Acquisizione dati dal sensore SHT71 e trasmissione in rete in Real-Time

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Acquisizione dati dal sensore SHT71 e trasmissione in rete in Real-Time"

Transcript

1 I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) Ann 2012/2013 Acqzn d dl n HT71 mn n n Rl-Tm A : V H T : P. Cmn (-ml I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 1

2 Indzn HT71 HT71, ppnn ll ml d n HT7x, è n n d mp mdà lv. Il n n pù lmn ch pcn nl n m dl à clb. Un nc n d cpcà è p m l mdà lv mn l mp è m d n n bnd-p. Enmb n ccpp cn d n cnv nlc dl d n cc d ncc l. Cò cnn d v n l d qlà, n p vlc dl d d v n nnblà db n. Q dpv, cm n cmpnn dll ml HT7x, è clb cn n dmn pcn d mdà. Tl ccn n mmzz n n mm OPT n p clb nnmn l nl dl n. L ncc l I2C l l d nn nn mplcn l m n. L pccl dmnn l b cnm nn dl HT71 n cl pmn p n p d pplczn. D n ndc l cch dl n : D cm pò vd d c p dl dh, l n lv n cndzn ml n n n d mdà cmp [ ] RH% cn n llnz dl ±1 RH%, mn l n d mp lv n n n cmp [ 0-40 ] C cn n llnz d cc ±1 C. P n m cn l n bn lzz l ncc l I2C. I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 2

3 Indzn l pcll d mn l I2C L I2C, cnm d In Ind Cc, è n m d cmnczn l bl lzz cc n vlpp dll Phlp mcndc, NXP. E è c d 2 ln bdznl, dnmn DA (d) d CL (clck). Tl ln dvn cll p cnn ll lmnzn m d d pll-p ch vnn p mp vl d nn ll ln. L I2C è n mn l b qnz d mn dn l ql n nv d ch l clck dll mn : cò pm d m d l n bnd b,nz lcn mdlzn; nn v lm mnm d qnz; pché l l l b è n nzn dl vl dll ln dl clck (CL) l ln d (DA). In n n mn I2C è cì c: Inz d n m, ch mpn l b n qnz d, l ln DA vn z b dl m mn l clck CL è lvll lc l, qnd CL è b, l cmb dl pm by d m, n b m ll ln DA è bl qnd CL è lvll lc l Dp l by m l dpv lv pò nv n b d cknwld p nm l m ch l l è nd bn n P mn l cmnczn cn l lv, l m nv n qnz d p In n p n mn I2C l m nv: n qnz d l ndzz dll pc cn c cmnc l cmnd m d nv l dpv n qnz d p I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 3

4 L'ncc I2C dl n HT71 Incc l dl HT71 è cmp d 4 pn ch n: CK, l clck l VDD, nn d lmnzn ND, cpnd ll 0V DATA, b d l bdznl L nn d lmnzn dl n HT71 dv cmp n n n d V, ccmnd è n nn d 3.3V. L'ncc l dl n è mzz lmn p l l nn pò ndzz d n clc pcll I2C; cmnq l n pò cnn d n b I2C nz n cn l pch, pché l mccnll pp dn pcll. In è pbl v l cc pc d pplczn ch ncld nch n d pllp l nn d lmnzn VDD l DATA p v cnl d nl l mccnll l n. Pm ll cch dl nl n n d n c ll mpzzzn dl n I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 4

5 Cm n n bll l mp mnm d clck d mn Tck ch l n è n d d lb nn pò pù pccl d 100n. Dp l ccnn l n nc d 11m p l lp. Nn cmnd dv nv pm d ql mp. P nzlzz l mn bn nv l qnz d : cn n n lvll lc b d DATA mn CK è l, d n mpl b l CK; DATA p n l mn CK è nc l. (vd l d ) Dp l qnz d nvn cmnd p cmnc cn l n, d è p l bll d cmnd. L qnz d cmnd è cmp d 3 b (l 000 è pp ) d 5 b d cmnd. Dp l by d cmnd l m dv p b l ln D ( b ACK ) dp l n d dc dll 8 clck CK. I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 5

6 D mm n mp cmpl dll'cqzn dl'mdà ( p l dh ) : Dp l'nv dll qnz d, l m nv l qnz d cmnd ch, nl c dl'mdà cpnd " ", dv "000" cpnd ll'ndzz mn "00101" ppn l cmnd p chd l m dll'mdà. D dl l lzn dll mp è d 14b mn qll dll'mdà è d 12b. Dp l'nv dll qnz d cmnd l m mn l ln DATA l l ln CK b, n d p dl n. Dp v l m ( n n 80m p n cdc 12b ) l n mpn l ln DATA b ( v l nz d pll-p ) : nz qnd m l vl dll m l m n dn dccn, cè dl b pù ncv l mn ncv. Nl c n c l cdc 12b, cm nl c dll'mdà, vnn n q b "0" p cmpl l by d m (vd "Idl B" F 12 ) P cnv l nl n c l n n n nl cpndn l vl c, bn cmpn l cch dl n dll'mdà dll mp. P cmpn l nn-lnà dl n d mdà lzz l ml: dv C1,C2,C3 n cn n nzn dll lzn dll m ( 12 8 b ) L cc dl bnd-p PTAT ( Ppnl T Abl Tmp ) è ln d bbc. I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 6

7 Bn cnv l nl n c l d nl vl c d mp: VDD, ppn l p d lmnzn pplc l n d1, d2 n cn dvn cl cnd dl'lmnzn VDD. E pbl cl n cnvn n cl Cl ( C ) n cl Fhnh ( F ); d2 n n cn dll lzn dll cnvn [ b ] Indzn Rpby P ( RP ) P p pl l n n lzzm l chd Rpby P (RP). Il Rpby P (RP) è n nl-bd cmp vlpp n Inhl dll Rpby P Fndn; z ll m pzn mplc mdlà d lzz è pbl lzz pcmn m d cnll d v n. Dvmn d n'ch d n mplc mccnll, RP mn l nn l chp Bdcm BCM2835, n n m n cmp d n pc ARM1176JZ-F cn n qnz d lv d 700 MHz, l ql pò ncc dmn cn n d mdl à pn ll chd. RP è cmp d v mdl: PIO, n nc pn cnll v w pmn ll chd d ncc cn cc lc n I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 7

8 Pc nn LAN ( RJ-45 ETHERNET ), p l cnnn d nn L d chd, dv è n n chd d mm D cnn l m pv Pc Vd RCA / HDMI, dv è pbl vn l mnl dl m Almnzn mnub ( 5V - 1A ), p lmn l chd L ndzn Rpby P Fndn h l p dll chd Opn-c : cò cnn d v dpzn n v và d w v l lb d l'pp d mdch d p d l pmm ndpndn. L chd è p p p m b knl lnx. T l v dbzn lnx bbm cl Rpbn, b Dbn lnx l ql m dpzn à l nn ml l cmpl à pnll, ql C, C++, Pyhn, Jv. P l mn l chd l n bbm dc d cv l pcll I2C n C, pché pmv d n ml pzn p d l ln d pmmzn d l lvll. P cò bbm lzz 2 p dll PIO dl RP p lzz l ln DATA CL. Pm d cò bbm cmpl l lb dl pc dll chd "bcm2835.h" c n C, l ql pm d l p PIO ch dvà ncl nl pmm. E è dpnbl l lnk : hp://www.pyc.cm/mkm/bcm2835/ndx.hml L lb pò clmn nll lncnd n cmnd: zxv bcm xx..z cd bcm xx./cn mk d mk chck d mk nll P cmpl l pmm lzzm l cmpl CC, ch cmpl n n C n bl Lnx cn l n cmnd cc l.c l bcm2835 Il pm mn ppn l pc dl n d cmpl L mn ndc l cmpl d p l pmm nll dcy n, L mn l ndc l lb ch bn pcc p cmpl l pmm, nl n c dbbm pcc l mnm dl chp bcm2835 I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 8

9 Il pcll I2C Rpby P T v mdl dll lb dcvm qll ndmnl p lzz l PIO: bcm2835_p_l( PIN, BCM2835_PIO_FEL_OUTP) mp PIN cm cm c bcm2835_p_w(pin, LOW) mp PIN lvll lc b bcm2835_p_w(pin, HIH) mp PIN lvll lc l bcm2835_p_l(pin, BCM2835_PIO_FEL_INPT) mp PIN cm n bcm2835_p_lv(pin) c l vl lc dl PIN p cm n Nl pmm lzz bbm pm dn l dnzn mdl nc p l pcll I2C, ql pmn l pmm d mlpm, m p ld mplc d cp. Abbm dn l n dnzn: ch DATA_BIT : è n vbl lcl, ndc l'ndzz dll ln DATA ch CLOCK_BIT : nch' vbl lcl, ndc l'ndzz dll ln CLOCK #dn DATA_IN : mp l ln DATA cm n #dn DATA_OUT : mp l ln DATA cm c #dn DATA_LOW: mp l ln DATA lvll lc b #dn DATA_HIH : mp l ln DATA lvll lc l #dn DATA_READ : mp l ln DATA cm n #dn CLOCK_OUT : mp l ln CLOCK cm c #dn CLOCK_LOW : mp l ln CLOCK b #dn CLOCK_HIH : mp l ln CLOCK l Abbm dn n mdl: I2C_n(ch d,ch cl) : l ql pm d nzlzz l p PIO d lzz p l mn, mpnd l ln DATA CLOCK c vd I2C_n(ch d,ch cl) DATA_BIT = d; CLOCK_BIT = cl; nd(vd) : nv l qnz d c vd nd(vd) // CL b DATA l CLOCK_OUT; DATA_OUT; DATA_HIH; I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 9

10 CLOCK_HIH; DATA_LOW; CLOCK_LOW; //INTERVALLO DI TART LETTO DAL ENORE CLOCK_HIH; DATA_HIH; CLOCK_LOW; DATA_LOW; ndr(vd) : nv l qnz d c vd ndr (vd) //nzlzz p CLOCK_OUT; DATA_OUT; n k; DATA_HIH; (k = 0; k < 12; k++) CLOCK_HIH; // BLOCCO DI RITARDO : RAPPREENTA IL MANTENIMENTO ALTO DEL CLOCK CLOCK_LOW; I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 10

11 ndby(nnd ch by) : nv l by p cm mn d p ch. Q md h p mn l vbl by d p ch, ch cpnd l by d nv l b I2C; P cò p l cnn n n vbl mpn mpby, nch d p ch Avv n ccl nll vbl k, d p n, l c vl nzl è p 0x80, 128; l cndzn nchè l ccl p è ch k m d 0 l ncmn è p k/2; Cò nc ch l ccl vn p n nm d vl p d n: k = 0x80 = 128 = 2 n -> n = 8 ch è p 8. Q vbl và lzz p mch l b dl by d nv l b, pnd dl p ncv l mn ncv : l b è p d 1 m lvll lc l l ln DATA n l m lvll b. In l pmm p lvll l l clck p n nvll d mp p l mp d clck p p n b. Dp ch l pzn p 8 vl, l pmm nv n lm b d clck p l ln DATA cm n. c n ndby(nnd ch by) nnd ch mpby; n k; //INIZIALIZZA PORTE DATA E CLOCK COME UCITE CLOCK_OUT; DATA_OUT; mpby = by; (k = 0x80; k > 0; k /= 2) (mpby & k) DATA_HIH; l DATA_LOW; CLOCK_HIH; //INTERVALLO DI LETTURA DEL ENORE (DA CALIBRARE) CLOCK_LOW; DATA_IN; CLOCK_HIH; CLOCK_LOW; n 1; I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 11

12 nnd ch RdBy(n whck) : c l by l b dl n, l'mn è p d 1 nv l b d Acknwld p 0 nn nv l b d Acknwld Q md è ml ml qll dl ndby() : lzz l n ccl cn l vbl k, lmn ch l b nlzz l b è l n n b ll vbl mpn mpby, nd n mplc OR cn l mch (pch m vl p d 1 p mch l b! ) c nnd ch RdBy(n whck) nnd ch mpby; n k; //INIZIALIZZA PORTE DATA_IN; CLOCK_OUT; mpby = 0; (k = 0x80; k > 0; k /= 2) CLOCK_HIH; (DATA_READ) mpby = k; CLOCK_LOW; (whck) // Acknwld dl by DATA_OUT; DATA_LOW; CLOCK_HIH; CLOCK_LOW; DATA_IN; l // nz cknwld DATA_OUT; DATA_HIH; CLOCK_HIH; CLOCK_LOW; DATA_IN; n mpby; n RdTmp(vd) : lzz mdl dc n pcdnz vv n mn p m l mp n l vl d mp ENZA COMPENAZIONE c n RdTmp(vd) nnd ch Lb, Mb, Chk; // INVIA LO TART I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 12

13 nd(); // INVIA COMANDO : E LA TX NON é ANDATA A BUONFINE, RITORNA (! ndby(cmd_temp)) n 0; // APETTA FINTANTO CHE IL DATA IA A LIVELLO ALTO // - l n è n p p l'cqzn dll mp // n n l'pzn chd cc 80m p l cdc 12b // - Dp l cmplmn dll m l n mpn l ln DATA lvll b whl (DATA_READ); Mb = RdBy(1); Lb = RdBy(1); Chk = RdBy(0); //CRC-8 CHECKUM n (Mb << 8) + Lb; n RdHmdy(vd) : cm RdTmp() vv n mn p m l'mdà ENZA COMPENAZIONE c n RdHmdy(vd) nnd ch Lb, Mb, Chk; nd(); (! ndby(cmd_hum)) n 0; whl (DATA_READ) ; Mb = RdBy(1); Lb = RdBy(1); Chk = RdBy(0); //CRC-8 CHECKUM n (Mb << 8) + Lb ; Ulzznd mdl dn p è pbl lzz l mn d dc: n mn(n c, ch ** v) //INIZIALIZZA LIBRERIA PROCEORE RAPBERRY PI bcm2835_n(); //POWER ON : RPI_PIO_P1_16 :::: dp 11m l n v n lp md bcm2835_p_l(rpi_pio_p1_16, BCM2835_PIO_FEL_OUTP);bcm2835_p_w(RPI_PIO_P1_16, HIH); dlymccnd(15000); n,h; //vbl mpn : mp, mdà I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 13

14 l RH, TC; // UMIDITà RELATIVA & TEMPERATURA IN CENTIRADI //INIZIALIZZA DATA E CL DELLA I2C I2C_n( RPI_PIO_P1_12, RPI_PIO_P1_18 ); //LEI I VALORI DEL'UMIDITà E TEMPERATURA h = RdHmdy(); = RdTmp(); //CONVERIONE DEL ENALE IN UCITA RH = ( * h) + ( E-6 * h * h); TC = (0.01 * ); //TAMPA A VIDEO IL RIULTATO pn ("%.2&%.2", RH, TC); bcm2835_cl(); Il mdl bcm2835_n() nzlzz l lb dl pc dll chd v chm ll'nz dl mn; mpm l p 16 dll PIO l p lmn l n n; cn l nzn dlymccnd(15000) pm 15 mllcnd nchè l n p n mdlà lp-md, cè p qnd pn cv cmnd; nzlzzm h cm vbl mpn p cnn l dll m dl n dnm RH TC pvmn cm vl d mdà mp nl; cn l md I2C_n( RPI_PIO_P1_12, RPI_PIO_P1_18 ) dnm DATA CLOCK pvmn cn pn 12 18; Em l l dl n v mdl RdHmdy() RdTmp() ch nn vl ll vbl h ; Clclm l vl l dll ndzz c cn l ml d cnvn dn dl dh: mpm l mnl l dll'mdà dll mp p dl c "&" pchè l'c dvà lb d n l pmm ch à l mn n dl d. I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 14

15 Mm d l chm lc lzz : L mn n : Pyhn, PHP XML P l mn n bbm dc d lzz l mwk Pyhn ch n mdl m dpzn n pn ck ch c nmmn cn pch zn l pcll TCP/IP dll chd. Ulzzm p l mn n v l pcll pplczn HTTP, cnm d HypTx Tn Pcl ppnn l 7 lvll OI, ch è p l mn d n'nmzn l wb b n'ch cln/v dv l cln nv l v n m d ch l v pnd cn n m d p. Il m d ch HTTP è cmp d: R d ch (q ln), dv'è cnn l' dll ch ( URI ) n d p lzz è qll ET p n n cnn d n ch zn hd (nmzn nv), dv è dn l p d cln l v c c nd; l'hd HOT è bbl ndc l'ndzz wb dl v c pdnd l ch Bdy (cp dl m), ppn l p dl m n c n cnn d d m I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 15

16 All md l v pnd l cln nvnd n m d p cnn: R d (-ln) zn hd Bdy (cnn dll p) ppnnd d vl cnll l ndzz ch n mp l, lzzm dl l cln dll chd n pmm ch l m dll ndzz ch ch l nv l v d nvll d mp cmn nll: 1 x = AcqznHT71 y = InvAlv(x) Acqc l m Invl l v, c n p l mn n p l'cqzn y Mm d l pmm mn.py ch à l'cqzn l mn dll'nmzn: # DEFINIZIONE DEI MODULI mp bpc # MODULO PER RICHIAMARE IL PRORAMMA IN C mp y # MODULO ACCEO LIBRERIE DI ITEMA mp m # MODULO LIBRERIA DI TEMPORIZZAZIONE mp n mp llb d = "l#cmpn#c" whl(t): p = bpc.chck_p(["/hm/p/main/h71"], d=bpc.pipe).cmmnc()[0]; #p = "48.07&20.62" pn p b = p.pl('&') c = b[1] h = b[0] # INVIO AL ERVER DELLA MIURA d=[('d', d ),('', c ),('', h )] vl=llb.lncd(d) ph='hp://www.lbpcn.lv./pld.php' l = ph + '?' + vl l = llb.lpn(l) I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 16

17 pn l.d() Abbm dn v mdl c l lb bpc ch pm d chm l pmm c n C ch bbm dn pm p cq l mp l'mdà dl n; L lb llb dnc mdl p l pcll pplczn HTTP dll chd; L lb n pm d lb l n; L vbl d cnn l cdc dll chd; n cdc è nl n md: nzn#n#p vn p n ccl nn [ whl(t) ] nl ql: vn l pmm c n C p l n dl n, pnd l l ll vbl p. l'c dl pmm vn p mp vd cn l'zn pn p. Tl l, ch è n n m nl n md: N_UMIDITA&N_TEMPERATURA,è p dv cnd l c "&" (dn nl pmm n C cm c p) v l'zn b = p.pl('&') ch c ll vbl b l mn d n y cnn l d m. Av l zn h = b[0] c = b[1] pm ll pv vbl l cnn dll'y. Abbm p dn n y mldmnnl d n c vnn dn d d pd l v. dp v cmpl l mzn d d, q vnn pd v l'zn llb.lpn(l) ch n l p dl v ll vbl l, pn p c l mnl. Dl l v à pn n pmm ch là d nv dll chd cln, lvà l m n n dmn mzn nà l cln n m cn c l l dll'pzn. d = cdc-chd = TmpRcv = UmdRcv AnDb(d) pdcrl() L d cv An l db dll chd, dnc dl cdc dll chd pdc l l L m nn lv nl db n n mzn XML p mplcà d lzz; và n mzn dl p n: I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 17

18 C vm d PHP, cnm d Hypx Ppc, ch è n ln d pmmzn np ml ml l C ch lv l lvll pplczn HTTP dll mcchn dl v, c p l pmmzn d pplczn wb. Mm d l pmm pld.php ch à db: <?php // mdl d pld d // A : // Dczn : ncc d pld m cnll/v // mdlà : ET // ncn () ( mpy($_et['']) mpy($_et['']) mpy($_et['d']) ) n ":cmp v"; $mp = $_ET[""]; $mdà = $_ET[""]; $d = $_ET["d"]; //nzn#n#c $dcdd = xpld("#", $d); $nzn = $dcdd[0]; $n = $dcdd[1]; $c = $dcdd[2]; $ph = "d/nn/". $nzn. "/". $n. "/". $c. ".xml"; $xml = nw mplxmlelmn($ph, NULL, TRUE); $dy = d("j F Y, : "); $m = $xml->ddchld('m'); $m->ddchld('mp', $mp); $m->ddchld('md', $mdà); $m->ddchld('', $dy); $xml->xml($ph); n "$d : nv"; # n dcml è 23 ->> nzn%23n%23c I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 18

19 ch ();?> Il pmm nlzz cmp nv, n nll n n n n :cmp v ; Acqc d nv n mdlà ET nll vbl $mp, $mdà, $d; Elb l n d ch cpnd ll dncv và ddv n b l c # ; l cnn à dpnbl nll y $dcdd ; Il pmm pà l db XML dll chd ch v n n pcc ndzz; l ndzz, cnd vl p nll vbl $d,à c c: d/nn/nazione/reione/paee.xml Un vl p l l và n cn l nv m nà ll chd l dncv dll d n m d NAZIONE#REIONE#PAEE : nv Pm ll dczn dll p nl dl p, l n ch pnn vlzz l dll m n mp l, n cmnm bw. Il cln dvà cll d n'l pn PHP ch n md ml d pld.php ccdà l db ch p l l m pdl l cln. Mm l cdc dll pn nd-plln2.php c nv l ch p l m: <?php // mdl d plln d ( cnl jx ) // A : // Dczn : ncc jx plln // mdlà : ET ncn q() $nzn = $n = $p = $_ET["nzn"]; $_ET["n"]; $_ET["p"]; $ph = "d/nn/". $nzn. "/". $n. "/". $p. ".xml"; $xml = nw mplxmlelmn($ph, NULL, TRUE); ////////////////////////////////////////// // INVIAMI L'ULTIMA MIURA!!! /////////////////////////////////////// $ = cn( $xml->m ) - 1; $mp = $xml->m[$]->mp; $md = $xml->m[$]->md; $ = $xml->m[$]->; I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 19

20 $d = "$nzn#$n#$p"; $ = jn_ncd(y("nm"=>$,"d"=>$d,"mp"=>$mp,"md"=>$md,""=>$)); n $; ch q();?> P m n mp l l m c vm dll lb c jqch ch bbm n pn ll mp ml mplc d lzz. E è dpnbl ll ndzz: hp://www.jqch.cm/ pn l pblm d c n vlzzzn nch n mp l. P cò lzzm n cnc chm AJAX, cnm d Aynchn Jvcp nd XML l ql v n pmmzn cln n plln l v d nvll ppmvmn nll, lvnd n ppn lczn d mm d cv. P l ch l v lzzm l lb jqy, d l p pn lb Jvcp. Mm d l cdc dll pn ndx.hml pn ll ndzz ch l clck dl bn vvà l czn dl v : <!DOCTYPE hml PUBLIC "-//W3C//DTD XHTML 1.0 Tnnl//EN" "hp://www.w3./tr/xhml1/dtd/xhml1-nnl.dd"> <hml xmln="hp://www.w3./1999/xhml"> <hd> <l>lv D Exmpl - HTML5 jqy Ch Pln by jqch</l> <!-- > IMPORTA LIBRERIA jqy <! --> <cp c="j/jqy mn.j" yp="x/jvcp"></cp> <!-- > IMPORTA LIBRERIA RAFICO jqch <! --> <lnk l="ylh" yp="x/c" h="c/jqy.jqch.c" /> <lnk l="ylh" yp="x/c" h="c/jqy.jqrnld.c" /> <lnk l="ylh" yp="x/c" h="hm/l-/jqy c" /> <cp c="j/jqy.mwhl.j" yp="x/jvcp"></cp> <cp c="j/jqy.jqch.mn.j" yp="x/jvcp"></cp> <cp c="j/jqy.jqrnld.mn.j" yp="x/jvcp"></cp> <!--[ IE]><cp ln="jvcp" yp="x/jvcp" c="../j/xcnv.j"></cp><![nd]--> <cp ln="jvcp" yp="x/jvcp"> I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 20

21 ////////////////////////// // DEFINIZIONI COTANTI //////////////////// v nzn; v n; v p; v nm; // nm d m nm = -1; ncn (n,, p) nzn = n; n = ; p = p; ////////////// /// MODULI AJAX p l plln dl v ncn pd( ) v p; $.("hp://www.lbpcn.lv./nd-plln2.php", nzn: nzn, n: n, p: p, ncn(p) //p.mp; //p.pn; //p.mdà; //p.nm; //p.d; ( p.nm > nm ) nm = p.nm; = p.mp["0"] * 1; = p.md["0"] * 1; ( >= 20 ) l d_.plc(0, 1); d_.plc(0, 1); ddpn(, ); ddpn(, );, "jn" ); I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 21

22 // APETTA ->> n cm cllbck!!! ;D 1 Tm("pd()", 1000); ////////////////////////////////////////// /// MODULI DI JQCHART v d_ = []; v d_ = []; v ; =0; $(dcmn).dy(ncn () $('#jqch').jqch( l: x: 'Lv D', hdw: nbld:, x: [ nm: 'y1', lcn: 'l', nm: 'y2', lcn: 'h', kyl: '#FCB441', mjdln: kyl: '#FCB441', mjtckmk: kyl: '#FCB441' ], : [ l : 'Tmp C', yp: 'pln', xy: 'y1', d: d_, l : 'Umd RH%', yp: 'pln', xy: 'y2', d: d_ ] ); ); I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 22

23 </cp> ////////////// // MODULO DEBU /////////////// // AIUNI UN PUNTO AL RAFICO ncn ddpn(mp, md) d_.ph([, mp]); d_.ph([, md]); ++; $('#jqch').jqch('pd'); // AVVIA LA RICEZIONE ncn () ("l","cmpn","c"); pd(); </hd> <bdy> <dv> <dv d="jqch" yl="wdh: 800px; hh: 500px;"> </dv> <np vl="" yp="bn" nclck="()" > <h1>debu - ENDCLIENT</h1> <p>("l","cmpn","c");</p> <p>pd();</p> <h1>debu - RAPBERRY</h1> <p>nv n m : hp://www.lbpcn.lv./pld.php?=30&=25&d=l%23cmpn%23c </p> </dv> </bdy> </hml> I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 23

24 Lmndc lmn dcv mdl d lvll pù l, mm cn n mplc dmm d l l nznmn: Al clck d ("l","cmpn","c") X = pdcrch(d) ddpn(x) ApM(1000) Il pmm nz l clck dl bn Imp l ch d pd L pdc n l p, pn p n nl c P p 1000m p l ch p n n l pn, nd n ccl nn I Tcnc Indl A. Pcn - c (A) - Ann clc 2012/13 Pn 24

Messa a punto avanzata più semplice utilizzando Funzione Load Observer

Messa a punto avanzata più semplice utilizzando Funzione Load Observer Mea a punto avanzata più emplice utilizzando Funzione Load Oberver EMEA Speed & Poition CE Team AUL 34 Copyright 0 Rockwell Automation, Inc. All right reerved. Co è l inerzia? Tutti comprendiamo il concetto

Dettagli

REQUISITI DI SICUREZZA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI R. Paciucci E. Ragno Servizio sicurezza e protezione - CNR

REQUISITI DI SICUREZZA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI R. Paciucci E. Ragno Servizio sicurezza e protezione - CNR REQUISITI DI SICUREZZA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI R. P E. R Svz szz pz - CNR L f sh s s mp pph ; p è pps pm pssbà p sss è ss vs, s s mp mq sz, ; s (, svh.) pss ss s z. I sh ss s spsv è sfvm fz m pph s p:

Dettagli

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA ANUGA COLONIA 05-09 OTTOBRE 2013 Ragione Sociale Inviare a : all'attenzione di : Padiglione Koelnmesse Srl Giulia Falchetti/Alessandra Cola Viale Sarca 336 F tel. 02/86961336 Stand 20126 Milano fax 02/89095134

Dettagli

Anno 2013 Tipologia Istituzione U - UNITA' SANITARIE LOCALI. Istituzione 9565 - ASL VENEZIA - MESTRE 12 Contratto SSNA - SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE

Anno 2013 Tipologia Istituzione U - UNITA' SANITARIE LOCALI. Istituzione 9565 - ASL VENEZIA - MESTRE 12 Contratto SSNA - SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE nno 213 Tipologia Istituzione U - UNIT' SNIT LCLI Istituzione 9565 - SL VNZI - MSTR 12 Contratto SSN - SRVIZI SNIT NZINL Fase/Stato Rilevazione: pprovazione/ttiva Data Creazione Stampa: 19/6/215 14:15:25

Dettagli

O la, o che bon eccho! (The Echo Song)

O la, o che bon eccho! (The Echo Song) la che bn ecch! (The Ech ng) ATB Duble Chir a cappella rland di Lass (1532-1596) CANT (pran I) 2 ALT (Alt II) 2 TENRE (Tenr II) BA (Bass I) % E %E % E E 1 la la la la che bun che bun che bun che bun ec

Dettagli

SCALA DEI PESI ATOMICI RELATIVI E MEDI

SCALA DEI PESI ATOMICI RELATIVI E MEDI SCALA DEI PESI ATOMICI RELATIVI E MEDI La massa dei singoli atomi ha un ordine di grandezza compreso tra 10-22 e 10-24 g. Per evitare di utilizzare numeri così piccoli, essa è espressa relativamente a

Dettagli

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie PROGETTO PON SICUREZZA 27-213 Gli investimenti delle mafie SINTESI Progetto I beni sequestrati e confiscati alle organizzazioni criminali nelle regioni dell Obiettivo Convergenza: dalle strategie di investimento

Dettagli

Pd10 Dc motor controll

Pd10 Dc motor controll PD Manuale Utente Pd Dc motor controll manuale utente cps sistemi progetti tecnologici Presentazione Congratulazioni per aver scelto Pd, una affidabile scheda elettronica per la movimentazione di precisione

Dettagli

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla II I RELAZIONE TECNICA t relativa alla PROTEZIONE CONTRO I FULMINI di struttura adibita a Ufficio. sita nel comune di AF.EZZO (AR) PROPRIET A' AP{EZZO MULTISERVIZI SRL Valutazione del rischio dovuto al

Dettagli

PI.EFFE.CI. Oltre 40 anni di esperienza

PI.EFFE.CI. Oltre 40 anni di esperienza Oltre 40 anni di esperienza mette a disposizione della propria clientela i 40 anni della sua esperienza nel mercato dei prodotti per il fissaggio delle tubazioni, utilizzati negli innumerevoli settori

Dettagli

LEZIONE 14. a 1,1 v 1 + a 1,2 v 2 + a 1,3 v 3 + + a 1,n 1 v n 1 + a 1,n v n = w 1

LEZIONE 14. a 1,1 v 1 + a 1,2 v 2 + a 1,3 v 3 + + a 1,n 1 v n 1 + a 1,n v n = w 1 LEZIONE 14 141 Dimensione di uno spazio vettoriale Abbiamo visto come l esistenza di una base in uno spazio vettoriale V su k = R, C, permetta di sostituire a V, che può essere complicato da trattare,

Dettagli

Serie RTC. Prospetto del catalogo

Serie RTC. Prospetto del catalogo Serie RTC Prospetto del catalogo Bosch Rexroth AG Pneumatics Serie RTC Cilindro senza stelo, Serie RTC-BV Ø 16-80 mm; a doppio effetto; con pistone magnetico; guida integrata; Basic Version; Ammortizzamento:

Dettagli

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Interruttori per protezione motore P5M 68 Ausiliari per interruttore P5M 70 Sezionatori-fusibili STI 7 Limitatori di sovratensione di Tipo PRF Master 7 Limitatori

Dettagli

Nota su Crescita e Convergenza

Nota su Crescita e Convergenza Nota su Crescita e Convergenza S. Modica 28 Ottobre 2007 Nella prima sezione si considerano crescita lineare ed esponenziale e le loro proprietà elementari. Nella seconda sezione si spiega la misura di

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

COMPITO DI CHIMICA DEL 19-04-2013

COMPITO DI CHIMICA DEL 19-04-2013 COMPITO DI CHIMICA DEL 19-04-2013 1) Una certa quantità di solfato di ferro (II), sciolta in una soluzione acquosa di acido solforico, viene trattata con 1.0 10-3 mol di permanganato di potassio. Si ottengono

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

Specifiche tecniche per la trasmissione telematica della certificazione Unica 2015

Specifiche tecniche per la trasmissione telematica della certificazione Unica 2015 ALLEGATO A Specifiche tecniche per la trasmissione telematica della certificazione Unica 2015 per i redditi di lavoro dipendente/assimilati e di lavoro autonomo/provvigioni e diversi Specifiche tecniche

Dettagli

MATEMATICA C3 - GEOMETRIA 1 2. CONGRUENZA NEI TRIANGOLI

MATEMATICA C3 - GEOMETRIA 1 2. CONGRUENZA NEI TRIANGOLI MATEMATICA C3 - GEOMETRIA 1 2. CONGRUENZA NEI TRIANGOLI Indice Triangle Shapes Photo by: maxtodorov Taken from: http://www.flickr.com/photos/maxtodorov/3066505212/ License: Creative commons Attribution

Dettagli

DE e DTE: PROVA SCRITTA DEL 26 Gennaio 2015

DE e DTE: PROVA SCRITTA DEL 26 Gennaio 2015 DE e DTE: PROVA SCRITTA DEL 26 Gennaio 2015 ESERCIZIO 1 (DE,DTE) Un transistore bipolare n + pn con N Abase = N Dcollettore = 10 16 cm 3, µ n = 0.09 m 2 /Vs, µ p = 0.035 m 2 /Vs, τ n = τ p = 10 6 s, S=1

Dettagli

Manager BM-MA Antifurto 24h/365d per Pannelli Fotovoltaici e Cavi DC

Manager BM-MA Antifurto 24h/365d per Pannelli Fotovoltaici e Cavi DC Manager BM-MA Antifurto 24h/365d per Pannelli Fotovoltaici e Cavi DC SPECIFICHE TECNICHE Il Manager BM-MA è un apparato multifunzione antifurto sia per pannelli fotovoltaici che cassette di parallelo,

Dettagli

PicoScope 9200A. www.picotech.com. Oscilloscopi a campionamento completi per PC. Oscilloscopi a campionamento per PC Windows

PicoScope 9200A. www.picotech.com. Oscilloscopi a campionamento completi per PC. Oscilloscopi a campionamento per PC Windows PicoScope 9200A Oscilloscopi a campionamento per PC Windows Oscilloscopi a campionamento completi per PC Caratterizzazione del segnale Verifica di pre-conformità TDR e TDT elettriche Verifica pass/fail

Dettagli

SOLUZIONI, DILUIZIONI, TITOLAZIONI

SOLUZIONI, DILUIZIONI, TITOLAZIONI SOLUZIONI, DILUIZIONI, TITOLAZIONI 1. Quanti ml di NaOH 1,25 N debbono essere aggiunti ad 1 litro di NaOH 0,63 N per ottenere una soluzione 0,85 N? [550 ml] 2. Quali volumi 0,55 N e 0,098 N debbono essere

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 Manuale d'istruzioni Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 382280 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'alimentatore DC Programmabile 382280 della Extech.

Dettagli

1. Agli estremi di una resistenza di 30 ohm è applicata una tensione di 120 volt. Calcolare la quantità di elettricità passata in 12 ore.

1. Agli estremi di una resistenza di 30 ohm è applicata una tensione di 120 volt. Calcolare la quantità di elettricità passata in 12 ore. ESERCIZI pag: 458 1. Agli estremi di una resistenza di 30 ohm è applicata una tensione di 120 volt. Calcolare la quantità di elettricità passata in 12 ore. 2. Una dinamo produce 6 amp a 160 v. Calcolare

Dettagli

Rette e piani con le matrici e i determinanti

Rette e piani con le matrici e i determinanti CAPITOLO Rette e piani con le matrici e i determinanti Esercizio.. Stabilire se i punti A(, ), B(, ) e C(, ) sono allineati. Esercizio.. Stabilire se i punti A(,,), B(,,), C(,, ) e D(4,,0) sono complanari.

Dettagli

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07 TB-SMS Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso Ver. 1.6.10 31/07/07 MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore TB-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili

Dettagli

NUMERI DI OSSIDAZIONE

NUMERI DI OSSIDAZIONE NUMERI DI OSSIDAZIONE Numeri in caratteri romani dotati di segno Tengono conto di uno squilibrio di cariche nelle specie poliatomiche Si ottengono, formalmente, attribuendo tutti gli elettroni di valenza

Dettagli

Anello commutativo. Un anello è commutativo se il prodotto è commutativo.

Anello commutativo. Un anello è commutativo se il prodotto è commutativo. Anello. Un anello (A, +, ) è un insieme A con due operazioni + e, dette somma e prodotto, tali che (A, +) è un gruppo abeliano, (A, ) è un monoide, e valgono le proprietà di distributività (a destra e

Dettagli

Capire gli ECM/EMM - Seconda Edizione -

Capire gli ECM/EMM - Seconda Edizione - Capire gli ECM/EMM - Seconda Edizione - Questo documento è un tentativo di raccolta e riorganizzazione dei vari post & thread esistenti sull'argomento SEKA 2, senza la pretesa di essere un trattato esaustivo.

Dettagli

Serduino - SERRA CON ARDUINO

Serduino - SERRA CON ARDUINO Serduino - SERRA CON ARDUINO 1 Componenti Facchini Riccardo (responsabile parte hardware) Guglielmetti Andrea (responsabile parte software) Laurenti Lorenzo (progettazione hardware) Rigolli Andrea (reparto

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA. 1 Fondamenti Segnali e Trasmissione

TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA. 1 Fondamenti Segnali e Trasmissione TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA Fondamenti Segnali e Trasmissione Trasmissione dati su rete telefonica rete telefonica analogica ISP (Internet Service Provider) connesso alla WWW (World Wide Web)

Dettagli

LINGUAGGI'CREATIVITA 'ESPRESSIONE' '

LINGUAGGI'CREATIVITA 'ESPRESSIONE' ' LINGUAGGICREATIVITA ESPRESSIONE 3 4ANNI 5ANNI Mniplrmtrilidivritipin finlizzt. Fmilirizzrindivrtntcnil cmputr Ricnsclmntidl mnd/rtificilcglindn diffrnzprfrmmtrili Distingugliggttinturlidqulli rtificili.

Dettagli

CL Produzioni Animali. Anno Accademico 2013-134. Schemi sintetici per analisi patrimoniale e del reddito. Approfondimenti

CL Produzioni Animali. Anno Accademico 2013-134. Schemi sintetici per analisi patrimoniale e del reddito. Approfondimenti CL Produzioni Animali Anno Accademico 2013-134 Schemi sintetici per analisi patrimoniale e del reddito Approfondimenti Analisi efficienza Approfondimenti 1 2 La formazione degli indici di bilancio! gli

Dettagli

TECHNICAL CATALOGO 14/15 ESSE-CI

TECHNICAL CATALOGO 14/15 ESSE-CI TECHNICAL CATALOGO 14/15 ESSE-CI TECHNICAL CATALOGO 14/15 INDICE ESSE-CI SCHEDE PRODOTTO AMBIENTI STERILI 6 LA TECNOLOGIA LIBERA IL DESIGN LEGENDA SPAZIO PUBBLICO 32 Dal 1984 crediamo nell innovazione,

Dettagli

Ventilatori centrifughi Elettroventilatori con coclee. Edizione 1.3 Novembre 2012

Ventilatori centrifughi Elettroventilatori con coclee. Edizione 1.3 Novembre 2012 Ventilatori centrifughi Elettroventilatori con coclee Edizione 1.3 Novembre 212 2 l bilancio totale è decisivo Sistemi completi di Nicotra Gebhardt n base alla Direttiva Er, a seconda del tipo di ventilatore,

Dettagli

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010 Corso di ordinmnto - Sssion suppltiv -.s. 9- PROBLEMA ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO SESSIONE SUPPLETIA Tm di: MATEMATICA. s. 9- Dt un circonrnz di cntro O rggio unitrio, si prndno

Dettagli

VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20

VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 MOD.COM/VIT COMUNE di VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 1 SEMESTRE (scrivere a macchina o in stampatello) 2 SEMESTRE 01 Denominazione del Villaggio Turistico

Dettagli

Prolog: aritmetica e ricorsione

Prolog: aritmetica e ricorsione Capitolo 13 Prolog: aritmetica e ricorsione Slide: Aritmetica e ricorsione 13.1 Operatori aritmetici In logica non vi è alcun meccanismo per la valutazione di funzioni, che è fondamentale in un linguaggio

Dettagli

User guide Conference phone Konftel 100

User guide Conference phone Konftel 100 User guide Conference phone Konftel 100 Dansk I Deutsch I English I Español I Français I Norsk Suomi I Svenska Conference phones for every situation Sommario Descrizione Connessioni, accessoires, ricambi

Dettagli

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE V.00 AGOSTO 2012 CARATTERISTICHE TECNICHE Il modulo TRACER218 485 è un dispositivo con porta di comunicazione RS485 basata su protocollo MODBUS

Dettagli

DIODO E RADDRIZZATORI DI PRECISIONE

DIODO E RADDRIZZATORI DI PRECISIONE OO E AZZATO PECSONE raddrzzar ( refcar) sn crcu mpega per la rasfrmazne d segnal bdreznal n segnal undreznal. Usand, però, dd per raddrzzare segnal, s avrà l svanagg d nn per raddrzzare segnal la cu ampezza

Dettagli

Figurato. PowerLogic System Misura, controllo e qualità dell'energia Merlin Gerin

Figurato. PowerLogic System Misura, controllo e qualità dell'energia Merlin Gerin Merlin Gerin Figurato Amperometri e voltmetri digitali 182 Centrali di misura Power Meter 182 Centrali di misura Circuit Monitor 182 Micro Power Server 183 Gateway Ethernet EGX 183 Software SMS 183 Software

Dettagli

Integrali de niti. Il problema del calcolo di aree ci porterà alla de nizione di integrale de nito.

Integrali de niti. Il problema del calcolo di aree ci porterà alla de nizione di integrale de nito. Integrli de niti. Il problem di clcolre l re di un regione pin delimitt d gr ci di funzioni si può risolvere usndo l integrle de nito. L integrle de nito st l problem del clcolo di ree come l equzione

Dettagli

Unità 2 Inviluppo di volo secondo le norme F.A.R. 23

Unità 2 Inviluppo di volo secondo le norme F.A.R. 23 Untà Invlupp d vl secnd le nrme F.A.R. 3.1 Il dgrmm d mnvr Cn rferment qunt rprtt nel prgrf 1.4 dell precedente Untà s può scrvere: n f z L 1 ρscl 1 ρs CL v ( cs t) C v L uest sgnfc che per un dt qut (ρ)

Dettagli

Se log a. b = c allora: A) a b = c B) c a = b C) c b = a D) b c = a E) a c = b. L espressione y = log b x significa che:

Se log a. b = c allora: A) a b = c B) c a = b C) c b = a D) b c = a E) a c = b. L espressione y = log b x significa che: MATEMATICA 2005 Se log a b = c allora: A) a b = c B) c a = b C) c b = a D) b c = a E) a c = b L espressione y = log b x significa che: A) y é l esponente di una potenza di base b e di valore x B) x è l

Dettagli

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino:

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino: Prof. Emnul ANDRISANI Studio di funzion Funzioni rzionli intr n n o... n n Crttristich: sono funzioni continu drivbili in tutto il cmpo rl D R quindi non sistono sintoti vrticli D R quindi non sistono

Dettagli

l = 0, 1, 2, 3,,, n-1n m = 0, ±1,

l = 0, 1, 2, 3,,, n-1n m = 0, ±1, NUMERI QUANTICI Le autofuzioi soo caratterizzate da tre parametri chiamati NUMERI QUANTICI e soo completamete defiite dai loro valori: : umero quatico pricipale l : umero quatico secodario m : umero quatico

Dettagli

Linguaggio del calcolatore. Algebra di Boole AND, OR, NOT. Notazione. And e or. Circuiti e reti combinatorie. Appendice A + dispense

Linguaggio del calcolatore. Algebra di Boole AND, OR, NOT. Notazione. And e or. Circuiti e reti combinatorie. Appendice A + dispense Linguaggio del calcolatore Circuiti e reti combinatorie ppendice + dispense Solo assenza o presenza di tensione: o Tante componenti interconnesse che si basano su e nche per esprimere concetti complessi

Dettagli

George Frideric Handel. Reduction. From the Deutsche Händelgesellschaft Edition Edited by Frideric Chrysander

George Frideric Handel. Reduction. From the Deutsche Händelgesellschaft Edition Edited by Frideric Chrysander Gorg Fdc Hndl GIULIO CESARE 1724 Rduction From th Dutsch Händlgsllschft Etion Etd by Fdc Chrysndr Copyght 2001-2008 Nis Scux. Licnsd undr th Ctiv Commons Attbution 3.0 Licns 2 3 INDICE 0-1 OUVERTURE 5

Dettagli

ACCETTAZIONE O RINUNCIA FIRMA(*)

ACCETTAZIONE O RINUNCIA FIRMA(*) Prot. AOOUSPNO 5969/U Novara, 22/08/2013 IL DIRIGENTE la CM n. 8004 del 02/08/2013 e il relativo contingente assegnato a questa provincia per l attribuzione di contratto a tempo indeterminato per il PERSONALE

Dettagli

Equazioni alle differenze finite (cenni).

Equazioni alle differenze finite (cenni). AL 011. Equazioni alle differenze finite (cenni). Sia a n } n IN una successione di numeri reali. (Qui usiamo la convenzione IN = 0, 1,,...}). Diremo che è una successione ricorsiva o definita per ricorrenza

Dettagli

Un client su arduino invia i dati acquisiti ad un database

Un client su arduino invia i dati acquisiti ad un database Un client su arduino invia i dati acquisiti ad un database PROBLEMA Si vogliono inviare, periodicamente, i dati acquisiti da alcuni sensori ad un database presente su di un server. Arduino con shield Ethernet

Dettagli

TUBI PER UTILIZZI IN PRESSIONE - CORRELAZIONE TRA LE NORME

TUBI PER UTILIZZI IN PRESSIONE - CORRELAZIONE TRA LE NORME TUBI PER UTILIZZI IN PRESSIONE - CORRELAZIONE TRA LE NORME 10216 Parte 1 - TR2 Non 3059-1:87 Acciaio al Carbonio 3601:87 Acciaio al Carbonio 1629:84 1630 49-111:78 (p Usi Generali Temperatura Ambiente

Dettagli

IL TEOREMA FONDAMENTALE DELL ARITMETICA: FATTORIZZAZIONE IN NUMERI PRIMI.

IL TEOREMA FONDAMENTALE DELL ARITMETICA: FATTORIZZAZIONE IN NUMERI PRIMI. IL TEOREMA FONDAMENTALE DELL ARITMETICA: FATTORIZZAZIONE IN NUMERI PRIMI. PH. ELLIA Indice Introduzione 1 1. Divisori di un numero. 2 2. Numeri primi: definizioni. 4 2.1. Fare la lista dei numeri primi.

Dettagli

GESTIONE CENTRI DI COSTO

GESTIONE CENTRI DI COSTO GESTIONE CENTRI DI COSTO Basta attribuire un conto economico ad un solo centro di costo fisso, oppure ad un centro di costo generico che, a sua volta, ridistribuisce a percentuale fissa su altri centri

Dettagli

Corrente elettrica (regime stazionario)

Corrente elettrica (regime stazionario) Corrente elettrica (regime stazionario) Metalli Corrente elettrica Legge di Ohm Resistori Collegamento di resistori Generatori di forza elettromotrice Metalli Struttura cristallina: ripetizione di unita`

Dettagli

PD32. Esercitazione sull interfacciamento con un dispositivo di IO

PD32. Esercitazione sull interfacciamento con un dispositivo di IO PD32 Esercitazione sull interfacciamento con un dispositivo di IO Domanda #5 14/09/2000 Si dispone di un PD32 per effettuare il collaudo di un circuito integrato combinatorio con 5 ingressi e una uscita,

Dettagli

Guida Utente: Indicatore Trading Central per la MetaTrader4

Guida Utente: Indicatore Trading Central per la MetaTrader4 Guida Utente: Indicatore Trading Central per la MetaTrader4 1 Indice Descrizione...2 Installazione...3 Caratteristiche e parametri...7 Processo di aggiornamento... 10 2 Descrizione L`Indicatore Trading

Dettagli

3. SPAZI VETTORIALI CON PRODOTTO SCALARE

3. SPAZI VETTORIALI CON PRODOTTO SCALARE 3 SPAZI VETTORIALI CON PRODOTTO SCALARE 31 Prodotti scalari Definizione 311 Sia V SV(R) Un prodotto scalare su V è un applicazione, : V V R (v 1,v 2 ) v 1,v 2 tale che: i) v,v = v,v per ogni v,v V ; ii)

Dettagli

Esempio Data la matrice E estraiamo due minori di ordine 3 differenti:

Esempio Data la matrice E estraiamo due minori di ordine 3 differenti: Minori di un mtrice Si A K m,n, si definisce minore di ordine p con p N, p

Dettagli

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità.

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità. 0. Risrs uman cinvl nlla prima fas dl prg Cis cmunià. funzini n. n. r Oprari di Prg Prgazin, pianificazin dl prg O p r a ri d l p r g prari di bas prari cnici cn qualifica prfssinal prari spcializzai Op.

Dettagli

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções feeling feeling rf D GB F E P NL CZ Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi nstruzioni per l uso nstrucciones de uso Manual de instruções Bedieningshandleiding Návod k obsluze 2 42 82 122 162

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata

Università di Roma Tor Vergata Università di Roma Tor Vergata Facoltà di Ingegneria Dipartimento di Ingegneria Industriale Corso di: TERMOTECNICA 1 IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE Ing. G. Bovesecchi gianluigi.bovesecchi@gmail.com 06-7259-7127

Dettagli

ESERCIZI DI ELETTROTECNICA

ESERCIZI DI ELETTROTECNICA 1 esercizi in corrente continua completamente svolti ESERCIZI DI ELETTROTECNICA IN CORRENTE CONTINUA ( completamente svolti ) a cura del Prof. Michele ZIMOTTI 1 2 esercizi in corrente continua completamente

Dettagli

SCHEDA TECNICA ONLINE. FLOWSIC100 Process DISPOSITIVI DI MISURA DEL FLUSSO DELLA MASSA

SCHEDA TECNICA ONLINE. FLOWSIC100 Process DISPOSITIVI DI MISURA DEL FLUSSO DELLA MASSA SCHE TECNIC ONLINE ISPOSITIVI I MISUR EL FLUSSO ELL MSS B C E F H I J K L M N O P Q R S T ISPOSITIVI I MISUR EL FLUSSO ELL MSS Informazioni per l'ordine FLUSSO VOLUMETRICO FFIBILE N PROCESSI Tipo ulteriori

Dettagli

Scelta del clone. Legenda

Scelta del clone. Legenda Scelta del clone Di seguito alleghiamo un attenta sintesi delle informazioni presenti in letteratura sui cloni da noi prodotti con una grafica che permette un immediata consultazione e confronto. Sono

Dettagli

LE SOLUZIONI 1.molarità

LE SOLUZIONI 1.molarità LE SOLUZIONI 1.molarità Per mole (n) si intende una quantità espressa in grammi di sostanza che contiene N particelle, N atomi di un elemento o N molecole di un composto dove N corrisponde al numero di

Dettagli

Proof. Dimostrazione per assurdo. Consideriamo l insieme complementare di P nell insieme

Proof. Dimostrazione per assurdo. Consideriamo l insieme complementare di P nell insieme G Pareschi Principio di induzione Il Principio di Induzione (che dovreste anche avere incontrato nel Corso di Analisi I) consente di dimostrare Proposizioni il cui enunciato è in funzione di un numero

Dettagli

Specifiche tecniche standard MACROLogic per condizionatori con/senza batteria di riscaldamento

Specifiche tecniche standard MACROLogic per condizionatori con/senza batteria di riscaldamento Controllo Elettronico MACROLogic per Dat Air Manuale 201713A01 Emissione 10.99 Sostituisce --.-- Specifiche tecniche standard MACROLogic per condizionatori con/senza batteria di riscaldamento 1370 Controllo

Dettagli

Listino Prezzi riservato al Pubblico. Agosto 2014. Macchine Accessori Prodotti di Consumo. Office. Legenda simboli: ATTENZIONE

Listino Prezzi riservato al Pubblico. Agosto 2014. Macchine Accessori Prodotti di Consumo. Office. Legenda simboli: ATTENZIONE Listino Prezzi riservato al Pubblico Agosto 2014 Macchine Accessori Prodotti di Consumo Office Legenda simboli: p p = prezzo modificato n n = nuovo prodotto c c = codice prodotto modificato i i = Informazioni

Dettagli

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti L politich pr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti Politich pr ottnr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti (BP = + MK = 0) nl lungo priodo BP 0 non è sostnibil prchè In cambi fissi S BP0 si sauriscono

Dettagli

L ACQUA : STRUTTURA E PROPRIETA

L ACQUA : STRUTTURA E PROPRIETA L ACQUA : STRUTTURA E PROPRIETA 1. Sostanza più abbondante in tutti gli esseri viventi 2. Più del 70% del peso di tutti gli esseri viventi 3. Influenza la struttura e la proprietà di tutte le molecole

Dettagli

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II Università degli Studi di Lecce Facltà di Ingegneria Infrmatica N.O. A.A. /4 esina Esame di Elettrnica Analgica II Studentessa: Laura Crchia Dcente: Dtt. Marc Panare INDICE Presentazine del prgett del

Dettagli

UNA 23 UNA 25 UNA 26 UNA 27

UNA 23 UNA 25 UNA 26 UNA 27 GESTRA Steam Systems UNA 23 UNA 25 UNA 26 UNA 27 I Manuale di istruzioni 818642-00 Scaricatori di condensa UNA 23, UNA 25, UNA 26, UNA 26h Acciaio Inox, UNA 27h Indice Note importanti Pagina Corretto impiego...4

Dettagli

Valvole di controllo. per ogni tipo di servizio

Valvole di controllo. per ogni tipo di servizio Valvole di controllo per ogni tipo di servizio v a l v o l e d i c o n t r o l l o Valvole di controllo per ogni tipo di servizio Spirax Sarco è in grado di fornire una gamma completa di valvole di controllo

Dettagli

CONTROLLO AUTOMATICO DEI DEVIATOI Quadro normativo di riferimento

CONTROLLO AUTOMATICO DEI DEVIATOI Quadro normativo di riferimento CONTROLLO AUTOMATICO DEI DEVIATOI Quadro normativo di riferimento Ing. GianPiero Pavirani Bologna, 21 Novembre 2012 Sommario 1. Le attività di manutenzione 2. La normativa di riferimento: 1. 2. 3. Istruzione

Dettagli

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione

Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart. Livelli Soglie Pressione Misura di livello Microondo guidate Descrizione del prodotto VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Livelli Soglie Pressione 2 VEGAFLEX 61 4 20 ma/hart Indice Indice 1 Descrizione dell'apparecchio...4 1.1 Struttura...

Dettagli

DPS-Promatic Telecom Control Systems. Famiglia TCS-AWS. Stazioni Metereologiche Autonome. connesse alla rete GSM. Guida rapida all'uso versione 1.

DPS-Promatic Telecom Control Systems. Famiglia TCS-AWS. Stazioni Metereologiche Autonome. connesse alla rete GSM. Guida rapida all'uso versione 1. DPS-Promatic Telecom Control Systems Famiglia TCS-AWS di Stazioni Metereologiche Autonome connesse alla rete GSM (www.dpspro.com) Guida rapida all'uso versione 1.0 Modelli che compongono a famiglia TCS-AWS:

Dettagli

In copertina: A. Minorenti Il moto Browniano

In copertina: A. Minorenti Il moto Browniano 1 In copertina: A. Minorenti Il moto Browniano 2 Nomenclatura chimica e formule brute/struttura ELEMENTI Metalli Non metalli + O 2 Ossidi Anidridi + H 2 O Idrossidi Ossoacidi o Acidi Sali Gli Elementi

Dettagli

Middleware Laboratory. Dai sistemi concorrenti ai sistemi distribuiti

Middleware Laboratory. Dai sistemi concorrenti ai sistemi distribuiti Dai sistemi concorrenti ai sistemi distribuiti Problemi nei sistemi concorrenti e distribuiti I sistemi concorrenti e distribuiti hanno in comune l ovvio problema di coordinare le varie attività dei differenti

Dettagli

. analisi teorica (studio di esistenza, unicità della soluzione, sensitività rispetto ai dati, regolarità, comportamento qualitativo).

. analisi teorica (studio di esistenza, unicità della soluzione, sensitività rispetto ai dati, regolarità, comportamento qualitativo). 1 Modelli matematici Un modello è un insieme di equazioni e altre relazioni matematiche che rappresentano fenomeni fisici, spiegando ipotesi basate sull osservazione della realtà. In generale un modello

Dettagli

PROGETTO DI FORNITURA DELLE ATTREZZATURE - ELENCO DEI PREZZI UNITARI -

PROGETTO DI FORNITURA DELLE ATTREZZATURE - ELENCO DEI PREZZI UNITARI - COMUNE DI ARAGONA Provincia di Agrigento Programma Operativo Nazionale FESR Sicurezza per lo Sviluppo obiettivo convergenza 2007-2013 Progetto: INTEGRA - La fabbrica dell accoglienza PROGETTO DI FORNITURA

Dettagli

altri sistemi di posizionamento PSE 21_ / 23_-8 PSE 34_-14 PSE 31_-VG-14 PSE 100 / 200 PSE 172 / 272 LPE 72 LPE 4310 C

altri sistemi di posizionamento PSE 21_ / 23_-8 PSE 34_-14 PSE 31_-VG-14 PSE 100 / 200 PSE 172 / 272 LPE 72 LPE 4310 C altri sistemi di posizionamento PSE 21_ / 23_-8 PSE 34_-14 PSE 31_-VG-14 PSE 100 / 0 PSE 172 / 272 LPE 72 LPE 4310 PSE 21_ / 23_-8 Durata d inserzione 50 % (tempo base 300 s) limentazione 24 V D ± 10 %

Dettagli

Esercizi sul calcolo del ph. Generalità introduttive. 2. Spiega il significato del termine «acido coniugato» e «base coniugata».

Esercizi sul calcolo del ph. Generalità introduttive. 2. Spiega il significato del termine «acido coniugato» e «base coniugata». Esercizi sul calcolo del ph Generalità introduttive 1. L'ammoniaca :NH 3 non possiede alcun ruppo ossidrilico. Come puoi spieare il suo comportamento basico? 2. Spiea il sinificato del termine «acido coniuato»

Dettagli

3. TEORIA DELL INFORMAZIONE

3. TEORIA DELL INFORMAZIONE 3. TEORIA DELL INFORMAZIONE INTRODUZIONE MISURA DI INFORMAZIONE SORGENTE DISCRETA SENZA MEMORIA ENTROPIA DI UNA SORGENTE NUMERICA CODIFICA DI SORGENTE 1 TEOREMA DI SHANNON CODICI UNIVOCAMENTE DECIFRABILI

Dettagli

Gli eventi sono stati definiti come i possibili risultati di un esperimento. Ogni evento ha una probabilità

Gli eventi sono stati definiti come i possibili risultati di un esperimento. Ogni evento ha una probabilità Probabilità Probabilità Gli eventi sono stati definiti come i possibili risultati di un esperimento. Ogni evento ha una probabilità Se tutti gli eventi fossero ugualmente possibili, la probabilità p(e)

Dettagli

la Banca Centrale esercita in autonomia (indipendenza dal Governo) la politica monetaria.

la Banca Centrale esercita in autonomia (indipendenza dal Governo) la politica monetaria. Politica monetaria Obiettivi principali della politica monetaria stabilità monetaria interna (controllo dell inflazione) stabilità monetaria esterna (stabilità del cambio e pareggio della BdP) ma può avere

Dettagli

LA TRASFORMATA DISCRETA DI FOURIER l.

LA TRASFORMATA DISCRETA DI FOURIER l. LA TRASFORMATA DISCRETA DI FOURIER l. t " : SULUPPO PER VIA GRAFICA n mpionamento del segnale analogico x(t) produce una sequenza xsgts) il cui spettro nel dominio della frequ enza è periodico, sicché

Dettagli

Catalogo attrezzature per il processo

Catalogo attrezzature per il processo Catalogo attrezzature per il processo Soluzioni di pompaggio per le industrie di processo Qualità Qualità collaudata. Tecnologia all avanguardia. Indice Guida dell acquirente per le attrezzature di processo

Dettagli

Funzioni di più variabili. Ottimizzazione libera e vincolata

Funzioni di più variabili. Ottimizzazione libera e vincolata libera e vincolata Generalità. Limiti e continuità per funzioni di 2 o Piano tangente. Derivate successive Formula di Taylor libera vincolata Lo ordinario è in corrispondenza biunivoca con i vettori di

Dettagli

Ottica in policarbonato opalino bianco

Ottica in policarbonato opalino bianco Modulo a sospensione e a soffitto per lampade fluorescenti lineari T5. Schermo di chiusura frontale in policarbonato opalino bianco, a filo apparecchio. Ottica in policarbonato opalino bianco 7086 Modulo

Dettagli

Carisma Coanda CCN Carisma Coanda CCN-ECM NOVITÀ. Ventilconvettore Cassette ad una via. a basso consumo energetico. Motori ECM.

Carisma Coanda CCN Carisma Coanda CCN-ECM NOVITÀ. Ventilconvettore Cassette ad una via. a basso consumo energetico. Motori ECM. NOVITÀ Motori ECM a basso consumo energetico Condizionamento Ventilconvettore Cassette ad una via CCN Sistemi di gestione per la qualità ISO 9001 - Cert. n 0545/4 www.eurovent-certification.com www.certiflash.com

Dettagli

CONCENTRAZIONE DELLE SOLUZIONI. Solvente: normalmente liquido in eccesso Soluto: gas, liquido o solido, normalmente in difetto

CONCENTRAZIONE DELLE SOLUZIONI. Solvente: normalmente liquido in eccesso Soluto: gas, liquido o solido, normalmente in difetto CONCENTRAZIONE DELLE SOLUZIONI Solvente: normalmente liquido in eccesso Soluto: gas, liquido o solido, normalmente in difetto Percentuale in peso = g soluto / g soluzione x 100 H 2 O 2 al 3% Percentuale

Dettagli

Ore lezione, tirocinio, ricerca OS401 BAS1A-BIO

Ore lezione, tirocinio, ricerca OS401 BAS1A-BIO modulo & componenti ANNO 1 - LIVELLO 4 - YEAR 1BSc Scienze di base/mediche 1A: BIOSCIENZE Codice OS401 BAS1A-BIO Ore lezione, tirocinio, ricerca Ore di apprendimento Crediti UK 164 300 30 15 Crediti ECTS

Dettagli

Quesiti e problemi (sul libro da pag. 510)

Quesiti e problemi (sul libro da pag. 510) Quesiti e problemi (sul libro da pag. 510) 2 Il numero di ossidazione 1 Assegna il n.o. a tutti gli elementi dei seguenti composti. a) Hg 3 (PO 3 ) 2 Hg: +2; P: +3; O: 2 b) Cu(NO 2 ) 2 Cu: +2; N: +3; O:

Dettagli

---- CIAO ---- 1967 CN - CE - CV 1001 12692 1968 CN - CE - CV 12693 145013 1969 CN - CE - CV 145014 226098 1970 CN - CE - CV 226099 236283

---- CIAO ---- 1967 CN - CE - CV 1001 12692 1968 CN - CE - CV 12693 145013 1969 CN - CE - CV 145014 226098 1970 CN - CE - CV 226099 236283 ---- CIAO ---- 1967 CN - CE - CV 1001 12692 1968 CN - CE - CV 12693 145013 1969 CN - CE - CV 145014 226098 1970 CN - CE - CV 226099 236283 CIAO SPECIAL 1969 C7E - C7V 800001 841911 1970 C7E - C7V 841912

Dettagli

The Future Starts Now. Termometri portatili

The Future Starts Now. Termometri portatili Termometri portatili Temp 70 RTD Professional Datalogger, per sonde Pt100 RTD 0,01 C da -99,99 a +99,99 C 0,1 C da -200,0 a +999,9 C Temp 7 RTD Basic Per sonde Pt100 RTD 0,1 C da -99,9 a +199,9 C 1 C da

Dettagli

Parte II Trasporto Nazionale

Parte II Trasporto Nazionale Parte II Trasporto Nazionale Aggiornata al 1 marzo 2015 1 Indice Capitolo 1 Parte generale Pagina 1. Ambito di applicazione 7 2. Il titolo di viaggio 7 2.1. Le classi 7 2.2. I livelli di servizio AV Frecciarossa

Dettagli