Logo. (Setup Kit)

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Logo. http://www.softronix.com/logo.html (Setup Kit)"

Transcript

1 Logo Logo è un linguaggio di programmazione essenzialmente didattico; È orientato alla creazione di grafica vettoriale, ma può essere usato per fare qualsiasi tipo di programma; MSWLogo è una versione che funziona in ambiente Microsoft. URL sito: (Setup Kit) 1

2 Programmare una tartaruga MIT, anni 50: primi linguaggi per programmare piccoli robot (dalla forma di tartaruga); Seymour Papert, anni 60: introduce un linguaggio per fare programmare i robot dai bambini. Nasce il Logo. La tartaruga è rappresentata in MSWLogo da un triangolo: 2

3 L interfaccia di MSWLogo Tartaruga in posizione iniziale (home) Area di lavoro 3

4 L interfaccia di Logo Storia comandi eseguiti Linea comandi Logo 4

5 I primi comandi Forward n (fd); (n è un numero) Back n (bk); (idem) Left a (lt); (a è un angolo espresso in gradi) Right a (rt); (idem) Home; ClearScreen (cs); 5

6 Disegnare un quadrato Suddivisione del problema in sottoproblemi: 1. Disegnare il primo lato di 100 pixel; 2. Disegnare il secondo lato di 100 pixel; 3. Disegnare il terzo lato di 100 pixel; 4. Disegnare il quarto lato di 100 pixel; 5. Tornare alla condizione di partenza. 6

7 Un primo esempio: un quadrato 7

8 Il programma per disegnare un quadrato 1/ 79 1/ 79 1/

9 Esercizi 1. Costruire un quadrato partendo dal lato più a destra (suggerimento: la costruzione avverrebbe in senso antiorario); 2. Disegnare un rettangolo con la base lunga 100 pixel e l altezza lunga 25 pixel; 3. Disegnare un triangolo equilatero (i.e., ha tutti i lati uguali ma anche tutti gli angoli uguali a 60 gradi); 4. Disegnare un triangolo isoscele; 5. Disegnare un pentagono; 9

10 Osservazione rt 120 fd = 120 fd 100 rt 120 fd

11 Altri comandi importanti PenUp (PU); PenDown (PD); PenErase (PE); PenPaint (PPT); SetPenColor (list Red Green Blue); Bye. 11

12 Due quadrati concentrici Esercizio: Disegnare i quadrati riportati in figura 12

13 Due quadrati concentrici Suddivisione del problema in sottoproblemi: 1. Disegnare il primo quadrato (lato di 100 pixel); 2. Posizionarsi per il secondo quadrato; 3. Cambiare colore (rosso); 4. Disegnare il secondo quadrato (lato di 50 pixel); 5. Tornare alla condizione di partenza. 13

14 Due quadrati concentrici Primo quadrato: fd 100 rt 90 fd 100 rt 90 fd 100 home 14

15 Due quadrati concentrici fd 25 pd pu fd 25 rt 90 cambiamo colore: setpencolor (list ) 15

16 Altri Colori 16

17 Due quadrati concentrici Secondo quadrato: fd 50 lt 90 fd 50 lt 90 fd 50 lt 90 fd 50 lt 90 Ritorno a casa: pu home pd 17

18 Il programma per disegnare due quadrati fd 100 rt 90 fd 100 rt 90 fd 100 home pu fd 25 rt 90 fd 25 pd setpencolor (list ) fd 50 lt 90 fd 50 lt 90 fd 50 lt 90 fd 50 lt 90 pu home pd 18

19 Cicli iterativi: Repeat Sintassi: Repeat n [ comando1 comando2 ] Semantica: per un numero n di volte, vengono eseguiti i comandi tra parentesi quadre. 19

20 Esempi di cicli Disegnare un triangolo equilatero: repeat 3 [ fd 100 rt 120 ] Disegnare un pentagono: repeat 5 [ fd 100 rt 72 ] Disegnare un rettangolo 100x25: repeat 2 [ fd 100 rt 90 fd 25 rt 90 ] 20

21 Esercizi Disegnare un cerchio (sembra assurdo, ma ); Capire il seguente programma e cosa disegna prima ancora di eseguirlo: repeat 2 [ fd 100 pu rt 90 fd 25 rt 90 pd ] rt 90 repeat 2 [ fd 25 pu lt 90 fd 100 lt 90 pd ] lt 90 21

22 Funzioni e procedure Buona programmazione: Semplificare la leggibilità del codice; Ridurre la complessità; Creare moduli per ogni sottoproblema; Per ogni modulo, scrivere: Una procedura, oppure Una funzione (se si vuole un risultato in output). 22

23 Funzioni e procedure Un programma viene ad essere suddiviso in: una procedura principale (main) richiamata appena si esegue il programma una serie di procedure secondarie (i moduli) richiamate per essere eseguite dalla procedura principale o da altre procedure secondarie 23

24 Procedura Per ogni procedura abbiamo: Un nome (ad esempio: quadrato) Un codice (ad esempio: repeat 4 [ fd 100 rt 90 ] ) Una procedura viene chiamata utilizzando il suo nome. Prima di poter chiamare una procedura, dobbiamo definirla. 24

25 Definire una procedura: il nome To nome_procedura Ad esempio: definiamo la funzione quadrato: 25

26 Definire una procedura: il codice Scrivere il codice nella finestra che appare: Ad esempio: repeat 4 [ fd 100 rt 90 ] Quando il codice è finito, battere End e poi cliccare su OK. 26

27 Modificare una procedura: l editor Edit nome_procedura Ad esempio: Edit quadrato 27

28 Chiamare una procedura Scrivere il nome Esempio: quadrato Definizione Chiamata Informazione di MSWLogo sulla definizione Risultato della chiamata Invocato Editor della procedura 28

29 Due quadrati concentrici II Suddivione del problema in sottoproblemi: 1. Disegnare il primo quadrato (lato di 100 pixel); 2. Posizionarsi per il secondo quadrato; 3. Cambiare colore (rosso); 4. Disegnare il secondo quadrato (lato di 50 pixel); 5. Tornare alla condizione di partenza. 29

30 Due quadrati concentrici II Suddivisione in moduli (procedura principale): 1. Quadrato1 2. Posizionamento 3. Cambia_in_rosso 4. Quadrato2 5. My_home 30

31 Definizione: quadrato1 to quadrato1 end repeat 4 [ fd 100 rt 90 ] 31

32 Definizione: quadrato2 to quadrato2 end repeat 4 [ fd 50 rt 90 ] 32

33 Definizione: posizionamento to posizionamento pu fd 25 rt 90 fd 25 lt 90 pd end 33

34 Definizione: cambia_in_rosso to cambia_in_rosso end setpencolor (list ) 34

35 Definizione: my_home to my_home pu home pd setpencolor (list 0 0 0) end 35

36 Definizione: procedura principale to main quadrato1 posizionamento cambia_in_rosso quadrato2 my_home end 36

37 Esecuzione del programma Battere main nella Commander Window di Logo. 37

38 Ricapitolando: un passo avanti verso Possibilità di generalizzare un programma: se volessi disegnare un quadrato di 125 e uno interno di 75 mi basta modificare le procedure quadrato1 e quadrato2 Suddivisione in moduli (procedure) che risolvono in maniera indipendente i sottoproblemi In maniera indipendente, i.e., la modifica di una procedura non deve influire sulle altre A tal fine è bene fare riferimento alle coordinate assolute 38

39 Salvare e Caricare un programma Save nome_file.lgo Esempio: save due_quadrati.lgo Load nome_file.lgo Esempio: load due_quadrati.lgo Oppure: File > Save as File > Load 39

40 Esercizio Disegnare la casa riportata in figura. Ricordare di: 1. Suddividere il problema in sottoproblemi; 2. Scrivere una procedura per ogni modulo; 3. Scrivere una procedura principale; 40

41 Osservazione È consigliabile scrivere delle procedure che contengano sempre la chiamata alla procedura my_home all inizio ed alla fine. Esempio: to quadrato end my_home repeat 4 [ fd 100 rt 90 ] my_home 41

Valori Alfanumerici. Informatica di Base -- R.Gaeta 1

Valori Alfanumerici. Informatica di Base -- R.Gaeta 1 Valori Alfanumerici Finora abbiamo utilizzato solo valori numerici; Se vogliamo usare valori alfanumerici (caratteri e numeri), usiamo le stringhe; In Logo le stringhe si delimitano con le parentesi quadre;

Dettagli

Esercizio su quadrati sovrapposti alternati: problema

Esercizio su quadrati sovrapposti alternati: problema Esercizio su quadrati sovrapposti alternati: problema Riprodurre i disegni del tipo riportato in figura, in cui è possibile decidere il numero di quadrati da tracciare, il lato del quadrato più in basso

Dettagli

ESERCIZI IN LOGO & COMPITI SCRITTI ANNO ACCADEMICO 2002/2003 PROF. DOMENICO BENEVENTANO. L esame consiste in una prova scritta formata da due parti:

ESERCIZI IN LOGO & COMPITI SCRITTI ANNO ACCADEMICO 2002/2003 PROF. DOMENICO BENEVENTANO. L esame consiste in una prova scritta formata da due parti: ESERCIZI IN LOGO & COMPITI SCRITTI ANNO ACCADEMICO 2002/2003 PROF. DOMENICO BENEVENTANO MODALITÀ D ESAME L esame consiste in una prova scritta formata da due parti: La prima parte, da realizzare usando

Dettagli

LibreLOGO vs KOJO: DUE TARTARUGHE A CONFRONTO

LibreLOGO vs KOJO: DUE TARTARUGHE A CONFRONTO LibreLOGO vs KOJO: DUE TARTARUGHE A CONFRONTO Prefazione Un manuale nato con lo scopo di creare un supporto per coloro che hanno difficoltà con LibreLogo, fornendo una valida alternativa: Kojo. Questo

Dettagli

MATEMATICA CON LA TARTARUGA

MATEMATICA CON LA TARTARUGA PERCORSO DIDATTICO DUE ORE SETTIMANALI CON 12 ALUNNI DELLE PRIME CLASSI L'INZIO DELL'ATTIVITA' DIDATTICA HA RIGUARDATO L'APPROCCIO ALLA RETE DIDATTICA E AL COMPUTER SPIEGAZIONE DEL SOFTWARE E DELLE SUE

Dettagli

SSIS Ambienti di programmazione multiagente

SSIS Ambienti di programmazione multiagente SSIS 2007 Maria Rita Laganà, Dipartimento di Informatica Università di Pisa Incontro I: Ambienti di programmazione multiagente la ricorsione e il parallelismo Presentazione Pagina web del corso: www.di.unipi.it/~lagana/ssis/ssis_2007.htm

Dettagli

Sistemi Multi-agente

Sistemi Multi-agente Sistemi Multi-agente Multi-agente Il concetto di comunicazione con altri agenti porta ai sistemi multi-agente I sistemi attualmente più diffusi sono StarLogo NetLogo StarLogo Si basa su Logo. Si programmano

Dettagli

ESERCIZI DI CREATIVITÀ GIOCARE CON LA RIPETIZIONE IN LOGO

ESERCIZI DI CREATIVITÀ GIOCARE CON LA RIPETIZIONE IN LOGO ESERCIZI DI CREATIVITÀ GIOCARE CON LA RIPETIZIONE IN LOGO Questo tipo di percorso prende avvio dalla lettura di un bellissimo testo di Bruno Munari, Fantasia. Il testo è proprio un elogio alla fantasia,

Dettagli

Fondamenti di Informatica

Fondamenti di Informatica Fondamenti di Informatica Prof. Arcangelo Castiglione A.A. 2016/17 : OUTLINE Caratteristiche Come si presenta Utilizzo del blocco di output Esempio Utilizzo dei blocchi di input, output ed esecuzione Esempio

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO. Contenuti Attività Metodo Strumenti Durata (in ore)

SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO. Contenuti Attività Metodo Strumenti Durata (in ore) SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO Obiettivi di apprendimento Contenuti Attività Metodo Strumenti Durata (in ore) Valutazione degli obiettivi di apprendimento Valutazione della competenza Conoscere i poligoni

