Opportunità di business in Corea del Sud

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Opportunità di business in Corea del Sud"

Transcript

1 Opportunità di business in Corea del Sud Avv. Giampaolo Naronte GN Lex Studio Legale Genova, 29 Ottobre Propeller Club Port of Genoa

2 2

3 » La Corea del Sud è la 4^ economia dell Asia (dopo Giappone, Cina e India, con cui concorre a produrre il 22% del PIL mondiale) e la 15^ del Mondo. Il PIL non ha subito flessioni durante la crisi del 2009 sebbene dipenda dall export (43%) verso gli Stati Uniti, Cina e Giappone. Nel 2010 l OCSE ha inserito la Corea del Sud nei Paesi a «rischio zero» per gli IDE. 3

4 » La crisi finanziaria asiatica del 2007 colpì molto duramente la Corea del Sud.» La fuga di numerosi investitori stranieri fece perdere al Paese ben 29 posizioni nel ranking mondiale. Per evitare che potesse ripetersi una situazione analoga in futuro, nel 2008 il Governo di Seoul costituì cinque conglomerati (chaebol) facenti capo alle principali società locali (Samsung, Huyndai, SK, LG e Lotte) che nel complesso oggi producono un income pari al 60,9% dell intero mercato coreano. 4

5 » La creazione dei chaebol ha drasticamente ridotto lo spazio per le PMI ma ha permesso alla Corea di creare uno «zoccolo duro» che ha permesso al Paese di scalare il ranking mondiale.» La creazione dei grandi conglomerati industriali rappresenta nel contempo il «tallone d Achille» dell economia coreana le cui sorti dipendono dalle fortune di un numero ristretto di aziende il cui fatturato è decisamente export oriented e risente delle vicende economiche dei Paesi target» 5

6 » I settori strategici dell economia coreana sono i seguenti:» AEROSPAZIALE» la Corea attualmente detiene l 80% delle tecnologie dei Paesi industrializzati. Le export italiane sono drasticamente calate dell 85% dal 2010 ad oggi. Resistono solo gli elicotteri (9% del mercato totale), i pneumatici rigenerati (0,9%), le eliche a rotori (3%) e gli strumenti per la navigazione aerea o spaziale (7%). 6

7 » AUTOMOTIVE» Sebbene il mercato sia globalmente in crisi, il settore automotive coreano è cresciuto negli ultimi anni (+16,4% autovetture, +16,4% veicoli commerciali e +15,7% veicoli leggeri). I prodotti made in Korea si sono affrancati dal prezzo cheap e oggi sono scelti anche per la qualità e affidabilità» Il FOREIGN TRADE AGREEMENT (FTA) concluso a Ottobre 2010 tra Corea e UE prevede che entro il 2013 saranno abolite le tariffe doganali su auto di importazioni con motore superiore a 1,5 lt.» 7

8 » LUXURY MARKET» La Corea del Sud occupa la 14^ posizione nella classifica dei Paesi che acquistano beni di lusso di importazione. I consumi di beni di lusso di importazione non hanno conosciuto flessione neppure durante la crisi economica del 2009, facendo registrare un 4% di crescita. 8

9 » DISPOSITIVI E MACCHINARI MEDICALI» L invecchiamento della popolazione coreana ha favorito lo sviluppo della chimica e farmaceutica. La Corea registra il più alto livello di incidenza della spesa medica sul PIL (il 55%) tra i Paesi del Far East» I dispositivi medici italiani rappresentano l 1,8% del mercato interno.» L esportazione di prodotti farmaceutici made in Italy in Corea negli ultimi due anni è cresciuta del 24%. Apparecchi ortopedici e sterilizzatori medico 9 chirurgici sono i dispositivi più richiesti.

10 » IMPIANTI E MACCHINARI INDUSTRIALI» Le esportazioni italiane sono cresciute del 16,5% e riguardano principalmente la sub-fornitura di componentistica. In alcuni comparti i prodotti italiani sono perfino preferiti rispetto a quelli asiatici: macchine tessili (38% del mercato totale), macchinari per stampa e legatoria (39%) e macchine per imballaggio (11%) sono in crescita. 10

11 » Principali forme societarie in Corea Liason Office (ufficio di rappresentanza): non è tassato perché non può svolgere attività che generino reddito (si uniforma al modello OCSE ed al Trattato Italia-Corea del 1989 contro la doppia imposizione; Le stabili organizzazioni estere costituite in base al Diritto Coreano (branch) sono soggette alla Korean Corporate Income Tax suddivisa in due scaglioni: fino a 129 mila euro l aliquota è l 11%, mentre il reddito eccedente ai 129 mila euro è tassato al 24,2%. Se l income della branch è trasferito alla casa madre, è soggetto alla branch profit tax pari al 20%. 11

12 » INCENTIVI FISCALI PER GLI IDE» Le imposte coreane sono prelevate a due livelli: locale e statale. In relazione alle imposte locali applicabili agli IDE, si segnalano i provvedimenti seguenti:» FIPA (Foreign Investment Promotion Act) del 1998;» Special Tax Treatment Act del 1999» Agevolazioni/esenzioni fiscali assicurate dalle Zone Economiche Speciali create per gli IDE 12

13 » o Convenzione Italia-Corea contro la doppia imposizione: riduzione delle ritenute alla fonte sulle royalty (dal 22% ordinario al 10%), degli interessi (dal 22% al 10%) e dell aliquota sui dividendi (ridotta dal 22% al 10% nel caso di partecipazione estera almeno pari al 25% del capitale sociale). o FIPA (Foreign Trade Promotion Agreement) del 1998: semplifica le procedure amministrative e crea un contesto trasparente; o Restriction of Special Taxation Act (2002) introduce riduzioni/agevolazioni fiscali per IDE a supporto di settori coreani ritenuti strategici 13

14 » FREE ECONOMIC ZONES (FEZ)» Aree geografiche create nel 2003 e gestite da speciali autorità amministrative. La procedura per costituire una società dentro una FEZ è rapida, grazie alle one-stop agencies che rilasciano i necessari permessi.» I vantaggi connessi alle FEZ sono: a)sinergie logistiche, riduzione costi fissi, prestazioni sanitarie; b)esenzione dalla corporate e income tax per 5 anni (da quando c è un profitto a bilancio) e abbattimento 14 della aliquota del 50% nei 2 anni successivi

15 » FREE INVESTMENT ZONES (FIZ)» Offrono alle società costituite al loro interno incentivi/sgravi fiscali, procedure burocratiche e amministrative snelle. Esistono 3 tipologie di FIZ: 1. FIZ «complessa»» Riguarda IDE di valore superiore a 10 milioni di USD (per costruire infrastrutture a sostegno della manifattura) o 5 milioni di USD (per supporto ad attività turistiche, alberghiere, ricreative o intrattenimento). Vantaggi fiscali: a)esenzione dalla corporate e income tax per 3 anni e riduzione del 50% per 2 anni; b)esenzione dalla VAT e imposta sulla proprietà per 3 anni e riduzione del 50% dell aliquota nei 2 anni successivi 15

16 » 2) La FIZ «individuale»» Beneficia delle stesse agevolazioni/esenzioni previste per quella complessa, ma richiede investimenti più contenuti: a)2 milioni di USD per attività di R&D a supporto delle attività industriali (purché siano presenti 10 ricercatori con un master e con 3 anni di esperienza); b)10 milioni di USD a supporto di attività logistiche; c) 20 milioni di USD per costruzione di nuove strutture alberghiere e ricreative; d)30 milioni di USD per infrastrutture a sostegno della 16

17 » FTA tra UE e Corea del Sud» La cooperazione economica tra EU e Corea del Sud si era rafforzata negli ultimi anni grazie ad iniziative bilaterali come l Accordo sulla cooperazione reciproca in materia doganale (1997) e l Accordo Quadro sul Commercio (2001) Nell Ottobre 2010 è stato siglato il FTA entrato in vigore il 01 Luglio 2011, con l obiettivo di liberalizzare e facilitare il commercio di beni e servizi.» La UE si impegna a rimuovere i dazi doganali per l 80% del totale delle importazioni dalla Corea; per alcuni prodotti (es. carne bovine, monitor, proiettori, auto, pneumatici) la riduzione dei dazi avverrà nei 5 anni successivi all entrata in vigore dell Accordo. 17

18 » La Corea si è impegnata a eliminare le tariffe doganali per 2/3 dei prodotti provenienti dalla UE; per alcuni beni (es. mele e pere) ciò avverrà in 20 anni. I prodotti UE oggi più penalizzati dalle tariffe coreane sono la carne di maiale ed il whisky (in cui la riduzione delle tariffe si realizzerà nei 5 anni successivi all entrata in vigore dell Accordo).» alcuni prodotti (riso, peperoncino e aglio) e settori (TV e cinema) sono stati esclusi dall Accordo.» per alcuni beni (prodotti ittici, pepe, orzo, semi di soia, cipolle, agrumi coreani) le tariffe resteranno invariate. 18» l Accordo prevede anche la progressiva riduzione

19 Termini entro cui saranno abolite le tariffe sui principali beni e prodotti, in virtù del FTA tra UE e Corea del Sud 19

20 Per il settore AUTOMOTIVE le tariffe doganali saranno abolite entro 3 anni per le auto con motore di capacità superiore a 1,5 lt mentre le tariffe sulle utilitarie verranno eliminate in 5 anni. La Corea ha accettato parte delle barriere NON tariffarie riconoscendo nei regolamenti tecnici la validità degli standard europei e internazionali di produzione. Nei settori CHIMICO, FARMACEUTICO e MEDICALE è prevista l abolizione delle barriere NON tariffarie, mediante il riconoscimento della Corea dei certificati e dei test europei (evitando la duplicazione dei controlli). E inoltre rafforzata la tutela degli IPR in ossequio ai TRIPs. 20

21 21

22 » PROBABILI EFFETTI DEL FTA» La conclusione di FTAs tra la Corea e altri Paesi (es. con il Cile nel 2003, con Singapore nel 2005) ha sensibilmente aumentato gli interscambi commerciali con tali Paesi e nel ha favorito la presenza sudcoreana all estero» Si può ipotizzare che succederà lo stesso rispetto alla UE con le seguenti conseguenze:» incremento presenza coreana nei settori automotive, TV, elettronica, cellulari e cantieristica navale;» incremento della presenza di prodotti made in Italy in Corea nei settori dei macchinari, prodotti alimentari ed agricoli (carne suina, formaggi e vino importati in Corea per oltre 1 miliardi di euro), 22

23 » COREA» Aumento del 5,5% export coreane e aumento del 5,87% delle importazioni; crescita del PIL pari a 0,84% e creazione di oltre 500 mila posti di lavoro. Incremento del peso della UE nel commercio bilaterale con la Corea (+38,4%)» UNIONE EUROPEA» Aumento dell export (1,4%) e delle importazioni (1,27%). Riduzione (tra 7 e 10 miliardi di euro) del disavanzo della bilancia commerciale UE/Corea 23

24 »Grazie per l attenzione» per ulteriori approfondimenti Vi invitiamo» a contattare il nostro Asian Desk» Via Torquato Tasso n. 8 (Milano)» 24

Invest in South Korea.

Invest in South Korea. Invest in South Korea. Guida per gli investitori italiani A cura di Giampaolo Naronte Partner GN Lex Studio Legale La Corea del Sud, stretta tra la Cina e il Giappone, negli ultimi decenni ha sperimentato

Dettagli

Utili consigli per chi è interessato a conoscere e ad investire in Corea del Sud

Utili consigli per chi è interessato a conoscere e ad investire in Corea del Sud Utili consigli per chi è interessato a conoscere e ad investire in Corea del Sud Un leader nella CRESCITA SOSTENIBILE UN RUOLO INTERNAZIONALE Seoul ha ospitato a novembre 2010 il Summit G20 dei Capi di

Dettagli

Camera di Commercio di Genova Ufficio E-Commerce e Commercio Estero Sportello per l Internazionalizzazione. In collaborazione con

Camera di Commercio di Genova Ufficio E-Commerce e Commercio Estero Sportello per l Internazionalizzazione. In collaborazione con Camera di Commercio di Genova Ufficio E-Commerce e Commercio Estero Sportello per l Internazionalizzazione In collaborazione con Italian Chamber of Commerce in Korea SUPERFICIE POPOLAZIONE DENSITA LINGUA

Dettagli

Operare con l estero: opportunità di business negli Emirati Arabi Uniti. Torino, 14 ottobre 2005 Centro Congressi Torino Incontra Sala Giolitti

Operare con l estero: opportunità di business negli Emirati Arabi Uniti. Torino, 14 ottobre 2005 Centro Congressi Torino Incontra Sala Giolitti Operare con l estero: opportunità di business negli Emirati Arabi Uniti Torino, 14 ottobre 2005 Centro Congressi Torino Incontra Sala Giolitti Opportunita di Business negli Emirati Arabi Uniti Visione

Dettagli

L ATLANTE DEL MADE IN ITALY LE ROTTE DELL EXPORT ITALIANO PRIMA E DURANTE LA CRISI

L ATLANTE DEL MADE IN ITALY LE ROTTE DELL EXPORT ITALIANO PRIMA E DURANTE LA CRISI L ATLANTE DEL MADE IN ITALY LE ROTTE DELL EXPORT ITALIANO PRIMA E DURANTE LA CRISI Ottobre 2012 1 L ATLANTE DEL MADE IN ITALY Le rotte dell export italiano prima e durante la crisi La crisi dell economia

Dettagli

BANCA D ITALIA US EU TRANSATLANTIC TRADE AND INVESTMENT PARTNERSHIP (TTIP) Umberto Viviani Banca d Italia, Roma 27 marzo 2014 E U R O S I S T E M A

BANCA D ITALIA US EU TRANSATLANTIC TRADE AND INVESTMENT PARTNERSHIP (TTIP) Umberto Viviani Banca d Italia, Roma 27 marzo 2014 E U R O S I S T E M A BANCA D ITALIA E U R O S I S T E M A US EU TRANSATLANTIC TRADE AND INVESTMENT PARTNERSHIP (TTIP) Umberto Viviani Banca d Italia, Roma 27 marzo 2014 TTIP Outline della presentazione Rilevanza degli scambi

Dettagli

Ambasciata di Turchia Ufficio Commerciale. Fare Affari con la Turchia : Prospettive Economiche, Clima Commerciale, Opportunità di investimento

Ambasciata di Turchia Ufficio Commerciale. Fare Affari con la Turchia : Prospettive Economiche, Clima Commerciale, Opportunità di investimento Ambasciata di Turchia Ufficio Commerciale Fare Affari con la Turchia : Prospettive Economiche, Clima Commerciale, Opportunità di investimento Roma, 29 aprile 2015 1 Sviluppi Economici Investimenti Diretti

Dettagli

La crescita è rallentata ma rimane sostenuta per un paese OCSE. Crescita del PIL (per trimestre, annualizzato)

La crescita è rallentata ma rimane sostenuta per un paese OCSE. Crescita del PIL (per trimestre, annualizzato) COREA DEL SUD AGGIORNAMENTO TRIMESTRALE E TENDENZE PER IL 20 L economia coreana, la quarta in Asia e la decima nel mondo, ha registrato un rallentamento della crescita nel primo trimestre, dovuta alla

Dettagli

IL PROGETTO BIELORUSSIA

IL PROGETTO BIELORUSSIA IL PROGETTO BIELORUSSIA PRESENTAZIONE Lanza & Thompson nasce dall esperienza maturata da alcuni professionisti in società internazionali specializzate in assistenza alle imprese per servizi globali (fiscali,

Dettagli

Petizione relativa al prossimo negoziato sul commercio internazionale dei prodotti del tessile-abbigliamento

Petizione relativa al prossimo negoziato sul commercio internazionale dei prodotti del tessile-abbigliamento Petizione relativa al prossimo negoziato sul commercio internazionale dei prodotti del tessile-abbigliamento Da dieci anni, ACTE, Associazione delle Comunità Tessili Europee, ha operato per la difesa e

Dettagli

Aspetti fiscali e commerciali in Cina

Aspetti fiscali e commerciali in Cina Aspetti fiscali e commerciali in Cina Lorenzo Riccardi Dottore Commercialista Studio di Consulenza RSA Seminario di Orientamento per le aziende italiane Pechino, 19 Marzo 2015 Lorenzo Riccardi LR@RSA-TAX.COM

Dettagli

Investire in Sudafrica

Investire in Sudafrica Investire in Sudafrica Quadro economico e politico Camera di Commercio di Verona 28 febbraio 2013 Il Sudafrica in sintesi Superficie 1.220.813 km 2 Popolazione 50,59 milioni (2011) Valuta Rand (1 = 11,58

Dettagli

Quadro legislativo, normativa societaria e free zones

Quadro legislativo, normativa societaria e free zones Quadro legislativo, normativa societaria e free zones SEZIONE I. Normativa Societaria Le forme societarie riconosciute negli EAU Le filiali e gli uffici di rappresentanza Le licenze necessarie SEZIONE

Dettagli

Settima conferenza Banca d Italia MAE con gli Addetti Finanziari accreditati all estero

Settima conferenza Banca d Italia MAE con gli Addetti Finanziari accreditati all estero Settima conferenza Banca d Italia MAE con gli Addetti Finanziari accreditati all estero Roma, 27 marzo 2014 Francesco Montaruli Addetto Finanziario presso il Consolato di San Paolo La presentazione è articolata

Dettagli

L'UNIONE EUROPEA E I SUOI PARTNER COMMERCIALI

L'UNIONE EUROPEA E I SUOI PARTNER COMMERCIALI L'UNIONE EUROPEA E I SUOI PARTNER COMMERCIALI Primo esportatore mondiale di beni e servizi e principale fonte globale di investimenti esteri diretti, l'ue occupa una posizione dominante nel mercato globale.

Dettagli

LA TASSAZIONE DELLE IMPRESE STRANIERE

LA TASSAZIONE DELLE IMPRESE STRANIERE LA TASSAZIONE DELLE IMPRESE STRANIERE Le principali imposte e tasse che gravano sulle imprese straniere sono: La Corporate Income Tax - CIT; La Value Added Tax - VAT, corrispondente all IVA italiana);

Dettagli

Hong Kong e Macao Introduzione generale Dati macroeconomici. Hong Kong porta d ingresso della Cina Analisi geo-economica e politica

Hong Kong e Macao Introduzione generale Dati macroeconomici. Hong Kong porta d ingresso della Cina Analisi geo-economica e politica Hong Kong e Macao Introduzione generale Dati macroeconomici Hong Kong porta d ingresso della Cina Analisi geo-economica e politica Perche investire a Hong Kong Analisi dei dati di import/export di Hong

Dettagli

Corea del Sud. Nota Congiunturale gen~lug 2009

Corea del Sud. Nota Congiunturale gen~lug 2009 Corea del Sud Nota Congiunturale gen~lug 2009 (aggiornata coi dati statistici di luglio) Dati 2008 Dati 2009-15esima economia mondiale, quarta in Asia - Primo paese nella cantieristica navale e nella produzione

Dettagli

LE DIVERSE STRATEGIE DI PENETRAZIONE NEI MERCATI ESTERI PER IL SETTORE ORAFO

LE DIVERSE STRATEGIE DI PENETRAZIONE NEI MERCATI ESTERI PER IL SETTORE ORAFO LE DIVERSE STRATEGIE DI PENETRAZIONE NEI MERCATI ESTERI PER IL SETTORE ORAFO a cura degli Avv.ti Eleonora Cerin e Silvia Dalle Nogare e del Dott. Bellin del Settore Promozione e Consulenza Estero CCIAA-VI

Dettagli

Crescita in economia aperta. Vedi capitolo 11 del volume di David Weil, Crescita economica, Hoepli, 2007

Crescita in economia aperta. Vedi capitolo 11 del volume di David Weil, Crescita economica, Hoepli, 2007 Crescita in economia aperta Vedi capitolo 11 del volume di David Weil, Crescita economica, Hoepli, 2007 1 Globalizzazione= riduzione della rilevanza economica dei confini nazionali (in contrapposizione

Dettagli

(South Korea) Caltanissetta 8 novembre 2010. 8 novembre 2010 Presentazione Repubblica di Corea

(South Korea) Caltanissetta 8 novembre 2010. 8 novembre 2010 Presentazione Repubblica di Corea Repubblica di Corea (South Korea) Caltanissetta 8 novembre 2010 1 Repubblica di Corea (Corea del Sud) Superficie: 100,210 Kmq Popolazione: 49 milioni circa PIL 986,256 miliardi di $ Capitale: Abitanti:

Dettagli

Coordinamento Servizi di Promozione del Sistema Italia

Coordinamento Servizi di Promozione del Sistema Italia 2013 2014 Articolazione innovativa in progetti tematici modulati in chiave geografica, con focus sulla Potenziamento ed estensione del supporto a Rafforzamento della I CONTENUTI IN SINTESI: I PUNTI CHIAVE

Dettagli

SINTESI E PRINCIPALI CONCLUSIONI

SINTESI E PRINCIPALI CONCLUSIONI SINTESI E PRINCIPALI CONCLUSIONI IL CONTESTO GLOBALE Negli anni recenti, la crescita economica globale si è mantenuta elevata. La principale economia mondiale, cioè gli Stati Uniti, è cresciuta mediamente

Dettagli

il mercato dei prodotti agroalimentari in C O R E A D E L S U D

il mercato dei prodotti agroalimentari in C O R E A D E L S U D (in gestione transitoria - ex Lege 214/2011) il mercato dei prodotti agroalimentari in C O R E A D E L S U D 1 C o r e a d e l S u d G i a p p o n e A u s t r a l i a S t a t i U n i t i C a n a d a B

Dettagli

Caratteristiche e Potenzialità

Caratteristiche e Potenzialità Le opportunità di investimento per le aziende italiane Dott. Enrico Perego Milano, 8 Marzo 2012 Caratteristiche e Potenzialità Valutazione Paese Forza lavoro giovane e a basso costo Forte stabilità politica

Dettagli

Intervento Paolo Zegna Presidente del Comitato Internazionalizzazione 27 marzo 2014

Intervento Paolo Zegna Presidente del Comitato Internazionalizzazione 27 marzo 2014 Intervento Paolo Zegna Presidente del Comitato Internazionalizzazione 27 marzo 2014 La promozione del sistema industriale italiano all'estero: migliorare efficacia ed efficienza. Le azioni. Grazie dottor

Dettagli

MERCATI E CONSUMI DEI VINI E DEI PRODOTTI ALIMENTARI DOP/IGP: SCENARIO E TENDENZE EVOLUTIVE. DENIS PANTINI Direttore Area Agroalimentare

MERCATI E CONSUMI DEI VINI E DEI PRODOTTI ALIMENTARI DOP/IGP: SCENARIO E TENDENZE EVOLUTIVE. DENIS PANTINI Direttore Area Agroalimentare 11 ottobre 2014 MERCATI E CONSUMI DEI VINI E DEI PRODOTTI ALIMENTARI DOP/IGP: SCENARIO E TENDENZE EVOLUTIVE DENIS PANTINI Direttore Area Agroalimentare I TEMI DI APPROFONDIMENTO Vini e prodotti alimentari

Dettagli

La legislazione filippina prevede forti

La legislazione filippina prevede forti La legislazione filippina prevede forti incentivi fiscali e altre agevolazioni per attività mirate all esportazione per una quota pari almeno al 70 per cento. E siamo elastici nell applicazione di questi

Dettagli

Fare Affari in Russia

Fare Affari in Russia Federazione Russa Fare Affari in Russia Commercio Estero Agenzia ICE Mosca Settembre 2014 4 COMMERCIO ESTERO La Russia svolge un ruolo importantissimo nel commercio mondiale. Da un lato, esporta materie

Dettagli

ASEAN Awareness Executive Summary. Fondazione Economia Tor Vergata

ASEAN Awareness Executive Summary. Fondazione Economia Tor Vergata ASEAN Awareness Executive Summary Fondazione Economia Tor Vergata EXECUTIVE SUMMARY 1. L ASEAN e il Blueprint per lo sviluppo Questo Rapporto nasce con l intento di: a. dar conto dei caratteri e dell evoluzione

Dettagli

Agenda. > Tutela dei diritti di proprietà individuale. > Joint Venture/WOFE. > Comprare e vendere in Cina

Agenda. > Tutela dei diritti di proprietà individuale. > Joint Venture/WOFE. > Comprare e vendere in Cina 1 Agenda > Tutela dei diritti di proprietà individuale > Joint Venture/WOFE > Comprare e vendere in Cina > Servizi offerti dall Ufficio di Rappresentanza 2 3 Tutela dei diritti di proprietà individuale

Dettagli

Ranking dei Paesi: dall 11mo al 40mo posto quelli che vanno monitorati con più attenzione

Ranking dei Paesi: dall 11mo al 40mo posto quelli che vanno monitorati con più attenzione Presentata la seconda edizione al Circolo del Commercio della Confcommercio milanese. Progetto svilluppato in collaborazione con l Università Cattolica di Milano I Paesi dove le imprese italiane possono

Dettagli

IPR DESK WORLD Notizie da Istanbul

IPR DESK WORLD Notizie da Istanbul IPR DESK WORLD Notizie da Istanbul BENVENUTI AL N. 1 DEL NOSTRO NOTIZIARIO - LUGLIO 2014 Politiche protezionistiche e barriere all'ingresso e tutela sui diritti di proprieta' intellettuale rappresentano

Dettagli

Turchia paese emergente dalle grandi prospettive

Turchia paese emergente dalle grandi prospettive Turchia paese emergente dalle grandi prospettive Questo rapporto è stato redatto da un gruppo di lavoro dell Area Studi, Ricerche e Statistiche dell Ex - ICE Coordinamento Gianpaolo Bruno Redazione Antonio

Dettagli

Analisi delle esportazioni settoriali e degli investimenti diretti italiani in Cina

Analisi delle esportazioni settoriali e degli investimenti diretti italiani in Cina Analisi delle esportazioni settoriali e degli investimenti diretti italiani in Cina novembre 2012 INDICE 1. ANALISI SETTORIALE DELLE ESPORTAZIONI ITALIANE 3 1.1 Meccanica e componenti 4 1.2 Semilavorati

Dettagli

INCENTIVI FINANZIARI PER L IMPRENDITORE ITALIANO SUL MERCATO U.S.A.

INCENTIVI FINANZIARI PER L IMPRENDITORE ITALIANO SUL MERCATO U.S.A. INCENTIVI FINANZIARI PER L IMPRENDITORE ITALIANO SUL MERCATO U.S.A. di: Avv.Maurizio Gardenal Avv. Giovanni Brugnera Il seguente contributo vuole offrire, in forma sintetica, alcune indicazioni riguardanti

Dettagli

COME FARE IMPRESA IN REPUBBLICA CECA

COME FARE IMPRESA IN REPUBBLICA CECA COME FARE IMPRESA IN REPUBBLICA CECA OPPORTUNITA DI INVESTIMENTO Nel corso dell ultimo anno, il sistema economico ceco ha dimostrato, nonostante il rallentamento economico globale ed europeo, di poter

Dettagli

Agenda. > Focus Paese. > Le zone economiche speciali. > Il ruolo dell Ufficio di Rappresentanza

Agenda. > Focus Paese. > Le zone economiche speciali. > Il ruolo dell Ufficio di Rappresentanza 1 Agenda > Focus Paese > Le zone economiche speciali > Il ruolo dell Ufficio di Rappresentanza 2 Perché investire in India? Crescita economica > 7,4% nell anno fiscale 09-10; 6,7% nel 08-09; previsioni

Dettagli

INDONESIA: UNA OPPORTUNITA NUOVA INDONESIA NEW MARKET OPPORTUNITIES

INDONESIA: UNA OPPORTUNITA NUOVA INDONESIA NEW MARKET OPPORTUNITIES INDONESIA: UNA OPPORTUNITA NUOVA INDONESIA NEW MARKET OPPORTUNITIES 1 Asia Crescita: 2011: 7,8 % 2012: 7,7 % Entro 2050: Pil: $148.000 Miliardi (45% dell output globale) Reddito pro-capite: $38.000 (superiore

Dettagli

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI QUADRO MACROECONOMICO IMPORT-EXPORT PAESI BASSI Il positivo quadro macroeconomico dei Paesi Bassi é confermato dagli indicatori economici pubblicati per il 2007. Di fatto l economia dei Paesi Bassi sta

Dettagli

EXPORT: UN TAVOLO INTERNAZIONALIZZAZIONE TRA INDUSTRIA ALIMENTARE E ISTITUZIONI PER SOSTENERE IL MADE IN ITALY ALIMENTARE NEI SUOI 12 MERCATI CHIAVE:

EXPORT: UN TAVOLO INTERNAZIONALIZZAZIONE TRA INDUSTRIA ALIMENTARE E ISTITUZIONI PER SOSTENERE IL MADE IN ITALY ALIMENTARE NEI SUOI 12 MERCATI CHIAVE: EXPORT: UN TAVOLO INTERNAZIONALIZZAZIONE TRA INDUSTRIA ALIMENTARE E ISTITUZIONI PER SOSTENERE IL MADE IN ITALY ALIMENTARE NEI SUOI 12 MERCATI CHIAVE: Australia, Brasile, Canada, Cina e Hong Kong, Corea

Dettagli

Outline Che Cosa è la globalizzazione? Flussi commerciali Flussi di capitali Flussi di persone. La globalizzazione

Outline Che Cosa è la globalizzazione? Flussi commerciali Flussi di capitali Flussi di persone. La globalizzazione Andrea F. Presbitero E-mail: a.presbitero@univpm.it Pagina web: www.dea.unian.it/presbitero/ Dipartimento di Economia Università Politecnica delle Marche Corso di Economia dello Sviluppo 1 Che Cosa è la

Dettagli

TPA ITALIA, un brand per aumentare il vantaggio competitivo delle eccellenze tecnologiche del Made in Italy nei nuovi scenari di mercato.

TPA ITALIA, un brand per aumentare il vantaggio competitivo delle eccellenze tecnologiche del Made in Italy nei nuovi scenari di mercato. TPA ITALIA, un brand per aumentare il vantaggio competitivo delle eccellenze tecnologiche del Made in Italy nei nuovi scenari di mercato. TPA ITALIA, la nuova piattaforma fieristica B2B dedicata ai sistemi

Dettagli

Assemblea Pubblica ANFIA

Assemblea Pubblica ANFIA Assemblea Pubblica ANFIA Relazione del Presidente Eugenio Razelli Roma, 27 settembre 2010 Assemblea Pubblica ANFIA 1 La nostra idea di assemblea aperta... SERVIZI UTILIZZATORI FINALI DELLA MOBILITA IMPRESE

Dettagli

Cina: il dare e l avere con il resto del mondo

Cina: il dare e l avere con il resto del mondo Cina: il dare e l avere con il resto del mondo ECONOMIA di Stefano Chiarlone e Francesco Giordano Circolano troppi luoghi comuni sulla potente locomotiva asiatica. Ci sono Paesi ad alta specializzazione

Dettagli

COREA DEL SUD DATI MACROECONOMICI

COREA DEL SUD DATI MACROECONOMICI COREA DEL SUD DATI MACROECONOMICI Reddito pro-capite euro 27.485 Tasso di inflazione % 3,6 Tasso di disoccupazione % 3 Tasso di variazione del PIL (2014 su 2013) % 3 Previsione di crescita del PIL per

Dettagli

LE IMPRESE ESPORTATRICI ITALIANE: ANALISI DEL SISTEMA E PROSPETTIVE. Prima parte Analisi del sistema

LE IMPRESE ESPORTATRICI ITALIANE: ANALISI DEL SISTEMA E PROSPETTIVE. Prima parte Analisi del sistema Aspen Institute Italia Studio curato da: Servizio Studi e Ricerche, Intesa Sanpaolo ISTAT IMT Alti Studi, Lucca Fondazione Edison LE IMPRESE ESPORTATRICI ITALIANE: ANALISI DEL SISTEMA E PROSPETTIVE Prima

Dettagli

Tianjin/Pechino Victoria Trading La porta di accesso al mercato cinese

Tianjin/Pechino Victoria Trading La porta di accesso al mercato cinese Tianjin/Pechino Victoria Trading La porta di accesso al mercato cinese La Cerimonia dell Accordo tra European Trade Centre e Victoria Trading Il progetto Tianjin è una nuova porta di accesso al mercato

Dettagli

Luxury Market Vision. Le opportunità esistenti per le aziende italiane del lusso nei mercati emergenti. www.pwc.com/it. Giugno 2013.

Luxury Market Vision. Le opportunità esistenti per le aziende italiane del lusso nei mercati emergenti. www.pwc.com/it. Giugno 2013. www.pwc.com.it Giugno 2013 Luxury Market Vision Le opportunità esistenti per le aziende italiane del lusso nei mercati emergenti Giugno 2013 www.pwc.com/it I mercati emergenti guidano lo sviluppo del mercato

Dettagli

LA CRISI FINANZIARIA NEL MONDO E L ITALIA

LA CRISI FINANZIARIA NEL MONDO E L ITALIA LA CRISI FINANZIARIA NEL MONDO E L ITALIA Un Paese forte in un contesto di deterioramento economico globale FONDAZIONE EDISON (Febbraio 2009) LA TURBOLENZA ECONOMICO- FINANZIARIA È PARTITA DAGLI STATI

Dettagli

IL PERCHÉ DELL INIZIATIVA

IL PERCHÉ DELL INIZIATIVA Roma, 12 febbraio 2014 IL PERCHÉ DELL INIZIATIVA Le imprese, in attesa da troppo tempo di una ripresa che sembra non arrivare mai, chiedono azioni concrete e rapide e non più progetti astratti per la soluzione

Dettagli

Il settore Automotive include le aree della Produzione, della Componentistica e della Distribuzione.

Il settore Automotive include le aree della Produzione, della Componentistica e della Distribuzione. Appunti: 2 Il settore Automotive include le aree della Produzione, della Componentistica e della Distribuzione. L area della Distribuzione e Riparazione che ci riguarda direttamente occupa oltre 254.000

Dettagli

AGGIORNAMENTO AL 1^ SEMESTRE 2010 REPUBBLICA DI COREA 1. QUADRO MACROECONOMICO

AGGIORNAMENTO AL 1^ SEMESTRE 2010 REPUBBLICA DI COREA 1. QUADRO MACROECONOMICO Repubblica di Corea AGGIORNAMENTO AL 1^ SEMESTRE 2010 REPUBBLICA DI COREA 1. QUADRO MACROECONOMICO a) Andamento congiunturale e rischio Paese La Corea, con una popolazione di 48,7 milioni di abitanti ed

Dettagli

Basta un dato significativo per capire la questione: il sistema Italia, economicamente parlando, fino a 15 anni fa ancora deteneva il 3% della

Basta un dato significativo per capire la questione: il sistema Italia, economicamente parlando, fino a 15 anni fa ancora deteneva il 3% della Perchè internazionalizzare la propria azienda è così importante oggi? E soprattutto cosa significa? Uno dei punti caldi oggi, è proprio la capacità di un impresa di essere competitiva non solo più all

Dettagli

Incremento dell export agroalimentare: importante valorizzare i prodotti DOP e IGP

Incremento dell export agroalimentare: importante valorizzare i prodotti DOP e IGP Incremento dell export agroalimentare: importante valorizzare i prodotti e IGP Fra gli obiettivi del Governo a sostegno dell economia e dell occupazione, c è l incremento, entro il 2020, dell export agroalimentare

Dettagli

Capitolo 2. Commercio. uno sguardo. adattamento italiano di Novella Bottini (ulteriore adattamento di Giovanni Anania) [a.a.

Capitolo 2. Commercio. uno sguardo. adattamento italiano di Novella Bottini (ulteriore adattamento di Giovanni Anania) [a.a. Capitolo 2 Commercio internazionale: uno sguardo d insieme [a.a. 2012/13 ] adattamento italiano di Novella Bottini (ulteriore adattamento di Giovanni Anania) Struttura della Presentazione Il commercio

Dettagli

Andamento della congiuntura economica in Germania

Andamento della congiuntura economica in Germania Andamento della congiuntura economica in Germania La flessione dell economia tedesca si è drasticamente rafforzata nel primo trimestre 2009 durante il quale il PIL ha subito un calo del 3,5% rispetto all

Dettagli

particolarmente indicata per le PMI Italiane che si pongono l obbiettivo di sviluppare la propria

particolarmente indicata per le PMI Italiane che si pongono l obbiettivo di sviluppare la propria La diffusione internazionale in una delle tante Free Zone degli Emirati Arabi, risulta particolarmente indicata per le PMI Italiane che si pongono l obbiettivo di sviluppare la propria presenza nei mercati

Dettagli

ANNUAL REPORT EDIZIONE 2014 Invest in Lombardy Via Meravigli, 7-20123 Milan - Italy Tel. +39 02 85 15 52 20 info@investinlombardy.

ANNUAL REPORT EDIZIONE 2014 Invest in Lombardy Via Meravigli, 7-20123 Milan - Italy Tel. +39 02 85 15 52 20 info@investinlombardy. ANNUAL REPORT EDIZIONE 2014 ANNUAL REPORT EDIZIONE 2014 INDICE 1 Gli investimenti esteri in Italia e Lombardia Lo stato attuale p. 4 2 Il trend degli investimenti greenfield 2013 p. 7 3 Il trend degli

Dettagli

RepubblicadiCorea. Le sue eccellenze ed opportunità per le relazioni economico-commerciali con l'italia. Torino, 19 giugno 2014

RepubblicadiCorea. Le sue eccellenze ed opportunità per le relazioni economico-commerciali con l'italia. Torino, 19 giugno 2014 RepubblicadiCorea Le sue eccellenze ed opportunità per le relazioni economico-commerciali con l'italia Torino, 19 giugno 2014 ITCCK Presentazione: Repubblica di Corea 1 Panoramica sulla Corea del Sud 15

Dettagli

STUDIO LEGALE PADOVAN

STUDIO LEGALE PADOVAN Milano Roma Treviso New Delhi Istanbul Abu Dhabi Dubai Madrid Vigo Lisbona Aspetti legali degli investimenti in Turchia Avv. Marco Padovan CONFARTIGIANATO - UDINE Udine 29 Aprile 2010 1 Avvertenze Il presente

Dettagli

CANADA. Manitoba. Profilo. (Maggio 2012)

CANADA. Manitoba. Profilo. (Maggio 2012) CANADA Profilo Manitoba (Maggio 2012) 1 Il Manitoba in breve Manitoba Canada Peso % Popolazione (mln) 1,2 34,5 3.4% Area ('000 di Km²) 649 9,985 6.4% PIL 2011 a prezzi correnti (mld di C$) 43,9 1.718,7

Dettagli

La Serbia può servire come centro manifatturiero per esportazioni esenti da dazi verso un mercato di ca. 1 miliardo di consumatori

La Serbia può servire come centro manifatturiero per esportazioni esenti da dazi verso un mercato di ca. 1 miliardo di consumatori Serbia 2015 La Serbia é situata in una posizione strategica, vista la prossimità geografica a mercatichiave europei ed euro-asiatici (Russia, Turchia, Ucraina, CIS) La Serbia può servire come centro manifatturiero

Dettagli

Gli aspetti fiscali e societari nelle varie strategie di internazionalizzazione sul mercato turco

Gli aspetti fiscali e societari nelle varie strategie di internazionalizzazione sul mercato turco di internazionalizzazione sul mercato turco International Accounting and Tax Consultancy FORUM UNICREDIT INTERNATIONAL TURCHIA 20 Giugno 2014 Palazzo Ciacchi Via Cattaneo, 34 PESARO Giacomo Luccisano g.luccisano@diacron.eu

Dettagli

elò ITALIA Going to China

elò ITALIA Going to China elò ITALIA Going to China elò ITALIA: l unione di esperti per il massimo dei risultati Consulvendite Srl Italy Professional Srl SG Consulting Core Business aziendale Società specializzata nella consulenza

Dettagli

L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE CINA

L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE CINA L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE CINA Panoramica Mercato Cinese Attività commerciale Storicamente, il diritto di commerciare con aziende straniere in Cina era limitato ad un ristretto numero di associazioni

Dettagli

Focus Mercato: MAROCCO

Focus Mercato: MAROCCO Focus Mercato: MAROCCO { { CONGIUNTURA ECONOMICA 2011 2012 2013 PIL Nominale (mln ) 71.525 75.545 78.340 Variazione del PIL reale (%) 5 2,9 3,3 Popolazione (mln) 32,3 32,6 33 PIL pro-capite a parità di

Dettagli

Il Gruppo Poste Italiane e il processo di internazionalizzazione delle aziende Italiane

Il Gruppo Poste Italiane e il processo di internazionalizzazione delle aziende Italiane 20 maggio 2014, Milano Vincenzo Pompa Amministratore Delegato Postecom e Posteshop Gruppo Poste Italiane Il Gruppo Poste Italiane e il processo di internazionalizzazione delle aziende Italiane Il contesto

Dettagli

Turchia, terra di opportunità. Presentazione Paese CCIA Monza, 7 maggio 2013

Turchia, terra di opportunità. Presentazione Paese CCIA Monza, 7 maggio 2013 Turchia, terra di opportunità Presentazione Paese CCIA Monza, 7 maggio 2013 Contenuti INTRODUZIONE AL PAESE COMMERCIO ESTERO CON L'ITALIA MECCANICA LUXURY / ARREDAMENTO ENERGIA / GREEN ECONOMY INCENTIVI

Dettagli

LE NUOVE FRONTIERE DELLA ROBOTICA E DELL AUTOMAZIONE: MINACCIA O OPPORTUNITA? IX Forum Economico Italo-Tedesco 22 aprile 2015

LE NUOVE FRONTIERE DELLA ROBOTICA E DELL AUTOMAZIONE: MINACCIA O OPPORTUNITA? IX Forum Economico Italo-Tedesco 22 aprile 2015 LE NUOVE FRONTIERE DELLA ROBOTICA E DELL AUTOMAZIONE: MINACCIA O OPPORTUNITA? IX Forum Economico Italo-Tedesco 22 aprile 2015 Fondata nel 1945, UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE è associazione costruttori italiani

Dettagli

MILITERNI & ASSOCIATI INCENTIVI DELLA REPUBBLICA SERBA NELLE PROCEDURE DI INVESTIMENTO. Serbian Desk

MILITERNI & ASSOCIATI INCENTIVI DELLA REPUBBLICA SERBA NELLE PROCEDURE DI INVESTIMENTO. Serbian Desk MILITERNI & ASSOCIATI INCENTIVI DELLA REPUBBLICA SERBA NELLE PROCEDURE DI INVESTIMENTO Serbian Desk STUDIO LEGALE MILITERNI & ASSOCIATI LA FORZA DI UNO STUDIO LEGALE BUSINESS ORIENTED La consulenza e l

Dettagli

Egregi Senatori, 1/13

Egregi Senatori, 1/13 Indagine Conoscitiva La condizione competitiva delle imprese industriali europee Commissione Industria, Commercio, Turismo SENATO della REPUBBLICA 11 novembre 2009 Relazione del Presidente ANFIA, Eugenio

Dettagli

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa Partenariato transatlantico su commercio e investimenti Parte normativa settembre 2013 2 I presidenti Barroso, Van Rompuy e Obama hanno chiarito che la riduzione delle barriere normative al commercio costituisce

Dettagli

Distribuzione e vendita al dettaglio: aspetti fiscali

Distribuzione e vendita al dettaglio: aspetti fiscali International Accounting and Tax Consultancy BUSINESS RETAIL IN TURCHIA Overview del mercato e opportunità per i retailer italiani 28 marzo 2014 UniCredit Tower Hall Milano Giacomo Luccisano g.luccisano@diacron.eu

Dettagli

Osservatorio SANA 2015 L AGROALIMENTARE BIOLOGICO ITALIANO ALL ESTERO SILVIA ZUCCONI - Nomisma

Osservatorio SANA 2015 L AGROALIMENTARE BIOLOGICO ITALIANO ALL ESTERO SILVIA ZUCCONI - Nomisma Osservatorio SANA 2015 L AGROALIMENTARE BIOLOGICO ITALIANO ALL ESTERO SILVIA ZUCCONI - Nomisma Progetto promosso da: Con il patrocinio di: OSSERVATORIO SANA 2015 OSSERVATORIO SANA 2015 a cura di OBIETTIVI

Dettagli

XIV Convention Nazionale

XIV Convention Nazionale XIV Convention Nazionale LA LOGISTICA ITALIANA, LEVA STRATEGICA PER L ECONOMIA INTERNAZIONALE Riccardo Fuochi, Presidente The International Propeller Club Port of Milan Milano, 23 ottobre 2015 Benvenuti

Dettagli

L Internazionalizzazione dell Economia Italiana: Nuove Prospettive, Nuove Politiche?

L Internazionalizzazione dell Economia Italiana: Nuove Prospettive, Nuove Politiche? L Internazionalizzazione dell Economia Italiana: Nuove Prospettive, Nuove Politiche? Sintesi dei risultati Premessa L internazionalizzazione del sistema produttivo italiano costituisce uno degli obiettivi

Dettagli

MISSIONE COMACOMP IN COREA DEL SUD IN CONCOMITANZA CON LA FIERA KIEMSTA Seoul/Cheonan, 28/10-2/11 2012

MISSIONE COMACOMP IN COREA DEL SUD IN CONCOMITANZA CON LA FIERA KIEMSTA Seoul/Cheonan, 28/10-2/11 2012 MISSIONE COMACOMP IN COREA DEL SUD IN CONCOMITANZA CON LA FIERA KIEMSTA Seoul/Cheonan, 28/10-2/11 2012 Autori: Alessandro Malavolti e Fabio Ricci 1 Dal 28 ottobre al 2 novembre si è svolta una missione

Dettagli

BRASILE: aspetti legali, contrattuali e societari dell ingresso nel mercato brasiliano. Confindustria Piacenza -10 Maggio 2012

BRASILE: aspetti legali, contrattuali e societari dell ingresso nel mercato brasiliano. Confindustria Piacenza -10 Maggio 2012 BRASILE: aspetti legali, contrattuali e societari dell ingresso nel mercato brasiliano Confindustria Piacenza -10 Maggio 2012 I TEMI 1. Introduzione - le forme d ingresso nel mercato brasiliano 2. L esportazione

Dettagli

bilaterali Svizzera-UE

bilaterali Svizzera-UE Dipartimento federale degli affari esteri DFAE Direzione degli affari europei DAE Sezione informazione I principali accordi bilaterali Svizzera-UE Marzo 2013 Accordi bilaterali Svizzera-UE 2 I primi Accordi

Dettagli

GLI STATI UNITI, UN ENORME MERCATO A PORTATA DI MANO: Tutti i motivi per internazionalizzare nel Nord America

GLI STATI UNITI, UN ENORME MERCATO A PORTATA DI MANO: Tutti i motivi per internazionalizzare nel Nord America GLI STATI UNITI, UN ENORME MERCATO A PORTATA DI MANO: Tutti i motivi per internazionalizzare nel Nord America Brescia 20 Febbraio 2014 Relatori: Dott. Andrea Donato (Vice Presidente Sinkrom Corp.), Avv.

Dettagli

3L economia saluta con favore questo accordo. 3La Cina è diventata in pochi anni il terzo mercato. 3Sono ancora possibili dei miglioramenti, in

3L economia saluta con favore questo accordo. 3La Cina è diventata in pochi anni il terzo mercato. 3Sono ancora possibili dei miglioramenti, in Accordo di libero scambio con la Cina: un passo importante per le imprese esportatrici dossierpolitica 6 luglio 2013 Numero 10 Libero scambio La ratifica dell accordo di libero scambio tra la Svizzera

Dettagli

Libia : opportunità settore industriale per le Imprese Italiane. Consulenza strategica all impresa

Libia : opportunità settore industriale per le Imprese Italiane. Consulenza strategica all impresa Libia : opportunità settore industriale per le Imprese Italiane PREMESSA L economia italiana attraversa una fase di acuta recessione. Conseguentemente, le attività industriali produttive, eccetto quelle

Dettagli

Serbia Un ponte tra Occidente ed Oriente. La nuova piattaforma per l internazionalizzazione nei Balcani e verso la Russia

Serbia Un ponte tra Occidente ed Oriente. La nuova piattaforma per l internazionalizzazione nei Balcani e verso la Russia Serbia Un ponte tra Occidente ed Oriente La nuova piattaforma per l internazionalizzazione nei Balcani e verso la Russia La Serbia é situata in una posizione strategica, vista la prossimità geografica

Dettagli

Il mercato dell odontoiatria e lo sviluppo congiunturale in Germania (marzo 2009)

Il mercato dell odontoiatria e lo sviluppo congiunturale in Germania (marzo 2009) Il mercato dell odontoiatria e lo sviluppo congiunturale in Germania (marzo 2009) Andamento congiunturale Secondo il parere degli esperti economici pubblicato recentemente, le previsioni congiunturali

Dettagli

TITOLO GLOBAL ADVERTISING EXPENDITURE FORECAST SEPTEMBER

TITOLO GLOBAL ADVERTISING EXPENDITURE FORECAST SEPTEMBER 10 Fonte Elaborazioni ANES Monitor su dati ZenithOptimedia 2/10 Previsione della spesa pubblicitaria globale e PIL 2014-2017 (%) ZenithOptimedia (una delle più grandi centrali media del mondo) prevede

Dettagli

BRASILE. A cura di: Ambasciata d'italia - BRASILE. Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese dgsp1@esteri.it

BRASILE. A cura di: Ambasciata d'italia - BRASILE. Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese dgsp1@esteri.it A cura di: Ambasciata d'italia - Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese dgsp1@esteri.it Con la collaborazione di: Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese

Dettagli

TURCHIA Focus sugli aspetti civilistici e fiscali

TURCHIA Focus sugli aspetti civilistici e fiscali 25 Novembre 2010 TURCHIA Focus sugli aspetti civilistici e fiscali Angelo Iaselli Rappresentante per l Italia dell Agenzia governativa per il Supporto alle Imprese straniere in Turchia INTRODUZIONE La

Dettagli

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y SINGAPORE NORMATIVA FISCALE A SINGAPORE di Avv. Francesco Misuraca Tassazione delle società a Singapore Le società registrate a Singapore (Private Limited Companies, Sole Proprietorships e Partnerships)

Dettagli

BIELORUSSIA 81/100 70/100 81/100 53/100 81/100 71/100. Contesto Politico. Esproprio e violazioni contrattuali. Mancato pagamento controparte sovrana

BIELORUSSIA 81/100 70/100 81/100 53/100 81/100 71/100. Contesto Politico. Esproprio e violazioni contrattuali. Mancato pagamento controparte sovrana BIELORUSSIA Capitale Minsk Popolazione (milioni) 9,34 81/100 70/100 81/100 PIL nominale (miliardi USD PPP) 150,42 Mancato pagamento controparte sovrana Esproprio e violazioni contrattuali Mancato pagamento

Dettagli

602,5 abitanti/kmq. Cinese tradizionale (mandarino), Taiwanese e Hakka. Buddismo e Taoismo. Nuovo Dollaro di Taiwan (TWD) Repubblica Presidenziale

602,5 abitanti/kmq. Cinese tradizionale (mandarino), Taiwanese e Hakka. Buddismo e Taoismo. Nuovo Dollaro di Taiwan (TWD) Repubblica Presidenziale TAIW AN Dati di base Superficie 36.180 kmq Popolazione 21.800.000 Densità di popolazione Lingua ufficiale Religione Unità monetaria Forma istituzionale Sede di governo 602,5 abitanti/kmq Cinese tradizionale

Dettagli

Competizione fiscale e armonizzazione

Competizione fiscale e armonizzazione Competizione fiscale e armonizzazione Prof. Giampaolo ARACHI Università di Lecce e Università Bocconi Competizione fiscale e coordinamento delle imposte sui redditi e sulle merci Imposte sui redditi di

Dettagli

LINEE GUIDA PER ESPORTARE FOOD & WINE IN GIAPPONE

LINEE GUIDA PER ESPORTARE FOOD & WINE IN GIAPPONE LINEE GUIDA PER ESPORTARE FOOD & WINE IN GIAPPONE 1 DHL Express (Italy) s.r.l. Marketing 062014 LINEE GUIDA PER ESPORTARE FOOD & WINE IN GIAPPONE Tra i Paesi dell Asia orientale, dopo la Cina, il Giappone

Dettagli

Industria dell Auto in Canada

Industria dell Auto in Canada Industria dell Auto in Canada A cura di Massimo Di Nola Aggiornamento: dicembre 2014 1 Industria dell auto Il Paese, le Opportunità Un industria forte, con una traduzione ormai secolare (la prima fabbrica

Dettagli

Missione Francoforte: un business di successo Francoforte, 17 20 giugno 2013

Missione Francoforte: un business di successo Francoforte, 17 20 giugno 2013 Missione Francoforte: un business di successo Il mercato LA SITUAZIONE agroalimentare ECONOMICA in Germania: trend ATTUALE e opportunità IN GERMANIA di sviluppo Francoforte, 17 20 giugno 2013 Benevento,

Dettagli

2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro

2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro 2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro Nel 2004 (dopo 3 anni di crescita stagnante dovuta principalmente agli effetti degli attacchi terroristici dell 11 settembre e all

Dettagli

ASIA/PACIFIC: 45,8 milioni di veicoli prodotti nel 2013: + 4,8%

ASIA/PACIFIC: 45,8 milioni di veicoli prodotti nel 2013: + 4,8% ASIA/PACIFIC: 45,8 milioni di veicoli prodotti nel 2013: + 4,8% Nel 2013 sono stati prodotti in Asia 1 /Oceania oltre 45,8 milioni di autoveicoli, con un incremento del 4,8%; in termini di volumi si tratta

Dettagli

Il mercato degli Stati Uniti

Il mercato degli Stati Uniti Il mercato degli Stati Uniti Introduzione Gli Stati Uniti rappresentano il principale partner commerciale dell Italia al di fuori dei paesi dell Ue e il terzo paese di destinazione delle esportazioni italiane,

Dettagli

VADEMECUM NORMATIVO PER L ESPORTATOREL MERCATO ALIMENTARE SVIZZERO

VADEMECUM NORMATIVO PER L ESPORTATOREL MERCATO ALIMENTARE SVIZZERO I regolamenti sul commercio dei prodotti agricoli tra Svizzera e Unione Europea rientrano negli Accordi bilaterali I in vigore dal Giugno 2002 2 principi Mantenimento di un livello minimo di restrizioni

Dettagli

Deforestazione: i consumi nell UE tra i maggiori responsabili

Deforestazione: i consumi nell UE tra i maggiori responsabili Deforestazione: i consumi nell UE tra i maggiori responsabili Tra il 1990 e il 2008 le importazioni ed i consumi dell Europa hanno contribuito alla deforestazione di 9 milioni di ettari (una superficie

Dettagli