I presidi per il trasporto del paziente. VdS Andrea Masini

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I presidi per il trasporto del paziente. VdS Andrea Masini"

Transcript

1 I presidi per il trasporto del paziente VdS Andrea Masini

2 A COSA SERVE LA BARELLA? Le due funzioni principali di qualsiasi tipo di barella sono trasportare e proteggere il paziente. Per questo le barelle si dividono in due grandi categorie: da trasporto e da immobilizzazione. Barelle da trasporto Barella autocaricante Barella da campo pieghevole Telo portaferiti Sedia portantina per cardiopatici Barelle per immobilizzazione Barella cucchiaio Tavola spinale KED (trauma estricatore) Materasso a depressione Toboga

3 Presidi per il trasporto del paziente non traumatizzato

4 BARELLA autocaricante E lo strumento primario destinato al trasporto dell infortunato e viene definita autocaricante perchè al momento dell estrazione dall ambulanza il carrello si apre automaticamente. Il suo più grande problema è la pericolosa evidenza che le gambe non si blocchino durante la discesa dall ambulanza, con la conseguente caduta del paziente; è per questo che bisogna seguire con attenzione le istruzioni circa l utilizzo e compiere tali manovre in due operatori.

5 BARELLA DA CAMPO PIEGHEVOLE E dotata di un telaio in alluminio pieghevole ed un telo plastificato. Viene utilizzata per il trasporto su zone non adatte allo scorrere delle ruote dell autocaricante. E leggera e molto pratica anche in interventi di protezione civile. Con particolari manovre permette il superamento di ostacoli. In casi di straordinaria necessità e con la presenza degli appositi supporti, può essere usata come seconda barella in ambulanza.

6 TELO PORTAFERITI E un telo di forma rettangolare con 6 o 8 maniglie in nylon. Il suo più grande pregio è la possibilità di superare scale anche molto strette ed essendo leggerissimo e poco ingombrante è un utile dotazione per le maxi emergenze. E controindicato per il trasporto di pazienti traumatizzati, in quanto non assicura alcuna immobilizzazione, e di pazienti dispnoici e cardiopatici, in quanto non permette al paziente di assumere la posizione seduta o semiseduta. Consente inoltre, grazie alle molteplici maniglie, di essere utilizzato da più soccorritori, consentendo una maggiore distribuzione del peso.

7 SEDIA PORTANTINA Si tratta di una sedia in alluminio e rivestimenti in plastica, dotata di maniglie per il trasporto. Due cinture di sicurezza consentono di assicurare il paziente nella posizione seduta. Consente il trasporto di pazienti coscienti non traumatizzati che abbiano la necessità di mantenere la posizione seduta. E molto pratica per la discesa delle scale e può entrare in un ascensore o in spazi stretti dove la barella autocaricante non passerebbe.

8 BARELLA CUCCHIAIO E costituita da due metà complementari separabili longitudinalmente (per mezzo di due cerniere poste agli estremi) e regolabile in lunghezza. E stata concepita per il soccorso al traumatizzato, in quanto permette di essere infilata sotto il corpo dell infortunato con il minimo spostamento dello stesso. E dotata di cinghie per assicurare la persona nei piccoli spostamenti. Tale barella consente quindi di sollevare la persona, ma non deve essere utilizzata per il trasporto qualora vi sia la possibilità di utilizzare la tavola spinale.

9 Presidi per l immobilizzazione del paziente

10 MATERASSO A DEPRESSIONE E particolarmente utile nel trasporto di pazienti politraumatizzzati che necessitino della maggior stabilità possibile. E costituito da una doppia camera impermeabile a tenuta d aria che contiene piccole sfere di poliuretano espanso. Sottraendo aria dal suo interno le pareti vanno ad aderire alle sfere conferendo rigidità alla strutture. Viene utilizzato solo dopo un primo caricamento su barella a cucchiaio. E maggiormente utilizzato nel trasporto a lunga percorrenza del traumatizzato, in quanto consente un maggior confort rispetto alla tavola spinale.

11 TAVOLA SPINALE E costituita da un piano rigido in materiale plastico radiotrasparente, permette un adeguata protezione della colonna vertebrale. E dotata di due cuscini che posti lateralmente al capo lo immobilizzano, e di una particolare cinghia chiamata ragno che immobilizza il traumatizzato completamente. Va sempre utilizzata con il collare cervicale e dove occorre con le steccobende.

12 KED L estricatore (chiamato KED dal nome di uno dei più famosi modelli) è stato creato per agevolare l immobilizzazione, il sostegno e l estricazione di un traumatizzato con sospetta lesione alla colonna vertebrale dall abitacolo di un autovettura. E costituito da un corpetto rigido (con strisce metalliche all interno), 3 cinghie toraciche, 2 cinghie inguinale, 2 cinghie per il capo ed un cuscino sagomabile che funge da spessore nelle curve anatomiche della colonna.

13 TOBOGA E un mezzo per il trasporto di feriti frequentemente utilizzato dal Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico, elisoccorso e VVFF poiché protegge la persona dagli urti e, se munito di materasso a depressione, ne assicura la totale immobilizzazione. Queste caratteristiche fanno sì che il Toboga costituisca un ottimo strumento per il trasporto di politraumatizzati in zone montane. Unici svantaggi dell utilizzo sono l elevato peso, le dimensioni ingombranti e la necessità di avere a disposizione sei soccorritori per lo spostamento.

14

15 Quattro postazioni di prova pratica dei presidi di mobilizzazione: Barella autocaricante Sedia portantina Telo barella Barella cucchiaio

MOVIMENTAZIONE PAZIENTE

MOVIMENTAZIONE PAZIENTE MOVIMENTAZIONE PAZIENTE TELO PORTAFERITI SEDIA PORTANTINA Storti Chiara Francesca Istruttore PSTI Strumento fondamentale per il TRASPORTO DEI PAZIENTI. Le OPERAZIONI normalmente eseguite con la barella

Dettagli

Pubblica Assistenza Croce Italia MODULO BARELLIERI

Pubblica Assistenza Croce Italia MODULO BARELLIERI Pubblica Assistenza Croce Italia MODULO BARELLIERI Sede di Bologna Via Stalingrado, 81/2 40128 Bologna Tel. 051/6389028 http:www.croceitalia.it info@croceitalia.it L AMBULANZA La differenza sostanziale,

Dettagli

CROCE AZZURRA COMO PROTOCOLLI TRAUMA I

CROCE AZZURRA COMO PROTOCOLLI TRAUMA I CROCE AZZURRA COMO PROTOCOLLI TRAUMA I Metodica di applicazione del collare cervicale (tipo Nec-loc) Indicazioni: Il collare cervicale è un dispositivo semirigido in grado di ridurre notevolmente i movimenti

Dettagli

A cura del Sq. Protec 1 di Giulianova. Pagina 1 di 8

A cura del Sq. Protec 1 di Giulianova. Pagina 1 di 8 Pagina 1 di 8 A cura del Sq. Protec 1 di Giulianova Introduzione In questo quaderno prenderemo in esame i principali presidi che potremmo avere bisogno di usare per eseguire uno spostamento in sicurezza

Dettagli

Sicurezza 1. SCOOPEXL garantisce un immediato ed efficace isolamento termico grazie allo speciale materiale plastico con il quale è stata realizzata.

Sicurezza 1. SCOOPEXL garantisce un immediato ed efficace isolamento termico grazie allo speciale materiale plastico con il quale è stata realizzata. 1 SCOOPEXL Sempre insieme al paziente dal momento dell immobilizzazione, durante il trasporto verso il PS fino all interno dei reparti di diagnostica e di intervento... e anche durante il trasferimento

Dettagli

AMBULANZA MEZZI DI TRASPORTO E SOCCORSO AMBULANZA MEZZI DI TRASPORTO E SOCCORSO

AMBULANZA MEZZI DI TRASPORTO E SOCCORSO AMBULANZA MEZZI DI TRASPORTO E SOCCORSO MEZZI DI TRASPORTO E SOCCORSO Storti Chiara Francesca Istruttore PSTI MEZZI DI TRASPORTO E SOCCORSO OBIETTIVI Conoscere i TIPO DI MEZZO per il trasporto ed il soccorso (terrestri ed aerei) Conoscere le

Dettagli

Definire le tecniche di movimento del corpo; Sollevamento di sicurezza di lettini e barelle; Spostamento dei pazienti, usando la tecnica più idonea.

Definire le tecniche di movimento del corpo; Sollevamento di sicurezza di lettini e barelle; Spostamento dei pazienti, usando la tecnica più idonea. LA MOBILITAZIONE E TRASPORTO PAZIENTI Formatore Istruttore V.d.S. Infermiere Guastella G. Obiettivi Cosa significa muoversi, mobilizzarsi; Definire le tecniche di movimento del corpo; Sollevamento di sicurezza

Dettagli

FA.TO.M. s.r.l. Via F.Ferraironi,88i - 00177 ROMA Tel. 06.2253291 Fax 06.97619312 fatomsrl@libero.it www.fatom.it

FA.TO.M. s.r.l. Via F.Ferraironi,88i - 00177 ROMA Tel. 06.2253291 Fax 06.97619312 fatomsrl@libero.it www.fatom.it FA.TO.M. s.r.l. Via F.Ferraironi,88i - 00177 ROMA Tel. 06.2253291 Fax 06.97619312 fatomsrl@libero.it www.fatom.it ARMADIETTI PENSILI Cod: AP46 Allegato 2 categoria "C"(entro 2 dip.) Dim. cm.38x23x12 /

Dettagli

LA SEDIA DA TRASPORTO O SEDIA PORTANTINA O SEDIA CARDIOPATICA

LA SEDIA DA TRASPORTO O SEDIA PORTANTINA O SEDIA CARDIOPATICA Umanità * Imparzialità * Neutralità * Indipendenza * Volontariato * Unità * Universalità CROCE ROSSA ITALIANA Ispettorato Regionale VV.d.S. Lazio Ispettorato Provinciale VV.d.S. Roma Area Addestramento

Dettagli

SVT Supporto Vitale al Traumatizzato

SVT Supporto Vitale al Traumatizzato SVT Supporto Vitale al Traumatizzato Il Soccorso Vitale di base al Traumatizzato, abbreviato anche con SVT (in inglese BTLS, Basic Trauma Life Support o PTC, Pre-hospital Trauma Care), è una tecnica di

Dettagli

57 CORSO DI PRIMO SOCCORSO

57 CORSO DI PRIMO SOCCORSO 57 CORSO DI PRIMO SOCCORSO 15 2016-08 ottobre 2016 programma del corso INFORMAZIONI GENERALI Per essere ammessi all esame finale è necessario aver partecipato: per i Gruppi prioritari di popolazione: a

Dettagli

Sedia portantina Utila - modello ALS 300

Sedia portantina Utila - modello ALS 300 Sedia portantina Utila - modello ALS 300 Utila Gerätebau GmbH & Co.KG Zobelweg 9 53842 Troisdorf - Spich Telefono 0224 / 94830 Fax 0224 / 948325 www.utila.de - info@utila.de Utila Gerätebau GmbH & Co.KG

Dettagli

ATTREZZATURE TECNICHE E MATERIALE SANITARIO IN DOTAZIONE ALLE AMBULANZE

ATTREZZATURE TECNICHE E MATERIALE SANITARIO IN DOTAZIONE ALLE AMBULANZE 1 TABELLA 2 ATTREZZATURE TECNICHE E MATERIALE SANITARIO IN DOTAZIONE ALLE AMBULANZE Ambulanza Tipo A e Tipo A 1 Materiale in dotazione Punto 1 fumogeni e torce a vento; forbici tipo Robin; faro estraibile;

Dettagli

il problema PRINCIPIO D INCENDIO ATTENTATO TERREMOTO

il problema PRINCIPIO D INCENDIO ATTENTATO TERREMOTO Sicuri, sempre. Questione di sicurezza In caso di emergenza, la struttura organizzativa di un edificio sede di attività produttive deve essere in grado di reagire rapidamente. I soggetti maggiormente a

Dettagli

Fondamenta e posture utilizzate

Fondamenta e posture utilizzate Fondamenta e posture utilizzate Introduzione: Le movimentazioni di pazienti in ambito del servizio di trasporto sia in regime di emergenza sia di taxi sanitario, svolte da varie figure professionali, infermieri

Dettagli

PREMESSA - QUANDO UN INTERVENTO SI CLASSIFICA IN QUESTA CATEGORIA

PREMESSA - QUANDO UN INTERVENTO SI CLASSIFICA IN QUESTA CATEGORIA INCIDENTE STRADALE Pagina 1/7 PREMESSA - QUANDO UN INTERVENTO SI CLASSIFICA IN QUESTA CATEGORIA Richiesta di intervento per incidente stradale con persone all interno degli autoveicoli DISPOSIZIONI DI

Dettagli

Sig. Presidente del Consiglio Regionale della Puglia

Sig. Presidente del Consiglio Regionale della Puglia Consiglio Regionale della Puglia VIII Legislatura PROPOSTE E DISEGNI DI LEGGE Atto Consiglio N 243 Data di Arrivo 08/02/2008 N. Prot. Gen 1160 Iniziativa Legislativa Proposta di legge Presentatori Zullo;

Dettagli

4 Memorial Tea Benedetti

4 Memorial Tea Benedetti 4 Memorial Tea Benedetti REGOLAMENTO ART. 1 Il Memorial Tea Benedetti nasce allo scopo di confrontare i diversi metodi di lavoro in ambito di soccorso extra ospedaliero e per imparare da essi. I vari equipaggi

Dettagli

Barelle e sistemi per il trattamento immediato dei Pazienti pazienti

Barelle e sistemi per il trattamento immediato dei Pazienti pazienti Barelle e sistemi per il trattamento immediato dei Pazienti pazienti Barella NITRO NTQ7 SPECIFICHE TECNICHE Barella NITRO NTQ7 NTQ7 Altezza, trendelenburg ed anti-trendelenburg regolabili con attuatore

Dettagli

Nozioni di cinematica

Nozioni di cinematica CINEMATICA, DINAMICA, POLITRAUMA E CONDIZIONAMENTO Nozioni di cinematica La cinematica è quel ramo della fisica che si occupa di descrivere il moto degli oggetti, senza porsi il problema di trovare le

Dettagli

Barelle per pazienti/pronto soccorso

Barelle per pazienti/pronto soccorso Barelle per pazienti/pronto soccorso Nuovo Emergo qualità garantita Merivaara Facilitare l assistenza e la comodità dei pazienti sono prerogative fondamentali nello sviluppo del design dei prodotti Merivaara,

Dettagli

CONFRONTO TRA LE ORTESI APPLICATE NELLE LESIONI DEL TRATTO CERVICALE

CONFRONTO TRA LE ORTESI APPLICATE NELLE LESIONI DEL TRATTO CERVICALE CONFRONTO TRA LE ORTESI APPLICATE NELLE LESIONI DEL TRATTO CERVICALE T.O. Francesco Mattogno ITOP Officine Ortopediche OBIETTIVI In FASE ACUTA: - Immobilizzare in modo efficace il tratto cervicale per

Dettagli

4) NOZIONI PRIMO SOCCORSO BLS BASIC LIFE SUPPORT

4) NOZIONI PRIMO SOCCORSO BLS BASIC LIFE SUPPORT 4) NOZIONI PRIMO SOCCORSO BLS BASIC LIFE SUPPORT 4.1 Premessa Il primo soccorso, quale fase iniziale delle cure di emergenza di cui il malato o l infortunato necessitano, e generalmente sottovalutato,

Dettagli

GESTIONE INFERMIERISTICA DEL POLITRAUMATIZZATO PRONTO SOCCORSO

GESTIONE INFERMIERISTICA DEL POLITRAUMATIZZATO PRONTO SOCCORSO GESTIONE INFERMIERISTICA DEL POLITRAUMATIZZATO IN PRONTO SOCCORSO VADEMECUM 1 LA GOLDEN HOUR La corretta organizzazione nel gestire l assistenza al politraumatizzato, comporta una significativa riduzione

Dettagli

Carta dei servizi. Rev.02 del 20/08/2012 Pagina 1 di 18

Carta dei servizi. Rev.02 del 20/08/2012 Pagina 1 di 18 Rev.02 del 20/08/2012 Pagina 1 di 18 Rev.02 del 20/08/2012 Pagina 2 di 18 INDICE PROFILO DELLA. Carta dei servizi - Perché una carte dei servizi - A chi è rivolto - Quali i contenuti - Quali gli obiettivi

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Sede legale e operativa: Via Pablo Picasso 18, 09036 Guspini (VS)

CARTA DEI SERVIZI. Sede legale e operativa: Via Pablo Picasso 18, 09036 Guspini (VS) CARTA DEI SERVIZI Erogazione di servizi di soccorso di base all interno del servizio di emergenza territoriale 118 Servizio trasporto ammalati e disabili Assistenza sanitaria durante attività sportive

Dettagli

COME COMPORTARSI IN CASO DI INCIDENTE STRADALE

COME COMPORTARSI IN CASO DI INCIDENTE STRADALE COME COMPORTARSI IN CASO DI INCIDENTE STRADALE Se si è coinvolti in un incidente stradale, oppure in presenza di persone che accusano traumi o malori a seguito di incidente, ci si può ritrovare in situazioni

Dettagli

Sedie da Evacuazione. Excape X-Series: X30 X50 X70

Sedie da Evacuazione. Excape X-Series: X30 X50 X70 Sedie da Evacuazione Excape X-Series: X30 X50 X70 La gamma Excape X-Series: X30 X50 X70 Sedie da Evacuazione Le sedie X-Series sono progettate per massimizzare la manovrabilità in spazi ristretti e sulle

Dettagli

Hospital Accessories. La nuova passamalati senza il piano fisso di traslazione. Struttura autoportante in acciaio INOX.

Hospital Accessories. La nuova passamalati senza il piano fisso di traslazione. Struttura autoportante in acciaio INOX. Transitus - LA FINESTRA Passamalati La nuova passamalati senza il piano fisso di traslazione Hospital Division Antibatterico Apertura Touchless Anti X-RAY Kit batterie emergenza Garanzia due anni Radar

Dettagli

RACCOLTA DI PROCEDURE PER LA CORRETTA MOVIMENTAZIONE DEI PAZIENTI E DEI CARICHI

RACCOLTA DI PROCEDURE PER LA CORRETTA MOVIMENTAZIONE DEI PAZIENTI E DEI CARICHI REGIONE LAZIO AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE RIETI SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE Resp. Ing. Erminio Pace RACCOLTA DI PROCEDURE PER LA CORRETTA MOVIMENTAZIONE DEI PAZIENTI E DEI CARICHI Ottobre 2012

Dettagli

CATALOGO GENERALE CARRELLI E CONTENITORI METALLICI PER L INDUSTRIA

CATALOGO GENERALE CARRELLI E CONTENITORI METALLICI PER L INDUSTRIA CATALOGO GENERALE CARRELLI E CONTENITORI METALLICI PER L INDUSTRIA 2007 CARRELLI E CONTENITORI METALLICI PER L INDUSTRIA PRODUZIONE DI STRUTTURE IN FERRO ACCIAIO INOX E ALLUMINIO Locarno Alessandro & C.

Dettagli

Napoli, 6 Giugno 2008

Napoli, 6 Giugno 2008 Napoli, 6 Giugno 2008 REGOLAMENTO UNIFICATO CORSI DI FORMAZIONE DI BASE 1. Regole generali 1.1. L Italian Resuscitation Council, promuove la diffusione dei corsi BLS-D (Basic Life Support and Defibrillation),

Dettagli

ROLL-UP. Espositori avvolgibili monofacciali. Espositore avvolgibile bifacciale

ROLL-UP. Espositori avvolgibili monofacciali. Espositore avvolgibile bifacciale LISTINO ESPOSITORI ROLL-UP Espositori avvolgibili monofacciali Espositori in alluminio composti da una base dotata di piede trasversale per una maggiore stabilità e con all interno un riavvolgitore automatico

Dettagli

IL SISTEMA NERVOSO I TRAUMI CRANICI E VERTEBRALI

IL SISTEMA NERVOSO I TRAUMI CRANICI E VERTEBRALI CROCE ROSSA ITALIANA GRUPPO DI TRENTO IL SISTEMA NERVOSO I TRAUMI CRANICI E VERTEBRALI CORSO PER ASPIRANTI VOLONTARI DEL SOCCORSO V.d.S. I.P. Franco Onere ANATOMIA E FISIOLOGIA Il sistema nervoso si distingue

Dettagli

DISPENSE CORSO per Aspiranti Volontari

DISPENSE CORSO per Aspiranti Volontari DISPENSE CORSO per Aspiranti Volontari Operatori Trasporto Infermi Centralino Sede 2014 Testi e elaborazione a cura del gruppo formazione Biella LA CENTRALE OPERATIVA 118 Il sistema 118 è il sistema di

Dettagli

CATALOGO CASA DI RIPOSO

CATALOGO CASA DI RIPOSO CATALOGO CASA DI RIPOSO Finiture MDF Rovere 9178 Acero 708/2 Ciliegio W683/2 Blu BL 6148 A. Marina BL 6136 Verde 1000 Moka opaco 8443 Giallo 3918179 Zucca 24259 Arancio GL 3848 25 Testaletto Sistemi

Dettagli

REGIONE VENETO / Segreteria regionale Sanità e Sociale- ARSS Agenzia Regionale Sanitaria e Sociosanitaria

REGIONE VENETO / Segreteria regionale Sanità e Sociale- ARSS Agenzia Regionale Sanitaria e Sociosanitaria Lista di verifica REQUITI MINIMI SPECIFICI E DI QUALITA' PER L'AUTORIZZAZIONE 1 - REQUITI ORGANIZZATIVI TRASAMB.XX.1.0 Attività di Trasporto con Ambulanza (con esclusione dell attività di soccorso e assistenza

Dettagli

Euro 41.000. RENAULT Master T23 2.3 dci/125 CV L2H2 Furgone eu5. Garanzia 24 mesi. FL s.a.s. di Federico Landini

Euro 41.000. RENAULT Master T23 2.3 dci/125 CV L2H2 Furgone eu5. Garanzia 24 mesi. FL s.a.s. di Federico Landini FL s.a.s. di Federico Landini Via vespucci 55049 Viareggio (LU) Telefono: 3387574437 Fax: 05841858338 E-Mail: federicoland@libero.it Sito: www.federicoland.it RENAULT Master T23 2.3 dci/125 CV L2H2 Furgone

Dettagli

Tutte le misure ed i consigli di comportamento servono per tutelare la salute e prevenire danni fisici.

Tutte le misure ed i consigli di comportamento servono per tutelare la salute e prevenire danni fisici. Riassunto delle misure di prevenzione dell opuscolo sulla movimentazione manuale dei carichi della AUVA ( Heben und tragen ) Le immagini di questo documento provengono dall opuscolo in lingua tedesca Tutte

Dettagli

IL DIRIGENTE. Premesso:

IL DIRIGENTE. Premesso: Dirigenza - Decreti n 005371 del 04/10/2001 (Boll. n 42 del 17/10/2001, parte Seconda, SEZIONE I ) Dipartimento Diritto alla Salute e delle Politiche di Solidarieta` - AREA Servizi Sanitari Territoriali

Dettagli

PSS-D PROGRAMMA ED INFORMAZIONI ORGANIZZATIVE PSS PRIMO SOCCORSO SPORTIVO FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA. All rights reserved

PSS-D PROGRAMMA ED INFORMAZIONI ORGANIZZATIVE PSS PRIMO SOCCORSO SPORTIVO FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA. All rights reserved PSS-D PROGRAMMA ED INFORMAZIONI ORGANIZZATIVE Corso Primo Soccorso Sportivo (PSS) e Primo Soccorso Sportivo con Defibrillatore (PSS-D) Obiettivo del Corso Elemento distintivo del Corso preparare gli operatori

Dettagli

della sicurezza per gli operatori di CARRELLI SEMOVENTI

della sicurezza per gli operatori di CARRELLI SEMOVENTI LUCIO FATTORI della sicurezza per gli operatori di CARRELLI SEMOVENTI manuale ad uso dei lavoratori Informazione dei lavoratori ai sensi dell art. 36 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m. Contenuti conformi

Dettagli

Manuale di istruzioni Barella doccia Luxal

Manuale di istruzioni Barella doccia Luxal Manuale di istruzioni Barella doccia Luxal Importante: Leggere attentamente le presenti istruzioni prima di utilizzare la sedia Luxal! Data di inizio uso Utente Nome Indirizzo Manufactured by: Lopital

Dettagli

TRAUMA approccio e trattamento. EPIDEMIOLOGIA e PREVENZIONE

TRAUMA approccio e trattamento. EPIDEMIOLOGIA e PREVENZIONE TRAUMA approccio e trattamento EPIDEMIOLOGIA e PREVENZIONE Storti Chiara Francesca Istruttore PSTI OBIETTIVI - Cos è il TRAUMA - TRAUMA SPINALE - TRAUMA CRANICO - TRAUMA al TORACE - TRAUMA all ADDOME -

Dettagli

Insieme all Azzurra: una rete di aiuto

Insieme all Azzurra: una rete di aiuto (Allegato 1) SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1) Ente proponente il progetto: CROCE AZZURRA PORTOSCUSO 2) Codice di accreditamento: NZ04615 3) Albo e classe

Dettagli

Tecnosad nasce nel 1998 con il preciso intento di migliorare l efficienza e la qualità degli strumenti di movimentazione riferiti alla persona

Tecnosad nasce nel 1998 con il preciso intento di migliorare l efficienza e la qualità degli strumenti di movimentazione riferiti alla persona Tecnosad nasce nel 1998 con il preciso intento di migliorare l efficienza e la qualità degli strumenti di movimentazione riferiti alla persona assistita o non autosufficiente. Chi deve assistere una persona

Dettagli

QUESTI I CASI PIU NOTI MA GLI ALTRI MENO IMPATTANTI DA UN PUNTO DI VISTA MEDIATICO

QUESTI I CASI PIU NOTI MA GLI ALTRI MENO IMPATTANTI DA UN PUNTO DI VISTA MEDIATICO QUESTI I CASI PIU NOTI MA GLI ALTRI MENO IMPATTANTI DA UN PUNTO DI VISTA MEDIATICO IMPIANTO SPORTIVO Piano Sanitario Responsabilità precise Personale professionista (Medici e Infermieri E/U) Soccorritori

Dettagli

sommario DGR 12753_03 Pag: 1

sommario DGR 12753_03 Pag: 1 DGR 12753_03 Pag: 1 DELIBERAZIONE GIUNTA Regionale Lombardia N. VII/12753 DEL 16 APRILE 2003 Disciplina per l autorizzazione all esercizio dell attività del Trasporto Sanitario da Parte di Soggetti Privati.

Dettagli

L INFERMIERE COORDINATORE E DI TRIAGE NELL AMBITO DELL ELISOCCORSO REGIONALE FRIULI VENEZIA GIULIA

L INFERMIERE COORDINATORE E DI TRIAGE NELL AMBITO DELL ELISOCCORSO REGIONALE FRIULI VENEZIA GIULIA L INFERMIERE COORDINATORE E DI TRIAGE NELL AMBITO DELL ELISOCCORSO REGIONALE FRIULI VENEZIA GIULIA Superficie: 7855 Km 2 Abitanti: 1.202.870 Montagna: 43% Collina: 19% Pianura: 38% Udine Trieste Gorizia

Dettagli

Corso teorico pratico per i lavoratori addetti al Pronto Soccorso Aziendale Aziende di gruppo A (D.Lgs. 626/94 D.M. 15 luglio 2003 n.

Corso teorico pratico per i lavoratori addetti al Pronto Soccorso Aziendale Aziende di gruppo A (D.Lgs. 626/94 D.M. 15 luglio 2003 n. TITOLO Corso teorico pratico per i lavoratori addetti al Pronto Soccorso Aziendale Aziende di gruppo A (D.Lgs. 626/94 D.M. 15 luglio 2003 n.388) OBIETTIVI GENERALI Saper riconoscere tempestivamente le

Dettagli

PROCEDURE PER CONTENERE IL RISCHIO LEGATO ALLA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI PAZIENTI E ALL ASSUNZIONE DI POSTURE INCONGRUE

PROCEDURE PER CONTENERE IL RISCHIO LEGATO ALLA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI PAZIENTI E ALL ASSUNZIONE DI POSTURE INCONGRUE 1 DIREZIONE SANITARIA A.S.L. BRESCIA SERVIZIO MEDICINA PREVENTIVA PROCEDURE PER CONTENERE IL RISCHIO LEGATO ALLA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI PAZIENTI E ALL ASSUNZIONE DI POSTURE INCONGRUE PREMESSA Nella

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: SATURNO PARMA 2014 SETT e Area di Intervento: ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO A08 Area: Assistenza Settore: pazienti affetti da patologie temporaneamente e/o permanentemente

Dettagli

Il peso, un argomento per i vostri risparmi energetici

Il peso, un argomento per i vostri risparmi energetici Il peso, un argomento per i vostri risparmi energetici SEMIRIMORCHIO IL MIGLIOR PARTNER PER RISPAMIARE ENERGIA Affidabilità e robustezza, SR2 Green Liner è ideato appositamente per il trasporto frigorifero

Dettagli

Timbro e firma della ditta offerente

Timbro e firma della ditta offerente DITTA: SEDE IN: CODICE FISCALE PARTITA IVA a b c a x c b x c A AUSILI PER EVACUAZIONE A.1 B 09.1.03.003 09.1..3 1.03.06.003 SEDIA PER WC E DOCCIA A.1.1 09.1.03.3 RUOTE ALMENO DA CM 60 A. A..1 A.. B.1 B.

Dettagli

Porte in Alluminio e PVC

Porte in Alluminio e PVC Porte in Alluminio e PVC Porte strutturali in alluminio SERIE 2002 Porta ad una o due ante con fascetta SERIE 2005 Porta ad una o due ante con o senza fascia NC50 Porta ad una o due ante con o senza fascia

Dettagli

CARRELLI SALA OPERATORIA

CARRELLI SALA OPERATORIA CARRELLI SALA OPERATORIA 1) N. 2 TAVOLI SERVITORI Tavolo servitore con struttura in acciaio inox 18/10 (AISI 304). Regolazione dell'altezza mediante pompa oleodinamica a circuito chiuso con movimento a

Dettagli

PUBBLICA ASSISTENZA PIANORO REGOLAMENTO SANITARIO

PUBBLICA ASSISTENZA PIANORO REGOLAMENTO SANITARIO PUBBLICA ASSISTENZA PIANORO ASSOCIAZIONE VOLONTARIA REGOLAMENTO SANITARIO Articolo 1 - DIRETTORE SANITARIO Il Direttore Sanitario è l'unico responsabile di fronte alla legge per quanto riguarda i presidi

Dettagli

Le coperture mobili PATIO sono studiate per creare spazi abitativi protetti ma apribili, che conciliano la sicurezza degli interni con la suggestione

Le coperture mobili PATIO sono studiate per creare spazi abitativi protetti ma apribili, che conciliano la sicurezza degli interni con la suggestione Le coperture mobili PATIO sono studiate per creare spazi abitativi protetti ma apribili, che conciliano la sicurezza degli interni con la suggestione naturale dell'esterno. La copertura è realizzata con

Dettagli

REQUISITI MINIMI PER L AUTORIZZAZIONE ALL ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI TRASPORTO SANITARIO

REQUISITI MINIMI PER L AUTORIZZAZIONE ALL ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI TRASPORTO SANITARIO ALLEGATO A (articolo 2) REQUISITI MINIMI PER L AUTORIZZAZIONE ALL ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI TRASPORTO SANITARIO 1. MEZZI DI TRASPORTO 1.1. Tipologia dei veicoli Tutti i veicoli devono essere immatricolati

Dettagli

Fornitura in opera dell arredamento per comunità presso la Residenza di Monte Crocetta CIG 3494549110. Allegato 1

Fornitura in opera dell arredamento per comunità presso la Residenza di Monte Crocetta CIG 3494549110. Allegato 1 Fornitura in opera dell arredamento per comunità presso la Residenza di Monte Crocetta CIG 3494549110 Allegato 1 1 ELENCO DESCRITTIVO 1. PIANO TERRA 1.a Spogliatoi femminili/maschili Armadio spogliatoio

Dettagli

Giardini d inverno Vetrate Pieghevoli Vetrate Scorrevoli Coperture fisse Coperture mobili Pensiline

Giardini d inverno Vetrate Pieghevoli Vetrate Scorrevoli Coperture fisse Coperture mobili Pensiline La casa è il vostro mondo: valorizzatela con i migliori serramenti. I giardini d inverno Sunroom sono vere architetture per l ambiente per godere tutto l anno dell irresistibile fascino della natura. Per

Dettagli

LESIONI SCHELETRICHE

LESIONI SCHELETRICHE LESIONI SCHELETRICHE LESIONI MUSCOLO - SCHELETRICHE Anatomia dell APPARATO SCHELETRICO Lo scheletro umano è costituito da 208 ossa di diversi tipi: OSSA BREVI (es.vertebre) OSSA PIATTE (es. SCAPOLA, BACINO)

Dettagli

Dalla 2 all 4 edizione

Dalla 2 all 4 edizione COMITATO REGIONALE PIEMONTE STANDARD FORMATIVO PER IL VOLONTARIO SOCCORRITORE 118 Dalla 2 all 4 edizione CORSO UNICO D ACCESSO CORSO BASE O.C. n 253/09 e O.C. n 267/09 il personale può essere impiegato

Dettagli

Equipaggiamento per emergenze. Catalogo

Equipaggiamento per emergenze. Catalogo Equipaggiamento per emergenze Catalogo Indice www.strykerems.com Innovazione continua Gli operatori dei servizi di emergenza sono esposti al rischio di infortuni. Un infortunio determinato da un improvvisa

Dettagli

Decreto Ministero della Sanità 27 agosto 1999, n. 332 ORTESI SPINALI NORME TECNICHE

Decreto Ministero della Sanità 27 agosto 1999, n. 332 ORTESI SPINALI NORME TECNICHE ORTESI SPINALI FAMIGLIE NOMENCLATORE - RIO 18 - Corsetti, busti, reggispalle, collari, minerve o gorgere CLASSI DEL NUOVO NOMENCLATORE A NORMA 06 03 Ortesi spinali Un'ortesi spinale è un insieme di componenti

Dettagli

RIABILITAZIONE DIMENSIONI DIMENSIONI

RIABILITAZIONE DIMENSIONI DIMENSIONI RIABILITAZIONE SPALLIERE E CORRIMANO Le spalliere sono attrezzi classici in una palestra. Oltre che per esercizi tradizionali, offrono appoggi a diverse altezze per l arto superiore. Sono in legno, disponibili

Dettagli

SVT Supporto Vitale al Traumatizzato traumatologia speciale

SVT Supporto Vitale al Traumatizzato traumatologia speciale SVT Supporto Vitale al Traumatizzato traumatologia speciale A cura di Andrea Franci FRATTURE VERTEBRALI Il paziente traumatizzato deve essere sempre considerato come portatore di una lesione vertebrale

Dettagli

Codice U.M. Articolo LxDxH = 420x410x1180 mm 5702015 Pezzi 190 GxP = 240x190 mm

Codice U.M. Articolo LxDxH = 420x410x1180 mm 5702015 Pezzi 190 GxP = 240x190 mm CARRELLO PIEGHEVOLE IN ALLUMINIO ART.1589C Portata Kg 40. 5702026 Pezzi 1589C CARRELLO IN ALLUMINIO ART.2500 Ruota pneumatica Ø260 Pala 300x200 mm. Altezza mm.1200 Portata Kg 120. 5702028 Pezzi 2500 AL

Dettagli

LA CENTRALE OPERATIVA. di VARESE

LA CENTRALE OPERATIVA. di VARESE LA CENTRALE OPERATIVA 118 di VARESE DPR 27 marzo 1992 Atto di indirizzo e coordinamento alle regioni per la determinazione dei livelli di assistenza sanitaria di emergenza. Art.3 comma 1 La Centrale Operativa

Dettagli

L ascensore innovativo, sicuro ed affidabile. Tanto risparmio di energia in poco spazio

L ascensore innovativo, sicuro ed affidabile. Tanto risparmio di energia in poco spazio L ascensore innovativo, sicuro ed affidabile Tanto risparmio di energia in poco spazio SICUREZZA CONFORTEVOLE Chiamata di soccorso In conformità alla Direttiva Ascensori 95/16 CE e alla norma EN 81-28,

Dettagli

PREZZI A BASE D ASTA LISTINO PREZZI MANUTENZIONE

PREZZI A BASE D ASTA LISTINO PREZZI MANUTENZIONE ALLEGATO A A BASE D ASTA LISTINO MANUTENZIONE VOCE CARROZZINA PIEGHEVOLE AD AUTOSPINTA SUPERLEGGERA O A TELAIO RIGIDO SUPERLEGGERA Revisione - ricondizionamento -disinfezione,00 20 Revisione dispositivi

Dettagli

Sistema gru di alluminio leggero per carichi tra 125 e 2000 kg. LIGHTster

Sistema gru di alluminio leggero per carichi tra 125 e 2000 kg. LIGHTster Sistema gru di alluminio leggero per carichi tra 125 e 2000 kg LIGHTster LIGHTster Basso peso proprio Possono essere usate in ambiti di applicazione che possono sopportare solo carichi a basso carico statico;

Dettagli

Varius PRESOTTO INDUSTRIE MOBILI S.p.A. Via Puja,7 33070 Brugnera (PN) Italy Tel +39.04346181 Fax +39.0434613558 PI 00373400936 1/6 >

Varius PRESOTTO INDUSTRIE MOBILI S.p.A. Via Puja,7 33070 Brugnera (PN) Italy Tel +39.04346181 Fax +39.0434613558 PI 00373400936 1/6 > Varius PRESOTTO INDUSTRIE MOBILI S.p.A. Via Puja,7 33070 Brugnera (PN) Italy Tel +39.04346181 Fax +39.0434613558 PI 00373400936 1/6 > Portale ad ante scorrevoli Sistema ad ante scorrevoli con telaio alluminio

Dettagli

1. LA RISPOSTA DELL'ORGANISMO ALLA MOVIMENTAZIONE

1. LA RISPOSTA DELL'ORGANISMO ALLA MOVIMENTAZIONE REGIONE SICILIANA AZIENDA OSPEDALIERA CANNIZZARO DI RIFERIMENTO REGIONALE DI 3 LIVELLO PER L EMERGENZA Via Messina 829 95126 Catania SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE LINEE GUIDA PER LA PREVENZIONE

Dettagli

Art. 2 Descrizione e caratteristiche tecniche della fornitura LOTTO 1 DISPOSITIVO DESCRIZIONE TECNICA QUANTITA'

Art. 2 Descrizione e caratteristiche tecniche della fornitura LOTTO 1 DISPOSITIVO DESCRIZIONE TECNICA QUANTITA' PROCEDURA DI GARA APERTA, SUDDIVISA IN LOTTI, PER LA FORNITURA ANNUALE DI PRESIDI SANITARI ED ATTREZZATURE VARIE PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI EMERGENZA URGENZA 118 PER LA REGIONE SICILIANA CAPITOLATO

Dettagli

Gazzetta ufficiale delle Comunità europee

Gazzetta ufficiale delle Comunità europee L 42/86 13.2.2002 ALLEGATO VI PRESCRIZIONI SPECIALI RELATIVE AI VEICOLI DI CAPACÀ NON SUPERIORE A 22 PASSEGGERI 1.1 Dimensioni minime delle uscite I vari tipi di uscita devono avere le seguenti dimensioni

Dettagli

RapidRoll serie 3000. Porta a prestazioni elevate con tecnologia DiscDrive TM Più rapida. Più forte. Più sicura.

RapidRoll serie 3000. Porta a prestazioni elevate con tecnologia DiscDrive TM Più rapida. Più forte. Più sicura. RapidRoll serie 3000 Porta a prestazioni elevate con tecnologia DiscDrive TM Più rapida. Più forte. Più sicura. La nuova generazione di sistemi di controllo per porte a prestazioni elevate RapidRoll 3000

Dettagli

Sede Legale: Via Forche 2/A Castelfranco V.to. (Tv) Sede Amministrativa: Via G. Verdi 6/A 31050 Vedelago ( Tv )

Sede Legale: Via Forche 2/A Castelfranco V.to. (Tv) Sede Amministrativa: Via G. Verdi 6/A 31050 Vedelago ( Tv ) SIVIERA GIREVOLE A RIBALTAMENTO IDRAULICO BREVETTATA TRASPORTABILE CON MULETTO MODELLO S.A.F.-SIV-R-G SIVIERA A RIBALTAMENTO MANUALE MODELLO S.A.F. SIV-R1-R2 1 DESCRIZIONE DELLA SIVIERA Si è sempre pensato

Dettagli

ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO

ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO 00MK-MA0130-IT00 ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO Sistema Universal con staffe, per tetti inclinati con tegole/coppi Rev.02 Febbraio 2014 Indice Disposizioni generali 2 Disposizioni generali di sicurezza 3

Dettagli

LA RESPONSABILITA CIVILE E PENALE DEL SOCCORRITORE VOLONTARIO

LA RESPONSABILITA CIVILE E PENALE DEL SOCCORRITORE VOLONTARIO LA RESPONSABILITA CIVILE E PENALE DEL SOCCORRITORE VOLONTARIO ARGOMENTI DELLA LEZIONE IL RUOLO GIURIDICO DEL VOLONTARIO NEL SOCCORSO SANITARIO LE CAUSE DI NON PUNIBILITA (LO STATO DI NECESSITA E IL T.S.O.)

Dettagli

Dotazioni dei mezzi di Soccorso

Dotazioni dei mezzi di Soccorso 67 Dotazioni dei mezzi di Soccorso La legge Regionale 25/2001 regolamenta le dotazioni dei vari tipi di ambulanza: Ambulanza di Trasporto Ordinario, tipo A e A1 Materiale in dotazione: Punto 1 Forbici

Dettagli

Sistema respiratorio Anatomia Fisiologia Patofisiologia

Sistema respiratorio Anatomia Fisiologia Patofisiologia Tema 01 Sistema respiratorio Anatomia Fisiologia Patofisiologia Articolo n. 1402 Csocc Tema 01 Sequenza 01 Pagina 01 Versione 200610i Schema ABCD Proteggere le vertebre cervicali Non muovere inutilmente

Dettagli

LA CONVENZIONE P.A.T. C.R.I. L OPERATIVITA DELLA C.R.I. GLI APPARATI E I CANALI RADIO DELL A.P.S.S. IL RUOLO DEL SOCCORRITORE SUL LUOGO DELL EVENTO

LA CONVENZIONE P.A.T. C.R.I. L OPERATIVITA DELLA C.R.I. GLI APPARATI E I CANALI RADIO DELL A.P.S.S. IL RUOLO DEL SOCCORRITORE SUL LUOGO DELL EVENTO CROCE ROSSA ITALIANA GRUPPO DI PERGINE LA CONVENZIONE P.A.T. C.R.I. L OPERATIVITA DELLA C.R.I. GLI APPARATI E I CANALI RADIO DELL A.P.S.S. IL RUOLO DEL SOCCORRITORE SUL LUOGO DELL EVENTO CORSO PER ASPIRANTI

Dettagli

AFTER MARKET. Tecnologie Innovative nei processi produttivi e nei materiali

AFTER MARKET. Tecnologie Innovative nei processi produttivi e nei materiali AFTER MARKET INTEGRA Srl Divisione Healthcare - Brand BOLLANTI H.V Componenti, ricambi, attrezzature, equipaggiamenti e accessori per Ambulanze e Veicoli Commerciali Tecnologie Innovative nei processi

Dettagli

PARTI DI RICAMBIO VOCE

PARTI DI RICAMBIO VOCE ALLEGATO 1 PARTI DI RICAMBIO VOCE CARROZZINE PIEGHEVOLI Sedile in materiale lavabile - dimensioni analoghe all'ausilio in uso 30 Schienale in materiale lavabile- dimensioni analoghe all'ausilio in uso

Dettagli

1) L'imballaggio più il suo contenuto di materia pericolosa V. 2) Il prodotto finale dell'operazione d'imballaggio pronto per la spedizione V

1) L'imballaggio più il suo contenuto di materia pericolosa V. 2) Il prodotto finale dell'operazione d'imballaggio pronto per la spedizione V 3001 Cosa s'intende per collo? 1) L'imballaggio più il suo contenuto di materia pericolosa 2) Il prodotto finale dell'operazione d'imballaggio pronto per la spedizione 3) L'imballaggio o recipiente pronto

Dettagli

MANUALE DEL CORSO DI FORMAZIONE PER ASPIRANTI VOLONTARI DEL SOCCORSO 2) Corso per Operatori Pronto Soccorso Trasporto Infermi (PSTI)

MANUALE DEL CORSO DI FORMAZIONE PER ASPIRANTI VOLONTARI DEL SOCCORSO 2) Corso per Operatori Pronto Soccorso Trasporto Infermi (PSTI) Croce Rossa Italiana Volontari del Soccorso Gruppo di Terme Euganee (PD) MANUALE DEL CORSO DI FORMAZIONE PER ASPIRANTI VOLONTARI DEL SOCCORSO 2) Corso per Operatori Pronto Soccorso Trasporto Infermi (PSTI)

Dettagli

Una soluzione modulare per la chirurgia generale

Una soluzione modulare per la chirurgia generale Tavolo operatorio Una soluzione modulare per la chirurgia generale Tavolo operatorio Practico è un tavolo operatorio mobile a comandi elettroidraulici che riunisce praticità e massima flessibilità nelle

Dettagli

Schededisupporto. Sedile per vasca DESCRIZIONE

Schededisupporto. Sedile per vasca DESCRIZIONE Sedile per vasca Sedute fisse o asportabili in materiale termoplastico rigido e/o in tubo d acciaio o alluminio rivestito in nylon. Il sedile e lo schienale possono essere a doghe di nylon oppure imbottiti,

Dettagli

Relativamente alla procedura di gara per l affidamento della fornitura di ausili per persone disabili ex DM 332/99.

Relativamente alla procedura di gara per l affidamento della fornitura di ausili per persone disabili ex DM 332/99. Bollo 14,62 Modulo offerta economica Allegato 6 da inserire nella busta C -OFFERTA ECONOMICA Il/ la sottoscritto/a: nato a (prov. ), il / /, domiciliato per la carica a: Via/Piazza: n. ; Codice fiscale:

Dettagli

IL SUPPORTO VITALE PEDIATRICO

IL SUPPORTO VITALE PEDIATRICO IL SUPPORTO VITALE PEDIATRICO ANDREA FRANCI 1 PREMESSA Il paziente pediatrico può essere suddiviso in medicina d urgenza schematicamente in: Lattante 0 1 anno Bambino 1 fino alla pubertà 2 BLS Pediatrico

Dettagli

DGA-0108 Sedia 3 in 1

DGA-0108 Sedia 3 in 1 DGA-0108 Sedia 3 in 1 Dispositivo estremamente versatile che svolge le funzioni di sedia comoda, rialzo per water e sedile per doccia Dimensioni espresse in cm, con tolleranza +/- 1,5 cm. L azienda si

Dettagli

security profili con spessore di 2 mm danno vita a porte e finestre di grande robustezza, che garantiscono sicurezza e resistenza all effrazione 2 mm

security profili con spessore di 2 mm danno vita a porte e finestre di grande robustezza, che garantiscono sicurezza e resistenza all effrazione 2 mm security profili con spessore di 2 mm danno vita a porte e di grande robustezza, che garantiscono sicurezza e resistenza all effrazione security vede la sua collocazione ideale nei contesti architettonici

Dettagli

CENTRALE OPERATIVA PESARO SOCCORSO

CENTRALE OPERATIVA PESARO SOCCORSO CENTRALE OPERATIVA PESARO SOCCORSO Disastro, catastrofe, maxiemergenza, incidente maggiore (ma anche cataclisma e calamità) sono tutti termini per indicare una situazione eccezionale che causa danni alla

Dettagli

Manuale per l uso e la manutenzione Optima 400-550

Manuale per l uso e la manutenzione Optima 400-550 Manuale per l uso e la manutenzione Optima 400-550 Nuova Blandino S.r.l. Via Enrico Fermi, 2/4-10071 Borgaro Torinese Frazione Mappano Torino Italy Tel. +39 011 2625140 - fax +39 011 2625141 www.nuovablandino.com

Dettagli

soluzioni per il bagno assistito

soluzioni per il bagno assistito soluzioni per il bagno assistito 124 bagno assistito 125 Vasca sollevabile Serie 2004HM con idromassaggio Vasca sollevabile in altezza, in vtr rinforzato, a doppia scocca, colore bianco, sollevabile in

Dettagli

ritorna alla home page Costruite su misura Modelli speciali: per pareti verticali per tetti piani Botola antincendio REI 60 automatica

ritorna alla home page Costruite su misura Modelli speciali: per pareti verticali per tetti piani Botola antincendio REI 60 automatica ritorna alla home page ostruite su misura Modelli speciali: per pareti verticali per tetti piani automatica otola antincendio RI 60 L S A L R T R A T T I L I SRI LIGNA3 RTRATTIL IN LGNO La scala retrattile

Dettagli

SYNTESIS LINE. battente

SYNTESIS LINE. battente battente SYNTESIS LINE battente Syntesis Line battente è la soluzione che permette di installare una porta a battente raso muro, priva cioè di qualsiasi elemento quali stipiti e cornici coprifili. A seconda

Dettagli

Trasportatori meccanici fissi

Trasportatori meccanici fissi Trasporti interni Trasportatori meccanici fissi Trasportatori meccanici fissi Trasportatori a rulli e a catene trasportatori a rulli trasportatori a catene Trasportatori a nastro Trasportatori a piastre

Dettagli

Capitolato per appalto

Capitolato per appalto Capitolato per appalto SISTEMA A DUE GUARNIZIONI DI TENUTA - 70 mm FORNITURA E POSA IN OPERA DI SERRAMENTI IN PVC BIANCO RINFORZATO CON STRUTTURA IN ACCIAIO TRASMITTANZA TERMICA Uf = 1,4 W/m 2 K (1) ABBATTIMENTO

Dettagli