Ambasciata d Italia CANBERRA. Bollettino della Comunità Scientifica in Australasia. Dicembre Anno VI Fascicolo III

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ambasciata d Italia CANBERRA. Bollettino della Comunità Scientifica in Australasia. Dicembre 2006. Anno VI Fascicolo III"

Transcript

1 Bollettino della Comunità Scientifica in Australasia Anno VI Fascicolo III Ufficio dell Addetto Scientifico

2

3 Bollettino della Comunità Scientifica in Australasia Sponsored by: I

4 II

5 Introduzione ALDO GIURGOLA L architettura e il design italiano sono un concentrato di ingegneria, di funzionalita, di estetica e di valori culturali e rappresentano un patrimonio storico e di conoscenza di riferimento in tutto il mondo. Espressione simbolo di tale carattere sono le piazza italiane. Il concetto di piazza e legato inevitabilmente alla evoluzione dell ambiente sociale e culturale italiano. Tale concetto e rimasto nel tempo un modello di effettiva integrazione delle espressioni di vita giornaliera. La seconda conferenza del ciclo organizzato da ARIA-Canbeera, Ambasciata d Italia, Istituto Italiano di Cultura di Sydney, in collaborazione con il National Museum of Australia ha sviluppato tale tema. Cuore della vita pubblica dei comuni italiani, la piazza è stata al centro della conferenza di Aldo Giurgola, architetto del Parliament House di Canberra, che si è tenuta lo scorso 28 settembre presso il National Museum of Australia, all interno del ciclo di conferenze Three Things You Don t Know About Italy: Politics, Culture and Society. L evento ha consentito a quasi duecento partecipanti, tra cui l Ambasciatore d Italia, di lasciarsi affascinare e trasportare nella storia delle piazze italiane, da quelle medioevali della cittadina di Erice in Sicilia, di Massa Marittima e Siena in Toscana, a quelle rinascimentali di Mantova e Pienza (Toscana), per concludere con quelle barocche di Roma (in particolare il Campidoglio) e di Lecce. La piazza nasce in Italia agli albori del Medioevo, come sagrato della cattedrale o come largo antistante la sede dell autorità civile. Da qui due tipi di piazza, l una a carattere religioso, l altra a carattere civile, e secondariamente commerciale. A queste si aggiunge la piazza del mercato, la quale presenta differenti caratteristiche a seconda dalle regioni d Italia. Il nucleo cittadino che si costituì intorno alle piazze rappresentò inevitabilmente il baricentro culturale, sociale ed economico dell intero agglomerato urbano. Dalla piazza principale si generavano le fila delle strade attraverso un reticolo di vicoli e viuzze che collegavano le varie piazza secondarie della stessa città, volutamente tenute separate per consentire a gruppi diversi di incontrarsi, di parlare, di commerciare, di litigare e d innamorarsi. Aldo Giurgola, nato nel 1920, laureatosi all Università di Roma La Sapienza nel 1948, viene sedotto dalla realtà americana grazie ad una borsa di studio Fullbright offerta dal governo statunitense che gli consentì di trasferirsi definitivamente in Pennsylvania e successivamente a NewYork dove dagli anni 60 agli anni 80 progetta grandi edifici pubblici e privati, università, scuole e teatri. Nel 1980 si aggiudica la gara per la costruzione del Nuovo Parlamento Australiano e si trasferisce a Canberra con la famiglia. Dal 1988 (data in cui viene inaugurato il Parlamento) ad oggi ha costruito numerosi edifici in Australia tra cui le chiesa di St. Thomas Aquinas a Charnwood (Canberra) e la Cattedrale di Parramatta a Sydney. Architetto formatosi secondo la tradizione italiana, Giurgola vede l architettura come una continua progressione basata su precedenti storici. Il suo design dà espressione ad una chiara sintesi di vincoli esterni e altri lavori al fine di creare rapporti funzionali e visivi che rientrino nel contesto in cui si inseriscono. I suoi edifici diventano quindi parte dell ambiente sociale oltre che architettonico, rivedendo in questo modo la maniera di intendere il contenuto e le reali motivazioni dell architettura. Giurgola rifugge le mode del momento o quello che definisce eclettismo perenne, nonostante alla base dei suoi edifici ci sia il concetto di progressione architettonica che gli permette di stabilire un senso di proprietà libero da stili o dal tempo. Mentre molti architetti preferiscono creare uno stile istantaneo, Romaldo Giurgola sottolinea l importanza del processo. Un genio che integra la diversità di forme e materiali per l edilizia come pietra, legno e acciaio con materiali più moderni quali vetro o fibre di carbonio. La straordinaria passione per le varie espressioni dell artigianato e dell arte visiva è uno dei fattori fondamentali delle sue creazioni, dove non manca la cura dei dettagli. Il suo background italiano, la sua creatività e il suo amore per l arte del Medioevo, del Rinascimento e del Barocco, tipico di un architetto italiano, caratterizzano la sua attività professionale. Si può senz altro definire Aldo Giurgola un Ambasciatore della cultura e del design italiani nel mondo. Nicola Sasanelli Addetto Scientifico III

6 Introduction ROMALDO GIURGOLA Italian architecture and design are the synthesis of engineering, functionality, aesthetics and cultural values and represent an historical and knowledge heritage point of reference all over the world, its symbol being the Italian piazza (square). The concept of piazza is strictly linked to the evolution of the Italian social and cultural environment; a concept which is still a model of integration of expression of day to day lifeover the time. The second conference of the cycle organised by ARIA-Canberra, Embassy of Italy, Italian Institute of Culture, in conjunction with the National Museum of Australia developed this topic. The heart of public life for all Italian towns the piazza, was the main topic of the conference held on 28th September by Romaldo Giurgola, architect of the Australian Parliament House, at the National Museum of Australia, as part of the cycle of conferences: Three Things You Don t Know About Italy: Politics, Culture and Society. This event allowed the nearly two hundred guests attending, including the Ambassador of Italy, to immerse themselves in the history of the Italian piazze, from the Medieval style in Erice, Sicily, to Massa Marittima and Siena in Tuscany, to the Renaissance style in Mantova and Pienza (Tuscany), and finally the Baroque styles in Rome (in particular Capitol Hill), and Lecce. The piazza exists from the beginning of the Middle Ages, as a church-square of the Cathedral or as a location opposite the headquarters of the civil authorities. Two piazzas emerge, one in a religious nature, and the other in a civil nature, and secondarily a commercial one. In addition there is also the market piazza, which varies according to the region in Italy. The core of the city that grew around the piazze inevitably represented, the cultural, social and economic barycentre of all the urban area. From the main piazza a network of alleyways and lanes connected the other secondary piazze of the city, purposely kept apart in order to allow different groups to meet, talk, trade and fall in love. Romaldo Giurgola was born in 1920 and graduated from the University of Rome La Sapienza in He was seduced by the American dream and thanks to a Fullbright scholarship offered by the American government, he was able to move permanently to Pennsylvania and later to New York where during the 60s until the 80s he planned and built big public and private buildings, universities, schools and theatres. In 1980 he won the competition to build the new Australian Parliament House and subsequently moved to Canberra with his family. Since 1988 (date of official inauguration of Parliament) until today he has built numerous buildings in Australia, including St Thomas Aquinas in Charnwood (Canberra) and the Parramatta Cathedral in Sydney. An academic trained in the Italian tradition, Giurgola sees architecture as a continuous progression based on historical precedents. In his design process, he develops a clear synthesis of external constraints and works to create functional and visual relationships that remain in context. His building becomes part of both a social and an architectural environment and reconsiders the understanding of the content, the real motivation in architecture. Giurgola shies away from fashion or what he calls "perennial eclecticism", although he bases his buildings on the idea of architectural progression, Romaldo establishes a sense of propriety free from style or time. While many architects enjoy creating an instant style, Romaldo Giurgola stresses the importance of the process. A genius with the integration of diversity of forms and the presence of building materials such as stone, timber and steel, to the more contemporary glass and carbonium fibres. He has an extraordinary passion for the various forms of handcraft and expressions of artworks, which become the predominant factor in his creations as well as his attention to detail. His Italian background, his creativity and his devotion to Middle Ages, Renaissance and Baroque arts, typical of an Italian architect, characterized the development of his profession. We can certainly consider him an Ambassador of the Italian culture and design in the world. Nicola Sasanelli Scientific Attache IV

7 Conferenza FEAST 2006, Research without Borders Novembre 2006 Canberra La cooperazione internazionale non rappresenta più un alternativa per la comunità di ricerca australiana, ma piuttosto un elemento fondamentale di ciascuna strategia organizzativa o individuale per la creazione e il mantenimento di una ricerca d eccellenza. La conferenza consiste in un Dialogo tra Scienza e Politica tra l Australia e l Europa unico nel suo genere, in cui verranno affrontate le sfide legate al sistema di ricerca globale in cui la cooperazione internazionale rappresenta la chiave per la competitività. Research without Borders riunisce 250 delegati europei e australiani, tra cui accademici, la comunità della politica di ricerca, rappresentanti del governo e di autorità nazionali, giovani ricercatori e direttori di ricerca. Tra i molti oratori presenti interverranno: Dott. Iain Mattaj, Direttore Generale, EMBL Dott. Martin Grabert, Direttore Esecutivo, COST Prof. Norbert Kroo, Consiglio Europeo della Ricerca Dott. Lloyd Anderson, Direttore del Dipartimento delle Scienze, Consiglio Britannico Prof. Chris Llewellyn-Smith, Direttore Esecutivo, UKAEA On. Julie Bishop, Ministro dell Istruzione e delle Scienze Prof. Jim Peacock, uno dei più importanti scienziati australiani Prof. Warwick Anderson, Direttore Generale, NHMRC Prof. Ron Johnston, Direttore Esecutivo, ACIIC Jane Niall, Sottosegretario, Dipart. per l Innovazione, Vittoria E molti altri. Sulla base dell enorme successo ottenuto dalle precedenti conferenze FEAST, la conferenza del 2006 mirerà in maniera ancora più decisiva a rafforzare le relazioni tra Scienza, Discipline Umanistiche e Scienze Sociali nelle varie comunità di ricerca in Australia e in Europa. Il programma sarà volto a rafforzare i rapporti bilaterali e a stimolare l impegno dei ricercatori australiani nell ambito del Settimo Programma Quadro (FP7). Verranno inoltre affrontate questioni nazionali al fine di identificare soluzioni pratiche. Gli oratori e i delegati europei e australiani faranno in modo che la conferenza Ricerca senza confini possa creare un significativo Dialogo tra Scienza e Politica. Una delle caratteristiche fondamentali della conferenza FEAST è costituita dalle molteplici opportunità di creare nuove reti. I delegati presenti, gli sponsor e gli ospiti sono invitati a partecipare al rinfresco di benvenuto presso la National Gallery of Australia e alla Cena ufficiale che verrà organizzata a Questacon, presso il National Science and Technology Centre. Il Forum per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica tra Europa e Australia (FEAST) è un organizzazione fondata e sostenuta dal Governo australiano e dall Unione Europea per dare rilievo, promuovere e favorire la collaborazione nell ambito della ricerca tra le due comunità. L Australian National University ospita la segreteria della FEAST per conto della comunità di ricerca. Research without Borders si svolgerà presso lo Shine Dome di Canberra, Australia. Il programma, che prevede 2 giorni di sessioni il 28/29 novembre, comprende inoltre un rinfresco di benvenuto lunedì 27 novembre e una visita al nuovo reattore nucleare OPAL proposta dalla ANSTO il 30 novembre. Per informazioni contattare o visitare il sito della conferenza V

8 FEAST Conference 2006, Research without Borders November 2006 Canberra International co-operation is no longer an option for the Australian research community. It is an essential component of any organisational or individual strategy for building and maintaining research excellence. The conference is a unique Science-Policy Dialogue between Australia and Europe, addressing common challenges with the global research system where international co-operation is the key to competition. Research without Borders brings together 250 delegates from Europe and Australia, including senior academics, the research policy community, representatives from governments and state authorities, young researchers, and research managers. Speakers include: Dr. Iain Mattaj, Director-General, EMBL Dr. Martin Grabert, Executive Director, COST Prof. Norbert Kroo, European Research Council Dr. Lloyd Anderson, Director of Science, British Council Prof. Chris Llewellyn-Smith, Executive Director, UKAEA Hon. Julie Bishop, Minister for Education, Science, and Training Prof. Jim Peacock, Chief Scientist of Australia Prof. Warwick Anderson, CEO, NHMRC Prof. Ron Johnston, Executive Director, ACIIC Jane Niall, Deputy Secretary, Dept. Innovation, Victoria + many others Building on the outstanding success of previous FEAST conferences, the 2006 conference will engage even more strongly with the different research communities in Australia and Europe - linking Science, Humanities and the Social Sciences. The program will bolster bilateral relationships and kick off the engagement of Australian researchers in the Seventh Framework programme (FP7). National issues will be addressed in the search for practical solutions. Speakers and delegates from Europe and Australia will ensure that Research without borders creates a science - policy dialogue of significance. Networking will be a key feature of the FEAST conference. We invite all the conference delegates, our sponsors and their guests to join us for the Welcome reception cocktail hosted at the National Gallery of Australia and for the official Dinner at Questacon, the National Science and Technology Centre. The Forum for European Australian Science and Technology Cooperation (FEAST) is an organization established and supported by the Australian Government and the European Union to highlight, promote, and facilitate research collaboration between their respective communities. The FEAST Secretariat is hosted by The Australian National University on behalf of the research community. Research without borders will be held at the Shine Dome in Canberra, Australia. The Programme, with 2 days of sessions on the November, includes a welcome reception on Monday 27 November and a visit to the New OPAL research reactor proposed by ANSTO on 30 November. All inquiries to be addressed to Conference website VI

9 VII

10 VIII

11 Bollettino della Comunita Scientifica in Australasia Direttore responsabile: ing. Nicola Sasanelli Responsabile e coordinamento editoriale: dott.ssa Alessandra Iero Comitato di Redazione: dott. Giovanni Attolico CNR ISSIA Bari dott. Chiara Bancone - Universita' di Genova dott. Bob Brockie Victoria University dott. Edoardo Calia Istituto Superiore Mario Boella, Italy dott. Elena Caovilla Universita degli Studi dell Insubria, Como dott.ssa Antonietta Cooper Australian National University dott. Liam Carter - Australian National University dott.ssa Anna Maria Fioretti CNR IGG Padova dott. Guido Governatori University of Queensland dott.ssa Lynne Hunter Delegation of the European Commission to Australia and New Zealand dott.ssa Daniela Rubatto Australian National University dott.ssa Marilena Salvo - Australian National University dott. Luigi Tomba - Australian National University dott.ssa Alessandra Warren University of Sydney Traduzioni a cura di: dott.ssa Paola Lucidi IX

12 Ambasciata d Italia in Canberra Ufficio dell Addetto Scientifico Comitato di Redazione 12 Grey Street DEAKIN ACT 2600 Tel. (+61) (2) Fax (+61) (2) ISSN This project is proudly supported by the International Science Linkages programme estabilished under the Australian Government s innovation statement Backing Australia s Ability Il si basa sul libero apporto dei ricercatori. Per tale motivo gli autori se ne assumono interamente la responsabilità. The is based on the free contribution of researchers. For this reason, the authors take on full responsibilities. X

13 Sommario EVENTI Promossi dall Ufficio Scientifico dell Ambasciata d Italia a Canberra pag.1 Indagine Sperimentale e Metodologia Teorica e Numerica per lo Studio di una Innovativa Tecnologia per lo Sfruttamento delle Correnti Marine: la Turbina Kobold An Experimental Investigation and a Theoretical and Computational Methodology to Study an Innovative Technology for Marine Current Exploitation: the Kobold Turbine Guido Calcagno, Francesco Salvatore, Luca Greco, Alberto Moroso, Helena Eriksson pag.2 pag.14 Missione dell Universita degli Studi di Roma La Sapienza in Australia settembre 2006 Mission of the University of Rome La Sapienza in Australia, 6-16 September 2006 Nicola Sasanelli pag.25 pag.27 Mission of the University of Rome La Sapienza - Program pag.29 Fosforo oceanico registrato nello scheletro dei coralli Oceanic phosphorus encoded in coral skeleton Paolo Montagna pag.33 pag.35 Conferenza sul cancro ereditario al seno ed alle ovaie ricerca e pratica clinica Familial Cancer Research and Practice tenutasi a Brisbane dal 16 al 19 agosto Conference on familial breast and ovarian cancer research and clinical practice Familial Cancer Research and Practice - Brisbane, August Daniele Generali, Nicola Sasanelli pag.37 pag.39 Le alghe potrebbero aprire una nuova era bioindustriale per il Western Australia? Could algae lead Western Australia into the bioindustrial age? Steve Halls pag.41 pag.42 Nuove prospettive nella previsione sperimentale delle prestazioni propulsive delle navi New perspectives in experimentally predicting ships power performance Luigi Iannone pag.43 pag.47 XI

14 Cooperazione scientifica fra il Politecnico di Torino e l Australian National University nell ambito della fisica matematica Scientific cooperation between the Politecnico of Turin and the Australian National University on mathematical physics Claudio Tebaldi, Nicola Sasanelli pag.51 pag.53 L acqua, una risorsa importante per l Australia Water, an important resource in Australia Chiara Bancone, Alessandra Iero pag.54 pag.56 XXI Spedizione Italiana in Antartide: la campagna oceanografica e le attivita' di ricerca del progetto CLIMA XXI Italian Expedition in Antarctica: the oceanographic campaign and the research activities within the CLIMA project Serena Massolo pag.57 pag.60 Conferenza Australiana sull idrogeno Science on the way to the hydrogen economy - Canberra 5 maggio 2006 Australian Conference on Hydrogen Science on the way to the hydrogen economy - Canberra, 5 May 2006 Chiara Bancone, Nicola Sasanelli Conferenza Italo-Australiana sulla collaborazione bilaterale economica, commerciale, scientifica e tecnologica Adelaide, 9 agosto 2006 Italo-Australian Conference on bilateral economic, commercial, scientific and technological cooperation Adelaide, 9th August 2006 Matteo Picariello, Nicola Sasanelli Nanostructures for Electronics Energy and Environment (Nano-E3) Una finestra sull Economia A window on Economics Federico Alberto Bettini pag.63 pag.65 pag.67 pag.69 pag.71 pag.73 pag.77 La scienza: una finestra aperta sulla cultura Science: a window open on culture Elena Caovilla Una finestra sull Information Communication Technology A window on Information Communication Technology Edoardo Calia pag.81 pag.83 pag.85 pag.87 XII

15 Viaggio nel mondo accademico e della ricerca del territorio dell Australasia KConFab: consorzio nazionale per la ricerca su famiglie ad alto rischio di tumore alla mammella Journey in the Academic and Research world of Australasia kconfab: The national consortium for research into families at high risk of breast cancer Alessandra Iero pag.85 pag.87 Viaggio nel mondo accademico e della ricerca del territorio italiano The Microsoft Research - University of Trento Centre for Computational and Systems Biology Journey in the Academic and Research world of Italy The Microsoft Research - University of Trento Centre for Computational and Systems Biology Anna Maria Fioretti pag.89 pag.91 Notizie flash dal mondo delle riviste tecnico-scientifiche Australiane Attualità Adelaide: la prima citta solare Australiana pag.98 Ricerca, Sviluppo e Innovazione Nuovo centro di formazione sulle immagini ottiche Nasce un nuovo gruppo di ricerca nel campo dell'utilizzo dell'idrogeno Nuovi fondi stanziati nel campo della tecnologia a bassa produzione di carbonio e nel solare pag.99 Nuove Tecnologie e Nuovi Materiali Nuovo tensioattivo reversibile pag.101 Information Technology Un rete informatica per ottimizzare i risultati di ricerca nello Stato del Victoria Lancio del network AARNet3 (Australian Academic Research Network) pag.102 Sanità pag.103 Alfa talassemia Scoperta una tossina di origine batterica che può essere la causa di numerosi disturbi gastrointestinali Il "brain scan" può aiutare a prevedere il rischio di schizofrenia XIII

16 Ambiente Emissioni di metano da parte delle attività umane Telerilevamento applicato all individuazione di fonti di calore pag.105 Spazio Inaugurato un nuovo centro press oil Monte Stromlo Le Super-Terre si originano da tempeste di neve cosmiche pag.106 News from the Italian technical-scientific journal Current Affairs Feltrinelli International Prize awarded to Berkeley Lab's Saul Perlmutter TWAS, Illycaffè announce Trieste Science Prize winners pag.110 New Technologies New Materials pag.112 A traceability mark for gold and silver products Green light for the marketing of the first superconductive cyclotron for hadrontherapy Green light for the neutrino beam from Cern to Gran Sasso: it will provide information about the mysterious phenomenon of neutrino oscillation Medicine pag.115 Experimental cancer drugs counter muscle deterioration seen in muscular dystrophy Mirrors in the mind: New studies elucidate how the brain reflects onto itself the actions of others Lost in the labyrinth: decoding the instructions that tell cells how to become blood Alleviating the burden of Multiple Sclerosis Italian public smoking ban leads to fall in hospital heart attack admissions in under 60s Environment and Earth Science Renewed volcanic activity at the Phlegrean Fields tracked by Envisat Climate change was major factor in erosion of Alps 6 million years ago African water authorities receive space tool training pag.120 Space VLT presents evidence for mass transfer as origin of some Blue straggler stars pag.123 Programma delle Conferenze scientifiche in Australasia pag.124 Principali siti Web pag.126 XIV

17 EVENTI Promossi dall Ufficio Scientifico dell Ambasciata d Italia in Canberra April 2007, Grand Pacific Hotel, Lorne Victoria The WISE Group 2007 workshop in Australia The WISE Group (Waves In Shallow Environment) is an informal association of all the best wave modellers who meet once a year to discuss the latest findings and which lines of research to pursue in the future. The group is a follow-up of the former WAM Group (WAve Modelling) who developed the WAM model, the most widely used wave prediction model, presently in use at most of the world meteo-oceanographic centres. When WAM closed his ten year expected period, the WISE Group followed up, with the attention focused on shallow and coastal water applications, but with eyes open both to the most fundamental processes and to practical applications. The group meets once a year, typically in Americas and Europe. In 2006, the meeting has been in Venice, of April, with about 60 participants. In Venice the Steering Committee has decided about the location for next year, Australia, in the person of prof. Ian Young, PO Box 218 Hawthorn, Victoria 3122, has kindly offered to host the meeting. The proposed location is the Grand Pacific Hotel at Lorne which is a nice little town at the Great Ocean Road in Victoria for which the Swinburne University is negotiating a special price. Contact: dr Luigi Cavaleri, Director Institute of Marine Sciences Nat. Res. Council Chairman of the WISE Group, ISMAR S.Polo 1364, Venice, Italy 3-7 September 2007, Stradbroke Island (QLD) Nanostructured Materials for Applications in Energy and Electronics, The rapidly emerging areas of nanoscale science and technology are focussed on the design, fabrication, and characterisation of functional objects having dimensions at the nanometer length scale. New advances in this field are expected to have long range implications in a wide variety of different scientific and engineering disciplines. The importance of nanoscale science is growing worldwide and it is now widely recognised as a critical component to the future growth of the world economy. The NMAEE workshop will allow leading Italian and Australian researchers to present their activities and foster cooperation in the field of nanotechnology, focussing in the areas of electronics and energy. It would be very benefit for both countries to build scientific networks connecting scientists belonging to similar areas of nanotechnology. The respective strengths of the two nations (e.g. Quantum Computing, solar energy and water/air purification in Australia, semiconductors and optoelectronics in Italy) will be brought together, to create new synergies from which leading edge outcomes are expected. The 3 day workshop will be followed by a 2 day school on Nanotechnology, addressed to PhD and graduate students of all over Australia. Key topics will be for example: Materials, Semiconductor Nanostructures, Nanotubes, Conducting Polymers, Molecules, Applications, Quantum Computing, Nanoelectronic devices, Optoelectronics, Solar Cells, Water Purification, Nanoscale Integration, Nanofabrication Tools and Techniques. Contact: Prof Nunzio Motta, 1

18 Indagine Sperimentale e Metodologia Teorica e Numerica per lo Studio di una Innovativa Tecnologia per lo Sfruttamento delle Correnti Marine: la Turbina Kobold Guido Calcagno, Francesco Salvatore, Luca Greco, (1) Alberto Moroso, Helena Eriksson, (2) Sommario In questo articolo viene presentata un attività di ricerca congiunta, sperimentale e teorico/numerica, su una innovativa tecnologia per lo sfruttamento delle correnti marine, denominata turbina Kobold. In particolare, verrà descritto un progetto di ricerca svolto dall'insean, la Vasca Navale Italiana, in collaborazione con la Società "Ponte di Archimede International" S.p.A. (PdA). Un prototipo di questa turbina ad asse verticale è stato realizzato dalla PdA ed è attualmente pienamente funzionante nello Stretto di Messina, dove è stato installato nel L'attività sperimentale condotta è principalmente orientata a fornire dati per la validazione della metodologia teorica e numerica. Negli impianti sperimentali dell'insean sono stati testati diversi modelli in scala con differenti configurazioni e condizioni di corrente in un ampio intervallo di condizioni operative. Questi dati verranno usati come riferimento per il confronto con i dati provenienti dai codici di calcolo, basati su modelli matematici, e come una fonte di informazioni per il progetto e l'ottimizzazione dei successivi prototipi. L'attività teorica è stata focalizzata sullo sviluppo di modelli e codici numerici di calcolo per descrivere le caratteristiche globali del flusso e prevedere le prestazioni. La metodologia teorica e numerica è basata su una formulazione idrodinamica generale valida per flussi non-stazionari non-viscosi. La dinamica della vorticità al bordo d'uscita e gli effetti della viscosità sono tenuti in conto con opportuni modelli descrittivi. Introduzione L'attuale richiesta energetica e il suo drammatico tasso di crescita, connessi anche col sempre maggiore impatto dei consumi dei Paesi in via di sviluppo, indicano chiaramente la necessità di considerare le energie rinnovabili come una fonte primaria per soddisfare il fabbisogno energetico di un gran numero di comunità sparse per il mondo. Tra le tipologie di fonti rinnovabili, le correnti marine rappresentano una relativamente nuova e quasi inesplorata frontiera, con una distribuzione di siti ad alta potenzialità produttiva diffusi su base planetaria; da essi potrebbe scaturire un significativo contributo per soddisfare la richiesta energetica mondiale. La possibilità di estrarre potenza sia dall aria sia dall acqua è ben nota fin dall'antichità e le moderne tecnologie rendono lo sfruttamento di queste fonti rinnovabili sempre più affidabile, sicuro e vantaggioso. In questo campo le turbine ad acqua rappresentano un interessante strumento di generazione di potenza. Un grande sforzo di ricerca è stato intrapreso per dimostrare la fattibilità ed i vantaggi di impianti di generazione di potenza basati su questo concetto. Studi recenti si sono indirizzati verso le idro-turbine, sia ad asse orizzontale sia ad asse verticale. Le turbine ad asse orizzontale operano in modo simile agli aero-generatori o mulini a vento. Attualmente alcuni impianti prototipo sono in fase di sperimentazione in Europa. Progetti tipici di turbine ad asse orizzontale presentano dei rotori completamente immersi e sostenuti da grandi piloni infissi nel fondale marino. Il generatore elettrico non è direttamente connesso all'asse del rotore, tranne nel caso in cui sia alloggiato all'interno di una gondola sommersa. A causa della complessità del sistema, questi dispositivi sono convenienti solo per impianti di grandi dimensioni, dove gli alti costi di installazione e manutenzione sono bilanciati dalla grande quantità di energia prodotta. Nel caso di turbine ad asse verticale la coppia è generata dalle pale connesse all'asse attraverso dei bracci a forma di ala rotante. Il generatore elettrico è montato sulla parte superiore dell'asse della turbina ed è alloggiato in un ambiente al di sopra della superficie dell'acqua, ad esempio a bordo di una piattaforma galleggiante che sostiene la turbina stessa. A causa della loro relativa semplicità, le turbine ad asse verticale rappresentano una tecnologia molto promettente per lo sfruttamento delle correnti marine, grazie a piccoli impianti con ridotti costi di installazione e manutenzione, particolarmente adatti per essere impiegati in aree remote. In questo articolo viene presentata una innovativa tecnologia per lo sfruttamento delle correnti marine, la turbina brevettata Kobold. Fondamentalmente, la turbina Kobold è un rotore multi-pala ad asse verticale, completamente immerso sotto una piattaforma galleggiante ormeggiata e che è soggetta ad un flusso originato da una corrente di 2

19 marea. Le pale sono a pianta rettangolare ed elevato allungamento e sono parzialmente libere di oscillare attorno al loro asse di cerniera. Questo tipo di turbine ha diversi vantaggi rispetto a quelle ad asse orizzontale: semplicità di progetto e costruzione; verso di rotazione indipendente dalla direzione della corrente; una coppia di avvio molto elevata ed un'alta efficienza complessiva. Un prototipo è stato realizzato ed opera con successo nello Stretto di Messina fin dal 2001; per la prima volta al mondo si è passati dalla produzione prototipale di elettricità alla immissione nella rete locale di distribuzione dell'energia elettrica (ENEL), a cui la turbina è collegata attraverso un cavo sottomarino. Tale inedita tecnologia sta suscitando interesse nei Paesi che presentano caratteristiche ideali per la sua applicazione, ossia dove possono riscontrarsi stretti fra isole con forti correnti marine. L UNIDO United Nations Industrial Development Organization ne sta sostenendo la disseminazione con un programma rivolto alla Repubblica Popolare Cinese, all Indonesia ed alle Filippine. Nel corso della 14 Conferenza ONU sullo Sviluppo Sostenibile, lo scorso 8 maggio, ha avuto luogo un work shop, organizzato dall UNIDO, dedicato alle opportunità energetiche offerte dalla turbina Kobold, al quale hanno partecipato i rappresentanti governativi delle Nazioni il cui territorio è costituito da isole. Nel giugno 2006 una joint venture, denominata Kobold Nusa, per la costruzione del prototipo di turbina Kobold in Indonesia, è stata costituita a Giakarta tra la Ponte di Archimede International SpA e la Walinusa Energi, azienda locale operante nel settore delle energie rinnovabili. Una analoga joint venture è nata tra l Azienda italiana ed un impresa cinese: essa punterà alla costruzione del prototipo per il mercato cinese. Il nostro testo contiene la descrizione dell'attività ed i risultati di un progetto svolto in collaborazione con la Ponte di Archimede International S.p.A., la Società italiana che ha sviluppato il brevetto della turbina Kobold, ingegnerizzandolo per la fase pre-produttiva. Obiettivi del progetto sono il raggiungimento di una migliore comprensione degli aspetti idrodinamici del funzionamento della turbina Kobold, nonché lo sviluppo di strumenti di previsione da utilizzare nel progetto di turbine Kobold ad alte prestazioni. Lo studio dell''idrodinamica riveste un ruolo chiave: un progetto efficace di un impianto di generazione di potenza è necessariamente correlato con l esigenza di massimizzare il trasferimento di energia dall'acqua all'asse della turbina attraverso le pale. Per soddisfare queste necessità sono state usate sia metodologie sperimentali che modelli teorici e numerici. Infatti, sebbene l'obiettivo primario fosse lo sviluppo di strumenti software di ausilio alla progettazione, la combinazione con prove sperimentali ha corrisposto all ulteriore risultato di raggiungere una più completa comprensione delle caratteristiche del flusso che influenzano le prestazioni della turbina. Tutto ciò ha, inoltre, fornito dati sperimentali per la validazione degli stessi codici numerici sviluppati. Per determinare le strategie di ottimizzazione del progetto della turbina, sono state testati differenti modelli in scala della turbina Kobold in una delle vasche navali dell'insean. La corrente marina è stata simulata vincolando il modello della turbina sotto un carro dinamometrico che procede ad una certa velocità. Misurando la coppia e la velocità angolare per ciascuna delle velocità della corrente e per differenti configurazioni e numeri di pale, sono state definite le prestazioni complessive in termini di potenza fornita all'asse. Questi dati sono stati confrontati con quelli provenienti dal prototipo operante in mare e raccolti nel corso di tutto l arco di tempo in cui tale prototipo ha funzionato. Dal punto di vista teorico e computazionale, è stato sviluppato un realistico modello di turbina funzionante nelle tipiche condizioni operative, utilizzando un modello idrodinamico molto generico. Si tratta di una caratteristica distintiva del presente progetto di ricerca, laddove gli strumenti idrodinamici tipicamente usati per stimare le prestazioni delle turbine ad asse verticale sono basati su modelli semplificati tipo blade element theory e isolated vortex methods (Pawsey, 2002). La metodologia proposta utilizza un modello completamente tridimensionale non-stazionario non-viscoso, fondato su una formulazione agli elementi di contorno (cfr. Greco et al., 2004, riguardo l'applicazione all'idrodinamica dei propulsori marini). Questo è un metodo universalmente riconosciuto per studiare le prestazioni dei rotori così come quelle dei mezzi marini e degli aerei. Tale metodologia si focalizza sulle pale della turbina in quanto esse sono le componenti responsabili della generazione del momento torcente, proveniente dalle forze idrodinamiche trasmesse dal flusso di acqua sulla superficie delle pale. La vorticità rilasciata dalle pale e la generazione dell'associata forza idrodinamica è descritta anche attraverso un adeguato modello di scia. Il modello di scia consente anche di considerare la perdita di forza causata dall'interazione tra la scia rilasciata da ciascuna pala e la superficie delle altre pale. Il contributo della viscosità viene stimato con opportuni modelli correttivi, utili a calcolare la resistenza da attrito sulla superficie delle pale. La simulazione numerica del funzionamento della turbina può essere usata per determinare la coppia e la potenza fornita come una funzione della velocità della corrente e della velocità di rotazione della turbina. Analogamente, gli effetti tridimensionali così come quelli dovuti alla non-stazionarietà, possono essere studiati per analizzare gli effetti dei parametri di forma delle pale (sezione del profilo, allungamento), del numero di pale, del diametro della turbina. 3

20 Turbine ad asse verticale per lo sfruttamento delle correnti marine: l idea Kobold Il termine turbina Kobold denota una turbina dotata di rotore multi-pala ad asse verticale completamente sommerso in mare e soggetto ad una corrente marina. Ogni pala è ad asse rettilineo ed ha una pianta rettangolare e un alto rapporto di allungamento (rapporto tra la lunghezza e corda della pala). Le pale sono connesse all asse della turbina tramite uno o più bracci e sono libere di ruotare attorno all asse della cerniera che le vincola ai bracci stessi tra due posizioni estreme fissate. Un disegno di una tipica turbine a tre pale è mostrato in Fig. 1, mentre in Fig. 2 viene mostrata la cinematica e la composizione delle forze nel piano orizzontale. Fig. 1: Componenti di una tipica turbine a tre Fig. 2: Descrizione della cinematica della turbine e delle forze idrodinamiche agenti nel piano orizzontale Il meccanismo di conversione dell energia cinetica della corrente marina in energia meccanica e successivamente elettrica è molto semplice. Le forze di natura idrodinamica che il fluido esercita sulle pale della turbina generano una coppia che pone in rotazione la turbina attorno al suo asse. Utilizzando un generatore elettrico, la potenza meccanica all asse della turbina viene quindi convertita in potenza elettrica disponibile per l immissione nella rete. Un aspetto importante che caratterizza questo tipo di tecnologia rispetto a tecnologie alternative è che la turbina è in grado di produrre potenza indipendentemente dalla direzione della corrente marina. Inoltre la Kobold è una turbina autoavviante ovvero, partendo da ferma non richiede nessuna coppia di spunto esterna per essere posta in rotazione: ciò è possibile perché le pale sono libere di aggiustarsi al flusso locale grazie al moto di pitch di cui sono dotate. Dalla descrizione della turbina risulta evidente che la produzione di potenza dalle correnti marine è sostanzialmente legata alle forze di natura idrodinamica che l acqua esercita sulle pale. In realtà le prestazioni globali della turbina sono il risultato di una interazione di diverse componenti. In particolare il progetto della piattaforma galleggiante cui è connessa la turbina e degli ormeggi che ancorano la piattaforma al fondo marino sono fondamentali per garantire che il rotore lavori in una posizione stabile ed ottimale per lo sfruttamento della corrente. Non meno importante è l identificazione delle caratteristiche del generatore elettrico che consenta una efficiente conversione di energia meccanica in elettrica. Il progetto di una turbina ad elevata efficienza è dunque il risultato di un lavoro multidisciplinare nel quale lo studio dell idrodinamica delle pale nelle reali condizioni di funzionamento rappresenta necessariamente il primo passo. La profonda conoscenza del meccanismo secondo cui vengono generate le forze idrodinamiche sulle pale e lo sviluppo di strumenti progettuali in grado di affiancare il progettista nelle scelte consente di realizzare turbine ad alta efficienza e dunque di massimizzare la produzione di potenza per una determinata corrente marina. Gli aspetti fisici che entrano in gioco nella valutazione delle prestazioni di questo tipo di turbina sono molto complessi e dunque l approccio più appropriato prevede di coniugare attività sperimentale e studi di natura teorica. Questo tipo di approccio è quello descritto in questo lavoro. In particolare tre fasi dell attività condotta presso l INSEAN possono essere identificate: comprensione dei fenomeni fisici legati alla produzione di energia meccanica tramite sperimentazione su modelli in scala della turbina 4

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione Convegno Scientifico Internazionale di Neuroetica e I Congresso della Società Italiana di Neuroetica - SINe UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI

Dettagli

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE copertina univ. 21 11-04-2005 16:30 Pagina 1 A State and its history in the volumes 1-20 (1993-1999) of the San Marino Center for Historical Studies The San Marino Centre for Historical Studies came into

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

V90-3,0 MW. Più efficienza per generare più potenza

V90-3,0 MW. Più efficienza per generare più potenza V90-3,0 MW Più efficienza per generare più potenza Innovazioni nella tecnologia delle pale 3 x 44 metri di efficienza operativa Nello sviluppo della turbina V90 abbiamo puntato alla massima efficienza

Dettagli

Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione.

Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione. Lo strumento per la pianificazione di energia che mostra sia le implicazioni finanziarie che i risultati della decarburazione. Da dove viene remac... remac è un'iniziativa a seguito del progetto EUCO2

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C T H O R A F L Y Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C SOMMARIO GRUPPO C (SUMMARY C GROUP) 1/C II SISTEMI DI DRENAGGIO TORACICO COMPLETI

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

F S V F? Soluzione. Durante la spinta, F S =ma (I legge di Newton) con m=40 Kg.

F S V F? Soluzione. Durante la spinta, F S =ma (I legge di Newton) con m=40 Kg. Spingete per 4 secondi una slitta dove si trova seduta la vostra sorellina. Il peso di slitta+sorella è di 40 kg. La spinta che applicate F S è in modulo pari a 60 Newton. La slitta inizialmente è ferma,

Dettagli

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE Una proposta dall estetica esclusiva, in cui tutti gli elementi compositivi sono ispirati dalla geometria più pura e dalla massima essenzialità del disegno per un progetto caratterizzato da semplicità

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema Res User Meeting 2014 con la partecipazione di Scriviamo insieme il futuro Paolo Ferrandi Responsabile Tecnico Research for Enterprise Systems Federico Bonelli Engineer Process mining & Optimization Un

Dettagli

Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze dell Istituto di

Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze dell Istituto di Cent anni di scienza del controllo Sergio Bittanti Politecnico di Milano Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti 1 Web conferencing software Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti Arpa Piemonte 2 Che cosa è Big Blue Button? Free, open source, web conferencing software Semplice ed immediato ( Just push

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma.

ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma. ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma. ncdna è caratteristico degli eucarioti: Sequenze codificanti 1.5% del genoma umano Introni in media 95-97%

Dettagli

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of study and research according the Information System for

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014

SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014 SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014 MADE IN ITALY SOL - Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2013 Sol è un sistema basato interamente sull interpretazione di innovativi principi di calcolo

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

Università di Camerino

Università di Camerino Università di Camerino FONDO DI ATENEO PER LA RICERCA Bando per il finanziamento di Progetti di Ricerca di Ateneo Anno 2014-2015 1. Oggetto del bando L Università di Camerino intende sostenere e sviluppare,

Dettagli

MODELLIZZAZIONE, CONTROLLO E MISURA DI UN MOTORE A CORRENTE CONTINUA

MODELLIZZAZIONE, CONTROLLO E MISURA DI UN MOTORE A CORRENTE CONTINUA MODELLIZZAZIONE, CONTROLLO E MISURA DI UN MOTORE A CORRENTE CONTINUA ANDREA USAI Dipartimento di Informatica e Sistemistica Antonio Ruberti Andrea Usai (D.I.S. Antonio Ruberti ) Laboratorio di Automatica

Dettagli

Istituto per l Energia Rinnovabile. Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Bolzano, Gennaio 2013

Istituto per l Energia Rinnovabile. Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Bolzano, Gennaio 2013 Istituto per l Energia Rinnovabile Catasto Solare Alta Val di Non Relazione Versione: 2.0 Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Coordinamento e Revisione: dott. Daniele Vettorato, PhD (daniele.vettorato@eurac.edu)

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION PSS Worldwide is one of the most important diver training agencies in the world. It was created thanks to the passion of a few dedicated diving instructors

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA I DESTINATION CENTER I Destination Center COS è UN DESTINATION CENTER? SHOPPING SPORT DIVERTIMENTO Un Destination Center e una combinazione di aree tematiche,

Dettagli

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO:

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO: Due mondi, due culture, due storie che si incontrano per dare vita a qualcosa di unico: la scoperta di ciò che ci rende unici ma fratelli. Per andare insieme verso EXPO 2015 Tutt altra storia Il viaggio

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

63- Nel Sistema Internazionale SI, l unità di misura del calore latente di fusione è A) J / kg B) kcal / m 2 C) kcal / ( C) D) kcal * ( C) E) kj

63- Nel Sistema Internazionale SI, l unità di misura del calore latente di fusione è A) J / kg B) kcal / m 2 C) kcal / ( C) D) kcal * ( C) E) kj 61- Quand è che volumi uguali di gas perfetti diversi possono contenere lo stesso numero di molecole? A) Quando hanno uguale pressione e temperatura diversa B) Quando hanno uguale temperatura e pressione

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Life-cycle cost analysis

Life-cycle cost analysis Valutazione economica del progetto Clamarch a.a. 2013/14 Life-cycle cost analysis con esempi applicativi Docenti Collaboratori Lezione di prof. Stefano Stanghellini prof. Sergio Copiello arch. Valeria

Dettagli

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata

www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata www.integrateddesign.eu IDP Integrated Design Process Processo di progettazione integrata Cosa può fare l Istituto per le Energie Rinnovabili dell EURAC? E quando? Il team di EURAC è in grado di: gestire

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

dott. Roberto Andreatta Trento, February 20 th, 2015

dott. Roberto Andreatta Trento, February 20 th, 2015 dott. Roberto Andreatta Trento, February 20 th, 2015 History Integrated Mobility Trentino Transport system TRANSPORTATION AREAS Extraurban Services Urban Services Trento P.A. Rovereto Alto Garda Evoluzione

Dettagli

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE L esperienza e la passione per l ingegneria sono determinanti per la definizione della nostra politica di prodotto,

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI Riconoscendo che i diritti sessuali sono essenziali per l ottenimento del miglior standard di salute sessuale raggiungibile, la World Association for Sexual Health (WAS):

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

Indicizzazione terza parte e modello booleano

Indicizzazione terza parte e modello booleano Reperimento dell informazione (IR) - aa 2014-2015 Indicizzazione terza parte e modello booleano Gruppo di ricerca su Sistemi di Gestione delle Informazioni (IMS) Dipartimento di Ingegneria dell Informazione

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com VIOLENZE NEI LUOGHI DI LAVORO: COSA SONO? any action, incident or behaviour, that departs from reasonable conduct in which a person

Dettagli

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE PROGRAMMA DI STUDIO SALUTE in AUTOGESTIONE 2013 1 This project has been funded with support from the European Commission. Indice dei contenuti 1. DESTINATARI. 3 2. CARICO DI LAVORO.3 3. ento/insegnamento

Dettagli

CON LO SGUARDO RIVOLTO AL FUTURO

CON LO SGUARDO RIVOLTO AL FUTURO CON LO SGUARDO RIVOLTO AL FUTURO LA PRODUTTIVITÀ HA UN NUOVO LOGO ED UNA NUOVA IMMAGINE resentiamo il nuovo logo e il nuovo pay off aziendali in un momento P storico della realtà Laverda, contraddistinto

Dettagli

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé.

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. COLLECTION luna material and shapes evoke the celestial

Dettagli

Politecnico di Milano Scuola Master Fratelli Pesenti CONSTRUCTION INNOVATION SUSTAINABILITY ENGINEERING

Politecnico di Milano Scuola Master Fratelli Pesenti CONSTRUCTION INNOVATION SUSTAINABILITY ENGINEERING Innovazione nei contenuti e nelle modalità della formazione: il BIM per l integrazione dei diversi aspetti progettuali e oltre gli aspetti manageriali, gestionali, progettuali e costruttivi con strumento

Dettagli

Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante

Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante trasporto pesante Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante www.brembo.com trasporto pesante L i m p i a n t o f r e n a n t e d i u n v e i c ol o pesante per trasporto d i m e r

Dettagli

RELAZIONE TECNICA 1. 1 - DESCRIZIONE GENERALE DELLE LAVORAZIONI

RELAZIONE TECNICA 1. 1 - DESCRIZIONE GENERALE DELLE LAVORAZIONI RELAZIONE TECNICA 1. 1 - DESCRIZIONE GENERALE DELLE LAVORAZIONI Le lavorazioni oggetto della presente relazione sono rappresentate dalla demolizione di n 14 edifici costruiti tra gli anni 1978 ed il 1980

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Kaba PAS - Pubblic Access Solution

Kaba PAS - Pubblic Access Solution Kaba PAS - Pubblic Access Solution Fondata nel 1950, Gallenschütz, oggi Kaba Pubblic Access Solution, ha sviluppato, prodotto e venduto per oltre 30 anni soluzioni per varchi di sicurezza automatici. Oggi

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto»

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Presentazione per «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Pascal Jansen pascal.jansen@inspearit.com Evento «Agile Project Management» Firenze, 6 Marzo 2013 Agenda Due parole su inspearit

Dettagli

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE a cura di G. SIMONELLI Nel motore a corrente continua si distinguono un sistema di eccitazione o sistema induttore che è fisicamente

Dettagli

Cuscinetti SKF con Solid Oil

Cuscinetti SKF con Solid Oil Cuscinetti SKF con Solid Oil La terza alternativa per la lubrificazione The Power of Knowledge Engineering Cuscinetti SKF con Solid Oil la terza alternativa di lubrificazione Esistono tre metodi per erogare

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM V e VI: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

Corso di Fisica tecnica e ambientale a.a. 2011/2012 - Docente: Prof. Carlo Isetti

Corso di Fisica tecnica e ambientale a.a. 2011/2012 - Docente: Prof. Carlo Isetti Corso di Fisica tecnica e ambientale a.a. 0/0 - Docente: Prof. Carlo Isetti LAVORO D NRGIA 5. GNRALITÀ In questo capitolo si farà riferimento a concetto quali lavoro ed energia termini che hanno nella

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE

NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE AUDIZIONE PRESSO UFFICIO DI PRESIDENZA 7ª COMMISSIONE (Istruzione) SULL'AFFARE ASSEGNATO DISABILITÀ NELLA SCUOLA E CONTINUITÀ DIDATTICA DEGLI INSEGNANTI DI SOSTEGNO (ATTO N. 304)

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA?

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? OSSERVATORIO IT GOVERNANCE L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? A cura del Professor Marcello La Rosa, Direttore Accademico (corporate programs

Dettagli

Elementi di progettazione europea

Elementi di progettazione europea Elementi di progettazione europea Il partenariato internazionale Maria Gina Mussini - Project Manager Progetto Europa - Europe Direct - Comune di Modena La trasnazionalità dei progetti europei Ogni progetto

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli