GRUPPI POMPE ANTINCENDIO A NORMA UNI EN 12845

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GRUPPI POMPE ANTINCENDIO A NORMA UNI EN 12845"

Transcript

1 GRUI OME ANTINCENDIO A NORMA UNI EN 5

2 DATI GENERALI Gruppi pope antincendio realizzati secondo le specifiche della nora europea UNI EN 5 Installazioni fisse antincendio - Sistei autoatici a sprinkler CENNI SULLA UNI EN 5 La nora UNI EN 5, versione italiana della nora europea EN 5,stabilisce i criteri di progettazione, installazione e anutenzione di ipianti a sprinkler. Sostituisce le precedenti nore italiane UNI 99 e UNI 99. er quanto riguarda le specifiche delle pope gruppi UNI EN 5, si fa riferiento Alla nora europea EN 59-, attualente (Luglio 7) in fase di sviluppo. Un sistea autoatico sprinkler è progettato per rilevare la presenza di incendio ed estinguerlo nello stadio iniziale, oppure tenere le fiae sotto controllo fino a quando l estinzione possa essere copletata con altri ezzi. Il classico sistea sprinkler include: un alientazione idrica, un gruppo pope antincendio, delle valvole di controllo, una rete di tubazioni dotate di sprinkler. DAB UMS si riserva il diritto di apportare odifiche senza obbligo di preavviso

3 DATI GENERALI COMOSIZIONE DEI GRUI MULTIOMA Le pope dei gruppi EN 5 avranno le stesse caratteristiche inoltre: - se sono installate DUE pope, ciascuna fornisce la portata totale dell ipianto ( 1% ) - se sono installate TRE pope, ciascuna fornisce il 5% della portata totale Dove più di una popa è installata in alientazione superiore o duplicata solo una sarà elettrica ( 1. ). Da questo si evince che, nel caso di alientazione superiore o duplicata, i gruppi saranno coposti da: - n.1 popa elettrica o Diesel ( 1 % ) - n.1 elettropopa + n.1 otopopa Diesel ( 1% + 1% ) - n.1 elettropopa + n. otopope Diesel ( 5% + 5% + 5% ) - n.3 otopope Diesel ( 5% + 5% + 5% ) Nel caso di alientazione idrica singola, non vi sono liitazioni sul nuero di elettropope da installare. DAB UMS fornisce i gruppi del tipo odulare, così da poter coporre tutte le versioni previste dalla EN 5. FUNZIONAMENTO GRUO OME ANTINCENDIO EN 5 In condizioni norali (richiesta d acqua zero), l ipianto è sotto pressione statica. Alla pria richiesta d acqua, parte la popa di copensazione che ripristina la pressione dell ipianto. Se la richiesta d acqua è notevole (apertura degli sprinkler antincendio), la pressione scende fino a quando due pressostati collegati in serie coandano la popa principale (elettrica o Diesel). I due pressostati di avviaento devono essere tarati in odo da poter avviare le pope ai seguenti valori di pressione: Gruppi ad una popa ressione ax popa x, Gruppi due pope opa 1 ressione ax x, opa ressione ax x,6 Es: ressione ax 1 bar - la popa 1 parte a bar, la popa parte a 6 bar La popa principale continua a funzionare fino a quando non viene arrestata anualente traite pulsante di STO posto sul quadro elettrico. OME - EN 5 La EN 5 (1.1) prescrive ope orizzontali (preferibilente) o verticali, inio N 1 e con velocità di rotazione ax 3.6 giri/in (EN 59-), con prevalenza assia e prevalenza a portata zero coincidenti. ossono essere azionate da otore elettrico o Diesel. er sistei precalcolati e S, saranno in grado di fornire il 1 % della portata al 7 % della prevalenza del punto di lavoro (1%). Il giunto tra otore e popa deve assicurare che entrabi possano essere riossi indipendenteente in odo che le parti interne della popa possano essere sostituite senza influenzare le tubazioni. le pope con aspirazione assiale saranno del tipo back pull-out. er soddisfare pienaente i requisiti sopra descritti, DAB UMS utilizza pope noralizzate con giunto spaziatore, sia nella versione con otore elettrico che con otore Diesel. OME - pren59- La pr EN 59-, attualente (Luglio 7) in fase di sviluppo e non ancora recepita in Italia, richiede giranti in bronzo, inox o ateriale equivalente. OMA DI COMENSAZIONE DELLA RESSIONE - JOCKEY La popa di copensazione o pilota è una popa che interviene per piccoli prelievi d acqua Evita così inutili avviaenti delle pope principali per piccole perdite nell ipianto I gruppi antincendio DAB sono disponibili sia con che senza popa pilolta. DAB UMS si riserva il diritto di apportare odifiche senza obbligo di preavviso

4 COMONENTI GRUO ELETTROOMA EN pressostati avviaento popa Quadro elettropopa KDN Quadro elettrico pilota arte idraulica di andata Valvola di prova anuale Flangia aspirazione aggiorata Elettropopa pilota Elettropopa KDN con giunto spaziatore iedini di regolazione GRUO MOTOOMA pressostati avviaento popa Quadro elettrico arte idraulica di andata Giunto antivibrante Giunto elastico spaziatore Valvola di prova anuale Motore Diesel Serbatoio gasolio Flangia aspirazione aggiorata Batterie avviaento iedini antivibrazione GRUO ELETTROOMA EN MOTOOMA EN pressostati avviaento popa Quadro elettropopa KDN Quadro otopopa Diesel Collettore di unione arte idraulica di andata Valvola di prova anuale Flangia aspirazione aggiorata Elettropopa pilota Elettropopa Motopopa DAB UMS si riserva il diritto di apportare odifiche senza obbligo di preavviso

5 ELETTROOMA EN 5 STRUTTURA MECCANICA Elettropopa noralizzata su basaento KDN, corpo popa e girante in ghisa (girante in bronzo a richiesta). Accoppiata traite giunto elastico spaziatore a otore elettrico asincrono trifase, in grado di fornire la potenza ax assorbita dalla popa KDN. Quadro di controllo elettropopa ontato sul basaento popa KDN STRUTTURA IDRAULICA Bocca di aspirazione assiale, con tronchetto divaricatore eccentrico. Velocità dell acqua in aspirazione pope ax 1,5 /s ( ) Bocca di andata radiale, con tronchetto divaricatore concentrico, connessione per serbatoio adescaento (solo per installazione soprabattente), valvola di ritegno, circuito con n. pressostati di avviaento, valvola intercettazione (con riduttore anuale dal DN 5 ), collettore di andata zincato. FUNZIONI QUADRO DI CONTROLLO ELETTROOMA Il quadro elettropopa, in cassetta etallica I 55, è unito dei seguenti coponenti: Interno quadro: interruttore generale blocco porta, fusibili di protezione (i relè di assia corrente-salvaotori non sono aessi), avviatori diretti per pope fino a 7,5 kwatt, avviatori stella-triangolo per pope oltre 7,5 kwatt, trasforatore circuiti ausiliari a v, relè ausiliari, orsettiera. A fronte quadro: centralina di controllo e coando elettropopa, struento ultifunzione con display (voltetro, aperetro, allari), pulsanti di arcia ed arresto, spie di segnalazione, spie di segnalazione con pulsante di test, selettore AUT- - MAN con chiave estraibile in AUT, pulsante di prova funzionaento spie di segnalazione. Include i seguenti contatti N.O. in orsettiera, da collegare al ns. quadro segnalazioni a distanza: presenza tensione/fase, richiesta avviaento popa, popa in oto, ancato avviaento. Il quadro è predisposto per l installazione di MODEM GSM (optional) per invio segnali di allare e/o stato di funzionaento del gruppo popa via SMS. OMA DI COMENSAZIONE Eventuale popa di copensazione collegata al collettore di andata elettropopa o otopopa copleta di: valvola a sfera in aspirazione, valvola ritegno e sfera in andata, pressostato, vaso ad espansione da litri, quadro di protezione. DAB UMS si riserva il diritto di apportare odifiche senza obbligo di preavviso

6 MOTOOMA DIESEL EN 5 STRUTTURA MECCANICA opa noralizzata KDN, corpo popa e girante in ghisa (girante in bronzo a richiesta). Accoppiata traite giunto elastico spaziatore a otore Diesel rafrreddato ad aria o acqua, in grado di fornire la potenza ax assorbita dalla popa KDN secondo ISO 36. Basaento in acciaio zincato di supporto popa KDN, otore Diesel, quadro elettrico e serbatoio gasolio. Sistea di sorzaento vibrazioni trasesse dal otore Diesel all ipianto, traite piedi antivibranti in goa. Serbatoio di gasolio diensionato per 6 ore di funzionaento, due batterie di avviaento. STRUTTURA IDRAULICA Bocca di aspirazione assiale, con tronchetto divaricatore eccentrico. Velocità dell acqua in aspirazione pope ax 1,5 /s ( ) Giunto antivibrante flangiato sulla bocca di andata radiale, con tronchetto divaricatore concentrico, connessione per serbatoio adescaento (solo per installazione soprabattente ),valvola di ritegno, circuito con n. pressostati di avviaento, valvola intercettazione (con riduttore anuale dal DN 5), collettore di andata zincato. FUNZIONI QUADRO DI CONTROLLO Il quadro otopopa, in cassetta etallica I 55, è unito dei seguenti coponenti: Interno quadro: interruttore generale blocco porta, fusibili di protezione, due carica batterie switching, relè ausiliari, orsettiera. A fronte quadro: centralina di controllo e coando otopopa, struento ultifunzione a display (voltetro, aperetro, contagiri, contaore lavoro, livello gasolio, pressione olio) pulsanti di arcia ed arresto, spie di segnalazione, pulsante TEST per la pria essa in servizio (*), selettore AUT- - MAN con chiave estraibile in AUT. Include i seguenti contatti N.O. in orsettiera, da collegare al ns. quadro segnalazioni a distanza: popa in oto, selettore non in AUT, ancato avviaento, guasto quadro e/o batterie. Il quadro è predisposto per l installazione di MODEM GSM ( optional ) per invio segnali di allare e/o stato di funzionaento del gruppo popa via SMS. Il quadro riceve il segnale dai pressostati ed avvia la otopopa, anche in ancanza di tensione di rete. Rileva la popa in oto traite segnale di sensore velocità ( ) Il quadro è unito di sistea di avviaento a due batterie V ( 1.9..) Se una delle due batterie è guasta, il quadro effettua l avviaento traite l altra batteria (6 avviaenti alternati) (*) Quando la otopopa Diesel viene essa in servizio in sito per la pria volta, è necessario verificare l allare ancato avviaento (EN ) A questo scopo, a fronte quadro è presente un pulsante TEST per siulare n.6 tentativi di avviaento alternati sulle due batterie, in ancanza di gasolio. Alla fine del test, si attiva l allare ancato avviaento (spia + contatto N.O.) DAB UMS si riserva il diritto di apportare odifiche senza obbligo di preavviso