Dettagli

Tipi di linea. Tipi di Linea - R.Virili 1

Tipi di linea. Tipi di Linea - R.Virili 1 Tipi di linea Tipi di Linea - R.Virili 1 Tipi di linea standard AutoCAD offre 38 diversi tipi di linea che sono salvati nel file: ACADISO.LIN per le unità Metriche ACAD.LIN per le unità Inglesi Tipi di

Dettagli

Logo. è il punto in cui si trova la tartaruga al momento dell avvio del programma

Logo. è il punto in cui si trova la tartaruga al momento dell avvio del programma Logo COMANDI LOGO AVANTI INDIETRO DESTRA SINISTRA PULISCHERMO PULISCITESTO NASTARTA A I D S PS PT NT nasconde la tartaruga PULISCI MOSTARTA TANA SULAPENNA PENNAGIU CANCEPENNA PENNAINVERSA MT mostra la

Dettagli

Il Mondo della Tartaruga - Programmazione LOGO

Il Mondo della Tartaruga - Programmazione LOGO Un pó di storia Il Logo é un ambiente di apprendimento, non solo uno dei piú potenti linguaggi di programmazione oggi disponibili per personal computer. Il Mondo della Tartaruga - Programmazione LOGO Prof.

Dettagli

Laboratorio di programmazione

Laboratorio di programmazione Laboratorio di programmazione 30 novembre 2007 Sequenze di Collatz Considerate la seguente regola: dato un numero intero positivo n, se n è pari lo si divide per 2, se è dispari lo si moltiplica per 3

Dettagli

Una classe, una tartaruga e le geometrie di Collemaggio

Una classe, una tartaruga e le geometrie di Collemaggio Una classe, una tartaruga e le geometrie di Collemaggio Classe Quinta D Scuola E. De Amicis D.D. Silvestro dell'aquila a.s. 2015 2016 Bambini qui c'è tanto lavoro da fare. Io vi guiderò dentro le geometrie

Dettagli

GEOGEBRA. Nella scuola del Primo Ciclo

GEOGEBRA. Nella scuola del Primo Ciclo GEOGEBRA Nella scuola del Primo Ciclo GEOGEBRA GeoGebra è un software gratuito di matematica dinamica. In questi due incontri saranno utilizzati solo gli strumenti geometrici Con questo software è possibile

Dettagli

una tessera più grande con la stessa forma. Come avete fatto? Tenete traccia della soluzione nel disegno qui sotto.

una tessera più grande con la stessa forma. Come avete fatto? Tenete traccia della soluzione nel disegno qui sotto. SCHEDA E - PITAGORA E LA SIMILITUDINE Puzzle 1 a. Avete a disposizione quattro tessere di forma quadrata, usatele per ottenere una tessera più grande con la stessa forma. Come avete fatto? Tenete traccia

Dettagli

Heidi Gebauer Juraj Hromkovič Lucia Keller Ivana Kosírová Giovanni Serafini Björn Steffen. Programmare con LOGO

Heidi Gebauer Juraj Hromkovič Lucia Keller Ivana Kosírová Giovanni Serafini Björn Steffen. Programmare con LOGO Heidi Gebauer Juraj Hromkovič Lucia Keller Ivana Kosírová Giovanni Serafini Björn Steffen Programmare con LOGO 1 Istruzioni di base Un istruzione è un comando che il computer è in grado di capire e di

Dettagli

1. IL CERCHIO COLORATO

1. IL CERCHIO COLORATO 1. IL CERCHIO COLORATO Utilizzare l icona per inserire un segmento di data lunghezza Cliccare sul punto (estremo) e scrivere quindi la lunghezza del segmento (10 per esempio) Cliccare col tasto destro

Dettagli

CIRCONFERENZA E CERCHIO

CIRCONFERENZA E CERCHIO CIRCONFERENZA E CERCHIO CERCHIO Perimetro (circonferenza) Area La circonferenza è circa 3 volte ( ) la lunghezza del diametro C= d oppure C=2 r A = r 2 Formule inverse d=c: r=c:(2 ) SETTORE CIRCOLARE È

Dettagli

I PARALLELOGRAMMI Si dice PARALLELOGRAMMA un quadrilatero avente i lati opposti paralleli a due a due.

I PARALLELOGRAMMI Si dice PARALLELOGRAMMA un quadrilatero avente i lati opposti paralleli a due a due. I PARALLELOGRAMMI Si dice PARALLELOGRAMMA un quadrilatero avente i lati opposti paralleli a due a due. A D B H C K Una particolarità del parallelogramma è che mantiene le sue caratteristiche anche quando

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA PROGRAMMAZIONE AD ALTO LIVELLO IL LINGUAGGIO JAVA. Fondamenti di Informatica - D. Talia - UNICAL 1. Fondamenti di Informatica

INTRODUZIONE ALLA PROGRAMMAZIONE AD ALTO LIVELLO IL LINGUAGGIO JAVA. Fondamenti di Informatica - D. Talia - UNICAL 1. Fondamenti di Informatica Fondamenti di Informatica INTRODUZIONE ALLA PROGRAMMAZIONE AD ALTO LIVELLO IL LINGUAGGIO JAVA Fondamenti di Informatica - D. Talia - UNICAL 1 Fondamenti di Informatica - Programma Un programma è una formulazione

Dettagli

TIPI DI TRIANGOLO La classificazione dei triangoli può essere fatta o in riferimento ai lati oppure agli angoli. Sulla base dei lati abbiamo:

TIPI DI TRIANGOLO La classificazione dei triangoli può essere fatta o in riferimento ai lati oppure agli angoli. Sulla base dei lati abbiamo: TIPI DI TRIANGOLO La classificazione dei triangoli può essere fatta o in riferimento ai lati oppure agli angoli. Sulla base dei lati abbiamo: TRIANGOLO EQUILATERO Il triangolo equilatero ha i tre lati

Dettagli

1. costruzione di un TRIANGOLO ISOSCELE di assegnati lati

1. costruzione di un TRIANGOLO ISOSCELE di assegnati lati LABORATORIO DI GEOMETRIA COSTRUZIONI DI BASE DI POLIGONI 1. costruzione di un TRIANGOLO ISOSCELE di assegnati lati Si costruisce un segmento AB, base del triangolo, ed un segmento CD, lato obliquo. Si

