Aggiornamento E-TRIB 4.0.0

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Aggiornamento E-TRIB 4.0.0"

Transcript

1 Maggioli Informatica Via Bornaccino Santarcangelo di Romagna ( RN ) Tel Fax Aggiornamento E-TRIB Novità ICI 1) ICI: Accertamento su soli Fabbricati, soli Terreni, sole Aree Edificabili. Sia nelle opzioni per anno che in "stato", all interno del controllo formale, ( in questo caso vale solo per lo specifico contribuente) è possibile indicare se si vogliono inserire nell analisi dell istruttoria i soli fabbricati o i soli terreni e/o le sole aree edificabili escludendo o considerando la sola parte del versamento interessata. E stata inserita anche l'opzione di esclusione delle sanzioni e degli interessi ( valida solo nel caso di accertamento per i soli terreni/aree). E quindi possibile inserire più avvisi di accertamento riguardanti solo alcune tipologie di immobili; per esempio se si intende accertare solo i fabbricati bisogna impostare il solo flag relativo ai fabbricati, dopo l inserimento del relativo avviso che esclude quindi eventuali terreni o aree posseduti, occorre reimpostare in modo adeguato i flag in opzioni per anno ( o stato ) togliendo la spunta da fabbricati e impostandola su terreni e/o aree. Il flag Escludi-Includi parte Versamenti per Aree/Terreni permette, ai fini dell accertamento, di considerare o meno solo la parte del versamento riguardante i fabbricati, i terreni e le aree.

2 2) ICI: Calcolo Terreni Agricoli Coltivatore diretto. Sono stati apportati alcuni accorgimenti nell'utilizzo della quota d'uso per il calcolo dell'imposta, sia in anagrafica che in dichiarazione. La quota di possesso impostata viene utilizzata per calcolare il dovuto ICI dopo aver determinato il valore complessivo del terreno abbattuto secondo i scaglioni impostati. Quindi la quota di possesso non influisce sul calcolo del valore imponibile. La quota d'uso (impostabile da dichiarazione in Ulteriori dati, mentre in anagrafica dal calcolo 97 catasto o direttamente sulla titolarità), influisce solo sul calcolo del valore, abbattendolo prima di applicare gli scaglioni. Un esempio rende più chiaro il funzionamento, considerando i seguenti scaglioni: fino Euro -> riduzione 100%; da a (pari a ) -> riduzione del 70%. da a (pari a ) -> riduzione del 50% da a (pari a ) -> riduzione del 25%. da in poi nessuna riduzione. Un terreno agricolo con un reddito dominicale di 51645,68 ( Lire) da cui si ricava un valore non rivalutato (moltiplicatore 75) di ,67. L'esempio considera un possesso di 12 mesi e un'aliquota pari al 6 per mille. Con una quota di possesso pari al 100% e nessuna quota d'uso il valore imponibile è calcolato cosi: riduzione 100% -> riduzione del 70% -> riduzione del 50% -> riduzione del 25% -> La somma di tutti gli scaglioni ( ) è pari a La differenza (387342, ) è pari a ,67 che verrà considerata per intero. Il valore imponibile complessivo ( ,67) è pari a ,67. Su questo verrà applicata la quota di possesso, i mesi di possesso e l'aliquota per determinare il dovuto ici. Quindi ,67 * 100/100 (possesso) *12/12 (mesi) * 6/1000 (aliquota) = 1854, Con una quota di possesso pari al 100% e una quota d'uso < 100 (es. 50%) il valore del terreno per gli scaglioni è pari a ,67 *50% = ,335. L'imponibile è cosi calcolato: riduzione 100% -> riduzione del 70% -> riduzione del 50% -> riduzione del 25% -> La somma di tutti gli scaglioni ( ) è pari a La differenza (193671, ) è pari a 64561,335 che verrà considerata per intero. Il valore imponibile complessivo ( ,335) è pari a ,335. Su questo verrà applicata la quota di possesso (100%), i mesi di possesso e l'aliquota per determinare il dovuto ici. Quindi ,335 * 100/100 (possesso) * 12/12 (mesi) * 6/1000 (aliquota) = 692, Con una quota di possesso pari al 50% e una quota d'uso < 100 (es. 50%) il valore del terreno per gli scaglioni è pari a ,67 *50% = ,335. L'imponibile è cosi calcolato: riduzione 100% -> riduzione del 70% -> riduzione del 50% -> riduzione del 25% -> 19365

3 La somma di tutti gli scaglioni ( ) è pari a La differenza (193671, ) è pari a 64561,335 che verrà considerata per intero. Il valore imponibile complessivo ( ,335) è pari a ,335. Su questo verrà applicata la quota di possesso (50%), i mesi di possesso e l'aliquota per determinare il dovuto ici. Quindi ,225 * 50/100 (possesso) * 12/12 (mesi) * 6/1000 (aliquota) = 346,293. Con una quota di possesso pari al 50% e una quota d'uso pari al 100% (o vuota) il valore imponibile è cosi calcolato: riduzione 100% -> riduzione del 70% -> riduzione del 50% -> riduzione del 25% -> La somma di tutti gli scaglioni ( ) è pari a La differenza (387342, ) è pari a ,67 che verrà considerata per intero. Il valore imponibile complessivo ( ,67) è pari a ,67. Su questo verrà applicata la quota di possesso (50%), i mesi di possesso e l'aliquota per determinare il dovuto ici. Quindi ,67 * 50/100 (possesso) * 12/12 (mesi) * 6/1000 (aliquota) = 927, ) ICI: Esportazione versamenti decreto 10/12/2008. Dalla voce di menù Import/Export -> Export -> Esportazione Tracciati -> Esporta Versamenti è possibile esportare i versamenti nel tracciato record previsto dal decreto del 10/12/2008. La procedura di esportazione è impostata in questo modo: l'anno di imposta o l intervallo di date del versamento devono essere obbligatoriamente compilati; se viene inserito l'anno e non le date versamento verranno estratti tutti i versamenti di quel particolare anno di imposta, se è compilato l'anno assieme alle date del versamento verranno estratti tutti i versamenti di quell'anno di imposta con la data di versamento compresa nell'intervallo delle date impostate. Se invece sono presenti le sole date del versamento verranno estratti tutti i versamenti la cui data di versamento risulta compresa nell'intervallo delle date impostate, indipendentemente dall'anno di imposta. Questa nuova funzione sostituisce l'utility in delphi rilasciata a fine 2008, che non deve essere più utilizzata.

4 4) ICI: Gestione del CAP agganciato allo stradario. Oltre alle possibilità, già presenti, di agganciare il CAP al comune o personalizzarlo a livello di residenza/ contribuente è ora possibile agganciarlo alle vie dello stradario. Dalla voce di menu Tabelle Localizzazioni -> Stradario è ora presente il nuovo campo CAP. Se non si inserisce manualmente uno specifico CAP la procedura aggancia il CAP collegato alla Città di riferimento. 5) ICI: Gestione esenzione abitazione principale, pertinenze e casi assimilati. Nelle opzioni per anno ( nel task Ulteriori ) è stata aggiunta una sezione riguardante l esenzione prima casa prevista dall anno d imposta La normale esenzione riguarda l Abitazione Principale e la relativa pertinenza, mentre l esenzione per tipi di soggetto può essere estesa anche a Locatori a parenti, I.A.C.P., Anziani o disabili e Società in accomandita. Nella sezione ESENZIONE PRIMA CASA sono presenti quindi diverse opzioni per poter decidere se applicare o meno l'esenzione legata all'abitazione principale, le pertinenze e i casi assimilati. 6) ICI: Tool per la gestione dell esenzione ICI Per dare la possibilità di normalizzare i calcoli per l anno d imposta 2008 per coloro che hano gestito il locatore a parenti e/o pertinenza agganciando semplicemente un aliquota dalla voce Calcolo 97 o Calcolo 97Catasto, è stato realizzato un tool esterno in delphi che va lanciato una volta effettuato l aggiornamento alla Prima di utilizzare questo tool è obbligatorio rianalizzare l anno istruttoria ) ( lanciare il controllo scheda L eseguibile da lanciare ( IIEseAbi.exe ) si trova all interno del CD nella cartella Esenzione_AbiPrinc. I parametri da imposatare in fase di accesso sono:

5 Username: Bdu_codice_istat Password: Bdu_codice_istat Host: nome server o indirizzo ip del server Port: 1521 Sid: solitamente ORCL Nella maschera successiva all accesso le opzioni disponibili sono le seguenti: Campo Caso Particolare nel quale è necessario indicare il codice del caso particolare utilizzato come pertinenza e/o locatore a parenti. Check Tipo Aggiornamento per indicare se il caso indicato è stato utilizzato per personalizzare i locatori a parenti e/o le pertinenze. E possibile mettere il check su entrambe le opzioni se lo stesso caso è stato utilizzato sia per le pertinenze che per i locatori a parenti. Poiché il lavoro da effettuare è diverso nel caso di pertinenze o locatori a parenti, sarà determinante la categoria dell immobile (se categoria C verrà considerata come pertinenza, se diversa da C verrà considerato come locatore a parenti).

6 Check Personalizzazione per indicare se la personalizzazione è stata effettuata sul Calcolo 97 o Calcolo 97 Catasto. E possibile mettere entrambi i check. Check Esportazione in Excel : questo check permette di effettuare tutti i listati in formato excel e non in formato testo. Le funzionalità messe a disposizione sono le seguenti (dopo aver rianalizzato l anno 2008 e aver impostato le opzioni sopra descritte): Elenco posizioni gestite nel 2008 : verrà effettuata una lista di tutte le posizioni che nel calcolo dell anno 2008 utilizzano il caso particolare impostato. Sulla base dell entità di questa estrazione è necessario valutare se sistemare a mano le posizioni dell elenco, o se tentare un aggiornamento automatico con le altre funzionalità messe a disposizione. Aggiornamento Posizioni : con questa funzionalità a partire dal 2008 verrà aggiornata la posizione che utilizza il caso particolare impostato, cercando di ricondurlo alla gestione corretta di Etrib. Per tutti gli immobili che rientrano nel caso particolare impostato verrà controllato l effettivo utilizzo nei calcoli per l anno 2008 e verranno verificate alcuni condizioni per evitare di creare degli aggiornamenti non corretti. Di seguito caso per caso vengono spiegate in dettaglio le operazioni che verranno effettuate partendo dal 2008 (gli anni precedenti non vengono minimamente toccati). o o o o Pertinenze impostate con il calcolo 97: per gli immobili personalizzati in questo modo, verrà verificato se qualche contribuente che lo possiede ha anche un immobile abitazione principale (detrazione > 0), se così verrà agganciato all abitazione principale come pertinenza (IIPER) impostando anche la personalizzazione sulla pertinenza a partire dal 2008 (IIPERCTR). Infine verrà creata una rettifica del fabbricato personalizzato alla data del 01/01/2008, sganciando il caso particolare Calcolo 97. Pertinenze impostate con il calcolo 97 catasto: anche per questi immobili l aggiornamento è similare a quello precedente, con la sola differenza di chiudere la personalizzazione sul calcolo 97 catasto al 31/12/2007, invece di creare la rettifica sul fabbricato. Locatori a parenti impostati con il calcolo 97: per gli immobili personalizzati in questo modo verrà verificato se è presente un contribuente che possiede l immobile, se così verrà inserita una personalizzazione nel calcolo 97 catasto a partire dal 01/01/2008, inserendo come caso particolare quello presente nel calcolo 97 e inserendo la detrazione per abitazione principale. Verrà infine creata una rettifica del fabbricato personalizzato alla data del 01/01/2008, sganciando il caso particolare Calcolo 97. Locatori a parenti impostati con il calcolo 97 catasto: per gli immobili gestiti in questo modo verrà chiusa la personalizzazione al 31/12/2007, e riaperta il giorno successivo inserendo lo stesso caso particolare e agganciando la detrazione per abitazione principale. Elenco posizioni analizzate : Completato il passo precedente è possibile avere un log completo del lavoro eseguito, con le posizioni aggiornate e/o non aggiornate con la relativa motivazione. Elenco posizioni aggiornate : Estrae l elenco delle posizioni aggiornate. Elenco posizioni non aggiornate : Estrae l elenco delle posizioni non aggiornate con la relativa motivazione. 7) ICI: Gestione MUI. E' stata implementata un apposita funzionalità per permettere il caricamento dei file XML Mui e l eventuale successiva acquisizione in E-Trib, questa si trova in Gestione Tributo->Import/Export->Import->Mui->Gestione Mui. Per poterla utilizzare è necessario installare una estensione di Oracle per la gestione dei file XML ( per l installazione si rimanda alla fine di questo paragrafo ).

7 Nelle opzioni generali nel menù Vari, è presente una opzioni legata al MUI, che permette di impostare quali note notarili considerare nella fase di creazione delle dichiarazioni ici. Le note possono avere 3 stati: 1. Registrata in atti, 2. registrata parzialmente, 3. Non registrata. Normalmente dovrebbero essere importate solo le note completamente registrate, poichè per le altre dovrebbe esserci una successiva nota completamente registrata. E' lasciata comunque libera scelta all'utente, anche se la nota non dovesse essere completa, ci saranno maggiori possibilità di errore. Le note che non rispettano quanto scelto in queste opzioni non verranno prese in considerazione in fase di creazione delle denunce. E' possibile acquisire i file in tabelle di appoggio, visualizzare le informazioni post acquisizione e in un secondo momento creare in automatico le denunce di variazione ICI. Con l'opzione ACQUISIZIONE è possibile importare la fornitura XML. Se tale fornitura è su più file si verrà informati di questo alla fine del caricamento del primo file. Con l'opzione VISUALIZZAZIONE è possibile visualizzare il contenuto di ogni singola fornitura oppure effettuare una ricerca puntuale per contribuente o per immobile. Effettuata la ricerca è possibile visualizzare il dettaglio della singola posizione: se la ricerca è stata fatta per contribuente o fornitura nel dettaglio verranno visualizzati gli immobili acquisiti/ceduti, nella ricerca per immobile invece, nel dettaglio, verranno visualizzati i contribuenti che sono legati in qualche modo a quell'immobile. Le diverse icone presenti nel dettaglio permettono con un doppio click di visualizzare ulteriori informazioni, quali i dati della nota, i dati del rogante, i dati della preregistrazione o postregistrazione, i dati dell'immobile. A seconda del caso verranno anche visualizzate altre icone, posizionandosi sopra con il mouse si avrà un titolo descrittivo. E' poi possibile creare in automatico le dichiarazioni di variazione ICI, si può decidere se solo per il contribuente selezionato o per l'intera fornitura. Di fianco ad ogni riga di dettaglio del contribuente/immobile sarà presente una X rossa se il caricamento non è andato a buon fine, un baffetto verde se andato a buon fine, o nulla se il record non rispettava i prerequisiti ( es. nota non registrata ). Facendo doppio click sulla X è possibile avere un report di stampa con la motivazione dell'errore ( dettagliata solo per il contribuente selezionato ). Con il tasto "DETTAGLIO FORNITURA" è possibile avere il report per tutti i contribuenti presenti nella fornitura.

8 ORACLE E FILES XML Per poter gestire i file XML in oracle è necessario installare (se non già presente) una funzionalità di oracle, che è diversa a seconda della versione di oracle: Oracle 8i (8.1.7): è necessario installare XDK (Xml Development Kit); Oracle 9i: verificare il campo compatible, se antecedente a installare XDK (Xml Development Kit), mentre se uguale o successivo installare XML DB. Per verificare tale campo lanciare la query seguente: select value from v$parameter where name = lower('compatible') Oracle 10i e successive: installare XML DB. Prima di procedere è necessario verificare se questo componente è già installato. Per fare questo, per oracle 9 o superiore, lanciare, da una sessione di SqlNavigator, il comando: select comp_name from dba_registry; Se nell elenco è presente la voce Oracle XDK for Java o Oracle XML Database, non è necessario installare nulla, dovrebbe essere già possibile gestire i files XML (nella fattispecie files MUI). Per oracle 8 da SQL Navigator aprire il menu Find Objects dalla voce di menu Search. Impostare nell opzione Name %.%xmlparser e lanciare la ricerca. Se tra l elenco ottenuto è presente un package XMLPARSER (il cui proprietario è l utente SYS), non è necessario installare nulla, dovrebbe essere già possibile gestire i files XML (nella fattispecie files MUI). Se è necessario installare il componente xml dal server oracle procedere in questo modo. XML DB (oracle 9 con compatible >= e versioni successive di oracle): Lanciare la funzione Database Configuration Assistant o Assistenza alla configurazione del Database presente nelle voci di menu oracle. Selezionare l opzione Configurare le opzioni del database, selezionare il database (di solito ORCL), impostare l utente e la password di SYS, e procedere con avanti. Cliccare sul tasto Funzioni Standard del database, impostare il check su Oracle XML DB, impostando eventualmente come tablespace XDB (almeno 50 mb). Proseguire con il tasto avanti, lasciando invariati tutti gli altri parametri. Attendere fino al completamento delle operazioni. Finito questo passo dall utente sys di sql navigator lanciare i seguenti comandi: create public synonym xmldom for xdb.dbms_xmldom / create public synonym xmlparser for xdb.dbms_xmlparser / grant execute on xmldom to public; / grant execute on xmlparser to public; XDK (oracle 9 con compatible < ) Prima di installare XDK è necessario installare JServer (Java Server - JVM). Per fare questo procedere nel modo seguente: Verificare che java_pool_size sia maggiore di 20 MB e che shared_pool_size sia maggiore di 50 MB; se non è cosi impostarle e riavviare oracle per applicarle. Da prompt di dos posizionarsi nella cartella x:\oracle\ora81\javavm\install\. Lanciare sqlplus in questo modo: sqlplus /nolog Connettersi con l utente sys: connect sys as sysdba immettendo la password. Lanciare il comando Verificare la presenza di eventuali errori.

9 Fatto questo passo si può procedere con l installazione di XDK. Per fare questo procedere in questo modo: Da prompt di dos posizionarsi nella cartella x:\oracle\ora92\rdbms\admin\ Lanciare sqlplus in questo modo: sqlplus /nolog Connettersi con l utente sys: connect sys as sysdba immettendo la password. Lanciare il comando initxml.sql. Verificare la presenza di eventuali errori. Sempre da sqlplus lanciare i seguenti comandi: o Grant execute on xmldom to public; o Grant execute on xmlparser to public; o Create public synonym xmldom for sys.xmldom; o Create public synonym xmlparser for sys.xmlparser; XDK (oracle 8) Prima di installare XDK è necessario installare JServer (Java Server - JVM). Per fare questo procedere nel modo seguente: Verificare che il campo compatible sia con la query: select value from v$parameter where name = lower('compatible'); Verificare che java_pool_size sia maggiore di 20 MB e che shared_pool_size sia maggiore di 50 MB; se non è cosi impostarle e riavviare oracle per applicarle. Da prompt di dos posizionarsi nella cartella x:\oracle\ora81\javavm\install\. Lanciare sqlplus in questo modo: sqlplus /nolog Connettersi con l utente sys: connect sys as sysdba immettendo la password. Lanciare il comando Verificare la presenza di eventuali errori. Fatto questo passo si può procedere con l installazione di XDK. Per fare questo procedere in questo modo: Da prompt di dos posizionarsi nella cartella x:\oracle\ora81\rdbms\admin\ Lanciare sqlplus in questo modo: sqlplus /nolog Connettersi con l utente sys: connect sys as sysdba immettendo la password. Lanciare il comando Verificare la presenza di eventuali errori. Da prompt di dos lanciare i comandi: o loadjava v r grant PUBLIC x:\oracle\ora81\xdk\lib\xmlparserv2.jar o loadjava v r grant PUBLIC x:\oracle\ora81\xdk\lib\xmlplsql.jar; Da prompt di dos posizionarsi nella cartella x:\oracle\ora81\xdk\plsql\parser\bin\ Collegarsi di nuovo a sqlplus come fatto sopra e lanciare il comando Verificare la presenza di eventuali errori. Sempre da sqlplus lanciare i seguenti comandi: o Grant execute on xmldom to public; o Grant execute on xmlparser to public; o Create public synonym xmldom for sys.xmldom; o Create public synonym xmlparser for sys.xmlparser; 8) ICI: Nuove funzionalità di caricamento versamenti ministeriali, violazione, F24, CAD.IT. Dalla voce di menu Gestione Tributo->Import/Export->Versamenti->"Caricamento Versamenti MDF/F24/CAD.IT" è possibile caricare i versamenti ordinari, violazione, gli F24 e i CAD.IT ( tracciato personalizzato per alcuni Comuni ). Per l acquisizione delle varie tipologie di versamento occorre utilizzare gli appositi task:

10 CARICAMENTO MDF-VIOLAZIONI, CARICAMENTO F24, CARICAMENTO CAD.IT, il relativo file di caricamento deve essere come da prassi essere copiato nella utl_file_dir del server. Il caricamento verrà attivato tramite l apposita voce Avvia caricamento dopodiché si potrà monitorare lo stato di avanzamento attraverso lo stato di elaborazione. Per quanto riguarda il caricamento dei vari files l unica eccezione riguarda i versamenti F24 multipli, per questi ultimi è sufficiente lasciare il campo Nome File vuoto, creare una cartella DATIF24 sotto la utl_file_dir di oracle con i files F24 da caricare, quindi lanciare il batch CREAELENCOF24.BAT presente nel Cd nella cartella CreaFile_F24 ( per ambienti linux, creare prima il file su un client e copiarlo nel server linux) che creerà il file ELENCOF24.TXT. Se si vuole caricare un singolo file F24, come per tutti gli altri tipi è necessario copiare il file nella utl_file_dir e inserire il suo nome nel campo Nome File. Dopo aver caricato uno o più file di versamenti ( di qualsiasi tipologia ) nel task Gestione saranno presenti delle righe rappresentative delle forniture caricate; selezionando l emissione desiderata si ha la possibilità di vedere nella parte bassa della maschera il dettaglio ( tramite il flag visualizza dettaglio ) dei versamenti presenti nella fornitura con tutte le informazioni riguardanti il nominativo, il codice fiscale, l anno di riferimento, la data del versamento, l importo versato, lo stato e la descrizione di quest ultimo; i versamenti qui presenti infatti potrebbero essere stati caricati ( stato S, Caricato in E-Trib ) o non essere stati caricati ( inseriti in tabella di appoggio ed avere lo stato X, le motivazioni possono essere diverse ). Per ciascuna fornitura può essere eseguita una stampa riepilogativa o dettagliata, anche le stampe metteranno in evidenza se alcuni record non sono stati caricati e per quale motivo. Tramite la voce di menù Gestione versamento è possibile andare a gestire manualmente ogni singolo record; qui si ha la possibilità di apportare delle modifiche al versamento, di annullarlo o di forzarlo manualmente nel caso non sia stato caricato. Il flag inserisci in E-Trib va utilizzato quando dopo aver forzato manualmente uno o più versamenti si intende riprovare il caricamento di questi; selezionando questo flag viene abilitata una griglia in cui l utente ha la possibilità di specificare se l inserimento deve rispettare o meno la presenza di certe condizioni utilizzando una serie di flag ( inserimento se record non presente, se il codice fiscale è valido, se i dati anagrafici sono completi) e poi selezionando la specifica voce di menù Inserisci in E-Trib. Questa modalità di caricamento deve essere sempre utilizzata se viene caricato un file di tipo CAD.IT, questi file file infatti vengono sempre caricati in una tabella di appoggio e in un secondo momento si possono inserire in E- Trib tramite la modalità appena descritta.

11 9) ICI: Provenienza Dati Versamenti ICI. Dalla "Gestione dei versamenti" e dalla "Gestione Rapida" è presente una combo box per l'inserimento della provenienza dati. E' possibile aggiungere una provenienza dati utilizzando la voce di menù Gestione Tabelle- >Tabelle Varie->"Provenienze Dati". In fase di acquisizione dei versamenti la procedura provvederà ad impostare la provenienza in modo automatico. 10) ICI: Ruolo Coattivo Normalizzato. Nelle Opzioni Generali nella parte relativa al tributo è stata aggiunta l opzione relativa al tipo di tracciato Normalizzato del ruolo coattivo. Sempre in questa maschera possono essere inserite le informazioni relative al Codice Ufficio dell Ente e al Codice Tipo di ufficio dell Ente. In questo tipo di tracciato viene ora anche inserito il responsabile di procedimento, preso dalle tabelle base di E-Trib. Per aggiungere il responsabile di procedimento è necessario utilizzare la voce di menù Tabelle Varie -> Timbri. Se non risulta presente occorre aggiungere in questa tabella un timbro con la denominazione "RESPONSABILE PROCEDIMENTO", entrare quindi nel sottomenù Firme ed inserire il titolo ( Es. Dott.) e il nominativo separando il cognome e il nome con il carattere / ( non mettere il carattere di spaziatura ). 11) ICI: Ruolo Coattivo Gestione del contenzioso. Alcuni Comuni per la gestione del contenzioso ICI hanno chiesto la possibilità di generare il ruolo coattivo solo per una parte dell'accertamento (solo imposta, solo tassa ecc.) e, quando il contenzioso è risolto, di emettere eventualmente un nuovo coattivo solo per la parte residua (anche tramite la gestione manuale). Per fare ciò è possibile generare il primo ruolo coattivo in modalità automatica, quindi si modificheranno manualmente gli importi per gestire il contenzioso. Per emettere un secondo ruolo per la parte residua, dalla gestione manuale sarà possibile inserire una nuova riga ( senza numero emissione o l emissione entro la quale lo si vuole far rientrare ), richiamare la comunicazione e modificare gli importi. N.B: Se una posizione è andata a ruolo per una parte dell accertamento, questa posizione NON entrerà più a ruolo utilizzando la generazione automatica. Quanto è stato messo a disposizione è una gestione MANUALE del coattivo ICI legato al contenzioso. 12) ICI: BDP Acquisizione aggiornamenti catastali ( MODULO A PAGAMENTO ). La release permette l acquisizione degli aggiornamenti catastali in modo più completo e preciso, rispetto alla precedente versione, al cliente viene data la possibilità di gestire manualmente gli aggiornamenti ossia di aggiornare ( inserire in banca dati reale ) solo le titolarità di interesse. Di seguito la corretta modalità per effettuare la richiesta di aggiornamenti catastali sul portale dei Comuni. Estrazione corretta dal Portale Comuni a) Collegarsi al sito e dal menù a sinistra cliccare sulla voce Portale dei Comuni b) Cliccare sul tasto

12 c) Autenticarsi con Utente e Password fornita d) Cliccare su Estrazione Dati Catastali Nuova Prenotazione e) Fabbricati- Attualità ed inserire come Data Estrazione 31/12/1992

13 f) Cliccare sul menù di sinistra Aggiornamento per data registrazione ed inserire nei due campi data, Inizio Registrazione 01/01/1993 e Fine Registrazione la data Odierna. Data inizio Data fine registrazione registrazione LA STESSA MODALITA DEVE ESSERE ADOTTATA PER I TERRENI. Operazioni necessarie per eseguire il caricamento degli aggiornamenti catastali.

14 GESTIONE Passo 1 Copiare i file della base dati catastale nella cartella utl_file_dir, dopo averli rinominati in modo che raggiungano una dimensione massima di 10 caratteri + l estensione. Ad esempio : File Soggetti SOGGETTI.SOG File Fabbricati FABBRICATI.FAB File Titolarità TITOLARI.TIT Cliccare sul tasto CARICA FILE DITESTO ( primo a sinistra, solitamente selezionato di default ) Impostare: Tipo fornitura: Base Codice Comune: inserire il codice presente nel file.prm nella riga relativa al Comune richiesto Data di fine registrazione: impostare la data selezione presente nel file.prm ( solitamente 31/12/1992 ) Provenienza Dati: Urbano ( Fabbricati ) oppure Terreni Nome file da caricare: inserire nei tre campi i nomi dei file copiati nella cartella utl_file_dir e opportunamente rinominati come nell esempio precedente. Cliccare quindi sul tasto posto in basso a sinistra LEGGI FILE DI TESTO ed attendere che termini la fase di caricamento. Prima di procedere con il passo successivo occorre eseguire il caricamento della fornitura base dei terreni ( se presente ) con la stessa modalità di quella dei fabbricati. N.B.

15 Per ciascuna fornitura, sia base che aggiornamento, i nomi dei file ( che vanno copiati nella cartella utl_file_dir ) devono essere tutti differenti fra loro, altrimenti la procedura cancellerà i dati della fornitura precedentemente importata. Dopo il caricamento della/e fornitura/e base procedere con il caricamento degli aggiornamenti catastali. Impostare: Tipo fornitura: Aggiornamento Codice Comune: inserire il codice presente nel file.prm nella riga relativa al Comune richiesto Data di inizio registrazione: impostare la prima data presente nel file.prm nella riga Date registrazione Data di fine registrazione: impostare la seconda data presente nel file.prm nella riga Date registrazione Provenienza Dati: Urbano ( Fabbricati ) oppure Terreni Nome file da caricare: inserire nei tre campi i nomi dei file copiati nella cartella utl_file_dir e opportunamente rinominati ( 10 caratteri + estensione ), utilizzare per esempio per l aggiornamento dei fabbricati i nomi: AGGSOG.SOG, AGGFAB.FAB, AGGTIT.TIT Cliccare quindi sul tasto LEGGI FILE DI TESTO ed attendere che termini la fase di caricamento. Passo 2 Cliccare su CONVERTI TABELLE e attendere il caricamento delle tabelle dei Soggetti, Fabbricati e Titolarità. Passo3 Prima di eseguire la Sincronizzazione è preferibile eseguire il passo BONIFICA STRADE CATASTO. In questa maschera sono presenti tutte le vie che la procedura ha trovato nei file di caricamento. In sostanza la precedente fase di Converti Tabelle crea una tabella con uno stradario parallelo tramite il quale è possibile effettuare gli agganci ( fusione delle vie ) con lo stradario della banca reale. Il tasto Aggancia vie uguali permette di agganciare le vie coincidenti presenti nei 2 stradari. I tasti Cerca vie nello stradario e Bonifica Via permettono invece la ricerca delle vie all interno dello stradario Reale ed eventualmente la fusione ( tramite il tasto Bonifica Via ) con le strade presenti nell archivio parallelo, operazione da eseguire in modo manuale dall utente.

16 Passo 4 Cliccando sul tasto SINCRONIZZAZIONE la procedura ci permette di scegliere se: - inserire in automatico le nuove informazioni in banca dati reale, selezionando il flag Aggiungi contribuenti nuovi con l ulteriore opzione di escludere gli accertati; - Inserire le nuove informazioni in tabelle di appoggio ( impostando il flag manaule ) e solo in un secondo momento caricare in banca dati reale solo le informazioni che il cliente ritiene opportune. Cliccare infine sul tasto SINCRONIZZAZIONE che si trova nella parte in basso a sinistra della maschera. AGGANCIA ICI RSU ( MODULO A PAGAMENTO ) Questa funzionalità serve per poter popolare le tabelle della TRSU ( per chi possiede entrambi i moduli ) con i dati catastali presenti nei fabbricati appena caricati. Selezionare il tasto Aggancia ICI RSU, in questa maschera sono presenti i flag: - Aggancia Banca dati ICI reale con RSU ( confronto tra banca dati reale ICI e banca dati RSU ) - Aggancia Banca dati ICI BDP con RSU ( confronto tra banca dati parallela (BDP) e banca dati RSU ) - Aggancia Per via e Numero Civico (consigliato) se non è selezionato l'aggancio sarà solo con la via Cliccare quindi sul tasto Crea Agganci E possibile verificare gli agganci effettuati dalla procedura Trsu da Gestione Tributo->Stampe e Statistiche-> Elenco agganci RSU-ICI automatici GESTIONE MANUALE

17 Se in fase di import degli aggiornamenti catastali si è deciso di lavorare con la gestione manuale ora in questa voce di menu l utente ha la possibilità di aggiornare manualmente la banca dati reale con le informazioni presenti in BDP. La ricerca può essere eseguita per contribuenti o per immobili. Selezionando un contribuente ho la possibilità di visualizzare il dettaglio degli immobili posseduti ( titolarità ) sia in BDP che in E-Trib. Se eseguo la ricerca per immobile invece compariranno le informazioni relative solo all immobile selezionato, sia in BDP che in E-Trib. Nella parta alta della maschera è possibile: - stampare la situazione di quel contribuente in BDP - aggiornare la situazione completa, ossia aggiornare la banca dati reale con tutti gli immobili presenti in BDP per quel contribuente - aggiornare la titolarità selezionata, ossia aggiornare la banca dati reale solamente con la titolarità selezionata. Il contribuente che si va ad aggiornare potrebbe essere già presente in E-Trib quindi verrebbero solo aggiornate le titolarità del contribuente ( IIPOS ), altrimenti se il contribuente non esiste in banca dati reale in fase di aggiornamento viene anche creato il nuovo contribuente ( IICTR ). Cliccando sull icona con l asterisco nella colonna Livelli Immobile ho la possibilità di accedere alla visualizzazione dettagliata degli immobili posseduti in BDP e di quelli posseduti in E-Trib.

18 Nel menù Stampe e Statistiche sono presenti le seguenti estrazioni : CATASTO SINCRONIZZAZIONE CONTRIBUENTI AGGIORNATI CATASTO SINCRONIZZAZIONE FABBRICATI AGGIORNATI CATASTO SINCRONIZZAZIONE STATISTICA CATASTO SINCRONIZZAZIONE TERRENI AGGIORNATI CATASTO SINCRONIZZAZIONE TITOLARITA FABBRICATI AGGIORNATI CATASTO SINCRONIZZAZIONE TITOLARITA TERRENI AGGIORNATI 13) ICI: Perdita Gettito ICI per esenzione sulla prima casa. Per il calcolo della perdita reale per esenzione sulla prima casa sono stati modificati i calcoli in modo che il programma "tenga memoria" dell'abbattimento ICI sulla prima casa. In questo modo è possibile, tramite due nuove stampe e statistiche ("Perdita reale anagrafica abitazione principale" e "Perdita reale dichiarazione abitazione principale" ) avere l'elenco delle posizioni che usufruiscono dell'esenzione e, sommando le cifre indicate sotto la voce "NETTO" è possibile avere la perdita reale calcolata dalla procedura per l'anno indicato.

19 Aggiornamento E-TRIB Novità TRSU 14) TRSU: TRSU - Opzioni generali. Nella prima pagina delle opzioni generali sono presenti delle informazioni aggiuntive, quali l indirizzo del comune, il telefono, il fax, l indirizzo , la Partita Iva e uno spazio dedicato alle note. Queste informazioni sono utilizzate SOLO in fase di esportazione delle fatture su tracciato Trentino Riscossione/Seda. 15) TRSU: Accertamento omesso - parziale pagamento a seguito di sollecito. Dopo aver generato i solleciti di pagamento, il cliente ha la possibilità di generare un ruolo coattivo nel caso in cui a questo punto intenda appoggiarsi ad un concessionario, oppure ha la possibilità di continuare a riscuotere direttamente anche in questa fase, emettendo dei provvedimenti di omesso/parziale pagamento a seguito di sollecito. Dal menù Gestione Contabile->Fatturazione->Solleciti pagamento bisogna aver quindi aver generato prima i solleciti (codice 2) di pagamento dopodiché occorre impostare le data di notifica nelle rate esportate ( relative al sollecito ) per quei contribuenti che alla data di scadenza non hanno ancora provveduto a saldare il pagamento; la data di notifica va impostata dalla voce di menù Fatturazione->Gestione Bollettini. Sempre dai Solleciti Pagamento si procede quindi a generare i provvedimenti (codice 3) impostando obbligatoriamente una data di scadenza, il tipo di interesse e i periodi per il calcolo di quest ultimo. Eseguita la generazione in fase di ricerca si avrà quindi un ulteriore riga in cui il tipo ruolo sarà evidenziato dalla scritta 3- Ravedimento. Selezionando questa emissione si avrà la possibilità di vedere il dettaglio dei contribuenti presenti ( falg Visualizza Dettaglio ); selezionandone uno in particolare la procedura consente di vedere informazioni relative al calcolo degli interessi, all eventuale comunicazione emessa e agli importi dovuti/pagati. Per quanto riguarda le possibili stampe il programma consente di eseguire una stampa della minuta, un stampa riepilogativa, la stampa degli avvisi di pagamento e la stampa dei bollettini di pagamento.

20 16) TRSU: Ruolo Coattivo TRSU. Anche in questo caso risulta necessaria prima della generazione di un ruolo coattivo, la generazione dei solleciti di pagamento. Dal menù Gestione Contabile->Fatturazione->Solleciti pagamento bisogna aver quindi aver generato prima i solleciti (codice 2) di pagamento, dopodiché occorre impostare le data di notifica nelle rate esportate ( relative al sollecito ) per quei contribuenti che alla data di scadenza non hanno ancora provveduto a saldare il pagamento; la data di notifica va impostata dalla voce di menù Fatturazione->Gestione Bollettini. A questo punto si deve creare un emissione relativa al ruolo coattivo dal menù Gestione Tributo->Ruoli->Gestione Emissione Ruoli, inserire quindi una nuova emissione e specificare come tipo di ruolo coattivo. Andare quindi in Ruoli->Generazione Ruoli, selezionare l emissione relativa al coattivo, qui si avrà la possibilità di impostare anche un solo gruppo di contribuenti specificandone i codici separati da virgole, di impostare il tipo di interessi e l intervallo di date. Avviare l elaborazione e attendere che la mascherina che compare segnali l avvenuto termine del lavoro. Per poter verificare il dettaglio e il riepilogo del ruolo coattivo appena generato sono presenti in Stampe e Statistiche due stampe sui relative ai ruoli coattivi emessi: - Coattivo Elenco Dettaglio, - Coattivo Elenco Importi Contrib Anche nella voce di menù Gestione Ruoli generati è possibile vedere in modo dettagliato ( soprattutto per quanto riguarda gli interessi ) le informazioni presenti nelle 2 stampe e statistiche. In stampa minuta ruolo inoltre ( da eseguire sempre dopo aver generato il magnetico ) c è la possibilità di vedere la Quadratura del ruolo.

21 17) TRSU: Stampa accertamento cumulativo TRSU e relativo bollettino violazione. E stata implementata la stampa del bollettino violazione per i gli avvisi d accertamento, anche nel caso in cui il Comune utilizza un modello di avviso cumulativo per i vari anni d imposta sanzionabili. 18) TRSU: Esportazione Dati Catastali. E stata implementata una nuova voce di menù presente in Gestione Tributo->Import/Export->Export->"Dati Catastali A.E.". Viene data la possibilità di esportare i dati dall a anagrafica o dalle dichiarazioni. Se l'anno non viene indicato vengono esportate tutte le annualità (sconsigliabile). Si può anche impostare un range di contribuenti (utile in fase di test). Se non sono stati impostati i dati catastali (obbligatori), la procedura non elaborerà nulla, i dati obbligatori sono: il titolo dell'occupazione, il tipo occupazione, la destinazione d'uso e il codice fiscale del contribuente. I dati esportati fanno riferimento a tutte le variazioni intercorse nell'anno impostato. Il file verrà esportato nella cartella utl_file_dir con il nome così composto: CodiceComune + Anno + data esportazione. E stato deciso di nascondere la visualizzazione dei dati catastali dell'immobile in Anagrafica Tributi->Gestione Insediamenti e di fornire ( tabella RSIMM ) uno script che aggiorna la tabella RSINSDATICAT ( Tastino Dati Catastali presente negli immobili denunciati e nell insediamento anagrafico ) con i dati dell'immobile per tutti gli insediamenti per i quali non è ancora stato inserito nulla nella RSINSDATICAT. Lo script si trova nella cartella INSERTRSINSDATICAT nel cd 4.0.0, lanciando lo script innanzitutto viene creata una copia di salvataggio della tabella RSINSDATICAT, poi vengono inseriti i dati della tabella RSIMM per tutti gli insediamenti per i quali non è stato inserito ancora nulla.

22 19) TRSU: Fatturazione e Bollettini TRSU. Dalla funzione Gestione Contabile->Fatturazione->Riscossione diretta è possibile effettuare la generazione delle Fatture utilizzando l opzione fatture ( prima opzione a sinistra ). Qui si ha la possibilità di scegliere se generare una fattura per ciascuna rata oppure una sola fattura per ogni contribuente ma con un bollettino per ciascuna rata; poi ci sono ulteriori impostazioni, le più importanti delle quali sono quelle relative a: - possibilità di scegliere se suddividere le fatture per insediamento - possibilità di dividere le fatture per utenze domestiche e non - possibilità o meno di generare anche i bollettini In automatico verranno generate le fatture per tutte quelle posizione che hanno un dovuto da dichiarazione, ( quindi non esiste alcun ruolo di appoggio ), con la possibilità di riemettere la fattura per quelle posizioni che erano state annullate. 20) TRSU: Esportazione Fatture e Note di Credito su tracciato Trentino Riscossione/Seda. Sempre dalla funzione Gestione Contabile->Fatturazione->Riscossione diretta è possibile effettuare l'esportazione, secondo il tracciato definito con Trentino Riscossione/Seda, delle fatture e delle note di credito. Prima di poter eseguire l esportazione occorre però aver generato prima le fatture come appena descritto nella novità 6).

23 Selezionare quindi l opzione Esportazione Fatt. ( ultima a destra ), da qui è possibile scegliere se esportare le fatture o le note di credito, selezionare il tipo di fattura ( tutte, solo le annullate, solo le NON annullate ), l anno d imposta, una specifica rata rata; è possibile indicare una data di esportazione ed eventuali commenti ( campo orario/note ) che verranno inseriti in un apposito spazio nel file di esportazione. Per creare una nota di credito occorre aver annullato una fattura. Utilizzando il tasto con l icona degli ingranaggi verrà popolata la tabella dell'esportazione, con il tasto con l immagine del floppy verrà creato il file nella utl_file_dir, con il tasto con l immagine della Stampante verranno stampate eventuali posizioni scartate con la relativa motivazione. Per riaprire una esportazione riportando lo stato delle fatture/note di credito ad "Emessa" utilizzare il tasto con l icona di una X. Per eliminare una esportazione, se è già stata trasferita su file, bisogna prima riaprirla utilizzando l icona con la X poi utilizzare nuovamente la stessa icona per eliminarla definitivamente. 21) TRSU: Importazione bollettini TD896. E stata implementata una nuova funzionalità per l importazione dei bollettini di pagamento Trsu secondo il tracciato delle poste TD896: La funzionalità si trova nel menù: Gestione Contabile->Fatturazione->Gestione Bollettini, poi andare nella voce di sotto menu "Gestione per Emissione" -> Importa. Entrare in modalità inserimento, inserire il nome del file ( dopo aver copiato il file nella cartella utl_file_dir ) levando gli eventuali caratteri "_" ( trattino basso ), quindi selezionare la voce "Carica Tracciato"; in questa fase la procedura carica il file in una tabella di appoggio senza inserire nessun pagamento in banca dati; è importante impostare come tipo di tracciato TD896. Al termine del passo "Carica tracciato" viene chiesto se si vuole eseguire il passo "Carica Versamento", in questo passo è possibile effettuare solo una simulazione oppure il caricamento reale dei pagamenti. Una volta terminato il caricamento è possibile effettuare delle stampe impostando i filtri presenti: Tutti, Caricati. Scartati, Errati. Dalla voce "Dettaglio" è possibile visualizzare il singolo pagamento e variarlo. I tipi record possono essere:

24 - "896", ossia quelli che vengono caricati in automatico ( hanno lo stesso codeline dei bollettini ); - "999", sono records riepilogativi, vengono messi tra i record errati ma non devono essere caricati; - "123" sono quelli compilati dal contribuente, (vengono inseriti tra gli scartati, anche per questi il codeline non corrisponde con i bollettini; sono da verificare nel sito delle poste e vanno caricati a mano. - "451" come sopra; Per i record 123 e 451 è possibile quindi modificare il codeline e rifare il punto "carica Versamento" per aggiornare il pagamento nei bollettini. 22) TRSU: Inserimento dei dati catastali e informazioni sull occupazione. E ora possibile inserire i dati catastali e le informazioni complete relative all occupazione degli insediamenti Trsu; per l inserimento di tali informazioni va utilizzato il tastino Dati catastali presente sia in Gestione Tributo->Denunce Trsu->Immobili, che in Gestione Tributo->Anagrafica Tributi-> Gestione->Insediamenti/Contribuenti. Nella maschera che si apre è possibile inserire le informazioni necessarie per eseguire poi l esportazione del file da inviare all Agenzia delle Entrate; nel task Gestione Dati ho l opportunità di inserire manualmente queste informazioni mentre nel task Ricerca è possibile ricercare i dati relativi ai possessi di quel contribuente in ICI ( se il cliente possiede la procedura ), ed eventualmente inserire le informazioni trovate.

25 23) TRSU: Inserimento pagamenti finali. In Gestione Tributo->Controlli Istruttoria->Controllo formale/istruttoria->istruttoria-> è presente la nuova voce di menù "Pagamenti Finali": in questa maschera è possibile inserire il pagamento a seguito di accertamento. Il funzionamento è speculare a quello dei versamenti finali ICI, l inserimento funziona anche per chi gestisce le comunicazioni cumulative. 24) TRSU: Inserimento Spese di Notifica per anno. In Opzioni per anno->ulteriori possono essere impostate le spese di notifica con la distinzione tra residenti e non residenti. Con questa release la priorità utilizzata per considerare le spese di notifica in istruttoria, è il seguente:

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Import Dati Release 4.0

Import Dati Release 4.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Import Dati Release 4.0 COPYRIGHT 2000-2005 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria IMU - che cos'è L IMU si continua a pagare sulle case di lusso (categorie A/1, A/8 e A/9), sulle seconde case e su tutti gli altri immobili (ad esempio laboratori, negozi, capannoni, box non di pertinenza

Dettagli

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x Associazione Volontari Italiani del Sangue Viale E. Forlanini, 23 20134 Milano Tel. 02/70006786 Fax. 02/70006643 Sito Internet: www.avis.it - Email: avis.nazionale@avis.it Programma per la gestione associativa

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

1 Configurazioni SOL per export SIBIB

1 Configurazioni SOL per export SIBIB Pag.1 di 7 1 Configurazioni SOL per export SIBIB Le configurazioni per l export dei dati verso SIBIB si trovano in: Amministrazione Sistema > Import-Export dati > Configurazioni. Tutte le configurazioni

Dettagli

COMUNE DI MORGONGIORI. I.M.U. anno 2012

COMUNE DI MORGONGIORI. I.M.U. anno 2012 COMUNE DI MORGONGIORI PROVINCIA DI ORISTANO IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA I.M.U. anno 2012 VADEMECUM ILLUSTRATIVO Con l art. 13 del D.L. 6 dicembre 2011, n. 201, convertito in Legge 22 dicembre 2011, n. 214

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

HORIZON SQL PREVENTIVO

HORIZON SQL PREVENTIVO 1/7 HORIZON SQL PREVENTIVO Preventivo... 1 Modalità di composizione del testo... 4 Dettaglia ogni singola prestazione... 4 Dettaglia ogni singola prestazione raggruppando gli allegati... 4 Raggruppa per

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 OGGETTO DELL IMU L IMU sostituisce l ICI e, per la componente immobiliare, l IRPEF e le relative addizionali regionali e comunali, dovute

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI Comune di Cerignola Provincia di Foggia Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI INDICE Art. 1 - Art. 2 - Art. 3 - Art. 4 - Art. 5 - Art. 6 - Art. 7 - Art. 8 - Art. 9

Dettagli

IMU: analisi dei versamenti 2012

IMU: analisi dei versamenti 2012 IMU: analisi dei versamenti 2012 1. Analisi dei versamenti complessivi I versamenti IMU totali aggiornati alle deleghe del 25 gennaio 2013 ammontano a circa 23,7 miliardi di euro, di cui 9,9 miliardi di

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider MANUALE UTENTE

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider MANUALE UTENTE ECM Educazione Continua in MANUALE UTENTE Ver. 3.0 Pagina 1 di 40 Sommario 1. Introduzione... 3 2. Informazioni relative al prodotto e al suo utilizzo... 3 2.1 Accesso al sistema... 3 3. Accreditamento

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Software Emeris Communication Manager

Software Emeris Communication Manager ecm Software Emeris Communication Manager Manuale operativo Fantini Cosmi S.p.A. Via dell Osio 6 20090 Caleppio di Settala MI Tel 02.956821 - Fax 02.95307006 e-mail: info@fantinicosmi.it http://www.fantinicosmi.it

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 1) Introduzione Pg 3 2) L area amministratore Pg 3 2.1) ECM Pg 4 2.1.1) Sezione Struttura Pg 5 2.1.2) Sezione Documento Pg 7 2.1.3) Sezione Pubblicazione

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

Gestione Gas Metano. Inoltre sono state implementate funzioni come la gestione dei clienti idonei e la domiciliazione bancaria delle bollette.

Gestione Gas Metano. Inoltre sono state implementate funzioni come la gestione dei clienti idonei e la domiciliazione bancaria delle bollette. Gestione Gas Metano Introduzione Il bisogno di rispondere in maniera più efficace ed efficiente alle esigenze degli utenti, al continuo cambiamento delle normative e all incessante rinnovamento tecnologico

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso [OFR] - - G.ALI.LE.O Versione 1.1.0 MANUALE D USO pag. 1 di 85 [OFR] - - pag. 2 di 85 [OFR] - - Sommario 1 - Introduzione... 6 2 - Gestione ALbI digitale Ordini (G.ALI.LE.O.)... 7 2.1 - Schema di principio...

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers La procedura di installazione è divisa in tre parti : Installazione dell archivio MySql, sul quale vengono salvati

Dettagli

FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL

FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL PRESTITO LOCALE 1. Dove posso trovare informazioni dettagliate sul prestito locale e sulla gestione dei lettori? 2. Come

Dettagli

AlboTop. Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali

AlboTop. Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali AlboTop Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali Introduzione AlboTop è il nuovo software della ISI Sviluppo Informatico per la gestione dell Albo professionale dell Ordine Assistenti Sociali.

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2012 Progetto Istanze On Line MOBILITÀ IN ORGANICO DI DIRITTO PRESENTAZIONE DOMANDE PER LA SCUOLA SEC. DI I GRADO ON-LINE 13 Febbraio 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI

Dettagli

Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa

Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa (intervento 2.B - art. 4, comma 2, lettera b) D.M. 28 dicembre 2012 Agosto 2013 AIEL Annalisa Paniz

Dettagli

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE

TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU. Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali LE ALIQUOTE TUTTO QUELLO CHE SI DEVE SAPERE SULL IMU Guida a cura della UIL Servizio Politiche Territoriali Aliquota ordinaria rurali LE ALIQUOTE Aliquota ordinaria I casa Aliquota ordinaria altri 2 per mille 4 per

Dettagli

Accesso all Area di Lavoro

Accesso all Area di Lavoro Accesso all Area di Lavoro Una volta che l Utente ha attivato le sue credenziali d accesso Username e Password può effettuare il login e quindi avere accesso alla propria Area di Lavoro. Gli apparirà la

Dettagli

PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI

PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI GENERAZIONE ARCHIVI Per generazione archivi si intende il riportare nel nuovo anno scolastico tutta una serie di informazioni necessarie a preparare il lavoro

Dettagli

SI CONSIGLIA DI DISATTIVARE TEMPORANEAMENTE EVENTUALI SOFTWARE ANTIVIRUS PRIMA DI PROCEDERE CON IL CARICAMENTO DELL'AGGIORNAMENTO.

SI CONSIGLIA DI DISATTIVARE TEMPORANEAMENTE EVENTUALI SOFTWARE ANTIVIRUS PRIMA DI PROCEDERE CON IL CARICAMENTO DELL'AGGIORNAMENTO. Operazioni preliminari Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 5.0.0 Prima di installare la nuova versione è obbligatorio eseguire un salvataggio completo dei dati comuni e dei dati di tutte le aziende di lavoro.

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI

MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI 2 MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI Indice MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI 3 MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI 3 1 MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI L'elenco prevede 5 sezioni

Dettagli

RIDUZIONE CONTRIBUTO ORDINARIO A SEGUITO DEL PRESUNTO MAGGIOR GETTITO ICI FABBRICATI EX-RURALI, CAT. E, B

RIDUZIONE CONTRIBUTO ORDINARIO A SEGUITO DEL PRESUNTO MAGGIOR GETTITO ICI FABBRICATI EX-RURALI, CAT. E, B RIDUZIONE CONTRIBUTO ORDINARIO A SEGUITO DEL PRESUNTO MAGGIOR GETTITO ICI FABBRICATI EX-RURALI, CAT. E, B L articolo 2 commi da 39 a 46 del D.L. 262/2006 conv. L. 286/2006 aveva previsto per gli enti locali

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2013 Progetto Istanze On Line ESAMI DI STATO ACQUISIZIONE MODELLO ES-1 ON-LINE 18 Febbraio 2013 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 COMPILAZIONE DEL MODULO

Dettagli

Procedura Import tracciato ministeriale

Procedura Import tracciato ministeriale Progetto SINTESI Dominio Provinciale Modulo Applicativo:COB Procedura Import tracciato ministeriale 1 INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 2 LETTURA DEL FILE... 4 3 IMPORT DEI FILE... 10 4 VERIFICA DELLE BOZZE E

Dettagli

VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it

VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it COMUNE DI CELLE LIGURE PROVINCIA DI SAVONA VIA S. BOAGNO 11 17015 - CELLE LIGURE Tel. 019/99801 Fax 019/993599 info@comune.celle.sv.it www.comune.celle.sv.it Ufficio Entrate Tributarie e Tariffarie A decorrere

Dettagli

Manuale Operativo Pro-net

Manuale Operativo Pro-net Manuale Operativo Pro-net Protocollo Informatico a norme CNIPA Tutti i diritti riservati. Aggiornato alla rel. 9.11 A.P.Systems. S.r.l. Versione 1.3 Pagina n. 1 Introduzione alla Procedura La procedura

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

IL FUNZIONARIO RESPONSABILE

IL FUNZIONARIO RESPONSABILE IL FUNZIONARIO RESPONSABILE Vista la vigente normativa in materia, applicabile all'imposta Comunale sugli Immobili e richiamata nel presente atto, AVVISA il contribuente, Coce Fiscale, residente in - (

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Pratiche... 10 Anagrafica... 13 Documenti... 15 Inserimento nuovo protocollo... 17 Invio

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie [COB] Import massivo XML. ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01)

SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie [COB] Import massivo XML. ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01) SINTESI Comunicazioni Obbligatorie [COB] XML ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01) Questo documento è una guida alla importazione delle Comunicazioni Obbligatorie: funzionalità che consente di importare

Dettagli

IMU Risposte alle domande più frequenti poste dai contribuenti

IMU Risposte alle domande più frequenti poste dai contribuenti IMU Risposte alle domande più frequenti poste dai contribuenti Premessa L IMU comporta un forte aumento del prelievo patrimoniale sugli immobili (pari al 233% dell ICI) gran parte del quale va a beneficio

Dettagli

Simplex Gestione Hotel

Simplex Gestione Hotel Simplex Gestione Hotel Revisione documento 01-2012 Questo documento contiene le istruzioni per l'utilizzo del software Simplex Gestione Hotel. E' consentita la riproduzione e la distribuzione da parte

Dettagli

Piattaforma Applicativa Gestionale. Import dati. Release 7.0

Piattaforma Applicativa Gestionale. Import dati. Release 7.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Import dati Release 7.0 COPYRIGHT 2000-2012 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Protocollo... 9 Inserimento nuovo protocollo... 11 Invio SMS... 14 Ricerca... 18 Anagrafica...

Dettagli

PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA

PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA PROGETTO AIR-CAMPANIA: SCHEDA SVAFRA La Scheda Valutazione Anziano FRAgile al momento dell inserimento è abbinata al paziente. E possibile modificarla o inserirne una nuova per quest ultimo. Verrà considerata

Dettagli

SID - GESTIONE FLUSSI SALDI

SID - GESTIONE FLUSSI SALDI Dalla Home page del sito dell Agenzia delle Entrate Cliccare sulla voce SID Selezionare ACCREDITAMENTO Impostare UTENTE e PASSWORD Gli stessi abilitati ad entrare nella AREA RISERVATA del sito (Fisconline

Dettagli

Manuale Utente IMPORT IATROS XP

Manuale Utente IMPORT IATROS XP Manuale Utente IMPORT IATROS XP Sommario Prerequisiti per l installazione... 2 Installazione del software IMPORT IATROS XP... 2 Utilizzo dell importatore... 3 Report della procedura di importazione da

Dettagli

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet Lavoro Occasionale Accessorio Internet 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo del documento... 3 1.2 Normativa... 3 1.3 Attori del Processo... 4 1.4 Accesso Internet... 5 1.4.1 Accesso Internet da Informazioni...

Dettagli

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12 Data ultima revisione del presente documento: domenica 8 maggio 2011 Indice Sommario Descrizione prodotto.... 3 Licenza e assunzione di responsabilità utente finale:... 4 Prerequisiti:... 5 Sistema Operativo:...

Dettagli

Esportazione Danea Easy Fatt

Esportazione Danea Easy Fatt Esportazione Danea Easy Fatt Guarda il video: http://www.youtube.com/watch?v=g6aa0p8ahys Esportare a Danea Easy Fatt le vendite Impostare i parametri di Esportazione Prima di procedere con la prima esportazione

Dettagli

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Il presente documento applica il Regolamento sulla gestione delle segnalazioni e dei reclami

Dettagli

ISTANZA DI RIMBORSO ANNI:

ISTANZA DI RIMBORSO ANNI: Data / / 2 0 Protocollo n. Comune di SAN VITO AL TAGLIAMENTO DATI DEL CONTRIBUENTE Persone fisiche Cod. Fiscale Il/la sottoscritto/a: Cognome 20 ISTANZA DI RIMBORSO ANNI: 20 20 20 20 Nome Nato/a In data

Dettagli

L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti:

L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti: Benvenuto su RLI WEB L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti: richieste di registrazione dei contratti di locazione di beni immobili e affitto fondi rustici;

Dettagli

SimplyFatt2 (versione Standard, Professional, Network e ipad) Versione 2.7.1 GUIDA UTENTE

SimplyFatt2 (versione Standard, Professional, Network e ipad) Versione 2.7.1 GUIDA UTENTE SimplyFatt2 (versione Standard, Professional, Network e ipad) Versione 2.7.1 GUIDA UTENTE Copyright 2008-2014 Lucanasoft di Vincenzo Azzone Tutti i diritti riservati. 1 Indice Generale INTRODUZIONE!...

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di supporto

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Configurazione Area51 e Bilance Bizerba

Configurazione Area51 e Bilance Bizerba Configurazione Area51 e Bilance Bizerba Ultimo Aggiornamento: 20 settembre 2014 Installazione software Bizerba... 1 Struttura file bz00varp.dat... 5 Configurazione Area51... 6 Note tecniche... 8 Gestione

Dettagli

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi Le principali novità in materia di tassazione dei redditi fondiari Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

SCUOLANET UTENTE DOCENTE

SCUOLANET UTENTE DOCENTE 1 ACCESSO A SCUOLANET Si accede al servizio Scuolanet della scuola mediante l'indirizzo www.xxx.scuolanet.info (dove a xxx corrisponde al codice meccanografico della scuola). ISTRUZIONI PER IL PRIMO ACCESSO

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2

BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2 BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2 Premessa. In questa nuova versione è stata modificata la risoluzione (dimensione) generale delle finestre. Per gli utenti che navigano nella modalità a Finestre, la dimensione

Dettagli

I.U.C. Imposta Unica Comunale

I.U.C. Imposta Unica Comunale COMUNE DI MARCON I.U.C. Imposta Unica Comunale Con la Legge n. 147/2013 (Legge di stabilità 2014) è stata istituita a decorrere dal 01/01/2014 l Imposta Unica Comunale (IUC). L imposta unica comunale (IUC)

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

Il programma è articolato in due parti.

Il programma è articolato in due parti. 1 Il programma è articolato in due parti. La prima parte: illustra il sistema per la gestione dell anagrafica delle persone fisiche, con particolare riferimento all inserimento a sistema di una persona

Dettagli

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali Manuale d uso Gestione Aziendale Software per l azienda Software per librerie Software per agenti editoriali 1997-2008 Bazzacco Maurizio Tutti i diritti riservati. Prima edizione: settembre 2003. Finito

Dettagli

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor NetMonitor Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor Cos è NetMonitor? NetMonitor è un piccolo software per il monitoraggio dei dispositivi in rete. Permette di avere una panoramica sui dispositivi

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 COMUNE DI VIGONZA UNITA OPERATIVA TRIBUTI GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 Il decreto legge 21 maggio 2013 n 54 ha sospeso il versamento dell'acconto IMU per alcuni

Dettagli