7 ASSETTO DEL LOCALE OME NOTE TECNICE SULL ASSETTO DEL LOCALE OME Il locale pope deve essere adibito unicaente per la protezione antincendio (EN ). Dovrà essere antenuto alle seguenti teperature inie: - C per le pope azionate da otore elettrico - 1 C per le pope azionate da otore Diesel Le diensioni del locale dovranno tenere conto della necessità di eseguire attività di anutenzione e riparazione. er consentire tali attività attorno alle pope dovrà essere lasciato uno spazio libero di adeguate diensioni:,tenere presente l eventualità di dover sontare una popa od un otore copleto. In ogni caso si consiglia di lasciare uno spazio libero non inferiore ad 1 etro tra il gruppo pope e le pareti del locale. OERAZIONI ER MOTOOMA DIESEL La otopopa Diesel, pur essendo più affidabile rispetto alla elettropopa (funziona anche in caso di black out), necessita di particolari accorgienti atti ad evitare ruorosità eccessiva, vibrazioni, containazione da gas di scarico, surriscaldaento. In seguito alcuni accorgienti da adottare per avere la assia efficienza. GAS DI SCARICO MOTOOMA DIESEL. ortare sepre all esterno del locale pope i gas di scarico traite tubazione dedicata, collegata alla aritta silenziatrice fornita con la otopopa Diesel. La tubazione di scarico può correre lungo il soffitto od il paviento, inoltre deve essere protetta dalle inteperie e dotata di drenaggio, per lo scarico di eventuale condensa. Onde non superare il ax valore di contropressione allo scarico (6 O per i otori raffreddati ad aria e 1 O per quelli sovralientati - raffreddati ad acqua ), si consiglia inoltre di adottare i seguenti accorgienti: non superare i 1 etri di lunghezza tubazione antenere la sezione tubazione aleno pari all uscita della aritta fornita er il calcolo della sezione tubazione oltre i 1 etri di lunghezza, prendere la sezione del tubo uscita aritta, oltiplicare per la lunghezza tubazione e dividere per. Ridurre al assio il nuero curve ( ax n.6 ), preferire curve ad apio raggio VENTILAZIONE ER MOTORE DIESEL. er l esercizio ottiale è necessario che il calore irradiato dal otore e dalle tubazioni di scarico venga saltito verso l esterno locale pope, inoltre bisogna garantire un sufficiente afflusso dell aria di cobustione. Nella aggior parte dei casi, la circolazione naturale causata dalla differenza di teperatura tra aria interna ed esterna non è sufficiente. E necessario quindi prevedere: - l iissione aria traite foro di apertura, protetto da griglia fissa - un ventilatore per estrazione aria dal locale pope. Nel caso di otori raffreddati ad acqua, la superficie del fori di apertura di entrata ed uscita aria deve avere aleno diensioni pari alla superficie del radiatore. Nel caso di otori raffreddati ad aria, la superficie dei fori di apertura deve essere tale da poter saltire una portata d aria di aleno 5. litri/in (dati del più grande otore Diesel raffreddato ad aria utilizzato da DAB UMS). DAB UMS si riserva il diritto di apportare odifiche senza obbligo di preavviso

8 SCEMA IDRAULICO SCEMA IDRAULICO SOTTOBATTENTE Secondo EN 5, è 'preferibile l installazione sottobattente, con aleno /3 del livello serbatoio al di sopra della bocca di aspirazione pope'. Ciascuna popa ha la sua condotta di aspirazione di aleno COLLETTORE DI MANDATA 1 ALL'IMIANTO * * * * 15* 15* RIF DENOMINAZIONE RIF DENOMINAZIONE 5 Valvola di prova non ritorno 1* Valvola intercettazione isuratore di portata Valvola non ritorno circuito di prova anuale 9 Valvola di prova anuale popa * Tubazione per ricircolo acqua e spurgo aria 6 Valvola intercettazione in andata 19 ressostato elettropopa pilota 5 Valvola di non ritorno 1 ressostato avviaento elettropopa n Valvola di intercettazione in andata 17 ressostato avviaento elettropopa n 1 3 Valvola di non ritorno 16* Riserva idrica Diafraa ricircolo acqua e spurgo aria 15* Filtro aspirazione 1* Valvola intercettazione aspirazione 1* Misuratore di portata 3 opa pilota - jockey 13 Vaso di espansione a ebrana opa di alientazione n Valvola di intercettazione pressostato 1 opa di alientazione n 1 11 Manoetro * Coponenti non copresi nella fornitura standard DAB UMS si riserva il diritto di apportare odifiche senza obbligo di preavviso

9 SCEMA IDRAULICO SCEMA IDRAULICO SORABATTENTE Nell installazione soprabattente, la distanza tra aspirazione pope e inio livello vasca deve essere inferiore a 3,. Va installata una valvola di fondo per ciascuna aspirazione popa. er ciascuna popa principale va installato un serbatoio di adescaento. * 6* 7* * 6* 7* 9* 3* /3L L 9* 3* /3L L 31* 1 31* 3* " 1 ALL'IMIANTO 3* " COLLETTORE DI MANDATA * * * 33* 33* 15* 15* 15* RIF DENOMINAZIONE RIF DENOMINAZIONE 33* Valvola di fondo 15* Filtro aspirazione 3* Valvola non ritorno linea adescaento 1* Misuratore di portata 31* Valvola intercettazione linea adescaento 13 Vaso di espansione a ebrana 3* Galleggiante serbatoio Valvola non ritorno circuito di prova anuale 9* Valvola di scarico serbatoio 11 Manoetro * Scarico troppo pieno 1* Valvola di intercettazione isuratore di portata 7* Reintegro serbatoio 9 Valvola di prova anuale popa 6* Serbatoio adescaento 6 Valvola intercettazione in andata 5 Linea di prova valvola non ritorno 5 Valvola di non ritorno Valvola non ritorno circuito di prova anuale Valvola di intercettazione in andata * Tubazione per ricircolo acqua e spurgo aria 3 Valvola di non ritorno 19 ressostato elettropopa pilota Diafraa ricircolo acqua e spurgo aria 1 ressostato avviaento elettropopa n 3 opa pilota - jockey 17 ressostato avviaento elettropopa n 1 opa di alientazione n 16* Riserva idrica 1 opa di alientazione n 1 * Coponenti non copresi nella fornitura standard DAB UMS si riserva il diritto di apportare odifiche senza obbligo di preavviso

10 MANUTENZIONE E CONTROLLI ERIODICI MANUTENZIONE, ISEZIONE E CONTROLLI La EN 5 dà olta iportanza alla anutenzione dell ipianto, incluso il gruppo pope. L ipianto deve essere sepre in perfetta efficienza. Secondo EN 5.1.1, l utente deve eseguire un prograa di ispezioni e controlli, predisporre un prograa di prova, assistenza e anutenzione, docuentare e registrare le attività custodendo i docuenti in apposito registro tenuto nel fabbricato. L utente deve provvedere affinchè il prograa di prova, assistenza e anutenzione, sia eseguito per contratto dall istallatore dell ipianto o da un azienda ugualente qualificata. L installatore fornirà all utente una procedura di controllo ed ispezione dell ipianto, con particolare attenzione al funzionaento dell ipianto e delle procedure di avvio anuale di eergenza pope. CONTROLLO SETTIMANALE (da effettuarsi ad intervalli non superiori a 7 giorni) I seguenti valori devono essere controllati ed annotati: - pressione anoetri - livello acqua nei serbatoi riserve d acqua - corretta posizione valvole intercettazione Effettuare la prova avviaento autoatico pope ( elettriche e Diesel ) secondo la seguente procedura a) Aprire la valvola di prova anuale b) Verificare avvio popa ed annotare la pressione di avvio c) Chiudere la valvola di prova anuale Nel caso di otore Diesel, questo verrà fatto funzionare per aleno 5 in d) Arrestare la popa traite il pulsante di STO e) ROCEDURA SOLO ER MOTOOME DIESEL. Subito dopo l arresto, la otopopa Diesel va riavviata iediataente traite il pulsante di prova anuale OERATE MANUAL START. f) Arrestare la popa traite il pulsante di STO La pressione olio ed il flusso d acqua nei otori con scabiatore di calore, saranno onitorati durante il test. CONTROLLO MENSILE Verificare il livello e la densità acido delle batterie di avviaento, traite densietro. Se la densità dell acido è bassa controllare il caricabatterie, sostituire le batterie. CONTROLLO TRIMESTRALE ( ad intervalli non superiori a 13 settiane -.3. ) Verificare eventuali odifiche nell ipianto, cabio classe di rischio ecc. Controllare sprynkler, tubazioni, supporti tubazioni Avvio pope con verifica pressione e portata Verificare funzionaento degli eventuali generatori gruppi elettrogeni Verificare corretta posizione valvole di intercettazione CONTROLLO SEMESTRALE ( ad intervalli non superiori a 13 settiane ) Controllare valvole allare a secco ( nell ipianto ) Controllare funzionaento allari nel locale di controllo e/o locale Vigili del Fuoco CONTROLLO ANNUALE ( ad intervalli non superiori a esi ) Controllo funzionaento pope di alientazione a pieno carico e ancato avviaento CONTROLLO TRIENNALE Controllare corrosione esterna ed INTERNA dei serbatoi eventuale ripristino protezione. Controllare valvole intercettazione e ritegno, eventuale sostituzione. CONTROLLO DECENNALE Dopo non più di 1 anni, pulire tutti i serbatoi e verificare la struttura interna DAB UMS si riserva il diritto di apportare odifiche senza obbligo di preavviso

