Dal Comune un fondo contro la povertà Lo chiede la Cgil per garantire alloggio, servizi e cibo a chi è in difficoltà

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dal Comune un fondo contro la povertà Lo chiede la Cgil per garantire alloggio, servizi e cibo a chi è in difficoltà"

Transcript

1 DA SABATO 19 LUGLIO A VENERDÌ 25 LUGLIO 2014 *Abbinamento obbligatorio in edicola con Il Giornale al prezzo complessivo di Euro 1,20 ANNO XIII NUMERO 57 1,20 Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46), art. 1, comma 1 - CN/RE IHAPPY HOURI INEL WEEKENDI ILAVOROI INOI CITTADINII Le prelibatezze finger food di Agnetti A PAGINA 17 Il cartellone degli appuntamenti in provincia A PAGINA 11 Tutte le offerte di lavoro di Reggio e provincia A PAGINA 13 Istat: povero un quinto delle famiglie italiane A PAGINA 7 Crisi Federconsumatori metterà a punto un gruppo specializzato nel rinegoziare i mutui Dal Comune un fondo contro la povertà Lo chiede la Cgil per garantire alloggio, servizi e cibo a chi è in difficoltà LA Cgil ha proposto al Comune di istitutire un fondo per il contrasto alla povertà e per far fronte alle crescenti situazioni di disagio sociale. L obiettivo deve essere quello di salvaguardare i bisogni primari, che sono quello di un alloggio con le utenze indispensabili e quello di poter mangiare, mettendo anche in grado i beneficiari di svolgere una qualche attività. Nel mila persone hanno avuto gas e luce staccati per morosità e 15mila hanno chiesto a Iren la rateizaione delle bollette. Intanto Federcosumatori, di fronte all emergenza mutui, sta approntando un gruppo di lavoro che sarà specializzato nella rinegoziazione degli stessi sulla base dell effettivo bilancio familiare. ALLE PAGINE 4 E 5 Federconsumatori Un notaio gratis per i cittadini UN NOTAIO gratis per i cittadini. Lo mette a disposizione dei propri iscritti la Federconsumatori di Reggio Emilia, che aggiunge così un nuovo professionista alla sua batteria di avvocati, architetti e tecnici di settore. A PAGINA 3 STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 CSI: al via le iscrizioni Dal 7 luglio è iniziata la campagna iscrizioni del CSI di Reggio Emilia. Per immatricolarsi occorre presentare la documentazione negli uffici di via Agosti. a pagina 23 INTERVISTA AL PROFESSOR CHRISTENSSON Chiropratico delle meraviglie Il chiropratico delle meraviglie: intervista esclusiva al professor Ulf Peter Christensson che rivela: Il mio sogno? Portare in Italia una Università per la formazione di chiropratici. Una squadra di bambini del Santos 1948 iscritta ai campionati CSI A PAGINA 25 Il professor Ulf Peter Christensson TRECCA A PAGINA 9

2

3 Reggio Primo Piano SABATO 19 LUGLIO Risparmio Il peso del costo dell energia sul bilancio familiare può essere ridotto in modo sensibile Tariffa elettrica, ecco come risparmiare Occorre dedicare un poco di tempo allo studio delle diverse proposte disponibili sul mercato BEATRICE ZANETTI SCEGLIERE un buon contratto per la fornitura di energia non è semplice, poiché spesso la molteplicità di offerte presenti sul mercato tende a confondere le idee. Il modo migliore per trovare una tariffa vantaggiosa consiste soltanto nel dedicare del tempo al confronto dei prodotti dei vari operatori del settore, annotando per ciascuno condizioni e prezzi. In questo modo saremo in grado di acquisire una panoramica chiara e completa di ciò che il mercato offre e potremo compiere una scelta davvero consapevole. A questo punto, trovare l offerta più vantaggiosa per la fornitura di energia elettrica richiederà soltanto pochi minuti e noi inizieremo da subito a risparmiare sulle bollette. In pratica, il lavoro svolto per fare questi confronti sarà ripagato, anche se non in denaro immediatamente contante. Un altro modo per risparmiare soldi, molto più semplice ma che va spesso contro abitudini consolidate, consiste invece nel ridurre i consumi e rallentare quindi la corsa del contatore. Un buon modo per farlo è adottare dei comportamenti eco-friendly, come ad esempio evitare di lasciare accese le luci quando non sono realmente necessarie: non è necessario tenere illuminata una stanza o un corridoio anche quando siamo passati in un altra zona dell appartamento oppure dall esterno arriva ancora una quantità sufficente di luce solare, che è gratuita. Quello di utilizzare la luce naturale è il modo più semplice ed antico di sfruttare l energia solare. Anche installare dei dispositivi taglia stand-by può essere una buona idea, dal momento che la lucina che rimane accesa comporta uno spreco di energia. Tornando al discorso delle tariffe, per aiutare i consumatori ad individuare più facilmente le migliori del mese, proponiamo di seguito una selezione delle tre offerte più vantaggiose del mese di luglio. La simulazione è stata fatta utilizzando il portale di confronto SuperMoney, prendendo come campione un privato che spenda circa 50 a bolletta. In base ai parametri impostati, l offerta più conveniente risulta essere Energia Semplice di Illumia. Nella versione monoraria la tariffa prevista è di 0,0750 /KWh, mentre per quanto riguarda quella bioraria il costo è di 0,0600 /KWh tra le 23 e le 7 dal lunedì al sabato, la domenica e i festivi, e di 0,0840 /KWh tra le 7 e le 23 dal lunedì al sabato. Scegliendo questa tariffa, è incluso il Servizio Ottimizzazione Consumi, per cui Illumia applicherà di volta in volta il prezzo più basso tra la tariffa monoraria e quella bioraria in modo del tutto automatico. Inoltre verrà dato in dotazione un kit di lampadine a Led per un valore massimo di 200, personalizzabile sullo store online Illumia, in comodato d uso per tre anni. Inoltre, il prezzo della componente energia rimarrà bloccato per tre anni. La seconda offerta migliore è Ferma Prezzo Luce di GasNatural Vendita, che blocca il prezzo della componente energia per i primi 24 mesi. Nella versione monoraria la tariffa unica è di 0,0764 /kwh, mentre in quella bioraria è di 0,0739 /kwh dal lunedì al venerdì dalle 19 alle 8, nel weekend e nei festivi, e di 0,0799 /kwh dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 19. Se poi si decidesse di abbinare a questa tariffa quella Sconta Gas 3, sarebbe possibile anche risparmiare sulla fornitura di gas. La terza offerta più conveniente è invece Luce Click di E.On, una tariffa monoraria che blocca il costo della componente energia per un anno e prevede una tariffa unica di 0,0529 /kwh. Questa offerta è attivabile solo online direttamente sul sito internet del gestore, fornendo i dati dell ultima bolletta, e non prevede costi di attivazione. La fatturazione avviene ogni due mesi e il pagamento delle bollette avviene esclusivamente tramite domiciliazione Rid, addebitando l importo dovuto sul conto corrente del cliente. Per chi aderisse all offerta è inoltre disponibile un area web riservata e delle App studiate appositamente per monitorare i consumi e tenere sempre il proprio archivio bollette a portata di touch. Da Federconsumatori Un notaio gratis per i cittadini UN NOTAIO gratis per i cittadini. Lo mette a disposizione dei propri iscritti la Federconsumatori di Reggio Emilia, che aggiunge Il notaio Roberto Serino così un nuovo professionista alla sua batteria di avvocati, architetti e tecnici di settore. «Le esigenze e i bisogni dei cittadini e delle cittadine sono l interesse principale di Federconsumatori - afferma il presidente provinciale Giovanni Trisolini - e per questo l associazione ha deciso di ampliare il proprio carnet di professionisti. Proprio in questi giorni, anche il notaio Roberto Serino inizierà a prestare servizio, il mercoledì pomeriggio, presso la sede Federconsumatori di via Bismantova, 7». «In un periodo economicamente difficile come questo, dove gestire mutui e compravendite è difficile e molto più rischioso sottolinea Trisolini il poter offrire ai nostri soci la consulenza di un notaio ci rende particolarmente orgogliosi. Spesso si rinuncia a rivolgersi ad esperti e ci si affida al fai da te, oppure si rischia di mettersi nelle mani di persone poco raccomandabili. Poter offrire un alternativa, in questo caso nella persona del notaio Roberto Serino, ai nostri soci è, per noi, di grande soddisfazione. La consulenza sarà gratuita per tutti i nostri iscritti, nella convinzione di offrire un servizio che crediamo sarà utile e di grande aiuto».

4 4 SABATO 19 LUGLIO 2014 Reggio Primo Piano Costi Tante persone hanno difficoltà nel pagare le bollette e in 15mila hanno chiesto a Iren la rateizzazione Luce e gas staccati a 2mila reggiani Federconsumatori sta studiando un gruppo di lavoro specializzato nel rinegoziare il mutui FEDERCONSUMATORI, l associazione aderente alla Camera del Lavoro, sta pensando di attrezzarsi con un gruppo apposito che sarà incaricato di occuparsi soltanto del problema di chi non riesce più a pagare il mutuo. Abbiamo fatto una specifica riunione qualche settimana fa, ci ha detto il presidente reggiano di Federconsumatori, Giovanni Trisolini, e siamo arrivati a questa determinazione. La questione delle difficoltà nel pagamento del mutuo, infatti, continua a porsi anche nella nostra realtà reggiana: non nella misura massiccia che abbiamo registrato all inizio della crisi, perchè dopo c è stato come un assestamento, ma il problema permane in modo forte. Questo gruppo di lavoro dovrà tracciare un bilancio dettagliato della famiglia interessata, delle sue entrate e delle sue spese necessarie, ed individuare quanto effettivamente può riuscire a pagare il mutuo. Sulla base di questi calcoli i nostri esperti si presenteranno poi dalle banche, con l obiettivo di rinegoziare il mutuo. Questo è uno degli aspetti della crisi: i costi complessivi per la casa sono aumentati negli ultimi anni di circa un terzo, mentre, parallelamente, si è ridotto il potere di acquisto del cittadino normale. Per non parlare poi di chi si è trovato di colpo senza lavoro. Una crisi che è testimoniata anche da altri dati significativi, sempre per quanto riguardare i costi dell abitare. Trisolini ha ricordato che, per restare soltanto a quanto è avvenuto nel 2013, oltre duemila reggiani che non erano in grado di pagare le bollette hanno avuto lo stacco di servizi che, quali la luce e il gas, sono essenziali, in una moderna società urbana. Queste persone si scaldano e cucinano usando fornelli e stufe con bombole di gas. Se la corrente elettrica non è stata staccata, usano strumenti elettrici, che peraltro, avendo uno scarso rendimento energetico, hanno un alto consumo. In circa quindicimila, nello stesso periodo di tempo, si sono rivolti a Iren per chiedere di rateizzare i pagamenti, perchè non erano in grado di pagare interamente le bollette in un colpo solo. Nei nostri uffici - osserva il presidente reggiano di Federconsumatori - gli effetti della crisi si percepiscono per le conseguenze pesanti e drammatiche che hanno sulle persone. E Trisolini parte da un esempio che può essere considerato banale, ma che è però significativo di come la crisi abbia cambiato, per tantissimi, il modo di vivere. Voglio sottolineare, dice Trisolini, un primo fatto: prima dello scoppio della crisi avevamo molte cause legate al turismo, ovvero persone che si rivolgevano a noi perchè erano state truffate nel vero senso della parola o che comunque non erano rimaste soddisfatte dalle agenzie di viaggio o da altri operatori turistici. Queste cause Giovanni Trisolini adesso sono praticamente sparite Ṁa non perchè nel frattempo ci sia stato un salto etico nella società italiana e siano conseguentemente spariti i truffatori, o perchè ci sia stato un miglioramento nell attività dei tour operator: la ragione, spiega Trisolini, è molto semplice: La gente non ha più soldi, e non va più in vacanza, non fa più viaggi. Per questo non incorre più nei problemi per i quali prima si rivolgeva ai nostri uffici. Bei tempi, verrebbe da dire, e nonostante le truffe. Perchè poi,negli stessi uffici ( a Reggio sono al numero 7 di via Bismantova e al numero 5 di via Orsi, laterale di via Roma) hanno cominciato a riversari, in modo crescente nel corso degli anni, altre situazioni. Prima hanno preso il sopravvento i problemi creati dalle cosiddette liberalizzazioni: nel campo della telefonia, che è ormai una fonte storica di controversie, poi anche negli altri delicati campi delle forniture di energia. Poi sono emersi problemi di bollette, e di mutui che non si è più in grado di pagare. Mutui che sono stati contratti quando, conti alla mano, si era convinti di poterli pagare con relativo comodo. Poi questi conti hanno risentito delle voci portate dalla crisi, dell aumento generale dei prezzi, della cassa integrazione, della perdita del lavoro. Da noi, osserva Trisolini, arrivano in continuazione persone che si trovano in estrema difficoltà: pensionati e giovani, persone che provengopno da quelle che sono considerate le classiche fasce deboli. Ma adesso non ci sono soltanto loro: ci sono anche persone che, pur avendo un lavoro, si trovano nell impossibilità di mandare avanti nomalmente una famiglia, come prima riuscivano a fare. Trisolini ha fornito aluni di questi dati parteciopando alla conferenza stampa tenuta alla Camera del Lavoro di Reggio assieme al segratario provinciale Cgil Guido Mora e a Carlo Veneroni, segretario del sindacato inqilini Sunia, e a Ramona Campari e Matteo Alberini, della segreteria provinciale della Cgil. In questa occasione, come riportiamo nella pagina a fronte, il sindacato ha avanzato la proposta di costituire un fondo comunale per fare fronte al disagio economico e sociale. L emergenza si è fatta insostenibile, aveva sottolineato Guido Mora, non solo per chi ha perso il lavoro o è in cassa integrazione, ma anche per chi un lavoro ce l ha. E il Comune di Reggio, dopo la scomparsa della Provincia, deve svolgere un azione di regia, di coordinamento e di apripista anche per gli altri comuni reggiani, creando un super assessorato all emergenza in grado di coordinare gli interventi e mettere a sistema tutte le misure di sostegno, anche di quelle che già ci sono, per alloggio, sostegno al reddito e alimentazione. Questo evitando che i fondi a disposizione restino divisi tra gli assessorati e che in alcuni casi si esauriscano e in altri le risorse siano inutilizzate».

