CAPITOLATO SPECIALE D ONERI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAPITOLATO SPECIALE D ONERI"

Transcript

1 STRUTTURA VALLE D AOSTA S.r.l. Via Lavoratori Vittime del Col du Mont nr. 28, Aosta CAPITOLATO SPECIALE D ONERI Art. 1 Oggetto del servizio Oggetto del presente appalto è l esecuzione del servizio di pulizia giornaliera e periodica nonché il riassetto di tutti i locali, uffici, sale riunioni, servizi ecc. compresa la sanificazione ambientale (derattizzazione e monitoraggio periodico) dei seguenti edifici o in parte di essi: Lotto 1 in Comune di Aosta (CIG ). - edificio D (parti comuni e sede della committente come meglio individuato nella planimetria doc.1) area Espace Aosta (sanificazione ambientale: monitoraggio trappole esistenti esterne al fabbricato) - locale officina c/o edificio E (sanificazione ambientale: monitoraggio trappole esistenti esterne al fabbricato) - edificio Pépiniere d Entreprises area Espace Aosta (sanificazione ambientale: monitoraggio trappole esistenti sia interne che esterne al fabbricato) - Archivio storico c/o palazzo ex Cogne (via 1 Maggio) - cunicolo tecnologico (sanificazione ambientale: monitoraggio trappole esistenti all interno del cunicolo) Lotto 2 in Comune di Pont Saint Martin (CIG FB). - edificio Pépiniere d Entreprises area ex Illsa Viola (disinfestazione dei locali posti al piano interrato e del cavedio e successiva derattizzazione con esche poste nei contenitori di sicurezza segnalati, sia all interno che all esterno del fabbricato). Le superfici indicate e le destinazioni d uso dei locali riportate nel presente capitolato sono da ritenersi indicative ai fini della presentazione dell offerta per il servizio in appalto. E fatto obbligo a tutti gli operatori economici di effettuare un sopralluogo presso gli edifici interessati dal servizio, secondo le prescrizioni del bando di gara. Lotto 1 - Edificio D area Espace Aosta Locali Superfici mq. 1.1 parti comuni interne: hall piano terra, scale, hall piano primo, vani ascensori, corridoi parti comuni esterne: ingressi e vani scale uscite di emergenza uffici Struttura Valle d Aosta: locale archivio piano terra (mq. 140) e sede amministrativa piano primo (mq. 550) officina Struttura Valle d Aosta c/o edificio E: ingresso locale spogliatoio e servizi archivio Storico c/o palazzo ex Cogne (ufficio e servizi) futuro ampliamento uffici sede P Cunicolo tecnologico n.p. Lotto 1 - Pépinière d Entreprises area Espace Aosta Locali Superfici mq. 2.1 parti comuni interne piano terra: bussola di ingresso, hall, locale caffé, disimpegno scale, servizi igienici, vano ascensore, scale e corridoi 500 parti comuni interne primo piano: servizi igienici, scale e corridoi 2.2 locali di servizio: magazzini piano terra, sala server piano terra, locale contatori piano terra, ufficio NOC soppalco lotto 6, saletta stampanti primo piano piano ammezzato, cantine, centrale termica 120

2 2.4 aree esterne: ingresso, marciapiedi, guida scorrimento cancello carraio, terrazzi e balconi primo piano uffici Struttura Valle d Aosta piano primo sala Cogne sala Ansaldo sala Colonna sala E-learning 85 Lotto 2 - Pépinière d Entreprises area ex Illsa Viola in Pont Saint Martin Locali Superfici mq. 3.1 parti comuni interne piano terra e primo piano: hall, servizi igienici, corridoio, scale, pianerottoli parti comuni esterne e interrato: rampa garage, marciapiedi, guide scorrimento cancelli, autorimessa, centrale termica, corridoi cantine parti comuni e locali tecnici: ripostiglio, locale contatori, sala server, rampa scale interrato, pianerottolo, sottoscala, magazzino Struttura Valle d Aosta uffici Struttura Valle d Aosta sala Lys sala Monterosa 34 Art. 2 - Modalità di esecuzione del servizio Tutte le attività dovranno essere effettuate in conformità alle norme vigenti in materia igienico-sanitaria. Il servizio consiste nella pulizia degli ambienti di seguito indicati sulla scorta delle attività svolte, del piano dettagliato del servizio approvato dalla Stazione appaltante con le cadenze temporali di seguito indicate: Lotto 1 - Edificio D Loc Attività richieste frequenza 1.1 Parti comuni interne - spazzatura a umido di tutti i pavimenti scale comprese - spazzatura a umido dei vani ascensore 2/S - svuotatura contenitori portarifiuti e posacenere in sacchi traspirazione zero e deposito degli stessi nei contenitori - spolveratura ringhiere scale, porte ascensori e interruttori - detersione pavimenti trattati a cera - deragnatura da pareti e soffitti mensile - detersione superfici vetrate bussole d ingresso - spolveratura lampade a muro - spolveratura copribussola lato nord mensile - detersione dei vetri e degli infissi interni - detersione delle porte a vetro cortile est e delle porte lato corridoio dei locali piano terreno lato est quadrimestrale - spazzatura, detersione e ceratura pavimenti - detersione superfici vetrate e relativi infissi parte esterna semestrale 1.2 Parti comuni esterne - spazzatura ingressi e vani scala uscite di emergenza - accumulo dei rifiuti negli appositi contenitori per la raccolta differenziata 1.3 Uffici Struttura V.d.A. 1.3.a 1.3.b parti comuni: corridoio, sala riunioni e servizi sanitari (2 blocchi) Uffici Struttura: - aspirazione con battitappeto moquette ingresso e dei tappeti presenti - spazzatura a umido di tutti i pavimenti - detersione e disinfezione servizi sanitari (spazzatura e detersione pavimenti, accurata pulizia e disincrostazione sanitari, svuotatura porta scopino e sostituzione prodotto igienizzante, svuotamento cestini) - svuotatura contenitori portarifiuti e posacenere in sacchi traspirazione zero e deposito degli stessi nei contenitori - lavaggio posacenere settimanale 3/S 2/S

3 - spolveratura a umido piani di lavoro, scrivanie, sedie e poltrone,telefoni interruttori e pulsantiere; - accumulo dei rifiuti negli appositi contenitori per la raccolta differenziata - verifica e posizionamento dei materiali di consumo nei bagni - spolveratura a umido dei componenti di arredo (parete attrezzata), delle porte e dei ventilconvettori - deragnatura da pareti e soffitti - detersione superfici vetrate tra i locali sala riunione, ufficio appalti e ufficio tecnico e il corridoio interno - pulitura/spolveratura sala server mensile

