NORME PER L ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "NORME PER L ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE"

Transcript

1 ORM R BBTTIMTO BRRIR RHITTTOIH ORM GGI I RIFRIMTO - GG 13 9 GIO 1989 (TTUT M GIUGO 1989) - R UGIO 1996 (H H BROGTO I VHIO R RI 1978 STO I MO I IZIO GG 13 H GI IFII UBBII RIVTI RTI UBBIO). - n81-70 (Standard uropeo). orme di sicurezza per la costruzione e l'installazione di ascensori - arte 70: pplicazioni particolari per ascensori e montacarichi - ccessibilità agli ascensori per persone, inclusi gli invalidi. SGUTI TB OSTOO I ORITRSI VOMT R ST TIO I IMITO H È OSSIBI ISTR. IBIITÀ IMITI ORM M 236/89 IMSIOI BI U ORT ORTT [KG] IZ ITTFORM MIIM TRIORMT ORT IFII RSISTTI 0,8 X 1,2 0,75 X RSO 1,4 X 1,4 IFII RSIZII 0,95 X 1,3 0,8 X RSO 1,5 X 1,5 UOVI IFII UOVI O RSIZII 1,1 X 1,4 0,8 X RSO 1,5 X 1,5 IBIITÀ Trasporto di una persona con sedia a rotelle. Trasporto di una persona con sedia a rotelle e un altro passeggero. Trasporto di una persona con sedia a rotelle e più passeggeri. ermette alla sedia a rotelle di ruotare. IMSIOI BI (*) U ORT ORTT [KG] IZ ITTFORM MIIM 1 X 1,25 0,8 X RSO 1,5 X 1,5 TRIORMT ORT 1,1 X 1,4 0,8 X RSO 1,5 X 1,5 2 X 1,4 0,9 X RSO 1,5 X 1,5 (*) 81-70, GIÀIZIT, SOO I TTS I UBBIZIO SU GZZTT UFFII OMUITÀ URO. ITI OVRÀ BRV GURSI QUSTO STR UROO.

2 ORMTIV TI IIO 1- IFII I IVI BITZIO O TZZ TII MIOR I 12 MTRI I T SO SOO IBII SOO I OTUTI ORM TIH RMOIZZT UI 81.1/2:1999 (RGO I SIURZZ R OSTRUZIO ISTZIO GI SSORI I MOTRIHI). TI ORM RSRIVOO H: ) I VO I ORS V SSR OVITMT VTITO. SSO O V SSR UTIIZZTO R SSIURR RZIO I OI STRI SRVIZIO GI SSORI. I MZ I RTIV ORM O RGOMTI, SI ROMO RTUR I VTIZIO SOMMITÀ VO O R O MIOR 1% SZIO ORIZZOT VO I ORS (UI 81.1/2 R ). B) I OI MHIRIO VOO SSR OVITMT VTITI. QUO I VO È VTITO TTRVRSO I O MHIRIO, S V TR OTO, RI VIZIT ROVIT OI STRI GI SSORI O V SSR OVOGIT IRTTMT I OI MHIRIO. SSI VOO SSR RIZZTI I MOO H I MOTORI, RHITUR, I VI TTRII,., SIO I IÙ RGIOVOMT OSSIBI RIRTI OVR, SZIOI OIV UMIITÀ (UI 81.1/2 R ). 2- IFII I IVI BITZIO O TZZ TII MGGIOR O UGU 12 MTRI I RTO 16 MGGIO H R OGGTTO I RITRI I SIURZZ TII IR GI IFII STITI IVI BITZIO, O TZZ TII UGU O SURIOR 12. ORM SI I GI IFII I UOV OSTRUZIO O GI IFII SISTTI I SO I RISTRUTTURZIO H OMORTIO MOIFIH SOSTZII (OV R MOFIFIH SOSTZII SI IT: I RIFIMTO I OTR I 50% I SOI O I RIFIMTO STRUTTUR S O UMTO I TZZ). I RGRFO 2.0 SUTTO RTO RIORT SSIFIZIO GI IFII I BS TZZ TII, MSSIM SURFII OMRTIMTO I MQ, MSSIM SURFII I OMTZ I OGI S R IO, I TII I VI S I MO U VO SSOR I BS RTTRISTIH RI I VI S SSORI, FITRI, ORT, MTI I SUIVISIO I OMRTI (TB ).IFUZ SU RTTRISTIH I VI S, QUII, I VI I ORS GI SSORI H H OSSIBIITÀ O MO I OSTMTO UTOS I VV.FF.. R QUTO RIGUR OMUIZIOI O R RISHIO RIFRIRSI, SO TIO I IFIIO, TB B SUTTO RTO. ) VO ORS. I VO ORS V VR STSS RTTRISTIH RI VO S. SOO MMSS SGUTI RTUR: - SSI ORT I IO; - RTUR RMTI OSTIT SIFIH ORMTIV TR I VO I ORS I O MHI /O UGG I RIVIO; - ORTI ISZIO /O ORT I SOORS O STSS RTTRISTIH I RSISTZ FUOO VO SI ORS; - RTUR I RZIO I SRIO I ROOTTI I OMBUSTIO OM I SGUITO IITO. I VO I ORS V VR SURFII TT I RZIO RMT I SOMMITÀ O IFRIOR 3% R SZIO ORIZZOT VO STSSO, OMUQU, O IFRIOR 0,2 MQ. T RZIO UÒ SSR OTTUT H MIT MII H OSSOO TTRVRSR I O MHI, URHÉ RIZZTI O MTI I RSISTZ FUOO QUIVT VO I ORS. VO I RZIO È OSTIT ISTZIO I ISOSITIVI R ROTZIO GI GTI TMOSFRII. VO I ORS O OSSOO SSR OST FUMRI, OUTTUR O TUBZIOI H O RTGOO IMITO SSOR. I FITRO ROV I FUMO R VO S VO ORS SSOR UÒ SSR OMU. B) O MHI. I O MHI V SSR SRTO GI TRI MBITI IFIIO O STRUTTUR I RSISTZ FUOO QUIVT QU VO I ORS. SSO O MHI V VR STSS RTTRISTIH VO I ORS; QUOR I O MHI SI UBITO SU TRRZZO, SSO UÒ VVIR H TTRVRSO VO MUITO I ORT MTI. I O MHI V VR U SURFII TT I RZIO RMT O IFRIOR 3% SURFII VIMTO, O U MIIMO I 0,05 MQ, RIZZT O FISTR /O MII VTI SZIO O IFRIOR QU SOR RIST SFOIT RTO U TZZ MO RI QU RTUR I RZIO VO I ORS. 3- IMITI O ORS > 20M TZZ I GRO > 24M, IFII IUSTRII O O RTIOR STIZIO (*) VOO VR UBIZIO ROTZIO TIIO RISOTI I RGOMTI O OMO I VV.FF. O IRZIO GR I SRVIZI TIIO. I QUSTI IMITI I VO I ORS I O MHIRIO VOO SSR ISOTI GI TRI MBITI ITRI IFIIO R MZZO I RTI IH I MTRI IOMBUSTIBI I ORT IH, VOO VR I TO U RTUR O U MIO R SRIR, RI IBR, I FUMO H SI FORMSS I SSI US I U VTU IIO (R 29 MGGIO RT.9). I OMI ROVIII I VV.FF. STBIISOO IMSIOI R RTUR I VTIZIO VRSO STRO R I VO I ORS R I O MHI (I GR RI 5% SURFII I IT). RTI VO ORT VOO VR U RSISTZ FUOO O IFRIOR UTORIMSS SIMIRI R UTORIMSS SITUT I IFII VTI TZZ TII MGGIOR I 32 M, S GI SSORI VOO SSR ROV I FUMO, MTR R UTORIMSS SITUT I IFII I TZZ TII IFRIOR 32 M SOO MMSS S SSORI I TIO ROTTTO (M 1 FBBRIO 1986 R ) 5- OI I ITRTTIMTO I UBBIO STTOO GI SSORI I MOTRIHI VOO RISTTR ISOSIZIOI TIIO RVIST UTO 2.5 RTO 16 MGGIO GI SSORI I MOTRIHI O VOO SSR UTIIZZTI I SO I IIO ZIO GI SSORI TIIO. GI IFII O TZZ TIIO SURIOR 24 M, V SSR RVISTO MO U SSOR TIIO RIZZRSI SOO QUTO ISOSTO UTO 6.8 RTO MIISTRO ITRO 9 RI VTUI S MOBII O VO OMUTT FI IMSIOMTO VI I USIT. OORR RVR U SISTM UTOMTIO H OMI I BOO S MOBII OHÉ I RIORTO IO I USIT H OMI I BOO S MOBII OHÉ I RIORTO IO I USIT GI SSORI I SO I IIO. (*) BRGHI, OGI, SUO, OSI, S I UR, S BRGO, GRI MGZZII I VIT, SOSIZIOI IFII I GR STITI OTTIVITÀ O FRQUTTI UBBIO, O QUO HO UITÀ IMMOBIIRI O ROSTTTI SU STR IO SSO I MZZI I SOORSO I VV.FF.. OT B. R QUUQU TR SSITÀ QUI O OTMT OTTTR I OMO O I VIGII FUOO.

