VADEMECUM ASSOCIAZIONI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "VADEMECUM ASSOCIAZIONI"

Transcript

1 VADEMECUM delle ASSOCIAZIONI area tematica AMBIENTE MIGLIORIAMO LA CITTA, INSIEME.

2

3 Comune di Padova Settore Comunicazioni ai Cittadini Ufficio Associazioni e Partecipazione Palazzo Moroni, via del Municipio Padova telefono fax sito web URP - Ufficio per le Relazioni con il Pubblico Palazzo Moroni, via del Municipio 1 (cortile interno) e via Oberdan Padova telefono fax sito web Dati raccolti nei mesi di novembre - dicembre 2007 Pubblicato nel mese di luglio

4 Il clima sulla terra sta cambiando e ciascuno ha la responsabilità di operare per un cambiamento di stili di vita che mitighino gli impatti ambientali dai mutamenti. Il volontariato ambientale, che rappresenta una realtà in crescita nel panorama associativo italiano, è destinato ad assumere un ruolo sempre più decisivo nella promozione di stili di vita e di modelli di sviluppo eco-sostenibili. Rimane fondamentale la tradizionale attività di tutela del paesaggio, degli animali, della salute, del verde. Quindi sarà sempre più importante saper avanzare proposte globali per ripensare le nostre città, la loro gestione urbanistica, la mobilità, i rifiuti, l energia. L ambientalismo va quindi interpretato come fattore di modernizzazione della nostra società. E una grande responsabilità che le associazioni ambientaliste dovranno assumersi, che richiederà dialogo, confronto e collaborazione tra le associazioni stesse, con i cittadini e con le Istituzioni. Anche per il Comune le politiche ambientali e l impegno sul fronte dei cambiamenti climatici sono cruciali. L associazionismo è una grande risorsa per promuovere e favorire la cultura del rispetto ambientalista. Questo vademecum rappresenta un passo semplice ma fondamentale nel percorso di conoscenza, di dialogo e confronto. Si ringraziano le associazioni che hanno collaborato. Sandro Ginestri Francesco Bicciato portavoce associazioni area Ambiente Assessore alla Partecipazione 4

5 INDICE pag. A.A.S. - Associazione Ambiente e Società Circolo Embera Katio 7 AIEU ONLUS - Associazione Italiana Ecologia Umana..8 AMISSI DEL PIOVEGO 10 A.N.T.A. ONLUS - Associazione Nazionale Tutela Animali...11 ANTENORE.12 A.P.P.L.E. - Associazione Per la Prevenzione e Lotta all'elettrosmog 13 ARCHIBIODESIGN.15 A.R.I. - Associazione Radioamatori Italiani..20 CITTADINI ZONA P.ZA DE GASPERI E DINTORNI 21 COORDINAMENTO ERP BROFFERIO - VIVANTI.22 ENPA ONLUS - Ente Nazionale Protezione Animali 23 GOS - Gruppo Oasi della Specola..24 GRUPPO ATLANTE I.N.B.AR. - Istituto Nazionale di Bioarchitettura Veneto 27 LA BIOLCA.28 LAV ONLUS - Lega Anti Vivisezione 29 LEGAMBIENTE ONLUS 30 5

6 pag. LIPU - Lega Italiana Protezione Uccelli.34 PADOVA COMITATI..35 PARCO ALLEGRI..37 PSICOLOGI PER I POPOLI REGIONE VENETO.38 S.O.S. INSIEME PER IL TERRITORIO.40 WWF ONLUS 41 6

7 A.A.S. Associazione Ambiente e Società Circolo Embera Katio Iscritta nel Registro Comunale al n 1491 Finalità ecologia educazione all ambiente educazione ambientale nelle scuole territorio via Busa, Teolo (PD) tel fax Attività principali finora svolte Difesa ambientale: elettrosmog, lotta al degrado, rifiuti urbani, inquinamento atmosferico, indagini sulla presenza di amianto in città e provincia. Iniziative in corso Manifestazione Territorio pulito, raccolta rifiuti abbandonati, conferenze sull ambiente nelle scuole primarie e secondarie. Associazione socio-ambientale nata nel 2004, agisce in tutta la provincia di Padova. 7

8 AIEU ONLUS Associazione Italiana di Ecologia Umana Iscritta nel Registro Comunale al n 1496 Finalità ecologia educazione all ambiente educazione ambientale nelle scuole territorio via G.Galilei, 129/a Albignasego (PD) sito web Attività principali finora svolte Maggio/giugno 2007: primo Seminario Internazionale Palladio e Scarpa sul tema Architettura e paesaggio, una visione legata all ecologia umana, che ha coinvolto docenti, studenti e professionisti di architettura provenienti da Curitiba, capitale dello Stato di Paranà (Brasile). L attività ha interessato lo Sportello AIEU Brasile di Curutiba tramite l arch. Jean Pierre Velo che ha promosso l attività in Brasile attraverso lavori grafici, pubblicità, incontri pubblici e accademici, ottenendo anche il sostegno del Governo locale. Novembre 2007: seconda edizione del Concorso Fotografico dal tema Spazi e luoghi dell uomo e della macchina ; mostra e premiazione presso Palazzo Moroni, Comune di Padova. Convegno Abitare e vivere in vecchiaia presso Palazzo del Bo; primo Premio nazionale di letteratura e narrativa Percorsi, luoghi e paesaggi umani. Febbraio 2008: sottoscrizione dell Accordo quadro tra PUCPR (Pontificia Universidade Catolica do Paranà) e Università di Padova per la realizzazione della II edizione del Seminario internazionale Italia/Brasile sul paesaggio eco-umano del Veneto e la figura del Palladio. 8

9 Iniziative in corso Preparazione e organizzazione dei prossimi eventi: Luglio 2008: II Seminario internazionale Italia/Brasile Architettura e paesaggio ecoumano del territorio veneto - A. Palladio e C. Scarpa. Collaborazione attraverso l AIEU Sportello Brasile (arch. Jean Pierre Velo). Agosto/settembre/novembre 2008: Corso di Formazione Impresa e Territorio (Regione Veneto). Ottobre 2008: III Concorso fotografico nazionale sull argomento I luoghi e i modi dell abitare ; mostra e premiazione presso Palazzo Moroni, Comune di Padova. Novembre/dicembre 2008: V^ Giornata Convegno, area socio-sanitaria. Gennaio 2009: II Premio letterario nazionale di poesia e narrativa. L Associazione Italiana di Ecologia Umana Onlus, costituitasi, come tale, nel giugno dell anno 2004, ha continuato a sviluppare la propria attività negli anni a seguire, proponendosi su più fronti e a diverso livello. L anno 2007, a cui facciamo riferimento, ha completato il primo triennio di attività e si è dimostrato come il più operativamente attivo e costruttivo. Il suo scopo è superare i settorialismi specialistici avviando pratiche partecipative per lo sviluppo sostenibile del territorio, attraverso lo studio dei rapporti che i gruppi umani intrattengono con i diversi ecosistemi. 9

10 AMISSI DEL PIOVEGO Iscritta nel Registro Comunale al n 527 Finalità ecologia territorio via San Massimo, Padova tel fax sito web Attività principali finora svolte Attività ambientali, culturali; voga alla veneta; recupero (spostamento Amniup e canile municipale) e riuso (didattico, ricreativo) della golena comunale di San Massimo; recupero di una scalinata al Portello; restauro di Porta Portello; inizio della costruzione della rete fognaria (intercetto di decine di scarichi fognari sul Piovego); stombinamento del tratto finale del Naviglio fra Conca Porte Contarine e il Piovego vicino al Ponte Corso del Popolo; dragaggio in più riprese del Piovego in città. Iniziative in corso Promozione del restauro delle statue di Prato della Valle e di tutto il monumento; sostegno allo stombinamento integrale del canale Alicorno lungo Via 58 Fanteria; trasferta a Cambridge per l incontro con l associazione Friends of the Cam (amici del Cam, fiume cittadino di Cambridge); corso di iniziazione alla vela al terzo, organizzato in collaborazione con la Remiera di Cannareggio; escursioni notturne in barca sul fiume nei mesi di giugno, luglio, agosto e settembre, in collaborazione con la Delta Tour. L Associazione culturale e ambientalista di Voga alla Veneta AMISSI DEL PIOVEGO nasce nel dicembre 1980 con lo scopo di valorizzare e studiare il sistema fluviale interno padovano e di divulgare la conoscenza delle acque e delle rive del Piovego ai fini della voga veneta e del tempo libero. 10

11 A.N.T.A. ONLUS Associazione Nazionale Tutela Animali Iscritta nel Registro Comunale al n 1812 Finalità educazione all ambiente via Papa Luciani, Sant'Angelo di Piove di Sacco (PD) sito web Attività principali finora svolte Lotta al randagismo, alimentazione, cura e sterilizzazione di colonie feline situate in città e provincia; attività volta all'adozione di animali da affezione per impedire maltrattamenti; azioni di sensibilizzazione e crescita culturale della popolazione. Partecipazione alla fiera di Arsego. Iniziative in corso Attività sopra descritte; creazione di un rifugio a Padova volto alla tutela di animali d'affezione. Anta Onlus persegue la tutela e la valorizzazione dell'ambiente e della natura per una corretta convivenza tra le specie; tutela tutti gli animali ed in particolare quelli di affezione, con possibilità di gestione di strutture di accoglienza. 11

12 ANTENORE Iscritta nel Registro Comunale al n 1698 Finalità territorio via S. Marco, Padova sito web Attività principali finora svolte Lo scopo dell'associazione è quello di conoscere e far conoscere le tematiche di sviluppo su cui il nostro territorio sta riflettendo o di cui ha necessità. Per approfondire i temi prevediamo dei momenti propedeutici di analisi e confronto tra esperti che poi ci permettono di organizzare convegni e cene a tema, che vengono integrate con le nostre interviste su temi specifici. Iniziative in corso Ideazione, organizzazione e gestione di incontri, dibattiti, conferenze, studi, rassegne, manifestazioni, corsi di formazione, pubblicazioni ed edizioni, congressi riguardanti diversi temi e problematiche: progetto del nuovo auditorium, riorganizzazione del polo ospedaliero al di fuori delle mura, parcheggi, viabilità, sicurezza, finanza e risparmio, scuola, mercato del lavoro. L'Associazione Antenore è attiva dal 2003 nella città di Padova. Approfondisce e dibatte temi di interesse generale, ma sempre collegati alle realtà locali. Organizza incontri e dibattiti allo scopo di aprire spazi di discussione e confronto utili a chiunque desideri comprendere meglio le linee di sviluppo del nostro territorio e della nostra comunità ed intenda portare il proprio contributo di idee e di opinioni. Vuole essere soprattutto un momento di riflessione e collegamento con gli amministratori locali che hanno il compito e l'onere di fare le scelte finali. 12

13 A.P.P.L.E. Associazione Per la Prevenzione e la Lotta all'elettrosmog Iscritta nel Registro Comunale al n 1141 Finalità educazione all ambiente educazione ambientale nelle scuole riviera Mussato, Padova sito web Attività principali finora svolte Educazione ambientale presso gli istituti scolastici in tema di campi elettromagnetici (CEM) ed inquinamento elettromagnetico; ricerche sugli effetti biologici e sanitari dei CEM; convegni, seminari e informazione presso i cittadini, i quartieri, gli uffici comunali; collaborazione con l'assessorato all'ambiente del Comune di Padova su regolamento e installazioni SRB (Stazione Radio Base). Iniziative in corso "PROGETTO SCUOLA": seminari sui campi elettromagnetici, sull'inquinamento elettromagnetico, sugli effetti biologici e sanitari dei CEM, diretti agli allievi delle scuole elementari, medie e superiori, in collaborazione con l'assessorato all'ambiente e Informambiente. Realizzazione di un CD scientifico sugli effetti sanitari dei CEM (alte e basse frequenze). A.P.P.L.E. è un Associazione di Promozione Sociale, costituitasi a Padova nel 2001, che ha tra i suoi obiettivi primari quello di offrire una corretta informazione sui pericoli dell inquinamento elettromagnetico e la prevenzione dei danni alla salute da esso causati. L'Associazione è indipendente, non è legata in alcun modo né ai gestori della telefonia mobile né agli Enti che 13

14 forniscono energia elettrica. Essa raccoglie e fornisce dati, informazioni scientifiche, nonché quadri informativi aggiornati mettendoli a disposizione di chiunque, nell ottica della prevenzione e dell educazione, intenda trarre dalle tecnologie moderne i maggiori vantaggi riducendo al minimo i danni di un loro uso scorretto. L'Associazione è iscritta al Registro Regionale (PS/PD214). Ad essa fanno riferimento gruppi di Cittadini e Comitati che si occupano di CEM. Nel 2007 A.P.P.L.E. ha fortemente contribuito alla nascita della Rete Nazionale NO ELETTROSMOG. 14

15 ARCHIBIODESIGN Iscritta nel Registro Comunale al n 1486 Finalità territorio via Crescini, Padova sito web Attività principali finora svolte 9 novembre 2002: Visita al cantiere bioecologico a Frassanelle Casa Vacanza Tenuta Papafava. Gennaio 2003: presentazione della proposta di progetto: Nuove tecnologie per la Bio Architettura, strumenti applicativi per l edilizia ecosostenibile alla Camera di Commercio di Padova (non ancora finanziato) luglio 2003: viaggio studio in Germania (Ratisbona) e Austria (Salisburgo), organizzato in collaborazione con ditte private. Sabato 8 novembre 2003: Giornata studio sulla progettazione di arredi in legno ecologici. Venerdì 29 agosto 2003: organizzazione convegno e relazione alla fiera di Conselve in collaborazione con U.P.A. della Provincia di Padova su nuove discipline del costruire: Progettare con il Feng shui, una bio-architettura cinese per l occidente. ottobre 2003, Casa su Misura: progettazione e realizzazione di uno stand personale dal titolo La Casa secondo natura. Elaborazione di tavole progettuali per una mostra sull architettura ecologica e sul Feng Shui. Organizzazione di quattro convegni sul costruire ecologico in collaborazione e con il contributo della Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura (C.C.I.A.A.) di Padova. 15

16 10 ottobre 2003: articolo sul «Mattino di Padova»: La proposta di ARCHIBIODESIGN, inserto speciale Casa su Misura. 20 ottobre 2003: articolo sul «Mattino di Padova» con intervista al Presidente di ARCHIBIODESIGN: Dagli alimenti fino alla casa L Italia scopre il Bioboom, di Eleonora Bujatti. 31 ottobre 2003: organizzazione del convegno e relazione Le terme rigenerate - Bio-Architettura per la cura e il relax alle terme, con il patrocinio ed il contributo della Provincia di Padova, ad Abano Terme. Novembre 2003: collaborazione ed inserimento di un box ARCHIBIODESIGN sulla rivista PROGETTI - numero monografico FENG SHUI, pubblicata da Gruppoquid in collaborazione con la Fondazione Matteo Ricci e la Facoltà di Architettura di Ferrara, Dipartimento di Architettura e Feng Shui. Dicembre 2003: inserimento di un box ARCHIBIODESIGN su Agenda 2004 Città di Trieste. Gennaio 2004: inserimento di ARCHIBIODESIGN sulla guida alla bioedilizia pubblicata da AAam TERRANUOVA. 8 9 marzo 2004: corso Progettare la luce, organizzato con una ditta privata, con viaggio a Recanati. Ottobre 2004: articolo su Intraprendere (rivista dell UPA), con intervista al presidente ARCHIBIODESIGN L Architettura del futuro sarà ecologica?. Venerdì 15 ottobre 2004: meeting Luce e Beni culturali con una ditta privata, organizzato con una ditta privata a Padova. Sabato 16 ottobre 2004: organizzazione del convegno e relazione Architettura ecologica, quale futuro? all interno dell evento fieristico Casa su Misura 2004, in collaborazione con U.P.A. della Provincia di Padova ottobre 2004: giornata studio sull utilizzo del klinker in architettura e visita Feng Shui della città di Torino, in collaborazione con una ditta privata. Sabato 11 giugno 2005: giornata sull architettura bioecologica, organizzata in collaborazione con un azienda di Belluno, leader nel settore delle tecnologie del legno. Giornata di visita alla scuola di Imola in località Ponticelli, realizzata con criteri ecocompatibili (strutture in legno e partizioni in argilla, pitture ecologiche, ecc.) da un azienda. Il cantiere della scuola è stato illustrato dai progettisti e dal Geom. Stefano Pol. Sabato 4 febbraio 2006: corso sul monitoraggio ambientale, organizzato in collaborazione con ditte private. Corso teorico e prova pratica di monitoraggio ambientale (campi elettromagnetici, radioattività, geomagnetismo e geobiologia) effettuato tramite le soluzioni strumentali della ditta, che sono ormai un riferimento presso le figure tecniche istituzionali. 16

17 Sabato 13 maggio 2006: giornata sull architettura bioecologica organizzata in collaborazione con l amministrazione comunale di Faenza: giornata studio con la visita e il sopralluogo alla scuola bioecologica di Faenza, progettata dall arch. Lucien Kroll. Venerdì 18 maggio 2007: nell ambito dell iniziativa Percorsi di Bio- Architettura convegno I materiali naturali da costruzione con visita allo stabilimento di produzione, ed una prova pratica in cantiere per conoscere la linea di calce biologica presso una nota ditta che si occupa di meteriali da costruzione. Iniziative in corso Progetto Coaching aziendale: formazione durante la realizzazione di un intervento di architettura ecocompatibile a Rovigo. Corso di formazione specialistica in architettura ecocompatibile. Il corso ha come obiettivo finale quello di conferire ai partecipanti la qualifica di Tecnico in Architettura Ecocompatibile, attraverso una preparazione teorica e tecnico-professionale approfondita necessaria ad operare nel settore dell edilizia, rispondendo alle esigenze del risparmio energetico ed idrico, della qualità ambientale derivante dall impiego di materiali bioecologici e riciclabili e all utilizzo di tecnologie impiantistiche ecocompatibili. Partecipazione a forum sul risparmio energetico, ad es.: Agenda21, Progetto Biolife, preparazione delle linee guida per una progettazione edile energeticamente e ambientalmente sostenibile. Partecipazione ai progetti della Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Padova per il 2008: Energia: Le fonti alternative, il risparmio energetico e l ambiente ; valorizzazione dei centri urbani e del commercio. Consulenza e progettazione per interventi di costruzione di edifici ecocompatibili: complessi residenziali a Treviso, Padova e provincia per edifici certificati Casa Clima e Anab. L'Associazione ARCHIBIODESIGN è stata costituita tra settembre ed ottobre Sono compiti dell associazione: a) promuovere, sviluppare, divulgare, qualificare, sostenere i principi dell ecologia, del rispetto ambientale, del risparmio energetico e delle discipline della Bio-Architettura e del Feng Shui e favorirne l applicazione pratica a livello produttivo e costruttivo; 17

18 b) compiere studi e ricerche approfonditi e dettagliati con il coinvolgimento di aziende produttrici e di professionisti, anche stranieri, di provata ed elevata esperienza, ricerche di mercato, interviste ad esperti internazionali, viaggi formativi; c) diffondere i principi fondamentali e le loro possibilità applicative, rapportando teorie anche di origine lontana al nostro mondo reale, tramite riviste, mostre, viaggi, pubblicazioni anche su CD Rom, la creazione di un sito internet e/o di un portale informatico, l organizzazione di convegni, seminari e manifestazioni, la partecipazione a fiere e meeting internazionali; d) acquisire sponsor per lo svolgimento dell attività informativa e divulgativa, nonché per la ricerca e la progettazione e realizzazione di prototipi e la sperimentazione di nuova tecnologia; e) patrocinare l attività di imprenditori e professionisti volta allo sviluppo ed alla crescita delle applicazioni nel campo della Bio-Architettura e del Feng Shui; f) svolgere attività di collaborazione con ditte produttrici ed aziende operative in tutti i settori nei quali è possibile l individuazione di nuovi prodotti e nuove tecniche compatibili con i principi della Bio-Architettura e del Feng Shui; g) svolgere attività di servizio di assistenza tecnica e consulenza a privati, professionisti, aziende, industrie, artigiani, società, per il tramite di convenzioni ad Hoc con professionisti esperti di provata affidabilità e preparazione; h) avanzare proposte alle Amministrazioni Pubbliche ed agli Enti pubblici e privati (comunali, provinciali, regionali e statali) per la promozione ed il sostegno di progetti compatibili ai principi dell ecologia, del rispetto ambientale, del risparmio energetico e dei principi della Bio-Architettura e del Feng Shui; i) svolgere attività di progettazione nel campo del design artigianale e industriale, di progettazione nel campo edile, urbanistico, dei giardini e del recupero e trattamento dell acqua, anche con tecniche di fitodepurazione, per il tramite di convenzioni ad hoc con professionisti esperti di provata affidabilità e industriale, di progettazione nel campo edile, urbanistico, dei giardini e del recupero e trattamento dell acqua, anche con tecniche di fitodepurazione, per il tramite di convenzioni ad Hoc con professionisti esperti di provata affidabilità e preparazione; j) realizzare prototipi nel campo del design, della tecnologia applicata, dell edilizia, costruire impianti ed edifici sperimentali e/o dimostrativi secondo i principi della Bio-Architettura e del Feng Shui; 18

19 k) organizzare corsi di formazione e di aggiornamento professionale nonchè seminari di approfondimento nel campo della Bio-Architettura e del Feng Shui; l) svolgere attività peritali e di consulenza relativamente a stati di inquinamento e sulla loro possibilità di bonifica; m) redigere consulenze e certificazioni sulla rispondenza di progetti, attività, opere e manufatti ai principi della Bio-Architettura e del Feng Shui e sulla biocompatibilità di interventi, prodotti, tecnologia e materiali; n) eseguire attività di monitoraggio sulle attività promosse ed esistenti sul territorio nel campo della Bio-Architettura e del Feng Shui; acquisizione, archiviazione e diffusione dei risultati ottenuti e individuazione delle iniziative per l incremento delle attività nei vari settori; o) realizzare manualistica operativa, prezzari specifici dei prodotti e delle tecnologie compatibili e manuali di comparazione economica e dei benefici ottenibili con i sistemi compatibili ai principi della Bio-Architettura e del Feng Shui; p) partecipare a concorsi di progettazione, di idee e per incarichi per realizzazione di opere compatibili con i principi della Bio-Architettura e del Feng Shui; q) organizzare concorsi di progettazione, di idee e per incarichi per realizzazione di opere compatibili con i principi della Bio-Architettura e del Feng Shui. 19

20 A.R.I. Associazione Radioamatori Italiani sezione di Padova Iscritta nel Registro Comunale al n 352 via G. Comino, Padova sito web Finalità protezione civile Attività principali finora svolte Promozione dell'attività radioamatoriale. Collaborazione con Comune e Provincia di Padova nelle attività di Protezione Civile. Iniziative in corso Sviluppo di sistemi di trasmissioni audio/video con l'ausilio di ponti ripetitori. Sorta il 01/01/1927. Eretta in ente morale il 10/01/1950 con D.P.R. n 368. È sezione italiana della IARU - International Amateur Radio Union. 20

21 CITTADINI ZONA PIAZZA DE GASPERI E DINTORNI Iscritta nel Registro Comunale al n 1943 Finalità ecologia educazione all ambiente territorio via Trieste, 1G Padova tel Attività principali finora svolte Nelle nostre ultime assemblee organizzate tra novembre 2007 e i primi cinque mesi del 2008 abbiamo invitato importanti esponenti dell attuale Giunta del Comune di Padova. Iniziative in corso Intendiamo proseguire in questa nostra attività proponendo incontri con eminenti personalità pubbliche. La nostra associazione, sorta nel 1999, assolutamente indipendente e non legata ad alcun partito o movimento politico, persegue lo scopo di migliorare la vivibilità e la qualità della vita della nostra zona, ponendosi come tramite tra i cittadini e le istituzioni pubbliche. 21

22 COORDINAMENTO ERP BROFFERIO-VIVANTI Iscritta nel Registro Comunale al n 1199 Finalità territorio c/o Vania Nadia via Brofferio, Padova Attività principali finora svolte L'associazione ha curato e cura i rapporti fra l'inquilinato di via Brofferio e via Vivanti e l'ater, il Comune di Padova e le pubbliche amministrazioni in genere. Iniziative in corso Quelle concordate con le amministrazioni responsabili per una logica delle assegnazioni, per le manutenzioni e quant'altro possa migliorare la qualità della vita. L'associazione è nata al seguito di un coordinamento, su iniziativa di un gruppo di inquilini, per affrontare una serie di problematiche tecniche e sociali di vita comune. 22

23 ENPA ONLUS Ente Nazionale Protezione Animali sezione di Padova Iscritta nel Registro Comunale al n 1484 via Palermo, Padova sito web Attività principali finora svolte e iniziative in corso Verifica delle segnalazioni di maltrattamenti; soccorso di animali feriti; sterilizzazione di colonie feline; svezzamento da parte dei volontari dei cuccioli trovati abbandonati; ricerca di adozioni per animali abbandonati e/o sequestrati; stesura in collaborazione con le altre associazioni animaliste della bozza per il regolamento degli animali; risoluzioni dei problemi di vicinato tra proprietari e non di animali; insegnamento di diritti e doveri ai proprietari di animali e consulenza. La costituzione della più antica società zoofila italiana si fa datare all aprile 1871 quando a Torino Giuseppe Garibaldi, Anna Winter e Timoteo Riboli costituirono la Società Protettrice degli Animali contro i mali trattamenti che subiscono dai guardiani e dai conducenti Da lì a poco, molte altre Società zoofile furono costituite e si federarono nella Federazione nazionale fra le società zoofile e per la protezione degli animali, costituita con R.D. 28 gennaio 1929 n

24 G.O.S. Gruppo Oasi della Specola via Riello, 1/bis Padova tel Iscritta nel Registro Comunale al n 1050 Finalità educazione all ambiente Attività principali finora svolte Promozione e sviluppo di attività volte alla tutela ambientale, della flora e della fauna nell ambito del reticolo fluviale cittadino, in particolare nell area fluviale della Specola. Protezione dell habitat naturale per uccelli acquatici, controllo demografico, nutrimento, pulizia delle rive, consolidamento degli argini. Iniziative in corso Collaborazione con le guardie Caccia e Pesca per il contenimento demografico delle nutrie e anatidi in sovrannumero o troppo rumorosi. Collaborazione con l Assessorato all Ambiente del Comune di Padova per la manutenzione del verde che circonda l area. Il Gruppo Oasi della Specola è nato nel 1988 per tutelare l ambiente e prendersi cura della flora e della fauna dell area fluviale nella zona della Specola. Collaborando con il Comune di Padova intende valorizzare e tutelare l area dell Oasi come punto di aggregazione per grandi e piccini, favorire la conoscenza delle specie animali presenti e dei loro comportamenti. 24

25 GRUPPO ATLANTE 2000 Iscritta nel Registro Comunale al n 1504 Finalità ecologia educazione all ambiente educazione ambientale nelle scuole territorio p.za Insurrezione, 8/B Cadoneghe (PD) tel fax sito web Attività principali finora svolte L associazione svolge la propria attività nell ambito della elaborazione di progetti di riforma strutturale dello Stato. Infatti sono stati redatti oltre trenta progetti di riforma degli organi e delle funzioni dello Stato. Tra questi il primo che è stato presentato nelle sedi istituzionali è il progetto sicurezza per la riorganizzazione delle sette forze di polizia dello Stato italiano. Il progetto sicurezza nazionale è stato depositato al Senato nella XIV legislatura, mentre il progetto sicurezza regionale è stato depositato in Regione Veneto in seguito all approvazione da parte di 8 comuni durante una legislatura e di 5 comuni in quella successiva. Iniziative in corso La direzione del gruppo Atlante 2000 è in attesa di essere ricevuta in Consiglio Regionale Veneto presso la prima Commissione affari costituzionali, per la presentazione del progetto sicurezza regionale per il Veneto, mentre per quanto concerne il progetto sicurezza nazionale l associazione sta organizzando un convegno nazionale assieme ai Circoli della Libertà della Regione Lombardia, al fine di iniziare la raccolta delle firme dei cittadini, che permetterà il deposito del progetto in argomento presso la Camera dei Deputati o il Senato della Repubblica. 25

26 Il Gruppo Atlante 2000 si è costituito informalmente nel 1991 su iniziativa di un Magistrato militare, di un magistrato di un Tribunale civile e di un Funzionario di Polizia. Nel 1999 la stessa associazione si è costituita ufficialmente. Sia dopo il 1991 che dopo il 1999 il gruppo Atlante 2000 ha organizzato assieme ai Comuni del Veneto numerosi convegni ai quali hanno partecipato, oltre che autorità comunali, anche numerose personalità politiche che condividono il contenuto normativo dei progetti del gruppo Atlante Oltre al progetto sicurezza regionale e nazionale, in questi convegni è stato presentato anche il progetto pianificazione urbanistica, pianificazione del restauro e pianificazione architettonica, nonchè il progetto tutela dell ambiente naturale ed urbano, che creano la strategia di difesa del territorio naturale ed urbano nazionale, oggi quasi inesistente. 26

27 I.N.B.AR. Istituto Nazionale di Bio Architettura sezione Padova Iscritta nel Registro Comunale al n 708 via Raggio di Sole, Padova sito web Finalità ecologia educazione all ambiente educazione ambientale nelle scuole territorio Attività principali finora svolte Corsi di formazione per tecnici e momenti di informazione per i cittadini Iniziative in corso Corso monotematico di perfezionamento su: Progettare il Verde per il controllo microclimatico urbano. Laboratorio di progettazione in collaborazione con il Quartiere 5 Sud Ovest. Fondata nel 1998 da un gruppo multidisciplinare di professionisti, tra cui architetti, ingegneri, biologi, ecc., si propone di creare più sinergie possibili con il tessuto sociale, sensibilizzando e informando amministratori e cittadini sui principi della Bioarchitettura e organizzando incontri, conferenze, convegni, corsi e laboratori di progettazione per professionisti e non che vogliano approfondire i temi del costruire sostenibile. 27

REGISTRO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI

REGISTRO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI 18/10/2010 C O M U N E D I P A D O V A REGISTRO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI Ambiente ASSOCIAZIONI PER AREA ORDINE ALFABETICO Aggiornato il: 18/10/2010 Ambiente Pagina 2 di 6 1589 ALTRAGRICOLTURA NORD EST

Dettagli

Comune di Arluno. 21 Progetti

Comune di Arluno. 21 Progetti Comune di Arluno 21 Progetti Scheda di progetto 1/21 Tecnico settori urbanistica ed ecologia Piano regolatore generale con supervisione del PTCP e della VAS Tempi del progetto L intera comunità Il nuovo

Dettagli

Programma Amministrativo Alla gente di Ranica chiederemo sempre di partecipare e di esprimere le opinioni e le proposte di ciascuno sui vari problemi: sarà per noi il punto di partenza per risolverli.

Dettagli

Con il patrocinio di. Proposte didattiche di EDUCAZIONE ALLA SOSTENIBILTA per le Scuole dell Infanzia, A.S. 2015 2016

Con il patrocinio di. Proposte didattiche di EDUCAZIONE ALLA SOSTENIBILTA per le Scuole dell Infanzia, A.S. 2015 2016 Con il patrocinio di Proposte didattiche di EDUCAZIONE ALLA SOSTENIBILTA per le Scuole dell Infanzia, A.S. 2015 2016 Gentile insegnante, anche per il presente anno scolastico il Centro di Educazione alla

Dettagli

Allegato 4 Tabella di raccordo tra dimensioni del BES, funzioni e obiettivi della provincia

Allegato 4 Tabella di raccordo tra dimensioni del BES, funzioni e obiettivi della provincia Allegato 4 Tabella di raccordo tra dimensioni del BES, funzioni e obiettivi della provincia Dimensione/dominio Funzioni Piano strategico Tema Descrizione Standard materiali di vita (reddito,consumi,ricchezz

Dettagli

Progetto BES delle Province (PSU-00003) maggio 2013, abstract. Diffusione dell innovazione tecnologica. Combattere la delocalizzazione del lavoro

Progetto BES delle Province (PSU-00003) maggio 2013, abstract. Diffusione dell innovazione tecnologica. Combattere la delocalizzazione del lavoro Standard materiali di vita/ Benessere economico Salute/ Salute attivita' in collaborazione con i Comuni nel settore economico, produttivo, commerciale e turistico Servizi sanitari, di igiene e profilassi

Dettagli

Giunta Regionale del a Campania - Ufficio Stampa

Giunta Regionale del a Campania - Ufficio Stampa Promozione dei percorsi inerenti l educazione alla legalità, alla democrazia, alla cittadinanza responsabile, al contrasto della criminalità organizzata per il triennio 2013-2015 PREMESSO CHE: La Regione

Dettagli

BREVE CURRICULUM DELL ASSOCIAZIONE DACCI UNA ZAMPA

BREVE CURRICULUM DELL ASSOCIAZIONE DACCI UNA ZAMPA BREVE CURRICULUM DELL ASSOCIAZIONE DACCI UNA ZAMPA INFORMAZIONI SOCIETARIE Denominazione Dacci una Zampa Onlus Forma giuridica - Organizzazione non lucrativa di utilità sociale Presidente Candida Naccarato

Dettagli

ALLEGATO 2 REQUISITI PER LE SCUOLE SECONDARIE DI PRIMO GRADO

ALLEGATO 2 REQUISITI PER LE SCUOLE SECONDARIE DI PRIMO GRADO ALLEGATO 2 REQUISITI PER LE SCUOLE SECONDARIE DI PRIMO GRADO 1. Requisiti in capo al Responsabile ambientale 1.1 Generale REQUISITI OBBLIGATORI SI NO O1 O2 O3 O4 È stato nominato un responsabile ambientale

Dettagli

Comune di Campi Bisenzio (Provincia di Firenze) Settore Gestione del Territorio

Comune di Campi Bisenzio (Provincia di Firenze) Settore Gestione del Territorio APPLICAZIONE RCA ED ISTITUZIONE DI UN LABORATORIO PERMANENTE PER L EDILIZIA SOSTENIBILE ATTIVITA SVOLTA DALL APPROVAZIONE DEL REGOLAMENTO R.C.A. NEL CORSO DEL 2006 Nel mutato assetto dei piani e strumenti

Dettagli

cooperazione e sviluppo locale via Borgosesia, 30 10145 Torino tel. 011.74.12.435 fax 011.77.10.964 cicsene@cicsene.org www.cicsene.

cooperazione e sviluppo locale via Borgosesia, 30 10145 Torino tel. 011.74.12.435 fax 011.77.10.964 cicsene@cicsene.org www.cicsene. cooperazione e sviluppo locale via Borgosesia, 30 10145 Torino tel. 011.74.12.435 fax 011.77.10.964 cicsene@cicsene.org www.cicsene.org cooperazione e sviluppo locale progetto CASA tecniche urbane percorsi

Dettagli

Sviluppo sostenibile locale: Agenda 21 come processo partecipato e condiviso del nostro territorio

Sviluppo sostenibile locale: Agenda 21 come processo partecipato e condiviso del nostro territorio CoMoDo. Comunicare Moltiplica Doveri (art direction, grafica, fotografia Marco Tortoioli Ricci) Provincia di Terni in collaborazione con i Comuni della provincia Sviluppo sostenibile locale: Agenda 21

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA CONFERENZA COMUNALE PERMANENTE DELLE ASSOCIAZIONI E DEI CITTADINI PER LA PACE

REGOLAMENTO DELLA CONFERENZA COMUNALE PERMANENTE DELLE ASSOCIAZIONI E DEI CITTADINI PER LA PACE Comune di Casalecchio di Reno Provincia di Bologna REGOLAMENTO DELLA CONFERENZA COMUNALE PERMANENTE DELLE ASSOCIAZIONI E DEI CITTADINI PER LA PACE Approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 2005

Dettagli

Cronologia progetto Tempi della scuola

Cronologia progetto Tempi della scuola Progetto pilota Tempi della Scuola Cronologia progetto Tempi della scuola progettazione studi attuazione gennaio 1998 marzo - aprile 1998 aprile 1998 Interviste a sindaco, assessori, segretario comunale

Dettagli

come ambiente L A... B... C... D... di Fantambiente mette competenza, esperienza e fantasia al servizio dell ambiente e dei cittadini.

come ambiente L A... B... C... D... di Fantambiente mette competenza, esperienza e fantasia al servizio dell ambiente e dei cittadini. A come ambiente Fantambiente mette competenza, esperienza e fantasia al servizio dell ambiente e dei cittadini. Comunicazione ambientale Realizzazione di percorsi didattici Organizzazione di eventi Progettazione

Dettagli

NE FANNO PARTE: PALAZZO VERDE, GENOA PORT CENTER E MUVITA SCIENCE CENTRE.

