Regionale del 5 maggio 2009 n. 247 Partecipazione alla spesa sanitaria ticket.

Oggetto: Deliberazione Giunta Regionale del 5 maggio 2009 n. 247 Partecipazione alla spesa sanitaria ticket. Regione Calabria Dipartimento Tutela della Salute e Politiche Sanitarie Il Dirigente Generale Prot. n. Ai Direttori Generali e Commissari Straordinari Aziende Sanitarie ed Ospedaliere Al Presidente Fondazione

Dettagli

NORMATIVA SULL OSPEDALE SENZA DOLORE

NORMATIVA SULL OSPEDALE SENZA DOLORE LEGISLAZIONE Riguardante la terapia del Dolore LEGGE N. 38 del 15 Marzo 2010 NORMATIVA SULL OSPEDALE SENZA DOLORE LA NORMATIVA NAZIONALE DEI MEDICINALI PER LA TERAPIA DEL DOLORE LA RICETTAZIONE LEGGE N.

Dettagli

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013 STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA Aggiornamento dicembre 2013 1 ASPETTI DI SISTEMA 2 PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato CÈ

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato CÈ Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 7398 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato CÈ Disposizioni per la semplificazione della normativa relativa all impiego di medicinali

Dettagli

Integrazione Ospedale-Territorio:

Integrazione Ospedale-Territorio: Integrazione Ospedale-Territorio: malattie rare ed assistenza integrativa Relatore Dott.ssa Francesca Canepa S.C. Assistenza Farmaceutica Convenzionata LEA I Livelli essenziali di assistenza (LEA) sono

Dettagli

Indicazioni in merito alla corretta compilazione della ricetta veterinaria

Indicazioni in merito alla corretta compilazione della ricetta veterinaria FEDERFARMA Emilia Romagna FARMACOSORVEGLIANZA E FARMACOVIGILANZA VETERINARIA Indicazioni in merito alla corretta compilazione della ricetta veterinaria e altro... Reggio Emilia, 14 dicembre 2010 Dr. Marco

Dettagli

PROCEDURA PER LA FORNITURA DI APPARECCHI, PRESIDI, DISPOSITIVI MEDICI E SENSORI PER PAZIENTI DIABETICI

PROCEDURA PER LA FORNITURA DI APPARECCHI, PRESIDI, DISPOSITIVI MEDICI E SENSORI PER PAZIENTI DIABETICI PROCEDURA PER LA FORNITURA DI APPARECCHI, PRESIDI, DISPOSITIVI MEDICI E SENSORI PER PAZIENTI DIABETICI La fornitura di apparecchi, presidi e dispositivi per pazienti diabetici è disciplinata dall art.

Dettagli

Regolamento fornitura farmaci a RSA e Strutture ex art 26

Regolamento fornitura farmaci a RSA e Strutture ex art 26 Regolamento fornitura farmaci a RSA e Strutture ex art 26 DATA: 31.08.2009 rev. n 01 data: 20.01.2014 rev. n 02 data: 24.02.2014 Redatto Verificato Approvato Dr.ssa Maria Letizia Tosini Direttore Farmacia

Dettagli

Modalità operative di vigilanza sui farmaci stupefacenti

Modalità operative di vigilanza sui farmaci stupefacenti Corso residenziale interattivo a cura della sezione regionale SIFO Emilia Romagna «La vigilanza ispettiva territoriale e la vigilanza ospedaliera in contesti tradizionale e di nuova istituzione» Modalità

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 9 OTTOBRE 1990 N.309

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 9 OTTOBRE 1990 N.309 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 9 OTTOBRE 1990 N.309 (pubbl. sul suppl. ord. alla G.U. n. 255 del 31 ottobre 1990) testo unico delle leggi in materia di disciplina degli stupefacenti e sostanze

Dettagli

Procedura operativa per la gestione della terapia farmacologica

Procedura operativa per la gestione della terapia farmacologica Procedura operativa per la gestione della terapia farmacologica Prescrizione: La responsabilità della corretta prescrizione è attribuita a: Medici di Medicina Generale che svolgono le visite domiciliari

Dettagli

TARIFFAZIONE RICETTE SSN CONTENENTI FARMACI SOP ed OTC CIRCOLARE RIEPILOGATIVA

TARIFFAZIONE RICETTE SSN CONTENENTI FARMACI SOP ed OTC CIRCOLARE RIEPILOGATIVA CIRCOLARE N. 25/08 ASSIPROFAR FEDERFARMA ROMA via dei Tizii, 10 Roma 00185 Tel. 064463140 Fax 064959325 e-mail: assiprof@tin.it sito internet: www.federfarmaroma.com AI TITOLARI DI FARMACIA DI ROMA E PROVINCIA

Dettagli

Scopri le nuove esenzioni dal ticket sui farmaci: un diritto per molti.

Scopri le nuove esenzioni dal ticket sui farmaci: un diritto per molti. ok folder es.ticket 14-04-2008 16:56 Pagina 1 Iniziativa di comunicazione della Regione Piemonte. Scopri le nuove esenzioni dal ticket sui farmaci: un diritto per molti. www.regione.piemonte.it/sanita

Dettagli

Definizione di Farmaco

Definizione di Farmaco Ordine dei Farmacisti Pesaro & Urbino Scuola Media Virgilio, Roma Martedì 6 marzo 2012 I farmaci: istruzioni per l uso Definizione di Farmaco Sostanza esogena, organica o inorganica, naturale o sintetica,

Dettagli

CENTRO STUDI FIMMG ROMA

CENTRO STUDI FIMMG ROMA CENTRO STUDI FIMMG ROMA VADEMECUM NUOVA RICETTA USO DEL RICETTARIO Il ricettario è destinato alla prescrizione di prestazioni sanitarie: a- Con onere a carico del SSN erogate sia presso strutture a gestione

Dettagli

Calabria: Deliberazione Giunta regionale del 5 maggio 2009 n. 247 - Partecipazione alla spesa sanitaria - ticket.

Calabria: Deliberazione Giunta regionale del 5 maggio 2009 n. 247 - Partecipazione alla spesa sanitaria - ticket. Calabria: Deliberazione Giunta regionale del 5 maggio 2009 n. 247 - Partecipazione alla spesa sanitaria - ticket. Area d'interesse: Tutela della Salute e Politiche Sanitarie Data pubblicazione: giovedì

Dettagli

Guida illustrata all uso della nuova ricetta unificata per medici prescrittori ed erogatori

Guida illustrata all uso della nuova ricetta unificata per medici prescrittori ed erogatori Guida illustrata all uso della nuova ricetta unificata per medici prescrittori ed erogatori ISTRUZIONI PER LA CORRETTA COMPILAZIONE DELLA RICETTA SSN 1 Modalità di compilazione Il modello unico di ricetta

Dettagli

TRACCIATO RECORD FORNITURA DIRETTA DI FARMACI

TRACCIATO RECORD FORNITURA DIRETTA DI FARMACI TRACCIATO RECORD FORNITURA DIRETTA DI FARMACI FILE F1 ARCHIVIO DATI ANAGRAFICI I file inviati dovranno avere il nome strutturato come segue: ZZZMMAAF1.txt dove ZZZ = Zona territoriale inviante (Es. 110)

Dettagli

PP.DS.05 Procedura per gestione farmaci e Presidi

PP.DS.05 Procedura per gestione farmaci e Presidi per gestione farmaci e Presidi Presa in carico complessiva del Paziente in Assistenza Domiciliare: la gestione della CONSEGNA DIRETTA FARMACI. REV. DATA AUTORIZZAZIONI REDATTO VERIFICATO APPROVATO 1 14/11/2011

Dettagli

La Legge 38/2010 e le cure palliative italiane

La Legge 38/2010 e le cure palliative italiane una bella scatola semivuota: saranno proprio i decreti a riempirla di contenuti convincenti e solidi o vaghi e poco consistenti. Siamo da un lato fiduciosi nell impegno e nella competenza delle Istituzioni

