2. PROBLEMATICHE VALUTATIVE E DI RAPPRESENTAZIONE CONTABILE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "2. PROBLEMATICHE VALUTATIVE E DI RAPPRESENTAZIONE CONTABILE"

Transcript

1 CESSIONE D AZIENDA SCHEMA DI SVOLGIMENTO: 1. Profili civilistici. 2. Problematiche valutative e di rappresentazione contabile. 3. Analisi di un caso pratico. 1. PROFILI CIVILISTICI L art c.c. stabilisce (per le imprese soggette a registrazione) che il contratto avente per oggetto la cessione della proprietà o il trasferimento dell azienda sia provato per iscritto, salvo l osservanza delle forme stabilite dalla legge per il trasferimento dei singoli beni che compongono l azienda stessa. Tale contratto, in forma pubblica o per scrittura privata autenticata, deve essere depositato per l iscrizione nel registro delle imprese nel termine di trenta giorni a cura del notaio rogante o autenticante. Poiché le norme impongono, nella cessione aziendale, l osservanza delle forme stabilite per il trasferimento dei singoli beni (ad esempio, se l azienda comprende un bene immobile, il suo trasferimento deve essere trascritto, con efficacia di pubblicità dichiarativa, presso il registro immobiliare, sembra che il legislatore abbia accolto la teoria atomistica dell azienda (pluralità di cose la cui indubbia unità economica non è rilevante sul piano giuridico). La disciplina sul trasferimento d azienda prevede, poi, ove si abbia la sostituzione della persona titolare, l attribuzione al lavoro subordinato di esercitare il recesso per giusta causa o di continuare la propria attività lavorativa in quanto il trasferimento in analisi non costituisce di per sé motivo di licenziamento. Il cedente e il cessionario sono obbligati in solido per tutti i crediti che il lavoratore aveva al tempo del trasferimento. In base al divieto indicato dall art c.c., chi aliena l azienda deve, inoltre, astenersi, per il periodo di cinque anni dal trasferimento, dall iniziare una nuova impresa che per l oggetto, l ubicazione o altre circostanze, sia idonea a sviare la clientela dell azienda ceduta. Se la durata non è indicata, vale il citato periodo di cinque anni. La Cassazione, in qualche occasione, ha sentenziato che l applicazione della norma può essere analogica (per esempio, nei casi di cessione delle azioni o quote). Per la sussistenza della violazione è sufficiente l esistenza di un danno potenziale. 2. PROBLEMATICHE VALUTATIVE E DI RAPPRESENTAZIONE CONTABILE La stima dell azienda ceduta assume natura strumentale per orientare e determinare il prezzo di vendita. La legge non prevede per l alienazione in esame la perizia

2 276 Parte III: Temi svolti obbligatoria (come invece richiesto per i conferimenti di beni in natura compreso l apporto di aziende dall art bis c.c.). Nella valutazione del complesso aziendale destinato alla vendita, finalizzata a quantificare un valore assoluto oggetto poi di negoziazione, non si riscontrano le difficoltà rilevate nella ricerca dei valori relativi di patrimoni che si compenetrano in un aggregazione aziendale. Il prezzo teorico di vendita viene stimato calcolando il valore del capitale economico. La nozione astratta di capitale economico prende in considerazione non soltanto il valore del capitale proprio che nel bilancio di un impresa in funzionamento appare come un fondo di valori esprimente il «netto patrimoniale» ma anche la redditività della gestione. Il cedente deve tenere conto della fiscalità delle plusvalenze latenti dei beni oggetto di vendita, che graverà su di lui, mentre i plusvalori patrimoniali incrementeranno la stima dell azienda oggetto di cessione; tali fatti influenzeranno il rapporto di scambio (prezzo) in sede di negoziazione. Con la cessione non viene posta a carico del cessionario alcuna plusvalenza non ancora evidenziata. La valutazione del capitale economico può essere attuata con vari criteri che possono (parzialmente) riassumersi nei seguenti: a) metodo finanziario (basato sulle future aspettative, ad esempio: valore attuale dei flussi di cassa unlevered (scontati ad un tasso pari alla media aritmetica ponderata della remunerazione del capitale proprio e del costo dei debiti di finanziamento) meno i debiti di finanziamento esistenti al tempo della stima); b) metodo patrimoniale (vengono valutate analiticamente tutte le attività compreso le immobilizzazioni immateriali e le plusvalenze e le passività che verranno trasferite); c) metodo reddituale (si capitalizza il reddito medio-normale prospettico che trova un punto di riferimento nella misura dei risultati economici degli esercizi passati. I redditi storici devono essere rivalutati in base all indice del livello generale dei prezzi. Per la scelta del tasso di capitalizzazione si usa un tasso di rendimento offerto da investimenti alternativi, a parità di rischio e al netto del tasso di inflazione. Esempio Reddito medio degli ultimi 3 anni rivalutati stipendio direzionale (costi figurativi: compenso opera imprenditore) 200 reddito medio da capitalizzare 800 Tasso di capitalizzazione: Tasso di rendimento investimenti alternativi (ipotizzati) 10% tasso medio di inflazione stimato 3% + maggiorazione rischio d impresa del settore 5% tasso di capitalizzazione 12% Valore globale azienda (immaginando una durata indefinita dei flussi di reddito): Se la durata è limitata (es., 10 anni): R/i = 800/0,12 = R n i = ,12 = 800 5, = 4.520

3 Cessione d azienda 277 d) metodo misto: tiene conto della struttura patrimoniale e delle prospettive reddituali (criterio abbastanza attendibile). Si prende in considerazione il valore «corrente» del patrimonio e si stima autonomamente l avviamento, attraverso la capitalizzazione del sovrareddito. Esempio Le attività valutate con criterio di cessione e le passività esistenti esprimono un patrimonio netto di euro reddito medio prospettico 500 compenso per l opera dell imprenditore valutata 50 Tasso di reddito normale stimato, al netto dell inflazione, nella misura del 15% per la valutazione dell avviamento si tiene conto di un tasso del 12%, per la durata di anni 10. reddito medio prospettico 500 compenso imprenditore reddito medio normale: 15% di 300 = 45 sovrareddito da capitalizzare (utile differenziale o extraprofitto) 255 Si determina il valore dell avviamento utilizzando la formula del valore attuale di una rendita temporanea: avviamento = ,12 = 255 5, = Valore economico del patrimonio oggetto di cessione: valore patrimoniale corrente valore avviamento valore azienda Problematiche delle rilevazioni contabili Il cedente deve rilevare il trasferimento delle attività, delle passività e il credito originario come corrispettivo; il cessionario annoterà nelle proprie scritture le attività, le passività, compreso l avviamento, e il debito nei confronti dell alienante. L operazione in esame potrà far emergere plusvalenze o minusvalenze di natura straordinaria dal momento che la cessione dell azienda non rientra nella gestione caratteristica di un impresa. La contabilità del cedente deve rilevare, oltre l operazione di cessione, anche il reddito di periodo (inizio dell esercizio e data di cessione). A tal fine si devono contabilizzare le scritture di assestamento di fine periodo: valutazione delle rimanenze di magazzino, ammortamento delle immobilizzazioni materiali e immateriali, ratei e risconti, storno di fondi rettificativi dei valori dell attivo (fondi ammortamento) ecc., e inoltre, annullamento di voci dell attivo e del passivo non aventi un proprio valore di cessione (oneri pluriennali, fondi rischi; i relativi importi saranno stornati al conto economico). Particolare problema assume l esatta rilevazione delle merci in magazzino, che fanno parte dell unitario contratto di cessione.

4 278 Parte III: Temi svolti Il bilancio di cessione normalmente è conforme alla stima del capitale economico determinato con il metodo patrimoniale. Nei confronti di un bilancio d esercizio si possono riscontrare, nel documento contabile di vendita, le seguenti diversità: assenza (come sopra indicato) dei costi pluriennali, di ricerca, pubblicità, promozione (considerate come elementi dell avviamento); le poste del patrimonio netto sono indicate come «capitale netto di cessione»; mancanza di fiscalità latente poiché nella contabilità del cessionario i beni vengono assunti a valori di negoziazione. 3. ANALISI DI UN CASO PRATICO L imprenditore individuale A cede la propria azienda. Il bilancio di verifica redatto in data 31/01/n presenta i seguenti valori. Valori contabili. Cassa non ceduta Immobilizzazioni materiali Crediti v/clienti Rimanenze iniziali merci Acquisto merci Spese d impianto 200 Risconti attivi (*) 100 Fondo ammor.to immobilizzazioni 800 Debiti v/fornitori Patrimonio netto (*) risconti attivi esistenti nel bilancio di riapertura In sede di cessione vengono attribuiti i seguenti valori: Immobilizzazioni materiali nette 400 Crediti v/clienti Magazzino merci (*) Avviamento (*) per comodità espositiva, si ipotizza che nell esercizio in corso non siano state effettuate delle vendite. Scritture contabili di assestamento e di chiusura da parte del cedente. Rilevazione della quota di ammortamento (si presume un aliquota del 20%; 20% di 1000/12 = 16). Qualora la cessione d azienda venga effettuata durante l esercizio, gli ammortamenti (fiscali) dovranno essere computati pro-rata temporis. L art c.c. stabilisce che il costo delle immobilizzazioni materiali (e immateriali), la cui utilizzazione è limitata nel tempo, deve essere sistematicamente ammortizzato in ogni esercizio in relazione con la residua possibilità di utilizzo. Ammortamento a Fondo ammortamento 16 immobilizzazioni materiali

