Il color grading secondo Apple: Final Cut Studio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il color grading secondo Apple: Final Cut Studio"

Transcript

1 Latest news about broadcasting: RADIO TELEVISIONE VIDEO MULTIMEDIA POST-PRODUZIONE AUDIO ALTA FREQUENZA Rivista mensile specializzata N 265 Agosto/Settembre 2007 Anno XXX ISSN PUBBLICAZIONE DELLA MEDIA AGE SRL VIALE S.MICHELE DEL CARSO, MILANO TEL FAX INTERNET: including English Section on page 37 Il color grading secondo Apple: Final Cut Studio Le ultimissime da Panasonic, le nuove videocamere con 3 CCD RadioTvForum 2007 seconda edizione meglio della prima Le ultime notizie da broadcast:

2

3 Anno XXX n Agosto/Settembre ISSN Il color grading secondo Apple MediaAge srl Via S. Michele del Carso, Milano, Italy Tel. (+39) Fax (+39) Siti internet (in italiano) (in inglese) 10 Aeranticorallo insieme a Raiway per il DMB 20 Tridimensionale ma senza occhiali La Media Age srl è iscritta al Registro Nazionale della Stampa al n vol. 27, foglio 281 dal MONITORRADIO TELEVISIONE è registrata al Tribunale di Milano n. 880 del Dir. resp. Enrico Callerio. Manoscritti e foto originali, anche se non pubblicati, non si restituiscono. Non è permessa la riproduzione di testi e foto senza l autorizzazione scritta dell Editore. Progetto grafico: Ago, Bollate (MI). Stampa: Cooperativa Grafica Bergamasca, Almenno S. Bartolomeo (BG). Abbonamenti: la rivista è diffusa e venduta solo in abbonamento annuale. Il costo annuale è di 40,00 EURO da versare sul c/c postale n intestato a Media Age srl, viale San Michele del Carso 11 - Milano, oppure inviare un assegno bancario non trasferibile allo stesso indirizzo. Arretrati 6,00 EURO l uno da allegare alla richiesta anche i francobolli. Foreign subscription: annual 80,00 EURO (80,00 US$) or equivalent via International Money Order or cheque to Media Age srl, Via Stefano Jacini, 4 - I Milano Italy. CREDIT CARDS subscription call (+39) or fax (+39) Cards accepted: VISA - MASTER-CARD - EUROCARD - AMERICAN EXPRESS. Airmail rates on applications Ultimissime da Panasonic La svolta dei vent anni di Avid RadioTvForum 2007 meglio della prima Direttamente da Las Vegas : l evento di Videosignal Lo staff Direttore responsabile: Enrico Callerio Condirettore tecnico: Mauro Baldacci Direttore editoriale: Enrico Oliva Hanno collaborato: Dario Monferini, Alberto Pellizzari, Rolando Bertini, Rolando Alberti, Salvo Miccicchè, Piero Ricca, Maria Ronchetti. 17 LED + LCD: il top della qualità 36 La fine dell anti-dumping Nei siti della convergenza di Monitor troverete tra gli altri contenuti: la Guida RadioTv delle radio e tv private (www. guidaradio.tv) le proposte di Monitor Lavoro (www.monitor-radiov.com/lavoro) le emittenti radio tv in diretta nella rete da tutto il mondo (www.webcastitaly.com) 37 ENGLISH SECTION

4 Una tipica postazione per l impiego di Color, qui presentata da DigitalWide durante l evento organizzato da Apple a 4 Il color grading secondo Apple Color è una potente applicazione per il color grading che Apple ha scelto di inserire nella versione 2 della suite Final Cut Studio a titolo praticamente gratuito. Finora il color grading era una lavorazione riservata a quelle poche case di post-produzione che potevano permettersi un investimento di almeno diverse decine di migliaia di euro. I produttori di questi sistemi non devono quindi aver accolto con molto entusiasmo la scelta fatta da Apple di inserire nella propria suite Final Cut Studio 2 per il video digitale ( venduta a euro) un applicazione come Color, in passato commercializzata con il nome di Final Touch da Silicon Color, società le cui proprietà intellettuali erano state acquistate da Apple nello scorso autunno. Fino ad allora, la versione di Final Touch capace di trattare video in alta definizione era proposta a un prezzo di poco inferiore ai cinquemila dollari e i sistemi 2k, completi di hardware, avevano un prezzo base intorno ai dollari. Apple ripete quindi la politica commerciale già sperimentata con Shake (ndr: il software per il compositing e gli effetti correntemente usato in campo cinematografico), vale a dire proporre software per applicazioni di fascia alta a un prezzo molto contenuto, se non quasi a costo zero come nel caso di Color, con lo scopo di stimolare le vendite del proprio hardware. Sia Color che tutti gli altri componenti della suite Final Cut Studio sono infatti disponibili soltanto per la piattaforma Mac OS. Non basta il software Il fatto che Color sia praticamente gratuito non significa però che sia possibile fare del color grading a costo zero: per sfruttare appieno questa applicazione è necessario un hardware adeguato, soprattutto se si vogliono affrontare lavorazioni in formato 2k o alta definizione. Color può anche essere utilizzato con un MacBook Pro da 17, il top di gamma dei portatili Apple, o un imac da 24, ma nessun colorist sarebbe disposto a utilizzare un sistema del genere per il proprio lavoro. Un tipico sistema per il color grading richiede, infatti, una configurazione a doppio schermo, uno dei quali avente una risoluzione sufficiente per riprodurre le immagini a piena risoluzione, senza ridimensionamenti. Inoltre è indispensabile un monitor per la valutazione del risultato, opportunamente calibrato per emulare le caratteristiche cromatiche dei dispositivi utilizzati per la distribuzione, in particolare se il risultato finale dovrà essere riversato su pellicola. Per la registrazione di materiale in formato 2k o HD è poi indispensabile un sistema Raid: Color può salvare il video soltanto in formato non com-

5 presso o compresso con il codec proprietario ProRes 422, che con la qualità più elevata, definita da Apple visually lossless, ha un fattore di compressione di circa 6 a 1. Se si accetta questo compromesso, anche un sistema Raid realizzabile con gli hard disk interni di un Mac Pro è sufficiente a garantire le necessarie prestazioni. Facendo un po di conti, per mettere insieme un sistema per il color grading si arriva a una cifra compresa fra i sei e gli ottomila euro, alla quale va aggiunto il costo del monitor per la valutazione, che può essere anche di gran lunga superiore a questa cifra, e quello di un pannello di controllo che offra un accesso più immediato e accurato alle diverse regolazioni (il software può anche essere utilizzato con un mouse a tre pulsanti, ma non è proprio la stessa cosa). In totale, occorre quindi investire almeno una cifra intorno ai ventimila euro per poter sfruttare Color al meglio delle sue potenzialità e una fetta consistente finisce comunque nelle casse di Apple. Un ambiente familiare, ma non per tutti Per chi sia già abituato a lavorare con altri sistemi per il color grading, Color si presenta con un interfaccia grafica abbastanza tradizionale. Le due finestre principali, denominate Color e Scope, possono essere posizionate su due schermi separati e contengono tutti i comandi e gli strumenti necessari per le lavorazioni. Nonostante ciò, la barra superiore dei menù del sistema operativo Mac OS non può essere nascosta, un dettaglio che non farà certo piacere ai colorist, abituati come sono a lavorare senza alcun possibile elemento di disturbo sullo schermo o nelle sue vicinanze. Per inciso, questa è una delle poche modifiche che Apple ha apportato al software originale Final Touch ed è auspicabile che la barra superiore possa essere eliminata dalle prossime versioni. Color è integrato con gli altri componenti della suite e il modo più immediato per sottoporre il materiale al processo di color grading è quello di Color può elaborare anche i formati standard utilizzati nel riversamento in video delle pellicole utilizzare il comando Send to di Final Cut Pro: in questo modo, tutte le clip video presenti nella timeline del programma di montaggio video sono collocate direttamente in quella di Color, rispettando la sequenza e i tagli stabiliti in precedenza. In alternativa, è possibile importare direttamente le clip video o le sequenze 2k (in formato Cineon e DPX anche in 4:4:4 e 10 bit log), ma questa operazione può essere problematica per chi non abbia alcuna conoscenza dell ambiente Unix, poiché la navigazione nelle cartelle è quella tipica di questo sistema operativo, ben poco aderente a quelli che sono gli standard a cui sono abituati gli utilizzatori di Mac OS. Una Room per ogni fase Il programma è strutturato in schede, denominate Room, disposte nella sequenza standard delle operazioni necessarie per arrivare al risultato finale. Nella Setup Room si impostano tutti i parametri richiesti per l utilizzo di un eventuale pannello di controllo (sono supportati quelli della JLCooper e della Tangent Devices) e quelli necessari per assicurarsi che le correzioni colore non eccedano i limiti imposti dallo standard televisivo a cui è destinato il prodotto. In questa fase si può anche assegnare la LUT al monitor utilizzato per la visualizzazione dell anteprima: Color supporta il I controlli per la correzione colore primaria: le regolazioni possono essere salvate e applicate ad altre clip 5

6 6 Color mette a disposizione un set di strumenti completo per il controllo del risultato formato mga, originariamente sviluppato da Pandora. L altra regolazione importante per l ottenimento della massima qualità possibile è quella relativa alla precisione con cui sono effettuati i trattamenti interni. Il programma può utilizzare fino a 16 bit per ciascuna componente primaria oppure lavorare in modalità floating point, che assicura una qualità ancora superiore. Completato il setup, che in seguito dovrà essere ripetuto solo se si affrontano lavorazioni diverse, si può passare alla Primary In Room che mette a disposizione i comandi necessari per effettuare una prima correzione di colore sulle immagini. Le curve del gamma permettono di correggere il contrasto di ogni componente primaria e della luminosità nel suo complesso e per questa e altre regolazioni ci si può aiutare con i tre strumenti visualizzati nella finestra Scope, che nelle configurazioni a doppio monitor occupa interamente uno dei due schermi. Per ciascuno dei due strumenti principali, waveform e vectorscope, è possibile scegliere fra diverse modalità di visualizzazione: per esempio, la finestra del waveform può mostrare una sola delle tre componenti RGB o affiancate nella modalità Parade oppure visualizzarne l istogramma. Il manuale on line, in formato PDF di Acrobat, descrive esaurientemente tutti i controlli e gli strumenti necessari per la correzione colore primaria, riportando numerosi esempi che si dimostrano preziosi per chi non abbia precedenti esperienze di color grading. Tutte le correzioni possono essere salvate in un file denominato Grade ed è possibile in seguito applicarle ad altre clip video semplicemente con un doppio clic sull icona che le identifica. Correzioni selettive Per quanto riguarda le correzioni colore secondarie (sono otto quelle messe a disposizione da Color), le zone delle immagini da correggere possono essere isolate in base al loro colore e luminosità oppure definendo maschere anche di forma arbitraria (shape). Durante questa fase, nella finestra principale del programma sono mostrate in dimensione ridotta l immagine originale e la maschera che si sta creando mentre in quella Scope è possibile scegliere quale delle due visualizzare, anche a piena risoluzione. Il modo più rapido per selezionare un particolare intervallo di colori consiste nell utilizzare il contagocce: la maschera viene creata semplicemente trascinandolo sull immagine ed è poi possibile rifinirla usando i comandi a cursore per tinta, saturazione e luminosità. Un apposito comando permette di controllare la sfumatura del bordo. Nel caso si utilizzi una shape, questa può essere animata seguendo il movimento del soggetto che si sta isolando, eventualmente sfruttando le funzionalità di motion tracking integrate nel programma. I due metodi di selezione possono essere abbinati, in modo da isolare esattamente la zona che interessa. Per ciascuna correzione secondaria è possibile applicare due differenti regolazioni dei colori alle zone interne o esterne, duplicando così le possibilità di intervento. Un altra possibilità di correzione selettiva è offerta dalle curve secondarie: con queste è possibile ottenere una transizione molto graduale delle regolazioni da applicare a un particolare intervallo di colori o luminosità. Sono in tutto otto le correzioni colore secondarie che possono essere applicate a ciascuna clip Le maschere possono essere animate sfruttando le funzionalità di motion tracking integrate nel programma

7

8 8 Nella ColorFX Room è possibile creare effetti con la combinazione di un qualsiasi numero di filtri Effetti creativi La parte più creativa di Color è contenuta nella Color FX Room: qui è possibile applicare un qualsiasi numero di filtri alle clip video. Per ottenere effetti particolari, può essere necessario ricorrere a più filtri e in questo caso si dimostra preziosa la possibilità di visualizzare una struttura ad albero, simile a quella utilizzata da programmi specifici per la creazione di effetti. Rispetto a questi, la sola limitazione consiste nel fatto che non si possono combinare immagini provenienti da clip differenti. Il programma mette a disposizione una serie di effetti preconfezionati che vale la pena analizzare con attenzione per rendersi conto di quali siano le sue potenzialità. Tra i filtri di base non mancano quelli per il controllo della nitidezza o della sfocatura e per l aggiunta o la rimozione della grana. Sono sufficienti poche semplici operazioni per conferire alle immagini look molto particolari, come l aspetto dei film a colori degli anni cinquanta piuttosto che delle prime trasmissioni televisive. Aggiustamenti finali Color mette poi a disposizione, con la Primary Out Room, un ulteriore possibilità di intervento globale sulle immagini. Un tipico impiego di questa può essere l applicazione di ulteriori correzioni che possono essere necessarie per adattare il risultato finale a diversi supporti di distribuzione o anche semplicemente per soddisfare specifiche richieste del committente dell ultimo minuto, senza dover ricominciare tutto da capo. I controlli sono del tutto simili a quelli messi a disposizione dalla Primary In Room. Il ridimensionamento delle immagini o la conversione del rapporto d aspetto sono altre funzionalità messe a disposizione da Color con la Geometry Room. In particolare, con la funzione Pan&Scan è possibile controllare accuratamente la conversione di materiale in formati con diverso rapporto d aspetto, per esempio da 16:9 a 4:3, definendo un qualsiasi numero di keyframe. In questa Room sono anche presenti le funzioni di motion tracking, automatica o manuale, e gli Un look come questo può essere ottenuto con poche semplici operazioni strumenti necessari per la creazione di maschere di forma arbitraria, utilizzabili in abbinamento alle correzioni colore secondarie. Terminato il lavoro con Color, è necessario effettuare il render dell intero progetto prima di inviarlo nuovamente a Final Cut Pro per le operazioni finali quali l aggiunta di titoli o effetti di transizione.. Nel caso di lavorazioni a 2k si può invece generare il materiale in formato Cineon o DPX. I tempi di render non sono proprio contenuti, anche diverse decine di secondi per ogni secondo di video originale nel caso degli effetti più complessi, e poiché in questa fase viene sfruttato il processore della scheda grafica, è consigliabile effettuare il render con lo stesso sistema usato per il grading o su un altra macchina che abbia la stessa scheda grafica, per non rischiare di ottenere leggere variazioni di colore. Le altre novità della suite Apple Color non è l unica novità della suite Final Cut Studio 2: quasi tutte le altre applicazioni che la compongono sono Color può anche gestire la conversione di formato con funzioni di Pan&Scan La possibilità di utilizzare clip di formati e standard diversi all interno della stessa timeline è una delle novità della di Final Cut Pro 6

9 presenti in una nuova versione. L unica eccezione è costituita da DVD Studio Pro, che resta fermo alla 4.2, lasciando con a bocca asciutta quanti lo consideravano uno dei punti più deboli della suite Apple. Per quel che riguarda il programma di montaggio video, Final Cut Pro 6, la novità più rilevante è data dalla possibilità di inserire clip di formato diverso nella stessa Timeline, con qualsiasi dimensione delle immagini, frame rate o codec, purché supportato da QuickTime. Le clip possono essere automaticamente ridimensionate nel formato scelto per la sequenza e si possono riprodurre in anteprima, senza dover necessariamente effettuare un render preliminare. Finalmente soddisfatta anche la richiesta di un filtro per la stabilizzazione delle immagini: lo SmoothCam di Final Cut Pro deriva direttamente dall omonimo filtro di Shake e può compensare anche le oscillazioni presenti nelle riprese di panoramiche effettuate a mano libera o con variazioni dello zoom. Il filtro SmoothCam richiede un analisi preliminare dell intera clip, operazione che comporta un discreto tempo, ma che è effettuata in background, permettendo così di proseguire con il lavoro. Il risultato dell analisi è un file proprietario che resta collegato alla clip e l analisi non deve quindi essere ripetuta nella fase di regolazione del filtro SmoothCam. Titoli animati possono poi essere facilmente realizzati con Final Cut Pro sfruttando le Master Template di La terza dimensione è ora alla portata di Motion, il software per la grafica animata della suite Apple Motion, il software della suite che si occupa della videografica. Le Master Template non sono altro che modelli predisposti per l inserimento di testo e immagini o filmati, tutte operazioni che possono essere effettuate direttamente nel programma di montaggio video. La nuova versione di Motion permette anche di realizzare animazioni di testo e grafica nello spazio tridimensionale, permettendo un controllo completo sui movimenti delle telecamere e delle luci virtuali. L ambiente di lavoro è simile a quello dei programmi più specifici per la creazione di grafica tridimensionale e i compiti sono facilitati da una serie di funzionalità specifiche, come la possibilità di visualizzare la vista della camera ogni volta che la si sposta. Gli oggetti creati con Motion sono comunque senza spessore, con l eccezione degli effetti di particelle che permettono di sfruttare al meglio la dimensione in più. Anche Motion mette a disposizione l equivalente del filtro SmoothCam di Shake, oltre a un completo set di strumenti per la gestione di effetti basati sul motion tracking, la cui realizzazione si dimostra rapida ed intuitiva. Il numero di tracker è illimitato e questi possono poi essere assegnati a qualsiasi oggetto: in particolare, con quattro tracker si può facilmente realizzare l effetto four corner pinning, utile per esempio, quando si debba inserire un immagine all interno di una cornice, anche se questa è ripresa in prospettiva e a mano libera. Il corredo 9

10 10 degli effetti di Motion è completato da quelli necessari per la variazione della velocità di riproduzione delle clip, anche questi basati su una tecnologia derivata da Shake capace di garantire risultati di notevole qualità. Un altra novità di Motion è costituita dalla possibilità di sincronizzare automaticamente un animazione con una traccia audio: la rotazione di un oggetto piuttosto che le sue dimensioni o altro possono essere cambiate in perfetta sincronia con le variazioni di livello della musica. Numerose le novità anche per quel che riguarda Soundtrack Pro, il componente della Suite che si occupa in modo specifico della creazione di colonne sonore, a cominciare dall ambiente di lavoro multitraccia che offre maggiori possibilità di controllo. Il programma permette ora di creare tracce audio surround in formato 5.1 e mette a disposizione una vasta libreria di suoni surround liberamente utilizzabili. Il livello dei canali è regolabile con il Surround Panner, il cui impiego si dimostra intuitivo ed immediato. Per doppiaggi o commenti sonori si può sfruttare la nuova funzionalità multitake che permette di sincronizzare più registrazioni della stessa frase, scegliendo da ciascuna la parte migliore. L eliminazione di disturbi nelle clip audio è poi semplificata dalla possibilità di visualizzare lo spettro delle frequenze, evidenziando facilmente suoni come lo squillo di un telefono e quindi eliminarli, lasciando inalterato il resto. Notevolmente migliorata anche l integrazione con Final Cut Pro: la funzione Conform permette di confrontare il montaggio video con quello audio e, in caso di variazioni apportate al primo, è possibile apportare più rapidamente le necessarie correzioni alla colonna sonora. Infine, per la distribuzione del materiale nei formati più diversi si può contare su una nuova versione di Compressor che semplifica tutte le fasi preparatorie e aggiunge il supporto per i metodi di compressione utilizzati da dispositivi mobili e quelli necessari per la masterizzazione su dischi Blu-Ray o HD-DVD. I tempi di elaborazione non si possono proprio definire contenuti, ma la particolarità di Compressor è quella di poter sfruttare le risorse di calcolo degli altri Mac presenti nella rete locale per portare a termine il proprio compito. Quel che ancora non c è nella suite Final Cut Studio 2 è un software per il rotoscoping, indispensabile per eliminare particolari indesiderati dalle immagini, ma a questa mancanza può sopperire Shake, il software per il compositing e l effettistica che è ancora proposto a 499 euro, cifra irrisoria se la si confronta con quella di prodotti simili. Apple ha però dichiarato di non voler più continuare lo sviluppo di Shake ed è quindi molto probabile che altre funzionalità di questo programma finiscano con l essere integrate nelle prossime versioni della suite Final Cut Studio. AERANTI-CORALLO e Raiway insieme per il DMB RAIWAY e AERANTI-CORALLO (che rappresenta, tra l altro, 668 radio locali) hanno sottoscritto un accordo di cooperazione per lo sviluppo di un progetto comune di transizione alla radiofonia digitale terrestre. L accordo prevede, tra l altro, la costituzione di un tavolo di dialogo tra RAIWAY e AERANTI-CORALLO i cui lavori avranno inizio il prossimo 1 settembre. Questi gli obiettivi previsti: - quadro regolamentare che permetta a tutti gli attuali operatori radiofonici analogici interessati di transitare al digitale, a parità di condizioni, in termini di frequenze utilizzabili e di capacità trasmissiva spettante pro-capite; - approfondimento e sperimentazione dello standard DMB e sua comparazione con la tecnologia FMeXtra; - adozione di modelli operativi i cui investimenti siano compatibili con le dimensioni imprenditoriali dell emittenza radiofonica locale. A supporto dei lavori del tavolo di dialogo, RAI WAY e AERANTI-CORALLO intendono sperimentare trasmissioni DMB Visual radio in Banda III e in Banda L nelle aree di Bologna e di Venezia, con multiplex idonei a diffondere almeno 17 programmi audio oltre a immagini e dati (slide show). Inoltre, RAI WAY e AERANTI-CORALLO intendono realizzare una approfondita serie di test congiunti sul sistema di trasmissione digitale denominato FMeXtra, attraverso trasmissioni e misurazioni del segnale in un area limitata, operate da emittenti AERANTI- CORALLO. Le misure saranno svolte ed analizzate congiuntamente da AERANTI-CORAL- LO e RAIWAY, quest ultima avvalendosi della propria struttura QSC. Soundtrack Pro offre potenti strumenti per la sincronizzazione di audio e video e il supporto per l audio surround Marco Rossignoli (coordinatore Aeranti- Corallo) a destra Stefano Ciccotti (ad RaiWay)

11 T I T O L O S E Z I O N E 11

12 Ultimissime da Panasonic Sono numerose le novità che Panasonic si appresta a lanciare nel prossimo autunno e che, forse, si potranno vedere anche in quel di Amsterdam in occasione dell IBC 12 Risoluzione di 1100 linee per la Panasonic AK-HC3500, disponibile anche in versione da studio La più attesa è la AJ-HPX3000, una videocamera della serie P2 HD che impiega come sensori tre CCD da 2/3 di pollice e 2,2 Megapixel e può registrare video a piena risoluzione nel formato x pixel, sfruttando il nuovo formato AVC-Intra. Questo metodo di compressione è una delle tanti varianti dell MPEG-4/H.264 e comprime separatamente ciascun frame, campionandolo a 10 bit in 4:2:2 e registrandolo in modalità progressiva a 24, 25 o 30 fps o interlacciata a 50i e 60i. Il bitrate massimo è di 100 Mbps e con questo valore si ottiene una qualità definita near D5 HD da Panasonic. Nel caso non sia necessaria la massima qualità, è possibile dimezzare il bitrate raddoppiando così l autonomia di registrazione del video. La AJ-HPX3000 può inoltre registrare nei formati DVCPro HD con le stesse modalità progressive e interlacciate oppure in formato DVCPro 50 in definizione standard. Gli slot per schede P2 sono cinque e, utilizzando schede da 16 GB, l autonomia di registrazione è di 80 minuti con bitrate da 100 Mbps. In realtà, poiché come in tutte le videocamere che utilizzano schede P2 come supporto di registrazione è possibile sostituirle senza interrompere la registrazione, l autonomia è limitata soltanto dal numero di schede P2 che si hanno a disposizione. La videocamera è dotata di un convertitore A/D a 14 bit e la sensibilità è di F10 a lux; il guadagno può essere spinto fino a 56 db. permettendo di lavorare con livelli di illuminazione di soli 0,064 lux. Le impostazioni del gamma sono del tutto simili a quelle della Varicam e per la correzione del colore si ha a disposizione una matrice a 12 poli. La qualità delle riprese può essere ulteriormente migliorata grazie alla nuova funzione Chromatic Aberration Compensation (CAC), che permette di compensare le aberrazioni cromatiche degli obbiettivi nella fase di elaborazione digitale del segnale. Per sfruttare questa funzione, l ottica deve essere in grado trasmettere i propri dati identificativi alla videocamera, che ha memorizzate al suo interno tutte le informazioni necessarie per applicare le necessarie correzioni. Oltre alle uscite HD-SDI, la AJ-HPX3000 è dotata di un uscita IEEE 1394 per il collegamento a sistemi di montaggio non lineari e, come opzione, può essere equipaggiata anche con un ingresso HD-SDI. Complemento ideale di questa videocamera, e di tutti gli altri prodotti della gamma P2, è il registratore/riproduttore AG-HPG10 alimentabile a batteria che dispone di due slot per schede P2 e supporta tutti i formati standard La videocamera AJ-HPX3000, la nuova ammiraglia della linea P2HD di Panasonic

13 Il registratore/riproduttore AG-HPG10, ideale complemento di qualsiasi telecamera P2 Messa a fuoco facilitata con il monitor LCD Panasonic BT-LH80W Tre CCD da 2,2 megapixel anche per la box-camera AK-HC1800 di registrazione (480i, 576i, 720p e 1080i). L interfaccia IEEE 1394 permette di utilizzare il dispositivo come unità di backup per le registrazioni in diretta, utilizzando come supporto le schede P2 o un hard disk come il FireStore FS-100. Il contenuto delle schede di memoria può essere trasferito su normali hard disk esterni collegati alla stessa IEEE 1394 o alla porta USB 2.0, mentre le uscite HD-SDI, component e composito garantiscono il collegamento ad altre apparecchiature video. Un downconverter interno permette poi di utilizzare un monitor in risoluzione standard per la visualizzazione di segnali video in alta definizione. Il prezzo è inferiore ai euro e per questo, come per tutti gli altri prodotti della gamma P2HD, la garanzia è stata estesa a 5 anni, scelta motivata da John Baisley, presidente Panasonic Broadcast, con il fatto che la gamma P2 HD rappresenta il miglior investimento possibile in apparecchiature per video broadcast. Gli stessi sensori della AJ-HPX3000 sono utilizzati dalle telecamere AK- HC1800 e AK-HC3500. La prima è una box camera con convertitore A/D a 14 bit e trattamento interno del segnale a 38 bit, dotata di raffinate funzioni come la correzione colore su 12 assi e il Dynamic Range Stretching con la regolazione automatica del diaframma per compensare forti contasti di luce. Il peso di 1,5 Kg la rende utilizzabile con i sistemi pan-tilt rematati più compatti e l uscita HD-SDI può generare segnali in modalità 1080/50i e 60i o 24, 25, 30 psf. Limitata, invece, alla modalità 1080i, la AK-HC3500, utilizzabile anche come telecamera da studio e dotata di un particolare circuito per il trattamento del segnale che permette di raggiungere una risoluzione di linee. La telecamera è inoltre dotata di una serie di funzionalità per il miglioramento delle immagini, come la possibilità di variare automaticamente il gamma in modo da compensare i cambiamenti di contrasto della scena. Per entrambe le telecamere, Panasonic propone il monitor LCD da 7,9 BT-LH80W dotato della funzione Focus in Red per facilitare la messa a fuoco, che può essere accuratamente verificata anche grazie alla possibilità di ingrandimento pixel to pixel di qualsiasi zona dell immagine, mentre la funzione waveform facilita la regolazione dell esposizione. Corso sulla televisione digitale a Siena Inizierà in autunno asiena il corso su Televisione digitale, esperienze in Italia e in Europa. L iniziativa è promossa da Arsnova - Accademia per le arti e le scienze digitali - in collaborazione con il dipartimento di Ingegneria delle Telecomunicazioni dell Università di Siena e con l associazione Comunicare Digitale di Lucca. Il corso si sviluppa per 160 ore incentrate sui contenuti per la tv digitale terrestre, in mobilità, satellitare e per la web Tv anche nelle sue applicazioni aziendali, attraverso un percorso progettuale in collaborazione con la Banca Monte dei Paschi di Siena. È il percorso formativo promosso da Arsnova - Accademia per le arti e le scienze digitali di Siena che, cogliendo le opportunità offerte dal cambiamento in atto nella tv europea e nei nuovi media, mira a creare esperti in ambiti innovativi e sinergici, dall ideazione di contenuti all analisi industriale di settore, dalla progettazione di nuovi format allo sviluppo dei servizi per la piattaforma DTT. Il corso è focalizzato sul panorama generale dell industria audiovisiva e in particolare sulla televisione digitale, i new media e la convergenza con i mobile-device, in funzione anche del passaggio di tali settori al digitale terrestre, vista la fase di switch off del sistema analogico prevista in Europa per il dicembre L attività didattica svilupperà da un lato competenze sul framework tecnologico sotteso alla diffusione di contenuti, servizi e applicazioni per la tv digitale, mentre dall altro si concentrerà sull ideazione di format per i diversi mezzi di comunicazione sia televisiva che convergente con altri apparati e ricevitori o platee di pubblico. Obiettivo primario è dare un contributo a un esperienza, già presente sul mercato o di prossima uscita, sia sul fronte della tv digitale che della web tv. Il corso inizierà il 15 novembre 2007 e si concluderà nel maggio Le lezioni, di sette ore ciascuna, si terranno il giovedì con orario e presso la sede di Arsnova (via di Città 126, Siena, tel ). Iscrizioni entro il26 ottobre fax Al corso potranno partecipare da un minimo di 15 ad un massimo di 20 persone. 13

14 La svolta dei vent anni di Avid Massima apertura verso i sistemi proposti da altri fabbricanti è la strategia adottata da Avid alle soglie del suo terzo decennio di attività e i primi risultati cominciano a vedersi 14 Graham Sharp, general manager della divisione Video di Avid Il mercato della post-produzione video sta cambiando rapidamente e anche un azienda come Avid, il cui marchio è diventato sinonimo di montaggio video non lineare, ne è ben cosciente come dimostrano le ultime iniziative, tutte tese a favorire l integrazione dei propri sistemi con quelli di terze parti. Questa strategia di apertura verso altri produttori è ben sintetizzata dalle parole di Graham Sharp, vice presidente e general manager della divisione Video di Avid: Durante gli ultimi vent anni, Avid ha sviluppato soluzioni per la creazione, gestione e distribuzione di contenuti per decine di migliaia di utilizzatori. Parlando con loro, una delle cose alla quale viene dato più valore è la possibilità di scegliere. Oltre ad utilizzare i sistemi Avid, i nostri clienti vogliono la libertà di scegliere le applicazioni, i prodotti e i sistemi operativi che preferiscono e noi siamo impegnati nell offrire loro questa opportunità. Per dimostrare questo impegno, abbiamo instaurato rapporti di stretta collaborazione con oltre 50 produttori di terze parti in modo da offrire una piattaforma sulla quale i nostri clienti possano realizzare quei flussi di lavoro aperti che meglio soddisfano le loro esigenze. Verso uno standard per l HD Uno degli elementi chiave di queste iniziative tese a favorire l interoperabilità è il codec Avid DNxHD per il trattamento del materiale video HD con una qualità adatta alla produzione di master in alta definizione. Attualmente sono oltre venti le aziende che hanno ottenuto la licenza degli strumenti di sviluppo necessari per l integrazione del codec nei propri prodotti, tra le quali figurano marchi come Digital Vision, EVS, Harris, Ikegami e Telestream. Presentato per la prima volta nel 2004, il codec DNxHD è attualmente al vaglio dell SMPTE e sarà a breve standardizzato con la sigla VC-3, elemento questo che lo renderà ancora più interessante. Questo codec permette di trattare materiale video HD a 8 e 10 bit (a piena risoluzione di x pixel e con bitrate massimi di 220 Mbps), rendendo possibile le lavorazioni HD con l utilizzo delle stesse infrastrutture di rete attualmente usate per il video in definizione standard. Recentemente ne è stata presentata una variante con bitrate di 36 Mbps per l editing offline, sempre a piena risoluzione, che permette quindi di realizzare montaggi di video HD anche con un portatile. Il codec DNxHD a 36 Mbps è pienamente supportato dalle nuove versioni dei software Media Composer e Xpress Pro, ora disponibili anche per i Mac con

15 15

16 16 Con il codec DNxHD è possibile elaborare video HD anche con un portatile processori Intel. Queste versioni offrono inoltre il supporto per il formato 720p/50 e permettono di leggere e scrivere su supporti Sony XDCam e Panasonic P2. Tra le novità, merita una segnalazione particolare la tecnologia ScriptSync che permette di convertire un testo in fonemi, automatizzando così la sincronizzazione del testo con il video di un intervista piuttosto che di una sitcom, funzionalità che purtroppo non supporta ancora l italiano. Condividere con Unity L altro elemento chiave della strategia Avid è l Open Storage Initiative che permette a sistemi basati su personal computer con sistemi operativi Windows o MacOS di accedere alle risorse messe a disposizione dai sistemi Avid Unity MediaNetwork. All ultimo NAB era possibile vedere in Fino a 40 TB di materiale audio e video condiviso con Avid Unity funzione allo stand della Avid postazioni basate su Apple Final Cut Pro o Adobe Production Studio, piuttosto che Digital Vision per il trattamento di materiale cinematografico, collegati tutti contemporaneamente a un Avid Unity, la soluzione Avid per la condivisione di audio e video digitale. Nella sua incarnazione più recente, Unity MediaNetwork 5.0, questa soluzione offre connettività via Gigabit Ethernet o Fibre Channel fino a 4 Gbps, e una capacità di storage che varia da un minimo di 4 fino a 40 TB. La configurazione base, studiata per flussi di lavoro SD, mette a disposizione una capacità da 4 a 8 TB, connettività Gigabit Ethernet e otto licenze client. La possibilità di connessione in Fibre Channel è offerta come opzione mentre è integrata nella versione studiata per la condivisione di video HD, che può essere espansa fino a supportare un massimo di oltre 40 postazioni in contemporanea. La capacità di archiviazione può essere espansa con i moduli MEDIArray XT, disponibili con capacità di 4 e 8 TB. Per quel che riguarda la messa in onda, la novità Avid è costituita dal server MediaStream 9000 che permette anche di registrare il materiale in formato XDCam Hd, oltre che in formati SD e HD Long GOP. La capacità può variare da 3 a 48 TB, con una velocità di trasferimento dati di 680 Mbps per ogni array di dischi Palladium Store Il sistema è completamente scalabile e un network di server MediaStream 9000 può arrivare a trasmettere fino a 100 canali in simultanea. Flussi di lavoro non lineari Che la condivisione del materiale e l ottimizzazione dei flussi di lavoro sia un problema molto sentito è dimostrato dal notevole successo ottenuto da Avid con Interplay: a soli sei mesi dall inizio della sua commercializzazione, sono oltre 150 le installazioni operative per un totale di postazioni. Come ha evidenziato Graham Sharp, ogni giorno, i professionisti che operano negli ambienti delle produzioni sprecano una quantità smisurata di tempo per la gestione dei file, nella ricerca, catalogazione, revisione, elaborazione o archiviazione del materiale. La rapida adozione di Avid Interplay su scala mondiale conferma che il nostro approccio per aiutare i clienti ad automatizzare compiti di routine ed eliminare colli di bottiglia nella produzione dei media rappresenta un effettivo passo in avanti. Interplay permette di gestire tutte le fasi di produzione dei contenuti multimediali, mettendo in contatto tra loro i vari operatori presenti all interno della struttura aziendale: produttori, giornalisti, assistenti al montaggio, grafici, registi e archivisti, nonché gli addetti ai servizi finanziari e legali, possono in qualsiasi momento accedere alle informazioni relative a un qualsiasi progetto in lavorazione. La soluzione Avid è costituita da una serie di componenti base e supporta oltre 100 tipi di formati di file diversi, da quelli specifici per l audio e il video

17 Tutto il materiale necessario per la realizzazione di un progetto a portata di mouse con Avid Interplay a documenti di testo o fogli di calcolo, in pratica tutto quanto può essere utile per la realizzazione di un progetto. L accesso al materiale può essere Una scheda Aja per Avid Liquid controllato in modo centralizzato e le operazioni di encoding e transcodifica avvengono in background, risparmiando così tempo e risorse. Chrome Xe è il nuovo arrivato nella famiglia Avid Liquid che si avvale della scheda Xena LHe di Aja per offrire ingressi e uscite SDI o HD-SDI a 10 bit, anche con audio integrato. In questo modo è possibile lavorare su progetti HD in formato non compresso e la nuova versione del software Liquid, la 7.2, supporta i formati HDV 720p e DVCPro HD in modalità interlacciata o progressiva. Inoltre, è possibile la cattura del materiale nei formati 24F, 25F e 30F specifici delle videocamere Canon HDV. La scheda mette a disposizione anche ingressi e uscite analogiche in composito e component, con conversione hardware da HD a SD. Ad un prezzo complessivo di poco superiore ai euro, Liquid Chrome Xe rappresenta una delle soluzioni più economiche per il trattamento di video non compresso in alta definizione. LED + LCD: qualità senza compromessi Sony ha presentato il suo primo monitor LCD con retroilluminazione a LED, il BVM-L230, che supera per prestazioni quelle tipiche dei migliori monitor basati su CRT Trinitron. Per dimostrare le eccellenti qualità del nuovo monitor, allo stand del NAB il BVM-L230 era presentato fianco a fianco con un CRT BVM-F24 ed era piuttosto difficile riuscire a notare qualche differenza. La risoluzione nativa del pannello LCD è di x pixel, valore che permette di visualizzare segnali video a linee sia in modalità progressiva che realmente interlacciata, senza cioè la conversione in progressivo normalmente utilizzata da questi tipi di monitor. Il BVM-L230 è adatto anche alle applicazioni Digital Cinema in formato 2k e può visualizzare segnali da computer fino alla risoluzione nativa del pannello. La dotazione standard prevede un ingresso DVI-D e come opzione ingressi per segnali HD-SDI (anche dual link per segnali 4:4:4 a 10 o 12 bit), nonché ingressi per segnali analogici compositi, Y/C, component e RGB. L estensione della gamma di colori riproducibile è stata ottenuta sostituendo le classiche lampade fluorescenti con LED high purity che permettono anche di risolvere il problema dell uniformità della luminosità. Il La retroilluimazione a LED del Sony BVM-L230 permette di superare la qualità dei migliori CRT Trinitron 17

18 18 driver del pannello a 10 bit permette di visualizzare fino a livelli per ogni componente colore e il trattamento interno a 12 bit con supporto di 3D Lut permette di emulare gli standard SMPTE-C, EBU o ITU-BT709. Per ridurre l effetto scia altrimenti visibile con soggetti in rapido movimento, il monitor alterna i frame da visualizzare con altri completamente neri, funzionalità resa possibile dalla massima frequenza di scansione che è di 120 Hz. Il monitor sarà disponibile nel prossimo autunno ad un prezzo suggerito di circa dollari. Per un etere più pulito Un valido rimedio alla straripante diffusione della tv spazzatura può essere l AirCleaner della rinata Abekas. La società statunitense, ben nota fino a Con la pressione di un tasto, AirCleaner ripulisce l etere da offese e oscenità qualche anno fa per una serie di prodotti che hanno contribuito a facilitare il passaggio dall analogico al digitale, non era riuscita a reggere la crisi del mercato seguita all esplosione della bolla speculativa delle dot com e agli attentati dell 11 settembre e aveva chiuso i battenti nel Marchio e linee di prodotti sono però stati rilevati da due fra i suoi originali fondatori e quest anno Abekas è tornata al NAB presentando prodotti storici, come il registratore a dischi ClipStore o il generatore di effetti Dveous, e una novità assoluta, l AirCleaner. Fondamentalmente si tratta di un dispositivo che ritarda di qualche secondo la messa in onda delle trasmissioni, permettendo all operatore di eliminare scene o parole ritenute oscene od

19 offensive. Il video può essere rimpiazzato con un segnale alternativo o sfocato e l audio può essere cancellato o sostituito con i classici beep. Per compensare il tempo di reazione dell operatore, l intervento dell AirCleaner può essere anticipato di qualche secondo rispetto alla pressione del pulsante ed è prevista la possibilità di utilizzo da parte di due operatori in cascata, in modo da evitare qualsiasi rischio. L AirCleaner accetta in ingresso segnali digitali SD o HD con audio embedded o separato e il ritardo complessivo può arrivare fino a oltre 30 secondi con segnali HD o il doppio in SD. Arrivano le prime Extension Completata la transizione dalla piattaforma SGI a Linux, Autodesk ha presentato al NAB le prime Extension per La Extension 1 per Smoke mette a disposizione nuovi strumenti per la correzione del colore i suoi prodotti destinati al mondo della post-ptoduzione video e cinematografica. Disponibili solo per gli aderenti al programma Subscription, le Extension sostituiscono le nuove release aggiungendo funzionalità ai diversi software Discreet a fronte del pagamento di una quota annuale. La Extension 1 per Inferno, Flint, Fire e Smoke offre numerose migliorie ai flussi di lavoro, incluso il supporto per QuickTime sulla piattaforma Linux e nuove capacità di calibrazione dei colori basate sul sistema di gestione del colore di Lustre, il software per il color grading e le lavorazioni Digital Intermediate. Moduli 3D Tracker e Lens Distorsion completamente rivisti 19

20 20 sono inclusi nell aggiornamento. Per Toxik, il software per il compositing e gli effetti, le novità sono costituite dal Retimer, che permette di variare la velocità di riproduzione di una clip, e dal Grain Mangement, per l aggiunta della grana alle sequenze generate da computer o la sua rimozione dal materiale in pellicola. Presentate anche due Extension per Lustre che comprendono, tra l altro, l emulazione di un videoregistratore per il controllo della riproduzione e un miglior sfruttamento del processore della scheda grafica (GPU) per l accelerazione di numerose funzioni di correzione del colore. Sempre per i sistemi Lustre è stata lanciata la nuova versione della tecnologia di clustering Incinerator 2007 per il color grading in tempo reale e l interconnessione con i sistemi Smoke e Flame. Storage attivato ProXchange è la prima applicazione sviluppata dalla Omneon per sfruttare la potenza di calcolo dei sistemi MediaGrid, che uniscono alle capacità di storage la possibilità di utilizzare i processori dei singoli elementi per l elaborazione del materiale audio e video. La specialità di ProXchange è la transcodifica tra una vasta varietà di formati audio e video, sia direttamente supportati dal MediaGrid, sia a bassa risoluzione, come l H.264. Possibile anche la conversione e il rewrapping del materiale, per esempio da MXF a QuickTime, preservando i metadata associati in precedenza. Il sistema può essere configurato per trattare singoli elementi o per funzionare in modo semi-automatico. Allo stand del NAB erano presentate anche altre applicazioni capaci di sfruttare i sistemi MediaGrid, tra le quali Cerify della Tektronix per il controllo di qualità dei file destinati alla messa in onda. La novità Omneon per la linea di server Spectrum è l encoder MPEG-2 MediaPort 5300 che aggiunge uno o due ingressi per video HD nei diversi formati. Sviluppato inizialmente per il formato XDCam HD della Sony, il MediaPort 5300 può codificare il materiale in modalità Long GOP o I- frame only con bitrate compresi fra 18 e 78 Mbps. Grazie all architettura flessibile dei sistemi Omneon, l aggiunta di un MediaPort a un server esistente può essere fatta senza interromperne il funzionamento. Destinato invece alle realtà medio-piccole, il MediaDeck è un video server completamente integrato a sei canali, dotato di quattro terabyte di storage interno, capacità sufficiente a contenere oltre 200 ore di materiale compresso a 25 Mbps. Dai sistemi maggiori, il MediaDeck eredita l affidabilità e la flessibilità: dischi, moduli di alimentazione e interfacce video possono essere sostituiti a caldo. Il MediaDeck della Omneon eredita la proverbiale affidabilità dei sistemi maggiori Tridimensionale, ma senza occhiali La tecnologia WOWvx sviluppata da Philips permette di riprodurre immagini tridimensionali che possono essere osservate senza l ausilio dei classici occhiali con filtri polarizzatori. In sostanza, la tecnologia WOWvx sfruuta delle microlenti applicate direttamente su un pannello LCD, che fanno in modo che i due occhi percepiscano due immagini diverse, lasciando poi al cervello il compito di ricostruire le informazioni sulla distanza dei singoli elementi. Perché l effetto tridimensionale sia visibile, l osservatore deve trovarsi in un determinato intervallo di distanze dallo schermo, che è comunque abbastanza ampio da permettere l impiego di questi display per punti informativi e, potenzialmente, anche nelle abitazioni. L immagine tridimensionale è ricostruita da nove viste dello stesso soggetto che possono essere ottenute in diversi modi. Uno di questi è sfruttare la mappa di profondità che può essere generata da programmi di animazione tridimensionale come 3DS Studio Max, un immagine in bianco e nero in cui alle intensità dei grigi corrispondono diversi valori della distanza degli elementi presenti nell immagine. Un altra possibilità è sfruttare lo standard Open GL, utilizzato tra l altro dalla maggior parte dei videogiochi di nuova generazione. Per le applicazioni più televisive, è prevista la possibilità di ottenere l effetto 3D sia da riprese stereoscopiche ottenute con due telecamere e opportunamente elaborate, sia da normali immagini video da cui possono essere estratte informazioni sulla profondità grazie a raffinate analisi del movimento dei soggetti. I dati necessari per il pilotaggio dei display sono salvati in un formato proprietario (2D-plusdepth) e per la riproduzione del materiale è necessario un personal computer con il software 3DS Media Player. I 3D Display della Philips sono disponibili in dimensioni da 20 e 42 pollici,

Caratteristiche principali Supporto nativo per videocamere RED ora disponibile*

Caratteristiche principali Supporto nativo per videocamere RED ora disponibile* Caratteristiche principali Supporto nativo per videocamere RED ora disponibile* Il nuovo plug-in RED crea il flusso di lavoro più veloce, più flessibile e della migliore qualità possibile per la produzione

Dettagli

EDIUS 6: Nuove funzionalità

EDIUS 6: Nuove funzionalità EDIUS 6: Nuove funzionalità Questi brevi video dimostrativi hanno l obiettivo di offrire una prima e veloce panoramica di alcune delle nuove funzionalità di EDIUS 6. 1 Nuovi formati supportati Edius 6

Dettagli

Sommario. Prefazione...9

Sommario. Prefazione...9 Sommario Prefazione...9 1. Conoscere Adobe Premiere Pro CS5... 17 Impostazioni iniziali di progetto...17 L interfaccia...24 Le preferenze...33 Progetto e sequenze...35 Navigare l interfaccia con la tastiera...39

Dettagli

Integrate le vostre capacità creative

Integrate le vostre capacità creative Integrate le vostre capacità creative Integrate le vostre capacità creative XS è un server di produzione intelligente di nuova generazione, appositamente progettato per l'uso in studi televisivi. XS rappresenta

Dettagli

Videocamera HD/SD su schede di memoria GY-HM650. ftp GPS. Innovazione senza compromessi. Mostrata con microfono opzionale.

Videocamera HD/SD su schede di memoria GY-HM650. ftp GPS. Innovazione senza compromessi. Mostrata con microfono opzionale. Videocamera HD/SD su schede di memoria GY-HM650 ftp GPS Innovazione senza compromessi Mostrata con microfono opzionale. Riprese Doppio Codec Obiettivo Fujinon 23x di nuova progettazione e sensori CMOS

Dettagli

Facile acquisire. Facile completare. Flusso di lavoro HDV completo. Flessibilità di formati. Produzione di DVD senza problemi

Facile acquisire. Facile completare. Flusso di lavoro HDV completo. Flessibilità di formati. Produzione di DVD senza problemi Avid Liquid Pro aggiunge I/O video e audio analogici e digitali alle funzioni integrate SD e HDV di montaggio video, elaborazione del suono surround, creazione di DVD e ai potenti effetti in tempo reale.

Dettagli

10 argomenti a favore dell over IP

10 argomenti a favore dell over IP Quello che i fornitori di telecamere analogiche non dicono 10 argomenti a favore dell over IP Le telecamere di rete non sono certo una novità, infatti il primo modello è stato lanciato nel 1996. Nei primi

Dettagli

Programma Master Video Editing e Montaggio

Programma Master Video Editing e Montaggio Programma Master Video Editing e Montaggio 1 PC Academy Via Capodistria 12 Tel.: 06.97.84.22.16 06.85.34.44.76 Cell. 393.93.64.122 - Fax: 06.91.65.92.92 www.pcacademy.it info@pcacademy.it Informazioni

Dettagli

videotecnologie è rimasta immutata. Il ProHD è progettato per soddisfare ogni

videotecnologie è rimasta immutata. Il ProHD è progettato per soddisfare ogni evento così importante in quanto promotrice di prodotti sempre innovativi e all avanguardia. In questi ultimi anni JVC ha conseguito una posizione leader nel mercato del broadcast HD grazie alla serie

Dettagli

ideo Regole generali nel trattamento dei files video. prima parte Donato Di Bello

ideo Regole generali nel trattamento dei files video. prima parte Donato Di Bello Files D igitali V ideo Regole generali nel trattamento dei files video. prima parte Donato Di Bello Avvertenza 2012 In questo testo sono citate tecnologie e procedure di lavorazione, i cui significati

Dettagli

Produzione in Alta Definizione con sistemi multi-camera. Le vostre immagini non sono mai state più belle

Produzione in Alta Definizione con sistemi multi-camera. Le vostre immagini non sono mai state più belle Produzione in Alta Definizione con sistemi multi-camera Le vostre immagini non sono mai state più belle HD L Alta Definizione di Sony per le produzioni live e in studio. La rivoluzione è iniziata L arrivo

Dettagli

La gamma di videocamere ad alta definizione cresce con un nuovo modello Full HD

La gamma di videocamere ad alta definizione cresce con un nuovo modello Full HD La gamma di videocamere ad alta definizione cresce con un nuovo modello Full HD HV20 è la nuova videocamera ad alta definizione che fa della compattezza e della facilità d uso le sue carte vincenti. Dedicata

Dettagli

Adobe Photoshop Lightroom 5

Adobe Photoshop Lightroom 5 Adobe Photoshop Lightroom 5 Testo di marketing per i partner di canale Adobe Photoshop Lightroom 5 Le seguenti descrizioni possono essere usate in pagine web, cataloghi, stampe pubblicitarie o altri materiali

Dettagli

DisplayPort: DisplayPort è un nuovo standard di collegamento per la visualizzazione di segnali digitali introdotto da VESA.

DisplayPort: DisplayPort è un nuovo standard di collegamento per la visualizzazione di segnali digitali introdotto da VESA. FAQS/Glossario DisplayPort: DisplayPort è un nuovo standard di collegamento per la visualizzazione di segnali digitali introdotto da VESA. Questa nuova interfaccia permette il collegamento audio/video

Dettagli

La Videosorveglianza e la Salvaguardia degli ambienti

La Videosorveglianza e la Salvaguardia degli ambienti La Videosorveglianza e la Salvaguardia degli ambienti 2015 Un sistema di sicurezza evoluto 01 LA VIDEOSORVEGLIANZA 02 A COSA SERVE? 03 PERCHE GLOBAL SISTEMI La videosorveglianza è un evoluto sistema di

Dettagli

CAP VII Esportazione

CAP VII Esportazione VII.1 MARCATORI DVD. CAP VII Esportazione Dopo aver ottenuto, in seguito alle diverse forme di rielaborazione sia delle tracce video che delle tracce audio, un video che risponda alle proprie aspettative,

Dettagli

Sistema di diffusione Audio/Video su streaming.

Sistema di diffusione Audio/Video su streaming. 1 Sistema di diffusione Audio/Video su streaming. IL Progetto. Il progetto illustrato nel seguito prevede mediante la tecnologia di streaming la diffusione di audio/video su misura del cliente al 100%,

Dettagli

a. GLI STANDARD VIDEO: MPEG, AVI, DIVX, DIGITAL VIDEO

a. GLI STANDARD VIDEO: MPEG, AVI, DIVX, DIGITAL VIDEO Commento [S1]: AIUTO! ROFFO GIORGIO Argomenti Trattati: 1. INTRODUZIONE AL MONTAGGIO VIDEO: PINNACLE 2. CONCETTI BASE PRIMA DI INIZIARE a. GLI STANDARD VIDEO: MPEG, AVI, DIVX, DIGITAL VIDEO b. I CODEC:

Dettagli

XF305 e XF300 le prime videocamere Canon MPEG-2 Full HD (4:2:2) file-based

XF305 e XF300 le prime videocamere Canon MPEG-2 Full HD (4:2:2) file-based Comunicazioni alla stampa you can XF305 e XF300 le prime videocamere Canon MPEG-2 Full HD (4:2:2) file-based Canon ridefinisce il mercato delle videocamere professionali portatili con il lancio dei due

Dettagli

Condivisione pratica dei filmati e supporto della tecnologia più recente

Condivisione pratica dei filmati e supporto della tecnologia più recente Il nuovo Adobe Premiere Elements 7 offre opzioni automatizzate che consentono di creare filmati di grande effetto in modo semplice e veloce. Individuate un argomento, mettetevi comodi e, grazie alla nuova

Dettagli

WEBCAM HP - MANUALE DELL UTENTE

WEBCAM HP - MANUALE DELL UTENTE WEBCAM HP - MANUALE DELL UTENTE v4.3.it Part number: 5992-4251 Copyright 2008 2009 Hewlett-Packard Development Company, L.P. Le informazioni contenute in questo documento sono soggette a modifica senza

Dettagli

Promelit Eox. Tutte le reti portano ad Eox. Gamma di sistemi di videosorveglianza Promelit Eox.

Promelit Eox. Tutte le reti portano ad Eox. Gamma di sistemi di videosorveglianza Promelit Eox. Promelit Eox Tutte le reti portano ad Eox. Gamma di sistemi di videosorveglianza Promelit Eox. Grandi prestazioni, affidabilità, flessibilità totale: i sistemi di videosorveglianza della gamma Promelit

Dettagli

Progettato per le massime performance

Progettato per le massime performance NOVITÀ Il server a 8 canali Più potenza. Più canali. Più capacità. La nuova generazione di server XT, con la sua configurazione flessibile a 8 canali SD/HD e a 6 canali 3D/1080p, unisce velocità e affidabilità

Dettagli

WATCHOUT ver.2 WATCHOUT proiezioni di immagini e video digitali ad alta definizione, con qualità straordinarie in sincronia perfetta WATCHOUT

WATCHOUT ver.2 WATCHOUT proiezioni di immagini e video digitali ad alta definizione, con qualità straordinarie in sincronia perfetta WATCHOUT Il nuovo "WATCHOUT ver.2" della Dataton è uno straordinario sistema utilizzato per presentazioni basate su "Digital Media", espandibile a qualsiasi dimensione e numero di schermi o display. WATCHOUT è

Dettagli

Manuale riferito alla versione 1.2.0

Manuale riferito alla versione 1.2.0 Manuale riferito alla versione 1.2.0 1 INDICE Pag. 1 INSTALLAZIONE DI XSTREAMING 3 1.1 AZIONI PRELIMINARI 3 1.1.1 OTTENERE UN FILE DI LICENZA 3 1.2 INSTALLAZIONE 3 1.3 VERSIONI 3 1.4 CONFIGURAZIONE HARDWARE

Dettagli

Convegni on-line. Descrizione dell Offerta. 25 novembre 2009. ver. 1.1. Sintresis s.r.l. tel: 0125/627026. 10015 Ivrea email: info@sintresis.

Convegni on-line. Descrizione dell Offerta. 25 novembre 2009. ver. 1.1. Sintresis s.r.l. tel: 0125/627026. 10015 Ivrea email: info@sintresis. Convegni on-line Descrizione dell Offerta 25 novembre 2009 ver. 1.1 Sintresis s.r.l. tel: 0125/627026 via Castiglia, 4 http://www.sintresis.it 10015 Ivrea email: info@sintresis.it Indice 1. Introduzione...3

Dettagli

Benvenuti in Corel VideoStudio Pro X6

Benvenuti in Corel VideoStudio Pro X6 Guida introduttiva Sommario Benvenuti in Corel VideoStudio Pro X6............................ 2 Nuove funzioni e miglioramenti................................. 4 Comprendere lo spazio di lavoro.................................

Dettagli

Utilizzo di FileMaker Pro con Microsoft Office

Utilizzo di FileMaker Pro con Microsoft Office Guida Pratica Utilizzo di FileMaker Pro con Microsoft Office Integrare FileMaker Pro con Office pagina 1 Sommario Introduzione... 3 Prima di iniziare... 4 Condivisione di dati tra FileMaker Pro e Microsoft

Dettagli

SISTEMA INTEGRATO DI MONITORAGGIO PER RETI TELEVISIVE E RADIOFONICHE

SISTEMA INTEGRATO DI MONITORAGGIO PER RETI TELEVISIVE E RADIOFONICHE SISTEMA INTEGRATO DI MONITORAGGIO PER RETI TELEVISIVE E RADIOFONICHE DISTRIBUTORE UNICO PER L ITALIA PROTELCOM srl Via G. Mazzini 70/f 20056 Trezzo sull Adda (MI) tel 02/90929532 fax 02/90963549 Una soluzione

Dettagli

Il box di replay Server di produzione Server di produz

Il box di replay Server di produzione Server di produz Il box di replay Il box di replay XTnano è il server di replay per slow motion HD/SD di EVS progettato per produzioni sportive in diretta che richiedono workflow semplici. Si tratta dello strumento perfetto

Dettagli

Avid Liquid 7 Montaggio. Audio. DVD. Effetti speciali... in una sola applicazione!

Avid Liquid 7 Montaggio. Audio. DVD. Effetti speciali... in una sola applicazione! Avid Liquid 7 Il potente editor video SD e HD di Avid Liquid offre funzioni integrate di creazione di DVD, elaborazione audio del suono surround e oltre 1000 stupefacenti effetti in tempo reale. Il set

Dettagli

Tutte le reti portano ad Eox. Gamma di sistemi di videosorveglianza Promelit. Promelit Eox

Tutte le reti portano ad Eox. Gamma di sistemi di videosorveglianza Promelit. Promelit Eox Tutte le reti portano ad Eox. Gamma di sistemi di videosorveglianza Promelit. Promelit Eox Grandi prestazioni, affidabilità, flessibilità totale: i sistemi di videosorveglianza della gamma Promelit Eox

Dettagli

Manuale utente del Programma per l'installazione delle telecamere Avigilon

Manuale utente del Programma per l'installazione delle telecamere Avigilon Manuale utente del Programma per l'installazione delle telecamere Avigilon Versione 4.12 PDF-CIT-E-Rev1_IT Copyright 2012 Avigilon. Tutti i diritti riservati. Le informazioni qui presenti sono soggette

Dettagli

CARATTERISTICHE APPLICAZIONI

CARATTERISTICHE APPLICAZIONI TAGARNO MAGNUS HD TREND MAGNUS HD TREND è l'ultimo sistema di visione prodotto da TAGARNO. Esso combina un ineguagliabile qualità delle immagini in HD con le caratteristiche di un microscopio. Grazie alla

Dettagli

Guida rapida V8.3.3. http://www.geovision.com.tw. 2010/03 Italian NVRV833-A

Guida rapida V8.3.3. http://www.geovision.com.tw. 2010/03 Italian NVRV833-A Guida rapida http://www.geovision.com.tw V8.3.3 2010 GeoVision, Inc. Tutti I diritti riservati. Tutti i prodotti GeoVision sono manufatti a Taiwan. 2010/03 Italian NVRV833-A 1 Introduzione 2 Requisiti

Dettagli

Funzioni principali di Dropbox

Funzioni principali di Dropbox ICT Rete Lecco Generazione Web - Progetto FARO Dropbox "Un luogo per tutti i tuoi file, ovunque ti trovi" Dropbox è il servizio di cloud storage più popolare, uno tra i primi a fare la sua comparsa nel

Dettagli

Google Drive i tuoi file sempre con te

Google Drive i tuoi file sempre con te IMMAGINE TRATTA DALL'EBOOK "GOOGLE DRIVE E LA DIDATTICA" DI A. PATASSINI ICT Rete Lecco Generazione Web Progetto Faro Google Drive Che cos è? Nato nel 2012 Drive è il web storage di Google, un spazio virtuale

Dettagli

Software di Editing Professionale. www.canopus.it

Software di Editing Professionale. www.canopus.it Software di Editing Professionale www.canopus.it Caratteristiche Principali di EDIUS EDIUS - Software di Editing Professionale EDIUS è il software di editing professionale Canopus annunciato da tempo.

Dettagli

LA VIDEOCAMERA DIGITALE DI QUALITA BROADCAST

LA VIDEOCAMERA DIGITALE DI QUALITA BROADCAST LA VIDEOCAMERA DIGITALE DI QUALITA BROADCAST Canon XL1s: nata per soddisfare gli utenti più esigenti Canon è alla continua ricerca di sistemi in grado di offrire una qualità d immagine superiore. Da questa

Dettagli

Presentation of: MEDIASTORE ARCHIVE

Presentation of: MEDIASTORE ARCHIVE Presentation of: MEDIASTORE ARCHIVE Application module Release Ver.1.1 Proposed by WWW. SI-MEDIA.TV 1 MediaStore Archive MediaStore Archive e una piattaforma composta da più software che si occupano di

Dettagli

Corso Post-produzione Video

Corso Post-produzione Video Modulo 1 - Montaggio video: il corso non si limita ad insegnare l utilizzo del software, ma affronta anche le tecniche di montaggio, analizzandone il linguaggio. È possibile scegliere il software su cui

Dettagli

VIDEO SERVER GV-VS02

VIDEO SERVER GV-VS02 VIDEO SERVER GV-VS02 Il Video Server GV-VS02 è un convertitore a 2 canali audio/video che consente di trasformare qualsiasi telecamera analogica tradizionale in una telecamera di rete compatibile con sistemi

Dettagli

HDTV LA TELEVISIONE AD ALTA DEFINIZIONE

HDTV LA TELEVISIONE AD ALTA DEFINIZIONE HDTV LA TELEVISIONE AD ALTA DEFINIZIONE S HDTV: LA TELEVISIONE AD ALTA DEFINIZIONE In questo articolo cercheremo di spiegare il concetto di HDTV. Prima di tutto, daremo un occhiata alla tecnologia della

Dettagli

Server e Gateway VSoIP Pro

Server e Gateway VSoIP Pro IP video Server e Gateway VSoIP Pro Software VSoIP Server 3.2 14/12/2012- G215/2/I Caratteristiche principali VSoIP 3.2 Suite è il sistema di gestione video GANZ per reti Ethernet basato su una reale topologia

Dettagli

Piano Integrato Urbano di Sviluppo Sostenibile dell area metropolitana fiorentina

Piano Integrato Urbano di Sviluppo Sostenibile dell area metropolitana fiorentina Piano Integrato Urbano di Sviluppo Sostenibile dell area metropolitana fiorentina Sistema Informativo della Città dei Saperi. Piattaforma di gestione dell informazione turistica, informazione interattiva

Dettagli

MANUALE D USO Agosto 2013

MANUALE D USO Agosto 2013 MANUALE D USO Agosto 2013 Descrizione generale MATCHSHARE è un software per la condivisione dei video e dati (statistiche, roster, ) delle gare sportive. Ogni utente abilitato potrà caricare o scaricare

Dettagli

Easy VHS to DVD 3 & Easy VHS to DVD 3 Plus. Guida introduttiva

Easy VHS to DVD 3 & Easy VHS to DVD 3 Plus. Guida introduttiva Easy VHS to DVD 3 & Easy VHS to DVD 3 Plus Guida introduttiva ii Roxio Easy VHS to DVD Guida introduttiva www.roxio.com Introduzione a Roxio Easy VHS to DVD 3 Nel presente manuale Benvenuti in Roxio Easy

Dettagli

Benvenuti in Corel VideoStudio Pro X5

Benvenuti in Corel VideoStudio Pro X5 Guida introduttiva Sommario Benvenuti in Corel VideoStudio Pro X5............................ 2 Nuove funzioni e miglioramenti................................. 4 Conoscere l'area di lavoro......................................

Dettagli

Soluzioni video IP MAXPRO CONOSCI UN PRODOTTO, LI CONOSCI TUTTI. Piattaforma di videosorveglianza aperta, flessibile e scalabile

Soluzioni video IP MAXPRO CONOSCI UN PRODOTTO, LI CONOSCI TUTTI. Piattaforma di videosorveglianza aperta, flessibile e scalabile Soluzioni video IP MAXPRO CONOSCI UN PRODOTTO, LI CONOSCI TUTTI Piattaforma di videosorveglianza aperta, flessibile e scalabile 1 CONOSCI UN PRODOTTO, LI CONOSCI TUTTI Siete alla ricerca di... Sistemi

Dettagli

SONAPS Sistema di produzione in rete

SONAPS Sistema di produzione in rete SONAPS Sistema di produzione in rete www.sonybiz.net/sonaps Battere la concorrenza oggi significa riuscire a trasmettere le notizie con maggiore tempestività. Significa anche creare programmi più interessanti

Dettagli

HVR-Z7E. Informazioni sul prodotto. Caratteristiche. Camcorder HDV a spalla con ottica intercambiabile. www.sonybiz.net/hdv 1

HVR-Z7E. Informazioni sul prodotto. Caratteristiche. Camcorder HDV a spalla con ottica intercambiabile. www.sonybiz.net/hdv 1 Informazioni sul prodotto HVR-Z7E Camcorder HDV a spalla con ottica intercambiabile Nuova flessibilità, nuove caratteristiche, nuove opportunità video musicali, IPTV, applicazioni nel campo dell istruzione,

Dettagli

VECTIS HX NVS quando la precisione conta davvero

VECTIS HX NVS quando la precisione conta davvero VECTIS HX NVS quando la precisione conta davvero Software di videosorveglianza di rete ad alte prestazioni con funzionalità Full HD. www.ssp-cctv.com Answers for infrastructure. Un nuovo software video

Dettagli

High Quality Audio/Video

High Quality Audio/Video EDUCATIONAL High Quality Audio/Video LABORATORIO LINGUISTICO MULTIMEDIALE IDM HD PRESENTAZIONE IDM HD nato per la formazione...!!! Protagonista di progetti ambiziosi, per importanti realtà scolastiche,

Dettagli

Video. Il montaggio video

Video. Il montaggio video Video Il montaggio video Giorgio Cabrini per Unicrema Anno 2011-2012 Riassunto della puntata precedente Abbiamo esaminato: Gli strumenti che possono essere usati per le riprese video (telefonino, macchina

Dettagli

Nuove Canon PowerShot A3100IS e PowerShot A495: intelligenti, divertenti e facili

Nuove Canon PowerShot A3100IS e PowerShot A495: intelligenti, divertenti e facili you can PowerShot A495 PowerShot A3100 IS Nuove Canon PowerShot A3100IS e PowerShot A495: intelligenti, divertenti e facili Le nuove fotocamere digitali compatte PowerShot sono user-friendly, progettate

Dettagli

Applicazioni e considerazioni conclusive

Applicazioni e considerazioni conclusive Applicazioni e considerazioni conclusive 8.1 La telecamera tridimensionale Il sistema di scansione a luce debolmente strutturata permette di scandire un oggetto e di ricavarne un immagine tridimensionale

Dettagli

Sistemi di Encoder per Streaming Live su reti Intranet o Internet

Sistemi di Encoder per Streaming Live su reti Intranet o Internet Sistemi di Encoder per Streaming Live su reti Intranet o Internet SKOD6000 1 La tecnologia utilizzata Per poter inviare un audiovisivo su rete Intranet (rete interna) o in Internet, è necessario procedere

Dettagli

Guida per l utente dello Scanner

Guida per l utente dello Scanner Guida per l utente dello Scanner Capitolo 1: Esercitazione di scansione Capitolo 2: La finestra di dialogo TWAIN Appendice Indice 2 Esercitazione di scansione Attivazione (Acquisizione) ed utilizzo della

Dettagli

INFORMATICA BASE INFORMATICA INTERMEDIO FOTOGRAFIA PER ADULTI FOTOGRAFIA PER RAGAZZI MONTAGGIO VIDEO COSTRUZIONE E RIPARAZIONE COMPUTER

INFORMATICA BASE INFORMATICA INTERMEDIO FOTOGRAFIA PER ADULTI FOTOGRAFIA PER RAGAZZI MONTAGGIO VIDEO COSTRUZIONE E RIPARAZIONE COMPUTER Via Cairoli 25 Contatti: 0382/815020 biblioteca@comune.gropellocairoli.pv.it ANNO 2011-2012 INFORMATICA BASE INFORMATICA INTERMEDIO FOTOGRAFIA PER ADULTI FOTOGRAFIA PER RAGAZZI MONTAGGIO VIDEO COSTRUZIONE

Dettagli

Proteggete il personale, i clienti e i valori della banca dai bancomat alle camere blindate

Proteggete il personale, i clienti e i valori della banca dai bancomat alle camere blindate Proteggete il personale, i clienti e i valori della banca dai bancomat alle camere blindate Videosorveglianza affidabile grazie a soluzioni con tecnologia video di rete all avanguardia Sistemi affidabili

Dettagli

Guida per l utente. Versione 2.5.4 - gennaio 2011 info@fotostampadiscount.it. FotoMax editor è il software gratuito di

Guida per l utente. Versione 2.5.4 - gennaio 2011 info@fotostampadiscount.it. FotoMax editor è il software gratuito di Guida per l utente Versione 2.5.4 - gennaio 2011 info@fotostampadiscount.it FotoMax editor è il software gratuito di Indice Contenuti Introduzione... pag. 1 Copyright e contenuti... 2 Privacy... 2 Download

Dettagli

come fare Montare un video girato con la fotocamera

come fare Montare un video girato con la fotocamera come fare Montare un video girato con la fotocamera O2 Montare un video girato con la fotocamera LA MAGGIOR PARTE DELLE FOTOCAMERE DIGITALI DELLE ULTIME GENERAZIONI POSSONO EFFETTUARE RIPRESE VIDEO ANCHE

Dettagli

ALTA DEFINIZIONE ( HD ) e ALTA DEFINIZIONE VIDEO ( HDV ) di Marcello Guidelli

ALTA DEFINIZIONE ( HD ) e ALTA DEFINIZIONE VIDEO ( HDV ) di Marcello Guidelli ALTA DEFINIZIONE ( HD ) e ALTA DEFINIZIONE VIDEO ( HDV ) di Marcello Guidelli Gli standard Video sono divisi in 3 macro profili: Interlacciato (i), Progressivo (P) e Progressivo a frame segmentati (PsF)

Dettagli

Bosch IP La tecnologia IP e il futuro della TVCC. Guida ai prodotti video per rete IP di Bosch

Bosch IP La tecnologia IP e il futuro della TVCC. Guida ai prodotti video per rete IP di Bosch Bosch IP La tecnologia IP e il futuro della TVCC Guida ai prodotti video per rete IP di Bosch 2 3 I cambiamenti nella tecnologia TVCC sono stati pilotati da tre principali fattori. Il primo è stato la

Dettagli

Anno Accademico 2004/2005 Facoltà di Scienze della Comunicazione Corso di Laurea in Comunicazione artistica e multimediale Corso di informatica prof.

Anno Accademico 2004/2005 Facoltà di Scienze della Comunicazione Corso di Laurea in Comunicazione artistica e multimediale Corso di informatica prof. Anno Accademico 2004/2005 Facoltà di Scienze della Comunicazione Corso di Laurea in Comunicazione artistica e multimediale Corso di informatica prof. Eugeni Gruppo di laboratorio prof. Manuppella realizzato

Dettagli

Manuale d uso. rev. 270406

Manuale d uso. rev. 270406 Manuale d uso istudio rev. 270406 1 Indice Capitolo 1: istudio il convertitore di film e musica per ipod Capitolo 2: Primi passi Come fare per...5 Installazione...5 Capitolo 3: Usare istudio Impostazioni...7

Dettagli

MAXPRO NVR XE (Xpress Edition)

MAXPRO NVR XE (Xpress Edition) VIDEOREGISTRATORE IP ENTRY LEVEL (NVR) MAXPRO NVR XE di Honeywell è la soluzione ideale per i sistemi di videosorveglianza IP. MAXPRO NVR XE utilizza le telecamere HD di Honeywell per offrire un sistema

Dettagli

Technical Document Release Version 1.0. Product Sheet. MediaStore Client. Mam client application

Technical Document Release Version 1.0. Product Sheet. MediaStore Client. Mam client application Technical Document Release Version 1.0 Product Sheet MediaStore Client Mam client application MediaStore Client MediaStore (Client) è il modulo software che si occupa della gestione dei contenuti (asset)

Dettagli

SISTEMI PER LA VIDEO- REGISTRAZIONE DIGITALE

SISTEMI PER LA VIDEO- REGISTRAZIONE DIGITALE SISTEMI PER LA VIDEO- REGISTRAZIONE DIGITALE edition 02 Sistemi per la Videoregistrazione Digitale I DVR stand alone sono la moderna soluzione per l immagazzinamento delle video riprese, essi rappresentano

Dettagli

Boot Camp Beta 1.0.2 Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Beta 1.0.2 Guida di installazione e configurazione Boot Camp Beta 1.0.2 Guida di installazione e configurazione 1 Indice 4 Panoramica 5 Punto 1: aggiornare il software di sistema e il firmware del computer 6 Punto 2: eseguire Assistente Boot Camp 9 Punto

Dettagli

GESTIONE DEI COMPONENTI MULTIMEDIALI IN POWERPOINT 2007

GESTIONE DEI COMPONENTI MULTIMEDIALI IN POWERPOINT 2007 GESTIONE DEI COMPONENTI MULTIMEDIALI IN POWERPOINT 2007 Inserire un grafico di Excel in una diapositiva Per iniziare la gestione di componenti multimediali in una presentazione PowerPoint, cominciamo con

Dettagli

testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni

testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni it 2 Informazioni generali Informazioni generali Questo manuale contiene importanti informazioni sulle caratteristiche e sull impiego

Dettagli

Divertenti, facili da usare e con una sorprendente qualità HD, ecco le nuove Canon LEGRIA HF R

Divertenti, facili da usare e con una sorprendente qualità HD, ecco le nuove Canon LEGRIA HF R Comunicazioni alla stampa you can LEGRIA HF R28 Divertenti, facili da usare e con una sorprendente qualità HD, ecco le nuove Canon LEGRIA HF R La nuova gamma di videocamere entry-level ad alta definizione

Dettagli

A proposito di A colpo d occhio 1. Per iniziare 7. Dedica... xiii Ringraziamenti... xv Autori... xvii

A proposito di A colpo d occhio 1. Per iniziare 7. Dedica... xiii Ringraziamenti... xv Autori... xvii Sommario Dedica................................................ xiii Ringraziamenti.......................................... xv Autori................................................. xvii 1 2 A proposito

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO DEL SITO WWW.QUITITROVO.IT

ISTRUZIONI PER L USO DEL SITO WWW.QUITITROVO.IT ISTRUZIONI PER L USO DEL SITO WWW.QUITITROVO.IT Benvenuto nell area istruzioni per l uso del sito QuiTiTrovo. In questo documento potrai trovare la spiegazione a tutte le funzionalità contenute nel sito

Dettagli

Telecamere analogiche e/o digitali, dai sensori ai pixel, le nozioni fondamentali

Telecamere analogiche e/o digitali, dai sensori ai pixel, le nozioni fondamentali Telecamere analogiche e/o digitali, dai sensori ai pixel, le nozioni fondamentali Mini-guida ai principi fondamentali di funzionamento delle telecamere, utili per chi deve valutare i prodotti e fare la

Dettagli

Roxio Easy CD & DVD Burning

Roxio Easy CD & DVD Burning Roxio Easy CD & DVD Burning Guida introduttiva 2 Guida introduttiva Easy CD & DVD Burning Nel presente manuale Benvenuti in Roxio Easy CD & DVD Burning 3 Informazioni sulla presente guida 3 Informazioni

Dettagli

Trattamento dei files digitali.

Trattamento dei files digitali. Trattamento dei files digitali. Seconda parte 1 Nello scenario della produzione cine televisiva, con il montaggio si dà forma compiuta al racconto filmico. Il montaggio è parte di un flusso di lavoro (workflow)

Dettagli

INTEGRAZIONE ED ESPANSIONE DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL COMUNE DI CASTELLAMMARE DI STABIA TITOLO ELABORATO: MODULO VIDEOSORVEGLIANZA MOBILE

INTEGRAZIONE ED ESPANSIONE DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL COMUNE DI CASTELLAMMARE DI STABIA TITOLO ELABORATO: MODULO VIDEOSORVEGLIANZA MOBILE INTEGRAZIONE ED ESPANSIONE DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL COMUNE DI CASTELLAMMARE DI STABIA TITOLO ELABORATO: MODULO VIDEOSORVEGLIANZA MOBILE INDICE 1. PREMESSA 4 2. TELECAMERE 4 3. UNITA' DI STORAGE

Dettagli

Roxio Easy VHS to DVD. Guida introduttiva

Roxio Easy VHS to DVD. Guida introduttiva Roxio Easy VHS to DVD Guida introduttiva ii Roxio Easy VHS to DVD Guida introduttiva www.roxio.com Informazioni preliminari su Roxio Easy VHS to DVD 3 Nel presente manuale Installazione Easy VHS to DVD........................................................

Dettagli

Virtual meeting istruzioni per l uso v 1.0 del 10 aprile 2012 - by LucioTS

Virtual meeting istruzioni per l uso v 1.0 del 10 aprile 2012 - by LucioTS Qui di seguito le istruzioni per partecipare ai virtual meeting 3rotaie. Il software (ad uso gratuito per scopi non commerciali) scelto è TeamViewer (scaricabile da http://www.teamviewer.com) che la momento

Dettagli

INTEVO - Integration Evolution

INTEVO - Integration Evolution Integration Evolution INTEVO - Integration Evolution Introduzione a Kantech e INTEVO Tutte le aziende, di qualunque dimensione, sanno che devono investire in persone, attività e strutture. La suite di

Dettagli

TVCC = televisione a circuito chiuso

TVCC = televisione a circuito chiuso Negli anni 70 nascono i primi sistemi di videosorveglianza, al fine di effettuare la ripresa e la registrazione di immagini riservate ad un numero ristretto di fruitori. TVCC = televisione a circuito chiuso

Dettagli

Laboratorio Arte e multimedia A - C. Trevisan. Modalità di produzione dei video per l esame e la partecipazione a Enel Digital Contest

Laboratorio Arte e multimedia A - C. Trevisan. Modalità di produzione dei video per l esame e la partecipazione a Enel Digital Contest IUAV fda Laboratorio Arte e multimedia A - C. Trevisan Modalità di produzione dei video per l esame e la partecipazione a Enel Digital Contest In Cinema 4D, impostare il formato 1024x768 (da preferire)

Dettagli

ALLEGATO 2: SPECIFICHE E DOTAZIONI TECNICHE

ALLEGATO 2: SPECIFICHE E DOTAZIONI TECNICHE ALLEGATO 2: SPECIFICHE E DOTAZIONI TECNICHE OB VAN A 5 TELECAMERE HD - Fornitura di Regia Mobile 5 Telecamere in Alta definizione (1080/50i) omologata autoveicolo ad uso speciale con impianti audio/video/elettrici

Dettagli

Digitalizzazione degli archivi e distribuzione dei contenuti

Digitalizzazione degli archivi e distribuzione dei contenuti Digitalizzazione degli archivi e distribuzione dei contenuti Digitalizzazione degli archivi e distribuzione dei contenuti Spesso, i workflow odierni sono estremamente dispersivi, con media provenienti

Dettagli

Harmony Touch Manuale dell'utente

Harmony Touch Manuale dell'utente Harmony Touch Manuale dell'utente Harmony Touch: Indice Harmony Touch in breve 1 Come funziona Harmony Touch 1 Dispositivi 1 Attività 1 Ingressi 1 Preferiti 2 Myharmony.com 2 Come è fatto Harmony Touch

Dettagli

Tocca per visualizzare a schermo intero.

Tocca per visualizzare a schermo intero. Foto 11 Visualizzare foto e video L app Foto ti consente di visualizzare le foto e i video: Realizzati con Fotocamera su ipad. Archiviati su icloud (consulta Libreria foto di icloud a pagina 85). Condivisi

Dettagli

Siti web e Dreamweaver. La schermata iniziale

Siti web e Dreamweaver. La schermata iniziale Siti web e Dreamweaver Dreamweaver è la soluzione ideale per progettare, sviluppare e gestire siti web professionali e applicazioni efficaci e conformi agli standard e offre tutti gli strumenti di progettazione

Dettagli

Programma CSC LAB Color Grading in DaVinci Resolve a cura di Andrea Lunesu

Programma CSC LAB Color Grading in DaVinci Resolve a cura di Andrea Lunesu Programma CSC LAB Color Grading in DaVinci Resolve a cura di Andrea Lunesu Contenuti Trainer Colorist Editor - DIT Color Grading con DaVinci Resolve GIORNO 1 Introduzione a DaVinci Resolve Introduzione

Dettagli

Utilizzo di ADOBE PHOTOSHOP LIGHTROOM 4

Utilizzo di ADOBE PHOTOSHOP LIGHTROOM 4 Utilizzo di ADOBE PHOTOSHOP LIGHTROOM 4 Note legali Note legali Per le note legali, consultate http://help.adobe.com/it_it/legalnotices/index.html. iii Sommario Capitolo 1: Installare, registrare e impostare

Dettagli

345020-345021. TiIrydeTouchPhone. Istruzioni d uso 10/11-01 PC

345020-345021. TiIrydeTouchPhone. Istruzioni d uso 10/11-01 PC 345020-345021 TiIrydeTouchPhone Istruzioni d uso 10/11-01 PC 2 TiIrydeTouchPhone Istruzioni d uso Indice 1. Requisiti Hardware e Software 4 1.1 Requisiti minimi Hardware 4 1.2 Requisiti minimi Software

Dettagli

Il Personal Computer. Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2

Il Personal Computer. Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2 Il Personal Computer Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2 1 accendere il Computer Per accendere il Computer effettuare le seguenti operazioni: accertarsi che le prese di corrente siano tutte

Dettagli

SIGMA Optimization Pro Manuale d istruzioni

SIGMA Optimization Pro Manuale d istruzioni INDICE SIGMA Optimization Pro Manuale d istruzioni INDICE 1 INTRODUZIONE 2 COSA SI PUO FARE CON SIGMA OPTIMIZATION PRO... 2 NOTE E MARCHI REGISTRATI 3 NOTE... 3 MARCHI DEPOSITATI... 3 INSTALLARE IL PROGRAMMA

Dettagli

Super Hi-Vision a IBC 2008 Riceve lo Special Award

Super Hi-Vision a IBC 2008 Riceve lo Special Award Super Hi-Vision a IBC 2008 Riceve lo Special Award 1. Oltre l Alta Definizione La Rai ha seguito sempre con particolare attenzione l evoluzione tecnologica al fine di garantire la migliore qualità dell

Dettagli

Scheda 1 Miglioramento della visualizzazione degli elementi del desktop

Scheda 1 Miglioramento della visualizzazione degli elementi del desktop Scheda 1 Miglioramento della visualizzazione degli elementi del desktop 1A - USO DEL PROFILO UTENTI Quando si procede all adattamento di un pc per le esigenze di una persona ipovedente, è utile sfruttare

Dettagli

La biblioteca C. Cantoni propone corsi di

La biblioteca C. Cantoni propone corsi di Via Cairoli 25 Contatti: 0382/815020 biblioteca@comune.gropellocairoli.pv.it La biblioteca C. Cantoni propone corsi di INFORMATICA BASE INFORMATICA BASE PER RAGAZZI INFORMATICA INTERMEDIO FOTOGRAFIA PER

Dettagli

Quanto. ti piacerebbe. crescere?

Quanto. ti piacerebbe. crescere? Quanto ti piacerebbe crescere? Premessa La tecnologia digitale sta rapidamente abbattendo le tradizionali barriere di accesso alla produzione e distribuzione di programmi televisivi. Si crea una grande

Dettagli

LaCie LightScribe Labeler Software Domande frequenti

LaCie LightScribe Labeler Software Domande frequenti LaCie LightScribe Labeler Software Funzioni software Il software LaCie LightScribe Labeler è compatibile con i sistemi operativi Mac precedenti? È possibile usare altre applicazioni del computer mentre

Dettagli