11 DIMENSIONI MODULO MOTOOMA DIESEL DESCRIZIONE A A ax A1 A B C D I DNA DNM 1KDN 3-16/177 MD EN KDN 3-/7/1//19 MD EN KDN -16/161/177 MD EN KDN -/-19 MD EN KDN -5/3- MD EN KDN -5/6 MD EN KDN 5-16/161 MD EN KDN 5-16/177 MD EN KDN 5-/19 MD EN KDN 5-/1 MD EN KDN 5-/19 MD EN KDN 5-5/3-5 MD EN KDN 65-16/153 MD EN KDN 65-16/177 MD EN KDN 65-/19 MD EN KDN 65-/-19 MD EN DAB UMS si riserva il diritto di apportare odifiche senza obbligo di preavviso

12 DIMENSIONI MODULO ELETTROOMA DESCRIZIONE A A ax A1 A B C D 1 3 I DNA DNM 1KDN 3-16/177 EN KDN 3-/7/1/ EN KDN 3-/19 EN KDN -16/161 EN KDN -16/177 EN KDN -//19 EN KDN -5/3//6 EN KDN 5-16/161/177 EN KDN 5-/19/1 EN KDN 5-/19 EN KDN 5-5/3 EN KDN 5-5/57 EN KDN 65-16/153/177 EN KDN 65-/19/ EN KDN 65-/19 EN DAB UMS si riserva il diritto di apportare odifiche senza obbligo di preavviso

13 DIMENSIONI MODULI ELETTROOMA DESCRIZIONE A A ax A1 A B C D E G 1 3 I L DNA DNM KDN 3-16/177 EN KDN 3-/7/1/ EN KDN 3-/19 EN KDN -16/161 EN KDN -16/177 EN KDN -//19 EN KDN -5/3//6 EN KDN 5-16/161/177 EN KDN 5-/19/1 EN KDN 5-/19 EN KDN 5-5/3 EN KDN 5-5/57 EN KDN 65-16/153/177 EN KDN 65-/19/ EN KDN 65-/19 EN DAB UMS si riserva il diritto di apportare odifiche senza obbligo di preavviso

14 DIMENSIONI MODULO ELETTROOMA + MODULO MOTOOMA DIESEL DESCRIZIONE A A ax A1 A B C D E F G I L DNA DNM KDN 3-16/ KDN 3-.1/ KDN 3-/ KDN 3-/ KDN 3-/ KDN -16/ KDN -16/ KDN -/ KDN -/ KDN -5/ KDN -5/ KDN -5/ KDN 5-16/ KDN 5-16/ KDN 5-/ KDN 5-/ KDN 5-/ KDN 5-5/ KDN 5-5/ KDN 65-16/ KDN 65-16/ KDN 65-/ KDN 65-/ KDN 65-/ DAB UMS si riserva il diritto di apportare odifiche senza obbligo di preavviso

15 DIMENSIONI MODULI MOTOOMA DIESEL DESCRIZIONE A A ax A1 A B C D E G I L DNA DNM KDN 3-16/ KDN 3-.1/ KDN 3-/ KDN 3-/ KDN 3-/ KDN -16/ KDN -16/ KDN -/ KDN -/ KDN -5/ KDN -5/ KDN -5/ KDN 5-16/ KDN 5-16/ KDN 5-/ KDN 5-/ KDN 5-/ KDN 5-5/ KDN 5-5/ KDN 65-16/ KDN 65-16/ KDN 65-/ KDN 65-/ KDN 65-/ DAB UMS si riserva il diritto di apportare odifiche senza obbligo di preavviso

16 DATI IDRAULICI MODELLO 1KDN 3-16/177 Q 3 /h Q l/in KDN 3-.1/ KDN 3-/ KDN 3-/ KDN 3-/ KDN -16/ KDN -16/ KDN -/ KDN -/ KDN -5/ KDN -5/ KDN -5/ KDN 5-16/ (M) 1KDN 5-16/ KDN 5-/ KDN 5-/ KDN 5-/ KDN 5-5/ KDN 5-5/ KDN 65-16/ KDN 65-16/ KDN 65-/ KDN 65-/ KDN 65-/ KDN 65-5/ KDN 65-5/ KDN 65-5/ DAB UMS si riserva il diritto di apportare odifiche senza obbligo di preavviso

17 DATI IDRAULICI 1KDN 3-16 = 9 1/in 1KDN 3-.1 = 9 1/in ka Q US gp Q IM gp 7 3% 5% % % 3% Q 3 /h NS NS Q 3 /h kw Q 3 /h Q l/s Q l/in 1KDN 3- = 9 1/in 1KDN -16 = 9 1/in ka Q US gp Q IM gp 19 5% 5% 55% 57,5% 6% ka Q US gp Q IM gp % 5,5% 61,5% 6% 57,5% 15 55% 5% % 6% 65% 67,5% 7% 69% 7,% 7% 67,5% 65% Q 3 /h NS NS Q 3 /h kw Q 3 /h 6 1 Q l/s Q l/in Q 3 /h NS NS Q 3 /h kw Q 3 /h Q l/s Q l/in DAB UMS si riserva il diritto di apportare odifiche senza obbligo di preavviso

18 DATI IDRAULICI 1KDN - = 9 1/in 1KDN -5 = 9 1/in ka Q US gp Q IM gp 19 5% 6% 6,5% 65% 67,5% 67,% 6,7% 67,5% 6% 65% 6,5% 15 1 ka Q US gp Q IM gp 6 3 5% 5% 5,5% 55% 57,5% 6% 5% 5,5% 61,% 6% Q 3 /h NS NS Q 3 /h kw Q 3 /h Q l/s Q l/in Q 3 /h NS NS Q 3 /h kw Q 3 /h Q l/s Q l/in 1 1KDN 5-16 = 9 1/in 1KDN 5- = 9 1/in ka Q US gp Q IM gp % 65% 7% 7,5% 75% 76% 76,% 75% 7,5% ka Q US gp Q IM gp % 6% 65% 67,5% 7% 7% 7% 7,1% 7% 65% 67,5% Q 3 /h NS NS Q 3 /h kw Q 3 /h Q l/s Q l/in Q 3 /h NS NS Q 3 /h kw Q 3 /h Q l/s Q l/in 1 DAB UMS si riserva il diritto di apportare odifiche senza obbligo di preavviso

19 DATI IDRAULICI 1KDN 5-5 = 9 1/in 1KDN = 9 1/in ka Q US gp Q IM gp 5 57,5% 6% 6,5% 65% 67,5% 6,9% 3 67,5% 6,% 65% 6,5% ,5% Q 3 /h NS NS Q 3 /h kw Q 3 /h Q l/s Q l/in 1 1KDN 65- = 9 1/in 1KDN 65-5 = 9 1/in ka Q US gp Q IM gp % 65% 7% 7,5% 75% 76,% 77,5% 7,3% 75% 16 ka Q US gp Q IM gp % 6% 65% 67,5% 7% 7,% 71,5% 71,% 7% 67,5% Q 3 /h NS NS Q 3 /h kw Q 3 /h Q l/s Q l/in Q 3 /h NS NS Q 3 /h kw Q 3 /h Q l/s Q l/in 1 DAB UMS si riserva il diritto di apportare odifiche senza obbligo di preavviso

20 DATI ELETTROOMA 1KDN ELETTROOMA EN 5 MODELLO ALIMENTAZIONE OMA ILOTA * OMA RINCIALE OMA ILOTA kw kw KIT MISURATORE 1KDN 3-16/177 5,5 3 x V JET 51 T 5,5 7,5 1,5,5 KDN 3 EN 5 1KDN 3-.1/7 7,5 3 x V JET 51 T 7,5 1 1,5,5 KDN 3 EN 5 1KDN 3-/1 5,5 3 x V JET 51 T 5,5 7,5 1,5,5 KDN 3 EN 5 1KDN 3-/ 7,5 3 x V JET 51 T 7,5 1 1,5,5 KDN 3 EN 5 1KDN 3-/ x V JET 51 T ,5,5 KDN 3 EN 5 1KDN -16/161 7,5 3 x V JET 51 T 7,5 1 1,5,5 KDN EN 5 1KDN -16/ x V JET 51 T ,5,5 KDN EN 5 1KDN -/ 11 3 x V JET 51 T ,5,5 KDN EN 5 1KDN -/ x V JET 51 T 15 1,5,5 KDN EN 5 1KDN -5/ x V JET 51 T 15 1,5,5 KDN EN 5 1KDN -5/ 1,5 3 x V JET 51 T 1,5 5 1,5,5 KDN EN 5 1KDN -5/6 3 x V JET 51 T 3 1,5,5 KDN EN 5 1KDN 5-16/ x V JET 51 T ,5,5 KDN 5 EN 5 1KDN 5-16/ x V JET 51 T 15 1,5,5 KDN 5 EN 5 1KDN 5-/ x V JET 51 T 15 1,5,5 KDN 5 EN 5 1KDN 5-/1 1,5 3 x V JET 51 T 1,5 5 1,5,5 KDN 5 EN 5 1KDN 5-/19 3 x V JET 51 T 3 1,5,5 KDN 5 EN 5 1KDN 5-5/3 3 x V JET 51 T 3 1,5,5 KDN 5 EN 5 1KDN 5-5/5 3 3 x V JET 51 T 3 1,5,5 KDN 5 EN 5 1KDN 65-16/ x V JET 51 T ,5,5 KDN 65 EN 5 1KDN 65-16/ x V JET 51 T 15 1,5,5 KDN 65 EN 5 1KDN 65-/19 1,5 3 x V JET 51 T 1,5 5 1,5,5 KDN 65 EN 5 1KDN 65-/ 3 x V JET 51 T 3 1,5,5 KDN 65 EN 5 1KDN 65-/ x V JET 51 T 3 1,5,5 KDN 65 EN 5 1KDN 65-5/3 3 3 x V JET 51 T 3 1,5,5 KDN 65 EN 5 1KDN 65-5/ x V JET 51 T ,5,5 KDN 65 EN 5 1KDN 65-5/ x V JET 51 T 5 6 1,5,5 KDN 65 EN 5 * opa pilota a richiesta. DAB UMS si riserva il diritto di apportare odifiche senza obbligo di preavviso

I sistemi a norma UNI EN 12845. Curva caratteristica Pompa principale per sistemi di pressurizzazione idrica antincendio a norme UNI EN 12845

I sistemi a norma UNI EN 12845. Curva caratteristica Pompa principale per sistemi di pressurizzazione idrica antincendio a norme UNI EN 12845 Curva caratteristica Pompa principale per sistemi di pressurizzazione idrica antincendio a norme UNI EN 12845 Tipologie di pompe ammesse: 1. Pompe base-giunto di tipo back Pull-out 2. Pompe base-giunto

Dettagli

Hydro Fire CK. Gruppi antincendio con elettro e/o motopompe orizzontali con funzionalità e controlli conformi alla norma UNI EN 12845 50 Hz

Hydro Fire CK. Gruppi antincendio con elettro e/o motopompe orizzontali con funzionalità e controlli conformi alla norma UNI EN 12845 50 Hz Grundfos Data booklet Gruppi antincendio con elettro e/o otopope orizzontali con funzionalità e controlli confori alla nora UNI EN 12845 Indice Applicazione Gaa delle prestazioni della popa di servizio

Dettagli

Sistemi di pressurizzazione Idrica a norma UNI EN 12845. Milano 26 Ottobre 2011

Sistemi di pressurizzazione Idrica a norma UNI EN 12845. Milano 26 Ottobre 2011 Sistemi di pressurizzazione Idrica a norma UNI EN 12845 Milano 26 Ottobre 2011 Salmson la leggenda Un marchio, oltre un secolo di storia 1896 : Emile SALMSON «SA» fabbrica pompe e compressori centrifughi

Dettagli

CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE DELLA POMPA

CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE DELLA POMPA FEKA 6 DATI TECNICI Tipo girante: onocanale chiusa Passaggio Libero: 95 1. Potenza Noinale: 15 2 Mandata: DN 15 Capo di funzionaento: da 36 a 2 3 /h con prevalenza fino a 2,5 etri. Liquido popato: acque

Dettagli

PROVINCIA DI BOLOGNA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL ISTITUTO PROFESSIONALE ALBERGHIERO E DELLA RISTORAZIONE B. SCAPPI PROGETTO ESECUTIVO

PROVINCIA DI BOLOGNA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL ISTITUTO PROFESSIONALE ALBERGHIERO E DELLA RISTORAZIONE B. SCAPPI PROGETTO ESECUTIVO PROVINCIA DI BOLOGNA SETTORE EDILIZIA E PATRIMONIO Servizio Edilizia Scolastica FABBRICATI DEL CIRCONDARIO DI IMOLA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL ISTITUTO PROFESSIONALE ALBERGHIERO E DELLA RISTORAZIONE

Dettagli

NOVA - FEKA DATI GENERALI POMPE SOMMERGIBILI PER DRENAGGIO E ACQUE DI RIFIUTO AD USO DOMESTICO. Applicazioni. Caratteristiche costruttive della pompa

NOVA - FEKA DATI GENERALI POMPE SOMMERGIBILI PER DRENAGGIO E ACQUE DI RIFIUTO AD USO DOMESTICO. Applicazioni. Caratteristiche costruttive della pompa NOV - FK OM SOMMRGIILI R DRNGGIO U DI RIFIUTO D USO DOMSTIO DTI GNRLI pplicazioni La popa soergibile della serie NOV è idonea per ipieghi doestici di applicazioni fisse a funzionaento autoatico, per prosciugaento

Dettagli

Pressurizzazione idrica

Pressurizzazione idrica Pioneering for for You You Brochure informativa Informazioni per per progettisti di di impianti termotecnici Una Una garanzia per per il il futuro. Stratos GIGA, Stratos e e Yonos Yonos MAXO. Pressurizzazione

Dettagli

RELAZIONE IMPIANTO IDRICO ANTINCENDIO

RELAZIONE IMPIANTO IDRICO ANTINCENDIO 1. TERMINOLOGIA RELAZIONE IMPIANTO IDRICO ANTINCENDIO Idrante antincendio: apparecchiatura antincendio dotata di un attacco unificato, di valvola di intercettazione ad apertura manuale e collegato ad una

Dettagli

UNI EN 12845 UNI 10779/A

UNI EN 12845 UNI 10779/A GRUPPI ANTINCENDIO UNI EN 12845 UNI 1779/A Catalogo 4/212 Tel. +39 8 5375 pbx Fax +39 8 531493 www.smibari.it E-mail: info@smibari.it CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA Tutte le nostre forniture sono regolate

Dettagli

6.1. Componenti Obbligatori - Fornibili a Richiesta. Riduzioni Eccentriche

6.1. Componenti Obbligatori - Fornibili a Richiesta. Riduzioni Eccentriche 6.1 Componenti Obbligatori - Fornibili a Richiesta Riduzioni Eccentriche Riduzioni eccentriche flangiate da installare in aspirazione delle pompe principali, sono complete di stacco da ¼ con valvola a

Dettagli

I SISTEMI DI POMPAGGIO ANTINCENDIO PER LA NUOVA NORMA UNI EN 12845:2009. Sommario

I SISTEMI DI POMPAGGIO ANTINCENDIO PER LA NUOVA NORMA UNI EN 12845:2009. Sommario I SISTEMI DI POMPAGGIO ANTINCENDIO Sommario 1 INTRODUZIONE... 2 2 LE ORIGINI... 2 3 LE CLASSI DI PERICOLO... 2 4 TIPO DI ALIMENTAZIONE IDRICA... 3 5 POMPE E GRUPPI DI POMPAGGIO... 3 5.1 Generalità... 3

Dettagli

SEMINARIO TECNICO. Impianti antincendio manuali ed automatici: alimentazione idrica e locali tecnici

SEMINARIO TECNICO. Impianti antincendio manuali ed automatici: alimentazione idrica e locali tecnici SEMINARIO TECNICO Impianti antincendio manuali ed automatici: alimentazione idrica e locali tecnici Argomenti - Selezione di pompe. Tipologie consentite e selezione delle prestazioni - Alimentazioni idriche

Dettagli

murali Meteo Caldaie murali combinate istantanee da esterno e da incasso

murali Meteo Caldaie murali combinate istantanee da esterno e da incasso Anche sulla gaa coe su tutte le caldaie Beretta è possibile ottenere il Servizio 5 anni Forula Kasko*. * Per aderire al servizio si rianda al depliant inforativo disponibile presso la Rete di Assistenza

Dettagli

NELL AMBITO DELL OPERA DI

NELL AMBITO DELL OPERA DI f di Maurizio Livraghi, Tecnoprogen srl MEGASTORE A MILANO IMPIANTO SPRINKLER E IDRANTI NELL AMBITO DELL OPERA DI RISTRUTTURAZIONE DI UNA STORICA SALA CINEMATOGRAFICA, RICONVERTITA IN MEGASTORE NEL CENTRO

Dettagli

03.08. Gruppi Antincendio. secondo UNI EN 12845

03.08. Gruppi Antincendio. secondo UNI EN 12845 03.08 Gruppi Antincendio secondo UNI EN 1285 è ASSOCIATO: Indice 1 Presentazione aziendale 1.1 CHI È FOURGROUP?...p. 2 Un po di letteratura 2.1 I GRUPPI ANTINCENDIO SECONDO EN 1285...p. 5 2.2 TABELLE DELLE

Dettagli

I. CONTROLLO E GESTIONE DEL SISTEMA

I. CONTROLLO E GESTIONE DEL SISTEMA - La presenza di cavi elettrici scaldanti interrati deve essere chiaraente segnalata (nora CEI 11-17) e una copia della geoetria di posa deve essere in possesso del responsabile della anutenzione dell

Dettagli

D.M. 16 maggio 1987, n. 246 Norme di sicurezza antincendi per gli edifici di civile abitazione (Gazz. Uff. 27 giugno 1987, n. 148)