Dettagli

Informazioni per l acquisto di Mexiletina Cloridrato 50 mg capsule rigide

Informazioni per l acquisto di Mexiletina Cloridrato 50 mg capsule rigide STABILIMENTO CHIMICO FARMACEUTICO MILITARE UFFICIO PROGRAMMAZIONE Informazioni per l acquisto di Mexiletina Cloridrato 50 mg capsule rigide La fornitura del farmaco è subordinata all invio contemporaneo

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 28 DEL 26 GIUGNO 2006

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 28 DEL 26 GIUGNO 2006 REGIONE CAMPANIA - Giunta Regionale - Seduta del 6 giugno 2006 - Deliberazione N. 737 - Area Generale di Coordinamento N. 20 - Assistenza Sanitaria - Regolamentazione farmaci di fascia H: modalita di prescrizione

Dettagli

GUIDA NORMATIVA ALLA SPEDIZIONE DELLA RICETTA

GUIDA NORMATIVA ALLA SPEDIZIONE DELLA RICETTA GUIDA NORMATIVA ALLA SPEDIZIONE DELLA RICETTA aggiornata al 28/06/12 a cura di Dott.ssa Tiziana Astori Dott. Giovanni Petrosillo Dott.ssa Piera Rigiroli SOMMARIO DELLE SCHEDE A. LA RICETTA MEDICA A.1 RICETTA

Dettagli

Il farmacista al banco

Il farmacista al banco Roma, 14 aprile 2010 Aspetti pratici della professione Giancarlo Fogliani www.farmaciafogliani.it 1 Il ruolo professionale fondamentale del farmacista è quello di saper leggere la ricetta medica. Il farmacista

Dettagli

Appropriatezza prescrittiva in farmacia: la ricetta bianca e le sue motivazioni

Appropriatezza prescrittiva in farmacia: la ricetta bianca e le sue motivazioni Appropriatezza prescrittiva in farmacia: la ricetta bianca e le sue motivazioni dott.ssa L. Bruscoli; dott.ssa G.Gasperini; dott.ssa A.L. Verdini; dott. A.Zacà Dipartimento politiche del Farmaco AUSL7

Dettagli

Ticket ed esenzioni in Veneto

Ticket ed esenzioni in Veneto Sanità, quantocicosti... Ticket ed esenzioni in Veneto Il ticket è il costo che la legge prevede a carico del cittadino per usufruire di prestazioni, quale contributo o partecipazione alla spesa sanitaria.

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

1 Sanità. 1.1 Iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale (SSN)

1 Sanità. 1.1 Iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale (SSN) 1 Sanità 1.1 Iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale (SSN) Il Servizio Sanitario Nazionale è l insieme di strutture e servizi che assicurano la tutela della salute e l assistenza sanitaria a tutti i

Dettagli

Livello B1 Assistenza Familiare. Unità 2. Servizi Sanitari e Farmaci. In questa unità imparerai:

Livello B1 Assistenza Familiare. Unità 2. Servizi Sanitari e Farmaci. In questa unità imparerai: Livello B1 Assistenza Familiare Unità 2 Servizi Sanitari e Farmaci In questa unità imparerai: a comprendere un testo che dà informazioni sulla ricetta medica del servizio sanitario nazionale. parole relative

Dettagli

INCENTIVARE L USO APPROPRIATO DEL RICETTARIO SSR DA PARTE DEGLI SPECIALISTI OSPEDALIERI

INCENTIVARE L USO APPROPRIATO DEL RICETTARIO SSR DA PARTE DEGLI SPECIALISTI OSPEDALIERI Modalità da seguire da parte dei Medici Specialisti per il corretto uso del ricettario SSR definite fra ASL Città di Milano e le seguenti strutture di ricovero e cura pubbliche e private accreditate: (versione

Dettagli