5 Reggio Primo Piano SABATO 19 LUGLIO Crisi Bisogna salvaguardare i bisogni fondamentali come l alloggio con le utenze e il poter mangiare Un fondo comunale contro la povertà La Cgil propone alcuni interventi concreti contro il disagio economico-sociale e per le situazioni di emergenza LA CGIL ha proposto al Comune di Reggio di costituire un fondo per il contrasto alla povertà ed il disagio economico e sociale e per le situazioni di emergenza sociale. Si tratta, spiega la Camera del Lavoro, di salvaguardare i bisogni primari, che sono quelle di un alloggio dotato delle necessarie utenze di servizi, di poter mangiare e, per gli adulti, della possibilità di proporsi per eventuali offerte di lavoro o di prestazione di attività. Il perdurare della crisi, sottolinea il sindacato, impone di mettere in campo tutte le azioni possibili per sostenere le persone in difficoltà e salvaguardare la quantità e la qualità dei servizi. Come testimonia il recente suicidio di un cittadino sfrattato, è necessaria una risposta rapida, concreta ed adeguata da parte della comunità reggiana: in primo luogo delle istituzioni, ma anche delle realtà economiche e della società civile. Questo fondo dovrebbe essere utilizzato per interventi in diversi campi. Si tratta di poche ma concrete misure per contrastare la disperazione delle persone impoverite dalla crisi economica, non dimenticando i necessari interventi strutturali sulle politiche abitative. Le misure proposte sono queste: Il segretario provinciale della Cgil, Guido Mora ALLOGGIO 1) Accordo anti - sfratto con Comune ed Acer da rinnovare, potenziare ed estendere ai locatari privati 2) Strumento sostitutivo del fondo nazionale Abi per la sospensione dei mutui prima casa, coinvolgendo le banche 3) Rinnovo degli accordi per la rateizzazione delle bollette Iren ed estensione ad altri operatori 4) Modifica del regolamento Erp per favorire l accesso ed il subentro negli alloggi liberi, lo spostamento degli assegnatari nell alloggio più adatto, soluzioni per accompagnare fuori dagli alloggi Erp gli assegnatari che hanno suoperato i limiti di redito 5) Immediato utilizzo dell Isee istantaneo per la rideterminazione dei canoni Acer 6) Aumento della dotazione e delle garanzie prestate dall Agenzia per l affitto 7) Acquisizione della disponibilità temporanea di alloggi privati non occupati da destinare all aumento dell offerta di emergenza e prima accoglienza. SOSTEGNO AL REDDITO 1) Rinnovo dell accordo per l anticipo degli ammortizzatori sociali 2) Buoni sostitutivi biglietti e o sconti sull abbonamento al trasporto locale 3) Migliorare l efficacia della presa in carico di persone da parte degli sportelli sociali e del centro per l impiego 4) Attivare l offerta di micro credito e di prestito d onore in collaborazione con la Fondazione Manodori e Banca Etica 5) Attivare progetti di attività utili alla comunità contestualmente all intervento con aiuti economici e di beni e servizi erogati dal Fondo, coinvolgendo le associazioni di volontariato, il terzo settore, cooperative tipo B. Questo per evitare ai soggetti aiutati di sentirsi socialmente esclusi. ALIMENTAZIONE 1) Convenzione con esercizi commerciali per sconti e condizioni per soggetti in difficoltà 2) Disponibilità di sportelli sociali, di buoni pasto e buoni spesa 3) Coordinamento, da parte del Comune, e potenziamento del sistema di raccolta e distribuzione di derrate non più commerciabili L efficacia delle misure, sottolinea la Camera del Lavoro, dipende anche da una vasta campagna informativa che consenta a tutti di conoscere le possibilità disponibili, un coordinamento tra i vari soggetti che eviti di rimbalzare i richiedenti tra uno sportello e l altro. E poi necessario un monitoraggio periodico di quanto viene erogato, correggendo eventualmente le procedure e gli strumenti adottati. La Cgil chiede inoltre l apertura, in Municipio, di uno sportello di ascolto su tutte le materia relative alle utenze e, più in generale, ai problemi del consumo e delle nuove povertà. Quest ultima proposta è stata presentata, ed accettata, in occasione degli incontro con i candidati sindaci prima delle recenti elezioni amministrative. La Camera del Lavoro sottolinea inoltre l esigenza di un confronto per definire il regolamento del nuovo Isee, in particolare per le rette dei servizi socio - assistenziali.

6

7 VENDITE AL DETTAGLIO I dati dell ufficio Studi della Camera di commercio Finalmente la crisi rallenta Nei primi 3 mesi del 2014 gli acquisti sono scesi del 2,5% (-10,6% nel 3 trimestre 2013) PUR con ritmi meno intensi rispetto al passato, prosegue il calo delle vendite nei negozi al dettaglio della nostra provincia. Lo rileva l indagine periodica condotta dal sistema camerale ed analizzata dall ufficio Studi della Camera di commercio di Reggio Emilia. Nei primi tre mesi del 2014, le vendite, rispetto allo stesso periodo del 2013, sono diminuite del 2,5% (era il -5,6% il trimestre precedente e il -10,6% nel 3 trimestre 2013) e le giacenze, con una progressività che si va riducendo, sono considerate tendenzialmente esuberanti. I due terzi degli operatori locali ed il 74% di quelli emiliano-romagnoli ritengono che l evoluzione della loro attività rimarrà stabile nei prossimi dodici mesi mentre le vendite, dopo sei anni di caduta, sono previste in tendenziale lieve aumento. In sofferenza, allo stato attuale, pur con un rallentamento della caduta, permangono tutte le tipologie di negozio: dai tradizionali alla Grande Distribuzione Organizzata. Le vendite dei prodotti alimentari risultano diminuite del 2,4% (era il -7,2% del quarto trimestre 2013 ed il -9,7% nel 1 /2013); quelle dei non alimentari del 2,3% (era il -6,7% il trimestre precedente) e la GDO che fino al 2011 registrava variazioni positive (tra l 1 e il 2%) rileva un calo del 3% dopo il -0,7% del quarto trimestre e il -3,3% del terzo trimestre. Evoluzione analoga a quella che si osserva per la provincia si rileva anche per l area dell Appennino, per la quale l indagine prevede un apposito approfondimento. Negli ultimi due anni il calo delle vendite in questa zona è sempre risultato superiore, anche di alcuni punti percentuali, rispetto a quello che si registrava per l intera provincia. Nel primo trimestre dell anno, invece, la caduta si ferma al -2% a fronte del -2,5% rilevato per la provincia. Primo Piano Danni enormi in decine di aziende agricole della nostra provincia, costrette a dire addio all 80% della produzione Bomba d acqua, perduta un annata vitivinicola UN INTERA annata vitivinicola è pressochè perduta. Questa la conseguenza forse più grave della tempesta di acqua, grandine e vento che ha colpito il reggiano due settimane fa. Le aziende agricole, soprattutto quelle a sud est della città, contano danni molto ingenti, e hanno detto addio anche all 80% della produzione. Difficile e ancora lunga la conta dei danni, che a conti fatti potrebbero ammontare a milioni di euro. Perché, oltre alla perdita dei raccolti, bisogna considerare i danni provocati agli impianti: filari divelti, strutture danneggiate etc. Emblematico il caso dell azienda agricola Il Ghiardello, tra via Settembrini e Fogliano, della famiglia Prati, una delle più grandi in provincia per la produzione di lambruschi e di basi per l aceto balsamico. Gran parte del raccolto di uve è andato perduto, e i danni agli impianti sono ancora in via di quantificazione: si parla di centinaia di migliaia di euro. Del resto si contano a decine le imprese che hanno segnalato la situazione di calamità alle associazioni di categoria. Duramente colpita dal tornado anche l azienda di Giorgio Zanichelli a Borzano di Albinea. Un filare di uva lungo 170 metri divelto dal vento, alberi spezzati a metà. Problemi seri anche alle colture di mais. Si spera ora nella dichiarazione dello stato di calamità naturale. SABATO 19 LUGLIO IN PILLOLE Identificato gene che causa ritardo mentale IDENTIFICATO nuovo gene le cui mutazioni causano ritardo mentale, disturbi del comportamento, sordità e diabete. Grazie alle più moderne tecniche di indagine molecolare sul genoma umano, un team di ricercatori dell Istituto Superiore di Sanità (ISS) ha identificato la causa di una rara malattia genetica, la sindrome di Primrose, caratterizzata da disturbi del comportamento, ritardo mentale, macrosomia e diabete. Lo studio mette in risalto l importante ruolo del gene coinvolto nella malattia, ZBTB20, nel controllo dello sviluppo del cervello e del metabolismo glucidico. Alzheimer, 1 caso su 3 prevenibile con stili vita corretti UN CASO di Alzheimer su tre nel mondo è prevenibile modificando i propri stili di vita, cominciando con la pratica di sport e smettendo di fumare. Oltre a sedentarietà e fumo, gli altri principali fattori di rischio legati alla demenza senile sono il diabete, l ipertensione, l obesità, la depressione, e lo scarso livello di istruzione. Lo rivela una ricerca pubblicata sulla rivista The Lancet Neurology da esperti della Università di Cambridge. Una molecola nel colon controlla il nostro appetito SCOPERTA una molecola prodotta nel colon che controlla l appetito. Il risultato apre la strada al trattamento di obesità, diabete o anoressia nervosa. L esistenza della molecola, detta peptide simil-insulinico 5 o INSL5, era già nota ma la sua funzione era finora sconosciuta. L equipe dell Istituto Florey di Neuroscienza e Salute Mentale di Melbourne e dell Università di Cambridge ha ora stabilito che svolge un ruolo chiave nel comunicare al cervello quando l organismo è affamato o sazio. ISTAT: aumenta la povertà, coinvolge un quinto delle famiglie In Italia quasi il 10% delle persone si trova in una condizione di povertà assoluta: sono 2 milioni e 28 mila famiglie (pari al 7,9% delle famiglie residenti) per un totale di 6 milioni e 20 mila individui (il 9,9% dell intera popolazione). Nel 2013, quasi un milione e mezzo di bambini sono poveri assoluti. E il 12,6% delle famiglie si trova in una condizione di povertà relativa, pari al 16,6% della popolazione, oltre 10 milioni di persone. Questi i dati, drammatici, resi noti oggi dall Istat: oltre un quinto della popolazione è povero o quasi povero o ha difficoltà economiche. I più colpiti sono le famiglie del Mezzogiorno, i minori, gli anziani, le famiglie con più figli. Nel dettaglio, spiega l Istat illustrando i dati sulla povertà relativi al 2013, in Italia 2 milioni e 28 mila famiglie (il 7,9% delle famiglie residenti) risultano in condizione di povertà assoluta, per un totale di 6 milioni e 20 mila individui (il 9,9% dell intera popolazione). L incidenza della povertà assoluta viene calcolata sulla base di una soglia di povertà corrispondente alla spesa mensile minima necessaria per acquisire il paniere di beni e servizi che, nel contesto italiano e per una determinata famiglia, è considerato essenziale a uno standard di vita minimamente accettabile. Rispetto al 2012, l incidenza di povertà assoluta è aumentata, a livello nazionale, di 1,1 punti percentuali tra le famiglie e di 1,9 punti tra gli individui (l incremento è stato maggiore tra le famiglie più ampie), a seguito dell aumento osservato nel Mezzogiorno, pari rispettivamente a 2,8 punti percentuali (dal 9,8 al 12,6%) e a 3,5 punti percentuali (dall 11,3 al 14,8%). Al Nord e al Centro l incidenza di povertà assoluta risulta stabile e si attesta al 5,7% e al 6% rispettivamente. Su oltre 6 milioni di persone in povertà assoluta, oltre 3 milioni risiedono nel Mezzogiorno, 1 milione 434 mila sono minori(l incidenza dal 10,3% è salita al 13,8%) e 888 mila sono anziani (l incidenza dal 5,8% è salita al 7%). Ancora: l incidenza della povertà assoluta cresce tra le famiglie con persona di riferimento con titolo di studio medio-basso, operaia (dal 9,4 all 11,8%) o in cerca di occupazione (dal 23,6 al 28%); aumenta anche tra le coppie di anziani (dal 4 al 6,1%) e tra le famiglie con almeno due anziani (dal 5,1 al 7,4%). Nel Mezzogiorno l aumento dell incidenza della povertà assoluta si accompagna anche all aumento della povertà relativa. Complessivamente, l incidenza di povertà assoluta è aumentata dal 6,8% al 7,9% (per effetto dell aumento nel Mezzogiorno, dal 9,8 al 12,6%), coinvolgendo circa 303 mila famiglie e 1 milione 206 mila persone in più rispetto all anno precedente. La povertà assoluta aumenta tra le famiglie con tre (dal 6,6 all 8,3%), quattro (dall 8,3 all 11,8%) e cinque o più componenti (dal 17,2 al 22,1%). Peggiora la condizione delle coppie con figli: dal 5,9 al 7,5% se il figlio è uno solo, dal 7,8 al 10,9% se sono due e dal 16,2 al 21,3% se i figli sono tre o più, soprattutto se almeno un figlio è minore. Nel 2013, 1 milione 434 mila minori sono poveri in termini assoluti (erano 1 milione 58 mila nel 2012). Nel 2013, rileva ancora l Istat, il 12,6% delle famiglie è in condizione di povertà relativa. Tra il 2012 e il 2013, l incidenza di povertà relativa tra le famiglie è stabile (dal 12,7 al 12,6%) in tutte le ripartizioni territoriali; la soglia di povertà relativa è pari a 972,52 euro per una famiglia di due componenti. La stima dell incidenza della povertà relativa viene calcolata sulla base di una soglia convenzionale che, per una famiglia di due persone, quest anno è fissata appunto in poco più di 972 euro al mese. Le dinamiche della povertà relativa confermano alcuni dei peggioramenti osservati per la povertà assoluta, spiega l Istat: peggiora la condizione delle famiglie con quattro (dal 18,1 al 21,7%) e cinque o più componenti (dal 30,2 al 34,6%), in particolare quella delle coppie con due figli (dal 17,4 al 20,4%), soprattutto se minori (dal 20,1 al 23,1%). Di situazione drammatica parlano le associazioni dei consumatori. Federconsumatori e Adusbef ricordano che la povertà ormai riguarda sempre più famiglie e persone e che questa situazione si percepisce con chiarezza dall andamento dei consumi, diminuiti dell 8,1% nel solo biennio In particolare, nel corso dell ultimo anno, si sono ridotti in maniera significativa i consumi alimentari ed è diminuita del 3,2% la spesa per la carne come evidenziato dall analisi sui consumi delle famiglie presentata dall Istat qualche giorno fa. Quel che è peggio è che la grave contrazione della domanda interna continua ad alimentare la preoccupante spirale depressiva in cui la nostra economia langue da anni, producendo ulteriore crisi e disoccupazione - spiegano le due associazioni -. Per questo è indispensabile avviare dei provvedimenti urgenti ed improrogabili che siano in grado di porre un argine a tale tendenza. In primo luogo è necessario risollevare il potere di acquisto delle famiglie, estendendo la platea dei beneficiari del bonus di 80 euro anche a pensionati, incapienti e famiglie numerose. In tal modo, secondo le stime dell Osservatorio Nazionale Federconsumatori, i benefici sulla della domanda di mercato potrebbero far segnare una risalita vicina al +0,8 / +0,9%. Ma soprattutto - concludono - è necessario intervenire sul versante occupazionale, avviando un piano straordinario per il lavoro. Rilanciare l occupazione, specialmente quella giovanile, è la strada maestra per restituire potere di acquisto alle famiglie, non solo a quelle giovani, ma a tutte.

8

9 Il personaggio SABATO 19 LUGLIO L INTERVISTA Intervista esclusiva al professor Ulf Peter Christensson che ha rimesso in piedi attori famosi in pochi minuti Il chiropratico delle meraviglie Il mio sogno? Portare in Italia una Università per la formazione di chiropratici FABRIZIO T.TRECCA OGGI siamo davanti ad un personaggio eccezionale, di grande competenza, esperienza, che risolve casi definiti impossibili. Sto parlando di un chiropratico Ulf Peter Christensson. Ecco una sua presentazione: Liceo scientifico 1970 Hassleholm, Svezia, dottore in chiropratica 1975 Chicago (USA), abilitazione professionale Ministero della Sanità 1990 Svezia, diploma neurologia 1998 con prof. Federick Carrick - USA Cos è la chiropratica? La chiropratica è una professione sanitaria di grado primario e la terza professione sanitaria nel mondo dopo medicochirurgo ed odontoiatra. E una professione che si occupa maggiormente di problemi muscolo-scheletrici sia di origine strutturale che funzionale. Che differenza vi è con l osteopatia? La chiropratica è una professione con 5500 ore di studio, mentre l osteopatia è una pratica. Quali sono le zone o le articolazioni che hanno maggiormente necessità del chiropratico? Le zone maggiormente innervate per mantenere un equilibrio posturale nello spa- dove il chiropratico può svolgere un ruolo integrativo. Oggi molti bambini passano ore davanti al computer in posizioni dannose per la loro funzionalità articolare. Come si devono porre davanti a questa tecnologia? E molto importante che tutti i bambini svolgano un attività fisica per compensare tutto il tempo sedentario. Quali consigli può dare per tenersi in forma, in pratica per proteggere le proprie articolazioni e la colonna? L esercizio più indicativo in qualsiasi età è la semplice marcia fatta con un coordinamento corretto con braccia, gambe e respirazione per una ventina di minuti al giorno e così avremo anche un vantaggio cardiovascolare. Calzatura ideale e regole di vita? Visto che i nostri piedi sono stati costruiti per camminare scalzi su un terreno sconnesso e questo non avviene più, è molto importante che la scarpa dia sostegno al piede con una buona e solida costruzione. Regole di vita, evitiamo l alimentazione industriale e cerchiamo di avvicinarci ad una alimentazione naturale. Quali sono le patologie dove lei ottiene i migliori risultati? Mi piace molto lavorare con E una professione sanitaria di grado primario e la terza professione sanitaria nel mondo dopo medicochirurgo ed odontoiatra Cura pazienti da 1 a 100 anni e risolve casi senza la necessità di farmaci ed è raro che consigli interventi chirurgici Il professor Ulf Peter Christensson zio sono locati a livello cervicale alto e sacroiliaco. Da che età a che età si può sottoporre a terapia chiropratica? Da un giorno a 100 anni. Il suo paziente più giovane e quello più anziano? Un giorno e 100 anni. La chiropratica può essere d aiuto anche nella malformazione? Tipo scoliosi, cifosi o lordosi? Spesso questi problemi sono dovuti ad una alterazione della percezione della posizione del corpo nello spazio, in quel caso la chiropratica è molto utile. Come studia un paziente, solo visitandolo o richiede anche degli esami strumentali? Fondamenta della chiropratica è la semiotica che come supporto usa anche l esame strumentale. Lei consiglia ed in quali patologie di affiancare altre terapie come la fisioterapia o altro? Serve sempre una buona collaborazione con dei bravi terapisti quando si fa una riabilitazione in pazienti con problemi cronici. E vero che lei spesso risolve casi, senza la necessità di farmaci ed è raro che consiglia interventi chirurgici? Certo fa parte della filosofia della chiropratica di non usare farmaci per evitare di nascondere la sintomatologia che spesso si può risolvere in maniera non invasiva anche se il farmaco sicuramente ha un suo ruolo limitato e preciso. Gli interventi chirurgici particolarmente sulla colonna vertebrale dovrebbero avere sempre delle indicazioni precise che non sempre vengono rispettate. Quali sono le malattie che richiedono trattamenti più lunghi e frequenti e quanto possano durare: settimane mesi anni. Problemi funzionali che nascono 30, 40, 50 anni fa per avere un buon recupero richiedono un periodo di trattamento più lungo ma non per questo un eccesso di sedute. Spesso sono casi in cui viene fatta la riabilitazione anche con l aiuto di fisioterapisti. Sono più le donne o gli uomini che hanno necessità di un chiropratico? E di che età? Egualmente diviso fra uomini e donne di tutte le età. E vero che lei può risolvere e a volte potenziare i problemi degli sportivi professionisti? (che tipo di sport) Attraverso un analisi funzionale di un soggetto sportivo si può tranquillamente ottimizzare la sua attività muscolare, questo chiaramente vale per tutti gli sport. E vero che lei ha risolto, in pochi minuti, ad attori importanti problemi che avrebbe impedito loro di recitare? Sì. Ho letto che la chiropratica si sta occupando grazie a studi recenti di settori nuovi, tipo Parkinson, masticazione, l articolazione sacroiliaca a cui vengono applicate nuove tecniche. Un campo molto interessante e molto promettente è la neurologia funzionale in quanto ci permette di modificare situazioni neurologiche centrali con vari tipi di stimoli e così modificando determinate patologie centrali. Un altro campo molto interessante è legato a problemi occlusali con dolori riflessi problematiche occlusali che spesso provocano dei sintomi più vari dall emicrania alla lombalgia. Il chiropratico cura anche i traumi? Se sì quali? Se un trauma provoca una sublussazione su qualsiasi articolazione come spesso accade è fondamentale una correzione prima possibile, per evitare problemi futuri. Se un giovane vuole fare il chiropratico che deve fare? In questo momento di disoccupazione dei giovani, un giovane ben preparato trova più facilmente lavoro con questa specialità? Il laureato in chiropratica è stato riconosciuto dal Parlamento Italiano come professione sanitaria primaria, Legge finanzia 2008: art. 2, comma 355, questo chiaramente è la base per poter sviluppare in Italia una professione sanitaria con grande possibilità di espansione in quanto non siamo in contrapposizione con la medicina tradizionale con la quale c è sempre stata un ottima sinergia. In un colloquio con il Ministro della Salute o comunque con qualche politico importante, cosa gli chiederebbe? Di considerare la convivenza pacifica e costruttiva fra la medicina meccanicistica e la medicina empirica che hanno sempre coesistito dall antichità, per ottimizzare il recupero del malato. Il suo cavallo di battaglia ed i suoi progetti futuri? Portare in Italia una Università per la formazione di chiropratici.

10

11 SABATO 19 LUGLIO accessi medi quotidiani Cosa fare nel Weekend ISCRIZIONE GRATUITA FIERE, SPETTACOLI, SAGRE, PRESENTAZIONI, MOSTRE ED EVENTI IN PIAZZA Fiera della Val d Ozola a Ligonchio (domenica 20 luglio). A Campegine e Guastalla i mercati del riuso Concorso canoro a Castelnovo Monti Il comune della montagna promuove l arte con la manifestaizone Questa notte per l Africa Dedicata agli over 65 Casalgrande: il corso estivo di ginnastica CASALGRANDE - Continua, con la sua edizione estiva, il corso gratuito «Casalgrande Cammina» organizzato dal Comune, all interno del Piano di Zona per la salute e il benessere sociale, in collaborazione con il gruppo sportivo Virtus. Il ciclo è rivolto alla popolazione over 65 del territorio, e prevede delle passeggiate e lezioni di ginnastica dolce nei parchi casalgrandesi. L insegnante guiderà i gruppi di partecipanti nell attività, che prevede due turni durante la mattinata. Il corso è gratuito e si svolgerà da lunedì 25 agosto per concludersi venerdì 19 settembre, all interno del Parco Amarcord di Casalgrande, del Parco Secchia di Villalunga e dell Area Sportiva di Salvaterra. Per informazioni e iscrizioni, (entro il 9 agosto) tel. 0522/ e 0522/ DALLA musica alle auto d epoca, dai mercatini del riuso alle sagre di paese: ecco alcuni appuntamenti estivi organizzati dalle Pro Loco del nostro territorio. CASALGRANDE 19 luglio - Casalgrande Jazz Festival - Wandering : Ada Montellanico voce e Francesco Diodati chitarra - c/o Castello di Casalgrande Alto - ore 21,15 - Info: Teatro De Andrè tel ; ; Comune tel GUALTIERI 19 luglio. Mercatino del riuso & arte dell ingegno e Festa d estate - esposizione e vendita di materiale usato, musica, spettacoli, Radio Circuito 29 e gonfiabili gratuiti per bambini - c/o Parcheggio Centro Commerciale Ligabue/Famila, via Matteotti 1 - dalle 8 alle 20 - Info: Ass. Love Generation tel BORZANO 19/21 luglio Fiera di Borzano - ristorante, musica, giochi popolari, danza, mercato di robe vecchie, esposizione di macchine agricole d epoca - Info: Comune tel CAMPEGINE 20 luglio - Mercatino del riuso - esposizione e vendita di materiale usato - in centro storico - tutto il giorno - Info: Comune tel GUASTALLA 20 luglio - Mercatino del riuso - esposizione e vendita di materiale usato - c/o Lido Po, in Zona Ostello e pista ciclabile - dalle 8 alle 19 - Info: Ass. Love Generation tel LUGLIO Castelnovo né Monti Questa notte per l Africa - gastronomia, dimostrazione canina e concorso canoro con la compagnia Piccolo Sistina - in piazza Gramsci - ore 12 - Info: Comune tel LIGONCHIO 20 luglio - Fiera della Val d Ozola - in centro storico; mattino: mercato ambulante, stands di prodotti locali e artigianali; pomeriggio: animazione per bambini - Info: Comune tel SCANDIANO 22 luglio - Mundus - rassegna di musica etnica e jazz - Dominic Miller (Argentina/Gran Bretagna) AD HOC : Dominic Miller chitarra, Rhani Krija percussioni, Nicolas Fiszman basso, Tony Remy chitarra - c/o Cortile della Rocca dei Boiardo, viale della Rocca - ore 21,30 - Info: ATER (Associazione Teatrale Emilia Romagna) tel ; Comune di Scandiano tel RIO SALICETO 22 luglio - Concerti della Via Lattea - Flexus - dai canti dell indipendenza alla grande canzone d autore - c/o Cantina Sociale, via XX Settembre 11/13 - ore 21 - Info: Arci tel REGGIO EMILIA 24 luglio - I Concerti della Via Lattea - Buon Compleanno Parmigiano Reggiano - 80 anni del Consorzio Parmigiano Reggiano; Banda Osiris - concerto spettacolo Le Noti Dolenti - c/o Consorzio del Parmigiano Reggiano, via Kennedy 18 - ore 21 - Info: Arci tel NOVELLARA 25/27 luglio - Miss Anguria - ecofesta del cocomero; stands con esposizioni agro-alimentari, spettacoli, musica, animazioni, laboratori creativi, punti ristoro, sfide tra divoratori, concorso per Miss Anguria riservato ai frutti più dolci e più grandi - in piazza Unità d Italia - 25 luglio: 21,30-23,30; luglio: Info: Pro Loco tel La fiera sul Grande Fiume Boretto e la magica notte in riva al Po BASSA REGGIANA - Vivi Boretto, vivi con la gente del posto la magica Notte del Fiume. Dalle 19 alle negozi a cielo aperto, street food, musica, danza, spettacoli ed intrattenimenti per tutta la famiglia animeranno il centro di Boretto e le sponde del fiume Po. Una notte unica ed indimenticabile, tutta da scoprire. IMONTECCHIO UNPLUGGEDI LA SERATA del Montecchio Unplugged, annullata la settimana scorsa a causa del maltempo, andrà in scena stasera. La decisione di recuperare la manifestazione e la scelta della nuova data sono state prese con il pieno accordo di tutti i soggetti coinvolti nel Comitato (Comune, Associazione commercianti Montecchio insieme e Arci) Il comune collinare è pronto a rievocare le antiche usanze bizantine con musica e sbandieratori Baiso in festa con la celebre Tavola di Bisanzio TORNA a Baiso la rievocazione storica dedicata ai bizantini e alla sua capitale: Bisanzio, l attuale Instanbul. Due giorni di festa nel piccolo comune collinare, ecco il programma di sabato e domenica. SABATO 19 Ore Baiso Centro Apertura della festa. Negozi aperti e commercianti tutti in costume d epoca. Ore Via G.B.Toschi Apertura Mercato Medioevale lungo tutta la via principale del paese, antichi banchetti medioevali. Ore 16,00 Piazza Nilde Iotti Scorci di vita medioevale con il gruppo I Boscaioli della La contrada di Borgoleto. Dalle 16,00 Piazza Nilde Iotti I giochi e gli antichi mestieri di Paolo Neri. Ore 16,00 Via XXV Aprile Mercato Medioevale di Arti e Mestieri con il gruppo Schola Hominum Burgi. La via sarà animata da 30 artigiani che con i loro attrezzi antichi faranno rivivere un momento storico. L armaiolo, la tessitrice, l arcaio, l amanuense, il cestaio, il rilegatore. Ore Piazza Nilde Iotti Dimostrazione e didattica da parte del gruppo I Falconieri del Rè di esemplari di rapaci notturni e diurni. Dalle 16,00 Piazza Don Dossetti Allestimento e campo di tiro per grandi e piccini con la compagnia arcieri I Falchi del Secchia. Dalle 16,00 Piazze e vie di Baiso Spettacoli degli Artisti di Strada I Giullari del Carretto. Dalle Baiso centro Per tutta la giornata, animazione e spettacoli itineranti di strada. Conduce la giornata Fra Ciarlatano improvvisatore in rima e menestrello. Intrattenimenti per grandi e piccini con Antonio e i suoi animali da cortile. Spettacoli sbandieratori della Contrada della Corte. Intrattenimenti musicali con Barbarian Pipe Band. Ore 18,00 Piazza Don Dossetti Spettacolo di falconeria da parte del gruppo I Falconieri del Re. Ore Piazza Nilde Iotti Apertura La Locanda dei Golosi Ȯre 18,00 Piazzale Centro Civico Apertura La Locanda del Viandante e l Osteria dei Briganti. Dalle Piazza Don Dossetti. Spettacolo del fuoco IGNIS PESTIS 1347 Sbandieratori Contrada della Corte di Quattro Castella. Spettacolo in notturna di falconeria con il gruppo I Falconieri del Re. Sulle rotte del giullare Spettacolo di musica, giocoleria e fuoco con la compagnia Iannà Tampè. Barbarian Pipe Band Concerto di musica medievale. DOMENICA 20 Ore Baiso Centro Apertura della festa. Negozi aperti e commercianti tutti in costume d epoca. Ore Via G.B.Toschi Apertura Mercato Medioevale lungo tutta la via principale del paese, antichi banchetti medioevali. Ore 10,00 Piazza Nilde Iotti Scorci di vita medioevale con il gruppo I Boscaioli della La contrada di Borgoleto. Dalle 10,00 Piazza Nilde Iotti I giochi e gli antichi mestieri di Paolo Neri. Ore 10,00 Via XXV Aprile Mercato Medioevale di Arti e Mestieri con il gruppo Schola Hominum Burgi. La via sarà animata da 30 artigiani che con i loro attrezzi antichi faranno rivivere un momento storico. L armaiolo, la tessitrice, l arcaio, l amanuense, il cestaio, il rilegatore Ore Piazza Nilde Iotti Dimostrazione e didattica da parte del gruppo I Falconieri del Rè di esemplari di rapaci notturni e diurni. Dalle 10,00 Piazza Don Dossetti Allestimento e campo di tiro per grandi e piccini con la compagnia arcieri I Falchi del Secchia. Dalle 10,00 Piazze e vie di Baiso Spettacoli degli Artisti di Strada I Giullari del Carretto. Dalle Piazze e vie di Baiso Per tutta la giornata, animazione e spettacoli itineranti di strada. Conduce la giornata Fra Ciarlatano improvvisatore in rima e menestrello. Intrattenimenti per grandi e piccini con Antonio e i suoi animali da cortile. Spettacoli sbandieratori della Contrada della Corte. Intrattenimenti musicali con Barbarian Pipe Band. Ore Piazza Nilde Iotti Apertura La Locanda dei Golosi Ore 12,00 Piazzale Centro Civico Apertura l Osteria dei Briganti. Dalle Piazza Don Dossetti Esibizione del gruppo Arcieri e Balestrieri di Cagli. Ore 17,00 Piazza Don Dossetti Spettacolo di falconeria da parte del gruppo I Falconieri del Re. Ore Baiso centro Corteo Storico. Cortei di nobili e figuranti, accompagneranno l Imperatore Giustiniano e l Imperatrice Teodora lungo la via del paese fino alla piazza Don Dossetti. Ore Piazza Don Dossetti Apertura della Tavola di Bisanzio con Cena Bizantina. Dalle Piazza Don Dossetti. Spettacolo del fuoco IGNIS PESTIS 1347 Sbandieratori Contrada della Corte di Quattro Castella. Spettacolo in notturna di falconeria con il gruppo I Falconieri del Re. Sulle rotte del giullare Spettacolo di musica, giocoleria e fuoco con la compagnia Iannà Tampè Barbarian Pipe Band Concerto di musica medievale.

12 12 SABATO 19 LUGLIO accessi medi quotidiani La posta al giornale ISCRIZIONE GRATUITA Oggi risponde: Roberto Rozzi Direttore responsabile della testata il Giornale di Reggio Una legge per cambiare la didattica e la cultura: cosi gli errori diventano disturbi Professoressa Margherita Pellegrino Egregio Direttore, sono rimasta sbigottita: Oltre 90 mila alunni con DSA tra gli anni scolastici 2010/ 2011 e 2011/2012, certificazioni in più (+37 per cento). L incremento più significativo alle superiori, il numero più alto di studenti alle medie. Un trend in salita come si evince anche dall allarme che è stato lanciato a Pisa : la dislessia rischia di diventare un emergenza sociale... nel 2013 all ASL 5 sono arrivate 530 richieste di valutazione per DSA che hanno confermato 343 diagnosi. In pratica, si è registrata una richiesta di diagnosi ogni circa 641 persone e un caso di Dsa ogni 990 abitanti (...) Da quando è stata approvata la legge 170/2010 sui Disturbi Specifici dell apprendimento, i DSA sono entrati ufficialmente nella scuola segnando una svolta nella didattica, e questi ne sono i risultati. Sono aumentati i corsi di aggiornamento ai docenti per indottrinarli sull esistenza e individuazione di questi disturbi, così la soluzione agli errori commessi dagli alunni in fase di apprendimento, non è individuarne la causa, correggerli e far fare esercizio, come facevano i nostri insegnanti, ma indirizzare il genitore dell alunno dal neuropsichiatra per una valutazione di DSA sul figlio e questo alla fine della seconda elementare, quando non viene fatto già nei primi anni della scuola dell infanzia. Attribuire gli errori dell alunno ad un disturbo dovuto ad ipotetici difetti di migrazione cellulare secondo gli esperti, ma poi fare diagnosi attraverso test di lettura, scrittura che ben poco hanno di scientifico, dire ad un bambino che il suo cervello non è come quello di tutti gli altri sulla base della lettura di una lista di parole, lista di non parole, di un dettato, di risposte alle tabelline, calcolandone i tempi di esecuzione, non sono cose da poco. Dire che di questi disturbi non si guarisce, che non sarà mai in grado di leggere e/o scrivere e fare i calcoli correttamente significa inculcargli l idea di incapacità, significa negargli la vera istruzione: non insegnargli a leggere, scrivere e far di conto, che è la funzione primaria della scuola elementare. Basta che un insegnante non sappia insegnare per creare un alunno DSA. Non si va ad indagare sui metodi didattici utilizzati dall insegnante. Una delle cause di così tanti errori e difficoltà degli alunni è stata individuata, ad esempio nel Metodo Globale, ora utilizzato da molti maestri nella scuola elementare; le classi pollaio vanno bene: è l alunno che è affetto da disturbi. Nel Manuale Statistico e Diagnostico, il testo utilizzato per le diagnosi delle malattie mentali, dove tra l altro sono riportati anche i DSA, tutte le malattie sono indicate come disturbi, quindi di che cosa stiamo parlando? Nel solo 2011 sono stati erogati ben ,81 Euro da Enti Pubblici (istituti scolastici, ASL) all Associazione Italiana Dislessia per attività formativa. Presso strutture private alcuni genitori hanno speso anche 1000 Euro per una diagnosi DSA. Una seduta dallo psicologo o logopedista costa circa 80 Euro, in alcune regioni viene anche riconosciuta agli alunni DSA un indennita di frequenza, un disborso mensile di 238,00 Euro più 10 Euro per ogni corso riabilitativo frequentato, oltre all aumento degli assegni familiari. Che cosa sta venendo finanziato? In che cosa sta investendo la scuola? In 90 mila alunni certificati DSA esclusi dalle prove Invalsi, perché la loro partecipazione avrebbe abbassato la media nazionale dei risultati delle prove? Il problema e didattico e la soluzione e nella didattica. Se 20, 30,40 anni fa qualcuno avesse acceso i fari sui nostri errori e comportamenti, a quanti di noi e dei nostri compagni sarebbero stati diagnosticati DSA o ADHD? Eppure ce l abbiamo fatta, le nostre carriere non sono state stroncate, i nostri sogni non sono stati buttati nella spazzatura. Quella che è stata fatta è una Riforma strisciante della Didattica, studiata astutamente, e supportata da un accurato piano di marketing. Come è stato apertamente dichiarato dagli stessi artefici di campagne mediatiche che hanno portato all approvazione di questa legge in uno dei tanti convegni sul soggetto: in realtà siamo indietro con la comprensione di quelli che sono i disturbi specifici dell apprendimento la teoria che aiuta a capire è ancora tutta da costruire tuttavia la legge ci ha dato questa opportunità cioè di cambiare la cultura ci sono sicuramente poche scuole che giudicano bene il cambiamento della didattica ma sono convinto che con il contributo di tutti questo percorso di cambiamento culturale sarà rapido e non ci vorranno troppe generazioni. Bisogna fare un passo indietro su questa legge se non vogliamo creare un generazione di incapaci, insicuri, ignoranti e facilmente manovrabili, come ha scritto Frank Furedi, Professore di Sociologia: Se l attuale tendenza continua, presto ci sarà poca differenza tra una scuola e una clinica per malattie mentali se consideriamo le sfide della vita come un esperienza cui i bambini non possono far fronte, i ragazzi raccoglieranno il messaggio e le considereranno con terrore. Tuttavia, se la finiamo di giocare a fare il dottore ed il paziente e aiutiamo invece i bambini a sviluppare la loro forza attraverso l insegnamento creativo, allora i piccoli inizieranno a tener testa alle situazioni proteggere i bambini dalla pressione e dalle nuove esperienze rappresenta una mancanza di fiducia nel loro potenziale di sviluppo attraverso nuove sfide. Sos sangue! Silvia Noè Presidente Gruppo Udc Regione Emilia Romagna Caro direttore, è assurdo che alla vigilia del primo di ottobre, con l estate di mezzo, non si sappia ancora quali centri di raccolta sangue verranno chiusi in Emilia Romagna, in seguito al processo di razionalizzazione. Visto che è in corso da mesi la riflessione sull accreditamento di questi centri, invito l assessore Lusenti e la direzione sanitaria regionale, anche alla luce della precarietà dell attuale situazione, a comunicare nel più breve tempo possibile le decisioni prese. Un atto doveroso, nel rispetto dei volontari che, a fronte della chiusura del loro centro, dovranno riorganizzarsi di conseguenza. Regione Lombardia criticata dall Arcigay Gabriele Soliani Caro direttore, la Regione Lombardia ha votato a maggioranza una mozione a sostegno della famiglia (quella della Costituzione) che l Arcigay ha definito «abominevole e intrisa d odio» e per questo ha fatto partire l iniziativa «Boicottiamo la Lombardia. Deve crollare l economia della regione». Un autogol che farà discutere. Ma non è bastato all Arcigay questa proposta. Infatti ha accusato il Comune di Milano di ipocrisia perchè negli eventi gay (mostre, concerti, bar, discoteche) di Milano Gay Life mancherebbe l esatta ubicazione delle saune e i cruising, cioè dei locali per scambisti o per sesso occasionale. La chiamano censura, ma alla gente francamente non credo interessi pagare per pubblicizzare un locale per il...sesso occasionale. Sulla stessa onda dopo gli utenti Facebook degli Usa ora anche quelli inglesi possono scegliere tra una delle 70 opzioni di genere possibili al momento della registrazione del proprio profilo. Si, proprio 70. L elenco è presente e consultabile con tutte le spiegazioni. Le naturali differenze fra maschio e femmina sembrano...superate. Alcuni esempi sono: asessuato, intersessuale, cis-gender, pan-gender e neutro, a seconda di come ci si sente in quel momento. Il cis-gender sarebbe il nuovo modo, in contrapposizione a «trans-gender», che indica le persone a proprio agio con il genere assegnato alla nascita. In altre parole le persone normali eterosessuali. Ma è dalle normali, come dicono loro, persone eterosessuali che si regge la famiglia e la società. Ambiente: in Sudamerica sulle Ande boliviane misurati i raggi Uv più intensi di sempre Giovanni D Agata Presidente dello Sportello dei Diritti Gentile direttore, raggi ultravioletti da record in Sudamerica: vicino ai Tropici un team di ricercatori americani e tedeschi ha misurato la radiazione più intensa mai registrata sul pianeta sulle Ande boliviane, a soli 2400 km dall Equatore. Lo segnala uno studio pubblicato sulla rivista Frontiers in Environmental Science. Le misurazioni sono state fatte nell emisfero meridionale, nell estate del 2003 e del I ricercatori esaminavano le altitudini dei laghi andini come parte di uno studio di astrobiologia sugli ambienti simili a quelli di Marte, dislocando i dosimetri sulle cime del vulcano Licancabur, a 5917 metri, e vicino al lago di Laguna Blanca, a 4340 metri. La combinazione di un sole di mezzogiorno vicino allo zenit, e l elevata altitudine di questi siti ha prodotto livelli di irradiazione maggiori, a causa dei livelli di ozono naturalmente bassi in questi luoghi. Questi livelli da record non sono stati misurati nell Antartide, spiega Nathalie Cabrol, coordinatrice del team, dove i buchi dell ozono sono un problema da decenni, ma ai Tropici, in un area dove ci sono piccole città e villaggi. Ma l intensità di queste radiazioni ultraviolette ( nanometri) è senza precedenti. Un indice ultravioletto di 11 è considerato estremo, e in anni recenti, in località vicine, è arrivato a 26 - commenta Cabrol -. Ma il 29 dicembre 2003 abbiamo misurato un indice di 43.La radiazione intensa ha coinciso con altre circostanze che possono aver aumentato il flusso di ultravioletti, come l esaurimento dell ozono per l aumento degli aerosol a causa di tempeste stagionali e incendi nell area. Inoltre un enorme fiammata solare si è verificata proprio due settimane prima che il flusso fosse registrato. Anche se questi eventi non sono collegati direttamente al cambiamento climatico sono delle sentinelle che ci avvertono di cosa può succedere se l ozono si riduce a livello globale. Inviaci le tue lettere via a: L Opinione MOSTRI UCCISORI DI BAMBINI CRISTINA SICILIANO I FATTI molteplici e drammatici di cronaca, non solo recente, ci forniscono lo stimolo a fare una riflessione su eventi atroci e crudeli, in cui le vittime sono i bambini e i principali carnefici uomini e donne senza distinzione né con ruoli sociali o familiari specifici. I media hanno concentrato il loro interesse su storie ad alto contenuto drammatico, richiamando un elevata percentuale di audience, monopolizzando l attenzione del grande pubblico e, quindi, dimostrando proprio come queste vicende siano capaci, anche nella nostra società, di veicolare gran parte dell intero potere dell informazione. Di fronte a tali drammi, la domanda che ci poniamo è sempre la stessa: come fa una persona adulta a esercitare una così grave violenza nei confronti di un bambino, magari affidato alle sue cure, tanto da determinarne la morte? In sostanza: chi sono i «mostri»? È necessario fare una premessa. I piccoli rappresentano il futuro dell umanità, godono di una speciale protezione che li salvaguarda dalle conseguenze dei nostri più aggressivi sentimenti; rappresentano il fine ultimo della nostra evoluzione attraverso la propagazione della nostra specie. Non sempre è stato così: gli ominidi, per esempio, non avevano questo stesso senso di protezione nei confronti della prole. Al contrario, pur essendo debole e innocente, era utilizzata per sfogare anche gli istinti più crudeli. Persino lo spirito di sopravvivenza individuale, all occasione, portava a cibarsi dei più piccoli. L amore per i bambini si è affinato con lo sviluppo della civiltà. Solo dopo molto tempo, come esseri umani, abbiamo capito che dalla sopravvivenza della prole sarebbe dipesa la stessa sopravvivenza della nostra specie e per questo, passando attraverso varie fasi, siamo giunti nella civiltà moderna che sembra dominata dal massimo rispetto nei confronti del bambino. Forse una componente di questo rispetto non è soltanto dovuta all evoluzione, ma anche alla devastante presenza di sensi di colpa ancestrali che tendono a farci esprimere la nostra piena aggressività, non più verso i bambini, ma verso coloro che noi riteniamo «abusatori di bambini». Dopo questa premessa, torniamo alla domanda che ci siamo fatti e proviamo a dipingere il ritratto del «mostro» alla luce dell analisi psicologica. Innanzitutto il «mostro» possiede spesso due personalità, talvolta completamente scisse e opposte che si esprimono in modo alternato: una è buona (Dr. Jekill) e pubblicamente conosciuta, l altra è omicida e sconosciuta ai più (Mr. Hyde), anche allo stesso soggetto. Il «mostro» ha anche una personalità di tipo paranoico: attraverso il meccanismo della proiezione, trasferisce sulle vittime il suo «male» interiore (io ti odio, tu odi me, tu sei il male) e, attraverso il meccanismo dell identificazione, libera se stesso e l altro dal «male», uccidendo. Altra caratteristica della personalità del «mostro» è l ossessività che si manifesta nel ripetere le proprie azioni. Questo genere di individuo, inoltre, manifesta un aggressività fortissima e incontrollabile, la quale si esprime attraverso un azione che ha lo scopo di de-umanizzare l oggetto di bisogno. A volte presenta una sindrome maniaco-depressiva: l aspetto depressivo scaturisce dal vuoto interiore, dall angoscia da abbandono; quello maniacale si lega a una volontà di potenza o a un delirio di grandezza che va a compensare i vissuti inconsci di fallimento. In altri casi il «mostro» esegue quello che gli viene comandato dalle proprie allucinazioni (voci o visioni allucinatorie), che si manifestano come la voce o visione di Dio o di Satana. Egli sente di essere o di possedere l entità soprannaturale la quale comanda il delitto. Il soggetto prova piacere durante l omicidio: sente un immenso grado di soddisfazione, come se il solo atto distruttivo fosse un vero e proprio orgasmo emotivo. È possibile poi evidenziare il «mostro» che desidera fortemente manifestare il suo potere sulla vittima, fino a deciderne la sorte. In questo caso la vittima muore dopo un periodo limitatamente breve di terrore e sequestro. Il «mostro» è sentimentalmente freddo, intenzionalmente regressivo e simbiotico, ha paura delle sue pulsioni inconsce ed è sicuro di sé solo nell azione criminale. Inoltre presenta una perversione sessuale, un vero e proprio rovesciamento dell istinto. Il termine «perversione», infatti, deriva dal latino pervertire: per indica durata nell azione e vertere (versus) significa volgere, rovesciare, guastare l ordine, travolgere, volgere di bene in male. È quella che Freud definiva «tendenza all inorganico», per spiegare un istinto comune a tutti gli esseri umani: l istinto di morte. Anziché provare sentimenti d amore globalmente costruttivi, il «mostro» odia e distrugge. In conclusione, il «mostro» rappresenterebbe una proiezione della personalità istintivaintrusiva. Si potrebbe ipotizzare che si annidi in ogni uomo e solamente la presa di coscienza delle propria parte «oscura» possa garantire che la «bestia» non prenda il sopravvento sulla personalità cosciente. Un altra garanzia è rappresentata dall aspetto morale che si esprime attraverso l assimilazione della realtà normativa che, permettendo di accettare e conoscere ciò che è umano, condanna pesantemente ciò che è inammissibile. L abuso sessuale sui bambini, tollerato in altre epoche e ancora praticato in diversi contesti socio-culturali, è diventato per la nostra società occidentale un fatto gravissimo che suscita emozioni forti e incontrollate, ancor più drammatiche di quelle che caratterizzano l abuso fino alla morte degli stessi bambini.

13 SABATO 19 LUGLIO Lavoro offerte dalla Provincia di Reggio Emilia Dal Centro per l impiego di Reggio Emilia e provincia OFFERTE DI LAVORO DEI CENTRI PER L IMPIEGO PROVINCIALI Le offerte di lavoro, in conformità a quanto previsto dall art. 27 del D.Lgs. n. 198/2006 sono rivolte a lavoratori dell uno o dell altro sesso Per informazioni sulle singole offerte di lavoro, contattare il Centro per l Impiego competente al n. telefonico o all indirizzo mail indicato, specificando il n dell offerta di proprio interesse Le offerte di lavoro dei Centri per l Impiego sono consultabili anche sul sito Internet CENTRO PER L IMPIEGO DI REGGIO EMILIA, Via Premuda, 40 - tel: 0522/ Operai specializzati: n. 506: capo officina (1, Reggio E.) - Tecnici: n. 501: geometra ( 1,Reggio E.) - Vari: n. 543: indossatrice (1, Reggio E.) n. 565: interprete (1, Reggio E. / lavoro a chiamata) n. 570: agente di assicurazione (1, Reggio E.). CENTRO PER L IMPIEGO DI SCANDIANO, Via Don Pasquino Borghi, 6 - tel. 0522/ Addetti pubblici esercizi: n. 417: parrucchiere per signora (1, Castellarano) n cuoco pizzaiolo (1, San Martino in Rio-RE) Impiegati: n. 505: Bandi e concorsi ingegnere/perito elettronico (1, Scandiano) n. 545: operatore commerciale estero (1, Casalgrande) - Operai specializzati: n. 481: carpentiere in ferro/tornitore (1, Sassuolo-MO) n. 540: ceramista (1, Castellarano / iscrizione liste mobilità) n. 541: tornitore di metalli (1, Baiso) - Tecnici: n. 542: disegnatore meccanico (1, Casalgrande) n. 465: programmatore informatico (1, Castellarano) n. 575: termoidraulico (1, Sacndiano) - Vari: n. 408: agente di commercio (1, zona di residenza) n. 552: agente di commercio (1, zona di residenza) n. 561 conducente di autotreno (1, Scandiano). Offerte di tirocinio/apprendistato Operai specializzati: n. 555: add. tornitura e fresatura CNC (1, Correggio) - Tecnici: - n. 470: disegnatore particolarista esperto settore ceramico (1, Rubiera, Fiorano Modenese, Bibbiano, Casalgrande) n. 554: disegnatore meccanico (1, Correggio). CENTRO PER L IMPIEGO DI CORREGGIO, Piazza Garibaldi, 7 tel. 0522/ Impiegati: n. 577: modellista di maglieria (1,Carpi-MO). CENTRO PER L IMPIEGO DI MONTECCHIO, Piazza Cavour, 28 tel. 0522/ Impiegati: n. 400: tecnico dell organizzazione e gestione dei trasporti (1, Campegine) - Operai specializzati: n. 551: tornitore CNC (1, Gattatico) - Tecnici: n. 514: conduttore di caldaie a vapore (1, Parma) Offerte di tirocinio/apprendistato Impiegati: n. 548: add. alla contabilità generale (1, Sant Ilario d Enza) - Operai generici: n. 519: commesso di vendita, add. registratore di cassa (1, Cavriago) - Tecnici: n. 449: analista programmatore edp (1, Sant Ilario d Enza). CENTRO PER L IMPIE- GO DI GUASTALLA, Piazza Matteotti, 4 tel. 0522/ Si comunica che dal giorno 11/11/2013 è di nuovo operativa la sede originaria del Centro per l Impiego di Guastalla in P.zza Matteotti 4 Addetti pubblici esercizi: n. 549: parrucchiere per signora (1, Novellara) - Operai specializzati: n. 513: add. alla fresatura industriale dei metalli (1, Brescello). Offerte di apprendistato Operai generici: n. 526: add. assemblaggi di materiale biomedicale (3, Reggiolo). CENTRO PER L IMPIEGO DI CASTELNOVO MONTI, Via Micheli, 10/D/E - tel. 0522/ Tecnici: n. 567: ingegnere civile (1, Castelnovo Monti). Collocamento mirato OFFERTE DI LAVORO PER IL COLLOCAMENTO MIRATO OFFERTE DI LAVORO DEL MESE DI LUGLIO 2014 PER GLI ISCRITTI NEGLI ELENCHI DI CUI ALLA LEGGE n. 68/99. Il modulo di adesione è da far pervenire negli uffici di Via Premuda, 40 presso il Centro per l Impiego di Reggio Emilia, anche via fax al n LE OFFERTE DI LAVO- RO, IN CONFORMITÀ A QUANTO PREVISTO DALL ART. 27 DEL D.LGS. N. 198/2006, SONO RIVOLTE A LAVO- RATORI DELL UNO O DELL ALTRO SESSO. Dal mese di LUGLIO 2013 si deve dichiarare il reddito dell anno 2012 OFFERTE DI LAVORO NUMERICHE PER DISABILI PROPOSTA: 562 Addetto alle macchine confezionatrici (Reggio Emilia) - Commercio - postura: sempre in piedi movimentazione pesi - barriere architettoniche: si - orario: turni diurni - requisiti: obbligo scolastico, conoscenza del computer - mezzi pubblici: sì. PROPOSTA: 563 Addetto al confezionamento (Rubiera) - Industria - postura: sempre in piedi - movimentazione pesi (sia manuale che con carrelli elevatori) - sostanze irritanti - rumori scale - polveri - orario di lavoro: turni dalle 5,00 alle 12,30 e dalle 12,30 alle 20,00 requisiti: obbligo scolastico, conoscenza del computer (microsoft windows), patentino carrello elevatore, patente B. PROPOSTA: 564 Operaio addetto al montaggio (San Martino in Rio) Industria postura: alternata -movimentazione pesi - impegno visivo - orario di lavoro: diurno requisiti: obbligo scolastico - scale si - dispositivi per audiolesi: no - mezzi pubblici: limitati. BANDI CONCORSI E ALTRI AVVISI AZIENDA USL DI REGGIO EMILIA (info: Selezione pubblica per il conferimento di un incarico libero-professionale a: N. 1 LAUREATO IN PSI- COLOGIA con specializzazione in Psicoterapia cognitivo comportamentale (specializzazione in Psicoterapia clinica v. bando). UNIONE DELLE TERRE D ARGINE (MO) (info: 059/ ; Concorso pubblico per la formazione di una graduatoria valida per l a.s. 2014/2015, per assunzioni a tempo determinato di: INSEGNANTI SCUO- LA D INFANZIA Cat. C (per i requisiti v. bando). EDUCATORI D INFAN- ZIA Cat. C ( per i requisiti v. bando). SCADENZA: ore 12,30 del 07/08/2014 (G.U. n.53 del 8/7/14). UNIVERSITÀ DI PARMA (info: 0521/ ; Selezione pubblica per stipula contratto a tempo determinato triennale, tipo B, a: N. 1 RICERCATORE Settore concorsuale 14/C2 Sociologia dei processi culturali e comunicativi, presso Dipartimento di Giurisprudenza. SCADENZA: 31/07/2014 (G.U. n.51 del 1/7/14). AZ. OSPEDALIERO-UNI- VERSITARIA DI PARMA (info: 0521/704662; Procedura comparativa finalizzata al conferimento di un incarico libero professionale a: N. 1 LAUREATO IN SCIEN- ZE BIOLOGICHE ovvero IN BIOTECNOLOGIE PER LA SALUTE con specializzazione in Microbiologia e Virologia e/o Dottorato di ricerca. N. 1 PSICOLOGO specializzato in Psicoterapia ad indirizzo relazionale e sistemico. UNIVERSITÀ ALMA MATER STUDIORUM DI BOLOGNA (info: 051/ ; Concorso pubblico, per esami, prioritariamente riservato ai sensi degli artt e 678 del D.Lgs. n. 66/2010 ai volontari delle Forze armate, per: N. 1 POSTO, Area tecnica, tecnico scientifica ed elaborazione dati, per le esigenze del Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali (DICAM) Cat. C1 (diploma di maturità quinquennale). Procedura selettiva per l assunzione, a tempo determinato 36 mesi, tipo A, di:n. 1 RICERCATORE, Settore concorsuale 07/C1 Ingegneria agraria, forestale e dei biosistemi, per le esigenze di ricerca e di studio del Dipartimento di Scienze e Tecnologie agro-alimentari. N. 1 RICERCATORE, Set- tore concorsuale 08/A1 Idraulica, Idrologia, Costruzioni idrauliche e marittime, per le esigenze di ricerca e di studio del Dipartimento di Ingegneria civile, chimica, ambientale e dei materiali. N. 1 RICERCATORE, Settore concorsuale 14/C2 Sociologia dei processi culturali e comunicativi, per le esigenze di ricerca e di studio del Dipartimento di Sociologia e Diritto dell economia (SDE). SCADENZA: 04/08/2014 (G.U. n.52 del 4/7/14). UNIONE MONTANA VALLI SAVENA-IDICE (Pianoro-BO) (info: 051/ ; Selezione pubblica, per soli esami, per: N. 1 ISTRUTTO- RE DIRETTIVO-CONTA- BILE, presso il Comune di Monghidoro Cat. D1 (laurea in Giurisprudenza, Scienze politiche, Economia e commercio v. bando, patente B). UNIONE TERRE DI PIA- NURA (BO) (info: 051/ ; Concorso pubblico, per esami, esclusivamente riservato ai soggetti disabili iscritti nelle liste di cui all art. 8 della legge n. 68/99, presso l ufficio inserimento lavorativo disabili della provincia di Bologna, per: N. 1 APPLICATO TER- MINALISTA, part time 20 ore, presso il Comune di Minerbio Cat. B3 (iscrizione nelle liste della Provincia di Bologna, diploma di scuola secondaria di secondo grado). UNIVERSITÀ DI FERRA- RA (info: 0532/ ; Concorso pubblico, per titoli ed esami, per: N. 1 POSTO, Area amministrativa-gestionale, per l Ufficio controllo di gestione Cat. D1 (laurea). N. 1 POSTO, Area amministrativa-gestionale, per l Ufficio convenzioni e consorzi. AZIENDA USL DI FER- RARA (info: 0532/235718; Avviso per procedura comparativa per l assegnazione di un incarico libero professionale a: N. 1 FARMACISTA (specializzazione in Farmacia ospedaliera o equipollenti v. bando). AZIENDA USL DELLA ROMAGNA (RN) (info: 0541/707796; Selezione pubblica, per titoli e colloquio, per la formazione di una graduatoria per l eventuale conferimento di incarichi a tempo determinato nel profilo di: COLLABORATORE PROF.LE ASSISTENTE SOCIALE Cat. D. AZIENDA USL DELLA ROMAGNA (FC) (info: 0543/731956; Avviso per il conferimento di un incarico libero-professionale a: N. 1 LAUREATO IN PSICOLOGIA con specializzazione in Psicoterapia, presso U.O. Neuropsichiatria infantile Ṅ. 1 LAUREATO IN PSI- COLOGIA, presso U.O. Neuropsichiatria infantile. Avviso per il conferimento di un incarico di collaborazione coordinata e continuativa a: N. LAUREATO IN GIURI- SPRUDENZA, presso U.O.C. Affari Istituzionali, Legali e Patrimonio. COMUNE DI BAGNO DI ROMAGNA (FC) (info: 0543/900411; Concorso pubblico, per titoli ed esami, interamente riservato ai beneficiari di cui all art.1 e 18 co.2 della L.68/99, iscritti negli elenchi di cui all art.8 della stessa legge, per: N. 1 COLLABORATORE TEC- NICO Cat. B3 (diploma di istruzione secondaria di secondo grado biennale o triennale, patente B e D pubblica e CQC per il trasporto delle persone). SCADENZA: 07/08/2014 (G.U. n.53 del 8/7/14).

