Stefano Valera. Poesie di una vita

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Stefano Valera. Poesie di una vita"

Transcript

1 Stefano Valera Poesie di una vita

2 Prime Poesie

3 Periferia (Ecologicamente in-sostenibile) Il vento gelido lambisce le pareti di enormi grattacieli in questo giorno viscide di pioggia. Qui, ai margini ignorati della grande città, i prati devastati, senza arbusti, mostrano recenti le ferite, contaminate dai malsani fusti, delle acacie ormai sfiorite. Sete nere d ombrella stracciate, lucide parti cromate di biciclette in rovina, contenitori sporchi di benzina, scarpe da tennis sfondate, cose buttate e dimenticate, stanno sui prati già poveri d erba. La pioggia deterge le cose, il vento trasporta lontano l olezzo di gas e petrolio rappreso nel cielo malsano.

4 Due stanze Il vecchio sacerdote si leva ogni mattino, anzi l alba, nella casa di fronte Le perpetue, due sorelle, lo rivestono accanto al letto disfatto, sotto la croce. La luce della stanza si perde nella strada, riflessa dalle piastrelline verdi. Ogni giorno mi alzo nella stanza della casa di fronte La luce mostra un letto disfatto, sotto la croce che manca. Due vite nel buio della giornata grigia, tra i muri delle case alte, si muovono nella stanza di fronte, per sedersi ogni volta sulla poltrona a leggere, come morti, per ore.

5 Poesie Militari

6 A mia madre Chiudere fuori la notte, la morte e continuare. La stanza buia nella casa ha l odore dei vivi di qualche anno fa. Non ha perso l odore dei morti di oggi. Puoi ritrovarti coi vivi a parlare dei morti, anche senza parlarne, e domandare cosa chiedi alla loro assenza. Vuoi solo giocare con le parole, o cerchi qualcosa che non possono dirti? Sondare per te l abisso silenzioso del loro rifiuto. Pregare per te e per il loro vuoto: ascoltando il rumore dell assenza, senza piangere

7 Casale M.to 6 dicembre 1979 Stanco e sempre più raffreddato Mi siedo in questo ufficio: Caserma Nino Bixio, Casale Monferrato, come tanti prima di me. Sole che nasce all orizzonte, gradi tre, fanti presenti nell ufficio tre: le solite mattine casalesi, e sono ormai due mesi che sono lontano da te.

8 Casale, 30 agosto 1980 Un momento di tregua. Fuori la natura impazza per l ennesima primavera. Ma nessuno s imbarca più per le Crociate Tutto questo spreco di sole, di aria, di luce per i vivi. E niente per i morti Un reato continuo ai danni dei morti, alla faccia loro. I vivi sono irriverenti come i bambini, in queste cose. Non fingono, non hanno mezzi termini: accettano le profferte dell ora, sbattendosene dei morti. Con i morti mi fermo un momento nella stanza chiusa, a interrogarmi sul mistero occasionale della Resurrezione.

9 Casale M.to, Ancora gli odori e i colori di questa primavera e i brusii degli uccelli mi richiamano alla vita Il mio corpo infantile è in balìa di altre muffe, piogge, asfalti bituminosi. Sulla collina eocenica o tra le stoppie del Monte Crocione, scivola verso il basso, per raggiungere chi dorme per sempre nel buco di Erbonne, nella bella e nella brutta stagione, sotto l erba o la neve, oltre il muro bianco illuminato per l ultima volta dall Enel. La sorgente nell incavo delle cascine diroccate è ancora una certezza per i vivi di Erbonne: una meta irraggiungibile per me, che ascolto il rumore di un altra primavera dalla caserma lontana oltre il Po, aspettando la pioggia. La mia giornata si guarda di continuo l ombelico, chiedendosi: Che tte frega?, mentre l uniforme grigioverde mummifica il mio corpo. Sono qui e a Erbonne, nella fortezza diroccata sul Po, e nell incavo delle cascine a raccogliere acqua con la coppa delle mani, per portarne un po a morti.

10 Casale M.to, Qui a Casale si sta come in ospedale: pochi e radi nei festivi, ammucchiati nei feriali come fossimo animali Alle sette c è la sveglia alle otto l adunata: poi la solita giornata senza tempo e senza data. La nostra voglia di ricominciare a contare i giorni di una vita normale ci porta a credere che morte è questa e vita l altra, appena sfiorata da una licenza o una scappata a casa Nei momenti di tranquillità si sta come all oratorio di paese, con il pallone, il cielo azzurro e l occhio vigile del prete maresciallo che fa attenzione che tu non freghi un ostia. Credere che fuori tutto è più bello e ricomincerà, è solo un malinteso senso della realtà.

11 Milano, Unicum (A Reza Palhavi) Sono solo come un re di Persia, che ha perso la mamma e il trono nella terra dov è nato e si chiede: Che cazzo faccio adesso? I consiglieri pagati sono fuggiti e il Paese in rivolta non lo riconosce più nel ruolo di Padre. Allora, mio caro, non ti rimangono che i denti finti e i capelli tinti, con i lumini dei colombai nelle notti senza luna Il mio ruolo non si è esaurito ancora, perché dichiarare forfait ora? Impetrare uno sguardo pietoso o una lacrima al passante frettoloso, spiegando che tutto è finito per una storia d amore. Con che coraggio guardare in faccia il Creatore, e dirgli: non farmi morire tra le braccia di un televisore in bianco e nero, senza un briciolo di colore, aspettando la telefonata che non arriva dalla banca svizzera dove ho depositato tutti i miei risparmi, il liquido, la grana nera del deserto. Perché continuare a fingere quando la solitudine mi stringe l imbocco dello stomaco e blocca la digestione come un cancro, mentre tutti imitano il mio way of life, girando dal Messico a Parigi, tra Saint Moritz e Il Cairo? Da piccolo era bello, perché la stupidità del mondo e il suo egoismo non mi apparivano così chiari,

12 attraverso il velo indistinto della pietà amorosa dei genitori. Credevo allora che l uomo è buono per un difetto d immagine. Ma cosa torno a fare oggi nel mio Paese, dove nessuno mi cerca o ha bisogno di me? Con questa mia facciona grande Egli occhi chiari azzurri, dietro agli occhiali scuri, le spalle larghe, il corpo pesante, la testa sempre meno pensante, scomodo se incontrato spesso - tenuto il più possibile a distanza da chi lo conosce bene, da chi non lo conosce più - non so proprio cosa fare, come muovermi e dove andare, senza aiuto nelle mie difficoltose operazioni di spostamento sulla faccia della terra. A cosa assomiglia questo letargo nella stanza chiusa con le persiane abbassate? Per anni le stesse carte: l Eremita, l Impiccato, la Torre, il Bagatto A una banca che non telefona, al silenzio di una donna, alla televisione accesa con qualcuno davanti, al letargo di chi aspetta la morte e non s aspetta più niente dalla vita.