4 - detersione superfici vetrate e relativi infissi interna ed esterna - detersione pareti piastrellate dei servizi sanitari - spolveratura ad umido delle travi fredde - detersione apparecchi di illuminazione - detersione moquette ingresso semestrale 1.3.c Archivio Struttura piano terreno - spazzatura a umido dei pavimenti del locale archivio - deragnatura da pareti e soffitti - detersione interna delle superfici vetrate e infissi semestrale Officina - detersione e disinfezione dei servizi igienici: spazzatura e detersione pavimenti, detersione sanitari e pareti circostanti, svuotamento cestini, verifica e riposizionamento dei materiali di consumo - detersione superfici vetrate e relativi infissi interni - derattizzazione: posizionamento trappole Archivio ex Cogne c/o Cogne Acciai Speciali - spazzatura a umido dei pavimenti del locale archivio - deragnatura da pareti e soffitti semestrale mensile - detersione interna delle superfici vetrate e infissi semestrale 1.6 Futuro ampliamento uffici sede: attività indicate sub 1.3.b) 1.7 Cunicolo tecnologico: sanificazione ambientale (monitoraggio trappole esistenti) semestrale Lotto 1 - Pépinière area Espace Aosta Attività richieste frequenza detersione e disinfezione dei servizi igienici: spazzatura e detersione pavimenti, detersione sanitari e pareti circostanti, svuotamento cestini, verifica e riposizionamento dei materiali di consumo - spolveratura a umido piani di lavoro, scrivanie, sedie e poltrone, arredi, attrezzature, interruttori, corrimano - esposizione e ritiro dei cassonetti di raccolta differenziati esterni, da collocare all esterno della recinzione, secondo la frequenza e le modalità previste dal comune di Aosta 5/S - detersione delle porte a vetro interne - detersione ascensore detersione interna ed esterna delle vetrate sino ad una altezza di 2 metri - spolveratura a umido delle porte interne - spolveratura a umido delle rastrelliere - spolveratura delle piante artificiali - detersione dei tappeti mensile annuale a - deceratura e ceratura dei pavimenti della hall e dei corridoi chiamata - spolveratura a umido piani di porte, piani di lavoro, scrivanie, sedie e poltrone, arredi, attrezzature, bimestrale 2.2 interruttori, corrimano - disinfestazione e derattizzazione monitoraggio esche semestrale spolveratura a umido porte, interruttori, corrimano trimestrale

5 - derattizzazione monitoraggio trappole esistenti annuale spazzatura meccanica o manuale mensile - detersione esterna delle superfici vetrate dell intero edificio con ponteggio semestrale - disinfestazione e derattizzazione monitoraggio esche semestrale - spolveratura a umido piani di lavoro, scrivanie, sedie e poltrone, arredi, attrezzature, interruttori - detersione interna delle superfici vetrate e infissi - spolveratura a umido delle porte interne e degli armadi 2/S bimestrale deceratura e ceratura dei pavimenti annuale a chiamata 2/S spolveratura a umido piani di lavoro, scrivanie, arredi, attrezzature, interruttori - spazzolatura sedie e poltrone - spolveratura a umido delle pareti divisorie - detersione interna delle superfici vetrate e infissi - spolveratura a umido delle porte interne - spolveratura degli armadi - deceratura e ceratura dei pavimenti bimestrale annuale a chiamata 3.1 Lotto 2 - Pépinière area ex Ilsa Viola in Pont Saint Martin attività richieste - detersione e disinfezione dei servizi igienici: spazzatura e detersione pavimenti, detersione sanitari e pareti circostanti, svuotamento cestini, verifica e riposizionamento dei materiali di consumo - spolveratura a umido piani di lavoro, scrivanie, sedie e poltrone, arredi, attrezzature, interruttori, corrimano - esposizione e ritiro dei cassonetti di raccolta differenziati esterni, da collocare all esterno della recinzione, secondo la frequenza e le modalità previste dal comune di Pont Saint Martin frequenza 5/S - detersione delle porte a vetro interne - detersione interna ed esterna delle vetrate sino ad una altezza di 2 metri - spolveratura a umido delle porte interne - spolveratura a umido delle rastrelliere mensile annuale a - deceratura e ceratura dei pavimenti del corridoio piano terra chiamata spazzatura meccanica o manuale mensile - detersione esterna delle superfici vetrate dell intero edificio con ponteggio semestrale

6 - derattizzazione: disinfestazione se necessaria e posizionamento di trappole in seguito monitoraggio semestrale delle trappole posizionate. - spolveratura a umido porte, interruttori, corrimano disinfestazione e derattizzazione: posizionamento trappole - monitoraggio esche (semestrale) spolveratura a umido piani di lavoro, scrivanie, sedie e poltrone, arredi, attrezzature, interruttori - detersione interna delle superfici vetrate e infissi - spolveratura a umido delle porte interne e degli armadi - spolveratura a umido piani di lavoro, scrivanie, arredi, attrezzature, interruttori - spazzolatura sedie e poltrone - spolveratura a umido delle pareti divisorie - detersione interna delle superfici vetrate e infissi - spolveratura a umido delle porte interne - spolveratura degli armadi annuale trimestrale annuale 2/S bimestrale bimestrale Art. 3 Condizioni di esecuzione Le operazioni di pulizia devono essere condotte da personale specializzato e dotato delle migliori attrezzature disponibili e dei materiali più idonei. Il monte ore per l espletamento del servizio ritenuto adeguato, considerando la produttività media dell attuale prestatore del servizio, è pari a ore/anno per il Lotto 1 e nr. 682 ore/anno per il Lotto 2. Il personale dovrà essere munito di tessera di riconoscimento con l indicazione del nominativo e la ragione sociale dell aggiudicatario e indossare apposita divisa e DPI. Struttura Valle d Aosta si riserva di effettuare verifiche e controlli sulle schede giornaliere di presenza e sulle attività svolte. Tutte le prestazioni di cui ai paragrafi successivi devono svolgersi al di fuori del normale orario di lavoro degli uffici e comunque in modo tale da non disturbare l eventuale attività lavorativa in corso. Si precisa che, nei limiti dell occorrente all esecuzione del servizio, sono a carico della stazione appaltante la fornitura di acqua, energia elettrica e, dove disponibile, di un locale da utilizzare come deposito ed eventuale spogliatoio. L esecutore del servizio è responsabile della custodia sia della propria attrezzatura tecnica che dei prodotti utilizzati; la stazione appaltante non risponde in caso di danni o furti. Alla scadenza del contratto, i locali messi a disposizione da Struttura Valle d Aosta dovranno essere riconsegnati nello stato di fatto in cui erano all atto della presa in consegna. L aggiudicatario è responsabile dell osservanza da parte del proprio personale delle norme e disposizioni in materia di prevenzioni e furti. Art. 4 Materiale d uso e attrezzature Sono a carico dell operatore economico tutte le spese per i prodotti, le macchine e le attrezzature impiegati nel servizio di pulizia. Tutti i prodotti chimici per la pulizia e disinfezione (detergenti, detergenti-disinfettanti, disincrostanti, ecc.) devono rispondere ai requisiti previsti dal presente capitolato e dalle norme vigenti in materia (biodegradabilità, dosaggi, avvertenze di pericolosità, ecc.) L aggiudicatario, prima dell inizio del servizio, dovrà produrre le schede tecniche e di sicurezza dei prodotti utilizzati. La stazione appaltante si riserva la facoltà di far sostituire i prodotti ritenuti non idonei con altri equivalenti. Tra i prodotti utilizzati almeno uno deve possedere la dichiarazione relativa al possesso del marchio ambientale Ecolabel (prodotto a ridotto impatto ambientale nel suo intero ciclo di vita) o equivalente.