D.M. 16 maggio 1987, n. 246 Norme di sicurezza antincendi per gli edifici di civile abitazione (Gazz. Uff. 27 giugno 1987, n. 148) D.M. 16 aggio 1987, n. 246 Nore di sicurezza antincendi per gli edifici di civile abitazione (Gazz. Uff. 27 giugno 1987, n. 148) Sono approvate le nore di sicurezza antincendi per gli edifici di civile

Dettagli

18.2.6.3 Pompe antincendio azionate da motore elettrico. 18.2.7 Dispositivi di prova e funzionamento. in funzione. Tubazioni

18.2.6.3 Pompe antincendio azionate da motore elettrico. 18.2.7 Dispositivi di prova e funzionamento. in funzione. Tubazioni 18.2.6.3 Pompe antincendio azionate da motore elettrico Ogni interruttore sull'alimentazione elettrica dedicato al motore elettrico del}a pompa antincendio deve essere etichettato come segue: "ALIMENTAZIONE

Dettagli

Refrigeratori d acqua condensati ad aria Pompe di calore aria/acqua reversibili da 270 kw a 1000 kw

Refrigeratori d acqua condensati ad aria Pompe di calore aria/acqua reversibili da 270 kw a 1000 kw R Refrigeratori d acqua condensati ad aria Pompe di calore aria/acqua reversibili da 270 kw a 1000 kw according to 97/23/CEE n 0496 Serie: LCAE V Catalogo: DI 84 Emissione: 05/06 Sostituisce: 08/05 LCAE-V

Dettagli

INDICE. Caratteristiche tecniche 1 Opzioni modulo idraulico 2 Versioni Accessorie 2 Accessori 3

INDICE. Caratteristiche tecniche 1 Opzioni modulo idraulico 2 Versioni Accessorie 2 Accessori 3 ALFA CF 4,9 65 kw Catalogo 202320A01 Emissione 09.03 Sostituisce 10.00 Refrigeratore d acqua ALFA CF Pompa di calore reversibile ALFA CF /HP Unità con serbatoio e pompa ALFA CF /ST Unità motocondensante

Dettagli

Pompe Sommerse. Pompe Verticali Multistadio. Pompe Orizzontali Multistadio. Pompe Sommergibili

Pompe Sommerse. Pompe Verticali Multistadio. Pompe Orizzontali Multistadio. Pompe Sommergibili E X P E R I E N C E E - T E C H IT Pope Soerse Vogliao servire i nostri clienti con la igliore Qualità. Tutte le pope e i coponenti sono costruiti con tolleranze di precisione. Ogni coponente viene controllato

Dettagli

GRUPPI ANTINCENDIO A NORME UNI 9490 E GRUPPI ANTINCENDIO A NORME UNI 9490 CON MOTOPOMPA DIESEL

GRUPPI ANTINCENDIO A NORME UNI 9490 E GRUPPI ANTINCENDIO A NORME UNI 9490 CON MOTOPOMPA DIESEL ISTRUZIONI PER L'INSTALLAZIONE E LA MANUTENZIONE GRUPPI ANTINCENDIO A NORME UNI 9490 E GRUPPI ANTINCENDIO A NORME UNI 9490 CON MOTOPOMPA DIESEL PER ALIMENTAZIONI IDRICHE DI IMPIANTI AUTOMATICI ANTINCENDIO

Dettagli

GRUPPI DI POMPAGGIO ANTINCENDIO FFS-FFB UNI EN 12845

GRUPPI DI POMPAGGIO ANTINCENDIO FFS-FFB UNI EN 12845 GRUPPI DI POMPAGGIO ANTINCENDIO FFS-FFB UNI EN 12845 MANUALE D ISTRUZIONE ALL USO E ALLA MANUTENZIONE Cod. 442170124_Rev.A DA CONSERVARE A CURA DELL UTILIZZATORE 1 INTRODUZIONE Il presente manuale istruzioni

Dettagli

UNI EN 12215 Impianti di verniciatura

UNI EN 12215 Impianti di verniciatura Dipartiento di Sanità Pubblica U.O. Prevenzione e Sicurezza Abienti di Lavoro UNI EN 12215 Ipianti di verniciatura Cabine di verniciatura per l applicazione prodotti vernicianti liquidi Requisiti di sicurezza

Dettagli

Catalogo tecnico Pompe Drenaggio e Fognatura - 2011. Rotex 3

Catalogo tecnico Pompe Drenaggio e Fognatura - 2011. Rotex 3 Catalogo tecnico Pompe Drenaggio e Fognatura - 2011 Rotex Scheda tecnica Descrizione Pompe a gambo, con motore esterno al pozzetto di raccolta, per estrazione acque chiare e condensato Struttura della

Dettagli

MULTI-HE MONOFASE CAMPO DI IMPIEGO APPLICAZIONI VANTAGGI. Portata max: 10 m 3 /h

MULTI-HE MONOFASE CAMPO DI IMPIEGO APPLICAZIONI VANTAGGI. Portata max: 10 m 3 /h CAMPO DI IMPIEGO Portata max: m 3 /h Prevalenza max: 8 mc.a. Pressione d esercizio max: bar Pressione in aspir. max: 6 bar Temperatura d esercizio: da a + 1 C* Temperatura ambiente max: + 4 C DN Attacchi:

Dettagli

Gruppo di pressurizzazione senza motopompa Rif. Normativi UNI10779 - UNI 12845

Gruppo di pressurizzazione senza motopompa Rif. Normativi UNI10779 - UNI 12845 Allegato A05 - Impianti idrici-antincendio Scheda n. 1 Gruppo di pressurizzazione senza motopompa Rif. Normativi UNI10779 - UNI 12845 02.01 Lettura manometri acqua, condotte principali. Ispezione visiva

Dettagli

RIUNIONE PROGETTISTI 2012

RIUNIONE PROGETTISTI 2012 RIUNIONE PROGETTISTI 2012 Sistemi antincendio Le attuali prescrizioni Cenni UNI EN 12845 (Maggio 2009) UNI 11292 (Agosto 2008) UNI/TR 11438 (Febbraio 2012) Gruppi di pressurizzazione Situazione Normativa

Dettagli

SIL. ELETTROPOMPE IN-LINE SINGOLE Riscaldamento - Condizionamento Ricircolo acqua calda sanitaria 50 Hz CAMPO DI IMPIEGO APPLICAZIONI VANTAGGI

SIL. ELETTROPOMPE IN-LINE SINGOLE Riscaldamento - Condizionamento Ricircolo acqua calda sanitaria 50 Hz CAMPO DI IMPIEGO APPLICAZIONI VANTAGGI CAMPO DI IMPIEGO Portata fino a: m /h Prevalenza fino a: mc.a. Press. max d esercizio: bar fino a + C bar fino a + C Temperatura d esercizio: da a + C DN attacchi : da a SIL ELETTROPOMPE IN-LINE SINGOLE

Dettagli

Compressore a vite K A E S E R con profilo S I G M A

Compressore a vite K A E S E R con profilo S I G M A Compressore a vite K A E S E R con profilo S I G M A modello AIRCENTER 12 10 bar - 400 V / 50 Hz - SIGMA CONTROL BASIC unità completa compressore - essiccatore - serbatoio completamente automatico, monostadio,

Dettagli

La manutenzione dei sistemi di pompaggio antincendio

La manutenzione dei sistemi di pompaggio antincendio La manutenzione dei sistemi di pompaggio antincendio La manutenzione viene definita come combinazione di tutte le azioni tecniche, amministrative e gestionali, durante il ciclo di vita di un'entità, volte

Dettagli

STAZIONI DI SOLLEVAMENTO

STAZIONI DI SOLLEVAMENTO 86 Divisione Depurazione STAZIONI ACCESSORI DEOLIATORI TRATTAMENTI SECONDARI SPINTI INDICAZIONI SUB-IRRIGAZIONE VASSOI PER FITODEPURAZIONE IMPIANTI DI PRIMA PIOGGIA STAZIONI POZZETTI firi percolatori IMPIANTI

Dettagli

Valido per tutti i modelli UNI 9490-10779 / Available for all UNI 9490-10779 models

Valido per tutti i modelli UNI 9490-10779 / Available for all UNI 9490-10779 models Lowara it en GRUPPI ANTINCENDIO UNI 9490-10779 FIRE - FIGHTING EQUIPMENT UNI 9490-10779 Istruzioni d installazione e uso Instruction for installation and use Valido per tutti i modelli UNI 9490-10779 /

Dettagli

Impianto Antincendio. 1 di 5

Impianto Antincendio. 1 di 5 1 Impianto Antincendio 1. 01 Allestimento di cantiere comprensivo di apposizione di segnaletica di sicurezza, apposizione di cartello di cantiere indicante lavori da eseguire, committente, impresa e quant'altro,

Dettagli

Milano, Febbraio 2012 LA MANUTENZIONE DEI SISTEMI DI POMPAGGIO ANTINCENDIO

Milano, Febbraio 2012 LA MANUTENZIONE DEI SISTEMI DI POMPAGGIO ANTINCENDIO Milano, Febbraio 2012 LA MANUTENZIONE DEI SISTEMI DI POMPAGGIO ANTINCENDIO La manutenzione viene definita come combinazione di tutte le azioni tecniche, amministrative e gestionali, durante il ciclo di

Dettagli

ATOMIZZATORI PORTATI

ATOMIZZATORI PORTATI ATOMIZZATORI PORTATI L eccezionale qualità dei nuovi atoizzatori portati della LOCHMANN Plantatec è il risultato di oltre 60 anni di esperienza e dell utilizzo delle più oderne tecnologie; l ipiego di

Dettagli

Sistemi di espansione e pressurizzazione AUTROL 217

Sistemi di espansione e pressurizzazione AUTROL 217 I dati tecnici forniti non sono impegnativi per il costruttore che si riserva la facoltà di modificarli senza obbligo di preavviso. Copyright 009 5B.15 Ed. 7 IT - 015 Sistemi di espansione e pressurizzazione

Dettagli

PREZZO UNITARIO [ ] in cifre. Articolo CATEGORIE DI LAVORO RIFERITE ALL'ELENCO DESCRITTIVO DELLE VOCI. PRODOTTO [ ] (quantità x prezzo) N.

PREZZO UNITARIO [ ] in cifre. Articolo CATEGORIE DI LAVORO RIFERITE ALL'ELENCO DESCRITTIVO DELLE VOCI. PRODOTTO [ ] (quantità x prezzo) N. N. Codice U.M. Q.tà in cifre IMPIANTO ANTINCENDIO, DI ACCUMULO E PRESSURIZZAZIONE I.S.I.S. MOZZALI "SEZIONE E SEDE" Fornitura e posa in opera di rete di idranti con sviluppo planimetrico come risulta dalle

Dettagli

V30 - V75. Compressori rotativi a palette. Intelligent Air Technology

V30 - V75. Compressori rotativi a palette. Intelligent Air Technology V30 - V75 Compressori rotativi a palette Intelligent Air Technology Compressori rotativi a palette a una velocità V30 - V75 La soluzione ideale per ogni applicazione in cui aria compressa di alta qualità

Dettagli

SCHEDE DI MANUTENZIONE

SCHEDE DI MANUTENZIONE Comune di Bologna Provincia di Bologna pag. 1 SCHEDE DI MANUTENZIONE OGGETTO: Lavori di manutenzione da eseguirsi presso gli stabili di proprietà della Cassa siti in Strada Maggiore, 53 e Via Fondazza,

Dettagli

SANITSON PREMIUM CAMPO DI IMPIEGO APPLICAZIONI VANTAGGI. Portata max: 62 m 3 /h

SANITSON PREMIUM CAMPO DI IMPIEGO APPLICAZIONI VANTAGGI. Portata max: 62 m 3 /h CAMPO DI IMPIEGO Portata max: 62 m 3 /h Prevalenza fino a: 25 mc.a. Temperatura d esercizio: +35 C* Tubazione di carico: DN 100 Tubazione di mandata: DN 32-65 Tubazione di aerazione: Ø 75 mm Canalina presa

Dettagli

TOTALE 272,22 Incidenza Oneri Sicurezza 8,17 (3 % su 272,22) 13% SPESE GENERALI SU 272,22 35,39 10% UTILE IMPRESA SU 307,61 30,76 PREZZO 338,37

TOTALE 272,22 Incidenza Oneri Sicurezza 8,17 (3 % su 272,22) 13% SPESE GENERALI SU 272,22 35,39 10% UTILE IMPRESA SU 307,61 30,76 PREZZO 338,37 INGG SALVATORE CATALANO & ORAZIO URSO Pag. 1 1) IA.002 Fornitura e posa in opera di idrante ant A.001 Operaio specializzato h 24,07 3 72,21 A.003 Operaio comune h 20,19 3 60,57 C.040 cassetta in lamiera

Dettagli

Impianti di Condizionamento: Impianti a tutt'aria e misti

Impianti di Condizionamento: Impianti a tutt'aria e misti Facoltà di Ingegneria - Polo di Rieti Corso di " Ipianti Tecnici per l'edilizia" Ipianti di Condizionaento: Ipianti a tutt'aria e isti Prof. Ing. Marco Roagna INTRODUZIONE Una volta noti i carichi sensibili

Dettagli

MANUALE D USO STAZIONE DI RECUPERO DI REFRIGERANTE

MANUALE D USO STAZIONE DI RECUPERO DI REFRIGERANTE MANUALE D USO STAZIONE DI RECUPERO DI REFRIGERANTE COD. 11131104-11131106 INDICE NORME GENERALI DI SICUREZZA 3 SPECIFICHE 4 PROCEDURA STANDARD PER IL RECUPERO DI FLUIDI/VAPORI 4 PROCEDURA DI SCARICO AUTOMATICO

Dettagli

Depliant di progettazione GARDENA 2012

Depliant di progettazione GARDENA 2012 Depliant di progettazione GARDENA 2012 GARDENA Sistea di irrigazione Se siete interessati a servizi di progettazione e installazione? Vi preghiao di rivolgervi direttaente alla nostra sedo www.gardena.ch

Dettagli

Impianti Meccanici Calcoli Esecutivi e Relazione illustrativa Rete Gas Metano

Impianti Meccanici Calcoli Esecutivi e Relazione illustrativa Rete Gas Metano ZeroCento - Studio di Pianificazione Energetica Ing. Ing. Maria Cristina Sioli via Zezio 54 - Coo via El Alaein 11/b - Coo Progetto Edilizia Residenziale Pubblica da locare a Canone Sociale e Moderato

Dettagli

Generatore di calore di potenza tra 35 kw e Tipo di apparecchiatura

Generatore di calore di potenza tra 35 kw e Tipo di apparecchiatura Scheda n. 1 Generatore di calore di potenza tra 35 kw e 350 kw e relativo impianto di Centrale. Pulizia generale della Centrale Termica, ovvero del locale di installazione, con verifica ed eventuale adeguamento

Dettagli

CZT CZT. Pompe di calore aria/acqua ad alta efficienza con compressore E.V.I E.V.I. ALTRE VERSIONI ACCESSORI

CZT CZT. Pompe di calore aria/acqua ad alta efficienza con compressore E.V.I E.V.I. ALTRE VERSIONI ACCESSORI Pompe di calore aria/acqua ad alta efficienza con compressore E.V.I -15 C +63 C +43 C E.V.I. C.O.P. 4,1 HP Le pompe di calore aria/acqua ad alta efficienza serie sono particolarmente adatte per applicazioni

Dettagli

Hydro EN. Gruppi antincendio conformi alla norma UNI EN 12845 con elettro e/o motopompe orizzontali

Hydro EN. Gruppi antincendio conformi alla norma UNI EN 12845 con elettro e/o motopompe orizzontali Gruppi antincendio conformi alla norma UNI EN 12845 con elettro e/o motopompe orizzontali Descrizione I gruppi di pompaggio per servizio antincendio Grundfos sono realizzati in accordo ai requisiti delle

Dettagli

STAZIONI DI SOLLEVAMENTO. STAZIONI DI SOLLEVAMENTO Divisione Depurazione 97 E DISSABBIATORI DEGRASSATORI VASCHE BIOLOGICHE TIPO IMHOFF VASCHE SETTICHE

STAZIONI DI SOLLEVAMENTO. STAZIONI DI SOLLEVAMENTO Divisione Depurazione 97 E DISSABBIATORI DEGRASSATORI VASCHE BIOLOGICHE TIPO IMHOFF VASCHE SETTICHE FANGI ATTIVI VASCE SETTICE VASCE BIOLOGICE TIPO IMOFF Divisione Depurazione 97 Degrassatore Imhoff Stazione di sollevamento 1. CON SINGOLA POMPA 2. CON DOPPIA POMPA 98 Divisione Depurazione CARATTERISTICE

Dettagli

COMPLESSO SAN BENIGNO

COMPLESSO SAN BENIGNO COMPLESSO SAN BENIGNO Studio per una infrastruttura di condizionaento del coplesso attraverso l uso dell acqua di are Introduzione Lo studio riporta alcune idee di assia ed una valutazione costi benefici

Dettagli

Circolatori. Circolatori Elettronici A Basso Consumo Per Applicazioni Di Riscaldamento/ Condizionamento/Acqua Sanitaria alpha 2 - alpha 2 n.

Circolatori. Circolatori Elettronici A Basso Consumo Per Applicazioni Di Riscaldamento/ Condizionamento/Acqua Sanitaria alpha 2 - alpha 2 n. 11 GRU Circolatori Temperatura Liquido: da +2 a +110 C, TF110 secondo CEN 335-2-51. Temperatura ambiente: max. +40 C. Pressione d esercizio: PN10. Umidità ambiente: max. 95%. Con funzione AutoAdapt. ersione

Dettagli

DISCIPLINARE ELEMENTI TECNICI

DISCIPLINARE ELEMENTI TECNICI LAVORI DI COSTRUZIONE DEL DEPURATORE COMUNALE PROGETTO DEFINITIVO DISCIPLINARE ELEMENTI TECNICI nell ambito del progetto definitivo per la realizzazione di impianto comunale per la depurazione delle acque

Dettagli

3" Pagina 16, 17 Via Toscana, 2-35127 4" Pagina 16, 18, 19 Padova. Tel 049.870.47.12 6" Pagina 16, 20, 21 Fax 049.870.68.82

3 Pagina 16, 17 Via Toscana, 2-35127 4 Pagina 16, 18, 19 Padova. Tel 049.870.47.12 6 Pagina 16, 20, 21 Fax 049.870.68.82 Elettropope di Superfice Autoadescanti Pagina 2, 3, 4, 6 Periferiche Pagina 3 Centrifughe Pagina 5, 6, 7 Elettropope Soergibili Inox / Plastica Pagina 8, 10 Inox Pagina 9, 10, 11 Inox / Ghisa Pagina 9

Dettagli

CATEGORIE DI LAVORO RIFERITE. PREZZO UNITARIO [ ] N. Codice ALL'ELENCO DESCRITTIVO DELLE VOCI U.M. Q.tà

CATEGORIE DI LAVORO RIFERITE. PREZZO UNITARIO [ ] N. Codice ALL'ELENCO DESCRITTIVO DELLE VOCI U.M. Q.tà IMPIANTO ANTINCENDIO, DI ACCUMULO E PRESSURIZZAZIONE Fornitura e posa in opera di rete di idranti con sviluppo planimetrico come risulta dalle tavole di progetto allegate, da realizzarsi conformemente

Dettagli

Serie GEN con Motopompe. 50 Hz

Serie GEN con Motopompe. 50 Hz Hz Serie GEN con Motopompe GRUPPI DI PRESSIONE ANTINCENDIO EN 1284, ELETTROPOMPE CON MOTORI AD ALTA EFFICIENZA E MOTOPOMPE CENTRIFUGHE ORIZZONTALI SERIE FHF e SHF Cod. 19146 Rev ev.a.a Ed.11/211 2 SOMMARIO

Dettagli

Catalogo TEC Formazione Tecnologica

Catalogo TEC Formazione Tecnologica TEC Bosch Training Esperienze Copetenze Robert Bosch S.p.A. Via M.A. Colonna, 35 20149 Milano tel +39 02 3696 2830 fax +39 02 3696 2397 tec@it.bosch.co www.bosch-tec.it Catalogo TEC Forazione Tecnologica

Dettagli

COMUNE DI LIZZANO PROVINCIA DI TARANTO

COMUNE DI LIZZANO PROVINCIA DI TARANTO COMUNE DI LIZZANO PROVINCIA DI TARANTO PROGETTO ESECUTIVO ADEGUAMENTO DELLA CENTRALE TERMICA E DELL'IMPIANTO DI RISCALDAMENTO DELL'ISTITUTO COMPRENSIVO "ALESSANDRO MANZONI" - PLESSO A. MANZONI ELABORATI

Dettagli

Prestazioni Rotore di taglio con effetto agitazione

Prestazioni Rotore di taglio con effetto agitazione Applicazioni Le pompe sommerse con sistema di taglio MultiCut vengono impiegate come stazioni fisse nella protezione di abitazioni singole e negli impianti di sollevamento. Sono indicate per l estrazione

Dettagli

TECHNOLOGIES 2000 S.r.l. via Baldinucci, 14/a - 59100 Prato pag. 2

TECHNOLOGIES 2000 S.r.l. via Baldinucci, 14/a - 59100 Prato pag. 2 via Baldinucci, 14/a - 59100 Prato pag. 2 D E S C R I Z I O N E D E L L' A R T I C O L O di misura P R E Z Z O UNITARIO Nr. 1 Fornitura e posa in opera di nr. 1 GRUPPO PRESSURIZZAZIONE ANTINCENDIO a norma

Dettagli

Eco Gas Power - ModuBlock Potenza maggiore di 115 kw Kit idraulici per centrali termiche

Eco Gas Power - ModuBlock Potenza maggiore di 115 kw Kit idraulici per centrali termiche Eco Gas Power - ModuBlock Potenza maggiore di 115 kw Kit idraulici per centrali termiche Eco Gas Power P>115 kw LP-021-V10.3 integrazione listino Power / ModuBlock Sistemi di riscaldamento ecologico 1

Dettagli

Krio. Refrigeratore e Pompa di Calore Aria/Acqua con Ventilatori Elicoidali

Krio. Refrigeratore e Pompa di Calore Aria/Acqua con Ventilatori Elicoidali Krio Refrigeratore e Pompa di Calore Aria/Acqua con Ventilatori Elicoidali Le serie KS M.E.R/M.E.H KS /T.E.H ad compressore sono disponibili in grandezze con potenze comprese tra 4,9 e,9 in versione refrigeratore

Dettagli

Schede Attività Programmate

Schede Attività Programmate Servizi di manutenzione integrata edifici-impianti degli immobili istituzionali della Scuola Normale Superiore Schede Attività Programmate Pisa, lì 13 gennaio 2014. Piazza dei Cavalieri, 7 56126 Pisa-Italy

Dettagli

Sistemi per il Controllo di Fumo e Calore

Sistemi per il Controllo di Fumo e Calore EVACUATORI FORZATI DI FUMO E CALORE Sistemi per il Controllo di Fumo e Calore 0 SISTEMI PER IL CONTROLLO DI FUMO E CALORE 1 2 DESCRIZIONE Gli evacuatori forzati PSO-AD permettono di risolvere problemi

Dettagli

CALDAIE A CONDENSAZIONE

CALDAIE A CONDENSAZIONE 60 CALDAIE A CONDENSAZIONE 04/2009 Mono RENDIMENTO CLASSE NOx 5 Modulo a condensazione idoneo all installazione esterna in conformità a quanto prescritto dal titolo II del D.M. 12 aprile 1996 Mono: un

Dettagli

Scalda acqua in pompa di calore HOT WATER

Scalda acqua in pompa di calore HOT WATER Scalda acqua in pompa di calore Caratteristiche Principali caratteristiche TWMI 190C TWMI 300A 1580 1920 568 101 kg 650 129 kg 2 Incentivi statali I requisiti da rispettare per usufruire di qualsiasi incentivo

Dettagli

CENTRALI TERMICHE A CONDENSAZIONE PREASSEMBLATE CON CALDAIE SERIE MDL

CENTRALI TERMICHE A CONDENSAZIONE PREASSEMBLATE CON CALDAIE SERIE MDL CENTRALI TERMICHE A CONDENSAZIONE PREASSEMBLATE CON CALDAIE SERIE MDL Serie CTP MDL mod. da 70 a 900 kw singola (fino a 300 kw) doppia (fino a 600 kw) tripla (fino a 900 kw) MODELLI DISPONIBILI u CTP 1MDL

Dettagli

4SR Elettropompe sommerse da 4"

4SR Elettropompe sommerse da 4 4SR Elettropompe sommerse da 4" CAMPO DELLE PRESTAZIONI Portata fino a 375 (22.5 ) Prevalenza fino a 45 m LIMITI D IMPIEGO Temperatura del liquido fino a +35 C Contenuto di sabbia massimo 15 g/m³ Profondità

Dettagli

CATALOGO GENERALE RISCALDAMENTO MULTIBLUE

CATALOGO GENERALE RISCALDAMENTO MULTIBLUE CATALOGO GENERALE RISCALDAMENTO MULTIBLUE 15 SISTEMI DI CALDAIE IN CASCATA MODULI MULTIBLUE La semplicità della modularità 1 2 14 11 10 3 14 17 6 9 15 4 13 8 5 16 12 7 COMPONENTI PRINCIPALI 1. Kit collettore

Dettagli

RETI IDRANTI UNI 10779-07. A cura di BM SISTEMI srl. Progettazione, Installazione ed Esercizio

RETI IDRANTI UNI 10779-07. A cura di BM SISTEMI srl. Progettazione, Installazione ed Esercizio RETI IDRANTI Progettazione, Installazione ed Esercizio UNI 10779-07 A cura di BM SISTEMI srl Introduzione La progettazione e l installazione delle reti idranti è regolata in Italia dalla norma UNI 10779.

Dettagli

ALLEGATO - C ATTIVITA' DI CONDUZIONE IMPIANTI

ALLEGATO - C ATTIVITA' DI CONDUZIONE IMPIANTI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO DELLA GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA CONDUZIONE E DELLA MANUTENZIONE DEL MAXXI - MUSEO NAZIONALE DELLE ARTI DEL XXI SECOLO ALLEGATO - C Generatore di acqua

Dettagli

CONDIZIONATORE D ARIA PRIMARIA CAP 700-1000

CONDIZIONATORE D ARIA PRIMARIA CAP 700-1000 CONDIZIONATORE D ARIA PRIMARIA CAP 700-1000 1 Indice 1. Generalità 4 1.1 Descrizione della macchina e componenti principali 4 1.2 Descrizione del funzionamento 5 2. Caratteristiche tecniche 6 2.1 Caratteristiche

Dettagli

Misure elettriche circuiti a corrente continua

Misure elettriche circuiti a corrente continua Misure elettriche circuiti a corrente continua Legge di oh Dato un conduttore che connette i terinali di una sorgente di forza elettrootrice si osserva nel conduttore stesso un passaggio di corrente elettrica

Dettagli

caldaia murale a gas a condensazione istantanea

caldaia murale a gas a condensazione istantanea caldaia murale a gas a condensazione istantanea Ecologica ed economica con la tecnologia a condensazione Compatta con il nuovo scambiatore primario Silenziosa con il mantello fonoassorbente e il silenziatore

Dettagli

Sommario. Guida al capitolato 2 Dati tecnici 3 Descrizione e dimensioni 6 Aspirazione aria e scarico fumi 8 Accessori 12

Sommario. Guida al capitolato 2 Dati tecnici 3 Descrizione e dimensioni 6 Aspirazione aria e scarico fumi 8 Accessori 12 Murali Standard Residenziale Sommario Guida al capitolato 2 Dati tecnici 3 Descrizione e dimensioni 6 Aspirazione aria e scarico fumi 8 Accessori 12 1 Mynute Special Guida al capitolato Mynute Special

Dettagli

Sommario. Guida al capitolato 2 Dati tecnici 4 Descrizione e installazione 6 Aspirazione aria e scarico fumi 9 Accessori 11

Sommario. Guida al capitolato 2 Dati tecnici 4 Descrizione e installazione 6 Aspirazione aria e scarico fumi 9 Accessori 11 Murali Standard Residenziale Sommario Guida al capitolato 2 Dati tecnici 4 Descrizione e installazione 6 Aspirazione aria e scarico fumi 9 Accessori 11 1 Meteo BOX Guida al capitolato Meteo MIX C.S.I.

