Acquisizione dati dal sensore SHT71 e trasmissione in rete in Real-Time

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Acquisizione dati dal sensore SHT71 e trasmissione in rete in Real-Time"

Transcript

1 I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) Ann 2012/2013 Acqzn d dl n HT71 mn n n Rl-Tm A : V H T : P. Cmn (-ml I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 1

2 Indzn HT71 HT71, ppnn ll ml d n HT7x, è n n d mp mdà lv. Il n n pù lmn ch pcn nl n m dl à clb. Un nc n d cpcà è p m l mdà lv mn l mp è m d n n bnd-p. Enmb n ccpp cn d n cnv nlc dl d n cc d ncc l. Cò cnn d v n l d qlà, n p vlc dl d d v n nnblà db n. Q dpv, cm n cmpnn dll ml HT7x, è clb cn n dmn pcn d mdà. Tl ccn n mmzz n n mm OPT n p clb nnmn l nl dl n. L ncc l I2C l l d nn nn mplcn l m n. L pccl dmnn l b cnm nn dl HT71 n cl pmn p n p d pplczn. D n ndc l cch dl n : D cm pò vd d c p dl dh, l n lv n cndzn ml n n n d mdà cmp [ ] RH% cn n llnz dl ±1 RH%, mn l n d mp lv n n n cmp [ 0-40 ] C cn n llnz d cc ±1 C. P n m cn l n bn lzz l ncc l I2C. I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 2

3 Indzn l pcll d mn l I2C L I2C, cnm d In Ind Cc, è n m d cmnczn l bl lzz cc n vlpp dll Phlp mcndc, NXP. E è c d 2 ln bdznl, dnmn DA (d) d CL (clck). Tl ln dvn cll p cnn ll lmnzn m d d pll-p ch vnn p mp vl d nn ll ln. L I2C è n mn l b qnz d mn dn l ql n nv d ch l clck dll mn : cò pm d m d l n bnd b,nz lcn mdlzn; nn v lm mnm d qnz; pché l l l b è n nzn dl vl dll ln dl clck (CL) l ln d (DA). In n n mn I2C è cì c: Inz d n m, ch mpn l b n qnz d, l ln DA vn z b dl m mn l clck CL è lvll lc l, qnd CL è b, l cmb dl pm by d m, n b m ll ln DA è bl qnd CL è lvll lc l Dp l by m l dpv lv pò nv n b d cknwld p nm l m ch l l è nd bn n P mn l cmnczn cn l lv, l m nv n qnz d p In n p n mn I2C l m nv: n qnz d l ndzz dll pc cn c cmnc l cmnd m d nv l dpv n qnz d p I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 3

4 L'ncc I2C dl n HT71 Incc l dl HT71 è cmp d 4 pn ch n: CK, l clck l VDD, nn d lmnzn ND, cpnd ll 0V DATA, b d l bdznl L nn d lmnzn dl n HT71 dv cmp n n n d V, ccmnd è n nn d 3.3V. L'ncc l dl n è mzz lmn p l l nn pò ndzz d n clc pcll I2C; cmnq l n pò cnn d n b I2C nz n cn l pch, pché l mccnll pp dn pcll. In è pbl v l cc pc d pplczn ch ncld nch n d pllp l nn d lmnzn VDD l DATA p v cnl d nl l mccnll l n. Pm ll cch dl nl n n d n c ll mpzzzn dl n I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 4

5 Cm n n bll l mp mnm d clck d mn Tck ch l n è n d d lb nn pò pù pccl d 100n. Dp l ccnn l n nc d 11m p l lp. Nn cmnd dv nv pm d ql mp. P nzlzz l mn bn nv l qnz d : cn n n lvll lc b d DATA mn CK è l, d n mpl b l CK; DATA p n l mn CK è nc l. (vd l d ) Dp l qnz d nvn cmnd p cmnc cn l n, d è p l bll d cmnd. L qnz d cmnd è cmp d 3 b (l 000 è pp ) d 5 b d cmnd. Dp l by d cmnd l m dv p b l ln D ( b ACK ) dp l n d dc dll 8 clck CK. I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 5

6 D mm n mp cmpl dll'cqzn dl'mdà ( p l dh ) : Dp l'nv dll qnz d, l m nv l qnz d cmnd ch, nl c dl'mdà cpnd " ", dv "000" cpnd ll'ndzz mn "00101" ppn l cmnd p chd l m dll'mdà. D dl l lzn dll mp è d 14b mn qll dll'mdà è d 12b. Dp l'nv dll qnz d cmnd l m mn l ln DATA l l ln CK b, n d p dl n. Dp v l m ( n n 80m p n cdc 12b ) l n mpn l ln DATA b ( v l nz d pll-p ) : nz qnd m l vl dll m l m n dn dccn, cè dl b pù ncv l mn ncv. Nl c n c l cdc 12b, cm nl c dll'mdà, vnn n q b "0" p cmpl l by d m (vd "Idl B" F 12 ) P cnv l nl n c l n n n nl cpndn l vl c, bn cmpn l cch dl n dll'mdà dll mp. P cmpn l nn-lnà dl n d mdà lzz l ml: dv C1,C2,C3 n cn n nzn dll lzn dll m ( 12 8 b ) L cc dl bnd-p PTAT ( Ppnl T Abl Tmp ) è ln d bbc. I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 6

7 Bn cnv l nl n c l d nl vl c d mp: VDD, ppn l p d lmnzn pplc l n d1, d2 n cn dvn cl cnd dl'lmnzn VDD. E pbl cl n cnvn n cl Cl ( C ) n cl Fhnh ( F ); d2 n n cn dll lzn dll cnvn [ b ] Indzn Rpby P ( RP ) P p pl l n n lzzm l chd Rpby P (RP). Il Rpby P (RP) è n nl-bd cmp vlpp n Inhl dll Rpby P Fndn; z ll m pzn mplc mdlà d lzz è pbl lzz pcmn m d cnll d v n. Dvmn d n'ch d n mplc mccnll, RP mn l nn l chp Bdcm BCM2835, n n m n cmp d n pc ARM1176JZ-F cn n qnz d lv d 700 MHz, l ql pò ncc dmn cn n d mdl à pn ll chd. RP è cmp d v mdl: PIO, n nc pn cnll v w pmn ll chd d ncc cn cc lc n I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 7

8 Pc nn LAN ( RJ-45 ETHERNET ), p l cnnn d nn L d chd, dv è n n chd d mm D cnn l m pv Pc Vd RCA / HDMI, dv è pbl vn l mnl dl m Almnzn mnub ( 5V - 1A ), p lmn l chd L ndzn Rpby P Fndn h l p dll chd Opn-c : cò cnn d v dpzn n v và d w v l lb d l'pp d mdch d p d l pmm ndpndn. L chd è p p p m b knl lnx. T l v dbzn lnx bbm cl Rpbn, b Dbn lnx l ql m dpzn à l nn ml l cmpl à pnll, ql C, C++, Pyhn, Jv. P l mn l chd l n bbm dc d cv l pcll I2C n C, pché pmv d n ml pzn p d l ln d pmmzn d l lvll. P cò bbm lzz 2 p dll PIO dl RP p lzz l ln DATA CL. Pm d cò bbm cmpl l lb dl pc dll chd "bcm2835.h" c n C, l ql pm d l p PIO ch dvà ncl nl pmm. E è dpnbl l lnk : hp://www.pyc.cm/mkm/bcm2835/ndx.hml L lb pò clmn nll lncnd n cmnd: zxv bcm xx..z cd bcm xx./cn mk d mk chck d mk nll P cmpl l pmm lzzm l cmpl CC, ch cmpl n n C n bl Lnx cn l n cmnd cc l.c l bcm2835 Il pm mn ppn l pc dl n d cmpl L mn ndc l cmpl d p l pmm nll dcy n, L mn l ndc l lb ch bn pcc p cmpl l pmm, nl n c dbbm pcc l mnm dl chp bcm2835 I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 8

9 Il pcll I2C Rpby P T v mdl dll lb dcvm qll ndmnl p lzz l PIO: bcm2835_p_l( PIN, BCM2835_PIO_FEL_OUTP) mp PIN cm cm c bcm2835_p_w(pin, LOW) mp PIN lvll lc b bcm2835_p_w(pin, HIH) mp PIN lvll lc l bcm2835_p_l(pin, BCM2835_PIO_FEL_INPT) mp PIN cm n bcm2835_p_lv(pin) c l vl lc dl PIN p cm n Nl pmm lzz bbm pm dn l dnzn mdl nc p l pcll I2C, ql pmn l pmm d mlpm, m p ld mplc d cp. Abbm dn l n dnzn: ch DATA_BIT : è n vbl lcl, ndc l'ndzz dll ln DATA ch CLOCK_BIT : nch' vbl lcl, ndc l'ndzz dll ln CLOCK #dn DATA_IN : mp l ln DATA cm n #dn DATA_OUT : mp l ln DATA cm c #dn DATA_LOW: mp l ln DATA lvll lc b #dn DATA_HIH : mp l ln DATA lvll lc l #dn DATA_READ : mp l ln DATA cm n #dn CLOCK_OUT : mp l ln CLOCK cm c #dn CLOCK_LOW : mp l ln CLOCK b #dn CLOCK_HIH : mp l ln CLOCK l Abbm dn n mdl: I2C_n(ch d,ch cl) : l ql pm d nzlzz l p PIO d lzz p l mn, mpnd l ln DATA CLOCK c vd I2C_n(ch d,ch cl) DATA_BIT = d; CLOCK_BIT = cl; nd(vd) : nv l qnz d c vd nd(vd) // CL b DATA l CLOCK_OUT; DATA_OUT; DATA_HIH; I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 9

10 CLOCK_HIH; DATA_LOW; CLOCK_LOW; //INTERVALLO DI TART LETTO DAL ENORE CLOCK_HIH; DATA_HIH; CLOCK_LOW; DATA_LOW; ndr(vd) : nv l qnz d c vd ndr (vd) //nzlzz p CLOCK_OUT; DATA_OUT; n k; DATA_HIH; (k = 0; k < 12; k++) CLOCK_HIH; // BLOCCO DI RITARDO : RAPPREENTA IL MANTENIMENTO ALTO DEL CLOCK CLOCK_LOW; I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 10

11 ndby(nnd ch by) : nv l by p cm mn d p ch. Q md h p mn l vbl by d p ch, ch cpnd l by d nv l b I2C; P cò p l cnn n n vbl mpn mpby, nch d p ch Avv n ccl nll vbl k, d p n, l c vl nzl è p 0x80, 128; l cndzn nchè l ccl p è ch k m d 0 l ncmn è p k/2; Cò nc ch l ccl vn p n nm d vl p d n: k = 0x80 = 128 = 2 n -> n = 8 ch è p 8. Q vbl và lzz p mch l b dl by d nv l b, pnd dl p ncv l mn ncv : l b è p d 1 m lvll lc l l ln DATA n l m lvll b. In l pmm p lvll l l clck p n nvll d mp p l mp d clck p p n b. Dp ch l pzn p 8 vl, l pmm nv n lm b d clck p l ln DATA cm n. c n ndby(nnd ch by) nnd ch mpby; n k; //INIZIALIZZA PORTE DATA E CLOCK COME UCITE CLOCK_OUT; DATA_OUT; mpby = by; (k = 0x80; k > 0; k /= 2) (mpby & k) DATA_HIH; l DATA_LOW; CLOCK_HIH; //INTERVALLO DI LETTURA DEL ENORE (DA CALIBRARE) CLOCK_LOW; DATA_IN; CLOCK_HIH; CLOCK_LOW; n 1; I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 11

12 nnd ch RdBy(n whck) : c l by l b dl n, l'mn è p d 1 nv l b d Acknwld p 0 nn nv l b d Acknwld Q md è ml ml qll dl ndby() : lzz l n ccl cn l vbl k, lmn ch l b nlzz l b è l n n b ll vbl mpn mpby, nd n mplc OR cn l mch (pch m vl p d 1 p mch l b! ) c nnd ch RdBy(n whck) nnd ch mpby; n k; //INIZIALIZZA PORTE DATA_IN; CLOCK_OUT; mpby = 0; (k = 0x80; k > 0; k /= 2) CLOCK_HIH; (DATA_READ) mpby = k; CLOCK_LOW; (whck) // Acknwld dl by DATA_OUT; DATA_LOW; CLOCK_HIH; CLOCK_LOW; DATA_IN; l // nz cknwld DATA_OUT; DATA_HIH; CLOCK_HIH; CLOCK_LOW; DATA_IN; n mpby; n RdTmp(vd) : lzz mdl dc n pcdnz vv n mn p m l mp n l vl d mp ENZA COMPENAZIONE c n RdTmp(vd) nnd ch Lb, Mb, Chk; // INVIA LO TART I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 12

13 nd(); // INVIA COMANDO : E LA TX NON é ANDATA A BUONFINE, RITORNA (! ndby(cmd_temp)) n 0; // APETTA FINTANTO CHE IL DATA IA A LIVELLO ALTO // - l n è n p p l'cqzn dll mp // n n l'pzn chd cc 80m p l cdc 12b // - Dp l cmplmn dll m l n mpn l ln DATA lvll b whl (DATA_READ); Mb = RdBy(1); Lb = RdBy(1); Chk = RdBy(0); //CRC-8 CHECKUM n (Mb << 8) + Lb; n RdHmdy(vd) : cm RdTmp() vv n mn p m l'mdà ENZA COMPENAZIONE c n RdHmdy(vd) nnd ch Lb, Mb, Chk; nd(); (! ndby(cmd_hum)) n 0; whl (DATA_READ) ; Mb = RdBy(1); Lb = RdBy(1); Chk = RdBy(0); //CRC-8 CHECKUM n (Mb << 8) + Lb ; Ulzznd mdl dn p è pbl lzz l mn d dc: n mn(n c, ch ** v) //INIZIALIZZA LIBRERIA PROCEORE RAPBERRY PI bcm2835_n(); //POWER ON : RPI_PIO_P1_16 :::: dp 11m l n v n lp md bcm2835_p_l(rpi_pio_p1_16, BCM2835_PIO_FEL_OUTP);bcm2835_p_w(RPI_PIO_P1_16, HIH); dlymccnd(15000); n,h; //vbl mpn : mp, mdà I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 13

14 l RH, TC; // UMIDITà RELATIVA & TEMPERATURA IN CENTIRADI //INIZIALIZZA DATA E CL DELLA I2C I2C_n( RPI_PIO_P1_12, RPI_PIO_P1_18 ); //LEI I VALORI DEL'UMIDITà E TEMPERATURA h = RdHmdy(); = RdTmp(); //CONVERIONE DEL ENALE IN UCITA RH = ( * h) + ( E-6 * h * h); TC = (0.01 * ); //TAMPA A VIDEO IL RIULTATO pn ("%.2&%.2", RH, TC); bcm2835_cl(); Il mdl bcm2835_n() nzlzz l lb dl pc dll chd v chm ll'nz dl mn; mpm l p 16 dll PIO l p lmn l n n; cn l nzn dlymccnd(15000) pm 15 mllcnd nchè l n p n mdlà lp-md, cè p qnd pn cv cmnd; nzlzzm h cm vbl mpn p cnn l dll m dl n dnm RH TC pvmn cm vl d mdà mp nl; cn l md I2C_n( RPI_PIO_P1_12, RPI_PIO_P1_18 ) dnm DATA CLOCK pvmn cn pn 12 18; Em l l dl n v mdl RdHmdy() RdTmp() ch nn vl ll vbl h ; Clclm l vl l dll ndzz c cn l ml d cnvn dn dl dh: mpm l mnl l dll'mdà dll mp p dl c "&" pchè l'c dvà lb d n l pmm ch à l mn n dl d. I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 14

15 Mm d l chm lc lzz : L mn n : Pyhn, PHP XML P l mn n bbm dc d lzz l mwk Pyhn ch n mdl m dpzn n pn ck ch c nmmn cn pch zn l pcll TCP/IP dll chd. Ulzzm p l mn n v l pcll pplczn HTTP, cnm d HypTx Tn Pcl ppnn l 7 lvll OI, ch è p l mn d n'nmzn l wb b n'ch cln/v dv l cln nv l v n m d ch l v pnd cn n m d p. Il m d ch HTTP è cmp d: R d ch (q ln), dv'è cnn l' dll ch ( URI ) n d p lzz è qll ET p n n cnn d n ch zn hd (nmzn nv), dv è dn l p d cln l v c c nd; l'hd HOT è bbl ndc l'ndzz wb dl v c pdnd l ch Bdy (cp dl m), ppn l p dl m n c n cnn d d m I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 15

16 All md l v pnd l cln nvnd n m d p cnn: R d (-ln) zn hd Bdy (cnn dll p) ppnnd d vl cnll l ndzz ch n mp l, lzzm dl l cln dll chd n pmm ch l m dll ndzz ch ch l nv l v d nvll d mp cmn nll: 1 x = AcqznHT71 y = InvAlv(x) Acqc l m Invl l v, c n p l mn n p l'cqzn y Mm d l pmm mn.py ch à l'cqzn l mn dll'nmzn: # DEFINIZIONE DEI MODULI mp bpc # MODULO PER RICHIAMARE IL PRORAMMA IN C mp y # MODULO ACCEO LIBRERIE DI ITEMA mp m # MODULO LIBRERIA DI TEMPORIZZAZIONE mp n mp llb d = "l#cmpn#c" whl(t): p = bpc.chck_p(["/hm/p/main/h71"], d=bpc.pipe).cmmnc()[0]; #p = "48.07&20.62" pn p b = p.pl('&') c = b[1] h = b[0] # INVIO AL ERVER DELLA MIURA d=[('d', d ),('', c ),('', h )] vl=llb.lncd(d) ph='hp://www.lbpcn.lv./pld.php' l = ph + '?' + vl l = llb.lpn(l) I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 16

17 pn l.d() Abbm dn v mdl c l lb bpc ch pm d chm l pmm c n C ch bbm dn pm p cq l mp l'mdà dl n; L lb llb dnc mdl p l pcll pplczn HTTP dll chd; L lb n pm d lb l n; L vbl d cnn l cdc dll chd; n cdc è nl n md: nzn#n#p vn p n ccl nn [ whl(t) ] nl ql: vn l pmm c n C p l n dl n, pnd l l ll vbl p. l'c dl pmm vn p mp vd cn l'zn pn p. Tl l, ch è n n m nl n md: N_UMIDITA&N_TEMPERATURA,è p dv cnd l c "&" (dn nl pmm n C cm c p) v l'zn b = p.pl('&') ch c ll vbl b l mn d n y cnn l d m. Av l zn h = b[0] c = b[1] pm ll pv vbl l cnn dll'y. Abbm p dn n y mldmnnl d n c vnn dn d d pd l v. dp v cmpl l mzn d d, q vnn pd v l'zn llb.lpn(l) ch n l p dl v ll vbl l, pn p c l mnl. Dl l v à pn n pmm ch là d nv dll chd cln, lvà l m n n dmn mzn nà l cln n m cn c l l dll'pzn. d = cdc-chd = TmpRcv = UmdRcv AnDb(d) pdcrl() L d cv An l db dll chd, dnc dl cdc dll chd pdc l l L m nn lv nl db n n mzn XML p mplcà d lzz; và n mzn dl p n: I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 17

18 C vm d PHP, cnm d Hypx Ppc, ch è n ln d pmmzn np ml ml l C ch lv l lvll pplczn HTTP dll mcchn dl v, c p l pmmzn d pplczn wb. Mm d l pmm pld.php ch à db: <?php // mdl d pld d // A : // Dczn : ncc d pld m cnll/v // mdlà : ET // ncn () ( mpy($_et['']) mpy($_et['']) mpy($_et['d']) ) n ":cmp v"; $mp = $_ET[""]; $mdà = $_ET[""]; $d = $_ET["d"]; //nzn#n#c $dcdd = xpld("#", $d); $nzn = $dcdd[0]; $n = $dcdd[1]; $c = $dcdd[2]; $ph = "d/nn/". $nzn. "/". $n. "/". $c. ".xml"; $xml = nw mplxmlelmn($ph, NULL, TRUE); $dy = d("j F Y, : "); $m = $xml->ddchld('m'); $m->ddchld('mp', $mp); $m->ddchld('md', $mdà); $m->ddchld('', $dy); $xml->xml($ph); n "$d : nv"; # n dcml è 23 ->> nzn%23n%23c I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 18

19 ch ();?> Il pmm nlzz cmp nv, n nll n n n n :cmp v ; Acqc d nv n mdlà ET nll vbl $mp, $mdà, $d; Elb l n d ch cpnd ll dncv và ddv n b l c # ; l cnn à dpnbl nll y $dcdd ; Il pmm pà l db XML dll chd ch v n n pcc ndzz; l ndzz, cnd vl p nll vbl $d,à c c: d/nn/nazione/reione/paee.xml Un vl p l l và n cn l nv m nà ll chd l dncv dll d n m d NAZIONE#REIONE#PAEE : nv Pm ll dczn dll p nl dl p, l n ch pnn vlzz l dll m n mp l, n cmnm bw. Il cln dvà cll d n'l pn PHP ch n md ml d pld.php ccdà l db ch p l l m pdl l cln. Mm l cdc dll pn nd-plln2.php c nv l ch p l m: <?php // mdl d plln d ( cnl jx ) // A : // Dczn : ncc jx plln // mdlà : ET ncn q() $nzn = $n = $p = $_ET["nzn"]; $_ET["n"]; $_ET["p"]; $ph = "d/nn/". $nzn. "/". $n. "/". $p. ".xml"; $xml = nw mplxmlelmn($ph, NULL, TRUE); ////////////////////////////////////////// // INVIAMI L'ULTIMA MIURA!!! /////////////////////////////////////// $ = cn( $xml->m ) - 1; $mp = $xml->m[$]->mp; $md = $xml->m[$]->md; $ = $xml->m[$]->; I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 19

20 $d = "$nzn#$n#$p"; $ = jn_ncd(y("nm"=>$,"d"=>$d,"mp"=>$mp,"md"=>$md,""=>$)); n $; ch q();?> P m n mp l l m c vm dll lb c jqch ch bbm n pn ll mp ml mplc d lzz. E è dpnbl ll ndzz: hp://www.jqch.cm/ pn l pblm d c n vlzzzn nch n mp l. P cò lzzm n cnc chm AJAX, cnm d Aynchn Jvcp nd XML l ql v n pmmzn cln n plln l v d nvll ppmvmn nll, lvnd n ppn lczn d mm d cv. P l ch l v lzzm l lb jqy, d l p pn lb Jvcp. Mm d l cdc dll pn ndx.hml pn ll ndzz ch l clck dl bn vvà l czn dl v : <!DOCTYPE hml PUBLIC "-//W3C//DTD XHTML 1.0 Tnnl//EN" "hp://www.w3./tr/xhml1/dtd/xhml1-nnl.dd"> <hml xmln="hp://www.w3./1999/xhml"> <hd> <l>lv D Exmpl - HTML5 jqy Ch Pln by jqch</l> <!-- > IMPORTA LIBRERIA jqy <! --> <cp c="j/jqy mn.j" yp="x/jvcp"></cp> <!-- > IMPORTA LIBRERIA RAFICO jqch <! --> <lnk l="ylh" yp="x/c" h="c/jqy.jqch.c" /> <lnk l="ylh" yp="x/c" h="c/jqy.jqrnld.c" /> <lnk l="ylh" yp="x/c" h="hm/l-/jqy c" /> <cp c="j/jqy.mwhl.j" yp="x/jvcp"></cp> <cp c="j/jqy.jqch.mn.j" yp="x/jvcp"></cp> <cp c="j/jqy.jqrnld.mn.j" yp="x/jvcp"></cp> <!--[ IE]><cp ln="jvcp" yp="x/jvcp" c="../j/xcnv.j"></cp><![nd]--> <cp ln="jvcp" yp="x/jvcp"> I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 20

21 ////////////////////////// // DEFINIZIONI COTANTI //////////////////// v nzn; v n; v p; v nm; // nm d m nm = -1; ncn (n,, p) nzn = n; n = ; p = p; ////////////// /// MODULI AJAX p l plln dl v ncn pd( ) v p; $.("hp://www.lbpcn.lv./nd-plln2.php", nzn: nzn, n: n, p: p, ncn(p) //p.mp; //p.pn; //p.mdà; //p.nm; //p.d; ( p.nm > nm ) nm = p.nm; = p.mp["0"] * 1; = p.md["0"] * 1; ( >= 20 ) l d_.plc(0, 1); d_.plc(0, 1); ddpn(, ); ddpn(, );, "jn" ); I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 21

22 // APETTA ->> n cm cllbck!!! ;D 1 Tm("pd()", 1000); ////////////////////////////////////////// /// MODULI DI JQCHART v d_ = []; v d_ = []; v ; =0; $(dcmn).dy(ncn () $('#jqch').jqch( l: x: 'Lv D', hdw: nbld:, x: [ nm: 'y1', lcn: 'l', nm: 'y2', lcn: 'h', kyl: '#FCB441', mjdln: kyl: '#FCB441', mjtckmk: kyl: '#FCB441' ], : [ l : 'Tmp C', yp: 'pln', xy: 'y1', d: d_, l : 'Umd RH%', yp: 'pln', xy: 'y2', d: d_ ] ); ); I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 22

23 </cp> ////////////// // MODULO DEBU /////////////// // AIUNI UN PUNTO AL RAFICO ncn ddpn(mp, md) d_.ph([, mp]); d_.ph([, md]); ++; $('#jqch').jqch('pd'); // AVVIA LA RICEZIONE ncn () ("l","cmpn","c"); pd(); </hd> <bdy> <dv> <dv d="jqch" yl="wdh: 800px; hh: 500px;"> </dv> <np vl="" yp="bn" nclck="()" > <h1>debu - ENDCLIENT</h1> <p>("l","cmpn","c");</p> <p>pd();</p> <h1>debu - RAPBERRY</h1> <p>nv n m : hp://www.lbpcn.lv./pld.php?=30&=25&d=l%23cmpn%23c </p> </dv> </bdy> </hml> I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 23

24 Lmndc lmn dcv mdl d lvll pù l, mm cn n mplc dmm d l l nznmn: Al clck d ("l","cmpn","c") X = pdcrch(d) ddpn(x) ApM(1000) Il pmm nz l clck dl bn Imp l ch d pd L pdc n l p, pn p n nl c P p 1000m p l ch p n n l pn, nd n ccl nn I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 24

ESCRIZIONE DELLA PROPOSTA

ESCRIZIONE DELLA PROPOSTA -2015 ESCRIZIONE DELLA PROPOSTA LABORATORI PER LE SCUOLE PROPOSTE DI LABORATORI ARTISTICI, ESPRESSIVI ED ESPERIENZIALI RIVOLTI AI BAMBINI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO, DELLA PRIMARIA E DELL INFANZIA

Dettagli

CORSO GARIBALDI. Dall Expo 1906. All Expo 2015 LA FONTE LE ANNATE CONSIDERATE LE ANNATE CONSIDERATE

CORSO GARIBALDI. Dall Expo 1906. All Expo 2015 LA FONTE LE ANNATE CONSIDERATE LE ANNATE CONSIDERATE LA SCUOLA MEDIA DEL QUARTIERE PER IL QUARTIERE g nn S Sn I g ICS Mn Sg, Mn E - A.S. - Sn (M Pn) A zzzn nn gn nn: Cn P, C Mn, G P, L Lnz, Lzz C, Mngn M, Mzz G, Mn C N, R An, Sn P, Sg Lnz, T N, Vnzn S. A

Dettagli

informa Comune di ALBUZZANO il omune numero 4 dicembre 2012

informa Comune di ALBUZZANO il omune numero 4 dicembre 2012 f C ALBUZZANO C l f f 4 2012 f l C f Rz. 6/2010 l 10.12.2010; E: C Alzz Dz z: C Alzz - Pzz V 1 - Alzz PV D Rpl: F C P f pz p: v C C v vl ll l ll l CIf v p f l ll p f qll h è lzz ql v ( p l f pzz V). C

Dettagli

tana del pazzo e cocc è di meglio?

tana del pazzo e cocc è di meglio? d pzz B L V g v L f d M Cppè T d Luc M, g u... u G ccc è d mg? c c 72 TUTTOmb TUTTOmb 73 d pzz Ty cc. M cm qud u c p d p d k p I bk è M d, c v d u, dvv u u m v p d c I pcu f ch è p c u cpp d M + Hgh R

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE TRIENNIO

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE TRIENNIO SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE TRIENNIO INDIRIZZO TURISMO.. 2014-15 DISCIPLINA Dcpln ch znl PROFILO IN USCITA A CONCLUSIONE DEL PERCORSO QUINQUENNALE, IN TER- MINI DI ABILITA E COMPETENZE (n b ll

Dettagli

al Braglia! Campagna Abbonamenti Stagione Sportiva 2013/2014

al Braglia! Campagna Abbonamenti Stagione Sportiva 2013/2014 V l Bgl! g bb g v 213/214 2 g bb g v 213/214 BBNMN P BUNM UÀ 1.25 BUNM LL 1.5 BUNM P BUN B F BUN P 7 42 28 8 21 PXYZ BUN P v B PLNM 38 225 14 8 21 F N LL 23 145 125 8 21 G H L M N Q GN P N NN.GV. NN UN

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE.. 2013/2014 DISCIPLINA MATEMATICA APPLICATA INDIRIZZO ITER FINALITÀ DELLA DISCIPLINA L c è n lo no nzl p n copnon nv ll là ll'lo, n p logcn con co, czzo n fo nà cll.

Dettagli

AUTOPARCO TOSCANA ENERGIA ATTUALE CLASSE DI MERITO/TARIFFA ANNO 1 IMM

AUTOPARCO TOSCANA ENERGIA ATTUALE CLASSE DI MERITO/TARIFFA ANNO 1 IMM ATTUALE I A ag 914 zr 2680 benzina autocarro t/cose 1995 Tariffa Fissa Tariffa Fissa max. bg 995 gp 3500 gasolio autocarro t/cose 1999 Tariffa Fissa Tariffa Fissa ap 061 cw 3225 gasolio autocarro t/cose

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE Pno Lvoo Docn SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE.. 2014/15 DISCIPLINA INFORMATICA PROFILO IN USCITA A CONCLUSIONE DEL PERCORSO QUINQUENNALE, IN TERMINI DI ABILITA E COMPETENZE Ulzz gl n l nfoch nll

Dettagli

MASTER MATERIE ERBORISTICHE

MASTER MATERIE ERBORISTICHE n - T n STER - n Tn Eb V Dvd Supn,4 00165 Rm L STER n Tn Eb, n ppn n l dm dll Ebh è l d pp pp l gun nv ulul: CHIMIC E BIOCHIMIC MONTE ORE: 28 GIORNT DELLE LEZIONI: DOMENIC DTE DELLE LEZIONI: nvmb: 09 /

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE TRIENNIO

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE TRIENNIO Sch Pogzon Tnno SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE TRIENNIO.. 2014-2015 INDIRIZZO: Anzon, Fnnz Mkng ARTICOLAZIONE: S nfov znl DISCIPLINA: Infoc PROFILO IN USCITA A CONCLUSIONE DEL PERCORSO QUINQUENNALE

Dettagli

fa bermatic a Fabermatica www.fabermatica.it email:info@fabermatica.it Vicolo Paradiso,2 26032 Ostiano (Cr) Tel. 0372.856379 Fax 0372.

fa bermatic a Fabermatica www.fabermatica.it email:info@fabermatica.it Vicolo Paradiso,2 26032 Ostiano (Cr) Tel. 0372.856379 Fax 0372. !" 1 !! " # $ %! &' ' $ ( % ) * + ', -. & # /0# " 1 ",2, "!! $ -!$ % 3 % 0 4 5 (6()0 ),27 14 8 (5 " 4 &6! " $ 6" % 4 #! 4 9 : $ #% % ) " & "! 5!$ 2 CHECK LIST GESTIONE LOTTI 1 CREARE SILOS MP e DEPOSITO

Dettagli

ANNO 2007 IMPORTO TOTALE ANNUO 68,12 L. 62/2000 68,12 L. 62/2000 68,12 L. 62/2000 68,12 L. 62/2000 68,12 L. 62/2000

ANNO 2007 IMPORTO TOTALE ANNUO 68,12 L. 62/2000 68,12 L. 62/2000 68,12 L. 62/2000 68,12 L. 62/2000 68,12 L. 62/2000 N. 1 COGNOME NOME 2 RC 3 PM 4 RP 5 NU GD FINALITA' DEL BENEFICIO CONCESSO IMPORTO TOTALE ANNUO RIFERIMENTI LEGISLATIVI 6 AV 7 PD 8 KN 9 AL 10 AR 11 TG 12 LD 13 GL 14 DD 15 DL 16 BM 17 BM 18 BE 19 AM 20

Dettagli

Piano degli obiettivi

Piano degli obiettivi Cmn d Rccn Pn scv d sn 2013 Pn dl bv ll 06.02..-UFF.LELE-CONTRTTI-SERV.DEOR.-URP-PROT. Dn CSTELLNI ENZO...1 RIEPILOO OBIETTIVI...1 RIEPILOO TTIVIT' ORDINRI...13 06.04 ESTIONE RISORSE UNE Dn FRINELLI CINZI...19

Dettagli

(! )##%% *'!!+%(*!,, '- -..,,.,.. o - / 01- '-- 4'5 *%*'!! '6 *%! '-,3. '-,3 ' 7%8. o '3 o 6. '- 3-9--, 3-3

(! )##%% *'!!+%(*!,, '- -..,,.,.. o - / 01- '-- 4'5 *%*'!! '6 *%! '-,3. '-,3 ' 7%8. o '3 o 6. '- 3-9--, 3-3 !"#$ %&"%' (! )##%% *'!!+%(*!, o,, o, '..,,.,.. o / 01 ' o / 01 2 o # 3. 3 3 3 4'5 *%*'!! '6 *%! ' ' ',3. ',3 ' 7%8 '6 3 ''36. o '3 o 6. ' 39, ''. o.. ' o.. 3 3 ' 3 ' : o 3 o (3(3, ' $ o ', ',; ' + '6!'%!

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE TRIENNIO

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE TRIENNIO CERTIFICAZIONE QUALITÀ SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE TRIENNIO.. 2014-2015 INDIRIZZO ECONOMICO E TURISTICO DISCIPLINA RELIGIONE Lo n l n l coo à o go l gn copnz pcfch: vlpp n o no cco n ponl pogo

Dettagli

WP4 BILANCIO ENERGETICO COMUNALE DI VERZEGNIS (UD) Data: 21 luglio 2015

WP4 BILANCIO ENERGETICO COMUNALE DI VERZEGNIS (UD) Data: 21 luglio 2015 1 WP4 BILANCIO ENERGETICO COMUNALE DI VERZEGNIS (UD) D: 21 lugl 2015 Gupp d lv: Lz Old P Fd Fl Slv Sfll (ECUBA S..l.) (ECUBA S..l.) (Rg FVG) 2 BILANCIO ENERGETICO COMUNALE Cmu d: VERZEGNIS A d fm dl bl

Dettagli

WP4 BILANCIO ENERGETICO COMUNALE DI CAVAZZO CARNICO (UD) Data: 21 luglio 2015

WP4 BILANCIO ENERGETICO COMUNALE DI CAVAZZO CARNICO (UD) Data: 21 luglio 2015 1 WP4 BILANCIO ENERGETICO COMUNALE DI CAVAZZO CARNICO (UD) D: 21 lugl 2015 Gupp d lv: Lz Old P Fd Fl Slv Sfll (ECUBA S..l.) (ECUBA S..l.) (Rg FVG) 2 BILANCIO ENERGETICO COMUNALE Cmu d: CAVAZZO CARNICO

Dettagli

Annuario 231. Per i professionisti che si occupano di D.Lgs. 231/2001 Per le aziende in cerca di professionisti

Annuario 231. Per i professionisti che si occupano di D.Lgs. 231/2001 Per le aziende in cerca di professionisti Per i professionisti che si occupano di D.Lgs. 231/2001 Per le aziende in cerca di professionisti Perché? Le recenti azioni giudiziarie hanno indotto nelle aziende la necessità di dotarsi di un modello

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE.. 2014/2015 DISCIPLINA MATEMATICA APPLICATA INDIRIZZO ITER FINALITÀ DELLA DISCIPLINA L c è n lo no nzl p n copnon nv ll là ll'lo, n p logcn con co, czzo n fo nà cll.

Dettagli

Punteggio disabilità. totale. 80 100 Adeguamento bagno-servizi e impianti e opere connesse

Punteggio disabilità. totale. 80 100 Adeguamento bagno-servizi e impianti e opere connesse Allegato D (riferito all articolo 7, comma 5) COMUNE DI UDINE SERVIZIO AMMINISTRATIVO APPALTI Unità Operativa Amministrativa 4 Elenco delle domande pervenute al 31.12.2014 e ritenute ammissibili ai sensi

Dettagli

Piano esecutivo di gestione 2014. Piano degli obiettivi. Allegato A

Piano esecutivo di gestione 2014. Piano degli obiettivi. Allegato A Pn scv d sn 2014 Pn dl bv ll OBIETTIVI TRSVERSLI E INTERSETTORILI...1 RIEPILOO OBIETTIVI...1 SETTORE 06.02..-UFF.LELE-CONTRTTI-SERV.DEOR.-URP-PROT. Dn CSTELLNI ENZO...29 RIEPILOO OBIETTIVI...29 RIEPILOO

Dettagli

IL MERCATO DELLA R.C. AUTO IN ITALIA: ANDAMENTI, CRITICITÀ E CONFRONTI EUROPEI

IL MERCATO DELLA R.C. AUTO IN ITALIA: ANDAMENTI, CRITICITÀ E CONFRONTI EUROPEI IL MERCATO DELLA R.C. AUTO IN ITALIA: ANDAMENTI, CRITICITÀ E CONFRONTI EUROPEI Dario Focarelli Direttore Generale ANIA Milano, 12 marzo 2013 «LA RESPONSABILITÀ CIVILE AUTOMOBILISTICA STRATEGIA, INNOVAZIONE

Dettagli

TUTELA LA TUA PASSIONE TUTELA DELLA BICICLETTA

TUTELA LA TUA PASSIONE TUTELA DELLA BICICLETTA TUTELA LA TUA PASSIONE TUTELA DELLA BICICLETTA Siamo fermamente convinti che redigere un preciso quadro di riferimento, attestante le coperture Assicurative di un Cliente, consenta allo stesso di potersi

Dettagli

DESTINATARI. il 3 o il 4 anno nell ambito del Diritto Dovere di Istruzione e Formazione;

DESTINATARI. il 3 o il 4 anno nell ambito del Diritto Dovere di Istruzione e Formazione; k W i L v : O Z V O À T V T P M C Z P P S UOV pià è p k W i iz p L i cl, ll p f viv i l m iic ch li vvici i z ll p i b m m ll i à li zi m, iv c li. v i c iv iv v Li Wk pci Li Wk ivià iviv i fmzi, ch vilpp

Dettagli

TEST D'INTEROPERABILITA' PEC. Profilo Test ACME RELEASE 1.0 DATA 31/10/2007. Gestore sottoposto a verifica:

TEST D'INTEROPERABILITA' PEC. Profilo Test ACME RELEASE 1.0 DATA 31/10/2007. Gestore sottoposto a verifica: TEST D'INTEROPERABILITA' PEC RELEASE DATA 1.0 31/10/2007 Profilo Test Gestore sottoposto a verifica: CNIPA LEGENDA Utente 1 Utente 2 user2@test.cert.cnipa user2@acme ESITO TEST Utente 3 user3@test.cert.cnipa

Dettagli

Costruisci una zattera

Costruisci una zattera L vt d C gzz h t lt N 18 COMPLETAMENTE GRATUITO! VEDO UN OASI! JMD g H P t t wwwjdh/vt Ct ztt Gd C Cz Ch f l dt? L ht dg C! C Iv l t gt t l 26 lgl 2015 tl tl: C, vt JMD, ll tl, 4091 Bl ( dt d d l t dzz),

Dettagli

TEST D'INTEROPERABILITA' PEC. Profilo Test. RELEASE 1.2 DATA 23/11/2012. Gestore sottoposto a verifica:

TEST D'INTEROPERABILITA' PEC. Profilo Test. <Nome Gestore> RELEASE 1.2 DATA 23/11/2012. Gestore sottoposto a verifica: TEST D'INTEROPERABILITA' PEC RELEASE DATA 1.2 23/11/2012 Profilo Test Gestore sottoposto a verifica: Agenzia per l'italia Digitale LEGENDA Utente 1 gestore> Utente 2 user2@test.cert.cnipa.it gestore> ESITO

Dettagli

Archivistic Open Data

Archivistic Open Data C fz p hv Ahv Op D (f yu lv hg, f) ISAAR l p p qu è f gl gl p l lzzz ll z hvh gg pu hv l puz ll uz hv, ì pbl: - l' gl hv u b ull pblà z l puz gl hv h ll z gl hv, p f gu; - l p p gl u l puz u hv u, hé p

Dettagli

ufficio show room scrittura ufficio elettronica hi-tech/accessori agende/calendari ombrelli borse

ufficio show room scrittura ufficio elettronica hi-tech/accessori agende/calendari ombrelli borse how room cur uffco lonc h-ch/cco gnd/clnd ombrll bor uffco 38 l quozon ono ogg obl gumn ggornmn d mco c/orzon gg bmbo mr ugn uo clln bbgmno r S4068 d r bloccho un connor n c con bloccho n cr nn f. m ul

Dettagli

Il fantasma di Canterville

Il fantasma di Canterville TR O I f d Cv TA TE A I Ad Gc T! FA N SCHEA IATTICA f d Cv (Th Cv Gh, 1887) è u cb cc uc gv d Oc Wd Pubbc v u v Th Cu d Scy Rvw, cc bb u ucc cu d 'g N zz u d c, v È u d d S d f Lgg gu b d' g d Wd, d dd

Dettagli

Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010

Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010 Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010 Ed. settembre 2013 Agenda Obiettivo della statistica Oggetto della statistica Grado di partecipazione Alcuni confronti con la statistica precedente

Dettagli

UNIVERSITA' CATTOLICA DEL SACRO CUORE

UNIVERSITA' CATTOLICA DEL SACRO CUORE Rpg vutzn p Cs Lu Ann ccmc 010/011 S Bsc Fctà FACOLTA' DI SCIENZE ATEATICHE,FISICHE E NATURALI Cs Lu ATEATICA (L) Dt stzn t 10/0/011 UNIERSITA' CATTOLICA DEL SACRO CUORE utzn ssfzn g stunt (Lgg 0/1) Rpg

Dettagli

RELAZIONE FINANZIARIA 31 DICEMBRE 2013

RELAZIONE FINANZIARIA 31 DICEMBRE 2013 RELAZIONE FINANZIARIA AL 31 DICEMBRE 213 PAGINA BIANCA 3/58 Indice Organi Sociali... 6 Consiglio di Amministrazione... 6 Collegio Sindacale... 6 Società di Revisione... 6 Specialist... 6 Nomad... 6 Struttura

Dettagli

L Italia sembra giovane. e nuova, con le case bruciate

L Italia sembra giovane. e nuova, con le case bruciate pp f I 25 p f v Rz Lbz I. I 25 p bz I pz v f. G h v Rz I. I I Rz è p h h b f. A q pp pp p h ppv v f. I v f, è v h pv pv f bà p. Iv p pp p h pp Rz v z bà. L I b v v, b, q p,, p p, p. N bb v,. pp f CITAZIONI

Dettagli

In Auto Più New (prodotto 589) Giugno 2011. Edizione Giugno 2011 (V032011) 1 di 45

In Auto Più New (prodotto 589) Giugno 2011. Edizione Giugno 2011 (V032011) 1 di 45 Tariffa R.C.A. Valida dal Salvo modifiche che verranno comunicate almeno 60 giorni prima della loro applicazione Tutti gli importi sono in Euro e non comprendono le imposte RCA (12,50%) e il contributo

Dettagli

Freschezza in Svizzera

Freschezza in Svizzera Fschzz Svzz Tutt l sd l md s dspbl ll dzz mch-stutscm tt v Rc u l d t I l st p d st g 012! 2 1 1 26 g k C As sudtl d Spcltà dll As Mché! Dvtt f d fcbkcm/mchrstutsschwz mch-stutscm pp cs d P u st &g Islt

Dettagli

Statistica Annuale R.C. Auto Esercizio 2007. Sergio Desantis e Gianni Giuli Statistiche e Studi Attuariali ANIA

Statistica Annuale R.C. Auto Esercizio 2007. Sergio Desantis e Gianni Giuli Statistiche e Studi Attuariali ANIA Statistica Annuale R.C. Auto Esercizio 2007 Sergio Desantis e Gianni Giuli Statistiche e Studi Attuariali ANIA Milano, 25 febbraio 2009 CONTENUTI 1. I risultati della nuova statistica annuale RC Auto gli

Dettagli

Cilindri a norma ISO 15552 con tiranti

Cilindri a norma ISO 15552 con tiranti Cilindri a norma ISO 5552 con tiranti seriecpui DESCRIZIONE I cilindri serie CPUI sono conformi alla normativa ISO 5552 che ne assicura la completa intercambiabilità con i precedenti cilindri a norma ISO

Dettagli

CASTEL VOLTURNO (Caserta) - La Polizia di Stato al passo coi tempi e dei social network con

CASTEL VOLTURNO (Caserta) - La Polizia di Stato al passo coi tempi e dei social network con C V L Pz d S v Tk: U v d S d v Mdì 7 Mz 205 0:5 CASTEL VOLTURNO (C) - L Pz d S m d wk UNA VITA DA SOCIAL è Cm m dv m d wk ybbm dm zz vz d vy. U d: 2 3 d d ybbm. E R d Pzz d Q Rm ù m m m dv zz d Pz d S

Dettagli

Tecnologia d'avanguardia per display

Tecnologia d'avanguardia per display Docking Station Laptop universale USB 3.0 a doppia uscita video 4K DisplayPort / HDMI - Gbe + porta USB a ricarica rapida StarTech ID: USB3DOCKHDPC La docking station 4K USB 3.0 USB3DOCKHDPC consente di

Dettagli

Descrizione prestazionale degli elementi di arredo del progetto MOVIlinea.

Descrizione prestazionale degli elementi di arredo del progetto MOVIlinea. . 11 Dscrizin prstzinl dgli lmi di rrd dl prgtt Vlin. Pnnll infrmzini dll pnsilin cstituit dll qui tvl dll schinl sull qul vin incllt un lmirin di llumini 2 mm di spssr, vrnicit binc. Du pnnlli in plicrb

Dettagli

recent exhibition: A Blow-by-Blow Account of Stonecarving in Oxford (2014) at Modern Art Oxford, Dublin City Gallery The Hugh Lane, and

recent exhibition: A Blow-by-Blow Account of Stonecarving in Oxford (2014) at Modern Art Oxford, Dublin City Gallery The Hugh Lane, and Av: C k S L I V I Pv B A 2015. Av: C v j vv v j v. S L xv - z q v vk. T L vk I x v v. T j I B Av: C /. P L v v I k j v. T x Av: C k x. T j L v v Av: C v. S x x v. Lv v x. M k k. 1 Av: C è v S L I V P B

Dettagli

ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2013

ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2013 ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2013 A CURA DELL AREA PROFESSIONALE STATISTICA A.G. GENNAIO 2014 ANDAMENTO MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA

Dettagli

ALLEGATO 2 PROSPETTO DEI VEICOLI OGGETTO DELLA PRESENTE ASSICURAZIONE. C.V. peso a classe ANNO N. MEZZO COSTRUTTORE MODELLO TARGA.

ALLEGATO 2 PROSPETTO DEI VEICOLI OGGETTO DELLA PRESENTE ASSICURAZIONE. C.V. peso a classe ANNO N. MEZZO COSTRUTTORE MODELLO TARGA. ALLEGATO 2 PROSPETTO DEI VEICOLI OGGETTO DELLA PRESENTE ASSICURAZIONE N. MEZZO COSTRUTTORE MODELLO TARGA 18 15 1 3 4 5 6 7 8 9 10 12 ANNO ANNO CC C.V. peso a classe FISC. KW pieno carico SPECIALE EFFEDI

Dettagli

L ASSICURAZIONE R.C. AUTO PRINCIPI GENERALI. e qualche numero.

L ASSICURAZIONE R.C. AUTO PRINCIPI GENERALI. e qualche numero. L ASSICURAZIONE R.C. AUTO PRINCIPI GENERALI. e qualche numero. Vittorio Verdone Direttore Auto, Distribuzione, Consumatori e Servizi Informatici -ANIA Università LUISS Guido Carli Roma, 24 ottobre 2011

Dettagli

SVILUPPO E NUOVE SINERGIE PAROLA D ORDINE: RIPARTIRE DALLE IDEE

SVILUPPO E NUOVE SINERGIE PAROLA D ORDINE: RIPARTIRE DALLE IDEE SVILUPPO E NUOVE SINERGIE PAROLA D ORDINE: RIPARTIRE DALLE IDEE Pl,, pg, mb, ppv, m. G m ll f dl 2014 dd l l dll và m mp, p ff llgh vd mp ll p dll Od, qll d pp dv h h mp l g. T m l mplà dl pd h m vvd,

Dettagli

Sistema ammortizzatore. Basso tasso di umidità residuale Risparmi 33% 199.- Risparmi 1

Sistema ammortizzatore. Basso tasso di umidità residuale Risparmi 33% 199.- Risparmi 1 Pd d vldà: 21. 10.2015 / 1800/2015 Dvs cn l d Cn BI è pssbl! Lb d cclzn ncl. Dvs ccss dspnbl 139n 199.Rspm 600 n 95 4.95 Rmc Sm cn mp blbl «REX 25» Rspm 50% Nn n, ps l cnsn 750 kg, ps ul 500 kg, cc d ssgn

Dettagli

Profumi, sapori ed aromi da piccoli produttori Italiani

Profumi, sapori ed aromi da piccoli produttori Italiani O LV I N Pfumi, sapi d ami da piccli pdui Ialiani Oli Spcialià Vin Vin Cnfzini gal O 20% S Machi Emini via Aquilia 11-33030 Talmassns (Ud) STING MERCE 84/ BT. OACARIC 0432 766465-338/1471891-.mail:machi.mini@lib.i

Dettagli

ALLEGATO C SCHEDA DI ACCETTAZIONE DEL CAPITOLATO TECNICO DI POLIZZA ED OFFERTA ECONOMICA RCA/ARD LIBRO MATRICOLA

ALLEGATO C SCHEDA DI ACCETTAZIONE DEL CAPITOLATO TECNICO DI POLIZZA ED OFFERTA ECONOMICA RCA/ARD LIBRO MATRICOLA ALLEGATO C SCHEDA DI ACCETTAZIONE DEL CAPITOLATO TECNICO DI POLIZZA ED OFFERTA ECONOMICA RCA/ARD LIBRO MATRICOLA La sottoscritta Società con sede in.. Via / Piazza Cod. Fisc.....P. IVA, in persona di nato

Dettagli

! " # $ % % & % & ' (

!  # $ % % & % & ' ( ! "#$ & &' ! "#!"$ "!& #"!&$"'!& #"'!&$ & +,! -.! " ' /. 0 &.! " #!"$. # "!&$!& # "'!&$. /! # "!&$ +" '-'/!/1/.-2"!2.3 / 3 24! 5.&.3 /"0 ' 6'1'22'7//289 6.:'7//289; 6/-:!/.-"!./'"93 ;6'/2'":

Dettagli

SI Morbegno, In occasione del Trofeo Vanoni, ad ottobre 200 ricambiata da una delegazione di Llanberis Edwards, Roland Evans, Ken Jones.

SI Morbegno, In occasione del Trofeo Vanoni, ad ottobre 200 ricambiata da una delegazione di Llanberis Edwards, Roland Evans, Ken Jones. P p phé Mb è Lb b f p f pp 1980 q CSI Mb pp p p v Lb (G) Sw R zz v D. K J Mb q G v p f R Sw ì N. V Tf v p z K à B p G v p h J CSI Mb. M p p C Mb G R p S w I S 03 N 20 b L. v à M p p v L N 1993 I C SI Mb

Dettagli

Gli Uffici delle Dogane. Province di competenza

Gli Uffici delle Dogane. Province di competenza ti trovi in: Home - Agenzia - Uffici - Indirizzi e Organigramma periferico - Uffici Dogane Gli Uffici delle Dogane Gli Uffici delle Dogane Regione Abruzzo Basilicata Campania Dogane Avezzano Pescara Potenza

Dettagli

I.M.G. S.r.l. SEZIONE A-A. PIANTA A Q.ta CAMERA D'ISPEZIONE. PIANTA A Q.ta POZZETTO MINISTERO INFRASTRUTTURE E TRASPORTI SEZIONE B-B

I.M.G. S.r.l. SEZIONE A-A. PIANTA A Q.ta CAMERA D'ISPEZIONE. PIANTA A Q.ta POZZETTO MINISTERO INFRASTRUTTURE E TRASPORTI SEZIONE B-B N Q.t MER 'SEZNE N Q.t ZZE SEZNE FGN V ESSENE FGN V ESSENE os.10 MER 'SEZNE ESSENE MER 'SEZNE ESSENE os.2 os.8 os.2 mcropl Ø240 rmt con tubo Ø193.7 12.5 L=15.00m mcropl Ø240 rmt con tubo Ø193.7 12.5 L=15.00m

Dettagli

ALLEGATO 1: SCHEDE 91 E 111 DELLA RETE ECOLOGICA REGIONALE

ALLEGATO 1: SCHEDE 91 E 111 DELLA RETE ECOLOGICA REGIONALE LLGT 1: SCHD 91 111 DLL T CLGC GNL 148 149 150 151 152 153 154 155 SCHD DGL MBT D TSFMZN LLGT 2 MBT D TSFMZN SDNZL - SCHD D VLUTZN CMPNNT STUZN TTUL FFTT TTS CMPNSZN & MTGZN MNTGG Vicinanza di un allevamento,

Dettagli

CONDIZIONI DI SERVIZIO (validità da 01/03/2010)

CONDIZIONI DI SERVIZIO (validità da 01/03/2010) TBELL PREZZI DEGLI INTERVENTI PER PROVINCI (escluso pezzi di ricambio) G comune/provincia 290,00 Comprende trasferta e 1 ora lavoro. Ore seguenti vedi tab. TRIFFE pag.5 L comune/provincia SI Trasferta

Dettagli

GLI I M PIANTI SONO LA SOLUZIONE!

GLI I M PIANTI SONO LA SOLUZIONE! QUALI SONO I VANTAGGI DI UN IMPIANTO DENTALE? TESTIMONIANZE Mglra dl cfrt dlla qutà d vta Dnqu Mastcazn ffic, 4 8 n UNO O PIU DENTI MANCANTI? prvav dlrs dd a dvat a fr r l lt l ld «Il st acvl cn l ca udn.

Dettagli

TIPO VEICOLO TARGA HP/Q/Posti Aliment KW Data Immatr. INC. FURTO VALORE TARIFFA B/M

TIPO VEICOLO TARGA HP/Q/Posti Aliment KW Data Immatr. INC. FURTO VALORE TARIFFA B/M AUTOCARRO FIAT COMASCO 200B1-900T RE 308383 15 Q.li BENZINA 35 CV 1978 FISSA AUTOCARRO IVECO AY 228 BR 35 Q.li Rimorch. 28 Q.li DIESEL 76 24/09/1998 FISSA AUTOCARRO IVECO AY 229 BR 35 Q.li Rimorch. 28

Dettagli

$ % Coordinamento del Servizio Produzioni Vegetali della Provincia di Cremona:

$ % Coordinamento del Servizio Produzioni Vegetali della Provincia di Cremona: ! "! $ % ##! Coordinamento del Servizio Produzioni Vegetali della Provincia di Cremona: & &## '! # $ ( " $!! (! # ) * +,&(-.-&/00&1.(&2-3&"4-536# 2&7 "!8* 6 5 # *(!! /! 1 5 " $ 6 '-3&" ( ## #!5!5!# *(

Dettagli

Messa a punto avanzata più semplice utilizzando Funzione Load Observer

Messa a punto avanzata più semplice utilizzando Funzione Load Observer Mea a punto avanzata più emplice utilizzando Funzione Load Oberver EMEA Speed & Poition CE Team AUL 34 Copyright 0 Rockwell Automation, Inc. All right reerved. Co è l inerzia? Tutti comprendiamo il concetto

Dettagli

Il settore energie all'esposizione internazionale mce di Milano

Il settore energie all'esposizione internazionale mce di Milano N. 1/l 2014 - A 35 S. bb. t. 20/ t. 2 L 662/96 - T P D. Pt P ll Ittt Sl Mf ll A. Exll/ D. Rbl: Mhl Pjtt Atzz. Tbl P 629 l 31.03.1979 BOSCO l t l l t t t: l bb l f bb, tt f l t tt P ù ltà, q lt Qt t! t

Dettagli

a r m a & S E C N O L O G I E V I L U P P O

a r m a & S E C N O L O G I E V I L U P P O a r et m a C L G & V L U CH M rtema è nata nel 1990 per offrire consulenza, assistenza tecnica hardware e software, corsi di formazione e supporto a tutti coloro che utilizzano strumenti informatici in

Dettagli

ELENCO RIEPILOGATIVO DELLE CESSIONI INTRACOMUNITARIE DI BENI E DEI SERVIZI RESI

ELENCO RIEPILOGATIVO DELLE CESSIONI INTRACOMUNITARIE DI BENI E DEI SERVIZI RESI LNC LATV DLL CSSN NTACMUNTA D BN D SVZ S Mod. NTA-1 DCTA LNC D D FMNT MS ANN 20 TMST ANN 20 L NFMAZN DLL SZN 1 e/o 3 SN DA FS A (Barrare la casella): SL 1 MS DL TMST 1 2 MS DL TMST 3 TMST CMLT NUM D FMNT

Dettagli

LISTA STOCK - KM ZERO - USATO IN CASA

LISTA STOCK - KM ZERO - USATO IN CASA WWW.AUTOGHINZANI.IT E-MAIL : LANCIA@AUTOGHINZANI.IT CALUSCO D'ADDA (BG) VIA G. MARCONI n 1340 TEL 035/791220 ALFA ROMEO MITO 1 MITO 1.3 MJET 85CV UPLOAD 1300 DS feb-13 EP 380 YZ 2470 NERO ETNA Clima radio

Dettagli

GENERALITÀ. Unità: Canali di comunicazione:

GENERALITÀ. Unità: Canali di comunicazione: GENERALITÀ L'apparecchiatura CON232E è una unità a microprocessore equipaggiata di un canale ethernet e due canali seriali rs232c. Il dispositivo trasmette i dati ricevuti dal canale Ethernet con protocollo

Dettagli

s a del Parco su a e s iu o o r ! m The evergreen tale g x g a s k c c x o c a e u c a a m u a f o o h o p x o ! o u x u o a a h u m e o g v u d a m m

s a del Parco su a e s iu o o r ! m The evergreen tale g x g a s k c c x o c a e u c a a m u a f o o h o p x o ! o u x u o a a h u m e o g v u d a m m k k p p f p k c b l ; n n! : c n?? c c c c y y??! c : : d k p v v d z v c c v v c v p p? c d d! c n?! k n! c? c c? y n l f d v? l z k c k! k p c l : c? n y l f k c p v! k n c d z p f! d d c c? k c p! k

Dettagli

IL QUADRO DI RIFERIMENTO NORMATIVO LA DIRETTIVA COMUNITARIA 2002/96

IL QUADRO DI RIFERIMENTO NORMATIVO LA DIRETTIVA COMUNITARIA 2002/96 QUDR D RFRMN NRMV DRV MUNR 2002/96 MB D PPZN R D U G 1, PURH NN R D PR D R P D PPRHUR H NN RNRN N UDD GR. U NH PPRHUR NN U D URZZ, RM, MR B DN FN PFMN MR. FZN 10 GR (NN D PRD) 1. GRND RDM 2. P RDM 3. PPRHUR

Dettagli

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA ANUGA COLONIA 05-09 OTTOBRE 2013 Ragione Sociale Inviare a : all'attenzione di : Padiglione Koelnmesse Srl Giulia Falchetti/Alessandra Cola Viale Sarca 336 F tel. 02/86961336 Stand 20126 Milano fax 02/89095134

Dettagli

Associazione Deruta Nuova sede Deruta. Associazione Cidis sede di Deruta 250,00 mensili dal 01/04/2013 al 31.12.2013

Associazione Deruta Nuova sede Deruta. Associazione Cidis sede di Deruta 250,00 mensili dal 01/04/2013 al 31.12.2013 Numero Progressivo Titolo base attribuzione ( vedi nota in calce) Oggetto Beneficiario Importo vantaggio economico Responsabile del procedimento 1 G.M. 7/13 Concessione uso gratuito locale Casa della Associazione

Dettagli

Come Vendere AdWords. Programma Agenzie QUalificate AdWords

Come Vendere AdWords. Programma Agenzie QUalificate AdWords Cm Vndr Prgrmm Agnz QUlfct 1 Pt frz PERTINENZA PERTINENZA Rggg Rggg clt clt nl nl mmnt mmnt tt tt mstr mstr gl gl nnc nnc ptnzl ptnzl clt clt mntr mntr stnn stnn ttvmnt ttvmnt crcnd crcnd 'ttvtà 'ttvtà

Dettagli

Definiamo Entalpia la funzione: DH = DU + PDV. Variando lo stato del sistema possiamo misurare la variazione di entalpia: DU = Q - PDV.

Definiamo Entalpia la funzione: DH = DU + PDV. Variando lo stato del sistema possiamo misurare la variazione di entalpia: DU = Q - PDV. Problemi Una mole di molecole di gas ideale a 292 K e 3 atm si espandono da 8 a 20 L e a una pressione finale di 1,20 atm seguendo 2 percorsi differenti. Il percorso A è un espansione isotermica e reversibile;

Dettagli

OUR OFFICE PROFESSIONAL PARTNER VERSIONE NOVEMBRE 2012 LISTINO AL PUBBLICO

OUR OFFICE PROFESSIONAL PARTNER VERSIONE NOVEMBRE 2012 LISTINO AL PUBBLICO OUR OFFICE PROFESSIONAL PARTNER VERSIONE NOVEMBRE 2012 LISTINO AL PUBBLICO STAMPANTI B/N-COLORE MULTIFUNZIONE A4 B/W-COLORE NOVITA Nuova serie modelli di Stampanti Laser B/W da media alta produzione, Formato

Dettagli

Listino Epiphan - Febbraio 2015 SOMMARIO

Listino Epiphan - Febbraio 2015 SOMMARIO SOMMARIO Acquisizione Video... pag. 2 Acquisizione Video - Accessori... pag. 3 Streaming e Registrazione audio/video - Sistemi portatili... pag. 4 Streaming e Registrazione audio/video - Sistemi serie

Dettagli

+, - -. / / 3 4 -, 5,3 6 + 3 "- 1. 7 $7. 8.4 0 0 9 4 0 4. 07 4

+, - -. / / 3 4 -, 5,3 6 + 3 - 1. 7 $7. 8.4 0 0 9 4 0 4. 07 4 "#$%&'(")&* "# +, - -. / 0 121 / 0 0- / 3 4 -, 5,3 6 + 3 "- 1. 7 $7. 8.4 0 0 9 4 0 4. 07 4 www.sulpalco.it redazione@sulpalco.it 2 " "# $ %& " ' () " "* ""++,, "-./01 www.sulpalco.it redazione@sulpalco.it

Dettagli

MODULATORE AUDIO E SOMMATORE VIDEO B.B.EDS1

MODULATORE AUDIO E SOMMATORE VIDEO B.B.EDS1 IW3 EDS Giorgio De Paoli MODULATORE AUDIO E SOMMATORE VIDEO B.B.EDS1 Per la trasmissione di segnali televisivi modulati in FM (tecnica utilizzata in "ATV".) si impiega un oscillatore Vco o Dro,che genera

Dettagli

Compito d esame di CHIMICA-FISICA. Appello del 25/3/2004

Compito d esame di CHIMICA-FISICA. Appello del 25/3/2004 Compito d esame di CHIMICA-FISICA. Appello del 25/3/2004 Un campione di 0.85 moli di un gas ideale, inizialmente alla pressione di 15.0 atm e a 300 K, si espande isotermicamente finchè la pressione finale

Dettagli

REQUISITI DI SICUREZZA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI R. Paciucci E. Ragno Servizio sicurezza e protezione - CNR

REQUISITI DI SICUREZZA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI R. Paciucci E. Ragno Servizio sicurezza e protezione - CNR REQUISITI DI SICUREZZA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI R. P E. R Svz szz pz - CNR L f sh s s mp pph ; p è pps pm pssbà p sss è ss vs, s s mp mq sz, ; s (, svh.) pss ss s z. I sh ss s spsv è sfvm fz m pph s p:

Dettagli

La legge ambientale in Etiopia: profili di diritto comparato

La legge ambientale in Etiopia: profili di diritto comparato UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VENEZIA Corso di Laurea magistrale ex D.M. 270/2004) in Economia dell'ambiente e della Regolazione Tesi di Laurea La legge ambientale in Etiopia: profili di diritto comparato

Dettagli

COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA

COMUNE DI ANZOLA DELL'EMILIA MUN D NZL DLL'ML VN D BLGN DTMNZN : TN 646 NNULLMNT DTMNZN N. 617 DL 20.12.2013 N. rogr. D UNZN D DN LL NVNZN N NG LTT 11. Data 31/12/2013 opertura Finanziaria Titolo lasse ottoclasse 4 9 3 DTMNZN N. 646

Dettagli

Studio relativo all applicazione della tariffa pro capite del servizio idrico integrato

Studio relativo all applicazione della tariffa pro capite del servizio idrico integrato Studio relativo all applicazione della tariffa pro capite del servizio idrico integrato Gennaio 2012 ! " # $ % '% ( %) * + %, -. # % /%0 % +% % %) % ...5...6...8 112'+$%.''/$-2%...8 132'+$%.'$+.2%...10

Dettagli

" # "$$%! & # ' ( ' ) #! ' % ' # *! * & & & # & ,-! . / # # "$$0!

 # $$%! & # ' ( ' ) #! ' % ' # *! * & & & # & ,-! . / # # $$0! ! " # o! " o! o! o o!# $ o! # & o o!# ( 1 Testi elaborati sulla base dei contributi trasmessi dalle amministrazioni dello Stato interessate. 2 Testi elaborati sulla base dei contributi trasmessi dalle

Dettagli

i prodotti grena sono degli alimenti biostimolanti biologici proteici organici

i prodotti grena sono degli alimenti biostimolanti biologici proteici organici pd s dl lm bsml bl p sp p l T, Qulà p l V IC ZTT FLuId C MMI ICH L s dl l l pd GRENA, su CNsENI IN AGRIClURA bilgica msu p sz. IDROGRENA è u m I s m flud bs s d plmm dl p h l p d d z fsml, fu, u l lu p

Dettagli

BLOCCO DI COGENERAZIONE BHKW MONITOR PER GAS GDR 1404

BLOCCO DI COGENERAZIONE BHKW MONITOR PER GAS GDR 1404 BLOCCO DI COGENERAZIONE BHKW MONITOR PER GAS GDR 1404 con Ethernet/IP, Bluetooth, PROFIBUS-DP, Modbus-RTU, Modbus-TCP La serie GDR 1404 (misuratore flusso di gas) si contraddistingue per il calcolo diretto

Dettagli

CALCOLO DELL'ENERGIA INTERNA

CALCOLO DELL'ENERGIA INTERNA CALCOLO DELL'ENERGIA INTERNA Enrico Valenti Matricola 145442 29 novembre ore 10,30-12,30 ( trasformazione a temperatura costante ) U 0 = 0 J energia ( J ) p 0 = 1 bar pressione ( Pa ) T 0 = 273 K temperatura

Dettagli

CORSO PBLS ESECUTORI MODALITA DI TRASFORMAZIONE PUNTI TOTALI / PERCENTUALE TOTALE. 1 Soccorritore TAB 2

CORSO PBLS ESECUTORI MODALITA DI TRASFORMAZIONE PUNTI TOTALI / PERCENTUALE TOTALE. 1 Soccorritore TAB 2 , Esu - HEDA DI VAUTAZIONE RATIA 1 OORRITORE (Mx 34 pun) OGNOME NOME... DATA... AAGGI UNTI Vlu l sh mbnl 0 2 Rlv l s nsnz (hm l pzn l v - sml ls). -1 3 Ul p l u 0 2 szn mn l pzn 0 2 Insu mn l pvà ll v

Dettagli

Guida alla scelta e Catalogo SPD

Guida alla scelta e Catalogo SPD 110 Guida alla scelta e Catalogo SPD Sommario Acti 9 Sistema apparecchi modulari 3 Protezione Panoramica limitatori di sovratensione iprf1 12.5r, PRF1 Master, PRD1 25r, PRD1 Master iprd* iquick PRD iquick

Dettagli

appendice A specifiche tecniche SPECIFICHE TECNICHE

appendice A specifiche tecniche SPECIFICHE TECNICHE A P P E N D I C E A SPECIFICHE TECNICHE A - 1 Processore Core Logic Processore e Core Logic Intel P4 (Prescott) 2.8 ~ 3.6 GHz, FC-mPGA4 Type, 1 MB L2, con tecnologia Hyper Threading Mobile Intel P4 (Prescott)

Dettagli

CATALOGO PRODOTTI NOVEMBRE 2010

CATALOGO PRODOTTI NOVEMBRE 2010 TLOGO PODOTT NOVMB 2010 LNO BNH PGN T D FMNTO 1 TGN BNL (GUPPO BNP PB) 2 BN G P ( D PMO D GNOV MP) 3 BN M ( D PMO D MN P) 4 BN D BOLOGN 5 BN D PNZ OT' OOPTV P ZON 6 BN D P (GUPPO UNBN) 7 BN MLVNT 8 BN

Dettagli

Listino Epiphan - Aprile 2015

Listino Epiphan - Aprile 2015 Acquisizione Video... pag. 2 Acquisizione Video - Accessori... pag. 3 Streaming e Registrazione audio/video - Sistemi portatili... pag. 3 Streaming e Registrazione audio/video - Sistemi serie Pro... pag.

Dettagli

!"#$%&'(&)(*+$(,(-&'%../01("1%&%*#"2%-& 34564578&94::8&!;<64&=>#(?-&3%,("1%@& AA&+%$$%?B#%&ACDD&=E@&

!#$%&'(&)(*+$(,(-&'%../01(1%&%*#2%-& 34564578&94::8&!;<64&=>#(?-&3%,(1%@& AA&+%$$%?B#%&ACDD&=E@& !"#$%&'(&)(*+$(,(-&'%../01("1%&%*#"2%-& 34564578&94::8&!;#(?-&3%,("1%@& AA&+%$$%?B#%&ACDD&=E@& FG-#HI(&J&>*BB.(H($K&+*&L1$%#1%$&-&2-#$(#%&'-&2-#".%&HI(-M%&=NO%PQ"#'&-'M%#$(+(1RS@&J&3%.%,("1%T&'-&

Dettagli

Raspberry Pi: Hardware Programming. Rossi Pietro Alberto

Raspberry Pi: Hardware Programming. Rossi Pietro Alberto Rossi Pietro Alberto Agenda Introduzione Hardware Software Programmazione, primi passi Protocolli di comunicazione Programmazione Conclusioni Introduzione Il Raspberry Pi è una scheda elettronica impementante

Dettagli

Trasformata di Laplace ESEMPI DI MODELLIZZAZIONE

Trasformata di Laplace ESEMPI DI MODELLIZZAZIONE Traformata di Laplace ESEMPI DI MODELLIZZAZIONE Introduzione La traformata di Laplace i utilizza nel momento in cui è tata individuata la funzione di traferimento La F.d.T è una equazione differenziale

Dettagli

MANUALE D USO ZED PROG

MANUALE D USO ZED PROG MANUALED USOZEDPROG ULTIMOAGGIORNAMENTOAPRILE2010 SOMMARIO 1.CaratteristicheedHardware Pagina2 2.Utilizzo Pagina4 3.AggiornamentoZedProg Pagina6 4.LetturaesalvataggiofilesEEPROMsulPCutilizzandoZedProgePCSoftware

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI per il servizio di fornitura e gestione degli pneumatici a costo chilometrico

CAPITOLATO D ONERI per il servizio di fornitura e gestione degli pneumatici a costo chilometrico G 6/2012 CIG 381687373C ALLEGATO A CAPITOLATO D ONERI v f h ARST SA Sà S U S V Zb 54 09129 C PI/CF CCIAA C 00145190922 A 1 - O 11 - I C h ff v f v v, b ARST v, S T Abh C, G, L Tì, O, N M, Ob, S Ah, I Cb

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA VISION 2000

INTRODUZIONE ALLA VISION 2000 NTDUZN N 2000 1 NTDUZN NMT UN N 9001 : 2000 N 2000 Total Pages 37 Proprietà Novatica. ietata la riproduzione anche parziale. 2 9000 1987 - PM DZN 1994 - ND DZN 2000 - TZ DZN un requisito dell che le norme

Dettagli

Fig. 4.1 - Struttura elementare del motore in corrente continua

Fig. 4.1 - Struttura elementare del motore in corrente continua 4 MACCHINA IN CORRENTE CONTINUA 4.1 Suu schm lmn P compn l pncpo funzonmno ll mcchn n con connu (m.c.c.) fccmo fmno ll suu lmn nc n Fg. 4.1. 1 A φ 2 B Fg. 4.1 - Suu lmn l moo n con connu Fg. 4.2 - Pcoso

Dettagli

ALLEGATO 1 al Capitolato

ALLEGATO 1 al Capitolato Scheda tecnica modello s1 Stampante laser ALLEGATO 1 al Capitolato >=25 pm >=512 Mb 2 da 250 fogli ciascuno+ bypass (almeno da 100 fogli) max A4 Protocolli di rete supportati TCP/IP (ipv4,ipv6) Capacità

Dettagli

!"#$%"&&'("$)"##*"!"(+,-$"$)"##*"),#,.,-/$01"$$"%2#,0-!'$$#*-&&,3,&-* 0'!$4!$&"0!,0'/$'$0'!$4!$+(422'$),$&"0!,0,$-5,#,&-&,/$,!$$'(+-!

!#$%&&'($)##*!(+,-$$)##*),#,.,-/$01$$%2#,0-!'$$#*-&&,3,&-* 0'!$4!$&0!,0'/$'$0'!$4!$+(422'$),$&0!,0,$-5,#,&-&,/$,!$$'(+-! "#$%&'&()&*+,-.-./.*0)1'&2*&)1,3&)1,*.#)1'%4,()-&.%(.1(& 5060789-.')1.**,'./%(,/.*:;/&#.4? 0)1'&/.-,()#@.*A.4,1,3&)1./.*+-.'.1(./.#-.().AB%13&)1,*.,**,+&.1,,((%,3&)1./.**,/&-.((&C,;==;DE:D0F9./&1+,-(&#)*,-.

Dettagli

Scienze e tecniche turismo cult_712

Scienze e tecniche turismo cult_712 Scz cch usm cu_712 SUA - QUADRO C3 OPINIONI ENTI E IMPRESE CON ACCORDI DI STAGE/TIROCINIO CURRICULARE O EXTRA CURRICULARE SULLA PREPARAZIONE DEGLI STUDENTI Rsua da cgz 'p dg d mps c accd d c cucua xacucua

Dettagli

Osservatorio Nazionale. Le prestazioni EBITEMP per i lavoratori in somministrazione nel 2009

Osservatorio Nazionale. Le prestazioni EBITEMP per i lavoratori in somministrazione nel 2009 Le prestazioni EBITEMP per i lavoratori in somministrazione nel 2009 Marzo 2010 Le prestazioni EBITEMP per i lavoratori in somministrazione nel 2009 I prestiti personali Le prestazioni in caso di infortunio

Dettagli