MANUALE UTENTE XML-SAIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MANUALE UTENTE XML-SAIA"

Transcript

1 Pag. 1 di 34 MANUALE UTENTE XML-

2 Pag. 2 di 34 Introduzione XML Installazione Applicazione client XML Configurazione XML- Client Esecuzione del client XML Funzioni di servizio del client XML Errori generati da XML- Client Utilizzo come libreria Aggiornamento automatico del software Aggiornamento del software XML- Client Modulo JDBC2AP Descrizione del modulo Configurazione XML- Client JDBC2AP Esecuzione del client XML- JDBC2AP Funzionalità e tracciati del Client XML Funzionalità e tracciati per la versione 1 del client XML Funzionalità e tracciati per la versione 2 del client XML Funzionalità e tracciati per la versione del client XML Funzionalità e tracciati per la versione del client XML Funzionalità e tracciati per la versione del client XML Funzionalità e tracciati per la versione del client XML Funzionalità e tracciati per la versione del client XML Funzionalità e tracciati per la versione 2.8 del client XML Funzionalità e tracciati per la versione 2.9 del client XML Funzionalità e tracciati per la versione 2.10 del client XML Predisposizione del file di input e lettura del file di output Validazione del tracciato AP Java Runtime Environment (JRE) Installazione JRE Installazione JRE su piattaforma Windows Installazione JRE su piattaforma GNU/Linux...33

3 Pag. 3 di 34 INTRODUZIONE XML- (Sistema di Accesso e Interscambio Anagrafico) è il nuovo software prodotto da Ancitel per consentire ai Comuni Italiani di comunicare con il. Pur con la garanzia di retrocompatibilità rispetto ai tracciati JJ, il sistema è stato esteso ed è in grado di gestire un nuovo formato XML rispettando le linee guida definite nell AP5, la nuova struttura dati per i flussi di comunicazione dalle Anagrafi Comunali al Centro Nazionale Servizi Demografici. La caratteristica principale del software XML- è quella di introdurre il supporto del formato XML per l interscambio di informazioni anagrafiche tra Comuni Italiani, Ministero degli Interni e ulteriori enti interessati. Un file XML (extensible Markup Language) è un file in formato testo in cui si trovano dati strutturati seguendo delle linee guida definite in uno schema di definizione, un file XSD (XML Schema Definition) contenente le regole da rispettare durante la generazione di un file XML ad esso associato. XML facilita la generazione dei dati tramite un computer, la comprensione all operatore umano e il controllo sulla struttura in modo che non sia ambigua. XML risolve alcune tra le pecche più comuni dei linguaggi: è estensibile, indipendente dalla piattaforma e supporta i parametri internazionali e locali.

4 Pag. 4 di 34 1 XML- 1.1 Installazione Applicazione client XML- Il software XML- Client è un applicazione scritta in Java. La comunicazione tra il Client distribuito ai Comuni e la Porta di Accesso, avviene mediante protocollo standard TCP/IP. In quanto scritto in Java, il software impone come prerequisito la presenza di un JRE (Java Runtime Environment), versione o superiori già installato sulla macchina da utilizzare. Nel caso in cui sulla macchina non sia presente un JRE già installato, si rimanda alla sezione JAVA RUNTINE ENVIRONMENT (JRE). Il software XML- è prelevabile dal sito del CNSD (http://www.servizidemografici.interno.it/) alla sezione download cliccando sul link Download software INA-. Seguendo le indicazioni del sito sopraindicato, prelevare il pacchetto xml-saia. Decomprimendo il pacchetto, per esempio con WinZip se si sta operando su piattaforma Windows, si verrà a creare sul sistema la cartella d installazione del client XML-. Al termine dell esecuzione dei passi appena descritti, il software XML- sarà installato sulla macchina e potrà essere utilizzato dopo un opportuna configurazione. 1.2 Configurazione XML- Client Nella precedente versione del software XML- (denominato PCCSA), per operare una corretta configurazione, era necessario editare i seguenti file: Path.def=Path dei file di configurazione. Defcli.cfg=Nomi degli altri file di configurazione. Defsrv.cfg=Configurazione di Rete per il colloquio con il Server. Default.drt=File per il logon, file con i dati da trasferire e file di output. In questa nuova versione del software è stata effettuata una semplificazione per la quale è presente un solo file di configurazione, di default configuration.ini (il nome del file è un 4/34

5 Pag. 5 di 34 parametro a runtime, quindi configurabile), di cui esiste già un esempio contenuto all interno del pacchetto xml-saia.zip. Editando il file configuration.ini, con un qualsiasi editor di testo ad esempio notepad, si nota la presenza delle seguenti direttive che l utente può adattare alle proprie esigenze: # Generale - formatodati: indica il formato dei dati che si utilizza per comunicare con XML- v.1. Può essere valorizzato con uno dei due seguenti valori: 1. JJ se si intende utilizzare i tracciati piatti in formato JJ. 2. XML-V1 se si intende utilizzare il formato XML descritto al capitolo 2.1 del presente documento. 3. AP5-XML se si intende utilizzare il formato XML AP5 Per attivare la possibilità di impiegare file XML nel tracciato AP5, descritto al capitolo 2.2 del presente documento, è necessario richiedere l abilitazione tramite l assistenza tecnica. - inputfile: Percorso assoluto e nome del file contenente i tracciati da inviare al server Porta di Dominio, ad esempio C:\Percorso\inputFile.in; - outputfile: Percorso assoluto e nome del file in cui il software XML- andrà a scrivere risposte ricevute dalla Porta di Dominio, ad esempio C:\Percorso\outputFile.out; - encoding: Encoding dei file di input e output. p.e. UTF-8; # Sicurezza - pathcertificatoclient: Percorso assoluto e nome del file contenente il Certificato Client per lo scambio dei dati. Es.: C:\Percorso\cert_1.pfx; - pathcertificatoserver: Percorso assoluto e nome del file contenente il Certificato Server per lo scambio dei dati. Es.: C:\Percorso\ pacert.pem; Al fine di ottenere il certificato client seguire le indicazioni riportate al capitolo 5 (Il programma di gestione QSAC) del Manuale QSAC. Al fine di ottenere il certificato server accedere alla macchina sulla quale è installata la Porta di Accesso e prelevarlo dalla cartella C:\ssclitmp e posizionarlo nella cartella indicata dal parametro pathcertificatoserver. # Mittente - istat: Codice ISTAT del Comune; - ufficio: Identificativo dell ufficio responsabile del Sistema Comunale; - identificativorete: Identificativo di rete del Sistema Comunale; 5/34

6 Pag. 6 di 34 - responsabile: Identificativo del responsabile della richiesta; # Destinatario - istatportaaccesso: Codice ISTAT del Comune presso cui è installata la Porta di Accesso Comunale; - identificativoportaaccesso: Identificativo di rete della Porta di Accesso Comunale cui è diretta la comunicazione; Notiamo che, rispetto al precedente software PCCSA, non è presente il file di configurazione dove memorizzare user e password applicative. Questo al fine di garantire uno standard di sicurezza superiore. I valori suddetti sono da passare come parametri all esecuzione dell applicazione. 1.3 Esecuzione del client XML- Per eseguire il Client XML- è sufficiente aprire un terminale e spostarsi all interno della cartella di installazione del software. Su un sistema di tipo Windows digitare: xml-saia.bat --cfg <file di configurazione> --login <nome utente> --pwd <password> --certpwd <password del certificato> Su un sistema di tipo GNU/Linux digitare: xml-saia.sh --cfg <file di configurazione> --login <nome utente> --pwd <password> --certpwd <password del certificato> Si noti che nel caso in cui non venga specificato nessun file di configurazione tramite la direttiva cfg, verrà considerato di default il file conf/configuration.ini che si trova all interno della directory d installazione di XML Funzioni di servizio del client XML- A partire dalla versione del client XML-, sono disponibili le seguenti funzioni di servizio: Versione del software XML- Client Digitando: su un sistema di tipo Windows: xml-saia.bat --version oppure xml-saia.bat v 6/34

7 Pag. 7 di 34 o su un sistema di tipo GNU/Linux: xml-saia.sh --version oppure xml-saia.sh -v si ottiene la versione del software XML- Client che si sta utilizzando. Versione del software XML- Client-Worker Digitando: su un sistema di tipo Windows: xml-saia.bat --version oppure xml-saia.bat w o su un sistema di tipo GNU/Linux: xml-saia.sh --worker oppure xml-saia.sh -w si ottiene la versione del software XML- Client-Worker che si sta utilizzando per comunicare con il. Aggiornamento del software XML- Client-Worker Digitando: su un sistema di tipo Windows: xml-saia.bat --update l login p password t password del certificato oppure xml-saia.bat u l login p password t password del certificato o su un sistema di tipo GNU/Linux: xml-saia.sh --update l login p password t password del certificato oppure xml-saia.sh u l login p password t password del certificato si avvia la procedura di autoaggiornamento del software XML- Client- Worker che si può utilizzare per comunicare con il. Diagnostica Digitando: su un sistema di tipo Windows: xml-saia.bat --diagnostica l login p password t password del certificato 7/34

8 Pag. 8 di 34 oppure xml-saia.bat d l login p password t password del certificato o su un sistema di tipo GNU/Linux: xml-saia.sh --diagnostica l login p password t password del certificato oppure xml-saia.sh d l login p password t password del certificato si avvia la procedura di diagnostica della connessione. 1.5 Errori generati da XML- Client. Codice Descrizione Possibili risoluzioni 1 File di configurazione non trovato 1. Assicurarsi di aver creato il file di configurazione avente il nome indicato nel parametro di esecuzione --cfg. 2. Assicurarsi che il percorso del file indicato nel parametro di esecuzione --cfg sia corretto. 2 Problema con il file di configurazione 1. Assicurarsi che nel file di configurazione siano presenti tutti i parametri indicati nel paragrafo Errore nel caricamento del client 1. Cancellare le cartelle client, clientdescriptor, override, repository e rilanciare il client. 4 Problema nell'aggiornamento del client 1. Verificare che nel proprio DNS il nome prtaccom sia risolto con l indirizzo corretto. 2. Cancellare le cartelle client, clientdescriptor, override, repository e rilanciare il client con l opzione -u. 5 Problema con il pacchetto client 1. Cancellare le cartelle client, clientdescriptor, override, repository e rilanciare il client. 8/34

9 Pag. 9 di 34 6 Problema nella creazione del pacchetto client 1. Cancellare le cartelle client, clientdescriptor, override, repository e rilanciare il client. 7 Parametro Login non presente 1. Lanciare il client con i parametri corretti, come indicato nel paragrafo Parametro Password non presente 1. Lanciare il client con i parametri corretti, come indicato nel paragrafo Parametro Password del Certificato non presente 1. Lanciare il client con i parametri corretti, come indicato nel paragrafo Problema di connessione con il server 1. Verificare che nel proprio DNS il nome prtaccom sia risolto con l indirizzo corretto. 2. Verificare di aver configurato correttamente ogni componente dell architettura di rete. 11 Autenticazione fallita 1. Lanciare il client con i parametri login e password valorizzati correttamente. 12 Problema con il file di input 1. Assicurarsi di aver creato il file di input avente il nome indicato nella proprietà inputfile del file di configurazione. 2. Assicurarsi che il percorso del file di input indicato nella proprietà inputfile del file di configurazione sia corretto. 9/34

10 Pag. 10 di Problemi con il caricamento del certificato 1. Assicurarsi che il file contenente il certificato avente il nome indicato nella proprietà pathcertificatoclient del file di configurazione sia presente. 2. Assicurarsi che il percorso del certificato indicato nella proprietà pathcertificatoclient del file di configurazione sia corretto. 14 Password del certificato errata 1. Lanciare il client con il parametro password del certificato valorizzato correttamente. 15 Driver disabilitato per il formato dati AP5. Usare nuova versione 1. Scaricare la nuova versione del client xml-saia dal sito del CNSD. 1.6 Utilizzo come libreria Per utilizzare il Client XML- da un altro applicativo è sufficiente: 1. Configurare la variabile di ambiente CLASSPATH in modo che sia visibile all interprete java la libreria presente in <cartella_di_installazione_xml-saia client>/lib/xml-saia-driver.jar 2. Richiamare il metodo start(<path_del_file_di_configurazione>,<nome_utente>,<password>,<password certificato>) del della classe Client. Esempio di utilizzo: Client client = Client.getInstance(); int ret = client.start( C:\\Percorso\\configurazione.ini, login, pwd, pwdcert ); if (ret!= ClientWorker.RET_OK) { 10/34

11 Pag. 11 di 34 System.out.println("Errore : " + ret); } 1.7 Aggiornamento automatico del software Il client XML- dispone di una nuova funzionalità che lo rende particolarmente adatto ad essere distribuito sul territorio: l aggiornamento automatico delle versioni del software rilasciato Aggiornamento del software XML- Client Ad ogni avvio del software XML- Client la versione locale dell applicazione viene confrontata con quella pubblicata sul server XML-. Se la versione client, disponibile presso il Comune, risulta essere precedente a quella pubblicata sul server questa verrà automaticamente istallata sulla postazione comunale e quindi eseguita per l invio delle comunicazioni. La procedura di auto-aggiornamento funziona nel modo seguente: 1. Download del Client Descriptor Il Client Descriptor è un file che consente di identificare librerie e files di configurazione necessari al XML- Client per poter comunicare con il server. La procedura di autoaggiornamento prevede come primo passo di ottenere dalla Web-Utility di il Client Descriptor. 2. Confronto del Client Descriptor appena scaricato con il vecchio Client Descriptor presente sulla macchina comunale Dopo aver scaricato l aggiornamento del Client Descriptor, il software XML- Client effettua un confronto tra tale Client Descriptor e quello già presente sulla macchina del comune, per verificare se ci sono differenze tra i files del software XML- Client presenti sulla macchina comunale e i files presenti sulla macchina in cui è installata la Web-Utility di. 3. Confronto di coerenza tra il Client Descriptor scaricato e i files costituenti il software XML- Client presenti sulla macchina del comune Se i Client Descriptors confrontati al punto 2 sono identici, si provvede ad effettuare un ulteriore controllo di coerenza tra il Client Descriptor scaricato ed i files del software che compongono il Client XML- presenti localmente sulla macchina del comune. Tale controllo consiste nel verificare che le librerie e i files di configurazione di cui il software è costituito siano esattamente gli stessi che sono descritti nel Client Descriptor. In caso affermativo la procedura di autoaggiornamento termina, in quanto si è certi che il software presente sulla macchina del comune è l ultima versione del XML- Client disponibile. 4. Download dei files più aggiornati Nel caso in cui i Client Descriptors non abbiano lo stesso contenuto o i files costituenti il Client XML- non siano 11/34

12 Pag. 12 di 34 coerenti con quelli descritti nel Client Descriptor (ovvero nel caso in cui almeno uno dei confronti descritti al punto 2 e al punto 3 termini con risultato negativo), la procedura di autoaggiornamento continua, scaricando dal repository della Web- Utility di solo le librerie e i files di configurazione del Client XML- che sono più aggiornati di quelli già presenti sulla macchina del comune. Figura UML Sequence diagram che illustra la procedura di auto-aggiornamento 12/34

13 Pag. 13 di 34 2 MODULO JDBC2AP5 2.1 Descrizione del modulo JDBC2AP5 è un modulo di XML- (Sistema di Accesso e Interscambio Anagrafico) che consente ai Comuni Italiani di interfacciarsi con XML-. Permette Comuni di comunicare tramite XML- con il semplicemente trasferendo dati dal database dell anagrafe comunale al database del modulo JDBC2AP5, delegando al modulo stesso la gestione del formato AP5 e la comunicazione di dati in tale formato con XML-. Il modulo fornisce la possibilità di utilizzare diversi tipi di database (es. Oracle, Mysql, PostgreSQL, Access ). Il software comunale inserisce nel database dell applicativo i dati relativi alle comunicazioni anagrafiche da inviare; il modulo JDBC2AP5 si occupa della loro trasformazione in file XML formato AP5, dell invio di tali dati al tramite XML_ e di inserire nel suddetto database i dati ricavati dalle risposte ricevute in conseguenza dell operazione eseguita, sia essa un invio di comunicazioni anagrafiche, una richiesta di stato code o di presa in carico. Tramite il modulo JDBC2AP5 è quindi possibile per il software comunale interagire con (tramite XML-) focalizzando l attenzione sui dati da scrivere e leggere dal database del modulo stesso, tralasciando sia l aspetto legato alla generazione e gestione dei dati in formato AP5 che quello legato alla comunicazione con XML Configurazione XML- Client JDBC2AP5 Editare il file configuration.ini, impostando le seguenti proprietà: -application: indica il tipo di applicazione da eseguire. Per utilizzare JDBC2AP5 inserire connector Nella sezione AP5Connector # AP5-Connector - connector.in.archive.format: indica il formato di archiviazione dei dati ricevuti dal. Può essere valorizzato con uno ZIP se si intende comprimere il file prima di archiviarlo; lasciare senza valore altrimenti; - connector.richieste.per.lotto: numero massimo di comunicazioni per richiesta. Lasciare vuoto per non impostare alcun limite massimo; - connector.db.type: indica il tipo di database utilizzato Può assumere i seguenti valori: 13/34

14 Pag. 14 di Oracle9i; 2. PostgreSQL81; 3. MySQL5; 4. Access connector.db.url: l'indirizzo IP del database; - connector.db.port: la porta del database; - connector.db.alias: l'alias del database; - connector.db.usr: l'utenza con cui accedere al database; - connector.db.pwd: la password associata all'utenza per il database impostata; - connector.mittente.codiceistat: il codice istat del comune mittente; - connector.mittente.nomecomune: il nome del comune mittente; - connector.mittente.siglaprovincia: la sigla della provincia del comune mittente; 2.3 Esecuzione del client XML- JDBC2AP5 Per eseguire il Client XML- JDBC2AP5 è sufficiente aprire un terminale e spostarsi all interno della cartella di installazione del software. Su un sistema di tipo Windows digitare: xml-saia.bat --cfg <file di configurazione> --login <nome utente> --pwd <password> --certpwd <password del certificato> -jconn_op <azione da eseguire> - jconn_cf <codice fiscale dell utente> Su un sistema di tipo GNU/Linux digitare: xml-saia.sh --cfg <file di configurazione> --login <nome utente> --pwd <password> --certpwd <password del certificato> Il parametro -jconn_op può assumer uno dei seguenti tre valori. 1. ca : invio di comunicazioni anagrafiche; 2. sc : richiesta di stato code; 3. pic : richiesta di presa in carico. 14/34

15 Pag. 15 di 34 3 FUNZIONALITÀ E TRACCIATI DEL CLIENT XML- 3.1 Funzionalità e tracciati per la versione 1 del client XML- La versione 1 di XML- mette a disposizione dei comuni la possibilità di inviare le seguenti comunicazioni anagrafiche al sistema istallato presso il Centro Nazionale Servizi Demografici: Comunicazioni di Nascita (CA01) Annullamento comunicazioni di nascita (CA01) Comunicazione di Cambio di Residenza (CA01) Dati della patente per MCTC (MC11) Dati dei veicoli per MCTC (MC12) Comunicazione di Decesso (CA01) Funzioni di Ripetizione (CA16) Presa in Carico (ITPC) Stato delle Code (ITSC) Le risposte previste per le comunicazioni sopraelencate sono: Documento Accettato (ITAC) Messaggio Generico (ITMS) Errore Fatale (ITFE) Errore dal Centro (EXnn) Esito comunicazione anagrafica per Anagrafe Tributaria (AT54) Esito comunicazione anagrafica per INPS (IN54) Esito comunicazione anagrafica per MCTC (MC64) Fine invio (ITDT) Stato Invio (ITLS) Nell implementazione di queste funzionalità si è posta particolare attenzione alla retrocompatibilità con la precedente versione di. Con questa versione, sarà possibile utilizzare due tipologie di file di input per il le cui differenze sono sotanzialmente il formato delle informazioni utilizzate dai comuni. Le due alternative sono: 1. L utilizzo dei vecchi tracciati record denominati JJ; Esempio: 15/34

16 Pag. 16 di 34 JJ+;CA CAZORANI+MANUELE+M VIA+CAN NOLI S+N+; JJ+;CA PELUSI+GIUSEPPE+M VIA+TORO S+N+; 2. La riformulazione degli stessi contenuti informativi adattati alla specifica XML-V1. Le regole sulla struttura dei tracciati XML-V1 sono contenute nello schema di definizione RichiestaSaia.xsd, contenuto in xsd-v zip, reperibile presso il sito web della Direzione Centrale dei servizi demografici nell area privata alla voce DOWNLOAD. Esempio: <?xml version="1.0" encoding="utf-8"?> <richiestasaia tiporecord="ca01"> <versione>1.0</versione> <utente> <login>x</login> <password>x</password> </utente> <datarichiesta> t16:22: :00</datarichiesta> <richieste> <richiesta> <versione>1.0</versione> <CA01 protocollosaia="x"> <protocollomittente>321</protocollomittente> <tipoinoltro>1</tipoinoltro> <tipocomunicazione>1</tipocomunicazione> <cognome>cazorani</cognome> <nome>manuele</nome> <sesso>m</sesso> <datadinascita> </datadinascita> <codistatsiglastatoestero>085022</codistatsiglastatoestero> <prefissotoponomastico>via</prefissotoponomastico> <indirizzo>cannoli</indirizzo> <numerocivico>22</numerocivico> <cap>93010</cap> <cittadinanzaitaliana>s</cittadinanzaitaliana> <AIRE>N</AIRE> </CA01> </richiesta> <richiesta> <versione>1.0</versione> <CA01 protocollosaia="x"> 16/34

17 Pag. 17 di 34 <protocollomittente>322</protocollomittente> <tipoinoltro>1</tipoinoltro> <tipocomunicazione>1</tipocomunicazione> <cognome>pelusi</cognome> <nome>giuseppe</nome> <sesso>m</sesso> <datadinascita> </datadinascita> <codistatsiglastatoestero>085022</codistatsiglastatoestero> <prefissotoponomastico>via</prefissotoponomastico> <indirizzo>toro</indirizzo> <numerocivico>33</numerocivico> <cap>93010</cap> <cittadinanzaitaliana>s</cittadinanzaitaliana> <AIRE>N</AIRE> </CA01> </richiesta> </richieste> </richiestasaia> Per utilizzare i tracciati in formato testo, si deve impostare a JJ la variabile formatodati nel file di configurazione (configuration.ini). Per utilizzare i tracciati in formato xml, si deve impostare a XML-V1 la variabile formatodati nel file di configurazione (configuration.ini). Tutta la documentazione e disponibile al sito web della Direzione Centrale per i Servizi Demografici. 3.2 Funzionalità e tracciati per la versione 2 del client XML- Per quanto riguarda la versione 2 dell XML-, si mette a disposizione dei comuni la possibilità di inviare le seguenti comunicazioni anagrafiche al sistema installato presso il Centro Nazionale Servizi Demografici: Comunicazione Anagrafica Comunicazione di Nascita Comunicazione di Immigrazione da altro comune Comunicazione di Immigrazione dall estero Comunicazione di Iscrizione per mancata iscrizione in un altro comune Comunicazione di Morte Comunicazione di Emigrazione in altro comune Comunicazione di Emigrazione all estero Comunicazione di Cancellazione per irreperibilità Comunicazione per Cancellazione per omessa dichiarazione di dimora abituale 17/34

18 Pag. 18 di 34 Comunicazione di Cambio di abitazione Comunicazione di Matrimonio Comunicazione di Vedovanza Comunicazione di Divorzio Comunicazione di Annullamento Matrimonio Comunicazione di Variazione di nome o cognome Comunicazione di Variazione di sesso Comunicazione di Variazione di cittadinanza Comunicazione di Variazione di Permesso di Soggiorno Comunicazione di Variazione di Paternità o Maternità Comunicazione di Rettifica Comunicazione di Annullamento di una Comunicazione Anagrafica Stato delle code Presa in carico Consultazione Le risposte previste per le comunicazioni sopraelencate sono: Comunicazioni Anagrafiche Documento Accettato Documento Non Accettato Stato delle Code Presa in Carico Consultazione Errore Il sistema, una volta configurato per inviare dati secondo il tracciato AP5, non potrà più inviare dati nel tracciato piatto JJ, o XML-V1. Le regole sulla struttura dei tracciati AP5 sono contenute nello schema di definizione Richiesta.xsd, contenuto in xsd-v2-1.0.zip, reperibile presso il sito web del CNSD. Esempio: <?xml version="1.0" encoding="utf-8"?> <richiesta versione="1.0" versionexml="1.0" xsi:schemalocation="http://saia.ancitel.it/xmlmanager/ap5 " xmlns="http://saia.ancitel.it/xmlmanager/ap5" xmlns:xsi="http://www.w3.org/2001/xmlschema-instance"> <mittente> <comunedicomunicazione> 18/34

19 Pag. 19 di 34 <nomecomune>castel Gandolfo</nomeComune> <codicecomuneistat>058022</codicecomuneistat> <siglaprovinciaistat>rm</siglaprovinciaistat> </comunedicomunicazione> <codicefiscaleoperatore>cccmzz19c78e432a</codicefiscaleoperatore> </mittente> <utente> <login>xxx</login> <password>xxx</password> </utente> <applicazioneanagrafe> <nome>nome</nome> <versione>versione</versione> <fornitore>fornitore</fornitore> </applicazioneanagrafe> <richiesta versione="1.0"> <comunicazione dataorarichiesta=" t16:22:49" protocolloanagrafe=" "> <causale> <tipocomunicazione>variazione</tipocomunicazione> <motivocomunicazione>1</motivocomunicazione> <datavalidita> </datavalidita> </causale> <generalita> <cognome>cazodani</cognome> <nome>manuele</nome> <luogonascita> <comune> <nomecomune>castel Gandolfo</nomeComune> <codicecomuneistat>058022</codicecomuneistat> <siglaprovinciaistat>rm</siglaprovinciaistat> </comune> </luogonascita> <datanascita> </datanascita> <sesso>m</sesso> <cittadinanza> <descrizionestato>italia</descrizionestato> <codicestato>ita</codicestato> </cittadinanza> <statocivile>1</statocivile> </generalita> <iscrizioneapr> 19/34

20 Pag. 20 di 34 <motivoiscrizione>1</motivoiscrizione> <dataiscrizioneapr> </dataiscrizioneapr> <flagresidentedallanascita>s</flagresidentedallanascita> </iscrizioneapr> <indirizzo> <cap>93010</cap> <comune> <nomecomune>castel Gandolfo</nomeComune> <codicecomuneistat>058022</codicecomuneistat> <siglaprovinciaistat>rm</siglaprovinciaistat> </comune> <toponimo> <specie>via</specie> <denominazione>cannoli</denominazione> </toponimo> <numerocivico> <numero>22</numero> </numerocivico> </indirizzo> </comunicazione> <comunicazione dataorarichiesta=" t16:22:49" protocolloanagrafe=" "> <causale> <tipocomunicazione>variazione</tipocomunicazione> <motivocomunicazione>1</motivocomunicazione> <datavalidita> </datavalidita> </causale> <generalita> <cognome>pelusi</cognome> <nome>giuseppe</nome> <luogonascita> <comune> <nomecomune>castel Gandolfo</nomeComune> <codicecomuneistat>058022</codicecomuneistat> <siglaprovinciaistat>rm</siglaprovinciaistat> </comune> </luogonascita> <datanascita> </datanascita> <sesso>m</sesso> <cittadinanza> <descrizionestato>italia</descrizionestato> 20/34

21 Pag. 21 di 34 <codicestato>ita</codicestato> </cittadinanza> <statocivile>1</statocivile> </generalita> <iscrizioneapr> <motivoiscrizione>1</motivoiscrizione> <dataiscrizioneapr> </dataiscrizioneapr> <flagresidentedallanascita>s</flagresidentedallanascita> </iscrizioneapr> <indirizzo> <cap>93010</cap> <comune> <nomecomune>castel Gandolfo</nomeComune> <codicecomuneistat>058022</codicecomuneistat> <siglaprovinciaistat>rm</siglaprovinciaistat> </comune> <toponimo> <specie>via</specie> <denominazione>toro</denominazione> </toponimo> <numerocivico> <numero>33</numero> </numerocivico> </indirizzo> </comunicazione> </richiesta> </richiesta> Le specifiche di produzione dei tracciati AP5 sono consultabili nel documento INA- Allegato tecnico 2 Struttura Dati AP5. Le regole di validazione applicativa da seguire durante la compilazione di una richiesta da inviare con la versione 2 del client XML- sono consultabili nel documento INA- Allegato tecnico 3 Schema di validazione applicativa. Questi ultimi file sono anch essi disponibili sul sito della Direzione Centrale dei Servizi Demografici. 3.3 Funzionalità e tracciati per la versione del client XML- La versione del client permette la gestione del modello APR4 per i trasferimenti di residenza. Il trasferimento di residenza è iniziato dal comune di immigrazione che richiede al comune di provenienza del cittadino la cancellazione di quest ultimo dall anagrafe. Per effettuare la cancellazione il comune di immigrazione deve fornire dei dati del cittadino e dei familiari coinvolti nel trasferimento di residenza sulla base del modello APR4. Il 21/34

22 Pag. 22 di 34 comune di emigrazione, ricevuta la richiesta ed effettuati gli opportuni controlli, completa il modello APR4 ricevuto e lo restituisce al comune di immigrazione. Le due operazioni di invio e di completamento del modello avvengono attraverso i seguenti servizi forniti dal server : Invio modello APR4 Completamento modello APR4 Stato modello Presa in carico I servizi sono accessibili tramite richieste in formato XML trasmesse via HTTP. Le richieste XML devono essere valide ovvero devono rispettare una grammatica formalizzata attraverso alcuni file XML Schema illustrati di seguito nel paragrafo e devono superare i controlli di validazione applicativa. Ad ogni richiesta valida segue una risposta sincrona del secondo il seguente modello: Risposta Comunicazione APR4 modello accettato / modello non accettato Risposta Comunicazione APR4 modello accettato / modello non accettato Risposta Stato modello Risposta Presa in carico Errore In caso di richiesta di invio o completamento non valida viene restituita una risposta di modello non accettato. Se la richiesta è mal formata il restituisce un messaggio di errore. Le strutture dei messaggi scambiati tra il client e il server per le comunicazioni APR4, richieste e risposte, insieme alle informazioni per la validazione applicativa sono descritte nei documento riportati nella tabella seguente: Titolo File Descrizione INA- Struttura Dati Comunicazioni APR4. doc Struttura Dati Comunicazioni APR4 Il documento fornisce una descrizione generale dei messaggi e delle strutture dati dettagliate nei documenti di specifica insieme alle regole di validazione applicativa 3.4 Funzionalità e tracciati per la versione del client XML- La versione del client XML- permette lo scambio delle informazioni anagrafiche tra i comuni. Il mette a disposizione dei comuni i messaggi per il trasporto delle richieste di consultazione dal comune di origine al comune di destinazione e delle risposte da quest ultimo al primo. I messaggi sono definiti attraverso degli schema XML. L invio della richiesta e la ricezione della risposta attraverso il prevedono lo 22/34

MANUALE UTENTE XML-SAIA

MANUALE UTENTE XML-SAIA 15/10/2007 Pag. 1 di 37 SAIA MANUALE UTENTE XML-SAIA 15/10/2007 Pag. 2 di 37 SAIA Introduzione...3 1 XML-SAIA...4 1.1 Installazione Applicazione client XML-SAIA...4 1.2 Configurazione XML-SAIA Client...4

Dettagli

Guida per i comuni sull utilizzo del sistema INA-SAIA

Guida per i comuni sull utilizzo del sistema INA-SAIA Pag. 1 di 42 Guida per i comuni sull utilizzo del sistema INA-SAIA Vers. 2.0 Aggiornata a Maggio 2011 Pag. 2 di 42 INDICE.2 1 PREMESSA... 4 2 Azioni di ripristino della Porta di Accesso QSAC per i servizi

Dettagli

PC/CSA. Manuale di utilizzo del PC/CSA Specifiche tecniche per lo scarico automatico dei dati dei pagamenti delle violazioni al Codice della Strada

PC/CSA. Manuale di utilizzo del PC/CSA Specifiche tecniche per lo scarico automatico dei dati dei pagamenti delle violazioni al Codice della Strada PC/CSA Manuale di utilizzo del PC/CSA Specifiche tecniche per lo scarico automatico dei dati dei pagamenti delle violazioni al Codice della Strada PC/CSA-SPF-1.0 Versione del 18.04.2001 SOMMARIO 1 INTRODUZIONE

Dettagli

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati 2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati Sommario COME INSTALLARE STR VISION CPM... 3 Concetti base dell installazione Azienda... 4 Avvio installazione... 4 Scelta del tipo Installazione... 5 INSTALLAZIONE

Dettagli

Sistema Informatico per l Elaborazione dei Ruoli e la Gestione Integrata degli Avvisi

Sistema Informatico per l Elaborazione dei Ruoli e la Gestione Integrata degli Avvisi S.IN.E.R.G.I.A. Sistema Informatico per l Elaborazione dei Ruoli e la Gestione Integrata degli Avvisi Manuale di Installazione SINERGIA Manuale di Installazione S.IN.E.R.G.I.A. 2.2 Pagina 1 di 28 GENERALITÀ...3

Dettagli

GovPay 2.0. Manuale Installazione

GovPay 2.0. Manuale Installazione SERVIZI DI INTERMEDIAZIONE AL NODO DEI PAGAMENTI GovPay-ManualeInstallazione del 16/12/2015 - vers. 1 STATO DEL DOCUMENTO REV. DESCRIZIONE DATA 1 Prima versione 16/12/2015 ATTORI DEL DOCUMENTO Redatto

Dettagli

Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria

Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria MANUALE D USO 1 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2.... 4 3. INVIO CERTIFICATO DI MALATTIA... 4 3.1 SELEZIONE...

Dettagli

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO Informazioni preliminari Il primo avvio deve essere fatto sul Server (il pc sul quale dovrà risiedere il database). Verificare di aver installato MSDE sul Server prima

Dettagli

OGGETTO: aggiornamento della procedura Anagrafe dalla versione 06.16.07 alla versione 06.17.00

OGGETTO: aggiornamento della procedura Anagrafe dalla versione 06.16.07 alla versione 06.17.00 ANAGRAFE OGGETTO: aggiornamento della procedura Anagrafe dalla versione 06.16.07 alla versione 06.17.00 Vi invitiamo a consultare le informazioni presenti nei banner delle procedure, nei quali potete trovare:

Dettagli

SERVIZIO RICERCA DEI CITTADINI SUL TERRITORIO VERSIONE

SERVIZIO RICERCA DEI CITTADINI SUL TERRITORIO VERSIONE SERVIZIO RICERCA DEI CITTADINI SUL.0 Pagina 1 / 38 SOMMARIO PREMESSA... 3 UTILIZZO DEL SERVIZIO... 4 PRE-REQUISITI... 4 CONFIGURAZIONE SOFTWARE... 4 ACCESSO AL SERVIZIO... 5 RICERCA DEL CITTADINO SUL...

Dettagli

Ministero dell Interno

Ministero dell Interno Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici INDICE NAZIONALE DELLE ANAGRAFI - INSTALLAZIONE DELLA PORTA APPLICATIVA E ATTIVAZIONE

Dettagli

Manuale Operativo. Istituto Nazionale Previdenza Sociale DIREZIONE CENTRALE SISTEMI INFORMATIVI E TELECOMUNICAZIONI

Manuale Operativo. Istituto Nazionale Previdenza Sociale DIREZIONE CENTRALE SISTEMI INFORMATIVI E TELECOMUNICAZIONI Manuale Operativo Istruzioni per l utilizzo del Software di controllo uniemens aggregato per l invio mensile unificato delle denunce retributive individuali (EMENS) e delle denunce contributive aziendali

Dettagli

ANAGRAFE - ELETTORALE

ANAGRAFE - ELETTORALE ANAGRAFE - ELETTORALE OGGETTO: aggiornamento della procedura ANAGRAFE - ELETTORALE dalla versione 06.03.03 alla versione 06.03.05 Nell inviarvi quanto in oggetto Vi ricordiamo che gli aggiornamenti vanno

Dettagli

Università di Firenze Gestione Presenze Interfaccia grafica

Università di Firenze Gestione Presenze Interfaccia grafica Università di Firenze Gestione Presenze Interfaccia grafica Pagina 1 di 29 Versione Emissione Approvazione Modifiche Apportate Autore Data Autore Data 1 Maggini 01/03/06 - - Prima emissione. Pagina 2 di

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

Integrazione del progetto CART regione Toscana nel software di CCE K2

Integrazione del progetto CART regione Toscana nel software di CCE K2 Integrazione del progetto CART regione Toscana nel software di CCE K2 Data Creazione 04/12/2012 Versione 1.0 Autore Alberto Bruno Stato documento Revisioni 1 Sommario 1 - Introduzione... 3 2 - Attivazione

Dettagli

DATABASE IN RETE E PROGRAMMAZIONE LATO SERVER

DATABASE IN RETE E PROGRAMMAZIONE LATO SERVER DATABASE IN RETE E PROGRAMMAZIONE LATO SERVER L architettura CLIENT SERVER è l architettura standard dei sistemi di rete, dove i computer detti SERVER forniscono servizi, e computer detti CLIENT, richiedono

Dettagli

Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione

Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione Sportello Unico Immigrazione Sistema Inoltro Telematico Manuale di installazione su sistemi operativi di tipo Linux Data aggiornamento 16/01/2011 15.34.00

Dettagli

PROGETTO TESSERA SANITARIA CERTIFICATI DI MALATTIA MANUALE D USO

PROGETTO TESSERA SANITARIA CERTIFICATI DI MALATTIA MANUALE D USO PROGETTO TESSERA SANITARIA CERTIFICATI DI MALATTIA (DPCM 26 MARZO 2088 ATTUATIVO DEL COMMA 5-BIS DELL ARTICOLO 50) Pag. 2 di 34 INDICE 1. NORMATIVA DI RIFERIMENTO 4 2. INTRODUZIONE 5 3. ACCESSO AL SISTEMA

Dettagli

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA (Vers. 4.5.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Documenti... 8 Creazione di un nuovo documento... 9 Ricerca di un documento... 17 Calcolare

Dettagli

MANUALE INSTALLAZIONE A.D.P. BILANCIO & BUDGET

MANUALE INSTALLAZIONE A.D.P. BILANCIO & BUDGET MANUALE INSTALLAZIONE A.D.P. BILANCIO & BUDGET Sommario AVVERTENZE...1 INSTALLAZIONE...5 AGGIORNAMENTO DI VERSIONE...6 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...7 CONFIGURAZIONE...7 DATABASE SUPPORTATI...7 AGGIORNAMENTO

Dettagli

Ricette SSN online Manuale utente Versione client 3.x.x

Ricette SSN online Manuale utente Versione client 3.x.x Pag. 1 di 15 Ricette SSN online Manuale utente Versione client 3.x.x Pag. 2 di 15 1. REVISIONI AL DOCUMENTO... 3 2. INTRODUZIONE AL SISTEMA DI INVIO TELEMATICO... 3 3. CLIENT RICETTESSNONLINE... 4 3.1

Dettagli

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC 1 Introduzione Indice Accesso all applicazione 3 Installazione di Vodafone Applicazione Centralino 3 Utilizzo dell Applicazione Centralino con accessi ad internet

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Esercitazione 8. Basi di dati e web

Esercitazione 8. Basi di dati e web Esercitazione 8 Basi di dati e web Rev. 1 Basi di dati - prof. Silvio Salza - a.a. 2014-2015 E8-1 Basi di dati e web Una modalità tipica di accesso alle basi di dati è tramite interfacce web Esiste una

Dettagli

Manuale Area QSAC (Quantità di Sicurezza, Attivazione e Certificazione)

Manuale Area QSAC (Quantità di Sicurezza, Attivazione e Certificazione) Manuale Area QSAC (Quantità di Sicurezza, Attivazione e Certificazione) Manuale Utente Versione 2.2 Ultima revisione Aprile 2011 1 Sommario 1 Introduzione... 3 2 Compilazione delle Form... 3 2.1 Accesso

Dettagli

VERIS. Manuale Utente - Verifica Emissibilità, Inquiry Revoche - - Installazione e gestione -

VERIS. Manuale Utente - Verifica Emissibilità, Inquiry Revoche - - Installazione e gestione - Manuale Utente - Verifica Emissibilità, Inquiry Revoche - - Installazione e gestione - Indice 1. Scopo e campo di applicazione...3 2. Riferimenti...3 3. Definizioni e acronimi...3 4. Introduzione...3 5.

Dettagli

Installazione del Software. per lo Sviluppo di Applicazioni Java

Installazione del Software. per lo Sviluppo di Applicazioni Java Installazione del Software per lo Sviluppo di Applicazioni Java Ing. Luca Ferrari ferrari.luca@unimore.it Tel. 0592056142 Installazione del Software per lo Sviluppo di Applicazioni Java 1 Il Compilatore

Dettagli

INDICE. 1 Scopo del documento... 2. 2 Passi da seguire... 3. 3 Materiale consegnato al momento dell abilitazione... 6

INDICE. 1 Scopo del documento... 2. 2 Passi da seguire... 3. 3 Materiale consegnato al momento dell abilitazione... 6 11 gennaio 2007 INDICE 1 Scopo del documento... 2 2 Passi da seguire... 3 3 Materiale consegnato al momento dell abilitazione... 6 4 Caratteristiche minime della postazione... 7 5 Virtual Machine Java...

Dettagli

GestPay Specifiche tecniche

GestPay Specifiche tecniche GestPay Specifiche tecniche Progetto: GestPay Pagina 1 di 35 Sommario Informazioni documento...3 Informazioni versione...4 1 Introduzione...5 2 Architettura del sistema...6 3 Descrizione fasi del processo...8

Dettagli

Guida all Installazione della Binary Release di OpenSPCoop2. Guida all Installazione della Binary Release di OpenSPCoop2

Guida all Installazione della Binary Release di OpenSPCoop2. Guida all Installazione della Binary Release di OpenSPCoop2 Guida all Installazione della Binary Release di OpenSPCoop2 i Guida all Installazione della Binary Release di OpenSPCoop2 Guida all Installazione della Binary Release di OpenSPCoop2 ii Copyright 2005-2015

Dettagli

14 maggio 2010 Versione 1.0

14 maggio 2010 Versione 1.0 SOFTWARE PER LA GESTIONE DI UN SISTEMA PER LA RILEVAZIONE DELLA QUALITÀ PERCEPITA DAGLI UTENTI, NEI CONFRONTI DI SERVIZI RICHIESTI ALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, ATTRAVERSO L'UTILIZZO DI EMOTICON. 14 maggio

Dettagli

STANDARD NAZIONALE DI COMUNICAZIONE MERCATO GAS PORTALE WEB DOCUMENTAZIONE OPERATIVA

STANDARD NAZIONALE DI COMUNICAZIONE MERCATO GAS PORTALE WEB DOCUMENTAZIONE OPERATIVA Revisioni: Versione Data Note 1.0 09-11-2009 Documentazione Operativa 1.1 29-03-2010 Documentazione Operativa comprendente booking on-line SOMMARIO 1 INTRODUZIONE E GENERALITA...3 2 ELENCO FUNZIONALITA

Dettagli

Manuale d uso software Gestione Documenti

Manuale d uso software Gestione Documenti Manuale d uso software Gestione Documenti 1 Installazione del Programma Il programma Gestione Documenti può essere scaricato dal sito www.studioinformaticasnc.com oppure può essere richiesto l invio del

Dettagli

maildocpro Manuale Installazione

maildocpro Manuale Installazione maildocpro Manuale Installazione versione 3.4 maildocpro Manuale Installazione - Versione 3.4 1 Indice Indice... 2 Creazione database... 3 Database: MAILDOCPRO... 3 Database: SILOGONWEB... 5 Configurazione

Dettagli

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo

Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo Direzione Centrale per le Politiche dell Immigrazione e dell Asilo SUI Sportello Unico Immigrazione Sistema inoltro telematico domande di nulla osta al lavoro, al ricongiungimento familiare e conversioni

Dettagli

Specifiche Tecniche e Funzionali Applicativo DIAGNOS PLUS (09/2015)

Specifiche Tecniche e Funzionali Applicativo DIAGNOS PLUS (09/2015) Specifiche Tecniche e Funzionali Applicativo DIAGNOS PLUS (09/205) Circolarità Anagrafica in Comuni sino a 00.000 abitanti Indice Scopo del Documento 3 DIAGNOS PLUS, lo scenario 3 DIAGNOS PLUS, a cosa

Dettagli

Stress-Lav. Guida all uso

Stress-Lav. Guida all uso Stress-Lav Guida all uso 1 Indice Presentazione... 3 I requisiti del sistema... 4 L'installazione del programma... 4 La protezione del programma... 4 Per iniziare... 5 Struttura delle schermate... 6 Password...

Dettagli

CGM ACN2009 CERTIFICATI

CGM ACN2009 CERTIFICATI GUIDA OPERATIVA aggiornata al 24/09/2013 (ver. 3.7.1.0) CGM ACN2009 CERTIFICATI 1 of 28 SOMMARIO 1 INSTALLAZIONE ACN2009... 3 1.1 Verifiche preliminari... 3 1.1.1 Attivazione servizi Integra... 4 1.2 Requisiti

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE

NOTE OPERATIVE DI RELEASE NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. IMPLEMENTAZIONI RELEASE Versione 2016.1.0

Dettagli

Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria

Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria MANUALE D USO 1 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2.... 4 3. INVIO CERTIFICATO DI MALATTIA... 4 3.1 SELEZIONE...

Dettagli

Manuale utente Volta Control

Manuale utente Volta Control Manuale utente Volta Control www.satellitevolta.com 1 www.satellitevolta.com 2 Volta Control è un tool che permette la progettazione, l implementazione e la gestione di database Cassandra tramite interfaccia

Dettagli

TRASMISSIONE TELEMATICA DEI DATI CONTABILI DEGLI ENTI LOCALI MANUALE UTENTE - PROFILO UTENTE ENTE LOCALE

TRASMISSIONE TELEMATICA DEI DATI CONTABILI DEGLI ENTI LOCALI MANUALE UTENTE - PROFILO UTENTE ENTE LOCALE TRASMISSIONE TELEMATICA DEI DATI CONTABILI DEGLI ENTI LOCALI MANUALE UTENTE - PROFILO UTENTE ENTE LOCALE INDICE 1 INVIO TELEMATICO DATI CONTABILI ENTI LOCALI...4 1.1 ACCESSO AI SERVIZI (AREA RISERVATA)

Dettagli

CORSO WEB SERVER, DBMS E SERVER FTP

CORSO WEB SERVER, DBMS E SERVER FTP CORSO WEB SERVER, DBMS E SERVER FTP DISPENSA LEZIONE 1 Autore D. Mondello Transazione di dati in una richiesta di sito web Quando viene effettuata la richiesta di un sito Internet su un browser, tramite

Dettagli

CGM ACN2009 CERTIFICATI

CGM ACN2009 CERTIFICATI GUIDA OPERATIVA aggiornata al 24/09/2013 (ver. 3.7.1.0) CGM ACN2009 CERTIFICATI 1 of 27 SOMMARIO 1 INSTALLAZIONE ACN2009... 3 1.1 Verifiche preliminari... 3 1.2 Requisiti minimi... 4 1.3 Procedure di installazione

Dettagli

Vi invitiamo a consultare le informazioni presenti nei banner delle procedure, nei quali potete trovare:

Vi invitiamo a consultare le informazioni presenti nei banner delle procedure, nei quali potete trovare: Anagrafe OGGETTO: aggiornamento della procedura Anagrafe dalla versione 07.06.00 alla versione 07.06.03 Vi invitiamo a consultare le informazioni presenti nei banner delle procedure, nei quali potete trovare:

Dettagli

Impostazione di Scansione su e-mail

Impostazione di Scansione su e-mail Guida rapida all'impostazione delle funzioni di scansione XE3024IT0-2 Questa guida contiene istruzioni per: Impostazione di Scansione su e-mail a pagina 1 Impostazione di Scansione su mailbox a pagina

Dettagli

Vi invitiamo a consultare le informazioni presenti nei banner delle procedure, nei quali potete trovare:

Vi invitiamo a consultare le informazioni presenti nei banner delle procedure, nei quali potete trovare: Demografici OGGETTO: aggiornamento della procedura Demografici dalla versione 07.03.01 alla versione 07.04.00 Vi invitiamo a consultare le informazioni presenti nei banner delle procedure, nei quali potete

Dettagli

Manuale di aggiornamento dei certificati di sicurezza e registrazione delle Postazioni

Manuale di aggiornamento dei certificati di sicurezza e registrazione delle Postazioni Manuale di aggiornamento dei certificati di sicurezza e registrazione delle Postazioni -Manuale Utente- Vers.2.0 1 Indice Sommario 1. Aggiornamento della Porta di Accesso... 3 a. Operazioni preliminari...

Dettagli

BIMPublisher Manuale Tecnico

BIMPublisher Manuale Tecnico Manuale Tecnico Sommario 1 Cos è BIMPublisher...3 2 BIM Services Console...4 3 Installazione e prima configurazione...5 3.1 Configurazione...5 3.2 File di amministrazione...7 3.3 Database...7 3.4 Altre

Dettagli

GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0)

GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0) GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0) GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0)...1 Installazione e configurazione...2 Installazione ICM Server...3 Primo avvio e configurazione di ICM

Dettagli

CIT.00.M.DI.01#9.1.0# CRS-FORM-MES#346

CIT.00.M.DI.01#9.1.0# CRS-FORM-MES#346 Carta Regionale dei Servizi Sistema Informativo Socio Sanitario Installazione e Configurazione PDL Cittadino CRS-FORM-MES#346 INDICE DEI CONTENUTI 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE...

Dettagli

ebridge 730 2015 PROFESSIONISTI

ebridge 730 2015 PROFESSIONISTI PREMESSA... 2 NOVITA - GESTIONE RICHIESTA DELEGA E 730 PRECOMPILATO... 2 Fase Preliminare... 3 Prima Fase Richiesta Delega... 5 Seconda Fase Richiesta 730 Precompilato... 8 Gestore File Telematico Archiviaz.\Visualizzaz.

Dettagli

NOTE TECNICHE DI CONFIGURAZIONE. Giugno 2009

NOTE TECNICHE DI CONFIGURAZIONE. Giugno 2009 NOTE TECNICHE DI CONFIGURAZIONE Giugno 2009 INDICE Configurazioni 3 Configurazioni Windows Firewall.. 3 Configurazioni Permessi DCOM. 4 Installazione Sql Server 2005 9 Prerequisiti Software 7 Installazione

Dettagli

21/02/2013 MANUALE DI ISTRUZIONI DELL APPLICAZIONE SID GENERAZIONE CERTIFICATI VERSIONE 1.0

21/02/2013 MANUALE DI ISTRUZIONI DELL APPLICAZIONE SID GENERAZIONE CERTIFICATI VERSIONE 1.0 MANUALE DI ISTRUZIONI DELL APPLICAZIONE SID GENERAZIONE VERSIONE 1.0 PAG. 2 DI 39 INDICE 1. PREMESSA 4 2. INSTALLAZIONE 5 3. ESECUZIONE 6 4. STRUTTURA DELLE CARTELLE 7 5. CARATTERISTICHE GENERALI DELL

Dettagli

Manuale Utente FAX SERVER

Manuale Utente FAX SERVER Manuale Utente FAX SERVER Manuale Utente FAX Server - Evolution 2015 Indice 1. Servizio Fax Server... 3 2. Tool Print and Fax... 4 2.1. Download Tool Print&Fax... 4 2.2. Setup e configurazione tool Print&Fax...

Dettagli

Caratteristiche generali

Caratteristiche generali Caratteristiche generali Tecnologie utilizzate Requisiti software/hardware Modalità di installazione del database del PSDR INSTALLAZIONE PSDR Installazione on-line Installazione off-line Primo avvio Riservatezza

Dettagli

Manuale Utente Gestione Atti Delibere, Determine, Disposizioni e Convenzioni

Manuale Utente Gestione Atti Delibere, Determine, Disposizioni e Convenzioni Giugno 2007 LUCA A SISTEMI s.r.l. Via Cicerone,13 Matera Tel 0835/381935 - Fax 381937 Pag. 1 di 47 Indice 1. PREMESSA... 3 1.1 Icone utilizzate... 3 2. I STALLAZIO E GESTIO E ATTI... 4 2.1 Prerequisiti...

Dettagli

Tutorial per l installazione del J2SE 6 e configurazione del sistema operativo

Tutorial per l installazione del J2SE 6 e configurazione del sistema operativo Tutorial per l installazione del J2SE 6 e configurazione del sistema operativo Ing. Giovanni Ponti DEIS Università della Calabria gponti@deis.unical.it La piattaforma Java mette a disposizione una serie

Dettagli

Software di controllo per le denunce retributive e contributive individuali mensili - Ver.1.0

Software di controllo per le denunce retributive e contributive individuali mensili - Ver.1.0 Software di controllo per le denunce retributive e contributive individuali mensili MANUALE OPERATIVO - Versione 1.0 1 Installazione 1.1 Requisiti Il software è installabile sui sistemi operativi Microsoft:

Dettagli

CIT.00.IST.M.MT.02.#7.4.0# CRS-FORM-MES#142

CIT.00.IST.M.MT.02.#7.4.0# CRS-FORM-MES#142 Carta Regionale dei Servizi Carta Nazionale dei Servizi Installazione e configurazione PDL cittadino CRS-FORM-MES#142 INDICE DEI CONTENUTI 1 INTRODUZIONE... 2 1.1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE... 2 1.2

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE OMNIPOINT

MANUALE DI INSTALLAZIONE OMNIPOINT MANUALE DI INSTALLAZIONE OMNIPOINT Pagina 1 di 36 Requisiti necessari all installazione... 3 Configurazione del browser (Internet Explorer)... 4 Installazione di una nuova Omnistation... 10 Installazione

Dettagli

Servizi Integrati Circolarità. Anagrafica INA-SAIA

Servizi Integrati Circolarità. Anagrafica INA-SAIA Pagina 1 di 9 PRESENTAZIONE Il ToolINA (k706asp), è accessibile via web, consente al Comune di: 1) Inserire le variazioni anagrafiche da notificare ad INA SAIA 2) Trasmettere le variazioni anagrafiche

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Guida all Installazione del ProxyFatturaPA

Guida all Installazione del ProxyFatturaPA i Guida all Installazione del ii Copyright 2005-2014 Link.it srl iii Indice 1 Introduzione 1 2 Fase Preliminare 1 3 Esecuzione dell Installer 1 4 Fase di Dispiegamento 5 4.1 JBoss 5.x e 6.x....................................................

Dettagli

PROGETTO TESSERA SANITARIA WEB SERVICES

PROGETTO TESSERA SANITARIA WEB SERVICES PROGETTO TESSERA SANITARIA WEB SERVICES Pag. 2 di 173 1 REVISIONI DEL DOCUMENTO... 6 2 GENERALITÀ... 6 2.1 STANDARD TECNICI... 7 2.2 LINGUAGGIO COMUNE... 7 2.3 WEB SERVICES... 8 2.4 WSDL (WEB SERVICE DESCRIPTION

Dettagli

jsibac Statistiche ISTAT mensili Guida Area Servizi Demografici

jsibac Statistiche ISTAT mensili Guida Area Servizi Demografici jsibac Statistiche ISTAT mensili Guida Area Servizi Demografici M 1 Premessa Questo manuale si pone come guida operativa del software jsibac Area Demografici per l invio delle statistiche ISTAT mensili

Dettagli

Versione 2014. Installazione GSL. Copyright 2014 All Rights Reserved

Versione 2014. Installazione GSL. Copyright 2014 All Rights Reserved Versione 2014 Installazione GSL Copyright 2014 All Rights Reserved Indice Indice... 2 Installazione del programma... 3 Licenza d'uso del software... 3 Requisiti minimi postazione lavoro... 3 Requisiti

Dettagli

Manuale Operativo. Novità della versione:

Manuale Operativo. Novità della versione: Versione 3.3 Manuale Operativo Istruzioni per l utilizzo del Software di Controllo uniemens individuale integrato Novità della versione: Possibilità di visualizzare e scaricare in formato csv le caratteristiche

Dettagli

Guida Utente PS Contact Manager GUIDA UTENTE

Guida Utente PS Contact Manager GUIDA UTENTE GUIDA UTENTE Installazione...2 Prima esecuzione...5 Login...7 Registrazione del programma...8 Inserimento clienti...9 Gestione contatti...11 Agenti...15 Archivi di base...16 Installazione in rete...16

Dettagli

<Portale LAW- Lawful Activities Wind > Pag. 1/33 Manuale Utente ( WEB GUI LAW ) Tipo di distribuzione Golden Copy (Copia n. 1) Copia n. Rev. n. Oggetto della revisione Data Pag. 2/33 SOMMARIO 1. INTRODUZIONE...

Dettagli

Prospetto di liquidazione 730/3 M73012

Prospetto di liquidazione 730/3 M73012 NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. M73012 - RELEASE Versione 2012.0.5 Applicativo:

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici ALLEGATO TECNICO ALLA CIRCOLARE N. 23/05 Ai sensi del presente allegato tecnico si intende: a) per "S.S.C.E. il sistema di sicurezza del circuito di emissione dei documenti di identità elettronica; b)

Dettagli

Objectway ActivTrack

Objectway ActivTrack Objectway ActivTrack Manuale Utente Gruppo ObjectWay Guida OW ActivTrack 1.0.docx 22-01-2012 Pag. 1 di 13 Indice 1. Che cosa è Ow ActivTrack... 3 1.1. Le caratteristiche principali di Ow ActivTrack...

Dettagli

SIRTEL. Sistema Informativo per la Rendicontazione Telematica degli Enti Locali. Schema di funzionamento del processo per l Ente Locale

SIRTEL. Sistema Informativo per la Rendicontazione Telematica degli Enti Locali. Schema di funzionamento del processo per l Ente Locale SIRTEL Sistema Informativo per la Rendicontazione Telematica degli Enti Locali Schema di funzionamento del processo per l Ente Locale Sommario del documento Acronimi...3 FASE 1: REGISTRAZIONE ED ABILITAZIONE

Dettagli

Direttiva 2011/24/UE Reporting ASL

Direttiva 2011/24/UE Reporting ASL MINISTERO DELLA SALUTE Direttiva 2011/24/UE Reporting ASL Manuale dell applicazione A cura del Punto Nazionale di Contatto Italiano maggio 2014 Sommario I. Panoramica generale... 2 Campo di applicazione...

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE

NOTE OPERATIVE DI RELEASE RELEASE Versione 2010.1.2 Applicativo: Con.Te Gestione Console Telematici Oggetto: Aggiornamento procedura Versione: 2010.1.2 (Versione parziale) Data di rilascio: 16.03.2010 COMPATIBILITA GECOM Con.Te

Dettagli

Halley Informatica Area Demografici

Halley Informatica Area Demografici ANAGRAFE ELETTORALE OGGETTO: aggiornamento della procedura ANAGRAFE-ELETTORALE dalla versione 06.12.XX alla versione 06.13.00 Nell inviarvi quanto in oggetto Vi ricordiamo che gli aggiornamenti vanno effettuati

Dettagli

> Gestione Invalidi Civili <

> Gestione Invalidi Civili < > Gestione Invalidi Civili < GUIDA RAPIDA ALL'UTILIZZO DEL PRODOTTO (rev. 1.3) INSTALLAZIONE, ATTIVAZIONE E CONFIGURAZIONE INIZIALE ESECUZIONE DEL SOFTWARE INSERIMENTO ANAGRAFICA RICERCA ANAGRAFICA INSERIMENTO

Dettagli

TS-CNS. Tessera Sanitaria Carta Nazionale dei Servizi. Manuale di installazione e configurazione. Versione 04.00 del 05.09.2014

TS-CNS. Tessera Sanitaria Carta Nazionale dei Servizi. Manuale di installazione e configurazione. Versione 04.00 del 05.09.2014 TS-CNS Tessera Sanitaria Carta Nazionale dei Servizi Versione 04.00 del 05.09.2014 - Sistema operativo Windows 32bit e 64bit - Carte Siemens Per conoscere tutti i servizi della TS CNS visita il sito: www.regione.sardegna.it/tscns

Dettagli

Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino

Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino Guida all Utilizzo dell Applicazione Centralino 1 Introduzione Indice Accesso all applicazione 3 Installazione di Vodafone Applicazione Centralino 3 Utilizzo dell Applicazione Centralino con accessi ad

Dettagli

Appunti di Informatica www.mimmocorrado.it 1

Appunti di Informatica www.mimmocorrado.it 1 Installare Java Il programma può essere scaricato dal seguente indirizzo: http://www.java.com/it/download/windows_ie.jsp?locale=it&host=www.java.com Per installare la JDK è necessario: 1. scaricare il

Dettagli

ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI

ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI SISTEMA DISTRIBUZIONE SCHEDE OnDemand GUIDA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI un servizio Avviso agli utenti Il prodotto è concesso in licenza come singolo prodotto e le parti che lo compongono

Dettagli

PROTEL Gestione del Protocollo Elettronico

PROTEL Gestione del Protocollo Elettronico PROTEL Gestione del Protocollo Elettronico Il Decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000 n. 445 (Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa)

Dettagli

MANUALE OPERATIVO PER L ACCESSO AL PORTALE E GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEI FORMULARI

MANUALE OPERATIVO PER L ACCESSO AL PORTALE E GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEI FORMULARI MANUALE OPERATIVO PER L ACCESSO AL PORTALE E GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEI FORMULARI 1 Introduzione Per la presentazione delle istanze di finanziamento a valere sul PSR Agricoltura 2007/2013, è stato realizzato

Dettagli

Istituto Nazionale Previdenza Sociale. Versione 3.1. Manuale Operativo

Istituto Nazionale Previdenza Sociale. Versione 3.1. Manuale Operativo Versione 3.1 Manuale Operativo Istruzioni per l utilizzo del Software di Controllo uniemens individuale integrato UNIEMENS individuale integrato con la sezione (ex DMA) Questa versione consente

Dettagli

5. VALIDAZIONE E SCARICO DELLA PRATICA DISTINTA DI ACCOMPAGNAMENTO

5. VALIDAZIONE E SCARICO DELLA PRATICA DISTINTA DI ACCOMPAGNAMENTO 5. VALIDAZIONE E SCARICO DELLA PRATICA DISTINTA DI ACCOMPAGNAMENTO In questo capitolo tratteremo: a) dello scarico della pratica, b) della predisposizione della distinta di accompagnamento e c) di tutte

Dettagli

termdroid soluzioni software BROWSE INFORMATICA

termdroid soluzioni software BROWSE INFORMATICA termdroid soluzioni software BROWSE INFORMATICA INDICE DEI CONTENUTI PRIMO AVVIO DI TERMDROID IL MENU PRINCIPALE LA LETTURA DEI CODICI LA MODIFICA E LA CANCELLAZIONE DELLA RILEVAZIONE CONFIGURAZIONE DELL

Dettagli

CGM MEDIR Pagina 1 di 29

CGM MEDIR Pagina 1 di 29 GUIDA OPERATIVA CGM MEDIR Pagina 1 di 29 INDICE 1 INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 1.1 Verifiche preliminari... 3 1.2 Requisiti Minimi... 4 1.3 Procedure di Installazione e Configurazione... 5 1.3.1

Dettagli

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE (Vers. 2.0.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Prima Nota... 8 Registrazione nuovo movimento... 10 Associazione di file all operazione...

Dettagli

1 SCOPO DEL DOCUMENTO...4 2 PREMESSA...4 3 ARCHITETTURA DELLA APPLICAZIONE...5 4 ACCESSO ALL APPLICAZIONE...8 5 LA INBOX...9

1 SCOPO DEL DOCUMENTO...4 2 PREMESSA...4 3 ARCHITETTURA DELLA APPLICAZIONE...5 4 ACCESSO ALL APPLICAZIONE...8 5 LA INBOX...9 Manuale Utente CRM 1 SCOPO DEL DOCUMENTO...4 2 PREMESSA...4 3 ARCHITETTURA DELLA APPLICAZIONE...5 3.1 Applicazione... 5 3.2 Gruppo... 5 3.3 Utente... 7 4 ACCESSO ALL APPLICAZIONE...8 4.1 Apertura dell

Dettagli

Infinity Connect. Guida di riferimento

Infinity Connect. Guida di riferimento Infinity Connect Guida di riferimento La flessibilità, il dinamismo e la continua ricerca di Innovazione tecnologica che, da sempre, caratterizzano Il gruppo Zucchetti, hanno consentito la realizzazione

Dettagli

TS-CNS. Tessera Sanitaria Carta Nazionale dei Servizi. Manuale di installazione e configurazione. Versione 04.00 del 05.09.2014

TS-CNS. Tessera Sanitaria Carta Nazionale dei Servizi. Manuale di installazione e configurazione. Versione 04.00 del 05.09.2014 TS-CNS Tessera Sanitaria Carta Nazionale dei Servizi Versione 04.00 del 05.09.2014 - Sistema operativo Mac OS X - Carte Siemens Per conoscere tutti i servizi della TS CNS visita il sito: www.regione.sardegna.it/tscns

Dettagli

LogoSys Srl Via dei Lauri, 1/a 63076 San Benedetto del Tronto (AP) Tel. Fax. 0735 782205 www.logosys.it E-mail: info@logosys.it

LogoSys Srl Via dei Lauri, 1/a 63076 San Benedetto del Tronto (AP) Tel. Fax. 0735 782205 www.logosys.it E-mail: info@logosys.it 1 LogoSys Srl Via dei Lauri, 1/a 63076 San Benedetto del Tronto (AP) Tel. Fax. 0735 782205 www.logosys.it E-mail: info@logosys.it 2 Funzionalità della tool bar Sulla parte superiore delle videate di lavoro

Dettagli

START Easy GO! Il gestionale sempre in tasca! Procedura di aggiornamento. Documentazione utente Pagina 1 di 18

START Easy GO! Il gestionale sempre in tasca! Procedura di aggiornamento. Documentazione utente Pagina 1 di 18 Procedura di aggiornamento Il gestionale sempre in tasca! Documentazione utente Pagina 1 di 18 Sommario Avvertenze... 3 Operazioni preliminari... 3 Salvataggi... 3 Download aggiornamenti... 5 Aggiornamento

Dettagli

SICE.NET Servizio Informativo Casse Edili

SICE.NET Servizio Informativo Casse Edili SICE.NET Servizio Informativo Casse Edili http://213.26.67.117/ce_test Guida all uso del servizio Internet On-Line CASSA EDILE NUOVA INFORMATICA Software prodotto da Nuova Informatica srl Pag. 1 Il Servizio

Dettagli

FATTURA PA:TRASMISSIONE E CONSERVAZIONE PASSEPARTOUT

FATTURA PA:TRASMISSIONE E CONSERVAZIONE PASSEPARTOUT FATTURA PA:TRASMISSIONE E CONSERVAZIONE PASSEPARTOUT Aggiornato al 23-03-2015 Le fatture emesse nei confronti della Pubblica Amministrazione dovranno essere emesse esclusivamente in forma elettronica:

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE. RELEASE Versione 2010.0.3 Applicativo: M73010 Modello 730/2010

NOTE OPERATIVE DI RELEASE. RELEASE Versione 2010.0.3 Applicativo: M73010 Modello 730/2010 NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. RELEASE Versione 2010.0.3 Applicativo: M73010

Dettagli