SERVIZIO STATUTO E REGOLAMENTI IL RETTORE DECRETA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SERVIZIO STATUTO E REGOLAMENTI IL RETTORE DECRETA"

Transcript

1 SERVIZIO STATUTO E REGOLAMENTI Decreto n. 27 Regolamento per l'assunzione di Collaboratori di ricerca a tempo determinato per attività connesse a programmi di ricerca. Prot. n Titolo: I Classe 3 IL RETTORE Viste le leggi n.230 e n.168; Visto lo Statuto dell'università degli Studi di Padova; Visto il vigente "Regolamento per l'assunzione di collaboratori di ricerca a tempo determinato per attività connesse a programmi di ricerca Internazionali" emanato con D.R. n. 456 del ; Vista la deliberazione del Consiglio di Amministrazione del ; Visto la deliberazione del Senato Accademico del ; DECRETA Viene emanato il "Regolamento per l'assunzione di collaboratori di ricerca a tempo determinato per attività connesse a programmi di ricerca" che è parte integrante del presente decreto ed entra in vigore dalla data del decreto stesso. Il presente Regolamento sostituisce il vigente "Regolamento per l'assunzione di collaboratori di ricerca a tempo determinato per attività connesse a programmi di ricerca Internazionali". Padova, 10 gennaio 2003 IL RETTORE

2 REGOLAMENTO PER L'ASSUNZIONE DI COLLABORATORI DI RICERCA A TEMPO DETERMINATO PER ATTIVITA' CONNESSE A PROGRAMMI DI RICERCA Costituiscono riferimento per il presente Regolamento: - legge , n Statuto dell'università degli studi di Padova - Ministeriale , prot. ACG/4.1 (7 - A) 678/97 - Legge , n Ministeriale , prot. n D.L.vo , n Regolamento generale di Ateneo per l Amministrazione, la Finanza e la Contabilità Art. 1 - Oggetto del Regolamento In base al presente Regolamento, l'università degli studi di Padova può stipulare, contratti per collaboratori di ricerca, con rapporto di lavoro a tempo determinato, per l'attuazione di programmi di ricerca specifici e di durata limitata. I suddetti rapporti sono a tempo pieno, ovvero a tempo definito qualora il programma di ricerca lo preveda. Art. 2 Procedure di attivazione Sono abilitati a porre in essere rapporti di lavoro previsti dal presente regolamento, oltre ai Dipartimenti, i Centri a gestione autonoma. Altre strutture universitarie possono essere abilitate con deliberazione del Consiglio di Amministrazione. Le strutture che intendono attivare i contratti di cui all art. 1 devono deliberarne l attivazione indicando: a) il programma di ricerca e la sua durata; b) la durata del contratto; c) i motivi per cui, in relazione all'attuazione del programma stesso, si rende necessaria l'accensione del contratto per l'assunzione di collaboratori di ricerca, con esplicitazione delle ragioni di carattere tecnico, produttivo e organizzativo; d) i compiti che verranno affidati al collaboratore di ricerca, che non devono essere di esclusivo supporto tecnico; e) i requisiti che il collaboratore deve possedere per lo svolgimento dei compiti sopra indicati con l individuazione di uno dei seguenti livelli: I livello: riferito ai laureati con dottorato di ricerca o i laureati in possesso di idoneo e documentato curriculum scientifico di durata complessiva almeno triennale, successiva al conseguimento della laurea, nel settore scientifico connesso all'attività di ricerca oggetto della collaborazione.

3 Per i progetti di ricerca internazionale che lo prevedano, è ammesso il possesso del solo il diploma di Laurea quadriennale o specialistica o altro titolo di studio straniero ritenuto corrispondente; II livello: riferito a laureati con dottorato di ricerca ed ulteriore esperienza scientifica postdottorato almeno biennale o con idonea e documentata esperienza scientifica post-laurea almeno quinquennale nel settore scientifico connesso all'attività di ricerca oggetto della collaborazione; III livello: riferito a laureati con esperienza scientifica almeno decennale di cui almeno tre anni con responsabilità in attività di ricerca all estero, comprovata da pubblicazioni su riviste internazionali, nella tematica scientifica prevista nel Progetto; f) la copertura finanziaria, che deve comprendere le trattenute lorde a carico del Dipendente e gli oneri a carico dell Ente, tenendo conto che la spesa complessiva inerente il contratto è a carico del finanziamento del programma di ricerca e grava sul bilancio della struttura deliberante; g) il trattamento economico con riferimento ai parametri stabiliti dal C.d.A., che non potrà comunque eccedere eventuali limiti previsti dalle norme dell Ente erogatore del finanziamento. Art. 3 - Avviso di selezione L'assunzione del personale di cui al presente Regolamento si attua mediante procedura di valutazione comparativa, fatta eccezione per quanto è previsto dall'ultimo comma del presente articolo. Il relativo avviso, emanato dalla struttura proponente, deve essere esposto per almeno 15 gg. all'albo della struttura interessata, all'albo ufficiale dell'università nonché, contestualmente, sul sito Internet dell'università. Esso deve contenere: 1. L'individuazione del programma di ricerca; 2. l'indicazione dell'area scientifica su cui dovranno vertere i titoli da valutare per la selezione del candidato e i requisiti individuati nella deliberazione di cui al precedente art. 2; 3. la tipologia e la durata del rapporto a tempo determinato, tenuto conto di quanto è stabilito nel successivo art. 8; 4. il trattamento retributivo; 5. particolari condizioni eventualmente previste dal programma di ricerca; 6. indicazione del termine di presentazione della domanda, che non deve essere inferiore a 15 gg., decorrenti dalla data di affissione. Qualora l'ente erogatore del finanziamento abbia già provveduto a selezionare il collaboratore di ricerca, la struttura di ricerca ne prende atto e delibera sull'accettazione del personale selezionato, non procedendo alla selezione di cui ai successivi articoli. Art. 4 Ammissione

4 Sono ammessi a partecipare alla selezione i candidati in possesso dei requisiti previsti dall'ordinamento vigente per il reclutamento alle dipendenze della pubblica amministrazione. Il bando dovrà definire l eventuale lingua straniera e il livello di conoscenza richiesto. Le domande di partecipazione, corredate dei titoli, devono essere presentate all'ufficio indicato nell'avviso di selezione entro il termine indicato nello stesso. Art. 5 - Commissione selezionatrice La Commissione selezionatrice è composta da tre membri; essa è nominata dal Direttore della Struttura interessata, è presieduta dal responsabile del programma di ricerca ed è composta da altri due membri prescelti tra docenti afferenti ad aree scientifiche di riferimento affini a quella del programma stesso, ma non coinvolti nel programma di ricerca; in alternativa un membro può essere nominato tra esperti della materia del programma di ricerca, anche non universitari. Funge da segretario la persona nominata dal Direttore. Le spese di funzionamento della Commissione gravano sui fondi attribuiti ai progetti di ricerca, di norma alla voce "spese generali". Art. 6 Selezione La selezione avviene mediante valutazione dei titoli eventualmente integrata da colloquio e da un'eventuale prova di contenuto teorico/pratico. La Commissione predetermina i criteri di valutazione. Gli atti della Commissione sono approvati con provvedimento del Direttore della Struttura interessata. Art. 7 - Contratto di lavoro L'assunzione dei collaboratori di ricerca di cui al presente Regolamento avviene mediante stipulazione di contratto, che deve riportare: 1. l'individuazione dei compiti affidati al collaboratore; 2. l'indicazione della tipologia e della durata del rapporto temporaneo di lavoro, della data di inizio e del termine finale del rapporto stesso; 3. il trattamento retributivo, in conformità a quanto previsto dall'avviso di selezione; 4. qualora l'assunzione del collaboratore di ricerca si verifichi presso una struttura della Facoltà di Medicina e Chirurgia convenzionata con il Sistema Sanitario Nazionale, e il collaboratore svolga, nell'ambito dell'attività di ricerca prevista dal contratto, anche attività assistenziale, il Direttore della struttura ne deve comunicare il nominativo all'amministrazione centrale. La misura del trattamento di missione viene stabilita dalla struttura. Il contratto di lavoro, redatto in forma scritta, è sottoscritto dal collaboratore di ricerca selezionato, dal Direttore della Struttura interessata e dal Responsabile della Ricerca.

5 Il titolare del contratto di lavoro presta la propria opera sotto la direzione del responsabile del programma di ricerca. Ai collaboratori di ricerca assunti in base al presente Regolamento non possono essere affidati compiti inerenti la didattica ad eccezione di attività seminariali volontarie. Art. 8 - Durata del rapporto di lavoro La durata del contratto di lavoro è riferita alla durata del programma di ricerca. Il contratto può essere prorogato solo quando la durata iniziale sia inferiore a tre anni e comunque l eventuale proroga è ammessa solo una volta e non potrà superare complessivamente i tre anni di rapporto di lavoro a tempo determinato. La proroga del contratto deve essere motivata da esigenze contingenti ed imprevedibili, e deve riferirsi alle stesse attività di ricerca per le quali è stato stipulato il contratto stesso. La richiesta di proroga è presentata dal responsabile del programma di ricerca, ed è approvata dal Consiglio della Struttura interessata.. Art. 9 Articolazione temporale dell attività lavorativa Il personale di cui al presente Regolamento, con rapporto di lavoro a tempo pieno, articola la propria prestazione lavorativa su di un arco di giorni per settimana stabilito dal responsabile del programma di ricerca in relazione agli aspetti organizzativi di attuazione del programma stesso." "Il personale di cui all'art. 1 deve presentare un'auto certificazione mensile delle ore giornaliere dedicate al progetto di ricerca sottoscritta dal responsabile del progetto stesso qualora sia richiesto dal contratto. Al personale di cui al presente regolamento si applica il regime di incompatibilità vigente per i dipendenti delle pubbliche amministrazioni. Art. 10 Proprietà intellettuale L eventuale realizzazione di una innovazione, suscettibile di brevettazione, realizzata dal personale di cui al presente Regolamento, nell espletamento delle proprie mansioni, viene disciplinata in conformità alla normativa vigente in materia, al Regolamento di Ateneo e alle eventuali clausole contrattuali di riferimento. Art Cessazione del rapporto Il rapporto di lavoro cessa: a) alla scadenza del termine contrattuale; b) per giusta causa ai sensi dell'art C.C.;

6 c) per altre ipotesi di risoluzione previste dal contratto con l obbligo del preavviso nei termini prevista dal contratto. Art. 12 Responsabilità Assunzioni attuate in violazione di quanto è stabilito nel presente Regolamento ricadono nella responsabilità personale dello stipulante. Il Direttore della Struttura interessata è responsabile degli atti negoziali relativi alla costituzione, alla gestione e alla estinzione del rapporto di lavoro di cui al presente regolamento. Disposizioni finali Ulteriori figure di collaboratori 1. Al di fuori delle ipotesi previste dal presente Regolamento, nell ambito del programma di ricerca per specifiche prestazioni previste dal programma stesso, qualora si verificassero nel corso della sua attuazione necessarie ed imprevedibili esigenze, è possibile stipulare appositi contratti con giovani laureati anche se non in possesso degli altri requisiti di cui all art. 2 di cui sopra, secondo quanto previsto dall art. 51, comma 6, della Legge 449/97 e dagli artt e seguenti del C.C. 2. I suddetti contratti non danno luogo a diritti in ordine all assunzione dei soggetti di cui al primo comma.

7 (fac-simile) CONTRATTO DI ASSUNZIONE DI COLLABORATORI DI RICERCA A TEMPO DETERMINATO PER ATTIVITÀ CONNESSE A PROGRAMMI DI RICERCA Tra: L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA (di seguito Università ) DIPARTIMENTO/CENTRO di.., con sede in., rappresentata dal Direttore, Prof.., domiciliato per la carica presso la sede del Dipartimento/Centro., e il/la Dott., nato a., il.., residente in.., Via.., n...., Cod. Fiscale, (di seguito "Collaboratore di ricerca"), PREMESSO - che con D.R. n.. del l'università ha approvato il Regolamento per l'assunzione di collaboratori di ricerca a tempo determinato per attività connesse a programmi di ricerca; - che (riferimento all'avviso di selezione: n, data, indicazione del programma di ricerca) - che (riferimento al provvedimento del Direttore del Dip./Centro che approva gli atti della selezione e individua il vincitore) Ciò premesso e consensualmente assunto come parte integrante del presente contratto SI CONVIENE E SI STIPULA quanto segue: Art. 1 - Consenso delle parti L'Università degli Studi di Padova - Dipartimento/Centro di.. assume con rapporto di lavoro subordinato a tempo determinato il/la Dott. in qualità di collaboratore di ricerca per lo svolgimento dell'attività connessa al programma di ricerca indicato in premessa, con esclusione delle attività didattiche. 1. Il/la Dott.. accetta l'incarico di collaboratore di ricerca e si impegna a svolgere i compiti indicati nell'art. 3 del presente contratto. Art. 2 - Sede di lavoro 1. Il Collaboratore di ricerca svolgerà la propria attività presso la sede del Dipartimento/Centro di.. dell'università o in altra sede individuata dal responsabile del programma di ricerca. Art. 3 Compiti 1. Il Collaboratore di ricerca si impegna a svolgere, sotto la direzione del responsabile del programma di ricerca, le seguenti attività: (descrivere i compiti affidati - cfr. art. 7 Reg.) 2. Il Collaboratore di ricerca si impegna a presentare un autocertificazione mensile delle ore giornaliere dedicate al progetto di ricerca sottoscritta dal responsabile del progetto stesso, se previsto dal contratto. 3. Al termine del contratto, e in ogni caso alla cessazione del rapporto di lavoro, il collaboratore di ricerca si impegna a consegnare i risultati dell'attività svolta al responsabile del programma di ricerca. Art. 4 - Durata del contratto 1. Le parti concordano che il presente contratto decorra dal e termini il.. (Attenzione: solo se il presente contratto ha durata inferiore a tre anni può essere inserito il seguente comma:2. Il presente contratto potrà essere prorogato con successivo accordo scritto per non più di una volta, e comunque per un tempo complessivo non superiore ai tre anni, in presenza di esigenze contingenti e funzionali alla realizzazione del programma di ricerca descritto in premessa) (Cfr. Art. 8 Reg.) Art. 5 - Tempo di impiego, orario di lavoro 1. Il rapporto di lavoro regolato dal presente contratto è a tempo.(pieno/definito).

8 2. La prestazione lavorativa disciplinata dal presente contratto si articola in n... ore, distribuite su di un arco di n.. giorni per settimana, salvo diversa distribuzione disposta dal responsabile del programma di ricerca e motivata da esigenze funzionali alla realizzazione del programma stesso. Art. 6 - Riposo settimanale e ferie 1. Il collaboratore di ricerca ha diritto ad un giorno di riposo ogni settimana, di norma in coincidenza con la domenica. 2. Il collaboratore di ricerca ha diritto altresì ad usufruire di un periodo di ferie retribuito secondo le modalità indicate dall'art. 4 del D.P.R , n. 395, in proporzione alla durata della prestazione lavorativa. La mancata fruizione del periodo di ferie non dà luogo alla corresponsione di compensi sostitutivi, salvo che all'atto della risoluzione del rapporto di lavoro queste non siano state godute per esigenze connesse alla realizzazione del programma di ricerca. Art. 7 - Assenze per malattia, maternità e infortunio 1. In caso di assenza per malattia, maternità e infortunio al collaboratore di ricerca assunto in base al presente contratto si applicano le disposizioni vigenti per i rapporti di lavoro subordinato a tempo determinato. Art. 8 - Trattamento economico 1. Il trattamento retributivo del collaboratore di ricerca è fissato in complessive Euro.. al lordo di oneri e ritenute di legge ed è corrisposto in n.. mensilità; alla conclusione del rapporto di lavoro, sarà corrisposto il trattamento previsto dalla legislazione vigente 2. Al collaboratore di ricerca sono rimborsate le spese documentate di missioni o trasferta autorizzate dal responsabile del programma di ricerca, secondo le tabelle previste per il personale universitario. Art. 9 - Trattamento previdenziale ed assistenziale 1. Al collaboratore di ricerca si applica il trattamento previdenziale ed assistenziale previsto dalle vigenti disposizioni normative per i rapporti di lavoro subordinato a tempo determinato. Art Estinzione del rapporto di lavoro 1. Il rapporto di lavoro regolato dal presente contratto si estingue alla scadenza dei termini di cui al precedente articolo Il rapporto di lavoro si estingue altresì a seguito di recesso per giusta causa esercitato da una delle parti ai sensi dell'art del Codice Civile, il preavviso deve essere espresso entro tre mesi. 3. L'Università si riserva inoltre la facoltà di recedere dal presente contratto nell'ipotesi in cui accerti, a seguito di dettagliata relazione da parte del responsabile del programma di ricerca, un rendimento insufficiente del collaboratore di ricerca nello svolgimento dell'attività oggetto del presente contratto. 4. Il contratto si intende, infine, risolto di diritto qualora l'università accerti che il collaboratore di ricerca nello svolgimento della propria attività non abbia adempiuto agli obblighi di cui al precedente articolo 3 Art. 11 (indicare le clausole specifiche relative alla materia dei diritti brevettuali;bisogna cioè stabilire, nel rispetto della normativa in vigore e delle eventuali condizioni contrattuali tra l ente erogatore e beneficiario, in che modo si vuole disciplinare l utilizzo di tali diritti.) Art Norma di rinvio 1. Per quanto non espressamente previsto dal presente contratto le parti rinviano a quanto

9 disposto dalle vigenti disposizioni normative per i rapporti di lavoro subordinato a tempo determinato. Art. 13 Registrazione 1. Il presente contratto sarà registrato solo in caso d'uso con spese a carico del collaboratore di ricerca. Art Sottoscrizione e lingua dell'accordo 1. Il presente contratto è firmato dalle parti contraenti in numero esemplari in lingua italiana e solo la versione in questa lingua fa fede. Padova, Il Responsabile della Ricerca (.) Il Direttore del Dipartimento/Centro Il Collaboratore di ricerca (Prof..) (Dott...) 8 Le parti dichiarano di aver letto e specificamente approvato, anche ai sensi dell'art C.C., la disposizione di cui all'art. 10 del presente contratto. Il Direttore del Dipartimento/Centro Il Collaboratore di ricerca (Prof..) (Dott...) 9 DIPARTIMENTO... Padova 049/

10 AVVISO DI SELEZIONE numero.. PER LA STIPULA DI N... CONTRATTI DI LAVORO SUBORDINATO A TEMPO DETERMINATO, di anni/mesi., LIVELLO.., PER ATTIVITA DI COLLABORAZIONE NELL AMBITO DEL PROGRAMMA DI RICERCA, NELL AREA SCIENTIFICA..- PRESSO IL DIPARTIMENTO DI. Vista la legge , n. 168 Visto il D.Lgs n. 368 Visto lo statuto dell Università degli studi di Padova Vista la Ministeriale , prot. ACG/4.1 (7-A) 678/97 Vista la Ministeriale , prot. n. 527 Visto il Regolamento dell Università degli Studi di Padova per l assunzione di collaboratori di ricerca a tempo determinato per attività connesse a programmi di ricerca Vista la copertura finanziaria L Università degli Studi di Padova Dipartimento/Centro di intende procedere alla selezione, mediante procedura di valutazione comparativa, per la stipula di n. contratti di lavoro subordinato, a tempo determinato di anni/mesi a tempo.(pieno/definito), per attività di collaborazione nell ambito del programma di ricerca (specificare anche eventuali condizioni previste dal programma di ricerca), nell area scientifica Il trattamento retributivo, comprensivo della 13^ mensilità, è corrisposto in n.mensilità; alla conclusione del rapporto di lavoro, sarà corrisposto il trattamento previsto dalla legislazione vigente. Art. 1 - Ammissione I candidati dovranno essere in possesso, alla data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di ammissione alla selezione, dei seguenti requisiti: 1. Requisiti indicati nella delibera del consiglio di dipartimento. 2. Se cittadino italiano: godimento dei diritti politici; ovvero, se cittadino non italiano, godimento dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o di provenienza; 3. Idoneità fisica all'impiego; 4. Essere in regola con le leggi sugli obblighi militari (solo per cittadini italiani); 5. (specificare l'eventuale lingua straniera di cui si richiede la conoscenza) 10 Art. 2 Contenuto delle domande I candidati, nella domanda di ammissione alla selezione, redatta in carta libera, dovranno dichiarare sotto la propria responsabilità il cognome e il nome; la cittadinanza; la data e il luogo di nascita; la residenza; l eventuale recapito telefonico, fax, ; le eventuali condanne penali riportate e i procedimenti penali eventualmente pendenti; il godimento dei diritti politici; la posizione riguardo agli obblighi militari; la puntuale dichiarazione del possesso dei requisiti elencati al punto 1) del precedente articolo e l'esatto recapito cui indirizzare eventuali comunicazioni. I candidati stranieri dovranno, altresì dichiarare di avere adeguata conoscenza della lingua italiana e di godere dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o di provenienza. Art. 3 Allegati alle domande La domanda deve essere corredata da: - qualsiasi titolo e pubblicazione ritenuti utili ai fini della valutazione comparativa, purchè

11 attinente all area scientifica sopra indicata - il curriculum della propria attività scientifica; - un elenco dei titoli e delle pubblicazioni presentati. Per i lavori stampati all'estero deve risultare la data e il luogo di pubblicazione. Per i lavori stampati in Italia debbono essere adempiuti gli obblighi previsti dall'art. 1 del Decreto Legislativo luogotenenziale 31 agosto 1945, n. 660 che consistono nella consegna da parte dello stampatore di quattro esemplari di ogni suo stampato o pubblicazione alla Prefettura della Provincia nella quale ha sede l'officina grafica e di un esemplare alla Procura della Repubblica. L'assolvimento di tali obblighi deve essere certificato da idonea documentazione, unita alla pubblicazione, che attesti l'avvenuto deposito, oppure da autocertificazione del candidato sotto la propria responsabilità, ai sensi dell'art. 47 del D.P.R. n. 445/2000. A. Tutta la documentazione deve essere presentata in carta semplice. I documenti, i titoli e le pubblicazioni possono essere prodotti in originale, in copia autenticata o in copia semplice accompagnata dalla dichiarazione di conformità all originale resa dal concorrente stesso ai sensi dell'art. 19 del D.P.R. 445/2000. (allegato A ). B. I cittadini italiani e della Comunità Europea possono ricorrere alla dichiarazione sostitutiva di certificazione per comprovare: titolo di studio o qualifica professionale, esami sostenuti; titolo di specializzazione, di abilitazione, di formazione, di aggiornamento e di qualificazione tecnica. (allegato A ). C. I cittadini extracomunitari regolarmente soggiornanti in Italia possono rendere le dichiarazioni sostitutive di certificazione e dell'atto di notorietà limitatamente agli stati, alle qualità personali e ai fatti certificabili o attestabili da parte di soggetti pubblici o privati italiani. D. Al di fuori dei casi previsti al punto C del presente articolo, i cittadini extracomunitari autorizzati a soggiornare in Italia possono utilizzare le dichiarazioni sostitutive di certificazione e dell'atto di notorietà nei casi in cui la produzione delle stesse avvenga in applicazione di convenzioni internazionali fra l'italia e il Paese di provenienza del dichiarante. E. Al di fuori dei casi di cui ai punti C e D del presente articolo gli stati, le qualità personali e i fatti, sono documentati mediante certificati o attestazioni rilasciati dalla competente autorità dello Stato estero, corredati di traduzione in lingua italiana autenticata dall'autorità consolare italiana che ne attesta la conformità all'originale. Art. 4 Modalità di presentazione delle domande La domanda, corredata dei titoli e delle pubblicazioni, dovrà essere consegnata al Dipartimento/Centro, via Padova, dal lunedì al venerdì dalle ore.. alle ore., ovvero inviata tramite raccomandata con avviso di ricevimento, al seguente indirizzo: ovvero tramite fax, al numero Il modulo della domanda è disponibile in via telematica al sito: Le domande dovranno essere presentate o spedite al predetto indirizzo entro e non oltre il termine perentorio del. La data di spedizione delle domande è comprovata dal timbro a data dell Ufficio Postale accettante. Art. 5 Prove d esame - Prove d esame: la selezione avviene mediante valutazione dei titoli (eventualmente integrata da un colloquio e/o da una prova di contenuto teorico/pratico sulle conoscenze tecniche richieste dal presente avviso). Del calendario delle prove viene data comunicazione scritta a ciascun candidato. Padova, Il Direttore del Dipartimento

12 ALLEGATO A DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE AI SENSI DELL ART. 46, D.P.R. 445/2000 DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL ATTO DI NOTORIETA AI SENSI DELL ART. 47, D.P.R. 445/2000 Il sottoscritto codice fiscale nato a prov. il sesso residente in via C.A.P. città prov. telefono consapevole delle sanzioni penali richiamate dall art. 76 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci DICHIARA Data FIRMA Allega fotocopia documento di riconoscimento se la dichiarazione non viene resa in presenza del dipendente addetto.

13

Regolamento per il reclutamento di ricercatori universitari a contratto a tempo determinato. Art.1 Ambito di applicazione

Regolamento per il reclutamento di ricercatori universitari a contratto a tempo determinato. Art.1 Ambito di applicazione Regolamento per il reclutamento di ricercatori universitari a contratto a tempo determinato Art.1 Ambito di applicazione Il presente Regolamento disciplina il reclutamento di personale addetto allo svolgimento

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I P A R M A

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I P A R M A Data pubblicazione dell avviso sul web: 3 NOVEMBRE 2014 Data di scadenza della selezione: 18 NOVEMBRE 2014 AVVISO DI SELEZIONE VISTO il Regolamento per l attribuzione di borse di ricerca emanato con D.R.

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER TITOLI E COLLOQUIO

AVVISO PUBBLICO PER TITOLI E COLLOQUIO Azienda Ospedaliera S. Antonio Abate di Gallarate Sede Legale: Largo Boito n 2 21013 GALLARATE (VA) Tel. 0331 751.111 Codice Fiscale Partita IVA: 02411250125 AVVISO PUBBLICO PER TITOLI E COLLOQUIO Si rende

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI, PER L AFFIDAMENTO DI 4 INCARICHI PER L ESPLETAMENTO DI ATTIVITA DI TUTORATO DEL CENTRO LINGUISTICO DI ATENEO

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI, PER L AFFIDAMENTO DI 4 INCARICHI PER L ESPLETAMENTO DI ATTIVITA DI TUTORATO DEL CENTRO LINGUISTICO DI ATENEO Prot. 15/05349-01 Scadenza 13/07/2015 AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI, PER L AFFIDAMENTO DI 4 INCARICHI PER L ESPLETAMENTO DI ATTIVITA DI TUTORATO DEL CENTRO LINGUISTICO DI ATENEO IL DIRETTORE

Dettagli

Rep.405/2015 Prot. 29680-VII/16 del 16/6/2015 L UNIVERSITÀ CA FOSCARI VENEZIA - DIPARTIMENTO DI ECONOMIA

Rep.405/2015 Prot. 29680-VII/16 del 16/6/2015 L UNIVERSITÀ CA FOSCARI VENEZIA - DIPARTIMENTO DI ECONOMIA AVVISO DI PROCEDURA COMPARATIVA PER L INDIVIDUAZIONE DI UNA RISORSA PER LO SVOLGIMENTO DELL ATTIVITÀ DI SCRITTURA DI TESTI E RACCOLTA DI MATERIALE PER LO SVILUPPO DI CONTENUTI DI UN APP PER SMARTPHONE

Dettagli

Regolamento per il reclutamento di ricercatori universitari a contratto a tempo determinato INDICE

Regolamento per il reclutamento di ricercatori universitari a contratto a tempo determinato INDICE INDICE REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI UNIVERSITARI A CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO Pag. 3 Art. 1 Ambito di applicazione Pag. 3 Art. 2 Finanziamento Pag. 3 Art. 3 Disciplina del rapporto

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO DI ATENEO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO DI ATENEO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente Regolamento disciplina il reclutamento di personale addetto allo svolgimento di attività

Dettagli

2. Le procedure di reclutamento, di cui al presente articolo, dovranno garantire oltre all adeguata pubblicità della selezione, l imparzialità nello

2. Le procedure di reclutamento, di cui al presente articolo, dovranno garantire oltre all adeguata pubblicità della selezione, l imparzialità nello REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE DI PERSONALE TECNICO-AMMINISTRATIVO A TEMPO DETERMINATO PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITÀ CONNESSE A PROGRAMMI DI RICERCA E PER L ATTIVAZIONE DI INFRASTRUTTURE TECNICHE COMPLESSE

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE LE MODALITA DI RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 24 DELLA LEGGE 30.12.2010, n.

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE LE MODALITA DI RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 24 DELLA LEGGE 30.12.2010, n. REGOLAMENTO DISCIPLINANTE LE MODALITA DI RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 24 DELLA LEGGE 30.12.2010, n. 240 ART. 1 Finalità 1. L Università degli Studi di Teramo, nell

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA AZIENDALE IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI ECONOMIA AZIENDALE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA AZIENDALE IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI ECONOMIA AZIENDALE Allegato a) Prot. N 841 Pos. N 21 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA AZIENDALE Modena, il 6 dicembre 2011 (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI ECONOMIA

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 14 DELLA LEGGE 230/05

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 14 DELLA LEGGE 230/05 Emanato con D.R. n. 301 del 16/4/2009, modificato con D.R. 57 del 3/02/2010 REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI RICERCATORI CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 14 DELLA LEGGE 230/05

Dettagli

SENATO ACCADEMICO. Art. 1. Finalità

SENATO ACCADEMICO. Art. 1. Finalità SENATO ACCADEMICO Regolamento per la costituzione di contratti per lo svolgimento di attività di ricerca presso l Università degli Studi di Palermo deliberato dal SA nella seduta del 14 aprile 2009 e modificato

Dettagli

ISTITUTO TUMORI GIOVANNI PAOLO II

ISTITUTO TUMORI GIOVANNI PAOLO II ISTITUTO TUMORI GIOVANNI PAOLO II I S T I T U T O DI R I C O V E R O E C U R A A C A R A T T E R E S C I E N T I F I C O Viale Orazio Flacco, 65-70124 Bari ITALIA Prot. n. Bari AVVISO A TUTTO IL PERSONALE

Dettagli

ANNO ACCADEMICO 2011/2012 FACOLTA DI SCIENZE MM.FF.NN.

ANNO ACCADEMICO 2011/2012 FACOLTA DI SCIENZE MM.FF.NN. ANNO ACCADEMICO 2011/2012 FACOLTA DI SCIENZE MM.FF.NN. BANDO PER CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO MEDIANTE CONTRATTI DI DIRITTO PRIVATO Si rende noto che il Consiglio della Facoltà di Scienze

Dettagli

AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA VALSASINO

AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA VALSASINO AZIENDA DI SERVIZI ALLA PERSONA VALSASINO (Ente di diritto pubblico ai sensi del D.Lgs. n. 207/2001 e Legge Regione Lombardia n. 1/2003) Prot. n. 1653/2015 SCADENZA PRESENTAZIONE DOMANDE: ORE 12,00 DEL

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA PUBBLICA SELEZIONE

AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA PUBBLICA SELEZIONE AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA PUBBLICA SELEZIONE Con deliberazione 3 novembre 2011 n. 487 é stata indetta nuova selezione per titoli e colloquio per il conferimento di n.1 incarico di Collaborazione Coordinata

Dettagli

BANDO N. 23/2015 Procedura comparativa per il conferimento di n. 1 incarico individuale con contratto di collaborazione coordinata e continuativa.

BANDO N. 23/2015 Procedura comparativa per il conferimento di n. 1 incarico individuale con contratto di collaborazione coordinata e continuativa. Prot. n. 436 del 05.08.2015 Class. VII/16 BANDO N. 23/2015 Procedura comparativa per il conferimento di n. 1 incarico individuale con contratto di collaborazione coordinata e continuativa. IL DIRETTORE

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE N. 19/DIP. ECONOMIA PER N. 1 BORSA DI STUDIO A PROGETTO. presso. Dipartimento di Economia ANNO 2010

BANDO DI SELEZIONE N. 19/DIP. ECONOMIA PER N. 1 BORSA DI STUDIO A PROGETTO. presso. Dipartimento di Economia ANNO 2010 ID 2004949 DD. 18.11.2010 BANDO DI SELEZIONE N. 19/DIP. ECONOMIA PER N. 1 BORSA DI STUDIO A PROGETTO presso Dipartimento di Economia ANNO 2010 Il termine ultimo di presentazione della domanda è: 16 dicembre

Dettagli

U.S.R. IL RETTORE DECRETA

U.S.R. IL RETTORE DECRETA DR/2015/3557 del 19/10/2015 Firmatari: MANFREDI Gaetano U.S.R. IL RETTORE VISTA la Legge 30/12/2010, n. 240 recante norme in materia di organizzazione delle università, di personale accademico e reclutamento,

Dettagli

(S.T.R.E.T.T.O) PON 2000/2006 Avv. 527 del 18/05/2005.

(S.T.R.E.T.T.O) PON 2000/2006 Avv. 527 del 18/05/2005. MUR Ministero dell Università e della Ricerca Università degli Studi di Messina Selezione per l affidamento di 4 (quattro) incarichi di collaborazione nell ambito del Progetto System for the Territorial

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DI UNA BORSA DI STUDIO IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA NATURA E DEL TERRITORIO

BANDO DI CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DI UNA BORSA DI STUDIO IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA NATURA E DEL TERRITORIO DECRETO N. 104/2014 SCADENZA ore 13:00 del 14.10.2014 PROT. N. 1870 del 01.10.2014 BANDO DI CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DI UNA BORSA DI STUDIO IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA NATURA E DEL

Dettagli

DECRETO RETTORALE N. 380/2014 IL RETTORE

DECRETO RETTORALE N. 380/2014 IL RETTORE DECRETO RETTORALE N. 380/2014 IL RETTORE Visto lo Statuto dell Università degli Studi di Urbino Carlo Bo, emanato con Decreto Rettorale n. 138/2012 del 2 aprile 2012, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale

Dettagli

BANDO DI CONCORSO A TEMPO DETERMINATO

BANDO DI CONCORSO A TEMPO DETERMINATO BANDO DI CONCORSO A TEMPO DETERMINATO Allegato A alla deliberazione N. 1005 del 16/12/2013. In esecuzione della deliberazione del Direttore Generale dell Azienda Sanitaria Locale N. 5 di Oristano N. 1005

Dettagli

Dipartimento di Matematica e Informatica AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

Dipartimento di Matematica e Informatica AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli Studi di Cagliari Via Ospedale 72, 09124 Cagliari tel. 070 675 8506, Fax 070 675 8504 E-mail: segmat@unica.it Viale Merello 92, 09123 Cagliari

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA ULSS N. 19 DI ADRIA BANDO DI AVVISO PUBBLICO PER CONFERIMENTO DI N 1 INCARICO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

REGIONE DEL VENETO AZIENDA ULSS N. 19 DI ADRIA BANDO DI AVVISO PUBBLICO PER CONFERIMENTO DI N 1 INCARICO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA PUBBLICATO ALL ALBO DELL AZIENDA ULSS N 19 DI ADRIA IN DATA 07 APRILE 2009 SCADE ALLE ORE 12,00 DEL GIORNO: 14 APRILE 2009. Prot. n 12210 REGIONE DEL VENETO AZIENDA ULSS N. 19 DI ADRIA BANDO DI AVVISO

Dettagli

Rep. N. 72/2015. prot.n. 37676/VII-16 del 28/07/2015 L UNIVERSITÀ CA FOSCARI VENEZIA - CENTRO LINGUISTICO DI ATENEO (C.L.A.

Rep. N. 72/2015. prot.n. 37676/VII-16 del 28/07/2015 L UNIVERSITÀ CA FOSCARI VENEZIA - CENTRO LINGUISTICO DI ATENEO (C.L.A. Oggetto: AVVISO DI PROCEDURA comparativa per la creazione di una graduatoria per l eventuale individuazione di collaboratori per esercitazioni linguistiche di tedesco scad. 04/09/2015 h 12:30 Rep. N. 72/2015

Dettagli

MODIFICA AL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 24 DELLA LEGGE 240/2010

MODIFICA AL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 24 DELLA LEGGE 240/2010 MODIFICA AL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 24 DELLA LEGGE 240/2010 Emanato con D.R. n. 12097 del 5.6.2012 Pubblicato all Albo Ufficiale dell Ateneo

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA Protocollo Generale UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA IL DIRETTORE GENERALE Vista la nota del 26.6.2014, prot. n. 76879-VII-1, con la quale il Presidente ed il Direttore

Dettagli

Dipartimento di Tecnologie per l Ambiente Costruito Università degli Studi G. d Annunzio di Chieti-Pescara

Dipartimento di Tecnologie per l Ambiente Costruito Università degli Studi G. d Annunzio di Chieti-Pescara BANDO PER IL CONFERIMENTO DI N. 8 BORSE DI STUDIO FINANZIATE DALL INAIL ABRUZZO PRESSO IL DIPARTIMENTO DI TECNOLOGIE PER L AMBIENTE COSTRUITO AFFISSO ALLA BACHECA DEL DIPARTIMENTO DI TECNOLOGIE PER L AMBIENTE

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

Bando di concorso per l attribuzione di una Borsa di Studio e di Approfondimento. Il Direttore del Dipartimento di Economia e Management

Bando di concorso per l attribuzione di una Borsa di Studio e di Approfondimento. Il Direttore del Dipartimento di Economia e Management Affisso all albo in data 08/09/2015 prot.n. 3154 Scadenza presentazione domande 24/09/2015 Bando di concorso per l attribuzione di una Borsa di Studio e di Approfondimento Il Direttore del Dipartimento

Dettagli

AVVISO DI PROCEDURA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO PER COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA PRESSO LA DIREZIONE GENERALE IL DIRETTORE GENERALE

AVVISO DI PROCEDURA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO PER COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA PRESSO LA DIREZIONE GENERALE IL DIRETTORE GENERALE Direzione del Personale e degli Affari Generali Dirigente: Dott. Ascenzo Farenti Unità Forme flessibili di lavoro e mobilità Responsabile: Dott.ssa Chiara Viviani Prot. n. 36957 del 02/10/2015 Pubblicato

Dettagli

PROCEDURA MASTER 3/14 BANDO PROT. N. 322/14U DEL 24/06/2014 DATA DI PUBBLICAZIONE: 24/06/2014 DATA DI SCADENZA: 08/07/2014

PROCEDURA MASTER 3/14 BANDO PROT. N. 322/14U DEL 24/06/2014 DATA DI PUBBLICAZIONE: 24/06/2014 DATA DI SCADENZA: 08/07/2014 PROCEDURA MASTER 3/14 BANDO PROT. N. 322/14U DEL 24/06/2014 DATA DI PUBBLICAZIONE: 24/06/2014 DATA DI SCADENZA: 08/07/2014 FACOLTÀ DI MEDICINA E ODONTOIATRIA Dipartimento di Neurologia e Psichiatria INSEGNAMENTO

Dettagli

SCADENZA BANDO 14 APRILE 2012 AZIENDA SANITARIA LOCALE RIETI AVVISO PER TITOLI E COLLOQUIO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO DI N.

SCADENZA BANDO 14 APRILE 2012 AZIENDA SANITARIA LOCALE RIETI AVVISO PER TITOLI E COLLOQUIO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO DI N. SCADENZA BANDO 14 APRILE 2012 AZIENDA SANITARIA LOCALE RIETI AVVISO PER TITOLI E COLLOQUIO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO DI N. 1 DIRIGENTE MEDICO DI ANANTOMIA PATOLOGICA In esecuzione della deliberazione

Dettagli

PUBBLICA. REQUISITI PER L AMMISSIONE AGLI ESAMI Art. 1

PUBBLICA. REQUISITI PER L AMMISSIONE AGLI ESAMI Art. 1 Ufficio Attività Produttive AVVISO PUBBLICO per il conseguimento delle abilitazioni all esercizio delle professioni di Guida turistica e Accompagnatore turistico da parte dei soggetti in possesso dei requisiti

Dettagli

DIRIGENTI MEDICI PER LE UU.OO. DI ACCETTAZIONE E PRONTO SOCCORSO

DIRIGENTI MEDICI PER LE UU.OO. DI ACCETTAZIONE E PRONTO SOCCORSO REGIONE DEL VENETO UNITÀ LOCALE SOCIO SANITARIA N. 1 Via Feltre n. 57-32100 BELLUNO Prot. n. 22318 /Pers. Belluno, 1 agosto 2011 AVVISO PUBBLICO In esecuzione della deliberazione n. 682 del 14.07.2011,

Dettagli

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA GESTIONALE

DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA GESTIONALE DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA GESTIONALE Repertorio n. 909/2014 ALBO DIG Prot. N. 37951 del 18/09/2014 Tit. VII Cl. 16 Fascicolo BANDO DELLA PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER IL CONFERIMENTO DI UN

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FOGGIA AVVISO DI VACANZA IL RETTORE. VISTA la Legge 30 dicembre 2010 n. 240;

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FOGGIA AVVISO DI VACANZA IL RETTORE. VISTA la Legge 30 dicembre 2010 n. 240; Protocollo n. 2071 - VII/1 Data 23.01.2014 Rep. D.R. n. 111-2014 Università di Foggia Area Risorse Umane Responsabile sig. Vincenzo Costantini Settore Personale Docente e Ricercatore Responsabile dott.ssa

Dettagli

Prot. n 5408/III/3 Pescara, 24 Novembre 2015 Repertorio n 170/2015 PER I SEGUENTI MODULI DISCIPLINARI: BASSO TUBA IL DIRETTORE

Prot. n 5408/III/3 Pescara, 24 Novembre 2015 Repertorio n 170/2015 PER I SEGUENTI MODULI DISCIPLINARI: BASSO TUBA IL DIRETTORE Prot. n 5408/III/3 Pescara, 24 Novembre 2015 Repertorio n 170/2015 BANDO DI SELEZIONE PUBBLICA PER TITOLI PER L INDIVIDUAZIONE DI DOCENTI A CONTRATTO PER I SEGUENTI MODULI DISCIPLINARI: BASSO TUBA IL DIRETTORE

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA ULSS N.19 DI ADRIA BANDO DI AVVISO PUBBLICO PER CONFERIMENTO DI N 1 INCARICO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

REGIONE DEL VENETO AZIENDA ULSS N.19 DI ADRIA BANDO DI AVVISO PUBBLICO PER CONFERIMENTO DI N 1 INCARICO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA PUBBLICATO ALL ALBO DELL AZIENDA ULSS N 19 DI ADRIA IN DATA 09 SETTEMBRE 2009 SCADE ALLE ORE 12,00 DEL GIORNO: 16 SETTEMBRE 2009 Prot. n 30531 REGIONE DEL VENETO AZIENDA ULSS N.19 DI ADRIA BANDO DI AVVISO

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO E LA DISCIPLINA DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO PRESSO LA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO E LA DISCIPLINA DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO PRESSO LA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO E LA DISCIPLINA DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO PRESSO LA Art. 1 (Finalità) 1 Emanato con D.D. n. 630 del 27/09/2011; modificato con D.R. n. 214 del 07/05/2014. 1. Il

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI Dipartimento di Scienze economiche e aziendali

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI Dipartimento di Scienze economiche e aziendali UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI Dipartimento di Scienze economiche e aziendali Rep. n. _854/2013 Prot. n. _854 del _15/07/2013 Anno 2013 Titolo _VII Classe 16 Fascicolo _1 Allegati _2 BANDO PER ATTRIBUZIONE

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO DIPARTIMENTO DI CHIMICA I.F.M.