3 SSORI IRUII Ventilazione o Sfogo fumi Vano corsa (Vedere ormativa nti Incendio) TSTT STR = 345 M FOSS STR = 140 M

4 SSORI IRUII SIGOO SSO I M I T O K g / 4 [ K G ] B H S HM K g / K g / K g / K g /

5 SSORI IRUII OIO SSO OOSTO I M I T O K g / 4 [ K G ] B H S HM K g / K g / K g / K g /

6 SSORI IRUII OIO SSO IT I M I T O K g. / K g. / K g. / 9 [ K G ] H 1 S 1 2 S HM K g. / K g. /

7 MOTRIHI MOTTTIGH IRUII IMITO [Kg] B H S HM Fossa

6) Nel 1991 Carl Lewis ha stabilito il record del mondo dei 100 m percorrendoli in 9,86 s. Qual è la velocità media in km/h?

6) Nel 1991 Carl Lewis ha stabilito il record del mondo dei 100 m percorrendoli in 9,86 s. Qual è la velocità media in km/h? 1) L unità l SI pr l tmprtur l mss sono, rispttivmnt gri grmmi klvin kilogrmmi Clsius milligrmmi Clsius kilogrmmi klvin grmmi 2) Qul mtril ffon nll olio ( = 0,94 g/m 3 )? ghiio ( = 0,92 g/m 3 ) sughro

Dettagli

Indicare ragione sociale dell Ente/Coop/Assoc. tel. fax. e mail. da n. camere da letto per un totale di posti letto e di complessivi n.

Indicare ragione sociale dell Ente/Coop/Assoc. tel. fax. e mail. da n. camere da letto per un totale di posti letto e di complessivi n. Mll i utrtifizi i lifizi Htl Otlli P. 1 i 5 Ott: - L Ri Lzi 13 l 6/8/27..i. Rlt Ril Nuv iili ll truttur rittiv xtrlbrhir.8 l 7 t 215. Clifizi r l rizi i ttività xtrlbrhir i Htl Otlli i tri Ui I ttritt

Dettagli

RISERVATO ALLA SCUOLA PRIMARIA

RISERVATO ALLA SCUOLA PRIMARIA V EDIZIONE CONCORSO NAZIONALE LA FILASTROCCOLA L ii ANDERSEN RICREA - Cooio Nio Riio Ruo Ii Aiio ioo V Eiio Pio Fioo, io ooii i i i o iii qu'o i iio i ii iio. RISERVATO ALLA SCUOLA PRIMARIA L'Uoo i L è

Dettagli

CILINDRO SERIE ISO 15552 (EX ISO 6431) TWO-FLAT Ø 32 63 mm

CILINDRO SERIE ISO 15552 (EX ISO 6431) TWO-FLAT Ø 32 63 mm IIRO SRI ISO 2 (X ISO 3) TWO-T mm Questa versione di cilindri serve per mantenere in fase angolare gli oggetti fissati allo stelo ed anche ad applicare coppie, entro i limiti specificati nelle caratteristiche

Dettagli

CILINDRO SERIE ISO 15552 (EX ISO 6431) Ø 32 125 mm

CILINDRO SERIE ISO 15552 (EX ISO 6431) Ø 32 125 mm IIRO SRI ISO 2 (X ISO 3) 5 mm ilindri realizzati secondo la norma ISO 2. ilindri disponibili in varie versioni e un ampia gamma di accessori: esecuzione con o senza magnete semplice o doppio effetto stelo

Dettagli

B A N D O D I G A R A D A P P A L T O D I L A V O R I

B A N D O D I G A R A D A P P A L T O D I L A V O R I B A N D O D I G A R A D A P P A L T O D I L A V O R I S E Z I O N E I ) : A M M I N I ST R A Z I O N E A G G I U D I C A T R I C E I. 1 ) D e n o m i n a z i o ne, i n d ir i z z i e p u n t i d i c o

Dettagli

SICUREZZA SUL LAVORO SAFETY AT WORK SICUREZZA SUL LAVORO SAFETY AT WORK R 290 31 R 290 31

SICUREZZA SUL LAVORO SAFETY AT WORK SICUREZZA SUL LAVORO SAFETY AT WORK R 290 31 R 290 31 SICUREZZA SUL LAVORO SAFETY AT WORK R 290 31 R 290 31 Sgnli i siurzz pr fontnll o i mrgnz pr l ontminzion UNI 7546/3. Symols for sfty signs-ys wshing - mrgny showr. 332 Normtiv in mtri i tutl ll slut siurzz

Dettagli

1,60 1,60 2,00 2,20 SALA. predisposizione fornitura ENEL CHIAPPA 1,60. cordolo raso pavimento. predisposizione fornitura ENEL. pozzetto elettrico

1,60 1,60 2,00 2,20 SALA. predisposizione fornitura ENEL CHIAPPA 1,60. cordolo raso pavimento. predisposizione fornitura ENEL. pozzetto elettrico 7 W..,6 7 4,8,6 SPZIO SQUI fognatura esistente,97, MR MORTURI STRTTO MPP L OMU SURIO I SOTTO IL MOT scala / + 4 +, ±,7 ± + 4 9, PPLL ± 7,7,7, rampa in cls collegamento rampa in cls collegamento SL - STRTTO

Dettagli

INDICE ALIMENTATORE E CARICA BATTERIA - ENEL DK5600

INDICE ALIMENTATORE E CARICA BATTERIA - ENEL DK5600 2011 II LIMTTOR RI TTRI - L K600................................................. 309 TRSORMTORI I ORRT TOROILI.......................................................... 310 TRSORMTORI I ORRT ORM I-UL...................................................