Dettagli

TIP Aerotermi TIP. Aerotermi come apparecchi a parete e soffitto Catalogo tecnico

TIP Aerotermi TIP. Aerotermi come apparecchi a parete e soffitto Catalogo tecnico TIP Aeroteri TIP Aeroteri coe apparecchi a parete e soffitto Catalogo tecnico Indice 01 Inforazioni sul prodotto 6 Panoraica 7 Dati sul prodotto 8 Guida alla scelta: Panoraica delle versioni 9 TIP in un

Dettagli

STAZIONI DI SOLLEVAMENTO COMPATTE

STAZIONI DI SOLLEVAMENTO COMPATTE STAZIONI DI SOLLEVAMENTO COMPATTE MODELLI ST100 / ST200 / ST500 / ST500 DUO Le stazioni di sollevamento prefabbricate costituiscono un'efficace ed economica soluzione per la raccolta e il rilancio delle

Dettagli

Descrizione sintetica

Descrizione sintetica Rif. Descrizione sintetica Costo fornitura (1) Prezzi manodopera per installazione / riparazione (2) Costo orario effettivo al 1 gen. 2013 (3) Utili d'impresa e spese generali (4) 1 Materiale Elettrostrumentale

Dettagli

Centrale termica per EcoBongas

Centrale termica per EcoBongas Centrale termica per EcoBongas Istruzioni di montaggio Centrale termica per BCC 80 singola e in cascata Centrale termica per BCC 120 singola e in cascata Centrale termica per BCC 160 singola e in cascata

Dettagli

Valvola di intercettazione del combustibile certificata e tarata a banco INAIL (Ex ISPESL)

Valvola di intercettazione del combustibile certificata e tarata a banco INAIL (Ex ISPESL) Valvola di intercettazione del combustibile certificata e tarata a banco INIL (x ISPSL) serie 40 RIT ISO 900 M 64 ISO 900 No. 000 LI 074/4 sostituisce dp 074/ Generalità Le valvole di intercettazione combustibile

Dettagli

MEZZI DI ESTINZIONE FISSI. norma UNI 11292/2008

MEZZI DI ESTINZIONE FISSI. norma UNI 11292/2008 MEZZI DI ESTINZIONE FISSI SISTEMI AUTOMATICI SPRINKLER norma UNI 12845/2009 Specifica i requisiti e fornisce i criteri per la progettazione l installazione e la manutenzione di impianti fissi antincendio

Dettagli

Gruppo Sfera Gruppi serie GXS, GMD, GTKS, GHV

Gruppo Sfera Gruppi serie GXS, GMD, GTKS, GHV Hz Gruppo Sfera Gruppi serie GXS, GMD, GTKS, GHV GRUPPI DI PRESSIONE PER USO RESIDENZIALE Cod. 191 Rev ev.b.b Ed.3/1 SOMMARIO Introduzione generale...3 Descrizione del funzionamento... Scelta e selezione...

Dettagli

Provincia di Lecce PROGETTO ESECUTIVO

Provincia di Lecce PROGETTO ESECUTIVO CITTÀ DI MELISSANO Provincia di Lecce RISTRUTTURAZIONE E MESSA IN SICUREZZA DELL'EDIFICIO SCOLASTICO "ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE - SCUOLA SECONDARIA I GRADO" DI VIA FELLINE - MELISSANO (LE) PROGETTO

Dettagli

Informazioni Prodotto

Informazioni Prodotto Energia. Calore. Innovazione. Informazioni Prodotto www.a-tron.de Informazioni generali Il VARMECO NOVA-TRON basato sul principio tecnico della cogenerazione, viene utilizzato per sistemi che necessitano

Dettagli

. Pagina 20. P R E Z Z O Euro D E S C R I Z I O N E D E L L ' A N A L I S I

. Pagina 20. P R E Z Z O Euro D E S C R I Z I O N E D E L L ' A N A L I S I . Pagina 20 D1.02.001.02 Fornitura e Posa in Opera di sanitario ergonometrico monoblocco con scarico a pavimento, con cassetta a zaino di colore bianco 57x38, completo di fissaggi e curva tecnica. Sono

Dettagli

1. Premessa. 2. Descrizione degli impianti antincendio

1. Premessa. 2. Descrizione degli impianti antincendio Sommario 1. Premessa...2 2. Descrizione degli impianti antincendio...2 3. Centrali antincendio...4 4. Locali destinati ad ospitare i gruppi di pressurizzazione (Osservanza della norma UNI 11292 - Agosto

Dettagli

caldaia murale a gas a condensazione istantanea Ecologica ed economica con la tecnologia a condensazione Compatta con il nuovo scambiatore primario

caldaia murale a gas a condensazione istantanea Ecologica ed economica con la tecnologia a condensazione Compatta con il nuovo scambiatore primario caldaia murale a gas a condensazione istantanea La via semplice al risparmio Ecologica ed economica con la tecnologia a condensazione Compatta con il nuovo scambiatore primario Silenziosa con il mantello

Dettagli

AARIA S. Denominazione commerciale

AARIA S. Denominazione commerciale SISTEMI OME DI CAORE E VENTIAZIONE Condizionatore d'aria a parete AARIA S SOARE TERMICO E BOITORI ROFESSIONAE ROFESSIONAE COMEMENTI DI IMIANTO 202 Ionizzatore Monosplit Inverter a parete opa di calore

Dettagli

Contabilizzazione, riscaldamento alta e bassa temperatura e produzione acqua calda sanitaria per impianti a condensazione

Contabilizzazione, riscaldamento alta e bassa temperatura e produzione acqua calda sanitaria per impianti a condensazione Contabilizzazione, riscaldamento alta e bassa temperatura e produzione acqua calda sanitaria per impianti a condensazione Dima con tubi di lavaggio Idraulica Modulo completo di portella DESCRIZIONE ESEMPIO

Dettagli

Aura R K 50S (M) (cod. 0876052080)

Aura R K 50S (M) (cod. 0876052080) Aura R K 50S (M) (cod. 0876052080) Caldaie a condensazione, a camera stagna ad altissimo rendimento adatta per il riscaldamento. Scambiatore lamellare in alluminio ad elevatissimo scambio termico. Bruciatore

Dettagli

POMPE DI CALORE CONDENSATE AD ACQUA CON COMPRESSORI SCROLL (SINGOLI E TANDEM)

POMPE DI CALORE CONDENSATE AD ACQUA CON COMPRESSORI SCROLL (SINGOLI E TANDEM) PWE 352 Ka+CF H 2 O R-407C R-134a Serie PWE... Potenza da 32 a 350 kw - 1 e 2 circuiti Le pompe di calore della serie PWE, condensate ad acqua, sono progettate per installazione interna e sono particolarmente

Dettagli

Posizione ufficiale CETOP sulla Direttiva Macchine (2006/42/CE)

Posizione ufficiale CETOP sulla Direttiva Macchine (2006/42/CE) Posizione ufficiale CETOP sulla Direttiva Macchine (2006/42/CE) 1 Componenti oleoidraulici e pneumatici e loro classificazione secondo la Direttiva 1 Macchine 1.1 Macchine 2 1.2 Quasi-macchine (PCM, Partly

Dettagli

SERBATOIO GPL RISCALDATO PER INSTALLAZIONE INTERRATA MODELLO NATURA LT 10.000 12.500

SERBATOIO GPL RISCALDATO PER INSTALLAZIONE INTERRATA MODELLO NATURA LT 10.000 12.500 SERBATOIO GPL RISCALDATO PER INSTALLAZIONE INTERRATA MODELLO NATURA LT 10.000 12.500 MANUALE TECNICO/COMMERCIALE Manuale TC GPLRISC 10000/12500 ediz 01-2011 pag. 1 SERBATOIO PER DEPOSITO G.P.L. INTERRATO

Dettagli

10006 MOTOPOMPA PORTATILE WILDFIRE MINI STRIKER / MOSKITO

10006 MOTOPOMPA PORTATILE WILDFIRE MINI STRIKER / MOSKITO 10006 MOTOPOMPA PORTATILE WILDFIRE MINI STRIKER / MOSKITO Pompa Centrifuga mono stadio con corpo e girante in lega leggera Avviamento Manuale a strappo Questa pompa è progettata per un utilizzo dove viene

Dettagli

Componenti per la distribuzione, regolazione e controllo delle reti idriche

Componenti per la distribuzione, regolazione e controllo delle reti idriche Componenti per la distribuzione, regolazione e controllo delle reti idriche A Division of Watts Water Technologies Inc. A Division of Watts Water Technologies Inc. Una gamma completa di prodotti al vostro

Dettagli

PARVA RECUPERA. Caldaie murali a condensazione pe r impia nti tradizionali

PARVA RECUPERA. Caldaie murali a condensazione pe r impia nti tradizionali PARVA RECUPERA Caldaie murali a condensazione pe r impia nti tradizionali CALDAIE MURALI PARVA RECUPERA Parva Recupera è la caldaia a condensazione pensata per gli impianti tradizionali e facilmente adattabile

Dettagli

Sistema di controllo per iniezione sequenziale, montato su carrello

Sistema di controllo per iniezione sequenziale, montato su carrello Sistema di controllo per iniezione sequenziale, montato su carrello Componenti: "Sequentia" SE802E + Minicentrale oleodinamica F014/0050 F014/0050-IT Rev.0-15/12/2014 Pg. 1/5 Minicentrale oleodinamica

Dettagli

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING POTENZA FRIGORIFERA DA 4 A 26,8 kw ED.P 161 SF E K 98 FC La gamma di condizionatori

Dettagli

Aura FLC B. Possibilità di installazione in cascata

Aura FLC B. Possibilità di installazione in cascata Aura FLC B Generatore termico in acciaio a condensazione, funzionante anche in batteria (cascata certificata INAIL). Corpo caldaia in acciaio a sviluppo verticale a basso carico termico, grande contenuto

Dettagli