14

15 SABATO 19 LUGLIO accessi medi quotidiani Cultura e Spettacoli ISCRIZIONE GRATUITA Un 2014 ricco di novità quello della cantante che debutta nel mondo della moda lanciando il marchio di calzature My Heart Shoes Cristina D Avena torna con 30 e poi... La nuova produzione ripercorre l attività trentennale dell artista grazie a 1 dvd, 1 cd ed un esclusivo libro FRANCO GIGANTE DOPO il grande successo del triplo cd 30 e poi... parte prima, rimasto nella classifica ufficiale dei dischi più venduti in Italia per otto settimane consecutive, Cristina D Avena, regina incontrastata delle sigle dei cartoni animati con alle spalle quasi 700 canzoni incise, cinque dischi di platino, un disco d oro ed un totale di oltre sei milioni di copie vendute, torna con l attesissimo secondo capitolo del progetto discografico 30 e poi... per festeggiare il 30º anniversario del suo debutto. Se nel precedente cofanetto si è ripercorsa la storia della cantante nelle tre decadi attraverso 3 cd audio contenenti 70 sigle originali dei cartoni animati più famosi degli anni 80, 90 e 2000, questa nuova uscita è davvero senza precedenti: una produzione che, come nessun altra prima d ora, ripercorre a 360 gradi l attività trentennale di Cristina D Avena grazie a 1 dvd, 1 cd ed un esclusivo libro fotografico racchiusi in un elegante confezione casebound book. Prodotto da RTI Music Division del Gruppo Mediaset e distribuito da Sony Music, 30 e poi... parte seconda rappresenta seguito e complemento ideale del precedente ed offre una straordinaria panoramica dell irripetibile carriera di colei che è stata ambasciatrice di spensieratezza, sogni e messaggi positivi per almeno tre gene- razioni di bambini italiani e che, ancora oggi, dopo ben sei lustri, continua ad essere amata da quei bambini che bambini più non sono. Attraverso l inedito connubio di musica e immagini, per la prima volta vengono mostrate, in un colpo solo, tutte le sfaccettature di una luminosissima carriera di cantante, attrice e conduttrice. Grazie ad un dvd della durata di oltre tre ore, in 30 e poi... parte seconda c é una Cristina diciassettenne che esordisce nelle trasmissioni di una Canale 5 appena nata, dove l ex-partecipante allo Zecchino d Oro del 68 presenta ora le sue prime sigle da hit parade come Laura, Canzone dei Puffi, Kiss me Licia, Memole dolce Memole, David Gnomo amico mio o Magica, magica Emi, in trasmissioni storiche quali Superclassifica Show e Premiatissima o gli indimenticabili quiz di Mike Bongiorno. Rare occasioni, per il pubblico dell epoca, di ammirare il giovane volto di una ragazza la cui voce stava pian piano diventando marchio di fabbrica e garanzia inconfondibile per genitori e figli. C è il successivo debutto come attrice protagonista nelle quattro serie di telefilm di Italia Uno ispirati al personaggio di Licia, di telefilm in cui Cristina interpreta addirittura se stessa, conduttrice e presenza fissa nei palinsesti delle reti Fininvest oggi Mediaste in show di prima serata come Sabato al circo premiato con il Telegatto, i varietà al fianco dell inseparabile Gerry Scotti, il karaoke per bambini Cantiamo con Cristina, la celebre Buona Domenica degli anni d oro o anche Bim Bum Bam e Game boat. Con la musica ha regalato al suo pubblico innumerevoli performance, da Sailor Moon a Una spada per Lady Oscar, È quasi magia, Johnny!, Batman, Il mistero della pietra azzurra, Ti voglio bene Denver, Un poco di zucchero, Happy Xmas (War is over). 30 e poi... parte seconda include anche un esclusivo libro fotografico di ben 40 pagine ricco di foto storiche, rare o addirittura mai viste. Il cd audio, anch esso non reperibile altrove, intitolato Inediti, b-sides e rarità racchiude vere e proprie perle musicali, sigle e canzoni rare, ricercate e mai pubblicate su cd o totalmente inedite; un disco frutto di un lungo e meticoloso lavoro di ricerca che ha consentito il recupero e la salvaguardia di nastri-master originali fino a ieri considerati perduti, che farà senza dubbio la gioia di tutti i collezionisti offrendo al contempo l imperdibile occasione di scoprire brani insoliti o poco conosciuti. Un 2014 ricco di novità quello di Cristina D Avena che, a soli due anni dall apertura del proprio Store ufficiale, debutta nel mondo della moda lanciando il marchio di calzature My Heart Shoes. Unisce l esperienza e la creatività di un veterano all energia ed entusiasmo di un esordiente Invincibile soul è il nuovo album di Jaka INVINCIBILE soul è il sesto album solista di Jaka, un esplosivo album di black music nel senso più ampio del termine, in cui Jaka unisce l esperienza e la creatività di un veterano all energia ed entusiasmo di un esordiente, cantando e componendo con naturalezza brani influenzati non solo dai vari stili del reggae, come il roots, il rocksteady, il dub, la dancehall, ma anche da hip hop, funky, soul, fino alla trap e alla dubstep, amalgamando il tutto in modo eclettico ma coerente. Un viaggio su due universi paralleli: uno sul piano materiale, dalla natìa Sicilia a Firenze dove Jaka fa base da anni, passando per i suoi soggiorni in Giamaica, a Londra, a New York, fino al lontano Oriente; l altro su quello spirituale in cui si abbandona l identificazione con una terra o un ruolo, ci si ferma a guardarsi dentro e ci si scopre anime invincibili. I testi, in italiano, siciliano, inglese e patwa giamaicano, prendono sempre ispirazione dall esperienza personale dell autore; a volte semplici e poetici, altre volte crudi e diretti, ma quel che è sicuro è che ogni canzone racconta una storia vera, vissuta fino in fondo. Il disco, registrato allo Studio Boomker sound di Firenze, è un altro passo in avanti compiuto dal giramondo artista verso sonorità più internazionali. Il lavoro di produzione musicale dell album è stato affidato alle sapienti mani di Ciro Princevibe (uno dei più quotati produttori musicali italiani di reggae nonché tastierista della band che ormai accompagna in tour Jaka), mentre il più famoso artista reggae italiano nel mondo, Alborosie, produce il riddim di A real change. Ed è proprio questo eccezionale ensemble di musicisti che suona in nove delle tredici tracce del disco, dalle tastiere dello stesso Princevibe e quelle di Jos The Key, alla batteria di Andrea Spinetti, il basso del veterano Albedub, i fiati di Bosketto, le chitarre dello stesso Jaka e del vecchio compagno Irie V. Tra i musicisti ospiti anche Ludus Pinsky e Matteo Maggio, mentre tra i cantanti tro- viamo Roberta Prestigiacomo, Crissing, della Jamaica Hi Kee, Brinsley Forde degli Aswad, Ice Mc, Dre Love e Donald D; massiccio l uso dei cori affidato alle voci esperte di Queen Mary e della giovane Mistilla, le quali duettano con Jaka anche in veste solista rispettivamente nel rocksteady Close to me e in Frontline. La cover di Invincible soul è ricca di contenuti simbolici: l araba fenice rappresenta rinascita e rinnovamento, mentre il mandala, simbolo ritrovato in epoche lontanissime in tutte le parti del mondo dal Tibet alla Toscana, dal Sud America all Africa, è conosciuto come il fiore della vita e rappresenta l interdipendenza di tutte le cose. (f.g.)

16

17 SABATO 19 LUGLIO accessi medi quotidiani Happy Hour ISCRIZIONE GRATUITA E IL MOMENTO DELL APERITIVO FEDERICO AGNETTI INIZIA l estate e con lei arriva la voglia di uscire e divertirsi, perciò inizia il periodo degli aperitivi, quindi anche noi ci adeguiamo e la nostra pagina classica si trasformerà (solo per alcuni mesi) nella rubrica Happy Hour. FINGER FOOD (1 ) Ingredienti: \u00bc Zucca Pane bianco 10 fette Guanciale 2 fette tagliate alte (circa 4 cm) Rosmarino qb Basilico 3/4 foglie Sale qb Pepe qb Procedimento Chiudere la zucca in un foglio di carta stagnola e metterla in forno a 200 C per circa 30/40 minuti (dipende dalla grandezza della zucca) mentre la zucca cuoce prendete il guanciale e lo tagliate a striscioline e lo tostate in una padella bollente senza aggiungere nessun tipo di grasso all interno, successivamente prendere il pane e con l aiuto di un coppa pasta ricavate dei dischi di 10 cm di diametro e tostateli su una padella per renderli croccanti nel frattempo pulite la zucca dalla buccia e passatela in padella con le erbe aromatiche e un filo di olio; dopo aver fatto questi passaggi si può comporre il finger, con l aiuto di un sac à poche mettete un po di composto di zucca sul pane tostato e aggiungete una strisciolina di guanciale croccante; volendo per rendere il finger piu colorato potete aggiungere un ago del rosmarino sopra. * * * FINGER FOOD (2 ) Ingredienti Pomodorini pachino 1 scatola Pane bianco 10 fette Valeriana 1 busta Parmigiano reggiano 20 scaglie Zucchero qb Sale qb Procedimento Tagliare i pomodorini e metterli su una teglia spolverarli con lo zucchero ed un pizzico di sale metterli in forno a 100 C per 40 minuti, nel mentre tagliare il pane a rondelle e tostarlo in padella; dopo di che possiamo comporre il finger mettiamo sul pane due o tre foglie di valeriana un pomodorino e una o due scaglie di parmigiano reggiano. * * * COCKTAIL Succo di 1/2 lime 1 Cucchiaio di zucchero di canna 2 Fette di melone Ghiaccio qb Rum qb (a piacere) Per finire lemon-soda Procedimento Il procedimento di questo cocktail è molto semplice, in sostanza bisogna mettere tutti gli ingredienti dentro un bicchiere e frullare il tutto con l aiuto di un mixer ad immersione. Questo cocktail mi piace molto perche è molto fresco e quindi d estate è molto gradito, (almeno dai miei amici quando organizzo feste in piscina). Lo chef Federico Agnetti. Per richiedere ricette o chiarimenti sulle ricette pubblicate, scrivere a: com

18

19 Mondo Scuole SABATO 19 LUGLIO Il preside Remo Cesare Fiocchi dell istituto Motti ricorda la moglie a un anno dalla sua prematura scomparsa L indelebile ricordo di Clara Da oggi una piastrella della futura pavimentazione del Co.Re. di Reggio Emilia porterà il suo nome QUANDO una persona cara ci lascia si interrompe un rapporto, un filo magico che lega emozioni, desideri, aspettative, speranze: insomma, il passato, il presente e il futuro. Se questo avviene all interno di una lunga e dolorosa malattia, e il tempo virtuale a disposizione è ancora molto, lo strazio è ancora più doloroso e il desiderio di avere ancora con noi la persona amata risulta pregnante e assorbe buona parte delle nostre energie. Solo in parte il ricordo mitiga i sentimenti di rabbia, risentimento, disperazione, abbandono; poi, a volte, subentra il desiderio di lasciare una traccia tangibile, anche debole e auto-referenziale, della persona che abbiamo amato e che troppo presto ci ha lasciato. Infatti, come sostiene Shakespeare, nessuno di noi muore definitivamente se una parte sopravvive nel ricordo degli altri, di chi abbiamo incontrato lungo la nostra esistenza e ci è stato vicino, di coloro con cui abbiamo condiviso spazi e luoghi, familiari e lavorativi, idee, sensazioni, sentimenti. Il desiderio di dare un senso al ricordo di Clara in spazi non solo familiari è nato dalla conoscenza dell iniziativa Noi ci siamo: 299 gocce per il Core, l iniziativa promossa dal GRADE (Gruppo amici dell ematologia) per raccogliere fondi a favore del futuro CORE (Centro Onco- Ematologico) di Reggio Nella foto da sinistra: il marito della signora Giudici Remo Cesare Fiocchi con il dott. Paolo Avanzini, il primario di Ematologia dott. Francesco Merli, la collega prof. Stefania Rivolti e la dott. Barbara Gamberi, in posa davanti al padiglione del CO.RE. Emilia. La pavimentazione dell ingresso del CORE accoglierà il pubblico con 299 piastrelle che riportano il disegno di una goccia stilizzata che può essere acquistata da cittadini o aziende che condividono il progetto. Ogni goccia è numerata e corrisponde ad una piastrella di dimensioni 60 per 60 centimetri al cui numero corrisponde una targa con il nome del donatore, collocata sulla parete adiacente. Acquistando una goccia ogni cittadino può contribuire a sostenere l attività dei reparti,, promuovendo la ricerca scientifica e i servizi per migliorare la qualità della vita dei pazienti. Dopo avere ricevuto tanto, sia da un punto di vista medico che umano, insieme con i colleghi degli istituti comprensivi Pertini 1 e Pertini 2, abbiamo ritenuto fosse doveroso un gesto di solidarietà positiva partecipare a questa iniziativa: con il numero 181 Clara vivrà ancora, non solo nei nostri cuori, ma anche all ingresso di una struttura che rappresenterà per Reggio Emilia e per tutta l Italia del Nord, un Polo sanitario all avanguardia. Probabilmente sarà una grande emozione, il giorno dell inaugurazione, sapere che un po della vita di Clara è tra quelle mura: sarà il nostro modo di rendere grazie ad una persona unica che per circa quaranta anni ha illuminato la mia vita ed arricchito quella di tutti coloro che l hanno conosciuta. PROGRAMMAZIONE DA SABATO 19 LUGLIO A VENERDÌ 25 LUGLIO SABATO 19 LUGLIO Accadde domani - Un anno di cinema italiano (in coll. con FICE) LA MAFIA UCCIDE SOLO D ESTATE di Pif con C. Capotondi, Pif DOMENICA 20 LUGLIO Accadde domani - Un anno di cinema italiano (in coll. con FICE) IL CAPITALE UMANO di P. Virzì con V. B. Tedeschi, F. Bentivoglio LUNEDÌ 21 LUGLIO 12 ANNI SCHIAVO di S. McQueen con C. Ejiofor, M. Fassbender MARTEDÌ 22 LUGLIO DALLAS BUYERS CLUB di J.M. Vallée con M. McConaughey, J. Leto Viva i corti! (in coll. con FICE) Matilde di V. Palmieri MERCOLEDÌ 23 LUGLIO Accadde domani - Un anno di cinema italiano (in coll. con FICE) LE MERAVIGLIE di A. Rohrwacher con M. A. Lungu, S. Louwyck GIOVEDÌ 24 LUGLIO GIGOLÒ PER CASO di J. Turturro con J. Turturro, W. Allen VENERDÌ 25 LUGLIO A PROPOSITO DI DAVIS di J. Coen, E. Coen con O. Isaac, C. Mulligan ARENA ESTIVA STALLONI Via Samarotto 10/E Reggio Emilia Orari: luglio agosto settembre ore Info: (Arci orari ufficio) cell (dalle 21 in poi)

20

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014 14 luglio 2014 Anno 2013 LA POVERTÀ IN ITALIA Nel 2013, il 12,6% delle famiglie è in condizione di povertà relativa (per un totale di 3 milioni 230 mila) e il 7,9% lo è in termini assoluti (2 milioni 28

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE Italiani Energia elettrica e metano costano poco, rispetto al resto d Europa, solo per livelli bassi di consumo. Man mano che l utilizzo aumenta, diventiamo

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE DATI ASSISTITO Cognome Nome Data di nascita Cod. fiscale INDICATORE ADEGUATEZZA CONDIZIONE AMBIENTALE (Valutazione rete assistenziale + valutazione economica di base + valutazione

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE FAMIGLIA IN COMPAGNIA (allegato n. 2) PREMESSA Il Progetto FAMIGLIA IN COMPAGNIA mette al

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

Formazione a distanza nell Educazione Continua in Medicina

Formazione a distanza nell Educazione Continua in Medicina Formazione a distanza nell Educazione Continua in Medicina UN ESPERIENZA Dott.ssa Stefania Bracci Datré S.r.l via di Vorno 9A/4 Guamo (Lucca) s.bracci@datre.it Sommario In questo contributo presentiamo

Dettagli

Soluzioni di risparmio

Soluzioni di risparmio Soluzioni di risparmio Alla ricerca delle spese nascoste Visibile Gestita totalmente Aereo Treno Gestita tradizionalmente Servizi generalmente prenotati in anticipo e approvati dal line manager Meno potenziale

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

PROBLEMI PSICOLOGICI NEI DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

PROBLEMI PSICOLOGICI NEI DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO PROBLEMI PSICOLOGICI NEI DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Enrico Ghidoni Arcispedale S.Maria Nuova, UOC Neurologia, Laboratorio di Neuropsicologia, Reggio Emilia La situazione psicologica dei bambini

Dettagli

Resellers Kit 2003/01

Resellers Kit 2003/01 Resellers Kit 2003/01 Copyright 2002 2003 Mother Technologies Mother Technologies Via Manzoni, 18 95123 Catania 095 25000.24 p. 1 Perché SMS Kit? Sebbene la maggior parte degli utenti siano convinti che

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza Dipartimento di Sanità Pubblica S a l u t e è S a p e r e Azioni di Prevenzione n. 2 28 Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Indice Presentazione Strutture Sanitarie Introduzione Contesto Risultati

Dettagli

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 CRITERI GENERALI PER LA FORMAZIONE DELLE CLASSI La formazione delle classi e l assegnazione delle risorse di organico deve essere coerente: - con gli interventi

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI

PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI DIREZIONE GENERALE PER flash 29 L INCLUSIONE E LE POLITICHE SOCIALI PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI Roma, 1 settembre 2014 Il punto di partenza:

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE

SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE SCHEDA DI VALUTAZIONE SOCIALE DATI ASSTITO Cognome Nome Data di nascita Cod. fiscale INDICATORE ADEGUATEZZA CONDIZIONE AMBIENTALE (Valutazione rete assistenziale + valutazione economica di base + valutazione

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI PREMESSA L integrazione è un processo di conoscenza di sé e dell altro, di collaborazione all interno della classe finalizzato a creare le migliori condizioni

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Divisione Studenti Servizi agli Studenti Divisione Studenti ISU BOCCONI Università Commerciale Luigi Bocconi Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Questo documento riassume le caratteristiche principali

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

I VERSAMENTI VOLONTARI

I VERSAMENTI VOLONTARI I VERSAMENTI VOLONTARI Le Guide Inps Direttore Annalisa Guidotti Capo Redattore Iride di Palma Testi Daniela Cerrocchi Fulvio Maiella Antonio Silvestri Progetto grafico Peliti Associati Impaginazione Aldo

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

1. Qual è l'idea e il progetto che si intende realizzare (il servizio o l'attività e le sue caratteristiche)?

1. Qual è l'idea e il progetto che si intende realizzare (il servizio o l'attività e le sue caratteristiche)? Il Progetto Caratteristiche del progetto 1. Qual è l'idea e il progetto che si intende realizzare (il servizio o l'attività e le sue caratteristiche)? L idea è di creare un centro giovani in Parrocchia

Dettagli

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus Carta dei Servizi Famiglie Anziani Infanzia Indice di revisione n. 1 del 1/3/2014 3 INDICE CHI SIAMO IDENTITA E VALORI 4 5 COSA FACCIAMO

Dettagli

L Operatore Locale di Progetto OLP

L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto OLP L Operatore Locale di Progetto CHI E? Qualcuno piu esperto del volontario, con il quale stabilisce un rapporto da apprendista a maestro, dal quale imparera, sara seguito,

Dettagli

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM La Guida di & La banca multicanale ADICONSUM In collaborazione con: 33% Diffusione internet 84% Paesi Bassi Grecia Italia 38% Spagna Svezia Francia 80% Germania Gran Bretagna 52% 72% 72% 63% 77% Diffusione

Dettagli

Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale

Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale Centro diurno socio-assistenziale regionale Ai Gelsi Riva San Vitale Che cos è il Centro diurno regionale Ai Gelsi? Il nuovo Centro diurno socio-assistenziale con sede a Riva San Vitale si inserisce nel

Dettagli

ELIMINARE LO STRESS La prevenzione dello stress nelle aziende

ELIMINARE LO STRESS La prevenzione dello stress nelle aziende ELIMINARE LO STRESS La prevenzione dello stress nelle aziende Formazione e informazione perla prevenzione nell hotellerie e nella Gastronomia 2 Traduzione e adattamento italiani a cura di: Gruppo di lavoro

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

SALUTE E BENESSERE MASEC LA CLINICA DEL SALE CENTRI FISIOTERAPICI OTTICA DANILO CROTTI PARRUCCHIERI CENTRI ESTETICI

SALUTE E BENESSERE MASEC LA CLINICA DEL SALE CENTRI FISIOTERAPICI OTTICA DANILO CROTTI PARRUCCHIERI CENTRI ESTETICI MASEC LA CLINICA DEL SALE CENTRI FISIOTERAPICI OTTICA DANILO CROTTI PARRUCCHIERI CENTRI ESTETICI SALUTE E BENESSERE MASEC COS E È la mutua assistenza volontaria dei piccoli imprenditori e delle loro famiglie,

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE)

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) 71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) di TIZIANA LANG * Finalmente è partita: dal 1 maggio i giovani italiani possono iscriversi on line al programma della Garanzia

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

Compiti di prestazione e prove di competenza

Compiti di prestazione e prove di competenza SPF www.successoformativo.it Compiti di prestazione e prove di competenza Maurizio Gentile www.successoformativo.it www.iprase.tn.it www.erickson.it Definizione 2 I compiti di prestazione possono essere

Dettagli

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012

ATTIVITA 2012 L ORMA. Educazione e Promozione Sociale. Presentazione servizi e attività Anno 2012 ATTIVITA 2012 L ORMA Educazione e Promozione Sociale Presentazione servizi e attività Anno 2012 L Orma è una realtà che opera da più di 10 anni nel settore dell Educazione e della Promozione Sociale. Tutte

Dettagli

Verifica dei Risultati 2012

Verifica dei Risultati 2012 CROCE ROSSA ITALIANA COMITATO LOCALE CASTELLARANO Verifica dei Risultati 2012 e Piano Annuale Attività 2013 Croce Rossa Italiana Comitato Locale di Castellarano Via Roma N. 58 42014 CASTELLARANO (RE) Partita

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Progetto Insieme si può

Progetto Insieme si può Progetto Insieme si può Network dei servizi sociali Lavoro di cura, badanti, politiche dei servizi Milano, 17 aprile 2007 e.mail insieme.roma@libero.it Sito del progetto www.insiemesipuo.net GLI OBIETTIVI

Dettagli

Lo spettacolo dal vivo in Sardegna. Rapporto di ricerca 2014

Lo spettacolo dal vivo in Sardegna. Rapporto di ricerca 2014 Lo spettacolo dal vivo in Sardegna Rapporto di ricerca 2014 2014 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Redazione a cura della Presidenza Direzione generale della Programmazione unitaria e della Statistica regionale

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno..

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Comune di Modena ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI SANITARIE E ABITATIVE non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Cerchi casa e stai vivendo un momento

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS.

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. SMS: usali per raggiungere i tuoi contatti... con un click! Guida pratica all utilizzo degli sms pubblicitari L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. 2 SMS: usali

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili U.O. AFFARI GENERALI E SEGRETERIA

Dettagli

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA 27 ottobre 2014 Anno L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA Nel, in Italia, il 53,1% delle persone di 18-74 anni (23 milioni 351mila individui) parla in prevalenza in famiglia.

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F.

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. ISTITUTO ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Giovanni Caboto GAETA CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. A.S. 2013-2014 1. Richiesta per accedere alle Funzioni strumentali al P.O.F.

Dettagli

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi.

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi. Carissimi Soci, anche quest anno di vita associativa si avvia gradualmente a conclusione con moltissimi obiettivi raggiunti, moltissime iniziative a tutela e promozione della nostra Professione concluse

Dettagli

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili.

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. Nella fisica classica l energia è definita come la capacità di un corpo o di un sistema di compiere lavoro (Lavoro: aggiungere o

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli