Questo, per arrivare in fine alla composizione di un'unica idea, quella che sarebbe diventata il nostro concept. PERCORSI PRECEDENTI NOME

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Questo, per arrivare in fine alla composizione di un'unica idea, quella che sarebbe diventata il nostro concept. PERCORSI PRECEDENTI NOME"

Transcript

1 PERCORSI PRECEDENTI Ci sono stati assegnati cinque concetti: Green, Food, Techonology, Ibrido-Trasversalità, Multicanalità. Ogni concetto doveva esser preso in considerazione e affrontato attraverso un brain storming. tutte le parole che potevano essere messe in relazione con le cinque categorie sono state prese in considerazione. I concetti più astratti o le idee più concrete dovevano essere scritte. Così facendo I cinque temi ci sono diventati molto più chiari, abbiamo quindi potuto analizzarli a fondo. Dopo di che abbiamo dovuto fare una selezione dei temi, abbiamo scelto quelli su cui credevamo di poter essere più esaustivi, quelli che, anche in virtù delle nostre attitudini, ci davano maggior possibilità di riflessione. In questa fase, alcuni di questi temi ci sono sembrati chiari, altri più complessi. Sceglierne uno ci sembrava riduttivo, anche perché abbiamo trovato delle affinità rilevanti tra Ibridazione e Multicanalità, quindi il passaggio logico era sceglierli entrambi. La Multicanalità sarebbe stata il mezzo, il tramite per arrivare all Ibridazione. Questa ci è parsa la soluzione migliore, essendo il concetto di Ibridazione molto ampio e complesso, pieno di sfaccettature e il tema della Multicanalità molto attuale e sempre in via di sviluppo. Conseguentemente a questa prima scelta, eravamo consapevoli di dover arrivare a un concept; abbiamo ritenuto che la via migliore fosse di passare per altri percorsi, creati dalle parole e dai concetti che avevamo usato per analizzare il tema Ibridazione-Multicanalità. Queste parole, sono state usate in modo molto più logico e cosciente rispetto al brain storming. attraverso il ragionamento e i conseguenti utilizzi dei termini, sono nati ben dieci percorsi. In questa fase del cammino tengo a sottolineare che tutto era molto astratto. Il significato delle parole che abbiamo scelto era concettuale e generico. Ogni termine poteva avere significati diversi, era puramente soggettivo, senza selezione, senza preclusione. In seguito alla definizione dei percorsi di parole astratte, c è stata la concretizzazione del significato e del valore che volevamo dare a ogni vocabolo. Di grande aiuto sono state le immagini, grazie alle quali ogni singola parola non può più avere tante accezioni, ma una sola, quella che l immagine ci riporta subito alla mente. Un ulteriore passo è stato compiuto per dare un significato univoco ad ogni termine: si è resa necessaria una scrematura di tutte quelle parole e immagini, che in una prima fase (astratta) potevano essere collegate alla macro-categoria, ma che ora, in un ottica di maggiore concretezza e di relazioni logiche, si rivelano inutili ai nostri fini. Questo, per arrivare in fine alla composizione di un'unica idea, quella che sarebbe diventata il nostro concept. NOME COLOR+ vuole parlare di una dimensione diversa. Sono i colori a creare il mondo, e il mondo può cambiare a seconda delle lenti colorate che poniamo sui nostri occhi. Tutto il negozio è animato dalle più diverse tinte, sono proprio loro a farla da padrone. Parlare di ibridazione nel retail è ormai diventato fondamentale. Il negozio non è più un normale punto vendita dove il prodotto è al centro

2 dell attenzione. Bensì è il consumatore, l esperienza e il servizio a dare valore a quel negozio. Le diverse sensazioni in ogni parte dello store sono legate ai giochi di colore, e di come gli utenti lo useranno. Il colore è un mezzo di esercitare nell'anima un'influenza diretta. Il colore è un tasto, l'occhio il martelletto che lo colpisce, l'anima lo strumento dalle mille corde. Kandinskj CONCEPT Ci siamo interrogati su cosa potesse piacere ed emozionare le persone, abbiamo analizzato il mondo di oggi e il mondo di ieri, i cambiamenti storici e il diverso modo di approcciare alle cose. Mentre analizzavamo nel dettaglio i modi diversi di affacciarsi al mondo abbiamo deciso che INVERSUS poteva essere un negozio che vende un diverso punto di vista. Viene così a svilupparsi un concept di fondo: L INGANNO. L inganno diviene così il fulcro del nostro lavoro, la chiave di volta e la svolta di tutto il nostro progetto. Il percorso che ci ha portato a quest immagine è ben definito e chiaro, quindi il concetto può sussistere ed è pieno di significato. Un ulteriore passaggio è stato quello di ragionare su questo tema; ci servivano nuovi argomenti su cui riflettere. Quindi è stato necessario un brain storming. Il lavoro è stato lungo e laborioso; abbiamo scelto degli argomenti, li abbiamo ampliati, immaginato come le nostre idee potessero essere realizzate nel negozio. Tutto ciò che si poteva immaginare, l abbiamo immaginato. Partendo da questo, abbiamo isolato diverse categorie, ovvero diverse chiavi di lettura del nostro lavoro per interpretare e far capire il significato del concept. L inganno viene visto da diversi punti di vista. L abbiamo immaginato come maschera delle funzioni, come teatro, labirinto verticale, gioco di ombre, invertire, sotto sopra, dentro fuori, positivo negativo, ruoli invertiti, scale, illusione, magia, trasformismo, l idea era quella di evocare un universo di significati in qualche modo invertito rispetto allo standard. Tutti temi sui quali abbiamo lavorato e dai quali abbiamo estratto possibili scenari. L inganno, non è visto come menzogna o mistificazione della realtà con lo scopo di circuire il consumatore, ma come modo diverso di guardare. L inganno per noi è l opportunità di giocare, di arricchirsi, crescere e imparare, è un esperienza formante. Bernard Shaw diceva che è proprio quando si conoscono bene le cose che è ora di guardarle da un altra prospettiva. Il nostro negozio vuole evocare le più svariate sensazioni con il supporto della tecnologia. Nel negozio ogni spazio è collegato, il leitmotiv è ben chiaro in ogni angolo; pur essendo aree separate da scale, non si perde mai il concetto iniziale, il consumatore è ben preparato a un mondo di capovolgimento, infatti vi è una dichiarazione d intenti appena si varca la soglia. Il nostro concept si attua nel negozio attraverso vari elementi che possono portare il consumatore a perdersi, come un museo, l uso di occhiali 3d e di lenti che si possono intercambiare, l uso della tecnologia, come schermi led, qr code, smart phone, wifi, e sensori di riconoscimento. Il nostro concept ci ha dato la possibilità di proporre esperienze non convenzionali: uno spazio con all interno spazi propri di realtà diverse, in modo da risultare quasi fuorvianti come un museo o un palco. Questo per accentuare il tema dell evocazione, dello smarrimento, dell inaspettata scoperta. Inoltre ogni cubo e ogni parte di esso è collegato con delle scale, le quali possono essere solo pochi gradini, o delle gradinate.

3 Un altro tema al quale abbiamo voluti ricollegarci è il gioco della prospettiva e dell illusione ottica attraverso l uso di scale di Escher. D altronde Ci sono degli inganni così belli che sarebbe stupido non cascarvici. TARGET Gli utenti- tipo sono persone giovani, pronte a lasciarsi trasportare da sensazioni diverse da quelle quotidiane, abituati all'uso di smartphone o della rete internet, potranno interagire con le altre persone, di altri continenti usando i più svariati social network, come facebook, linkedln o twitter. Inoltre sarà possibile mettersi in contatto con i precedenti consumatori, per scambiarsi informazioni utili e propositive sull acquisto di un arredo piuttosto che di un altro. Inoltre INVERSUS avrà un vero e proprio blog aggiornato quotidianamente per raccontare ovunque ciò che succede lì e solo lì. Il computo del target di riferimento prende in considerazione i residenti e i turisti nella fascia d'età anni e che abbiano un reddito compatibile al tipo di offerta. SHOP EXPERIENCE Il negozio si sviluppa su un solo piano. Lo spazio è stato progettato come una grande matrioska, infatti ci sono tre cubi, il primo più piccolo di 64mq, il secondo di 196 mq per arrivare all ultimo più grande, di 576 mq. Per un totale di 836 mq. Fin dalla vista esterna vogliamo rendere noto il nostro concetto di inganno, infatti cosa c è di più illusorio di una matrioska. Progettualmente tre lati potrebbero affacciarsi sulla strada, mentre il quarto potrebbe essere integrato con un area magazzino oppure potrebbe andare a costituire la vetrina. Infatti questi tre moduli sono dotati di vetrate, le quali non rendono l idea di negozio, infatti non sono né allestite, né sono separate dal negozio, ma mostrano il consumatore, come si muove, cosa tocca, con cosa gioca. Riteniamo infatti che sia più d impatto l esperienza di una persona simile a noi, piuttosto che dei bei mobili esposti. L entrata presenta una scalinata imponente per ricordare l entrata del Metropolitan Museum of New York o del Chicago Museum of Science and Industry. Appena varcata la soglia si parerà un muro davanti: abbiamo voluto chiamarlo il muro della dichiarazione di intenti; Questo muro altro non è che il contenitore degli occhiali 3D, ma nella nostra idea serve soprattutto a far si che l utente si chieda il perché di ciò. Serve a far si che chi sta per entrare, una volta presi gli occhiali, inizi a capire che il nostro Store lo voglia in qualche modo stupire (ingannare) visivamente. Quindi, il muro (e ovviamente l occhiale) detta il primo passo del percorso concettuale che l utente sta per intraprendere. Ognuno sarà invitato a prendere il suo occhiale 3d, brandizzato con il nome del negozio sulla bacchetta che potrà essere portato a casa con una duplice utilità: quella che il fruitore abbia un biglietto da visita e quello di lasciare un ricordo concreto e tangibile dell esperienza. Gli occhiali saranno utili per tutta l esperienza nel negozio, dando un maggiore appeal all esperienza di acquisto. Una volta presi gli occhiali si entrerà quindi nel primo nucleo: un museo. E un ambiente con luci soffuse, con pareti nere e grandi teli neri che dal soffitto arrivano a qualche centimetro da terra. Sui teli saranno stampati disegni in 3d che raccontano di luci, colori, forme e sensazioni che approfondiremo meglio più

4 avanti. Queste stampe bidimensionali evocheranno nell osservatore sensazioni alle quali non è abituato, grazie agli occhiali 3D. Le idee spiegate sono volutamente molto concettuali e astratte, ma nel prosieguo del negozio se ne comprenderà il significato. Tornando al Museo, il pavimento è diviso in cinque grossi quadrati, ognuno di materiale diverso: legno, plastica, metallo, tessuto, specchio; sopra ognuno dei quadrati, pendono due teli ognuno riportante un immagine. Vorremmo che l utente da questo momento in poi della sua esperienza, associ l immagine stampata sul telo e il colore dominante di quest ultima, al materiale di corrispondenza che si trova sul quadrato sotto i suoi piedi. Per maggiore chiarezza: se mi trovo sul quadrato di legno, e sopra di me pende una stampa di un grosso triangolo rosso, nell area dedicata all esposizione dei mobili, questo concetto (triangolo, legno, rosso) sarà ripreso per identificare le diverse aree del negozio. Quindi, nella nostra area museo, l acquirente all inizio della sua esperienza, si caricherà di aspettative, e le immagini che vede ora, lo seguiranno lungo tutto il percorso, prendendo quindi forma nella sua mente e acquisendo un significato. Qui abbiamo quindi cercato di evocare una sensazione e un luogo molto diverso da quello che può essere il semplice negozio, infatti non ci sono arredi storici dei brand, ingannevolmente a quanto ci si può aspettare. Superato questo primo nucleo attraverso degli scalini si entra nel secondo cubo della matrioska, la parte esperienziale principale dello store. Sulla parete di sinistra ci saranno delle tasche dove si trovano delle lenti. Il consumatore sarà sollecitato a prendere tutti i tipi di lenti che si trovano nelle tasche. Si porranno sugli occhiali in un modo semplicissimo, attraverso un incastro, e si ha la possibilità di scegliere tra una gamma molto ampia di colori. Una volta posizionate, il cliente potrà vedere il mondo che lo circonda con occhi diversi dati dai diversi colori. Anche qui lo spazio sarà di tonalità scura, principalmente nero. Nel mezzo della stanza saranno poste due pedane, anch esse nere, con delle sedie e dei tavoli totalmente bianchi. Il cliente che ha indosso le lenti rosse potrà vedere quella sedia rossa, oppure con un semplice cambio di lenti potrà vederla verde, o blu o gialla..perciò invece di dover esporre una serie infinita di sedie di colori diversi, ne basterà una bianca. Su tutte le pareti dello spazio ci saranno dei disegni concettuali, infatti non è importante il disegno ma i colori usati. A seconda del colore delle lenti che si sceglierà di indossare, il disegno e quindi i colori percepiti cambieranno. Ecco quindi che viene proposto il concetto di una propria visione del mondo, un modo diverso di guardare le cose. Potrà capitare che tre persone stanno guardando lo stesso disegno, ma con tre tipi di lenti diverse e lo stesso disegno apparirà in modo differente: alcuni colori saranno visti, altri no, pur guardando la stessa cosa. Un po come metafora della vita. Su ogni sedia ci sarà un cartoncino con il qr code, il consumatore è invitato a prenderlo e conservarlo ma potrà anche essere fotografato e istantaneamente condiviso sui vari social network come facebook o twitter. Avanzando nello spazio in direzione della parete destra troveremo altre scale che porteranno il consumatore in uno spazio più tecnologico. Qui il cliente avvicinerà i qr codes dei vari arredi allo schermo led, che si accenderà e appariranno tutta una serie di informazioni inerenti all oggetto: la storia dell azienda, vari scenari in cui sono stati utilizzati, modi diversi per utilizzare un arredo, la scheda tecnica, e magari qualche commento lasciato, a discrezione del cliente, su quel prodotto. In questo frangente gli occhiali non servono più perché viene a supporto la tecnologia. Quando si è finito di guardare le informazioni sul proprio televisore, o perché no, anche sul televisore del vicino, si possono risalire le scale e si giunge al bordo di questo secondo modulo. Scendendo altre scale ci si ritrova nel terzo plesso.

5 Svincolo e legame tra i due complessi sarà il palco. Si arriva al palco attraverso una serie di gradini, che all occorrenza serviranno anche da sedute per guardare l evento. Infatti a seconda dei giorni, delle ore, delle stagioni sul palco si svilupperanno diverse manifestazioni. Il venerdì sera ci saranno dei piccoli concerti, il sabato sarà possibile provare cocktail molecolari (il bar non sarà fisso, sarà un carrello bar, che con estrema facilità viene trasportato su e giù dal palco), oppure ci saranno installazioni temporanee create da designer o artisti, prendendo sempre in considerazione i quadri di mood 3d. che sono esposti nel museo. Anche qui il palco ha la stessa funzione concettuale della prima esperienza: evocare un luogo e una sensazione che difficilmente si trova in uno spazio vendita. Altra finalità del palco è quella di riprendere il concetto di mascherare le funzioni, riteniamo che il teatro sia portavoce dell illusione, dell inganno divertente non di mistificazione in senso negativo. Tenendo l estrema destra del muro, salendo dal palco c è una zona neutra, dove ci sono tavoli e poltroncine. In questo luogo può avvenire di tutto: ci si può riposare, leggere le riviste, controllare se il tuo oggetto condiviso attraverso il qr code nella zona esperienziale è stato commentato, si può stare con il proprio computer un tempo illimitato, e qui può avvenire la compra-vendita. Ci saranno infatti, dei commessi, ovviamente preparatissimi, che non verranno a disturbarti finche non saranno chiamati dai consumatori stessi e una volta chiamati potrà avvenire o uno scambio di informazioni o l acquisto dell arredo scelto. Non vogliamo chiamarlo in un modo specifico come spazio relax, o spazio vendita o d informazione, perché in questo spazio neutro può avvenire di tutto, il consumatore può usarlo come meglio crede, senza limiti di tempo, senza esser disturbato a meno che non voglia. Avanzando verso il centro dello spazio ci sono tre allestimenti che saranno rinnovati con cadenza quadrimestrale. Ovviamente l allestimento è creato in base all integrazione dei disegni concettuali che abbiamo trovato all ingresso nel museo. Qui riportati ce ne sono solo tre esempi, ma è da tener conto che ci saranno ben nove allestimenti all anno. In questo spazio le luci saranno soffuse, mentre sui tre allestimenti ci saranno luci puntuali, questo per rimarcare i tre concetti. Infatti saranno così segnalati, in quanto abbiamo deciso di non dividerli con muri o con scale ma solo con l ausilio di luci puntate sugli allestimenti. Sarà quindi l illuminazione a guidare l acquirente nei vari scenari. Il primo allestimento riunisce in sé il concetto di simmetria, forme geometriche base, specchi, colori complementari, luci puntiformi e il materiale di riferimento è la plastica. Quindi nell allestimento troviamo due rettangoli di colori diversi uno di fronte all altro. Un rettangolo sarà color blu e l altro di colore bianco. Ci sarà un divano, due comodini, due poltrone e due tavolini per ciascun rettangolo, il tutto completamente specchiato e simmetrico. Fatta eccezione per i tavolini in mezzo, uno sarà asimmetrico per sottolineare l idea d errore presente anch essa nel nostro concept. Sopra questi due rettangoli, in modo totalmente simmetrico, ci saranno altri due rettangoli, capovolti di colore giallo e nero, colori complementari ai colori sul pavimento. In quest allestimento ci saranno quattro lampade che da sopra scendono fin quasi a toccare i comodini dell allestimento identico di terra. Quindi si viene a creare una situazione totalmente specchiata, complementare, e simmetrica. Il secondo allestimento invece riunisce l idea di texture, linee, cubi, serialità, luci puntuali e i materiali presi in considerazione sono il legno e l acciaio. In questo caso l ambiente che vogliamo ricreare non si avvicina più a un ipotetico soggiorno, ma a una situazione più vicina a un cinema. Lo spazio è diviso in tre rettangoli, ogni rettangolo è diviso verticalmente da dei pannelli di cartongesso texturizzati. La divisione tra pannelli crea un corridoio, dove verranno esposte sedie, tavolini, luci puntiformi e una serie di piante. Il cliente così potrà vedere come realmente la sedie vive vicino alla carta da parati texurizzata. Alla fine di questi tre corridoi ci sarà uno schermo, dove verranno proiettati corti in 3d. I temi potranno essere i più svariati, dalla storia delle aziende, a corti cinematografici, alla proiezione di ciò che è avvenuto il giorno prima nello stesso spazio. Terzo e ultimo ambiente è caratterizzato dal tema dentro fuori, colori freddi, contrasto, curve e forme circolari e il materiale di riferimento sarà il tessuto. Prima di entrare nell allestimento ci si para innanzi un pannello con dei fori, come se fossero gli spioncini della porta. Il cliente è invitato a guardare l interno

6 attraverso essi, ma con un gioco di lenti fisheyes vedrà i diversi arredi bombati superato il muro si entrerà nel vero e proprio spazio allestitivo. A differenza dei precedenti questo spazio potrebbe suggerire idee di arredamento per un ufficio. Proseguendo verso la parete di sinistra si trova l ultima parte del negozio. Come precedentemente, anche qui si accede attraverso delle scale. Questa è la parte più seriale della vendita, tutti gli oggetti saranno posizionati sopra dei cubi alti fino a due metri, di materiale diverso, dal legno, alla plastica ai metalli passando dai tessuti. Il consumatore è invitato ad entrare nel cubo e guardare verso l alto, infatti la parte sopra, quella dove viene poggiata la sedia sarà di vetro, cosi che si può vedere l arredo dal sotto, non più frontalmente o dall alto verso il basso. Sottolineando ancora una volta il tema del sotto sopra e dell inganno: Non ti faccio più vedere la sedia come sei stato abituato a vederla fino ad oggi, ma te la faccio vedere in un modo diverso, da sotto, parte che solitamente non viene mai guardata. In questo luogo si trova anche l uscita, un piccolo corridoio che ti porta all esterno, ovviamente attraverso dei gradini. Appena prima dell uscita ci sono dei computer appesi alla parete che serviranno per pagare, nel caso il consumatore non volesse pagare nell ala neutra con il supporto dell assistenza dei commessi. Anche qui viene in aiuto la tecnologia. Le modalità di pagamento sono veloci e individuali, ovviamente per qualunque problema dovesse nascere ci sono gli addetti alla vendita. In questo modo le file saranno ridotte e anche i tempi d attesa. Il consumatore non potrà portarsi il proprio acquisto a casa immediatamente, infatti il negozio prevede un servizio di spedizione nel minor tempo possibile e in tutto il mondo. Se il cliente è sprovvisto di carta di credito o di cash potrà prenotare l arredo, tornare a casa e pagare sul servizio on-line, appena pagato, si avvierà la procedura di spedizione. LA COMUNICAZIONE La comunicazione avverrà in modo virtuale. Avremo una pagina web, una pagina facebook e una su twitter, tutti gli iscritti potranno lasciare commenti, caricare foto fatte nel negozio e comunicare con chi non c è ancora stato. Caricheremo foto, aggiorneremo gli eventi, tutti i qr code presenti nel negozio saranno caricati anche su internet. Inoltre ci sarà un servizio simile a quello di groupon o let bonus, il cliente interessato potrà comprare su internet dei buoni sconti settimanali. Ci saranno eventi fissi, il venerdì e il sabato sera ci sono concerti e aperitivi, chiunque può entrare, diamo un alternativa. Gli eventi saranno pubblicizzati ovunque, dalla pagina web al giornale del negozio. Infatti avremo un mensile, in italiano e in inglese, con informazioni, foto, ricerche, pubblicazioni d artisti e di designer, all interno ci sarà anche un catalogo con tutti i prodotti. L inaugurazione sarà carico di aspettative e eventi importanti. A ogni anniversario si ripeterà la festa, ma non invitando solo vip ma tutti coloro che hanno comprato anche solo un prodotto. Bisogna farli sentire speciali. EFFICIENZA INVERSUS si prefigge tre obbiettivi: abbattimento dei costi (il centro stoccaggio sarà vicino al negozio, le merci che si spediscono non saranno montate, laddove è possibile, così si possono trasportare più arredi, infatti lo spazio occupato sarà minore, riduzione costi del lavoro, studio di un layout della postazione di lavoro, diminuzione dell energia impiegata, uso di metodi alternati come pannelli solari). Riduzione dei tempi d attesa del cliente ( possibilità di prenotare la merce e pagarla a casa, casse veloci e autonome, tempi di spedizione minimi) Efficienza nel reperire la merce (rapidità, vicinanza e puntualità). IN SINTESI Crediamo quindi di aver trovato un buon equilibrio tra le parti. La parte esperienziale viene integrata perfettamente con lo spazio vendita vero e proprio. Crediamo che entrambe siano importanti. Il nostro negozio cerca di mantenere in tutte le sue parti integra l idea del concept. Il pubblico ha bisogno di guardare

7 il mondo da un altro punto di vista, di vivere sensazioni diverse da quelle che si possono avere quotidianamente, colori e giochi che sono in questo negozio si possono trovare. Il cliente ha bisogno di sentirsi diverso l uno dall altro ma al contempo di sentirsi uniti, parte di un solo grande gruppo, di sentirsi all avanguardia e coinvolto. Ammendola Viridiana_ Carminati Andrea_

PERCHE SCEGLIERE QUI VENDO?

