- quelle. O Mayy, e invece da tutto questo ne risulta un << poema in prosa > o un

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "- quelle. O Mayy, e invece da tutto questo ne risulta un << poema in prosa > o un"

Transcript

1 Boston, ll gennaio 1921 O Mayy, ecco siamo giunti su un'alta cima e ci appaiono davanti pianure, boschi e valli: su, sediamoci a chiacchierare per un'oretta. Non possiamo fermarci a lungo qui perchè io scorgo dietro a questa una cima più alta e noi dobbiamo raggiungerla prima del tramonto. Tuttavia non ce ne andremo da questo posto se non quando 1o vorrai tu e non daremo un passo prima che tu ti sia riposata. Abbiamo petcorso una salita impervia, I'abbiamo petcorsa con una certa difficoltà ma bisogna riconoscere che io sono stato perseverante e tenace benchè la mia perseveranza sia da attribuire ad un che di più forte di quello che noi definiamo volontà. Ammetto davanti a te di non essere stato saggio in alcune circostanze, ma non esiste forse nella vita qualcosa che le dita della saggezza non possono toccare? E non c'è forse in noi qualcosa davanti alla quale si pietrifìca la nostra saggezza? Se le mie esperienze, Mayy, fossero state, anche minimamente, simili alle mie esperienze passate, io non te le avrei rivelate, ma esse mi sono giunte del tutto nuove, straordinarie e impreviste. Se io mi fossi trovato lì al Cairo e te le avessi esposte personalmente con immagini semplici e del tutto spoglie da ogni interesse individuale, noi ci saremmo capiti senz'altro. Ma io non mi trovavo al Cairo e non aveyo alfto mezzo che la corrispondenza, ma Ia corrispondenza, in questi << argomenti >>, riveste le cose più semplici con un manto di complicazioni e ricopre il volto della schiettezza con un velo spesso e scuro. Quarite volte vogliamo esporre un pensiero semplicissimo, rendendolo attraverso espressioní che ci sembrano chiare - quelle espressioni che la nostra penna è abituata a riversare sul foglio - e invece da tutto questo ne risulta un << poema in prosa > o un 81

2 << pezzo letterario >. I1 motivo di ciò è che noi sentiamo e'pensiamo in un linguaggio più genuino ed esatto del linguaggio che usiamo per scrivere. Naturalmente, noi apprezziamo molto sia i poemi in prosa che in versi come apprezziamo brani fantasiosi e non fantasiosi, però il sentimento vivo e libero è una cosa, mentre 1o stile epistolare è tutt'altra. Fin da quando, tagazzino, andavo a scuola, evitavo per quanto possibile le espressioni antiquate e convenzionali, perchè sentivo e sento che esse nascondono il pensiero ed il sentimento più di quanto 1o palesino. Eppure mi sembra adesso di non esselmi ancora liberato di ciò che in esse mi dà fastidio; mi sembra da un anno e mezzo a questa patte, di essere ancora 1à dov'ero quando avevo quindici anni e la prova ne è l'incomprensione che è nata tra noi in seguito alle mie lettere. In secondo luogo sostengo che, se mi fossi trovato al Cairo, ci saremmo soffermati davanti alle nostre esperienze personali come davanti al mare o alle stelle o davanti ad un melo fiorito. E, per quanto strane potessero essere le nostre esperienze, non sarebbero risultate certamente più straordinarie del mare, delle stelle o dell'albero fiorito. Però è strano che noi accettiamo e ci sottomettiamo ai miracoli della terra e dell'universo mentre troviamo difficile credere ai miracoli della nostra anima. Io ho sempre creduto e ctedo, Muyy, che alcune esperienze si verificano solo quando vi partecipano due persone simultaneamente. Forse è stata proprio questa mia convinzione la causa prima di quelle lettere che ti hanno spinta a dire: < Dobbiamo fermarci qui >. Ma, grazie al cielo, non ci siamo fermati lì. La vita, Mayy, non si ferma mai e questo corteo terribilmente bello npn può che scorrere all'infinito. Noi, noi che santifichiamo la vita e, con tutte le nostre forze, tendiamo a ciò che in essa vi è di buono, di dolce, di bello e di nobile; noi che abbiamo fame e sete di certezze durature non vogliamo dire o fare ciò che incute paura o < riempie l'animo di spine e di amarezza >. Noi non vo- 82

3 gliamo e non possiamo toccare!'altate se non con dita purificate dal fuoco. Noi, Mayy, quando amiamo qualcosa, consideriamo l'oggetto del nostro amore una meta, non un mezza per raggiungere qualcos,altro e quando chiniamo il capo umilmente dinanzi a un che di sublime, consideriamo la nostra sottomissione come un innal' zamento e la nostra umiltà come un onofe. Noi, quando desideriamo qualcosa, riteniamo il desiderio stesso un dono e una gioia' Noi sappiamo che proprio le cose più lontane sono le più degne e le più meritevoli della nostra ambizione e del nostro amofe' e noi, tu ed io, non possiamo assolutaflente fermarci nella luce del sole dicendo: < Dobbiamo risparmiarci il tormento, noi ne possiamo f.arc a meno >. No, Mayy, noi non possiamo fare a meno di ciò che infonde nella nostra anima il lievito sacro; non possiamo fare a meno della carovana che marcia con noi verso la città di Dio' come non possiamo fare a meno di ciò che ci accosta alla nostra essenza più sublimeecirivelainparte aî.orza,irnisterielemeravigliedel nostroa.nimo.inoltre,possiamottawesoddisfazioneintellettuale dalla più piccola manifestazione dell'animo' come in un singolo fiorescorgiamotutta abe ezzaelavaghezzade aprimavera enegliocchidiunlattantecogliamotuttelesperanzeelafede dell'umanità. Perciònonvogliamoservircidellecosepiùvicinecomemez. zo o promessa per raggiungere quelle più lontane' così come non vogliamo e non possiamo arrestarci davanti alla vita e dettarle questa condizione: << Dacci quello che vogliamo o niente: o questo o niente rr. No, Mayy, noi non lo facciamo perchè siamo consci. che Bontà, Bellezza e cefiezza nella vita non procedono come noi vogliamo ma, a\ contrario, ci fanno andarc dove esse vogliono' Standoasettemilamigliadidistanza,qualealtrointeresse potremmo avere nel rivelare il più grande segreto del nostro cuore se non la gioia di rivelare questo segreto? Qual è lo scopo di arrivare fino alla porta del tempio se non 85

4 la soddisfazione di averlo raggiunto? Cosa mai desiderano I'uccello quando canta e f incenso quando brucia? Non c'è forse in queste anime solitarie se non una ambizione fine a se stessa? Niente è più dolce e gradito dei tuoi auguri per il mio compleanno. Però ascolta, Mayy, questo aneddoto e ridi un po' sul mio conto! Prima della guerra Nasib 'Aridah volle raccogliere in un volume Una lacríma e un sorriso e inserire tra questi piccoli lavori il brano II gíorno del compleanno. Ebbe bisogno di mettere la data con il titolo e, poichè non ero a New York, si mise affannosamente alla icerca, finchè non trovò la data di quel lontano giorno, scritta in inglese, e tradusse: << 6th january > in << 6 dicembre >>! E così detrasse alla mia vita un anno e posticipò di un mese il giorno effettivo del mio compleanno. Così, dall'apparizione del libro Una lacrima e un sorríso fino ad oggi io beneficio ogni anno di due compleanni: il primo me lo ha procacciato un errore di traduzione, il secondo non so quale errore dell'etere! Eppure quell'anno che mi fu rubato, 1o sa Iddio, e tu pure 1o sai, che l'ho comprato a caro ptezzo,l'ho comprato con i battiti del mio cuore, I'ho comprato con quintali di muto dolore e di nostalgia delf ignoto: come potrei perdonare I'errore di stampa che me lo ha strappato? Io sono lontano dalla mia << valle n, Mayy. Sono venuto qui a Boston per un lavoro e, se non mi avessero inviato il pacchetto della posta indirizzata a New York, avrei vissuto altri dieci giorni senza la tua lettera: questa lettera che ha sciolto mille nodi nella corda del mio animo e ha trasformato i deserti dell'attesa in giardini e frutteti. L'attesa, o Mayy, è 1o zoccolo del tempo ed io sono sempre in attesa. Mi vedo in alcuni momenti spendere la vita aspettando eventi che non si sono ancora attuati: chi più di me somiglia a quei ciechi e paralitici, che giacevano accanto alla vasca di < Beth Hesda a Gerusalemme, perchè ogni tanto un angelo scendeva in essa e smuoveva l'acqua, e chi si immergeva per primo, dopo che 84

5 l'acqua si era mossa, guariva da qualunque male fosse afflitto > (50)? Per oggi, il mio angelo ha già mosso l'acqua della mia vasca ed io ho trovato chi mi immerge nell'acqua e avanzo in questo luogo terribile e incantato con occhio luminoso e piede fermo. Avanzo accanto al più bello dei miraggi, quello che appare chiaro alia mia vista più di tutte le altre realtà cotporee; ío ayanzo e sento nella mia una mano dal tocco di seta, però forte e volitiva, dalle dita flessuose ma capaci di sollevare pesi e spezzaîe catene. Di tanto in tanto mi volto e scorgo due occhi radiosi e due labbra dove gioca un sorriso che colpisce con la sua dolcezza. Una volta ti confessai che la mia vita si divideva in due vite e che io dedicavo la prima di esse al lavoro e alla gente, e trascorrevo la seconda nella nebbia. Ma ciò era ieri; oggi invece la mia vita si è unifìcata ed ho preso a lavorare nella nebb'.a, ad incontrare la gente nella nebbia: dormo, sogno, mi sveglio e sono sempre nella nebbia. Essa è una îragranza avviluppata da un fruscio di ali, in essa la solitudine non è più solitudine e la nostalgia dolorosa delf ignoto è più bella di tutto ciò che conosco. E' un'estasi divina, Muyy, un'estasi divina che awicina le cose lontane, rende visibili quelle occulte e tutto sommerge di luce. Io so adesso che la vita senza questa attrazione spirituale non è che una scotza senza nocciolo. Confesso che tutto quello che diciamo, facciamo e pensiamo non vatre un solo momento trascorso nella nebbia. Tu vorresti che la parola << inno musicale > mi trapassasse il cuore! Vorresti vendicarti di questa silenziosa esistenza che mi trascina e che io trascino. Su, invitiamola a scavare, a scavare, a scavare; anzi invochiamo tutti gli inni musicali assopiti nell'etere e ordiniamo loro di,difiondersi in questo vasto << paese >) e di scavare canali, spianare strade, costruire palazzi, torri e tempii e trasformare il deserto in giardini e vigneti perchè un popolo di giganti 1o ha (50) Cfr. Vangelo dí San Gíovannì, c.y,v.2. 85

6 scelto e adottato corne sua dimora' Tu, Mayy, rappresenti f im" menso popolo di giganti conquistatori e nello stesso tempo sei una baàbinella di sette anni che ride nella luce del sole e coffe dietro le farfalle e raccoglie i fiori e salta sulle mie ginocchia' Nella mia vita non c'è niente di più bello e dolce che cor' rere dietro la mia piccola dolcezza, afferrarla e portarla sulle mie spalle e tornare poi con lei a casa per raccontarle fiabe meravigliose finchè non si anneriranno le sue palpebre per la son' nolenza ed essa si addormenterà di un sonno tranquillo e beato. Gibràn 86

7 New York, 6 aprile l92l*...si è forse spento il compiacimento degli Orientali per i loro sentimenti? E' forse indice di f.ermezza che una donna elevata veli il suo cuore e il suo animo alla vista e alla comprensione della gente? Iddio ti ha inviata a noi in < spirito e intelligenza> e noi abbiamo un immenso bisogno della luce del tuo spirito e della fiamma della tua intelligenza: perchè mai non ce li elar' gisci nello stesso tempo? Adesso che <abbiamo messo fine> al nostro sanguinoso combattimento vengono davanti a te il padre, il fratello, il compagno e I'amico e tutta la famiglia al completo e ti supplicano di e{londere in poesia e in prosa il tuo spirito e il tuo cuore in qaside (3t) e poesia a doppia rima e di ergerti come una sacerdotessa davanti all'altare almeno una volta ogni due mesi e di parlare di quel mondo incantato che esiste dietro il mondo del pensiero, del sapere, della ricerca e della logica. Novità! Ho acquistato un telescopio di ottima qualità ed ogni notte ttascorro un'ora o due scrutando I'infinito più remoto, pieno di rispetto per f immenso universo. Ed ecco a mezzanotte apparire nel punto stabilito dei firmamento Orione e tu sai, Mari, che la <<nebuloba> vicina alla cintura di Orione è 1o spettacolo più bello e terribile della volta ce' leste. A.llora, àlzati, amica mia, àlzati: saliamo in tercazza a contemplare tutta la bellezza dello stupore, del sentire e del sapere che vi è negli occhi degli angeli. * Di questa lettera manca la prima parte, (31) Tradizionali componimenti poetici arabi, da1la rigida e complessa struttura metrica. 87

8 Io afiermo, o mia signora, che la vita dell'uomo è sempre come un deserto dove non vi è che sabbia, finchè Iddio non gli invia una figlia come la mia piccola principessa. E sostengo, o mia signora, che chi non ha una figlia deve adottarla, perchè le gioie dei giorni ed il loro senso sono nascosti nei cuori dei piccoli. Io chiamo la mia figliuola <<principessa> perchè i suoi movimenti, la sua immobilità, la melodia della sua voce, i suoi sorrisi, i suoi giochi e le sue trovate, anzi, ttttto in lei è indice di <nobiltà>; essa è dispotica e le sue opinioni sono molto personali e nessun essere umano può cambiarle" o modificarle, e però quanto son dolci e belli il suo dispotismo e il suo arbitrio assoluto! Questa lettera è breve, molto bîeve, ma è la prima lettera che ti scrivo da cinque settimane e non ví hai letto quel che si trova tra le righe? Ti scriverò nuovamente quando mi sarò alzato dal letto. Certo la primavera prenderà il mio braccio e mi solleverà da queste lenzuola ermi condurrà verso i verdi campi dove la vita infonde nuove energie ai suoi figli e lasforma i lorp sospiri ed il loro ansimate in canzoni e grida di gioia. Ti prego, amica mia Mayy, di non prendertela con me' Ti supplico di non prendertela con me. Benedicimi un poco: io ti benedico sempre Gibràn 88

9 New York, sera del sabato 2I maggio I92l M"yy, amica mia, <<molto e con afietto._ molto e con afietto>>, non appena mi si è rivelata questa semplice verità, si sono aperti innanzi a me nuovi orizzonti e quando ne ho preso piena coscienza sono rimasto come stupito di fronte ad uno spettacolo di cui non suppo' nevo neppure l'esistenza a qqesto mondo. <<Molto e con afietto molto e con affetto>> e da questo - <<molto>> e da questo <<afietto>> io ho appreso a pregare con gioia, a desiderare con fiducia e a cedere senza disfatta. Io ho appreso che l'uomo solitario può inondare la sua solitudine con la luce del <molto>> e può lenire le sue fatiche con la dolcezza dell'<af' fetto>>. Ho appreso che 1o straniero solitario può diventarc pa' dre, fratello, compagno, amico e soprattutto un bimbo felice di vivere. <Molto e con afietto>: in questo (molto>) e in questo <affetto> vi è un'ala che protegge le mani che benedicono. La mia salute oggi è migliorata rispetto allo scorso mese, però sono ancora sofferente e questo mio corpo infermo è semptg seîza ordine, metro e rima. Vuoi che ti dica di cosa soffro? Ecco in breve cosa hanno diagnosticato i medici: <<Nervous prostration caused by over lvork and lack of nourishment. General disorder of the system. Palpitation was inevitable result. Pulse beats 115 per minute - the normal is about 80>. Sì, Mayy, in questi due ultimi anni, ho spinto il mio corpo oltre le sue capacità: dipingevo finchè c'era luce e scrivevo fino al mattino; tenevo conferenze e frequentavo ogni tipo di gente - e quest'ultiino è í1 più difficile compito che esista al mondo - e mentre sedevo a tavola non facevo altro che discutere, finchè, arrivati al caffè, ne prendevo moltissimo, sostituendo con esso il 89

10 mangiare e il bere. Quante volte sono tornato a casa dopo mezza' notte e, invece di ottemperare alle norme imposte da Dio al nostro corpo, mi tenevo sveglio con i bagni freddi e con forti cafiè e passavo il resto della notte a scrivele o a dipingere o in cfoce. Se io fossi stato un giovine aitante del nord del Libano, la malattia non mi avrebbe preso con questa velocità. Essi infatti sono corpulenti e robusti di costituzione; io invece non ho eredi' tato da quei giganti nessuna di queste qualità fisiche' Mi sono troppo dilungato a parlare della malattia, mentre sarebbe stato meglio per me non farlo. Ma che fare? Io non potevo non rispondere a tutte le tue domande, poste con la dolcezza dell'interessamento, <<il desiderio e l'augurio>. Dov'è la lunga lettera interrotta, scritta a matita su un foglio corrente quadrettato, nel bel giardino di fronte alla fila delle dhahabiyye (32)? Dov'è la mia lettera, Mayy? Perchè non me l'hai spedita? Vorrei riceverla. La voglio nella sua interezza. Tu sai quanto io desideri ricevere quella lettera dopo averne letto uri frammento: quel frammento santo che giunse come l'alba di un giorno nuovo. Tu sai che se non fosse per paura della parola <<pazzol>>, ti avrei spedito ier sefa un telegramma, pregandoti di consegnare la lettera alla posta. Vedi in me la bontà, Mayy? Hai bisogno di bontà? Questo discorso ferisce con la s:ula dolcezza e come potrei rispondervi? Se ciò di cui hai bisogno dipendesse da me, amica mia, ebbene 1o avresti per intero! La bontà non è di per se stessa una virtù, ma il suo opposto è stohtezza, Può esservi stoltezza dove c'è <<molto affettot>? Se la bontà consistesse nell'amore del bello, nel rispetto per la nobiltà e nell'anelito alle cose remote e occulte, se la bontà consisiesse sono [e caratteristiche imbarcazioni nilotiche. 'In nota Gibràn aggiunse: -(32) <Le rícordo bene, poichè le vídí nel periodo che vissí al Cairo>, 90

11 in tutte queste cose, allora io sarei buono' Però' se consistesse in altro, allora io non saprei nè che cosa sono nè chi sono' Penso, Mayy, che la donna elevata esigerebbe la bontà nell'animo dell'uomo anche se fosse stolto' Magari potessi trovarmi per un'ora in Egitto! Magari potessi essere nel mio paese vicino a coloro che amo! Tu sai, Mayy, che io ogni giorno immagino di essere in una casa in un quartiere di una città orientale e vedo la mia amica seduta accanto a me che legge un altro suo articolo non ancora pubblicato, sul quale discutiamo a lìrngo, finchi. non conveniamo entrambicheessoèilmigliorediquantineabbiascrittofinora. Edopoesftaggodasottoilguancialedelmiolettoalcunifogli e leggo Íî pezzo che ho scritto durante la notte precedente: la mia-amica non 1o applova e dice dentro di sè: <<Non deve scrivere quando è in questo stato' I'a composizione di questo pezzo denota stanchezza,'debolezza e indisposizione' Non deve ripren' dere il lavoro intellettuale prima che guarisca del tutto>' Dice la mia amica a se stessa queste cose ed io le ascolto dentro di me e sono in parte d'accordo' poi non tardo a dire a vo., ultu, < Concedimi un piccolo rinvio'; concedimi una o due settimane e ti darò un bel pezzo, anzi bellissimo>' Etumirispondifrancamente:<<Deviastenertidalloscrive. re, dal dipingere e da ogni altro lavoro per un anno o due e' se non 1o farai, io sarò in collera con te!>>' La mia amica pronunzia la parola <collera>i con tono di assoluto <dispotismo>, poi sorride come un angelo ed io rimango perplesso per un attimo fta Ia sua rabbia ecl ii suo sorfiso, poi mi.,.nio felice per la sua collera ed il suo sorriso e felice per la mia perplessità. Per quel che concerne 1o scrivere, ti rendi conto di quanto io mi rallegri e vada fiero degli articoli e dei racconti da te pubblicati negli ultimi mesi? Non ho letto un so10 tuo brano seriza che sentissi í1 mio cuore dilatarsi. Non l'ho riletto senza che il suo carattere gene- 91

12 rale si trasformasse per me in qualcosa di personale e non intravedessi nei pensieri e nella forma ciò che non fu intravisto da nessuno fuorchè da me e leggessi tra le righe ciò che non fu scritto che per me. Tu, Mayy, sei il tesoro dei tesori della vita, anzi sei molto di più. Tu sei tu ed io ringrazio Iddio perchè sei della mia stessa tena e vivi nella mia stessa epoca. Tutte le volte che ti immagino vivente nel secolo scorso o futuro, alzo la mano e la agito in aria come chi vuole dissipare una nube di fumo davanti al suo viso. Fra due o tre settimane andrò in campagna ad abitare una casetta situata, come in un sogno, tra mare e bosco; cosa c'è di più bello di quel bosco e dove mai si possono trovare più uccelli, fiori e ruscelli? Negli anni scorsi io camminavo solitario in quel bosco. Al cader della notte, andavo al mare e mi sedevo triste sugli scogli o mi tuffavo nelle onde come chi vuole sfuggire alla terra ed ai suoi fantasmi. Quest'estate, invece, camminerò nel bosco e mi siederò davanti al mare e nel mio animo qualcosa mi farà dimenticarc la solitudine e nel mio cuore qualcosa mi distrarrà dalla tristezza. Dimmi, o Mayy, che cosa farai quest'estate? Andrai alla spiaggia di Alessandria oppure in Libano? Andrai sola nel nostro Li bano? Quando mai ritornerò nel Libano? Puoi dirmi, o Mayy, se mi libererò mai da questo paese e dalle catene d'oro che le preoccupazioni mi hanno intrecciato intorno al collo? Ricordi, o Mayy, di avermi detto una volta che un giornalista di Buenos Aires ti aveva inviato una lettera chiedendoti una foto e un articolo? Ho pensato molte volte alla richiesta di quel giornalista e a ciò che chiedono tutti i giornalisti e ogni volta mi sono detto con rimpianto: <<Non sono un giornalista! Non sono un giornalista! Pertanto, scusami se ti chiedo ciò che chiedono i giornalisti. Se fossi proprietario o redattore di giornale, avrei chie- 92

13 sto la tua fotografia, liberamente, senza imbatazzo, senza timore e senza preamboli intessuti di espressioni impacciate>. L'ho detto e continuo a ripetermelo in cuor mio: hanno udito coloro che adottarono il mio cuore come loro patria? Già si è fatta mezzanotte ed ancora non ho scritto nessuna delle parole che le mie labbra hanno pronunziato oîa sussurrandole, ora a voce alta. Ripongo le mie parole nel cuore del silenzio ed esso custodirà tutto ciò che noi diciamo con afietto, ardore e fede' E il si lenzio, o Mayy, porterà le nostre preghiere laddove vogliamo o le innalzerà fino a Dio. - Io vado a letto e dormirò a lungo e ti dirò in sogno ciò che non ho scritto in questo foglio. Buona notte, Mayy. Dio ti protegga. Gíbràn 93

14 New York, mattina del lunedì 30 maggio 1921 O Mayy, o Mari, amica mia, mi sono svegliato adesso da uno strano sogno. Sentivo,. nel sonno che mi sussurravi parole dolci ma con tono mesto. La cosa che più mi ha turbato e mi turba in questo sogno è che io ho visto sulla tua fronte una piccola ferita che gocciolava sangue' Nella nostra vita niente più dei sogni ci induce alla riflessione e alla meditazione. Io sono di quelli che sognano molto, però dimentico subito i miei sogni, a meno che non abbiano qualche rapporto con coloro che amo. Io non ho mai fatto in passato un sogno più esplicito di questo e perciò stamane mi sento turbato, inquieto e pfeoccupato. Cosa vorrà dire quest'eco di dolore nelle tue belle parole? Qual è il significato della ferita sulla tua fronte? E chi può spiegarmi il perchè della mia angoscia e del mio turbamento? Trascorrerò la mia giornata pregando nel mio cuore. Pregherò per te neila pace del mio cuore. Pregherò per noi. Iddio ti benedica, Mayy, e ti protegga. Gibràn 94

15 New York, 9 maggio, 1922 Mia stimatissima amica, tu mi domandi, mia signora, se nel pensiero, nel cuore e nell'animo sono un solitario: cosa potrei risponderti? Sono sicuro che la mia solitudine non è più violenta e più profonda di quella di altri. Noi tutti siamo soli e isolati. Ognuno di noi è un mistero nascosto. Ognuno di noi è awiluppato da mille e un velo e qual è la diflerenza tra un uomo solo ed un altro se non che l'uno parla della sua solitudine mentre tr'altro continua a tacerc? Netr parlare c'è un po' di ristoro, nel silenzio un po' di virtù. Non so, mia signora, se la mia solitudine con la sua tristezza è sintomo di <una certa tendenza della mia personalità>r, oppure è la prova dell'assenza totale di personalità in questo essere che io chiamo <<io>>, no, non lo so. Ma se la solitudine è indice di debolezza, io certamente sono il più debole degli uomini. Circa la frase: <<La mia anima è appesantita dai suoi frutti>>, essa non fu <il lamento di un poeta in un'ora passeggera di sconforto>> Íra <<sn'sso di antichi, difiusi e accertati sentimenti quali la maggior parte di noi abbiamo provato e proviamo>. Sappí, mia signora, che la nostra tendenza a versare quanto vi è nei nostri animi nei bicchieri degli altri è incomparabilmente più forte del desiderio di dissetarci con quanto gli altri versano nei nostri bicchieri. Questo atteggiamento talvolta non è esente da vanit-à, però è naturale. Com'è bella questa tua considerazione: <<La tristezza e Ia infelicità della solitudine divengono più acute quando si è in mezzo alla gente>>. E' proprio una verità fondamentale. Quante volte uno di noi siede tra i suoi compagni e discepoli, conversa, discute, partecipa ai loro discorsi e aile loro azioni, fa tutto ciò 95

16 con sincero entusiasmo, però non oltrepassa i limiti fissati dalle convenienze! L'altro <<io>> invece, quello nascosto, rimane taciturno e solo nel suo mondo spirituale. La gente, ed io con essa, ama il fumo e la cenere ma ha paura del fuoco, perchè acceca la vista e brucia le dita. La gente, ed io con essa, passa il suo tempo a studiare la scorza degli altri, invece ne trascura il cuore e i sentimenti, perchè non cadono sotto i suoi sensi. Ma come può 1o spirito palesarsi se non rompendo la scorza? Ma non è facile per un uomo sqùarciarsi il cuore per mostrare alla gente quello'che vi cela dentro e questa, mia signora, è la solitudine, questa è f infelicità. Mi espressi male e un po', a sproposito quando l'estate scorsa ti dissi: <<Da sei settimane tento di scríverti>. Avrei invece dovuto dire: <<Da sei settimane ho assunto alcune persone perchè sbrighino la mia corrispondenza, poichè i tendini della mia mano destra non sono in grado di scrivere>>' Ma non mi sarei mai sognato che l'espressione: <<io tento> si sarebbe tradformata in una spada nelle mani della mia amica. Io credevo.che 1o spirito alato non sarebbe mai rimasto imbrigliato in una gabbia di espressioni. credevo che la nebbia non si sarebbe mai pietrificata' L'ho creduto, l,ho creduto a lungo e ho trovato ristoro e serenità nel crederlo finchè non spuntò l',alba e mi svegliò, ed io mi ritrovai seduto su un mucchio di cenere, con in mano una canna spezzata e sul capo una corona di spine..' Non importa, Mayy, la colpa è mia, la colpa è mia, MaYY. Mi auguro che col tempo si realizzi il tuo desiderio di visitare l,europa. Tu troverai, specialmente in Italia e in Francia, espressioni artistiche e artigianali che ti piaceranno ed entusiasmeranno. Là ci sono musei ed istituti culturali, là ci sono antiche chiese gotiche, 1à ci sono le testimonianze della rinascita dei seccili XIV e xv, 1à c,è il meglio di quanto hanno lasciato i popoli vinti e i popoli dimenticati. 96

17 L'Europa, mia signora, è come la grotta di un brigante ( amatore >> e competente, che conosce il valore delle cose preziose e sa come procurarsele. Era mia intenzione ritornare, nell'autunno prossimo, in Oriente, ma dopo aver un po' riflettuto ho concluso che l'esilio tra gli stranieri è meno gravoso dell'esilio tra i compatrioti. Io non sono uno di quelli che amano le cose facili, ma la disperazione, come la follia, ha diverse gradazioni. Accetta i miei cordiali saluti, con i miei migliori auguri. Iddio ti protegga. Tuo affezionatissimo. Gibràn KhaIìI Gibràn 97

18 New York, 5 ottobre 1923 No, Mayy, non c'è tensione nei nostri incontri nella nebbia ma negli incontri verbali. Tutte le volte che ti ho incontrata in quei òampi lontani e pacifici, mi sei apparsa come una giovane dai sentimenti delicati che sente e sa tutto e guarda alla vita oon la luce di Dio e colma la vita con la luce della sua anima. Invece, tutte le volte che ci siamo incontrati tra il nero dell'inchiostro ed il bianco della carta, mi sei apparsa e ti sono apparso come la persona più polemica e amante di dispute e duelli, quei duelli intellettuali pieni di norme limitative e di risultati lirnitati. che Iddio ti perdoni! Tu mi hai rubato la pace dello spirito e se non fosse stato per la mia persevetaflza e per a rnia testardaggine mi avresti rubato anche la fede. i E' strano che le persone che più amiamo siano quelle che più riescono a turbare la nostra vita. E' necessario smettere di recriminare; è necessario compren' derci e non possiamo comprenderci se non discutendo con la semplicità dei bambini, Tu ed io tendiamo alla <<redazione>> con tutto ciò che questa cornporta di abilità, ingegnosità, stile ed ordine. Ormai sappiamo bene tu ed io che I'amicizia e Ia <<tedazione>> non vanno d'accordo facilmente. I1 cuore, Mayy, è una cosa semplice e le sue manifestazioni Sono altrettanto semplici; invece la <<redazione>> è un veicolo sociale. Che ne diresti di trasformare la <<redazione>> in un discorso semplice? 98 Tu vivi in me ed io vívo in te: tu Io sai ed io lo so.

19 Queste brevi parole non sono incomparabilmente migliori di tutte quelle che ci siamo dette in passato? Cosa mai ci impediva di esprimerci così già l'anno passato? Forse la vergogna, o l'orgoglio o le convenienze sociali o cos'altro? Fin dalf inizio conoscevamo questa verità fondamentale; perchè dunque non confessarla apertarnente come credenti sinceri e imparuiali? Se lo avessimo fatto, ci saremmo salvati dal dubbio, dal dolore, dal pentimento, dalla collera e dai contrasfí: i contrasti che trasformano in fiele il miele del cuore e in polvere il suo pane. Che Iddio ti perdoni e mi peidoni. Dobbiamo capirci, ma come possiamo farlo se uno di noi non accetta la ftanchezza del' l'altro con autentica sincerità? Ti giuro, Mari, ti giuro davanti al cielo e alla terra, e a ciò che c,è tra essi, che io non sono uno di quelli che scrivono < inni musicali > e li spediscono a oriente e ad occidente come fossero lettere personali. Non sono'di quelli che ctri giorno pallano di se stessi e dei propri turgidi frutti per poi di notte dimenticare se stessi, i loro frutti e il loro turgore. Non sono di quelli che toccano le cose sacre prima di essersi purificati le dita col fuoco. Non sono di quelli che trovano, notte e giorno, mornenti di ozio e li occupano trastullandosi con la galanteria. Non sono di quelli che minimizzano i segreti del loro spirito e i misteri del loro cuore, pubblicizzandoli ai quattro venti. Io sono un uomo molto occupato: io aspiro alle cose grandi, nobili, belle, pure come altri uomini; io sono, come altri uomini, uno straniero solitario, selvaggio, nonostante abbia milioni di amici. Io, come alcuni uomini, non ho inclinazione per quelle acroba-. zie sessuali cui la gente dà bei nomi ed epiteti ancofa più belli: io, come il tuo e il mio vicino, amo Iddio, la vita e il prossimo e finora I'esistenza non mi ha mai chiesto di partecipare ad un girotondo che non si addica al tuo ed al mio vicino. Quando, all'inizio, ti scrissi la mia letteta, fu un segno di fiducia nei tuoi confronti, ma quando mi rispondesti, la tua lettera fu un 99

20 segno di dubbio. Io ti ho scritto spinto dal bisogno e tu mi hai risposto guardinga. Io ti ho parlato di una meravigliosa verità e tu mi hai risposto amabilmente dicendo: << Bravo, mi compiaccio, quanto è bello il tuo inno musicale! >> Io so bene che allora non ho seguito la prassi corrente; non l'ho seguita e non la seguirò mai. So che i tuoi sospetti erano prevedibili e questo, questo è ciò che mi fa più male, perchè io non mi aspetto le cose prevedibili. Se avessi scritto ad un'altra Muyy, avrei dovuto aspettarmi il prevedibile, ma avrei forse potuto manifestare questa verità ad una altra Mayy? Lo strano è che io non mi sono affatto pentito di ciò. No, non mi sono pentito, anziho continuato ad abbarbicarmi alla mia verità, desideroso di comunicartela. Ti ho scritto varie volte ed ogni volta ho avuto una risposta gentile sì ma di una Mayy diversa da quella che conoscevo. Io ricevevo una risposta gentile dalla < segretaria > di Mayy, una giovane intelligente 'che vive al Cairo in Egitto. Poi chiamai ancora, mi confidai ed ho ottenuto risposta; sì, ho ottenuto risposta ma non da colei nella quale io vivo e che in me vive, ma da una donna sospettosa, pessimista, che si comporta con me come se fosse un pubblico accusatore ed io f incriminato. Sono forse ofieso con te? Niente afiatto. Però sono offeso con la tua segretaria. FIo forse espresso su di te un giudizio giusto o sbagliato che sia? Niente affatto, io non ho mai giudicato. I1 mio cuore mai e poi mai si permetterebbe di chiamarti al banco degli imputati, il mio cuore mai e poi mai mi permetterebbe di assumere contro di te la parte del giudice. Ciò che esiste tra noi, Mayy, non ha niente a che fare con i tribunali! Io ho una rqia teoria riguardo alla tua segretaria ed è questa: tutte le volte che ci sediamo a conversare, lei interviene e si siede davanti a noi come se si apprestasse a redigere i verbali di seduta di un congresso politico. i00

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

RINNOVAMENTO CARISMATICO CATTOLICO

RINNOVAMENTO CARISMATICO CATTOLICO INSEGNAMENTO IL MIO CUORE CANTA LE TUE LODI a cura di Carlo Arditi, Responsabile del Servizio Musica e Canto Nel preparare questa condivisione mi sono accorto che, pur non avendolo fatto apposta, anche

Dettagli

«Vado e tornerò da voi.»

«Vado e tornerò da voi.» sito internet: www.chiesasanbenedetto.it e-mail: info@chiesasanbenedetto.it 5 maggio 2013 Liturgia delle ore della Seconda Settimana Sesta Domenica di Pasqua/c Giornata di sensibilizzazione per l 8xmille

Dettagli

I. B 3. Ti lodo Signore, perché mi hai fatto come un prodigio (salmo 139) FELICI DEL TUO ARRIVO con te lodiamo il Signore

I. B 3. Ti lodo Signore, perché mi hai fatto come un prodigio (salmo 139) FELICI DEL TUO ARRIVO con te lodiamo il Signore I. B 3 Ti lodo Signore, perché mi hai fatto come un prodigio (salmo 139) FELICI DEL TUO ARRIVO con te lodiamo il Signore 1 2 Preghiera per un bimbo appena nato Signore, ci hai dato la gioia di un figlio:

Dettagli

<< La mia vita si consuma nel dolore; dammi forza secondo la tua Parola.>>

<< La mia vita si consuma nel dolore; dammi forza secondo la tua Parola.>> Salmo 119:28 > Cari fratelli e care sorelle in Cristo, Il grido di sofferenza del Salmista giunge fino a noi! Il grido di sofferenza

Dettagli

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi.

Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Questa è la nostra vita un figlio a tutti i costi. Una sera, dopo aver messo a letto mio figlio, stanca dopo una giornata molto impegnata, ho deciso di andare a letto presto, ma non riuscivo ad addormentarmi,

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

Atto di fede, Luciano Ligabue

Atto di fede, Luciano Ligabue Atto di fede, Luciano Ligabue Ho visto belle donne spesso da lontano ognuno ha il proprio modo di tirarsele vicino e ho visto da vicino chi c'era da vedere e ho visto che l'amore cambia il modo di guardare

Dettagli

La vita di Madre Teresa Gabrieli

La vita di Madre Teresa Gabrieli La vita di Madre Teresa Gabrieli 2 Centro Studi Suore delle Poverelle Testo di Romina Guercio 2007 La vita di Madre Teresa Gabrieli Note per l animatrice Teresa Gabrieli è nata a Bergamo il 13 settembre

Dettagli

L AZIONE DI DIFFUSIONE

L AZIONE DI DIFFUSIONE L AZIONE DI DIFFUSIONE 28 Messaggio, 4 marzo 1951 La volontà del Figlio Vedo una luce intensa e odo: Eccomi di nuovo. Attraverso la luce vedo la Signora. Dice: Guarda bene e ascolta quello che ho da dirti.

Dettagli

IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro ***

IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro *** IPNOTICA DOMENICA un racconto horror-splatter-sentimentale di marco montanaro *** Dormi. Lo ricordavo bene il tuo sonno: fragile e immobile di notte, inquieto e sfuggente al mattino. Ho messo su il disco

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale PROGETTO MUSICA e TEATRO La storia del Natale Il Progetto Musica e Teatro per l anno scolastico 2014/2015 è nato dalla decisione di tutti gli insegnanti del plesso di voler proseguire nel potenziamento

Dettagli

Maria Ponticello MA VIE

Maria Ponticello MA VIE Ma vie Maria Ponticello MA VIE racconti odierni www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Maria Ponticello Tutti i diritti riservati Dedicato a Romano Battaglia, che con i suoi libri ha intrattenuto la

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Carissimi amici. Bellissima Primavera a voi! N 2 Gennaio-Marzo 2012

Carissimi amici. Bellissima Primavera a voi! N 2 Gennaio-Marzo 2012 Newsletter Essena N 2 Gennaio-Marzo 2012 Carissimi amici Bellissima Primavera a voi! Siamo molto felici di ritrovarvi in occasione di questa nuova stagione che sta per fiorire fra qualche tempo e che abbiamo

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI ERICE TRENTAPIEDI ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI. Anno Scolastico 2012/2013

ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI ERICE TRENTAPIEDI ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI. Anno Scolastico 2012/2013 ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI ERICE TRENTAPIEDI ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI Anno Scolastico 2012/2013 Classe 4^ B PREFAZIONE UNA GRANDE AMICIZIA Questo giornalino è nato dall idea di mettere insieme

Dettagli

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse Dt 8, 2-3. 14-16 Dal libro del Deuteronòmio Mosè parlò al popolo dicendo: «Ricòrdati di tutto il cammino che il Signore, tuo Dio, ti ha fatto percorrere in questi quarant'anni nel deserto, per umiliarti

Dettagli

Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà

Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà Tipologia Obiettivi Linguaggio suggerito Setting Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà Una celebrazione

Dettagli

La chiamata alla speranza

La chiamata alla speranza La chiamata alla speranza Preghiera mensile Dicembre 2015 1.- Introduzione L'Avvento è un tempo per rispondere alla "chiamata alla speranza". La nostra è la speranza che abbiamo nella nascita di Cristo,

Dettagli

Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore.

Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore. ... stanno arrivando... cosa????... le vacanze!!! Inserto N. 2 2008 Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore.

Dettagli

FACELESS VOICEOVER (Manu Luksch & Mukul Patel 2007) (Un Nuovo Tempo la Nuova Macchina tra cui continua un sogno singolare.)

FACELESS VOICEOVER (Manu Luksch & Mukul Patel 2007) (Un Nuovo Tempo la Nuova Macchina tra cui continua un sogno singolare.) FACELESS VOICEOVER (Manu Luksch & Mukul Patel 2007) (Un Nuovo Tempo la Nuova Macchina tra cui continua un sogno singolare.) Questa è la storia di una donna perseguitata da un eco di una memoria, un sogno

Dettagli

Evangelici.net Kids Corner. Abramo

Evangelici.net Kids Corner. Abramo Evangelici.net Kids Corner Abramo Abramo lascia la sua casa! Questa storia biblica è stata preparata per te con tanto amore da un gruppo di sei volontari di Internet. Paolo mise le sue costruzioni nella

Dettagli

Chiara e Findarfin SMS ROMANTICI. per tutte le occasioni. Simonelli electronic Book

Chiara e Findarfin SMS ROMANTICI. per tutte le occasioni. Simonelli electronic Book Chiara e Findarfin SMS ROMANTICI per tutte le occasioni SeBook Simonelli electronic Book Tre pensieri prima dei sogni: il primo per i tuoi occhi dolci, il secondo per il tuo viso delicato, il terzo per

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Louise L. Hay. vivi bene adesso. Ebook

Louise L. Hay. vivi bene adesso. Ebook Louise L. Hay vivi bene adesso Ebook Traduzione: Katia Prando Editing: Enza Casalino Revisione: Martina Marselli, Gioele Cortesi Impaginazione: Matteo Venturi 2 E ora parliamo di autostima. Non avrai mai

Dettagli

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace!

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! LA NOSTRA Parrocchia S.Maria di Lourdes VOCE MILANO - via Induno,12 - via Monviso 25 DICEMBRE 2OO5 Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! Vi lascio in pace, vi

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la

L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la Il vero Amore L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la maggior parte delle nostre azioni, inoltre credo che esso sia la cosa più bella che Dio ci ha donato,

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri IL CREATO DONO DI DIO I bambini sono abituati a vedere gli elementi del creato come oggetti usuali in quanto facenti parte del loro universo percettivo, per questo è importante che possano scoprire il

Dettagli

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite

C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C eraunavoltaunalbumdifotoscolorite C era una volta un album di foto scolorite. Un vecchio album di nome Sansone. Sansone era stato acquistato nel 1973 in un mercatino di Parigi da una certa signora Loudville.

Dettagli

Antonella Bomboi UN AMORE NASCOSTO

Antonella Bomboi UN AMORE NASCOSTO Un amore nascosto Antonella Bomboi UN AMORE NASCOSTO racconto A Mario, per ringraziarlo di avermi fatto scoprire cos'è l'amore. s ei e trenta in punto: lo squillo della sveglia non poteva essere che

Dettagli

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è I fogli bianchi Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è frutto di immaginazione e non ha nessuna

Dettagli

Mercoledì 15 aprile 2009

Mercoledì 15 aprile 2009 Mercoledì 15 aprile 2009 EVANGELIZZAZIONE E CONSOLIDAMENTO - Uno dei problemi maggiori non è tanto evangelizzare, quanto fare in modo che le persone che hanno accettato Gesù come personale Salvatore rimangano

Dettagli

CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011

CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011 CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011 Nicolas Poussin L istituzione dell Eucaristia, 1640, Musée du Louvre, Paris Nella Sinagoga di Cafarnao, Gesù parlò dell Eucarestia LECTIO SUL VANGELO DELLA SOLENNITÀ DEL

Dettagli

PREGHIERA DI SAN GIROLAMO

PREGHIERA DI SAN GIROLAMO SUPPLICA A SAN GIROLAMO P. Nel nome del Padre. Amen. P. Rivolgiamoci al Signore Gesù con la preghiera di san Girolamo, per ottenere la conversione del cuore, fonte di riconciliazione e di pace con Dio

Dettagli

Parabola delle grosse pietre

Parabola delle grosse pietre Parabola delle grosse pietre Un giorno, un vecchio professore fu chiamato come esperto per parlare sulla pianificazione più efficace del proprio tempo ai quadri superiori di alcune grosse compagnie nordamericane.

Dettagli

PADRE MAESTRO E AMICO

PADRE MAESTRO E AMICO PADRE MAESTRO E AMICO Padre, di molte genti padre, il nostro grido ascolta: è il canto della vita. Quella perenne giovinezza che tu portavi in cuore, perché non doni a noi? Padre, maestro ed amico noi

Dettagli

Apparizione della Madonna (non c è data)

Apparizione della Madonna (non c è data) Apparizione della Madonna (non c è data) Si tratta di un messaggio preoccupante. Le tenebre di Satana stanno oscurando il mondo e la Chiesa. C è un riferimento a quanto la Madonna disse a Fatima. L Italia

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

Favola e disegni di Maria Maddalena Covassi

Favola e disegni di Maria Maddalena Covassi Favola e disegni di Maria Maddalena Covassi La grande quercia del bosco era molto vecchia. Nella corteccia del tronco e dei rami, i solchi lasciati dal tempo erano profondi. Non sapeva ancora quanto le

Dettagli

www.parrocchiamadonnaloreto.it

www.parrocchiamadonnaloreto.it www.parrocchiamadonnaloreto.it Prima di Natale, ci sono quattro settimane che sono molto speciali settimane che prendono il nome di Avvento, perche caratterizzate dall Attesa. Qualcuno potrebbe dire: attesa

Dettagli

Emozioni e creatività

Emozioni e creatività Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo d istruzione Voglio che voi vi raffiguriate la tanto usata immagine del Pensatore di Rodin. Voglio che vi immaginiate

Dettagli

Gaia. Il viaggio continua

Gaia. Il viaggio continua Gaia Il viaggio continua Laura Virgini GAIA Il viaggio continua Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Laura Virgini Tutti i diritti riservati A Te che Hai reso possibile l impossibile. A Te

Dettagli

18 FEBBRAIO SANTA GELTRUDE COMENSOLI. Vergine. Fondatrice delle suore Sacramentine di Bergamo ANTIFONA D INGRESSO

18 FEBBRAIO SANTA GELTRUDE COMENSOLI. Vergine. Fondatrice delle suore Sacramentine di Bergamo ANTIFONA D INGRESSO 18 FEBBRAIO SANTA GELTRUDE COMENSOLI Vergine Fondatrice delle suore Sacramentine di Bergamo La spiritualità della Santa, centrata in Gesù presente nell Eucaristia, e la sua santità di vita, sono forte

Dettagli

XXII Domenica del Tempo Ordinario 31 agosto 2014

XXII Domenica del Tempo Ordinario 31 agosto 2014 per l Omelia domenicale a cura dell Arcivescovo Mons. Vincenzo Bertolone XXII Domenica del Tempo Ordinario 31 agosto 2014 Non più sofferenza ma amore Introduzione La parabola discendente di queste due

Dettagli

VITTORIA SUL ACCUSATORE DEI FRATELLI 2

VITTORIA SUL ACCUSATORE DEI FRATELLI 2 (Da Revisionare) Apocalisse 12:7 E ci fu una battaglia nel cielo: Michele e i suoi angeli combatterono contro il dragone. Il dragone e i suoi angeli combatterono, 8 ma non vinsero, e per loro non ci fu

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

La Perla di grande valore di Alessandro Iovino

La Perla di grande valore di Alessandro Iovino La seguente raccolta di poesie religiose inedite La Perla di grande valore di Alessandro Iovino è risultata Terza classificata al Terzo Concorso Internazionale di Libri "Il Saggio" (sezione poesia inedita)

Dettagli

UNA GRANDE EMOZIONE TANTE POESIE

UNA GRANDE EMOZIONE TANTE POESIE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE A.COSTA Scuola dell infanzia G.B.Guarini Scuole primarie A.Costa G.B.Guarini A.Manzoni Scuola secondaria di 1 grado M.M.Boiardo Sezione Ospedaliera Sede: Via Previati, 31 44121

Dettagli

12 maggio 2013 Liturgia delle ore della Terza Settimana. 47a Giornata mondiale per le comunicazioni sociali

12 maggio 2013 Liturgia delle ore della Terza Settimana. 47a Giornata mondiale per le comunicazioni sociali sito internet: www.chiesasanbenedetto.it e-mail: info@chiesasanbenedetto.it 12 maggio 2013 Liturgia delle ore della Terza Settimana Ascensione del Signore / c 47a Giornata mondiale per le comunicazioni

Dettagli

7 x 10 cm CHIUSO 7 x 10 cm APERTO FORMATI

7 x 10 cm CHIUSO 7 x 10 cm APERTO FORMATI Ricordami Sempre 7 x 10 cm CHIUSO 7 x 10 cm APERTO FORMATI FORMATI 9 x 13 cm APERTO 9 x 13 cm CHIUSO FORMATI FORMATI 10 x 15 cm APERTO FORMATI 10 x 15 cm CHIUSO ARTE 001_AR 002_AR 003_AR ARTE 004_AR ARTE

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

C eraunavoltaunpaiodicalzini

C eraunavoltaunpaiodicalzini C eraunavoltaunpaiodicalzini C era una volta un paio di calzini. Marta e Paolo erano i nomi di questi due calzini. Si erano conosciuti, innamorati e litigati per anni. Ora abitavano in via Cassetto n.

Dettagli

Percorso didattico Cittadinanza e Costituzione Rosa Sergi

Percorso didattico Cittadinanza e Costituzione Rosa Sergi A SCUOLA DI COSTITUZIONE COLORA IL TITOLO BIANCO, ROSSO E VERDE. PER VIVERE BENE IN CLASSE ABBIAMO BISOGNO DELLE DIRITTI REGOLE DOVE VI SONO DEI DIRITTI E DEI DOVERI SENZA LEGGI e REGOLE DA RISPETTARE

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè...

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Clémence e Laura Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Se fossi un paio di scarpe sarei i tuoi lacci Se fossi il tuo piede sarei il tuo mignolo Se fossi la tua gola sarei la tua glottide Se fossi

Dettagli

ANNA PEIRETTI BRUNO FERRERO SINDONE BAMBINI RACCONTATA. Disegni di César

ANNA PEIRETTI BRUNO FERRERO SINDONE BAMBINI RACCONTATA. Disegni di César BRUNO FERRERO ANNA PEIRETTI La SINDONE RACCONTATA ai BAMBINI Disegni di César INSERTO REDAZIONALE DE L ORA DI RELIGIONE L OGGETTO più MISTERIOSO del MONDO G «uarda, è qui! C è scritto MUSEO!», grida Paolo.

Dettagli

CHI SARA AD ASPETTARCI OLTRE QUELLA PORTICINA?

CHI SARA AD ASPETTARCI OLTRE QUELLA PORTICINA? CHI SARA AD ASPETTARCI OLTRE QUELLA PORTICINA? Inserto N. 4 2007 Dall amore di mamma e papà è nata la mia vita. Sono stato accolto a braccia aperte, coccolato e teneramente abbracciato. Molto tempo prima

Dettagli

Dimmi che è solo un sogno!

Dimmi che è solo un sogno! Mariuccia FADDA Istituto Tecnico Commerciale G. Dessì, classe 4 a E Dimmi che è solo un sogno! Tutto è iniziato con uno stupido intervento alla gamba, in quello stupido ospedale, con quello stupido errore

Dettagli

DBT SKILLS TRAINING ABILITÀ DI REGOLAZIONE EMOZIONALE

DBT SKILLS TRAINING ABILITÀ DI REGOLAZIONE EMOZIONALE DBT SKILLS TRAINING ABILITÀ DI REGOLAZIONE EMOZIONALE Maria Elena Ridolfi Regolazione emozionale: obiettivi COMPRENDERE LE EMOZIONI RIDURRE LA VULNERABILITA EMOZIONALE RIDURRE LA SOFFERENZA EMOZIONALE

Dettagli

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA.

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. COME AL SOLITO CI SIAMO MESSI IN CERCHIO ABBIAMO ASCOLTATO LA FIABA DEI Mille

Dettagli

SOLENNITA DEL CORPUS DOMINI

SOLENNITA DEL CORPUS DOMINI Pontificia Basilica Collegiata S. MARIA DELL ELEMOSINA Parrocchia Matrice Santuario Mariano Biancavilla SOLENNITA DEL CORPUS DOMINI Omelia del Prev. Agrippino Salerno 22-06-2014 Cari fratelli e sorelle!

Dettagli

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli

Consolatevi con me voi tutti che mi eravate tanto cari. Io lascio un mondo di dolori per un Regno di Pace. Nel Trigesimo

Consolatevi con me voi tutti che mi eravate tanto cari. Io lascio un mondo di dolori per un Regno di Pace. Nel Trigesimo Non piangete la mia assenza: sono beato in Dio e prego per voi. Io vi amerò dal Cielo come vi ho amati sulla terra. Consolatevi con me voi tutti che mi eravate tanto cari. Io lascio un mondo di dolori

Dettagli

La redazione giornalistica di Oggimedia ha l'incredibile onore e sorpresa di poter intervistare Anna Frank.

La redazione giornalistica di Oggimedia ha l'incredibile onore e sorpresa di poter intervistare Anna Frank. Anna Frank era una ragazza ebrea-tedesca, oggi divenuto simbolo dell'olocausto, ovvero dello sterminio degli Ebrei per mano della Germania nazista e dai suoi alleati ai tempi della seconda guerra mondiale.

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

VESPRI PARROCCHIA SAN GIUSEPPE DA COPERTINO. 18 settembre INTRODUZIONE

VESPRI PARROCCHIA SAN GIUSEPPE DA COPERTINO. 18 settembre INTRODUZIONE PARROCCHIA SAN GIUSEPPE DA COPERTINO 18 settembre INTRODUZIONE VESPRI V. O Dio, vieni a salvarmi. R. Signore, vieni presto in mio aiuto.. Alleluia INNO San Giuseppe onoriamo: la sua virtù sublime l'ordine

Dettagli

Il Cavaliere delle Energie

Il Cavaliere delle Energie Massime tratte dal libro Il Cavaliere delle Energie di Andrea Pangos www.andreapangos.it ISBN 88-88914-00-5 Andrea Pangos Edizioni Copyright 2003 Andrea Pangos Il Cavaliere delle Energie Tu sei per te

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987-

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- Anguera, 05 giugno 2010 Ciò che vi ho rivelato qui non l ho mai rivelato prima in nessuna delle mie apparizioni nel mondo. Solo in questa terra

Dettagli

"La libertà e l'amore"

La libertà e l'amore "La libertà e l'amore" Per il lavoro, la riflessione e la preghiera LA SCRITTURA: Gal 5,13-14; Fil 2; Gal 2,20; Gv 15; Rm 7,15; LA LETTERATURA Da Il Piccolo Principe scritto da Antoine de Saint-Exupéry

Dettagli

Omelia del Vescovo Mons. Ottorino Assolari

Omelia del Vescovo Mons. Ottorino Assolari Omelia del Vescovo Mons. Ottorino Assolari Anzitutto voglio dare il mio saluto cordiale ed affettuoso a questa cara comunità di Gorle che già mi accoglie da diversi anni, quindi esprimo la mia riconoscenza

Dettagli

Australia. Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano

Australia. Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano Australia Il sogno infranto di un giovane emigrante italiano Ogni riferimento a fatti realmente accaduti o luoghi e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Antonino Santamaria

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono COLLANA VITAE A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono Serena Milano HO SCELTO DI GUARIRE Un viaggio dal Cancro alla Rinascita attraverso le chiavi della Metamedicina, della Psicologia,

Dettagli

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO

Non mi resta che augurarvi buona lettura, sperando di aiutarvi a diventare tanti Papà Ricchi! 1. IL RICCO NON LAVORA PER DENARO Credo che nella vita sia capitato a tutti di pensare a come gestire al meglio i propri guadagni cercando di pianificare entrate ed uscite per capire se, tolti i soldi per vivere, ne rimanessero abbastanza

Dettagli

Si precisa che i testi con accordi sono da intendersi esclusivamente a uso di studio, di ricerca e di divulgazione delle opere di Francesco De

Si precisa che i testi con accordi sono da intendersi esclusivamente a uso di studio, di ricerca e di divulgazione delle opere di Francesco De Viva l Italia (1979) www.iltitanic.com - pag. 1 CAPO D AFRICA Capo d'africa stanotte si parte e si va via lontani quel tanto che basta LA7 per guadagnarsi la nostalgia 7 stanotte notte bianca che nessuno

Dettagli

Domenica 4 settembre la Comunità Parrocchiale Mater Domini ha salutato don Donato Panna l ha guidata per otto anni.

Domenica 4 settembre la Comunità Parrocchiale Mater Domini ha salutato don Donato Panna l ha guidata per otto anni. Domenica 4 settembre la Comunità Parrocchiale Mater Domini ha salutato don Donato Panna l ha guidata per otto anni. Prima della conclusione della S. Messa, concelebrata da don Donato, don Giuseppe Pendinelli

Dettagli

Lo Spirito riempì tutta la casa

Lo Spirito riempì tutta la casa Veglia di preghiera per il Sinodo della famiglia Pentecoste 2015 Lo Spirito riempì tutta la casa Introduzione 1L. Dal Magistero del nostro Arcivescovo La famiglia è la via maestra e la prima, insostituibile

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Ideazione e testo: Cosetta Zanotti Illustrazioni: Cinzia Ratto Progetto grafico e stampa: Publistampa Pergine Valsugana

Ideazione e testo: Cosetta Zanotti Illustrazioni: Cinzia Ratto Progetto grafico e stampa: Publistampa Pergine Valsugana Via Aurelia, 796-00165 Roma - Italia www.caritasitaliana.it Ideazione e testo: Cosetta Zanotti Illustrazioni: Cinzia Ratto Progetto grafico e stampa: Publistampa Pergine Valsugana PRIMA SETTIMANA di Avvento

Dettagli

SAN TOMMASO DEI BATIUTI

SAN TOMMASO DEI BATIUTI rr;;;:.-~ J/(::il. 10 ~m. "'~"'. TO O H "NT U. CAPPELLANIA OSPEDALE SAN TOMMASO DEI BATIUTI PORTOGRUARO 19 Settelnbre Benedizione Cappella 2014 San Giovanni Paolo II BENEDIZIONE DELL'ACQUA E ASPERSIONE

Dettagli

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio Grado della Celebrazione: Solennità' Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE (solo giorno 6) L Epifania è la manifestazione del Cristo nella carne dell uomo

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

Tanti doni bellissimi!

Tanti doni bellissimi! Tanti doni bellissimi! Io sono dono di Dio e sono chiamato per nome. Progetto Educativo Didattico Religioso Anno Scolastico 2015 2016 Premessa Il titolo scelto per la programmazione religiosa 2015 2016

Dettagli