5 Cessione d azienda 279 Storno del risconto attivo iniziale (esprime una quota di costo pagata nell esercizio precedente ma di competenza di quello in corso: i risconti rappresentano costi sospesi nel trascorso periodo amministrativo che diventano componenti di reddito del nuovo esercizio). Costi di competenza a Risconti attivi 100 Adeguamento dei valori storici ai valori di cessione attraverso l utilizzo del conto «Rettifiche di cessione», che accoglie in contropartita le svalutazioni e le rivalutazioni delle singole poste componenti il patrimonio. Diversi 300 Rettifiche di cessione a Crediti v/clienti 100 Spese d impianto 200 Diversi a Rettifiche di cessione Immobilizzazioni materiali 216 Magazzino merci Avviamento Poiché il conto «Rettifiche di cessione» presenta un saldo Dare, è chiuso accreditandolo in Avere del conto economico, alla voce che accoglie i componenti straordinari di reddito. Rettifiche di cessione a Conto economico Situazione patrimoniale di cessione Immobilizzazioni materiali nette 400 Debiti v/fornitori Crediti v/clienti Valore di cessione Magazzino merci Avviamento Il prezzo di vendita corrisponde al valore di cessione (che comprende anche l avviamento). Successivamente si procede a rilevare lo storno delle attività e delle passività sulla base dei valori di cessione e contemporaneamente si registra il credito verso il cessionario. Diversi a Diversi Debiti v/fornitori Cessionario ns/c/cessioni Immobilizzazioni materiali nette 400 Crediti v/clienti Magazzino merci Avviamento Determinazione della plusvalenza contabile di cessione. Il plusvalore risulta quantificato dalla diversità fra il prezzo pattuito e la somma algebrica delle poste attive e passive contabili trasferite.

6 280 Parte III: Temi svolti Valori contabili Valori di cessione Differenze Immobilizzazioni materiali ( ) Crediti v/clienti Magazzino merci Avviamento Debiti v/fornitori Plusvalenza Plusvalenza contabile di cessione (differenza tra prezzo di cessione e valore netto contabile del complesso ceduto): = Si presentano due schemi: Conto economico del cedente Valore della produzione: Ricavi merci per cessione d azienda Totale valore della produzione Costi della produzione: Costi di competenza 100 Ammortamenti 16 Acquisto merci Variazioni rimanenze * Totale costi della produzione Differenza tra valore e costi della produzione Proventi e oneri straordinari ( : plusvalenze merci) Utile prima delle imposte L indicata rappresentazione del conto economico non è contabilmente corretta in quanto nella gestione caratteristica è stata inclusa la plusvalenza del magazzino merci (2000) (plusvalore che riguarda l intero complesso aziendale). Rappresentazione contabile più veritiera del conto economico del cedente Valore della produzione: Ricavi merci per cessione azienda Totale valore della produzione Costi della produzione: Costi di competenza 100 Ammortamenti 16 Acquisto merci Variazione merci Totale costi della produzione Differenza fra valore e costi della produzione 116 Proventi e oneri straordinari Utile prima delle imposte 7.800

7 Cessione d azienda 281 Questa impostazione è maggiormente corretta. La gestione caratteristica tiene conto del valore di costo delle merci. Il plusvalore di questo componente patrimoniale è incluso nel totale complessivo della plusvalenza inerente all azienda ceduta. Riscossione, da parte del cedente, del prezzo contrattato. Cassa a Cessionario ns/c/cessioni Situazione patrimoniale del cedente dopo il trasferimento dell azienda (si prescinde dal pagamento delle imposte). Cassa a Capitale netto ( ) Chiusura dei conti. Capitale netto a Cassa Scritture contabili del cessionario. Le rilevazioni contabili effettuate dal cessionario riguardano l acquisizione delle attività, l accollo delle passività risultanti dallo stato patrimoniale di cessione e la registrazione del debito verso il cedente per il prezzo pattuito. Diversi a Diversi Immobilizzazioni 400 materiali nette Crediti v/clienti Magazzino merci Avviamento a Debiti v/fornitore Debiti v/cedente Imposte dirette. Alle cessioni di aziende si applica la tassazione ordinaria. Il cedente è assoggettato al prelievo fiscale sulla differenza fra prezzo di realizzo e valore fiscale di carico dell azienda oggetto di vendita. Il 2 comma dell art. 86 del TUIR stabilisce che concorrono alla formazione del reddito anche le plusvalenze delle aziende, compreso il valore dell avviamento, realizzate unitariamente attraverso cessione a titolo oneroso. Se non esenti ex art. 87, 1 comma, le plusvalenze realizzate concorrono a formare il reddito per l intero ammontare nell esercizio in cui sono state realizzate ovvero, se i beni sono stati posseduti per un periodo non inferiore a tre anni, a scelta del contribuente, in quote costanti nell esercizio stesso e nei successivi, ma non oltre il quarto. Se il cedente è persona fisica (impresa individuale) e l azienda è posseduta da più di 5 anni, la tassazione può essere separata (art. 17 stesso Testo). Il citato arti. 86 analizza casi speciali il cui corrispettivo della cessione di un ramo azienda sia rappresentato da beni in natura: in particolare, se il corrispettivo

8 282 Parte III: Temi svolti della cessione è costituito esclusivamente da beni ammortizzabili e se questi vengono iscritti in bilancio allo stesso valore al quale vi erano iscritti i beni ceduti, è considerata plusvalenza solamente il conguaglio in denaro eventualmente pattuito. Un esempio chiarirà meglio. La società A cede alla società B un ramo aziendale per un prezzo pari a euro; valore contabile e fiscale euro 600. La cessionaria paga un corrispettivo così specificato: beni ammortizzabili con valore normale pari a 700; conguaglio in denaro euro 300. La società A potrà registrare i beni ricevuti per un valore uguale a 600 (costo fiscale del ramo aziendale ceduto). Dovrà assoggettare a tassazione soltanto il conguaglio in denaro (euro 300), a fronte della plusvalenza potenziale ( = 400; plusvalenza che verrà tassata se i beni ricevuti dalla cedente e provenienti dalla cessionaria saranno poi ceduti a terzi). Imposte indirette. Ai sensi dell art. 2 del D.P.R. 633/72 la cessione d azienda non è considerata, agli effetti IVA, cessione di beni. Trattasi, quindi, di un operazione esclusa dall ambito di applicazione dell imposta. La vendita di azienda è assoggettata all imposta di registro (per il «principio di alternatività» con l IVA). La base imponibile è costituita dal valore complessivo dei beni che compongono l azienda stessa, compreso l avviamento, al netto delle passività risultanti dai libri contabili obbligatori.

9 OPERAZIONI STRAORDINARIE 25. Verbale di assemblea straordinaria per messa in liquidazione di società a responsabilità limitata e nomina liquidatore (artt e 2487 c.c.) N.... di repertorio N.... di raccolta Verbale di assemblea straordinaria per messa in liquidazione di società a responsabilità limitata e nomina liquidatore REPUBBLICA ITALIANA L anno... il giorno... del mese di... alle ore... innanzi a me dott.... notaio in... con studio in... via... iscritto nel ruolo del collegio notarile di... si costituisce il sig.... nato a... il... nella qualità di amministratore unico (presidente del consiglio di amministrazione) della società... srl con sede in... via... capitale sociale euro... interamente versato, con durata fino al... iscritta nel registro delle imprese di... codice fiscale e numero registro imprese... domiciliato per la carica presso la sede sociale. Dell identità personale del costituito io notaio sono personalmente certo ed avendo lo stesso tutti i requisiti di legge rinunzia, con il mio consenso, all assistenza dei testimoni. Dichiara il costituito che è qui riunita l assemblea straordinaria della società, per discutere e deliberare sul seguente ORDINE DEL GIORNO 1) scioglimento anticipato della società e conseguente nomina di liquidatori e determinazione dei loro poteri. Assume la presidenza il costituito il quale, constatata la presenza dei seguenti soci, regolarmente iscritti nel libro sociale:... portatore di n....;... portatore di n....; e così in totale n.... quote su... costituenti il capitale sociale, depositate nei modi e nei termini di legge, nonché l amministratore unico della società e pertanto la presente assemblea è idonea a deliberare sull ordine del giorno. Il presidente, richiamandosi alle risultanze dell ultimo esercizio, il cui bilancio è stato testé approvato e alle illustrazioni fatte nella relazione del consiglio di amministrazione sulle cause, non facilmente eliminabili, che hanno determinato l esito negativo dell esercizio propone che l assemblea, ove concordi con le previsioni e con le conclusioni del consiglio di amministrazione, deliberi l anticipato scioglimento della società, la messa in liquidazione e la conseguente nomina dell unico liquidatore della società. Aperta la discussione interloquiscono i soci...,...,... ai quali risponde esaurientemente il presidente. Chiusa la discussione, il presidente invita l assemblea a deliberare in merito a quanto sopra esposto.