13 Casale M.to, Il Boom Per un momento il vento della sera ha restituito ai palazzi la lucidità del Boom. Ci ho visto chiaro nel sistema: il Bar Lory, la gabbia dei canarini, le luci accese nei salotti buoni, abitati ancora da genitori giovani e sicuri, lasciano sul pavimento un bambino solo, con le sue biglie di vetro. Sorride nello specchio un po curioso e sa che non ripeterà l errore del genitore. Nelle risaie al chiaro della Luna aspetta una risposta al mondo che lo incula. Dio mio, che brutta fine, finire in ospedale per amore!. Eppure nella luce del mattino le risaie a specchio raccolgono insieme al riflesso del cielo e delle nubi il vuoto di un passato coi genitori buoni. Che fai lassù, con quel bambino in mano? Buttalo, buttalo, non ci pensare Un altra mamma saprà figliare!. Mi fanno una rabbia le robinie della caserma: non posso accelerare il loro verde, non posso comandargli: Più verde! Sveltitevi col verde!. Posso solo stare lì a guardare la loro stitichezza e la mia, nonostante l età giovane e i ripetuti innesti facciano sperare ancora in un miglioramento. Queste caserme basse e il rumore della campagna che assedia il paese uccidono l uccello nel suo nido, gazza, merlo o fringuello, povero anello di una catena alimentare che va dall uno all altro circolo polare. Siamo ancora noi, i rondoni, striduli nel cielo che s imbruna, liberi di flirtare con la Luna, soltanto dopo l ammainabandiera. Non troppo forte il pio pio, schivando i pioppi potenziali tra una picchiata e un pianto lungo, sui fili del telefono, nell aria buia e umida di sera.

14 Casale M.to, Quinto turno di PAO Ci guarderemo in silenzio dormire nei nostri loculi, sotto il cielo stellato, correndo veloci sulle risaie, sfiorando un ultima volta il muro della caserma, dopo il silenzio, al quinto turno di PAO. Il fucile bracciarm e un soldato vicino per fermare la Morte che avanza sotto il porticato col passo del lombrico.

15 Casale M.to, I miei genitori Tra i responsabili di questo pezzo di storia c è anche mio padre. Posso giudicarlo adesso, dall astinenza coatta della caserma, senza spargimento di sangue Con il suo lavoro ha costruito le autostrade, le fabbriche, e i palazzi del Boom. E invecchiato con loro, cercando sempre per sé di accontentarsi. Sua moglie cucinava e lavava, puliva il bambino che si sporcava, e lavorava anche lei, in silenzio, per il Boom. La loro storia è dentro una storia nazionale che gli storici chiamano senza sbagliare borghese occidentale. I dati provano - è naturale che il benessere è cresciuto, anche se loro si sono fatti annientare, fino a scomparire. Di mia madre è rimasto ben poco nel cimitero di Brunello Di mio padre resteranno le arnie in giardino, e un milione di latte in cantina per chiuderci dentro le sue ceneri.

16 Milano, A militare ho imparato il significato delle parole. Se uno ti dice: Morire, spina!, vuol dire che per te ci sono ancora tante guardie e PAO da fare dentro la caserma Se uno ti dice: Borghese!, vuol dire che la donna, il letto, l odore del paese dove sei nato riconquisterai tra poco, come un insperata libertà. La Morte resterà in caserma, tra quelli che rimangono a ricordare le facce di quelli che se ne vanno a casa. E sembrerà un ricambio troppo rapido, finché la Cittadella di Alessandria non fermerà - come in una stampa ingiallita - la giornata afosa, con il cielo fermo e le rondini bloccate sopra i muri. L orto incolto e silenzioso dentro griderà la tua vita devastata dal tempo, coi pochi frutti ormai inselvatichiti e gli attrezzi abbandonati tra le ortiche.

17 Casale M.to, Canto degli uccelli alla luce Abbiano cantato un infinità di albe in questo posto, senza ricordarlo, sopra i rami del noce e dell ippocastano, aspettando che il sole tornasse a ridarci la vita. Spesso i crepuscoli ci hanno ingannato con la loro imitazione del mattino, e molte rinascite abbiamo preso per tramonti: ma l importante era cantare. Anche se i nostri figli non capiranno i motivi di una scelta rinunciataria, continueremo a credere le nostre voci all aria, senza disperare.

18 Milano, Congedo provvisorio Sono stato bambino a Milano, nel mattino della mia vita; a Luino pescatore di persici ragazzino, nell acqua melmosa del lago Maggiore. Liceale diligente a Milano tornato nel Sessantanove, giusto un anno dopo la Rivoluzione,- tanto da non capire la lezione dei katanga e delle molotov. Turista povero in Scozia nei campi di lavoro, in Francia e in Catalogna ai tempi del dittatore Franco, senza soffrire per la mancata libertà. Studente modello all Università, consulente fantasma e mal pagato, di una casa editrice scolastica. Soldato posteggiato per un anno a Casale Monferrato, caporale canarino appena congedato: la mia storia finora non vi può interessare. Datemi del matto, se la vengo a raccontare.

19 La Ricerca delle Radici

20 Genitori I Cosa avrai mai pensato, madre, nel 35 quando comprasti alla fiera di Milano il finto caminetto dei Valtorta, che ti costò tutti i tuoi risparmi? E il nonno cosa disse, Taddi Angelo, di professione ferroviere, dopo aver speso tutto, povera orfanella deamicisiana, in un Italia ormai fascista? E cosa fu per te, quale revenge, dopo secoli di pecore e abbandono della nonna mai vista, Aspergius Santina, che visse di persona la storia paleoindustriale descritta dal suo Gramsci? Ancora quante domande e risposte senza voce, progenitori miei, per voi, per me, per queste terre? Le roride cascine dei Valera, distese sul piano umido e procace dai tempi della Spagna e della peste sepolta sotto cumuli di calce, vivono oggi una lenta corruzione, disfatte dalla pioggia e dalla neve, dal sole e dalle ombre, disertate dagli eredi inurbatisi col tempo. Le vostre rogge sono ancora gracchiate dalle rane, sporcate dal sapone nei sabati del Boom, quando il papà tornava alla terra dell infanzia, lavando l A 40 Innocenti e costringendo me, suo figlio, a far da porta acqua, come lui nel Trenta, per i braccianti della Cascinazza. Roridi campi di Lombardia, scena di lavoro da più generazioni legate al loro suolo, libere solo nella prigionia coatta della caserma, nei sabati e domeniche dei mesi Come potrei cantarvi meglio e più spedito?

21 Madre I E come potrei cantarti meglio, madre, morta nel Settantotto, covata nel ricordo laico, senza parole di speme o di abbandono? Per sempre giovane e forte ti sentirò stendere le mani sui prati di Vetan, e sollevarmi in volo, farmi girare vorticosamente sui monti valdostani, lontani nel tempo e nello spazio: un altro mondo. Il viottolo saliva dietro il mare ad Albissola, carico di fiori profumati: una cascata di serenelle, il tuo mistero sottratto via con te, per sempre, al nostro senno.

22 Padre I Un altra dimensione la tua, padre, quando rincasavi dopo il giorno di lavoro in banca: la mamma prima, per anni io dopo la sua morte a farti da mangiare. Adesso rincaso in via Canonica, e saluto il portinaio come tu un tempo, e vivo gli anni che hai vissuto tu, capofamiglia: più debole però, meno deciso, e tanto più ignorante del pratico maneggio delle cose. Il mio sogno infantile di schivarle, ruzzolato nella polvere a furia di stringere le boe, costretto a fare, decidere e disfare: quando poi sappiamo ch è tutto un bluff la vita, e un piccolo capillare che non tiene nel cervello basta a svanirla. E là il lumino spento della mamma, sul colle di Brunello Chi lo sorveglierà dopo di te, dopo di me, dal nulla dell oblio? Come non fossero mai esistiti Novara, il Duce, Taddi Angelo, la cupola pietosa di san Gaudenzio e il nostro amore, compreso nel Boom. Quando l automobilina di plastica gialla della Rinascente bastava a rendermi felice, e brillava come il neon di un lucido da scarpe sui palazzi di piazza Duomo.

23 La Bottatrice E ancora non basta a farmi realizzare l abisso melmoso della chiusa sul Naviglio nei pressi del Ticino L entità tenace che affonda il galleggiante e il pescatore che tira per riemergerla, quando il pesce del ricordo strappa giù nel profondo. Con tutte le sue forze, recupera allora il pondo desiato e si trastulla nelle ipotesi: persico, luccio o cavedano, storione, temolo o vairone No! Troppo forte lo strattone! Poi a pelo d acqua appare la sua forma, sagoma indistinta tirata fino a riva: l orrida bottatrice, amalgama di fango e putrefazioni, figura sfatta del mantrugiamento, pestata nel mortaio del passato Mostro genetico che scoraggia tutti i recuperi, che non siano d acque limpide e tranquille Solo pesci puliti: trota, temolo, salmone Sporchi i ricordi vivono male e danno vita a torbidi composti.

24 Genitori 2 Salgono leggere le farfalle sulle siepi dei rovi ai bordi del Ticino, gialle, bianche, azzurre velluto e polvere impalpabile d argento. Il posto era oltre la Pineta, sullo sperone della roccia di Saint Nicolas. La nostra caccia, padre, nel sole abbagliante di mezzogiorno, mentre la mamma cucinava nella casa d affitto del paese, vantava prede preziose: vanesse soprattutto, io e macaone, e intramontabili le cavolaie. L odore forte di naftalina, etere e insetticida sigillava per sempre quella casa, teatro di corse ciclistiche a palline e lanci debosciati di coltelli. Sotto il tuo sguardo sollecito e sicuro, dentro il nido che hai costruito per me, padre, e per gli uccelli del bosco, inchiodato su un acero, sulla strada per Vetan. Pascoli chiari e luminosi della mia infanzia, frequentati solo da mucche valdostane placide e rapidi cani da pastore, tra i volteggi di farfalle delle nevi.

25 Geode E poi nelle cave ricche di cristalli i giri innumerevoli sui monti della Svizzera italiana, intorno a Luino, per cercare l oro rovistando nelle discariche, il regno delle bisce. E per sempre, padre, ti ricorderò sospeso al sasso di Bisuschio, col sangue che ti usciva copioso dal naso per una scalpellata. Ma la geode era nostra, l avevi tolta al suo scrigno di roccia calcare: i cristalli di calcite perfetti e intatti vedevano la luce dopo un eternità di buio.

26 Versi Intanto lucono questi poveri versi, opachi cristalli di calcite, stillati dalle rocce lombarde del Triassico, che non conoscono ametiste: solo rari quarzi torbidi e piccoli granati, pesti nel mortaio della memoria senza arte di lima o di cesello. Cosa potrà mai del resto produrre un liceale sviato? Nel mondo rifiutato dei manager, dei falsi artisti in cerca d emozioni, con tanti soldi per viver da leoni, io recito la parte del coglione, anche se ho studiato a lungo come Amleto, e passeggiato a volte scuro in viso, fischiando con la testa reclinata da un lato, per essere più amato dalle donne Ma non va più di moda il tipo triste.

27 Altre poesie

28 Morte a Bollate Sento le voci che salgono nei luoghi della sofferenza, cumuli di disperazione sconosciuta e familiare, dentro gli ospedali e nelle chiese: sempre la stessa scena immobile del nulla, che spazza la vista una sera a Bollate, dalle vetrate sbarrate nella notte. Quando il corso naturale della vita si snatura nel paracadute di cemento e la morte silenziosa si confonde al lume di candela, nel dormiveglia dei presenti. E richiamarti indietro non serve, madre, come gridare contro il temporale, che ci devasta, lasciandoci nel buio.

29 Mamma Nel vuoto delle risaie a specchio ho aspettato a lungo di vedere il riflesso del tuo volto, tra i fusti verticali dei pioppi e i becchi lunghi e aguzzi degli aironi. Nell acqua che è la stessa del Terdoppio, dove il nonno pescava col quadrato limpidi pesci, eri un minuscolo vairone e la superficie cristallina poteva prevederti come la bolla delle fattucchiere. Ma l immagine stravolta si è dissolta, al soffio della brezza sottile che increspa le specchiere del cielo, per la gioia delle rane.

30 Saint Nicolas Nel piccolo cimitero di montagna sul nido alto di Saint Nicolas ho ritrovato anche la tua tomba, Tusserand Souvenir. E con questo nome erano davvero poche le possibilità di dimenticarti: nelle mattine d estate i baffi nerofumo e lo sputo sull asfalto segnavano un cammino immutabile verso il Vertosan, insieme al tuo Febis, cane lupo pastore, con te nei pascoli del cielo.

31 Milano, 16 gennaio 2004 Eucaristia Hai celebrato con me, padre, migliaia di eucaristie Senza saperlo, condividendo il tuo corpo fino al limite ultimo della morte. Non so quanto durerà la nostra comunione, ma sarai vivo ogni volta che il prete mi porgerà l ostia consacrata dal tuo amore. Così non avrò più fame. E un sorso del tuo sangue spegnerà per sempre la mia sete.

32 Febbraio 2007 A Francesca Rasmo Francesca Rasmo, io quando Passo di qui, nel cuore di Milano, in via Manin, mi piace evocare il tuo fantasma Tu sei diverso da loro - mi dicevi in un sussurro, sul marciapiede del bar Asso di Cuori -. Tu sei normale. E non sapevo se esserne felice, oppure se quello fosse il motivo vero del mio conflitto irrisolto, tra una vita borghese e l altra artisticamente incompiuta.

33 A Rossana Mi piacerebbe avere nel cassetto altre poesie che parlano di te, del nostro amore, del mio dolore. E delle infinite discussioni per definire i confini comuni del nostro futuro. Aprendo il cuore a una ricerca senza vinti e senza vincitori, fino alla fine della nostra vita: una ricerca che continuerà in quella dei nostri due bambini e unirà per sempre i nostri destini.

34 Milano 13 luglio 2007 Il vero Calicanthus Il vero Calicanthus, non quello profumato, che impropriamente chiamano così, è cresciuto a dismisura dopo la tua scomparsa, padre, trapiantato qui dalla pianura di Gudo Gambaredo, con i suoi fiori rosso scuro di sangue rappreso. Oggi non ho più il coraggio di entrare nel terreno che per anni hai coltivato a Caidate, la tua terra per sempre: Caidate e poi più niente dicevi Per paura forse di sovrapporre, calpestandole, i miei passi alle tue impronte cancellate dal mutare delle stagioni: non voglio profanare il tuo lavoro, traccia ancora visibile che si perderà, con la cessione della proprietà. Cordone ombelicale da tagliare perché il legame con la tua tomba s interrompa finalmente, e io possa guardare con gli occhi del cuore solo alla famiglia cara dei viventi.

35 E ancora proseguiamo E ancora proseguiamo tra i piccioni spiaccicati sull asfalto, in queste vie bollenti d agosto nella città deserta. E crediamo di trovare il senso della vita in una mostra d arte, o nell esse emme esse appena cancellato

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

La poesia per mia madre

La poesia per mia madre La poesia per mia madre Oggi scrivo una poesia per la mamma mia. Lei ha gli occhi scintillanti come dei diamanti i capelli un po chiari e un po scuri il corpo robusto come quello di un fusto le gambe snelle

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

LA BALLERINA. Chiara Boscolo IIIA

LA BALLERINA. Chiara Boscolo IIIA Sulle ali del tempo, sorvolo il vento. Viaggio per conoscere i luoghi del mondo. Il sentiero è la scia dell arcobaleno. Nei miei ricordi il verde della foresta, il giallo del sole, l azzurro ed il blu

Dettagli

Poesie, filastrocche e favole per bambini

Poesie, filastrocche e favole per bambini Poesie, filastrocche e favole per bambini Jacky Espinosa de Cadelago Poesie, filastrocche e favole per bambini Ai miei grandi tesori; Elio, Eugenia ed Alejandro, coloro che ogni giorno mi fanno crescere

Dettagli

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE FAVOLA LA STORIA DI ERRORE C era una volta una bella famiglia che abitava in una bella città e viveva in una bella casa. Avevano tre figli, tutti belli, avevano belle auto e un bel giardino, ben curato,

Dettagli

Roberta Santi AZ200. poesie

Roberta Santi AZ200. poesie AZ200 Roberta Santi AZ200 poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Roberta Santi Tutti i diritti riservati T amo senza sapere come, né quando né da dove, t amo direttamente, senza problemi né orgoglio:

Dettagli

Giovani poeti crescono.

Giovani poeti crescono. Giovani poeti crescono. L amicizia Passa un aereo Passa un treno Ma cosa si portano sul loro sentiero? E un qualcosa di luminoso Sarà la notte che fugge via o forse solo la vita mia?. Ora ho capito che

Dettagli

BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA Beati voi, beati voi, beati voi, beati voi. BEATI VOI

BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA Beati voi, beati voi, beati voi, beati voi. BEATI VOI BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA MI FA#-7 Se sarete poveri nel cuore, beati voi: LA6 MI sarà vostro il Regno di Dio Padre. MI FA#-7 Se sarete voi che piangerete, beati voi, LA6 MI perché

Dettagli

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Traccia: Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Per la preghiera: vedi in allegato. Sviluppo dell

Dettagli

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Scarica questo libretto Ascolta le canzoni in MP3 http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Canti con accordi 1 Lo spirito e la sposa z do

Dettagli

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione -

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - PROVA DI ITALIANO DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - Molti anni fa vivevo con la mia famiglia in un paese di montagna. Mio padre faceva il medico, ma guadagnava poco perché i suoi malati erano poveri

Dettagli

6. La Terra. Sì, la terra è la tua casa. Ma che cos è la terra? Vediamo di scoprire qualcosa sul posto dove vivi.

6. La Terra. Sì, la terra è la tua casa. Ma che cos è la terra? Vediamo di scoprire qualcosa sul posto dove vivi. 6. La Terra Dove vivi? Dirai che questa è una domanda facile. Vivo in una casa, in una certa via, di una certa città. O forse dirai: La mia casa è in campagna. Ma dove vivi? Dove sono la tua casa, la tua

Dettagli

IL SOGNO di GIUSEPPE Canzoni

IL SOGNO di GIUSEPPE Canzoni IL SOGNO di GIUSEPPE Canzoni CANZONE: QUESTO VESTITO BELLISSIMO Giacobbe: Ecco, figlio qui per te una cosa certo che ti coprirà, ti scalderà, e poi sarà un pensiero mio per te. Ti farà pensare a me, al

Dettagli

Luigi Giulio Bonisoli GIGISLAND

Luigi Giulio Bonisoli GIGISLAND Luigi Giulio Bonisoli GIGISLAND Gigisland I edizione 2011 Luigi Giulio Bonisoli Responsabile della pubblicazione: Luigi Giulio Bonisoli Riferimenti web: www.melacattiva.com www.scribd.com/luigi Giulio

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ

Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ Flavia Volta SOGNANDO LA FELICITÀ Flavia Volta, Sognando la felicità Copyright 2014 Edizioni del Faro Gruppo Editoriale Tangram Srl Via Verdi, 9/A 38122 Trento www.edizionidelfaro.it info@edizionidelfaro.it

Dettagli

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Attimi d amore Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Distesa davanti alla collina Occhi verdi come il prato distesa e non pensi a nulla. Ricordo

Dettagli

Song Book WWW.ALPHAGENERATION.IT/PDGWT

Song Book WWW.ALPHAGENERATION.IT/PDGWT Parola della Grazia Worship Team Song Book WWW.ALPHAGENERATION.IT/PDGWT Ti servirai di me ( 2006 Giovanni Di Sano & Marta Cascio) Verse Sol#Min Si5 Fa#5 Mi Mio Signore Mio Salvatore Fatti Conoscere Sol#Min

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

LE NOSTRE CANZONI DI NATALE

LE NOSTRE CANZONI DI NATALE CANZONE: LE NOSTRE CANZONI DI NATALE VIENI BAMBINO TRA I BAMBINI Quando la notte è buia E buio è anche il giorno, non credi che il domani potrà mai fare ritorno. Quando la notte è fredda C è il gelo nel

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni

Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni Le idee, i ricordi dei ragazzi sul paesaggio e le loro categorizzazioni Le risposte dei ragazzi, alcune delle quali riportate sotto, hanno messo in evidenza la grande diversità individuale nel concetto

Dettagli

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5 Ombra di Lupo Chiaro di Luna Tratto da Lupus in Fabula di Raffaele Sargenti Narrazione e Regia Claudio Milani Adattamento Musicale e Pianoforte Federica Falasconi Soprano Beatrice Palombo Testo Francesca

Dettagli

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 Zeta 1 1 2 NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 2010 by Bonfirraro Editore Viale Ritrovato, 5-94012 Barrafranca - Enna Tel. 0934.464646-0934.519716

Dettagli

Wretched - Libero Di Vevere, Libero Di Morire. Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 03:35

Wretched - Libero Di Vevere, Libero Di Morire. Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 03:35 01 - Come Un Cappio Un cappio alla mia gola le loro restrizioni un cappio alla mia gola le croci e le divise un cappio che si stringe, un cappio che mi uccide un cappio che io devo distruggere e spezzare

Dettagli

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Gruppo G.R.E.M Piemonte e Valle d Aosta Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Il kit, pensato per l animazione di bambini, ragazzi e adulti sul tema famiglia è così composto: - 1 gioco

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

Giulia Loscocco. Hao Zhaou

Giulia Loscocco. Hao Zhaou Giulia Loscocco dolce e morbida è piccina piccina e ha il cappello rosso. È sempre triste e certe volte felice. è fatta per essere abitata. La cosa che mi piace di più è il materasso della mia camera.

Dettagli

Claudio Bencivenga IL PINGUINO

Claudio Bencivenga IL PINGUINO Claudio Bencivenga IL PINGUINO 1 by Claudio Bencivenga tutti i diritti riservati 2 a mia Madre che mi raccontò la storia del pignuino Nino a Barbara che mi aiuta sempre in tutto 3 4 1. IL PINGUINO C era

Dettagli

IL RITMO ROVINOSO CHE PORTA ALLA FOLLIA

IL RITMO ROVINOSO CHE PORTA ALLA FOLLIA Associazione culturale per la promozione del Teatro Musicale contemporaneo P.Iva 04677120265 via Aldo Moro 6, 31055 Quinto di Treviso - Tv IL RITMO ROVINOSO CHE PORTA ALLA FOLLIA TERZA VERSIONE autore:

Dettagli

stelle, perle e mistero

stelle, perle e mistero C A P I T O L O 01 In questo capitolo si parla di un piccolo paese sul mare. Elenca una serie di parole che hanno relazione con il mare. Elencate una serie di parole che hanno relazione con il mare. Poi,

Dettagli

33 poesie. una dedicata al calcio e una alla donna

33 poesie. una dedicata al calcio e una alla donna 33 poesie una dedicata al calcio e una alla donna Salvatore Giuseppe Truglio 33 POESIE una dedicata al calcio e una alla donna www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Salvatore Giuseppe Truglio Tutti

Dettagli

Cari bambini, Mi chiamo x02 e arrivo da Ecopolis, un pianeta lontano anni luce. A causa di un guasto alla mia astronave sono atterrato sulla terra.

Cari bambini, Mi chiamo x02 e arrivo da Ecopolis, un pianeta lontano anni luce. A causa di un guasto alla mia astronave sono atterrato sulla terra. Cari bambini, Mi chiamo x02 e arrivo da Ecopolis, un pianeta lontano anni luce. A causa di un guasto alla mia astronave sono atterrato sulla terra. Che puzza extragalattica c è qui!. Il mio mondo è bello,

Dettagli

La cenerentola di casa

La cenerentola di casa La cenerentola di casa Audrina Assamoi LA CENERENTOLA DI CASA CABLAN romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Audrina Assamoi Tutti i diritti riservati Questa storia è dedicata a tutti quelli che

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

ANYWAY - IN NESSUN MODO

ANYWAY - IN NESSUN MODO ANYWAY - IN NESSUN MODO Non voglio sapere che devo morire Non avrò bisogno di sapere che devo provare Non imparerò mai come muovermi a tempo Non riesco a sentirlo in nessun modo Non terrò gli occhi aperti

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013 TEATRO COMUNALE CORSINI giovedì 28 febbraio 2013 Credo che tutti i ragazzi in questa fase di età abbiamo bisogno di uscire con gli amici e quindi di libertà. Credo che questo spettacolo voglia proprio

Dettagli

Pompei, area archeologica.

Pompei, area archeologica. Pompei, area archeologica. Quello che impressione è l atteggiamento di queste persone nell ultimo momento di vita. Cercano di coprirsi da qualcosa. Si intuisce che il motivo principale della causa è il

Dettagli

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A»

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A» Prima settimana Le tentazioni di Gesù e le nostre «Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto, per essere tentato dal diavolo» (Mt 4,1-11). 1. Osserviamo il disegno. Tenendo presente il brano del Vangelo

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Canzoncina. Di qui potete vedere Come sia innocuo il bere. Canto di un amata.

Canzoncina. Di qui potete vedere Come sia innocuo il bere. Canto di un amata. Canzoncina I. C era una volta un tizio A diciottanni prese il vizio Di bere, e per questa china Lui andò in rovina. Morì a ottantant anni e il perché È chiaro a me e a te. 2. C era una volta un piccolo,

Dettagli

IL MORIRE: IL VISSUTO DELLA PERSONA MALATA ED E I SUOI FAMILIARI

IL MORIRE: IL VISSUTO DELLA PERSONA MALATA ED E I SUOI FAMILIARI RIVA DEL GARDA, 14 NOVEMBRE 2013 IL MORIRE: IL VISSUTO DELLA PERSONA MALATA ED E I SUOI FAMILIARI Dott.ssa Mara Marchesoni Hospice Amedeo Bettini Medico Da soli o insieme Tutte le persone sono diverse

Dettagli

La storia di Quim....ovvero, per sapere qualcosa di più sulla bassa statura... Mònica Peitx Triay

La storia di Quim....ovvero, per sapere qualcosa di più sulla bassa statura... Mònica Peitx Triay La storia di Quim...ovvero, per sapere qualcosa di più sulla bassa statura... Mònica Peitx Triay Editorial Glosa, S.L. Avinguda de Francesc Cambò, 21 V Piano 08003 Barcellona Telefono: 932 684946 / 932

Dettagli

Lo Yoga è nato in India

Lo Yoga è nato in India Lo Yoga è nato in India 1 Più esattamente nel nord dell India, circa 5mila anni fa, presso una civiltà molto sviluppata e raffinata, che abitava in una zona molto fertile, nella valle tra il fiume Indo

Dettagli

Ti racconto attraverso i colori

Ti racconto attraverso i colori Ti racconto attraverso i colori Report del viaggio a Valcea Ocnele Mari Copacelu INVERNO 2013 "Reale beatitudine Libero vuol dire vivere desiderando casa protetta Libertà è tenere persone accanto libere

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone 1 ANNO CATECHISMO 2014-2015 Alla Scoperta di Gesù SUSSIDIO SCHEDE RISCOPERTA DEL BATTESIMO 1 NOME COGNOME Le mie catechiste NOME COGNOME Telefono NOME COGNOME Telefono

Dettagli

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte!

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte! Titivillus presenta la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. I Diavoletti per tutti i bambini che amano errare e sognare con le storie. Questi racconti arrivano

Dettagli

Concorso Nazionale di poesia città di Foligno. Sezione Ragazzi

Concorso Nazionale di poesia città di Foligno. Sezione Ragazzi Concorso Nazionale di poesia città di Foligno Sezione Ragazzi LA VITA La vita è come un libro illustrato Dal quale spesso rimani affascinato A tal punto che resteresti incollato E vorresti sfogliarla tutta

Dettagli

(Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B

(Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B (Ricostruita con l uso delle fonti) Classe 2^B A.s. 2010/2011 1 Con un genitore o di un adulto che ti conosce bene, rivivi il momento bellissimo della tua nascita e poi, con il suo aiuto, raccogli foto,

Dettagli

MORENDO. Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C.

MORENDO. Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C. Scuola primaria E. Fermi di Bogliasco anno scolastico 2014/2015 1 MORENDO Camminando con triste fatica su terra bruna, dormendo svegli su letti di legno, è come quando morendo si sta. (Giacomo C.) 2 IL

Dettagli

ADE CERCA MOGLIE. Completa. Rispondi

ADE CERCA MOGLIE. Completa. Rispondi IL DIO ADE Il dio Ade è fratello del dio Zeus. Ade è il re dei morti. Per gli antichi greci, dopo la morte, gli uomini vanno negli Inferi. Gli Inferi sono un luogo buio e triste che si trova sotto terra.

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

BELLA LUNA (Marco Calliari / Marco Calliari, Lysandre Champagne, Carlos Araya, Luzio Altobelli, Alexis Dumais)

BELLA LUNA (Marco Calliari / Marco Calliari, Lysandre Champagne, Carlos Araya, Luzio Altobelli, Alexis Dumais) BELLA LUNA (Marco Calliari / Marco Calliari, Lysandre Champagne, Carlos Araya, Luzio Altobelli, Alexis Dumais) Quando la notte scende giu devo mi fidare Mi fidare su sta luce se ci sei E se ci sei tu in

Dettagli

Due nonne di Forlì correvan sempre tutto il dì. Un giorno caddero ridenti e si spaccaron tutti i denti. Che sbadate le due nonne di Forlì!

Due nonne di Forlì correvan sempre tutto il dì. Un giorno caddero ridenti e si spaccaron tutti i denti. Che sbadate le due nonne di Forlì! Due nonne di Forlì correvan sempre tutto il dì. Un giorno caddero ridenti e si spaccaron tutti i denti. Che sbadate le due nonne di Forlì! Limerik di Ettore (nipotino grande) 9 PREFAZIONE È stata un emozione

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

Lasciatevi incantare

Lasciatevi incantare Lasciatevi incantare Rita Pecorari LASCIATEVI INCANTARE favole www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Rita Pecorari Tutti i diritti riservati Tanto tempo fa, io ero ancora una bambina, c era una persona

Dettagli

Adorazione Eucaristica

Adorazione Eucaristica Adorazione Eucaristica Pregare come i Santi I santi sono coloro che hanno creduto e vissuto con amore il mistero di Cristo. Essi hanno saputo vivere nel difficile nascondimento la preghiera, sottratta

Dettagli

CHE COSA TI FA VENIRE IN MENTE QUESTA PAROLA?

CHE COSA TI FA VENIRE IN MENTE QUESTA PAROLA? CHE COSA TI FA VENIRE IN MENTE QUESTA PAROLA? Mi fa pensare all'oscurità, perchè l'ombra è oscura, nera e paurosa. Penso ad un bambino che non ha paura della sua ombra perchè è la sua. Mi fa venire in

Dettagli

Maggio 2014 San Vito. Laboratorio di narrazione con mamme straniere e italiane

Maggio 2014 San Vito. Laboratorio di narrazione con mamme straniere e italiane Maggio 2014 San Vito Laboratorio di narrazione con mamme straniere e italiane PRIMO INCONTRO In cerchio. Presentazione dell attività e delle regole Presentazione (sedute in cerchio). Mi chiamo.la favola/fiaba

Dettagli

La Scuola dell infanzia L. Scotti. Presenta SCUOLE EMISSIONE ZERO PROGETTO PER UN MIGLIOR RISPARMIO DI CO2

La Scuola dell infanzia L. Scotti. Presenta SCUOLE EMISSIONE ZERO PROGETTO PER UN MIGLIOR RISPARMIO DI CO2 La Scuola dell infanzia L. Scotti Presenta SCUOLE EMISSIONE ZERO PROGETTO PER UN MIGLIOR RISPARMIO DI CO2 REGINA MADRE TERRA Siamo partiti da un racconto dal titolo: REGINA MADRE TERRA Per sensibilizzare

Dettagli

Come si fa a stare bene insieme?

Come si fa a stare bene insieme? Come si fa a stare bene insieme? Stare insieme è bello. Alle volte per noi bambini è difficile. Abbiamo intrapreso questo viaggio alla scoperta di un modo migliore per vivere a scuola e non solo. Progetto

Dettagli

La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la

La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la mamma di Gesù, tante preghiere; ogni preghiera ricorda

Dettagli

Scopri il piano di Dio: Pace e vita

Scopri il piano di Dio: Pace e vita Scopri il piano di : Pace e vita E intenzione di avere per noi una vita felice qui e adesso. Perché la maggior parte delle persone non conosce questa vita vera? ama la gente e ama te! Vuole che tu sperimenti

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA I A6 BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA Parrocchia Domenica CANTO D INIZIO NEL TUO SILENZIO Nel tuo silenzio accolgo il mistero venuto a vivere dentro di me, sei tu che vieni, o forse è più vero

Dettagli

PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA

PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA 2 maggio 2015 Canto iniziale Cel. Nel nome del Padre TI PORTAVO IN BRACCIO Una notte un uomo fece un sogno. Sognò che stava camminando

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Candela bianca. Silvia Angeli

Candela bianca. Silvia Angeli Candela bianca È successo ancora. Il buio della stanza mi chiama alla realtà. Abbandono riluttante le coperte calde, rifugio sicuro e accendo una candela bianca, con la sua fiamma dorata. È successo di

Dettagli

Collana: Libri per bambini

Collana: Libri per bambini La Madonna a Medjugorje appare SHALOM Collana: Libri per bambini Testi e illustrazioni: Editrice Shalom Editrice Shalom 25.06.2014 33 o Anniversario delle apparizioni a Medjugorje ISBN 9788884043498 Per

Dettagli

Colori e pensieri per i. bambini emiliani 04/06/2012. Colori e pensieri per i bambini emiliani 04/06/2012

Colori e pensieri per i. bambini emiliani 04/06/2012. Colori e pensieri per i bambini emiliani 04/06/2012 Colori e pensieri per i Colori e pensieri per i bambini emiliani bambini emiliani 04/06/2012 04/06/2012 Ass. Culturale B-Side in Spazio Luce, Milano. Da una idea di: Dott.ssa Anna La Guzza, Psicologa Noi

Dettagli

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World LOCUZIONI AL MONDO Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World 2 Sommario 1. La decisione della SS. Trinità al tuo

Dettagli

PAOLO VA A VIVERE AL MARE

PAOLO VA A VIVERE AL MARE PAOLO VA A VIVERE AL MARE Paolo è nato a Torino. Un giorno i genitori decisero di trasferirsi al mare: a Laigueglia dove andavano tutte le estati e ormai conoscevano tutti. Paolo disse porto tutti i miei

Dettagli

SCUOLA D INFANZIA DI MOTTALCIATA ANNO SCOL. 2003/04 GRUPPO DI BAMBINI DI 4 E 5 ANNI.

SCUOLA D INFANZIA DI MOTTALCIATA ANNO SCOL. 2003/04 GRUPPO DI BAMBINI DI 4 E 5 ANNI. SCUOLA D INFANZIA DI MOTTALCIATA ANNO SCOL. 2003/04 GRUPPO DI BAMBINI DI 4 E 5 ANNI. SITUAZIONE: L insegnante invita i bambini a rispondere ad alcune domande relative all ombra. Dopo aver raccolto le prime

Dettagli

Sono Nato Per Essere Veloce

Sono Nato Per Essere Veloce 01 - Nato Per Essere Veloce roppo veloce sta correndo la mia vita troppo veloce scorre via la musica musica selvaggia? furiosa adrenalina frenetico sussulto, incontrollabile rumore Sono Nato Per Essere

Dettagli

Luigi Broggini. In fondo al Corso. poesie. Le Lettere

Luigi Broggini. In fondo al Corso. poesie. Le Lettere Luigi Broggini In fondo al Corso poesie Le Lettere Paesaggio romano con leone di pietra, 1932. Se qualcuno chiede di me digli che abito sul Corso dove i giorni sono ugualmente felici e le ragazze più belle.

Dettagli

Auguri mamma! Festa della mamma 2014

Auguri mamma! Festa della mamma 2014 Festa della mamma 2014 Quest anno dedichiamo alla mamma un intero libro. Si tratta de L abbraccio di David Grossman, splendido nell edizione Mondadori illustrata da Michal Rovner. Il nostro libro si presenterà

Dettagli

INDICE GEOLOGIA PIANO ANTISISMICO EDIFICI LESIONATI VOLONTARIATO AQUILA OGGI PROTEZIONE CIVILE CONFERENZA

INDICE GEOLOGIA PIANO ANTISISMICO EDIFICI LESIONATI VOLONTARIATO AQUILA OGGI PROTEZIONE CIVILE CONFERENZA LA 2Cs PRESENTA.... INDICE GEOLOGIA PIANO ANTISISMICO EDIFICI LESIONATI MONUMENTI VOLONTARIATO AQUILA OGGI PROTEZIONE CIVILE CONFERENZA 14 NOVEMBRE 2009 ITIS G.MARCONI-VERONA Incontro con Chiara Nardi,

Dettagli

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI UISP SEDE NAZIONALE Largo Nino Franchellucci, 73 00155 ROMA tel. 06/43984345 - fax 06/43984320 www.diamociunamossa.it www.ridiamociunamossa.it progetti@uisp.it ridiamociunamossa@uisp.it

Dettagli

POESIE PER IL POETA DELL ANNO SCUOLA SECONDARIA MONTERADO

POESIE PER IL POETA DELL ANNO SCUOLA SECONDARIA MONTERADO POESIE PER IL POETA DELL ANNO SCUOLA SECONDARIA MONTERADO FAMIGLIA Famiglia è un insieme di persone che riescono a scaldarti il cuore; ti aiutano a passare i momenti peggiori, sanno sempre che fare, sanno

Dettagli

INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania

INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania Cara Arianna, ciao, io sono Federica D.L. e abito a Latina e frequento la scuola elementare dell IC Don

Dettagli

musica e si univano miracolosamente. caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto

musica e si univano miracolosamente. caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto 330 ELENA ARMILLEI musica e si univano miracolosamente. - - caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- - occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto - informare sullo stato di tua

Dettagli

L'indifferenza. Mi manca il coraggio di guardarti negli occhi. Nel piazzale davanti alla scuola, nei suoi corridoi affollati,

L'indifferenza. Mi manca il coraggio di guardarti negli occhi. Nel piazzale davanti alla scuola, nei suoi corridoi affollati, L'indifferenza Mi manca il coraggio di guardarti negli occhi. Nel piazzale davanti alla scuola, nei suoi corridoi affollati, nei suoi bagni che odorano di fumo di sigarette aspirate avidamente hai subito

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

poesie del rispetto Le muse per una città che si vuole bene

poesie del rispetto Le muse per una città che si vuole bene Una parola sola è come muta Pensiamo le parole: una a una, una parola sola è come muta, ombra d assenza, eco di silenzio. Anche quando è nobile, un nome, la parola assoluta di qualcuno, se è sola, si affanna,

Dettagli

Come migliorare la tua relazione di coppia

Come migliorare la tua relazione di coppia Ettore Amato Come migliorare la tua relazione di coppia 3 strategie per essere felici insieme I Quaderni di Amore Maleducato Note di Copyright Prima di fare qualunque cosa con questo Quaderno di Amore

Dettagli

Perché affrontare il tema dell inquinamento?

Perché affrontare il tema dell inquinamento? Perché affrontare il tema dell inquinamento? Il problema dell'inquinamento dell'aria a Piacenza è serio e grave. Naturalmente sappiamo che non è grave solo nella nostra città, ma in tutta l Emilia Romagna

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

GAS Cammino Formativo 2013 14 Scheda Attività Biennio :: OBIETTIVI GENERALI :: :: ATTIVITÀ ::

GAS Cammino Formativo 2013 14 Scheda Attività Biennio :: OBIETTIVI GENERALI :: :: ATTIVITÀ :: GAS Cammino Formativo 2013 14 Scheda Attività Biennio Gruppo Animatori Salesiani www.gascornedo.it info@gascornedo.it Data: ven 17 gennaio 2014 Tema MGS: Verso la Conquista Titolo: La Mia Anima Rimane

Dettagli

LA GABBIA Attività collegata alla lettura del romanzo L occhio del lupo di Daniel Pennac. A cura della classe 4^F a.s. 2013-14

LA GABBIA Attività collegata alla lettura del romanzo L occhio del lupo di Daniel Pennac. A cura della classe 4^F a.s. 2013-14 LA GABBIA Attività collegata alla lettura del romanzo L occhio del lupo di Daniel Pennac A cura della classe 4^F a.s. 2013-14 Riscaldamento motorio/ teatrale - Siamo allo zoo: immaginiamo di vedere al

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 14 Incontrare degli amici A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 Incontrare degli amici DIALOGO PRINCIPALE B- Ciao. A- Ehi, ciao, è tanto

Dettagli

1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini:

1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini: Pag. 1 1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini: Pag. 2 Adesso guarda il video della canzone e verifica le tue risposte. 2. Prova a rispondere alle domande adesso: Dove si sono incontrati? Perché

Dettagli

LA NATURA E LA SCIENZA

LA NATURA E LA SCIENZA LA NATURA E LA SCIENZA La NATURA è tutto quello che sta intorno a noi: le persone, gli animali, le piante, le montagne, il cielo, le stelle. e tante altre cose non costruite dall uomo. Lo studio di tutte

Dettagli