Laurea "honoris causa" 1 gennaio 2012:/ 1. SI', ingegneria ed architettura ma "DIVINO-UMANE"!

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Laurea "honoris causa" 1 gennaio 2012:/ 1. SI', ingegneria ed architettura ma "DIVINO-UMANE"!"

Transcript

1 Laurea "honoris causa" 1 gennaio 2012:/ 1 in Ingegneria e Architettura Maria Madre di Dio a Benedetto XVI Giornata della Pace SI', ingegneria ed architettura ma "DIVINO-UMANE"! L'ingegnere è un esperto nei calcoli delle costruzioni, o nei rapporti energetici di svariati meccanismi. L'architetto, esperto soprattutto nell'arte del BELLO, è colui che dà quel "tocco inconfondibile" che fa sbocciare stupore, sorriso gioioso davanti ad opere "classiche" che riempiono occhi e cuore. Il termine vorrebbe indicare "colui che costruisce ARCHI". E che c'è di più bello in architettura dell'arco, capace di dare splendore ed armonia a tutto? Belli i monumenti dell'antica Grecia. Ma i Romani hanno dato un nuovo futuro alle costruzioni, grazie all'uso multiforme dell'arco. Ebbene, Benedetto XVI lo considero un grandissimo ingegnere ed architetto per l'umanità. Per me, il MIGLIORE! Basta leggere attentamente l'ultimo suo MESSAGGIO per la celebrazione della GIORNATA MONDIALE DELLA PACE: EDUCARE I GIOVANI ALLA GIUSTIZIA E ALLA PACE Da un lato sembra "smarrito e quasi triste" per un certo declino della generazione che sta passando per le mete inconcluse, non raggiunte dai reggitori attuali del MONDO. Dall'altra parte è pieno di fiducia e speranza nella generazione "entrante", giovanile. Ma la mette in guardia, come dicesse: Il SOLE potrebbe stare senza la Terra. Ma la Terra non può stare senza il SOLE. Basta sostituire le parole e "personificarle": Cristo potrebbe essere senza l'umanità. 1

2 Ma l'umanità non potrà mai essere senza Cristo. Di proposito ho detto del sole e della terra "stare". Ma per Cristo e l'umanità preferisco il verbo ESSERE. Mi permetto di sbocconcellare il MESSAGGIO, densissimo.. Inizia con un augurio: il tempo che ci sta dinanzi sia CONCRETAMENTE segnato dalla giustizia e dalla pace.. Sottolinea come il 2011 sia stato un anno nel quale è cresciuto il senso di frustrazione per la crisi che sta assillando - la società - il mondo del lavoro - l'economia Ma insieme evidenzia le cause: - sono le radici culturali - le radici antropologiche che sono state inquinate. Aggiungo: vedi la posizione della Costituzione europea che emargina Cristo, l'unico che può dar linfa BUONA, alle radici dell'europa. E termina dichiarando: Sembra quasi che UNA COLTRE DI OSCURITA' sia scesa nel nostro tempo e non permetta di vedere con chiarezza la luce del giorno. Quindi il futuro prossimo... Ma (ecco la svolta magistrale del GRANDE PAPA): In questa oscurità IL CUORE DELL'UOMO non cessa di attendere l'aurora... più che sentinelle l'aurora (Ps 130). Ed ora parla a voi giovani: Tale attesa dell'aurora è particolarmente VIVA e VISIBILE nei giovani, che saranno coloro che davvero potranno dare e DEBBONO dare il loro contributo alla società. 2

3 Ed il Papa ci avverte che il messaggio sarà improntato sull' EDUCARE I GIOVANI ALLA GIUSTIZIA e alla PACE. Saranno loro, ricchi di giustizia e di pace che daranno nuova speranza al mondo (alquanto disperato!...). Passa a un richiamo pressante, rivolto ai genitori, alle famiglie, agli educatori, ai responsabili della vita. religiosa. sociale. politica. economica. culturale e dei "media" perchè siano attenti al mondo giovanile sappiano ascoltarlo e valorizzarlo non solo come un'opportunità ma come UN DOVERE PRIMARIO di tutta la società. VOGLIAMO - TUTTI - UN FUTURO DI GIUSTIZIA E DI PACE! Allora dobbiamo coltivare un serio apprezzamento per il valore POSITIVO della vita, suscitanto nei giovani IL DESIDERIO DI SPENDERLA AL SERVIZIO DEL BENE. I giovani di tutto il mondo esprimono il desiderio di POTER GUARDARE con SPERANZA FONDATA VERSO IL FUTURO! Laurea "honoris causa"... 1 gennaio 2012/ 2 Ma c'è tanta apprensione in loro:. vorrebbero ricevere una formazione che li prepari in modo più profondo ad affrontare la realtà;. hanno difficoltà a formare una famiglia;. difficoltà a trovare un posto stabile di lavoro;. vorrebbero un'effettiva capacità di contribuire al mondo della politica della cultura dell'economia per la costruzione di una società dal volto più umano dal volto più solidale. 3

4 La società (più adulta) tenga in conto tutto ciò. Ma soprattutto la Chiesa guardi ai giovani. con speranza. con fiducia. incoraggiandoli a ricercare la verità. a difendere il bene comune. ad avere prospettive aperte sul mondo. ad avere OCCHI CAPACI DI VEDERE "COSE NUOVE". (Is 42,9; 48,6) E passiamo al secondo punto: I responsabili dell'educazione. - Educare è un'avventura la più affascinante, ma anche la più difficile della vita. - Educare (edùcere, dal latino) parla di un condurre fuori da se stessa una persona per introdurla nella REALTA', ma soprattutto verso UNA PIENEZZA che fa crescere la persona. - Due volontà entrano in gioco: quella dell'educatore adulto e quella del giovane. - Il giovane discepolo deve avere la seria responsabilità di accettare di lasciarsi guidare alla conoscenza della realtà dall'educatore. Il quale, a sua volta, DEVE ESSERE DISPOSTO A DONARE SE STESSO ai discepoli. - MA, attenzione, gli educatori non siano semplici dispensatori di regole e di informazioni, quanto invece autentici testimoni che sappiano VEDERE PIU' LONTANO DEGLI ALTRI, spazi più ampi degli altri. - IL TESTIMONE è COLUI CHE VIVE PER PRIMO IL CAMMINO - verso la meta - che PROPONE. E' guida! Benedetto non sbaglia nessun passaggio del progetto. Ha parlato dei responsabili. Ora ci parla dei "luoghi educativi" per formare i giovani alla giustizia+pace. a) LA FAMIGLIA. In essa i genitori sono I PRIMI EDUCATORI! La società e formata di cellule "familiari": - nella famiglia i figli apprendono i valori umani e cristiani verso una convivenza costruttiva e pacifica; - in essa imparano LA SOLIDARIETÀ fra le generazioni il rispetto delle regole il perdono 4