Dettagli

Introduzione a Visual Studio Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli Sesto San Giovanni

Introduzione a Visual Studio Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli Sesto San Giovanni Introduzione a Visual Studio 2010 Prof. Francesco Accarino IIS Altiero Spinelli Sesto San Giovanni Sviluppo del Software Un editor e un word processor specializzato e usato per scrivere i moduli sorgenti

Dettagli

Processamento delle immagini

Processamento delle immagini Processamento delle immagini Docente: Domenico Daniele Bloisi Novembre 2017 Esercizio 1 Utilizzare il linguaggio di programmazione Python e la libreria OpenCV per visualizzare sullo schermo il logo ASL

Dettagli

1 La traslazione. 2 La composizione di traslazioni. 3 La rotazione

1 La traslazione. 2 La composizione di traslazioni. 3 La rotazione 1 La traslazione Per poter applicare una traslazione ad una generica figura geometrica si deve: ± creare il vettore di traslazione AB mediante il comando Vettore tra due punti; ± cliccare con il mouse

Dettagli

POLIGONI INSCRITTI E CIRCOSCRITTI A UNA CIRCONFERENZA

POLIGONI INSCRITTI E CIRCOSCRITTI A UNA CIRCONFERENZA POLIGONI INSCRITTI E CIRCOSCRITTI A UNA CIRCONFERENZA Poligoni Inscritti ad una circonferenza: Un poligono è inscritto in una circonferenza se tutti i suoi vertici appartengono alla circonferenza e gli

Dettagli

Guida all installazione ed all uso di ASIM

Guida all installazione ed all uso di ASIM Corso di Calcolatori Elettronici I Guida all installazione ed all uso di ASIM ing. Alessandro Cilardo Corso di Laurea in Ingegneria Biomedica Ciclo di sviluppo semplificato di programmi assembly MC68000

Dettagli

LA GEOMETRIA DELLA TARTARUGA

LA GEOMETRIA DELLA TARTARUGA LA GEOMETRIA DELLA TARTARUGA CAPITOLO 4 Tracciare figure Iniziamo con una figura semplice: il QUADRATO. Certamente sai che un quadrato ha tutti i lati uguali e gli angoli uguali. Dopo aver avviato Logo

Dettagli

REGOLA DELLA SEMPLIFICAZIONE DELLE AREE

REGOLA DELLA SEMPLIFICAZIONE DELLE AREE REGOLA DELLA SEMPLIFICAZIONE DELLE AREE Ogni formula di calcolo delle aree dei poligoni può essere espressa tramite una frazione avente al numeratore un prodotto di due valori e un unico valore al denominatore.

Dettagli

Geometria figure piane Raccolta di esercizi

Geometria figure piane Raccolta di esercizi Geometria figure piane Raccolta di esercizi RETTANGOLO 1. Calcola il perimetro e l area di un rettangolo le cui dimensioni misurano rispettivamente 13 cm e 22 cm. [70 cm; 286 cm 2 ] 2. Un rettangolo ha

Dettagli

Corso di Laurea Ingegneria Informatica Laboratorio di Informatica

Corso di Laurea Ingegneria Informatica Laboratorio di Informatica Corso di Laurea Ingegneria Informatica Laboratorio di Informatica Capitolo 4 Traduzione ed esecuzione di programmi Ottobre 2006 Traduzione ed esecuzione di programmi 1 Nota bene Alcune parti del presente

Dettagli

Comandi principali di Linux (1)

Comandi principali di Linux (1) Laboratorio I Comandi principali di Linux (1) Sintassi: [comando] [opzioni] [argomenti] ls mostra il contenuto di una director l versione lunga a mostra anche i files nascosti che iniziano con. t presenta

Dettagli

Generazione di una mesh rettangolare

Generazione di una mesh rettangolare Generazione di una mesh rettangolare asse y Lunghezza F2 (x0,y0) Lunghezza F1 asse x Sia dato un dominio rettangolare di base F1 e altezza F2, costruito a partire dal punto indicato come (X0, Y 0). 1 Vogliamo

Dettagli

AREE DEI POLIGONI. b = A h

AREE DEI POLIGONI. b = A h AREE DEI POLIGONI 1. RETTANGOLO E un parallelogramma avente quattro angoli retti, i lati opposti uguali e paralleli, le diagonali uguali non perpendicolari che si scambiano vicendevolmente a metà. Def.

Dettagli

LA CAMERA DEGLI SPECCHI

LA CAMERA DEGLI SPECCHI LA CAMERA DEGLI SPECCHI Alunna: Prisca Iacovone (Classe 2B, a. s. 2013 2014, scuola secondaria di primo grado, G. Mezzanotte, Chieti, Ch) Referente: Prof.ssa Diana Cipressi Un architetto deve costruire

Dettagli

GRAFICO DI PARETO. variabile rispetto a cui si vuole ordinare (ossia nel nostro esempio

GRAFICO DI PARETO. variabile rispetto a cui si vuole ordinare (ossia nel nostro esempio Si consideri il data set nel file Pareto.xls. GRAFICO DI PARETO Vediamo come costruire il grafico di Pareto con Excel. Questo grafico non costituisce un output standard pertanto sarà necessario compiere

Dettagli

Operazioni preliminari: creare una cartella in Documenti

Operazioni preliminari: creare una cartella in Documenti Operazioni preliminari: creare una cartella in Documenti 1. Fare clic in successione su Start (cerchio con il logo Microsoft in basso a sinistra), Documenti. 2. Cliccare su Nuova cartella comparirà una

Dettagli

Kangourou Italia Gara del 17 marzo 2016 Categoria Student Per studenti di quarta e quinta della scuola secondaria di secondo grado

Kangourou Italia Gara del 17 marzo 2016 Categoria Student Per studenti di quarta e quinta della scuola secondaria di secondo grado Kangourou Italia Gara del 17 marzo 2016 Categoria Student Per studenti di quarta e quinta della scuola secondaria di secondo grado I quesiti dal N. 1 al N. 10 valgono 3 punti ciascuno 1. La somma degli

Dettagli

Poligoni inscritti e circoscritti ad una circonferenza

Poligoni inscritti e circoscritti ad una circonferenza Poligoni inscritti e circoscritti ad una circonferenza Def: 1. Un poligono si dice inscritto in una circonferenza se tutti i suoi vertici sono punti della La circonferenza si dice circoscritta al poligono.

Dettagli

Teorema di Pitagora. Triangoli con angoli di 45, 30 e 60. Eserciziario con soluzioni. - 1

Teorema di Pitagora. Triangoli con angoli di 45, 30 e 60. Eserciziario con soluzioni. - 1 Teorema di Pitagora. Triangoli con angoli di 45, 30 e 60. Eserciziario con soluzioni. - 1 Raccolta di problemi di geometra piana sul teorema di Pitagora applicato ai triangolo con angoli di 45, 30 e 60

Dettagli

REGOLA DELLA SEMPLIFICAZIONE DELLE AREE

REGOLA DELLA SEMPLIFICAZIONE DELLE AREE REGOLA DELLA SEMPLIFICAZIONE DELLE AREE Ogni formula di calcolo delle aree dei poligoni può essere espressa tramite una frazione avente al numeratore un prodotto di due valori e un unico valore al denominatore.

Dettagli

Considerazioni sull uso del compasso per l acquisizione di concetti geometrici di Luciano Porta

Considerazioni sull uso del compasso per l acquisizione di concetti geometrici di Luciano Porta Considerazioni sull uso del compasso per l acquisizione di concetti geometrici di Luciano Porta Il compasso non è soltanto uno strumento per il disegno tecnico, ma è, se usato consapevolmente, uno strumento

Dettagli

Presenta: I Poligoni e loro proprietà

Presenta: I Poligoni e loro proprietà Presenta: I Poligoni e loro proprietà Scuola secondaria di I grado: classe prima Ricordiamo: ü Le figure geometriche fondamentali: rette, semirette, segmenti, angoli. ü Il concetto di lunghezza e di ampiezza

Dettagli

Punto d intersezione delle altezze nel triangolo

Punto d intersezione delle altezze nel triangolo Punto d intersezione delle altezze nel triangolo 1. Osserva la posizione del punto d intersezione H. Dove si trova H a) in un triangolo acutangolo? b) in un triangolo rettangolo? c) in un triangolo ottusangolo?

Dettagli

IGiochidiArchimede-SoluzioniBiennio 23 novembre 2005

IGiochidiArchimede-SoluzioniBiennio 23 novembre 2005 PROGETTO OLIMPIADI DI MATEMATIA U.M.I. UNIONE MATEMATIA ITALIANA SUOLA NORMALE SUPERIORE IGiochidiArchimede-SoluzioniBiennio 3 novembre 00 1 Griglia delle risposte corrette Risoluzione dei problemi Problema

Dettagli

TAVOLE PER IL DISEGNO

TAVOLE PER IL DISEGNO TAVOLE PER IL DISEGNO Disegni geometrici tavv. Disegni a mano libera 1-2 Riproduzione di disegni in scala 3 Uso delle squadre 4 Inviluppi di linee 5-6 Uso del compasso 7 Costruzioni geometriche 8-11 Strutture

Dettagli

Problemi di secondo grado con argomento geometrico (aree e perimetri)

Problemi di secondo grado con argomento geometrico (aree e perimetri) Problemi di secondo grado con argomento geometrico (aree e perimetri) Impostare con una o due incognite 1. Un rettangolo ha perimetro 10 cm ed è tale che l area gli raddoppia aumentando di 1 cm sia la

Dettagli

Corso di preparazione ai Giochi di Archimede Geometria e Logica

Corso di preparazione ai Giochi di Archimede Geometria e Logica Corso di preparazione ai Giochi di Archimede Geometria e Logica 1) Claudia ha disegnato sul quaderno l iniziale del suo nome, una C. Il disegno è stato fatto tagliando esattamente a metà una corona circolare

Dettagli

IV Indice I comandi e la sintassi dei linguaggi formali Proposte di variazione sul tema Le stringhe Tipi di dato Operazioni co

IV Indice I comandi e la sintassi dei linguaggi formali Proposte di variazione sul tema Le stringhe Tipi di dato Operazioni co Indice Introduzione... IX A chi si rivolge questo libro...x Requisiti per la lettura...x Struttura del libro...x Presentazione dei capitoli...xi Programmi presentati nel libro... XII Credits... XII Software...

Dettagli

La geometria con il CABRI

La geometria con il CABRI La geometria con il CABRI Cabrì è un micromondo dove si "materializzano" gli enti astratti della geometria elementare del piano (punti, rette, angoli, figure) sotto forma di disegni, su "fogli virtuali"

Dettagli

Javascript e CSS nelle pagine WEB

Javascript e CSS nelle pagine WEB 1 Javascript e CSS nelle pagine WEB Esempi applicativi Autrice: Turso Antonella Carmen INDICE ARGOMENTI 2... 5 LEZIONE 1... 6 COSA SONO I JAVASCRIPT... 6 LEZIONE 2... 8 STRUTTURA DEL LINGUAGGIO JAVASCRIPT

Dettagli

COSTRUIAMO UN ICOSAEDRO TRONCATO, IL PALLONE DA CALCIO STANDARD! Classi IC e II C Scuola secondaria di I grado di Incisa

COSTRUIAMO UN ICOSAEDRO TRONCATO, IL PALLONE DA CALCIO STANDARD! Classi IC e II C Scuola secondaria di I grado di Incisa COSTRUIAMO UN ICOSAEDRO TRONCATO, CIOÈ IL PALLONE DA CALCIO STANDARD! Classi IC e II C Scuola secondaria di I grado di Incisa Fase 1 (classi I e II): costruzione di poligoni regolari con compasso e goniometro

Dettagli

Fondamenti per la Programmazione delle Macchine a Controllo Numerico

Fondamenti per la Programmazione delle Macchine a Controllo Numerico Fondamenti per la Programmazione delle Macchine a Controllo Numerico Sistemi di Coordinate I sistemi di coordinate, permettono al programmatore di definire i punti caratteristici del profilo da lavorare.

Dettagli

CLASSE 1A I.T.I. GRAFICO a.s. 2010/2011

CLASSE 1A I.T.I. GRAFICO a.s. 2010/2011 CLASSE 1A I.T.I. GRAFICO a.s. 2010/2011 - Umberto - Giulia - Giulia - Mattia GRUPPO N. 3 SCHEDA 1 Obiettivo: saper riconoscere e costruire in modo intuitivo poligoni simili Esecuzione: a ) Usando la casella

Dettagli

COMANDI ITERATIVI. Ivan Lanese

COMANDI ITERATIVI. Ivan Lanese COMANDI ITERATIVI Ivan Lanese Argomenti Comando while Comando do while Comando for Comando while: reminder while (condizione) comando; Semantica: la condizione viene testata: se è vera, viene eseguito

Dettagli

Poliedri regolari. - Le condizioni (a), (b) e (c) della definizione data non sono sovrabbondanti: Riferimenti bibliografici: (a) e (c) non (b)

Poliedri regolari. - Le condizioni (a), (b) e (c) della definizione data non sono sovrabbondanti: Riferimenti bibliografici: (a) e (c) non (b) Riferimenti bibliografici: Poliedri regolari - Forme Maria Dedò Ed. Zanichelli - Le condizioni (a), (b) e (c) della definizione data non sono sovrabbondanti: (a) e (c) non (b) Definizione: Un poliedro

Dettagli

Introduzione a Visual Basic Lezione 2 Cicli e anomalie

Introduzione a Visual Basic Lezione 2 Cicli e anomalie a Visual Basic Lezione 2 Mario Alviano Introduzione all informatica Università della Calabria http://alviano.net/introinfo A.A. 2008/09 Introduzione Perché i cicli? Un esempio concreto Finora abbiamo visto

Dettagli

Laboratorio 1. 2) All interno della directory c:\temp\cognome\codici creare il file sorgente hello.c contenente il seguente codice:

Laboratorio 1. 2) All interno della directory c:\temp\cognome\codici creare il file sorgente hello.c contenente il seguente codice: Corso di Ingegneria Biomedica Corso di Ingegneria Elettronica Insegnamento di Informatica I a.a. 2007-08 Laboratorio 1 Durante le esercitazioni verra utilizzato il compilatore a riga di comando DJGPP,,

Dettagli

Laboratorio di informatica

Laboratorio di informatica Laboratorio di informatica GEOMETRIA DELLO SPAZIO Introduzione a Geogebra 3D La versione 5 di Geogebra prevede anche la possibilità di lavorare in ambiente 3D. Basta aprire Visualizza - Grafici 3D: sullo

Dettagli

I TRIANGOLI AB < AC + BC

I TRIANGOLI AB < AC + BC I TRIANGOLI Il triangolo è un poligono formato da tre angoli e da tre lati: rappresenta la figura più semplice in assoluto, in quanto 3 è il numero minimo di segmenti necessari per delimitare una superficie

Dettagli

ESERCIZI JAVA. Esercizi sulle Interfacce. Esercizio 1:

ESERCIZI JAVA. Esercizi sulle Interfacce. Esercizio 1: ESERCIZI JAVA Esercizi sulle Interfacce Esercizio 1: Java mette a disposizione un'interfaccia chiamata Comparable. Quando un oggetto implementa questa interfaccia esso può implementare un metodo chiamato

Dettagli

Uso di Lava Connect per il trasferimento dati ULDC

Uso di Lava Connect per il trasferimento dati ULDC Informazioni d uso 1/6 Uso di Lava Connect per il trasferimento dati ULDC Questo documento descrive le modalità d invio di dati ULDC a un centro di fresatura Lava con Lava Connect. Introduzione 3M ESPE

Dettagli

IL TEOREMA DI PITAGORA

IL TEOREMA DI PITAGORA IN CLASSE IL TEOREMA DI PITAGORA Preparazione Per questi esercizi con GeoGebra dovrai utilizzare i seguenti pulsanti. Leggi sempre le procedure di esecuzione nella zona in alto a destra, accanto alla barra

Dettagli

TETRAEDRI E RADICE DI 3. da un foglio quadrato a un rettangolo 1 x 2

TETRAEDRI E RADICE DI 3. da un foglio quadrato a un rettangolo 1 x 2 TETRAEDRI E RADICE DI 3 Nella costruzione di 4 diversi modelli di tetraedro regolare mediante l uso dell origami, ho trovato particolarmente interessante, sul piano didattico, la relazione tra le dimensioni

Dettagli

APVE in Rete Modulo 8 Excel nozioni di base e esercitazioni su economia domestica

APVE in Rete Modulo 8 Excel nozioni di base e esercitazioni su economia domestica APVE in Rete Modulo 8 Excel nozioni di base e esercitazioni su economia domestica Programma di formazione informatica per i soci Apve di Roma maggio 2017 Argomenti Cosa è excel Come avviare il sistema

Dettagli

Sessione 3 LA GEOMETRIA DELLA TARTARUGA: UNA MATEMATICA FATTA PER APPRENDERE

Sessione 3 LA GEOMETRIA DELLA TARTARUGA: UNA MATEMATICA FATTA PER APPRENDERE Sessione 3 LA GEOMETRIA DELLA TARTARUGA: UNA MATEMATICA FATTA PER APPRENDERE La geometria della Tartaruga è uno stile di geometria diverso dagli altri, come lo stile assiomatico d'euclide e lo stile analitico

Dettagli

Il compilatore Dev-C++

Il compilatore Dev-C++ Il compilatore Dev-C++ Compilatore per Windows: http://www.bloodshed.net/dev/index.html Oppure dal sito: http://web.tiscali.it/no-redirect-tiscali/adinfo/devcpp4970- gcc295.exe Informatica 1 1 Requisiti

Dettagli

Versione 1.7. Manuale per Creatori Corsi. Parte I: Accesso e Creare Risorse

Versione 1.7. Manuale per Creatori Corsi. Parte I: Accesso e Creare Risorse Versione 1.7 Manuale per Creatori Corsi Parte I: Accesso e Creare Risorse Autore Prof.ssa Antonella Greco Pagina di accesso Per accedere cliccate su Login. Appare 2 Se dovete iscrivervi Siete alla schermata

Dettagli

12.2 -COSTRUZIONE DI UNA VITE

12.2 -COSTRUZIONE DI UNA VITE 12.2 -COSTRUZIONE DI UNA VITE Disegneremo una vite filettata con testa esagonale - File>New (Mela N) - Dalla finestra di dialogo selezionare Utilizzare un Modello e selezionare dal Menu a tendina Modello

Dettagli

Corso sul linguaggio Java

Corso sul linguaggio Java Corso sul linguaggio Java Modulo JAVA2 2.1- Funzioni 1 Prerequisiti Programmazione elementare in Java Tecnica top-down Concetto matematico di funzione Compilazione e link di programmi Esecuzione di funzioni

Dettagli

CORSO DI PREPARAZIONE AI GIOCHI DI ARCHIMEDE 2015

CORSO DI PREPARAZIONE AI GIOCHI DI ARCHIMEDE 2015 CORSO DI PREPARAZIONE AI GIOCHI DI ARCHIMEDE 2015 Lezione del 3 NOVEMBRE 2015 GEOMETRIA CRITERI DI CONGRUENZA FRA TRIANGOLI IL SIMBOLO indica la congruenza PRIMO CRITERIO DI CONGRUENZA: Se due triangoli

Dettagli

I TRIANGOLI AB < AC + BC

I TRIANGOLI AB < AC + BC I TRIANGOLI Il triangolo è un poligono formato da tre angoli e da tre lati: rappresenta la figura più semplice in assoluto, in quanto 3 è il numero minimo di segmenti necessari per delimitare una superficie

Dettagli

CONCETTI DI GEOMETRIA

CONCETTI DI GEOMETRIA LA GEOMETRIA EUCLIDEA SI BASA SU TRE CONCETTI INTUITIVI: IL PUNTO, LA RETTA, IL PIANO IL PUNTO E' UN ENTE GEOMETRICO PRIVO DI DIMENSIONI. LA RETTA E' UN INSIEME DI PUNTI ALLINEATI. IL PIANO E' UN INSIEME

Dettagli

GEOMETRIA ANALITICA. Il Piano cartesiano

GEOMETRIA ANALITICA. Il Piano cartesiano GEOMETRIA ANALITICA La geometria analitica consente di studiare e rappresentare per via algebrica informazioni di tipo geometrico. Lo studio favorisce una più immediata visualizzazione di informazioni,

Dettagli

STRUTTURE DI CONTROLLO DEL C++

STRUTTURE DI CONTROLLO DEL C++ STRUTTURE DI CONTROLLO DEL C++ Le istruzioni if e else Le istruzioni condizionali ci consentono di far eseguire in modo selettivo una singola riga di codice o una serie di righe di codice (che viene detto

Dettagli

Calcolo origini rototraslate per macchine con tavola girevole

Calcolo origini rototraslate per macchine con tavola girevole Calcolo origini rototraslate per macchine con tavola girevole Ver.1 del 17/08/14 Controllo numerico: Fanuc CAMPO DI APPLICAZIONE La macroistruzione esegue il ricalcolo dell origine rispetto al centro tavolo

Dettagli

CORSO DI PROGRAMMAZIONE E INFORMATICA GENERALE 1

CORSO DI PROGRAMMAZIONE E INFORMATICA GENERALE 1 CORSO DI PROGRAMMAZIONE E INFORMATICA GENERALE 1 Lezione 1 (Introduzione e Definizioni) Docenti Docente: Prof. Michele Colajanni Lezioni (Aula IV): martedì 10:00-12:45 Esercitazioni (Laboratorio): mercoledì

Dettagli

Verifiche di matematica classe 3 C 2012/2013

Verifiche di matematica classe 3 C 2012/2013 Verifiche di matematica classe 3 C 2012/2013 1) È assegnato il punto P 1 (3; 1), calcolare le coordinate dei punti: P 2 simmetrico di P 1 rispetto alla bisettrice del primo e terzo quadrante P 3 simmetrico

Dettagli

I TRIANGOLI. Geogebra l Triangoli COSTRUZIONE DEL TRIANGOLO ISOSCELE

I TRIANGOLI. Geogebra l Triangoli COSTRUZIONE DEL TRIANGOLO ISOSCELE I TRIANGOLI COSTRUZIONE DEL TRIANGOLO ISOSCELE Come sai il triangolo isoscele ha due lati della stessa lunghezza. Costruiamo il triangolo isoscele a partire dal lato disuguale. 1. Apri il programma Geogebra

Dettagli

Usare Python in Linux

Usare Python in Linux 26 Febbraio 2015 Outline 1 Struttura e programma delle lezioni 2 3 Outline Struttura e programma delle lezioni 1 Struttura e programma delle lezioni 2 3 Lezione tipo Struttura e programma delle lezioni

Dettagli

Far apprendere i concetti della geometria. Sviluppare la capacità di osservazione e ragionamento attraverso l esperienza.

Far apprendere i concetti della geometria. Sviluppare la capacità di osservazione e ragionamento attraverso l esperienza. Progetto: Far apprendere i concetti della geometria. Sviluppare la capacità di osservazione e ragionamento attraverso l esperienza. Offrire all alunno con DSA l opportunità di acquisire un metodo di lavoro

Dettagli

3. Osserva attentamente il centro della corda e la distanza con il centro del cerchio M. Cosa constati?

3. Osserva attentamente il centro della corda e la distanza con il centro del cerchio M. Cosa constati? Corde 1. Ruota la retta a attorno al punto A e leggi il testo di colore verde. a) La retta, quando è una secante? Quando una tangente? Quando la retta non è né l una né l altra? b) Quante tangenti e quante

Dettagli

Nello scorso fascicolo 8 ZAKINPROGRESS COMPONENTI

Nello scorso fascicolo 8 ZAKINPROGRESS COMPONENTI F.22-ZAKinPROGRESS 18-02-2008 10:00 Pagina 8 8 U N S E M P L I C E P R O G R A M M A In questo numero vedrai come creare un semplice programma per muovere il braccio robotico RoboArm partendo da zero,

Dettagli

Grafico della funzione y = sen x

Grafico della funzione y = sen x G Grafico della funzione y = sen x Utilizzare GeoGebra per costruire il grafico della funzione y ¼ sen x a partire dalla sua definizione mediante la circonferenza goniometrica. Come sai, il valore della

Dettagli

BlueJ: un ambiente per imparare Java

BlueJ: un ambiente per imparare Java BlueJ: un ambiente per imparare Java La storia L installazione La configurazione L ambiente Creazione di BlueJ 1. Basato su l ambiente Blue 2. Usa ANTLR (ANother Tool for Language Recognition) Perché BlueJ

Dettagli

Esercizio INTERNET. Esercizio

Esercizio INTERNET. Esercizio Esercizio INTERNET A titolo di esempio si intende realizzare un prototipo di pagina web contenente i seguenti elementi: - sfondo - pulsanti - testo scritto - collegamento ipertestuale ad un altra pagina

Dettagli

DMX LIGHTPLAYER Introduzione...2 Libreria DMX...3 Programmazione dei canali...7 Creazione di uno show...11

DMX LIGHTPLAYER Introduzione...2 Libreria DMX...3 Programmazione dei canali...7 Creazione di uno show...11 DMX LIGHTPLAYER Introduzione...2 Libreria DMX...3 Programmazione dei canali...7 Creazione di uno show...11 Introduzione Il software DMX LightPlayer è semplice da utilizzare. Possibilità di importare un

Dettagli

ESERCITAZIONE INVALSI GEOMETRIA PIANA FEBBRAIO 2012

ESERCITAZIONE INVALSI GEOMETRIA PIANA FEBBRAIO 2012 ESERCITAZIONE INVALSI GEOMETRIA PIANA FEBBRAIO 2012 G 1 : Considera la corona circolare formata da due cerchi aventi il raggio uno il doppio dell altro, l angolo al centro â e le due corde AB e A B. La

Dettagli

Kangourou Italia Gara del 16 marzo 2017 Categoria Cadet Per studenti di terza della scuola secondaria di primo grado

Kangourou Italia Gara del 16 marzo 2017 Categoria Cadet Per studenti di terza della scuola secondaria di primo grado Kangourou Italia Gara del 16 marzo 2017 Categoria Cadet Per studenti di terza della scuola secondaria di primo grado I quesiti dal N. 1 al N. 10 valgono 3 punti ciascuno 1. Che ore sono 17 ore dopo le

Dettagli

Word Introduzione

Word Introduzione Word 2003 - Introduzione Una panoramica su Microsoft Word 2003 1 Cos è Word 2003 è un programma di video scrittura (o word processor) prodotto da Microsoft, e fa parte del pacchetto di programmi per ufficio

Dettagli

MANUALE DI RIFERIMENTO ED ESERCIZIARIO, LEZIONE N.2

MANUALE DI RIFERIMENTO ED ESERCIZIARIO, LEZIONE N.2 C O R S O D I L O G O MANUALE DI RIFERIMENTO ED ESERCIZIARIO, LEZIONE N.2 LEZIONE N.2 Copyright (c) Ugo Landini versione 1.0.1 18/02/2009 Lavoro rilasciato sotto licenza Commons Creative, Attributions,

Dettagli

Corso di Laurea Ingegneria Civile Fondamenti di Informatica. Dispensa 07. Oggetti e Java. Marzo Programmazione Java 1

Corso di Laurea Ingegneria Civile Fondamenti di Informatica. Dispensa 07. Oggetti e Java. Marzo Programmazione Java 1 Corso di Laurea Ingegneria Civile Fondamenti di Informatica Dispensa 07 Oggetti e Java Marzo 2010 Programmazione Java 1 Contenuti Il linguaggio Java Applicazioni Java e il metodo main Esempi di applicazioni

Dettagli

Istruzioni per l utilizzo di Prode Properties

Istruzioni per l utilizzo di Prode Properties 1 Istruzioni per l utilizzo di Prode Properties Requisiti di sistema Microsoft Windows 2000, XP, Vista o versioni successive compatibili; 100 MB di RAM installata (se usato in unione con Microsoft Excel

Dettagli

LA CIRCONFERENZA e IL CERCHIO

LA CIRCONFERENZA e IL CERCHIO LA CIRCONFERENZA e IL CERCHIO La circonferenza è un poligono regolare con un numero infinito di lati Bisogna fare innanzitutto una distinzione: la circonferenza è la misura del perimetro; C (se sono più

Dettagli

Ricordiamo. 1. Disegna una retta orientata, prendi un unità di misura e posiziona i seguenti punti: 1

Ricordiamo. 1. Disegna una retta orientata, prendi un unità di misura e posiziona i seguenti punti: 1 Geometria Analitica Piano Cartesiano Sistema di coordinate su una retta Presa una retta r orientata, su cui sono stati fissati un origine O e un unità di misura, definiamo sistema di coordinate su una

Dettagli

Laboratorio di Informatica 4 Novembre 2005

Laboratorio di Informatica 4 Novembre 2005 Laboratorio di Informatica 4 Novembre 2005 Marco Iarusso Programmazione Java Ringraziamenti Parte della presente dispensa materiale didattico è derivato dalla dispensa prodotta da Luca Cabibbo Dip. Informatica

Dettagli

Esercizi per le vacanze estive.

Esercizi per le vacanze estive. Esercizi per le vacanze estive. ^ A B Controlla il quaderno delle regole: se non è ordinato o se mancano alcune parti, completalo, chiedendo se è possibile ad un compagno. GEOMETRIA A Ripassa le caratteristiche

Dettagli

CORSO BASE DI AUTOCAD

CORSO BASE DI AUTOCAD CORSO BASE DI AUTOCAD 27/11/12 ing. P. Rordorf arch. D. Bruni arch. A. Chiesa ing. A. Ballarini 1(13) 1. Vantaggi del CAD CAD sta per Computer-Aided Design cioè PROGETTAZIONE ASSISTITIA DAL COMPUTER Rispetto

Dettagli