Il freddo corre sulla rete

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il freddo corre sulla rete"

Transcript

1 INCHIESTA Pino Fondati Il freddo corre sulla rete Le nuove tecnologie IT (Information Technology) stanno entrando da protagoniste nel mondo della refrigerazione. Non è più fantascienza monitorare la macchina refrigerante attraverso l uso della rete (Gsm, Gps, internet, ma anche Bluetooth e Wi-Max) direttamente da qualsiasi apparecchio mobile o fisso, trasmettendole tutte le informazioni e i dati per correggere eventuali anomalie, rimandando allo stretto indispensabile gli interventi in loco. Molto affidamento si fa sulle tecnologie RFID (RadioFrequency Identification), ideali per la gestione wireless dei magazzini, della catena del freddo, e della filiera alimentare. E particolare enfasi si pone sull efficienza energetica che spinge, per esempio, l impiego di inverter e soluzioni con motori sincroni C ad e Cam, Plc e Pdm, Erp e Mrp, Rfid, e via acronimando. Ormai è fama consolidata: i settori dell IT e dell elettronica sono senza ombra di dubbio i più ricchi di acronimi. E quel che è peggio, ne sfornano a getto continuo, da un lato aumentando la confusione sotto la pressione di strategie di marketing 44

2 Courtesy College of Information Technology at Georgia Southern University Un chip Siemens impiegato nelle tecnologie RFID IL MONDO DELLE AZIENDE Gianluca Vecchi, Direttore Progettazione di Carrier IPM, acronimo di Integrated Product Modeling, è un programma di calcolo sviluppato da Carrier che consente di simulare il funzionamento dei singoli componenti dei sistemi HVAC e di stimare le prestazioni del sistema nel suo complesso Cento anni, ma non li dimostra. Carrier, società del gruppo UTC United Technologies Corp., è il maggior produttore e distributore mondiale di sistemi di riscaldamento, ventilazione e climatizzazione, oltre che leader mondiale nella refrigerazione commerciale e nell industria del freddo per la conservazione degli alimenti. La vostra attività è fortemente connessa all impiego di tecnologie innovative. Quali tecnologie elettroniche e informatiche usate per progettare e costruire le vostre macchine? Di tutto, di più: schede elettroniche, la cui produzione è demandata ad aziende cinesi, sensori di temperatura, display digitali, telecomandi, software intelligenti, sistemi di diagnostica da remoto, e altro ancora. I test vengono effettuati in laboratorio con vari calorimetri completamente automatizzati. La struttura contempla un team di elettronica a supporto di tutte le sedi Carrier del mondo. Per il futuro, pensiamo a condizionamento completamente wireless, il controllo senza fili, al mercato dell automazione degli edifici e della domotica, l integrazione IAQ (Indoor Air Quality), il controllo digitale dei motori a corrente alternata, il CO2 sulla tecnologia inverter. Passato, presente e futuro di Carrier non possono prescindere dal progetto IPM. Di cosa si tratta? IPM, acronimo di Integrated Product Modeling, è un programma di calcolo che consente di simulare il funzionamento dei singoli componenti dei sistemi HVAC e di stimare le continua nella pagina successiva 45

3 INCHIESTA (qualche volta, sotto la sigla niente ), dall altro, assecondando il movimento turbinoso di annunci di nuovi prodotti e di nuove tecnologie. Bisogna dunque armarsi di pazienza, e cercare di districarsi nel ginepraio di sigle. Che circolano, come potrebbe essere diversamente, anche nel settore del freddo. E in questa nostra indagine, che si riferisce solo a una parte dello scibile: gli strumenti di ausilio alle attività di progettazione e di test, nonché tutto quanto hanno in pancia le macchine refrigeranti riguardo a tecnologie informatiche, elettroniche e digitali. Con un avvertenza: le pagine che seguono, lungi dall essere esaustive, sono esemplari di un universo mondo complesso e complicato. Lo speciale ospita le testimonianze di alcune aziende del settore della refrigerazione, di altre che forniscono loro le tecnologie di cui si parla, dei tecnici del freddo. segue dalla pagina precedente prestazioni del sistema nel suo complesso. Il software è stato sviluppato interamente da Carrier. La prima versione risale a circa venti anni fa; da allora, IPM si è evoluto di pari passo con lo sviluppo di informatica, elettronica, calcolatori e sistemi di condizionamento dell aria. La versione attuale presenta un interfaccia attraverso la quale l utente può creare graficamente lo schema della macchina inserendo e collegando i vari componenti del circuito frigorifero. Il programma si avvale in modo massiccio di tecnologie informatiche Non a caso sul progetto lavora un gruppo composto da informatici e termodinamici. Ciascun componente può essere modellato avvalendosi di una libreria globale, ossia condivisa da tutti i Design Center Carrier distribuiti nel mondo, nella quale sono contenuti tutti i parametri caratteristici. Ad esempio, nel caso di un compressore vi sono le curve di capacità, potenza assorbita, corrente assorbita; nel caso di alette di alluminio o tubi di rame che compongono una batteria di scambio termico vi sono le curve relative alle caratteristiche di scambio termico, perdite Lino Casalena, General Manager di Frigotecnica Internazionale Abbiamo sviluppato una piattaforma informatica in grado di gestire il ciclo di vita di un impianto frigorifero dalla fase di ideazione fino alla realizzazione e successiva manutenzione. L obiettivo è di integrare i processi ed eliminare le attività a basso valore aggiunto Lo scenario generale La domanda degli individui e delle imprese è decisiva per l evoluzione del sistema paese verso un modello più avanzato di società dell informazione. Ebbene, (anche) su questo piano l Italia mostra un evidente debolezza: bassa intensità di ricerca, scarsa diffusione delle modalità più avanzate di trasferimento tecnologico, e cooperazione fra imprese. In Italia inoltre persiste ancora un forte divario digitale da zona a zona, causato dalla diffusione a macchia di leopardo della banda larga. Per quel che riguarda la domanda delle imprese, solo adesso le piccole e medie aziende cominciano a entrare nelle terre di mezzo di nuovi modelli di comunicazione aziendale e di interazione con i clienti sul web. L innovazione digitale gioca un ruolo determinante anche per la protezione dell ambiente e il risparmio energetico, in una visione che spinge tutti i soggetti (fornitori di tecnologie, imprese, istituzioni) verso un vero sviluppo sostenibile. Frigotecnica è da oltre 30 anni impegnata, a livello nazionale e internazionale, nella realizzazione di componenti, impianti di refrigerazione e stabilimenti chiavi in mano nei settori dell agroalimentare e della logistica, per la produzione, stoccaggio e distribuzione di prodotti freschi e/o surgelati, oltre che applicazioni speciali per il settore oil&gas, chimico, petrolchimico, congelamento del suolo per scavi. Per quel che riguarda l innovazione, in particolare le tecnologie informatiche, quali progetti avete in corso? Voglio qui ricordare lo sviluppo di una piattaforma informatica, in grado di gestire il ciclo di vita di un impianto frigorifero a partire dalla fase di ideazione fino alla realizzazione e successiva manutenzione. Le caratteristiche della piattaforma, il cui obiettivo è di integrare i processi ed eliminare le attività che non portano valore aggiunto, sono la progettazione integrata delle varie aree d ingegneria interessate, sia interne che dei partner facenti parte della sua rete di risorse esterne; la messa a disposizione delle distinte ai sistemi di approvvigionamento e produzione ERP; l utilizzo di distinte e disegni integrati in software di assistenza e manutenzione. La fase della progettazione è essenziale. Può illustrare l intero percorso? La progettazione è fatta di varie fasi. Nella fase preliminare di valutazione di fattibilità, budget e definizione contrattuale sono utilizzati CAD 2D e 3D a seconda della complessità dell opera, unitamente a software specifici, alcuni sviluppati in Frigotecnica e altri commerciali, per la definizione preliminare dei computi, dei capitolati e delle distinte di materiali e servizi. Nella fase esecutiva si utilizzano CAD 2D e 3D per la progettazione impiantistica, layout, costruzioni, isolamenti, progettazione elettrica, unitamente a una larga serie di software specifici sviluppati internamente e commerciali per specifici dimensionamenti, calcoli, simulazioni, programmazione PLC, e altro ancora. C è poi l output della progettazione Sono i disegni (layout, esecutivi d officina, schemi meccanici P&ID, schemi elettrici...), relazioni di calcolo, generazione di programmi specifici PLC, unitamente all esportazione delle distinte per gli approvvigionamenti delle commesse e per il lancio 46

4 di carico, e così via. Il codice di calcolo è scritto in linguaggio Fortran, e opera tramite iterazioni successive utilizzando il metodo di Newton-Raphson per le equazioni non-lineari. Il processo iterativo risolve il sistema di equazioni derivanti dall applicazione a ciascun componente dei principi di conservazione di massa, quantità di moto ed energia, partendo da ipotesi iniziali per quanto riguarda le incognite. Migliora quindi le soluzioni trovate progressivamente e procede fino a quando tali soluzioni non soddisfano i criteri di convergenza stabiliti. A tal punto il sistema può considerarsi risolto. Ogni componente è rappresentato da un icona che sintetizza graficamente tutte le equazioni e i parametri che lo caratterizzano. Tali equazioni sono funzione della natura del componente e di coefficienti (ad esempio scambio termico, perdite di carico, ecc) che, una volta IL MONDO DELLE AZIENDE costruito il modello del sistema, è opportuno sintonizzare su test di laboratorio. Fatto tutto questo, poi cosa accade? Fatto ciò, si può procedere con la simulazione del comportamento del sistema al variare delle condizioni di funzionamento operativo, valutandone l impatto in termini di prestazioni e di affidabilità. I parametri tipici soggetti a variazione sono la temperatura interna ed esterna, la portata d aria o acqua per sistemi idronici, la carica di refrigerante e, nel caso di sistemi inverter, la frequenza del compressore. Inoltre, modificando le caratteristiche dei vari componenti è possibile ottimizzarne costo-prestazioniaffidabilità. IPM consente, attraverso un attenta analisi, un notevole risparmio in termini di tempo di sviluppo, risorse e costi che si renderebbero necessari per predisporre prototipi e test di laboratorio adeguati. in produzione dei macchinari prodotti in stabilimento. Per questa produzione, che si realizza in isole di assemblaggio in cui il lavoro è prevalentemente di tipo manuale da parte di personale qualificato, non è necessaria la generazione di programmi per macchine a controllo numerico. È invece importante integrare distinte e disegni in strumenti di assistenza alle fasi di manutenzione e post-vendita (si tratta fondamentalmente di sistemi CRM) in modo da tracciare il cosiddetto as maintained degli impianti; l integrazione è realizzata con software specifici di gestione della fabbrica sviluppati internamente da Frigotecnica. Quali le tecnologie informatiche utilizzate nel processo di produzione? Nello nostro stabilimento di Ripatransone, realizziamo tutte le apparecchiature critiche usate negli impianti frigoriferi industriali: tunnel di surgelazione, chillers, unità di compressione, aerorefrigeranti industriali, apparecchiature frigorifere speciali assemblate su skid e anche in container. Trattandosi di prodotti che contengono fluidi in pressione, quindi potenzialmente pericolosi, è necessario applicare i requisiti di direttive europee che impongono un accurato controllo dei materiali e dei processi di fabbricazione, inclusa la completa tracciabilità dei materiali. La gestione MRP/ Ciclo Passivo è integrata nel sistema ERP aziendale, che gestisce tutti gli aspetti logistici, contabili e gestionali. Il test delle apparecchiature e degli impianti, che è di tipo meccanico (resistenza strutturale) e funzionale, non è gestito per via informatica. All interno dei vostri prodotti, quale e quanta è la presenza delle tecnologie informatiche ed elettroniche? Standard ci sono pannelli di controllo con PLC a bordo per ogni macchinario e quadri elettrici con PLC master per impianti. In ogni caso, i pannelli di controllo, dotati di PLC e display, sono integrabili nel software di supervisione remota da noi sviluppato, e configurato per ogni impianto. Usiamo tecnologie di sviluppo programmi per PLC e di supervisione su tutte le piattaforme più diffuse (General Electric, Siemens...). Inoltre, su specifica abilitazione dei clienti, Frigotecnica può connettersi da remoto per collegarsi all impianto di supervisione e effettuare operazioni di supporto quali diagnostica, ottimizzazione set d impianto, gestione e ripristino dei software di gestione. Stiamo anche sviluppando pannelli evoluti dotati di un proprio autonomo sistema operativo, per cercare di superare i limiti di un normale PLC anche sul singolo macchinario, e creare centraline intelligenti in grado di supportare meglio soprattutto le fasi di diagnostica e manutenzione. Naturalmente le tecnologie informatiche e digitali si integrano con i sistemi informativi aziendali. Stefano Carloni, Responsabile Area Tecnica IFI DSL, IFI I punti di forza dell uso dell elettronica rispetto ai componenti elettromeccanici di vecchia generazione sono minore ingombro, minor costo, maggiori funzioni, maggiore precisione, velocità di montaggio IFI, sede a Tavullia (nel pesarese), è nata nel 1965 da un idea imprenditoriale di Umberto Cardinali, che rilevò un azienda artigianale dandole negli anni una struttura e una visione sempre più di tipo industriale. Uno staff di tecnici specializzati, architetti e designer coadiuvati dal marketing aziendale, è impegnato nella ideazione e progettazione di arredi innovativi(banchi bar, vetrine gelateria, espositori refrigerati, armadi refrigerati, celle ad incasso ) in linea con le esigenze del mercato. Alla base di ogni banco bar IFI c è Factotum, sistema studiato dall architetto di fama mondiale Makio Hasuike, in collaborazione con l Ufficio Tecnico IFI, per rendere possibile qualsiasi soluzione tecnica ed estetica. Può descrivere il flusso di progettazione nelle sue varie fasi? Per la progettazione tecnologica dei moduli (bar, neutri e refrigerati e vetrine gelato) utilizziamo sistemi Cad 2D e 3D. I disegni sono poi importati e ridisegnati in 3D sul configuratore grafico, che dialoga con l ERP per l inserimento degli ordini. Un software dedicato mostra ai clienti il rendering dei locali. Le figure professionali interessate alla progettazione hanno varie specializzazioni: architetti, ingegneri, disegnatori industriali e periti. Per quanto riguarda lo studio e la progettazione termodinamica dei prodotti, utilizziamo due continua nella pagina successiva 47

5 INCHIESTA Tra vecchio e nuovo In generale, il percorso evolutivo IT nel mondo della refrigerazione industriale e commerciale in Italia non si discosta da quello di altri settori: qualche mainframe, i terminali stupidi, poi l avvento dell informatica distribuita, il clientserver, i personal computer e i server, i software gestionali e relativi moduli, l adozione del web. Il tutto condensato in 20 anni o giù di lì. Ciò ha creato, soprattutto nei distretti, nelle società facenti parte di gruppi internazionali e in quelle realtà nostrane abituate all innovazione, una base installata e una cultura hitech diffusa, anche se, come accade sempre nel nostro paese, un po a macchia di leopardo. Come dire che c è ancora molto da fare, se solo si pensa, per esempio, alle tante unità refrigeranti dotate ancora di termostati elettromeccanici, che sono certo meno efficienti di quelli elettronici, ma, chissà perché, ritenuti più affidabili. segue dalla pagina precedente software di acquisizione per verificare e collaudare temperature, pressioni, umidità, assorbimento, velocità aria. Qual è il livello di pervasività dei componenti elettronici? I prodotti IFI utilizzano al 99% termostati elettronici con display a microprocessore. I punti di forza dell uso dell elettronica rispetto ai componenti elettromeccanici di vecchia generazione sono minore ingombro, minor costo, maggiori funzioni, maggiore precisione, velocità di montaggio. La criticità nel nostro caso dipende dal produttore delle apparecchiature, giacché in caso di componenti elettronici sottodimensionati, e di scarsa qualità o con saldature difettose, il controllo bloccherebbe il funzionamento della cella frigorifera o della vetrina gelato. L elettronica di controllo corredata di hardware e software la acquistiamo da aziende leader nel settore, con le quali negli ultimi anni abbiamo creato funzioni software sempre più rispondenti alle nostre esigenze. Nelle vostre attività di ricerca e sviluppo entrano in qualche modo le tecnologie informatiche e digitali? Se sì, come? Le tecnologie informatiche e digitali sono strumenti Claudio Fossati, Responsabile Ufficio Tecnico di Mondial Group Ormai tutte le attività aziendali sono gestite in elettronico. Possiamo quindi affermare che non solo le attività di progettazione, ma tutte le attività aziendali si integrano mediante tecnologie informatiche e digitali La rivoluzione hi-tech Certo è che senza il supporto decisivo dell informatica e dell elettronica, il settore non sarebbe così come lo conosciamo oggi. Si pensi all alimentare. La produzione e la vendita di un prodotto fresco sullo scaffale di un supermercato vengono monitorate costantemente da software intelligenti e dispositivi elettronici dedicati, per finire poi in capienti database; il flusso di dati riguarda ogni punto della catena, fino al consumatore finale. Una vera e propria rivoluzione. La domanda indirizza soprattutto soluzioni per l affidabilità della catena del freddo, la manutenzione preventiva e predittiva, l ottimizzazione dei consumi energetici, il monitoraggio e il controllo da remoto dei parametri funzionali, l asset-tracking per l inventario dei frigoriferi industriali e commerciali e dei relativi prodotti, e altro ancora. Mondial Group è nel bel mezzo del Distretto del freddo di Casale Monferrato. La società è nata all unione di Mondial Elite e Framec, due marchi che vantavano un esperienza nel campo della refrigerazione commerciale di oltre 60 anni. Al gruppo appartengono anche Framec Trade (furgonature refrigerate a piastre eutettiche) e Bacchus Genius (vetrine climatizzate per la conservazione del vino). Mondial Group opera a livello globale con filiali e rappresentanze in tutto il mondo. Produce in media 160 mila unità l anno, per diversi settori merceologici: bevande e pasticceria, market-retail e vino, cucina e catering, delivery vans. L azienda collabora con le istituzioni accademiche italiane e internazionali con l obiettivo di offrire avanzate soluzioni salva energia per una refrigerazione commerciale a basso impatto ambientale. In quale modo la crisi economica impatta sulla spesa IT? Dobbiamo necessariamente privilegiare i progetti di cui è tangibile il rapporto positivo tra costi e benefici. In particolare, abbiamo rinviato i progetti di integrazione tra Erp e i pacchetti per il disegno. A livello di prodotto, stiamo lavorando alla supervisione da remoto di parametri fondamentali, come le temperature, i cui dati arrivino su un nodo della rete o su cellulare. Quali tecnologie informatiche usate per la progettazione? Direi, quasi esclusivamente CAD 3D. Tutti i particolari meccanici strutturali sono quindi sviluppati e accoppiati in complessivi tridimensionali. Per la realizzazione dei lamierati si utilizzano matematiche 3D sviluppate mediante opportuni moduli in piano, quindi punzonatrici e piegatrici automatiche dotate di sistemi di programmazione CAM che impiegano gli sviluppi in modo diretto. Le matematiche tridimensionali sono impiegate anche per la realizzazione degli stampi a iniezione e termoformati, per sfruttare al meglio le caratteristiche CAM dei robot di taglio. La progettazione integra i file 3D in un proprio sistema gestionale, che funge da database in un ambiente comune all area tecnica. Quali invece le tecnologie informatiche utilizzate nel 48

6 integranti dell attività di R&S perché sono utilizzate per lo studio dei nuovi prodotti, il loro dimensionamento e la ricerca di nuove idee e materiali da utilizzare. Con i nostri fornitori possiamo interagire utilizzando librerie di disegni di componenti, scambiandoci disegni vari in formati di disegno vettoriali 2D o 3D, e formati PDF per documentazioni varie. L elettronica installata nei nostri prodotti può essere collegata ad una sola unità informatica aziendale, quella che contiene il software adibito alla programmazione dei parametri funzionali del controllo e alla realizzazione delle relative chiavette di programmazione dei prodotti. Quali sono le frontiere future dell IT e delle tecnologie digitali all interno delle macchine per la refrigerazione industriale e commerciale? Pensiamo che il futuro dell elettronica nel nostro settore si possa sviluppare in due modi. Il primo non è altro che IL MONDO DELLE AZIENDE l evoluzione naturale delle tecnologie attuali, con chip sempre più piccoli e con più funzioni, per arrivare a display con due tasti e poco più. La seconda strada è lo step successivo, che permetterà di monitorare il controllo e di conseguenza il frigorifero direttamente da qualsiasi apparecchio mobile o fisso (tramite reti GPS, ethernet, ecc), trasmettendogli tutte le informazioni e i dati per correggere eventuali anomalie, rimandando allo stretto indispensabile gli interventi in loco. Penso anche che internet porterà il massimo valore nelle applicazioni per l interazione e l integrazione con i partner in tutta la catena del valore. In ogni caso, ci sono ancora degli aspetti old dal punto di vista tecnologico che, a mio parere, sono insostituibili, almeno per il momento, e che comunque si integrano con le tecnologie emergenti. Mi riferisco in particolare ai sistemi Erp. processo di produzione, e per il test? Il modulo del software gestionale gestisce tutte le attività tipiche della programmazione, acquisti, produzione e vendita. Il sistema a monte lavora sulla logica MRPI, mentre la produzione è gestita mediante commesse che hanno origine dai programmi inseriti. Il software produce a corredo delle commesse i fogli di lavorazione, che prevedono anche le fasi di lavoro e di controllo; il carico e lo scarico delle commesse è gestito mediante i codice a barre riportati. Per il test è stata scelta, dove possibile, la strada di integrare le attività cogenti, tipo la sicurezza elettrica, in sistemi hardware e software realizzati su specifica, che gestiscano anche la prova della tenuta ermetica, la misura della grammatura del refrigerante e la caratteristica termica-amperometrica dell apparecchio. Il tutto riportato in un unico report del collaudo. Passiamo alle tecnologie informatiche e digitali presenti all interno dei prodotti. Quali sono i problemi maggiormente indirizzati? La gran parte dei prodotti impiega un controllo di tipologia meccanica. Il controllo elettronico normalmente gestisce la termostatazione e lo sbrinamento, con controllo della temperatura dello stesso. Una nicchia di prodotto impiega un display LCD a 16 caratteri 2 righe, con porta IR e telecomando per lo scarico del data logging della temperatura in locale. Lo stesso prevede inoltre la possibilità di una routine di autodiagnostica, con la misurazione dei parametri delle fasi, e la supervisione GSM o mediante modulo internet. Inoltre, le tecnologie informatiche e digitali sono protagoniste nella nostra attività di ricerca e sviluppo, con ovvio riferimento alle attività di progettazione. Inoltre, in alcuni casi, l impiego della tecnologia digitale ha consentito di sviluppare nuove funzionalità di prodotto e renderne agevole l interfaccia utente, altrimenti impensabile con l elettromeccanico. L integrazione è quindi pressoché totale: tutte le attività aziendali sono normalmente gestite paperless, cioè senza uso della carta. Quali sono le frontiere future dell IT e delle tecnologie digitali all interno delle macchine per la refrigerazione industriale e commerciale? Secondo noi, a livello di nicchia è possibile prevedere a breve lo sviluppo di alcuni sistemi di refrigerazione che integrino l RFID e/o sistemi di supervisione, costi permettendo. Da un punto di vista invece più proprio del settore, l enfasi sull efficienza energetica spinge l impiego di inverter e soluzioni con motori sincroni. Walter Maiocchi, Amministratore Unico di Zanotti Il futuro sarà appannaggio di tecnologie di controllo e diagnosi da remoto, di standard per la comunicazione con altri sistemi, di linguaggi aperti per la customizzazione delle frontiere di controllo Fondata nel 1962 da Mario Zanotti, l azienda ha sviluppato le sue potenzialità di crescita nel settore della conservazione alimentare partendo dall intuizione di assemblare in uno stesso impianto la parte evaporante e la parte condensante. Una tecnologia che ha trovato nel tempo una molteplicità di applicazioni che hanno determinato l ampliamento della gamma fino a comprendere gli impianti di stagionatura dei salumi e dei formaggi, i refrigeratori commerciali, gli industriali per ambienti di grande cubatura, sino all introduzione, nel 1992, delle centrali multicompressore per la grande distribuzione. Negli anni Novanta, Zanotti ha inaugurato la linea di produzione dei refrigeratori per l autotrasporto. Qual è il suo pensiero sul ruolo dell IT, in generale? L IT è la base per il futuro. Quanto prima dovremo spingerci ancor di più in questa direzione. Tra gli obiettivi, rispondere in modo tempestivo alle diverse richieste e necessità del mercato. Importanti sono anche l affidabilità, la scalabilità e il time to market. Passiamo alla componente IT nelle fasi della progettazione, del testing e della produzione.. Nell ambito della progettazione usiamo sistemi Cad 3D, più adatti alla realizzazione e allo studio continua nella pagina successiva 49