7 E vietato l uso di prodotti tossici e/o corrosivi ed in particolare: - acido cloridrico - soda caustica - alcool denaturato - ipoclorito di sodio Quando l uso dei prodotti suindicati è consigliato nelle schede tecniche di sicurezza dei prodotti impiegati, il personale addetto alle operazioni deve obbligatoriamente fare uso di guanti e mascherine. Per adempiere ai suoi impegni, l aggiudicatario dovrà impiegare apparecchiature certificate, conformi alle prescrizioni antinfortunistiche vigenti ed è responsabile dell adozione delle misure e cautele antinfortunistiche necessario durante tutta la durata del servizio. Art. 5 Importo presunto dell appalto L importo stimato dei servizi in affidamento (derattizzazione compresa), ammonta a complessivi Euro Iva esclusa per il triennio, di cui Euro complessivi per oneri della sicurezza volti all eliminazione dei rischi interferenti non soggetti a ribasso, così suddivisi: euro Iva esclusa per il Lotto 1; euro Iva esclusa per il Lotto 2. Il prezzo offerto dovrà essere comprensivo di tutti gli oneri relativi ai mezzi, attrezzature, per la sicurezza del personale impiegato nel servizio e alla sua formazione e ogni altro onere dovuto dall impresa sulla base delle norme in vigore. L impresa non potrà avanzare alcun diritto di maggiore compenso o indennizzo di qualsiasi natura e specie qualora, per eseguire le prestazioni contrattuali previste in modo conforme alle prescrizioni del presente capitolato, dovesse: i. eseguire i lavori in giorni festivi; ii. effettuare ore di servizio in più rispetto alla stima da essa effettuata in sede di gara; iii. impiegare personale in più rispetto al numero di unità lavorative da essa stimato in sede di gara. L importo contrattuale potrà variare in relazione alle effettive esigenze di Struttura, nei limiti previsti dall art. 9 del presente capitolato. Art. 6 Ulteriori specifiche per lo svolgimento del servizio. a) La voce pavimenti delle parte comuni interne deve intendersi comprensiva delle superfici delle scale, pianerottolo, vano ascensore e, in generale, delle superfici calpestabili. b) Il lavaggio e la disinfezione di tutti gli apparecchi igienico-sanitari e relativi accessori (porta scopini compreso) devono essere effettuati con specifico prodotto germicida. c) L operatore economico aggiudicatario avrà l obbligo di assicurarsi che tutti i servizi sanitari siano dotati del relativo materiale di consumo (carta igienica, saponi, asciugamani di carta). d) La spolveratura esterna di tutti gli arredi accessibili senza uso di scale deve essere effettuata su mobili, scrivanie, soprammobili, quadri, ringhiere scale, personal computer, tastiere e stampanti, apparecchi telefonici, davanzali delle finestre. e) Il lavaggio a fondo dei rivestimenti in piastrelle dei servizi igienico-sanitari deve essere effettuata con prodotti igienizzanti. f) Il servizio di pulizia periodica quale la detersione superfici vetrate interne e relativi infissi e la deceratura e ceratura dei pavimenti dovrà essere effettuata il sabato previa preventiva programmazione concordata tra le Parti. g) La programmazione dei servizi proposta dalla operatore economico aggiudicatario, dovrà essere approvata dal responsabile del servizio di Struttura Valle d Aosta. Art. 7 Qualità del servizio. a) Durante l espletamento del servizio le luci dovranno, ove possibile, essere accese solo a metà e gradatamente secondo l ordine di prosecuzione dei lavori; a lavori ultimati, si dovrà controllare che le finestre e i rubinetti in genere siano chiusi e le luci spente. b) Gli addetti alle pulizie dovranno porre particolare attenzione e scrupolo affinché nessuna strumentazione informatica possa subire danni derivanti da urti e traumi durante lo svolgimento del servizio stesso. c) L impresa dovrà ottemperare a tutti gli obblighi verso i propri dipendenti in base alle disposizioni legislative e regolamentari in materia di sicurezza ai sensi del T.U.81/08, assumendo a suo carico gli oneri relativi.

8 d) E obbligo e responsabilità dell aggiudicatario adottare, nell esecuzione del servizio, autonomamente ed a sua esclusiva iniziativa e senza necessità di alcuna richiesta e sollecito da parte di Struttura VdA Srl, tutti i provvedimenti e le cautele necessarie secondo le norme di legge e di esperienza delle quali deve essere a piena conoscenza per garantire l incolumità sia delle persone addette ai lavori. e) L eventuale sospensione della pulizia in concomitanza di lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria dovrà compensare gli interventi straordinari che si rendessero necessari al ripristino del servizio, senza alcun aggravio economico per la Stazione appaltante. f) L Impresa dovrà provvedere a sua cura e spese, senza diritto a compenso alcuno al montaggio, all impiego e allo smontaggio di ponteggi, elevatori ecc. fissi e mobili eventualmente necessari per qualsiasi categoria di lavoro (lavaggio delle vetrate, spolverature delle travi fredde, ecc.) g) Struttura VdA non sarà responsabile nel caso di eventuali danni o furti delle attrezzature e dei prodotti. h) Il servizio di pulizia deve essere effettuato a perfetta regola d arte, sotto la sorveglianza del titolare dell operatore economico o di persona responsabile a ciò espressamente delegata. i) Non potranno essere usati i telefoni e le dotazioni informatiche / tecnologiche dei locali; é fatto divieto spegnere/accendere e muovere qualunque tipo di apparecchiature informatiche..la fornitura periodica del materiale di consumo da parte dell operatore economico dovrà essere formalizzata con apposito documento controfirmato dal personale di Struttura Valle d Aosta S.r.l. Art. 8 Orario di svolgimento del servizio. Il servizio di pulizia non potrà tassativamente essere espletato durante l orario di lavoro dei dipendenti che si svolge dalle ore 8,00 alle ore 18,00 dal lunedì al venerdì, e dovrà concludersi entro e non oltre le ore 21. In caso di eventi particolare, il Committente si riserva comunque la facoltà di chiedere all aggiudicatario eventuali modifiche del normale orario di svolgimento del servizio e del giorno. Art. 9 Estensione o riduzione del servizio. La Società Struttura Valle d Aosta S.r.l. si riserva di modificare l oggetto o il contenuto del contratto d appalto in relazione a sue specifiche necessità, nei limiti di legge (5% importo contrattuale), nei casi di modifica della frequenza di esecuzione del servizio, di formazione e/o soppressione di uffici e/o riduzione o aumento dei locali. Di tali circostanze Struttura Valle d Aosta S.r.l. darà congruo avviso alla Ditta (minimo 48 ore). In considerazione di futuri, eventuali e parziali spostamenti di uffici oggetto del presente capitolato che si dovessero avere durante la validità contrattuale, l aggiudicatario, previa richiesta di Struttura Valle d Aosta, dovrà provvedere a svolgere il servizio presso i nuovi locali, accettando una riduzione o un incremento del corrispettivo dovutole proporzionalmente all aumento o alla diminuzione della superficie in metri quadri dei nuovi locali rispetto ai precedenti, adottando quindi il metro quadro soggetto al servizio di pulizia e il costo orario offerto in sede di offerta, quali parametri forfettario per il calcolo e per le variazioni. Tali eventuali variazioni non costituiscono, per l aggiudicatore, motivo di risoluzione anticipata del contratto. Per effetto delle sopra citate modifiche, il corrispettivo contrattuale verrà proporzionalmente variato in ragione alla maggiore o minore superficie oggetto del servizio. Qualora durante la validità contrattuale venisse meno la necessità di effettuare il servizio di pulizia presso il locale denominato Archivio storico sito in Via 1 Maggio, Struttura Valle d Aosta S.r.l. si riserva di ridurre proporzionalmente l importo contrattuale ovvero di chiedere all aggiudicatario di effettuare il servizio di pulizia presso altri immobili di proprietà fino al raggiungimento dell importo corrispondente. Art. 10 Interventi di pulizia straordinaria. Sarà facoltà di Struttura Valle d Aosta richiedere all aggiudicatario l esecuzione di servizi di pulizia straordinaria non continuativa, non previsti nel capitolato prestazionale o relativi a servizi da effettuare in altri immobili di proprietà. In tal caso verrà richiesto all aggiudicatario un preventivo di spesa specifico con l indicazione delle attività da svolgere, il numero delle ore necessario per l esecuzione del servizio, il numero delle unità che intende impiegare. La quantificazione dell onere complessivo sarà calcolato sulla base del costo orario offerto in sede di gara. Art Durata del servizio. L appalto del servizio avrà durata pari a 36 mesi a decorrere dalla sottoscrizione del contratto, secondo le modalità e alle condizioni previste dal bando di gara e dal presente capitolato speciale. Al termine di tale periodo scadrà di pieno diritto, senza obbligo di disdetta preavviso ecc..

9 Qualora per qualsivoglia motivo, alla scadenza dell appalto, la procedura per l affidamento del nuovo servizio non sia ancora esecutiva, l impresa è tenuta a continuare il servizio, a seguito di richiesta di Struttura Valle d Aosta, per un periodo non superiore a 3 mesi alle stesse condizioni contrattuali La Società Struttura Valle d Aosta S.r.l. si riserva di consegnare il servizio anche in pendenza della stipula del contratto d appalto, successivamente alla data di scadenza del termine dilatorio. Art. 12 Obblighi dell appaltatore. a) L aggiudicatario assume il servizio di pulizia con i mezzi necessari e gestione a proprio rischio ai sensi dell art cc. b) L aggiudicatario si obbliga a fornire alla Società Struttura Valle d Aosta S.r.l., prima dell inizio del servizio, l elenco del personale addetto ai lavori nonché a segnalare tempestivamente le successive variazioni. c) L aggiudicatario deve indicare la persona di riferimento, sempre reperibile per tutta la durata del servizio. L operatore economico rimane responsabile nei confronti della Società Struttura Valle d Aosta S.r.l. dell operato del proprio personale. d) L aggiudicatario dovrà tenere e compilare quotidianamente/periodicamente apposita scheda interventi ( fac simile allegato C) su cui verranno annotati e sottoscritti dal personale che ha effettuato il servizio il giorno, il nominativo del personale che ha effettuato il servizio, l orario di inizio e termine del servizio stesso e la tipologia dei servizi svolti. Tale foglio deve essere allegato mensilmente alla fattura per consentire agli uffici dell amministrazione di operare i controlli sulla regolarità della prestazione. e) L aggiudicatario dovrà impiegare personale di sicura moralità, addestrato per l esatto adempimento di tutti gli obblighi contrattuali. L aggiudicatario risponde dell idoneità di tutto il personale impiegato nell esecuzione del servizio in oggetto. f) Le attrezzature elettriche per la pulizia meccanica, quali lavapavimenti, battitappeto, aspirapolvere o lucidatrici, devono rispondere ai requisiti prescritti dalle norme di sicurezza C.E.I. e marchiatura CE. I prodotti impiegati per la pulizia dovranno essere di qualità e non arrecare danno a persone, immobili e arredi. g) Sono a carico dell aggiudicatario, oltre a tutte le spese per il personale impiegato, tutti i macchinari, gli attrezzi, gli utensili ed i materiali occorrenti per l esecuzione delle pulizie nonché gli indumenti di lavoro degli addetti ed, in genere, tutto quanto necessario per lo svolgimento del servizio. h) Nell eventualità si verificassero ammanchi di materiale o danni immobili, impianti ed arredi e si accertasse la responsabilità del personale dell aggiudicatario, lo stesso risponderà direttamente nella misura che sarà accertata dalla Società Struttura Valle d Aosta S.r.l. i) L aggiudicatario dovrà garantire, per tutta la durata del servizio, la propria reperibilità e disponibilità immediata, fornendo un recapito telefonico fisso e mobile, telefax e segreteria telefonica per segnalazione di eventuali problemi o necessità della società Struttura Valle d Aosta S.r.l. Art. 13 Pagamenti. a) La Società Struttura Valle d Aosta S.r.l. provvederà al pagamento del corrispettivo annuo relativo alle prestazioni ordinarie in rate mensili posticipate, previo ricevimento delle fatture, entro trenta giorni dal ricevimento delle stesse. b) Le fatture dovranno riportare il seguente codice: quanto al Lotto 1 CIG: ; quanto al Lotto 2 CIG c) Il pagamento delle fatture sarà subordinato alla preventiva presentazione da parte dell aggiudicatario di una dichiarazione attestante il versamento dei contributi previdenziali ed assistenziali e dei contributi assicurativi obbligatori per gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali in favore dei propri dipendenti, e previa attestazione da parte dell operatore economico di aver corrisposto al personale quanto dovuto a titolo di retribuzione ed emolumenti accessori. d) Qualora venissero accertate inadempienze in ordine al versamento e al pagamento di quanto sopra indicato, la Società Struttura Valle d Aosta S.r.l. procederà alla sospensione del pagamento del corrispettivo ed assegnerà all aggiudicatario il termine di 20 giorni entro il quale la stessa dovrà regolarizzare la posizione. Il pagamento del corrispettivo sarà nuovamente effettuato ad avvenuta regolarizzazione comprovata da idonea documentazione. e) La società Struttura Valle d Aosta S.r.l., al fine di garantirsi in modo efficace sulla puntuale osservanza delle condizioni contrattuali, potrà altresì sospendere il pagamento del corrispettivo qualora ravvisi gravi

10 irregolarità od inadempienze nell esecuzione del servizio, fino a che l aggiudicatario non ponga rimedio alle stesse nel termine di cinque giorni dalla loro contestazione. f) In relazione alla predetta sospensione dei pagamenti, l aggiudicatario non potrà opporre eccezione alcuna, né avrà titolo per il risarcimento danni o per il riconoscimento di interessi. g) Al fine della verifica della regolarità e dell esatta esecuzione del servizio, la Società Struttura Valle d Aosta S.r.l. procederà ad effettuare idonei controlli ed accertamenti. h) In caso di omissione, totale o parziale, delle operazioni di pulizia, come accertata e quantificata dalla Società Struttura Valle d Aosta S.r.l.e comunicata per iscritto, l aggiudicatario, oltre alla perdita del compenso relativo alla mancata prestazione, sarà gravata di una penale pari a Euro 200 sino ad un massimo pari al 10% dell importo totale, fatto salvo il diritto della Società Struttura Valle d Aosta S.r.l. al risarcimento di eventuali ulteriori maggiori danni. Art. 14 Cauzione. a) La cauzione, da prestarsi in conformità alle prescrizioni contenute nell art. 113 del D.lgs n. 163/2006, è stabilita nella misura di almeno 10% dell importo del valore di contratto, IVA esclusa. Dalla fideiussione prodotta dovrà risultare l esplicito impegno del garante a pagare a semplice richiesta scritta, entro quindici giorni, con l espressa rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale e la rinuncia all eccezione di cui all art. 1957, comma 2, del codice civile. Si applica quanto previsto dall art. 40 del D.Lgs. 163/2006 (riduzione della cauzione al 50% per gli operatori in possesso della certificazione della qualità aziendale). b) La suddetta cauzione deve essere tempestivamente reintegrata qualora, nel corso della durata del contratto, sia stata parzialmente o totalmente incamerata dalla Società Struttura Valle d Aosta S.r.l.. c) La cauzione definitiva è svincolata alla scadenza del contratto. Art. 15 Inadempimenti e risoluzione del contratto. a) Ogni inadempienza agli obblighi contrattuali sarà contestata per iscritto dalla Società Struttura Valle d Aosta S.r.l. alla Ditta fornitrice. b) Oltre a quanto previsto al precedente articolo 12 e fatto salvo quanto previsto al precedente art. 13, la società Struttura Valle d Aosta S.r.l. ha la facoltà di risolvere il contratto, ai sensi degli artt e segg. del Codice Civile, nei seguenti casi: - il verificarsi di tre inadempienze agli obblighi di cui al precedente art. 10, senza che alle stesse sia posto rimedio nel termine di cinque giorni dalla contestazione prevista nella lettera d) precedente art. 11; - cessione totale o parziale del contratto, ovvero subappalto; - frode o grave negligenza nell esecuzione degli obblighi e delle condizioni contrattuali e mancata reintegrazione del deposito cauzionale; - cessazione dell attività; - accertato reiterato mancato versamento dei contributi di legge per i lavoratori occupati; - interruzione parziale o totale del servizio per tre giorni anche non consecutivi nel corso di ogni mese. Art. 16 Foro competente. Per ogni controversia il Foro competente sarà quello di Aosta. Art. 17 Privacy. I dati personali, ai sensi e per gli effetti del decreto legislativo n. 196/2003, saranno acquisiti da Struttura Valle d Aosta S.r.l e trattati, anche con l'ausilio di mezzi elettronici, esclusivamente per le finalità connesse alla procedura concorsuale o per dare esecuzione ad obblighi di legge. Art. 18 Obblighi relativi al codice etico. L Appaltatore prende atto che Struttura Valle d Aosta ha adottato un Codice Etico contenente i principi e i valori che devono ispirare il comportamento di chiunque agisca per la stessa. Con la sottoscrizione del contratto, l Appaltatore dichiara espressamente di aver preso visione di detto Codice Etico e di condividerne il contenuto, obbligandosi al rispetto di quanto ivi indicato nei suoi rapporti con la Stazione Appaltante.

11 Resta inteso che, in caso di inosservanza di uno qualunque dei comportamenti previsti dalle disposizioni del Codice Etico, Struttura Valle d Aosta, fermo restando il diritto di risarcimento del danno, avrà la facoltà di considerare risolto il contratto ai sensi dell art del Codice Civile.

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE

AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE Allegato alla determinazione dirigenziale n. 1/2011 AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE Ufficio di Segreteria Giuridico-Amministrativa U.O. Affari Generali, Giuridici e di Raccordo Istituzionale Via V.

Dettagli

Direzione Centrale Manutenzione, Contratti e Beni Confiscati Acquisti

Direzione Centrale Manutenzione, Contratti e Beni Confiscati Acquisti Direzione Centrale Manutenzione, Contratti e Beni Confiscati Acquisti PROCEDURA DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA, IGIENE AMBIENTALE E FACCHINAGGIO DA EFFETTUARSI PRESSO GLI UFFICI DELL

Dettagli

00185 Roma Via Castelfidardo, 41

00185 Roma Via Castelfidardo, 41 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI SEDE DEGLI UFFICI DELL ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA DEI VETERINARI (VIA CASTELFIDARDO, 41), DELLE PARTI COMUNI DELL IMMOBILE

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI E LOCALI COMUNALI

SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI E LOCALI COMUNALI CITTÀ DI MARTINA FRANCA Provincia di Taranto SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI E LOCALI COMUNALI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO COMUNE DI MARTINA FRANCA - Piazza Roma, 32-74015 Martina Franca (Ta) Tel. 0804836111

Dettagli

FONDAZIONE E.N.P.A.I.A. ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA PER GLI ADDETTI E PER GLI IMPIEGATI IN AGRICOLTURA

FONDAZIONE E.N.P.A.I.A. ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA PER GLI ADDETTI E PER GLI IMPIEGATI IN AGRICOLTURA CAPITOLATO SPECIALE Procedura aperta per l'affidamento del servizio di pulizia ordinaria della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven, 48 Roma. CIG 6220354E7E ARTICOLO 1 OGGETTO DELL APPALTO

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA DIREZIONE GENERALE DEL RISORSE MATERIALI DEI BENI E DEI SERVIZI

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA DIREZIONE GENERALE DEL RISORSE MATERIALI DEI BENI E DEI SERVIZI MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA DIREZIONE GENERALE DEL RISORSE MATERIALI DEI BENI E DEI SERVIZI CAPITOLATO TECNICO Servizio di pulizia, di facchinaggio interno

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI EDIFICI DELL UNIVERSITA PER IL TRIENNIO 2010-2013.

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI EDIFICI DELL UNIVERSITA PER IL TRIENNIO 2010-2013. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE FINANZIARIA Settore Acquisto Beni e Servizi e Gestione Contratti CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI EDIFICI DELL

Dettagli

per l affidamento del servizio di pulizia degli uffici comunali.

per l affidamento del servizio di pulizia degli uffici comunali. SERVIZIO SEGRETERIA AA.GG. CAPITOLATO SPECIALE D ONERI per l affidamento del servizio di pulizia degli uffici comunali. Pontecagnano Faiano,lì 28.07.2005 (Aggiornamento 4.08.2005) INDICE ART.1 NORME DI

Dettagli

COMUNE DI CAMPORGIANO

COMUNE DI CAMPORGIANO COMUNE DI CAMPORGIANO PROVINCIA DI LUCCA Piazza Roma n. 1 Tel. 0583/618888 Fax. 0583/618433 C.F. 00398710467 E-mail : demografico@comune.camporgiano.lu.it CAPITOLATO D APPALTO AFFIDAMENTO MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO. L'anno duemila..., il giorno del mese di...in Roma

SCHEMA DI CONTRATTO. L'anno duemila..., il giorno del mese di...in Roma SCHEMA DI CONTRATTO L'anno duemila..., il giorno del mese di.....in Roma TRA Lottomatica Group S.p.A. con sede in Roma, Viale del Campo Boario n. 56/d - 00154 Codice Fiscale e Partita IVA n. 08028081001,

Dettagli

COMUNE DI CERIANO LAGHETTO Provincia di Monza e della Brianza Via Roma 18 20816 Ceriano Laghetto www.ceriano-laghetto.org

COMUNE DI CERIANO LAGHETTO Provincia di Monza e della Brianza Via Roma 18 20816 Ceriano Laghetto www.ceriano-laghetto.org CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI IMMOBILI DEL COMUNE DI CERIANO LAGHETTO E SERVIZI AUSILIARI - PERIODO 01/01/2011 31/12/2013 (CIG 058147692A) ART. 1 - OGGETTO

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO E DISCIPLINARE DI GARA

CAPITOLATO TECNICO E DISCIPLINARE DI GARA Procedura aperta per l affidamento del servizio di pulizia ordinaria e di attività ausiliarie accessorie per la sede nazionale di Fondimpresa sita in Roma in via della Ferratella in Laterano n. 33 CAPITOLATO

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

Contratto pubblico inerente servizio di pulizia della sede di Sardegna IT di Cagliari,

Contratto pubblico inerente servizio di pulizia della sede di Sardegna IT di Cagliari, Contratto pubblico inerente servizio di pulizia della sede di Sardegna IT di Cagliari, Viale dei Giornalisti 6, Edificio E, per una durata di 24 mesi. L anno duemilatredici, il giorno 07 del mese di agosto

Dettagli

Art. 1 Oggetto del servizio

Art. 1 Oggetto del servizio CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASLOCHI NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI, NEI CENTRI SCOLASTICI, NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E NEGLI UFFICI DI COMPETENZA PROVINCIALE

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI (Emanato con D.R. n. 57 del 21 gennaio 2015) INDICE Pag. Art. 1 - Oggetto 2 Art. 2 - Procedura

Dettagli

Con la presente scrittura privata in tre originali, di cui uno per uso di. registrazione e due per uso delle parti, tra l Istituto Poligrafico e Zecca

Con la presente scrittura privata in tre originali, di cui uno per uso di. registrazione e due per uso delle parti, tra l Istituto Poligrafico e Zecca CONTRATTO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI STABILIMENTI DI ROMA DELL ISTITUTO POLIGRAFICO E ZECCA DELLO STATO S.p.A.: - STABILIMENTO DI P.ZZA VERDI - P.zza Verdi 10 - STABILIMENTO SALARIO Via

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

Servizio di Pulizia della sede del Comando di Roma Carabinieri per la tutela della Salute, viale dell Aeronautica n. 122

Servizio di Pulizia della sede del Comando di Roma Carabinieri per la tutela della Salute, viale dell Aeronautica n. 122 MINISTERO DELLA SALUTE UFFICIO GENERALE DELLE RISORSE DELL ORGANIZZAZIONE E DEL BILANCIO UFFICIO VIII EX DGPOB LOTTO 2. AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DELLA SEDE DEL COMANDO CARABINIERI PER LA TUTELA

Dettagli

Città di Spinea Provincia di Venezia

Città di Spinea Provincia di Venezia Città di Spinea Provincia di Venezia APPALTO: servizio di pulizia interna uffici comunali 2013 2014 AFFIDAMENTO: da appaltare REDATTO DA REVISIONE N. DATA APPROVATO DA 1 SOMMARIO 1. SEZIONE DESCRITTIVA...

Dettagli

Capitolato Tecnico Servizi di Pulizia degli uffici e servizi annessi CIG 57752742DF Gara per l'affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e

Capitolato Tecnico Servizi di Pulizia degli uffici e servizi annessi CIG 57752742DF Gara per l'affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e Servizi di Pulizia degli uffici e servizi annessi CIG 57752742DF Gara per l'affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi da prestare presso la sede di Roma - Piazza Poli, 37/42 00187

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca GARA EUROPEA A PROCEDURA RISTRETTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFESTAZIONE, PRESTAZIONI DI FACCHINAGGIO INTERNO ED ESTERNO E LA MINUTA MANUTENZIONE DEI LOCALI, RELATIVI AGLI IMMOBILI

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto. Rep. n. Prot. n. 2009/ Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.) REPUBBLICA ITALIANA Il giorno..

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

PROGETTO DEL SERVIZIO

PROGETTO DEL SERVIZIO GISEC S.p.A. a Socio Unico Gestione Impianti e Servizi Ecologici Casertani Società soggetta ad attività di Direzione e Coordinamento da parte della Provincia di Caserta Sede Legale in Corso Trieste, 133

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

! " # $" $ () # $ $ % % # % $ + $ & "!" $ $ $ # #

!  # $ $ () # $ $ % % # % $ + $ & ! $ $ $ # # !!"!%!!!& '! " " ()! **" % % % + & "!"!" " ' % ''(, ( ) ) *+ (, + ( +! ( - "&.& + & & ''-- + / 0( 0 1 2 ))3-01"( + ( +! % ( + + & ( + 4 + & ( 5 + + 4 ( 6 + 0 (+ ( + + ( 6 / 6 0 (! ' 7 3!. ( 89 :;:

Dettagli

ASL n 7 Carbonia CAPITOLATO SPECIALE

ASL n 7 Carbonia CAPITOLATO SPECIALE ASL n 7 Carbonia CAPITOLATO SPECIALE PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO TRIENNALE DEL SERVIZIO DI PULIZIA E SANIFICAZIONE - SERVIZI INTEGRATI/MULTISERVIZI DELLA ASL N 7 DI CARBONIA ( Lotto Unico - CIG

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO (ai sensi dell articolo 26 del D.Lgs. 81/2008) Allegato

Dettagli

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale Tra le parti (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) COMPITI DELLE IMPRESE E DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DAL D.L.GS 8108 e s.m.i. TIPOLOGIA APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Direzione Generale Direzione Centrale per l Attività Amministrativa e la Gestione del Patrimonio CAPITOLATO TECNICO

ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Direzione Generale Direzione Centrale per l Attività Amministrativa e la Gestione del Patrimonio CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI FACCHINAGGIO CON GESTIONE DEL CICLO LOGISTICO COMPRENSIVA DEL MONITORAGGIO INFORMATIZZATO E TRASPORTO COSE ALL INTERNO E TRA LE VARIE SEDI ISTAT DI ROMA CAPITOLATO TECNICO 1 INDICE 1. OGGETTO

Dettagli

COMUNE DI GENZANO DI ROMA PROVINCIA DI ROMA C.A.P. 00045

COMUNE DI GENZANO DI ROMA PROVINCIA DI ROMA C.A.P. 00045 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA, SORVEGLIANZA E PULIZIA, NELLE SCUOLE DELL INFANZIA PARITARIE COMUNALI TRUZZI E G. RODARI DI GENZANO DI ROMA ANNI SCOLASTICI 2012/2013-2013/2014-2014/2015,

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD Le presenti condizioni generali di acquisto disciplinano il rapporto tra il Fornitore di beni, opere o servizi, descritti nelle pagine del presente Ordine e nella

Dettagli

ALLEGATO 4. Allegato 5 Schema di Contratto Pag. 1 di 24

ALLEGATO 4. Allegato 5 Schema di Contratto Pag. 1 di 24 ALLEGATO 4 SCHEMA DI CONTRATTO PER I SERVIZI DI DISINFESTAZIONE, DISINFEZIONE, DERATTIZZAZIONE, SANIFICAZIONE E CURA DEL VERDE DA EFFETTUARSI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI ROMA. Lotto Allegato 5 Schema

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DERATIZZAZIONE E DISINFESTAZIONE SULLE AREE PUBBLICHE COMUNALI

CAPITOLATO SPECIALE TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DERATIZZAZIONE E DISINFESTAZIONE SULLE AREE PUBBLICHE COMUNALI Provincia di Salerno Area Tecnica Assetto ed Utilizzazione del Territorio CAPITOLATO SPECIALE TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DERATIZZAZIONE E DISINFESTAZIONE SULLE AREE PUBBLICHE COMUNALI ART.1

Dettagli

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente - indirizzo postale:

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA PRESSO IL CASTELLO DI MONTERIGGIONI. C a p o I C A RATTERISTI CHE DELL AP P ALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA PRESSO IL CASTELLO DI MONTERIGGIONI. C a p o I C A RATTERISTI CHE DELL AP P ALTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA PRESSO IL CASTELLO DI MONTERIGGIONI C a p o I C A RATTERISTI CHE DELL AP P ALTO Art. 1 - OGGETTO 1. Il presente capitolato ha per oggetto lo svolgimento,

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Edilizia Pubblica e Logistica

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Edilizia Pubblica e Logistica PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Edilizia Pubblica e Logistica GARA D APPALTO PER LA STIPULA DI UN CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO DI MOBILIO E ATTREZZATURE IN DOTAZIONE

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3.

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3. CAPITOLATO DI APPALTO PER LA FORNITURA DI MATERIALE INFORMATICO PER I SITI MUSEO CIVICO F.L.BELGIORNO FOYER TEATRO GARIBALDI CENTER OF CONTEMPORARY ARTS PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA

Dettagli

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO AFFIDAMENTO ANNUALE DELLA GESTIONE DELLA CASA FAMIGLIA PER DISABILI ADULTI SITA IN LARGO FRATELLI LUMIERE, 36, NONCHÉ QUELLA DEL CENTRO DIURNO SE FINANZIATO DA ROMA CAPITALE

Dettagli

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI Gli aggiornamenti più recenti Proroga dell agevolazione al 31 dicembre 2015 I quesiti più frequenti aggiornamento aprile 2015 ACQUISTI AGEVOLATI IMPORTO DETRAIBILE MODALITA

Dettagli

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF 5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF Ecco un elenco esemplificativo di interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef. In ogni caso, deve essere verificata la conformità

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

COMUNE DI ROVELLASCA

COMUNE DI ROVELLASCA COMUNE DI ROVELLASCA Provincia di COMO REGOLAMENTO SERVIZIO DI VOLONTARIATO CIVICO COMUNALE Approvato con deliberazione C.C. n. 5 del 13.04.2015 Ripubblicato all Albo pretorio dal 13.05.2015 al 28.05.2015

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi.

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi. Allegato alla determinazione n. 42/APPR del 27/11/2014 composto da n. 29 fogli (fronte/retro) Spett.le ditta OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC

Codice Identificativo Gara, CIG: 03154838CC ACCORDO QUADRO BIENNALE PER I SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO DI MOBILI, MACCHINE ED ARREDI PER UFFICIO, APPARECCHIATURE INFORMATICHE ED ELETTRONICHE, DOCUMENTAZIONE CARTACEA DA TRASFERIRE NELLA NUOVA

Dettagli

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA.

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. CIG: 5066492974 Quesito 1 Domanda: Nel Capitolato Tecnico

Dettagli

Regione Autonoma della Sardegna. Direzione Generale dei Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport

Regione Autonoma della Sardegna. Direzione Generale dei Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport Servizio Spettacolo, Sport, Editoria e Inform azione GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI ATTIV ITA E SERV IZ I PER LA SARDEGNA FILM COMMISSION CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Regione Autonoma della

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE DELLE RESIDENZE UNIVERSITARIE ART. 1 OGGETTO - RAPPORTO DI OSPITALITÀ ART. 2 ACCESSO AL SERVIZIO ABITATIVO ART.