PERCHE SCEGLIERE QUI VENDO? PERCHE SCEGLIERE QUI VENDO? 1 PERCHE' APRIRE 01 E un servizio H24 che non impiega il tempo dei tuoi collaboratori, rispondendo alle esigenze dei tuoi clienti,ed ampliando il tuo mercato. PER RISPARMIARE

Dettagli

Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Sarebbe bello se fosse così semplice, Se possiedi un albergo, un hotel, un B&B,

Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Sarebbe bello se fosse così semplice, Se possiedi un albergo, un hotel, un B&B, Siamo a novembre, la bella stagione è terminata. Hai lavorato tanto e adesso ti si prospettano diversi mesi in cui potrai rilassarti in vista della prossima estate. Sarebbe bello se fosse così semplice,

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO Sommario

ISTRUZIONI PER L USO Sommario ISTRUZIONI PER L USO Sommario PRESENTAZIONE... 2 DESCRIZIONE... 3 PROFILO UTENTE... 5 PAGINA AZIENDA... 6 PAGINA ASSOCIAZIONE... 9 DISCUSSIONI...12 GESTIONE AZIENDALE...13 DOMANDE...14 MERCATO DEL LAVORO...15

Dettagli

SIAMO TUTTI POETI. Percorso alla scoperta del testo poetico in cooperative learning. Classe IV A Maria Immacolata a.s. 2012-13

SIAMO TUTTI POETI. Percorso alla scoperta del testo poetico in cooperative learning. Classe IV A Maria Immacolata a.s. 2012-13 SIAMO TUTTI POETI Percorso alla scoperta del testo poetico in cooperative learning Classe IV A Maria Immacolata a.s. 2012-13 Docente Anna Maria Pirisi Premessa La poesia è un tipo di testo a misura dei

Dettagli

PUCCIPLAST, CUORE INNOVATIVO

PUCCIPLAST, CUORE INNOVATIVO MAGAZINE - VIVERE L AZIENDA - PERIODICO D INFORMAZIONE ON-LINE EDITORIALE PLAST, CUORE INNOVATIVO Nadia Bosi - Direttore Commerciale Pucci Quello che conta è sempre il carattere, e Pucci ha un carattere

Dettagli

Spazio Be.Bi. 5 Libera Tutti Via Laurentina, 748 Roma-XII Municipio. Il nostro cesto

Spazio Be.Bi. 5 Libera Tutti Via Laurentina, 748 Roma-XII Municipio. Il nostro cesto Spazio Be.Bi. 5 Libera Tutti Via Laurentina, 748 Roma-XII Municipio Il nostro cesto Lo Spazio Be.Bi. 5 Libera Tutti, nato nel 2004, si trova a Roma-Municipio XII, in Via Laurentina, 748 ed è un servizio

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

! ISO/ASA 25 50 100 200 400 800 1600 3200

! ISO/ASA 25 50 100 200 400 800 1600 3200 Rolleiflex T (Type 1)" Capire l esposizione Una breve guida di Massimiliano Marradi mmarradi.it Prima di tutto occorre scegliere il modo in cui valutare l esposizione. Se valutativa, quindi a vista, useremo

Dettagli

Benvenuto in MyWellShop.it

Benvenuto in MyWellShop.it Benvenuto in MyWellShop.it Ciao, e benvenuto/a nel programma di Affiliazione di MyWellShop.it Questa pagina ha lo scopo di aiutarti a capire quanto è semplice iniziare a guadagnare con il programma di

Dettagli

di Kai Haferkamp per 2-5 giocatori dagli 8 anni in su

di Kai Haferkamp per 2-5 giocatori dagli 8 anni in su di Kai Haferkamp per 2-5 giocatori dagli 8 anni in su Traduzione e adattamento a cura di Gylas per Giochi Rari Versione 1.0 Novembre 2001 http://www.giochirari.it e-mail: giochirari@giochirari.it NOTA.

Dettagli

E-COMMERCE: COSA SIGNIFICA VENDERE ON LINE

E-COMMERCE: COSA SIGNIFICA VENDERE ON LINE E-COMMERCE: COSA SIGNIFICA VENDERE ON LINE E-commerce: cosa significa vendere on line.... Cos è il commercio elettronico....2 Comprare on line: un nuovo mondo o no?... 2.2. L accoglienza del cliente...

Dettagli

Questa guida ti spiega come usare l applicazione freetime fin dalla prima volta.!

Questa guida ti spiega come usare l applicazione freetime fin dalla prima volta.! freetime more business Manuale d uso versione 1.0 Requisiti essenziali per procedere all uso di freetime sono: essere in possesso di una licenza valida (anche Trial) aver scaricato l applicazione sul vostro

Dettagli

abbonamenti 2015.2016

abbonamenti 2015.2016 abbonamenti 2015.2016 FARE DEL NOSTRO STADIO UNA FORTEZZA Caro Interista, San Siro e piu bello quando ci sei tu, io lo so bene. L ho visto vibrare nelle sue notti piu belle. Ho sentito la spinta, la voglia

Dettagli

di Luca Paci, icartoon@jesicentro.it Apple Distinguished Educator, coordinatore TIC ISC Jesi Centro e Project Manager di icartoon

di Luca Paci, icartoon@jesicentro.it Apple Distinguished Educator, coordinatore TIC ISC Jesi Centro e Project Manager di icartoon PASSO PASSO 2 Come realizzare la tua seconda animazione in icartoon: una piccola guida per realizzare il secondo progetto creando tu sfondi e personaggi. di Luca Paci, icartoon@jesicentro.it Apple Distinguished

Dettagli

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 Sintesi per le partecipanti Laboratorio LAVORO 1 e 2 Progetto Leadership femminile aprile-giugno 2013 Elena Martini Francesca Maria Casini Vanessa Moi 1 LE ATTESE E LE MOTIVAZIONI

Dettagli

ATTIVITA LABORATORIALI SVOLTE CON ROSANNA PETITI novembre 2011 / gennaio 2012

ATTIVITA LABORATORIALI SVOLTE CON ROSANNA PETITI novembre 2011 / gennaio 2012 ATTIVITA LABORATORIALI SVOLTE CON ROSANNA PETITI novembre 2011 / gennaio 2012 Scuola primaria «Calvino» - Moncalieri - Laboratorio "LUCE E VISIONE" con Rosanna Petiti 1 1^ incontro Scoprire quali sono

Dettagli

Le 5 cose da sapere prima di scegliere un preventivo per un nuovo sito web

Le 5 cose da sapere prima di scegliere un preventivo per un nuovo sito web Le 5 cose da sapere prima di scegliere un preventivo per un nuovo sito web Sono sempre di più i liberi professionisti e le imprese che vogliono avviare o espandere la propria attività e hanno compreso

Dettagli

Sezione: 10. RIEPILOGO E COSTI DELLA PIATTAFORMA

Sezione: 10. RIEPILOGO E COSTI DELLA PIATTAFORMA Scopri come Creare e Vendere viaggi online! Sezione: 10. RIEPILOGO E COSTI DELLA PIATTAFORMA Tutto ciò che ti serve e quanto devi investire per cominciare Ricapitoliamo quali sono gli strumenti e le risorse

Dettagli

Il negozio online per il fiorista, pronto da usare!

Il negozio online per il fiorista, pronto da usare! Il negozio online per il fiorista, pronto da usare! FiorinCittà.it ti offre la possibilità di avere un negozio online personalizzato in base al tuo comune di residenza. Ad esempio, se il tuo negozio si

Dettagli

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication

Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication Blog, social network marketing virale: esserci sì, ma come? Relatore: Marco Magistri - Webmaster G&P communication G&P communication srl - Milano Dal web 1.0 al web 2.0 la grande rivoluzione web 1.0 Statico

Dettagli

Montature e lenti per bambini... Una scelta delicata

Montature e lenti per bambini... Una scelta delicata Montature e lenti per bambini... Una scelta delicata 1. PRESERVARE IL BENESSERE VISIVO Far indossare gli occhiali al vostro bambino, in caso di necessità, non deve essere vissuto come un dramma, anzi

Dettagli

Il più grande network online dove chiedere ed offrire aiuto in Toscana. Firenze, 4 maggio 2015

Il più grande network online dove chiedere ed offrire aiuto in Toscana. Firenze, 4 maggio 2015 Il più grande network online dove chiedere ed offrire aiuto in Toscana. Firenze, 4 maggio 2015 Siamosolidali.it è un progetto promosso dell Ente Cassa di Risparmio di Firenze, nato dalla necessità di sostenere

Dettagli

Come Lavorare in Rugbystories.it

Come Lavorare in Rugbystories.it Come Lavorare in Rugbystories.it Una guida per i nuovi arrivati IL PUNTO DI PARTENZA PER I NUOVI ARRIVATI E UN PUNTO DI RITORNO PER CHI NON RICORDA DA DOVE E ARRIVATO. 1 Come Lavorare in Rugbystories.it

Dettagli

P8SEMP CONCORSO DI IDEE CASA A MISURA DI BAMBINO

P8SEMP CONCORSO DI IDEE CASA A MISURA DI BAMBINO CONCORSO DI IDEE CASA A MISURA DI BAMBINO RELAZIONE ILLUSTRATIVA 1_CONCEPT L idea di progetto prevede lo sviluppo di un complesso architettonico integrato con l ambiente ed al contempo connotato da una

Dettagli

SCHEDA M MOSAICI CLASSIFICARE CON LA SIMMETRIA

SCHEDA M MOSAICI CLASSIFICARE CON LA SIMMETRIA SCHEDA M MOSAICI CLASSIFICARE CON LA SIMMETRIA Qui sotto avete una griglia, che rappresenta una normale quadrettatura, come quella dei quaderni a quadretti; nelle attività che seguono dovrete immaginare

Dettagli

Periodico d informazione per la Gds del Bricolage. Shop in shop, la nuova scommessa di Self. Cliente

Periodico d informazione per la Gds del Bricolage. Shop in shop, la nuova scommessa di Self. Cliente Marzo 2014 - Anno 11 - N 2 Periodico d informazione per la Gds del Bricolage www.bricomagazine.com Shop in shop, la nuova scommessa di Self Monitoraggio La rete italiana della Gds brico perde 7 centri

Dettagli

LOOK AT THE ARTIST. di Alessio Chierico

LOOK AT THE ARTIST. di Alessio Chierico LOOK AT THE ARTIST di Alessio Chierico DESCRIZIONE TECNICA Installazione costituita da: 4 quadretti con lato di 33 cm 1 cubo di legno con lato di 50 cm 1 specchio semitrasparente 1 monitor CRT 15 1 sensore

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN 1 CIRCOLO SPINEA ANNO SCOLASTICO 2005-06. Prog. MATEMATICA Gruppo ANNI 5 Periodo MARZO Documentazione di MIELE GIOVANNA

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN 1 CIRCOLO SPINEA ANNO SCOLASTICO 2005-06. Prog. MATEMATICA Gruppo ANNI 5 Periodo MARZO Documentazione di MIELE GIOVANNA SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN 1 CIRCOLO SPINEA ANNO SCOLASTICO 2005-06 Prog. MATEMATICA Gruppo ANNI 5 Periodo MARZO Documentazione di MIELE GIOVANNA Il progetto sulla Terza Dimensione Queste attività si

Dettagli

MUSICA E IMMAGINE. musica e cinema. musica e cinema. musica e TV. musica e pubblicità. Copyright Mirco Riccò Panciroli

MUSICA E IMMAGINE. musica e cinema. musica e cinema. musica e TV. musica e pubblicità. Copyright Mirco Riccò Panciroli MUSICA E IMMAGINE musica e cinema musica e TV musica e pubblicità Copyright Mirco Riccò Panciroli musica e cinema musica e cinema La colonna sonora colonna sonora Parlato inciso in varie lingue nelle sale

Dettagli

PORTARE CLIENTI NEL NOSTRO NEGOZIO CON INTERNET di The Vortex

PORTARE CLIENTI NEL NOSTRO NEGOZIO CON INTERNET di The Vortex Indice Presentazione Introduzione. Come sta cambiando Internet 1. Lo scenario 2. Misurare ciò che accade per migliorarsi continuamente. La Web Analytics 3. C è modo e modo: impariamo le differenze degli

Dettagli

School Phone Un perfetto diario scolastico sul tuo smartphone!

School Phone Un perfetto diario scolastico sul tuo smartphone! School Phone Un perfetto diario scolastico sul tuo smartphone! Parliamo di diari scolastici. Quegli oggetti che tutti compriamo (per noi o per i nostri figli) oppure abbiamo comprato durante la nostra

Dettagli

_TM Gruppo Door2000 PROJECT

_TM Gruppo Door2000 PROJECT _Project 2014 Gruppo Door2000 _1 SHOW ROOM PROJECT idney slo _2 _Book Showroom _3 ilano ew York arigi ondra ibia iami oston SHOW ROOM VISUAL EXPOSITION _4 _Book Showroom _5 LA NOSTRA MISSION L innovazione

Dettagli

Studiare I consumi: Imparare dalla crisi

Studiare I consumi: Imparare dalla crisi MATCHING 24 / 11 /2009 Seminario Studiare I consumi: Imparare dalla crisi Quanto più la ripresa sarà lenta, tanto più la selezione delle aziende sul mercato sarà rapida. È fondamentale uscire dalle sabbie

Dettagli

Il venditore di successo deve essere un professionista competente,

Il venditore di successo deve essere un professionista competente, Ariel SIGNORELLI A vete mai ascoltato affermazioni del tipo: sono nato per fare il venditore ; ho una parlantina così sciolta che quasi quasi mi metto a vendere qualcosa ; qualcosa ; è nato per vendere,

Dettagli

venerdì 28 giugno 2013, 17:22

venerdì 28 giugno 2013, 17:22 A tutto Gas 1 Cambiare il mondo si può A tutto Gas Un modo semplice e rivoluzionario di fare la spesa venerdì 28 giugno 2013, 17:22 di Silvia Allegri A tutto Gas 2 A tutto Gas 3 A tutto Gas 4 A tutto Gas

Dettagli

Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE

Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE All inizio del mese di Febbraio abbiamo chiesto ai bambini di procurarsi delle buste da lettera nuove. Quando tutti le hanno portate a

Dettagli

Esperienza d arte presso l asilo nido comunale Collodi Piossasco

Esperienza d arte presso l asilo nido comunale Collodi Piossasco Esperienza d arte presso l asilo nido comunale Collodi Piossasco. L asilo nido Collodi, gestito dalla Cooperativa Accomazzi per conto della Città di Piossasco, accoglie 45 bambini dai 6 ai 36 mesi. Aspetto

Dettagli

CINQUE PASSI: per organizzare Compassion Sunday 1. Prega. 5. Aiuta a compilare le schede di sostegno

CINQUE PASSI: per organizzare Compassion Sunday 1. Prega. 5. Aiuta a compilare le schede di sostegno CINQUE PASSI: per organizzare Compassion Sunday 1. Prega Chiedi a Dio di guidarti in ogni aspetto della preparazione di Compassion Sunday. 2. Condividi il tuo cuore Raccontare la tua esperienza di sostenitore

Dettagli

FARE SCIENZA A SCUOLA

FARE SCIENZA A SCUOLA ISTITUTO COMPRENSIVO DI NOTARESCO SCUOLA DELL INFANZIA A.S. 2015/16 PROGETTO DI RICERCA AZIONE (Sviluppo del pensiero scientifico) FARE SCIENZA A SCUOLA NOI LA LUCE E LE OMBRE NELLO SPAZIO E NEL TEMPO

Dettagli

Manuale. Gestione biblioteca scolastica by Rosset Pier Angelo is licensed under a Creative Commons

Manuale. Gestione biblioteca scolastica by Rosset Pier Angelo is licensed under a Creative Commons Manuale Gestione biblioteca scolastica by Rosset Pier Angelo is licensed under a Creative Commons Premessa Gestione Biblioteca scolastica è un software che permette di gestire in maniera sufficientemente

Dettagli

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100%

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% Risparmiare in acquisto è sicuramente una regola fondamentale da rispettare in tutti i casi e ci consente di ottenere un ritorno del 22,1% all

Dettagli

Obiettivo Principale: Spiegare come la stessa cosa possa essere realizzata in molti modi diversi e come, a volte, ci siano modi migliori di altri.

Obiettivo Principale: Spiegare come la stessa cosa possa essere realizzata in molti modi diversi e come, a volte, ci siano modi migliori di altri. 6 LEZIONE: Algoritmi Tempo della lezione: 45-60 Minuti. Tempo di preparazione: 10-25 Minuti (a seconda che tu abbia dei Tangram disponibili o debba tagliarli a mano) Obiettivo Principale: Spiegare come

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello A1

Università per Stranieri di Siena Livello A1 Unità 20 Come scegliere il gestore telefonico CHIAVI In questa unità imparerai: a capire testi che danno informazioni sulla scelta del gestore telefonico parole relative alla scelta del gestore telefonico

Dettagli

Un saluto a tutti e benvenuti in PUBLICEL.

Un saluto a tutti e benvenuti in PUBLICEL. Un saluto a tutti e benvenuti in PUBLICEL. Mi chiamo Antonio Poppi e da alcuni anni lavoro online in diversi settori. Sono il partner N 104281 di PUBLICEL Appena ho conosciuto questa azienda ho subito

Dettagli

Come gestire i Social Network

Come gestire i Social Network marketing highlights Come gestire i Social Network A cura di: Dario Valentino I Social Network sono ritenuti strumenti di Marketing imprescindibili per tutte le aziende che svolgono attività sul Web. Questo

Dettagli

Poste Italiane S.p.A. Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (Conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art. 1, Comma 1, Aut. C/RM/38/2011. consulenti.

Poste Italiane S.p.A. Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (Conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art. 1, Comma 1, Aut. C/RM/38/2011. consulenti. Il mensile dell Unasca. L Unione Nazionale Autoscuole e Studi di Consulenza Automobilistica. Poste Italiane S.p.A. Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (Conv. in L. 27/02/2004 N. 46) Art. 1,

Dettagli

CONOSCI MEGLIO IL WEB.

CONOSCI MEGLIO IL WEB. CONOSCI MEGLIO IL WEB. CONOSCI MEGLIO IL WEB. di Stefania Pompigna Il mondo virtuale offre infinite opportunità ed infinite insidie. E meglio scoprirle, capirle ed impararle. GUIDA SULLA TORTUOSA STRADA

Dettagli

www.andreatorinesi.it

www.andreatorinesi.it La lunghezza focale Lunghezza focale Si definisce lunghezza focale la distanza tra il centro ottico dell'obiettivo (a infinito ) e il piano su cui si forma l'immagine (nel caso del digitale, il sensore).

Dettagli

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video)

TNT IV. Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) TNT IV Il Diavolo è meno brutto di come ce lo dipingono!!! (Guarda il video) Al fine di aiutare la comprensione delle principali tecniche di Joe, soprattutto quelle spiegate nelle appendici del libro che

Dettagli

abbonamenti 2015/2016

abbonamenti 2015/2016 abbonamenti 2015/2016 FARE DEL NOSTRO STADIO UNA FORTEZZA Caro Interista, San Siro e piu bello quando ci sei tu, io lo so bene. L ho visto vibrare nelle sue notti piu belle. Ho sentito la spinta, la voglia

Dettagli

Proposta di laboratorio per il progetto 1,2,3 click!!! A cura di Ivan Catalano e Annalisa Pellino

Proposta di laboratorio per il progetto 1,2,3 click!!! A cura di Ivan Catalano e Annalisa Pellino Proposta di laboratorio per il progetto 1,2,3 click!!! A cura di Ivan Catalano e Annalisa Pellino A- Acquisizione di strumenti utili a sviluppare una lettura critica ed autonoma dello spazio; acquisizione

Dettagli

una storia di solidità e sicurezza

una storia di solidità e sicurezza G. CASE viene fondata nel 1996 da persone provenienti da esperienze pluriennali nel settore edilizio, che sentivano l esigenza di realizzare un progetto autonomo nel settore immobiliare delle seconde case

Dettagli

AMBIENTE COSTRUITO IN MODO SOSTENIBILE

AMBIENTE COSTRUITO IN MODO SOSTENIBILE AMBIENTE COSTRUITO IN MODO SOSTENIBILE _ PROGETTO PER UN FABBRICATO MULTIFUNZIONALE E RIDEFINIZIONE DI UN AREA CENTRALE A CERNUSCO LOMBARDONE 5 Febbraio 2014 Da parte del Gruppo 6 Mark Lukacs, Quian Yang,

Dettagli

mistakeproject.com A mistake makes you great.

mistakeproject.com A mistake makes you great. mistakeproject.com A mistake makes you great. PARTNER ISTITUZIONALI PARTNER TECNICI THE PROJECT Opzione A (per chi non ha tempo e/o voglia di leggere) Mistake è: UN E-COMMERCE con un anima PERSONE con

Dettagli

Presentazione. Salamone.it di Nair Vanegas Via G. Verdi, 20-10042 Nichelino (TO) Tel. 011 6290976 - Cell. 347 7362958 Sito web: www.salamone.

Presentazione. Salamone.it di Nair Vanegas Via G. Verdi, 20-10042 Nichelino (TO) Tel. 011 6290976 - Cell. 347 7362958 Sito web: www.salamone. Presentazione Il web offre enormi opportunità. Avere una vetrina online con pagine web dedicate per ogni articolo o servizio, può espandere il tuo business in maniera significativa. Hai dei dubbi? Due

Dettagli

Il programma Power Point

Il programma Power Point Il programma Power Point ICT per la terza età Le video lezioni della Fondazione Mondo Digitale Diapositiva Introduzione Power Point In questo argomento del nostro corso affrontiamo il programma Power Point.

Dettagli

CORSO VENDITE LIVELLO BASE ESERCIZIO PER L ACQUISIZIONE DEI DATI

CORSO VENDITE LIVELLO BASE ESERCIZIO PER L ACQUISIZIONE DEI DATI CORSO VENDITE LIVELLO BASE ESERCIZIO PER L ACQUISIZIONE DEI DATI 1. Vai a visitare un cliente ma non lo chiudi nonostante tu gli abbia fatto una buona offerta. Che cosa fai? Ti consideri causa e guardi

Dettagli

il tuo servizio di web marketing costa troppo

il tuo servizio di web marketing costa troppo il tuo servizio di web marketing costa troppo LE 20 TECNICHE PIù POTENTI per demolire QUESTA obiezione > Nota del Curatore della collana Prima di tutto voglio ringraziarti. So che ha inserito la tua mail

Dettagli

Eldy, il computer facile!

Eldy, il computer facile! Eldy, il computer facile! Eldy Lombardia è un programma che fa diventare il computer semplice e amichevole anche per chi non ci si era mai avvicinato prima. Eldy elimina le barriere che rendono difficile

Dettagli

SGUARDOPOLI PARLARE E ASCOLTARE GUARDANDOSI NEGLI OCCHI

SGUARDOPOLI PARLARE E ASCOLTARE GUARDANDOSI NEGLI OCCHI Classi 3-5 II Livello SGUARDOPOLI PARLARE E ASCOLTARE GUARDANDOSI NEGLI OCCHI Motivazione: una buona capacità comunicativa interpersonale trova il suo punto di partenza nel semplice parlare e ascoltare

Dettagli

UP Mobile è gratuito e si scarica da Google Play e da Apple Store.

UP Mobile è gratuito e si scarica da Google Play e da Apple Store. Arriva un modo tutto nuovo di fare acquisti e pagamenti, senza dover utilizzare denaro contante o carta di credito bensì inquadrando un QR Code con il proprio smartphone (un codice a barre bidimensionale,

Dettagli

La campagna di tesseramento

La campagna di tesseramento 2015 La campagna di tesseramento 2 Senza immaginazione non c è salvezza. Giulio Carlo Argan 1. La storia della campagna 2. La tessera 3. Tono & linguaggio 4. Strumenti di campagna 2015 La storia della

Dettagli

Qualcuno se ne sarà già accorto guardando. Non proprio. Restiamo specializzati

Qualcuno se ne sarà già accorto guardando. Non proprio. Restiamo specializzati Qualcuno se ne sarà già accorto guardando l ultima pagina del volantino Wellcome di questo mese: oltre all informatica, ci siamo messi a vendere anche macchine per il caffè, microonde, orologi, passeggini,

Dettagli

LA MACCHINA FOTOGRAFICA

LA MACCHINA FOTOGRAFICA D LA MACCHINA FOTOGRAFICA Parti essenziali Per poter usare la macchina fotografica, è bene vedere quali sono le sue parti essenziali e capire le loro principali funzioni. a) OBIETTIVO: è quella lente,

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

PlayBuy Mobile Phone Adviser. simple to play, easy to buy!

PlayBuy Mobile Phone Adviser. simple to play, easy to buy! simple to play, easy to buy! Qualche dato sul mondo della telefonia mobile Nel 2010 sono stati venduti in tutto il mondo circa 1.6 miliardi di telefoni cellulari Un incremento del 31.8% rispetto al 2009

Dettagli

28/05/2009. La luce e le sue illusioni ottiche

28/05/2009. La luce e le sue illusioni ottiche La luce e le sue illusioni ottiche Cosa si intende per raggio luminoso? Immagina di osservare ad una distanza abbastanza elevata una sorgente di luce... il fronte d onda potrà esser approssimato ad un

Dettagli

REFLEX IN MODALITA' MANUALE

REFLEX IN MODALITA' MANUALE REFLEX IN MODALITA' MANUALE Perchè una macchina fotografica si chiama Reflex? Una macchina fotografica reflex sfrutta un meccanismo a specchio riflettente che permette al fotografo di vedere direttamente

Dettagli

Aci Brescia: il futuro dell Ente è un bene comune

Aci Brescia: il futuro dell Ente è un bene comune Aci Brescia: il futuro dell Ente è un bene comune di Attilio Camozzi Presidente Aci Brescia C i siamo lasciati alle spalle un anno complesso. Il 2014 va negli archivi della storia recente. Confido che

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

Giochi di posizione per un modulo di gioco 4 3-3

Giochi di posizione per un modulo di gioco 4 3-3 Giochi di posizione per un modulo di gioco 4 3-3 2 CONTRO 2 Esercizio n 1: 2 contro 2 + 2 jolly ( difensore centrale e centravanti 9 ) Obiettivi: insegnare passaggi filtranti e appoggi Misure campo: 12

Dettagli

GIOCHI MATEMATICI PER LA SCUOLA PRIMARIA ANNO SCOLASTICO 2008-2009

GIOCHI MATEMATICI PER LA SCUOLA PRIMARIA ANNO SCOLASTICO 2008-2009 GIOCHI MATEMATICI PER LA SCUOLA PRIMARIA ANNO SCOLASTICO 2008-2009 Il Gruppo di ricerca sulla didattica della matematica nella scuola elementare del Dipartimento di Matematica F. Enriques dell'università

Dettagli

Giuseppe Riva L come libro, T come tablet. Come si studia meglio? Il Mulino Anno LXIII, Numero 475, Pagine 790-794 http://www.rivistailmulino.

Giuseppe Riva L come libro, T come tablet. Come si studia meglio? Il Mulino Anno LXIII, Numero 475, Pagine 790-794 http://www.rivistailmulino. Giuseppe Riva L come libro, T come tablet. Come si studia meglio? Il Mulino Anno LXIII, Numero 475, Pagine 790-794 http://www.rivistailmulino.it/ L approvazione della legge n. 128/2013 consente da quest

Dettagli

Microsoft PowerPoint 2003. Tutorial

Microsoft PowerPoint 2003. Tutorial Facoltà di Lettere e Filosofia Cdl in Scienze dell Educazione A.A. 2010/2011 Informatica (Laboratorio) Microsoft PowerPoint 2003 Tutorial Author Kristian Reale Rev. 2011 by Kristian Reale Liberamente distribuibile

Dettagli

Apros s.r.l. è lieta di presentarvi

Apros s.r.l. è lieta di presentarvi Apros s.r.l. è lieta di presentarvi Apros Configurator è uno strumento facile ed intuitivo nel suo utilizzo, che vi permetterà di realizzare in breve tempo il dimensionamento di canne fumarie e renderà

Dettagli

Attività a Tema in Branca L/C

Attività a Tema in Branca L/C in Branca L/C Queste note fanno seguito al laboratorio sulle del 13 marzo 2013 a Roma e riprendono il sussidio, ormai introvabile, concepito nel 1973 e rivisto nel 1982. Le nascono nella Branca Lupetti

Dettagli

Copyright 2009 lalineabiancastudio Copenhagen Berlino Roma Siracusa

Copyright 2009 lalineabiancastudio Copenhagen Berlino Roma Siracusa 1 PERCHE SCEGLIIERE LALIINEABIIANCASTUDIIO Perché la lineabiancastudio: é un polo di riferimento nazionale ed europeo nel campo della ricerca, della formazione interdisciplinare e della professione e quindi

Dettagli

1 Sono molti anni che collaboro con aziende che si occupano di stampa, Tre storie che ci raccontano

1 Sono molti anni che collaboro con aziende che si occupano di stampa, Tre storie che ci raccontano Tre storie che ci raccontano 1 Sono molti anni che collaboro con aziende che si occupano di stampa, 2 3 un graphic designer di esperienza racconta l incontro con Botticelli La Stampa. La nostra azienda

Dettagli

OFFERTA PRODOTTI E SERVIZI WEB

OFFERTA PRODOTTI E SERVIZI WEB P.IVA: IT02326770308 Savenet Srl P.IVA: IT02326770308 CATALOGO WEB CHI SIAMO Il nostro obiettivo è : RICREARE CIO CHE AVETE NELLA VOSTRA MENTE NEL MONDO VIRTUALE. DIAMO VITA AI TUOI PENSIERI SaveNet, forte

Dettagli

CEPIM-Torino Centro Persone Down Museo Nazionale del Cinema

CEPIM-Torino Centro Persone Down Museo Nazionale del Cinema È un associazione di volontariato fondata e guidata da genitori, impegnata ad accogliere le famiglie fin dai primi giorni di vita del figlio e ad accompagnarle in un percorso di sviluppo delle sue potenzialità,

Dettagli

Memory Fitness TECNICHE DI MEMORIA

Memory Fitness TECNICHE DI MEMORIA Memory Fitness TECNICHE DI MEMORIA IMPARIAMO DAGLI ERRORI Impariamo dagli errori (1/5) Impariamo dagli errori (2/5) Il più delle volte siamo portati a pensare o ci hanno fatto credere di avere poca memoria,

Dettagli

Sweet home 3D e un software gratuito per disegnare ed arredare la casa.