10 482 Parte IV: Formulario L assemblea, udite le comunicazioni del presidente, all unanimità, con votazione... DELIBERA 1) di sciogliere anticipatamente con effetto dal giorno dal... la società e di metterla in liquidazione; 2) di nominare unico liquidatore della società con tutti i poteri per l ordinaria e la straordinaria, con facoltà di nominare mandatari in genere per determinati atti o categorie di atti, il signor:... nato a... il... ed ivi residente in via... n....; 3) di stabilire i seguenti criteri in base ai quali dovrà svolgersi la liquidazione... Tale ordine del giorno, messo in votazione per alzata di mano, dopo prova e controprova risulta approvato all unanimità. Null altro essendovi su cui deliberare e nessuno avendo chiesto la parola, il presidente dichiara sciolta l assemblea alle ore... Di questo atto ho dato lettura in assemblea al costituito ed il tutto è stato pienamente approvato. lì Amministratore unico Firma notaio 26. Atto di costituzione mediante fusione della società (art c.c. ) N.... di repertorio N.... di raccolta Repubblica italiana ATTO DI COSTITUZIONE MEDIANTE FUSIONE DELLA SOCIETÀ L anno... il giorno... del mese di... in... Avanti a me dott.... notaio in... iscritto al collegio notarile di... senza l assistenza dei testimoni per espressa rinunzia fattane dai comparenti e con il mio consenso sono personalmente presenti i sig.ri:... nato a... il... ed ivi residente in... il quale interviene al presente atto per conto ed in legale rappresentanza della:... Spa, con sede in... capitale sociale di euro... iscritta presso la sezione ordinaria del registro imprese di... codice fiscale numero registro imprese... partita iva... in esecuzione della delibera della infra citata assemblea straordinaria dei soci del giorno... come da verbale n.... rep. nei miei rogiti;... nato a... il... ed ivi residente in... il quale interviene al presente atto per conto ed in legale rappresentanza della società... & C. società in nome collettivo, con sede in... capitale sociale di euro... iscritta presso la sezione ordinaria del registro imprese di... codice fiscale e numero registro imprese... partita iva... delegato a quanto infra dai soci della società medesima con atto n.... di rep. nei miei rogiti. Detti sig.ri comparenti, della cui identità personale io notaio sono certo, PREMETTONO a) che l assemblea straordinaria dei soci della... Spa, tenuta il giorno... deliberava di addivenire alla fusione con la società... & C. società in nome collettivo e precisamente

11 Operazioni straordinarie 483 deliberava l approvazione del relativo progetto di fusione, depositato, iscritto e pubblicato ai sensi di legge, mediante costituzione di nuova società ai sensi dell art c.c.; b) che tale deliberazione è stata depositata nel registro imprese in data... per l iscrizione, insieme coi documenti indicati nell art. 2501septies c.c.; c) che i soci della società... & C. società in nome collettivo con sede in... deliberavano, con il mio atto in data... di far luogo alla fusione con la... Spa con sede in... e precisamente deliberavano l approvazione del relativo progetto di fusione, depositato, iscritto e pubblicato ai sensi di legge; d) che la suindicata deliberazione è stata depositata nel registro imprese in data... per l iscrizione, insieme coi documenti indicati nell art. 2501septies c.c.; e) che, non risulta essere stata presentata alcuna risulta opposizione alle deliberazioni sopra richiamate, come si evince dai certificati rilasciati dal cancelliere del tribunale di... in data... che si allegano al presente sotto le lett... e... per cui l atto di fusione può attuarsi. Convengono e stipulano quanto segue: TUTTO CIÒ PREMESSO I COMPARENTI ADDIVENGONO AL PRESENTE ATTO CON IL QUALE 1) La società per azioni... Spa e la società... & C. società in nome collettivo si fondono, alle condizioni previste nei progetti di fusione approvati con le citate deliberazioni assembleari in data... in premessa richiamate, e cioè mediante la costituzione ai sensi dell art c.c., della società per azioni che sarà denominata... Spa. Conseguentemente la società qui costituita assume i diritti e gli obblighi delle società estinte e subentra di pieno diritto ai sensi dell art. 2504bis c.c., in ogni rapporto attivo e passivo, in ogni ragione, azione e credito ed in ogni obbligo, impegno e passività, delle due società partecipanti alla fusione e viene immessa in tutto il patrimonio comunque costituito delle società stesse, quale risultante delle due situazioni al... allegate alle citate deliberazioni di fusione delle due società, tenuto conto delle variazioni conseguenti alla normale gestione delle due società dalla detta data del... ad oggi. I comparenti danno atto, ai fini dei conseguenti annotamenti catastali e delle trascrizioni nei pubblici registri, che di compendio del patrimonio delle due società partecipanti alla fusione sono i seguenti beni immobili, automezzi e depositi cauzionali e precisamente: nel patrimonio della società per azioni... Spa ; nel patrimonio della società... & C. società in nome collettivo Viene pertanto autorizzata la voltura catastale nei registri censuari e per la trascrizione di questo atto presso la conservatoria dei registri immobiliari di... viene rinunciato ad ogni diritto di ipoteca legale. Si dà atto che l elencazione delle attività e delle passività delle società partecipanti alla fusione, quali risultanti dalle situazioni patrimoniali su richiamate, è puramente indicativa e dimostrativa e che, nonostante qualsiasi eventuale omissione od inesattezza nella elencazione stessa, si intendono trasferite nella società qui costituita tutte le attività e le passività sia anteriori che posteriori alla delibera di fusione, anche se qui non specificate, intendendosi e volendosi espressamente dai contraenti che ogni cosa, ragione o diritto, comunque spettante o riferentesi alle due società partecipanti alla fusione, debbano considerarsi ad ogni effetto, come compresi e rientranti nella fusione odierna, con riserva delle parti contraenti di addivenire ad ulteriori più precise specificazioni, qualora ciò fosse eventualmente necessario. 2) La società risultante dalla fusione ha sede è in... via... n.... 3) La società risultante dalla fusione è disciplinata dalle norme contenute nello statuto allegato al progetto di fusione e che in copia autentica al presente si allega sotto la lett.... 4) La società ha per oggetto...

12 484 Parte IV: Formulario Sono inoltre compresi nell oggetto sociale quelle altre operazioni indicate nell art.... dello statuto. 5) La durata della società è fissata al... 6) A seguito della fusione come sopra stipulata, ed in relazione alle sopra citate delibere del... il capitale di euro... della qui costituita società, rappresentato da n.... azioni di euro... ciascuna, spetta ai soci delle due società nelle rispettive misure:... Il consiglio di amministrazione della qui costituita società è autorizzato ad emettere ed a consegnare le quote su indicate ai soci delle società con il presente atto fuse. 7) Con la firma del presente atto cessano le cariche delle società fuse e l amministrazione della società viene affidata ad un consiglio di amministrazione nelle persone dei signori... per la durata di... anni. Il signor... viene nominato presidente del consiglio di amministrazione, al quale spettano la rappresentanza della società e i poteri stabiliti dalla legge e specificati nello statuto. A comporre il collegio sindacale per la durata di... anni vengono nominati i sig.ri:... L emolumento annuale dei sindaci effettivi è fissato in euro... e per il presidente in euro...; 8) Il primo esercizio sociale si chiuderà il... 9) Le spese del presente atto sono a carico della società. Richiesto io notaio ho ricevuto il presente atto che, ho letto al comparente il quale da me interpellato lo ha approvato e con me notaio l ha sottoscritto. Scritto in parte con mezzi meccanici da persona di mia fiducia e in parte a ma mano da me stesso, occupa... facciate di cui l ultima fin qui. lì Firme 27. Verbale di riunione dell organo di vigilanza di una Cooperativa Sociale Il giorno dell anno.., alle ore., a seguito della delibera del Consiglio di amministrazione della Cooperativa Sociale, in relazione al punto 2) dell o.d.g., finalizzato all approvazione del modello organizzativo 231) ai sensi dell art. 6, comma 1, lettera b) del d.lgs. n. 231/2001 e nella fattispecie dei documenti previsti: modello di organizzazione e gestione, codice etico (regolamento di base) e nomina dell organismo di vigilanza, identificato nei professionisti: Dott. Dott. Rag. I signori:, presenti presso la sede della Cooperativa Sociale., in Roma, via, n. nonché membri effettivi dell organo di vigilanza per accettazione delle cariche loro affidate, si sono riuniti per discutere e deliberare su: 1. Nomina del presidente dell organo di vigilanza; 2. Presa d atto della documentazione per la stesura del regolamento di funzionamento sulla base del codice etico precedentemente deliberato. Sul primo punto, all unanimità, i presenti, dopo consultazioni mirate alla questione, decidono di affidare la carica di presidente dell organo di vigilanza al Dott che accetta.

13 Crisi aziendale, concordato e fallimento 485 Pertanto, l organo di vigilanza, si insedia sotto la presidenza del Dott e la collaborazione dei membri: Rag. e Dott. Per quanto attiene al punto n. 2, il presidente prende atto di tutta la documentazione a disposizione e del codice etico, precedentemente deliberato, quale punto di partenza per la predisposizione del regolamento di funzionamento la cui redazione sarà compito prioritario dell organo di vigilanza. La seduta si chiude alle ore Il presidente. 28. Relazione di stima per trasformazione della... s.n.c. Il sottoscritto. commercialista con studio in nella qualità di esperto nominato per la stima del patrimonio sociale prevista dall art c.c., presenta la seguente relazione di stima per la trasformazione in s.r.l. della società s.n.c. La società s.n.c. è stata costituita il, ha sede legale in... via... ed è iscritta presso la Camera di Commercio di... al n.... del R.E.A. - Codice fiscale e Partita Iva n.... Il capitale sociale è di euro... diviso in quote uguali fra i signori: La società svolge la seguente attività:... I criteri di valutazione applicati si ispirano ai principi di prudenza e uniformità, in considerazione del fatto che non vengono conferiti singoli beni ma un complesso unitario quale è appunto un azienda. I valori delle attività e delle passività sono stati rilevati dalla contabilità della società ed opportunamente controllati con i documenti. Il patrimonio dell azienda s.n.c. risulta essere così composto alla data del. data cui si riferisce la presente perizia: Immobilizzazioni: la valutazione dei singoli beni, tenendo conto del loro stato d uso e dell anno d acquisizione, è stata effettuata allo scopo di verificare che il valore contabile residuo del bene non risultasse eccessivo rispetto al valore attuale di mercato. Valore di perizia Spese di costituzione.. Terreni e fabbricati. Impianti e macchinari. Attrezzatura varia... Automezzi.... Arredi e macchine da ufficio. Il valore complessivo attribuito è pari a euro. Crediti: i crediti verso clienti, esigibili entro l esercizio successivo, sono iscritti al valore nominale ridotto di una percentuale prudenziale di svalutazione per ricondurli al presumibile valore di realizzo. Sono incluse anche le fatture da emettere per le competenze già maturate. I crediti verso l Erario si riferiscono al credito IVA risultante dall ultima dichiarazione. Crediti verso clienti. Crediti verso l Erario... Il valore complessivo attribuito è pari a euro.

14 486 Parte IV: Formulario Disponibilità liquide: i saldi dei conti correnti bancari corrispondono, previa riconciliazione, con quelli verificati dagli estratti conto delle banche. Banca.. c/c n. saldo Banca.. c/c n. saldo Denaro e valori in cassa... Il valore complessivo attribuito è pari a euro. Rimanenze di magazzino: l inventario analitico delle merci in magazzino è allegato alla presente relazione. Sono separatamente elencati i beni presso terzi in conto lavorazione. Nel complesso le rimanenze sono in buono stato, tuttavia in via prudenziale si ritiene opportuno applicare una svalutazione di euro Il valore complessivo attribuito è pari a euro. Debiti: sono indicate le posizioni debitorie dell impresa nei confronti di fornitori, personale dipendente, istituti previdenziali e di sicurezza sociale (INPS e INAIL per contributi relativi a rapporti di lavoro dipendente). Debiti verso fornitori.. Debiti verso dipendenti Debiti verso INPS e INAIL. Il valore complessivo attribuito è pari a euro. Ratei e risconti: da un controllo effettuato sulla documentazione disponibile, risultano correttamente iscritti costi sostenuti nell esercizio, ma di competenza di esercizi successivi e relativi a premi assicurativi ed a bolli su automezzi, per un importo di euro. Riassumendo, i valori determinati con la presente perizia sono i seguenti: Attività Immobilizzazioni immateriali Immobilizzazioni materiali Totale immobilizzazioni Rimanenze finali Crediti Disponibilità liquide Totale attivo circolante Ratei e risconti Totale attività Passività Trattamento di fine rapporto Debiti Ratei e risconti Totale passività In conclusione, il sottoscritto dichiara che il patrimonio netto della trasformanda società s.n.c. è pari ad euro.

SOCIOSANITARIA SONNINESE S.R.L. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2009

SOCIOSANITARIA SONNINESE S.R.L. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2009 SOCIOSANITARIA SONNINESE S.R.L. Reg. Imp. 02329330597 Rea 162878 Sede in PIAZZA GARIBALDI SNC - 04010 SONNINO (LT) Capitale sociale Euro 10.000,00 i.v. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2009

Dettagli

Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99

Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99 Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99 ESERCITAZIONE N 2 ARGOMENTI CONSIDERATI: Fase di diritto e fase di fatto delle registrazioni contabili Registrazione dei finanziamenti

Dettagli

AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL

AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL Sede in VIA PALLODOLA 23 SARZANA Codice Fiscale 00148620115 - Numero Rea P.I.: 00148620115 Capitale Sociale Euro 844.650 Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono

Dettagli

CRED.IT SOCIETA' FINANZIARIA SPA. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2011

CRED.IT SOCIETA' FINANZIARIA SPA. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2011 CRED.IT SOCIETA' FINANZIARIA SPA Codice fiscale 10954791009 Partita iva 10954791009 VIA FRATTINA 89-00187 ROMA RM Numero R.E.A. 1267202 Registro Imprese di ROMA n. 10954791009 Capitale Sociale 1.500.000,00

Dettagli

20 giugno 2006 PRIMA PROVA MATERIE AZIENDALI TEMA I

20 giugno 2006 PRIMA PROVA MATERIE AZIENDALI TEMA I 20 giugno 2006 PRIMA PROVA MATERIE AZIENDALI TEMA I Il candidato proceda preventivamente ad illustrare sotto il profilo civilistico e fiscale le caratteristiche dell operazione di cessione d azienda. Successivamente

Dettagli

BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE

BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE Tema d esame BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE ATTIVITÀ DIDATTICHE 1 MATERIE AZIENDALI (classe 5 a ITC) Il tema proposto è articolato in tre parti, di cui l ultima con tre alternative

Dettagli

Schema di stato patrimoniale. Analisi dei contenuti dello stato patrimoniale. Stato patrimoniale - ATTIVO. Stato patrimoniale - ATTIVO

Schema di stato patrimoniale. Analisi dei contenuti dello stato patrimoniale. Stato patrimoniale - ATTIVO. Stato patrimoniale - ATTIVO Analisi dei contenuti dello stato patrimoniale analisi bilancio 1 Schema di stato patrimoniale ATTIVO PASSIVO A) Crediti verso soci A) Patrimonio netto B) Immobilizzazioni B) Fondi per rischi e oneri C)

Dettagli

Il processo di formazione del bilancio: le scritture di assestamento

Il processo di formazione del bilancio: le scritture di assestamento Tracce di temi 2010 Scuola Duemila 1 Traccia n. 5 Il processo di formazione del bilancio: le scritture di assestamento Walter Roverelli Sulla base del seguente bilancio di verifica al 31/12/n, redatto

Dettagli

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE LE SCRITTURE DI RETTIFICA E ASSESTAMENTO 1 LA COSTRUZIONE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO Dalla raccolta delle informazioni contabili alla loro sintesi L esercizio La competenza

Dettagli

AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL

AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL AZIENDA AGRICOLA DIMOSTRATIVA SRL VIA PALLODOLA 23 19038 - SARZANA (SP) CODICE FISCALE 00148620115 CAPITALE SOCIALE EURO 844.650 BILANCIO DI ESERCIZIO CHIUSO AL 31.12.2013 Nota integrativa La presente

Dettagli

Regime contabile: ordinario o semplificato

Regime contabile: ordinario o semplificato Fiscal Adempimento La circolare di aggiornamento professionale N. 02 20.01.2014 Regime contabile: ordinario o semplificato A cura di Devis Nucibella Categoria: Versamenti Sottocategoria: In compensazione

Dettagli

Esame di Stato anno scolastico 2011/2012 Svolgimento Tema di Economia aziendale

Esame di Stato anno scolastico 2011/2012 Svolgimento Tema di Economia aziendale Esame di Stato anno scolastico 2011/2012 Svolgimento Tema di Economia aziendale Il tema assegnato per la seconda prova di Economia aziendale nell'indirizzo I.G.E.A. è incentrato sulla differenza tra reddito

Dettagli

ESAMI DI STATO PER L'ABILITAZIONE ALL'ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI ESPERTO CONTABILE SESSIONE di giugno 2008 I TEMI DELLE PROVE SCRITTE

ESAMI DI STATO PER L'ABILITAZIONE ALL'ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI ESPERTO CONTABILE SESSIONE di giugno 2008 I TEMI DELLE PROVE SCRITTE ESAMI DI STATO PER L'ABILITAZIONE ALL'ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI ESPERTO CONTABILE SESSIONE di giugno 2008 I TEMI DELLE PROVE SCRITTE DEL 03 LUGLIO 2008 I Il candidato illustri le finalità economico

Dettagli

I soci finanziatori nelle cooperative sociali

I soci finanziatori nelle cooperative sociali Cooperative sociali I soci finanziatori nelle cooperative sociali Modello 1 Clausola statutaria che disciplina l emissione delle azioni di sovvenzione Requisiti, conferimento e azioni dei soci sovventori

Dettagli

Operazioni straordinarie Parte fiscale - Operazioni di conferimento d'azienda Parte Pratica. Dott. Francesco Masci

Operazioni straordinarie Parte fiscale - Operazioni di conferimento d'azienda Parte Pratica. Dott. Francesco Masci Operazioni straordinarie Parte fiscale - Operazioni di conferimento d'azienda Parte Pratica Dott. Francesco Masci Definizione Limitazione della nostra trattazione al conferimento d azienda o di ramo d

Dettagli

AFFITTO AZIENDA. a cura del Dott. Diego Boschiroli e del Dott. Francesco Monaco

AFFITTO AZIENDA. a cura del Dott. Diego Boschiroli e del Dott. Francesco Monaco AFFITTO AZIENDA a cura del Dott. Diego Boschiroli e del Dott. Francesco Monaco 1 ASPETTI CIVILISTICI } L affitto d azienda non ha una disciplina ad hoc NORME DEL CODICE CIVILE APPLICABILI : } L art. 2562

Dettagli

ESERCIZIO 1 LIQUIDAZIONE DELLA QUOTA DEL SOCIO RECEDUTO IN UNA SOCIETÀ DI PERSONE

ESERCIZIO 1 LIQUIDAZIONE DELLA QUOTA DEL SOCIO RECEDUTO IN UNA SOCIETÀ DI PERSONE RECESSO DEL SOCIO ESERCIZIO 1 LIQUIDAZIONE DELLA QUOTA DEL SOCIO RECEDUTO IN UNA SOCIETÀ DI PERSONE A) Valore di liquidazione della quota superiore al corrispondente valore contabile del patrimonio netto

Dettagli

Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico

Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico Piano dei conti di un impresa industriale in forma di società per azioni Stato patrimoniale Conto economico per la classe 4 a Istituti tecnici e Istituti professionali 01. Crediti verso soci per versamenti

Dettagli

Esempi scritture contabili Costituzione Spa

Esempi scritture contabili Costituzione Spa Esempi scritture contabili Costituzione Spa 1 Esempi scritture contabili Vincolo 25% 2 Esempi scritture contabili Versamento restante parte del capitale sociale 3 Esempi scritture contabili Registrazione

Dettagli

Nota integrativa al Bilancio al 31 Dicembre 2014

Nota integrativa al Bilancio al 31 Dicembre 2014 Nota integrativa al Bilancio al 31 Dicembre 2014 Introduzione Ai sensi delle disposizioni contenute nel Codice Civile in tema di bilancio di esercizio e in ottemperanza a quanto previsto dall art. 2427,

Dettagli

Biblioteca di Economia aziendale. per il secondo biennio e il quinto anno. Istituti tecnici del settore economico

Biblioteca di Economia aziendale. per il secondo biennio e il quinto anno. Istituti tecnici del settore economico Biblioteca di Economia aziendale PIANO DEI CONTI DI UN IMPRESA INDUSTRIALE IN FORMA DI SOCIETÀ PER AZIONI Documento Piano dei conti BILANCIO DI UN IMPRESA INDUSTRIALE IN FORMA DI SOCIETÀ PER AZIONI STATO

Dettagli

ACQUISTO ED UTILIZZO DELLE IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI

ACQUISTO ED UTILIZZO DELLE IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI ACQUISTO ED UTILIZZO DELLE IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Le IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI sono: FATTORI PRODUTTIVI AD UTILIZZO PLURIENNALE «STRUMENTI» DEL PROCESSO PRODUTTIVO Le immobilizzazioni incorporano

Dettagli

Esercitazione n. 24. Lidia Sorrentino

Esercitazione n. 24. Lidia Sorrentino Esercitazioni svolte 2010 Scuola Duemila 1 Esercitazione n. 24 Analisi per flussi: il rendiconto finanziario Conoscenza: componenti di reddito monetari e componenti di reddito non monetari; flussi corrispondenti

Dettagli

Nota integrativa al bilancio al 31/12/2000

Nota integrativa al bilancio al 31/12/2000 GALLERIA DELLE ESPERIENZE Controllo di Gestione: Best Practices COMUNE DI ALESSANDRIA DIREZIONE ECONOMICO-FINANZIARIA SERVIZIO ECONOMICO-FINANZIARIO Nota integrativa al bilancio al 31/12/2000 Premessa

Dettagli

CONSORZIO MEDIO TIRRENO IN LIQUIDAZIONE

CONSORZIO MEDIO TIRRENO IN LIQUIDAZIONE CONSORZIO MEDIO TIRRENO IN LIQUIDAZIONE Sede in TORRE EUROPA - VIA ANNOVAZZI, 00053 CIVITAVECCHIA (RM) Codice Fiscale 03908900586 - Numero Rea RM 911152 P.I.: 01259061008 Capitale Sociale Euro - i.v. Forma

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DEL PIEMONTE ORIENTALE Amedeo Avogadro

UNIVERSITA DEGLI STUDI DEL PIEMONTE ORIENTALE Amedeo Avogadro UNIVERSITA DEGLI STUDI DEL PIEMONTE ORIENTALE Amedeo Avogadro Facoltà di ECONOMIA E COMMERCIO Tesi di laurea Relatore: Prof.ssa Maura Campra Correlatore: Dott. Braja Eugenio Mario Candidato: D Antuono

Dettagli

Bilancio al 31/12/2014

Bilancio al 31/12/2014 ASSOCIAZIONE ITALIANA GASTROENTEROLOGI & ENDOSCOPISTI DIGESTIVI OSPEDALIERI Sede in VIA N. COLAJANNI 4-00100 ROMA Stato patrimoniale attivo 31/12/2014 31/12/2013 A) Immobilizzazioni I. Immateriali 24.229

Dettagli

Dottore commercialista seconda sessione 2012

Dottore commercialista seconda sessione 2012 Dottore commercialista seconda sessione 2012 Prima prova scritta seconda sessione 2012 Tema n. 1 non sorteggiato Il candidato illustri le motivazioni strategiche ed economiche che possono essere alla basedi

Dettagli

RADIOLOGIACLINICASRL. Bilancio dell esercizio chiuso al 31/12/2013

RADIOLOGIACLINICASRL. Bilancio dell esercizio chiuso al 31/12/2013 RADIOLOGIACLINICASRL Bilancio dell esercizio chiuso al 31/12/2013 Sede legale VIA LUIGI CADORNA N. 19 PADOVA PD Iscritta al Registro Imprese di PADOVA C.F. e numero iscrizione 01506850286 Iscritta al R.E.A

Dettagli

SILA SVILUPPO AGENZIA PERMANENTE PER L'O

SILA SVILUPPO AGENZIA PERMANENTE PER L'O SILA SVILUPPO AGENZIA PERMANENTE PER L'O Sede in SPEZZANO DELLA SILA Codice Fiscale 02328170788 - Numero Rea COSENZA 157898 P.I.: 02328170788 Capitale Sociale Euro 42.400 i.v. Forma giuridica: SOCIETA'

Dettagli

EUROLEADER Soc.Cons. r.l. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2011

EUROLEADER Soc.Cons. r.l. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2011 EUROLEADER Soc.Cons. r.l. Codice fiscale 02225450309 Partita iva 02225450309 VIA CARNIA LIBERA 1944, 15-33028 TOLMEZZO UD Numero R.E.A. 244558 Registro Imprese di UDINE n. 02225450309 Capitale Sociale

Dettagli

LE OPERAZIONI STRAORDINARIE: CESSIONE DI AZIENDA O RAMO DI AZIENDA

LE OPERAZIONI STRAORDINARIE: CESSIONE DI AZIENDA O RAMO DI AZIENDA PLANNING E CONSULENZA FISCALE E SOCIETARIA LE OPERAZIONI STRAORDINARIE: CESSIONE DI AZIENDA O RAMO DI AZIENDA 1 Operazione di natura straordinaria che consiste nel trasferimento del complesso dei beni

Dettagli

PROVE SCRITTE ESAME DI STATO DOTTORE COMMERCIALISTA I SESSIONE 2009

PROVE SCRITTE ESAME DI STATO DOTTORE COMMERCIALISTA I SESSIONE 2009 PROVE SCRITTE ESAME DI STATO DOTTORE COMMERCIALISTA TRACCIA N. 1 I SESSIONE 2009 I P R O V A S C R I T T A Illustri il candidato la funzione di controllo contabile es art. 2409 ter, c.c., soffermandosi

Dettagli

La costituzione delle spa. I finanziamenti dei soci. 23 marzo 2011

La costituzione delle spa. I finanziamenti dei soci. 23 marzo 2011 La costituzione delle spa I finanziamenti dei soci 23 marzo 2011 1 le fonti di finanziamento Possono essere a titolo di: capitale proprio o di rischio (patrimonio netto) capitale di debito o di terzi (passività)

Dettagli

CONSORZIO TURISTICO AREA PISANA società consortile a responsabilità limitata

CONSORZIO TURISTICO AREA PISANA società consortile a responsabilità limitata società consortile a responsabilità limitata Sede Via Pietrasantina c/o Bus Terminal - 56100 PISA (PI) Codice Fiscale, partita IVA e iscrizione Registro Imprese di Pisa n. 0170429 050 9 Repertorio Economico

Dettagli

FUSIONE PER INCORPORAZIONE DELLA SOCIETA' SALADS & FRUITS S.R.L. NELLA SOCIETA' CENTRALE DEL LATTE DI TORINO & C. S.P.A. REPUBBLICA ITALIANA

FUSIONE PER INCORPORAZIONE DELLA SOCIETA' SALADS & FRUITS S.R.L. NELLA SOCIETA' CENTRALE DEL LATTE DI TORINO & C. S.P.A. REPUBBLICA ITALIANA Repertorio N. 95235 Raccolta N. 26871 FUSIONE PER INCORPORAZIONE DELLA SOCIETA' SALADS & FRUITS S.R.L. NELLA SOCIETA' CENTRALE DEL LATTE DI TORINO & C. S.P.A. REPUBBLICA ITALIANA L'anno 2009 (duemilanove)

Dettagli

Codice fiscale 97219890155. Bilancio 2014. Bilancio di esercizio al 31/12/2014 Pagina 1 di 15

Codice fiscale 97219890155. Bilancio 2014. Bilancio di esercizio al 31/12/2014 Pagina 1 di 15 Bilancio 2014 Bilancio di esercizio al 31/12/2014 Pagina 1 di 15 AITR ASSOCIAZIONE ITALIANA TURISMO RESPONSABILE Codice fiscale 97219890155 Partita iva 08693820964 VIA TOMMASO DA CAZZANIGA SNC - 20144

Dettagli

Check list scritture fine esercizio

Check list scritture fine esercizio CASSA Controllare la corrispondenza del saldo contabile con l effettiva consistenza di cassa. Controllare che il conto cassa non presenti valori negativi neppure per un solo giorno. Suddividere il conto

Dettagli

PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE

PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE Edmondo De Amicis Via C. Parenzo 16 ROVIGO Tel. 0425-21240 Fax 0425-422820 E-mail segreteria@itcrovigo.it Web www.itcrovigo.it C.F. 93028770290 C.M. ROIS008009

Dettagli

Forma giuridica dell impresa. Impresa individuale. Ditta individuale. Società. L avvio di un attività domande frequenti. Dott.

Forma giuridica dell impresa. Impresa individuale. Ditta individuale. Società. L avvio di un attività domande frequenti. Dott. La scelta della forma giuridica e la governance Dott. Paolo Bolzonella L avvio di un attività domande frequenti Come si fa ad avviare un impresa? Quale tipo di impresa scegliere? Quali requisiti occorrono?

Dettagli

NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI ESERCIZIO AL 31/12/2013 VALORI ESPRESSI IN UNITA DI EURO

NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI ESERCIZIO AL 31/12/2013 VALORI ESPRESSI IN UNITA DI EURO 1 GIOVANI E AMICI COOPERATIVA SOCIALE A RL Sede in TERRASSA PADOVANA, VIA NAVEGAURO, 50 Codice Fiscale e Partita Iva: 02269930281 Iscrizione Albo Cooperative n. A122759 Sezione Cooperative Mutualità Prevalente

Dettagli

delle operazioni di gestione e di a stati comparati, prospetti della

delle operazioni di gestione e di a stati comparati, prospetti della Temi in preparazione alla maturità Ammortamento, contabilizzazione delle operazioni di gestione e di assestamento, bilancio sintetico a stati comparati, prospetti della Nota integrativa, calcolo delle

Dettagli

FONDI RUSTICI S.p.A.

FONDI RUSTICI S.p.A. FONDI RUSTICI S.p.A. Sede in Peccioli, via Marconi n 5 Capitale sociale 9.000.000,00 interamente versato Cod.Fiscale Nr.Reg.Imp. 02108740503 Iscritta al Registro delle Imprese di PISA Nr. R.E.A. PI 181649

Dettagli

IMERA SVILUPPO 2010 SOC. CONSORTILE A.R.L. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2011

IMERA SVILUPPO 2010 SOC. CONSORTILE A.R.L. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2011 IMERA SVILUPPO 2010 SOC. CONSORTILE A.R.L. Reg. Imp. 96015140823 Rea 259417 Sede in VIA GARIBALDI 2 C/O UFFICI COMUNALI - 90018 TERMINI IMERESE (PA) Capitale sociale Euro 100.000,00 di cui Euro 79.250,00

Dettagli

SCHEMA DI SVOLGIMENTO. Revisione legale dei conti: soggetti obbligati e principi di revisone. La relazione di revisione.

SCHEMA DI SVOLGIMENTO. Revisione legale dei conti: soggetti obbligati e principi di revisone. La relazione di revisione. TEMA N. 3 L istituto della revisione legale dei conti (TRACCIA ASSEGNATA ALL UNIVERISTÀ DI VERONA - I SESSIONE 2010) SCHEMA DI SVOLGIMENTO Revisione legale dei conti: soggetti obbligati e principi di revisone.

Dettagli

Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2012

Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2012 AMBRA-AGENZIA PER LA MOBILITA DEL BACINO DI RAVENNA SRL Codice fiscale 02143780399 Partita iva 02143780399 VIALE DELLA LIRICA 21-48124 RAVENNA RA Numero R.E.A. 175498 Registro Imprese di Ravenna n. 02143780399

Dettagli

CONTROLLI CONTABILI DI BILANCIO

CONTROLLI CONTABILI DI BILANCIO CONTROLLI CONTABILI DI BILANCIO Descrizione Verifiche Sì No Crediti verso soci Sono stati controllati gli importi ancora dovuti da parte dei Versamenti soci relativamente al capitale sottoscritto ma non

Dettagli

ESERCIZI DI CONTABILITA PRIMA PARTE

ESERCIZI DI CONTABILITA PRIMA PARTE ESERCIZI DI CONTABILITA PRIMA PARTE ACQUISTO E VENDITA: In data 1/7 la società X paga fitti passivi per euro 6000, con denaro in cassa. In data 3/7la società riscuote, in contanti, fitti attivi per euro

Dettagli

CONSORZIO POLO TECNOLOGICO MAGONA. Nota Integrativa al bilancio chiuso al 31/12/2012 redatta in forma abbreviata ai sensi dell'art. 2435 - bis c.c.

CONSORZIO POLO TECNOLOGICO MAGONA. Nota Integrativa al bilancio chiuso al 31/12/2012 redatta in forma abbreviata ai sensi dell'art. 2435 - bis c.c. Sede in CECINA - VIA MAGONA, ND Fondo consortile Euro 186.000 di cui versato Euro 172.114 Iscritta alla C.C.I.A.A. di LIVORNO Codice Fiscale e N. iscrizione Registro Imprese 01228620496 Partita IVA: 01228620496

Dettagli

ESERCITAZIONE: CONTABILITA E BILANCIO

ESERCITAZIONE: CONTABILITA E BILANCIO ESERCITAZIONE: CONTABILITA E BILANCIO L Alba Spa è società svolgente attività industriale e al 31/12/n prima di procedere alle scritture di assestamento di bilancio presenta le seguenti situazioni contabili:

Dettagli

LA FUSIONE Aspetti contabili

LA FUSIONE Aspetti contabili Università degli Studi di L Aquila Facoltà di Economia Corso di Tecnica professionale A.A. 2010-2011 LA FUSIONE Aspetti contabili Lezione del 29 novembre 2010 1 Bilancio post fusione Bilancio di apertura

Dettagli

ASSOCIAZIONE DI MUTUA ASSISTENZA TRA IL PERSONALE DELLA BANCA MPS NOTA INTEGRATIVA DEL RENDICONTO 2014 ESERCIZIO 1 GENNAIO 2014-31 DICEMBRE 2014

ASSOCIAZIONE DI MUTUA ASSISTENZA TRA IL PERSONALE DELLA BANCA MPS NOTA INTEGRATIVA DEL RENDICONTO 2014 ESERCIZIO 1 GENNAIO 2014-31 DICEMBRE 2014 ASSOCIAZIONE DI MUTUA ASSISTENZA TRA IL PERSONALE DELLA BANCA MPS NOTA INTEGRATIVA DEL RENDICONTO 2014 ESERCIZIO 1 GENNAIO 2014-31 DICEMBRE 2014 Introduzione Il Bilancio al 31 Dicembre 2014 è formato dallo

Dettagli

Metodologie e determinazioni quantitative d azienda

Metodologie e determinazioni quantitative d azienda Metodologie e determinazioni quantitative d azienda Conferimento (Cap. II) aspetti civilistici, economici, contabili e fiscali da G. Savioli (2008), Le operazioni di gestione straordinaria Lezioni della

Dettagli

INNOVAETICA SRL. Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro

INNOVAETICA SRL. Bilancio al 31-12-2014 Gli importi presenti sono espressi in Euro INNOVAETICA SRL Sede in ROMA Codice Fiscale 12170501006 - Numero Rea ROMA 1355872 P.I.: 12170501006 Capitale Sociale Euro 10.000 i.v. Forma giuridica: SOCIETA' A RESPONSABILITA' LIMITATA Società in liquidazione:

Dettagli

Adelante Dolmen società cooperativa sociale. Sede legale in Milano - Via Boltraffio, 21. Registro delle Imprese di Milano

Adelante Dolmen società cooperativa sociale. Sede legale in Milano - Via Boltraffio, 21. Registro delle Imprese di Milano Adelante Dolmen società cooperativa sociale Sede legale in Milano - Via Boltraffio, 21 Registro delle Imprese di Milano Codice fiscale e numero di iscrizione 12237260158 Numero di iscrizione all Albo delle

Dettagli

La trasformazione delle imposte anticipate in crediti di imposta dopo l intervento della Manovra Monti

La trasformazione delle imposte anticipate in crediti di imposta dopo l intervento della Manovra Monti Le novità civilistiche e fiscali per la stesura del bilancio di Fabio Giommoni * La trasformazione delle imposte anticipate in crediti di imposta dopo l intervento della Manovra Monti Il presente contributo

Dettagli

StarRock S.r.l. Bilancio 2014

StarRock S.r.l. Bilancio 2014 StarRock S.r.l. Bilancio 2014 Pagina 1 StarRock S.r.l. Sede legale in Milano 20135, Viale Sabotino 22 Capitale sociale sottoscritto Euro 35.910,84 i.v. Registro Imprese di Milano, Codice Fiscale, P.IVA

Dettagli

Repertorio n. CONVENZIONE PER LA CESSIONE IN PROPRIETA DI AREA P.E.E.P. GIA CONCESSA IN DIRITTO DI SUPERFICIE REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI ROCCASTRADA (Provincia di Grosseto) L anno duemila il giorno

Dettagli

(importi in euro) 31.12.2012 31.12.2011

(importi in euro) 31.12.2012 31.12.2011 Tirreno Acque S.c.r.l. - Bilancio finale di liquidazione Codice Fiscale 01500410509 Tirreno Acque - Società consortile a responsabilità limitata in liquidazione Capitale sociale 70.232,00 i.v. Sede in

Dettagli

I contributi pubblici nello IAS 20

I contributi pubblici nello IAS 20 I contributi pubblici nello IAS 20 di Paolo Moretti Il principio contabile internazionale IAS 20 fornisce le indicazioni in merito alle modalità di contabilizzazione ed informativa dei contributi pubblici,

Dettagli

Commento al tema di Economia aziendale

Commento al tema di Economia aziendale Commento al tema di Economia aziendale Il tema di Economia aziendale proposto negli Istituti Tecnici è incentrato sulla crisi finanziaria ed è articolato in una parte obbligatoria e tre percorsi alternativi

Dettagli

ESAME DI STATO ABILITANTE ALLA PROFESSIONE DI DOTTORE COMMERCIALISTA

ESAME DI STATO ABILITANTE ALLA PROFESSIONE DI DOTTORE COMMERCIALISTA ESAME DI STATO ABILITANTE ALLA PROFESSIONE DI DOTTORE COMMERCIALISTA TEMI SOTTOPOSTI AI CANDIDATI ANNO 2002 - SECONDA SESSIONE PRIMA PROVA SCRITTA PROVA N. 1 Il candidato rediga il bilancio di verifica

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Sessione ordinaria 2012 Seconda prova scritta Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca M730 - ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE CORSO DI ORDINAMENTO Indirizzo: GIURIDICO ECONOMICO

Dettagli

Alla fine dell anno considerato, lo Stato patrimoniale della società risulta il seguente:

Alla fine dell anno considerato, lo Stato patrimoniale della società risulta il seguente: CASO AZIENDALE 1 Costituzione di una spa, apporto di un azienda funzionante, contabilizzazione dell avviamento secondo i principi contabili nazionali e internazionali (IAS 36) di Manuel SALVAGGIO MateriA:

Dettagli

Ragioneria Generale e Applicata

Ragioneria Generale e Applicata IL BILANCIO Cosa è il bilancio? 1. E il documento che si redige il 31/12 di ogni anno sul quale confluiscono le rilevazioni sistemiche effettuate tramite la CO.GE. Si tratta del c.d. bilancio ordinario

Dettagli

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE AL BILANCIO CHIUSO AL 31.12.2009 VERBALE DEL 31 MARZO 2010

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE AL BILANCIO CHIUSO AL 31.12.2009 VERBALE DEL 31 MARZO 2010 RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE AL BILANCIO CHIUSO AL 31.12.2009 VERBALE DEL 31 MARZO 2010 Signori Soci, i Sindaci nell espletamento del mandato loro affidato dall assemblea dei soci, hanno provveduto,

Dettagli

ESAMI DI STATO PER L ABILITAZIONE ALL ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI DOTTORE COMMERCIALISTA PRIMA SESSIONE 2005 UNIVERSITA di FERRARA

ESAMI DI STATO PER L ABILITAZIONE ALL ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI DOTTORE COMMERCIALISTA PRIMA SESSIONE 2005 UNIVERSITA di FERRARA ESAMI DI STATO PER L ABILITAZIONE ALL ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE DI DOTTORE COMMERCIALISTA PRIMA SESSIONE 2005 UNIVERSITA di FERRARA Svolgimento della prima prova scritta I temi scelti dalla Commissione

Dettagli

IL REGIME FISCALE DELLE CESSIONI D AZIENDA

IL REGIME FISCALE DELLE CESSIONI D AZIENDA IL REGIME FISCALE DELLE CESSIONI D AZIENDA Il trasferimento dell azienda ed il trattamento fiscale connesso alle molteplici forme che tale operazione può assumere 1 Modalità di passaggio dell azienda:

Dettagli

Stazione di Erba - Anni 30

Stazione di Erba - Anni 30 1 Stazione di Erba - Anni 30 2 3 Eurocombi S.r.l. in liquidazione Liquidatore Massimo Stoppini BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2013 RELAZIONE SULLA GESTIONE 6 BILANCIO DI ESERCIZIO 31.12.2013 _ Situazione Patrimoniale

Dettagli

RELAZIONE DELL ORGANO AMMINISTRATIVO SUL PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE di IMMOBILIARE FINANZIARIA INDUSTRIALE PEDEMONTANA S.P.A.

RELAZIONE DELL ORGANO AMMINISTRATIVO SUL PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE di IMMOBILIARE FINANZIARIA INDUSTRIALE PEDEMONTANA S.P.A. RELAZIONE DELL ORGANO AMMINISTRATIVO SUL PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE di IMMOBILIARE FINANZIARIA INDUSTRIALE PEDEMONTANA S.P.A. in SETTENTRIONALE TRASPORTI S.P.A. redatto ai sensi dell art. 2501-quinquies

Dettagli

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio Tassonomia XBRL Principi Contabili Italiani Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio DICEMBRE 2015 Tavolo di lavoro società non quotate XBRL Italia Note Note Le tabelle con le

Dettagli

BILANCIO DI ESERCIZIO AL 31.10.2013 Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C.

BILANCIO DI ESERCIZIO AL 31.10.2013 Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. BILANCIO DI ESERCIZIO AL 31.10.2013 Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. Gli importi presenti sono espressi in unità di euro PREMESSA Signori Consorziati, il bilancio chiuso al 31.10.2013,

Dettagli

CONTRATTO DI CESSIONE D AZIENDA

CONTRATTO DI CESSIONE D AZIENDA CONTRATTO DI CESSIONE D AZIENDA Con la presente scrittura privata, da autenticarsi da parte di notaio ai sensi dell art. 2703 cod. civ. e in ossequio alle previsioni della legge 12 agosto 1993, n. 310,

Dettagli

BILANCIO ECONOMICO RILEVAZIONI NEL SISTEMA CONTABILE

BILANCIO ECONOMICO RILEVAZIONI NEL SISTEMA CONTABILE BILANCIO ECONOMICO RILEVAZIONI NEL SISTEMA CONTABILE Lezione n 9-10 Maggio 2013 Alberto Balducci IL SISTEMA CONTABILE DELL AZIENDA A.S.L. 2 OBIETTIVI DELL IMPIANTO CONTABILE DELL AZIENDA ASL 1) RILEVARE

Dettagli

CONTABILITÀ ECONOMICA

CONTABILITÀ ECONOMICA CONTABILITÀ ECONOMICA PREVISIONE LIQUIDAZIONE RILEVAZIONE DEI MOVIMENTI MONETARI RICLASSIFICAZIONE DEI MOVIMENTI MONETARI IN BASE ALLA CAUSALE ECONOMICA: DI CAPITALE FINANZIARIO E DI REDDITO RILEVAZIONE

Dettagli

MAGIC DOODLE SOC. COOP. SOCIALE A R.L. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2011

MAGIC DOODLE SOC. COOP. SOCIALE A R.L. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2011 MAGIC DOODLE SOC. COOP. SOCIALE A R.L. Reg. Imp. 07068730725 Rea 529866 Sede in VIA ROSARIO LIVATINO - 70125 BARI (BA) Capitale sociale Euro 5.000,00 I.V. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2011

Dettagli

Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2013

Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2013 AMBRA-AGENZIA PER LA MOBILITA DEL BACINO DI RAVENNA SRL Codice fiscale 02143780399 Partita iva 02143780399 VIALE DELLA LIRICA 21-48124 RAVENNA RA Numero R.E.A. 175498 Registro Imprese di Ravenna n. 02143780399

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA FACOLTA DI ECONOMIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA FACOLTA DI ECONOMIA Le problematiche civilistiche e fiscali delle operazioni di finanza strutturata bancaria e dei fondi immobiliari UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PARMA FACOLTA DI ECONOMIA Lezione del 11 febbraio 2014 Lezione

Dettagli

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio

Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio Tassonomia XBRL Principi Contabili Italiani Contenuto tabellare della nota integrativa al bilancio d'esercizio VERSIONE OTTOBRE 2014 Tavolo di lavoro società non quotate XBRL Italia Versione: 20141024-1

Dettagli

LE MODALITÀ DI DETERMINAZIONE DELL IRAP NELLE IMPRESE INDIVIDUALI E NELLE

LE MODALITÀ DI DETERMINAZIONE DELL IRAP NELLE IMPRESE INDIVIDUALI E NELLE LE MODALITÀ DI DETERMINAZIONE DELL IRAP NELLE IMPRESE INDIVIDUALI E NELLE SOCIETÀ DI PERSONE La base imponibile Irap delle imprese individuali e delle società di persone, secondo quanto stabilito dall

Dettagli

A) VALORE DELLA PRODUZIONE

A) VALORE DELLA PRODUZIONE CONTO ECONOMICO A) VALORE DELLA PRODUZIONE: 1) Ricavi delle vendite e delle prestazioni merci conto vendite - resi su vendite - ribassi e abbuoni passivi 2) Variazioni delle rimanenze di prodotti in corso

Dettagli

La vendita di beni e la prestazione di servizi competenza temporale rilevare nel momento in cui i beni sono consegnati ovvero i servizi sono resi

La vendita di beni e la prestazione di servizi competenza temporale rilevare  nel momento in cui i beni sono consegnati ovvero i servizi sono resi La vendita di beni e la prestazione di servizi L operazione di vendita, analogamente all operazione di acquisto, è caratterizzata da uno schema di svolgimento tipico composto in particolare dalle seguenti

Dettagli

APPLIED RESEARCH TO TECHNOL. SRL

APPLIED RESEARCH TO TECHNOL. SRL APPLIED RESEARCH TO TECHNOL. SRL Sede in VIA CRISTOFORO COLOMBO 440-00145 ROMA (RM) Codice Fiscale 12543671007 - Numero Rea RM 000001382153 P.I.: 12543671007 Capitale Sociale Euro 10.000 i.v. Forma giuridica:

Dettagli

LIBERA ASSOCIAZIONI NOMI E NUMERI CONTRO LE MAFIE

LIBERA ASSOCIAZIONI NOMI E NUMERI CONTRO LE MAFIE LIBERA ASSOCIAZIONI NOMI E NUMERI CONTRO LE MAFIE ----------------------- NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO D'ESERCIZIO 2013 PREMESSA Il Bilancio che viene sottoposto alla vostra approvazione è costituito dallo

Dettagli

Associazione Intercomunale per Esercizio Sociale Consorzio per i Servizi alla Persona REGOLAMENTO DI CONTABILITA E GESTIONE PATRIMONIALE

Associazione Intercomunale per Esercizio Sociale Consorzio per i Servizi alla Persona REGOLAMENTO DI CONTABILITA E GESTIONE PATRIMONIALE Associazione Intercomunale per Esercizio Sociale Consorzio per i Servizi alla Persona REGOLAMENTO DI CONTABILITA E GESTIONE PATRIMONIALE SOMMARIO Art. 1 - Principi generali Pag. 3 Art. 2 - Esercizi Pag.

Dettagli

Elaborazione del bilancio d esercizio

Elaborazione del bilancio d esercizio Esercitazioni svolte 2014 Scuola Duemila 1 Esercitazione n. 7 Elaborazione del bilancio d esercizio Antonia Mente COMPETENZE ABILITÀ CONOSCENZE Individuare e accedere alla normativa pubblicistica, civilistica

Dettagli

COLLEGIO GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DI MONZA E BRIANZA. Sede legale: Via G. Ferrari 39 20052 MONZA (MI) C.F. 94606270158

COLLEGIO GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DI MONZA E BRIANZA. Sede legale: Via G. Ferrari 39 20052 MONZA (MI) C.F. 94606270158 COLLEGIO GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DI MONZA E BRIANZA Sede legale: Via G. Ferrari 39 20052 MONZA (MI) C.F. 94606270158 NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 Premessa Il Bilancio che

Dettagli

MAGIC DOODLE SOC. COOP. SOCIALE A R.L. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2010

MAGIC DOODLE SOC. COOP. SOCIALE A R.L. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2010 MAGIC DOODLE SOC. COOP. SOCIALE A R.L. Reg. Imp. 07068730725 Rea 529866 Sede in VIA ROSARIO LIVATINO - 70125 BARI (BA) Capitale sociale Euro 3.000,00 i.v. Nota integrativa al bilancio chiuso il 31/12/2010

Dettagli

CONTABILITA GENERALE REGOLE PER LE REGISTRAZIONI CONTABILI SCRITTURE DI COSTITUZIONE

CONTABILITA GENERALE REGOLE PER LE REGISTRAZIONI CONTABILI SCRITTURE DI COSTITUZIONE CONTABILITA GENERALE 15 REGOLE PER LE REGISTRAZIONI CONTABILI E SCRITTURE DI COSTITUZIONE 3 novembre 2006 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1 Contabilità Generale

Dettagli

LEASING, LEASE-BACK E FACTORING

LEASING, LEASE-BACK E FACTORING ESERCIZIO 1 MAXICANONE DI LEASING LEASING, LEASE-BACK E FACTORING Il contratto di leasing può prevedere, oltre ai canoni mensili, il pagamento di un maxicanone iniziale. In tale ipotesi la quota del canone

Dettagli

CRESUD S.P.A. Sede: Milano P.le Principessa Clotilde, 6. Capitale Sociale: EURO 1.450.000. i.v. Registro delle Imprese C.C.I.A.A.

CRESUD S.P.A. Sede: Milano P.le Principessa Clotilde, 6. Capitale Sociale: EURO 1.450.000. i.v. Registro delle Imprese C.C.I.A.A. CRESUD S.P.A. Sede: Milano P.le Principessa Clotilde, 6 Capitale Sociale: EURO 1.450.000. i.v. Registro delle Imprese C.C.I.A.A. Milano REA n. 1693279 Codice fiscale e partita Iva: 03508790171 NOTA INTEGRATIVA

Dettagli

ESERCIZIO N.1. Sia dato il seguente Stato Patrimoniale della società Fraxa alla chiusura dell esercizio 2001

ESERCIZIO N.1. Sia dato il seguente Stato Patrimoniale della società Fraxa alla chiusura dell esercizio 2001 ESERCIZIO N.1 Sia dato il seguente Stato Patrimoniale della società Fraxa alla chiusura dell esercizio 2001 Stato Patrimoniale al 31.12.2001 B) IMMOBILIZZAZIONI A) PATRIMONIO NETTO I Immobilizzazioni immateriali

Dettagli

(anno n e anno n+1) Anno N. 20/04 sottoscrizione da parte degli azionisti di 100.000 azioni del valore nominale di 10.

(anno n e anno n+1) Anno N. 20/04 sottoscrizione da parte degli azionisti di 100.000 azioni del valore nominale di 10. ESERCITAZIONE N 2 (anno n e anno n+1) In questa esercitazione, partendo dalla costituzione di una S.p.A., vengono eseguite le scritture continuative relative alle operazioni svolte durante l esercizio;

Dettagli

Albez edutainment production. La costituzione. Classe III ITC

Albez edutainment production. La costituzione. Classe III ITC Albez edutainment production La costituzione Classe III ITC 1 La costituzione di un impresa Adempimenti giuridici e fiscali costituzione impresa commerciale individuale Ottenere autorizzazioni (amministrative

Dettagli

TRACCIA SOLUZIONE ESAME DI CONTABILITA AZIENDALE E BILANCIO 21 LUGLIO 2006

TRACCIA SOLUZIONE ESAME DI CONTABILITA AZIENDALE E BILANCIO 21 LUGLIO 2006 TRACCIA SOLUZIONE ESAME DI CONTABILITA AZIENDALE E BILANCIO 21 LUGLIO 2006 a cura di Ericka Costa SCRITTURE IN P.D. 1. L utile dell esercizio precedente viene distribuito come segue: 7.000 tra i soci,

Dettagli

La liquidazione societaria: Bilanci e tassazione

La liquidazione societaria: Bilanci e tassazione La liquidazione societaria: Bilanci e tassazione Finalità della liquidazione Trasformazione in denaro delle attività Estinzione delle passività Distribuzione tra i soci dell attivo netto residuo Cause

Dettagli

OPERAZIONI DI INVESTIMENTO PLURIENNALE: Accadimenti e Alienazione

OPERAZIONI DI INVESTIMENTO PLURIENNALE: Accadimenti e Alienazione OPERAZIONI DI INVESTIMENTO PLURIENNALE: Accadimenti e Alienazione Prof. Fabio Corno Dott. Stefano Colombo Milano, febbraio 2013 Le operazioni di investimento pluriennale: gli accadimenti e l alienazione

Dettagli

LA REDAZIONE DEL LIBRO DEGLI INVENTARI

LA REDAZIONE DEL LIBRO DEGLI INVENTARI LA REDAZIONE DEL LIBRO DEGLI INVENTARI a cura di CELESTE VIVENZI PREMESSA NORMATIVA ll libro inventari è un adempimento posto a carico dell imprenditore che esercita un attività commerciale, disciplinato

Dettagli

Albez edutainment production. Il patrimonio. Classe III ITC

Albez edutainment production. Il patrimonio. Classe III ITC Albez edutainment production Il patrimonio Classe III ITC Alla fine di questo modulo sarete in grado di: Conoscere la condizione di equilibrio patrimoniale e finanziario di un impresa Conoscere e classificare

Dettagli

Il bilancio corrisponde alle scritture contabili regolarmente tenute e così si riassume:

Il bilancio corrisponde alle scritture contabili regolarmente tenute e così si riassume: Bilancio finale di liquidazione ex art. 2492 c.c. (al 30/09/2011)) ATTIVITA' Cassa Contanti C/deposito liquidatori 572,00 Crediti v/erario IVA Crediti v/erario IRES Crediti v/erario IRAP TOTALE ATTIVITA'

Dettagli