NE FANNO PARTE: PALAZZO VERDE, GENOA PORT CENTER E MUVITA SCIENCE CENTRE. NASCE A GENOVA S.C.E.L. - SMART CITY EDUCATION LABS UNA RETE DI STRUTTURE SCIENTIFICHE E DIDATTICHE PER FARE INFORMAZIONE E DIVULGAZIONE SUI TEMI DELLA SMART CITY. NE FANNO PARTE: PALAZZO VERDE, GENOA

Dettagli

Comune di Pesaro AUTONOMIA È SALUTE. Roma - 23 novembre 2015

Comune di Pesaro AUTONOMIA È SALUTE. Roma - 23 novembre 2015 Convegno internazionale AUTONOMIA È SALUTE PESARO RO. A scuola ci andiamo da soli. un progetto partecipato per l autonomia dei bambini e la mobilità sostenibile arch. Paola Stolfa Roma - 23 novembre 2015

Dettagli

Bando di finanziamento AIAT per la Cooperazione Internazionale Amica dell Ambiente 2007. 2 edizione

Bando di finanziamento AIAT per la Cooperazione Internazionale Amica dell Ambiente 2007. 2 edizione Settembre 2007 Bando di finanziamento AIAT per la Cooperazione Internazionale Amica dell Ambiente 2007 2 edizione AIAT indice per l anno 2007 un concorso pubblico per l assegnazione del Fondo speciale

Dettagli

PRESENTAZIONE ISTITUZIONALE. www.istvap.it

PRESENTAZIONE ISTITUZIONALE. www.istvap.it PRESENTAZIONE ISTITUZIONALE www.istvap.it 1 ISTVAP ha quattro anni di vita ISTVAP sta per compiere quattro anni di vita. Anni di attività che hanno portato alla scoperta dell importanza del concetto di

Dettagli

PERUGIA SMART CITY IDEE E PROGETTI PER IL FUTURO Martedì 3 marzo - Confindustria Umbria

PERUGIA SMART CITY IDEE E PROGETTI PER IL FUTURO Martedì 3 marzo - Confindustria Umbria PERUGIA SMART CITY IDEE E PROGETTI PER IL FUTURO Martedì 3 marzo - Confindustria Umbria VINCENZO PIRO Dirigente Area Risorse Ambientali, Smart City e Innovazione Comune di Perugia PERUGIA SMART CITY: IDEE

Dettagli

Mappatura Eco-sportelli Scheda di rilevazione

Mappatura Eco-sportelli Scheda di rilevazione Provincia di Ferrara Mappatura Eco-sportelli Scheda di rilevazione Eco-sportello Sportello InfoSmog Ente Titolare Comune di Cremona gestione Diretta ( diretta, indiretta, convenzione ) Indirizzo Vicolo

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR)

PROTOCOLLO D INTESA. Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR) PROTOCOLLO D INTESA Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR) Associazione Volontari Italiani del Sangue (di seguito denominato AVIS) VISTI gli articoli 2-3-13-19-32

Dettagli

Breve curriculum vitae Vincenzo Pellegrini

Breve curriculum vitae Vincenzo Pellegrini Breve curriculum vitae Vincenzo Pellegrini nato a San Donà di Piave (VE) il 5 aprile 1967 (C.F. PLLVCN67D05H823E) residente in Refrontolo, via Faè n. 3; laureato in giurisprudenza presso l Università di

Dettagli

Allegato n. 2 QUESTIONARIO CONOSCITIVO SUL PATRIMONIO VERDE COMUNALE O PROVINCIALE ESEMPIO

Allegato n. 2 QUESTIONARIO CONOSCITIVO SUL PATRIMONIO VERDE COMUNALE O PROVINCIALE ESEMPIO Allegato n. 2 QUESTIONARIO CONOSCITIVO SUL PATRIMONIO VERDE COMUNALE O PROVINCIALE ESEMPIO Si prega di compilare il seguente questionario, costituente parte integrante dell iter per l attribuzione del

Dettagli

Il clima cambia! Cambiamo anche noi! Progetta la casa intelligente.

Il clima cambia! Cambiamo anche noi! Progetta la casa intelligente. In collaborazione con: con il patrocinio di: Il clima cambia! Cambiamo anche noi! Progetta la casa intelligente. Progetto di educazione e informazione rivolto alle scuole primarie e secondarie di primo

Dettagli

I problemi legati agli animali sono tanti, soprattutto in una società che si sta solo ora mettendo al passo con le loro esigenze.

I problemi legati agli animali sono tanti, soprattutto in una società che si sta solo ora mettendo al passo con le loro esigenze. I problemi legati agli animali sono tanti, soprattutto in una società che si sta solo ora mettendo al passo con le loro esigenze. È quindi fondamentale portare le persone che posseggono animali, o vorrebbero

Dettagli

II FORUM AGENDA 21 SCUOLA La Scuola nel Percorso verso la Sostenibilità. Agenda 21: Cosa è?

II FORUM AGENDA 21 SCUOLA La Scuola nel Percorso verso la Sostenibilità. Agenda 21: Cosa è? Comune di Rieti II FORUM AGENDA 21 SCUOLA La Scuola nel Percorso verso la Sostenibilità Sala Riunioni Comune di Rieti giovedì 14 settembre 2006 ore 16.00 http://www.comune.rieti.it/portalerieti/agenda21/index.asp

Dettagli

Dalla Pianificazione Energetica all attuazione degli interventi: il punto di vista delle PA e delle Imprese

Dalla Pianificazione Energetica all attuazione degli interventi: il punto di vista delle PA e delle Imprese Dalla Pianificazione Energetica all attuazione degli interventi: il punto di vista delle PA e delle Imprese Maria Paola Corona Presidente di Sardegna Ricerche Sardegna Ricerche: dove la ricerca diventa

Dettagli

Prima parte: LA COSTRUZIONE DEGLI SCENARI. La visione comune: SCUOLA SOSTENIBILE NEL 2014

Prima parte: LA COSTRUZIONE DEGLI SCENARI. La visione comune: SCUOLA SOSTENIBILE NEL 2014 Prima parte: LA COSTRUZIONE DEGLI SCENARI La visione comune: SCUOLA SOSTENIBILE NEL 2014 Dalle visioni espresse nel corso della prima parte del seminario spiccano i seguenti temi: Tema della trasparenza

Dettagli

Le attività dell Amministrazione Provinciale nel campo Energetico

Le attività dell Amministrazione Provinciale nel campo Energetico Le attività dell Amministrazione Provinciale nel campo Energetico La Provincia di Lucca esercita le competenze in materia energetica assegnatele dalla normativa nazionale e regionale in materia sia nel

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA M.I.U.R.

PROTOCOLLO D INTESA TRA M.I.U.R. PROTOCOLLO D INTESA TRA M.I.U.R. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca e ItaliaNostra onlus Associazione nazionale per la tutela del patrimonio storico, artistico e naturale VISTO

Dettagli

Rete Scuola che promuove salute. Referente coordinatore dei progetti salute. AZIONI INDICATORI ATTIVITA PREVISTE Comuni all IC Primaria Secondaria

Rete Scuola che promuove salute. Referente coordinatore dei progetti salute. AZIONI INDICATORI ATTIVITA PREVISTE Comuni all IC Primaria Secondaria ISTITUTO COMPRENSIVO E. FERMI PROGETTO DI PROMOZIONE DELLA SALUTE Il Progetto di Promozione della Salute dell Istituto Comprensivo E. Fermi di Porto Ceresio si ispira al Progetto della Rete delle scuole

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO MICROKYOTO - IMPRESE

PROTOCOLLO DI INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO MICROKYOTO - IMPRESE Allegato A alla delibera di Giunta n del. PROTOCOLLO DI INTESA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO MICROKYOTO - IMPRESE PREMESSO CHE: Il 10 dicembre 1997, nell ambito della Convenzione Quadro sui Cambiamenti

Dettagli

PROTOCOLLO D'INTESA TRA IL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA M.I.U.R.

PROTOCOLLO D'INTESA TRA IL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA M.I.U.R. PROTOCOLLO D'INTESA TRA IL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA M.I.U.R. E L ONG ASSOCIAZIONE ITALIANA PER IL WORLD WIDE FUND FOR NATURE - ONLUS WWF ITALIA PROTOCOLLO D'INTESA TRA

Dettagli

Partecipazione. Pianificazione. Responsabilità

Partecipazione. Pianificazione. Responsabilità Programma Elezioni Comunali Rimini 2011 Partecipazione Non ci sono politici di mestiere, i cittadini partecipano al governo della città Pianificazione Si condivide un progetto complessivo, si attua per

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA "REGIONE ETERNIT FREE"

PROTOCOLLO DI INTESA REGIONE ETERNIT FREE ALLEGATO SCHEMA DI PROTOCOLLO DI INTESA "REGIONE ETERNIT FREE" TRA REGIONE ABRUZZO E ANCI ABRUZZO LEGAMBIENTE AZZEROCO 2 1 L anno 2011, il giorno.., del mese di, presso la sede della Regione Abruzzo in

Dettagli

Agenda 21 Scuola A cura di Daniela Cancelli L.E.A. Laboratorio di Educazione Ambientale Isola del Liri - 13 Maggio 2008

Agenda 21 Scuola A cura di Daniela Cancelli L.E.A. Laboratorio di Educazione Ambientale Isola del Liri - 13 Maggio 2008 Agenda 21 Scuola Un percorso didattico su Agenda 21 e idee per la progettazione partecipata A cura di Daniela Cancelli L.E.A. Laboratorio di Educazione Ambientale Isola del Liri - 13 Maggio 2008 Agenda

Dettagli

ESPERIENZE PROFESSIONALI ED INCARICHI RICOPERTI

ESPERIENZE PROFESSIONALI ED INCARICHI RICOPERTI FRANCESCA D ANGELO Luogo e data di nascita: Roma il 2 febbraio 1952 Qualifica: Dirigente Tecnico Ruolo Unico Aree Naturali Protette della Regione Lazio Decorrenza: Marzo 2005; Titolare della struttura:

Dettagli

LE CITTA DA CONSUMATRICI A PRODUTTRICI DI ENERGIA Sinnai, 4 Marzo 2009, Sala Consiliare REPORT

LE CITTA DA CONSUMATRICI A PRODUTTRICI DI ENERGIA Sinnai, 4 Marzo 2009, Sala Consiliare REPORT Comune di Sinnai Unione dei Comuni del Parteolla e basso Campidano Comune di Burcei LE CITTA DA CONSUMATRICI A PRODUTTRICI DI ENERGIA Sinnai, 4 Marzo 2009, Sala Consiliare REPORT INDICE 1 Premessa... 2

Dettagli

Per un edilizia. Media partner. Project management

Per un edilizia. Media partner. Project management Innovazioni Soluzioni Per un edilizia sostenibile e di qualità Progetto promosso da Ance Veneto, Ance Friuli Venezia Giulia, con gli Ordini provinciali degli ingegneri e degli architetti del Veneto e del

Dettagli

Progetto e Concorso nazionale. Articolo 9 della Costituzione. Edizione a.s. 2014-15 BANDO E REGOLAMENTO

Progetto e Concorso nazionale. Articolo 9 della Costituzione. Edizione a.s. 2014-15 BANDO E REGOLAMENTO Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema

Dettagli

COSTRUIRE SOSTENIBILE imprese

COSTRUIRE SOSTENIBILE imprese La CNA, Confederazione Nazionale dell'artigianato e della Piccola e Media Impresa di Roma e l Associazione CasaClima Network Lazio organizzano: COSTRUIRE SOSTENIBILE imprese IL FUTURO DELLE IMPRESE NEL

Dettagli

COMMISSIONE RI.U.SO.

COMMISSIONE RI.U.SO. COMMISSIONE RI.U.SO. RI.U.SO. Un progetto per l Italia (fonte: CNAPP) Seminario: INNOVAZIONE E FUTURO DELLA PROFESSIONE Vicenza Teatro S. Marco 28 febbraio 2014 RI.U.SO. Rigenerazione Urbana Sostenibile

Dettagli

TRA PREMESSO. che il fenomeno della violenza nei confronti delle donne rappresenta un tema di grande attualità e particolare gravità;

TRA PREMESSO. che il fenomeno della violenza nei confronti delle donne rappresenta un tema di grande attualità e particolare gravità; PROTOCOLLO D INTESA PER LA PROMOZIONE DI STRATEGIE CONDIVISE FINALIZZATE ALLA PREVENZIONE ED AL CONTRASTO DEL FENOMENO DELLA VIOLENZA NEI CONFRONTI DELLE DONNE TRA l Amministrazione Provinciale di Vercelli,

Dettagli

Excursus. Spazio di formazione partecipata LET S GOPP! Metodo e strumenti per un etica dell europrogettazione.

Excursus. Spazio di formazione partecipata LET S GOPP! Metodo e strumenti per un etica dell europrogettazione. Credits foto: Nikolas Kallmorgen Excursus. Spazio di formazione partecipata LET S GOPP! Metodo e strumenti per un etica dell europrogettazione. Corso di formazione di alto livello per professionisti della

Dettagli

IL CONTRIBUTO DEI GIOVANI NELLA LOTTA AI CAMBIAMENTI CLIMATICI.

IL CONTRIBUTO DEI GIOVANI NELLA LOTTA AI CAMBIAMENTI CLIMATICI. IL CONTRIBUTO DEI GIOVANI NELLA LOTTA AI CAMBIAMENTI CLIMATICI. 2 IL CONTRIBUTO DEI GIOVANI NELLA LOTTA AI CAMBIAMENTI CLIMATICI La lotta ai cambiamenti climatici prevede che tutti i cittadini europei

Dettagli

Costruiamo insieme la città di domani. Servizi e innovazione per favorire la mobilità sostenibile

Costruiamo insieme la città di domani. Servizi e innovazione per favorire la mobilità sostenibile Costruiamo insieme la città di domani Servizi e innovazione per favorire la mobilità sostenibile Chi è SABA Il mondo del parcheggio, in mani esperte Siamo una grande realtà nel settore dei parcheggi pubblici

Dettagli

L economia solidale. L economia solidale per: Valorizzare le relazioni prima che il capitale" Riconoscere un equa ripartizione delle risorse"

L economia solidale. L economia solidale per: Valorizzare le relazioni prima che il capitale Riconoscere un equa ripartizione delle risorse Pesaro L economia solidale L economia solidale per: Valorizzare le relazioni prima che il capitale" Riconoscere un equa ripartizione delle risorse" Garantire il rispetto dell ambiente e dell ecosistema

Dettagli

IL PIANO DI SVILUPPO LOCALE SVILUPPO DELL OLTREPO PAVESE. Uno strumento per lo sviluppo delle imprese e del territorio

IL PIANO DI SVILUPPO LOCALE SVILUPPO DELL OLTREPO PAVESE. Uno strumento per lo sviluppo delle imprese e del territorio IL PIANO DI SVILUPPO LOCALE DELLA FONDAZIONE PER LO SVILUPPO DELL OLTREPO PAVESE Uno strumento per lo sviluppo delle imprese e del territorio LA FONDAZIONE PER LO SVILUPPO DELL OLTREPO PAVESE La Fondazione

Dettagli

Comunicazione intersettoriale per la costruzione di alleanze per il territorio

Comunicazione intersettoriale per la costruzione di alleanze per il territorio Comunicazione intersettoriale per la costruzione di alleanze per il territorio Federica Michieletto (a) Francesca Russo (a), Martina Di Pieri (a), Saverio Chilese (b), Umberto Dispigno (b), Fabio Storti

Dettagli

Secondo Forum territoriale di Agenda 21 Corbetta 19 ottobre 2007. Report integrale

Secondo Forum territoriale di Agenda 21 Corbetta 19 ottobre 2007. Report integrale Secondo Forum territoriale di Agenda 21 Corbetta 19 ottobre 2007 Report integrale ABCittà società cooperativa sociale onlus www.abcitta.org Azioni Forum 02 Breve descrizione dei programmi e degli obiettivi

Dettagli

Carta dei Servizi. Chi Siamo. Che cosa facciamo. Cooperazione allo Sviluppo. Come Lavoriamo. Dove Siamo. Centro Studi e Formazione

Carta dei Servizi. Chi Siamo. Che cosa facciamo. Cooperazione allo Sviluppo. Come Lavoriamo. Dove Siamo. Centro Studi e Formazione Carta dei Servizi Chi Siamo Che cosa facciamo Come Lavoriamo Dove Siamo Cooperazione allo Sviluppo Centro Studi e Formazione Adozione Internazionale Emissione Gennaio 2013 Sez.III - 1 /9 Indice Indice...

Dettagli

Progetto Scuole & CSR - 1

Progetto Scuole & CSR - 1 Progetto Scuole & CSR Con il rinnovo del Protocollo d Intesa sulla CSR, tra Regione del Veneto e Unioncamere del Veneto, siglato il 16 giugno 2009, è stata approvata, per il 2009/2010, una particolare

Dettagli

Scuola Secondaria di Primo Grado P. Cafaro -Andria. PROGETTO di EDUCAZIONE AMBIENTALE

Scuola Secondaria di Primo Grado P. Cafaro -Andria. PROGETTO di EDUCAZIONE AMBIENTALE Scuola Secondaria di Primo Grado P. Cafaro -Andria Anno Scolastico 2009 / 2010 PROGETTO di EDUCAZIONE AMBIENTALE Referente del progetto Prof. ssa Arcangela Quacquarelli PROGETTO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE

Dettagli

La Rete regionale per la tutela delle tartarughe marine dell'emilia-romagna e il progetto di estensione della rete ad altre Regioni

La Rete regionale per la tutela delle tartarughe marine dell'emilia-romagna e il progetto di estensione della rete ad altre Regioni NetCet Workshop Città e Regioni per la conservazione e gestione di cetacei e tartarughe marine 8 ottobre 2015 - Arsenale Torre di Porta Nuova, Castello, 30122 Venezia La Rete regionale per la tutela delle

Dettagli

SINTESI SCHEDA PROGETTUALE BANDO SCN 2015

SINTESI SCHEDA PROGETTUALE BANDO SCN 2015 UFFICIO SERVIZIO CIVILE SINTESI SCHEDA PROGETTUALE BANDO SCN 2015 Titolo progetto Trieste La terra ci insegna Ambito/settore di intervento Tipologia destinatari Singoli cittadini e famiglie residenti nei

Dettagli

PUBBLICAZIONI. Libri e dispense a stampa

PUBBLICAZIONI. Libri e dispense a stampa PUBBLICAZIONI Libri e dispense a stampa 2007 La regola dell arte. Manuale di legislazione urbanistica e regolamentazione edilizia, Edizioni di Legislazione Tecnica, Roma 2007, pp. 186 + CD-Rom 2004 Negoziazione

Dettagli

Allegato 2 FUNZIONI DELLA PROVINCIA FUNZIONI PROPRIE

Allegato 2 FUNZIONI DELLA PROVINCIA FUNZIONI PROPRIE Allegato 2 FUNZIONI DELLA PROVINCIA FUNZIONI PROPRIE In base all art. 19 del TUEL approvato con D. Lgs. 267 del 18 agosto 2000 spettano alla provincia le funzioni amministrative di interesse provinciale

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA

PROTOCOLLO D INTESA TRA PROTOCOLLO D INTESA TRA Osservatorio del Paesaggio per il Monferrato Casalese Osservatorio del Paesaggio per il Monferrato e l Astigiano Osservatorio del Paesaggio Alessandrino Osservatorio del Paesaggio

Dettagli

promossa da Associazione SpazioAmbiente e Comune di Fermo

promossa da Associazione SpazioAmbiente e Comune di Fermo Expo e mostra mercato della sostenibilità Ecologicamente Vivere bene, risparmiando 6 ediz. - Ingresso Gratuito 16.17.18 Ottobre 2009 Fermo (Padiglione espositivo Località Girola) promossa da Associazione

Dettagli

I nostri obiettivi. www.matelica5stelle.it

I nostri obiettivi. www.matelica5stelle.it 1 I nostri obiettivi www.matelica5stelle.it 2 Ambiente Ogni aspetto della nostra vita - la sua stessa qualità - è riconducibile all ambiente a. Edilizia: promuovere un edilizia sostenibile, che punti al

Dettagli

EDUCAZIONE AMBIENTALE

EDUCAZIONE AMBIENTALE EDUCAZIONE AMBIENTALE Ognuno di noi ha un determinato peso sulla Terra, anche detto impronta ecologica. È un metodo di misurazione che indica quanto territorio biologicamente produttivo viene utilizzato

Dettagli

LINEE D INDIRIZZO REGIONALE PROGETTO ETA LIBERA INVECCHIAMENTO ATTIVO - EDIZIONE 2011 -

LINEE D INDIRIZZO REGIONALE PROGETTO ETA LIBERA INVECCHIAMENTO ATTIVO - EDIZIONE 2011 - LINEE D INDIRIZZO REGIONALE PROGETTO ETA LIBERA INVECCHIAMENTO ATTIVO - EDIZIONE 2011 - 1. AZIONI DI PROTEZIONE delle persone anziane con fragilità fisiche e sociali: Azione 1.1 Consolidamento del Call

Dettagli

Comune di Abbiategrasso. Abbiategrasso, idee e azioni per essere slow: il progetto CRESCO

Comune di Abbiategrasso. Abbiategrasso, idee e azioni per essere slow: il progetto CRESCO Abbiategrasso, idee e azioni per essere slow: il progetto CRESCO Assemblea Cittaslow Siena, 10 giugno 2010 Abbiategrasso è una città di 31 mila abitanti, situata ad una ventina di chilometri da Milano.

Dettagli

BioAlimenta il Domani Anno scolastico 2015/2016

BioAlimenta il Domani Anno scolastico 2015/2016 BioAlimenta il Domani Anno scolastico 2015/2016 Percorso didattico-formativo nelle scuole Medie di I grado per la promozione di una buona e sana alimentazione Biologica CSE ITALIA srl - 2014 All rights

Dettagli

Turismo culturale per lo sviluppo dei territori

Turismo culturale per lo sviluppo dei territori 6ª edizione Turismo culturale per lo sviluppo dei territori Siracusa, 17 ottobre / 19 novembre 2011 PROFILO DEL CORSO 1. OBIETTIVI E METODI DELLA SCUOLA La Scuola di Alti Studi in Economia del Turismo

Dettagli

IL GREEN PUBLIC PROCUREMENT NEL SETTORE EDILE

IL GREEN PUBLIC PROCUREMENT NEL SETTORE EDILE CORSO DI FORMAZIONE PER LE IMPRESE IL GREEN PUBLIC PROCUREMENT NEL SETTORE EDILE Percorso formativo per la conformità al D.M. del 24/12/2015 (G.U. n.16 del 21/01/2016): Adozione dei criteri ambientali

Dettagli

ISTITUTO SCOLASTICO COMPRENSIVO NORD VIA GINO MORETTI 79-63074 SAN BENEDETTO DEL TRONTO C.F. 91038880448 C.M. APIC833003

ISTITUTO SCOLASTICO COMPRENSIVO NORD VIA GINO MORETTI 79-63074 SAN BENEDETTO DEL TRONTO C.F. 91038880448 C.M. APIC833003 ISTITUTO SCOLASTICO COMPRENSIVO NORD VIA GINO MORETTI 79-63074 SAN BENEDETTO DEL TRONTO C.F. 91038880448 C.M. APIC833003 Prot. n.. San Benedetto del Tronto. SEZIONE DESCRIZIONE MACRO AREA e campo di indagine

Dettagli

2016 Voci di quartiere

2016 Voci di quartiere Legambiente Onlus Via Salaria, 403-00199 Roma - tel. 06 862681 - Fax 06 86218474 - legambiente@legambiente.it - www.legambiente.it Introduzione C è un Italia fatta di quartieri sostenibili, dove nuove

Dettagli

IL CONSUMO CONSAPEVOLE DI ENERGIA ELETTRICA IN ITALIA

IL CONSUMO CONSAPEVOLE DI ENERGIA ELETTRICA IN ITALIA PRESENTAZIONE DELLA RICERCA IL CONSUMO CONSAPEVOLE DI ENERGIA ELETTRICA IN ITALIA ROMA 23 OTTOBRE 2008 Vorrei ringraziare gli intervenuti, i relatori, le Istituzioni ed il GSE che con la sua collaborazione

Dettagli

Centro di Educazione al Consumo Sostenibile

Centro di Educazione al Consumo Sostenibile Centro di Educazione al Consumo Sostenibile Regione Liguria Ferrara, 19 ottobre 2007 - Chiara Scalabrino, ARPAL-CREA 1 Premessa Oggi il consumatore: - con le sue scelte contribuisce a costruire l offerta

Dettagli

la L.R. n. 2 / 2003 ed in particolare il Titolo II Sistema integrato di interventi e servizi sociali, art.5 comma 4, art.

la L.R. n. 2 / 2003 ed in particolare il Titolo II Sistema integrato di interventi e servizi sociali, art.5 comma 4, art. PROTOCOLLO DI INTESA TRA I COMUNI DEL DISTRETTO DI CASALECCHIO DI RENO L ASC InSIEME L AUSL DI BOLOGNA LE ISTITUZIONI SCOLASTICHE DEL DISTRETTO DI CASALECCHIO DI RENO PER INTERVENTI DI PREVENZIONE E CURA

Dettagli

Conferenza delle Regioni: definiti i coordinamenti delle Commissioni

Conferenza delle Regioni: definiti i coordinamenti delle Commissioni Pagina 1 di 5 Conferenza delle Regioni: definiti i coordinamenti delle Commissioni giovedì 17 settembre 2015 Chiamparino: soddisfazione per una scelta condivisa, ora accelerazione nei confronti con il

Dettagli

CasaClima Network Padova e Rovigo

CasaClima Network Padova e Rovigo CasaClima Network Padova e Rovigo CasaClima Network Padova e Rovigo Architetto Carlo Dario, vicepresidente CasaClima Network Padova e Rovigo Relatore, Consulente Esperto e Auditore autorizzato dall Agenzia

Dettagli

Lotta al randagismo e tutela degli animali da affezione in Lombardia:

Lotta al randagismo e tutela degli animali da affezione in Lombardia: Nota Informativa sull attuazione delle politiche regionali N. 10/2008 Lotta al randagismo e tutela degli animali da affezione in Lombardia: una prima analisi dell attuazione della legge regionale 20 luglio

Dettagli

BERGAMO SMART CITY &COMMUNITY

BERGAMO SMART CITY &COMMUNITY www.bergamosmartcity.com Presentazione Nasce Bergamo Smart City & Community, associazione finalizzata a creare una rete territoriale con uno scopo in comune: migliorare la qualità della vita dei cittadini

Dettagli

MATERIALI, SOLUZIONI E SERVIZI PER I CLIENTI

MATERIALI, SOLUZIONI E SERVIZI PER I CLIENTI GOVERNANCE Ovvero i valori morali che determinano il comportamento di chi dovrà decidere, ora ed in futuro, i valori con cui si intende gestire il Gruppo, le scelte, gli approcci al mercato e al contesto

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA. 1)ENTE PROPONENTE IL PROGETTO: Arci Servizio Civile Nazionale

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA. 1)ENTE PROPONENTE IL PROGETTO: Arci Servizio Civile Nazionale SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1)ENTE PROPONENTE IL PROGETTO: Arci Servizio Civile Nazionale Informazioni aggiuntive per i cittadini: Sede centrale: Indirizzo:

Dettagli

Bando di finanziamento AIAT per la Cooperazione Internazionale Amica dell Ambiente 2010. 5 edizione

Bando di finanziamento AIAT per la Cooperazione Internazionale Amica dell Ambiente 2010. 5 edizione Luglio 2010 Bando di finanziamento AIAT per la Cooperazione Internazionale Amica dell Ambiente 2010 5 edizione AIAT indice per l anno 2010 un concorso pubblico per l assegnazione del Fondo speciale AIAT

Dettagli

Il centro polifunzionale di Fiera Roma.

Il centro polifunzionale di Fiera Roma. Il centro polifunzionale di Fiera Roma. Un centro polifunzionale Esposizione, eventi, formazione, dimostrazioni, test e sperimentazione tecnologica: MES Polo Innovativo della Mobilità e Sicurezza Stradale

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO ORGANIZZATIVO CORSI di MASTER di I e II LIVELLO. Corso di Master e suoi Organi

REGOLAMENTO DIDATTICO ORGANIZZATIVO CORSI di MASTER di I e II LIVELLO. Corso di Master e suoi Organi REGOLAMENTO DIDATTICO ORGANIZZATIVO CORSI di MASTER di I e II LIVELLO Corso di Master e suoi Organi 1. Per l anno accademico 2014-2015 è istituito il Corso di Master di II livello in: OPEN - ARCHITETTURA

Dettagli

Esperienza della Rete delle Scuole di Spoleto per Educarsi al Futuro

Esperienza della Rete delle Scuole di Spoleto per Educarsi al Futuro Esperienza della Rete delle Scuole di Spoleto per Educarsi al Futuro Seminario ENIS Italia 5-6-7 aprile 2006, Villa Lucidi Monte Porzio Catone (Roma) Maria Blasini Giovanni Andreani Scuola ENIS Dante Alighieri

Dettagli

NUOVO QUADRO PROGRAMMATICO STATO REGIONI E PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO PER L EDUCAZIONE ALL AMBIENTE E ALLA SOSTENIBILITA

NUOVO QUADRO PROGRAMMATICO STATO REGIONI E PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO PER L EDUCAZIONE ALL AMBIENTE E ALLA SOSTENIBILITA NUOVO QUADRO PROGRAMMATICO STATO REGIONI E PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO PER L EDUCAZIONE ALL AMBIENTE E ALLA SOSTENIBILITA Premessa Nel marzo 2007 è stato approvato dalla Conferenza Stato-Regioni

Dettagli

Treno Verde 2015. A.A.A. #tipicongusto cercasi

Treno Verde 2015. A.A.A. #tipicongusto cercasi Treno Verde 2015 Un edizione tutta speciale quella del Treno Verde 2015: dal 18 febbraio all 11 aprile, 15 tappe dalla Sicilia alla Lombardia per raccogliere e portare a Expo Milano, l esposizione universale

Dettagli

Piccolo Atlante della corruzione

Piccolo Atlante della corruzione Piccolo Atlante della corruzione Laboratorio d indagine sulla corruzione Progetto didattico per le Scuole Statali Secondarie di 2 grado Anno Accademico 2014/2015 Proposta di ampliamento su scala nazionale

Dettagli

IED FOR FUTURE 2012-2015 CYCLOCRACY

IED FOR FUTURE 2012-2015 CYCLOCRACY IED FOR FUTURE CYCLOCRACY IED IED, Istituto Europeo di Design, nasce nel 1966 ed è oggi un eccellenza internazionale, di matrice completamente italiana, che opera nel campo della formazione con una precisa

Dettagli

Come convivere: cambia tu!...lei non può. (dall etichetta di pericolo all esposizione)

Come convivere: cambia tu!...lei non può. (dall etichetta di pericolo all esposizione) CONCORSO DOCENTI Premio nazionale per docenti Didattica del REACH e del CLP Seconda edizione Come convivere: cambia tu!...lei non può. (dall etichetta di pericolo all esposizione) Concorso nazionale per

Dettagli

Aggiornamento: maggio 2015

Aggiornamento: maggio 2015 BOLOGNA CONSUMI RESPONSABILI Aggiornamento: maggio 2015 Descrizione del progetto Diffusione di orientamenti e pratiche di consumerismo socialmente responsabile per promuovere il capitale sociale del territorio,

Dettagli

SCHEDA PROGETTO - A 3. Assessorato della Difesa dell Ambiente. Servizio Sviluppo Sostenibile, Autorità Ambientale e Politiche Comunitarie

SCHEDA PROGETTO - A 3. Assessorato della Difesa dell Ambiente. Servizio Sviluppo Sostenibile, Autorità Ambientale e Politiche Comunitarie SCHEDA PROGETTO - A 3 Assessorato della Difesa dell Ambiente Servizio Sviluppo Sostenibile, Autorità Ambientale e Politiche Comunitarie MISURA RIFERIMENTO: Misura 1.4 Gestione integrata dei rifiuti, bonifica

Dettagli

Aziende di promozione turistica dovevano individuare gli ambiti territoriali turisticamente rilevanti.

Aziende di promozione turistica dovevano individuare gli ambiti territoriali turisticamente rilevanti. Promozione, informazione e accoglienza turistica = compiti amministrativi in materie in cui per le Regioni speciali la competenza legislativa è primaria o esclusiva e per le Regioni ordinarie è ora di

Dettagli

l innovazione tecnologica per la nuova architettura

l innovazione tecnologica per la nuova architettura l innovazione tecnologica per la nuova architettura greenbuildingexpo.eu efficienza energetica e architettura sostenibile mostra e convegno internazionale 6 a edizione Fiera di Verona 9-11 maggio 2012

Dettagli

La certificazione EMAS ed ISO14001 del Credito Trevigiano Banca di Credito Cooperativo

La certificazione EMAS ed ISO14001 del Credito Trevigiano Banca di Credito Cooperativo 1^ RASSEGNA GREEN GLOBE BENVENUTI BANKING La certificazione EMAS ed ISO14001 del Credito Trevigiano Banca di Credito Cooperativo Obiettivi e risultati del Sistema di Gestione Ambientale 1 Roma, 20 aprile

Dettagli

Fondazione I. T. S. Area Tecnologica dell Efficienza Energetica Risparmio Energetico e Nuove Tecnologie in Bioedilizia

Fondazione I. T. S. Area Tecnologica dell Efficienza Energetica Risparmio Energetico e Nuove Tecnologie in Bioedilizia Fondazione I. T. S. Area Tecnologica dell Efficienza Energetica Risparmio Energetico e Nuove Tecnologie in Bioedilizia UN CORSO DI STUDI AVANZATO per formare i Professionisti del futuro UN INNOVATIVO BIENNIO

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA GIOVANI, SCUOLA & VOLONTARIATO. tra

PROTOCOLLO D INTESA GIOVANI, SCUOLA & VOLONTARIATO. tra PROTOCOLLO D INTESA GIOVANI, SCUOLA & VOLONTARIATO tra Ufficio scolastico provinciale, Provincia di Rovigo, Assessorato alle Politiche Sociali, e Assessorato alla Pubblica Istruzione e Associazione Polesine

Dettagli

STRUMENTI ED AZIONI PER EDUCARE ALLA RIDUZIONE DEI RIFIUTI ATTRAVERSO LA RACCOLTA DIFFERENZIA- TAED IL CONSUMO CONSAPEVOLE.

STRUMENTI ED AZIONI PER EDUCARE ALLA RIDUZIONE DEI RIFIUTI ATTRAVERSO LA RACCOLTA DIFFERENZIA- TAED IL CONSUMO CONSAPEVOLE. STRUMENTI ED AZIONI PER EDUCARE ALLA RIDUZIONE DEI RIFIUTI ATTRAVERSO LA RACCOLTA DIFFERENZIA- TAED IL CONSUMO CONSAPEVOLE. IL PROGETTO ERREDÌ è un progetto pluriennale che si fonda sul riconoscimento

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA REGIONE ABRUZZO ECOISTITUTO ABRUZZO. Approvato con Delibera GR n. 349 del 03/05/2010 Sottoscritto in data 17 giugno 2010-07-29

PROTOCOLLO D INTESA REGIONE ABRUZZO ECOISTITUTO ABRUZZO. Approvato con Delibera GR n. 349 del 03/05/2010 Sottoscritto in data 17 giugno 2010-07-29 REGIONE ABRUZZO PROTOCOLLO D INTESA REGIONE ABRUZZO ECOISTITUTO ABRUZZO Approvato con Delibera GR n. 349 del 03/05/2010 Sottoscritto in data 17 giugno 2010-07-29 Progetto sperimentale per la promozione

Dettagli

ATTIVITÀ E Piano di informazione e comunicazione

ATTIVITÀ E Piano di informazione e comunicazione PROVINCIA DI POTENZA Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio Home PIANO D AZIONE ENEPOLIS Indice ATTIVITÀ E Piano di informazione e comunicazione L attività E comprende tre azioni specifiche;

Dettagli

PROVINCIA DI MILANO ASSESSORATO ISTRUZIONE ED EDILIZIA SCOLASTICA

PROVINCIA DI MILANO ASSESSORATO ISTRUZIONE ED EDILIZIA SCOLASTICA PROVINCIA DI MILANO ASSESSORATO ISTRUZIONE ED EDILIZIA SCOLASTICA Assessorato Istruzione ed Edilizia Scolastica PROGRAMMAZIONE TERRITORIALE CONDIVISA AMBITI TERRITORIALI Referente Progetto: Piera Saita

Dettagli

La Scuola di Volontariato. Il tema: gratuità e felicità. Metodologia didattica

La Scuola di Volontariato. Il tema: gratuità e felicità. Metodologia didattica La Scuola di Volontariato La Scuola di Volontariato è promossa dal Coge Emilia Romagna e dal Coordinamento Centri di Servizio per il Volontariato Emilia Romagna con l intento di stimolare riflessioni sugli

Dettagli

CURRICULUM DATI PERSONALI DELL ING. DOMENICO SCHIESARI

CURRICULUM DATI PERSONALI DELL ING. DOMENICO SCHIESARI CURRICULUM DATI PERSONALI DELL ING. DOMENICO SCHIESARI 1.1 Dati anagrafici Cognome SCHIESARI Nome DOMENICO Nato a UDINE il 29.07.1946 con domicilio professionale in PADOVA VIA BERCHET 16 residente a PADOVA

Dettagli