Sweet home 3D e un software gratuito per disegnare ed arredare la casa. SWEET HOME 3D Sweet home 3D e un software gratuito per disegnare ed arredare la casa. 1-COME SCARICARE SWEET HOME: accedendo al sito sweethome3d.com/it, si ha la possibilità di lavorare offline od online.

Dettagli

Interviste contestuali

Interviste contestuali Interviste contestuali Intervista gli utenti nelle situazioni rilevanti. Le interviste dovranno essere svolte più vicino possibile al contesto, nel quale in cui il prodotto/servizio saranno usati. Le interviste

Dettagli

Piano C. Giugno 2013 PROGETTO MOLTIPLICAZIONE

Piano C. Giugno 2013 PROGETTO MOLTIPLICAZIONE Piano C Giugno 2013 PROGETTO MOLTIPLICAZIONE PROGETTO MOLTIPLICAZIONE PIANO C Valori e missione L innovazione nasce dalla condivisione: piano C crede nel mettere insieme le forze con onestà e trasparenza

Dettagli

Il Titolo del progetto: Happy BioHour

Il Titolo del progetto: Happy BioHour Il Titolo del progetto: Happy BioHour L'evento: Un evento, qualunque sia il suo scopo, implica l incontro tra persone che si ritrovano per condividere un esperienza. Happy Biohour vuole essere un aperitivo

Dettagli

COME PRESENTARE IL TUO IMMOBILE AL MERCATO IMMOBILIARE: FOTOGRAFIE E ANNUNCIO. Immobili di Prestigio - Dharma House. www.immobili-diprestigio.

COME PRESENTARE IL TUO IMMOBILE AL MERCATO IMMOBILIARE: FOTOGRAFIE E ANNUNCIO. Immobili di Prestigio - Dharma House. www.immobili-diprestigio. COME PRESENTARE IL TUO IMMOBILE AL MERCATO IMMOBILIARE: FOTOGRAFIE E ANNUNCIO Immobili di Prestigio - Dharma House www.immobili-diprestigio.com Ciao, se stai seguendo i primi due passi per vendere o affittare

Dettagli

Storytelling cross-mediale. Alcune risposte, molte piu' domande. Presentazione a cura di Giovanni Spitale

Storytelling cross-mediale. Alcune risposte, molte piu' domande. Presentazione a cura di Giovanni Spitale Storytelling cross-mediale Alcune risposte, molte piu' domande Presentazione a cura di Giovanni Spitale 1. raccontare storie Perché raccontiamo storie? In quale modo le raccontiamo? Quanto tempo hanno

Dettagli

CESENATICO biblio Fig. 1 L aspetto esterno della biblioteca di Cesenatico è quello di una architettura che unisce stilemi classici ad un impianto razionalista dei primi del secolo. L edificio affaccia

Dettagli

GRUPPO TELECOM ITALIA. Tel@com srl. La gioia di vendere. Colloquio di vendita

GRUPPO TELECOM ITALIA. Tel@com srl. La gioia di vendere. Colloquio di vendita Tel@com srl GRUPPO TELECOM ITALIA La gioia di vendere Colloquio di vendita Il nostro processo comunicativo 1 Presentazione personale 2 Feeling 3Motivo dell'incontro 4 Presentazione Aziendale 5 Conferma

Dettagli

Guida Strategica per gli Imprenditori

Guida Strategica per gli Imprenditori Guida Strategica per gli Imprenditori Scopri la Formula atematica del Business 1 La Tavola degli Elementi del Business Come in qualsiasi elemento in natura anche nel Business è possibile ritrovare le leggi

Dettagli

Introduzione. Gentile lettore,

Introduzione. Gentile lettore, Le 5 regole del credito 1 Introduzione Gentile lettore, nel ringraziarti per aver deciso di consultare questo e-book vorrei regalarti alcune indicazioni sullo scopo e sulle modalità di lettura di questo

Dettagli

SO Office Solutions SOLUZIONI E MACCHINE PER UFFICIO

SO Office Solutions SOLUZIONI E MACCHINE PER UFFICIO SO Office Solutions Con la Office Solutions da oggi. La realizzazione di qualsiasi progetto parte da un attenta analisi svolta con il Cliente per studiare insieme le esigenze al fine di individuare le

Dettagli

Nulla è come appare. Viaggio nello Spazio

Nulla è come appare. Viaggio nello Spazio Nulla è come appare Viaggio nello Spazio Oggi, 12 marzo 2012 è venuto nella nostra scuola, il dott. Renzo Rancoita, biofisico vegetale nonché studioso e appassionato di scienza e filosofia orientale e

Dettagli

PAROLE E FRASI EVOCATIVE

PAROLE E FRASI EVOCATIVE Continuiamo con il nostro viaggio nella comunicazione che ipnotizza ed attrae. Quante volte magari vi siete soffermati a d ascoltare qualcuno che parlava perché diceva qualcosa di interessante? E quante

Dettagli

PROGETTO. Oratori San Carlo Bettola San Luigi e Agnese Zeloforamagno San Vito Robbiano-Bellaria PESCHIERA BORROMEO

PROGETTO. Oratori San Carlo Bettola San Luigi e Agnese Zeloforamagno San Vito Robbiano-Bellaria PESCHIERA BORROMEO PROGETTO Oratori San Carlo Bettola San Luigi e Agnese Zeloforamagno San Vito Robbiano-Bellaria PESCHIERA BORROMEO Servizio realizzato e gestito da C&L s.r.l. (P.I. 00866280969) --- Copyright registrato

Dettagli

Innanzitutto andiamo sul sito http://www.dropbox.com/ ed eseguiamo il download del programma cliccando su Download Dropbox.

Innanzitutto andiamo sul sito http://www.dropbox.com/ ed eseguiamo il download del programma cliccando su Download Dropbox. Oggi parlerò di qualcosa che ha a che fare relativamente con la tecnica fotografica, ma che ci può dare una mano nella gestione dei nostri archivi digitali, soprattutto nel rapporto professionale con altre

Dettagli

INSIEME A LUPO ROSSO

INSIEME A LUPO ROSSO Istituto Comprensivo n.1 Bologna Anno Scolastico 2007-2008 Scuola dell'infanzia "Giovanni XXIII" INSIEME A LUPO ROSSO IMPARIAMO LE REGOLE DELLA STRADA PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE GUIDATO DA SILVIA

Dettagli

Le biblioteche raccontate a mia fi glia

Le biblioteche raccontate a mia fi glia La collana Conoscere la biblioteca si rivolge direttamente agli utenti delle biblioteche per spiegare, con un linguaggio semplice, il ruolo e i diversi aspetti di questo servizio. Per tali caratteristiche

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

Unità Didattica 4: Comunicazione e relazione con persone disabili

Unità Didattica 4: Comunicazione e relazione con persone disabili Unità Didattica 4: Comunicazione e relazione con persone disabili In questa unità didattica sono indicate alcune modalità di comportamento con persone disabili, in modo da migliorare la conoscenza rispetto

Dettagli