Il color grading secondo Apple: Final Cut Studio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il color grading secondo Apple: Final Cut Studio"

Transcript

1 Latest news about broadcasting: RADIO TELEVISIONE VIDEO MULTIMEDIA POST-PRODUZIONE AUDIO ALTA FREQUENZA Rivista mensile specializzata N 265 Agosto/Settembre 2007 Anno XXX ISSN PUBBLICAZIONE DELLA MEDIA AGE SRL VIALE S.MICHELE DEL CARSO, MILANO TEL FAX INTERNET: including English Section on page 37 Il color grading secondo Apple: Final Cut Studio Le ultimissime da Panasonic, le nuove videocamere con 3 CCD RadioTvForum 2007 seconda edizione meglio della prima Le ultime notizie da broadcast:

2

3 Anno XXX n Agosto/Settembre ISSN Il color grading secondo Apple MediaAge srl Via S. Michele del Carso, Milano, Italy Tel. (+39) Fax (+39) Siti internet (in italiano) (in inglese) 10 Aeranticorallo insieme a Raiway per il DMB 20 Tridimensionale ma senza occhiali La Media Age srl è iscritta al Registro Nazionale della Stampa al n vol. 27, foglio 281 dal MONITORRADIO TELEVISIONE è registrata al Tribunale di Milano n. 880 del Dir. resp. Enrico Callerio. Manoscritti e foto originali, anche se non pubblicati, non si restituiscono. Non è permessa la riproduzione di testi e foto senza l autorizzazione scritta dell Editore. Progetto grafico: Ago, Bollate (MI). Stampa: Cooperativa Grafica Bergamasca, Almenno S. Bartolomeo (BG). Abbonamenti: la rivista è diffusa e venduta solo in abbonamento annuale. Il costo annuale è di 40,00 EURO da versare sul c/c postale n intestato a Media Age srl, viale San Michele del Carso 11 - Milano, oppure inviare un assegno bancario non trasferibile allo stesso indirizzo. Arretrati 6,00 EURO l uno da allegare alla richiesta anche i francobolli. Foreign subscription: annual 80,00 EURO (80,00 US$) or equivalent via International Money Order or cheque to Media Age srl, Via Stefano Jacini, 4 - I Milano Italy. CREDIT CARDS subscription call (+39) or fax (+39) Cards accepted: VISA - MASTER-CARD - EUROCARD - AMERICAN EXPRESS. Airmail rates on applications Ultimissime da Panasonic La svolta dei vent anni di Avid RadioTvForum 2007 meglio della prima Direttamente da Las Vegas : l evento di Videosignal Lo staff Direttore responsabile: Enrico Callerio Condirettore tecnico: Mauro Baldacci Direttore editoriale: Enrico Oliva Hanno collaborato: Dario Monferini, Alberto Pellizzari, Rolando Bertini, Rolando Alberti, Salvo Miccicchè, Piero Ricca, Maria Ronchetti. 17 LED + LCD: il top della qualità 36 La fine dell anti-dumping Nei siti della convergenza di Monitor troverete tra gli altri contenuti: la Guida RadioTv delle radio e tv private (www. guidaradio.tv) le proposte di Monitor Lavoro (www.monitor-radiov.com/lavoro) le emittenti radio tv in diretta nella rete da tutto il mondo (www.webcastitaly.com) 37 ENGLISH SECTION

4 Una tipica postazione per l impiego di Color, qui presentata da DigitalWide durante l evento organizzato da Apple a 4 Il color grading secondo Apple Color è una potente applicazione per il color grading che Apple ha scelto di inserire nella versione 2 della suite Final Cut Studio a titolo praticamente gratuito. Finora il color grading era una lavorazione riservata a quelle poche case di post-produzione che potevano permettersi un investimento di almeno diverse decine di migliaia di euro. I produttori di questi sistemi non devono quindi aver accolto con molto entusiasmo la scelta fatta da Apple di inserire nella propria suite Final Cut Studio 2 per il video digitale ( venduta a euro) un applicazione come Color, in passato commercializzata con il nome di Final Touch da Silicon Color, società le cui proprietà intellettuali erano state acquistate da Apple nello scorso autunno. Fino ad allora, la versione di Final Touch capace di trattare video in alta definizione era proposta a un prezzo di poco inferiore ai cinquemila dollari e i sistemi 2k, completi di hardware, avevano un prezzo base intorno ai dollari. Apple ripete quindi la politica commerciale già sperimentata con Shake (ndr: il software per il compositing e gli effetti correntemente usato in campo cinematografico), vale a dire proporre software per applicazioni di fascia alta a un prezzo molto contenuto, se non quasi a costo zero come nel caso di Color, con lo scopo di stimolare le vendite del proprio hardware. Sia Color che tutti gli altri componenti della suite Final Cut Studio sono infatti disponibili soltanto per la piattaforma Mac OS. Non basta il software Il fatto che Color sia praticamente gratuito non significa però che sia possibile fare del color grading a costo zero: per sfruttare appieno questa applicazione è necessario un hardware adeguato, soprattutto se si vogliono affrontare lavorazioni in formato 2k o alta definizione. Color può anche essere utilizzato con un MacBook Pro da 17, il top di gamma dei portatili Apple, o un imac da 24, ma nessun colorist sarebbe disposto a utilizzare un sistema del genere per il proprio lavoro. Un tipico sistema per il color grading richiede, infatti, una configurazione a doppio schermo, uno dei quali avente una risoluzione sufficiente per riprodurre le immagini a piena risoluzione, senza ridimensionamenti. Inoltre è indispensabile un monitor per la valutazione del risultato, opportunamente calibrato per emulare le caratteristiche cromatiche dei dispositivi utilizzati per la distribuzione, in particolare se il risultato finale dovrà essere riversato su pellicola. Per la registrazione di materiale in formato 2k o HD è poi indispensabile un sistema Raid: Color può salvare il video soltanto in formato non com-

5 presso o compresso con il codec proprietario ProRes 422, che con la qualità più elevata, definita da Apple visually lossless, ha un fattore di compressione di circa 6 a 1. Se si accetta questo compromesso, anche un sistema Raid realizzabile con gli hard disk interni di un Mac Pro è sufficiente a garantire le necessarie prestazioni. Facendo un po di conti, per mettere insieme un sistema per il color grading si arriva a una cifra compresa fra i sei e gli ottomila euro, alla quale va aggiunto il costo del monitor per la valutazione, che può essere anche di gran lunga superiore a questa cifra, e quello di un pannello di controllo che offra un accesso più immediato e accurato alle diverse regolazioni (il software può anche essere utilizzato con un mouse a tre pulsanti, ma non è proprio la stessa cosa). In totale, occorre quindi investire almeno una cifra intorno ai ventimila euro per poter sfruttare Color al meglio delle sue potenzialità e una fetta consistente finisce comunque nelle casse di Apple. Un ambiente familiare, ma non per tutti Per chi sia già abituato a lavorare con altri sistemi per il color grading, Color si presenta con un interfaccia grafica abbastanza tradizionale. Le due finestre principali, denominate Color e Scope, possono essere posizionate su due schermi separati e contengono tutti i comandi e gli strumenti necessari per le lavorazioni. Nonostante ciò, la barra superiore dei menù del sistema operativo Mac OS non può essere nascosta, un dettaglio che non farà certo piacere ai colorist, abituati come sono a lavorare senza alcun possibile elemento di disturbo sullo schermo o nelle sue vicinanze. Per inciso, questa è una delle poche modifiche che Apple ha apportato al software originale Final Touch ed è auspicabile che la barra superiore possa essere eliminata dalle prossime versioni. Color è integrato con gli altri componenti della suite e il modo più immediato per sottoporre il materiale al processo di color grading è quello di Color può elaborare anche i formati standard utilizzati nel riversamento in video delle pellicole utilizzare il comando Send to di Final Cut Pro: in questo modo, tutte le clip video presenti nella timeline del programma di montaggio video sono collocate direttamente in quella di Color, rispettando la sequenza e i tagli stabiliti in precedenza. In alternativa, è possibile importare direttamente le clip video o le sequenze 2k (in formato Cineon e DPX anche in 4:4:4 e 10 bit log), ma questa operazione può essere problematica per chi non abbia alcuna conoscenza dell ambiente Unix, poiché la navigazione nelle cartelle è quella tipica di questo sistema operativo, ben poco aderente a quelli che sono gli standard a cui sono abituati gli utilizzatori di Mac OS. Una Room per ogni fase Il programma è strutturato in schede, denominate Room, disposte nella sequenza standard delle operazioni necessarie per arrivare al risultato finale. Nella Setup Room si impostano tutti i parametri richiesti per l utilizzo di un eventuale pannello di controllo (sono supportati quelli della JLCooper e della Tangent Devices) e quelli necessari per assicurarsi che le correzioni colore non eccedano i limiti imposti dallo standard televisivo a cui è destinato il prodotto. In questa fase si può anche assegnare la LUT al monitor utilizzato per la visualizzazione dell anteprima: Color supporta il I controlli per la correzione colore primaria: le regolazioni possono essere salvate e applicate ad altre clip 5

6 6 Color mette a disposizione un set di strumenti completo per il controllo del risultato formato mga, originariamente sviluppato da Pandora. L altra regolazione importante per l ottenimento della massima qualità possibile è quella relativa alla precisione con cui sono effettuati i trattamenti interni. Il programma può utilizzare fino a 16 bit per ciascuna componente primaria oppure lavorare in modalità floating point, che assicura una qualità ancora superiore. Completato il setup, che in seguito dovrà essere ripetuto solo se si affrontano lavorazioni diverse, si può passare alla Primary In Room che mette a disposizione i comandi necessari per effettuare una prima correzione di colore sulle immagini. Le curve del gamma permettono di correggere il contrasto di ogni componente primaria e della luminosità nel suo complesso e per questa e altre regolazioni ci si può aiutare con i tre strumenti visualizzati nella finestra Scope, che nelle configurazioni a doppio monitor occupa interamente uno dei due schermi. Per ciascuno dei due strumenti principali, waveform e vectorscope, è possibile scegliere fra diverse modalità di visualizzazione: per esempio, la finestra del waveform può mostrare una sola delle tre componenti RGB o affiancate nella modalità Parade oppure visualizzarne l istogramma. Il manuale on line, in formato PDF di Acrobat, descrive esaurientemente tutti i controlli e gli strumenti necessari per la correzione colore primaria, riportando numerosi esempi che si dimostrano preziosi per chi non abbia precedenti esperienze di color grading. Tutte le correzioni possono essere salvate in un file denominato Grade ed è possibile in seguito applicarle ad altre clip video semplicemente con un doppio clic sull icona che le identifica. Correzioni selettive Per quanto riguarda le correzioni colore secondarie (sono otto quelle messe a disposizione da Color), le zone delle immagini da correggere possono essere isolate in base al loro colore e luminosità oppure definendo maschere anche di forma arbitraria (shape). Durante questa fase, nella finestra principale del programma sono mostrate in dimensione ridotta l immagine originale e la maschera che si sta creando mentre in quella Scope è possibile scegliere quale delle due visualizzare, anche a piena risoluzione. Il modo più rapido per selezionare un particolare intervallo di colori consiste nell utilizzare il contagocce: la maschera viene creata semplicemente trascinandolo sull immagine ed è poi possibile rifinirla usando i comandi a cursore per tinta, saturazione e luminosità. Un apposito comando permette di controllare la sfumatura del bordo. Nel caso si utilizzi una shape, questa può essere animata seguendo il movimento del soggetto che si sta isolando, eventualmente sfruttando le funzionalità di motion tracking integrate nel programma. I due metodi di selezione possono essere abbinati, in modo da isolare esattamente la zona che interessa. Per ciascuna correzione secondaria è possibile applicare due differenti regolazioni dei colori alle zone interne o esterne, duplicando così le possibilità di intervento. Un altra possibilità di correzione selettiva è offerta dalle curve secondarie: con queste è possibile ottenere una transizione molto graduale delle regolazioni da applicare a un particolare intervallo di colori o luminosità. Sono in tutto otto le correzioni colore secondarie che possono essere applicate a ciascuna clip Le maschere possono essere animate sfruttando le funzionalità di motion tracking integrate nel programma

7

8 8 Nella ColorFX Room è possibile creare effetti con la combinazione di un qualsiasi numero di filtri Effetti creativi La parte più creativa di Color è contenuta nella Color FX Room: qui è possibile applicare un qualsiasi numero di filtri alle clip video. Per ottenere effetti particolari, può essere necessario ricorrere a più filtri e in questo caso si dimostra preziosa la possibilità di visualizzare una struttura ad albero, simile a quella utilizzata da programmi specifici per la creazione di effetti. Rispetto a questi, la sola limitazione consiste nel fatto che non si possono combinare immagini provenienti da clip differenti. Il programma mette a disposizione una serie di effetti preconfezionati che vale la pena analizzare con attenzione per rendersi conto di quali siano le sue potenzialità. Tra i filtri di base non mancano quelli per il controllo della nitidezza o della sfocatura e per l aggiunta o la rimozione della grana. Sono sufficienti poche semplici operazioni per conferire alle immagini look molto particolari, come l aspetto dei film a colori degli anni cinquanta piuttosto che delle prime trasmissioni televisive. Aggiustamenti finali Color mette poi a disposizione, con la Primary Out Room, un ulteriore possibilità di intervento globale sulle immagini. Un tipico impiego di questa può essere l applicazione di ulteriori correzioni che possono essere necessarie per adattare il risultato finale a diversi supporti di distribuzione o anche semplicemente per soddisfare specifiche richieste del committente dell ultimo minuto, senza dover ricominciare tutto da capo. I controlli sono del tutto simili a quelli messi a disposizione dalla Primary In Room. Il ridimensionamento delle immagini o la conversione del rapporto d aspetto sono altre funzionalità messe a disposizione da Color con la Geometry Room. In particolare, con la funzione Pan&Scan è possibile controllare accuratamente la conversione di materiale in formati con diverso rapporto d aspetto, per esempio da 16:9 a 4:3, definendo un qualsiasi numero di keyframe. In questa Room sono anche presenti le funzioni di motion tracking, automatica o manuale, e gli Un look come questo può essere ottenuto con poche semplici operazioni strumenti necessari per la creazione di maschere di forma arbitraria, utilizzabili in abbinamento alle correzioni colore secondarie. Terminato il lavoro con Color, è necessario effettuare il render dell intero progetto prima di inviarlo nuovamente a Final Cut Pro per le operazioni finali quali l aggiunta di titoli o effetti di transizione.. Nel caso di lavorazioni a 2k si può invece generare il materiale in formato Cineon o DPX. I tempi di render non sono proprio contenuti, anche diverse decine di secondi per ogni secondo di video originale nel caso degli effetti più complessi, e poiché in questa fase viene sfruttato il processore della scheda grafica, è consigliabile effettuare il render con lo stesso sistema usato per il grading o su un altra macchina che abbia la stessa scheda grafica, per non rischiare di ottenere leggere variazioni di colore. Le altre novità della suite Apple Color non è l unica novità della suite Final Cut Studio 2: quasi tutte le altre applicazioni che la compongono sono Color può anche gestire la conversione di formato con funzioni di Pan&Scan La possibilità di utilizzare clip di formati e standard diversi all interno della stessa timeline è una delle novità della di Final Cut Pro 6

9 presenti in una nuova versione. L unica eccezione è costituita da DVD Studio Pro, che resta fermo alla 4.2, lasciando con a bocca asciutta quanti lo consideravano uno dei punti più deboli della suite Apple. Per quel che riguarda il programma di montaggio video, Final Cut Pro 6, la novità più rilevante è data dalla possibilità di inserire clip di formato diverso nella stessa Timeline, con qualsiasi dimensione delle immagini, frame rate o codec, purché supportato da QuickTime. Le clip possono essere automaticamente ridimensionate nel formato scelto per la sequenza e si possono riprodurre in anteprima, senza dover necessariamente effettuare un render preliminare. Finalmente soddisfatta anche la richiesta di un filtro per la stabilizzazione delle immagini: lo SmoothCam di Final Cut Pro deriva direttamente dall omonimo filtro di Shake e può compensare anche le oscillazioni presenti nelle riprese di panoramiche effettuate a mano libera o con variazioni dello zoom. Il filtro SmoothCam richiede un analisi preliminare dell intera clip, operazione che comporta un discreto tempo, ma che è effettuata in background, permettendo così di proseguire con il lavoro. Il risultato dell analisi è un file proprietario che resta collegato alla clip e l analisi non deve quindi essere ripetuta nella fase di regolazione del filtro SmoothCam. Titoli animati possono poi essere facilmente realizzati con Final Cut Pro sfruttando le Master Template di La terza dimensione è ora alla portata di Motion, il software per la grafica animata della suite Apple Motion, il software della suite che si occupa della videografica. Le Master Template non sono altro che modelli predisposti per l inserimento di testo e immagini o filmati, tutte operazioni che possono essere effettuate direttamente nel programma di montaggio video. La nuova versione di Motion permette anche di realizzare animazioni di testo e grafica nello spazio tridimensionale, permettendo un controllo completo sui movimenti delle telecamere e delle luci virtuali. L ambiente di lavoro è simile a quello dei programmi più specifici per la creazione di grafica tridimensionale e i compiti sono facilitati da una serie di funzionalità specifiche, come la possibilità di visualizzare la vista della camera ogni volta che la si sposta. Gli oggetti creati con Motion sono comunque senza spessore, con l eccezione degli effetti di particelle che permettono di sfruttare al meglio la dimensione in più. Anche Motion mette a disposizione l equivalente del filtro SmoothCam di Shake, oltre a un completo set di strumenti per la gestione di effetti basati sul motion tracking, la cui realizzazione si dimostra rapida ed intuitiva. Il numero di tracker è illimitato e questi possono poi essere assegnati a qualsiasi oggetto: in particolare, con quattro tracker si può facilmente realizzare l effetto four corner pinning, utile per esempio, quando si debba inserire un immagine all interno di una cornice, anche se questa è ripresa in prospettiva e a mano libera. Il corredo 9

10 10 degli effetti di Motion è completato da quelli necessari per la variazione della velocità di riproduzione delle clip, anche questi basati su una tecnologia derivata da Shake capace di garantire risultati di notevole qualità. Un altra novità di Motion è costituita dalla possibilità di sincronizzare automaticamente un animazione con una traccia audio: la rotazione di un oggetto piuttosto che le sue dimensioni o altro possono essere cambiate in perfetta sincronia con le variazioni di livello della musica. Numerose le novità anche per quel che riguarda Soundtrack Pro, il componente della Suite che si occupa in modo specifico della creazione di colonne sonore, a cominciare dall ambiente di lavoro multitraccia che offre maggiori possibilità di controllo. Il programma permette ora di creare tracce audio surround in formato 5.1 e mette a disposizione una vasta libreria di suoni surround liberamente utilizzabili. Il livello dei canali è regolabile con il Surround Panner, il cui impiego si dimostra intuitivo ed immediato. Per doppiaggi o commenti sonori si può sfruttare la nuova funzionalità multitake che permette di sincronizzare più registrazioni della stessa frase, scegliendo da ciascuna la parte migliore. L eliminazione di disturbi nelle clip audio è poi semplificata dalla possibilità di visualizzare lo spettro delle frequenze, evidenziando facilmente suoni come lo squillo di un telefono e quindi eliminarli, lasciando inalterato il resto. Notevolmente migliorata anche l integrazione con Final Cut Pro: la funzione Conform permette di confrontare il montaggio video con quello audio e, in caso di variazioni apportate al primo, è possibile apportare più rapidamente le necessarie correzioni alla colonna sonora. Infine, per la distribuzione del materiale nei formati più diversi si può contare su una nuova versione di Compressor che semplifica tutte le fasi preparatorie e aggiunge il supporto per i metodi di compressione utilizzati da dispositivi mobili e quelli necessari per la masterizzazione su dischi Blu-Ray o HD-DVD. I tempi di elaborazione non si possono proprio definire contenuti, ma la particolarità di Compressor è quella di poter sfruttare le risorse di calcolo degli altri Mac presenti nella rete locale per portare a termine il proprio compito. Quel che ancora non c è nella suite Final Cut Studio 2 è un software per il rotoscoping, indispensabile per eliminare particolari indesiderati dalle immagini, ma a questa mancanza può sopperire Shake, il software per il compositing e l effettistica che è ancora proposto a 499 euro, cifra irrisoria se la si confronta con quella di prodotti simili. Apple ha però dichiarato di non voler più continuare lo sviluppo di Shake ed è quindi molto probabile che altre funzionalità di questo programma finiscano con l essere integrate nelle prossime versioni della suite Final Cut Studio. AERANTI-CORALLO e Raiway insieme per il DMB RAIWAY e AERANTI-CORALLO (che rappresenta, tra l altro, 668 radio locali) hanno sottoscritto un accordo di cooperazione per lo sviluppo di un progetto comune di transizione alla radiofonia digitale terrestre. L accordo prevede, tra l altro, la costituzione di un tavolo di dialogo tra RAIWAY e AERANTI-CORALLO i cui lavori avranno inizio il prossimo 1 settembre. Questi gli obiettivi previsti: - quadro regolamentare che permetta a tutti gli attuali operatori radiofonici analogici interessati di transitare al digitale, a parità di condizioni, in termini di frequenze utilizzabili e di capacità trasmissiva spettante pro-capite; - approfondimento e sperimentazione dello standard DMB e sua comparazione con la tecnologia FMeXtra; - adozione di modelli operativi i cui investimenti siano compatibili con le dimensioni imprenditoriali dell emittenza radiofonica locale. A supporto dei lavori del tavolo di dialogo, RAI WAY e AERANTI-CORALLO intendono sperimentare trasmissioni DMB Visual radio in Banda III e in Banda L nelle aree di Bologna e di Venezia, con multiplex idonei a diffondere almeno 17 programmi audio oltre a immagini e dati (slide show). Inoltre, RAI WAY e AERANTI-CORALLO intendono realizzare una approfondita serie di test congiunti sul sistema di trasmissione digitale denominato FMeXtra, attraverso trasmissioni e misurazioni del segnale in un area limitata, operate da emittenti AERANTI- CORALLO. Le misure saranno svolte ed analizzate congiuntamente da AERANTI-CORAL- LO e RAIWAY, quest ultima avvalendosi della propria struttura QSC. Soundtrack Pro offre potenti strumenti per la sincronizzazione di audio e video e il supporto per l audio surround Marco Rossignoli (coordinatore Aeranti- Corallo) a destra Stefano Ciccotti (ad RaiWay)

11 T I T O L O S E Z I O N E 11

12 Ultimissime da Panasonic Sono numerose le novità che Panasonic si appresta a lanciare nel prossimo autunno e che, forse, si potranno vedere anche in quel di Amsterdam in occasione dell IBC 12 Risoluzione di 1100 linee per la Panasonic AK-HC3500, disponibile anche in versione da studio La più attesa è la AJ-HPX3000, una videocamera della serie P2 HD che impiega come sensori tre CCD da 2/3 di pollice e 2,2 Megapixel e può registrare video a piena risoluzione nel formato x pixel, sfruttando il nuovo formato AVC-Intra. Questo metodo di compressione è una delle tanti varianti dell MPEG-4/H.264 e comprime separatamente ciascun frame, campionandolo a 10 bit in 4:2:2 e registrandolo in modalità progressiva a 24, 25 o 30 fps o interlacciata a 50i e 60i. Il bitrate massimo è di 100 Mbps e con questo valore si ottiene una qualità definita near D5 HD da Panasonic. Nel caso non sia necessaria la massima qualità, è possibile dimezzare il bitrate raddoppiando così l autonomia di registrazione del video. La AJ-HPX3000 può inoltre registrare nei formati DVCPro HD con le stesse modalità progressive e interlacciate oppure in formato DVCPro 50 in definizione standard. Gli slot per schede P2 sono cinque e, utilizzando schede da 16 GB, l autonomia di registrazione è di 80 minuti con bitrate da 100 Mbps. In realtà, poiché come in tutte le videocamere che utilizzano schede P2 come supporto di registrazione è possibile sostituirle senza interrompere la registrazione, l autonomia è limitata soltanto dal numero di schede P2 che si hanno a disposizione. La videocamera è dotata di un convertitore A/D a 14 bit e la sensibilità è di F10 a lux; il guadagno può essere spinto fino a 56 db. permettendo di lavorare con livelli di illuminazione di soli 0,064 lux. Le impostazioni del gamma sono del tutto simili a quelle della Varicam e per la correzione del colore si ha a disposizione una matrice a 12 poli. La qualità delle riprese può essere ulteriormente migliorata grazie alla nuova funzione Chromatic Aberration Compensation (CAC), che permette di compensare le aberrazioni cromatiche degli obbiettivi nella fase di elaborazione digitale del segnale. Per sfruttare questa funzione, l ottica deve essere in grado trasmettere i propri dati identificativi alla videocamera, che ha memorizzate al suo interno tutte le informazioni necessarie per applicare le necessarie correzioni. Oltre alle uscite HD-SDI, la AJ-HPX3000 è dotata di un uscita IEEE 1394 per il collegamento a sistemi di montaggio non lineari e, come opzione, può essere equipaggiata anche con un ingresso HD-SDI. Complemento ideale di questa videocamera, e di tutti gli altri prodotti della gamma P2, è il registratore/riproduttore AG-HPG10 alimentabile a batteria che dispone di due slot per schede P2 e supporta tutti i formati standard La videocamera AJ-HPX3000, la nuova ammiraglia della linea P2HD di Panasonic

13 Il registratore/riproduttore AG-HPG10, ideale complemento di qualsiasi telecamera P2 Messa a fuoco facilitata con il monitor LCD Panasonic BT-LH80W Tre CCD da 2,2 megapixel anche per la box-camera AK-HC1800 di registrazione (480i, 576i, 720p e 1080i). L interfaccia IEEE 1394 permette di utilizzare il dispositivo come unità di backup per le registrazioni in diretta, utilizzando come supporto le schede P2 o un hard disk come il FireStore FS-100. Il contenuto delle schede di memoria può essere trasferito su normali hard disk esterni collegati alla stessa IEEE 1394 o alla porta USB 2.0, mentre le uscite HD-SDI, component e composito garantiscono il collegamento ad altre apparecchiature video. Un downconverter interno permette poi di utilizzare un monitor in risoluzione standard per la visualizzazione di segnali video in alta definizione. Il prezzo è inferiore ai euro e per questo, come per tutti gli altri prodotti della gamma P2HD, la garanzia è stata estesa a 5 anni, scelta motivata da John Baisley, presidente Panasonic Broadcast, con il fatto che la gamma P2 HD rappresenta il miglior investimento possibile in apparecchiature per video broadcast. Gli stessi sensori della AJ-HPX3000 sono utilizzati dalle telecamere AK- HC1800 e AK-HC3500. La prima è una box camera con convertitore A/D a 14 bit e trattamento interno del segnale a 38 bit, dotata di raffinate funzioni come la correzione colore su 12 assi e il Dynamic Range Stretching con la regolazione automatica del diaframma per compensare forti contasti di luce. Il peso di 1,5 Kg la rende utilizzabile con i sistemi pan-tilt rematati più compatti e l uscita HD-SDI può generare segnali in modalità 1080/50i e 60i o 24, 25, 30 psf. Limitata, invece, alla modalità 1080i, la AK-HC3500, utilizzabile anche come telecamera da studio e dotata di un particolare circuito per il trattamento del segnale che permette di raggiungere una risoluzione di linee. La telecamera è inoltre dotata di una serie di funzionalità per il miglioramento delle immagini, come la possibilità di variare automaticamente il gamma in modo da compensare i cambiamenti di contrasto della scena. Per entrambe le telecamere, Panasonic propone il monitor LCD da 7,9 BT-LH80W dotato della funzione Focus in Red per facilitare la messa a fuoco, che può essere accuratamente verificata anche grazie alla possibilità di ingrandimento pixel to pixel di qualsiasi zona dell immagine, mentre la funzione waveform facilita la regolazione dell esposizione. Corso sulla televisione digitale a Siena Inizierà in autunno asiena il corso su Televisione digitale, esperienze in Italia e in Europa. L iniziativa è promossa da Arsnova - Accademia per le arti e le scienze digitali - in collaborazione con il dipartimento di Ingegneria delle Telecomunicazioni dell Università di Siena e con l associazione Comunicare Digitale di Lucca. Il corso si sviluppa per 160 ore incentrate sui contenuti per la tv digitale terrestre, in mobilità, satellitare e per la web Tv anche nelle sue applicazioni aziendali, attraverso un percorso progettuale in collaborazione con la Banca Monte dei Paschi di Siena. È il percorso formativo promosso da Arsnova - Accademia per le arti e le scienze digitali di Siena che, cogliendo le opportunità offerte dal cambiamento in atto nella tv europea e nei nuovi media, mira a creare esperti in ambiti innovativi e sinergici, dall ideazione di contenuti all analisi industriale di settore, dalla progettazione di nuovi format allo sviluppo dei servizi per la piattaforma DTT. Il corso è focalizzato sul panorama generale dell industria audiovisiva e in particolare sulla televisione digitale, i new media e la convergenza con i mobile-device, in funzione anche del passaggio di tali settori al digitale terrestre, vista la fase di switch off del sistema analogico prevista in Europa per il dicembre L attività didattica svilupperà da un lato competenze sul framework tecnologico sotteso alla diffusione di contenuti, servizi e applicazioni per la tv digitale, mentre dall altro si concentrerà sull ideazione di format per i diversi mezzi di comunicazione sia televisiva che convergente con altri apparati e ricevitori o platee di pubblico. Obiettivo primario è dare un contributo a un esperienza, già presente sul mercato o di prossima uscita, sia sul fronte della tv digitale che della web tv. Il corso inizierà il 15 novembre 2007 e si concluderà nel maggio Le lezioni, di sette ore ciascuna, si terranno il giovedì con orario e presso la sede di Arsnova (via di Città 126, Siena, tel ). Iscrizioni entro il26 ottobre fax Al corso potranno partecipare da un minimo di 15 ad un massimo di 20 persone. 13

14 La svolta dei vent anni di Avid Massima apertura verso i sistemi proposti da altri fabbricanti è la strategia adottata da Avid alle soglie del suo terzo decennio di attività e i primi risultati cominciano a vedersi 14 Graham Sharp, general manager della divisione Video di Avid Il mercato della post-produzione video sta cambiando rapidamente e anche un azienda come Avid, il cui marchio è diventato sinonimo di montaggio video non lineare, ne è ben cosciente come dimostrano le ultime iniziative, tutte tese a favorire l integrazione dei propri sistemi con quelli di terze parti. Questa strategia di apertura verso altri produttori è ben sintetizzata dalle parole di Graham Sharp, vice presidente e general manager della divisione Video di Avid: Durante gli ultimi vent anni, Avid ha sviluppato soluzioni per la creazione, gestione e distribuzione di contenuti per decine di migliaia di utilizzatori. Parlando con loro, una delle cose alla quale viene dato più valore è la possibilità di scegliere. Oltre ad utilizzare i sistemi Avid, i nostri clienti vogliono la libertà di scegliere le applicazioni, i prodotti e i sistemi operativi che preferiscono e noi siamo impegnati nell offrire loro questa opportunità. Per dimostrare questo impegno, abbiamo instaurato rapporti di stretta collaborazione con oltre 50 produttori di terze parti in modo da offrire una piattaforma sulla quale i nostri clienti possano realizzare quei flussi di lavoro aperti che meglio soddisfano le loro esigenze. Verso uno standard per l HD Uno degli elementi chiave di queste iniziative tese a favorire l interoperabilità è il codec Avid DNxHD per il trattamento del materiale video HD con una qualità adatta alla produzione di master in alta definizione. Attualmente sono oltre venti le aziende che hanno ottenuto la licenza degli strumenti di sviluppo necessari per l integrazione del codec nei propri prodotti, tra le quali figurano marchi come Digital Vision, EVS, Harris, Ikegami e Telestream. Presentato per la prima volta nel 2004, il codec DNxHD è attualmente al vaglio dell SMPTE e sarà a breve standardizzato con la sigla VC-3, elemento questo che lo renderà ancora più interessante. Questo codec permette di trattare materiale video HD a 8 e 10 bit (a piena risoluzione di x pixel e con bitrate massimi di 220 Mbps), rendendo possibile le lavorazioni HD con l utilizzo delle stesse infrastrutture di rete attualmente usate per il video in definizione standard. Recentemente ne è stata presentata una variante con bitrate di 36 Mbps per l editing offline, sempre a piena risoluzione, che permette quindi di realizzare montaggi di video HD anche con un portatile. Il codec DNxHD a 36 Mbps è pienamente supportato dalle nuove versioni dei software Media Composer e Xpress Pro, ora disponibili anche per i Mac con

15 15

16 16 Con il codec DNxHD è possibile elaborare video HD anche con un portatile processori Intel. Queste versioni offrono inoltre il supporto per il formato 720p/50 e permettono di leggere e scrivere su supporti Sony XDCam e Panasonic P2. Tra le novità, merita una segnalazione particolare la tecnologia ScriptSync che permette di convertire un testo in fonemi, automatizzando così la sincronizzazione del testo con il video di un intervista piuttosto che di una sitcom, funzionalità che purtroppo non supporta ancora l italiano. Condividere con Unity L altro elemento chiave della strategia Avid è l Open Storage Initiative che permette a sistemi basati su personal computer con sistemi operativi Windows o MacOS di accedere alle risorse messe a disposizione dai sistemi Avid Unity MediaNetwork. All ultimo NAB era possibile vedere in Fino a 40 TB di materiale audio e video condiviso con Avid Unity funzione allo stand della Avid postazioni basate su Apple Final Cut Pro o Adobe Production Studio, piuttosto che Digital Vision per il trattamento di materiale cinematografico, collegati tutti contemporaneamente a un Avid Unity, la soluzione Avid per la condivisione di audio e video digitale. Nella sua incarnazione più recente, Unity MediaNetwork 5.0, questa soluzione offre connettività via Gigabit Ethernet o Fibre Channel fino a 4 Gbps, e una capacità di storage che varia da un minimo di 4 fino a 40 TB. La configurazione base, studiata per flussi di lavoro SD, mette a disposizione una capacità da 4 a 8 TB, connettività Gigabit Ethernet e otto licenze client. La possibilità di connessione in Fibre Channel è offerta come opzione mentre è integrata nella versione studiata per la condivisione di video HD, che può essere espansa fino a supportare un massimo di oltre 40 postazioni in contemporanea. La capacità di archiviazione può essere espansa con i moduli MEDIArray XT, disponibili con capacità di 4 e 8 TB. Per quel che riguarda la messa in onda, la novità Avid è costituita dal server MediaStream 9000 che permette anche di registrare il materiale in formato XDCam Hd, oltre che in formati SD e HD Long GOP. La capacità può variare da 3 a 48 TB, con una velocità di trasferimento dati di 680 Mbps per ogni array di dischi Palladium Store Il sistema è completamente scalabile e un network di server MediaStream 9000 può arrivare a trasmettere fino a 100 canali in simultanea. Flussi di lavoro non lineari Che la condivisione del materiale e l ottimizzazione dei flussi di lavoro sia un problema molto sentito è dimostrato dal notevole successo ottenuto da Avid con Interplay: a soli sei mesi dall inizio della sua commercializzazione, sono oltre 150 le installazioni operative per un totale di postazioni. Come ha evidenziato Graham Sharp, ogni giorno, i professionisti che operano negli ambienti delle produzioni sprecano una quantità smisurata di tempo per la gestione dei file, nella ricerca, catalogazione, revisione, elaborazione o archiviazione del materiale. La rapida adozione di Avid Interplay su scala mondiale conferma che il nostro approccio per aiutare i clienti ad automatizzare compiti di routine ed eliminare colli di bottiglia nella produzione dei media rappresenta un effettivo passo in avanti. Interplay permette di gestire tutte le fasi di produzione dei contenuti multimediali, mettendo in contatto tra loro i vari operatori presenti all interno della struttura aziendale: produttori, giornalisti, assistenti al montaggio, grafici, registi e archivisti, nonché gli addetti ai servizi finanziari e legali, possono in qualsiasi momento accedere alle informazioni relative a un qualsiasi progetto in lavorazione. La soluzione Avid è costituita da una serie di componenti base e supporta oltre 100 tipi di formati di file diversi, da quelli specifici per l audio e il video

17 Tutto il materiale necessario per la realizzazione di un progetto a portata di mouse con Avid Interplay a documenti di testo o fogli di calcolo, in pratica tutto quanto può essere utile per la realizzazione di un progetto. L accesso al materiale può essere Una scheda Aja per Avid Liquid controllato in modo centralizzato e le operazioni di encoding e transcodifica avvengono in background, risparmiando così tempo e risorse. Chrome Xe è il nuovo arrivato nella famiglia Avid Liquid che si avvale della scheda Xena LHe di Aja per offrire ingressi e uscite SDI o HD-SDI a 10 bit, anche con audio integrato. In questo modo è possibile lavorare su progetti HD in formato non compresso e la nuova versione del software Liquid, la 7.2, supporta i formati HDV 720p e DVCPro HD in modalità interlacciata o progressiva. Inoltre, è possibile la cattura del materiale nei formati 24F, 25F e 30F specifici delle videocamere Canon HDV. La scheda mette a disposizione anche ingressi e uscite analogiche in composito e component, con conversione hardware da HD a SD. Ad un prezzo complessivo di poco superiore ai euro, Liquid Chrome Xe rappresenta una delle soluzioni più economiche per il trattamento di video non compresso in alta definizione. LED + LCD: qualità senza compromessi Sony ha presentato il suo primo monitor LCD con retroilluminazione a LED, il BVM-L230, che supera per prestazioni quelle tipiche dei migliori monitor basati su CRT Trinitron. Per dimostrare le eccellenti qualità del nuovo monitor, allo stand del NAB il BVM-L230 era presentato fianco a fianco con un CRT BVM-F24 ed era piuttosto difficile riuscire a notare qualche differenza. La risoluzione nativa del pannello LCD è di x pixel, valore che permette di visualizzare segnali video a linee sia in modalità progressiva che realmente interlacciata, senza cioè la conversione in progressivo normalmente utilizzata da questi tipi di monitor. Il BVM-L230 è adatto anche alle applicazioni Digital Cinema in formato 2k e può visualizzare segnali da computer fino alla risoluzione nativa del pannello. La dotazione standard prevede un ingresso DVI-D e come opzione ingressi per segnali HD-SDI (anche dual link per segnali 4:4:4 a 10 o 12 bit), nonché ingressi per segnali analogici compositi, Y/C, component e RGB. L estensione della gamma di colori riproducibile è stata ottenuta sostituendo le classiche lampade fluorescenti con LED high purity che permettono anche di risolvere il problema dell uniformità della luminosità. Il La retroilluimazione a LED del Sony BVM-L230 permette di superare la qualità dei migliori CRT Trinitron 17

18 18 driver del pannello a 10 bit permette di visualizzare fino a livelli per ogni componente colore e il trattamento interno a 12 bit con supporto di 3D Lut permette di emulare gli standard SMPTE-C, EBU o ITU-BT709. Per ridurre l effetto scia altrimenti visibile con soggetti in rapido movimento, il monitor alterna i frame da visualizzare con altri completamente neri, funzionalità resa possibile dalla massima frequenza di scansione che è di 120 Hz. Il monitor sarà disponibile nel prossimo autunno ad un prezzo suggerito di circa dollari. Per un etere più pulito Un valido rimedio alla straripante diffusione della tv spazzatura può essere l AirCleaner della rinata Abekas. La società statunitense, ben nota fino a Con la pressione di un tasto, AirCleaner ripulisce l etere da offese e oscenità qualche anno fa per una serie di prodotti che hanno contribuito a facilitare il passaggio dall analogico al digitale, non era riuscita a reggere la crisi del mercato seguita all esplosione della bolla speculativa delle dot com e agli attentati dell 11 settembre e aveva chiuso i battenti nel Marchio e linee di prodotti sono però stati rilevati da due fra i suoi originali fondatori e quest anno Abekas è tornata al NAB presentando prodotti storici, come il registratore a dischi ClipStore o il generatore di effetti Dveous, e una novità assoluta, l AirCleaner. Fondamentalmente si tratta di un dispositivo che ritarda di qualche secondo la messa in onda delle trasmissioni, permettendo all operatore di eliminare scene o parole ritenute oscene od

19 offensive. Il video può essere rimpiazzato con un segnale alternativo o sfocato e l audio può essere cancellato o sostituito con i classici beep. Per compensare il tempo di reazione dell operatore, l intervento dell AirCleaner può essere anticipato di qualche secondo rispetto alla pressione del pulsante ed è prevista la possibilità di utilizzo da parte di due operatori in cascata, in modo da evitare qualsiasi rischio. L AirCleaner accetta in ingresso segnali digitali SD o HD con audio embedded o separato e il ritardo complessivo può arrivare fino a oltre 30 secondi con segnali HD o il doppio in SD. Arrivano le prime Extension Completata la transizione dalla piattaforma SGI a Linux, Autodesk ha presentato al NAB le prime Extension per La Extension 1 per Smoke mette a disposizione nuovi strumenti per la correzione del colore i suoi prodotti destinati al mondo della post-ptoduzione video e cinematografica. Disponibili solo per gli aderenti al programma Subscription, le Extension sostituiscono le nuove release aggiungendo funzionalità ai diversi software Discreet a fronte del pagamento di una quota annuale. La Extension 1 per Inferno, Flint, Fire e Smoke offre numerose migliorie ai flussi di lavoro, incluso il supporto per QuickTime sulla piattaforma Linux e nuove capacità di calibrazione dei colori basate sul sistema di gestione del colore di Lustre, il software per il color grading e le lavorazioni Digital Intermediate. Moduli 3D Tracker e Lens Distorsion completamente rivisti 19

20 20 sono inclusi nell aggiornamento. Per Toxik, il software per il compositing e gli effetti, le novità sono costituite dal Retimer, che permette di variare la velocità di riproduzione di una clip, e dal Grain Mangement, per l aggiunta della grana alle sequenze generate da computer o la sua rimozione dal materiale in pellicola. Presentate anche due Extension per Lustre che comprendono, tra l altro, l emulazione di un videoregistratore per il controllo della riproduzione e un miglior sfruttamento del processore della scheda grafica (GPU) per l accelerazione di numerose funzioni di correzione del colore. Sempre per i sistemi Lustre è stata lanciata la nuova versione della tecnologia di clustering Incinerator 2007 per il color grading in tempo reale e l interconnessione con i sistemi Smoke e Flame. Storage attivato ProXchange è la prima applicazione sviluppata dalla Omneon per sfruttare la potenza di calcolo dei sistemi MediaGrid, che uniscono alle capacità di storage la possibilità di utilizzare i processori dei singoli elementi per l elaborazione del materiale audio e video. La specialità di ProXchange è la transcodifica tra una vasta varietà di formati audio e video, sia direttamente supportati dal MediaGrid, sia a bassa risoluzione, come l H.264. Possibile anche la conversione e il rewrapping del materiale, per esempio da MXF a QuickTime, preservando i metadata associati in precedenza. Il sistema può essere configurato per trattare singoli elementi o per funzionare in modo semi-automatico. Allo stand del NAB erano presentate anche altre applicazioni capaci di sfruttare i sistemi MediaGrid, tra le quali Cerify della Tektronix per il controllo di qualità dei file destinati alla messa in onda. La novità Omneon per la linea di server Spectrum è l encoder MPEG-2 MediaPort 5300 che aggiunge uno o due ingressi per video HD nei diversi formati. Sviluppato inizialmente per il formato XDCam HD della Sony, il MediaPort 5300 può codificare il materiale in modalità Long GOP o I- frame only con bitrate compresi fra 18 e 78 Mbps. Grazie all architettura flessibile dei sistemi Omneon, l aggiunta di un MediaPort a un server esistente può essere fatta senza interromperne il funzionamento. Destinato invece alle realtà medio-piccole, il MediaDeck è un video server completamente integrato a sei canali, dotato di quattro terabyte di storage interno, capacità sufficiente a contenere oltre 200 ore di materiale compresso a 25 Mbps. Dai sistemi maggiori, il MediaDeck eredita l affidabilità e la flessibilità: dischi, moduli di alimentazione e interfacce video possono essere sostituiti a caldo. Il MediaDeck della Omneon eredita la proverbiale affidabilità dei sistemi maggiori Tridimensionale, ma senza occhiali La tecnologia WOWvx sviluppata da Philips permette di riprodurre immagini tridimensionali che possono essere osservate senza l ausilio dei classici occhiali con filtri polarizzatori. In sostanza, la tecnologia WOWvx sfruuta delle microlenti applicate direttamente su un pannello LCD, che fanno in modo che i due occhi percepiscano due immagini diverse, lasciando poi al cervello il compito di ricostruire le informazioni sulla distanza dei singoli elementi. Perché l effetto tridimensionale sia visibile, l osservatore deve trovarsi in un determinato intervallo di distanze dallo schermo, che è comunque abbastanza ampio da permettere l impiego di questi display per punti informativi e, potenzialmente, anche nelle abitazioni. L immagine tridimensionale è ricostruita da nove viste dello stesso soggetto che possono essere ottenute in diversi modi. Uno di questi è sfruttare la mappa di profondità che può essere generata da programmi di animazione tridimensionale come 3DS Studio Max, un immagine in bianco e nero in cui alle intensità dei grigi corrispondono diversi valori della distanza degli elementi presenti nell immagine. Un altra possibilità è sfruttare lo standard Open GL, utilizzato tra l altro dalla maggior parte dei videogiochi di nuova generazione. Per le applicazioni più televisive, è prevista la possibilità di ottenere l effetto 3D sia da riprese stereoscopiche ottenute con due telecamere e opportunamente elaborate, sia da normali immagini video da cui possono essere estratte informazioni sulla profondità grazie a raffinate analisi del movimento dei soggetti. I dati necessari per il pilotaggio dei display sono salvati in un formato proprietario (2D-plusdepth) e per la riproduzione del materiale è necessario un personal computer con il software 3DS Media Player. I 3D Display della Philips sono disponibili in dimensioni da 20 e 42 pollici,

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

Caratteristiche. Camcorder Full HD 3D/2D compatto con sensori CMOS Exmor R da 1/4" e software di editing Vegas. www.pro.sony.

Caratteristiche. Camcorder Full HD 3D/2D compatto con sensori CMOS Exmor R da 1/4 e software di editing Vegas. www.pro.sony. Camcorder Full HD 3D/2D compatto con sensori CMOS Exmor R da 1/4" e software di editing Vegas Pro* Operazioni versatili per registrazioni Full HD 3D e 2D professionali HXR-NX3D1E è un camcorder professionale

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

ADOBE PREMIERE ELEMENTS. Guida ed esercitazioni

ADOBE PREMIERE ELEMENTS. Guida ed esercitazioni ADOBE PREMIERE ELEMENTS Guida ed esercitazioni Novità Novità di Adobe Premiere Elements 13 Adobe Premiere Elements 13 offre nuove funzioni e miglioramenti che facilitano la creazione di filmati d impatto.

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea

Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea Assessorato regionale dell'agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea Dipartimento della pesca mediterranea Ufficio del Responsabile Unico della Regione Sicilia per il Cluster Bio-Mediterraneo

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE Sommario DECODER CUBOVISION 1 TELECOMANDO 3 COLLEGAMENTO ALLA TV 4 COLLEGAMENTO A INTERNET 6 COLLEGAMENTO ANTENNA 8 COLLEGAMENTO ALLA RETE ELETTRICA 9 COLLEGAMENTO AUDIO

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12 Data ultima revisione del presente documento: domenica 8 maggio 2011 Indice Sommario Descrizione prodotto.... 3 Licenza e assunzione di responsabilità utente finale:... 4 Prerequisiti:... 5 Sistema Operativo:...

Dettagli

GUIDA ALLE SOLUZIONI

GUIDA ALLE SOLUZIONI La caratteristica delle trasmissioni digitali è " tutto o niente ": o il segnale è sufficiente, e quindi si riceve l'immagine, oppure è insufficiente, e allora l'immagine non c'è affatto. Non c'è quel

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO

Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO / Benvenuto Quando si utilizza la videocamera GoPro nell ambito delle normali attività quotidiane, prestare

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS www.gmshopping.it TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS MANUALE UTENTE Questo documento è di proprietà di Ciro Fusco ( Cfu 2010 ) e protetto dalle leggi italiane sul diritto d autore (L. 633 del 22/04/1941

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Manuale per ascoltare e creare file audio Utilizzando la tecnologia Virtual Singer (VS) di Choralia

Manuale per ascoltare e creare file audio Utilizzando la tecnologia Virtual Singer (VS) di Choralia Manuale per ascoltare e creare file audio Utilizzando la tecnologia Virtual Singer (VS) di Choralia Informazioni generali Questo manuale fornisce informazioni e istruzioni per l ascolto e la creazione

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

Setup e installazione

Setup e installazione Setup e installazione 2 Prima di muovere i primi passi con Blender e avventurarci nel vasto mondo della computer grafica, dobbiamo assicurarci di disporre di due cose: un computer e Blender. 6 Capitolo

Dettagli

Manuale d Uso. Ref: 04061

Manuale d Uso. Ref: 04061 Manuale d Uso Ref: 04061 1 Grazie per aver acquistato il lettore digitale ENERGY SISTEM INNGENIO 2000. Questo manuale fornisce istruzioni operative dettagliate e spiegazioni delle funzioni per godere al

Dettagli

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi Il portafoglio VidyoConferencing Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi La qualità HD di Vidyo mi permette di vedere e ascoltare

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis 2 Intervento immediato con Bosch Intelligent Video Analysis Indipendentemente da quante telecamere il sistema utilizza, la sorveglianza

Dettagli

GUIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA ALL INSTALLAZIONE INTRODUZIONE BENVENUTO Benvenuto in SPARK XL l applicazione TC WORKS dedicata al processamento, all editing e alla masterizzazione di segnali audio digitali. Il design di nuova

Dettagli

PHILIPPE PONCIN INSTITUT NATIONAL DE L AUDIOVISUEL

PHILIPPE PONCIN INSTITUT NATIONAL DE L AUDIOVISUEL CONSERVAZI ONE ED ACCESSI BI LI TÀ I N NTERNETDICOLLEZI ONIAUDI OVI SI VE I PHILIPPE PONCIN INSTITUT NATIONAL DE L AUDIOVISUEL 1. IL RUOLO DELLE BIBLIOTECHE AUDIOVISIVE Il fine principale è la conservazione

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

Anche tu utilizzi lastre (X-Ray Film) in Chemiluminescenza?

Anche tu utilizzi lastre (X-Ray Film) in Chemiluminescenza? Anche tu utilizzi lastre (X-Ray Film) in Chemiluminescenza? Con ALLIANCE Uvitec di Eppendorf Italia risparmi tempo e materiale di consumo, ottieni immagini quantificabili e ci guadagni anche in salute.

Dettagli

Mini manuale di Audacity.

Mini manuale di Audacity. Mini manuale di Audacity. Questo mini manuale è parte del corso on-line Usare il software libero di Altrascuola. Il corso è erogato all'interno del portale per l'e-learning Altrascuola con la piattaforma

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

12 famiglie e tipi di file (estensioni più comuni)

12 famiglie e tipi di file (estensioni più comuni) 12 famiglie e tipi di file (estensioni più comuni) Ogni file è caratterizzato da un proprio nome e da una estensione, in genere tre lettere precedute da un punto; ad esempio:.est Vi sono tuttavia anche

Dettagli

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive 1 MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive Cos è un servizio di e-learning SaaS, multimediale, interattivo

Dettagli

TECNOLOGIA LCD e CRT:

TECNOLOGIA LCD e CRT: TECNOLOGIA LCD e CRT: Domande più Frequenti FAQ_Screen Technology_ita.doc Page 1 / 6 MARPOSS, il logo Marposs ed i nomi dei prodotti Marposs indicati o rappresentati in questa pubblicazione sono marchi

Dettagli

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer,

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Guida Introduttiva Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Heike Schilling. Data di rilascio:

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Claudio Benetti USARE PREMIERE PRO. Manuale d uso

Claudio Benetti USARE PREMIERE PRO. Manuale d uso Claudio Benetti USARE PREMIERE PRO Manuale d uso Questo manuale è distribuito per uso strettamente personale. Nessuna parte di esso può essere copiata o distribuita in qualsiasi forma, compresa quella

Dettagli

Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO

Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO / Benvenuto Quando si utilizza la videocamera GoPro nell ambito delle normali attività quotidiane, prestare

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE

HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE. GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE HO SCELTO IL SOFTWARE GESTIONALE CHE SI ADATTA A TUTTE LE MIE ESIGENZE GRUPPO BUFFETTI S.p.A. - DIVISIONE RISTORAZIONE FACILITÀ TECNOLOGIA DISPONIBILITÀ ASSISTENZA D USO WI-FI IN 8 LINGUE TECNICA Collegamento

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad

DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad DVR Icatch serie X11 e X11Z iwatchdvr applicazione per iphone /ipad Attraverso questo applicativo è possibile visualizzare tutti gli ingressi del DVR attraverso il cellulare. Per poter visionare le immagini

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

La tua vita nei filmati

La tua vita nei filmati Pinnacle Studio Versione 17 Comprende Pinnacle Studio Plus e Pinnacle Studio Ultimate La tua vita nei filmati Copyright 2013 Corel Corporation. Tutti i diritti riservati. Si prega di rispettare i diritti

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

ipod shuffle Manuale Utente

ipod shuffle Manuale Utente ipod shuffle Manuale Utente 1 Indice Capitolo 1 3 Informazioni su ipod shuffle Capitolo 2 5 Nozioni di base di ipod shuffle 5 Panoramica su ipod shuffle 6 Utilizzare i controlli di ipod shuffle 7 Collegare

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta Web Conferencing and Collaboration tools Passo 1: registrazione presso il sito Accedere al sito www.meetecho.com e registrarsi tramite l apposito form presente nella sezione Reserved Area. In fase di registrazione

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

Progettazione di sistemi Embedded

Progettazione di sistemi Embedded Progettazione di sistemi Embedded Corso introduttivo di progettazione di sistemi embedded A.S. 2013/2014 proff. Nicola Masarone e Stefano Salvatori Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di

Dettagli

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE > MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE WorkNC V21 multicore 64 bits : Benefici di WorkNC Aumento generale della produttività, grazie alle nuove tecnologie multi-core, 64 bit e Windows 7 Calcolo di

Dettagli

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale 1. Introduzione al backup Guida al backup Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi Con l aumentare dei rischi associati a virus, attacchi informatici e rotture hardware, implementare

Dettagli

Le novità di QuarkXPress 10.1

Le novità di QuarkXPress 10.1 Le novità di QuarkXPress 10.1 INDICE Indice Le novit di QuarkXPress 10.1...3 Nuove funzionalit...4 Guide dinamiche...4 Note...4 Libri...4 Redline...5 Altre nuove funzionalit...5 Note legali...6 ii LE NOVITÀ

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

per Scanner Serie 4800/2400

per Scanner Serie 4800/2400 Agosto, 2003 Guida d installazione e guida utente per Scanner Serie 4800/2400 Copyright 2003 Visioneer. Tutti i diritti riservati. La protezione reclamata per il copyright include tutte le forme, gli aspetti

Dettagli

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino TITOLO ESPERIENZA: Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino PRODOTTI UTILIZZATI: OBIETTIVO: AUTORE: RINGRAZIAMENTI: Interfacciare e controllare un modello di nastro trasportatore

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

ipod nano Guida alle funzionalità

ipod nano Guida alle funzionalità ipod nano Guida alle funzionalità 1 Indice Capitolo 1 4 Nozioni di base di ipod nano 5 Panoramica su ipod nano 5 Utilizzare i controlli di ipod nano 7 Disabilitare i controlli di ipod nano 8 Utilizzare

Dettagli

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale dell e-learning nasce il futuro v secolo a. c. Con Agorà, nell antica Grecia, si indicava la piazza principale della polis, il suo cuore pulsante, il luogo per eccellenza di una fertilità culturale e scientifica

Dettagli

Che cos è e come funziona l e-book

Che cos è e come funziona l e-book Che cos è e come funziona l e-book 1/3 di Francesca Cosi e Alessandra Repossi Negli ultimi mesi si è parlato molto dell e-book e del fatto che presto rivoluzionerà il mondo dell editoria: sono stati organizzati

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intel igente per control are i punti vendita: sorveglianza IP

DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intel igente per control are i punti vendita: sorveglianza IP DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intelligente per controllare i punti vendita: sorveglianza IP Guida descrittiva dei vantaggi dei sistemi di gestione e di sorveglianza IP per i responsabili dei punti vendita

Dettagli

DALLA TEORIA ALLA PRATICA

DALLA TEORIA ALLA PRATICA DALLA TEORIA ALLA PRATICA Comunicare a distanza: il telefono a filo La prima esperienza di telecomunicazione (dal greco tele = distante) si realizza con due piccoli contenitori di plastica, cartone o metallo,

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

P R O C E D U R E Sommario Creazione di un nuovo account MediaJet... 2

P R O C E D U R E Sommario Creazione di un nuovo account MediaJet... 2 P R O C E D U R E Sommario Creazione di un nuovo account MediaJet... 2 Informazioni sul copyright e sui marchi.... 7 Creazione di un nuovo account MediaJet Lo Spazio di archiviazione online personale è

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO

Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO Il manuale dell utente può essere scaricato dal sito gopro.com/support GUIDA DI RIFERIMENTO RAPIDO / Benvenuto Quando si utilizza la videocamera GoPro nell ambito delle normali attività quotidiane, prestare

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli