Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download ""

Transcript

1

2

3

4

5

6

7

8 Laboratorio Igiene Dipartimento Sanità Pubblica e di Microbiologia Prof. Giorgio Gilli Via Santena, 5 bis ; Torino (TO) - Piemonte TELEFONO DIMENSIONE 112 PERSONALE 10 Spettrofotometro ad Assorbimento Atomico: metalli; Spettrofotometro UV-Visibile: colorimetriche; Spettrofotometro per micropiastre (E.L.I.S.A. / colture cellulari); Cromatografo ionico: anioni aria/acqua; Gascromatografi: composti organoalogenati acqua, erbicidi azotati acqua, aldeidi aria, steroli reflui, aromatici (BTX) aria, cotinina; Cappa flusso laminare: microbiologia, mutagenesi, colture cellulari; Cappa chimica; Muffola; Incubatore CO2: colture cellulari; Microscopio a fluorescenza e stereomicroscopio: microbiologia, colture cellulari; Congelatore - 80 C; Attrezzatura di base: centrifughe, frigoriferi, stufe, incubatori. Qualità ambientale Microbiologia ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base ricerca applicata 1 ricerca industriale QUOTA COMMITTENTI 35% Metodologie di valutazione microbiologica (tradizionale ed accessoria) di acque potabili destinate al consumo umano e di acque minerali. Metodologie di (microbiologiche, biotossicologiche e genotossiche) dei reflui civili ed industriali. Metodologie di di esposizione professionale e non ad aldeidi e idrocarburi aromatici, attraverso indagini di tipo chimico e biologico (indicatori biologici). Metodologie di del particolato atmosferico (genotossicità e biotossicità). Collaborazioni nelle attività formative 1 "Parametri microbiologici tradizionali ed accessori per il controllo delle acque destinate al consumo umano e delle acque minerali naturali; biotossicità, genotossicità e valutazione di interferenti endocrini di reflui civili ed industriali; contaminazione ambientale ed occupazionale da idrocarburi aromatici ed aldeidi ed esposizione umana; caratterizzazione chimico-biologica del particolato atmosferico; classificazione ed biologica dell'esposizione al fumo di tabacco. Pagina 1 di 333

9 Laboratorio Malattie infettive: microbiologia e sierologia Dipartimento Sanità Pubblica e di Microbiologia Proff.ri: Carla Maria Zotti, Savina Ditommaso Via Santena, 5 bis ; Torino (TO) - Piemonte TELEFONO DIMENSIONE 60 PERSONALE 8 Cappe di sicurezza; Termociclatore; Termostati e Congelatori (-80 C, -30 C); Microscopio Sierologia Test/ malattie infettive ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base ricerca applicata 1 ricerca industriale 2 ATTIVITÁ OPERATIVA prove sperimentali 3 test 4 misurazioni 5 QUOTA COMMITTENTI 20% gestione di impianti idrici (controllo della contaminazione). verifica microbiologica su processi di disinfezione/ sterilizzazione in campo sanitario. test secondo procedure "en" per la registrazione di presidi medico-chirurgici. sperimentazioni cliniche controllate sull?uomo per registrazione di farmaci (vaccini). In corso certificazione SINAL 1 Verifica di efficacia in vitro e sul campo di biocidi; sperimentazione di protocolli di disinfezione di impianti idrici e di apparecchiature biomediche. 2 Sperimentazioni controllate di effiacacia di biocidi e vaccini. 3 Risposta anticorpale; abbattimento carica microbica. 4 Titolazioni; cariche microbiche. 5 Microbiologiche e sierologiche. Pagina 2 di 333

10 Laboratorio Diffrazione raggi X da cristallo singolo (SCXRD) Dipartimento Scienze Mineralogiche e Petrologiche Prof.ssa Gabriella Ivaldi Via Valperga Caluso, ; Torino (TO) - Piemonte TELEFONO DIMENSIONE 15 PERSONALE 6 Diffrattometro raggi X a quattro cerchi Siemens P4; diffrattometro raggi X a quattro cerchi Ital Structures; Fornetto riscaldante Huber per misure in situ fino a 900 C di temperatura; Laboratorio di preparazione preliminare campioni: stereomicroscopio polarizzante. Chimica Caratterizzazione dei materiali ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base 1 ricerca applicata 2 ricerca industriale Settori di collaborazione: caratterizzazione cristallochimica e strutturale di minerali industriali, composti inorganici, composti organici (piccole molecole). Conoscenza della struttura cristallina (disposizione degli atomi nel cristallo) da temperatura ambiente a 900 C circa; localizzazione degli elementi nei siti della struttura; transizioni di fase in funzione della temperatura 1 "Strutturistica, cristallochimica, sistematica mineralogica : politipi di miche diottaedriche di pressione alta e molto alta; titanosilicati di rocce alcaline ultrabasiche; trasformazioni di fase nei feldspati a temperatura ambiente e ad alta temperatura; minerali rari e/o nuovi; comportamento termoelastico di pirosseni sintetici e caratterizzazione strutturale. 2 Caratterizzazione cristallochimica e strutturale di minerali microporosi e loro equivalenti sintetici. Pagina 3 di 333

11 Laboratorio Microscopia ottica e AFM ( microscopia a forza atomica) Dipartimento Scienze Mineralogiche e Petrologiche Proff.ri: Dino Aquilano, Emanuele Costa Via Valperga Caluso, ; Torino (TO) - Piemonte TELEFONO DIMENSIONE 8 PERSONALE 4 Microscopio a forza atomica ( AFM) DME; Microscopio ottico in luce riflessa ( Reichert); Microscopio ottico in luce trasmessa (Zeiss-Axiolab); Microscopio ottico in luce trasmessa invertito (Zeiss) + ; Microscopio ottico in luce trasmessa binoculare (Zeiss) Chimica Analisi relazioni microstrutturali dei materiali ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base 1 ricerca applicata ricerca industriale ATTIVITÁ OPERATIVA prove sperimentali 2 test misurazioni QUOTA COMMITTENTI 100% Il Laboratorio già collabora e potrebbe collaborare con imprese interessate a studiare le proprietà delle superfici e particolarmente di quelle cristalline. 1 Caratterizzazione delle superfici di crescita (e di corrosione) dei cristalli naturali e sintetici. 2 Caratterizzazione di prodotti di cristallizzazione (saccarosio) nell'ambito dell'industria degli alimenti ( Convenzioni di ricerca con SOREMARTEC e FERRERO SpA ). Pagina 4 di 333

12 Laboratorio Biologia molecolare (a) e biologia cellulare (b) della divisione di ematologia pediatrica Dipartimento Scienze Pediatriche e dell'adolescenza Proff.ri: Ugo Ramenghi, Fabio Timeus P.zza Polonia, ; Torino (TO) - Piemonte TELEFONO DIMENSIONE 180 PERSONALE 9 Sequenziatore automatico perkin elmer; congelatore -80 c; 3 cappe; 3 amplificatori di sequenze Biologia molecolare Indagini DNA ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base 1 ricerca applicata 2 ricerca industriale ISO 9002 indagini sul dna (ricerca mutazioni, indagini paternita?). valutazione effetto farmaci su linee cellulari (apoptosi, induzione della proliferazione...) 1 "Basi molecolari di insufficienze midollari congenite e di patologie autoimmuni; amplificazione di cellule staminali; studi su fattori di inibizione della crescita neoplastica. 2 "Indagini molecolari per ricerca di fattori trombofilici congeniti; diagnosi molecolare di malattie ematologiche; valutazioni quantitative e funzionali su cellule staminali, produzione citochine; valutazioni citofluorimetriche per diagnosi di malattie ematologiche. Pagina 5 di 333

13 Laboratorio Patologia del legno Dipartimento Valorizzazione e Protezione delle Risorse agroforestali Prof. Giovanni Nicolotti Via Leonardo da Vinci, ; Grugliasco (TO) - Piemonte TELEFONO DIMENSIONE 38 PERSONALE 5 cappa a flusso laminare per PCR; Strumentazione per elettroforesi Scienze agrarie e forestali Analisi circa le Patologie del legno e suoi derivati ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base 1 ricerca applicata 2 ricerca industriale ATTIVITÁ OPERATIVA prove sperimentali 3 test misurazioni no 1 "Metodi per l'identificazione di agenti di carie del legno. Sviluppo di tecniche topografiche applicate alla diagnosi di carie del legno. 2 Saggi di lotta contro gli agenti di carie. 3 Prove inerenti alle attività di ricerca. Pagina 6 di 333

14 Laboratorio Sintesi nuovi fitofarmaci Dipartimento Valorizzazione e Protezione delle Risorse agroforestali Prof. Marcello Dolci Via Leonardo da Vinci, ; Grugliasco (TO) - Piemonte TELEFONO DIMENSIONE 72 PERSONALE 3 Normali attrezzature usate in chimica organica Chimica Analisi ormoni insetti ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base 1 ricerca applicata 2 ricerca industriale ATTIVITÁ OPERATIVA prove sperimentali 3 test misurazioni 4 Impiego di nuovi insetticidi analoghi dell'ormone giovanile degli insetti. Impiego di nuovi regolatori di crescita dei vegetali ad azione auxino simile. 1 Isolamento e caratterizzazione di sostanze vegetali biologicamente attive. 2 Sintesi di nuovi insetticidi ad attività ormonale. Sintesi di nuovi regolatori di crescita dei vegetali. 3 Attività insetticida di estratti di ippocastano immune dall'attacco di Cameraria ohridella. 4 Estrazione, isolamento e riconoscimento di sostanze contenute nelle foglie di ippocastano immune dall'attacco di Cameraria ohridella. Pagina 7 di 333

15 Laboratorio Spettrofotometria, mobilità elettroforetica, cromatografia ionica ed elementare - strumentale Dipartimento Valorizzazione e Protezione delle Risorse agroforestali Dr. Luisella Celi, Michele Negre, Alessandro Cignetti Via Leonardo da Vinci, ; Grugliasco (TO) - Piemonte TELEFONO DIMENSIONE 24 PERSONALE 3 Spettrofotometro UV-Vis Hitachi 2000; Cromatografo ionico Dionex AS50; Misuratore della dimensione delle particelle Coulter N4 plus; Misuratore della mobilità elettroforetica Coulter Delsa 440 Valutazioni Impatto ambientale Valutazioni circa l'impiego delle sostanze organiche nel suolo ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base 1 ricerca applicata 2 ricerca industriale no 1 Analisi strumentali su vari analiti (costituenti di matrici agroambientali e composti xenobiotici). 2 Analisi strumentali su vari analiti (costituenti di matrici agroambientali e composti xenobiotici). Pagina 8 di 333

16 Laboratorio Studio delle biomasse Dipartimento Valorizzazione e Protezione delle Risorse agroforestali Proff.ri: Giuseppe Piccone, Michele Negre Via Leonardo da Vinci, ; Grugliasco (TO) - Piemonte TELEFONO DIMENSIONE 24 PERSONALE 4 Apparecchiatura di base per la caratterizzazione delle biomasse (compost, fanghi, letami, liquami); Apparecchiatura per Test di Respirazione; Apparecchiatura per determinazione forme di Carbonio Organica e Indici di umificazione Chimica Interventi per ripristino ambientale nel settore agrario ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base 1 ricerca applicata 2 ricerca industriale Uso agronomico di biomasse da diverse provenienze e di compost in interventi di ripristino ambientale e paesaggistico. 1 Caratterizzazione delle biomasse da diversa provenienza con particolare riferimento alla componente organica (composti umo-simili) e la presenza di metalli pesanti biodisponibili. 2 Uso agronomico di biomasse da diverse provenienze. Uso di compost in interventi di ripristino ambientale e paesaggistico. Valutazione delle caratteristiche chimiche e fertilizzanti dei reflui zootecnici. Pagina 9 di 333

17 Laboratorio IPP - Istituto per la Protezione delle Piante (sezione di Torino) Consiglio Nazionale delle Ricerche CNR Prof. Paola Bonfante TELEFONO Viale Mattioli, ; Torino (TO) - Piemonte DIMENSIONE 250 PERSONALE 15 Microscopi ottici Eclipse E 400Microscopi confocali Bio-Rad ViewScan e Microscopio Olympus FluoViewTermocyclers per Polimerase Chain Reaction (PCR) convenzionalitermocycler per Real Time PCRAttrezzatura completa per elettroforesi bidimensionale e western blotting (Protean-Biorad). Sistema di acquisizione immagini -VersaDoc Imaging System - Model 4000 (Bio-Rad) Nessuna Nessuna ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base 1 ricerca applicata 2 ricerca industriale 3 QUOTA COMMITTENTI 90% Sviluppo di sonde molecolari per il riconoscimento di funghi simbionti di interesse economicouso di funghi come agenti di bioremediation.know-how nel campo della purificazione, identificazione e caratterizzazione di geni fungini.know-how nel campo dell?espressione dei geni fungini attraverso tecnologie avanzate (real time PCR) 1 Studio sulle potenzialità biologiche e biotecnologiche dei funghi del suolo, e in particolare di quelli micorrizici; Analisi della variabilità genetica e funzionale dei funghi del suolo; Valutazione delle potenzialità di impatto di funghi simbionti e saprotrofi negli ecosistemi naturali ed agrari ; Valutazione delle interazioni di funghi simbionti e saprotrofi nei confronti di organismi transgenici (microrganismi o piante geneticamente modificate). 2 Metodi innovativi (morfologici, citologici e molecolari) nella biologia applicata alla protezione delle piante, attraverso lo studio della rizosfera, ambiente specializzato che collega, grazie ad un filo comune, organismi appartenenti a diversi regni del vivente (piante, funghi e batteri). 3 "Osservazioni al microscopio elettronico di campioni organici e non. Analisi morfologiche e molecolari su micorrize fungine del genere Tuber Pagina 10 di 333

18 Laboratorio IMGC (in futuro INRIM) - Istituto di Metrologia "Gustavo Colonnetti" (in futuro: Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica) Consiglio Nazionale delle Ricerche CNR Dr. Attilio Sacconi - Direttore Strada delle Cacce, ; Torino (TO) - Piemonte TELEFONO DIMENSIONE PERSONALE 109 Kilogrammi in platino-iridio numero 62 e 76 (campione nazionale di massa e suo testimone)campione solido di densità in Zerodur (Campione nazionale di densità). Gasometro campione da 1200 L (campione nazionale di portata)impianto per la generazione e la misurazione di portate di liquidi (campione nazionale di portata). Serie di viscosimetri campione (scala nazionale delle viscosità). Attrezzature specifiche per la disseminazione delle unità (bilance, campioni secondari, ecc.). Stazione per la generazione e misurazione di miscele gassose campione. Gascromatografo-spettrometro di massaimpianti per la generazione e la misurazione di velocità di flussi gassosi (anemometria). Campioni di temperatura (termometro a gas, termometri a resistenza di platino, termometri a radiazione) per la realizzazione della scala di temperatura internazionale, STI-90. Generatori campione di umidità per il campo di temperatura tra -75 C e 90 C. Celle per punti fissi termometrici (da e-h2 ( K) a Cu ( K)) Metrologia Nessuna ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base 1 ricerca applicata 2 ricerca industriale QUOTA COMMITTENTI 90% "Riferibilità delle misure di massa, densità, viscosità, portata, velocità dell?aria, composizione chimica, in particolare: Riferibilità delle misure sul gas naturale (composizione, caratteristiche fisiche). Qualità dell?aria (inquinanti, specialmente metalli in tracce). Progettazione e costruzione di apparecchiature innovative per applicazioni speciali. Alcuni materiali di riferimento (densità di liquidi e chimiche). Riferibilità delle misure di temperatura ed umidità. Caratterizzazione di materiali in termini di proprietà termofisiche e radiative (dilatazione termica, emissività, riflettività, trasmissività). Metodologie di misura e valutazione dell?incertezza di misura. Progettazione e costruzione di apparecchiature innovative per applicazioni termometriche e igrometriche. Riferibilità delle misure di forza, coppia, accelerazione dinamica, pressione, micro-portate di gas, durezza, accelerazione di gravità. Progettazione e costruzione di apparecchiature innovative per applicazioni specialimetodologie di misura e valutazione dell?incertezza di misura. Riferibilità delle misure di frequenza/lunghezza d?onda di radiazioni nel campo del visibile e del vicino infrarosso. Riferibilità delle misure dimensionali e angolari. Riferibilità della misura della frazione molare di miscele gassose per la qualità dell?aria, gas in traccia e gas reattivi. Modellizzazione d'errore e metodologie per le misure dimensionali e angolari, comprese la metrologia a coordinate e la nanometrologiametodi di misurazione e campioni dimensionali in applicazioni industriali particolari. Applicazione di sorgenti laser stabilizzate, metodi di aggancio di cavità ottiche e interferometri per le esigenze di misura e controllo nelle missioni scientifiche e nelle applicazioni spaziali. Strumenti e sensori innovativi per le esigenze di misura dimensionali nelle micro e nanotecnologie. Strumenti, campioni e metodologie per le esigenze di misura nel settore dei beni culturali. Gestione (calcolo e utilizzo a scopo d'ottimizzazione) dell'incertezza di misura, anche in applicazioni complesse. Formazione/docenza su metrologia e incertezza di misura" 1 "1. Metodi di misura innovativi e applicazioni (strumenti e stazioni) Pagina della metrologia 11 di 333 dinamometrica. 2. Metodi di misura e applicazioni avanzate nel campo della termometria e igrometria. 3. Metodi e strumenti di misura nei campi della massa, delle proprietà dei fluidi e della quantità di sostanza

19 2 "1. Metodi di misura innovativi e applicazioni (strumenti e stazioni) della metrologia dinamometrica. 2. Metodi di misura e applicazioni avanzate nel campo della termometria e igrometria. 3. Metodi e strumenti di misura nei campi della massa, delle proprietà dei fluidi e della quantità di sostanza 3 "1. Metodi di misura innovativi e applicazioni (strumenti e stazioni) della metrologia dinamometrica. 2. Metodi di misura e applicazioni avanzate nel campo della termometria e igrometria. 3. Metodi e strumenti di misura nei campi della massa, delle proprietà dei fluidi e della quantità di sostanza 4 "N. 659 Certificati di taratura emessi. L'elenco delle tarature IMGC disponibili è sul sito: 5 Certificati di accreditamento SIT (n. 12 nuovi centri accreditati nel 2003 su 151) e Contratti di ricerca (n. 32) Pagina 12 di 333