Dettagli

Riviste della prevenzione ABBONANTO 2013 RT P X III Trimestre 2012 anno XXV n 99 25 Abbonamento a: 1987-2012 carta riciclata 100% *ISSN 1825-5396 Direttore Rino Pavanello Trimestrale della Associazione

Dettagli

Decodifica di files DICOM e restauro di immagini di Risonanza Magnetica

Decodifica di files DICOM e restauro di immagini di Risonanza Magnetica U NIVERSITÀ DEGLI STUDI DI F ACOLTÀ D IPARTIMENTO DI DI P ALERMO I NGEGNERIA I NGEGNERIA I NFORMATICA CORSO DI I N GEG N ERIA AT GE GN ERI A I N FORM FO RMA TIICA CA LAUREA PER PE R I IN S I ST EMI LIIG

Dettagli

QUATTRO PASSI PER RISCOPRIRE LA CITTÀ Percorsi ed itinerari per una Firenze in forma

QUATTRO PASSI PER RISCOPRIRE LA CITTÀ Percorsi ed itinerari per una Firenze in forma u / h O Iu u h ff, u Nu 00 I ION I HI IN UTOU yz - T Tu 0//9 O u - I u u u T -u/ - Nu INTOOI u O INTITUT u u, Nu 00 T 0/099 @u wwwu QUTTO I IOI ITTÀ u f QUTTO I IOI ITTÀ u f I T ONI, UN IO INZ N f j? h

Dettagli

1. LA TRAVE CONTINUA E L EQUAZIONE DEI TRE MOMENTI

1. LA TRAVE CONTINUA E L EQUAZIONE DEI TRE MOMENTI . L TRVE ONTINU E L EQUZIONE DEI TRE OENTI Sistemi Piai i Travi Neo sazio ua trave ha 6 grai i ibertà (g...): rotazioi e trasazioi. Ne iao, ivece, i grai si riucoo a co rotazioe e 2 trasazioi. z z z w

Dettagli

D PARETE SOFFITTO. 2p 21,48 m -2,28. Sistema fissaggio rivestimento SCALA 1:5 MURATURA. PANNELLO ISOLANTE 6 cm PROFILO METALLICO ANCORAGGIO LASTRE

D PARETE SOFFITTO. 2p 21,48 m -2,28. Sistema fissaggio rivestimento SCALA 1:5 MURATURA. PANNELLO ISOLANTE 6 cm PROFILO METALLICO ANCORAGGIO LASTRE 3/c ibra minerale 2/b /a 8 324 T28 x 2 S+ P 8 +,2 3 UII hmi RI (,x,)/28,3=, +,2 3 3 88 RI (,x,)/,4=, 2p,3 m 3 2 T22 + x T24b + SRIZI MS T23 TILZI RZT 2p 2, m TILZI RZT 2p,34 m 2p 2,8 m 8 T2 + TI TILZI

Dettagli

i i i: i I i i!i!, i i i

i i i: i I i i!i!, i i i S I D RA D red g i n g, M a r i n e & E n v i ro n m e n ta l C o n t ra ct o r i i i: i I i i!i!, i i i P ro g ett a e d e s e g u e d a p i ù d i 3 0 a n n i o p e re m a r i tt i m e i n I t a l i a

Dettagli

DIGICULT: PRE SENTAZIONE GENE RALE

DIGICULT: PRE SENTAZIONE GENE RALE DIGICULT: PRE SENTAZIONE GENE RALE Cosa è Digicult Il portale web Il magazine online Il podcast e la newsletter L'agenzia D i gi C U L T è u n a p i a t t a f o r m a c u l t u r al e It alia n a o n li

Dettagli

Campi elettromagnetici e salute

Campi elettromagnetici e salute Campi elettromagnetici e salute F r Pol pol @t n. t 1 Introduzione ``El ttrosmo '': nqu n m nto pro otto mp l ttr m n t n r t ll r z on pp rt n nt ll s z on non on zz nt (NIR) llo sp ttro l ttrom n t o;

Dettagli

INSEGNAMENTO DI SCIENZA DELLE COSTRUZIONI a.a. 2013-2014 Docente: Paolo Casini

INSEGNAMENTO DI SCIENZA DELLE COSTRUZIONI a.a. 2013-2014 Docente: Paolo Casini UNIVERSITÀ DI ROMA SAPIENZA ACOTÀ DI INGEGNERIA CIVIE E INDUSTRIAE INGEGNERIA ENERGETICA INSEGNAMENTO DI SCIENZA DEE COSTRUZIONI.. Dont: Poo Csini ESERCIZI SVOTI Torm di ori Virtui: oo di spostmnti rotioni

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFITTO DI UN AZIENDA DI RISTORAZIONE IN LOCALITÀ COL DE MICH, COMUNE DI SOVRAMONTE

SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFITTO DI UN AZIENDA DI RISTORAZIONE IN LOCALITÀ COL DE MICH, COMUNE DI SOVRAMONTE SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFITTO DI UN AZIENDA DI RISTORAZIONE IN LOCALITÀ COL DE MICH, COMUNE DI SOVRAMONTE Art. 1 Oggetto 1. L Ente parco nazionale Dolomiti Bellunesi (di seguito, locatore), come rappresentato,

Dettagli

Mobilità URBANA: il nuovo futuro possibile

Mobilità URBANA: il nuovo futuro possibile Mobilità URBANA: il nuovo futuro possibile LITE MOT IVE: SMART URBAN MOBILITY ( versione in Progress - richiedere aggiornamenti ) 0 1 07 2012 A B S T R A C T I l P r o g r e s s o è u s c i t o d a i b

Dettagli

Nome e Cognome Indirizzo Telefono Cellulare E-mail Nazionalità Data di nascita Codice Fiscale

Nome e Cognome Indirizzo Telefono Cellulare E-mail Nazionalità Data di nascita Codice Fiscale IN F O R M A Z IO N I P E R S O N A L I Nome e Cognome Indirizzo Telefono Cellulare E-mail Nazionalità Data di nascita Codice Fiscale V a le n tin a B e c c h i E S P E R IE N Z E L A V O R A T IV E D

Dettagli

Successioni numeriche

Successioni numeriche 08//05 uccssioi umrich uccssioi umrich Dfiizio U succssio è u fuzio ch d ogi umro turl ssoci u umro rl 0 : 0 : Es. 08//05 uccssioi umrich Dfiizio Il it dll succssio ch ch covrg d ) si idic è il umro rl

Dettagli

SCHEDA DI PRENOTAZIONE ALBERGHIERA Da completare in modo leggibile, firmare ed inviare VIA E-MAIL entro il 15 giugno 2015 a: raffaele@effegiviaggi.

SCHEDA DI PRENOTAZIONE ALBERGHIERA Da completare in modo leggibile, firmare ed inviare VIA E-MAIL entro il 15 giugno 2015 a: raffaele@effegiviaggi. SCHEDA DI PRENOTAZIONE ALBERGHIERA Da completare in modo leggibile, firmare ed inviare VIA E-MAIL entro il 15 giugno 2015 a: raffaele@effegiviaggi.it Il sottoscritto Via COMUNE CODICE FISCALE (obbligatorio)

Dettagli

Incentivi finanziari alle imprese

Incentivi finanziari alle imprese Incentivi finanziari alle imprese Delibera della Giunta regionale n. 208 del 2 aprile 2012 Programma Attuativo Regionale (PAR) a valere sul Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC) 2007-2013 Asse I Linea

Dettagli

U n po z z o art e s i a n o (fora g e) per l ap p r o v v i g i o n a m e n t o di ac q u a pot a b i l e.

U n po z z o art e s i a n o (fora g e) per l ap p r o v v i g i o n a m e n t o di ac q u a pot a b i l e. In m o l ti pa e s i po c o svil u p p a t i, co m p r e s o il M al i, un a dell a pri n c i p a l i ca u s e di da n n o alla sal u t e e, in ulti m a ista n z a, di m o r t e, risi e d e nell a qu al

Dettagli

Droga, il punto del comando provinciale dell'arma Mercoledì 06 Agosto 2014 16:59

Droga, il punto del comando provinciale dell'arma Mercoledì 06 Agosto 2014 16:59 Drog, il pto comndo provcil l'arm Mrcoldì 06 Agosto 2014 16:59 REGGIO CALABRIA 6 go. - Costnt d cssnt è il controllo trritorio l zion rprssiv svolt i Crbiri nll provci Rggio Clbri nl consto ll produzion

Dettagli

P a r m a e P i a c e n z a

P a r m a e P i a c e n z a F o n d i t o r e E p o c a S e d e f o n d e r i a N o t e A l e s s i B IB L IO G R A F IA : S c a r a b e l l i Z u n t i ; E n r i c o D a l l ' O l i o. La campana grossa della torre della piazza,

Dettagli

Osservatorio del Mercato del Lavoro RAPPORTO SUL FUTURO DELLA FORMAZIONE NELLA PROVINCIA DI BARLETTA ANDRIA - TRANI

Osservatorio del Mercato del Lavoro RAPPORTO SUL FUTURO DELLA FORMAZIONE NELLA PROVINCIA DI BARLETTA ANDRIA - TRANI Osservatorio del Mercato del Lavoro RAPPORTO SUL FUTURO DELLA FORMAZIONE NELLA PROVINCIA DI BARLETTA ANDRIA - TRANI 1 Indice generale A n a li si di c o n t e s t o p a g. 3 L off e rt a d i f or m a z

Dettagli

New Politics: FONDAZIONE PER UNA NUOVA FORMA DI POLITICA

New Politics: FONDAZIONE PER UNA NUOVA FORMA DI POLITICA I n i z i a t i v a R I F O R M A DA L B A S S O New Politics: FONDAZIONE PER UNA NUOVA FORMA DI POLITICA S i t ra tta d i u n a Fondazione finalizzata a produrre una Cultura determinante per realizzare

Dettagli

PROVINCIA DI TORINO SERVIZIO LOGISTICA PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO

PROVINCIA DI TORINO SERVIZIO LOGISTICA PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO ALLEGATO: N. 1 PROVINCIA DI TORINO SERVIZIO LOGISTICA PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO MANUTENZIONE ORDINARIA E RIPARATIVA DEGLI EDIFICI PATRIMONIALI DESTINATI AD UFFICI DELLA PROVINCIA. IMPIANTI ELETTRICI

Dettagli

Corso di Laurea magistrale in Lavoro, cittadinanza sociale,interculturalità

Corso di Laurea magistrale in Lavoro, cittadinanza sociale,interculturalità Corso di Laurea magistrale in Lavoro, cittadinanza sociale,interculturalità Tesi di Laurea L accompagnamento delle istituzioni nell inserimento e integrazione del minore straniero nel nucleo adottivo.

Dettagli

a cura della Dott. Fiorenza Vandini 1

a cura della Dott. Fiorenza Vandini 1 1 Consultazione con il mondo del lavoro Proposta della Facoltà Nucleo di Valutazione Senato accademico Comitato di coordinamento regionale Consiglio di amministrazione 2 Raggiungere un MODELLO EUROPEO

Dettagli

Collegio dei Geometri Provincia di Genova O D N A R. n a. Catasto Fabbricati. e G. Corsomabilitazione esame di stato

Collegio dei Geometri Provincia di Genova O D N A R. n a. Catasto Fabbricati. e G. Corsomabilitazione esame di stato Cllgi i Gti Pvici i Gv t Csbilitzi s i stt G Ctst bbicti Cllgi i Gti Pvici i Gv Istituzi l uv Ctst ilizi Ub (.C..U.) l 1939 t i fzi p ggi sstitui il Ctst ilizi Ub Il.C..U. ': t Gtic G P sigl ppit' glbl

Dettagli

FOTODIODI. La fotorivelazione è basata sull effetto fotoelettrico.

FOTODIODI. La fotorivelazione è basata sull effetto fotoelettrico. OODIODI La otorivlazio è basata sull tto otolttrico. I N Ua radiazio lumiosa icidt lla rgio itrisca di u diodo smicoduttor drogato IN polarizzato ivrsamt produc di portatori libri. Ogi coppia di portatori

Dettagli

ISO STAR Azionamento elettrico e pneumatico Sottobasi 5/2 e 5/3, ISO #1-ISO #3

ISO STAR Azionamento elettrico e pneumatico Sottobasi 5/2 e 5/3, ISO #1-ISO #3 ISO STR zionamento elettrico e pneumatico Sottobasi 5/2 e 5/3, ISO #-ISO #3 assetto e sede assetto a tenuta metallica con rivestimento speciale per una lunga durata senza problemi Sono disponibili regolatori

Dettagli

Camera dei D eputati - 6 5 7 - Senato della Repubblica

Camera dei D eputati - 6 5 7 - Senato della Repubblica Camera dei D eputati - 6 5 7 - Senato della Repubblica L.R 7 / 1 9 8 8 in se d ia m e n ti p ro d u ttiv i In c e n tiv i a c o n so r z i di im p r e se in d u stria li ed a r tig ia n e o p e r a n ti

Dettagli

OPEN GOVERNMENT PLATFORM Una piattaforma Web per lo sviluppo di Iniziative di Cittadini in modalità innovative

OPEN GOVERNMENT PLATFORM Una piattaforma Web per lo sviluppo di Iniziative di Cittadini in modalità innovative OPEN GOVERNMENT PLATFORM Una piattaforma Web per lo sviluppo di Iniziative di Cittadini in modalità innovative - brochure - i n i z i a t i v a r i f o r m a d a l b a sso.blogspot.it - i n i z i at i

Dettagli

Bambini nel mondo Testo: Classe IV B - Scuola Primaria - Velo d Astico - I Circolo Arsiero Insegnante: Carla Lain

Bambini nel mondo Testo: Classe IV B - Scuola Primaria - Velo d Astico - I Circolo Arsiero Insegnante: Carla Lain Società del Quartetto - Amici della Musica di Vicenza Scrivi che ti canto - Vicenza 00/05 Sez 1 - II remio Bambini nel mondo Testo: Classe IV B - Scuola rimaria - Velo d Astico - I Circolo Arsiero Insenante:

Dettagli

Bilancio di Previsione IV direttiva CEE

Bilancio di Previsione IV direttiva CEE OMUNIT' OLLINR L FRIULI ilancio di Previsione IV direttiva Pag. 1 ONTO ONOMIO odice escrizione 2014 ettaglio VLOR LL PROUZION 4.352.723,65 1 RIVI 2.249.623,72 1 a LL VNIT LL PRSTZIONI 1.924.363,18 402000

Dettagli

Matematica 15 settembre 2009

Matematica 15 settembre 2009 Nom: Mtriol: Mtmti 5 sttmbr 2009 Non sono mmss loltrii. Pr l domnd rispost multipl, rispondr brrndo o rhindo hirmnt un un sol lttr. Pr l ltr domnd srivr l soluzion on svolgimnto ngli spzi prdisposti..

Dettagli

BOMBOLO UNOTEATRO IL DOTTOR BOSTIK. testo e regia. con. musiche. scenografie. disegno luci. collaborazione allestimento. tecnico luci/suono.

BOMBOLO UNOTEATRO IL DOTTOR BOSTIK. testo e regia. con. musiche. scenografie. disegno luci. collaborazione allestimento. tecnico luci/suono. BOMBOLO UNOTEATRO IL DOTTOR BOSTIK testo e regia Dino Arru con Dino e Raffaele Arru musiche Bruno Pochettino scenografie Raffaele Arru disegno luci Marco Zicca collaborazione allestimento Stefano Dell

Dettagli

MODELLI DI TRASFERIMENTI PEREQUATIVI

MODELLI DI TRASFERIMENTI PEREQUATIVI Lezione 5 MODELLI DI TRASFERIMENTI MODELLI DI TRASFERIMENTI domande Quanta perequazione deve essere fatta? Come evitare comportamenti strategici da parte degli entu locali? MODELLI DI TRASFERIMENTI Spesa

Dettagli

Arte Figurativa. Ginnasio Gian Rinaldo Carli settembre 2014

Arte Figurativa. Ginnasio Gian Rinaldo Carli settembre 2014 A Figuiv Gisio Gi Rildo Cli smb 2014 A ic. is io z li u ic d c s h c ssio p s i d m o F Op d po può m l io pz i l, o u u co il! d i ib u u s im è, Esp o im u o c il cmbi, m o m z z p p Il vlo, l bi l m

Dettagli

Prova scritta di Analisi Matematica I - 1 febbraio 2011 Proff. B. CIFRA F. ILARI. Compito A

Prova scritta di Analisi Matematica I - 1 febbraio 2011 Proff. B. CIFRA F. ILARI. Compito A SEDE DISTACCATA DI LATINA a.a. / Prova sritta di Aalisi Matmatia I - fbbraio Proff. B. CIFRA F. ILARI Compito A COGNOME...... NOME. Matr... Corso di Laura o o o Ambit Trritorio Risors Iformazio Maia firma

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Deliberazione n. 58 del 21/04/2016 Proposta N. 561/2016 OGGETTO: RISANAMENTO CONSERVATIVO DELL'EDIFICIO DENOMINATO EX CASA DEL POPOLO PER LA REALIZZAZIONE

Dettagli

Macchine non completamente specificate. Sintesi Sequenziale Sincrona Sintesi Comportamentale di Reti Sequenziali Sincrone

Macchine non completamente specificate. Sintesi Sequenziale Sincrona Sintesi Comportamentale di Reti Sequenziali Sincrone Mhin non ompltmnt spifit Sintsi Squnzil Sinron Sintsi Comportmntl i Rti Squnzili Sinron Riuzion l numro gli stti pr Mhin Non Compltmnt Spifit Comptiilità Vrsion l 5/12/02 Sono mhin in ui pr lun onfigurzioni

Dettagli

Camera dei D eputati - 9 1 3 - Senato della Repubblica

Camera dei D eputati - 9 1 3 - Senato della Repubblica Camera dei D eputati - 9 1 3 - Senato della Repubblica POR FESR 2 0 0 7-2 0 1 3 A r t.ii.1.1 Prod e n e r g ie rinn (M isura 2 ) "INCENTIVAZIONI ALL'INSEDIAMENTO DI LINEE DI PRODUZIONE DI SISTEM I E COMPONENTI

Dettagli

SERVIZI NON ISTITUZIONALI: Ag e n zie p ro v a to s o c ia le. As s o c ia zio n i v o lo n ta ria to. Ce n tri s o c io -e d u c a tiv i

SERVIZI NON ISTITUZIONALI: Ag e n zie p ro v a to s o c ia le. As s o c ia zio n i v o lo n ta ria to. Ce n tri s o c io -e d u c a tiv i L A R E T E D E I S E R V IZ I C E N T R O G IO V A N I S E R V IZ I A.S.L.: U.O. Co n s u lto ria le (Co n s u lto rio Fa m ilia re e Se rv izio d i Ne uro p s ic o p a to lo g ia e tà e v o lutiv a )

Dettagli

RIDUTTORI TIPO 65 TIPO. Numero stadi Tipo entrata Giri Max entrata n1 (min -1 ) VERSIONE LINEARE MASCHIO RR 65 M... - RR 65D M... - RR 65T M...

RIDUTTORI TIPO 65 TIPO. Numero stadi Tipo entrata Giri Max entrata n1 (min -1 ) VERSIONE LINEARE MASCHIO RR 65 M... - RR 65D M... - RR 65T M... RIUTTORI 65 Numero stadi Tipo entrata Giri Max entrata n1 (min 1 ) Tab. RR 65 M... RR 65 M... RR 65T M... RR 65 FS RR 65 FS RR 65T FS 1 2 3 35 35 35 VRSION INR HIO RR 65 M... RR 65 M... RR 65T M... UNI

Dettagli

Partnership e ricerca di capitale di rischio

Partnership e ricerca di capitale di rischio Partnership e ricerca di capitale di rischio Sweat Equity [swɛt ɛkwɪtɪ] the hard work that someone does to build or improve a business, project or product that helps to increase its value * ovvero il duro

Dettagli

Minimizzazione degli Stati in una Rete Sequenziale Sincrona

Minimizzazione degli Stati in una Rete Sequenziale Sincrona Minimizzzion gli Stti in un Rt Squnzil Sinron Murizio Plsi Murizio Plsi 1 Sintsi i Rti Squnzili Sinron Il proimnto gnrl i sintsi si svolg ni sgunti pssi: 1. Rlizzzion l igrmm gli stti prtir ll spifih l

Dettagli

callneet CATALOGO FORMATIVO www.callneet.it - info@callneet.it via Isca del Pioppo, Potenza - 0971.21184

callneet CATALOGO FORMATIVO www.callneet.it - info@callneet.it via Isca del Pioppo, Potenza - 0971.21184 assicuriamo ascolto,garantiamo opportunità. via Isca del Pioppo, Potenza - 0971.21184 www.callneet.it - info@callneet.it CATALOGO FORMATIVO ti N. B. Il catalogo formativo potrà subire delle modifiche a

Dettagli

Light & Dream Spring 2015

Light & Dream Spring 2015 Light & Dream Spring 2015 Sommario San Valentino pag. 4 Carnevale pag. 6 Festa della Donna pag. 8 Cari amici e amiche, Dopo un lungo inverno la primavera è ormai alle porte. Abbiamo tutti voglia di sole,

Dettagli

SPERIMENTAZIONE PROGETTO TELELAVORO CUSTOMER SERVICES

SPERIMENTAZIONE PROGETTO TELELAVORO CUSTOMER SERVICES 1 SPERIMENTAZIONE PROGETTO TELELAVORO CUSTOMER SERVICES 21 Luglio 2008 2 SPERIMENTAZIONE TELELAVORO Contct Cntr coinvolti: Rom (2 prson) Npoli (8 prson) Srvizi gstiti in tllvoro: 186 Rom Off Lin Npoli

Dettagli

... e. reie. sage* reep,----- fleura 4. rte,=mpagn-.ma sempre_,e nque NELNOMEDIBIO. elencoinfinitodi alimenti,enteessenze

... e. reie. sage* reep,----- fleura 4. rte,=mpagn-.ma sempre_,e nque NELNOMEDIBIO. elencoinfinitodi alimenti,enteessenze P. I scchtt rb 1000rntrutzzt ) r bon r 4 r ; d.0 r f 4 Ir s -41111 ) In t st f y u III N dt 10009-01092011 Dffuson 62000 Proctà Mns Vggd_10009_50_307.pdf Wb St www.so24or.com Pg 50 Dmns. 100 % NELNOMEDIBIO

Dettagli

La velocità massima espressa in metri al secondo e l accelerazione voluta sono: 1000

La velocità massima espressa in metri al secondo e l accelerazione voluta sono: 1000 Diesioeto di ssi di otore correte cotiu Si idividuio i pretri pricipli di u cchi correte cotiu eccitzioe idipedete i rdo di uovere u tr veloce ote che sio le seueti specifiche: Tesioe di lietzioe dell

Dettagli

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia Una voce oco a / Barbiere di Siviglia Andante 4 3 RÔ tr tr tr 4 3 RÔ & K r # Gioachino Rossini # n 6 # R R n # n R R R R # n 8 # R R n # R R n R R & & 12 r r r # # # R Una voce oco a qui nel cor mi ri

Dettagli

prossima fattura 2014 codice Cliente

prossima fattura 2014 codice Cliente Intestatario del Contratto importo in euro 19,90 periodo 21 agosto 2014-09 ottobre 2014 fattura del 15 ottobre 2014 A b b ona mento Dat i N u m e ro Contr ibut o Bi me st ral e Imp o rti i n e ur o Se

Dettagli

RAMPEdiCARICO. Un mondo pieno di. soluzioni

RAMPEdiCARICO. Un mondo pieno di. soluzioni RMEdiCRICO Un mondo pieno di soluzioni WM SYSTEM I NOSTRI RODOTTI RME DI CRICO ME C C-R ME-R M E WM IGT US WM IGT SUERIGT WM ESY WM MOBIE WM TEESCOIC Dati Tecnici C - ME Dati Tecnici WM IGT US Dati Tecnici

Dettagli

EQUAZIONI ESPONENZIALI -- LOGARITMI

EQUAZIONI ESPONENZIALI -- LOGARITMI Equzioi espoezili e riti pg 1 Adolfo Sioe 1998 EQUAZIONI ESPONENZIALI -- LOGARITMI Fuzioe Espoezile Dto u uero rele positivo osiderio l fuzioe f : R R he d ogi eleeto R f orrispodere l'eleeto y =. Se =

Dettagli

1. Condizioni di arbitraggio internazionale delle merci e dei titoli. Le teorie de la Parità dei poteri d acquisto la Parità dei tassi d interesse

1. Condizioni di arbitraggio internazionale delle merci e dei titoli. Le teorie de la Parità dei poteri d acquisto la Parità dei tassi d interesse . Condizioni di arbitraggio intrnazional dll rci di titoli L tori d la Parità di otri d acuisto la Parità di tassi d intrss 5_Andic_G.GAROFALO L arbitraggio è un'orazion ch consist nll'acuistar un bn o

Dettagli

ALLLEGATO IV: Scheda informativa sintetica dell offerta formativa

ALLLEGATO IV: Scheda informativa sintetica dell offerta formativa O ALLLEGATO IV: Scheda informativa sintetica dell offerta formativa TITOLO: LADY & MISTER CHEF, PROMOTORI DELL ENOGASTRONOMIA LUCANA AREA TEMATICA Il pe r c o r s o f o r m a t i v o pr o po s t o m i

Dettagli

Bilancio di Previsione IV direttiva CEE

Bilancio di Previsione IV direttiva CEE OMUNIT' OLLINR L FRIULI ilancio di Previsione IV direttiva Pag. 1 ONTO ONOMIO odice escrizione 2013 ettaglio VLOR LL PROUZION 4.522.773,43 1 RIVI 3.832.717,40 1 a LL VNIT LL PRSTZIONI 3.542.557,05 402000

Dettagli

Costruiamo un aquilone SLED

Costruiamo un aquilone SLED Costruimo un quon SLED Sgnr sul sgmnto cod du rifrimnti 3 cm dgli spigoli (vrso l'trno) poi sul bordo ntrior dll du li 11 cm dgli spigoli (vrso l'strno); qusto punto si dvono pplicr l du mnich sul bordo

Dettagli

I Trasduttori NTC o TERMISTORI

I Trasduttori NTC o TERMISTORI I Trasduttori NTC o TERMISTORI I termistori NTC sono sensori realizzati mediante semiconduttori costruiti con ossidi di metalli(ferro, cobalto e nichel) opportunamente drogati. Nel termistore NTC la resistenza

Dettagli

IL / LA SOTTOSCRITTO / A. C ogn om e.. N ome.. n at o a i l... c.f... r esiden t e in... vi a/ p i azza... n. C ell. E- mai l... E- mai l (P EC)..

IL / LA SOTTOSCRITTO / A. C ogn om e.. N ome.. n at o a i l... c.f... r esiden t e in... vi a/ p i azza... n. C ell. E- mai l... E- mai l (P EC).. Allo sportello Unico di Edilizia Allo sportello Suap Comune di Calcinaia Provincia di PISA PRATICA EDILIZIA / ANNO (spazio riservato all ufficio Edilizia Privata) SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA

Dettagli

Minimizzazione degli Stati in una macchina a stati finiti

Minimizzazione degli Stati in una macchina a stati finiti Rti Loih Sintsi i rti squnzili sinron Minimizzzion li Stti in un mhin stti initi Proimnto: Spiih Dirmm li stti Tll li stti Minimizzzion li stti Coii li stti Tll ll trnsizioni Slt lmnti i mmori Tll ll itzioni

Dettagli

Provincia di Cuneo - Settore Tutela Flora e Fauna

Provincia di Cuneo - Settore Tutela Flora e Fauna Provincia di Cuneo - Settore Tutela Flora e Fauna Monitorag gio dei siti di resenza del Gambero di fiume (Austrootamobius allies) in Provincia di Cuneo e loro caratterizzazione Provincia di Cuneo - Settore

Dettagli

MACCHINE TRACCIALINEE ED ACCESSORI

MACCHINE TRACCIALINEE ED ACCESSORI MHIN TRILIN D SSORI D M PR SGNLTI ORIZZONTL G G N H I L F F ON MISURTOR STRDL INORPORTO FIGUR QT'. 2400MTRMT000 MHIN TRILIN 2400MTRMT0002 MHIN TRILIN 2400MTRMT0003 MHIN TRILIN D 2400MTRPM0005 PISTOL MNUL

Dettagli

CATALOGO OGGETTISTICA

CATALOGO OGGETTISTICA TLOGO OGGTTISTI 2013-2014 SMUL - Società ooperativa Sociale - www.samuele.vsi.it Sede: Via delle Laste, 22-38121 Trento - Tel 0461 230888 Fax 0461 260820 Negozio: Via S. Marco, 18-38121 Trento - Tel. 0461

Dettagli

assunta con i po ten' delconslgi 'o Comunale n. 69 del 2 0. 03. 2 01 1

assunta con i po ten' delconslgi 'o Comunale n. 69 del 2 0. 03. 2 01 1 C O M U N E D I C H I O G G IA REGOLAMENTO PER L "APPLICAZIONE DELLA TAR FA DI IGL NE AMB1-ENTALE Approvato con deli'bera delcommissario STR IORDINARIO assunta con i po ten' delconslgi 'o Comunale n. 69

Dettagli

CAPITOLO I INTRODUZIONE ALLA FISICA DEI MATERIALI SEMICONDUTTORI

CAPITOLO I INTRODUZIONE ALLA FISICA DEI MATERIALI SEMICONDUTTORI I. 1 CAPITOLO I INTRODUZION ALLA FISICA DI MATRIALI SMICONDUTTORI 1.1 - Richiami di fisica atomica. L lttroica studia i disositivi, i circuiti d i sistmi i quali la rsza d il movimto dgli lttroi gioca

Dettagli

Circuiti Sequenziali Macchine Non Completamente Specificate

Circuiti Sequenziali Macchine Non Completamente Specificate CEFRIEL Consorzio pr l Formzion l Rir in Inggnri ll Informzion Politnio i Milno Ciruiti Squnzili Mhin Non Compltmnt Spifit Introuzion Comptiilità Riuzion l numro gli stti Mtoo gnrl FSM non ompltmnt spifit

Dettagli

Rivelazione incendi e prevenzione incendi. Dott.Ing. Annalicia Vitullo - Comando Provinciale Vigili del Fuoco di Parma

Rivelazione incendi e prevenzione incendi. Dott.Ing. Annalicia Vitullo - Comando Provinciale Vigili del Fuoco di Parma Rivelazione incendi e prevenzione incendi Di cosa parliamo? 1. Il quadro normativo: DM 37/2008 2. La normativa di prevenzione incendi: certificazione 3. La regola dell arte: UNI 9795 EN 54 4. Rivelazione

Dettagli

Capitolo IV - Impianti solari termici

Capitolo IV - Impianti solari termici W. Grssi -Trmorgtic Risprmio Ergtico i Eilizi Cp. IV Impiti solri trmici Cpitolo IV - Impiti solri trmici. Grlità Gli impiti pr l utilizzo trmico ll rgi solr costo i u sistm i cptzio costituito i plli

Dettagli

Relazione tecnica descrittiva. Scuola materna Vittorio Emanuele II Pestello -

Relazione tecnica descrittiva. Scuola materna Vittorio Emanuele II Pestello - Relazione tecnica descrittiva Scuola materna Vittorio Emanuele II Pestello - Descrizione dell immobile : La scuola Materna è ubicata nel Comune di Montevarchi, località Pestello, via Mincio. La scuola

Dettagli

4.2 10/2015. Serbatoi speciali Bollitori / Accumulatori tampone / Accumulatori combinati. caldamente raccomandato

4.2 10/2015. Serbatoi speciali Bollitori / Accumulatori tampone / Accumulatori combinati. caldamente raccomandato 4.2 10/2015 Srtoi scili ollitori / ccumultori tmon / ccumultori cominti cldmnt rccomndto 4.2 Srtoi scili Srtoi scili Pgin SW ollitor colonn con uno scmitor trmico 3 5 SW ollitor colonn con du scmitori

Dettagli

Modelli equivalenti del BJT

Modelli equivalenti del BJT Modll ulnt dl JT Pr lo studo dll pplczon crcutl dl JT, s è rso opportuno formulr d modll ulnt dl dsposto ch srssro rpprsntr n modo connnt l suo comportmnto ll ntrno d crcut. A scond dl tpo d pplczon (mplfczon

Dettagli

Scheda Prodotto Prestito Personale. Agenti e Mediatori. Luglio 2009. Marketing Department (Ver. 1 PP 07/2009) 1

Scheda Prodotto Prestito Personale. Agenti e Mediatori. Luglio 2009. Marketing Department (Ver. 1 PP 07/2009) 1 Schd Prdtt Prstit Prsn Agnti Mtri Lugli 2009 Mrkting Dprtmnt (Vr. 1 PP 07/2009) 1 INDICE Prdtt Prfil Richidnt Prfil d Età Richidnt Ctgri Finnzibili Richidnt Ctgri nn Finnzibili Evntu Cbbligzin Dcumntzin

Dettagli

Risposta in Frequenza

Risposta in Frequenza Risposta i Frquza Ipdza L ipdza di u bipolo è il uro coplsso dato dal rapporto tra il fasor tsio il fasor corrt: jφ V V V V j( ΦV ΦI ) Z = = I I jφ L attza è il uro coplsso: Z Y soo i gral fuzioi dlla

Dettagli

ELENCO PREZZI AREE VERDI

ELENCO PREZZI AREE VERDI ALLEGATO B) AL CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ELENCO PREZZI AREE VERDI MANO D OPERA I przzi ll no opr pplir sono qulli i sguito lnti sunti l Przzirio ll Assoizion Itlin Costruttori l Vr (www.ssovr.it) Dsrizion

Dettagli

OFFERTA FORMATIVA PER LE PROFESSIONI SANITARIE

OFFERTA FORMATIVA PER LE PROFESSIONI SANITARIE OFFERTA FORMATIVA PER LE PROFESSIONI SANITARIE ANNO ACCADEMICO 2011-2012 Libera Università degli Studi per l Innovazione e le Organizzazioni Via Cristoforo Colombo, 200 00145 Roma T +39 06 510.777.1 F

Dettagli

CATALOGO TECNICO ASCENSORI ELETTRICI MRL GEARLESS VIMA ASCENSORI WWW.ASCENSORIVIMA.IT

CATALOGO TECNICO ASCENSORI ELETTRICI MRL GEARLESS VIMA ASCENSORI WWW.ASCENSORIVIMA.IT CATALOGO TECNICO ASCENSORI ELETTRICI MRL GEARLESS VIMA ASCENSORI WWW.ASCENSORIVIMA.IT INDICE Caratteristiche principali pag. 3 Riferimenti normativi abbattimento delle barriere architettoniche pag. 4 Riferimenti

Dettagli

Principi e Metodologie della Progettazione Meccanica

Principi e Metodologie della Progettazione Meccanica Priipi Mtodologi dll Progttzio Mi Corso dl II o dll lur spilisti i iggri i ig. F. Cp Vlutzio di opt Dsig Rviw Priipi Mtodologi dll progttzio i Vlutzio di opt U volt rlizzti gli shi di priipio è opportuo

Dettagli

Esercitazione 2: Ottimizzazione e Tornio

Esercitazione 2: Ottimizzazione e Tornio Erciazio 2: Oimizzazio orio Oimizzazio di roci di lavorazio r aorazio di rciolo Obiivo: riri: Procdra: Paramri: cla di aramri di aglio rlaivi a a macchia o a orazio r oimizzar coi rodzio. miimo coo, maima

Dettagli

CENTRALINE DI LUBRIFICAZIONE AD OLIO GE01 - GE02 - GE03 SISTEMA A LINEA SINGOLA DATI TECNICI POMPA A INGRANAGGI SERBATOIO LUBRIFICANTE

CENTRALINE DI LUBRIFICAZIONE AD OLIO GE01 - GE02 - GE03 SISTEMA A LINEA SINGOLA DATI TECNICI POMPA A INGRANAGGI SERBATOIO LUBRIFICANTE - CETRAIE DI UBRIFICAZIE AD OIO SISTEA A IEA SIGOA GE - GE - GE ROGETTATE ER 'AIETAZIE ITERITTETE DI ISTAAZII A IEA SIGOA. 'ESECUZIE BASE ICUDE U GRUO OTOOA AD IGRAAGGI E E VAVOE ECESSARIE ER I CTROO DEI

Dettagli

Al Comando generale del Corpo delle capitanerie di porto- Guardia Costiera Reparto 5 - Ufficio III Viale dell Arte, 16 00144 Roma

Al Comando generale del Corpo delle capitanerie di porto- Guardia Costiera Reparto 5 - Ufficio III Viale dell Arte, 16 00144 Roma Al Comando generale del Corpo delle capitanerie di porto- Guardia Costiera Reparto 5 - Ufficio III Viale dell Arte, 16 00144 Roma e ss.mm.ii. Il sottoscritto Codice Fiscale Nato a il Residente in Via/P.zza

Dettagli

Schede e giochi per la lingua italiana. Gli obiettivi di ogni step sono indicati sotto di esso

Schede e giochi per la lingua italiana. Gli obiettivi di ogni step sono indicati sotto di esso Competenza/e da sviluppare Saper analizzare e discriminare; saper osservare; saper cogliere ed utilizzare i suoni della lingua; saper mettere in relazione ed associare; saper usare l attenzione selettiva

Dettagli

Vendita Assistenza - Grandi Impianti Cucine - Attrezzature alberghiere - Celle frigorifere

Vendita Assistenza - Grandi Impianti Cucine - Attrezzature alberghiere - Celle frigorifere Vendita Assistenza - Prodotti selezionati da professionisti del settore con straordinario rapporto qualità prezzo. CAGIF con i suoi grandi marchi è il partner che ti offre un servizio di Eccellenza. CONSULENZA

Dettagli

RELAZIONE FINANZIARIA 31 DICEMBRE 2013

RELAZIONE FINANZIARIA 31 DICEMBRE 2013 RELAZIONE FINANZIARIA AL 31 DICEMBRE 213 PAGINA BIANCA 3/58 Indice Organi Sociali... 6 Consiglio di Amministrazione... 6 Collegio Sindacale... 6 Società di Revisione... 6 Specialist... 6 Nomad... 6 Struttura

Dettagli

Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010

Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010 Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010 Ed. settembre 2013 Agenda Obiettivo della statistica Oggetto della statistica Grado di partecipazione Alcuni confronti con la statistica precedente

Dettagli

Limiti di successioni - svolgimenti

Limiti di successioni - svolgimenti Limiti di succssioi - svolgimti Scrivrmo a b quado a b =. Calcoliamo qusto it, raccoglido il fattor al umrator al domiator. Si ha 2 + 2 4 = + 2 2 3! 4 3!. Iazitutto, ricordiamo ch Ioltr, si ha utilizzado

Dettagli

Ratto al ballo. AESS Archivio di Etnografia e Storia Sociale

Ratto al ballo. AESS Archivio di Etnografia e Storia Sociale Ratto al ballo Esecuzione di Eva Tagliani Colleri (PV), 1984 registrazione di Aurelio Citelli e Giuliano Grasso Maggio 2005 Temi/Aspetti 3 Personaggi 5 Luoghi 7 Storia 9 Trascrizione fonetica 11 Esercizi

Dettagli

La Ma d d a l e n a. riflette in se l i n t e r a p e n i s ol a e in u n c e r t o

La Ma d d a l e n a. riflette in se l i n t e r a p e n i s ol a e in u n c e r t o m e d o r o La Ma d d a l e n a. La Ma d d a l e n a è, p e r c o s i d i r e, u n m i c r o c o sm o a u t o s u f f i c i e n t e, s t a c c a t o c o n il s u o a r c i p el a g o dalla Sa r d e g

Dettagli

Inverter stand-alone Kaco Il nuovo inverter ad onda sinusoidale

Inverter stand-alone Kaco Il nuovo inverter ad onda sinusoidale Ivrtr stad-alo Kaco Il uovo ivrtr ad oda siusoidal Foritura idipdt di rgia I uovi ivrtr ad oda siusoidal soo idali pr l'uso i ar dov o è prst o o è affidabil la rt lttrica pubblica. Covrtdo la corrt cotiua

Dettagli

summary del documento:

summary del documento: summary del documento: Uno smart-approach per le Smart Cities: un nuovo percorso di innovazione della la Città [ i l d oc u m e n t o è d i sp o n i bi l e s ul s i to l u c a b o ttazzi.com ] w w w. l

Dettagli

Controllo di gestione per non specialisti

Controllo di gestione per non specialisti stro stro Cotrollo d gsto pr o spclst MC TEM - Rproduo vtt 1/1 stro 06 - CONTROLLO DI GESTIONE PER NON SPECILISTI Obttv Il corso prtt prtcpt d cqusr l logch orgtv l tcch su cu s bs l cotrollo d gsto d

Dettagli

STEFANO PASTINE Via Cerc hi o, 10 Orto n o v o (SP)

STEFANO PASTINE Via Cerc hi o, 10 Orto n o v o (SP) C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI No m e Indirizz o STEFANO PASTINE Via Cerc hi o, 10 Orto n o v o (SP) E- m a il stepastine@libero.it Nazio n a lit à Italiana Data di nas cita Profe

Dettagli