Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download ""

Transcript

1

2

3

4

5

6

7

8 Laboratorio Igiene Dipartimento Sanità Pubblica e di Microbiologia Prof. Giorgio Gilli Via Santena, 5 bis ; Torino (TO) - Piemonte TELEFONO DIMENSIONE 112 PERSONALE 10 Spettrofotometro ad Assorbimento Atomico: metalli; Spettrofotometro UV-Visibile: colorimetriche; Spettrofotometro per micropiastre (E.L.I.S.A. / colture cellulari); Cromatografo ionico: anioni aria/acqua; Gascromatografi: composti organoalogenati acqua, erbicidi azotati acqua, aldeidi aria, steroli reflui, aromatici (BTX) aria, cotinina; Cappa flusso laminare: microbiologia, mutagenesi, colture cellulari; Cappa chimica; Muffola; Incubatore CO2: colture cellulari; Microscopio a fluorescenza e stereomicroscopio: microbiologia, colture cellulari; Congelatore - 80 C; Attrezzatura di base: centrifughe, frigoriferi, stufe, incubatori. Qualità ambientale Microbiologia ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base ricerca applicata 1 ricerca industriale QUOTA COMMITTENTI 35% Metodologie di valutazione microbiologica (tradizionale ed accessoria) di acque potabili destinate al consumo umano e di acque minerali. Metodologie di (microbiologiche, biotossicologiche e genotossiche) dei reflui civili ed industriali. Metodologie di di esposizione professionale e non ad aldeidi e idrocarburi aromatici, attraverso indagini di tipo chimico e biologico (indicatori biologici). Metodologie di del particolato atmosferico (genotossicità e biotossicità). Collaborazioni nelle attività formative 1 "Parametri microbiologici tradizionali ed accessori per il controllo delle acque destinate al consumo umano e delle acque minerali naturali; biotossicità, genotossicità e valutazione di interferenti endocrini di reflui civili ed industriali; contaminazione ambientale ed occupazionale da idrocarburi aromatici ed aldeidi ed esposizione umana; caratterizzazione chimico-biologica del particolato atmosferico; classificazione ed biologica dell'esposizione al fumo di tabacco. Pagina 1 di 333

9 Laboratorio Malattie infettive: microbiologia e sierologia Dipartimento Sanità Pubblica e di Microbiologia Proff.ri: Carla Maria Zotti, Savina Ditommaso Via Santena, 5 bis ; Torino (TO) - Piemonte TELEFONO DIMENSIONE 60 PERSONALE 8 Cappe di sicurezza; Termociclatore; Termostati e Congelatori (-80 C, -30 C); Microscopio Sierologia Test/ malattie infettive ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base ricerca applicata 1 ricerca industriale 2 ATTIVITÁ OPERATIVA prove sperimentali 3 test 4 misurazioni 5 QUOTA COMMITTENTI 20% gestione di impianti idrici (controllo della contaminazione). verifica microbiologica su processi di disinfezione/ sterilizzazione in campo sanitario. test secondo procedure "en" per la registrazione di presidi medico-chirurgici. sperimentazioni cliniche controllate sull?uomo per registrazione di farmaci (vaccini). In corso certificazione SINAL 1 Verifica di efficacia in vitro e sul campo di biocidi; sperimentazione di protocolli di disinfezione di impianti idrici e di apparecchiature biomediche. 2 Sperimentazioni controllate di effiacacia di biocidi e vaccini. 3 Risposta anticorpale; abbattimento carica microbica. 4 Titolazioni; cariche microbiche. 5 Microbiologiche e sierologiche. Pagina 2 di 333

10 Laboratorio Diffrazione raggi X da cristallo singolo (SCXRD) Dipartimento Scienze Mineralogiche e Petrologiche Prof.ssa Gabriella Ivaldi Via Valperga Caluso, ; Torino (TO) - Piemonte TELEFONO DIMENSIONE 15 PERSONALE 6 Diffrattometro raggi X a quattro cerchi Siemens P4; diffrattometro raggi X a quattro cerchi Ital Structures; Fornetto riscaldante Huber per misure in situ fino a 900 C di temperatura; Laboratorio di preparazione preliminare campioni: stereomicroscopio polarizzante. Chimica Caratterizzazione dei materiali ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base 1 ricerca applicata 2 ricerca industriale Settori di collaborazione: caratterizzazione cristallochimica e strutturale di minerali industriali, composti inorganici, composti organici (piccole molecole). Conoscenza della struttura cristallina (disposizione degli atomi nel cristallo) da temperatura ambiente a 900 C circa; localizzazione degli elementi nei siti della struttura; transizioni di fase in funzione della temperatura 1 "Strutturistica, cristallochimica, sistematica mineralogica : politipi di miche diottaedriche di pressione alta e molto alta; titanosilicati di rocce alcaline ultrabasiche; trasformazioni di fase nei feldspati a temperatura ambiente e ad alta temperatura; minerali rari e/o nuovi; comportamento termoelastico di pirosseni sintetici e caratterizzazione strutturale. 2 Caratterizzazione cristallochimica e strutturale di minerali microporosi e loro equivalenti sintetici. Pagina 3 di 333

11 Laboratorio Microscopia ottica e AFM ( microscopia a forza atomica) Dipartimento Scienze Mineralogiche e Petrologiche Proff.ri: Dino Aquilano, Emanuele Costa Via Valperga Caluso, ; Torino (TO) - Piemonte TELEFONO DIMENSIONE 8 PERSONALE 4 Microscopio a forza atomica ( AFM) DME; Microscopio ottico in luce riflessa ( Reichert); Microscopio ottico in luce trasmessa (Zeiss-Axiolab); Microscopio ottico in luce trasmessa invertito (Zeiss) + ; Microscopio ottico in luce trasmessa binoculare (Zeiss) Chimica Analisi relazioni microstrutturali dei materiali ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base 1 ricerca applicata ricerca industriale ATTIVITÁ OPERATIVA prove sperimentali 2 test misurazioni QUOTA COMMITTENTI 100% Il Laboratorio già collabora e potrebbe collaborare con imprese interessate a studiare le proprietà delle superfici e particolarmente di quelle cristalline. 1 Caratterizzazione delle superfici di crescita (e di corrosione) dei cristalli naturali e sintetici. 2 Caratterizzazione di prodotti di cristallizzazione (saccarosio) nell'ambito dell'industria degli alimenti ( Convenzioni di ricerca con SOREMARTEC e FERRERO SpA ). Pagina 4 di 333

12 Laboratorio Biologia molecolare (a) e biologia cellulare (b) della divisione di ematologia pediatrica Dipartimento Scienze Pediatriche e dell'adolescenza Proff.ri: Ugo Ramenghi, Fabio Timeus P.zza Polonia, ; Torino (TO) - Piemonte TELEFONO DIMENSIONE 180 PERSONALE 9 Sequenziatore automatico perkin elmer; congelatore -80 c; 3 cappe; 3 amplificatori di sequenze Biologia molecolare Indagini DNA ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base 1 ricerca applicata 2 ricerca industriale ISO 9002 indagini sul dna (ricerca mutazioni, indagini paternita?). valutazione effetto farmaci su linee cellulari (apoptosi, induzione della proliferazione...) 1 "Basi molecolari di insufficienze midollari congenite e di patologie autoimmuni; amplificazione di cellule staminali; studi su fattori di inibizione della crescita neoplastica. 2 "Indagini molecolari per ricerca di fattori trombofilici congeniti; diagnosi molecolare di malattie ematologiche; valutazioni quantitative e funzionali su cellule staminali, produzione citochine; valutazioni citofluorimetriche per diagnosi di malattie ematologiche. Pagina 5 di 333

13 Laboratorio Patologia del legno Dipartimento Valorizzazione e Protezione delle Risorse agroforestali Prof. Giovanni Nicolotti Via Leonardo da Vinci, ; Grugliasco (TO) - Piemonte TELEFONO DIMENSIONE 38 PERSONALE 5 cappa a flusso laminare per PCR; Strumentazione per elettroforesi Scienze agrarie e forestali Analisi circa le Patologie del legno e suoi derivati ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base 1 ricerca applicata 2 ricerca industriale ATTIVITÁ OPERATIVA prove sperimentali 3 test misurazioni no 1 "Metodi per l'identificazione di agenti di carie del legno. Sviluppo di tecniche topografiche applicate alla diagnosi di carie del legno. 2 Saggi di lotta contro gli agenti di carie. 3 Prove inerenti alle attività di ricerca. Pagina 6 di 333

14 Laboratorio Sintesi nuovi fitofarmaci Dipartimento Valorizzazione e Protezione delle Risorse agroforestali Prof. Marcello Dolci Via Leonardo da Vinci, ; Grugliasco (TO) - Piemonte TELEFONO DIMENSIONE 72 PERSONALE 3 Normali attrezzature usate in chimica organica Chimica Analisi ormoni insetti ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base 1 ricerca applicata 2 ricerca industriale ATTIVITÁ OPERATIVA prove sperimentali 3 test misurazioni 4 Impiego di nuovi insetticidi analoghi dell'ormone giovanile degli insetti. Impiego di nuovi regolatori di crescita dei vegetali ad azione auxino simile. 1 Isolamento e caratterizzazione di sostanze vegetali biologicamente attive. 2 Sintesi di nuovi insetticidi ad attività ormonale. Sintesi di nuovi regolatori di crescita dei vegetali. 3 Attività insetticida di estratti di ippocastano immune dall'attacco di Cameraria ohridella. 4 Estrazione, isolamento e riconoscimento di sostanze contenute nelle foglie di ippocastano immune dall'attacco di Cameraria ohridella. Pagina 7 di 333

15 Laboratorio Spettrofotometria, mobilità elettroforetica, cromatografia ionica ed elementare - strumentale Dipartimento Valorizzazione e Protezione delle Risorse agroforestali Dr. Luisella Celi, Michele Negre, Alessandro Cignetti Via Leonardo da Vinci, ; Grugliasco (TO) - Piemonte TELEFONO DIMENSIONE 24 PERSONALE 3 Spettrofotometro UV-Vis Hitachi 2000; Cromatografo ionico Dionex AS50; Misuratore della dimensione delle particelle Coulter N4 plus; Misuratore della mobilità elettroforetica Coulter Delsa 440 Valutazioni Impatto ambientale Valutazioni circa l'impiego delle sostanze organiche nel suolo ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base 1 ricerca applicata 2 ricerca industriale no 1 Analisi strumentali su vari analiti (costituenti di matrici agroambientali e composti xenobiotici). 2 Analisi strumentali su vari analiti (costituenti di matrici agroambientali e composti xenobiotici). Pagina 8 di 333

16 Laboratorio Studio delle biomasse Dipartimento Valorizzazione e Protezione delle Risorse agroforestali Proff.ri: Giuseppe Piccone, Michele Negre Via Leonardo da Vinci, ; Grugliasco (TO) - Piemonte TELEFONO DIMENSIONE 24 PERSONALE 4 Apparecchiatura di base per la caratterizzazione delle biomasse (compost, fanghi, letami, liquami); Apparecchiatura per Test di Respirazione; Apparecchiatura per determinazione forme di Carbonio Organica e Indici di umificazione Chimica Interventi per ripristino ambientale nel settore agrario ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base 1 ricerca applicata 2 ricerca industriale Uso agronomico di biomasse da diverse provenienze e di compost in interventi di ripristino ambientale e paesaggistico. 1 Caratterizzazione delle biomasse da diversa provenienza con particolare riferimento alla componente organica (composti umo-simili) e la presenza di metalli pesanti biodisponibili. 2 Uso agronomico di biomasse da diverse provenienze. Uso di compost in interventi di ripristino ambientale e paesaggistico. Valutazione delle caratteristiche chimiche e fertilizzanti dei reflui zootecnici. Pagina 9 di 333

17 Laboratorio IPP - Istituto per la Protezione delle Piante (sezione di Torino) Consiglio Nazionale delle Ricerche CNR Prof. Paola Bonfante TELEFONO Viale Mattioli, ; Torino (TO) - Piemonte DIMENSIONE 250 PERSONALE 15 Microscopi ottici Eclipse E 400Microscopi confocali Bio-Rad ViewScan e Microscopio Olympus FluoViewTermocyclers per Polimerase Chain Reaction (PCR) convenzionalitermocycler per Real Time PCRAttrezzatura completa per elettroforesi bidimensionale e western blotting (Protean-Biorad). Sistema di acquisizione immagini -VersaDoc Imaging System - Model 4000 (Bio-Rad) Nessuna Nessuna ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base 1 ricerca applicata 2 ricerca industriale 3 QUOTA COMMITTENTI 90% Sviluppo di sonde molecolari per il riconoscimento di funghi simbionti di interesse economicouso di funghi come agenti di bioremediation.know-how nel campo della purificazione, identificazione e caratterizzazione di geni fungini.know-how nel campo dell?espressione dei geni fungini attraverso tecnologie avanzate (real time PCR) 1 Studio sulle potenzialità biologiche e biotecnologiche dei funghi del suolo, e in particolare di quelli micorrizici; Analisi della variabilità genetica e funzionale dei funghi del suolo; Valutazione delle potenzialità di impatto di funghi simbionti e saprotrofi negli ecosistemi naturali ed agrari ; Valutazione delle interazioni di funghi simbionti e saprotrofi nei confronti di organismi transgenici (microrganismi o piante geneticamente modificate). 2 Metodi innovativi (morfologici, citologici e molecolari) nella biologia applicata alla protezione delle piante, attraverso lo studio della rizosfera, ambiente specializzato che collega, grazie ad un filo comune, organismi appartenenti a diversi regni del vivente (piante, funghi e batteri). 3 "Osservazioni al microscopio elettronico di campioni organici e non. Analisi morfologiche e molecolari su micorrize fungine del genere Tuber Pagina 10 di 333

18 Laboratorio IMGC (in futuro INRIM) - Istituto di Metrologia "Gustavo Colonnetti" (in futuro: Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica) Consiglio Nazionale delle Ricerche CNR Dr. Attilio Sacconi - Direttore Strada delle Cacce, ; Torino (TO) - Piemonte TELEFONO DIMENSIONE PERSONALE 109 Kilogrammi in platino-iridio numero 62 e 76 (campione nazionale di massa e suo testimone)campione solido di densità in Zerodur (Campione nazionale di densità). Gasometro campione da 1200 L (campione nazionale di portata)impianto per la generazione e la misurazione di portate di liquidi (campione nazionale di portata). Serie di viscosimetri campione (scala nazionale delle viscosità). Attrezzature specifiche per la disseminazione delle unità (bilance, campioni secondari, ecc.). Stazione per la generazione e misurazione di miscele gassose campione. Gascromatografo-spettrometro di massaimpianti per la generazione e la misurazione di velocità di flussi gassosi (anemometria). Campioni di temperatura (termometro a gas, termometri a resistenza di platino, termometri a radiazione) per la realizzazione della scala di temperatura internazionale, STI-90. Generatori campione di umidità per il campo di temperatura tra -75 C e 90 C. Celle per punti fissi termometrici (da e-h2 ( K) a Cu ( K)) Metrologia Nessuna ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base 1 ricerca applicata 2 ricerca industriale QUOTA COMMITTENTI 90% "Riferibilità delle misure di massa, densità, viscosità, portata, velocità dell?aria, composizione chimica, in particolare: Riferibilità delle misure sul gas naturale (composizione, caratteristiche fisiche). Qualità dell?aria (inquinanti, specialmente metalli in tracce). Progettazione e costruzione di apparecchiature innovative per applicazioni speciali. Alcuni materiali di riferimento (densità di liquidi e chimiche). Riferibilità delle misure di temperatura ed umidità. Caratterizzazione di materiali in termini di proprietà termofisiche e radiative (dilatazione termica, emissività, riflettività, trasmissività). Metodologie di misura e valutazione dell?incertezza di misura. Progettazione e costruzione di apparecchiature innovative per applicazioni termometriche e igrometriche. Riferibilità delle misure di forza, coppia, accelerazione dinamica, pressione, micro-portate di gas, durezza, accelerazione di gravità. Progettazione e costruzione di apparecchiature innovative per applicazioni specialimetodologie di misura e valutazione dell?incertezza di misura. Riferibilità delle misure di frequenza/lunghezza d?onda di radiazioni nel campo del visibile e del vicino infrarosso. Riferibilità delle misure dimensionali e angolari. Riferibilità della misura della frazione molare di miscele gassose per la qualità dell?aria, gas in traccia e gas reattivi. Modellizzazione d'errore e metodologie per le misure dimensionali e angolari, comprese la metrologia a coordinate e la nanometrologiametodi di misurazione e campioni dimensionali in applicazioni industriali particolari. Applicazione di sorgenti laser stabilizzate, metodi di aggancio di cavità ottiche e interferometri per le esigenze di misura e controllo nelle missioni scientifiche e nelle applicazioni spaziali. Strumenti e sensori innovativi per le esigenze di misura dimensionali nelle micro e nanotecnologie. Strumenti, campioni e metodologie per le esigenze di misura nel settore dei beni culturali. Gestione (calcolo e utilizzo a scopo d'ottimizzazione) dell'incertezza di misura, anche in applicazioni complesse. Formazione/docenza su metrologia e incertezza di misura" 1 "1. Metodi di misura innovativi e applicazioni (strumenti e stazioni) Pagina della metrologia 11 di 333 dinamometrica. 2. Metodi di misura e applicazioni avanzate nel campo della termometria e igrometria. 3. Metodi e strumenti di misura nei campi della massa, delle proprietà dei fluidi e della quantità di sostanza

19 2 "1. Metodi di misura innovativi e applicazioni (strumenti e stazioni) della metrologia dinamometrica. 2. Metodi di misura e applicazioni avanzate nel campo della termometria e igrometria. 3. Metodi e strumenti di misura nei campi della massa, delle proprietà dei fluidi e della quantità di sostanza 3 "1. Metodi di misura innovativi e applicazioni (strumenti e stazioni) della metrologia dinamometrica. 2. Metodi di misura e applicazioni avanzate nel campo della termometria e igrometria. 3. Metodi e strumenti di misura nei campi della massa, delle proprietà dei fluidi e della quantità di sostanza 4 "N. 659 Certificati di taratura emessi. L'elenco delle tarature IMGC disponibili è sul sito: 5 Certificati di accreditamento SIT (n. 12 nuovi centri accreditati nel 2003 su 151) e Contratti di ricerca (n. 32) Pagina 12 di 333

20 Laboratorio Genetica Dipartimento Biologia Animale e dell'uomo Prof.ssa Gabriella Sella Via Accademia Albertina ; Torino (TO) - Piemonte TELEFONO DIMENSIONE 50 PERSONALE 4 Celle o armadi termostatici; Microscopio a contrasto di fase Genetica Zoologia ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base 1 ricerca applicata ricerca industriale Sul settore del monitoraggio della genotossicità dei sedimenti mediante test citogenetici sui cromosomi politenici dei ditteri. 1 2 filoni:1)analisi delle aberrazioni cromosomiche effettuate sui cromosomi politenici dei ditteri I cromosomi politecnici delle larve dei ditteri(in questo caso il comunissimo moscerino Chironomus riparius)sono un nuovo modello per di genotossicità dei sedimenti acquatici in quanto le aberrazioni cromosomiche non ereditarie sembrano essere un segnale di stress genomico più sensibile di quello, tradizionalmente usato dagli ecotossicologi,costituito dalle malformazioni dell'apparato boccale;2)studio dell'ermafroditismo come modalità riproduttiva che ottimizza le risorse energetiche investite in produzione di spermi e uova.l'attenzione è posta agli aspetti adattivi dell'ermafroditismo e ai suoi vantaggi rispetto a riproduzione a sessi separati.l' è centrata sulla capacità degli organismi ermafroditi di modificare la quantità di risorse destinate all'uno e all' sesso in funzione del vantaggio riproduttivo che l'individuo può ottenere in diverse Pagina 13 di 333

21 Laboratorio Tecniche di Psicologia Sperimentale Dipartimento Psicologia Direttore del Dipartimento Via Verdi, ; Torino (TO) - Piemonte TELEFONO DIMENSIONE 25 PERSONALE 7 2 Personal Computer per somministrazione stimoli e rilevamento movimenti oculari; Telecamera ad infrarosso per registrazione dei movimenti oculari; Iview X; 1 Personal Computer per programmazione esperimenti; Monitor TouchScreen Elo 21" ; Monitor Sony Trinitron Multiscn G "; Videoproiettore Sharp montato a soffitto su binario mobile (2 gradi di libertà: orizzontale/verticale)con obiettivo Zoom decentrabile interfacciato con il sistema Iview X; Schermo a parete 220x220 ; N 3 mentoniere; 1 campimetro tock MT-40 ; Sedia medicale motorizzata regolabile ; Test per la percezione dei colori; Test per la percezione stereoscopica ; Ergotable per sperimentazione con pazienti cerebrolesi; Response box per superlab; Software Statistica - Superlab Psicologia Coordinazione percetto motoria, machine object recognition ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base 1 ricerca applicata 2 ricerca industriale ATTIVITÁ OPERATIVA prove sperimentali 3 test 4 misurazioni 5 Misurazione di parametri percettivi visivi e dei movimenti oculari. Valutazione di usabilità di prodotti e servizi. 1 "Esperimenti di percezione e dei movimenti oculari. Esperimenti con presentazione di stimoli grafici, filmici e sonori e registrazione computerizzata delle risposte. 2 Valutazione e progettazione ergonomica. 3 Analisi della percezione visiva e dei movimenti oculari. 4 Valutazioni di usabilità - prove con utenti. 5 Progettazione di interfacce software. Pagina 14 di 333

22 Laboratorio Tecniche Testistiche e Psicodiagnostiche Dipartimento Psicologia Direttore del Dipartimento Via Verdi, ; Torino (TO) - Piemonte TELEFONO DIMENSIONE 66 PERSONALE 6 Testoteca aggiornata per valutazioni psicologiche: Test di tecniche proiettive numero test disponibili n 24, Questionari e inventari di personalità numero test disponibili n 12, Scale cliniche e psichiatriche numero test disponibili n 10, Test di efficienza intellettiva numero test disponibili n 14, Test percettivo-motori numero test disponibili n 2, Test attitudinali numero test disponibili n 3, Test per lo sviluppo organizzativo, l?orientamento il counsellling e scolastici n 8, Test neuropsicologici numero test disponibili n 24 Psicologia Clinica Strumentazione clinica ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base 1 ricerca applicata 2 ricerca industriale Applicazioni degli strumenti psicodiagnostica e testistici in ambito clinico, scolastico, lavorativo e forense. 1 "Messa a punto di materiale testistico proiettivo e di efficienza intellettiva. 2 "Validazione italiana di materiale testistico proiettivo e di efficienza intellettiva. Pagina 15 di 333

23 Laboratorio Citogenetica Dipartimento Scienze Pediatriche e dell'adolescenza Proff.ri: Enrico Madon, Maria Eleonora Basso P.zza Polonia, ; Torino (TO) - Piemonte TELEFONO DIMENSIONE 30 PERSONALE 3 Microscopiio ottico a fluorescenza collegato a camera digitale e PC MAC con software per gestioni immagini; Apparecchio hybrite per l?esecuzione degli esperimenti di FISH; Bagno termostatico/vortex/shaker/stufa/centrifughe/frigoriferi Citogenetica Diagnosi delle anomalie genetiche ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base 1 ricerca applicata 2 ricerca industriale ATTIVITÁ OPERATIVA prove sperimentali test 3 misurazioni no 1 Studio delle alterazioni citogenetiche in pazienti affetti da patologie onco-ematologiche. 2 Studio della correlazione tra infezioni/riattivazioni virali e risposta immunologica in pazienti immuno compromessi. 3 Test del chimerismo per Reparto Oncologia. Pagina 16 di 333

24 Laboratorio Citoimmunodiagnostica Dipartimento Scienze Pediatriche e dell'adolescenza Dr. Luciano Balbo TELEFONO P.zza Polonia, ; Torino (TO) - Piemonte DIMENSIONE 260 PERSONALE 10 abi prism 7700 sequence detector (taq man); citofluormetro coulter eric xl; gel doc 2000 biorad Immunologia Nessuna ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base 1 ricerca applicata 2 ricerca industriale no 1 "Proteosoma - Immunoproteosoma: studio del Sistema di Degradazione Endocellulare e suo coinvolgimento nel processo immunitario. 2 Studio della correlazione tra infezioni/riattivazioni virali e risposta immunologica in pazienti immuno compromessi. Pagina 17 di 333

25 Laboratorio Analisi alimenti zootecnici e carni e di genetica molecolare Dipartimento Scienze Zootecniche Proff.ri: Gianluigi Destefanis, Liliana Di Stasio, Carola Lussiana, Vanda Maria Malfatto Via Leonardo da Vinci, ; Grugliasco (TO) - Piemonte TELEFONO DIMENSIONE 260 PERSONALE 11 INSTRON per prove reologiche e di resistenza al taglio; GASCROMATOGRAFO per la determinazione degli acidi grassi e dei CLA; HPLC per la determinazione delle vitamine Zootecnia Controllo alimenti geneticamente modificati ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base ricerca applicata 1 ricerca industriale no 1 Valutazione della qualità dei prodotti di origine animale e degli alimenti per il bestiame; caratterizzazione e genetica dei prodotti di origine animale. Pagina 18 di 333

26 Laboratorio SCDU di Igiene Industriale che comprende: Laboratorio di Tossicologia, Laboratorio di Epidemiologia e statistica, Laboratorio di Agenti fisici Dipartimento Traumatologia, Ortopedia e medicina del lavoro Proff.ri: Pier Giorgio Piolatto, Enrico Pira Via Zuretti, ; Torino (TO) - Piemonte TELEFONO DIMENSIONE 400 PERSONALE 39 Microscopio elettronico, microscopi ottici; GC/MS, GC,HPLC, AA; ICP/MS; IR; Analizzatori per acustica e vibrazioni; analizzatori per microclima; sensori e misuratori di campi elettromagnetici; fotometro e luminanzometro; Elaboratori elettronici stand-alone ed in rete Igiene industriale Valutazioni rischio chimico ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base 1 ricerca applicata 2 ricerca industriale 3 ATTIVITÁ OPERATIVA prove sperimentali 4 test 5 misurazioni QUOTA COMMITTENTI 50% Valutazione rischio chimico. Valutazione rischi da agenti fisici, valutazione ergonomia dei posti di lavoro. Valutazione del rischio derivante dall'impiego di sostanze cancerogene. Argomenti di igiene industriale. in corso di accreditamento 1 Tossici occupazionali; fibre di asbesto ed alternative; campi elettromagnetici. 2 "Sviluppo di tecniche analitiche per la valutazione di tossici occupazionali; ricerche ed sui mezzi di protezione da campi e.m.. 3 Valutazione dei rischi chimici e fisici in ambito industriale anno 8 Controllo ambienti di lavoro in loco (ca 300/anno). Pagina 19 di 333

27 Laboratorio Tecniche di osservazione del comportamento Dipartimento Psicologia Direttore del Dipartimento Via Verdi, ; Torino (TO) - Piemonte TELEFONO DIMENSIONE 26 PERSONALE 4 1) attrezzatura per doppia ripresa video digitale da dietro gli specchi unidirezionali, consistente in: 2 Telecamere digitali EVI D31 e 2 treppiede, 2 Comandi a brandeggio a mezzo joystick, 4 Microfoni Shure A16 cardioidi, 1 Microfono mobile; 2) attrezzatura per il montaggio digitale e VHS: 2 VCR digitali minidv Panasonic, 1 videoregistratore VHS, 1 DVD recorder, 1 DVD player, 3 Monitor 14" Panasonic, 1 Mixer Tascam, 1 Computer Pentium IV - 1,5 Ghz, 512 Mb Ram, DVD, Monitor 17", HD 60 GB, scheda di acquisizione e scheda di rete; 3) attrezzatura per l? e la codifica dei dati osservativi: Software The Observer. Version 5.0 (Noldus, 2003), 3 licenze e relative chiavi di utilizzo Psicologia Studio delle tematiche familiari ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base 1 ricerca applicata 2 ricerca industriale Attività con specchio unidirezionale (osservazione del comportamento, somministrazione di test). Costruzione materiali multimediali per formazione. Condizione di interviste e focus-group, anche per ricerca di mercato. 1 "Dinamiche e processi decisionali in gruppi di adulti. Osservazione del comportamento infantile. Somministrazione di scale per la valutazione dello sviluppo nella prima infanzia 2 Addestramento per osservatori finalizzato alla somministrazione di procedure valutative presso le strutture educative per l'infanzia o le scuole. Pagina 20 di 333

28 Laboratorio Nutrizione, Genetica ed Epidemiologia Dipartimento Produzioni Animali, Epidemiologia ed Ecologia Proff.ri: Pier Paolo Mussa, Gilberto Forneris, Sergio Rosati, Luca Rossi Via Leonardo da Vinci, ; Grugliasco (TO) - Piemonte TELEFONO DIMENSIONE 1200 PERSONALE 57 Spettrofotometri; Cella elettroforetica per Immunoblotting; Real-time PCR; Congelatori -80 C; Ultracentrifuga refrigerata; Sequenziatore acidi nucleici; Termocycler - PCR; Apparecchio distillatore Kjeldahl; Estrattore per grassi Soxet; Mineralizzatore per azoto Genetica Test di efficacia dei farmaci ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base ricerca applicata 1 ricerca industriale 2 QUOTA COMMITTENTI 85% Produzione di antigeni diagnostici. Validazione di test diagnostici. Test di efficacia di farmaci antiparassitari e antiinfettivi. Test di efficacia di vaccini. Composizione di alimenti per animali da compagnia ed equini. Know-how per la stesura di piani faunistici territoriali. Know-how per la stesura di piani di gestione acque sportive. Accreditamento SINAL in corso 1 "Qualità dei prodotti di origine animale; qualità e composizione degli alimenti per animali; effetti dell'alimentazione sulle performance degli animali sportivi; caratterizzazione genetica delle razze bovine e caprine; sorveglianza e monitoraggio delle malattie infettive, parassitarie e delle zoonosi; 2 Consulenze - supervisioni. Pagina 21 di 333

29 Laboratorio Spettrofotometria Dipartimento Patologia Animale Dott.ssa Paola Badino Via Leonardo da Vinci, ; Grugliasco (TO) - Piemonte TELEFONO DIMENSIONE 26 PERSONALE 4 n.2 Spettrofotometri doppio raggio collegati a bagnetti termostatati; Spettrofluorimetro; Cappa chimica; Incubatore metabolico Nessuna Nessuna ATTIVITÁ SCIENTIFICA ricerca di base 1 ricerca applicata ricerca industriale Possibilità di studio del metabolismo in vitro di farmaci od altre molecole destinate all?impiego in specie animali da reddito. Possibilità di verificare la formazione di complessi con il citocromo P450 (alla base dei meccanismi di interazione farmacologica) in vitro ed in animali esposti a farmaci complessanti (es. macrolidi, tiamulina, valnemulina, ecc.) 1 "Determinazione di attività enzimatiche ossidative e coniugative in animali di specie diverse per lo studio del metabolismo epatico ed extraepatico. Pagina 22 di 333

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Chi Siamo Hygeia Lab S.r.l. nasce nel 2011 dalla passione e dal desiderio di giovani laureati di continuare la crescita e la formazione scientifica. E una Start-Up

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O Il Centro della Innovazione Nato inizialmente per ospitare alcune attività didattiche dell Università di Torino, il complesso polifunzionale di Via

Dettagli

DIPARTIMENTO TUTELA DELLA SALUTE E POLITICHE SANITARIE Allegato 8.6 8.6. Requisiti Specifici per l accreditamento delle Strutture di Genetica Medica

DIPARTIMENTO TUTELA DELLA SALUTE E POLITICHE SANITARIE Allegato 8.6 8.6. Requisiti Specifici per l accreditamento delle Strutture di Genetica Medica 8.6 Requisiti Specifici per l accreditamento delle Strutture di Genetica Medica 1 Premessa Qualità e sostenibilità economica sono le principali esigenze cui cerca di rispondere la concentrazione delle

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

Lista dei Settori Concorsuali con i relativi settori scientifico disciplinari

Lista dei Settori Concorsuali con i relativi settori scientifico disciplinari Lista dei Settri Cncrsuali cn i relativi settri scientific disciplinari 01/A1 - LOGICA MATEMATICA E MATEMATICHE COMPLEMENTARI MAT/01 MAT/04 01/A2 - GEOMETRIA E ALGEBRA MAT/02 MAT/03 01/A3 - ANALISI MATEMATICA,

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE Classe L2 Programmazione didattica a.a. 2014/2015 Per l anno accademico 2014-2015

Dettagli

I METALLI PESANTI NEL LATTE

I METALLI PESANTI NEL LATTE I METALLI PESANTI NEL LATTE di Serraino Andrea Dipartimento di Sanità Pubblica Veterinaria e Patologia Animale - Facoltà Medicina Veterinaria - Università di Bologna - Alma Mater Studiorum. I metalli sono

Dettagli

L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere ossidante.

L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere ossidante. Ozono (O 3 ) Che cos è Danni causati Evoluzione Metodo di misura Che cos è L Ozono è un gas altamente reattivo, di odore pungente e ad elevate concentrazioni di colore blu, dotato di un elevato potere

Dettagli

1. Manifestano la loro azione negativa solo in età adulta avanzata

1. Manifestano la loro azione negativa solo in età adulta avanzata Perché invecchiamo? La selezione naturale opera in maniera da consentire agli organismi con i migliori assetti genotipici di tramandare i propri geni alla prole attraverso la riproduzione. Come si intuisce

Dettagli

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ LE SOLUZIONI AMBIENTALI INTEGRATE DI UN GRUPPO LEADER SOLYECO GROUP ha reso concreto un obiettivo prezioso: conciliare Sviluppo e Ambiente. Questa è la mission

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

PCB NEI MOLLUSCHI BIVALVI

PCB NEI MOLLUSCHI BIVALVI PCB NEI MOLLUSCHI BIVALVI I. SCARONI, G. CASTELLARI, D. PANNIELLO, A. SANTOLINI, D. FOSCOLI, E. RONCARATI, P. CASALI ARPA EMILIA-ROMAGNA SEZ. RAVENNA Il destino e gli effetti dei PCB nell ambiente sono

Dettagli

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott.

OSTEOPOROSI. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI. *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* Resp. Dott. C. I. D. I. M. U. CENTRO PREVENZIONE DIAGNOSI e TERAPIA DELL OSTEOPOROSI Resp. Dott. Antonio Vercelli OSTEOPOROSI *Come prevenirla* *Come curarla* *Consigli pratici* *Cos è l osteoporosi?* L osteoporosi

Dettagli

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Congresso Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Nel corso degli ultimi anni lo studio degli aspetti nutrizionali, dei

Dettagli

PROGRAMMAZIONE. Anno Scolastico 2009-10 IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA

PROGRAMMAZIONE. Anno Scolastico 2009-10 IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA PROGRAMMAZIONE Anno Scolastico 2009-10 IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA Classe: 4^ LTS/A - SALUTE Insegnante: Claudio Furioso Ore preventivo: 132 SCANSIONE MODULI N TITOLO MODULO set ott nov dic gen feb

Dettagli

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO.

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. ALLEGATO A PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. TITOLI ACCADEMICI VOTO DI LAUREA Medici Specialisti ambulatoriali, Odontoiatri,

Dettagli

5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio

5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio 5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio Pag. 1 di 36 DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI PER LA SALUTE E LA SICUREZZA NEGLI AMBIENTI DI LAVORO ai sensi degli artt. 17, 28 e 29 del D.lgs 81/08

Dettagli

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti!

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! L innovazione ad un prezzo interessante Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! Exacta+Optech Labcenter SpA Via Bosco n.21 41030 San Prospero (MO) Italia Tel: 059-808101 Fax: 059-908556 Mail:

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico

Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Cosa dovrebbero sapere i genitori sulla sicurezza delle radiazioni per uso medico Gli esami radiologici consentono ai medici di effettuare la diagnosi e decidere il corretto iter terapeutico dei loro pazienti.

Dettagli

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Conferenza Stampa Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Lunedì 6/07/2015 ore 11.00 Sala Riunioni - Direzione Generale AUSL Strada del Quartiere 2/A - Parma Alla Conferenza Stampa

Dettagli

COS E LA PRODUZIONE INTEGRATA?

COS E LA PRODUZIONE INTEGRATA? Cos è la Produzione Integrata (PI). Con questo scritto desidero fare una cronistoria sulla produzione integrata, un sistema di lotta iniziato negli anni 80, dove un ticinese nella persona del Dott. Mario

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Indirizzo(i) Roberto CARUSO Corso Mazzini, 11-87100 Cosenza, Italia Telefono(i) Tel. + 39 0984681824 Fax+ 39 0984681322 E-mail Cittadinanza

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA E composta dalla sigla CE e, nel caso un Organismo Notificato debba intervenire nella fase del controllo della produzione, contiene anche il numero d identificazione

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia Pag. 1 di 6 Rev Data Redatto e elaborato Approvato Firma 0 04/03/2011 Coord.Infermieristico M.Renovi Dirigente Medico Resp. Dr. A. Stefanelli Direttore U.O.C. Medicina Generale Dott.ssa P. Lambelet Direttore

Dettagli

CONTROLLO MICROBIOLOGICO AMBIENTALE NELLE SALE OPERATORIE

CONTROLLO MICROBIOLOGICO AMBIENTALE NELLE SALE OPERATORIE ASO S. Croce e Carle di Cuneo C.I.O. COMITATO INFEZIONI OSPEDALIERE DOCUMENTO DESCRITTIVO TITOLO CONTROLLO MICROBIOLOGICO AMBIENTALE NELLE SALE OPERATORIE Data di emissione: 20 aprile 2004 revisione n

Dettagli

S.C. Igiene degli alimenti di origine animale. Requisiti igienico-sanitari applicati al settore della pesca

S.C. Igiene degli alimenti di origine animale. Requisiti igienico-sanitari applicati al settore della pesca Requisiti igienico-sanitari applicati al settore della pesca La Spezia 20 ottobre 2009 Requisiti : Strutturali (Strutture ed attrezzature) Funzionali Requisiti strutturali : n Applicabili a tutte le imbarcazioni

Dettagli

3. PROFESSIONI TECNICHE Classificazione ISTAT

3. PROFESSIONI TECNICHE Classificazione ISTAT 31 Professioni tecniche in campo scientifico, ingegneristico e della produzione 311 Tecnici delle scienze quantitative, fisiche e chimiche 3111. Tecnici fisici e geologici Rilevatore geologico Tecnico

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Pag. 51 D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Responsabile: Prof. Lucio SANTORO Sedi: Edifici 17 16-11G - 20 Direzione 4645 Segreteria 2788 Fax 2657 Portineria 2355 U.O.C.

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

Cuscinetti SKF con Solid Oil

Cuscinetti SKF con Solid Oil Cuscinetti SKF con Solid Oil La terza alternativa per la lubrificazione The Power of Knowledge Engineering Cuscinetti SKF con Solid Oil la terza alternativa di lubrificazione Esistono tre metodi per erogare

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO.

ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO. ECOPITTURE E GUAINE DI FINITURA TERMO-RIFLETTENTI A BASE DI LATTE ED ACETO. L efficacia dell ecopitture e guaine a base di latte e aceto si basa su l intelligente impiego dell elettroidrogenesi generata

Dettagli

RISORSE ENERGETICHE AREA 9 FONTI DI ENERGIA DA DOVE PROVIENE L ENERGIA? 10/12/2013 COME SFRUTTIAMO L ENERGIA DEL SOLE?

RISORSE ENERGETICHE AREA 9 FONTI DI ENERGIA DA DOVE PROVIENE L ENERGIA? 10/12/2013 COME SFRUTTIAMO L ENERGIA DEL SOLE? RISORSE ENERGETICHE ENERGIA 2 AREA 9 FONTI DI ENERGIA E INDISPENSABILE ALLA VITA SULLA TERRA ELEMENTO INDISPENSABILE PER SVILUPPO SOCIALE ED ECONOMICO FINO AD ORA: CONTINUO INCREMENTO DI PRODUZIONE E CONSUMO

Dettagli

Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Messaggero del segnale cellulare. Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico

Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Messaggero del segnale cellulare. Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Ruolo biologico: Messaggero del segnale cellulare Molecola regolatoria nel sistema cardiovascolare Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico Componente

Dettagli

Spettrofotometro Agilent Cary 8454. Prestazioni, affidabilità e conformità eccezionali

Spettrofotometro Agilent Cary 8454. Prestazioni, affidabilità e conformità eccezionali Spettrofotometro Agilent Cary 8454 Prestazioni, affidabilità e conformità eccezionali UV-VIS AGILENT Cary 8454 TECNOLOGia DIODE ARRAY COLLAUdata Agilent Technologies è il tuo partner ideale per la spettroscopia

Dettagli

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LAZIO E TOSCANA ROMA

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LAZIO E TOSCANA ROMA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LAZIO E TOSCANA ROMA DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n..243. del 21.05.2013 OGGETTO: Elenco dei fornitori e dei prestatori di servizi di fiducia

Dettagli

Diversità tra i viventi

Diversità tra i viventi Diversità tra i viventi PROPRIETÀ della VITA La CELLULA CLASSIFICAZIONE dei VIVENTI Presentazione sintetica Alunni OIRM Torino Tutti i viventi possiedono delle caratteristiche comuni Ciascun vivente nasce,

Dettagli

Effetti dell incendio sull ambiente

Effetti dell incendio sull ambiente Effetti dell incendio sull ambiente Dott. For. Antonio Brunori Effetti del fuoco Il fuoco danneggia e spesso distrugge il bosco, per valutare le effettive conseguenze di un incendio su un ecosistema forestale

Dettagli

Introduzione ai Microarray

Introduzione ai Microarray Introduzione ai Microarray Anastasios Koutsos Alexandra Manaia Julia Willingale-Theune Versione 2.3 Versione italiana ELLS European Learning Laboratory for the Life Sciences Anastasios Koutsos, Alexandra

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

Dipartimento Immagini Strutture Complesse e Semplici Dipartimentali

Dipartimento Immagini Strutture Complesse e Semplici Dipartimentali Dipartimento Immagini Strutture Complesse e Semplici Dipartimentali S.C. Fisica Sanitaria S.C. Medicina Nucleare Pietra Ligure S.C. Neuroradiologia Diagnostica ed Interventistica S.C. Radiologia Diagnostica

Dettagli

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile INFORMAZIONI PERSONALI Nome Attilio Vercelloni Data di nascita 28/01/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico ASL DI VERCELLI Staff - S.C. Neuropsichiatria

Dettagli

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico

Liponax Sol. Innovativa formulazione LIQUIDA. ad elevata biodisponibilità. Acido R (+) a-lipoico Innovativa formulazione LIQUIDA ad elevata biodisponibilità L acido a lipoico è una sostanza naturale che ricopre un ruolo chiave nel metabolismo energetico cellulare L acido a lipoico mostra un effetto

Dettagli

ISTITUTI PROFESSIONALI

ISTITUTI PROFESSIONALI ISTITUTI PROFESSIONALI Settore Industria e Artigianato Indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica Nell indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica sono confluiti gli indirizzi del previgente ordinamento

Dettagli

L=F x s lavoro motore massimo

L=F x s lavoro motore massimo 1 IL LAVORO Nel linguaggio scientifico la parola lavoro indica una grandezza fisica ben determinata. Un uomo che sposta un libro da uno scaffale basso ad uno più alto è un fenomeno in cui c è una forza

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

Legionella pneumophila: impianti e punti a maggior rischio di colonizzazione e tecniche di prevenzione

Legionella pneumophila: impianti e punti a maggior rischio di colonizzazione e tecniche di prevenzione «Ispezione tecnica: l analisi degli impianti aeraulici» Legionella pneumophila: impianti e punti a maggior rischio di colonizzazione e tecniche di prevenzione Cillichemie Italiana Dott. Marco D Ambrosio

Dettagli

DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE DI SVILUPPO DELL ATTREZZATURA PROTOTIPO PER LA CONCENTRAZIONE DI BIOMASSA MICROBICA DA ESTRATTO DI CASTAGNA

DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE DI SVILUPPO DELL ATTREZZATURA PROTOTIPO PER LA CONCENTRAZIONE DI BIOMASSA MICROBICA DA ESTRATTO DI CASTAGNA DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE DI SVILUPPO DELL ATTREZZATURA PROTOTIPO PER LA CONCENTRAZIONE DI BIOMASSA MICROBICA DA ESTRATTO DI CASTAGNA Premesso che nell ambito del progetto Castagna di Montella:

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

Recuperare energia dai

Recuperare energia dai Recuperare energia dai rifiuti del tabacco Riduzione dell impatto ambientale e sanitario delle cicche di sigaretta e produzione di energia mediante pirogassificazione Raffaella Uccelli- Ricercatore ENEA

Dettagli

Astra Formedic S.r.l. - Via Piero Portaluppi, 15 20138 Milano Tel. 02.580011 Email: info.astraformedic@ademorigroup.it web : www.astraformedic.

Astra Formedic S.r.l. - Via Piero Portaluppi, 15 20138 Milano Tel. 02.580011 Email: info.astraformedic@ademorigroup.it web : www.astraformedic. Astra Formedic S.r.l. - Via Piero Portaluppi, 15 20138 Milano Tel. 02.580011 Email: info.astraformedic@ademorigroup.it web : www.astraformedic.it è un sistema integrato completo di tutti i moduli per eseguire

Dettagli

Che cos'è il radon? Il gas radon è rilevabile con i sensi?

Che cos'è il radon? Il gas radon è rilevabile con i sensi? Che cos'è il radon? Il Radon è un gas inodore e incolore presente in natura. Il suo isotopo (atomo di uno stesso elemento chimico con numero di protoni fisso e numero di neutroni variabile) 222Rn è radioattivo

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

SERVIZI TRASFUSIONALI REQUISITI MINIMI STRUTTURALI TECNOLOGICI E ORGANIZZATIVI SPECIFICI

SERVIZI TRASFUSIONALI REQUISITI MINIMI STRUTTURALI TECNOLOGICI E ORGANIZZATIVI SPECIFICI Allegato A). Requisiti strutturali, tecnologici e organizzativi minimi per l esercizio delle attività sanitarie dei servizi trasfusionali e delle unità di raccolta del sangue e degli emocomponenti, ai

Dettagli

Relatore: per.agr. Roberto Nataloni Dlgs 150/2012 Art. 1 Oggetto Il presente decreto definisce le misure per un uso sostenibile dei pesticidi, che sono prodotti fitosanitari come definiti all articolo

Dettagli

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L atleta moderno ha bisogno di un maggior numero di adattamenti metabolici all esercizio fisico.

Dettagli

Manuale informativo sull H.A.C.C.P.

Manuale informativo sull H.A.C.C.P. Manuale informativo sull H.A.C.C.P. per il controllo dell igiene degli alimenti (con particolare riferimento al controllo della temperatura) Manuale redatto dalla GIORGIO BORMAC S.r.l. Le informazioni

Dettagli

Determinazione del punto di infiammabi-lità mediante apparecchiatura Abel

Determinazione del punto di infiammabi-lità mediante apparecchiatura Abel Indice Numerico NOM 6-88 Vedi UNI 0009 NOM 9-71 Prova di stabilità degli oli isolanti NOM 15-71 Prova di distillazione dei prodotti petroliferi NOM 5-71 Determinazione dello zolfo nei prodotti petroliferi

Dettagli

Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015

Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015 Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015 Piano di lavoro annuale Materia : Fisica Classi Quinte Blocchi tematici Competenze Traguardi formativi

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

ogni giorno in prima linea

ogni giorno in prima linea Servizio itosanitario Emilia-Romagna ogni giorno in prima linea proteggere le coltivazioni, le alberature, i parchi e le aree verdi dell'emilia-romagna da organismi nocivi fornire un supporto specialistico

Dettagli

imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico

imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico istituto tecnico SETTORE TECNOLOGICO chimica e materiali elettronica e telecomunicazioni informatica meccanica e meccatronica

Dettagli

Digestato da rifiuti e da matrici agricole

Digestato da rifiuti e da matrici agricole Ravenna 2012 Workshop I CIC Consorzio Italiano Compostatori Ravenna, 27 settembre 2012 Digestato da rifiuti e da matrici agricole Lorella ROSSI C.R.P.A. - Reggio Emilia, Comitato Tecnico CIC DIGESTIONE

Dettagli

STUDI PRELIMINARI COMPARATIVI SULLA BIODISPONIBILITA E CAPACITA DI PERMEARE LA PELLE DI:

STUDI PRELIMINARI COMPARATIVI SULLA BIODISPONIBILITA E CAPACITA DI PERMEARE LA PELLE DI: STUDI PRELIMINARI COMPARATIVI SULLA BIODISPONIBILITA E CAPACITA DI PERMEARE LA PELLE DI: - RETINOLO PURO - RETINOLO IN LIPOSOMI - RETINOLO IN LIPOSYSTEM COMPLEX - RETINOLO IN CYCLOSYSTEM COMPLEX - VITAMINA

Dettagli

DRG e SDO. Prof. Mistretta

DRG e SDO. Prof. Mistretta DRG e SDO Prof. Mistretta Il sistema è stato creato dal Prof. Fetter dell'università Yale ed introdotto dalla Medicare nel 1983; oggi è diffuso anche in Italia. Il sistema DRG viene applicato a tutte le

Dettagli

Progetto di ricerca CONSERVAZIONE E VALORIZZAZIONE DI RAZZE AVICOLE LOMBARDE

Progetto di ricerca CONSERVAZIONE E VALORIZZAZIONE DI RAZZE AVICOLE LOMBARDE Programma regionale di ricerca in campo agricolo 2010-2012 Progetto di ricerca CONSERVAZIONE E VALORIZZAZIONE DI RAZZE AVICOLE LOMBARDE Acronimo: CoVAL Ente Proponente: Università degli Studi di Milano,

Dettagli

ΕΡΓ. ΓΕΩΡΓΙΚΗΣ ΜΗΧΑΝΟΛΟΓΙΑΣ TEL.: (+30210)5294040 FAX: (+301)5294032 ΚΑΘ. Ν. ΣΥΓΡΙΜΗΣ email:ns@aua.gr, www.aua.gr/ns

ΕΡΓ. ΓΕΩΡΓΙΚΗΣ ΜΗΧΑΝΟΛΟΓΙΑΣ TEL.: (+30210)5294040 FAX: (+301)5294032 ΚΑΘ. Ν. ΣΥΓΡΙΜΗΣ email:ns@aua.gr, www.aua.gr/ns ORTICOLE IN SERRA Preparazione del terreno Trapianto Post-Trapianto Inizio accrescimento vegetativo Accrescimento vegetativo Fioritura Allegagione Ingrossamento bacche frutti Invaiatura Maturazione Obiettivo/Problema

Dettagli

Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico

Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico Marco Glisoni Maria Lisa Procopio Incontro formativo Progetto APE settembre 2014 Il Piano d Azione Nazionale per il GPP Piano d azione per la

Dettagli

PROTOCOLLO DI BIOSICUREZZA. Sperma Scarti Morti Disinfezioni Personale Aghi e strumentario Derattizzazione

PROTOCOLLO DI BIOSICUREZZA. Sperma Scarti Morti Disinfezioni Personale Aghi e strumentario Derattizzazione PROTOCOLLO DI BIOSICUREZZA Sperma Scarti Morti Disinfezioni Personale Aghi e strumentario Derattizzazione Disinfezione Il ricorso a disinfettanti e disinfestanti, se unito ad altre misure tese a minimizzare

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI FORMAZIONE INTERNA 2009-2011

PIANO TRIENNALE DI FORMAZIONE INTERNA 2009-2011 PIANO TRIENNALE DI FORMAZIONE INTERNA 2009-2011 PROPOSTA TECNICA Genova, Giugno 2009 SOMMARIO 1 PREMESSA... 3 2 QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO...4 2.1 LE NORME CONTRATTUALI... 4 2.2 LA FORMAZIONE OBBLIGATORIA

Dettagli

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica Evento Formativo Residenziale PREVENZIONE ONCOLOGICA IN MEDICINA GENERALE Savona Aulla Magna,, Pallazziina Viigiiolla,,

Dettagli

Salute e Sicurezza sul luogo di lavoro Valori limite di Rumore e Vibrazioni

Salute e Sicurezza sul luogo di lavoro Valori limite di Rumore e Vibrazioni Valori limite di Rumore e Vibrazioni Le Norme UE Protezione sul Lavoro entrano nel diritto tedesco Crescita del livello di Sicurezza e di tutela della Salute sul luogo di lavoro Le Norme relative alla

Dettagli

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?»

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?» 1 a STRATEGIA EVITARE LA CONTAMINAZIONE conoscere «DOVE SI TROVANO I BATTERI?» I batteri si trovano ovunque nell ambiente (aria, acqua, suolo ed esseri viventi): Sono presenti sulle materie prime, ad es.

Dettagli

Anche tu utilizzi lastre (X-Ray Film) in Chemiluminescenza?

Anche tu utilizzi lastre (X-Ray Film) in Chemiluminescenza? Anche tu utilizzi lastre (X-Ray Film) in Chemiluminescenza? Con ALLIANCE Uvitec di Eppendorf Italia risparmi tempo e materiale di consumo, ottieni immagini quantificabili e ci guadagni anche in salute.

Dettagli

Infortunio sul lavoro:

Infortunio sul lavoro: Infortunio sul lavoro: evento che determina un danno alla persona, che si verifica per causa violenta in occasione di lavoro nell ambiente di lavoro, in un breve periodo di tempo (< 8 ore lavorative) Malattia

Dettagli

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser Manuale d Istruzioni Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser MODELLO 42545 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il Termometro IR Modello 42545. Il 42545 può effettuare

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro

Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro Prof.ssa Grazia Maria La Torre è il seguente: Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro SORGENTE SISTEMA DISPERSIVO CELLA PORTACAMPIONI RIVELATORE REGISTRATORE LA SORGENTE delle radiazioni elettromagnetiche

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

Cosa succede in un laboratorio di genetica?

Cosa succede in un laboratorio di genetica? 12 laboratori potrebbero utilizzare campioni anonimi di DNA per lo sviluppo di nuovi test, o condividerli con altri in quanto parte dei programmi di Controllo di Qualità, a meno che si chieda specificatamente

Dettagli

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D)

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D) DAI Diagnostica di Laboratorio - Laboratorio Generale - Direttore Dr. Gianni Messeri Gentile Collega, negli ultimi anni abbiamo assistito ad un incremento delle richieste di dosaggio di vitamina D (25-

Dettagli

www.sipcamitalia.it Questo contenuto ti è offerto da: Articolo tratto da: Edizioni L Informatore Agrario

www.sipcamitalia.it Questo contenuto ti è offerto da: Articolo tratto da: Edizioni L Informatore Agrario Questo contenuto ti è offerto da: www.sipcamitalia.it Articolo tratto da: Edizioni L Informatore Agrario Tutti i diritti riservati, a norma della Legge sul Diritto d Autore e le sue successive modificazioni.

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

Riferimenti Normativi. D. Lgs. 152/06 (Testo Unico) Delib. Int. 04/02/1977 Leggi e Regolamenti locali D.M. 185/03 (riutilizzo acq.

Riferimenti Normativi. D. Lgs. 152/06 (Testo Unico) Delib. Int. 04/02/1977 Leggi e Regolamenti locali D.M. 185/03 (riutilizzo acq. Riferimenti Normativi - D. Lgs. 152/06 (Testo Unico) Delib. Int. 04/02/1977 Leggi e Regolamenti locali D.M. 185/03 (riutilizzo acq. reflue) Acque reflue domestiche: acque reflue provenienti da insediamenti

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva.

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Mario Saia CIO: Normativa Italiana Circolare Ministeriale 52/1985 Lotta contro

Dettagli

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI CERTIFICAZIONE UNI CEI EN ISO/IEC 1702 Corso 1 Livello In collaborazione con l Ordine degli Ingengeri della Provincia di Rimini Associazione CONGENIA Procedure per la valutazione

Dettagli

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali ENERGIA 269 ENERGIA Il ricorso all utilizzo di fonti rinnovabili sovvenzionate comporta dei potenziali impatti ambientali. Fra questi, vi sono l alterazione dei corsi d acqua a causa delle derivazioni

Dettagli

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO

1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO 1 LEZIONE CHE COS E L ALLENAMENTO Sono molte le definizioni di allenamento: Definizione generale: E un processo che produce nell organismo un cambiamento di stato che può essere fisico, motorio, psicologico.

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001 (rep.atti n. 1358 del 20 dicembre 2001) CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 20 dicembre 2001 OGGETTO: Accordo tra il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, sugli

Dettagli

CRISTALLIZAZIONE SENSIBILE

CRISTALLIZAZIONE SENSIBILE L analisi chimica delle sostanze presenti all interno di un composto organico fornisce informazioni sulla loro natura e sulla loro quantità, ma non è in grado di definirne la vitalità. Se infatti consideriamo

Dettagli

RELAZIONE SUL SISTEMA DI ALLERTA EUROPEO

RELAZIONE SUL SISTEMA DI ALLERTA EUROPEO RELAZIONE SUL SISTEMA DI ALLERTA EUROPEO M.G. PRIMO TRIMESTRE 2014 Il presente rapporto è stato realizzato dalla Direzione Generale per l'igiene e la Sicurezza degli Alimenti e la Nutrizione Direttore

Dettagli

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Facoltà di Medicina Veterinaria Embriologia e Terapia Genica e Cellulare Le cellule staminali adulte:

Dettagli