20 Laboratorio Genetica Dipartimento Biologia Animale e dell'uomo Prof.ssa Gabriella Sella Via Accademia Albertina ; Torino (TO) - Piemonte TELEFONO DIMENSIONE 50 PERSONALE 4 Celle o armadi termostatici; Microscopio a contrasto di fase Genetica Zoologia ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base 1 ricerca applicata ricerca industriale Sul settore del monitoraggio della genotossicità dei sedimenti mediante test citogenetici sui cromosomi politenici dei ditteri. 1 2 filoni:1)analisi delle aberrazioni cromosomiche effettuate sui cromosomi politenici dei ditteri I cromosomi politecnici delle larve dei ditteri(in questo caso il comunissimo moscerino Chironomus riparius)sono un nuovo modello per di genotossicità dei sedimenti acquatici in quanto le aberrazioni cromosomiche non ereditarie sembrano essere un segnale di stress genomico più sensibile di quello, tradizionalmente usato dagli ecotossicologi,costituito dalle malformazioni dell'apparato boccale;2)studio dell'ermafroditismo come modalità riproduttiva che ottimizza le risorse energetiche investite in produzione di spermi e uova.l'attenzione è posta agli aspetti adattivi dell'ermafroditismo e ai suoi vantaggi rispetto a riproduzione a sessi separati.l' è centrata sulla capacità degli organismi ermafroditi di modificare la quantità di risorse destinate all'uno e all' sesso in funzione del vantaggio riproduttivo che l'individuo può ottenere in diverse Pagina 13 di 333

21 Laboratorio Tecniche di Psicologia Sperimentale Dipartimento Psicologia Direttore del Dipartimento Via Verdi, ; Torino (TO) - Piemonte TELEFONO DIMENSIONE 25 PERSONALE 7 2 Personal Computer per somministrazione stimoli e rilevamento movimenti oculari; Telecamera ad infrarosso per registrazione dei movimenti oculari; Iview X; 1 Personal Computer per programmazione esperimenti; Monitor TouchScreen Elo 21" ; Monitor Sony Trinitron Multiscn G "; Videoproiettore Sharp montato a soffitto su binario mobile (2 gradi di libertà: orizzontale/verticale)con obiettivo Zoom decentrabile interfacciato con il sistema Iview X; Schermo a parete 220x220 ; N 3 mentoniere; 1 campimetro tock MT-40 ; Sedia medicale motorizzata regolabile ; Test per la percezione dei colori; Test per la percezione stereoscopica ; Ergotable per sperimentazione con pazienti cerebrolesi; Response box per superlab; Software Statistica - Superlab Psicologia Coordinazione percetto motoria, machine object recognition ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base 1 ricerca applicata 2 ricerca industriale ATTIVITÁ OPERATIVA prove sperimentali 3 test 4 misurazioni 5 Misurazione di parametri percettivi visivi e dei movimenti oculari. Valutazione di usabilità di prodotti e servizi. 1 "Esperimenti di percezione e dei movimenti oculari. Esperimenti con presentazione di stimoli grafici, filmici e sonori e registrazione computerizzata delle risposte. 2 Valutazione e progettazione ergonomica. 3 Analisi della percezione visiva e dei movimenti oculari. 4 Valutazioni di usabilità - prove con utenti. 5 Progettazione di interfacce software. Pagina 14 di 333

22 Laboratorio Tecniche Testistiche e Psicodiagnostiche Dipartimento Psicologia Direttore del Dipartimento Via Verdi, ; Torino (TO) - Piemonte TELEFONO DIMENSIONE 66 PERSONALE 6 Testoteca aggiornata per valutazioni psicologiche: Test di tecniche proiettive numero test disponibili n 24, Questionari e inventari di personalità numero test disponibili n 12, Scale cliniche e psichiatriche numero test disponibili n 10, Test di efficienza intellettiva numero test disponibili n 14, Test percettivo-motori numero test disponibili n 2, Test attitudinali numero test disponibili n 3, Test per lo sviluppo organizzativo, l?orientamento il counsellling e scolastici n 8, Test neuropsicologici numero test disponibili n 24 Psicologia Clinica Strumentazione clinica ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base 1 ricerca applicata 2 ricerca industriale Applicazioni degli strumenti psicodiagnostica e testistici in ambito clinico, scolastico, lavorativo e forense. 1 "Messa a punto di materiale testistico proiettivo e di efficienza intellettiva. 2 "Validazione italiana di materiale testistico proiettivo e di efficienza intellettiva. Pagina 15 di 333

23 Laboratorio Citogenetica Dipartimento Scienze Pediatriche e dell'adolescenza Proff.ri: Enrico Madon, Maria Eleonora Basso P.zza Polonia, ; Torino (TO) - Piemonte TELEFONO DIMENSIONE 30 PERSONALE 3 Microscopiio ottico a fluorescenza collegato a camera digitale e PC MAC con software per gestioni immagini; Apparecchio hybrite per l?esecuzione degli esperimenti di FISH; Bagno termostatico/vortex/shaker/stufa/centrifughe/frigoriferi Citogenetica Diagnosi delle anomalie genetiche ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base 1 ricerca applicata 2 ricerca industriale ATTIVITÁ OPERATIVA prove sperimentali test 3 misurazioni no 1 Studio delle alterazioni citogenetiche in pazienti affetti da patologie onco-ematologiche. 2 Studio della correlazione tra infezioni/riattivazioni virali e risposta immunologica in pazienti immuno compromessi. 3 Test del chimerismo per Reparto Oncologia. Pagina 16 di 333

24 Laboratorio Citoimmunodiagnostica Dipartimento Scienze Pediatriche e dell'adolescenza Dr. Luciano Balbo TELEFONO P.zza Polonia, ; Torino (TO) - Piemonte DIMENSIONE 260 PERSONALE 10 abi prism 7700 sequence detector (taq man); citofluormetro coulter eric xl; gel doc 2000 biorad Immunologia Nessuna ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base 1 ricerca applicata 2 ricerca industriale no 1 "Proteosoma - Immunoproteosoma: studio del Sistema di Degradazione Endocellulare e suo coinvolgimento nel processo immunitario. 2 Studio della correlazione tra infezioni/riattivazioni virali e risposta immunologica in pazienti immuno compromessi. Pagina 17 di 333

25 Laboratorio Analisi alimenti zootecnici e carni e di genetica molecolare Dipartimento Scienze Zootecniche Proff.ri: Gianluigi Destefanis, Liliana Di Stasio, Carola Lussiana, Vanda Maria Malfatto Via Leonardo da Vinci, ; Grugliasco (TO) - Piemonte TELEFONO DIMENSIONE 260 PERSONALE 11 INSTRON per prove reologiche e di resistenza al taglio; GASCROMATOGRAFO per la determinazione degli acidi grassi e dei CLA; HPLC per la determinazione delle vitamine Zootecnia Controllo alimenti geneticamente modificati ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base ricerca applicata 1 ricerca industriale no 1 Valutazione della qualità dei prodotti di origine animale e degli alimenti per il bestiame; caratterizzazione e genetica dei prodotti di origine animale. Pagina 18 di 333

26 Laboratorio SCDU di Igiene Industriale che comprende: Laboratorio di Tossicologia, Laboratorio di Epidemiologia e statistica, Laboratorio di Agenti fisici Dipartimento Traumatologia, Ortopedia e medicina del lavoro Proff.ri: Pier Giorgio Piolatto, Enrico Pira Via Zuretti, ; Torino (TO) - Piemonte TELEFONO DIMENSIONE 400 PERSONALE 39 Microscopio elettronico, microscopi ottici; GC/MS, GC,HPLC, AA; ICP/MS; IR; Analizzatori per acustica e vibrazioni; analizzatori per microclima; sensori e misuratori di campi elettromagnetici; fotometro e luminanzometro; Elaboratori elettronici stand-alone ed in rete Igiene industriale Valutazioni rischio chimico ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base 1 ricerca applicata 2 ricerca industriale 3 ATTIVITÁ OPERATIVA prove sperimentali 4 test 5 misurazioni QUOTA COMMITTENTI 50% Valutazione rischio chimico. Valutazione rischi da agenti fisici, valutazione ergonomia dei posti di lavoro. Valutazione del rischio derivante dall'impiego di sostanze cancerogene. Argomenti di igiene industriale. in corso di accreditamento 1 Tossici occupazionali; fibre di asbesto ed alternative; campi elettromagnetici. 2 "Sviluppo di tecniche analitiche per la valutazione di tossici occupazionali; ricerche ed sui mezzi di protezione da campi e.m.. 3 Valutazione dei rischi chimici e fisici in ambito industriale anno 8 Controllo ambienti di lavoro in loco (ca 300/anno). Pagina 19 di 333

27 Laboratorio Tecniche di osservazione del comportamento Dipartimento Psicologia Direttore del Dipartimento Via Verdi, ; Torino (TO) - Piemonte TELEFONO DIMENSIONE 26 PERSONALE 4 1) attrezzatura per doppia ripresa video digitale da dietro gli specchi unidirezionali, consistente in: 2 Telecamere digitali EVI D31 e 2 treppiede, 2 Comandi a brandeggio a mezzo joystick, 4 Microfoni Shure A16 cardioidi, 1 Microfono mobile; 2) attrezzatura per il montaggio digitale e VHS: 2 VCR digitali minidv Panasonic, 1 videoregistratore VHS, 1 DVD recorder, 1 DVD player, 3 Monitor 14" Panasonic, 1 Mixer Tascam, 1 Computer Pentium IV - 1,5 Ghz, 512 Mb Ram, DVD, Monitor 17", HD 60 GB, scheda di acquisizione e scheda di rete; 3) attrezzatura per l? e la codifica dei dati osservativi: Software The Observer. Version 5.0 (Noldus, 2003), 3 licenze e relative chiavi di utilizzo Psicologia Studio delle tematiche familiari ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base 1 ricerca applicata 2 ricerca industriale Attività con specchio unidirezionale (osservazione del comportamento, somministrazione di test). Costruzione materiali multimediali per formazione. Condizione di interviste e focus-group, anche per ricerca di mercato. 1 "Dinamiche e processi decisionali in gruppi di adulti. Osservazione del comportamento infantile. Somministrazione di scale per la valutazione dello sviluppo nella prima infanzia 2 Addestramento per osservatori finalizzato alla somministrazione di procedure valutative presso le strutture educative per l'infanzia o le scuole. Pagina 20 di 333

28 Laboratorio Nutrizione, Genetica ed Epidemiologia Dipartimento Produzioni Animali, Epidemiologia ed Ecologia Proff.ri: Pier Paolo Mussa, Gilberto Forneris, Sergio Rosati, Luca Rossi Via Leonardo da Vinci, ; Grugliasco (TO) - Piemonte TELEFONO DIMENSIONE 1200 PERSONALE 57 Spettrofotometri; Cella elettroforetica per Immunoblotting; Real-time PCR; Congelatori -80 C; Ultracentrifuga refrigerata; Sequenziatore acidi nucleici; Termocycler - PCR; Apparecchio distillatore Kjeldahl; Estrattore per grassi Soxet; Mineralizzatore per azoto Genetica Test di efficacia dei farmaci ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base ricerca applicata 1 ricerca industriale 2 QUOTA COMMITTENTI 85% Produzione di antigeni diagnostici. Validazione di test diagnostici. Test di efficacia di farmaci antiparassitari e antiinfettivi. Test di efficacia di vaccini. Composizione di alimenti per animali da compagnia ed equini. Know-how per la stesura di piani faunistici territoriali. Know-how per la stesura di piani di gestione acque sportive. Accreditamento SINAL in corso 1 "Qualità dei prodotti di origine animale; qualità e composizione degli alimenti per animali; effetti dell'alimentazione sulle performance degli animali sportivi; caratterizzazione genetica delle razze bovine e caprine; sorveglianza e monitoraggio delle malattie infettive, parassitarie e delle zoonosi; 2 Consulenze - supervisioni. Pagina 21 di 333

29 Laboratorio Spettrofotometria Dipartimento Patologia Animale Dott.ssa Paola Badino Via Leonardo da Vinci, ; Grugliasco (TO) - Piemonte TELEFONO DIMENSIONE 26 PERSONALE 4 n.2 Spettrofotometri doppio raggio collegati a bagnetti termostatati; Spettrofluorimetro; Cappa chimica; Incubatore metabolico Nessuna Nessuna ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base 1 ricerca applicata ricerca industriale Possibilità di studio del metabolismo in vitro di farmaci od altre molecole destinate all?impiego in specie animali da reddito. Possibilità di verificare la formazione di complessi con il citocromo P450 (alla base dei meccanismi di interazione farmacologica) in vitro ed in animali esposti a farmaci complessanti (es. macrolidi, tiamulina, valnemulina, ecc.) 1 "Determinazione di attività enzimatiche ossidative e coniugative in animali di specie diverse per lo studio del metabolismo epatico ed extraepatico. Pagina 22 di 333

ALLEGATO 4. Canone Annuale Offerto

ALLEGATO 4. Canone Annuale Offerto ALLEGATO 4 Inv. FASCIA Tipo/Classe Cod. Ente 1230 A INCLUSORE AUTOMATICO DI PARAFFINA RM04 1231 A GRUPPO DI CONTINUITA' (UPS) RM04 1256 A PRODUZIONE ACQUA PURA, APPARECCHIO PER RM01 1257 A PRODUZIONE ACQUA

Dettagli

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo. DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA TERRA, DELLA VITA E DELL AMBIENTE (DiSTeVA) TARIFFARIO

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo. DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA TERRA, DELLA VITA E DELL AMBIENTE (DiSTeVA) TARIFFARIO Università degli Studi di Urbino Carlo Bo DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA TERRA, DELLA VITA E DELL AMBIENTE (DiSTeVA) TARIFFARIO In vigore dal 21 aprile 2011 1 ANALISI QUALITATIVE-QUANTITATIVE SU CAMPIONI

Dettagli

CARLO ERBA Reagents. Biologia Cellulare Biologia Molecolare Labware Chemicals

CARLO ERBA Reagents. Biologia Cellulare Biologia Molecolare Labware Chemicals CARLO ERBA Reagents Biologia Cellulare Biologia Molecolare Labware Chemicals CARLO ERBA Reagents Una nuova realtà per il laboratorio e l industria DASIT GROUP, con l acquisizione di CARLO ERBA Reagents,

Dettagli

DIPARTIMENTO DI FARMACIA

DIPARTIMENTO DI FARMACIA TARIFFARIO DELLE PRESTAZIONI A PAGAMENTO 15 NOVEMBRE 2013 1) Supervisione della documentazione chimico-farmaceutica e tecnico analitica approntata da terzi per la registrazione di specialità farmaceutica

Dettagli

DETERMINAZIONE DI ENTEROVIRUS IN CAMPONI DI ACQUA

DETERMINAZIONE DI ENTEROVIRUS IN CAMPONI DI ACQUA CLM Biotecnologie per l Alimentazione CLM in Biotecnologie Sanitarie Corso di Chimica e certificazione degli alimenti DETERMINAZIONE DI ENTEROVIRUS IN CAMPONI DI ACQUA VIRUS ENTERICI virus escreti tramite

Dettagli

Sede del corso : NOVARA - Facoltà di Medicina, Chirurgia e Scienze della Salute

Sede del corso : NOVARA - Facoltà di Medicina, Chirurgia e Scienze della Salute La presente scheda di approfondimento si riferisce ai corsi a immatricolazione nell a. a. 010-011. Per ulteriori informazioni si rimanda all Ufficio di Presidenza di Facoltà. Corso di Laurea in TECNICHE

Dettagli

Laboratorio Fitopatologico Regione Campania. Organizzazione

Laboratorio Fitopatologico Regione Campania. Organizzazione Laboratorio Fitopatologico Regione Campania Organizzazione Presentazione del personale Responsabile del Laboratorio: : Paola Spigno Sezione di batteriologia: Agronomo Daniela Benchi Sezione di entomologiae

Dettagli

Competenze Laboratori (Med-CHHAB)

Competenze Laboratori (Med-CHHAB) Competenze Laboratori (Med-CHHAB) Asse Portante Tematiche Campi d azione Servizi offerti Applicazioni Polimeri Biocompatibili Preparazione e caratterizzazione chimicofisica di materiali polimerici biocompatibili

Dettagli

Scuola di specializzazione in ANATOMIA PATOLOGICA.

Scuola di specializzazione in ANATOMIA PATOLOGICA. Scuola di specializzazione in ANATOMIA PATOLOGICA. La Scuola di specializzazione in Anatomia Patologica afferisce all Area Servizi clinici sotto area Servizi clinici diagnostici e terapeutici, Classe della

Dettagli

Scienze Biotecnologiche

Scienze Biotecnologiche Scienze Biotecnologiche FACOLTÀ DI SCIENZE BIOTECNOLOGICHE www.biotec.uniba.it Presidenza Via G. Fanelli, 204-70125 Bari Preside: prof. Luigi Palmieri Tel. 080.5442408-2409-3701-3700; fax 080.5442411;

Dettagli

Strumenti e Tecniche di studio in patologia

Strumenti e Tecniche di studio in patologia Strumenti e Tecniche di studio in patologia Gli strumenti della patologia: Microscopia Biologia molecolare Indagini biochimiche Microscopia Ottica citopatologia ed istopatologia citochimica ed istochimica

Dettagli

SCHEDA DI RIEPILOGO a.s. 2010/11 STRUMENTI E APPARECCHIATURE

SCHEDA DI RIEPILOGO a.s. 2010/11 STRUMENTI E APPARECCHIATURE Pag. 1 di 6 LABORATORI DI CHIMCA BIENNIO : 1. Scheda di manutenzione ordinaria 2. N 1 PC ad uso degli studenti 2. DI USO ORDINARIO N 2 stufe N 1 centrifuga N 1 bilancia elettronica N 7 bilance manuali

Dettagli

Servizio fitosanitario regionale

Servizio fitosanitario regionale Regione Toscana Servizio fitosanitario regionale Il laboratorio di diagnostica fitopatologica e biologia molecolare Direzione generale Competitività del sistema regionale e sviluppo delle competenze Sviluppo

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in BIOTECNOLOGIE MEDICHE Classe delle lauree magistrali in biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche (LM-9)

Corso di Laurea Magistrale in BIOTECNOLOGIE MEDICHE Classe delle lauree magistrali in biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche (LM-9) La presente scheda di approfondimento si riferisce ai corsi a immatricolazione nell a. a. 00-0. Per ulteriori informazioni si rimanda all Ufficio di Presidenza di Facoltà. Corso di Laurea Magistrale in

Dettagli

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Chi Siamo Hygeia Lab S.r.l. nasce nel 2011 dalla passione e dal desiderio di giovani laureati di continuare la crescita e la formazione scientifica. E una Start-Up

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE

CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE CORSO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE AGRICOLTURA BIOLOGICA: CERTIFICAZIONE DI QUALITA DEI PRODOTTI AGROALIMENTARI ENTE DI FORMAZIONE: CO.S.P.A. Cooperativa Servizi Professionali Agroalimentari F.I.P.A. Federazione

Dettagli

FACOLTÀ DI FARMACIA. presidenza Preside: Prof. Filippo Maria Pirisi

FACOLTÀ DI FARMACIA. presidenza Preside: Prof. Filippo Maria Pirisi FACOLTÀ DI FARMACIA sede via Ospedale, 72 09124 Cagliari Palazzo delle Scienze sito web: http://farmacia.unica.it e-mail: presfarm@unica.it Segreteria di Presidenza tel. 070 675 8601-8602 fax 070 675 8612

Dettagli

Biotecnologie ed OGM. Prima parte: DNA ricombinante e microorganismi geneticamente modificati.

Biotecnologie ed OGM. Prima parte: DNA ricombinante e microorganismi geneticamente modificati. Biotecnologie ed OGM Prima parte: DNA ricombinante e microorganismi geneticamente modificati. COSA SONO LE BIOTECNOLOGIE? Si dicono Biotecnologie i metodi tecnici che permettono lo sfruttamento di sistemi

Dettagli

FORMAT PROPOSTA COSTITUZIONE DIPARTIMENTO

FORMAT PROPOSTA COSTITUZIONE DIPARTIMENTO FORMAT PROPOSTA COSTITUZIONE DIPARTIMENTO DENOMINAZIONE del Dipartimento Medicina molecolare e dello sviluppo PROGETTO SCIENTIFICO E DIDATTICO che abbia una sostenibilità al 31.12.2016 Il Dipartimento

Dettagli

(2) Il presente provvedimento è anche citato, per coordinamento, in nota all'art. 10, D.P.R. 10 dicembre 1997, n. 484. IL MINISTRO DELLA SANITÀ

(2) Il presente provvedimento è anche citato, per coordinamento, in nota all'art. 10, D.P.R. 10 dicembre 1997, n. 484. IL MINISTRO DELLA SANITÀ Pagina 1 di 25 Leggi d'italia D.M. 31-1-1998 Tabella relativa alle specializzazioni affini previste dalla disciplina concorsuale per il personale dirigenziale del Servizio sanitario nazionale. Pubblicato

Dettagli

Coordinatore Scientifico: Prof. VITO N. SAVINO Dip. Biologia e Chimica Agroforestale ed Ambientale Università di Bari

Coordinatore Scientifico: Prof. VITO N. SAVINO Dip. Biologia e Chimica Agroforestale ed Ambientale Università di Bari Angelantonio Minafra e Stefania Pollastro Istituto di Virologia Vegetale del CNR, Bari e Dipartimento Biologia e Chimica Agroforestale ed Ambientale Università di Bari Rete regionale di laboratori per

Dettagli

Scienze Biologiche. Attività di Laboratorio. Dipartimento di Scienze della Terra, dell Ambiente e della Vita. Università degli Studi di Genova

Scienze Biologiche. Attività di Laboratorio. Dipartimento di Scienze della Terra, dell Ambiente e della Vita. Università degli Studi di Genova Corso di Laurea triennale in Scienze Biologiche Attività di Laboratorio A.A. 2015 2016 Corsi con attività pratiche: 1 anno: 2 anno: 3 anno: Misure fisiche, Citologia e Istologia, Zoologia, Chimica generale

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome(i/)/Nome(i) Indirizzo(i) Via San Giovanni Bosco n128, 93100, Caltanissetta Telefono(i) 0934584639 Mobile 3333811274 E-mail russottidanielalaura@libero.it

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Medicina e Chirurgia. LAUREA MAGISTRALE IN Biotecnologie mediche

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Medicina e Chirurgia. LAUREA MAGISTRALE IN Biotecnologie mediche UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Medicina e Chirurgia LAUREA MAGISTRALE IN Biotecnologie mediche REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE Il Corso di Laurea Magistrale

Dettagli

Cenni storici. Tale tecnica trova largo impiego in tutte le aree di ricerca biologica:

Cenni storici. Tale tecnica trova largo impiego in tutte le aree di ricerca biologica: DNA Microarray: griglia di DNA costruita artificialmente, in cui ogni elemento della griglia riconosce una specifica sequenza target di RNA o cdna. Tale tecnica trova largo impiego in tutte le aree di

Dettagli

Maria Antonietta Lepore. Principali tecniche di biologia molecolare clinica

Maria Antonietta Lepore. Principali tecniche di biologia molecolare clinica Maria Antonietta Lepore Principali tecniche di biologia molecolare clinica Copyright MMIX ARACNE editrice S.r.l. www.aracneeditrice.it info@aracneeditrice.it via Raffaele Garofalo, 133 a/b 00173 Roma (06)

Dettagli

Corso di aggiornamento

Corso di aggiornamento I n t r o d u z i o n e a l l e t e c n i c h e d i bi o l o g i a m o l e c o l a r e e l o r o a p p l i c a z i o n i ne l L a b o r a t o r i o C l i n i c o Corso di aggiornamento Milano - Sabato

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO MINISTERO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO MINISTERO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UNIONE EUROPEA Fondo Europeo di Sviluppo Regionale Fondo Sociale Europeo MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO MINISTERO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA REGIONE PUGLIA Angelantonio Minafra e Stefania Pollastro

Dettagli

BIOLOGA e BIOLOGO MOLECOLARE

BIOLOGA e BIOLOGO MOLECOLARE Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 BIOLOGA e BIOLOGO MOLECOLARE Aggiornato il 6 luglio 2009 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 4 3. DOVE LAVORA...

Dettagli

Introduzione. Colture cellulari in vitro: cellule isolate dal loro ambiente e messe in condizioni di vivere all'interno di un sistema definito

Introduzione. Colture cellulari in vitro: cellule isolate dal loro ambiente e messe in condizioni di vivere all'interno di un sistema definito Colture Cellulari Introduzione Colture cellulari in vitro: cellule isolate dal loro ambiente e messe in condizioni di vivere all'interno di un sistema definito strumento fondamentale per studi biochimici,

Dettagli

MINISTERO DELLA SANITÀ

MINISTERO DELLA SANITÀ DECRETO MINISTERIALE 31 gennaio 1998 MINISTERO DELLA SANITÀ Tabella relativa alle specializzazioni affini previste dalla disciplina concorsuale per il personale dirigenziale del Servizio sanitario nazionale.

Dettagli

ENERGIA DA BIOMASSA. sistemi di combustione e problematiche connesse Bologna 11 novembre 2011. Ing. Francesco Gallucci. Ing.

ENERGIA DA BIOMASSA. sistemi di combustione e problematiche connesse Bologna 11 novembre 2011. Ing. Francesco Gallucci. Ing. ENERGIA DA BIOMASSA sistemi di combustione e problematiche connesse Bologna 11 novembre 2011 Ing. Francesco Gallucci CRA-ING Monterotondo (RM) Ing. Fulvio Palmieri DIMI ROMA TRE Per informazioni, francesco.gallucci@entecra.it

Dettagli

Metodi in vivo e in vitro per : il riconoscimento dei farmaci lo studio delle loro proprietà farmacologiche lo studio del loro meccanismo d azione

Metodi in vivo e in vitro per : il riconoscimento dei farmaci lo studio delle loro proprietà farmacologiche lo studio del loro meccanismo d azione Metodi in vivo e in vitro per : il riconoscimento dei farmaci lo studio delle loro proprietà farmacologiche lo studio del loro meccanismo d azione Metodi generali Metodi mirati Scoperta e sviluppo di nuovi

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE BIOTECNOLOGIE INNOVATIVE

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE BIOTECNOLOGIE INNOVATIVE SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DA RIPORTARE SUL P.O.F. A.S. 2014-2015 ASSE DISCIPLINA SCIENTIFICO TECNOLOGICO BIOTECNOLOGIE AGRARIE DOCENTE FREDDI MARCELLA MONOENNIO CLASSE 5 CORSO E SEZIONE TECNICA

Dettagli

Scuola di specializzazione in GENETICA MEDICA.

Scuola di specializzazione in GENETICA MEDICA. Scuola di specializzazione in GENETICA MEDICA. La Scuola di specializzazione in Genetica medica afferisce all Area Servizi clinici sotto area Servizi clinici diagnostici e terapeutici, Classe dei Servizi

Dettagli

Osserviamo il presente, guardando al futuro

Osserviamo il presente, guardando al futuro Laboratori Hera Osserviamo il presente, guardando al futuro Hera Laboratori 2 company profile Un sistema di controlli per aziende ed enti pubblici Il sistema laboratori del Gruppo Hera rappresenta una

Dettagli

CATEGORIE DI SPECIALIZZAZIONE

CATEGORIE DI SPECIALIZZAZIONE CATEGORIE DI SPECIALIZZAZIONE Sezione 1: Forniture di beni Sezione 2: Forniture di servizi Sezione 3: Lavori SEZIONE I- FORNITURA DI BENI Categoria A: Strumentazione scientifica A 1 Apparecchiature HPLC

Dettagli

DOSSIER. Laurea Magistrale in

DOSSIER. Laurea Magistrale in DOSSIER Laurea Magistrale in Biologia e Tecnologie Cellulari Siti attuali: http://elearning2.uniroma1.it/course/index.p hp?categoryid=640 http://corsidilaurea.uniroma1.it/biologia-etecnologie-cellulari/il-corso

Dettagli

Servizi di Ricerca a Terzi. Luglio 2015

Servizi di Ricerca a Terzi. Luglio 2015 Servizi di Ricerca a Terzi Luglio 2015 Chi siamo Vera Salus Ricerca S.r.l. (VSR) è una target discovery biotech company che mette a disposizione le proprie competenze e la propria strumentazione in qualità

Dettagli

Il Programma ISTSCUOLA

Il Programma ISTSCUOLA esercitazioni pratiche guidate per insegnanti anno scolastico 2009/2010 Il Programma ISTSCUOLA L IST, Istituto nazionale per la ricerca sul cancro di Genova è un ente di diritto pubblico riconosciuto dal

Dettagli

BIOLOGIA MOLECOLARE: introduzione alle tecniche e alle loro applicazioni cliniche

BIOLOGIA MOLECOLARE: introduzione alle tecniche e alle loro applicazioni cliniche I T A L B I O F O R M A i n c o l l a b o r a z i o n e c o n O R D I N E N A Z I O N A L E D E I B I O L O G I o r g a n i z z a i l c o r s o d i a g g i o r n a m e n t o BIOLOGIA MOLECOLARE: introduzione

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE

CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE (Appartenente alla classe di laurea L-2 Biotecnologie) Titolo di ammissione Diploma di maturità. Durata 3 anni Modalità di accesso Il numero massimo di studenti iscrivibili

Dettagli

ALLEGATO A CAPITOLATO TECNICO. Art. n. 1 Oggetto e quantità della fornitura

ALLEGATO A CAPITOLATO TECNICO. Art. n. 1 Oggetto e quantità della fornitura ALLEGATO A GARA PER LA FORNITURA IN SERVICE DI SISTEMI PER LA PURIFICAZIONE DI ACIDI NUCLEICI E PER L ALLESTIMENTO DI REAZIONI DI PRE-PCR E POST-PCR SU PIATTAFORMA ROBOTIZZATA Azienda Ospedaliera di Padova

Dettagli

Colture Cellulari: introduzione

Colture Cellulari: introduzione Colture Cellulari: introduzione! Colture cellulari in vitro: cellule isolate dal loro ambiente e messe in condizioni di vivere all'interno di un sistema definito strumento fondamentale per studi biochimici,

Dettagli

Caratterizzazione e classificazione dei rifiuti di Amianto e/o contenenti Amianto

Caratterizzazione e classificazione dei rifiuti di Amianto e/o contenenti Amianto Il trattamento e lo smaltimento dei rifiuti contenenti Amianto: situazione italiana 12 dicembre 2013 Aula Pocchiari, ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ Caratterizzazione e classificazione dei rifiuti di Amianto

Dettagli

Metodiche Molecolari

Metodiche Molecolari Metodiche Molecolari La rivelazione degli acidi nucleici virali è un altro saggio che può essere utilizzato sia per verificare la presenza di un virus in un determinato campione biologico, sia per studiare

Dettagli

PERCORSO DI FORMAZIONE DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA (D.M. 270)

PERCORSO DI FORMAZIONE DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MEDICINA E CHIRURGIA (D.M. 270) I primi 2 anni di studio sono finalizzati a fornire le conoscenze nelle discipline di base, biologiche, mediche, igienico preventive e i fondamenti della disciplina professionale, quali requisiti indispensabili

Dettagli

ISTRUZIONE TECNICA SETTORE TECNOLOGICO. Indirizzo Agraria, Agroalimentare, Agroindustria

ISTRUZIONE TECNICA SETTORE TECNOLOGICO. Indirizzo Agraria, Agroalimentare, Agroindustria ISTRUZIONE TECNICA SETTORE TECNOLOGICO Indirizzo Agraria, Agroalimentare, Agroindustria L indirizzo è finalizzato all acquisizione, per il settore agrario integrato, di un complesso di competenze relative

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in BIOTECNOLOGIE MEDICHE Classe delle lauree in Biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche (LM-9)

Corso di Laurea Magistrale in BIOTECNOLOGIE MEDICHE Classe delle lauree in Biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche (LM-9) La presente scheda di approfondimento si riferisce ai corsi a immatricolazione nell a. a. 202-203. Per ulteriori informazioni si rimanda al numero telefonico : 032 660 63 Sig.ra Stefania Perasso. Corso

Dettagli

INDIRIZZO TECNOLOGICO ARTICOLAZIONE SANITARIA

INDIRIZZO TECNOLOGICO ARTICOLAZIONE SANITARIA INDIRIZZO TECNOLOGICO ARTICOLAZIONE SANITARIA PROGRAMMA (di massima) DI BIOLOGIA E MICROBIOLOGIA CONTENUTI PER LA CLASSE QUINTA TEORIA METABOLISMO ED ENERGIA Le fermentazioni BIOLOGIE MICROBICHE Biotecnologie

Dettagli

32 Chirurgia pediatrica Medico chirurgo 33 Chirurgia plastica e ricostruttiva Medico chirurgo 34 Chirurgia toracica Medico chirurgo 35 Chirurgia

32 Chirurgia pediatrica Medico chirurgo 33 Chirurgia plastica e ricostruttiva Medico chirurgo 34 Chirurgia toracica Medico chirurgo 35 Chirurgia ALLEGATO F Codice DA UTILIZZARE Professione 1 Medico chirurgo si 2 Odontoiatra si 3 Farmacista 4 Veterinario 5 Psicologo si 6 Biologo si 7 Chimico si 8 Fisico 9 Assistente sanitario 10 Dietista 11 Educatore

Dettagli

Corso di Laurea in TECNICHE DI LABORATORIO BIOMEDICO

Corso di Laurea in TECNICHE DI LABORATORIO BIOMEDICO Corso di Laurea in TECNICHE DI LABORATORIO BIOMEDICO Anno: 3 Semestre: 2 Corso integrato: TECNICHE DIAGNOSTICHE DI CITOPATOLOGIA ED ISTOPATOLOGIA Disciplina: BIOLOGIA MOLECOLARE APPLICATA ALL ANATOMIA

Dettagli

Curriculum Vitae Piero Pignataro

Curriculum Vitae Piero Pignataro INFORMAZIONI PERSONALI Piero Pignataro Via G.Marconi, 39, Baronissi(SA) C.A.P. 84081 089-954317 340-1796552 piero.pignataro@gmail.com Sesso M Data di nascita 30/06/1987 Nazionalità Italiana POSIZIONE RICOPERTA

Dettagli

Scienze. Facoltà di. Via Brecce Bianche Monte Dago 60100 Ancona Tel. 071/2204512

Scienze. Facoltà di. Via Brecce Bianche Monte Dago 60100 Ancona Tel. 071/2204512 Via Brecce Bianche Monte Dago 60100 Ancona Tel. 071/2204512 Facoltà di Scienze Corsi di Laurea Triennale in: SCIENZE BIOLOGICHE SCIENZE DEL CONTROLLO AMBIENTALE E DELLA PROTEZIONE CIVILE Corsi di Laurea

Dettagli

Premesse. Lo sviluppo di nuovi medicinali è un processo molto impegnativo sia dal punto di vista procedurale che economico:

Premesse. Lo sviluppo di nuovi medicinali è un processo molto impegnativo sia dal punto di vista procedurale che economico: Premesse 2 Lo sviluppo di nuovi medicinali è un processo molto impegnativo sia dal punto di vista procedurale che economico: Su 8 molecole che presentano potenzialità terapeutiche solo 1, solitamente,

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Cellulare 3209709494 E-mail alessia_caracci@libero.it Nazionalità Italiana Data di nascita 11.12.1982 Velletri

Dettagli

IL CONTRIBUTO DELLA RICERCA DI BASE

IL CONTRIBUTO DELLA RICERCA DI BASE IL CONTRIBUTO DELLA RICERCA DI BASE Barbara Begni Centro di Referenza Nazionale per il Benessere Animale - IZSLER - BRESCIA CONVEGNO PROBLEMATICHE ATTUALI DI RICERCA E STUDIO SUL BENESSERE ANIMALE MILANO

Dettagli

ISTRUZIONE TECNICA SETTORE TECNOLOGICO. Indirizzo Chimica, Materiali e Biotecnologie

ISTRUZIONE TECNICA SETTORE TECNOLOGICO. Indirizzo Chimica, Materiali e Biotecnologie ISTRUZIONE TECNICA SETTORE TECNOLOGICO Indirizzo Chimica, Materiali e Biotecnologie L indirizzo Chimica, Materiali e Biotecnologie è finalizzato all acquisizione di un complesso di competenze riguardanti:

Dettagli

PIANO DI STUDI. Biologia applicata agli studi medici 6. Genetica medica 5. Storia della medicina 2

PIANO DI STUDI. Biologia applicata agli studi medici 6. Genetica medica 5. Storia della medicina 2 PIANO DI STUDI Laurea Magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia (DM 70/04) LM-4 DENOMINAZIONE Primo anno di corso Biologia, genetica e scienze umane Biologia applicata agli studi medici 6 Genetica

Dettagli

CURRICULUM VITAE DI MARINA MOLA

CURRICULUM VITAE DI MARINA MOLA CURRICULUM VITAE DI MARINA MOLA INFORMAZIONI PERSONALI Nome Mola Marina Data di nascita 15/09/1979 ESPERIENZE LAVORATIVE Nome e indirizzo datore di lavoro Laboratorio Analisi dell Azienda Ospedaliera Universitaria

Dettagli

Elenco Aree Organizzative Omogenee Caselle di posta elettronica certificata (PEC)

Elenco Aree Organizzative Omogenee Caselle di posta elettronica certificata (PEC) Elenco Aree Organizzative Omogenee Caselle di posta elettronica certificata (PEC) DENOMINAZIONE Amministrazione centrale Biblioteca Plinio Fraccaro Biblioteca di fisica A.Volta Biblioteca di scienze politiche

Dettagli

2.5.1 Multilab 4.1 Salute e funzioni immunitarie

2.5.1 Multilab 4.1 Salute e funzioni immunitarie 2.5.1 Multilab 4.1 Salute e funzioni immunitarie CODICE SERVIZIO 4.1.1 Interazione microbiota intestinale/probiotici 4.1.2 Monitoraggio e biotipizzazione della microflora intestinale 4.1.3 Analisi delle

Dettagli

Indice generale Capitolo 1 Soluzioni e sospensioni Capitolo 2 Sospensioni: separazione delle fasi Capitolo 3 Proprietà colligative delle soluzioni

Indice generale Capitolo 1 Soluzioni e sospensioni Capitolo 2 Sospensioni: separazione delle fasi Capitolo 3 Proprietà colligative delle soluzioni Indice generale Capitolo 1 Soluzioni e sospensioni 1 Soluzioni 2 Sospensioni 4 Soluzioni di elettroliti 5 9 Capitolo 2 Sospensioni: separazione delle fasi 11 Filtrazione 11 Centrifugazione 12 20 Capitolo

Dettagli

Azienda/Ente Uff./Dip. Nome Cognome. Via N CAP. Comune Provincia. Email* Tel. Cell. Fax

Azienda/Ente Uff./Dip. Nome Cognome. Via N CAP. Comune Provincia. Email* Tel. Cell. Fax Iscrizione Generale Azienda/Ente Uff./Dip. Nome Cognome Via N CAP Comune Provincia Email Tel. Cell. Fax Desidero partecipare alle giornate del 25 26 27 28 Novembre 2014 Iscrizione ECM (L iscrizione è obbligatoria

Dettagli

CONTROLLI TECNICI VALIDAZIONI QUALIFICHE ISPEZIONI VERIFICHE IMPIANTI BUILDING MANAGEMENT SYSTEM

CONTROLLI TECNICI VALIDAZIONI QUALIFICHE ISPEZIONI VERIFICHE IMPIANTI BUILDING MANAGEMENT SYSTEM VALIDAZIONE AMBIENTI A CONTAMINAZIONE CONTROLLATA Gli ambienti a contaminazione controllata quali le sale operatorie, le camere bianche i locali di manipolazione e preparazione chemioterapici UFA-UMACA,

Dettagli

Analisi Molecolare di sequenze di acidi nucleici

Analisi Molecolare di sequenze di acidi nucleici Analisi Molecolare di sequenze di acidi nucleici 1. L Analisi di restrizione di frammenti o RFLP (Restriction Fragment Lenght Polymorphism) di DNA comporta lo studio delle dimensioni dei frammenti di DNA

Dettagli

Come si traccia un alimento di origine animale? Dalle lasagne con carne di cavallo. alla realtà di ogni giorno

Come si traccia un alimento di origine animale? Dalle lasagne con carne di cavallo. alla realtà di ogni giorno Editoriale n.10 Newsletter aprile 2013 Come si traccia un alimento di origine animale? Dalle lasagne con carne di cavallo alla realtà di ogni giorno Identificare la specie, un obiettivo fondamentale quando

Dettagli

ALLEGATO TECNICO SCOPO DEL DOCUMENTO

ALLEGATO TECNICO SCOPO DEL DOCUMENTO ALLEGATO TECNICO CAPITOLATO DESCRITTIVO DEI SERVIZI DI QUALIFICA E CONVALIDA DI UN LABORATORIO PER IL CONTROLLO DI FARMACI E PRODOTTI DA TERAPIE AVANZATE SECONDO IL SISTEMA GOOD MANUFACTURING PRACTICE

Dettagli

TABELLA B VALEVOLE PER LA VERIFICA E LA VALUTAZIONE DELLE SPECIALIZZAZIONI

TABELLA B VALEVOLE PER LA VERIFICA E LA VALUTAZIONE DELLE SPECIALIZZAZIONI TABELLA RELATIVA ALLE PREVISTE DALLA DISCIPLINA CONCORSUALE PER IL PERSONALE DIRIGENZIALE DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE - D.Lgs. 502/92 COSI' COME MODIFICATO DAL D.Lgs. 254/2000 (MINISTERO DELLA SALUTE

Dettagli

DISCIPLINE CORSI DI LAUREA A.A. 2008-2009 PERSONALE DIRIGENTE CLASSE N 3 lauree in professioni sanitarie tecniche

DISCIPLINE CORSI DI LAUREA A.A. 2008-2009 PERSONALE DIRIGENTE CLASSE N 3 lauree in professioni sanitarie tecniche DISCIPLINE CORSI DI LAUREA A.A. 2008-2009 PERSONALE DIRIGENTE CLASSE N 3 lauree in professioni sanitarie tecniche CORSO INTEGRATO INSEGNAMENTO NOTE TECNICHE DI LABORATORIO BIOMEDICO (SEDE TORINO) STATISTICA

Dettagli

SILA Sistema Integrato di Laboratori per l Ambiente

SILA Sistema Integrato di Laboratori per l Ambiente PIATTAFORMA TECNOLOGICA DI OMICA INTEGRATA (GENOMICA, PROTEOMICA, METABOLOMICA). Responsabili scientifici: Prof. Marcello Maggiolini Prof. Maria Beatrice Bitonti 0 La piattaforma tecnologica di OMICA

Dettagli

Cosa sono? Come? Perchè?

Cosa sono? Come? Perchè? Cosa sono? Un organismo vivente si definisce Geneticamente Modificato (OGM), secondo la legislazione nazionale e comunitaria, quando " il materiale genetico è stato modificato in modo diverso da quanto

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O Il Centro della Innovazione Nato inizialmente per ospitare alcune attività didattiche dell Università di Torino, il complesso polifunzionale di Via

Dettagli

Nome FRANCESCO VERRENGIA Indirizzo PIAZZALE CANTORE N 2-MILANO (MI) Telefono 3292950381. Collaboratore Biologo analista

Nome FRANCESCO VERRENGIA Indirizzo PIAZZALE CANTORE N 2-MILANO (MI) Telefono 3292950381. Collaboratore Biologo analista F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome FRANCESCO VERRENGIA Indirizzo PIAZZALE CANTORE N 2-MILANO (MI) Telefono 3292950381 E-mail verrengia@hotmail.it

Dettagli

Iscrizione partecipante (ECM)

Iscrizione partecipante (ECM) Promosso da Iscrizione partecipante (ECM) AUDITORIUM SALA TESTORI palazzo lombardia MILANO 1-3 LUGLIO 2015 Dati Generali Azienda/Ente Uff./Dip. Nome* Cognome* Via* N * CAP* Comune* Provincia* Email* Tel.*

Dettagli

Dipartimento Interaziendale Regionale dei Laboratori di Sanità Pubblica (DIRLSP)

Dipartimento Interaziendale Regionale dei Laboratori di Sanità Pubblica (DIRLSP) Dipartimento Interaziendale Regionale dei Laboratori di Sanità Pubblica (DIRLSP) Laboratorio di Sanità Pubblica Area Vasta Toscana Nord Ovest Centro Sanitario - Dipartimento di Prevenzione Piazza Aldo

Dettagli

ONCOLOGIA 2013/2014 I ANNO

ONCOLOGIA 2013/2014 I ANNO ONCOLOGIA 201/2014 I ANNO Corsi Integrati Moduli Tipologia Ambito SSD Docenti CFU CFU C.I. C.I. Genetica Medica Meccanismi genetici nello svilupppo delle neoplasie Diagnostico MED/0 D'alessandro E. C.I.

Dettagli

CORSO INTEGRATO INSEGNAMENTO NOTE TECNICHE DI LABORATORIO BIOMEDICO (SEDE TORINO)

CORSO INTEGRATO INSEGNAMENTO NOTE TECNICHE DI LABORATORIO BIOMEDICO (SEDE TORINO) FACOLTA' DI MEDICINA E CHIRURGIA TORINO INSEGNAMENTI CORSI DI LAUREA A.A. 2010-2011 PERSONALE DIRIGENTE CLASSE N 3 lauree in professioni sanitarie tecniche CORSO INTEGRATO INSEGNAMENTO NOTE TECNICHE DI

Dettagli

Mediterraneo in Sanità

Mediterraneo in Sanità Forum 2012 Mediterraneo in Sanità SOSTENIBILITÀ E DIRITTO ALLA SALUTE SICUREZZA EQUITÀ APPROPRIATEZZA 6 7 8 giugno Palermo - Teatro Politeama Piazza Ruggero Settimo, 15 LA PIAZZA DELLA SALUTE Modalità

Dettagli

12-05-2010 ESTRAZIONE E PURIFICAZIONE DI ACIDI NUCLEICI ESTRAZIONE E PURIFICAZIONE DI ACIDI NUCLEICI ESTRAZIONE E PURIFICAZIONE DI ACIDI NUCLEICI

12-05-2010 ESTRAZIONE E PURIFICAZIONE DI ACIDI NUCLEICI ESTRAZIONE E PURIFICAZIONE DI ACIDI NUCLEICI ESTRAZIONE E PURIFICAZIONE DI ACIDI NUCLEICI Il primo passaggio per la maggior parte delle procedure che verranno trattate in questo corso consiste nell estrazione del DNA (e dell RNA) da materiale biologico, e nella sua purificazione mediante separazione

Dettagli

PRINCIPALI ATTREZZATURE IN ANATOMIA PATOLOGICA. Tecniche di Anatomia Patologica Dott. Giorgio Bettarelli

PRINCIPALI ATTREZZATURE IN ANATOMIA PATOLOGICA. Tecniche di Anatomia Patologica Dott. Giorgio Bettarelli PRINCIPALI ATTREZZATURE IN ANATOMIA PATOLOGICA La corretta manutenzione delle apparecchiature fa parte della buona pratica di laboratorio CORRETTA MANUTENZIONE CI CONSENTE DI AVERE SEMPRE A DISPOSIZIONE

Dettagli

Il Nostro staff... la nostra forza

Il Nostro staff... la nostra forza CHI SIAMO... Il Centro Analisi Biochimiche grazie alla Sua pluriennale esperienza ed alla competenza del Suo Staff è riuscita a guadagnarsi negli anni una sempre crescente autorevolezza nei servizi analitici

Dettagli

Procedura comparativa pubblica per titoli ed esami per l affidamento di n. 5 incarichi di collaborazione a progetto per ricercatori.

Procedura comparativa pubblica per titoli ed esami per l affidamento di n. 5 incarichi di collaborazione a progetto per ricercatori. Procedura comparativa pubblica per titoli ed esami per l affidamento di n. 5 incarichi di collaborazione a progetto per ricercatori. Profili Professionali PROFILO A: Esperto in Imaging di Risonanza Magnetica

Dettagli

Combustione energia termica trasmissione del calore

Combustione energia termica trasmissione del calore Scheda riassuntiva 6 capitoli 3-4 Combustione energia termica trasmissione del calore Combustibili e combustione Combustione Reazione chimica rapida e con forte produzione di energia termica (esotermica)

Dettagli

SELEZIONE DI 13 RICERCATORI PER ATTIVITÀ DI RICERCA, SVILUPPO E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO AVVISO

SELEZIONE DI 13 RICERCATORI PER ATTIVITÀ DI RICERCA, SVILUPPO E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO AVVISO SELEZIONE DI 13 RICERCATORI PER ATTIVITÀ DI RICERCA, SVILUPPO E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO AVVISO Porto Conte Ricerche Srl indice una selezione, per titoli, eventuale colloquio e prova pratica, per il conferimento

Dettagli

immagine Biologia applicata alla ricerca bio-medica Materiale Didattico Docente: Di Bernardo

immagine Biologia applicata alla ricerca bio-medica Materiale Didattico Docente: Di Bernardo Esperto in processi innovativi di sintesi biomolecolare applicata a tecniche di epigenetica Materiale Didattico Biologia applicata alla ricerca bio-medica immagine Docente: Di Bernardo TECNICHE PER L ANALISI

Dettagli

RADIAZIONI IONIZZANTI

RADIAZIONI IONIZZANTI OBIETTIVI Determinare la presenza di materie radioattive e di macchine generatrici di radiazioni ionizzanti Sorvegliare l esposizione della popolazione a radionuclidi presenti in matrici ambientali Proteggere

Dettagli

INFEZIONE DA HIV ED AIDS WWW.SLIDETUBE.IT

INFEZIONE DA HIV ED AIDS WWW.SLIDETUBE.IT INFEZIONE DA HIV ED AIDS HIV 1 ed HIV 2 appartengono alla famiglia dei Retroviridae, genere lentovirus. L infezione da HIV provoca nell ospite una progressiva compromissione delle difese immunitarie, soprattutto

Dettagli

Consumo di acqua. Uomo città 450 800 litri/giorno Industria. Carta 185 m 3 /TONN Cereali 450 m 3 /TONN Carne bovina 31.

Consumo di acqua. Uomo città 450 800 litri/giorno Industria. Carta 185 m 3 /TONN Cereali 450 m 3 /TONN Carne bovina 31. Acque Consumo di acqua Uomo città 450 800 litri/giorno Industria Carta 185 m 3 /TONN Cereali 450 m 3 /TONN Carne bovina 31.500 m 3 /TONN Civili 5% Industria 20% Agricoltura 70% Quantità di acqua (%) nell

Dettagli

Università degli Studi di Parma Centro Interdipartimentale Packaging CIPACK. (Dir. Prof. Angelo Montenero)

Università degli Studi di Parma Centro Interdipartimentale Packaging CIPACK. (Dir. Prof. Angelo Montenero) Università degli Studi di Parma Centro Interdipartimentale Packaging CIPACK (Dir. Prof. Angelo Montenero) Lo spreco alimentare Nel mondo: Viene sprecato 1/3 del cibo prodotto Lo spreco equivale a 1,3 miliardi

Dettagli

GRUPPO DI STUDIO TUMORI CUTANEI LINEE GUIDA PER ANALISI GENETICO MOLECOLARI IN PAZIENTI AFFETTI DA MELANOMA METASTICO

GRUPPO DI STUDIO TUMORI CUTANEI LINEE GUIDA PER ANALISI GENETICO MOLECOLARI IN PAZIENTI AFFETTI DA MELANOMA METASTICO GRUPPO DI STUDIO TUMORI CUTANEI LINEE GUIDA PER ANALISI GENETICO MOLECOLARI IN PAZIENTI AFFETTI DA MELANOMA METASTICO Documento redatto da: Dott.ssa T.Venesio, Dr.ssa A. Balsamo - Laboratorio di Patologia

Dettagli

Adriana Olivares Allegato 2: Elenco di Partecipazioni a Corsi e Congressi

Adriana Olivares Allegato 2: Elenco di Partecipazioni a Corsi e Congressi Pagina 1 di 5 Anni 1989-2000 1. AITELAB - Convegno di Studio per Tecnici di Laboratorio Biomedico: "Il ruolo del Laboratorio nella Prevenzione e nel Monitoraggio". Brescia, 17-19 Maggio 1989. 2. Corso

Dettagli

CARMEN BISCAINI. 11 Aprile 2008: Facoltà di Medicina dell Università degli studi di L Aquila Master di 2 livello Nutrizione e Salute.

CARMEN BISCAINI. 11 Aprile 2008: Facoltà di Medicina dell Università degli studi di L Aquila Master di 2 livello Nutrizione e Salute. CARMEN BISCAINI INFORMAZIONI PERSONALI Nome: Carmen Cognome: Biscaini Luogo e data di nascita: L Aquila, 07/03/1982 Stato civile: nubile Domicilio: via E.Morante 2/a Località Coppito 3-67100 L Aquila Cell:

Dettagli

AlphaReal BREAST Scheda Tecnica

AlphaReal BREAST Scheda Tecnica AlphaReal BREAST Scheda Tecnica A3 DS RT 607 ARBreast_01_2015.doc Pag. 1 di 5 Rev. 01 del Gennaio 2015 Prodotto: AlphaReal BREAST Codice prodotto: RT-607.05.20 / RT-607.10.20 N Tests: 5/10 tests Destinazione

Dettagli

PARTE III PRESTAZIONI LABORATORISTICHE

PARTE III PRESTAZIONI LABORATORISTICHE PARTE III PRESTAZIONI LABORATORISTICHE ATTIVITA IN CAMPO 1 Accertamenti strumentali in campo (escluso costo sopralluogo ed accertamenti analitici eseguiti in laboratorio) 200,00 GIUDIZI / PARERI 1 Giudizio

Dettagli

SISTEMA RIPRODUTTIVO TOSSICITA RIPRODUTTIVA

SISTEMA RIPRODUTTIVO TOSSICITA RIPRODUTTIVA TOSSICITA RIPRODUTTIVA disfunzione indotta da sostanze xenobiotiche che colpiscono i processi di gametogenesi dal loro stadio più precoce all impianto del prodotto del concepimento nell endometrio. La

Dettagli

Le Offerte Formative della Facoltà di Farmacia di Sassari

Le Offerte Formative della Facoltà di Farmacia di Sassari Le Offerte Formative della Facoltà di Farmacia di Sassari Sede Sede Laboratori Via Via Vienna Vienna 2 Sede Centrale Via Muroni 23/A La Facoltà di Farmacia conferisce Lauree Specialistiche in: Farmacia

Dettagli

AGRARIA Via Brecce Bianche, Monte Dago 60100 Ancona Tel. 071 2204935

AGRARIA Via Brecce Bianche, Monte Dago 60100 Ancona Tel. 071 2204935 facoltà di AGRARIA AGRARIA Via Brecce Bianche, Monte Dago 60100 Ancona Tel. 071 2204935 Sistema Gestione Qualità Certificato RINA 10039/03/S Registrazione IQNet IT-33732 Corsi di Laurea Triennale in: SCIENZE

Dettagli

Riproduzione molecolare. Riproduzione cellulare. Riproduzione degli organismi. Gametogenesi (femminile e maschile) Fecondazione

Riproduzione molecolare. Riproduzione cellulare. Riproduzione degli organismi. Gametogenesi (femminile e maschile) Fecondazione ARGOMENTO STRUTTURA CELLULARE CONCETTO DI REGOLAZIONE GENICA REGOLAZIONE GENICA PROCARIOTI REGOLAZIONE GENICA EUCARIOTI trascrizione e maturazione RNA trasporto nucleo-citoplasma sintesi proteica via secretiva

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI DONATELLA RESTUCCIA EPERIENZA LAVORATIVA

INFORMAZIONI PERSONALI DONATELLA RESTUCCIA EPERIENZA LAVORATIVA INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail DONATELLA RESTUCCIA Nazionalità Data di nascita EPERIENZA LAVORATIVA 05-1998: abilitata all esercizio della professione di Chimico presso l Università

Dettagli