REGOLAMENTO GENERALE DELLE RESIDENZE UNIVERSITARIE ART. 1 OGGETTO - RAPPORTO DI OSPITALITÀ ART. 2 ACCESSO AL SERVIZIO ABITATIVO ART. ART. 1 OGGETTO - RAPPORTO DI OSPITALITÀ ART. 2 ACCESSO AL SERVIZIO ABITATIVO ART. 3 SICUREZZA ART. 4 DEPOSITO CAUZIONALE ART. 5 CHECK-IN / CHECK-OUT E CONSEGNA/RESTITUZIONE CHIAVI/BADGE ART. 6 PERMANENZA

Dettagli

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE.

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE. CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL PROGRAMMA ONEMINUTESITE 1. PREMESSA L allegato tecnico contenuto nella pagina web relativa al programma ONEMINUTESITE(d ora in avanti: PROGRAMMA, o SERVIZIO O SERVIZI)

Dettagli

OGGETTO: Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali

OGGETTO: Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali Lettera Rischi Interferenziali Spett.le Ditta Appaltatrice Ditta Subappaltatrice Luogo, Data 2 OGGETTO: Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali In relazione alla necessità di una possibile

Dettagli

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA 1.1. ) ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA Largo Arrigo VII, 5-00153 Roma (Italia) ; centralino 06/5717621;

Dettagli

AMIANTO PIANO DI LAVORO

AMIANTO PIANO DI LAVORO AMIANTO PIANO DI LAVORO Piano di lavoro [art. 256 D. Lgs. 81/2008] I lavori di demolizione o rimozione dei materiali contenenti amianto possono essere effettuati solo da imprese iscritte all Albo nazionale

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate.

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate. Roma, 5 marzo 2010 AREA COORDINAMENTO AFFARI AMMINISTRATIVI Ufficio Affari Amministrativi Contabilità e Bilancio Prot. UAA-AIFA F.3./a.23734/P OGGETTO: Gara d appalto mediante cottimo fiduciario per l

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

Azienda Municipale Ambiente SpA Roma Capitale. DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE (art. 26, comma 3 D. Lgs. 81/08 e s.m.i.

Azienda Municipale Ambiente SpA Roma Capitale. DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE (art. 26, comma 3 D. Lgs. 81/08 e s.m.i. Azienda Municipale Ambiente SpA Roma Capitale DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA INTERFERENZE (art. 26, comma 3 D. Lgs. 81/08 e s.m.i.) Rev. N. 00 00 Data: Bando di gara di appalto o di prestazione

Dettagli

VADEMECUM SUL CONTRATTO MULTISERVIZI

VADEMECUM SUL CONTRATTO MULTISERVIZI Asal - Associazione delle Scuole Autonome del Lazio SEDE OPERATIVA: 115 Circolo Didattico di Roma Angelo Mauri Via Angelo Mauri, 5 00139 ROMA Tel. 068104305 Fax: 068107723 e-mail: presidente@scuolelazio.it

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

ELENCO INDICATIVO E NON ESAUSTIVO DEGLI OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO AI SENSI DEL D.L

ELENCO INDICATIVO E NON ESAUSTIVO DEGLI OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO AI SENSI DEL D.L ELENCO INDICATIVO E NON ESAUSTIVO DEGLI OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO AI SENSI DEL D.L. 81/2008 (PER L ELENCO ESAUSTIVO CONSULTARE SEMPRE LA NORMATIVA) - Nomina Rspp Responsabile servizio prevenzione e

Dettagli

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA Spett.le ACSM-AGAM S.p.A. Via P. Stazzi n. 2 22100 COMO CO Oggetto: Dichiarazione sostitutiva in merito al possesso dei requisiti di ordine generale prescritti dall

Dettagli

Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello Stato

Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello Stato Direzione Affari Legali e Societari LEGALEONLINE Documento Normativa di Gruppo Documenti correlati: Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria Regione del Veneto Azienda Unità Locale Socio Sanitaria OVEST VICENTINO Servizio: UOA APPROVVIGIONAMENTI Data: 29 dicembre 2010 Spett.le Ditta Prot. n.: 46520 da citare nella risposta Vs. rif.: Oggetto:

Dettagli

ASSISTENZA GARANTITA. 10 anni

ASSISTENZA GARANTITA. 10 anni ASSISTENZA ESTRATTO DELLE CONDIZIONI DI SERVIZIO Il presente documento costituisce un estratto delle Condizioni di Servizio, il cui testo integrale è depositato presso la sede legale del contraente, oppure

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CROTONE Prot. n. 25161 del 21/05/2012 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Fornitura di Prodotti Disinfestanti e Derattizzanti

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

AVVISO DEL 31 OTTOBRE 2013

AVVISO DEL 31 OTTOBRE 2013 AVVISO DEL 31 OTTOBRE 2013 FORMAZIONE DI UN ELENCO DI OPERATORI ECONOMICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE IN ECONOMIA (ART.125 D. LGS. 163/2006) Ai sensi dell art.125 del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i, la Fondazione

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato PROVINCIA DI ROMA Regolamento Servizio di Economato Adottato con delibera del Consiglio Provinciale: n. 1111 dell 1 marzo 1995 Aggiornato con delibera del Consiglio Provinciale n. 34 del 12 luglio 2010

Dettagli

PROCEDURA APERTA SUDDIVISA IN 5 LOTTI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIDATTICA PRESSO IL SISTEMA DEI MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE

PROCEDURA APERTA SUDDIVISA IN 5 LOTTI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIDATTICA PRESSO IL SISTEMA DEI MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE CAPITOLATO D ONERI PROCEDURA APERTA SUDDIVISA IN 5 LOTTI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIDATTICA PRESSO IL SISTEMA DEI MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE 2 PREMESSA Zètema, in virtù del Contratto di Servizio

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale Regolamento Sistema di Qualificazione

Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale Regolamento Sistema di Qualificazione ALBO FORNITORI POSTE ITALIANE S.P.A. CATEGORIA SERVIZI DI PULIZIA ED IGIENE AMBIENTALE REGOLAMENTO DEL SISTEMA DI QUALIFICAZIONE Pagina 1 di 20 INDICE 1. DISPOSIZIONI GENERALI...3 1.1. Premessa e ambito

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

CORE Consorzio Recuperi Energetici S.p.A.

CORE Consorzio Recuperi Energetici S.p.A. SERVIZIO DI FORMAZIONE PONTEGGI ANNI 2015-2017 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO (14/M/006C) CIG N 61470301A1 SOMMARIO Articolo 1. OGGETTO DELL APPALTO Articolo 1bis DEFINIZIONI Articolo 2. LUOGO DI ESECUZIONE

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CAMPO DI APPLICAZIONE 1.1 Le presenti Condizioni Generali di Acquisto ("GPC") si applicano all acquisto di materiali, articoli, prodotti, componenti, software ed i relativi

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli