Crisi e cambiamento. un mondo migliore è possibile. Solidarietà Sos Niños: aiutiamo i bambini del Perù Campagna 100 sostegni a distanza

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Crisi e cambiamento. un mondo migliore è possibile. Solidarietà Sos Niños: aiutiamo i bambini del Perù Campagna 100 sostegni a distanza"

Transcript

1 R i v i s t a t r i m e s t r a l e a n n o 19 un mondo migliore è possibile ONLUS n. 100/101 Crisi e cambiamento Solidarietà Sos Niños: aiutiamo i bambini del Perù Campagna 100 sostegni a distanza Forum cooperazione Rilanciamo la cooperazione di comunità Viaggio Solidale La Magia delle Ande del Perù poste italiane spa spedizione in abb.postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1 comma 2 DRCB Roma n. 100/101 IV 2012 in caso di mancato recapito inviare al CMP Roma Fiumicino per la restituzione al mittente previo pagamento resi Sostegno a Distanza Aiutiamo i bambini disabili in Albania calendario 2013

2 in questo numero A SSOCIAZIONE VOLONTARI ONG ONLUS Autorizzazione: Tribunale di Roma n del codice fiscale: Direttore Responsabile: Salvatore Sfrecola Presidente: Pietro Nicolai Direzione e Amministrazione: Vicolo del Conte, Roma Tel fax website: CC Postale IBAN: IT 69S Banca Prossima IBAN: IT 36Q Segreteria di Redazione: Mario Grieco, Irene Tognella, Saverio Clementi Hanno collaborato al numero: Claudia Babini, Saverio Clementi, Mario Grieco, Irene Tognella, Damiano Mozzetta, Elide Maltese, Davide Bonechi, Massimo Coen Cagli Progetto grafico: Davide Moretti Editing e impaginazione: Art&Design - Roma Stampa: Tipolitografia Ugo Quintily SpA Foto: copertina e pagine interne, archivio DOKITA Editoriale Solidarietà in tempo di crisi, un valore da difendere di Mario Grieco, Direttore DOKITA onlus News DOKITA, Mulino di Dio di Irene Tognella, Ufficio Comunicazione DOKITA onlus Solidarietà à Milano, Parrocchia dell Immacolata Concezione à Campagna 100 sostegni a distanza di Irene Tognella, Ufficio Comunicazione DOKITA onlus Voci dai Progetti Foz de Iguacu (Brasile) di Suor Vittoralma Comaschi Approfondimento Il forum rilancia la cooperazione di comunità di Massimo Coen Cagli Calendario 2013 Progetti à DOKITA Migrante, Approfondimento Sanatoria 2012 à Lessico Migrante di Cecilia Calò, Ufficio Progetti DOKITA onlus con la collaborazione di Elio Zappone à Albania, la riabilitazione fisioterapica à DOKITA onlus in Albania di Giuseppe Costa, Ufficio Progetti DOKITA onlus Volontari La Magia delle Ande del Perù DOKITA onlus si è costituita Associazione, senza fini di lucro, con atto notarile in data , allo scopo di sensibilizzare ed educare l opinione pubblica ai problemi delle persone più svantaggiate ed emarginate e di operare concretamente nel campo della solidarietà e cooperazione internazionale. È Organizzazione non Governativa (ONG) riconosciuta idonea dal Ministero degli Affari Esteri (con decreto N 1991/128/001024/6 del e decreto N 2005/337/005519/3 del ). È Associazione di Volontariato iscritta nel Registro delle Organizzazioni di Volontariato del Lazio con decreto n. 1482/95 del Per effetto del decreto legislativo n. 460 del , è ONLUS di diritto. Il 6 aprile 2002 viene iscritta ai sensi del D.P.R. 361/2000 nel registro delle persone giuridiche presso l U.T.G. di Roma al n. 102/2002. Per non ricevere la rivista DOKITA potete inviare una mail a Solidarietà in tempi di crisi, un valore da difendere di Mario Grieco, Direttore DOKITA onlus Accingendomi a scrivere questo breve editoriale, introduzione alla nostra rivista di fine anno, che come di consueto include il calendario 2013, ho pensato che oltre ai calorosi auguri di Buon Natale e felice anno nuovo, avrei voluto dedicare a tutti i nostri sostenitori un augurio supplementare: l augurio che il 2013 sia, finalmente, per l Italia l inizio di quella rinascita etica e morale, senza la quale nessuna ripresa economica è ipotizzabile. Non è un caso che i Paesi dove il senso civico, il rispetto delle regole, la fiducia reciproca, l interesse verso il bene comune, il senso di giustizia ed equità sono ben radicati, siano anche i Paesi economicamente e socialmente più avanzati. A questi comportamenti virtuosi, se ne aggiunge di diritto un altro che caratterizza tutti i Paesi che con orgoglio rivendicano di essere modelli da seguire: la solidarietà e la cooperazione con i paesi e le popolazione più fragili. Auguro che, seppur in momento di crisi, gli italiani non perdano il senso di solidarietà e di carità cristiana che ci hanno da sempre caratterizzato e fatto apprezzare nel mondo. E lo dico non solo perché è un dovere etico e morale di una nazione ricca (come è ancora l Italia) essere solidali con i più poveri, ma anche perché mantenere vivi i valori della redistribuzione equa delle risorse, della tutela delle fasce più deboli e marginalizzate, in una visione solidaristica della società, è un beneficio per la società stessa che lo fa. Non bisognerebbe mai dimenticare che tali valori sono stati alla base nostra ascesa economica e sociale dal dopoguerra alla fine degli anni 90, e che il venir meno di questi ha portato un inevitabile declino morale ed economico. Tali valori, contrapposti all individualismo e egoismo del vivere, che purtroppo troppo spesso negli ultimi anni si sono affermati come valori assoluti, sono le uniche garanzie per un futuro prospero e armonioso. A questo proposito voglio citare un bel passaggio del discorso introduttivo che il Ministro per la cooperazione e l integrazione Andrea Riccardi ha fatto al recente Forum sulla cooperazione allo sviluppo, svoltosi a Milano, un importante evento atteso da anni, nel quale gli operatori della cooperazione, i volontari, i cittadini e le istituzioni si sono confrontati con le sfide globali della povertà, dell ambiente, della sostenibilità, della pace e della solidarietà tra le nazioni e tra i popoli. Sembra che solidarietà e risorse limitate siano in conflitto. Ma la solidarietà è una visione del mondo, non solo legata alle risorse. Paradossalmente il bisogno è capace di liberare risorse ed energie solidali. La cooperazione internazione è un capitolo imprescindibile anche, non solo, della cultura della solidarietà. Scriveva un autore cinquecentesco Etienne de la Boétie, amico di Montaigne: la solidarietà è governante degli uomini e strumento di Dio. Negli anni trascorsi, un po spaesati, gli italiani si sono ripiegati su se stessi. C è stato un generale fenomeno d introversione, che ha rimpicciolito progetti e sogni. Cooperare è invece essenziale nel mondo globalizzato. Un Paese che non coopera è un Paese che declina. Ma restano purtroppo i problemi: fame, carestie, ingiustizie, discriminazioni, cambiamenti climatici, degrado ambientale, povertà, malattie, fragilità degli Stati e istituzioni. È inutile allora cooperare in un mondo complicato? È troppo per un Paese con meno risorse? Proprio in un momento difficile c è bisogno di investire nella cooperazione, soprattutto se incardinati nel sogno europeo che moltiplica i nostri sforzi. DOKITA onlus e i suoi sostenitori condividono e rappresentano giorno dopo giorno tale pensiero. E come di consueto il calendario 2013 ci da l opportunità di presentare questo impegno. Ogni mese del calendario troverete la descrizione di un progetto che grazie al vostro contributo e a quello di aziende, enti privati e pubblici viene portato avanti con lo spirito che le parole del Ministro Riccardi compiutamente esprimono. Speriamo che il nostro Calendario possa ricordarvi giorno dopo giorno, quanto sia importante non perdere la fiducia in un mondo più giusto ed equo. Un utopia dirà qualcuno, un sogno da seguire con tenacia diciamo noi. Ancora un caro augurio di Buon Natale e felice anno nuovo a tutti i nostri sostenitori e un grazie per il vostro sostegno. Dokita 1

3 NEWS Dokita, mulino di Dio La biografia di Fratel Clemente Maino presto in un libro a cura della Editrice Monti. L autore è Omar Viganò. Il titolo riassume in modo esemplare la vita del missionario: Il DOKITA. Clemente Maino, fratello dei due mondi. di Irene Tognella, Ufficio Comunicazione DOKITA onlus Mon a vebel! (il bambino respira!). Questo il nome di un robusto giovane che ancora si aggira per il villaggio e la foresta. Deve la sua esistenza a Fratel Clemente Maino, al quale fu consegnato dalla gente del villaggio come morto. Di fronte alla disperazione e grida di parenti, lui non perse la sua abituale calma. Lo distese sul tavolo, si chinò sopra di lui e, con la respirazione praticata bocca a bocca, lo rianimò. Lo riconsegnò respirante alla mamma che non credeva ai suoi occhi. Era tornato a respirare: Monavebe! Questo fatto nell immaginario collettivo fu sufficiente per far annoverare Fratel Clemente tra gli stregoni. Se poi a questo fatto aggiungiamo le sue più collaudate capacità diagnostiche e terapeutiche, non è difficile capire perché fu chiamato DOKITA. Solidarietà La Parrocchia dell Immacolata Concezione di Milano in azione per attivare 100 nuovi Sostegni a Distanza a favore dei bambini più bisognosi di Irene Tognella, Ufficio Comunicazione DOKITA onlus Nel 1988 si costituì legalmente l Associazione Volontari DO- KITA, organizzazione senza scopo di lucro fondata da un gruppo di volontari laici legati al mondo della Congregazione dei Figli dell Immacolata Concezione. I fondatori dell Associazione vollero dare il nome di DOKITA alla neonata organizzazione proprio in memoria di Fratel Clemente Maino, che aveva dedicato gli ultimi anni della sua vita ai più poveri e bisognosi. Con il suo libro DOKITA, mulino di Dio, l autore Omar Viganò ha voluto ripercorrere la vita di Fratel Maino con un attenzione particolare proprio agli ultimi anni che il religioso dedicò alla missione a Sangmelima in Camerun per portare aiuto ai più deboli. In una delle lettere dall Africa, Fratel Clemente Maino descrive alcune donne mentre frantumano senza fretta del mais; la scena gli ricorda un proverbio inglese: i mulini di Dio macinano lentamente. Non pensava allora il DOKITA, il dottore, di essere egli stesso un mulino di Dio. Da quando aveva inaugurato la prima missione della Congregazione nel 1970, in Camerun (vedi a pag. 21), non aveva mai interrotto il suo lavoro tra gli ultimi degli ultimi, né si era rallentata la passione per l opera a cui si era votato. Era quella del missionario una figura sognata al paese natale, Isera, quando ancora era chiamato Pierino, nei racconti dei padri dalle lunghe barbe, nelle pagine dei romanzi missionari; e poi nelle parole scambiate coi vescovi africani all IDI durante il Concilio. Nel 1974 Fratel Maino morì a Roma ma nel suo nome, nella traccia del suo esempio, sarebbe nata pochi anni dopo l Associazione volontari DOKITA onlus. I mulini di Dio non si fermano. P La Parrocchia dell Immacolata Concezione di Milano in azione per attivare 100 nuovi Sostegni a Distanza a favore dei bambini più bisognosi. Lo scorso mese di ottobre è iniziata una campagna a favore di 100 bambini inseriti nei programmi di Sostegno a Distanza (SaD) promossi da DOKITA, in collaborazione con la Congregazione dei Figli dell Immacolata Concezione. Grazie al sostegno dei nuovi sostenitori 100 bambini potranno essere inseriti in tre programmi differenti: un programma di assistenza nutrizionale-sanitario in Perù, uno di supporto educativo socio-sanitario nelle favelas in Brasile, e un altro di riabilitazione fisioterapica a Tirana (Albania). L iniziativa sta avendo un accoglimento molto favorevole da parte dei parrocchiani di Milano, soprattutto grazie all impegno posto in prima persona da parte di Padre Mario Pesenti, il quale ha preso a cuore l iniziativa e ha da subito coinvolto i suoi parrocchiani affinché i nostri 100 bambini trovassero dei sostenitori a distanza. L impegno verso i nostri bambini è ancor più importante se pensiamo al momento di crisi economica e morale che stiamo vivendo, così come ha affermato lo stesso Padre Pesenti: La mia parrocchia ha sempre risposto positivamente ad ogni iniziativa proposta. È molto attenta alle povertà umane e se a questa povertà aggiungiamo un sacrificio maggiore, vista la crisi, è un impegno che un ha valore superiore Uno degli aspetti più emozionanti dell iniziativa portata avanti dalla Parrocchia dell Immacolata Concezione è il coinvolgimento dei bambini del catechismo che, a gruppi, hanno attivato ciascuno un sostegno a distanza verso un loro coetaneo del sud del mondo. I bambini sono entusiasti, bagnano il naso a noi adulti! Essi si confrontano con i loro coetanei che non hanno tutto quello che loro possiedono. A loro parliamo di Gesù e loro questo Gesù l hanno riscoperto in quel nuovo amico o amica, fratello o sorella che è entrato a far parte del loro gruppo di catechesi. I genitori a loro volta sono contenti perché possono confrontare le esigenze dei loro figli con il fratello adottato. Un tale coinvolgimento fa davvero commuovere così come le parole dello stesso Padre Pesenti il quale, quando gli abbiamo chiesto come si sentisse, ci ha risposto con queste bellissime parole: sono un semplice servo del Signore che segue la Sua parola ogni volta che fate questo per i piccoli lo fate a me. Grazie di cuore. 2 DOKITA Dokita 3

4 VOCI DAI PROGETTI Foz Do Iguaçu (Brasile) di Suor Vittoralma Comaschi solidarietà SOS NIÑOS: aiutiamo i bambini del Perù a crescere sani di Irene Tognella, Ufficio Comunicazione DOKITA onlus Il grave problema della malnutrizione infantile. Cresce, nel mondo, il numero di bambini malnutriti. Si calcola che ogni anno 5 milioni di minori sono vittime di un regime alimentare insufficiente, privo di proteine e di grassi essenziali per la crescita che sono solitamente presenti nella nostra dieta quotidiana ma sono spesso assenti nei paesi poveri, perché costosi o inaccessibili, a causa delle distanze e della difficoltà di reperire cibi sani e freschi. Il dramma della malnutrizione riguarda anche le donne in gravidanza che non possono accedere ad una corretta alimentazione durante la gravidanza e di conseguenza colpisce, fin dalla nascita, i loro figli che vengono al mondo sottopeso perché non hanno ricevuto il giusto nutrimento durante la gravidanza. Aderisci ora! La tua donazione si trasforma in cibo per 800 bambini peruviani! Ecco alcuni esempi: 10 euro per 2 kg di pollo o 30 kg di patate 20 euro per 20 kg di farina o 4 kg di carne 50 euro per 25 kg di riso e 8 lt di olio 100 euro per 20 kg di farina, zucchero, riso, mais e verdure 200 euro per 100 kg di pasta e 100 kg di verdure Insieme possiamo spezzare il ciclo di malnutrizione e povertà e permettere a migliaia di bambini di crescere sani e forti. Emergenza alimentare in Perù. In Perù più di minori sono malnutriti e il 25% dei bambini sotto i cinque anni di età è sottopeso. Questi bimbi sono estremamente magri, spesso hanno un arresto nella crescita, hanno le difese immunitarie indebolite e la loro salute corre gravi rischi. Per contrastare questa emergenza alimentare l Associazione DOKITA onlus promuove la campagna di lotta alla malnutrizione dal nome SOS NIÑOS Aiutiamo i bambini del Perù a crescere sani. L intervento vuole fornire una risposta integrata alla scarsa alimentazione nelle comunità beneficiarie, per portare miglioramenti sostenibili alla salute dei bambini, delle donne e di tutta la comunità. P I BENEFICIARI. 800 bambini inseriti nel programma SOS NIÑOS che vivono nel dipartimento di Huarochiri, a 4000 metri di altezza. Il dipartimento comprende i distretti di Santa Eulalia, Santa Rosa de Callahuanca, San Pedro de Casta, San Lorenzo de Huacupampa, San Antonio, San Juan de Iris, Asunsion de Hunaza, Santiago de Carampoma e San Pedro de Laraoz. Un esempio dei pasti consumati giornalmente dalla popolazione nella Provincia di Huarochiri in Perù. Colazione: una tazza di caffè, mais o semplice acqua con erbe naturali e pane (che acquistano nella capitale e tengono per tutto il mese) Pranzo: zuppa di latte, stufato di patate, minestre di riso Cena: Zuppe di carne, latte, verdure o una semplice tazza di caffè con mais. Per una corretta alimentazione ecco gli alimenti che dovrebbero consumare: LATTE - UOVA TONNO FAGIOLI - PASTA - OLIO - RISO ZUCCHERO - POLLO VERDURE - CARNE Dal 1991 DOKITA onlus sostiene un programma di sviluppo sociosanitario in Brasile a favore degli abitanti della favela Vila Morenitas a sud della città di Foz do Iguaçu, nello stato di Paranà in Brasile. Il programma di sviluppo integrato è stato promosso dall Associazione brasiliana SCNSA (Sociedade Civil Nossa Senhora Aparecida). Suor Vittoralma Comaschi, Vice presidente della Sociedade Civil Nossa Senhora Aparecida (SC NSA) in visita alla Missione di Foz do Iguaçu, ci racconta gli sviluppi delle attività. Dal 2 al 12 novembre 2012 Suor Vittoralma Comaschi si è recata in visita alla nostra Missione di Foz do Iguaçu e ci ha riportato la sua testimonianza sui progressi dei progetti in Brasile. L approccio con la Missione è sempre di grande consolazione: un vivaio di persone, di tutte le età, frequentano i nostri centri e beneficiano dei diversi ambiti di attività consolidate nel corso del tempo. Prima in ordine di tempo e di attenzione è la Prè-escola Mae-Maria, frequentata da bambini dai 3 ai 5 anni provenienti dalla favela antistante la Missione. Il loro numero non può superare 180 presenze per mancanza di posti, nonostante l ambiente sia stato raddoppiato nel tempo. Un brulichio di bambini in festa e sempre pronti al canto, alla danza, ma anche all osservanza delle piccole, ma preziose norme di igiene, in parte suggerite dal fatto che al mattino i bambini fanno colazione alle ore 8,00 e alle 11,30 pranzano. Tutti hanno il loro necessario per la pulizia dei denti, il ricambio delle scarpine, soprattutto quando piove e la favela è allagata. Le insegnanti sono molto attive e svolgono adeguati programmi didattici, organizzano uscite come la visita al parco degli uccelli, degli animali, - e credete, ce ne sono di meravigliosi, - come le farfalle e il famoso tucano dai colori smaglianti. Il loro affetto ricambia ogni fatica e incoraggia ogni sforzo orientato all inserimento di questi piccoli nel mondo della scuola, nel rispetto di un equilibrata crescita personale. Secondo, in ordine di tempo, è il Poliambulatorio Nossa Senhora Aparecida: una struttura preziosa per la salute di tutti gli abitanti della favela e non solo. Il servizio viene svolto in regime di convenzione con il servizio sanitario pubblico. Interventi di piccola chi- 4 DOKITA DOKITA 5

5 VOCI DAI PROGETTI APPROFONDIMENTO Il Forum rilancia la cooperazione di comunità di Massimo Coen Cagli Fondatore e direttore scientifico della Scuola di Roma Fund-raising.it L Italia può tornare ad essere una eccellenza della cooperazione allo sviluppo. Anche per il fund raising se le Ong italiane rilanciano il saper fare comunità degli italiani. Foz Do Iguaçu rurgia in day-hospital, ambulatorio dentistico, dermopatico, cardiologico, urologico, medico, nefrologico, endocrinologico, ematologico, neuropsichiatria infantile, radiologico per gli esami fondamentali e laboratorio analisi. Circa persone al giorno accedono in modo ordinato e guidato verso i diversi servizi. Da ultimo, ma considerato fiore all occhiello della missione, è il CAIA (Centro di Attenzione Integrale all adolescente), esso è rivolto ai giovani dai 9 ai 18 anni. DOKITA onlus, con il finanziamento della Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Affari Esteri Italiano (MAE) ha creato il CAIA e ne è tutt ora garante. Il primo nucleo di giovani si affacciava alla Missione solo per giocare a calcio e sfamarsi con una nutriente pasta asciutta preparata dalle Suore e dal personale della cucina della Scuola Materna. Ben presto, l intuito dei Padri e delle Suore ha spinto a escogitare progetti di formazione, a cominciare da corsi di informatica, musica, pittura, danza, gioco a scacchi, calcio con partecipazione a tornei agonistici a livello regionale. Più tardi sono iniziati i corsi di artigianato e, attraverso una convenzione con la Facoltà Anglo- Americana, sono stati avviati anche tirocini di fisioterapia. I giovani sono assistiti da educatori, pedagogisti, psicologi, specialisti volontari, sotto l attenta vigilanza dei Padri e delle Suore. La novità del CAIA, che ora accoglie a turno ben 420 giovani, sta tuttavia nei nuovi programmi che prevedono l accesso a ragazzi impegnati in progetti di studio-lavoro. Questo salto di qualità ha fatto del Centro un polo di attrazione, noto ai Commercianti della zona i quali scelgono i giovani per tirocini formativi, orientati alla assunzione di lavoro. Ben 93 giovani hanno trovato lavoro, passando per questo importante itinerario di formazione. L attuale responsabile di tutte le attività è Alex, il nostro piccolo-grande Alex cresciuto nella pré-escola e formato attraverso le borse-studio lavoro. Questa testimonianza ha lo scopo di lodare il Signore per la Sua Provvida assistenza che ha permesso l accoglienza dei piccoli, degli ammalati, dei giovani che sono la speranza di ogni civiltà e paese. Un grazie particolare alle Suore di Maria Consolatrice ai Padri dell Immacolata Concezione, che vi si dedicano con generosità, e ai Benefattori che nel tempo hanno consentito questo miracolo. Sr. Vittoralma Comaschi Se da un lato il Forum sulla cooperazione allo sviluppo, organizzato dal Governo italiano ai primi di ottobre, ha destato alcune perplessità soprattutto in merito agli impegni concreti che le istituzioni e gli altri soggetti coinvolti debbano prendere per rafforzare la nostra politica di cooperazione, dall altro ha messo in campo alcuni temi e approcci che sicuramente sono innovativi, se non altro per le prospettive che aprono. E il merito di questo fatto va senza dubbio attribuito al Ministro Riccardi. Faccio riferimento soprattutto ad alcuni aspetti emersi nelle conclusioni: à Il primo è aver conquistato un consenso esplicito da parte degli altri rappresentanti del governo (Monti e Grilli, in primis) ad investire sulla cooperazione non solo come politica della solidarietà verso i paesi svantaggiati ma soprattutto come strategia portante della nostra politica internazionale. à Il secondo è quello di aver ricollocato nell agenda politica e culturale del paese il tema della cooperazione. à Il terzo è quello di aver coinvolto, attorno al tema della cooperazione, soggetti che fino ad oggi si erano (ed erano stati) tenuti ai margini, inclusa buona parte delle ONG. à Il quarto è quello di aver ridato forza e orgoglio alle specificità italiane nelle politiche di cooperazione, richiamando anche alcuni principi etici che sono propri della cultura sociale italiana: solidarietà, spirito comunitario, gratuità, reciprocità, centralità del bene comune; riconoscendo, al contempo, l esistenza di una cooperazione di comunità differente sia da quella governativa che da quella di stampo professionale. Ecco, questi ultimi due punti hanno riflessi molto importanti anche sul piano della raccolta fondi, in un momento in cui si pensa che i donatori stiano abbandonando lo scenario della solidarietà a causa della crisi economica. In verità questa interpretazione non è esatta o lo è solo in parte. Alcune indagini mostrano che vi è stato sì un calo delle entità delle donazioni, ma non dei donatori. In alcuni casi i donatori di fascia alta (tra i 100 e i 300 euro) sono aumentati. È vero invece che una certa flessione è stata notata proprio sulle cause dell aiuto umanitario e della cooperazione allo sviluppo. Negli ultimi tre anni differenti indagini hanno messo in evidenza che una percentuale di donatori e non donatori (compresa tra il 20 e il 30%) per continuare a donare (o per deciderlo di farlo) richiedono che le organizzazioni siano più trasparenti, dimostrino l efficacia dei propri interventi e che coinvolgano maggiormente i donatori nella vita e nei programmi delle organizzazioni. Per rispondere a questa domanda di maggiore vicinanza e dialogo posta da una parte di donatori, il richiamo ad una cooperazione di comunità e al coinvolgimento di tutti i soggetti sociali appare una prospettiva che apre nuovi scenari di partecipazione. Una cooperazione in grado di mettere in connessione diretta le comunità italiane e quelle dei paesi in via di sviluppo, ossia di creare concreti legami di solidarietà e non episodici atti caritatevoli, lungo la quale scambiare non solo le risorse economiche ma anche le competenze, la sensibilità, la professionalità la responsabilità sociale e il saper fare comunità propri degli italiani. Vale la pena ricordare che il nostro welfare, ancora prima che di stato è un welfare di comunità che noi abbiamo costruito già a partire dal 1200 con le misericordie, le casse di risparmio, le opere pie per poi proseguire con le cooperative sociali, i movimenti dei diritti dei lavoratori e gli interventi sociali di grandi imprenditori nel dopoguerra. Ed è questa la specificità italiana che potrebbe ridare un ruolo forte del nostro paese nella cooperazione e una spinta all impegno dei nostri donatori, intesi non come spettatori generosi ma come movimento sociale per il benessere di tutti. E a ben vedere questa nuova identità così auspicata dal Ministro Riccardi sta già nelle radici di tante organizzazioni italiane che come DOKITA, pur essendo meno famose e meno di moda di tante altre sigle, fanno del radicamento nella comunità (religiosa e laica) e della loro capacità di mobilitarla concretamente per i diritti degli ultimi della terra, un loro tratto identitario. Si stima che questa cooperazione di comunità raccolga ogni anno circa 600 milioni di euro l anno contro i 350 delle grandi campagne mediatiche e i 150 scarsi erogati dal governo per i progetti di cooperazione Sarà mica un caso che questa cooperazione di comunità è oggi il primo canale per entità di raccolta fondi? Credo proprio di no. 6 DOKITA DOKITA Dokita 7

6 Cambia la vita di un bambino: Sostienilo a Distanza! Dokita è stata tra le prime associazioni in Italia ad utilizzare il Sostegno a Distanza come forma di aiuto concreto rivolgendosi con i propri progetti e programmi agli orfani, alle persone con disabilità fisica o mentale e ai ragazzi provenienti da famiglie con grande disagio sociale. Bastano 80 centesimi al giorno per creare un legame speciale e garantire a un bambino un futuro migliore, nella propria terra d origine. Per avere informazioni sul Sostegno a Distanza è possibile visitare il sito inviare una mail a o telefonare al numero Dokita è membro del ForumSad, Il forum del Sostegno a Distanza che raggruppa 80 associazioni in tutta Italia e aderisce alle Linee Guida del SaD di minori e giovani del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali. Opera nel rispetto dei principi indicati nelle Linee Guida, garantendo ai sostenitori e ai beneficiari trasparenza e qualità nei progetti, informazioni chiare e complete sul contributo versato. 8 Dokita

7 un mondo migliore è possibile ONLUS GENNAIO Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Domenica S. Raimondo di Peñafort S. Felice da Nola S. Agnese S. Tommaso d Aquino Ss. Maria Madre di DIo S. Severino S. Mauro abate S. Vincenzo S. Costanzo S. Basilio S. Giuliano S. Marcello S. Emerenziana S. Martina Ss. Nome di Gesù S. Agatone S. Antonio abate S. Francesco di Sales S. Giovanni Bosco B. Angela da Foligno S. Igino S. Margherita d Ungheria Conversione S. Paolo S. Amelia S. Modesto S. Mario Ss. Timoteo e Tito Epifania Battesimo del Signore S. Sebastiano S. Angela Merici 9 Dokita Dicembre Febbraio

8 Honduras Concluso il progetto Emergenza Acqua nelle comunità marginali di Tegucigalpa L associazione Dokita, con i finanziamenti della Cooperazione Italiana allo Sviluppo, ha realizzato il progetto Miglioramento della capacità di prevenzione e risposta ad eventi climatici sfavorevoli nelle comunità di Fuerzas Unidas, Cataluña/Emanuel. 5 x 1000 à Dotazione e riabilitazione dei centri di accoglienza: nell edificio di Fuerzas Unidas sono state costruite 3 nuove aule, i servizi igienici, ristrutturata un aula della scuola, edificata una bottega, una cucina e messo in protezione il pozzo per garantire, ai bambini della comunità, l accesso alla scuola. à Opere di mitigazione idrogeologica e di prevenzione dei disastri: Nelle comunità marginali di Tegucicalpa è stata realizzata un opera idrogeologica per frenare il flusso delle acque piovane e consentire la viabilità per garantire una maggiore sicurezza degli abitanti della zona. In caso di gravi calamità il centro scolastico di Fuerza Unidas potrà ospitare fino a 100 persone e saranno messi a disposizione lettini e coperte, cassette di primo soccorso, pentole per cucinare, prodotti per l igiene, un generatore di energia, dei filtri dell acqua; inoltre sono state fatte opere di bonifica del territorio per prevenire il dissesto idrogeologico della zona. Firma nel riquadro a sostegno del volontariato, delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale... e sotto la tua firma scrivi il codice fiscale: Obbiettivi raggiunti: à Formazione ed interventi nella comunità: i bambini delle scuole hanno ricevuto una formazione sul tema ambientale e hanno partecipato attivamente alle giornate ludico-educative di elaborazione di un murales con materiale di riciclo. Insieme ai Centri di Salute, presenti nella Comunità, sono stati realizzati corsi di formazione sulla prevenzione di una delle principali malattie della zona, il dengue. 10 Dokita

9 un mondo migliore è possibile ONLUS FEBBRAIO Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Domenica S. Gilberto B. Vergine di Lourdes B. Giovanni da F iesole S. Nestore S. Agata Ss. Martiri di Abitene S. Mansueto S. Vittore Ss. Paolo Miki e compagni S. Benigno S. Eucherio S. Gabriele dell Addolorata S. Partenio Ss. Cirillo e Metodio S. Pier Damiani S. Romano S. Severo S. Girolamo Emiliani Ss. Faustino e Giovita Cattedra di S. Pietro Presentazione del Signore S. Apollonia S. Giuliana S. Policarpo S. Biagio S. Scolastica Ss. Sette Fondatori OSM S. Modesto 11 Dokita Gennaio Marzo

10 Cos è il 5 x1000 Il 5x1000 è lo strumento grazie al quale i singoli cittadini possono devolvere il 5 per mille della propria imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) a sostegno delle attività socialmente rilevanti di enti del Terzo Settore e associazioni non profit. Come devolvere il 5x1000 all Associazione Volontari Dokita onlus Quando compili la tua dichiarazione dei Redditi (CUD, 730 e UNICO) puoi scegliere di destinare il tuo 5x1000 all Associazione Volontari Dokita onlus. Metti la tua firma nel riquadro dedicato al Sostegno del volontariato e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale e inserisci il nostro codice fiscale Donare il 5 X 1000 all Associazione Dokita onlus non esclude la possibilità di devolvere l 8 x 1000 alla Chiesa Cattolica o ad altre confessioni religiose. Cosa farà l Associazione Dokita con il tuo 5x1000 L Associazione Volontari Dokita in questi anni ha scelto di investire il 5x1000 in programmi sulla salute, l alimentazione e l educazione per rendere l assistenza sanitaria accessibile a tutti, lottare contro la malnutrizione infantile, promuovere l educazione e la formazione professionale delle persone con disabilità e delle persone bisognose, di ogni provenienza sociale, etnia e religione. Dona il tuo 5x1000 all Associazione Dokita onlus. Non ti costa nulla! Passaparola Dokita Cod. Fisc

11 un mondo migliore è possibile ONLUS MARZO Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Domenica S. Casimiro S. Sofronio S. Cirillo di Gerusalemme S. Lucia F ilippini S. Teofilo S. Massimiliano S. Giuseppe Ss. Baronzio e Desiderio S. Vittorino S. Sabino S. Alessandra Ss. Perpetua e Felicita S. Matilde S. Nicola di Flue S. Alessandro Dr. S. Stefano Harding S. Guglielmo Tempier S. Leonardo Murialdo Pasqua S. Albino S. Giovanni di Dio S. Zaccaria S. Lea S. Angela della Croce S. Francesca Romana Ss. Ilario e Taziano S. Turibio di Mongrovejo Ss. Marino e Asterio Ss. Caio e Alessandro S. Patrizio Domenica delle Palme 13 Dokita Febbraio Aprile

12 5 x1000 la tua firma per gli ultimi della terra Dokita è un associazione di volontariato, una onlus e un Organizzazione non governativa. Dal 1970 Dokita lotta contro la povertà sostenendo, negli anni, più di bambini abbandonati, orfani e di strada, curando più di 5000 persone con disabilità nelle loro comunità di appartenenza. Opera in Camerun, Congo RD, Costa d Avorio, Guinea Equatoriale, Nigeria, Argentina, Brasile, Bolivia, Perù, Filippine, India e Albania con progetti di assistenza sanitaria e fisioterapica, sviluppo rurale, tutela e sostegno all auto-determinazione delle minoranze etniche. Interviene in Italia con attività di informazione, sensibilizzazione ed educazione allo sviluppo e alla mondialità. Sostieni i progetti Dokita con il 5 x 1000: non ti costa nulla! Grazie ai fondi raccolti lo scorso anno, siamo riusciti ad assistere, curare ed istruire migliaia di bambini e persone povere in Africa, America Latina, Asia ed Europa dell Est. io sostengo Vicolo del Conte 2, Roma Tel Dokita ONLUS Firma nel riquadro a sostegno del volontariato, delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale... e sotto la tua firma scrivi il codice fiscale:

13 un mondo migliore è possibile ONLUS APRILE Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Domenica Lunedì dell Angelo Annunciazione del Signore S. Marone S. Leonida S. Caterina da Siena S. Francesco di Paola S. Demetrio S. Bernardetta Soubirous S. Adalberto S. Giuseppe B. Cottolengo S. Riccardo S. Maddalena di Canossa S. Simeone S. Fedele da Sigmaringen S. Isidoro S. Gemma Galgani S. Galdino S. Marco evangelista S. Vincenzo Ferrer S. Giulio I S. Leone IX S. Pascasio Radberto S. Pietro da Verona S. Martino I S. Aniceto S. Zita S. G.B. de La Salle Ss. Tiburzio, Valeriano e Massimo S. Anselmo S. Luigi Grignion 15 Dokita Marzo Maggio

14 Africa l attività di Dokita a favore delle persone con disabilità Risultati ottenuti e Attività svolte Il Progetto dal nome: Accesso e partecipazione sociale. Sostegno alle persone con disabilità nelle province Sud e Centro del Camerun. Arrivato alla terza ed ultima annualità l intervento realizzato in stretta collaborazione con l Associazione locale, Promhandicam-Association, e con i finanziamenti del Ministero degli Affari Esteri italiano ha favorito, con azioni concrete e mirate, l integrazione e la partecipazione delle persone con disabilità alla vita socio-economica e culturale della comunità locale. à Promossa l integrazione e la partecipazione di persone con disabilità alla vita socio-economica e culturale della comunità. à Ristrutturati la Promhandicam-Association di Yaoundé, il Centro Foyer de l Espérance - Centre de réhabilitation di Sangmélima, e il Foyer Arc-en-Ciel di Kribi. à Attivato in ogni centro un servizio fisioterapico. à Assistite persone con disabilità (105,5 % di quelle previste nel triennio) ed inserite nelle attività di CBR (Community Based Rehabilitation CBR) e sono stati trattati pazienti con cure fisioterapiche. à Avviati 8 corsi di formazione professionale e svolte 450 ore didattiche per la riqualificazione di 53 operatori nei 4 Centri di Yaoundé, Ebolowa, Sangmélima e Kribi. à Inseriti 270 Minori con disabilità in percorsi scolastici. Nel dettaglio: 103 a Ebolowa, 115 a Yaoundé 52 a Sangmélima à Formati 239/250 ragazzi/e con disabilità di cui: 18 in falegnameria 4 in riparazione radio 23 in calzoleria e ortesi 50 in tecniche di costruzione con mattoni stabilizzati 42 in contabilità e gestione gruppi di auto aiuto, 102 in sartoria Il progetto ha coinvolto 30 quartieri: 21 a Yaoundé, 4 a Kribi, 3 a Ebolowa, 2 a Sangmélima 16 Dokita

15 un mondo migliore è possibile ONLUS MAGGIO Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Domenica S. Domenico Savio B. Maria Vergine di Fatima S. Bernardino da Siena S. Agostino da Canterbury S. Flavia Domitilla S. Mattia Ss. Cristoforo e compagni S. Germano S. Giuseppe lavoratore S. B. Maria Vergine di Pompei S. Severino delle Marche S. Rita da Cascia S. Massimino S. Atanasio S. Pacomio S. Ubaldo S. Onorato S. Giovanna d Arco Ss. F ilippo e Giacomo Visitazione B. V. Maria S. Cataldo S. Pasquale Baylon Madonna Ausiliatrice S. Floriano S. Ignazio da Làconi S. Felice da Cantalice S. Beda S. Gottardo Ss. Nereo e Achilleo Pentecoste S. Filippo Neri 17 Dokita Aprile Giugno

16 Honduras Come migliorare la vita in carcere per donne e bambini costretti a vivere dietro le sbarre. Se nelle prigioni italiane la situazione è insostenibile, fuori dai nostri confini la situazione è spesso assai peggiore. L Associazione Dokita, con il sostegno dell Unione Europea, sta intervenendo nel carcere femminile più grande del Paese con il progetto nominato Dignità per le detenute: miglioramento della condizione carceraria delle donne recluse del Penitenziario Nazionale di Adattamento Sociale (PNFAS). Il programma è arrivato alla sua seconda annualità e ha terminato la fase di avviamento delle opere che hanno riqualificato la scuola e i laboratori con la fornitura delle attrezzature tecniche di panetteria, d artigianato, di cucito, di bigiotteria e di botanica. Nell aprile del 2012 si è aperta la fase centrale del programma che ha lo scopo di migliorare il sistema d insegnamento e d apprendimento delle detenute e accrescere il livello di professionalità delle guardie penitenziarie. L azione nel carcere è pensata per migliorare anche la gestione operativa e incrementare la quantità e la qualità dei prodotti da collocare nel mercato, creati nei laboratori dalle detenute. A risentire maggiormente della forte instabilità sono i bambini delle detenute, costretti a vivere dietro le sbarre. Per loro, l Associazione Dokita sta intervenendo con un supporto logistico e psicologico che prevede la costruzione di un asilo, la fornitura dei materiali, il sostegno nella crescita e la fornitura dei medicinali. Beneficiano del progetto 172 detenute e 96 guardie carcerarie. Partecipa anche tu con una donazione à con 30 euro contribuisci ad accrescere la formazione delle detenute e la professionalità delle guardie carcerarie; à con 50 euro partecipi alla ristrutturazione dell asilo nido; à con 100 euro fornisci le medicine necessarie per aiutare le donne e i bambini malati in carcere. Puoi scegliere di donare con: à C/C postale n intestato a Associazione Volontari Dokita onlus; à C/C Banca Prossima IBAN: IT 36 Q ; 18 Dokita

17 un mondo migliore è possibile ONLUS GIUGNO Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Domenica Ss. Carlo Lwanga e comp S. Censurio S. Raniero Natività Giovanni Battista S. Quinzio S. Barnaba S. Gregorio Barbarigo S. Bonifacio S. Onofrio Ss. Gervasio e Protasio S. Norberto S. Antonio di Padova S. Gobano Sacratissimo Cuore di Gesù S. Massimo S. Josemaria Escrivà S. Cirillo d Alessandria S. Ireneo Ss. Pietro e Paolo Primi martiri Chiesa romana S. Eliseo S. Luigi Gonzaga S. Giustino Cuore Immacolato di Maria S. Vito S. Paolino da Nola Corpus Domini S. Efrem Ss. Quirico e Giulitta S. Giuseppe Cafasso 19 Dokita MAggio Luglio

18 EAS Le attività di Educazione allo Sviluppo di Dokita Fra le attività di informazione ed educazione alla pace e alla mondialità che DOKITA onlus svolge in Italia vi sono le attività organizzate presso il centro estivo Estate Serena. Nato sei anni fa grazie alla sensibilità e impegno di due genitori, Laura Peroni ed Elio Rama, il Centro è riuscito da subito a raccogliere l interesse delle famiglie che vivono in due quartieri della capitale: Bravetta e Casetta Mattei. L idea nata per rispondere alle esigenze dei genitori che ricercavano un luogo dove lasciare propri figli nei periodi di chiusura delle scuole, in pochi anni, è diventata una solida realtà coinvolgendo bambini, ogni estate. Con gli spazi messi a disposizione dalla Casa Generale a Roma (il campo di calcio, quello di basket e il parchetto) i bambini sono stati impegnati in molteplici attività dal teatro al canto, ai laboratori artistici in preparazione delle feste che concludono, ogni mese, le attività del centro estivo. Sensibili alle tematiche della solidarietà internazionale i responsabili del centro, Laura ed Elio, hanno invitato l Associazione Dokita ai momenti d incontro aperti ai genitori, e agli amici dei bambini che frequentano i campi estivi. In due calde serate estive, nei mesi di giugno e luglio, il responsabile della comunicazione della sede centrale di Dokita ha informato il pubblico presente alle serate sulle attività svolte a favore dei bambini nei programmi di salute, assistenza sanitaria ed educativa grazie al Sostegno a Distanza in Congo, Camerun, Nigeria, Perù, Brasile, Honduras, Italia e in Albania. Ai bambini è stata distribuita la rivista trimestrale della nostra associazione, Dokita, i segnalibri e molto altro materiale informativo. Non sono mancate domande e curiosità sui progetti che Dokita porta avanti nei paesi più poveri del pianeta e le offerte, da parte dei genitori presenti, a favore delle persone più deboli come i bambini, le donne e i disabili. Visto l interesse dei partecipanti, grandi e piccini, l iniziativa di sensibilizzazione ed educazione alla mondialità sarà sicuramente diffusa e riproposta anche nelle scuole di Roma e provincia. 20 Dokita

19 un mondo migliore è possibile ONLUS LUGLIO Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Domenica S. Aronne S. Bernardino Realino S. Tommaso S. Elisabetta del Portogallo S. Antonio M. Zaccaria Ss. Aquila e Priscilla S. Bonaventura S. Maria Maddalena S. Veronica Giuliani B. Maria V. del Carmelo S. Brigida S. Marta S. Pietro Crisologo Ss. Rufina e Seconda S. Marcellina S. Cristina S. Ignazio di Loyola S. Benedetto S. Materno S. Giacomo Ss. Nabore e Felice S. Epafra Ss. Gioacchino e Anna S. Maria Goretti S. Enrico S. Apollinare S. Simone Stilita S. Odone S. Camillo de Lellis S. Alberico Ss. Nazario e Celso 21 Dokita Giugno Agosto

20 Camerun Il Progetto per il recupero delle acque reflue finanziato dalla provincia di Bolzano e realizzato dall Associazione Dokita Trentino-Alto Adige/Südtirol L intervento per la modernizzazione della stazione di depurazione è nell Arrondissement di Soa, nei pressi dell Università di Yaoundé II, una zona densamente popolata a 30 Km dal centro della città di Yaoundé. L intervento presentato tramite il Gruppo operativo locale Dokita di Bronzolo (BZ), vuole contribuire al rafforzamento delle strutture democratiche e alla crescita della società civile, rendendo 20 gruppi di aiuto reciproco (GAR) partecipi alla pianificazione urbana e ambientale per sviluppare un progetto in partenariato con le strutture democratiche della società. In particolare il risanamento ambientale coinvolge attraverso la depurazione delle acque di scarico, 20 quartieri poveri di Yaoundé, le 957 famiglie che aderiscono al GAR pari a circa persone. Indirettamente, beneficeranno dell azione, tutte le persone che vivono nel quartiere di Yaoundé. Aiutaci a sostenere le attività di Dokita in Africa Puoi scegliere di donare con: à C/C postale n intestato a Associazione Volontari Dokita onlus; à C/C Banca Prossima IBAN: IT 36 Q ; Causale: Progetto AFRICA Ogni donazione all Associazione Volontari Dokita onlus è deducibile o detraibile dalla dichiarazione dei redditi (Conserva la ricevuta dei bollettini e/o gli estratti conto della carta di credito) 22 Dokita

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Aiuta un bambino a crescere. Farà bene anche al bambino che c è in te.

Aiuta un bambino a crescere. Farà bene anche al bambino che c è in te. Aiuta un bambino a crescere. Farà bene anche al bambino che c è in te. Nel Sud del mondo in una situazione di povertá e di emarginazione a molti bambini sono negati i diritti fondamentali alla vita, alla

Dettagli

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit.

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. NID Non profit Innovation Day Università Bocconi Milano, 12 novembre 2014 18/11/2014 1 Mi presento, da dove vengo? E perché

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013

Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013 Per chi ha bisogno: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Catalogo 2013 Per i tuoi regali di Natale scegli di essere al fianco del WFP: in ogni momento e in qualsiasi luogo. Scegli i tuoi regali aziendali

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO

CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO GRUPPOPRIMAMEDIA Scheda 03 CAPACI DI CONDIVIDERE OGNI DONO Nella chiesa generosita e condivisione Leggiamo negli Atti degli Apostoli come è nata la comunità cristiana di Antiochia. Ad Antiochia svolgono

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Basilica Pontificia Santa Maria de finibus terrae Piazza Giovanni XXIII - 73040 - Marina di Leuca (Lecce) Tel. e Fax.

Basilica Pontificia Santa Maria de finibus terrae Piazza Giovanni XXIII - 73040 - Marina di Leuca (Lecce) Tel. e Fax. CALENDARIO 2014 Basilica Pontificia Santa Maria de finibus terrae Piazza Giovanni XXIII - 73040 - Marina di Leuca (Lecce) Tel. e Fax. 0833/758636 - www.basilicaleuca.it - info@basilicaleuca.it Carissimi

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Commissione per le Adozioni Internazionali

Presidenza del Consiglio dei Ministri Commissione per le Adozioni Internazionali Allegato A Legenda Elenco degli enti autorizzati per paese straniero: L asterisco (*) sta ad indicare l obbligo di accreditamento nel Paese straniero secondo una specifica procedura. In questo caso e stato

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

PARMA PER GLI ALTRI ONG

PARMA PER GLI ALTRI ONG PARMA PER GLI ALTRI ONG «Il bisogno degli Altri, del prossimo che non può attendere il futuro per concretizzarsi. Quando? Ora, ma a piccoli passi : la goccia che riempie i mari, che cade in continuazione,

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

Calendario 2015. con santi, lunario e festività. A cura di: www.laparola.it

Calendario 2015. con santi, lunario e festività. A cura di: www.laparola.it Calendario 2015 con santi, lunario e festività A cura di: www.laparola.it Gennaio 2015 1 Gio Primo dell'anno. S. Fulgenzio 2 Ven Ss. Basilio Magno e Gregorio Nazianzeno (m) 3 Sab Santissimo nome di Gesù

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen PREGHIERE DEL MATTINO Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Ti adoro Ti adoro, mio Dio e ti amo con tutto il cuore. Ti ringrazio di avermi creato, fatto cristiano e conservato in questa

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento?

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento? IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI A chi mi rivolgo? L' dell garantisce a tutti i soggetti interessati l'esercizio dei diritti d informazione e di accesso ai documenti amministrativi, e favorisce la conoscenza

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Guai a me se non predicassi il Vangelo

Guai a me se non predicassi il Vangelo Guai a me se non predicassi il Vangelo (1 Cor 9,16) Io dunque corro 1 Cor 9,26 La missione del catechista come passione per il Vangelo Viaggio Esperienza L esperienza di Paolo è stata accompagnata da un

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore

Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore Tante volte mi è stato chiesto come si recita l Ufficio delle Ore (Lodi, Vespri, ecc.). Quindi credo di fare cosa gradita a tutti, nel pubblicare questa spiegazione

Dettagli

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen Modo di recitare il Santo Rosario Segno della Croce Credo Si annuncia il primo Mistero del giorno Padre Nostro Dieci Ave Maria Gloria Si continua fino a completare i 5 misteri del giorno Preghiera finale

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

STRUTTURE RESIDENZIALI PER ANZIANI. Indirizzo Telefono e Fax E-mail Tipologia Accreditamento. ilgignoro@diaconia valdese.org. Tel.

STRUTTURE RESIDENZIALI PER ANZIANI. Indirizzo Telefono e Fax E-mail Tipologia Accreditamento. ilgignoro@diaconia valdese.org. Tel. Denominazione Anna Lapini - Povere glie dalle Sacre Stimmate Il Gignoro - C.S.D. Diaconia Valdese orentina L. F. Orvieto - Suore Passioniste Paolo VI - glie della carità di San Vincenzo de Paoli Santa

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

La Fame: una sfida da affrontare

La Fame: una sfida da affrontare La Fame: una sfida da affrontare La fame nascosta La fame è tra le minacce più grandi dell'umanità. Colpisce oltre 850 milioni di persone in tutto il mondo. Ciononostante, quante volte i giornali pubblicano

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

INSIEME SI PUÒ. per una solidarietà più viva

INSIEME SI PUÒ. per una solidarietà più viva INSIEME SI PUÒ per una solidarietà più viva 1 9 9 3-2 0 1 3 Insieme Si Può 1993/2013 Insieme Si Può L Associazione ha lo scopo di sviluppare, favorire ed incentivare l adozione a distanza di bambini bisognosi,

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta!

Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Il pianeta ci nutre nutriamo il pianeta! Scuola dell Infanzia Istituto di Cultura e di Lingue Marcelline Progettazione Didattica Annuale a.s. 2014-2015 Dimensione valoriale L idea fondante del progetto

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo

Lo scopo dell IFAD. Dove lavoriamo 1. Come lavoriamo L IFAD in breve Lo scopo dell IFAD La finalità del Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo (IFAD) è mettere le popolazioni rurali povere in condizione di raggiungere una maggiore sicurezza alimentare,

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Preambolo La Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale è il documento che definisce i valori e i princìpi condivisi da tutte le organizzazioni

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Patto europeo per la salute mentale e il benessere CONFERENZA DI ALTO LIVELLO DELL UE INSIEME PER LA SALUTE MENTALE E IL BENESSERE Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Slovensko predsedstvo EU 2008 Slovenian Presidency

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Giacinto Bonanome. Scuola dell Infanzia Asilo Nido Integrato

Giacinto Bonanome. Scuola dell Infanzia Asilo Nido Integrato Centro d Infanzia Giacinto Bonanome Via San Marco 217 37050 Isola Rizza (Vr) Asilo Nido Integrato Progetto psicopedagogico DELLA SEZIONE API Anno scolastico 2013/2014 Centro d Infanzia Giacinto Bonanome

Dettagli

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo

Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Parrocchia di S. Maria Maggiore in Codroipo Anche quest anno il tema di E state insieme si pone in continuità con gli anni precedenti! Vi ricordate come si chiamavano e qual era il tema? Velocemente li

Dettagli

LISTE REGIONALI LISTE PROVINCIALI

LISTE REGIONALI LISTE PROVINCIALI LISTE REGIONALI SEZ. 1 SEZ. 2 SEZ.3 SEZ.4 SEZ. 5 SEZ. 6 SEZ. 7 SEZ. 8 SEZ. 9 SEZ. 10 SEZ. 11 SEZ. 12 SEZ. 13 TOTALE LISTA N. 1 CANCELLERI Giovanni Carlo 72 103 104 106 70 53 90 91 59 86 77 89 96 1096 LISTA

Dettagli

Sostegno alla scuola St. Augustine

Sostegno alla scuola St. Augustine Con il ricavato della vendita del calendario del 2014 (2.500 euro), il Fermi ha potuto fare una donazione alla Scuola Secondaria St.Augustin di Isohe (Sud Sudan) per l acquisto di un computer, una stampante,

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose.

RESIDENZA LE ROSE SCHEDA SERVIZIO DATI ANAGRAFICI STRUTTURA. Residenza LE ROSE. Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD. info@residenzalerose. RESIDENZA LE ROSE DATI ANAGRAFICI STRUTTURA SCHEDA SERVIZIO Residenza LE ROSE DENOMINAZIONE Via delle Rose, 7 35034 Lozzo Atestino PD INDIRIZZO CAP CITTÀ PROVINCIA 0429 644544 TELEFONO info@residenzalerose.net

Dettagli

Protocollo d intesa. tra. Ministero della Giustizia. Autorità garante per l'infanzia e l adolescenza. Bambinisenzasbarre ONLUS

Protocollo d intesa. tra. Ministero della Giustizia. Autorità garante per l'infanzia e l adolescenza. Bambinisenzasbarre ONLUS Protocollo d intesa tra Ministero della Giustizia Autorità garante per l'infanzia e l adolescenza e Bambinisenzasbarre ONLUS IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA L'AUTORITÀ GARANTE PER L'INFANZIA E L ADOLESCENZA

Dettagli

Stima delle presenze irregolari. Vari anni

Stima delle presenze irregolari. Vari anni Stima delle presenze irregolari. Vari anni Diciottesimo Rapporto sulle migrazioni (FrancoAngeli). Fondazione Ismu. Dicembre 2012 Capitolo 1.1: Gli aspetti statistici Tab. 1 - La presenza straniera in Italia.

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

Codice deontologico dell Assistente Sociale

Codice deontologico dell Assistente Sociale Codice deontologico dell Assistente Sociale Approvato dal Consiglio Nazionale dell Ordine Roma, 6 aprile 2002 TITOLO I Definizione e potestà disciplinare 1. Il presente Codice è costituito dai principi

Dettagli

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 Gentile Famiglia, nel presente opuscolo trovate il Contratto di corresponsabilità educativa e formativa ed il Contratto di prestazione educativa e formativa.

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: ANNO RICCO MI CI FICCO SETTORE e Area di Intervento: Settore A: Assistenza Aree: A02 Minori voce 5 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO OBIETTIVI GENERALI

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT E quell insieme di organizzazioni che producono beni/servizi e gestiscono attività fuori dal mercato o, se operano nel mercato, agiscono con finalità non

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit.

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit. OTTOBRE: Giornata del Carisma Introduzione TEMA: Fede e missione La mia intenzione è solamente questa: che [le suore] mi aiutino a salvare anime. (Corrispondenza, p. 7) Questa lapidaria intenzione, che

Dettagli

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo Le raccomandazioni della CIDSE per la Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile (Rio, 20-22 giugno 2012) Introduzione Il

Dettagli

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio 1 Oleggio, 25/12/2009 NATALE DEL SIGNORE Letture: Isaia 9, 1-6 Salmo 96 Tito 2, 11-14 Vangelo: Luca 2, 1-14 Cantori dell Amore Natività- Dipinto del Ghirlandaio Ci mettiamo alla Presenza del Signore, in

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

Manifesto dei diritti dell infanzia

Manifesto dei diritti dell infanzia Manifesto dei diritti dell infanzia I bambini costituiscono la metà della popolazione nei paesi in via di sviluppo. Circa 100 milioni di bambini vivono nell Unione europea. Le politiche, la legislazione

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Ci sono momenti nella storia in cui i popoli sono chiamati a compiere scelte decisive. Per noi europei, l inizio del XXI secolo rappresenta uno di

Dettagli