ARCHITETTURA DEGLI ELABORATORI CLASSE 2 A.A. 2014/15. Docente: Vincenzo Auletta INTRODUZIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ARCHITETTURA DEGLI ELABORATORI CLASSE 2 A.A. 2014/15. Docente: Vincenzo Auletta INTRODUZIONE"

Transcript

1 ARCHITETTURA DEGLI ELABORATORI CLASSE 2 A.A. 2014/15 Docente: Vincenzo Auletta INTRODUZIONE

2 1 Benvenu& nel Corso di Laurea in Informa&ca

3 L INFORMATICA 2 Cosa è l Informatica? Scienza che studia i fondamenti teorici dell informazione, della sua computazione a livello logico e delle tecniche pratiche per la sua implementazione in sistemi elettronici automatizzati (da wikipedia) Cosa fa l informatico? utilizza sistemi informatici per elaborare informazioni Lo strumento di lavoro principale dell informatico è il calcolatore È importante conoscerne la struttura e le funzionalità per poterlo utilizzare al meglio

4 LO STUDIO DELLE ARCHITETTURE 3 L IEEE/ACM Computing Curricula 2001 recita The computer lies at the heart of computing. Without it most of the computing disciplines today would be a branch of theoretical mathematics. To be a professional in any field of computing today, one should not regard the computer as just a black box that executes programs by magic. All students of computing should acquire some understanding and appreciation of a computer system s functional components, their characteristics, their performance, and their interactions. There are practical implications as well. Students need to understand computer architecture in order to structure a program so that it runs more efficiently on a real machine. In selecting a system to use, they should be able to understand the tradeoff among various components, such as CPU clock speed vs. memory size.

5 I CALCOLATORI 4 I calcolatori elettronici sono il prodotto di una tecnologia estremamente vitale Hanno circa 70 anni. ma hanno avuto un tasso di sviluppo strabiliante Se le tecnologie dei trasporti avessero avuto un evoluzione simile a quella dei calcolatori oggi potremmo viaggiare da New York a Parigi in un secondo L informatica è uno dei settori chiave della economia moderna Rappresenta oltre il 10% del PIL degli Stati Uniti Alcune delle società con più alta capitalizzazione hanno a che fare con il mondo dei calcolatori

6 IL PRIMO CALCOLATORE 5 Il primo calcolatore elettronico general-purpose pienamente funzionante è stato l ENIAC Costruito d Eckart e Mauchly alla University of Pennsylvania nel 1946 Realizzato per calcolare traiettorie di tiro per l artiglieria dell esercito americano ENIAC occupava una stanza di 9x30 metri, pesava 30 tonnellate ed aveva valvole termoioniche. Assorbiva tanta energia che alla prima accensione provocò un blackout dell intero quartiere, era in grado di fare 1900 addizioni al secondo ed eseguire salti condizionati, era programmabile ma la programmazione era fatta manualmente collegando cavi e configurando switch ed i dati erano inseriti utilizzando schede perforate.

7 6 ENIAC

8 GENERAZIONI DI CALCOLATORI 7 Nella storia dell informatica possiamo riconoscere differenti generazioni, in funzione della tecnologia utilizzata per realizzare l hardware

9 LA RIVOLUZIONE DELL INFORMAZIONE 8 I calcolatori hanno dato vita alla terza rivoluzione della nostra società Rivoluzione agraria Rivoluzione industriale Rivoluzione dell informazione I calcolatori hanno moltiplicato le potenzialità e le capacità intellettive del genere umano e cambiato il modo in cui viene generata la conoscenza sono presenti in ogni aspetto della nostra vita sono diventati uno strumento indispensabile per ogni settore della ricerca

10 SCIENZA O FANTASCIENZA? 9 I calcolatori hanno reso possibile applicazioni che fino a pochi anni fa erano ritenute fantascientifiche Il World Wide Web Motori di ricerca Telefonia cellulare Mappatura del genoma umano Sistemi di comunicazione satellitari Sistemi di geolocalizzazione Macchine controllate da calcolatori Le applicazioni del futuro: Mondi virtuali Sistemi di riconoscimento vocale in ambiente non controllato Sistemi di personalizzazione delle cure mediche

11 GRANDE VARIETÀ DI CALCOLATORI 10 Sul mercato è presente una vasta gamma di prodotti che possono essere definiti come calcolatori Dai microprocessori a singolo chip di pochi euro a supercalcolatori che costano milioni di euro. Le differenze riguardano tutti gli aspetti dell organizzazione della macchina (dalla tecnologia costruttiva all utilizzo del parallelismo) Tuttavia quasi tutti i calcolatori esistenti condividono le stesse idee progettuali di base L implementazione di tali concetti può differire in funzione degli obbiettivi di costi/prestazioni del progettista Le soluzioni utilizzate possono differire per specifici requisiti di progetto che possono richiedere un diverso utilizzo dell hardware Parliamo di diversi tipi (famiglie) di calcolatori

12 PRINCIPALI TIPI DI CALCOLATORI 11 I Principali tipi di calcolatori attualmente in commercio sono Desktop computer Server Calcolatori di tipo embedded

13 DESKTOP COMPUTER 12 Sono i calcolatori più noti Diffusi come Personal Computer (PC) e laptop (portatile) Pensati per un singolo utente Offrono buone prestazioni ad un costo limitato In genere utilizzano software di terze parti In 30 anni di vita hanno fatto da apripista allo sviluppo di tantissime tecnologie legate ai sistemi di elaborazione

14 SERVER 13 Equivalente moderno dei mainframe, minicomputer e supercomputer Server significa fornitore Identifica una macchina che offre servizi a numerosi clienti numerosi utenti accedono via rete al server per richiedere servizi (file server, print server, mail server, web server, ecc.) Questi dispositivi sono orientati all elaborazione di grandi carichi di lavoro Poche applicazioni molto complesse (application server) Una miriade di semplici applicazioni (web server)

15 SERVER Realizzati con le stesse tecnologie dei desktop ma con maggiore attenzione a Espandibilità Affidabilità Utilizzano software di terze parti adattato e personalizzato per specifiche esigenze

16 SERVER Il segmento dei server è molto diversificato per costi e prestazioni Server di fascia bassa sono poco più di un desktop senza schermo e tastiera, costano qualche migliaio di euro e svolgono semplici funzioni (es. Print server, web server, backup server) Supercomputer sono formati da centinaia di processori con terabyte (2 40 byte) di memoria principale e petabyte (2 50 byte) di memoria di massa, possono costare anche milioni di euro e sono usate per calcoli scientifici o ingegneristici (meteo, simulatori) Diverse società Internet come Google utilizzano centri di calcolo costituiti da cluster di migliaia di piccoli calcolatori v Stessa potenza dei supercomputer ma minor costo

17 CALCOLATORI EMBEDDED 16 Categoria in maggiore crescita ed è già oggi la più numerosa I sistemi embedded coprono una vastissima gamma di applicazioni Cellulari Playstation e decoder Processori per il controllo di auto o altri dispositivi intelligenti Reti di sensori Progettati per eseguire un numero limitato di applicazioni Stretta connessione tra hardware e software L utente li percepisce come un sistema monolitico e non si rende conto della presenza di un calcolatore

18 CALCOLATORI EMBEDDED Nella progettazione di calcolatori embedded si deve badare a Miniaturizzazione Contenimento dei costi Contenimento della potenza utilizzata Questi dispositivi sono di solito molto semplici In caso di guasti vengono sostituiti Per sistemi più complessi si sfrutta la ridondanza

19 DIFFUSIONE DEI CALCOLATORI EMBEDDED 18

20 PERCHÈ CI INTERESSA TUTTO CIÒ? 19 Un programma che esegue il proprio compito più velocemente e con minori requisiti hardware ha maggiori probabilità di successo sul mercato I programmatori più bravi devono tenere in considerazione le prestazioni dei loro programmi e sapere come poterle ottimizzare In passato le prestazioni di un programma erano dominate dalla disponibilità di memoria Oggi è un problema solo per certe applicazioni embedded Oggi le prestazioni dipendono dal corretto sfruttamento da parte del programma del parallelismo dei processori e delle gerarchie di memorie Un buon informatico deve conoscere l organizzazione del calcolatore per poterla sfruttare al meglio

21 OBIETTIVI DEL CORSO 20 Al termine del corso sapremo: Quali sono le componenti di base che permettono ad un calcolatore di operare; Come venogno tradotti i programmi in modo che il calcolatore li possa eseguire; Qual è l interfaccia HW/SW tramite la quale il programmatore può pilotare l HW Cosa determina le prestazioni di un programma e cosa può fare un programmatore per migliorarle I principi base della progettazione HW e le motivazioni che hanno spinto le case produttrici a passare alle architetture multicore

22 HARDWARE E SOFTWARE 21 I moderni calcolatori sono macchine generalpurpose e programmabili Possono essere utilizzate per svolgere diverse elaborazioni Il programma fornisce alla macchina le indicazioni su cosa deve fare Il calcolatore è costituito di due parti: Hardware: parte fisica costituita di componenti elettroniche, elettriche, meccaniche magnetiche ed ottiche che ne consentono il funzionamento Software: sono i programmi forniti alla macchina per definirne il comportamento. Questi programmi sono memorizzati su supporti informatici leggibili dal calcolatore

23 LA PROGRAMMAZIONE 22 La programmazione è la principale attività dell informatico Consiste nel costruire un programma (una sequenza di istruzioni) che svolga una certa elaborazione per risolvere il problema dato Come scriviamo il programma? Non in una linguaggio naturale perché ambiguo e non comprensibile dal calcolatore Utilizziamo linguaggi di programmazione ad alto livello che hanno una sintassi simile al linguaggio naturale ma che non ammettono ambiguità v Es. C, C++, Java

24 LIVELLI DI ASTRAZIONE 23 Passare da un applicazione formulata in un linguaggio ad alto livello alla sua concreta esecuzione è un operazione molto complessa Per semplificarci la vita utilizziamo diversi livelli di astrazione

25 SOFTWARE DI SISTEMA 24 Software che fornisce servizi di comune utilità Sistema operativo Gestisce le operazioni di I/O Alloca la memoria e gestisce la distribuzione dei file nella memoria di massa Consente il multitasking Si interfaccia con l utente Compilatore Traduce istruzioni in un linguaggio ad alto livello in istruzioni in linguaggio macchina

26 INFORMAZIONE DIGITALE 25 Le informazioni sono rappresentate all interno del calcolatore come segnali elettrici I segnali più semplici da comprendere sono on e off Interruttori che possono essere accesi o spenti L unità base d informazione è il bit che può valere 0 o 1 Un segnale può rappresentare un bit v Se acceso vale 1 v Se spento vale 0 Il calcolatore può interpretare solo informazioni digitali rappresentate come combinazione di simboli di un alfabeto L alfabeto della macchina è binario Tutti i dati e le istruzioni devono essere codificati in binario

27 LINGUAGGIO MACCHINA 26 Ogni calcolatore ha un insieme di istruzioni base che è in grado di eseguire Ogni istruzione è codifcata da una stringa di bit Es Il linguaggio macchina è l insieme delle istruzioni che il calcolatore è in grado di eseguire codificate come stringhe di bit

28 PROGRAMMAZIONE ASSEMBLER 27 Programmare in linguaggio macchina è estremamente difficile Il linguaggio assembly contiene istruzioni mnemoniche che corrispondono alle istruzioni del linguaggio macchina Le istruzioni assembly sono convertite in istruzioni del linguaggio macchina da un programma detto assembler Esempio Il programmatore scrive questa istruzione per sommare A e B L assembler traduce l istruzione in una sequenza di bit 27

29 PROGRAMMAZIONE AD ALTO LIVELLO 28 Anche programmare in assembler è complicato Costringe il programmatore a pensare come una macchina È facile sbagliare Il programma non è portabile Possiamo utilizzare un linguaggio più vicino al linguaggio naturale Utilizzo di notazione algebriche e parole chiave prese dall inglese Il compilatore traduce un programma in un linguaggio ad alto livello in una sequenza di istruzioni assembly Vantaggi della programmazione ad alto livello Codice più compatto Minori tempi di sviluppo Portabilità

30 IL FLUSSO COMPLETO 29

31 PRESTAZIONI DI UN PROGRAMMA 30 Componente HW/ SW Algoritmi Linguaggi di programmazione, compilatori e architetture Processore e sistema di memoria Perchè influenza Determina il numero di istruzioni di alto livello e di operazioni di I/O Determina il numero di istruzioni macchina per ogni istruzione di basso livello Determinano quanto velocemente è possibile eseguire ciascuna operazione Dove è trattato Altri corsi Cap. 2,3 Cap. 4,5 e 7 Sistema di I/O (HW e sistema operativo Determina quanto velocemente possono essere eseguite le istruzioni Cap. 6

32 IL CALCOLATORE COME SISTEMA COMPLESSO Un calcolatore è un sistema molto complesso costituito da milioni di componenti elettroniche Come possiamo descriverlo e capirne il funzionamento? I sistemi complessi sono strutture gerarchiche costituite da sottosistemi interrelati tra loro I sottosistemi (componenti) sono a loro volta sistemi complessi Il loro comportamento dipende solo da un astrazione del livello inferiore 31 Per descrivere un sistema complesso possiamo descrivere le funzionalità di ciascuno dei suoi componenti come parte del sistema ed il modo in cui i vari componenti interagiscono tra loro

33 COMPONENTI DEL CALCOLATORE 32 Le elaborazioni dei dati sono effettuate dal Processore (diviso in una parte operativa e una di controllo) I dati vengono memorizzati in memoria I dispositivi di input e output permettono di scambiare informazioni con l esterno

34 FUNZIONALITÀ DI UN CALCOLATORE 33 Un calcolatore è una macchina progettata per eseguire le seguenti operazioni: Elaborazione di dati (data processing) Memorizzazione di dati (data storage) Spostamento di dati (data movement) Controllo La struttura del calcolatore è volutamente generica e non legata allo specifico utilizzo che se ne vuole fare I dettagli specifici delle operazioni da eseguire sono fornite tramite la programmazione

35 STRUTTURA DI UN CALCOLATORE 34 Architettura di Von Neumann (1946) A grandi linee è l architettura 2.1 / A BRIEF HISTORY di tutti OF COMPUTERS i calcolatori 19 moderni Main memory (M) Central Processing Unit (CPU) Arithmeticlogic unit (CA) I/O Equipment (I, O) Program control unit (CC) Figure 2.1 Structure of the IAS Computer

36 UN COMPUTER DESKTOP Dispositivi di output Processore e memorie 35 Dispositivi di input

37 PRINCIPALI COMPONENTI DI UN CALCOLATORE Processore (Central Processing Unit) Controlla le operazioni del calcolatore ed esegue le elaborazioni E costituito da due componenti principali Unità di Elaborazione Dati (datapath) v Esegue operazioni su dati binari Unità di Controllo v Controlla il funzionamento del datapath e la comunicazione con le altre componenti per l esecuzione delle istruzioni Memoria Memorizza tutti i dati Esistono diversi tipi di memorie organizzate gerarchicamente Memoria principale v Memoria volatile che contiene dati e istruzioni dei programmi in esecuzione Memorie di Massa v Memorie non volatili per memorizzare i dati Dispositivi di Input/Output Consentono il trasferimento di dati tra il calcolatore e l ambiente esterno 36

38 ESEMPI DI DISPOSITIVI DI I/O IL MOUSE Il mouse è stato inventato nel 1967 nei laboratori della Xerox a Palo Alto Dispositivo di puntamento e selezione In origini erano dispositivi elettro-meccanici I mouse moderni utilizzano la tecnologia ottica Alcuni led illuminano il piano di appoggio, una videocamere registra le immagini che sono elaborate da un processore ottico l immagine Dalla differenza tra immagini successive si desume la direzione dello spostamento del mouse 37

39 ESEMPI DI I/O: LO SCHERMO LCD 38 Quasi tutti i monitor moderni utilizzano la tecnologia LCD (Liquid Crystal Display) a matrici attive Diffusi in PC, telefonini e altri dispositivi embedded Principio di funzionamento Alcuni cristalli galleggiano in un fluido Ciascun cristallo è associato ad un punto (pixel) Tramite un campo elettrico (applicato ad ogni cristallo) si riesce a far ruotare di 90 il cristallo per lasciare passare o bloccare la luce prodotta da una fonte luminosa posta sul retro dello schermo

40 FRAME BUFFER 39 L immagine si compone di una matrice di pixel es. 640x480, 1280x800, 1440x900, ecc. Ciascun pixel è associato tipicamente a tre byte che ne identificano il colore Ogni byte associato ad uno dei componenti fondamentali Rosso (R), Verde (G) e Blue (B) In questo modo si possono rappresentare 2 24 colori L immagine viene memorizzata come bitmap in un frame buffer Immagine a video creata sulla base della bitmap letta dal buffer

41 DENTRO IL PC 40 La memoria volatile è costituita da vari banchi di chip di RAM dinamica La memoria non volatile è costituita da hard-disk e CD/ DVD ROM La scheda madre è una piastra su cui sono montati i vari circuiti integrati (chip)

42 IL PROCESSORE (CPU) 41 Il processore è la parte attiva della scheda madre che esegue le istruzione del programma Si compone di Datapath: esegue le operazioni sui dati Unità di controllo: indica al datapath e alle componenti di I/O cosa fare processori

43 INSTRUCTION SET ARCHITECTURE (ISA) 42 L Instruction Set Architecture (ISA) è l astrazione con cui descriviamo il processore insieme delle istruzioni macchina che il processore offre Permette al programmatore di ignorare i dettagli costruttivi e di funzionamento L ISA e l interfaccia del sistema operativo costituiscono l Application Binary Interface (ABI) Data l ABI, lo sviluppatore è completamente svincolato da come queste cose sono implementate

44 LA MEMORIA 43 La memoria si distingue in due tipi Volatile (RAM, ROM, cache) Non volatile (hard-disk, dischi ottici, memorie flash) La memoria volatile (memoria principale) viene usata per memorizzare dati e istruzioni dei programmi mentre vengono eseguiti Allo spegnimento della macchina tutti i dati vanno persi La memoria non volatile (memoria di massa) viene usata per memorizzare dati e programmi tra varie esecuzioni Allo spegnimento della macchina i dati persistono Detta anche memoria di massa perché contiene enormi quantità di dati

45 44 LA MEMORIA RAM locazioni Contiene dati e istruzioni dei programmi in esecuzione Tempi di accesso ns Tecnologie diffuse: sue più DRAM (memoria principale) SRAM (cache) La memoria RAM (Random Access Memory) Permette di accedere direttamente ad ognuna delle

46 MEMORIE DI MASSA 45 Le memorie di massa sono dispositivi che consentono la registrazione, conservazione e rilettura dei dati Possono essere fisse o rimovibili, interne o esterne e collegate al calcolatore tramite cavo e rete Rispetto alla memoria principale sono Non volatili Più lente ma molto più capienti ed economiche Principali tipi di memorie di massa Hard-disk Memorie flash CD/DVD

47 MEMORIE DI MASSA: HARD-DISK 46 Hard-disk: il principio di funzionamento è di magnetizzare delle particelle metalliche distribuite su un substrato I dischi sono organizzati in pile di strutture sovrapposte (cilindri) Le particelle vengono lette da un dispositivo meccanico (testina) che si sposta radialmente su un braccio in grado d i f a r e movimenti angolari Questa componente rallenta i tempi di accesso ma aumenta la densità di memorizzazione

48 MEMORIE DI MASSA: DISCHI OTTICI 47 Dischi ottici CD/DVD/BD R CD/DVD RW (riscrivibili) I dischi ottici funzionano sulla base del principio della riflessione della luce Informazione memorizzata lungo una spirale bruciando alcune parti della superficie Per leggere viene emesso un raggio laser: v riflesso dai rilievi (bit 1) e assorbito dalle buche (bit 0) Nei dischi riscrivibili un particolare substrato consente (tramite riscaldamento) di ritornare alla situazione originale spianando le buche

49 MEMORIE DI MASSA: MEMORIE FLASH 48 Le memorie flash sono un tipo di memoria a stato solido non volatile Costituite da transistor che sono in grado di catturare e mantenere una carica elettrica per lungo tempo Introdotte nei cellulari e nelle fotocamere e videocamere digitali per sostituire l hard-disk Chiavette USB, SD e MicroSD, MemoryStick, CompactFlash, ecc si stanno diffondendo anche sui calcolatori portatili perché sono più robuste, pesano meno e consumano meno energia I bit delle memorie flash tendono a svanire dopo un certo numero di riscritture (da a ) Il sistema operativo deve tener conto delle riscritture e implementare una strategia per evitare la perdita dei dati

50 INTERCONNESSIONE 49 Le reti consentono di collegare più calcolatori tra loro per Comunicare Condividere risorse Accedere a postazioni remote Gli sviluppi più significativi degli ultimi anni hanno coinciso con lo sviluppo delle reti Internet ed il Web Principali tecnologie di rete Local Area Network Ethernet, WI-FI, Bluetooth Wide Area Network: ATM, Frame Relay

51 EVOLUZIONE DELLE TECNOLOGIE UTILIZZATE NEI CALCOLATORI 50 Negli ultimi 40 anni i processori e le memorie si sono evolute ad una velocità impressionante Ha richiesto un tasso di innovazione tecnologica che non è riscontrabile in nessun altro campo Moore (fondatore dell INTEL) nel 1965 ha fatto una previsione nota come legge di Moore Il numero di componenti elettronici integrabili su un singolo chip raddoppia ogni mesi La previsione si è dimostrata corretta per oltre 40 anni

52 LEGGE DI MOORE 51

Corso di Architettura degli Elaboratori

Corso di Architettura degli Elaboratori Corso di Architettura degli Elaboratori Introduzione DOCENTE Luigi Palopoli AA. 2011/2012 Calcolatori I calcolatori elettronici sono il prodotto di una tecnologia estremamente vitale Produce il 10% del

Dettagli

Architettura di un computer

Architettura di un computer Architettura di un computer Modulo di Informatica Dott.sa Sara Zuppiroli A.A. 2012-2013 Modulo di Informatica () Architettura A.A. 2012-2013 1 / 36 La tecnologia Cerchiamo di capire alcuni concetti su

Dettagli

ORGANIZZAZIONE DEI CALCOLATORI INTRODUZIONE

ORGANIZZAZIONE DEI CALCOLATORI INTRODUZIONE ORGANIZZAZIONE DEI CALCOLATORI INTRODUZIONE Mariagiovanna Sami 1 08-2 - UN PO DI STORIA L idea di calcolatore programmabile risale alla prima metà dell Ottocento - la macchina analitica di Charles Babbage

Dettagli

Programmazione. Dipartimento di Matematica. Ing. Cristiano Gregnanin. 25 febbraio 2015. Corso di laurea in Matematica

Programmazione. Dipartimento di Matematica. Ing. Cristiano Gregnanin. 25 febbraio 2015. Corso di laurea in Matematica Programmazione Dipartimento di Matematica Ing. Cristiano Gregnanin Corso di laurea in Matematica 25 febbraio 2015 1 / 42 INFORMATICA Varie definizioni: Scienza degli elaboratori elettronici (Computer Science)

Dettagli

Dispensa di Fondamenti di Informatica. Architettura di un calcolatore

Dispensa di Fondamenti di Informatica. Architettura di un calcolatore Dispensa di Fondamenti di Informatica Architettura di un calcolatore Hardware e software La prima decomposizione di un calcolatore è relativa ai seguenti macro-componenti hardware la struttura fisica del

Dettagli

La macchina programmata Instruction Set Architecture (1)

La macchina programmata Instruction Set Architecture (1) Corso di Laurea in Informatica Architettura degli elaboratori a.a. 2014-15 La macchina programmata Instruction Set Architecture (1) Schema base di esecuzione Istruzioni macchina Outline Componenti di un

Dettagli

Il sistema di elaborazione

Il sistema di elaborazione Il sistema di elaborazione Stefano Brocchi stefano.brocchi@unifi.it Stefano Brocchi Il sistema di elaborazione 1 / 37 Informatica Il termine informatica deriva dalle parole informazione e automatica Stefano

Dettagli

CALCOLATORI ELETTRONICI A cura di Luca Orrù

CALCOLATORI ELETTRONICI A cura di Luca Orrù Lezione 1 Obiettivi del corso Il corso si propone di descrivere i principi generali delle architetture di calcolo (collegamento tra l hardware e il software). Sommario 1. Tecniche di descrizione (necessarie

Dettagli

HARDWARE. Relazione di Informatica

HARDWARE. Relazione di Informatica Michele Venditti 2 D 05/12/11 Relazione di Informatica HARDWARE Con Hardware s intende l insieme delle parti solide o ( materiali ) del computer, per esempio : monitor, tastiera, mouse, scheda madre. -

Dettagli

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni LEZIONE 2 (HARDWARE) a.a. 2011/2012 Francesco Fontanella Tre concetti Fondamentali Algoritmo; Automa (o anche macchina); Calcolo; 2 Calcolatore MACCHINA

Dettagli

Fondamenti di informatica: un po di storia

Fondamenti di informatica: un po di storia Fondamenti di informatica: un po di storia L idea di utilizzare dispositivi meccanici per effettuare in modo automatico calcoli risale al 600 (Pascal, Leibniz) Nell ottocento vengono realizzati i primi

Dettagli

MONIA MONTANARI. Appunti di Trattamento Testi. Capitolo 1 Il Computer

MONIA MONTANARI. Appunti di Trattamento Testi. Capitolo 1 Il Computer MONIA MONTANARI Appunti di Trattamento Testi Capitolo 1 Il Computer 1. Introduzione La parola informatica indica la scienza che rileva ed elabora l informazione, infatti : Informatica Informazione Automatica

Dettagli

Struttura del Corso. Corso Integrato di Informatica e Sistemi di Elaborazione delle Informazioni. Sistemi di Elaborazione delle Informazioni.

Struttura del Corso. Corso Integrato di Informatica e Sistemi di Elaborazione delle Informazioni. Sistemi di Elaborazione delle Informazioni. Corso Integrato di Informatica e Sistemi di Elaborazione delle Informazioni Marco Falda Dipartimento di Ingegneria dell Informazione tel. 049 827 7918 marco.falda@unipd.it Corso di 35 ore: Struttura del

Dettagli

Obiettivi del corso: Fornire le nozioni di base sull architettura dei sistemi di calcolo Fornire i primi strumenti di descrizione e di analisi dei sistemi digitali Descrivere in modo verticale il funzionamento

Dettagli

Organizzazione della memoria

Organizzazione della memoria Memorizzazione dati La fase di codifica permette di esprimere qualsiasi informazione (numeri, testo, immagini, ecc) come stringhe di bit: Es: di immagine 00001001100110010010001100110010011001010010100010

Dettagli

Introduzione al corso

Introduzione al corso Introduzione al corso Laboratorio di Informatica - Sez.A L.A. Ripamonti Obiettivi del corso Teorici: Comprendere alcuni concetti base dell informatica (astrazione, algoritmo, ecc.) Capire come funziona

Dettagli

Il calcolatore elettronico. Parte dei lucidi sono stati gentilmente forniti dal Prof. Beraldi

Il calcolatore elettronico. Parte dei lucidi sono stati gentilmente forniti dal Prof. Beraldi Il calcolatore elettronico Parte dei lucidi sono stati gentilmente forniti dal Prof. Beraldi Introduzione Un calcolatore elettronico è un sistema elettronico digitale programmabile Sistema: composto da

Dettagli

03 L architettura del computer e la CPU (parte 2) Dott.ssa Ramona Congiu

03 L architettura del computer e la CPU (parte 2) Dott.ssa Ramona Congiu 03 L architettura del computer e la CPU (parte 2) Dott.ssa Ramona Congiu 1 Anatomia del computer Dott.ssa Ramona Congiu 2 L Unità centrale 3 Anatomia del computer 4 La scheda madre All interno del computer

Dettagli

MODULO 1. 1.1 Il personal computer. ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale

MODULO 1. 1.1 Il personal computer. ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale MODULO 1 1.1 Il personal computer ISIS STRINGHER Corso Serale Anno scolastico 2010/11 Classe 1 Commerciale 1.1 Il personal computer Il PC Hardware e software Classificazioni del software Relazione tra

Dettagli

Vari tipi di computer

Vari tipi di computer Hardware Cos è un computer? Un computer è un elaboratore di informazione. Un computer: riceve informazione in ingresso (input) elabora questa informazione Può memorizzare (in modo temporaneo o permanente)

Dettagli

L architettura del calcolatore (Prima parte)

L architettura del calcolatore (Prima parte) L architettura del calcolatore (Prima parte) Percorso di Preparazione agli Studi di Ingegneria Università degli Studi di Brescia Docente: Massimiliano Giacomin Calcolatore astratto e reale Concetto astratto

Dettagli

Le Memorie. Prof. Maurizio Naldi A.A. 2015/16

Le Memorie. Prof. Maurizio Naldi A.A. 2015/16 Le Memorie Prof. Maurizio Naldi A.A. 2015/16 Memorie Memoria Principale (centrale) Si accede direttamente dalla CPU non permanente Memoria Secondaria (di massa) Si accede tramite il sottosistema di input/output

Dettagli

Come funziona un sistema di elaborazione

Come funziona un sistema di elaborazione Introduzione Cosa è un Sistema Sste aoperativo? Come funziona un sistema di elaborazione Proprietà dei Sistemi Operativi Storia dei Sistemi di Elaborazione Sistemi Mainframe Sistemi Desktop Sistemi i Multiprocessori

Dettagli

Corso: Informatica+ Andrea Cremonini. Lezione del 20/10/2014

Corso: Informatica+ Andrea Cremonini. Lezione del 20/10/2014 Corso: Informatica+ Andrea Cremonini Lezione del 20/10/2014 1 Cosa è un computer? Un elaboratore di dati e immagini Uno smartphone Il decoder di Sky Una console di gioco siamo circondati! andrea.cremon

Dettagli

Componenti del Sistema di Elaborazione

Componenti del Sistema di Elaborazione Componenti del Sistema di Elaborazione Il Sistema di Elaborazione Monitor Tastiera Processore Memoria Centrale (Programmi + Dati) Memorie di massa Altre periferiche Rete Rete a.a. 2002-03 L. Borrelli 2

Dettagli

Architettura dei computer

Architettura dei computer Architettura dei computer In un computer possiamo distinguere quattro unità funzionali: il processore (CPU) la memoria principale (RAM) la memoria secondaria i dispositivi di input/output Il processore

Dettagli

COMPUTER ESSENTIAL 1.1. Esperto Emilia Desiderio

COMPUTER ESSENTIAL 1.1. Esperto Emilia Desiderio COMPUTER ESSENTIAL 1.1 Esperto Emilia Desiderio INFORMATICA Definizione: disciplinain continua evoluzione che cerca di riprodurre le capacità del cervello umano. lostudio sistemico di algoritmi che descrivono

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ERBORISTICHE E DEI PRODOTTI NUTRACEUTICI

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ERBORISTICHE E DEI PRODOTTI NUTRACEUTICI CORSO DI LAUREA IN SCIENZE ERBORISTICHE E DEI PRODOTTI NUTRACEUTICI Informatica con esercitazioni Prof. Onofrio Greco Modulo 1 Concetti di base dell ICT Modulo 2 Uso del Computer e Gestione dei File Modulo

Dettagli

Linguaggio e Architettura

Linguaggio e Architettura Parte 1 Linguaggio e Architettura IL LINGUAGGIO DELL INFORMATICA 1.1 1 Importante imparare il linguaggio dell informatica L uso Lusodella terminologia giusta è basilare per imparare una nuova disciplina

Dettagli

Tecnologia dell Informazione

Tecnologia dell Informazione Tecnologia dell Informazione Concetti di base della tecnologia dell informazione Materiale Didattico a cura di Marco Musolesi Università degli Studi di Bologna Sede di Ravenna Facoltà di Giurisprudenza

Dettagli

Appunti di Sistemi e Automazione

Appunti di Sistemi e Automazione Appunti di Sistemi e Automazione Il modello o macchina di Von Neumann rappresenta un computer con i suoi componenti principali e la sua organizzazione logico-funzionale. Tale progetto risale al 1945/1946.

Dettagli

Componenti di base di un computer

Componenti di base di un computer Componenti di base di un computer Architettura Von Neumann, 1952 Unità di INPUT UNITA CENTRALE DI ELABORAZIONE (CPU) MEMORIA CENTRALE Unità di OUTPUT MEMORIE DI MASSA PERIFERICHE DI INPUT/OUTPUT (I/O)

Dettagli

Informatica - A.A. 2010/11

Informatica - A.A. 2010/11 Ripasso lezione precedente Facoltà di Medicina Veterinaria Corso di laurea in Tutela e benessere animale Corso Integrato: Matematica, Statistica e Informatica Modulo: Informatica Esercizio: Convertire

Dettagli

Modello del Computer. Componenti del Computer. Architettura di Von Neumann. Prof.ssa E. Gentile. a.a. 2011-2012

Modello del Computer. Componenti del Computer. Architettura di Von Neumann. Prof.ssa E. Gentile. a.a. 2011-2012 Corso di Laurea Magistrale in Scienze dell Informazione Editoriale, Pubblica e Sociale Modello del Computer Prof.ssa E. Gentile a.a. 2011-2012 Componenti del Computer Unità centrale di elaborazione Memoria

Dettagli

Calcolatore: Elaborare: Input: Output: John von Neumann: Device: Embedded: Sistemi programmabili:

Calcolatore: Elaborare: Input: Output: John von Neumann: Device: Embedded: Sistemi programmabili: Autore: Maria Chiara Cavaliere Informatica di base Lezione 1 del 21/3/2016 Il corso di Informatica di base si baserà sulla spiegazione di tre moduli: -Architettura Hardware; -Sistema operativo; Parte teorica

Dettagli

Informatica. Scopo della lezione

Informatica. Scopo della lezione 1 Informatica per laurea diarea non informatica LEZIONE 1 - Cos è l informatica 2 Scopo della lezione Introdurre le nozioni base della materia Definire le differenze tra hardware e software Individuare

Dettagli

Lezione 3: Architettura del calcolatore

Lezione 3: Architettura del calcolatore Lezione 3: Architettura del calcolatore Architettura di Von Neumann BUS, CPU e Memoria centrale Ciclo di esecuzione delle istruzioni Architettura del calcolatore Il calcolatore è: uno strumento programmabile

Dettagli

ECDL MODULO 1 Le Memorie. Prof. Michele Barcellona

ECDL MODULO 1 Le Memorie. Prof. Michele Barcellona ECDL MODULO 1 Le Memorie Prof. Michele Barcellona Le memorie servono a memorizzare dati e programmi Memoria Memorie CPU Centrale di massa Periferiche I/O Bus Memoria Centrale E una memoria a semiconduttore

Dettagli

Università degli studi di Brescia Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica. Corso propedeutico di Matematica e Informatica

Università degli studi di Brescia Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica. Corso propedeutico di Matematica e Informatica Università degli studi di Brescia Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea in Infermieristica a.a. 2006/2007 Docente Ing. Andrea Ghedi IL FUNZIONAMENTO BASE DI UN COMPUTER HW e SW Lezione 1 1 Il

Dettagli

Contenuti. Visione macroscopica Hardware Software. 1 Introduzione. 2 Rappresentazione dell informazione. 3 Architettura del calcolatore

Contenuti. Visione macroscopica Hardware Software. 1 Introduzione. 2 Rappresentazione dell informazione. 3 Architettura del calcolatore Contenuti Introduzione 1 Introduzione 2 3 4 5 71/104 Il Calcolatore Introduzione Un computer...... è una macchina in grado di 1 acquisire informazioni (input) dall esterno 2 manipolare tali informazioni

Dettagli

Hardware, software e periferiche. Facoltà di Lettere e Filosofia anno accademico 2008/2009 secondo semestre

Hardware, software e periferiche. Facoltà di Lettere e Filosofia anno accademico 2008/2009 secondo semestre Hardware, software e periferiche Facoltà di Lettere e Filosofia anno accademico 2008/2009 secondo semestre Riepilogo - Concetti di base dell informatica L'informatica è quel settore scientifico disciplinare

Dettagli

ECDL MODULO 1 Concetti di base della tecnologia dell informazione. Prof. Michele Barcellona

ECDL MODULO 1 Concetti di base della tecnologia dell informazione. Prof. Michele Barcellona ECDL MODULO 1 Concetti di base della tecnologia dell informazione Prof. Michele Barcellona Hardware Software e Information Technology Informatica INFOrmazione automatica La scienza che si propone di raccogliere,

Dettagli

Programma del corso. Introduzione Rappresentazione delle Informazioni Calcolo proposizionale Architettura del calcolatore Reti di calcolatori

Programma del corso. Introduzione Rappresentazione delle Informazioni Calcolo proposizionale Architettura del calcolatore Reti di calcolatori Programma del corso Introduzione Rappresentazione delle Informazioni Calcolo proposizionale Architettura del calcolatore Reti di calcolatori Architettura di Von Neumann Memorie secondarie Dette anche Memoria

Dettagli

Storia e evoluzione dei sistemi di calcolo

Storia e evoluzione dei sistemi di calcolo Fondamenti di informatica Oggetti e Java Storia e evoluzione dei sistemi di calcolo Capitolo 1bis ottobre 2015 1 Storia ed evoluzione dei sistemi di calcolo L architettura di Von Neumann è una descrizione,

Dettagli

Anatomia e fisiologia del computer: l architettura del calcolatore

Anatomia e fisiologia del computer: l architettura del calcolatore Corso di Laurea Ingegneria Civile Fondamenti di Informatica Dispensa 01 Anatomia e fisiologia del computer: l architettura del calcolatore Marzo 2009 L architettura del calcolatore 1 Nota bene Alcune parti

Dettagli

Architettura del Personal Computer AUGUSTO GROSSI

Architettura del Personal Computer AUGUSTO GROSSI Il CASE o CABINET è il contenitore in cui vengono montati la scheda scheda madre, uno o più dischi rigidi, la scheda video, la scheda audio e tutti gli altri dispositivi hardware necessari per il funzionamento.

Dettagli

La qualità di una memoria dipende da vari parametri: Modo di accesso: tecnica utilizzata per accedere al dato (casuale, sequenziale)

La qualità di una memoria dipende da vari parametri: Modo di accesso: tecnica utilizzata per accedere al dato (casuale, sequenziale) Tipologie di memoria: Elettroniche Magnetiche Ottiche La qualità di una memoria dipende da vari parametri: Modo di accesso: tecnica utilizzata per accedere al dato (casuale, sequenziale) Tempo di accesso:

Dettagli

Architettura del calcolatore

Architettura del calcolatore Architettura del calcolatore La prima decomposizione di un calcolatore è relativa a due macro-componenti: Hardware Software Architettura del calcolatore L architettura dell hardware di un calcolatore reale

Dettagli

Termini che è necessario capire:

Termini che è necessario capire: Per iniziare 1........................................ Termini che è necessario capire: Hardware Software Information Technology (IT) Mainframe Laptop computer Unità centrale di elaborazione (CPU) Hard

Dettagli

Memoria Secondaria o di Massa

Memoria Secondaria o di Massa .. Pacman ha una velocità che dipende dal processore...quindi cambiando computer va più velocemente..sarà poi vero? Memoria Secondaria o di Massa dischi fissi (hard disk), floppy disk, nastri magnetici,

Dettagli

INFORMATION TECNOLOGY. a cura di Alessandro Padovani padoale@email.it

INFORMATION TECNOLOGY. a cura di Alessandro Padovani padoale@email.it INFORMATION TECNOLOGY 1 a cura di Alessandro Padovani padoale@email.it 1 IT, HARDWARE E SOFTWARE Information Tecnology (o Informazione automatica): tecnologia hadware e software utilizzata per la progettazione

Dettagli

Elementi di Informatica. Hardware

Elementi di Informatica. Hardware Elementi di Informatica Hardware Scopo della lezione Introduzione alle tecnologie ICT L'hardware Il processore La memoria Tipologie di computer Personal computer Notebook/Laptop Palmare Console da gioco

Dettagli

Il Computer. Per capire che cosa è il computer, occorre partire dal concetto di:

Il Computer. Per capire che cosa è il computer, occorre partire dal concetto di: Il Computer Cos'è il computer? Per capire che cosa è il computer, occorre partire dal concetto di: INFORMATICA = INFORmazione automatica E' la scienza che si occupa del trattamento automatico delle informazioni.

Dettagli

1.3 Concetti base dell Informatica: Elaboratore

1.3 Concetti base dell Informatica: Elaboratore 1.3 Concetti base dell Informatica: Elaboratore Insegnamento di Informatica Elisabetta Ronchieri Corso di Laurea di Economia, Universitá di Ferrara I semestre, anno 2014-2015 Elisabetta Ronchieri (Universitá)

Dettagli

Programmazione per Bioinformatica Il Calcolatore e la Programmazione. Dr Damiano Macedonio Università di Verona

Programmazione per Bioinformatica Il Calcolatore e la Programmazione. Dr Damiano Macedonio Università di Verona Programmazione per Bioinformatica Il Calcolatore e la Programmazione Dr Damiano Macedonio Università di Verona Architettura del calcolatore La prima decomposizione di un calcolatore è relativa a due macrocomponenti:

Dettagli

Componenti principali di un computer

Componenti principali di un computer Componenti principali di un computer Unità centrale Processore Controller Memoria principale (centrale) Bus Stampante Terminale Periferiche di input/output Memorie di massa (secondarie) 1 COMPONENTI DI

Dettagli

Informatica per l Ingegneria Industriale. Introduzione ai calcolatori

Informatica per l Ingegneria Industriale. Introduzione ai calcolatori Informatica per l Ingegneria Industriale Introduzione ai calcolatori Gualtiero Volpe gualtiero.volpe@unige.it 1. Struttura del calcolatore 1 Che cosa è un computer? A prescindere dalle dimensioni e dal

Dettagli

L Unità Centrale di Elaborazione

L Unità Centrale di Elaborazione L Unità Centrale di Elaborazione ed il Microprocessore Prof. Vincenzo Auletta 1 L Unità Centrale di Elaborazione L Unità Centrale di Elaborazione (Central Processing Unit) è il cuore di computer e notebook

Dettagli

Informatica per la Storia dell Arte. Anno Accademico 2014/2015

Informatica per la Storia dell Arte. Anno Accademico 2014/2015 Università degli Studi di Palermo Dipartimento di Ingegneria Chimica, Gestionale, Informatica, Meccanica Informatica per la Storia dell Arte Anno Accademico 2014/2015 Docente: ing. Salvatore Sorce Architettura

Dettagli

Esame di INFORMATICA

Esame di INFORMATICA Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA Lezione 4 MACCHINA DI VON NEUMANN Anni 40 i dati e i programmi che descrivono come elaborare i dati possono essere codificati nello

Dettagli

Origini e caratteristiche dei calcolatori elettronici

Origini e caratteristiche dei calcolatori elettronici Origini e caratteristiche dei calcolatori elettronici Lunedì, 09 ottobre 2006 Supercomputer, mainframe 1 Server, workstation, desktop, notebook, palmare Un po di storia 1642 Biagio Pascal 1671 Leibniz

Dettagli

Materiali per il modulo 1 ECDL. Autore: M. Lanino

Materiali per il modulo 1 ECDL. Autore: M. Lanino Materiali per il modulo 1 ECDL Autore: M. Lanino RAM, l'acronimo per "random access memory", ovvero "memoria ad acceso casuale", è la memoria in cui vengono caricati i dati che devono essere utilizzati

Dettagli

PROGETTAZIONE FISICA

PROGETTAZIONE FISICA PROGETTAZIONE FISICA Memorizzazione su disco, organizzazione di file e tecniche hash 2 Introduzione La collezione di dati che costituisce una BDD deve essere fisicamente organizzata su qualche supporto

Dettagli

Il computer: primi elementi

Il computer: primi elementi Il computer: primi elementi Tommaso Motta T. Motta Il computer: primi elementi 1 Informazioni Computer = mezzo per memorizzare, elaborare, comunicare e trasmettere le informazioni Tutte le informazioni

Dettagli

SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI

SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI Prof. Andrea Borghesan venus.unive.it/borg borg@unive.it Ricevimento: martedì, 12.00-13.00. Dip. Di Matematica Modalità esame: scritto + tesina facoltativa 1

Dettagli

IL COMPUTER APPUNTI PER LEZIONI NELLE 3 CLASSI LA MACCHINA DELLA 3 RIVOLUZIONE INDUSTRIALE. A CURA DEL Prof. Giuseppe Capuano

IL COMPUTER APPUNTI PER LEZIONI NELLE 3 CLASSI LA MACCHINA DELLA 3 RIVOLUZIONE INDUSTRIALE. A CURA DEL Prof. Giuseppe Capuano IL COMPUTER LA MACCHINA DELLA 3 RIVOLUZIONE INDUSTRIALE APPUNTI PER LEZIONI NELLE 3 CLASSI A CURA DEL Prof. Giuseppe Capuano LA TRASMISSIONE IN BINARIO I computer hanno un loro modo di rappresentare i

Dettagli

Esempio di Motherboard (Scheda Madre)

Esempio di Motherboard (Scheda Madre) 1:ISA slot 2:PCI slot 3:AGP slot 4:ATX power connector 5:Chipset 6:CPU socket 7:RAM slot 8:IDE connector 9:Floppy disk connector 10:Batteria 11:BIOS chip Esempio di Motherboard (Scheda Madre) La memoria

Dettagli

C. P. U. MEMORIA CENTRALE

C. P. U. MEMORIA CENTRALE C. P. U. INGRESSO MEMORIA CENTRALE USCITA UNITA DI MEMORIA DI MASSA La macchina di Von Neumann Negli anni 40 lo scienziato ungherese Von Neumann realizzò il primo calcolatore digitale con programma memorizzato

Dettagli

INFORMATICA. INFORmazione automatica

INFORMATICA. INFORmazione automatica INFORMATICA INFORmazione automatica Insieme di discipline e tecniche per rappresentare, elaborare e trasmettere automaticamente delle informazioni. Computer - Elaboratore elettronico: e macchina concepita

Dettagli

Le memorie. Università degli Studi di Salerno

Le memorie. Università degli Studi di Salerno Le memorie Università degli Studi di Salerno Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione Informatica generale (matr. Dispari) Docente: Angela Peduto A.A. 25/26 Le memorie Cosa vorremmo : una memoria

Dettagli

INFORMATICA, IT e ICT

INFORMATICA, IT e ICT INFORMATICA, IT e ICT Informatica Informazione automatica IT Information Technology ICT Information and Communication Technology Computer Mini Computer Mainframe Super Computer Palmare Laptop o Portatile

Dettagli

Parte I. Evoluzione dei Sistemi di Elaborazione (a.a. 2008-2009)

Parte I. Evoluzione dei Sistemi di Elaborazione (a.a. 2008-2009) Parte I Evoluzione dei Sistemi di Elaborazione (a.a. 2008-2009) I.1 Evoluzione degli Elaboratori N.B. Quasi tutto è successo negli ultimi 50 anni I.2 Generazione 0 (1600-1945) Pascal (1623-1662) Pascaline:

Dettagli

Memoria secondaria. Architettura dell elaboratore. Memoria secondaria. Memoria secondaria. Memoria secondaria

Memoria secondaria. Architettura dell elaboratore. Memoria secondaria. Memoria secondaria. Memoria secondaria Architettura dell elaboratore Capacità di memorizzazione dei dispositivi di memoria: Memoria centrale attualmente si arriva ad alcuni GB centinaia di GB o TB Memoria principale e registri: volatilità,

Dettagli

Modulo 1 Le memorie. Si possono raggruppare i sistemi di elaborazione nelle seguenti categorie in base alle possibilità di utilizzazione:

Modulo 1 Le memorie. Si possono raggruppare i sistemi di elaborazione nelle seguenti categorie in base alle possibilità di utilizzazione: Modulo 1 Le memorie Le Memorie 4 ETA Capitolo 1 Struttura di un elaboratore Un elaboratore elettronico è un sistema capace di elaborare dei dati in ingresso seguendo opportune istruzioni e li elabora fornendo

Dettagli

L informatica comprende:

L informatica comprende: Varie definizioni: INFORMATICA Scienza degli elaboratori elettronici (Computer Science) Scienza dell informazione Definizione proposta: Scienza della rappresentazione e dell elaborazione dell informazione

Dettagli

A parte alcuni dispositivi rudimentali dell'antichità classica, non vi furono progressi tecnologici rilevanti fino a circa il 1650 Per tre secoli,

A parte alcuni dispositivi rudimentali dell'antichità classica, non vi furono progressi tecnologici rilevanti fino a circa il 1650 Per tre secoli, Storia del Calcolatore A parte alcuni dispositivi rudimentali dell'antichità classica, non vi furono progressi tecnologici rilevanti fino a circa il 1650 Per tre secoli, vennero ideati dispositivi meccanici

Dettagli

Gerarchia delle memorie

Gerarchia delle memorie Memorie Gerarchia delle memorie Cache CPU Centrale Massa Distanza Capacità Tempi di accesso Costo 2 1 Le memorie centrali Nella macchina di Von Neumann, le istruzioni e i dati sono contenute in una memoria

Dettagli

Lez. 2 L elaborazione

Lez. 2 L elaborazione Lez. 2 L elaborazione Prof. Giovanni Mettivier 1 Dott. Giovanni Mettivier, PhD Dipartimento Scienze Fisiche Università di Napoli Federico II Compl. Univ. Monte S.Angelo Via Cintia, I-80126, Napoli mettivier@na.infn.it

Dettagli

Architettura dei calcolatori II parte Memorie

Architettura dei calcolatori II parte Memorie Università degli Studi di Palermo Dipartimento di Ingegneria Informatica Informatica ed Elementi di Statistica 3 c.f.u. Anno Accademico 2010/2011 Docente: ing. Salvatore Sorce Architettura dei calcolatori

Dettagli

L informatica INTRODUZIONE. L informatica. Tassonomia: criteri. È la disciplina scientifica che studia

L informatica INTRODUZIONE. L informatica. Tassonomia: criteri. È la disciplina scientifica che studia L informatica È la disciplina scientifica che studia INTRODUZIONE I calcolatori, nati in risposta all esigenza di eseguire meccanicamente operazioni ripetitive Gli algoritmi, nati in risposta all esigenza

Dettagli

Il sistema di elaborazione Hardware e software

Il sistema di elaborazione Hardware e software Il sistema di elaborazione Hardware e software A. Lorenzi M. Govoni TECNOLOGIE INFORMATICHE. Release 2.0 Atlas Hardware e software Un sistema di elaborazione è formato da: parti hardware: componenti fisiche

Dettagli

Introduzione all'architettura dei Calcolatori

Introduzione all'architettura dei Calcolatori Introduzione all'architettura dei Calcolatori Introduzione Che cos è un calcolatore? Come funziona un calcolatore? è possibile rispondere a queste domande in molti modi, ciascuno relativo a un diverso

Dettagli

Informatica. Ing. Pierpaolo Vittorini pierpaolo.vittorini@cc.univaq.it. Università degli Studi dell Aquila Facoltà di Medicina e Chirurgia

Informatica. Ing. Pierpaolo Vittorini pierpaolo.vittorini@cc.univaq.it. Università degli Studi dell Aquila Facoltà di Medicina e Chirurgia pierpaolo.vittorini@cc.univaq.it Università degli Studi dell Aquila Facoltà di Medicina e Chirurgia 2 ottobre 2007 L architettura del calcolatore Concetti iniziali L architettura del calcolatore Con il

Dettagli

Il Software... A.A. 2013-14 Informatica 96

Il Software... A.A. 2013-14 Informatica 96 Il Software... A.A. 2013-14 Informatica 96 Il software L hardware non è direttamente utilizzabile Sono necessari dei programmi per far svolgere delle funzioni all insieme di circuiti Informatica 97 Il

Dettagli

All interno del computer si possono individuare 5 componenti principali: SCHEDA MADRE. MICROPROCESSORE che contiene la CPU MEMORIA RAM MEMORIA ROM

All interno del computer si possono individuare 5 componenti principali: SCHEDA MADRE. MICROPROCESSORE che contiene la CPU MEMORIA RAM MEMORIA ROM Il computer è un apparecchio elettronico che riceve dati di ingresso (input), li memorizza e gli elabora e fornisce in uscita i risultati (output). Il computer è quindi un sistema per elaborare informazioni

Dettagli

MEMORIE MAGNETO- OTTICHE

MEMORIE MAGNETO- OTTICHE MEMORIE SECONDARIE I dati e i programmi devono essere conservati su memorie non volatili, di adeguate dimensioni e di costo contenuto. Occorre utilizzare dispositivi di memoria di massa quali ad esempio

Dettagli

Ing. Paolo Domenici PREFAZIONE

Ing. Paolo Domenici PREFAZIONE Ing. Paolo Domenici SISTEMI A MICROPROCESSORE PREFAZIONE Il corso ha lo scopo di fornire i concetti fondamentali dei sistemi a microprocessore in modo semplice e interattivo. È costituito da una parte

Dettagli

Informatica di Base - 6 c.f.u.

Informatica di Base - 6 c.f.u. Università degli Studi di Palermo Dipartimento di Ingegneria Informatica Informatica di Base - 6 c.f.u. Anno Accademico 2007/2008 Docente: ing. Salvatore Sorce Architettura dei calcolatori I parte Introduzione,

Dettagli

CONCETTI BASE dell'informatica Cose che non si possono non sapere!

CONCETTI BASE dell'informatica Cose che non si possono non sapere! CONCETTI BASE dell'informatica Cose che non si possono non sapere! Pablo Genova I. I. S. Angelo Omodeo Mortara A. S. 2015 2016 COS'E' UN COMPUTER? È una macchina elettronica programmabile costituita da

Dettagli

Informatica. Nozioni di hardware. Componenti essenziali della struttura interna di un PC. docente: Ilaria Venturini. Disco rigido.

Informatica. Nozioni di hardware. Componenti essenziali della struttura interna di un PC. docente: Ilaria Venturini. Disco rigido. Informatica II Nozioni di hardware docente: Ilaria Venturini Componenti essenziali della struttura interna di un PC Porte Disco rigido CPU scheda video memorie scheda audio bus 1 Struttura hardware dell

Dettagli

CALCOLATORI ELETTRONICI

CALCOLATORI ELETTRONICI CALCOLATORI ELETTRONICI Giuseppe Coldani Tel. 0382 985678 e-mail: giuseppe.coldani@unipv.it giuseppe.coldani@tin.it orario delle lezioni: Mercoledì 14.00-18.00 orario di ricevimento: su appuntamento 1

Dettagli

Sistemi Operativi. Modulo 2. C. Marrocco. Università degli Studi di Cassino

Sistemi Operativi. Modulo 2. C. Marrocco. Università degli Studi di Cassino Sistemi Operativi Modulo 2 Schema di un Sistema di Calcolo Programmi Dati di Input Calcolatore Dati di output Modello di von Neumann Bus di sistema CPU Memoria Centrale Memoria di Massa Interfaccia Periferica

Dettagli

Richiami di informatica e programmazione

Richiami di informatica e programmazione Richiami di informatica e programmazione Il calcolatore E una macchina usata per Analizzare Elaborare Collezionare precisamente e velocemente una grande quantità di informazioni. Non è creativo Occorre

Dettagli

Ferrante Patrizia Ghezzi Nuccia Pagano Salvatore Previtali Ferruccio Russo Francesco. Computer

Ferrante Patrizia Ghezzi Nuccia Pagano Salvatore Previtali Ferruccio Russo Francesco. Computer Computer Il computer, o elaboratore elettronico, è la macchina per la gestione automatica delle informazioni Componenti: Hardware (la parte fisica del computer) Software (la parte intangibile, insieme

Dettagli

In un modello a strati il SO si pone come un guscio (shell) tra la macchina reale (HW) e le applicazioni 1 :

In un modello a strati il SO si pone come un guscio (shell) tra la macchina reale (HW) e le applicazioni 1 : Un Sistema Operativo è un insieme complesso di programmi che, interagendo tra loro, devono svolgere una serie di funzioni per gestire il comportamento del computer e per agire come intermediario consentendo

Dettagli

- Libro di Testo ECDL Open il manuale Syllabus 4.0 Ed. Apogeo. - Lucidi...riassuntivi! - Io ;) paolo.moschini@lugpiacenza.org

- Libro di Testo ECDL Open il manuale Syllabus 4.0 Ed. Apogeo. - Lucidi...riassuntivi! - Io ;) paolo.moschini@lugpiacenza.org ECDL Open Materiale e riferimenti - Libro di Testo ECDL Open il manuale Syllabus 4.0 Ed. Apogeo - Lucidi...riassuntivi! - Io ;) paolo.moschini@lugpiacenza.org ECDL-Modulo-1-Parte-1 Concetti di base della

Dettagli

Architettura dei calcolatori I parte Introduzione, CPU

Architettura dei calcolatori I parte Introduzione, CPU Università degli Studi di Palermo Dipartimento di Ingegneria Informatica C.I. 1 Informatica ed Elementi di Statistica 2 c.f.u. Anno Accademico 2009/2010 Docente: ing. Salvatore Sorce Architettura dei calcolatori

Dettagli

Software Applicativo. Hardware. Sistema Operativo Software di Base Traduttori e Linguaggi

Software Applicativo. Hardware. Sistema Operativo Software di Base Traduttori e Linguaggi : di base e applicativo L HardWare (monitor, tastiera, circuiti, stampante, ) è il nucleo fondamentale del calcolatore ma da solo non serve a nulla. Bisogna utilizzare il software per poterlo fare funzionare.

Dettagli

Il processore - CPU. PDF created with pdffactory trial version www.pdffactory.com

Il processore - CPU. PDF created with pdffactory trial version www.pdffactory.com Il processore - CPU (CENTRAL PROCESSING UNIT) Funzionamento o Programmi e dati risiedono in file memorizzati in memoria secondaria. o Per essere eseguiti (i programmi) e usati (i dati) vengono copiati

Dettagli

La rivoluzione informatica. Introduzione. Classi di computer. Classi di computer (2) Architetture dei Calcolatori (lettere A-I)

La rivoluzione informatica. Introduzione. Classi di computer. Classi di computer (2) Architetture dei Calcolatori (lettere A-I) La rivoluzione informatica Introduzione Architetture dei Calcolatori (lettere A-I) Dopo la rivoluzione agricola e quella industriale Nascita della Società della Informazione Innovazione e progresso senza

Dettagli