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO DIPARTIMENTO DI CHIMICA I.F.M. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO DIPARTIMENTO DI CHIMICA I.F.M. COREP Consorzio per la ricerca e l Educazione Permanente Il COREP e il Dipartimento di Chimica I.F.M., nell ambito del Progetto PROVIN, iniziativa

Dettagli

IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO

IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA ELETTRICA ED ELETTRONICA Segreteria Amministrativa AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER SOLI TITOLI PER IL CONFERIMENTO DI N. 1 (UNO) INCARICO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

Dettagli

DIRETTORE della U.O.C. di CHIRURGIA MAXILLO-FACCIALE E ODONTOSTOMATOLOGIA

DIRETTORE della U.O.C. di CHIRURGIA MAXILLO-FACCIALE E ODONTOSTOMATOLOGIA REGIONE VENETO AZIENDA "UNITA' LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA" AVVISO PUBBLICO N. 201 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 44 in data 08.06.2012 SCADENZA DEL BANDO: 09.07.2012 In esecuzione del

Dettagli

Data di pubblicazione dell Avviso sul web: 3 febbraio 2015 Data di scadenza della selezione: 17 febbraio 2015 AVVISO DI SELEZIONE

Data di pubblicazione dell Avviso sul web: 3 febbraio 2015 Data di scadenza della selezione: 17 febbraio 2015 AVVISO DI SELEZIONE Data di pubblicazione dell Avviso sul web: 3 febbraio 2015 Data di scadenza della selezione: 17 febbraio 2015 AVVISO DI SELEZIONE VISTO il Regolamento per l'attribuzione di Borse di Ricerca emanato con

Dettagli

Bando n. 60/2015 È INDETTA

Bando n. 60/2015 È INDETTA Bando n. 60/2015 AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI n. 8 INCARICHI DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA DA ATTIVARE PER LE ESIGENZE DELLA FACOLTA DI LETTERE E FILOSOFIA.

Dettagli

Università degli Studi di Ferrara

Università degli Studi di Ferrara Prot.n. Titolo Categoria Fascicolo Repertorio n. DIPARTIMENTO DI IL DIRETTORE VISTO l art. 4 della legge 210/98 VISTO l art. 18, co. 5 della Legge 240 del 30.12.2010 (c.d. Gelmini), come modificato dall

Dettagli

Regione Veneto Azienda U.L.S.S. n. 22 Bussolengo AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO LIBERO PROFESSIONALE A N. 2 MEDICI ODONTOIATRI

Regione Veneto Azienda U.L.S.S. n. 22 Bussolengo AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO LIBERO PROFESSIONALE A N. 2 MEDICI ODONTOIATRI Regione Veneto Azienda U.L.S.S. n. 22 Bussolengo U.O.C. Servizio Risorse Umane e Relazioni Sindacali N. 69894 di prot. Bussolengo, 16/12/2015 AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO LIBERO PROFESSIONALE

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE PER N. 1 BORSA DI STUDIO A PROGETTO DAL TITOLO Castelli e siti d'altura nella toponomastica trentina. presso il

BANDO DI SELEZIONE PER N. 1 BORSA DI STUDIO A PROGETTO DAL TITOLO Castelli e siti d'altura nella toponomastica trentina. presso il BANDO DI SELEZIONE PER N. 1 BORSA DI STUDIO A PROGETTO DAL TITOLO Castelli e siti d'altura nella toponomastica trentina presso il DIPARTIMENTO DI FILOSOFIA, STORIA E BENI CULTURALI DECRETO NR. 3 DD. 2

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA AVVISO PUBBLICO

AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA AVVISO PUBBLICO AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA AVVISO PUBBLICO Con deliberazione 1 settembre 2010 n. 1231 é stata indetta selezione per il conferimento di n. 1 incarico di collaborazione coordinata e continuativa ad un

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Dipartimento di Studi Umanistici

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Dipartimento di Studi Umanistici UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Dipartimento di Studi Umanistici Rif. BS/16/2014 BANDO DI SELEZIONE PER L ASSEGNAZIONE DI UNA BORSA DI STUDIO AVENTE AD OGGETTO ATTIVITÀ DI RICERCA DA SVOLGERSI

Dettagli

Procedura MASTER 5/2014

Procedura MASTER 5/2014 Prot.: 161/2014 AFFISSIONE: 4 aprile 2014 Pos.: III.15 SCADENZA: 18 aprile 2014 AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI DOCENZA A TITOLO ONEROSO Procedura MASTER 5/2014 Vista:

Dettagli

POLITECNICO DI BARI DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE

POLITECNICO DI BARI DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE Prot. N. 325 Bando di concorso per l assegnazione di n. 1 borsa di studio finanziata nell ambito dell attività del Progetto Strategico di Ricerca industriale connesso con la strategia realizzativa elaborata

Dettagli

BANDO N. 2913. SCADENZA: 25 febbraio 2015

BANDO N. 2913. SCADENZA: 25 febbraio 2015 ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA AREA DEI SERVIZI AGLI STUDENTI Settore Diritto allo Studio - Ufficio borse di studio BANDO N. 2913 SCADENZA: 25 febbraio 2015 Bando di concorso per l assegnazione

Dettagli

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI SENATO ACCADEMICO 20 maggio 2011, 22 novembre 2011, 23 maggio 2012 CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE 27 maggio 2011, 29 novembre 2011, 30 maggio 2012 D.R. D.R. 6/6/2011, n. 534, D.R. 12/12/2011, n. 1323, D.R.

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA DIPARTIMENTO DI MATEMATICA PURA ED APPLICATA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA DIPARTIMENTO DI MATEMATICA PURA ED APPLICATA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA DIPARTIMENTO DI MATEMATICA PURA ED APPLICATA Prot. N.255/2009/PR BANDO N. 14/2009 PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO PER ATTIVITA DI RICERCA Nell ambito dell accordo

Dettagli

CIRPU Consorzio Irpino per la Promozione della Cultura, della Ricerca e degli Studi Universitari Avellino

CIRPU Consorzio Irpino per la Promozione della Cultura, della Ricerca e degli Studi Universitari Avellino AVVISO PUBBLICO di SELEZIONE per DOCENTI CORSO DI PREPARAZIONE PER I TEST DI AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA ad accesso programmato SEDE: Bagnoli Irpino (AV) IL PRESIDENTE VISTO lo Statuto del Consorzio

Dettagli

SCUOLA DI GIURISPRUDENZA

SCUOLA DI GIURISPRUDENZA SCUOLA DI GIURISPRUDENZA AVVISO DI SELEZIONE N. 1/2011 Avviso di selezione per soli titoli per la stipula di n. 1 contratto di natura professionale concernente la consulenza medica da prestarsi per tutte

Dettagli

DIPARTIMENTO DI ECONOMIA

DIPARTIMENTO DI ECONOMIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA 43125 Parma Italia V. J.F.Kennedy, 6 Tel. Tel 0521/032455 Fax 0521/032400 http://economia.unipr.it/ BANDO PER CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO ANNO ACCADEMICO 2013/2014

Dettagli

REG. LXXIX N. 1155 IL RETTORE

REG. LXXIX N. 1155 IL RETTORE SCADENZA 9 LUGLIO 2010 REG. LXXIX N. 1155 IL RETTORE VISTO il Regolamento dell'università di Parma per l'istituzione di Borse di Studio finanziate da Enti italiani, stranieri o da privati approvato dal

Dettagli

REGIONE PIEMONTE AZIENDA REGIONALE A.S.L. 4

REGIONE PIEMONTE AZIENDA REGIONALE A.S.L. 4 REGIONE PIEMONTE AZIENDA REGIONALE A.S.L. 4 AVVISO PUBBLICO RISERVATO A CITTADINI EXTRACOMUNITARI PER L ASSUNZIONE CON CONTRATTO DI DIRITTO PRIVATO A TEMPO DETERMINATO A N. 25 POSTI DI COLLABORATORE PROFESSIONALE

Dettagli

Prot. n. 2267 B38 Aversa, 04 maggio 2016

Prot. n. 2267 B38 Aversa, 04 maggio 2016 Prot. n. 2267 B38 Aversa, 04 maggio 2016 All Albo della Scuola All'Albo on line "Sezione Amm.ne trasparente" www.cimarosaaversa.gov.it A tutte le scuola della Provincia di Caserta Oggetto: BANDO ESTERNO

Dettagli

DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA AVVISO PUBBLICO In esecuzione alla delibera adottata dal Consiglio del Dipartimento di Biologia nell adunanza del 26/10/2015 n. 8 e in applicazione del Regolamento di Ateneo per

Dettagli

IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA ENZO FERRARI

IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA ENZO FERRARI Modena, il 14/03/2014 Prot. N 402 (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA ENZO FERRARI VISTO il DPR 22 dicembre 1986 n. 917; VISTA la legge 9 maggio 1989, n. 168; VISTO il Decreto

Dettagli

dal bando di concorso per la presentazione delle domande di ammissione. ARPA PUGLIA BARI

dal bando di concorso per la presentazione delle domande di ammissione. ARPA PUGLIA BARI Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 62 del 23-4-2009 7595 ARPA PUGLIA BARI Avviso pubblico per n. 1 borsa di studio esperto Analisi di affidabilità dei sistemi di gestione dei rifiuti derivanti

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE, AMBIENTALE E ARCHITETTURA A V V I S O P U B B L I C O D I S E L E Z I O N E

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE, AMBIENTALE E ARCHITETTURA A V V I S O P U B B L I C O D I S E L E Z I O N E UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE, AMBIENTALE E ARCHITETTURA Prot. 25716/2013 del 09/12/2013 Bando n 55/2013 del 09/12/2013 A V V I S O P U B B L I C O D I S E L E Z

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DI UNA BORSA DI STUDIO

BANDO DI CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DI UNA BORSA DI STUDIO BANDO DI CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DI UNA BORSA DI STUDIO IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CHIMICA, CHIMICA INDUSTRIALE E SCIENZA DEI MATERIALI Visto: il regolamento dell Università di Pisa

Dettagli

Regione del Veneto Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico

Regione del Veneto Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Regione del Veneto Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico SCADENZA: 13 APRILE 2015 AVVISO PUBBLICO In esecuzione della deliberazione del Commissario n. 136 del 16.3.2015

Dettagli

IL RETTORE DECRETA REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 24 DELLA LEGGE 30 DICEMBRE 2010, N.

IL RETTORE DECRETA REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART. 24 DELLA LEGGE 30 DICEMBRE 2010, N. Decreto n. 11397 IL RETTORE VISTA la Legge 9 maggio 1989, n. 168; VISTO lo Statuto dell Università degli Studi di Milano Bicocca; VISTI gli artt. 24 e 29, comma 11, lettera c) della Legge 30 dicembre 2010,

Dettagli

IL DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA

IL DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA IL DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA Bando n. 1 DEF 2015/16 Vista la legge 24 dicembre 1993 n. 537 ed in particolare l'art. 5; Vista la legge 18 giugno 2009 n. 69 ed in particolare l'art. 32, relativo

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI DIPARTIMENTO di ARCHITETTURA, DESIGN e URBANISTICA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI DIPARTIMENTO di ARCHITETTURA, DESIGN e URBANISTICA Decreto n. 36 /2014 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI DIPARTIMENTO di ARCHITETTURA, DESIGN e URBANISTICA Prot. 414 del 04.04.2014 Fascicolo: 2014-III/13.21 «Borsa di studio per lo svolgimento della seguente

Dettagli

PER PROCEDURA VALUTAZIONE COMPARATIVA PER AFFIDAMENTO A TERZI ESTRANEI ALL UNIVERSITA

PER PROCEDURA VALUTAZIONE COMPARATIVA PER AFFIDAMENTO A TERZI ESTRANEI ALL UNIVERSITA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE DIPARTIMENTO GIURIDICO AVVISO PUBBLICO PER PROCEDURA VALUTAZIONE COMPARATIVA PER AFFIDAMENTO A TERZI ESTRANEI ALL UNIVERSITA DI UN INCARICO DI COLLABORAZIONE

Dettagli

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA. IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO di Matematica

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA. IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO di Matematica DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Largo Bruno Pontecorvo, 5 I - 56127 Pisa Tel. +39 050 2213223 Fax +39 050 2213224 http://www.dm.unipi.it C.F.80003670504 P.I.00286820501 IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO di Matematica

Dettagli

Il Dirigente Macro settore Ricerca e trasferimento Tecnologico DISPONE

Il Dirigente Macro settore Ricerca e trasferimento Tecnologico DISPONE Il Dirigente Macro settore Ricerca e trasferimento Tecnologico VISTO il nuovo Statuto dell Università di Camerino; VISTO il D.R. n. 72 datato 8 febbraio 2013; VISTA la richiesta del Prof. Francesco Amenta,

Dettagli

Prot. n. 14363 Modena, il 30/07/2014

Prot. n. 14363 Modena, il 30/07/2014 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIREZIONE RISORSE UMANE E SANITA Ufficio Selezione ed Assunzione del Personale Via Università 4, Modena Tel.: 059/2056503 2056548-6075; Fax: 059/2056507

Dettagli

AVVISO PUBBLICO N. 3/2015 PER IL CONFERIMENTO DI N. 1 INCARICO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

AVVISO PUBBLICO N. 3/2015 PER IL CONFERIMENTO DI N. 1 INCARICO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO Prot. n. 66/2015 AVVISO PUBBLICO N. 3/2015 PER IL CONFERIMENTO DI N. 1 INCARICO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO Il CRdC Nuove Tecnologie per le Attività Produttive Società Consortile a responsabilità Limitata

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART.24 DELLA LEGGE N.240/2010

REGOLAMENTO DI ATENEO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO AI SENSI DELL ART.24 DELLA LEGGE N.240/2010 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA D.R. n. 1162/2011 del 31 maggio 2011 Modificato con D.R. n. 1666/2011 del 22 agosto 2011 Modificato con D.R. n. 723/2012 del 27 aprile 2012 Modificato con D.R. n. 1268/2013

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA ULSS N.19 DI ADRIA BANDO DI AVVISO PUBBLICO

REGIONE DEL VENETO AZIENDA ULSS N.19 DI ADRIA BANDO DI AVVISO PUBBLICO PUBBLICATO ALL ALBO DELL AZIENDA ULSS N 19 DI ADRIA IN DATA 08 MAGGI0 2009 SCADE ALLE ORE 12,00 DEL GIORNO: 15 MAGGIO 2009. Prot. 15810 REGIONE DEL VENETO AZIENDA ULSS N.19 DI ADRIA BANDO DI AVVISO PUBBLICO

Dettagli

DIPARTIMENTO DI BIOSCIENZE www.unipr.it

DIPARTIMENTO DI BIOSCIENZE www.unipr.it Codice Bando: n. 8 BIOS/2015 DIPARTIMENTO DI BIOSCIENZE Data di pubblicazione dell Avviso sul web: 22 luglio 2015 Data di scadenza della selezione:6 agosto 2015 BANDO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO DI

Dettagli

Università degli Studi dell Aquila Facoltà di Scienze della Formazione

Università degli Studi dell Aquila Facoltà di Scienze della Formazione Dispositivo n. 29-2010 del 29 novembre 2010 Prot. n. 1949-2010 del 29 novembre 2010 La Preside della VISTO il DPR 11 luglio 1980, n 382, in particolare gli artt. 9, 100 e 114, e successive modificazioni

Dettagli

A Z I E N D A OSPEDALIERA P A D O V A

A Z I E N D A OSPEDALIERA P A D O V A SCADENZA: 16/07/2009 REGIONE DEL VENETO A Z I E N D A OSPEDALIERA P A D O V A BANDO DI AVVISO PUBBLICO Si rende noto che in esecuzione della deliberazione del Direttore Generale n. 534 del 19/05/2009 è

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO IN MATERIA DI BORSE DI STUDIO PER ADDESTRAMENTO E PERFEZIONAMENTO ALLA RICERCA (emanato con D.R. 196/2013 dell 11/3/2013)

REGOLAMENTO DI ATENEO IN MATERIA DI BORSE DI STUDIO PER ADDESTRAMENTO E PERFEZIONAMENTO ALLA RICERCA (emanato con D.R. 196/2013 dell 11/3/2013) REGOLAMENTO DI ATENEO IN MATERIA DI BORSE DI STUDIO PER ADDESTRAMENTO E PERFEZIONAMENTO ALLA RICERCA (emanato con D.R. 196/2013 dell 11/3/2013) Articolo 1 (Oggetto, ambito di applicazione, soggetti interessati)

Dettagli

SCADENZA : 11 MARZO 2010

SCADENZA : 11 MARZO 2010 Servizio Sanitario Nazionale - Regione Liguria Azienda Sanitaria Locale n. 5 Spezzino LA SPEZIA SCADENZA : 11 MARZO 2010 Avviso di procedura selettiva, per titoli e colloquio, per il conferimento di un

Dettagli

MEDICO SPECIALISTA IN ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA

MEDICO SPECIALISTA IN ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA IL PRESENTE BANDO E STATO PUBBLICATO ALL ALBO DELL AZIENDA IN DATA 29/05/2015. SCADENZA PRESENTAZIONE DOMANDE: 19 GIUGNO 2015 ==========================================================================

Dettagli

L UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI PADOVA Centro interdipartimentale di ricerca e servizi sui diritti della persona e dei popoli

L UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI PADOVA Centro interdipartimentale di ricerca e servizi sui diritti della persona e dei popoli Prot. n. Anno 2010 Tit. Cl. Fasc. Oggetto: Avviso n. 1/2010 di procedura comparativa per l individuazione di un collaboratore esterno al quale affidare un incarico mediante la stipula di un contratto di

Dettagli

PROCEDURA MASTER 5/15 BANDO PROT. N. 528 del 17/07/2015 DATA DI PUBBLICAZIONE:17/07/2015 DATA DI SCADENZA: 31/07/2015

PROCEDURA MASTER 5/15 BANDO PROT. N. 528 del 17/07/2015 DATA DI PUBBLICAZIONE:17/07/2015 DATA DI SCADENZA: 31/07/2015 Dipartimento Neurologia e Psichiatria Master in Posturologia PROCEDURA MASTER 5/15 BANDO PROT. N. 528 del 17/07/2015 DATA DI PUBBLICAZIONE:17/07/2015 DATA DI SCADENZA: 31/07/2015 AVVISO DI PROCEDURA COMPARATIVA

Dettagli

AVVISO. La durata del presente bando è collegata a quella del progetto regionale, la cui scadenza è prevista per il mese di marzo 2013.

AVVISO. La durata del presente bando è collegata a quella del progetto regionale, la cui scadenza è prevista per il mese di marzo 2013. AVVISO Selezione pubblica, per titoli e colloquio, per il conferimento di incarichi professionali per il progetto Disturbi specifici dell apprendimento SEZIONE A N. 1 incarico di 574 ore a consulente psicologo

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DI UNA BORSA DI STUDIO IL DIRETTORE DEL CENTRO DI RICERCA E. PIAGGIO

BANDO DI CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DI UNA BORSA DI STUDIO IL DIRETTORE DEL CENTRO DI RICERCA E. PIAGGIO BANDO DI CONCORSO PER L ATTRIBUZIONE DI UNA BORSA DI STUDIO IL DIRETTORE DEL CENTRO DI RICERCA E. PIAGGIO Visto: il Regolamento per le borse di studio e di approfondimento dell'università di Pisa emanato

Dettagli

AFFISSO IL: 13/11/2015 SCADE IL: 27/11/2015 ore 12:00

AFFISSO IL: 13/11/2015 SCADE IL: 27/11/2015 ore 12:00 AFFISSO IL: 13/11/2015 SCADE IL: 27/11/2015 ore 12:00 DECRETO DEL DIRETTORE DI DIPARTIMENTO Rep. n. 221 prot. n. 4354 del 13/11/2015 Tit. III/13.1 Oggetto: Selezione pubblica per titoli e colloquio per

Dettagli

FEDERICO II DIPARTIMENTO DI AGRARIA Via Università, 100 PORTICI(NA) Italia

FEDERICO II DIPARTIMENTO DI AGRARIA Via Università, 100 PORTICI(NA) Italia Cod. identificativo Bando: 14-2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI Dipartimento di Agraria A V V I S O Il presente bando viene aperto per motivi d urgenza Si rende noto che questo Dipartimento, per l'anno

Dettagli

GAZZETTA UFFICIALE 4 Serie Speciale n 81 del 11/10/2013 ISTITUTO NAZIONALE PER IL COMMERCIO ESTERO

GAZZETTA UFFICIALE 4 Serie Speciale n 81 del 11/10/2013 ISTITUTO NAZIONALE PER IL COMMERCIO ESTERO GAZZETTA UFFICIALE 4 Serie Speciale n 81 del 11/10/2013 ISTITUTO NAZIONALE PER IL COMMERCIO ESTERO Bando di concorso a n. 4 borse di studio per attività di ricerca in economia internazionale presso l ufficio

Dettagli

IL RETTORE. Visto il Decreto Ministeriale 30 aprile 1999, con cui è stato emanato il Regolamento in materia di dottorato di ricerca;

IL RETTORE. Visto il Decreto Ministeriale 30 aprile 1999, con cui è stato emanato il Regolamento in materia di dottorato di ricerca; Decreto Rettorale n. 72 IL RETTORE Visto lo Statuto di autonomia della Luiss Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli, emanato con Decreto Rettorale del 2 febbraio 2004 e pubblicato

Dettagli

REGIONE PIEMONTE AZIENDA SANITARIA LOCALE N. TO4 SEDE LEGALE CHIVASSO

REGIONE PIEMONTE AZIENDA SANITARIA LOCALE N. TO4 SEDE LEGALE CHIVASSO REGIONE PIEMONTE AZIENDA SANITARIA LOCALE N. TO4 SEDE LEGALE CHIVASSO * * * Avviso pubblico, per titoli e colloquio, per la formazione di graduatoria per la stipula di contratti di lavoro a tempo determinato,

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI STUDIO, ASSEGNI DI RICERCA, BORSE DOTTORATO DI RICERCA E SOGGIORNI DI STUDIO ALL ESTERO INDICE

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI STUDIO, ASSEGNI DI RICERCA, BORSE DOTTORATO DI RICERCA E SOGGIORNI DI STUDIO ALL ESTERO INDICE REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI STUDIO, ASSEGNI DI RICERCA, BORSE DOTTORATO DI RICERCA E SOGGIORNI DI STUDIO ALL ESTERO TITOLO I Ambito di applicazione e definizioni INDICE Articolo 1 TITOLO

Dettagli

IL PRESIDENTE. VISTO lo Statuto del Consorzio Irpino per la promozione della Cultura, della Ricerca e degli Studi Universitari di Avellino CIRPU;

IL PRESIDENTE. VISTO lo Statuto del Consorzio Irpino per la promozione della Cultura, della Ricerca e degli Studi Universitari di Avellino CIRPU; Consorzio Irpino per la Promozione della Cultura, della Ricerca e degli Studi Universitari - Avellino - CIRPU Scadenza: 26 novembre 2015 AVVISO PUBBLICO di SELEZIONE per DOCENTI CORSI DI PREPARAZIONE PER

Dettagli

Emanato con Decreto Rettorale n. 23, prot. n. 1789/A3 del 9 marzo 2006 e s.m. e i. (D.R. n. 89, prot. n. 6629/I3, del 24 luglio 2015)

Emanato con Decreto Rettorale n. 23, prot. n. 1789/A3 del 9 marzo 2006 e s.m. e i. (D.R. n. 89, prot. n. 6629/I3, del 24 luglio 2015) Emanato con Decreto Rettorale n. 23, prot. n. 1789/A3 del 9 marzo 2006 e s.m. e i. (D.R. n. 89, prot. n. 6629/I3, del 24 luglio 2015) REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI STUDIO PER LA COLLABORAZIONE

Dettagli

Via Perrone, 18 28100 Novara Italia Tel. +39 0321 375 310 Fax +39 0321 375 305 e-mail: segreteria.dsemeq@unipmn.it

Via Perrone, 18 28100 Novara Italia Tel. +39 0321 375 310 Fax +39 0321 375 305 e-mail: segreteria.dsemeq@unipmn.it Via Perrone, 18 28100 Novara Italia Tel. +39 0321 375 310 Fax +39 0321 375 305 e-mail: segreteria.dsemeq@unipmn.it BANDO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI N. 1 BORSA DI STUDIO DELLA DURATA DI

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE Avviso di selezione di n 1 Specialista gestione Risorse Umane - Profilo professionale Specialista gestione Risorse Umane Cat. D 1 - presso l Agenzia per la formazione, l orientamento e il lavoro della

Dettagli

01avviso. 1 - Requisiti specifici di ammissione:

01avviso. 1 - Requisiti specifici di ammissione: 01avviso AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI N. 1 INCARICO LIBERO PROFESSIONALE DI FARMACISTA PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO: NUOVO SISTEMA INFORMATIVO AIFA E ADEMPIMENTI RELATIVI AI REGISTRI. Si

Dettagli