7 INCHIESTA Personalizzare, innanzitutto I grandi fornitori IT, il più delle volte multinazionali straniere, propongono alle industrie anche soluzioni verticali, privilegiando però settori storicamente ritenuti più remunerativi, come quello bancario e assicurativo, i trasporti, l automobilistisco, i servizi, il retail. Per gli altri settori, compreso quello del freddo, la parola d ordine è personalizzare. Musica per le orecchie delle piccole società italiane specializzate, produttori e distributori, spesso di nicchia e spesso locali, che sfruttano il fattore vicinanza, e che riescono a ritagliarsi uno spazio nell ambito del software gestionale, a cui attaccano moduli propri o di altre aziende, dell hardware specifico, delle reti; insomma, dei prodotti ad hoc. Anche questi, ovviamente, personalizzati, magari, perché no, all interno di progetti di integrazione dei sistemi. Già, perché integrare è bello e inevitabile; mai più sistemi-isola oltremodo costosi e inaffidabili, dove la mano destra non sa quello che fa la sinistra. Tra make o buy (come dire, sviluppare in casa, o acquistare sul mercato), le aziende preferiscono decisamente la prima modalità: acquistano da vendor affidabili, in casa fanno lo stretto necessario. Il mondo a tre dimensioni Nella progettazione la parte del leone è appannaggio dei sistemi CAD (Computer Aided Design), bidimensionali (2D) e, sempre più, tridimensionali (3D), spesso affiancati da sistemi CAM (Computer Aided Manufacturing), come dire produzione assistita dal computer. Con il CAD, soprattutto 3D, si progettano, per esempio, i particolari meccanici strutturali, che vengono in seguito sviluppati e accoppiati in complessi tridimensionali. Ma si realizzano anche progettazione impiantistica, layout, costruzioni, isolamenti, progettazione elettrica. I software a segue dalla pagina precedente dei progetti legati alle tipologie delle nostre macchine. Ai fini della pianificazione e controllo di produzione l azienda utilizza diversi sistemi informatici. Il gestionale Erp si interfaccia con un sistema di pianificazione a capacità finita, il cosiddetto cyberplan, e un sistema di rilevazione avanzamento produzione con raccolta dati sul campo al fine di determinare in ogni momento quale sia il piano di produzione più adeguato al soddisfacimento delle date di consegna. Per i test utilizziamo attrezzature adeguate al controllo delle diverse tipologie di impianto, siano esse frigorifere o elettriche. I risultati ottenuti sono poi registrati in modo informatico per essere utilizzati come base per il normale controllo di routine. Quali invece le tecnologie IT presenti all interno dei vostri prodotti? Alcune delle nostre unità hanno al proprio interno un hardware che consente il monitoraggio e il controllo, anche in modalità remota. Ciò permette di controllare a distanza il funzionamento della macchina stessa e, se necessario, di intervenire sempre a distanza, modificando o semplicemente controllando le impostazioni con una serie di vantaggi economici e pratici per il cliente. Make o Buy rispetto all IT? Decisamente buy. Vista la complessità dei sistemi operativi, sarebbe praticamente impossibile creare delle piattaforme all interno delle aziende, considerato che sono principalmente I PRODUTTORI DI TECNOLOGIA Mauro De Barba, Market Business Developer for Commercial Refrigeration Market di Eliwell Il settore del freddo è caratterizzato da soluzioni elettroniche ed informatiche evolute per una percentuale che si attesta tra il 15% e il 20% sul totale delle applicazioni. Grazie a sistemi embedded e connettività a costi sempre più contenuti, questa percentuale è destinata a crescere anche grazie ad una maggiore attenzione degli utilizzatori per il risparmio energetico Eliwell si propone come azienda leader nel campo dei sistemi di controllo per la refrigerazione e il condizionamento. Dal 1980 presso lo stabilimento di Belluno, la società sviluppa e produce controller e sistemi di controllo per unità refrigeranti in applicazioni commerciali e industriali. Dal 1996, Eliwell è parte del gruppo Invensys Controls Europe. Qual è, a suo parere, il livello di informatizzazione del settore della refrigerazione industriale e commerciale? Estremamente frammentato, e caratterizzato da soluzioni elettroniche ed informatiche evolute solamente per una percentuale che si attesta tra il 15% e il 20% sul totale delle applicazioni. In futuro, grazie a sistemi embedded e connettività a costi sempre più contenuti, questa percentuale è destinata a crescere anche grazie ad una maggiore attenzione degli utilizzatori verso soluzioni in grado di offrire un reale risparmio energetico. Quali sono invece le tecnologie informatiche ed elettroniche più utilizzate? I sistemi attualmente in commercio rispondono sostanzialmente alle esigenze di regolazione ottimale, archiviazione dei dati e gestione allarmi. La necessità di ridurre i consumi aggiornando i sistemi con soluzioni elettroniche di ultima generazione ha dato negli ultimi due anni un impulso nell utilizzo di soluzioni wireless, che ne minimizzano i costi di installazione. 50

8 predisposte a produrre dell altro. Una volta acquistato un software, esso deve essere comunque personalizzato al meglio. Per quel che riguarda l integrazione con i sistemi informativi aziendali, il PDM non è integrato all interno del gestionale; in questo momento non riteniamo sia necessario. Le due parti restano disgiunte perché si preferisce ancora agire in questo modo per questioni concernenti la praticità e, oggi come oggi, l affidabilità. Quali a suo parere gli sviluppi futuri? In un mercato che evolve di continuo, è difficile definire le frontiere dell IT nell ambito delle macchine di refrigerazione. Penso comunque a tre aspetti sicuramente importanti, come l utilizzo di tecnologie di controllo e diagnosi da remoto, l utilizzo di standard per la comunicazione con altri sistemi e di linguaggi aperti per la personalizzazione delle frontiere di controllo. Il presente invece è caratterizzato da una grave crisi. In quale misura la crisi impatta sulla spesa IT? Hanno assunto importanza primaria tutti quei processi legati alla riduzione e IL MONDO DELLE AZIENDE al controllo dei costi di produzione e di gestione. In pratica, anche gli investimenti IT devono fornire un tangibile valore aggiunto. Un esempio sta nell implementazione di un sistema di rilevazione dei tempi di produzione che, unitamente a un sistema di pianificazione e schedulazione, è in grado di ottimizzare l utilizzo delle risorse produttive e di misurare in maniera più puntuale costi di produzione e margini di vendita. In quest ottica, sono stati valutati alcuni interventi per il supporto delle relazioni coi clienti, in vista di una più razionale gestione di quei rapporti, e della riduzione degli sforzi e dei costi necessari per una gestione tradizionale. Siamo nei dintorni del Crm L utilizzo di Internet, come piattaforma telematica, è ovviamente il fattore chiave che sta permettendo il decollo dei processi di Crm. In questo e in altri aspetti similari, come, ad esempio i processi riguardanti la fornitura di materiali e servizi, la cultura informatica dell interlocutore rappresenta, in taluni casi, un forte vincolo alle possibilità di automazione dei rapporti con gli stessi. Quali esigenze esprime il mercato? I costruttori e gli installatori sono sempre più alla ricerca di soluzioni integrate che semplifichino l installazione e la manutenzione delle apparecchiature per la refrigerazione. Dobbiamo essere in grado di passare da semplici fornitori di componenti a partner per i nostri clienti, con l obiettivo di realizzare soluzioni verticali che uniscano la gestione ottimale del freddo con il risparmio energetico realizzato mediante nuovi algoritmi che migliorano le prestazioni anche di impianti esistenti. È quindi necessario integrare le tecnologie fornite con i sistemi informativi aziendali? La gestione tecnologica degli impianti frigoriferi è storicamente scollegata dalle infrastrutture delle aziende, in cui le apparecchiature operano per garantire il pieno accesso ai manutentori esterni senza intaccare la sicurezza delle reti aziendali. Grazie all evoluzione tecnologica, questa tendenza si sta invertendo, rendendo possibili nuovi scenari dove le informazioni dell impianto di refrigerazione vengono convogliate nelle sedi delle catene di supermercati di ogni dimensione, unite alle informazioni sui consumi, e analizzate per realizzare piani di ottimizzazione delle infrastrutture e dei processi. Quali sono le frontiere future dell IT, dell elettronica e delle tecnologie digitali nell ambito del settore del freddo? Premetto che Eliwell concentra la sua attività soprattutto nel settore della refrigerazione commerciale, trainato dalla sempre più accentuata concentrazione delle catene di supermercati. In questo settore, nei prossimi anni ci sarà un impulso nella realizzazione di sistemi che integreranno il controllo del freddo con la gestione dell energia, e l ottimizzazione del comfort all interno delle aree di vendita. Questo richiederà una maggiore interconnessione tra sistemi anche diversi e un continuo scambio di informazioni tra i controllori e i sistemi esperti che, analizzando i dati raccolti a livello globale, saranno in grado di ottimizzare i consumi e l efficienza di ogni singolo impianto. Davide Del Cogliano, Amministratore Delegato Smartfreeze Il futuro è rappresentato dalla possibilità di connettere le attrezzature refrigerate alla rete, in uno scenario di Internet delle cose. Le società di logistica potranno rendere visibili ai clienti le temperature di conservazione dei prodotti, direttamente sul web Smartfreeze incentra la propria attività nel mercato dei servizi a valore aggiunto agli utilizzatori professionali di tecnologie del freddo. La società nasce dall incontro di diverse esperienze maturate negli ambiti della produzione di frigoriferi professionali, automazione e controllo industriale, gestione di processi aziendali mediante tecnologie dell Informazione. Tutta questa conoscenza ha prodotto una nuova tecnologia, tutelata da domande di brevetto Usa e di brevetto europeo, sulla quale si basa Smart-Up. Si tratta di uno speciale kit di upgrade applicabile su frigoriferi professionali di qualsiasi marca e modello che consente il monitoraggio e il controllo remoto dei principali parametri di funzionamento e la rilevazione dei flussi di prodotti in ingresso e in uscita dal frigorifero, mediante tecnologia RFID. La tecnologia consente, pertanto, il controllo e il continua nella pagina successiva 51

9 INCHIESTA corollario servono per fare specifici dimensionamenti, calcoli, simulazioni, programmazione PLC, e altro ancora. Matematiche 3D possono essere impiegate per la realizzazione di stampi. Il tutto è solitamente inserito all interno di un sistema gestionale ERP (Enterprise Resource Planning), dove entra a far parte del flusso di lavoro aziendale. La produzione e il testing Di norma la produzione è gestita in una logica MRP I e II (Material Requirements Planning; Manufacturing Resource Planning) da un modulo del sistema gestionale ERP. Il sistema gestisce la distinta base, la situazione delle scorte, gli ordini di produzione, il conto lavorazione, gli acquisti, e simula i fabbisogni. Tutto quanto occorre, quindi, per la gestione a commessa, normalmente rilasciando fogli di lavorazione che prevedono anche le fasi di lavoro e controllo. Il più delle volte, il gestionale si interfaccia con un sistema di pianificazione a capacità finita, e a un sistema di rilevazione di avanzamento della produzione con la raccolta dei dati sul campo. Svolgono un ruolo trasversale a tutto il processo progettuale/ produttivo le soluzioni di PLM (Product Lifecycle Management, non tanto una tecnologia informatica, quanto un approccio integrato), e di PLC (Programmable Logic Controller), computer industriale per la progettazione di processo. Senza dimenticare il PDM (Product Data Management) che gestisce le informazioni di prodotto. Alcune attività di test sono realizzate con l ausilio decisivo di informatica ed elettronica. Dispositivi software e hardware sono utilizzati per verificare, tra l altro, la tenuta ermetica, la misura della grammatura del refrigerante, la caratteristica termicaamperometrica dell apparecchio, e altro ancora, compresi gli impianti elettrici. Massiccio l utilizzo in segue dalla pagina precedente monitoraggio di un parco di frigoriferi e l inventario in tempo reale del loro contenuto, su scala locale e geografica, a seconda delle esigenze e garantendo bassi costi di gestione. Qual è, a suo parere, il livello di informatizzazione attuale delle macchine per la refrigerazione industriale e commerciale? Direi che c è ancora molto da fare, anche se, negli ultimi anni, è stato crescente il ricorso alle tecnologie dell informazione con l obiettivo di aumentare l efficienza e migliorare la manutenzione delle attrezzature delle macchine mediante la telesorveglianza. Si pensi a quante unità refrigerate sono ancora dotate di termostati elettromeccanici, che sono certo meno efficienti di quelli elettronici, anche se erroneamente ritenuti più affidabili. Quali sono le tecnologie informatiche più utilizzate? L uso dell IT si limita spesso agli applicativi di supervisione da rete locale e da postazione remota. Sono ancora poco utilizzate le applicazioni di automazione con impiego di sensori evoluti (ad esempio, per migliorare le funzioni di sbrinamento) e soprattutto i sistemi di diagnosi a distanza. Cosa chiedono le aziende del freddo ai fornitori IT? Il mercato richiede soluzioni per l affidabilità della catena del freddo, la manutenzione preventiva e predittiva, l ottimizzazione dei consumi energetici, il Silvano Joly, Vice President Worldwide Marketing, Think3 La piena comunicazione che la nostra suite permette fra il dominio tecnico e quello gestionale, permette di evidenziare in modo chiaro il costo industriale del prodotto, evitando balzelli nascosti Think3 è presente nel mondo del software CAD e PLM da oltre 30 anni. Anno dopo anno l azienda si è ingrandita fino a diventare una multinazionale con sedi in Europa, Giappone, Stati Uniti, India e Cina, e una presenza estesa nel resto del mondo attraverso una rete di VAR selezionati. Grazie a un team R&S dislocato fra Italia, Francia, India e Cina, Think3 incarna la nuova filosofia globale della tecnologia della progettazione, che si pone l obiettivo di parlare la lingua dei progettisti, dei tecnici e dei produttori. La tecnologia di Think3 copre l intero ciclo di vita del prodotto, dall ideazione, al suo sviluppo, al prodotto finito. Un offerta declinata per vari settori, compreso il settore del freddo In Italia esiste una consolidata tradizione produttiva nella catena del freddo, alla quale Think3 da anni contribuisce. Ad esempio nel distretto alessandrino della produzione di celle frigorifere fisse e da installare sui mezzi per la consegna a domicilio, oltre che nella produzione di impianti di raffreddamento e di scaffali ed impianti automatici per lo stoccaggio e la conservazione fredda o controllata di alimentari, medicinali e prodotti chimici. Come si consolidano gli obiettivi di business di un azienda come la vostra? Esaminando, comprendendo e, solo alla fine, indirizzando la domanda di mercato. Nel mondo del freddo alcuni parametri critici sono i tempi di accesso ai locali a temperatura controllata, l affidabilità e il consumo energetico. Vanno gestite e controllate le eventuali interruzioni di erogazione dell energia elettrica o i guasti. E va controllato il bilancio energetico di un impianto, sia per i consumi che per il necessario isolamento profilattico e igienico di ambienti destinati a conservare generi alimentari. I moduli per la progettazione 3D permettono ogni valutazione preventiva utilizzando anche librerie umane dove si può valutare come un operatore interagirà con una macchina o un impianto. 52

10 monitoraggio e il controllo da remoto dei parametri funzionali e l asset-tracking per l inventario dei frigoriferi commerciali e dei relativi prodotti. Secondo la vostra esperienza, quali sono i problemi che richiedono le giuste soluzioni e le possibili criticità? Ad oggi, la gestione delle flotte di frigoriferi è realizzata con le infrastrutture per la telesorveglianza. È invece necessario il monitoraggio e/o la modifica, da remoto e senza infrastrutture aggiuntive, del funzionamento dei frigoriferi, utilizzando le reti Gsm. La disponibilità di tali reti affidabili non è un problema in Europa e negli Stati Uniti, dove non ci sono difficoltà di applicazione, ma potrebbe risultare critica in altri paesi. Come si esplica la vostra attività nella ricerca e sviluppo? In quanto società del gruppo Desmon, azienda attiva nel settore della produzione di frigoriferi professionali, attraverso l applicazione dell informatica e dell automazione dobbiamo aggiungere i produttori di tecnologia a un prodotto tecnologicamente semplice, qual è il frigorifero, un elevato valore per l utilizzatore, a costi contenuti. Ovviamente è indispensabile integrarsi con i sistemi informativi del cliente, anche via internet. L integrazione dei dati di funzionamento delle attrezzature nel sistema di gestione della manutenzione permette, inoltre, di verificare l integrità della catena del freddo e la manutenzione predittiva. Quali sono le frontiere future dell IT e delle tecnologie digitali all interno delle macchine per la refrigerazione industriale e commerciale? Il futuro è rappresentato dalla possibilità di connettere le attrezzature refrigerate alla rete, in uno scenario di Internet delle cose. Le società di logistica potranno rendere visibili ai clienti le temperature di conservazione dei prodotti, direttamente sul web. Inoltre, la diffusione della tecnologia RFID, su cui Smartfreeze ha sviluppato una soluzione, oggetto di domanda di brevetto, consentirà la gestione remota dei dati di vendita dei prodotti. A cosa serve l integrazione con i moduli di analisi strutturale e fluidodinamica? Permette di considerare, anche nelle fasi più precoci del progetto, l obiettivo di una migliore resa termica dell impianto scegliendo di volta in volta i materiali e i posizionamenti più opportuni. Nel mondo dei generatori di caldo o di freddo entrano in campo le soluzioni plm/pdm, cioè il gestionale tecnico che permette di controllare dinamicamente la distinta base di un apparato e di progettarlo in modo automatico tramite i configuratori. Si tratta, in pratica, di pagine web dove è sufficiente inserire i parametri guida (frigorie necessarie, volumi da trattare, tipo di prodotti) per ottenere il motore e l impianto giusto. Ultimo, ma non ultimo, il mondo dell automazione e del magazzino automatico per la realizzazione progettuale e verifica digitale di ogni tipo di impianto e attrezzature tramite prototipi digitali che verificano interferenze e la costruibilità di un macchinario. Qual è il livello di informatizzazione del settore del freddo? In questo settore l informatica è applicata a tutto il processo di sviluppo del prodotto, a partire dall analisi della fattibilità della macchina richiesta dal cliente su commessa. Attraverso il CAD e i sistemi ERP sono tenuti sotto controllo tutti i processi di sviluppo delle macchine di refrigerazione. Gli sketch di prova vengono tradotti in un preventivo con una distinta base che indica i materiali e i loro costi. Una volta accettato questo si passa alla fase d ingegnerizzazione, con lo studio delle forme e degli spazi. Grazie alle rappresentazioni con foto realistiche il cliente può capire perfettamente come il prodotto verrà realizzato realmente. Non solo, il CAD si occupa anche di gestire tutti i dati inerenti alla refrigerazione. CAD e PLM rivestono sicuramente un ruolo rilevante in questo settore. Che tipo di approccio adottate nei confronti del mercato? Il nostro approccio al mercato è di tipo partneriale. In questo senso, i clienti indirizzano le road map evolutive dei nostri prodotti. Solo così riusciamo a costruire soluzioni capaci di rispondere alle reali esigenze. Quale tecnologia avrà un ruolo decisivo in futuro? Grande importanza rivestirà la tecnologia PLC. La rete integrata Gps in Italia 53

11 INCHIESTA Nella progettazione la parte del leone è appannaggio dei sistemi CAD (courtesy Friendship-Framework) laboratorio di varie tipologie di calorimetri, completamente automatizzati. I risultati ottenuti sono poi registrati in un report di collaudo per essere utilizzati come base per i normali controlli di routine. Il freddo preso nella rete Dai risultati della nostra inchiesta, sembra di capire che le macchine, molto avanzate dal punto di vista della dotazione elettronica, non sfruttano ancora appieno tutte le possibilità offerte dall informatica. In genere, l uso dell IT si limita agli applicativi per la supervisione da rete locale e da postazione remota. Sono ancora poco utilizzate le applicazioni di automazione con impiego di sensori CAREL è stata premiata per l area Sistemi Gestionali Integrati, Business Intelligence e CRM nell ambito dell edizione 2009 del Premio Innovazione ICT, in occasione della tappa di Bologna di SMAU Business. Il gruppo CAREL ha infatti allineato il proprio modello di business e le soluzioni di Information Technology, nonché armonizzato processi aziendali, organizzazione e sistema informativo, utilizzando l ERP e la Business Intelligence di Oracle. Il tutto per migliorare il supporto decisionale, sia dal punto di vista strategico sia operativo, a beneficio della soddisfazione del cliente finale. 54

12 L AMBITO FORMATIVO L associazione dei Tecnici del Freddo (ATF), in collaborazione con il Centro Studi Galileo, accoglie ogni anno nei propri corsi oltre tecnici del freddo, che chiedono di essere informati e formati sulle tecnologie emergenti in modo da svolgere in maniera sempre più professionale il proprio lavoro. Qual è la sfera più trattata nei vostri corsi in cui sia molto presente l uso delle tecnologie elettroniche e informatiche? Senza dubbio, i sistemi di regolazione e di controllo degli impianti. L obiettivo è di ottenere il massimo confort con il massimo risparmio di energia, il tutto nel rispetto della sicurezza e dell affidabilità dell impianto di refrigerazione o di condizionamento. La materia tiene banco nel corso principale sull argomento che organizziamo sia a Roma sia a Casale Monferrato. Un po più nel dettaglio, quali sono i contenuti dei corsi? Per quel che riguarda la tecnica della regolazione, sono sviluppati argomenti come le caratteristiche dei regolatori e degli impianti, i regolatori on-off, P, PI, PID, le valvole di regolazione, la scelta e il dimensionamento. Il tema della regolazione delle principali tipologie di impianti di condizionamento, riguarda impianti a tutt aria a portata costante e VAV, Marco Buoni, Segretario dell Associazione dei Tecnici del Freddo ATF In futuro, l operatore del freddo verificherà da remoto controllando la macchina direttamente dalla sede centrale o dal proprio cellulare impianti misti aria/acqua, funzioni base di regolazione di temperatura, U.R., pressione, portata, velocità, entalpia, qualità dell aria. Infine, per quel che riguarda la regolazione DDC, ingressi e uscite digitali, ingressi e uscite analogiche, tabelle punti, software applicativo, cenni di programmazione, engineering dei sistemi, messa in servizio, collegamento dei regolatori DDC per costituire sistemi di supervisione, cenni sui sistemi integrati di supervisione BMS e comando, controllo energetico mediante sistemi di supervisione BMS e comando. L obiettivo finale? Capire appieno l importanza delle nuove tecnologie della regolazione per ridurre il consumo energetico, ma anche per migliorare il servizio offerto di refrigerazione e condizionamento. Basti pensare all importanza che ha l accensione degli impianti solo alla presenza delle persone che godono del servizio. Tipico esempio sono, negli hotel, le tessere magnetiche per l ingresso alla stanza. Esse, in automatico, accendono tutti gli impianti all interno della camera con benefici sul benessere del cliente e sul risparmio energetico, visto che non si consuma energia quando non c è nessuno che usufruisce del servizio. Qual è la motivazione e il riscontro da parte dei tecnici che frequentano? Una premessa importante è che tutti i tecnici del freddo sono concordi sull importanza delle tecnologie più recenti per risolvere i problemi della regolazione. Per questo, molti di essi vogliono approfondire come la progettazione e l installazione, ma anche la manutenzione, possano essere migliorate grazie alla regolazione e come queste operazioni possano ottimizzare il controllo degli impianti. I riscontri sono molto positivi. C è altro che si può ipotizzare per il prossimo futuro? Penso ai controlli per la sicurezza degli impianti e al controllo del loro corretto funzionamento. In futuro, l operatore del freddo andrà sull impianto e verificherà per mezzo del suo portatile e del suo datalogger il corretto funzionamento della macchina, controllando lo storico dei guasti alla macchina. Questo sarà possibile anche da remoto controllando la macchina direttamente dalla sede centrale o dal proprio cellulare. Inoltre sul posto l installatore potrà verificare, anche con i nuovi manometritermometri digitali, se in quel preciso momento la macchina sta lavorando in maniera corretta, come da progetto, con pressioni e temperature ottimali perché l unità possa compiere in modo efficiente tutte le operazioni per cui è stata progettata. evoluti, e soprattutto i sistemi di diagnosi a distanza. Eppure, anche qui, qualcosa si muove. Le aziende del settore si muovono all unisono verso l adozione di sistemi che consentano, tra l altro, la storicizzazione dei dati di funzionamento dei frigoriferi all interno di un unico database con l obiettivo di migliorarne le prestazioni e allungarne il ciclo di vita. Non manca una decisa tendenza verso l adozione di controlli a distanza che oramai si possono effettuare utilizzando reti Gps (soprattutto per il trasporto refrigerato), Gsm o internet. Un evoluzione che sembra andare incontro anche alle aspettative dei tecnici del freddo per quel che riguarda, in particolare, il controllo e la regolazione degli impianti. La spesa IT al tempo della crisi Ci sono voluti anni perché le imprese italiane, soprattutto quelle piccole e edie, si arrendessero all evidenza: l IT è una componente strategica importante, e non un mero centro di costo, come in passato è stato sempre considerato. Da qui, i discorsi sull allineamento tra IT e business, e lo stesso ripensamento del ruolo dell IT Manager, non più visto come un tecnologo e basta, ma uno che collabora alla definizione delle strategie aziendali. Oggi, si tende a spendere meglio le risorse destinate all IT; come si dice, a razionalizzare la spesa. In tempi di crisi, come quella che l economia mondiale attraversa da un anno a questa parte, la spesa IT non viene più tagliata ma semplicemente rimodulata. Come dire, i progetti viaggiano, e, all interno di essi, vengono privilegiati aspetti più contingenti, legati alla produzione e al controllo dei costi di produzione e di gestione. Uno sguardo al futuro Proprio quanto detto qualche riga sopra è uno degli aspetti futuribili: monitorare la macchina refrigerante attraverso l uso della 55

13 INCHIESTA rete (Gsm, Gps, internet, ma anche Bluetooth e Wi-Max) direttamente da qualsiasi apparecchio mobile o fisso, trasmettendole tutte le informazioni e i dati per correggere eventuali anomalie, rimandando allo stretto indispensabile gli interventi in loco. Legato a questo, c è il discorso dell utilizzo di standard per la comunicazione con altri sistemi e di linguaggi aperti per la customizzazione delle frontiere di controllo. L evoluzione naturale delle tecnologie attuali dovrebbe concretarsi con chip sempre più piccoli e con più funzioni, per arrivare a display con due tasti e poco più. Molto affidamento si fa sulle tecnologie RFID (Radio- Frequency Identification), etichette intelligenti ideali per la gestione wireless dei magazzini, della catena del freddo, e della filiera alimentare. Ultimo, ma non ultimo, l enfasi GLOSSARIO DEI TERMINI* CAD Computer Aided Design, cioè Progettazione Assistita dal Computer. Indica il settore dell informatica volto all utilizzo di tecnologie software e in particolare della computer grafica per supportare l attività di progettazione di manufatti virtuale o reali. I sistemi di CAD hanno come obiettivo la creazione di modelli del manufatto, soprattutto in 3D (tridimensionale). CAM sta per Computer-Aided Manufacturing, che significa fabbricazione assistita da computer. Indica una categoria di prodotti software che analizzano un modello geometrico bidimensionale o tridimensionale, e generano le istruzioni per una macchina utensile a controllo numerico computerizzato volte a produrre un manufatto avente la forma specificata nel modello. CRM Customer Relashionship Management è una filosofia aziendale e una strategia di business, volte a selezionare e a gestire le relazioni con i clienti di maggior valore per l azienda. Adotta un approccio integrato che coinvolge persone, reparti, procedure e tecnologie attraverso una cultura aziendale cliente-centrica tale da supportare gli appropriati processi di raccolta di dati, e di azioni di marketing, vendite e fornitura di servizi per mezzo di applicazioni, organizzative e tecnologiche, in grado di veicolare efficaci relazioni con la clientela, stabilendo una comunicazione a due vie anziché solo da azienda a cliente, in modo tale da fidelizzarlo e accrescerne la profittabilità. DATALOG è un linguaggio di interrogazioni per basi di dati che ha riscosso un notevole interesse dalla comunità scientifica dalla metà degli anni 80. Esso discende direttamente da Prolog del quale è la semplificazione dedicata ai database relazionali; infatti è basato anch esso su regole di deduzione ma non permette l utilizzo di simboli di funzione né un modello di valutazione non procedurale. EMBEDDED SYSTEM, letteralmente sistema incapsulato, dedicato, si identificano genericamente dei sistemi elettronici a microprocessore progettati appositamente per una determinata applicazione, spesso con una piattaforma hardware ad hoc, integrati nel sistema che controllano e in grado di gestirne tutte o parte delle funzionalità. ERP Enterprise Resource Planning, letteralmente pianificazione delle risorse d impresa. Si tratta di un sistema di gestione, chiamato in informatica sistema informativo, che integra tutti gli aspetti del business e i suoi cicli, inclusa la pianificazione, la realizzazione del prodotto (manufacturing), le vendite, gli approvvigionamenti, gli acquisti, la logistica di magazzino e il marketing. Con l aumento della popolarità dell ERP, si sono sviluppate applicazioni che aiutano i business manager a implementare questa metodologia nelle attività di business, come controllo di inventari, tracciamento degli ordini, servizi per i clienti, finanza e risorse umane. ETHERNET è un protocollo standard di schede e cavi per il collegamento veloce fra computer in rete locale. Originariamente sviluppato nel 1976 da Xerox, Intel e Digital per le rete locali a 10 Megabit al secondo, è definito nel documento base dello standard Ethernet chiamato IEEE I computer in rete Ethernet possono anche essere di diverso tipo o utilizzare diversi sistemi operativi. Sui computer o nodi devono essere installate schede di comunicazione che si connettono alla rete tramite cavo coassiale o doppino telefonico. Nel corso degli anni la tecnologia è stata sviluppata ulteriormente e, ad oggi, lo standard di comunicazione Ethernet può arrivare a 1000 Mbps (fast ethernet). FIRMWARE è un programma, inteso come sequenza di istruzioni, integrato direttamente in un componente elettronico nel senso più vasto del termine (integrati, schede elettroniche, periferiche). Lo scopo del programma è quello di avviare il componente stesso e consentirgli di interagire con altri componenti tramite l implementazione di protocolli di comunicazione o interfacce di programmazione. GPS Global Positioning System, è un sistema per la determinazione in tempo reale della esatta posizione sul pianeta, in latitudine, longitudine e altezza: è basato sul rilevamento effettuato da uno strumento ricevente (detto semplicemente GPS) che capta e decodifica i segnali radio emessi da almeno quattro satelliti su un totale di 24 posti in orbita a questo scopo. LCD Liquid Crystal Display è una tipologia di display a schermo piatto utilizzata nei più svariati ambiti con dimensioni dello schermo che variano da poche decine di millimetri a oltre 100 pollici. MRP Manufacturing Resource Planning. Con i sistemi che costituiscono una loro naturale estensione detti ERP, sono l implementazione che prevede l integrazione dei processi produttivi con i sistemi informativi gestionali. Gli MRP si preoccupano prevalentemente di supportare i processi primari di produzione (attività in linea di produzione, gestione degli approvvigionamenti dei materiali, ecc). Dal punto di vista tecnico, l MRP è un algoritmo che riceve in ingresso la distinta base, i lead time, la situazione delle scorte e la domanda di mercato e produce in uscita gli ordini di produzione, di conto lavorazione e di acquisto necessari per rispondere alla domanda di mercato. MRP II Manufacturing Resource Production Planning consiste in un insieme di strumenti per la gestione di un impresa manifatturiera. Con l uso dell MRP II, l intera azienda funziona secondo uno stesso schema operativo, e utilizza un solo insieme di valori per la conduzione di tutte le sue attività. PDM Product Data Management è uno strumento informatico capace di raccogliere le informazioni relative ad un prodotto. Nell industria manifatturiera, identifica un software per la raccolta e l organizzazione di file nelle varie fasi di ideazione, progettazione e a volte produzione ed obsolescenza di un bene. Solitamente è correlato ai prodotti di creazione documentale come i CAD per quanto concerne la documentazione tecnica e gli applicativi di front office per la manualistica o documentazione testuale legata al ciclo di vita del prodotto stesso. PLC Programmable Logic Controller, ossia controllore a logica programmata. Si tratta di un apparecchiatura composta da componenti elettronici fornita di memorie programmabili e non, contenenti dati e programmi, in grado di leggere ed eseguire le istruzioni di programmi interagendo con il sistema da controllare, tramite i dispositivi di ingresso e uscita di tipo digitale o analogico. PLM Product Lifecycle Management è un approccio strategico alla gestione delle informazioni, dei processi e delle risorse a supporto del ciclo di vita di prodotti e servizi, dalla loro ideazione, allo sviluppo, al lancio sul mercato, al ritiro. Il PLM non è solo una tecnologia informatica, quanto piuttosto un approccio integrato, basato su un insieme di tecnologie, su metodologie di organizzazione del lavoro collaborativo e sulla definizione di processi. L obiettivo del PLM è ottimizzare (minor tempo, minori costi, maggiore qualità, minori rischi) lo sviluppo, la modifica e il ritiro dei prodotti o servizi dal mercato. 56

14 sull efficienza energetica, che spinge, per esempio, l impiego di inverter e soluzioni con motori sincroni. Ecco, le nuove tecnologie IT saranno vieppiù importanti non solo per rendere componenti e impianti per la refrigerazione sempre più facili da utilizzare, ma anche sicuri ed efficienti dal punto vista energetico. L ottimizzazione dei costi energetici sarà in futuro un attività in cui l elaborazione delle informazioni avrà un ruolo fondamentale. RENDERING è un termine della computer grafica. Identifica il processo di generazione di un immagine a partire da una descrizione matematica di una scena tridimensionale interpretata da algoritmi che definiscono il colore di ogni punto dell immagine. La descrizione è data in un linguaggio o in una struttura dati e deve contenere la geometria, il punto di vista, le informazioni sulle caratteristiche ottiche delle superfici visibili e sull illuminazione. È uno dei temi più importanti della grafica tridimensionale computerizzata e in pratica sempre in relazione con tutti gli altri. RFID Radio Frequency Identification, ovvero identificazione a radiofrequenza. Si indicano quelle tecnologie che consentono il riconoscimento a distanza di oggetti, animali e persone sfruttando le onde radio. Un sistema siffatto è costituito da due componenti principali: un trasponder o tag, e un reader. Il tag è l etichetta che si appone all oggetto. È qui che sono contenute tutte le informazioni ad esso relative e che lo identificano in modo univoco. I dati, memorizzati in un microchip, possono essere letti grazie a un antenna che riceve e trasmette i segnali radio da e verso il reader Rfid. Il microchip e l antenna, insieme formano il tag Rfid e sono tenuti insieme su un supporto fisico. Il reader è il dispositivo, fisso o portatile, deputato alla lettura del tag Rfid, in grado di convertire le onde radio del tag in un segnale digitale che può essere trasferito su un computer. Per comunicare fra loro il tag e il reader devono essere sintonizzati alla stessa frequenza. SD Secure Digital è il più diffuso formato di schede di memoria, dispositivi elettronici utilizzati per memorizzare in formato digitale grandi quantità di informazioni all interno di memorie flash. TIME TO MARKET indica il tempo che intercorre dall ideazione di un prodotto alla sua effettiva commercializzazione. comprende le fasi di studi di mercato, studi di fattiblità, ingegnerizzazione, creazione di un prototipo, produzione in larga scala, immissione sul mercato. Nel campo delle nuove tecnologie è di fondamentale importanza abbassare il time to market per imporsi sul mercato prima dei concorrenti. WiMAX (Worldwide Interoperability for Microwave Access) è una tecnologia di trasmissione senza fili d accesso a banda larga. L acronimo è stato definito da WiMAX Forum, un consorzio formato da più di 420 aziende il cui scopo è sviluppare, supervisionare, promuovere e testare la interoperabilità di sistemi basati sullo standard IEEE , standard per le reti metropolitane senza filo stabilito dallo IEEE (Institute of Electrical and Electronic Engineers). Ha la possibilità, al pari di altre tecnologie wireless, di essere utilizzato in molti ambienti, dall urbano al rurale. A seconda della normativa del paese di riferimento, le frequenze usate da Wimax possono essere soggette a concessione in licenza (cioè assegnate in uso esclusivo dalle istituzioni governative preposte a enti e aziende, solitamente dietro compenso) oppure trovarsi su bande non licenziate (cioè essere frequenze per il cui utilizzo non è necessaria licenza, ma possono essere necessarie autorizzazioni). WWW, World Wide Web, letteralmente grande ragnatela mondiale, più spesso abbreviato in Web, anche scritto web (in quanto ampiamente diffuso nel linguaggio comune), è un insieme vastissimo di contenuti multimediali, e di servizi, di Internet, contenuti e servizi che possono essere resi disponibili dagli stessi utenti di Internet. Il Web rappresenta infatti uno spazio per la pubblicazione di contenuti multimediali pubblicabili da chiunque lo desideri, nonché un mezzo per fornire particolari servizi implementabili di nuovo da chiunque desideri avvalersi di tale possibilità (disponendo delle conoscenze e delle risorse necessarie). *Fonte: Wikipedia, Glossario Informatico Online, e altre 57

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ARTELECTRA

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ARTELECTRA Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO ARTELECTRA Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II Cap.2 Gestire

Dettagli

Luigi Piroddi piroddi@elet.polimi.it

Luigi Piroddi piroddi@elet.polimi.it Automazione industriale dispense del corso 2. Introduzione al controllo logico Luigi Piroddi piroddi@elet.polimi.it Modello CIM Un moderno sistema di produzione è conforme al modello CIM (Computer Integrated

Dettagli

Il monitoraggio della qualità ed il controllo dei consumi energetici nelle celle di stagionatura salumi. G. Giuffredi. F. Rovere

Il monitoraggio della qualità ed il controllo dei consumi energetici nelle celle di stagionatura salumi. G. Giuffredi. F. Rovere Il monitoraggio della qualità ed il controllo dei consumi energetici nelle celle di stagionatura salumi. G.I.A. sas Via Bottego, 1 43035 Felino (Parma) tel: 0521 336306 fax: 0521 548535 G. Giuffredi F.

Dettagli

Servizio Informativo per il Monitoraggio ed il Controllo Remoti dei Frigoriferi Professionali PRESENTAZIONE GENERALE

Servizio Informativo per il Monitoraggio ed il Controllo Remoti dei Frigoriferi Professionali PRESENTAZIONE GENERALE 11 Servizio Informativo per il Monitoraggio ed il Controllo Remoti dei Frigoriferi Professionali PRESENTAZIONE GENERALE CHE COSA È SMARTFREEZE 22 Il sistema Smartfreeze 3 E un sistema ( ) per rilevare,

Dettagli

Il Gruppo Esea Strumentazione di processo

Il Gruppo Esea Strumentazione di processo Il Gruppo Esea Strumentazione di processo Apparecchiature da campo e di analisi per l automazione di processo dalla A alla Z, tutto da un unico partner. Misura ciò che è misurabile, e rendi misurabile

Dettagli

sommario l approccio nebri-tech l innovazione

sommario l approccio nebri-tech l innovazione RFID SYSTEMS sommario 4 OUR company 6 8 l approccio nebri-tech 10 12 14 RFID: cos è LA TRACCIABiLITà L ANTICONTRAFFAZIONE SETTORI DI APPLICAZIONE 16 PRODOTTI e servizi 18 l innovazione 4 5 OUR COMPANY

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FAGIOLI

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FAGIOLI Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO FAGIOLI Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE I Cap.1 Gestire

Dettagli

I SISTEMI COMPUTERIZZATI PER LA RILEVAZIONE, L ANALISI E L OTTIMIZZAZIONE DEI CONSUMI

I SISTEMI COMPUTERIZZATI PER LA RILEVAZIONE, L ANALISI E L OTTIMIZZAZIONE DEI CONSUMI I SISTEMI COMPUTERIZZATI PER LA RILEVAZIONE, L ANALISI E L OTTIMIZZAZIONE DEI CONSUMI Giovanni Barozzi, Agostino Colombi AUTECO SISTEMI SRL Via Nazionale, 7 27049 Stradella (PV) auteco@auteco.net Sommario

Dettagli

Ph@ses 3003. Sistema informativo di fabbrica 1/12

Ph@ses 3003. Sistema informativo di fabbrica 1/12 Ph@ses 3003 Sistema informativo di fabbrica 1/12 1 Indice 1 Indice...2 2 Introduzione...3 3 Il prodotto: Ph@ses 3003...3 4 Tecnologia...3 5 Schema logico generale di produzione...4 5.1 Layuot logico di

Dettagli

fornitore globale per la GDO

fornitore globale per la GDO fornitore globale per la GDO evision srl è specializzata in soluzioni software per le aziende della Grande Distribuzione (alimentare e non), per le piattaforme ortofrutticole e per le aziende manifatturiere.

Dettagli

Via F. Bulgherini 1 25020 FLERO (BS) Tel. 030/2563480 Fax. 030/2563470 Via Verdi, 70-20038 SEREGNO (MI) Tel. 0362/237874 P.IVA 03248470175 Cap. Soc.

Via F. Bulgherini 1 25020 FLERO (BS) Tel. 030/2563480 Fax. 030/2563470 Via Verdi, 70-20038 SEREGNO (MI) Tel. 0362/237874 P.IVA 03248470175 Cap. Soc. AS/400 STAMPANTI SERVER WINDOWS WORKSTATIONS MATERIALI DI CONSUMO SERVER LINUX CORSI DI FORMAZIONE CHI SIAMO Solution Line è una società di consulenza composta da professionisti di pluriennale esperienza,

Dettagli

CO.E.S. Compagnia Edil Sanitaria S.p.a.

CO.E.S. Compagnia Edil Sanitaria S.p.a. CO.E.S. COMPAGNIA EDIL SANITARIA S.P.A. 1. PROFILO DELLA SOCIETÀ È stata costituita nel 1965. La filosofia che da sempre anima le strategie di CO.E.S. è la proposta al mercato idrotermosanitario di soluzioni

Dettagli

Computer Integrated Manufacturing

Computer Integrated Manufacturing Computer Integrated Manufacturing Sistemi per l automazione industriale Ing. Stefano MAGGI Dipartimento di Elettrotecnica Politecnico di Milano lunedì 10 novembre 2008 Contenuti Il processo e l impianto

Dettagli

SISTEMI DI SVILUPPO PRODOTTO. Realizzazione di maggiore valore. con le soluzioni di gestione del ciclo di vita del prodotto

SISTEMI DI SVILUPPO PRODOTTO. Realizzazione di maggiore valore. con le soluzioni di gestione del ciclo di vita del prodotto SERVIZI E SUPPORTO PROCESSI E INIZIATIVE SISTEMI DI SVILUPPO PRODOTTO PRODOTTI SOFTWARE SOLUZIONI VERTICALI Realizzazione di maggiore valore con le soluzioni di gestione del ciclo di vita del prodotto

Dettagli

Innovazioni tecnologiche di processo e di prodotto

Innovazioni tecnologiche di processo e di prodotto www.unifg.it Innovazioni tecnologiche di processo e di prodotto Valeria Spada Dipartimento di Scienze Economico-Aziendali, Giuridiche, Merceologiche e Geografiche Università degli Studi di Foggia v.spada@unifg.it

Dettagli

Strategie di rinnovo dei sistemi di automazione di stazione

Strategie di rinnovo dei sistemi di automazione di stazione Strategie di rinnovo dei sistemi di automazione di stazione Massimo Petrini TERNA SpA Emiliano Casale TERNA SpA Maurizio Pareti SELTA SpA Forum Telecontrollo Reti Acqua Gas ed Elettriche Roma 14-15 ottobre

Dettagli

PANORAMICA SOLUZIONI PER LA GESTIONE ENERGETICA MONITORAGGIO, ANALISI E CONTROLLO DEI CONSUMI ENERGETICI LA NOSTRA MISSIONE SOLUZIONI

PANORAMICA SOLUZIONI PER LA GESTIONE ENERGETICA MONITORAGGIO, ANALISI E CONTROLLO DEI CONSUMI ENERGETICI LA NOSTRA MISSIONE SOLUZIONI PANORAMICA SOLUZIONI PER LA GESTIONE ENERGETICA MONITORAGGIO, ANALISI E CONTROLLO DEI CONSUMI ENERGETICI LA NOSTRA MISSIONE La nostra missione consiste nell aiutare i clienti a ottimizzare i propri consumi

Dettagli

Sicuritalia e la soluzione di SAP per la Field Force.

Sicuritalia e la soluzione di SAP per la Field Force. Sicuritalia S.p.A. Utilizzata con concessione dell autore. SAP Customer Success Story Sicurezza e servizi fiduciari Sicuritalia S.p.A Sicuritalia e la soluzione di SAP per la Field Force. Partner Nome

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso INCA CGIL

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso INCA CGIL Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso INCA CGIL Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.1 L innovazione nella gestione dei

Dettagli

SMS Supervisor Management System

SMS Supervisor Management System www.brccompressors.it www.brcfuelmaker.it SMS Supervisor Management System SMS: Sistema di Supervisione e Controllo degli impianti di erogazione metano. Totalmente ingegnerizzato da Dresser Wayne, il sistema

Dettagli

Automazione. Attraverso l incontro con l officina meccanica Nuova MG, dal progetto al processo APPLICAZIONI

Automazione. Attraverso l incontro con l officina meccanica Nuova MG, dal progetto al processo APPLICAZIONI Giovanni Albertario Automazione Automatizzare un processo produttivo significa non solo dotare di macchine utensili l officina, ma anche cogliere le opportunità offerte dai sistemi Cad per accelerare lo

Dettagli

People Products Performance

People Products Performance Famiglia EWCM Controllori per centrali compressori People Products Performance REFRIGERATION SYSTEMS La nuova serie di controllori EWCM di Eliwell per la gestione di centrali compressori garantisce la

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ELETECNO ST

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ELETECNO ST Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso ELETECNO ST Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.1 L innovazione nella gestione

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Roma 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO INSTALLAZIONI IMPIANTI

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Roma 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO INSTALLAZIONI IMPIANTI Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Roma 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO INSTALLAZIONI IMPIANTI Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II

Dettagli

LA PIANIFICAZIONE DELLE ATTIVITÀ AZIENDALI E.R.P. (ENTERPRISE RESOURCE PLANNING)

LA PIANIFICAZIONE DELLE ATTIVITÀ AZIENDALI E.R.P. (ENTERPRISE RESOURCE PLANNING) LA PIANIFICAZIONE DELLE ATTIVITÀ AZIENDALI E.R.P. (ENTERPRISE RESOURCE PLANNING) EVOLUZIONE DEFINIZIONI SISTEMI INFORMATIVI E SISTEMI ERP I SISTEMI TRADIZIONALI I SISTEMI AD INTEGRAZIONE DI CICLO I SISTEMI

Dettagli

Building Management System (BMS)

Building Management System (BMS) Building Management System (BMS) L importanza dei sistemi di monitoraggio e controllo nel settore della climatizzazione con fonti rinnovabili Alessandro Veronesi Samuele Da Ros Introduzione Non si può

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ORANGE TIRES

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ORANGE TIRES Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso ORANGE TIRES Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.1 L innovazione nella gestione

Dettagli

Le soluzioni gestionali Microsoft Dynamics

Le soluzioni gestionali Microsoft Dynamics Le soluzioni gestionali Microsoft Dynamics Le soluzioni gestionali Microsoft Dynamics La suite Microsoft Dynamics comprende soluzioni integrate, flessibili e semplici da utilizzare per automatizzare i

Dettagli

Glossario - Innova Retail 3

Glossario - Innova Retail 3 Glossario - Innova Retail 3 A. Elenco dei principali termini tecnici utilizzati nel bando MISURA 1: INVESTIMENTI TECNOLOGICI IN SOFTWARE ED HARDWARE EVOLUTI A SUPPORTO DELL INNOVAZIONE E PER LO SVILUPPO

Dettagli

roj X Soluzione SCM Experience the Innovation www.solgenia.com

roj X Soluzione SCM Experience the Innovation www.solgenia.com roj X Soluzione SCM www.solgenia.com Experience the Innovation OBIET T IVO: catena del valore www.solgenia.com Experience the Innovation 2 Proj è la soluzione Solgenia in ambito ERP e SCM per l ottimizzazione

Dettagli

L ICT e l innovazione

L ICT e l innovazione Il valore del Project Management nei Progetti di Innovazione nelle Piccole e Medie Imprese L ICT e l innovazione Milano, 15 dicembre 2006 Enrico Masciadra, PMP emasciadra@libero.it Le cinque forze competitive

Dettagli

Premio Innovazione ICT

Premio Innovazione ICT Premio Innovazione ICT Sistemi gestionali, Business Intelligence e CRM Produzione di omogeneizzatori e di pompe ad alta pressione Dipendenti: 30 Fatturato: 8 milioni di Euro L integrazione tra sistema

Dettagli

Le Soluzioni Offerte. Italia. Germania. Outsourcing Servizi IT [ Progettazione, Fornitura, Gestione di Infrastrutture Complesse ]

Le Soluzioni Offerte. Italia. Germania. Outsourcing Servizi IT [ Progettazione, Fornitura, Gestione di Infrastrutture Complesse ] DIVISIONE ENERGIA Le soluzioni apportate da operatori dell Information Technology hanno un ruolo fondamentale nel monitoraggio e gestione dei consumi energetici. Le Soluzioni Offerte Italia Outsourcing

Dettagli

AMBIENTE INDUSTRIALE: INTRODUZIONE AL CIM

AMBIENTE INDUSTRIALE: INTRODUZIONE AL CIM AMBIENTE INDUSTRIALE: INTRODUZIONE AL CIM CIM = Computer Integrated Manufacturing Fabbrica completamente automatizzata fabbrica ottimizzata Obiettivi di una strategia CIM incremento della qualità del prodotto

Dettagli

NUMERO 1O l esperienza migliora il business

NUMERO 1O l esperienza migliora il business NUMERO 1O l esperienza migliora il business Dal 1986 al vostro fianco NUMERO 1O, a più di vent anni dalla sua nascita, rappresenta il polo di riferimento nell esperienza informatica legata al business.

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO GRUPPO ITALIANO VINI

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO GRUPPO ITALIANO VINI Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO GRUPPO ITALIANO VINI Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II

Dettagli

Industry 4.0: la visione di IEC. Micaela Caserza Magro, Paolo Pinceti Università di Genova, Dip. DITEN

Industry 4.0: la visione di IEC. Micaela Caserza Magro, Paolo Pinceti Università di Genova, Dip. DITEN Industry 4.0: la visione di IEC Micaela Caserza Magro, Paolo Pinceti Università di Genova, Dip. DITEN Cosa è Industry 4.0 Il termine Industry 4.0 nasce in Germania, e diventa il nome di un progetto pubblico

Dettagli

Approccio al BIM BUILDING INFORMATION MODELING

Approccio al BIM BUILDING INFORMATION MODELING Dipartimento di Architettura e Territorio darte Corso di Studio in Architettura quinquennale Classe LM-4 a.a. 2014-2015 Corso di Project Management, Gestione OO.PP e Cantiere - C prof. Renato G. Laganà

Dettagli

PERCHE LA POMPA DI CALORE E DA PREFERIRE RISPETTO AD UNA CALDAIA A COMBUSTIONE, OVVERO E TERMODINAMICAMENTE PIU EFFICIENTE?

PERCHE LA POMPA DI CALORE E DA PREFERIRE RISPETTO AD UNA CALDAIA A COMBUSTIONE, OVVERO E TERMODINAMICAMENTE PIU EFFICIENTE? PERCHE LA POMPA DI CALORE E DA PREFERIRE RISPETTO AD UNA CALDAIA A COMBUSTIONE, OVVERO E TERMODINAMICAMENTE PIU EFFICIENTE? La pompa di calore è costituita da un circuito chiuso, percorso da uno speciale

Dettagli

Gestione dell Informazione Aziendale prof. Stefano Pedrini. Sistemi integrati ERP Addendum 2 Giorgio Cocci, Alberto Gelmi, Stefano Martinelli

Gestione dell Informazione Aziendale prof. Stefano Pedrini. Sistemi integrati ERP Addendum 2 Giorgio Cocci, Alberto Gelmi, Stefano Martinelli UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Gestione dell Informazione Aziendale prof. Stefano Pedrini Sistemi integrati ERP Addendum 2 Giorgio Cocci, Alberto Gelmi, Stefano Martinelli I sistemi informativi Il processo

Dettagli

IL PROCESSO DI FABBRICAZIONE (sviluppo nuovo prodotto)

IL PROCESSO DI FABBRICAZIONE (sviluppo nuovo prodotto) CORSO DI Gestione aziendale Facoltà di Ingegneria IL PROCESSO DI FABBRICAZIONE (sviluppo nuovo prodotto) Carlo Noè Università Carlo Cattaneo Istituto di Tecnologie e-mail: cnoe@liuc.it 1 Il processo di

Dettagli

la mission Soft System Soft System

la mission Soft System Soft System la mission In Soft System, società customer oriented, poniamo il Cliente al centro di ogni scelta aziendale. Operiamo con e per le aziende affinché possano essere costantemente aggiornate sui progressi

Dettagli

Reti di INDUSTRIA 4.0

Reti di INDUSTRIA 4.0 DALLA DIGITALIZZAZIONE DELLE IMPRESE ALLA DIGITALIZZAZIONE DELLA SUPPLY CHAIN LA COMPETITIVITÀ DELLA SUPPLY CHAIN Bologna, 27 novembre 2015 Questa presentazione Imprese e competizione globale Supply Chain,

Dettagli

Integrated Comfort SyStemS

Integrated Comfort SyStemS Integrated Comfort Systems Per garantire standard elevati di comfort climatico non basta progettare e realizzare un sistema di condizionamento costituito da componenti selezionati e affidabili, è anche

Dettagli

L automazione, sotto controllo.

L automazione, sotto controllo. L automazione, sotto controllo. STORIA EVOLUZIONE Automazione, controllo dei processi e informatica industriale: dal 1980 P.R.A.E. Senza errori, oltre ogni traguardo, da trent anni un Azienda sicura ed

Dettagli

I sistemi di climatizzazione del futuro!

I sistemi di climatizzazione del futuro! 2 I sistemi di climatizzazione del futuro! UN PASSO NELLA DIREZIONE GIUSTA PER RIDURRE L INQUINAMENTO E LE EMISSIONI DI CO2 L aumento di CO 2 e altri gas serra nell aria è un problema cruciale A seguito

Dettagli

Specialisti della Supply Chain

Specialisti della Supply Chain Specialisti della Supply Chain Link Management Srl Via S. Francesco, 32-35010 Limena (PD) Tel. 049 8848336 - Fax 049 8843546 www.linkmanagement.it - info@linkmanagement.it Analisi dei Processi Decisionali

Dettagli

www.plannet.it La soluzione software completa per la gestione integrata della Supply Chain

www.plannet.it La soluzione software completa per la gestione integrata della Supply Chain La soluzione software completa per la gestione integrata della Supply Chain - VANTAGGI L introduzione della soluzione software COMPASS e la contemporanea realizzazione di cambiamenti di carattere organizzativo

Dettagli

Il caso Brix distribuzione: monitorare le. supermercati attraverso un sistema di Business Intelligence

Il caso Brix distribuzione: monitorare le. supermercati attraverso un sistema di Business Intelligence I casi di successo dell Osservatorio Smau e School of Management del Politecnico di Milano * Il caso Brix distribuzione: monitorare le performance economicofinanziarie di una rete di supermercati attraverso

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER L INFORMATICA INDUSTRIALE

TECNICO SUPERIORE PER L INFORMATICA INDUSTRIALE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER L INFORMATICA INDUSTRIALE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE DELLA FIGURA

Dettagli

software gestione imprese settore AEROSPAZIALE

software gestione imprese settore AEROSPAZIALE software gestione imprese settore AEROSPAZIALE L industria aerospaziale italiana ricopre un ruolo di grande rilevanza non solo per le economie territoriali ma anche per il prestigio nazionale e internazionale

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

Strategie per il risparmio energetico negli edifici produttivi e terziari esistenti: Il ruolo della progettazione integrata tecnico/economica

Strategie per il risparmio energetico negli edifici produttivi e terziari esistenti: Il ruolo della progettazione integrata tecnico/economica Strategie per il risparmio energetico negli edifici produttivi e terziari esistenti: Il ruolo della progettazione integrata tecnico/economica Soluzioni impiantistiche orientate all efficienza energetica

Dettagli

IL FUTURO È NELL ARIA

IL FUTURO È NELL ARIA IL FUTURO È NELL ARIA AIRCOM IL FUTURO È NELL ARIA Aircom è un azienda italiana specializzata nella distribuzione e nel controllo dell aria compressa. Raccordi, tubi, valvole e accessori progettati e realizzati

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ALCEA

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ALCEA Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso ALCEA Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.1 L innovazione nella gestione dei processi

Dettagli

ICT Information &Communication Technology

ICT Information &Communication Technology ICT Information &Communication Technology www.tilak.it Profile Tilak Srl, azienda specializzata in soluzioni in ambito Communication Technology opera nell ambito dei servizi di consulenza, formazione e

Dettagli

Il sistema che rende efficiente la manutenzione delle flotte di automezzi

Il sistema che rende efficiente la manutenzione delle flotte di automezzi Il sistema che rende efficiente la manutenzione delle flotte di automezzi Cos è RDM? RDM è un applicazione conforme al paradigma Internet of Things (IoT) che consente di monitorare anche in tempo reale

Dettagli

Introduzione ai software gestionali. Corso Gestione dei flussi di informazione

Introduzione ai software gestionali. Corso Gestione dei flussi di informazione Introduzione ai software gestionali Corso Gestione dei flussi di informazione 1 Integrazione informativa nelle aziende Problemi: frammentazione della base informativa aziendale crescente complessità organizzative

Dettagli

MERLOMOBILITY - IT MERLOMOBILITY. Tutto sotto controllo. Costruttori di fiducia.

MERLOMOBILITY - IT MERLOMOBILITY. Tutto sotto controllo. Costruttori di fiducia. MERLOMOBILITY - IT MERLOMOBILITY Tutto sotto controllo. Costruttori di fiducia. MerloMobility l infomobilità del Gruppo Merlo. MerloMobility controllo totale. MerloMobility offre vantaggi in esclusiva

Dettagli

Rilheva. La soluzione per il monitoraggio

Rilheva. La soluzione per il monitoraggio Rilheva. La soluzione per il monitoraggio non presidiato. Vemer-Siber Group S.p.A. - Sede Commerciale di Brugherio - Via Belvedere, 11-20047 Brugherio (MI) Tel. 039 20901 - Fax 039 2090222 - www.vemersiber.it

Dettagli

2. DESCRIZIONE IMPIANTO

2. DESCRIZIONE IMPIANTO INDICE 1 PREMESSA 2 DESCRIZIONE IMPIANTO 2.1 Impianto di condizionamento... 2.2 Regolazione... 3 CARATTERISTICHE PRINCIPALI DELL IMPIANTO PROPOSTO 3.1 Tecnologia ad inverter... 3.2 Carica automatica del

Dettagli

Docente di Impianti di Elaborazione presso il Politecnico di Milano e ricercatore di Politecnico Innovazione

Docente di Impianti di Elaborazione presso il Politecnico di Milano e ricercatore di Politecnico Innovazione I sistemi gestionali e le Piccole Medie Imprese A cura di Fabrizio Amarilli Docente di Impianti di Elaborazione presso il Politecnico di Milano e ricercatore di Politecnico Innovazione Articoli Sono noti

Dettagli

L automazione in Italia di fronte alle nuove sfide della tecnologia

L automazione in Italia di fronte alle nuove sfide della tecnologia L automazione in Italia di fronte alle nuove sfide della tecnologia Marco Vecchio ANIE Automazione Automazione Industriale Award Milano, 15 dicembre 2015 Federazione ANIE Federazione Nazionale Imprese

Dettagli

Sistemi informativi aziendali struttura e processi

Sistemi informativi aziendali struttura e processi Sistemi informativi aziendali struttura e processi I sistemi operazionali complementari Copyright 2011 Pearson Italia Sistemi di supporto primario all ERP Le aree tradizionalmente coperte dai sistemi ERP

Dettagli

Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA

Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA Innovare e competere con le ICT: casi

Dettagli

L'idea. Negli edifici del terziario oltre il 30% dell intero costo di costruzione è rappresentato dal costo degli impianti tecnologici.

L'idea. Negli edifici del terziario oltre il 30% dell intero costo di costruzione è rappresentato dal costo degli impianti tecnologici. L'idea Negli edifici del terziario oltre il 30% dell intero costo di costruzione è rappresentato dal costo degli impianti tecnologici. Gli impianti tecnologici contribuiscono in modo molto rilevante ai

Dettagli

Soluzioni intelligenti per l integrazione di servizi tecnici in un ospedale 2011-1. Ronny Scherf

Soluzioni intelligenti per l integrazione di servizi tecnici in un ospedale 2011-1. Ronny Scherf 2011-1 Ronny Scherf Product Marketing Manager CentraLine c/o Honeywell GmbH Soluzioni intelligenti per In Europa gli edifici rappresentano il 40% del consumo energetico complessivo. Gli ospedali, in particolare,

Dettagli

Nata per sviluppare sistemi informativi aziendali all avanguardia.

Nata per sviluppare sistemi informativi aziendali all avanguardia. filosofia Nata per sviluppare sistemi informativi aziendali all avanguardia. case history Abbiamo aiutato i nostri clienti a trasformare gli investimenti tecnologici in elementi strategici. Software house

Dettagli

Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI

Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI Una soluzione ERP ALL AVANGUARDIA CONNETTERE Microsoft Dynamics NAV 2009 SEMPLIFICARE ANALIZZARE Microsoft Dynamics NAV 2009 è una soluzione di gestione

Dettagli

Qualificazione dell installatore, gestore e manutentore di sistemi di climatizzazione invernale ed estiva a pompe di calore: Livello 4

Qualificazione dell installatore, gestore e manutentore di sistemi di climatizzazione invernale ed estiva a pompe di calore: Livello 4 Qualificazione dell installatore, gestore e manutentore di sistemi di climatizzazione invernale ed estiva a pompe di calore: Livello 4 REQUISITI MINIMI DI ACCESSO E CORSI E LEARNING/VIDEO LEZIONI DISPONIBILI

Dettagli

30RB/RQ. Installazione rapida, prestazioni superiori

30RB/RQ. Installazione rapida, prestazioni superiori 30RB/RQ Refrigeratori di liquido e pompe di calore raffreddati ad aria 17-33 kw Installazione rapida, prestazioni superiori Installazione rapida, semplice manutenzione Tutti gli installatori cercano di

Dettagli

Informatica Industriale Modello organizzativo Enterprise Resource Planner

Informatica Industriale Modello organizzativo Enterprise Resource Planner DIIGA - Università Politecnica delle Marche A.A. 2006/2007 Informatica Industriale organizzativo Enterprise Resource Planner Luca Spalazzi spalazzi@diiga.univpm.it www.diiga.univpm.it/~spalazzi/ Informatica

Dettagli

TECHNOLOGY SOLUTIONS

TECHNOLOGY SOLUTIONS TECHNOLOGY SOLUTIONS DA PIÙ DI 25 ANNI OL3 GARANTISCE AFFIDABILITÀ E INNOVAZIONE AI CLIENTI CHE HANNO SCELTO DI AFFIDARSI AD UN PARTNER TECNOLOGICO PER LA GESTIONE E LA CRESCITA DEL COMPARTO ICT DELLA

Dettagli

Tutti i vantaggi dell On Demand. innovare per competere e per crescere

Tutti i vantaggi dell On Demand. innovare per competere e per crescere Tutti i vantaggi dell On Demand innovare per competere e per crescere Controllo del budget e ROI rapido In modalità SaaS, senza farsi carico di investimenti in programmi software e hardware. È sufficiente

Dettagli

Software di collaborazione visiva

Software di collaborazione visiva SERVIZI E SUPPORTO PROCESSI E INIZIATIVE PRODOTTI SOFTWARE SOLUZIONI VERTICALI Software di collaborazione visiva ProductView Software di collaborazione visiva Lo sviluppo prodotto è una specie di gatto

Dettagli

A p i c e w h i t e p a p e r Pag. 1/6

A p i c e w h i t e p a p e r Pag. 1/6 Apice è un sistema informativo in grado di gestire tutti gli aspetti di maggiore importanza nella vita di una azienda moderna: la pianificazione delle risorse, i rapporti con i clienti, la qualità, la

Dettagli

Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI

Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI Microsoft Dynamics NAV 2009 REALIZZARE GLI OBIETTIVI Una soluzione ERP integrata CONNETTERE Microsoft Dynamics NAV 2009 SEMPLIFICARE ANALIZZARE Microsoft Dynamics NAV 2009 è un ERP innovativo, flessibile

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANUALE DEL DIPARTIMENTO DI INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI ISTITUTO TECNICO a.s. 2015-16

PROGRAMMAZIONE ANUALE DEL DIPARTIMENTO DI INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI ISTITUTO TECNICO a.s. 2015-16 PROGRAMMAZIONE ANUALE DEL DIPARTIMENTO DI INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI ISTITUTO TECNICO a.s. 2015-16 SECONDO BIENNIO Disciplina: INFORMATICA La disciplina Informatica concorre a far conseguire allo

Dettagli

Evoluzione dei sistemi gestionali nelle PMI e nuove modalità di fruizione

Evoluzione dei sistemi gestionali nelle PMI e nuove modalità di fruizione Evoluzione dei sistemi gestionali nelle PMI e nuove modalità di fruizione Fabrizio Amarilli Fondazione Politecnico di Milano amarilli@fondazionepolitecnico.it Brescia, 6 maggio 2009 2009 - Riproduzione

Dettagli

NOTE E.R.P. (ENTERPRISE RESOURCE PLANNING) LA PIANIFICAZIONE DELLE ATTIVITÀ AZIENDALI STRATEGIA E FUNZIONALITÀ

NOTE E.R.P. (ENTERPRISE RESOURCE PLANNING) LA PIANIFICAZIONE DELLE ATTIVITÀ AZIENDALI STRATEGIA E FUNZIONALITÀ LA PIANIFICAZIONE DELLE ATTIVITÀ AZIENDALI E.R.P. (ENTERPRISE RESOURCE PLANNING) STRATEGIA E FUNZIONALITÀ L INTEGRAZIONE DELLE ATTIVITÀ LA COMUNICAZIONE TRA LE UNITA AZIENDALI I PROCESSI DECISIONALI RILEVANZA

Dettagli

TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!!

TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!! TU METTI LE IDEE.. NOI LE SOLUZIONI!! MISSION La mission di CSR Solution è quella di supportare soluzioni software avanzate nei settori della progettazione e della produzione industriale per le aziende

Dettagli

Consulenze Industriali Forniture Industriali

Consulenze Industriali Forniture Industriali Consulenze Industriali Forniture Industriali 2 La Società MT Engineering Srl è l unione di esperienze avente lo scopo di offrire dedicate consulenze industriali soprattutto nel settore dell industria meccanica.

Dettagli

Soluzioni innovative per edifici ecosostenibili

Soluzioni innovative per edifici ecosostenibili Soluzioni innovative per edifici ecosostenibili Incontra il nuovo standard negli edifici sostenibili Distech Controls offre un sistema completo per la gestione degli edifici e dei consumi di energia che

Dettagli

ANALISTA PROGRAMMATRICE e PROGRAMMATORE

ANALISTA PROGRAMMATRICE e PROGRAMMATORE Aggiornato il 9 luglio 2009 ANALISTA PROGRAMMATRICE e PROGRAMMATORE 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono

Dettagli

Il progetto per il quale viene coinvolto. Esempio di design con CAD

Il progetto per il quale viene coinvolto. Esempio di design con CAD Giovanni Albertario, Ingegnere Elettronico. Ha svolto attività sistemistica presso Ibm Italia, nell area delle telecomunicazioni e dei sistemi informativi per la progettazione e produzione industriale,

Dettagli

OTTIMIZZAZIONE ED EFFICIENZA ENERGETICA CON ELIWELL PER IL SUPERMERCATO INTERMARCHÉ DI MINDE

OTTIMIZZAZIONE ED EFFICIENZA ENERGETICA CON ELIWELL PER IL SUPERMERCATO INTERMARCHÉ DI MINDE OTTIMIZZAZIONE ED EFFICIENZA ENERGETICA CON ELIWELL PER IL SUPERMERCATO INTERMARCHÉ DI MINDE L integrazione dei sistemi per refrigerazione, climatizzazione e ventilazione, riscaldamento e ACS, con regolazione

Dettagli

I processi aziendali e l industria della cornice di legno.

I processi aziendali e l industria della cornice di legno. I processi aziendali e l industria della cornice di legno. Productio Flow può essere classificato come un sistema software progettato ad hoc sulle esigenze gestionali dell industria della cornice di legno

Dettagli

Servizi per l industria del mobile

Servizi per l industria del mobile Engineering by Häfele Servizi per l industria del mobile Una forte partnership con Häfele Engineering. Oggi è indubbiamente essenziale disporre di partner efficienti, forti di un esperienza nel settore,

Dettagli

PDM, come ben coniugare Partner e Subfornitori d Massimo Fucci

PDM, come ben coniugare Partner e Subfornitori d Massimo Fucci PDM, come ben coniugare Partner e Subfornitori d Massimo Fucci Le aziende manifatturiere, per meglio competere, si sono organizzate secondo il modello della filiera estesa, una modalità operativa in cui

Dettagli

IL RISPARMIO ENERGETICO E GLI AZIONAMENTI A VELOCITA VARIABILE L utilizzo dell inverter negli impianti frigoriferi.

IL RISPARMIO ENERGETICO E GLI AZIONAMENTI A VELOCITA VARIABILE L utilizzo dell inverter negli impianti frigoriferi. IL RISPARMIO ENERGETICO E GLI AZIONAMENTI A VELOCITA VARIABILE L utilizzo dell inverter negli impianti frigoriferi. Negli ultimi anni, il concetto di risparmio energetico sta diventando di fondamentale

Dettagli

WHITE PAPER SmartAisle e il contenimento del corridoio freddo

WHITE PAPER SmartAisle e il contenimento del corridoio freddo WHITE PAPER SmartAisle e il contenimento del corridoio freddo Introduzione Per ogni euro speso per alimentare il proprio data center possiamo dire che ci sia una buona percentuale spesa per raffreddarlo,

Dettagli

un nuovo concetto di ERP Rev. 005

un nuovo concetto di ERP Rev. 005 un nuovo concetto di ERP Rev. 005 CHRONOS ITALY Via Ungarelli 2d 44100 Ferrara (FE) Tel. +39 0532 1820955-051929521 Fax. +39 0532 1826108 www.chronosgroup.it info@chronosgroup.net Descrizione generale

Dettagli

MCH MCH-A SPECIFICHE TECNICHE. Minichiller Solo Freddo e Pompa di Calore. Sistemi di climatizzazione. Accessori. Particolarità

MCH MCH-A SPECIFICHE TECNICHE. Minichiller Solo Freddo e Pompa di Calore. Sistemi di climatizzazione. Accessori. Particolarità MCH-A Minichiller Solo Freddo e Pompa di Calore Accessori CONTROLLO REMOTO FILTRO ACQUA SEZIONATORE GENERALE Particolarità Refrigerante R22, R407C Ventilatore elicolidale Compressore scroll Controllo a

Dettagli

CON LO SGUARDO VERSO I BALCANI

CON LO SGUARDO VERSO I BALCANI INTERNAZIONALIZZAZIONE POMPEO TRIA CON LO SGUARDO VERSO I BALCANI Pompeo Tria del gruppo Step Impianti presenta la strategia per il prossimo triennio. Tre parole chiave: internazionalizzazione, innovazione

Dettagli

SISTEMI DI CONTABILIZZAZIONE

SISTEMI DI CONTABILIZZAZIONE SISTEMI DI CONTABILIZZAZIONE I VANTAGGI DELL IMPIANTO CENTRALIZZATO E DELL IMPIANTO AUTONOMO IN UN UNICA SOLUZIONE SISTEMI DI CONTABILIZZAZIONE Lo scenario energetico sta cambiando rapidamente; le direttive

Dettagli

MONOGRAFIA MONOGRAFIA. Soluzioni informatiche per le imprese A N N 20 E C C E L L E N Z A D I

MONOGRAFIA MONOGRAFIA. Soluzioni informatiche per le imprese A N N 20 E C C E L L E N Z A D I MONOGRAFIA D I 2 0 A N N 20 E C C E L L E N Z A I MONOGRAFIA Soluzioni informatiche per le imprese D I 2 0 A N N 20 E C C E L L E N Z A I L AZIENDA Tesar S.p.A. è l azienda leader in Italia nella fornitura

Dettagli

SISTEMA DI REGOLAZIONE NEST

SISTEMA DI REGOLAZIONE NEST SISTEMA DI REGOLAZIONE NEST La regolazione è il cuore efficiente del sistema NEST di riscaldamento e di raffrescamento degli ambienti. Il sistema permette in primo luogo di tenere sotto controllo continuamente

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER LA PRODUZIONE

TECNICO SUPERIORE PER LA PRODUZIONE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER LA PRODUZIONE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE DELLA FIGURA PROFESSIONALE

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO PRIMA INDUSTRIES

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO PRIMA INDUSTRIES Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO PRIMA INDUSTRIES Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE I Cap.8

Dettagli