5 l'accoglienza dell'altro. - La famiglia è la PRIMA SCUOLA dove si viene educati alla giustizia e alla pace. Una amara constatazione attualissima del Papa:. Le famiglie sono costantemente minacciate. Spesso sono frammentate. E' difficile armonizzare lavoro e impegni familiari. molte le preoccupazioni per il futuro. i ritmi della vita sono frenetici. continue migrazioni in cerca del necessario alla vita e anche della pura sopravvivenza rendono difficile - la presenza ai figli di uno dei beni più preziosi: quella dei genitori, capaci di accompagnare i figli nella condivisione profonda del cammino - genitori capaci di trasmettere quell'esperienza e quelle certezze acquisite con gli anni CHE SOLO con il tempo TRASCORSO INSIEME si possono comunicare. Genitori, non perdetevi d'animo! Con l'esempio della vostra vita esortate i figli a PORRE LA SPERANZA anzitutto in DIO, da cui SOLO sorgono GIUSTIZIA e PACE autentiche. b) LE ISTITUZIONI EDUCATIVE:. Veglino con grande senso di responsabilità perchè sia rispettata la dignità di OGNI PERSONA, ma anche che sia valorizzata in ogni circostanza.. Aiutino i giovani a scoprire la propria vocazione, accompagnandoli nel FAR FRUTTIFICARE i doni che il Signore accorda a ciascuno di essi.. Diano garanzie ai genitori che i figli possano avere un cammino formativo NON IN CONTRASTO con la loro coscienza e i loro principi religiosi. Ed ora il GRANDE PRINCIPIO posto da Benedetto: OGNI AMBIENTE EDUCATIVO SIA LUOGO DI APERTURA AL TRASCENDENTE e AGLI ALTRI. 5

6 Laurea "honoris causa"... 1 gennaio 2012/3 luogo di dialogo luogo di coesione e di ascolto, nel quale il giovane si senta valorizzato nelle proprie potenzialità e ricchezze interiori e IMPARI ad APPREZZARE I FRATELLI! luogo che possa insegnare a gustare la gioia che scaturisce dal vivere giorno per giorno la carità e la compassione verso il prossimo e che scaturisce dal partecipare attivamente ALLA COSTRUZIONE DI UNA SOCIETÀ' più UMANA più FRATERNA. c) I RESPONSABILI POLITICI:. aiutino concretamente le famiglie. aiutino le istituzioni educative ad esercitare il loro diritto-dovere di educare. Diano un adeguato supporto - alla maternità e alla paternità - all'accesso all'istruzione - alla possibilità per le famiglie di scegliere liberamente le strutture educative ritenute più idonee per il bene dei propri figli.. Si impegnino a favorire il ricongiungimento di quelle famiglie che sono divise dalla necessità di trovare mezzi di susistenza. OFFRANO AI GIOVANI un'immagine LIMPIDA DELLA POLITICA come vero servizio per il BENE DI TUTTI. Il nostro grande ingegnere-architetto continua: d) Il MONDO DEI "MEDIA". Una nota mia: quanti conoscono il significato di questa parola latina, nominativo plurale neutro di "medium"? Gli Inglesi hanno 6

7 iniziato ad usarla e a utilizzarla con la loro pronuncia "midia". Chissà poi perchè! E bene sapere cosa significhino i "mass media": i mezzi di comunicazione veloce e in tempo reale di notizie di massa, insomma un "wide web", oggi inarrestabili. Li uso moltissimo anch'io. Se voglio comunicare "ora" con i miei familiari del Canada, eccoti il telefono: il più arcaico "mass medium": mezzo tra me e i miei per farci gli auguri. Tutto strettamente ad alta tecnologia. Il problema è che soventissimo non trasmettono EVANGELI, ma troppe false notizie e comunicazioni. E anche indecenze, tanta "monnezza". Un po' di controllo non sta male! Ecco allora cosa ne pensa il Papa: - I "media" diano sempre un contributo EDUCATIVO! - Sappiamo che hanno un ruolo ormai insostituibile: informano, ma allo stesso tempo formano lo spirito dei loro destinatari e quindi possono dare un apporto notevole all'educazione dei giovani. Ma possono anche fare il contrario (nota mia!). -Il legame tra educazione e comunicazione è strettissimo: l'educazione infatti - dice il Papa - avviene per mezzo della comunicazione, che influisce, POSITIVAMENTE 0 NEGATIVAMENTE sulla formazione della persona. Nota mia: possiamo mettere allo sbaraglio i giovani di fronte ai mass media sboccati e diseducativi? c) USO INTELLIGENTE DELLA LIBERTA': l'appello del Papa è chiarissimo: Cari giovani, dovete avere il coraggio di vivere prima di tutto voi stessi ciò che chiedete a coloro che vi circondano. Siate responsabili: FATE UN USO BUONO E CONSAPEVOLE DELLA LIBERTA'! SIATE CO-RESPONSABILI DELLA VOSTRA EDUCAZIONE e FORMAZIONE alla giustizia e alla pace. Ed ora entriamo nel terzo punto del messaggio: EDUCARE ALLA VERITÀ e alla LIBERTA' 7

8 Il Papa si rifa a S. Agostino: "Che cosa desidera l'uomo più fortemente della verità?". E chiarifica: una società è veramente "umana" quando mantiene viva tale insopprimibile domanda! Ancora: l'educazione è formazione INTEGRALE della persona, inclusa la dimensione morale e spirituale dell'essere umano, IN VISTA DEL SUO FINE ULTIMO e del BENE della Società di cui è parte. ED ECCO il PUNTO NEVRALGICO DEL PENSIERO LOGICISSIMO DEL PAPA: Per educare alla VERITÀ', occorre innanzitutto SAPERE CHI è LA PERSONA UMANA, conoscerne la natura! Come dire: per usare bene un computer o una Eerrari bisogna sapere - dall'ingegnere - come sono e come debbono funzionare. Se non so come sono, come li posso far funzionare? E con che? Laurea "honoris causa"... 1 gennaio 2012 / 4 Non posso guidare una Ferrari come una bicicletta. O un aereo come una nave. O un treno come una moto. O un computer come la mia Olivetti 22! E al contrario... Vedo i cieli - dice il Papa con il Salmista (8,4s) - la luna, le stelle, che tu, o Dio, hai creato con le tue mani. Ma quando contemplo l'uomo, perchè ne hai tanta cura, più che tutto il resto? Chi è l'uomo? 8

9 ECCO IL CUORE del messaggio! Se non capiamo questo passaggio, meglio non continuare! L'uomo? UN ESSERE, che HA UN CUORE, (un centro vitale) - assetato di infinito - assetato di verità capace di spiegare il senso della vita, non solamente come... alimentarsi correttamente (nota mia!), che sarebbe una verità parziale, marginale, - Un essere diverso da tutti gli altri sulla Terra: perchè fu creato per essere a immagine e somiglianza di Dio. Ma Dio com'è, perchè l'uomo gli rassomigli? Se Dio è AMORE, l'uomo dovrà essere "amore"! Ragionamento perfetto, che dovremmo sviluppare... Una conseguenza logicamente ferrea di questa tesi:. La vita è un dono inestimabile. Ogni vita ha una dignità profonda e inviolabile. In ogni uomo allora bisogna saper riconoscere una copia fedele del Creatore. Quindi ogni essere umano esige profondo rispetto. E dobbiamo collaborare tutti perchè TUTTI possano realizzare una vita conforme a questa altissima dignità. E la grande affermazione del Pontefice: L'autentico sviluppo dell'uomo riguarda UNITARIAMENTE LA TOTALITÀ della persona in OGNI SUA DIMENSIONE, (fisica, intellettuale, sociale, spirituale) INCLUSA QUELLA TRASCENDENTE che non può sacrificare la persona per raggiungere un bene "particolare", sia esso economico sociale individuale collettivo... E chi fa l'esame di coscienza su questa dichiarazione?... 9

10 Il Papa affronta tangenzialmente il problema della libertà: LA LIBERTA' è da comprendere solo in relazione con DIO. Non esiste libertà libera da qualsiasi relazione. L'assolutismo dell'io, nel quale la libertà è rapportata solo con "me stesso", è una contraddizione verso il proprio essere e quindi una perdita della libertà. Perchè? L'UOMO per natura è un essere RELAZIONALE, che non può non relazionarsi con gli altri, ma soprattutto con Dio. Ecco allora l'assioma: L' autentica libertà non può mai essere raggiunta dall'allontanamento da DIO! Torno a ricordare: la Terra non può non relazionarsi con il SOLE! Morirebbe... La libertà - dice sempre Benedetto - è UN VALORE PREZIOSO, ma DELICATO! Può essere fraintesa e usata male. Esempio fatto dal Papa stesso: La massiccia presenza nella nostra società e cultura DI UN RELATIVISMO che, non riconoscendo NULLA come DEFINITIVO, lascia come ultima misura solo il praprio io con le sue voglie, (e quante voglie!) per cui una libertà intesa così diventa automaticamente una prigione che ciascuno si costruisce, e di conseguenza separa l'uno dall'altro, riducendo ciascuno a ritrovarsi chiuso dentro il proprio "io". Altra grave conseguenza dichiarata letale dal Papa: Dentro un tale orizzonte relativistico (per il quale "io" mi rapporto solo con "me stesso" - ndr), NON è POSSIBILE UNA VERA EDUCAZIONE. 10

11 Senza la LUCE DELLA VERITÀ prima o poi ogni persona è condannata a dubitare della bontà stessa della vita e dei rapporti che la costituiscono, della validità del suo impegno per costruire con gli altri QUALCOSA IN COMUNE. Come dire (ndr!): un chicco di grano se non si unisce agli altri, non diventerà mai pane. Un filo d'erba non diventerà mai prato, da solo! Un acino d'uva non diventerà mai "vino generoso" da solo!... Laurea "honoris causa"... 1 gennaio 2012 / 5 Caro Benedetto, a questo punto cosa ci suggerisci?: (domanda Federico, 19 anni.. virtualmente!) Risponde Benedetto: Caro giovane, per esercitare la tua libertà, supera l'orizzonte relativistico (non esisti solo tu sulla terra, e la terra non è tutta per te! Ndr). Conosci la verità su te stesso la verità circa il bene e il male. Scopri nell'intimo della tua coscienza che c'è una legge che non ti sei data tu, ma ti è stata data e le devi ubbidire. Essa ti invita. ad amare. a fare il bene. a fuggire il male. ad assumere la responabilità del bene compiuto, ma anche del male commesso. Amico, la tua libertà è INTIMAMENTE CONNESSA con la LEGGE MORALE NATURALE, che tutti hanno nel cuore (è universale, cioè) che esige - rispetto della dignità di ogni persona 11

12 - accettazione di tutti i doveri e diritti fondamentali - e di conseguenza UNA CONVIVENZA CIVILE GIUSTA E PACIFICA tra tutte le persone del mondo! Vuoi giustizia e pace, sulla Terra? USA RETTAMENTE LA TUA LIBERTA'. Rispetta te stesso e gli altri. Rispetta il modo di essere - a volte lontano! - e di vivere degli altri, come gli altri debbono rispettare il tuo! Tante parole sono vuote senza questo principio! Ci vuole, in concreto: - fiducia reciproca - capacità di tessere un dialogo costruttivo - la possibilità del perdono (tanto preteso, ma poco donato!) - carità reciproca - compassione nei confronti dei più deboli - e finalmente LA DISPONIBILITA' AL SACRIFICIO... Programma "mozzafiato"! (sempre ndr) Non siamo ancora verso la fine del messaggio. Coraggio! Entriamo ora nel cuore di esso... EDUCARE ALLA GIUSTIZIA Premessa "papale": Il valore della persona, la sua dignità e diritti oggi - nonostante tanti vuoti proclami! - è SERIAMENTE MINACCIATO dalla diffusa tendenza a ricorrere esclusivamente (attenzione a questo avverbio! ). ai criteri dell'utilità. del profitto. dell'avere... Ora, GUAI A SEPARARE (isolare) il concetto di GIUSTIZIA dalle sue radici trascendenti. E quindi?... DICHIARAZIONE PROFONDA 12

13 La GIUSTIZIA non è una semplice convenzione umana (tipo ONU - ndr)... Il GIUSTO non è originariamente determinato dalla legge positiva, ma dall' IDENTITÀ PROFONDA dell' ESSERE UMANO. E' la visione integrale dell'uomo che permette di non cadere in una concezione CONTRATTUALISTICA della giustizia e di aprire anche per essa l'orizzonte della solidarietà e dell'amore! Non è l'onu con la dichiarazione dei diritti dell'uomo che stabilisce ciò che è giusto - cioè buono - per l'uomo! La solidarietà e l'amore non sono leggi ONU, ma solo una LEGGE DI VITA che scaturisce dall'essere datoci da Dio. Non si ama perchè ce lo dice l'onu! Amiamo perchè siamo frutto dell'amore. Amore vuole e gioisce dell'amore! Allora il Papa interviene nel profondo del cancro odierno: Certe correnti della cultura moderna, sostenute da PRINCIPI RAZIONALISTICI e NDIVIDUALISTICI, hanno alienato (contaminato!) il concetto di giustizia dalle sue RADICI TRASCENDENTI, separandolo dalla carità e dalla solidarietà! A questo punto il Papa riprende un suo insegnamento magistrale da "Caritas in veritate": La città dell'uomo non è promossa solo da rapporti di diritti e di doveri, ma ANCOR PIU' e ANCOR PRIMA DA RELAZIONI di gratuità, di misericordia, di comunione. La carità manifesta sempre anche nelle relazioni umane l' AMORE DI DIO. Essa dà valore teologale e salvifico a OGNI IMPEGNO, di giustizia nel mondo. Laurea "honoris causa"... 1 gennaio 2012 / 6 13

14 E più magistrale ancora il passo che segue: "Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia, perchè saranno saziati" (Mt 5,6). Saranno saziati perchè hanno fame e sete di. relazioni giuste/rette con Dio. con se stessi. con i loro fratelli e sorelle. e con il creato intero. EDUCARE ALLA GIUSTIZIA Dopo aver dichiarato che la pace non è semplice assenza di guerre e neppure un freddo equilibrio di forze contrastanti, il Papa afferma che per avere "pace in terra" ci vuole - tutela dei beni delle persone - libera comunicazione tra gli esseri umani - il rispetto della dignità delle persone e dei popoli - assidua pratica della fratellanza. La pace è frutto prodotto dalla giustizia La pace è un risultato concreto della carità. La pace è DONO DI DIO! La PACE è LA NOSTRA VERA PACE. Sulla croce Dio e mondo si sono riconciliati. Grazie alla croce si è tornati alla "famiglia con Dio" riconciliata nell'amore. E' la "giusta relazione con Dio": figli, non estranei o sudditi. CRISTO è il nome della Giustizia e della Pace! Ma se la Pace ci viene donata, è anche vero che è un'opera da costruire. Gli operatori di pace. sono aperti alla compassione alla solidarietà alla collaborazione 14

15 alla fraternità. sono attivi all'interno della comunità. sono vigili nel destare le coscienze sulle questioni nazionali e internazionali. vigili sull'importanza di ricercare adeguate modalità di ridistribuzione della ricchezza di promozione della crescita di cooperazione allo sviluppo di risoluzione dei conflitti. "Beati gli operatori di pace! Saranno chiamati figli di Dio" (Mt 5,9) Ma da dove nasce la PACE? DALLA GIUSTIZIA DI CIASCUNO, dall'essere quello che si ha da essere secondo Dio (non secondo noi), proviene l' impegno costante di promuovere la giustizia secondo le proprie competenze e responsabilità. Giovani, - dice loro il Papa - tenete viva la vostra tensione verso gli ideali; abbiate pazienza e tenacia nel ricercare la giustizia e la pace. Coltivate il gusto per ciò che è giusto e vero, ANCHE QUANDO CIO' PUÒ COMPORTARE SACRIFICIO E ANDARE CONTROCORRENTE! Invito finale del Papa: ALZARE GLI OCCHI A DIO! La sfida a percorrere le vie della giustizia e della paee è difficile e si chiede con il Salmista (121,1) "Alzo gli occhi verso i monti... da chi mi verrà l'aiuto?". "Voglio dirvi con forza, cari giovani: NON SONO LE IDEOLOGIE CHE SALVANO IL MONDO, ma soltanto il DIO VIVENTE, nostro creatore e garante della nostra libertà e di ciò che è veramente buono e vero; il Dio che è la misura di ciò che è giusto; il Dio che è AMORE ETERNO. Ora la grande sfida del Papa: 15

16 CHE COSA MAI POTREBBE SALVARCI SE NON L'AMORE? L'amore si compiace della verità L'amore è la forza che rende capaci di impegnarsi per la verità, per la giustizia, per la pace... L'amore che tutto copre, tutto crede, tutto spera, tutto sopporta (1Cor 13,1-13). Giovani, siete dono prezioso per la società. Via lo scoraggiamento di fronte alle difficoltà. Nessuna falsa soluzione come via più facile per superare i problemi! Accettate l'impegno, la fatica, il sacrificio, le vie che richiedono fedeltà e costanza, umiltà e dedizione. Fiducia nella vostra giovinezza e nei profondi desideri di felicità, verità, bellezza, amore vero! SIATE DI ESEMPIO E DI STIMOLO per gli adulti, superando ingiustizie e corruzione. Sognate e costruite un futuro migliore. Lavorate per un futuro più luminoso per tutti! Alzate gli occhi a Dio, incontrate Cristo! E' "CRISTO" il nome della giustizia e della pace! 16

EDUCARE I GIOVANI ALLA GIUSTIZIA E ALLA PACE

EDUCARE I GIOVANI ALLA GIUSTIZIA E ALLA PACE XLV GIORNATA MONDIALE DELLA PACE 1 GENNAIO 2012 EDUCARE I GIOVANI ALLA GIUSTIZIA E ALLA PACE 1. L'inizio di un nuovo anno, dono di Dio all umanità, mi invita a rivolgere a tutti, con grande fiducia e affetto,

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

(Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15)

(Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15) SIATE SANTI COME IL PADRE VOSTRO è SANTO (Mt 5, 48) (Memoria dei santi e dei martiri della vita consacrata) (Fori Imperiali, Roma 19/09/15) Ci siamo riuniti nel cuore della città di Roma per fare un pellegrinaggio,

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare

7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare 7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare 1. Io non so pregare! È una obiezione comune; tuttavia, se vuoi, puoi sempre imparare; la preghiera è un bene importante perché chi impara a pregare impara a

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

Adorazione Eucaristica

Adorazione Eucaristica Adorazione Eucaristica Pregare come i Santi I santi sono coloro che hanno creduto e vissuto con amore il mistero di Cristo. Essi hanno saputo vivere nel difficile nascondimento la preghiera, sottratta

Dettagli

Cominciamo a comprendere che ciò che intende la Parola di Dio per elemosina ha poco a che vedere con ciò che spesso intendiamo noi.

Cominciamo a comprendere che ciò che intende la Parola di Dio per elemosina ha poco a che vedere con ciò che spesso intendiamo noi. L'elemosina o la misericordia verso gli uomini Secondo la Bibbia l'elemosina è gesto di bontà dell'uomo per il suo fratello, essa è imitazione degli atti di Dio che, per primo ha mostrato bontà verso l'uomo.

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

3. Rito della benedizione senza la Messa

3. Rito della benedizione senza la Messa 3. Rito della benedizione senza la Messa INIZIO 500. Quando la comunità è già riunita, si può cantare il Salmo 33 (34) o eseguire un altro canto adatto. Terminato il canto, tutti si fanno il segno della

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

LA FAMIGLIA CHE EDUCA

LA FAMIGLIA CHE EDUCA LA FAMIGLIA CHE EDUCA Messaggio alle famiglie - Pasqua 2009 Diocesi di Fano Fossombrone Cagli Pergola L educazione delle virtù umane è alla base dell educazione cristiana Il senso dell autorità La famiglia

Dettagli

Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016

Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016 Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016 I. RADUNO Inno processionale Coloro che guidano la celebrazione entrano e possono portare una Bibbia, una candela e del sale Indirizzo

Dettagli

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE Il tempo di Natale è un tempo di doni - un dono dice gratuità, attenzione reciproca,

Dettagli

laici collaborazione Chiesa

laici collaborazione Chiesa Preghiamo insieme Prendi, Signore, e ricevi tutta la mia libertà, la mia memoria, il mio intelletto, la mia volontà, tutto quello che possiedo. Tu me lo hai dato; a te, Signore, io lo ridono. Tutto è tuo:

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che inizia la processione all altare)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che inizia la processione all altare) 18 novembre 2012 prima di avvento anno C ore 18.00 ore 10.00 18.00 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che inizia la processione all altare) Oggi è una domenica speciale: oggi inizia l Avvento.

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

L ALLEDUCATORE IN PREGHIERA. Preghiere e Celebrazioni

L ALLEDUCATORE IN PREGHIERA. Preghiere e Celebrazioni Preghiera dello sportivo (1) Signore, aiutami ad essere un vero sportivo. A vincere e restare modesto. A perdere e conservare il sorriso e la dignità. Ad accettare le decisioni dell'arbitro, giuste o ingiuste

Dettagli

ogni figlio di dio: una promessa di vita cristiana

ogni figlio di dio: una promessa di vita cristiana G.Gatti - Evangelizzare il Battesimo - 199 ogni figlio di dio: una promessa di vita cristiana UNO SGUARDO ALL AVVENIRE L amore vero guarda lontano Chi ama, guarda sempre lontano, al futuro. L amore, infatti,

Dettagli

Depressione e speranza cristiana. Convegno Dal buio alla luce Marconia 26 Maggio 2011

Depressione e speranza cristiana. Convegno Dal buio alla luce Marconia 26 Maggio 2011 Depressione e speranza cristiana Convegno Dal buio alla luce Marconia 26 Maggio 2011 Premessa Il mio punto di vista non sarà certo quello del medico, dello psicanalista, o del sociologo. (gli interventi)

Dettagli

1. una scelta responsabile

1. una scelta responsabile 1.a tappa : preparazione al Battesimo Chiediamo il Battesimo di nostro figlio 1. una scelta responsabile Parrocchia di S. Ambrogio - Via G. Di Vittorio, 23 - Mignanego (GE) Coloro che li sentivano raccontare

Dettagli

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE - di Deepak Chopra Sette esercizi spirituali per portare la pace all interno delle tua vita e nel mondo che ti circonda. L approccio alla trasformazione personale

Dettagli

COME ACCOMPAGNARE I RAGAZZI ED I GIOVANI NELL EDUCAZIONE AFFETTIVA ED AL MATRIMONIO

COME ACCOMPAGNARE I RAGAZZI ED I GIOVANI NELL EDUCAZIONE AFFETTIVA ED AL MATRIMONIO COME ACCOMPAGNARE I RAGAZZI ED I GIOVANI NELL EDUCAZIONE AFFETTIVA ED AL MATRIMONIO Premessa: Dalla ricerca La preparazione dei fidanzati al matrimonio ed alla famiglia oggi in Italia, commissionata dalla

Dettagli

Sinodo Diocesano Parroco: Don Ignazio Trogu

Sinodo Diocesano Parroco: Don Ignazio Trogu Sinodo Diocesano Parroco: Don Ignazio Trogu Signore Gesù, come vuoi che sia la tua Chiesa? Chiesa intesa come una famiglia, dove ognuno deve sentirsi partecipe e vivo, ricordandosi che ognuno di noi è

Dettagli

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI Silenzio e Parola: cammino di evangelizzazione Cari fratelli e sorelle, all avvicinarsi della Giornata

Dettagli

1. GIORNO - PREGHIAMO PER I VEGGENTI

1. GIORNO - PREGHIAMO PER I VEGGENTI 1. GIORNO - PREGHIAMO PER I VEGGENTI Gesù disse ai suoi discepoli: Sono queste le parole che vi dicevo quando ero ancora con voi: bisogna che si compiano tutte le cose scritte su di me nella Legge di Mosè,

Dettagli

Dio fra gli uomini I giovani camminano alla sua presenza: «Rallegratevi!»

Dio fra gli uomini I giovani camminano alla sua presenza: «Rallegratevi!» Lettera pastorale dei Vescovi svizzeri per la Festa Federale di Ringraziamento, Penitenza e Preghiera 2007 Dio fra gli uomini I giovani camminano alla sua presenza: «Rallegratevi!» Introduzione Cari fratelli

Dettagli

ELISABETTA VENDRAMINI

ELISABETTA VENDRAMINI ORA MEDIA In onore della beata ELISABETTA VENDRAMINI vergine e fondatrice festa liturgica 27 aprile 2 INNO Nel canto celebriamo la vergine fedele che ha dato alla Chiesa una famiglia nuova. Di nobili natali,

Dettagli

EUCARISTIA, DONO DI AMORE

EUCARISTIA, DONO DI AMORE EUCARISTIA, DONO DI AMORE Voce guida La nostra processione, quest'anno, sarà accompagnata dalla lettera enciclica di Benedetto XVI, sul tema dell'amore di Dio come fondamento e sviluppo della nostra vita

Dettagli

Progetto Educativo. Istituto infanzia parrocchiale BEATA VERGINE DEL ROSARIO Via Don Bosco 1 Azzano X

Progetto Educativo. Istituto infanzia parrocchiale BEATA VERGINE DEL ROSARIO Via Don Bosco 1 Azzano X Progetto Educativo Istituto infanzia parrocchiale BEATA VERGINE DEL ROSARIO Via Don Bosco 1 Azzano X Parrocchia San Pietro Apostolo Via Don Bosco 12 Azzano X La scuola dell infanzia Beata Vergine del Rosario,

Dettagli

P.E.I. Progetto Educativo d Istituto

P.E.I. Progetto Educativo d Istituto SCUOLA DELL INFANZIA SS. TRINITÀ PARROCCHIALE PARITARIA P.E.I. Progetto Educativo d Istituto Via Bernardi, 14-35135 Padova (PD) tel. 049 610071 fax 049 8642207 e-mail: direzione@scuolagesumaria.191.it

Dettagli

I Quaresima B. Padre, tu che ci doni il tuo Figlio come Vangelo vivente, fa che torniamo a te attraverso un ascolto rinnovato della tua Parola, pr.

I Quaresima B. Padre, tu che ci doni il tuo Figlio come Vangelo vivente, fa che torniamo a te attraverso un ascolto rinnovato della tua Parola, pr. I Quaresima B Padre buono, ti ringraziamo per aver nuovamente condotto la tua Chiesa nel deserto di questa Quaresima: donale di poterla vivere come un tempo privilegiato di conversione e di incontro con

Dettagli

CENACOLO DELLE MADRI. 13 Dicembre 2012 III INCONTRO DI PREGHIERA Anno liturgico 2012-2013 MARIA, LA VERGINE DELL ASCOLTO

CENACOLO DELLE MADRI. 13 Dicembre 2012 III INCONTRO DI PREGHIERA Anno liturgico 2012-2013 MARIA, LA VERGINE DELL ASCOLTO CENACOLO DELLE MADRI 13 Dicembre 2012 III INCONTRO DI PREGHIERA Anno liturgico 2012-2013 MARIA, LA VERGINE DELL ASCOLTO Dicembre è il mese del compleanno di Gesù: sembra che anche molti cristiani se lo

Dettagli

Dilecti amici Carissimi giovani

Dilecti amici Carissimi giovani 5 INDICE Dilecti amici 1. Auguri per l anno della gioventù 9 2. Cristo parla con i giovani 12 3. La giovinezza è una ricchezza singolare 15 4. Dio è amore 19 5. La domanda sulla vita eterna... 22 6....

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

EUCARESTIA E SANTA MESSA

EUCARESTIA E SANTA MESSA EUCARESTIA E SANTA MESSA Cari figli, Gesù, così come è nei Cieli, è anche qui sulla Terra, presente nell Eucarestia. Gesù è presente nell Eucarestia per fortificare lo spirito di ognuno di voi. Rendete

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986

La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986 La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986 Cari, amici, cari abitanti della Tasmania. 1. La mia

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA Beati voi, beati voi, beati voi, beati voi. BEATI VOI

BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA Beati voi, beati voi, beati voi, beati voi. BEATI VOI BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA MI FA#-7 Se sarete poveri nel cuore, beati voi: LA6 MI sarà vostro il Regno di Dio Padre. MI FA#-7 Se sarete voi che piangerete, beati voi, LA6 MI perché

Dettagli

Il Leader: discepolo di Gesù

Il Leader: discepolo di Gesù Il Leader: discepolo di Gesù Introduzione La dimensione del discepolato è essenziale nella vita cristiana, del battezzato e nel ministero di leader. Chi vuole annunciare il vangelo non può farlo se prima

Dettagli

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE FAMIGLIA ED EDUCAZIONE Card. Carlo Caffarra Cari genitori, ho desiderato profondamente questo incontro con voi, il mio primo incontro con un gruppo di genitori nel mio servizio pastorale a Bologna. Sono

Dettagli

La prima confessione di nostro figlio

La prima confessione di nostro figlio GLI INTERROGATIVI CHE ATTENDONO LA VOSTRA RISPOSTA Parrocchia San Nicolò di Bari Pistunina - Messina QUANDO MI DEVO CONFESSARE ANCORA? Quando senti in te il desiderio di migliorare la tua condotta di figlio

Dettagli

Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA

Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA Orientamenti pastorali per il triennio 2016/2019 Che cosa ci chiede oggi il Signore? Che cosa chiede alla chiesa pistoiese?

Dettagli

FORMAZIONE UMANO-AFFETTIVA

FORMAZIONE UMANO-AFFETTIVA ANNESSO 4 FORMAZIONE UMANO-AFFETTIVA 0. Introduzione Diventare capaci di amare con tutto il cuore fa parte dei desideri umani grandi e incancellabili. Là si trova la sorgente della gioia di vivere e del

Dettagli

La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II. Domenica, 6 giugno 1993

La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II. Domenica, 6 giugno 1993 La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II Domenica, 6 giugno 1993 1. Che il Signore cammini in mezzo a noi (Es 34, 9). Così prega Mosè, presentandosi

Dettagli

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi Unità Pastorale Cristo Salvatore Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi 2 3 Introduzione LE DIMENSIONI DELLA FORMAZIONE CRISTIANA In qualsiasi progetto base di iniziazione

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Omelia del Vescovo Mons. Ottorino Assolari

Omelia del Vescovo Mons. Ottorino Assolari Omelia del Vescovo Mons. Ottorino Assolari Anzitutto voglio dare il mio saluto cordiale ed affettuoso a questa cara comunità di Gorle che già mi accoglie da diversi anni, quindi esprimo la mia riconoscenza

Dettagli

Per il nostro incontro mensile ho riflettuto su alcune intuizioni che, nella preghiera, hanno preso corpo pensando a voi:

Per il nostro incontro mensile ho riflettuto su alcune intuizioni che, nella preghiera, hanno preso corpo pensando a voi: 1 Lettera di don Fausto alle GIOVANI COPPIE Carissimi amici, mi capita spesso di pensare a voi, di affidare al Signore qualche vostra confidenza, di condividere con voi la gioia e la fatica e questo mi

Dettagli

Nella mia Lettera ai cristiani della Chiesa di Lucca, per quest anno pastorale, chiedevo:

Nella mia Lettera ai cristiani della Chiesa di Lucca, per quest anno pastorale, chiedevo: LITURGIA DEL MANDATO PER IL SERVIZIO DI ANIMATORE DEI GRUPPI DI ASCOLTO DEL VANGELO Sabato 29 novembre 2014 (Rm 10,9-18; Mr 16,9-15) ITALO CASTELLANI Arcivescovo di Lucca Nella mia Lettera ai cristiani

Dettagli

Piccolo prontuario di avvicinamento alla spiritualità

Piccolo prontuario di avvicinamento alla spiritualità Piccolo prontuario di avvicinamento alla spiritualità Ivan Melandri PICCOLO PRONTUARIO DI AVVICINAMENTO ALLA SPIRITUALITÀ Diario www.booksprintedizioni.it Copyright 2015 Ivan Melandri Tutti i diritti

Dettagli

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 PROGRAMMAZIONE GENERALE DI AZIONE CATTOLICA PARROCCHIA IMMACOLATA - ADELFIA ANNO 2013/2014 Introduzione unitaria: «Ecco ora il momento favorevole» (2Cor 6,2) Santi nel quotidiano Orientamenti per il triennio

Dettagli

INTRODUZIONE LA NOSTRA LETTERA SIETE VOI

INTRODUZIONE LA NOSTRA LETTERA SIETE VOI INTRODUZIONE LA NOSTRA LETTERA SIETE VOI Famiglia, permettimi di darti del tu 1. Carissimi, iniziando quest anno la terza tappa del Percorso pastorale mi chiedo: a chi desidero rivolgermi? Ai singoli,

Dettagli

Settimana della Comunità Prima assemblea parrocchiale LA COMUNITA. Pagine di vita A C C O G L I E N Z A

Settimana della Comunità Prima assemblea parrocchiale LA COMUNITA. Pagine di vita A C C O G L I E N Z A Settimana della Comunità Prima assemblea parrocchiale LA COMUNITA Pagine di vita A C C O G L I E N Z A Quando l'assemblea si è riunita si apre la catechesi con un intervento che crei, secondo l'opportunità,

Dettagli

«Vado e tornerò da voi.»

«Vado e tornerò da voi.» sito internet: www.chiesasanbenedetto.it e-mail: info@chiesasanbenedetto.it 5 maggio 2013 Liturgia delle ore della Seconda Settimana Sesta Domenica di Pasqua/c Giornata di sensibilizzazione per l 8xmille

Dettagli

POESIE SULLA FAMIGLIA

POESIE SULLA FAMIGLIA I S T I T U T O S. T E R E S A D I G E S Ù Scuola Primaria POESIE SULLA FAMIGLIA A CURA DEI BAMBINI DELLA QUARTA PRIMARIA a.s. 2010/2011 via Ardea, 16-00183 Roma www.stjroma.it La gratitudine va a mamma

Dettagli

L ESSERE OPERATORE CARITAS MI AIUTA A VIVERE CON E PER CRISTO? DOTT.SSA LAURA SALVO PSICOLOGA-PSICOTERAPEUTA DOCENTE ISSR RICERCATRICE ITCI

L ESSERE OPERATORE CARITAS MI AIUTA A VIVERE CON E PER CRISTO? DOTT.SSA LAURA SALVO PSICOLOGA-PSICOTERAPEUTA DOCENTE ISSR RICERCATRICE ITCI L ESSERE OPERATORE CARITAS MI AIUTA A VIVERE CON E PER CRISTO? DOTT.SSA LAURA SALVO PSICOLOGA-PSICOTERAPEUTA DOCENTE ISSR RICERCATRICE ITCI VIVERE CON E PER CRISTO Evangelizzare significa: Convertire Portare

Dettagli

CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011

CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011 CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011 Nicolas Poussin L istituzione dell Eucaristia, 1640, Musée du Louvre, Paris Nella Sinagoga di Cafarnao, Gesù parlò dell Eucarestia LECTIO SUL VANGELO DELLA SOLENNITÀ DEL

Dettagli

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario)

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA Cerchiamo il significato delle due parole: ADULTO CRISTIANO chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) colui che ha deciso di:

Dettagli

PREGARE NELL ASSEMBLEA LITURGICA CON LE FAMIGLIE NELL ANNO DELLA SPERANZA

PREGARE NELL ASSEMBLEA LITURGICA CON LE FAMIGLIE NELL ANNO DELLA SPERANZA A R C I D I O C E S I D I U D I N E Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia PREGARE NELL ASSEMBLEA LITURGICA CON LE FAMIGLIE NELL ANNO DELLA SPERANZA CRISTO NOSTRA SPERANZA (1 Tm 1,1) Anno Pastorale

Dettagli

COMUNICARE LA FEDE OGGI Quando e come confessarmi? Riflessioni di Monsignor R. Martinelli

COMUNICARE LA FEDE OGGI Quando e come confessarmi? Riflessioni di Monsignor R. Martinelli Parrocchia S.Maria della Clemenza e S. Bernardo COMUNICARE LA FEDE OGGI Quando e come confessarmi? Riflessioni di Monsignor R. Martinelli Si consiglia una lettura graduale, riflettendo su una o due domande

Dettagli

La perdita di un caro amico Pinuccio 6 gennaio 2009

La perdita di un caro amico Pinuccio 6 gennaio 2009 La perdita di un caro amico Pinuccio 6 gennaio 2009 INTERPRETARE L EVENTO Carissimi A., R. e C., carissimi parenti e amici di Pinuccio qui convenuti, la nostra fede cristiana mi assegna il compito di aiutare

Dettagli

Oltre il sesto giorno. I Incontro, 24 Novembre 2012

Oltre il sesto giorno. I Incontro, 24 Novembre 2012 GRUPPO FAMIGLIA L essere umano è stato creato ad immagine e somiglianza di Dio per amare e si realizza pienamente in se stesso solo quando fa dono sincero di sé agli altri. La famiglia è l ambito privilegiato

Dettagli

COMUNITÀ DI VITA CRISTIANA. Il nostro carisma Vita e organizzazione della Comunità

COMUNITÀ DI VITA CRISTIANA. Il nostro carisma Vita e organizzazione della Comunità PRINCIPI GENERALI DELLA COMUNITÀ DI VITA CRISTIANA Preambolo Il nostro carisma Vita e organizzazione della Comunità Dio ci ama e ci salva L'azione dello Spirito Una storia di grazia PRINCIPIGENERALIDELLACOMUNITÀ

Dettagli

Intenzioni per l Apostolato della Preghiera 2014

Intenzioni per l Apostolato della Preghiera 2014 Intenzioni per l Apostolato della Preghiera 2014 GENNAIO 2014 Perché venga promosso un autentico sviluppo economico, rispettoso della dignità di tutti gli uomini e di tutti i popoli. Perché i cristiani

Dettagli

Vorrei avviare questa riflessione soffermandomi

Vorrei avviare questa riflessione soffermandomi Cammino di perfezione/20 Vinci le antipatie con l amore sii amico di tutti Vorrei avviare questa riflessione soffermandomi sull amore come anima di ogni comunità familiare, ecclesiale, sociale. Una comunità

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

Misericordiosi))come) il))padre) Esperienza)della)grazia)nell'unità)

Misericordiosi))come) il))padre) Esperienza)della)grazia)nell'unità) LetteradiNatale2015dell'AbateGeneraleOCist Misericordiosi))come))il))Padre) Roma,8dicembre2015 Solennitàdell'Immacolata Carissimi Vi scrivo questa lettera di Natale proprio mentre inizia il Giubileo della

Dettagli

SAN GIUSTO MARTIRE. Omelia. +Giampaolo Crepaldi. Arcivescovo-Vescovo di Trieste. 3 novembre 2010

SAN GIUSTO MARTIRE. Omelia. +Giampaolo Crepaldi. Arcivescovo-Vescovo di Trieste. 3 novembre 2010 SAN GIUSTO MARTIRE Omelia +Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo di Trieste 3 novembre 2010 Distinte Autorità civili e militari, fratelli e sorelle, bratije in sestre, 1. La Chiesa di Trieste onora e

Dettagli

Tanti doni bellissimi!

Tanti doni bellissimi! Tanti doni bellissimi! Io sono dono di Dio e sono chiamato per nome. Progetto Educativo Didattico Religioso Anno Scolastico 2015 2016 Premessa Il titolo scelto per la programmazione religiosa 2015 2016

Dettagli

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA I A6 BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA Parrocchia Domenica CANTO D INIZIO NEL TUO SILENZIO Nel tuo silenzio accolgo il mistero venuto a vivere dentro di me, sei tu che vieni, o forse è più vero

Dettagli

PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA

PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA 2 maggio 2015 Canto iniziale Cel. Nel nome del Padre TI PORTAVO IN BRACCIO Una notte un uomo fece un sogno. Sognò che stava camminando

Dettagli

Anno Internazionale del Fanciullo

Anno Internazionale del Fanciullo Anno Internazionale del Fanciullo COMUNICATO DEL CONSIGLIO PERMANENTE In occasione dell'anno internazionale del fanciullo, sono molte le iniziative che si prendono da ogni parte anche nel nostro paese.

Dettagli

Comunità Pastorale Maria Regina della Famiglia. Festa del Perdono. CELEBRAZIONE della PRIMA CONFESSIONE. 21 novembre 2015

Comunità Pastorale Maria Regina della Famiglia. Festa del Perdono. CELEBRAZIONE della PRIMA CONFESSIONE. 21 novembre 2015 Comunità Pastorale Maria Regina della Famiglia Festa del Perdono CELEBRAZIONE della PRIMA CONFESSIONE 21 novembre 2015 Parrocchia di Madonna in campagna e Santi Nazaro e Celso di Arnate in Gallarate (VA)

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

Il GPS di Dio Schema riassuntivo del messaggio e domande per i Piccoli Gruppi

Il GPS di Dio Schema riassuntivo del messaggio e domande per i Piccoli Gruppi Il GPS di Dio Schema riassuntivo del messaggio e domande per i Piccoli Gruppi Matteo 5:6 Beati quelli che sono affamati e assetati di giustizia, perché saranno saziati. Giovanni 10:27 Le mie pecore ascoltano

Dettagli

POESIE DAL CUORE. Concorso "Don Bosco 2012. Prendimi per mano... Don Bosco

POESIE DAL CUORE. Concorso Don Bosco 2012. Prendimi per mano... Don Bosco POESIE DAL CUORE Concorso "Don Bosco 2012 Prendimi per mano... Don Bosco di Matteo Melis, 3 a A (primo classificato) Proprio tu sei l amico più importante PeR ragazzi come me PiEno di ideali, desideri

Dettagli

Anno della Misericordia

Anno della Misericordia Parrocchia San Giuseppe Calasanzio Padri Scolopi Via Don Gnocchi 16 - Milano Tel 02-4075933 www.parrocchiacalasanzio.it e-mail: info@parrocchiacalasanzio.it Progetto pastorale 2015-2016 Anno della Misericordia

Dettagli

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio Celebrare un anniversario non significa rievocare un avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento di grazie una realtà presente che ha

Dettagli

LITURGIA PER UN MATRIMONIO MISTO

LITURGIA PER UN MATRIMONIO MISTO LITURGIA PER UN MATRIMONIO MISTO Avvertenze preliminari Questa proposta di liturgia tiene conto del fatto che il matrimonio misto avviene fra un battista e un credente di altra religione e di nessuna).

Dettagli

«Io sono la via, la verità e la vita»

«Io sono la via, la verità e la vita» LECTIO DIVINA PER LA V DOMENICA DI PASQUA (ANNO A) Di Emio Cinardo «Io sono la via, la verità e la vita» Gv 14,1-12 Lettura del testo Dal Vangelo secondo Giovanni (14,1-12) In quel tempo, Gesù disse ai

Dettagli

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio Grado della Celebrazione: Solennità' Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE (solo giorno 6) L Epifania è la manifestazione del Cristo nella carne dell uomo

Dettagli

2. Fammi stare dalla tua parte, Signore

2. Fammi stare dalla tua parte, Signore 1^ settimana 1. Fammi buon amico fammi buon amico di tutti, fa' che la mia persona ispiri fiducia: a chi soffre e si lamenta, a chi cerca luce lontano da te; a chi vorrebbe cominciare e non sa come, a

Dettagli

QUANTE EMOZIONI GESU

QUANTE EMOZIONI GESU SCUOLA DELL INFANZIA SACRA FAMIGLIA La Spezia PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2014-2015 QUANTE EMOZIONI GESU Al centro di qualsiasi programmazione nella scuola dell Infanzia ci deve

Dettagli

Da Sua Santità Papa Tawadros Secondo Messaggio Natalizio 2013

Da Sua Santità Papa Tawadros Secondo Messaggio Natalizio 2013 Da Sua Santità Papa Tawadros Secondo Messaggio Natalizio 2013 Amati figli, mi congratulo con voi per la Festa della gloriosa Natività... Siano con voi le benedizioni del Nascituro della mangiatoia santa,

Dettagli

Dal film Alla luce del sole

Dal film Alla luce del sole Dal film Alla luce del sole Don Pino ha capito quali sono le vere necessità della gente di Brancaccio. Non i compromessi con la mafia, non la prepotenza, non la smania di ricchezza per qualcuno, ma vivere

Dettagli

dalla Messa alla vita

dalla Messa alla vita dalla Messa alla vita 12 RITI DI INTRODUZIONE 8 IL SIGNORE CI INVITA ALLA SUA MENSA. Dio non si stanca mai di invitarci a far festa con Lui, e gli ospiti non si fanno aspettare, arrivano puntuali. Entriamo,

Dettagli

L'Amore vince tutto! - Intervista a Claudia Koll di Mauro Harsch

L'Amore vince tutto! - Intervista a Claudia Koll di Mauro Harsch L'Amore vince tutto! - Intervista a Claudia Koll di Mauro Harsch Una delle persone più straordinarie che ho conosciuto in questi ultimi anni è sicuramente Claudia Koll. Attrice di successo, affianca attualmente

Dettagli

Chiamati all Amore Chiamati alla Gioia

Chiamati all Amore Chiamati alla Gioia Veglia di preghiera Chiamati all Amore Chiamati alla Gioia Canto iniziale Celebrante: Nel nome di Dio che ci è Padre, del Figlio suo nostro salvatore e dello Spirito Santo d amore. Tutti: Amen Guida: Tutti

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

Schema del cammino GG e giovani

Schema del cammino GG e giovani Schema del cammino GG e giovani Professione di fede GIOVANISSIMI La dignità della persona umana La vocazione cristiana Una chiesa di discepoli GIOVANI Una chiesa di inviati Prima, seconda e terza superiore

Dettagli

CHE COSA E PER ME IL BATTESIMO?

CHE COSA E PER ME IL BATTESIMO? Parrocchia santi Giacomo e Filippo ORATORIO SAN GIOVANNI BOSCO www.oratoriocornaredo.it anno pastorale 2007/2008 Primo incontro di riflessione per i genitori di Terza elementare CHE COSA E PER ME IL BATTESIMO?

Dettagli

PRESENTAZIONE. Cfr. CEI, Il matrimonio canonico, n. 2.

PRESENTAZIONE. Cfr. CEI, Il matrimonio canonico, n. 2. PRESENTAZIONE È urgente dovere della Chiesa accompagnare la famiglia nelle diverse tappe della sua formazione e del suo sviluppo 1. Questo lavoro del dottor don Omar Larios Valencia, nato dall esperienza

Dettagli

INTRODUZIONE. motivazioni e finalità

INTRODUZIONE. motivazioni e finalità Un mondo di bellissimi colori: io e l'ambiente. Tanti bambini tutti colorati: io e gli altri. Un bambino dai colori speciali: io e la famiglia. Avvento e Natale. Io e Gesù, una giornata insieme a Gesù.

Dettagli

Testimonianze: Vivere la sessualità secondo il disegno di Dio

Testimonianze: Vivere la sessualità secondo il disegno di Dio X Forum Internazionale dei Giovani - Rocca di Papa (Roma), 24-28 marzo 2010 Testimonianze: Vivere la sessualità secondo il disegno di Dio Fabian Lair, Austria PREMESSA Viviamo in un mondo in cui tutto

Dettagli

INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO

INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO 1. Inaugurazione ufficiale del nuovo anno di catechismo: Biccari 12 Ottobre ore 10,00. Riportiamo il testo della celebrazione. INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO Inizio: Si esce dalla sagrestia con

Dettagli

LE SETTE PAROLE DELL AMORE

LE SETTE PAROLE DELL AMORE LE SETTE PAROLE DELL AMORE Le sette parole di Gesù in croce sono le parole ultime, quelle che restano, che ci dicono chi è Lui e quindi chi siamo noi. Le parole dell Amore ultimo ci trovano lì dove siamo

Dettagli

RITI DI ACCOGLIENZA. Che nome date al vostro bambino?

RITI DI ACCOGLIENZA. Che nome date al vostro bambino? RITI DI ACCOGLIENZA DIALOGO CON I GENITORI E I PADRINI Celebrante: Genitori:... Che nome date al vostro bambino? Celebrante: Per... che cosa chiedete alla Chiesa di Dio? Genitori: Il Battesimo. Celebrante:

Dettagli

CELEBRARE O ESSERE SACRAMENTO DELLE NOZZE? Incontro diocesano dei percorsi di preparazione al matrimonio cristiano. (Marco e Cristina Bazzani)

CELEBRARE O ESSERE SACRAMENTO DELLE NOZZE? Incontro diocesano dei percorsi di preparazione al matrimonio cristiano. (Marco e Cristina Bazzani) CELEBRARE O ESSERE SACRAMENTO DELLE NOZZE? Incontro diocesano dei percorsi di preparazione al matrimonio cristiano. (Marco e Cristina Bazzani) IL SACRAMENTO DELL AMORE EUCARESTIA Nell Eucarestia il segno

Dettagli