ESERCIZI APPLICATIVI. Long-range Energy Alternatives Planning System. Luglio 2011 Aggiornato per LEAP 2011

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ESERCIZI APPLICATIVI. Long-range Energy Alternatives Planning System. Luglio 2011 Aggiornato per LEAP 2011"

Transcript

1 Long-range Energy Alternatives Planning System ESERCIZI APPLICATIVI Luglio 2011 Aggiornato per LEAP 2011 Include nuovi esercizi sull ottimizzazione dei costi di generazione Questi esercizi sono da svolgere con la versione LEAP 2011 per Windows. Scaricate l ultima versione di LEAP da prima di iniziare a svolgere gli esercizi.

2 Stockholm Environment Institute U.S. Center 11 Curtis Avenue Somerville MA USA Tel: +1 (617) Web: e 2

3 INDICE INTRODUZIONE 5 GUIDA INTRODUTTIVA A LEAP 6 COME OTTENERE AIUTO PER LEAP 10 ESERCIZIO 1: INTRODUZIONE A LEAP PANORAMICA SU FREEDONIA SETTAGGI DI SISTEMA LA DOMANDA IL LATO TRASFORMAZIONE EMISSIONI UN SECONDO SCENARIO: GESTIONE DEL LATO DOMANDA 31 ESERCIZIO 2: LA DOMANDA INDUSTRIA TRASPORTI SETTORE COMMERCIALE: ANALISI DELL ENERGIA UTILE DOMANDA FINALE COMPLESSIVA 42 ESERCIZIO 3: IL SETTORE TRASFORMAZIONE PRODUZIONE DEL CARBONE VEGETALE GENERAZIONE ELETTRICA RAFFINAZIONE DEL PETROLIO ESTRAZIONE DEL CARBONE RISORSE VISUALIZZAZIONE DEI RISULTATI 46 ESERCIZIO 4: ANALISI COSTI-BENEFICI ANALISI COSTI-BENEFICI CON LEAP: BREVE INTRODUZIONE COSTRUZIONE DEGLI SCENARI DI POLITICA ENERGETICA INSERIMENTO DEI DATI DI COSTO RISULTATI DELL ANALISI COSTI-BENEFICI 57 ESERCIZIO 5: STUDIO DI UN SISTEMA DI TRASPORTI SETTAGGI E STRUTTURA DEL SISTEMA INSERIMENTO DEI DATI IN CURRENT ACCOUNTS SCENARIO BUSINESS AS USUAL RISULTATI FATTORI DI EMISSIONE IN CURRENT ACCOUNTS EMISSIONI NELLO SCENARIO BUSINESS AS USUAL SCENARI DI POLITICA ENERGETICA RISULTATI 70 ESERCIZIO 6: MINIMIZZAZIONE DEL COSTO DI GENERAZIONE ELETTRICA _ INSERIMENTO DEI DATI DI GENERAZIONE ELETTRICA 73 3

4 6.2 COSTRUZIONE DELL ANDAMENTO DEL CARICO ATTRAVERSO L IMPORTAZIONE DEI DATI ORARI DI CARICO SCENARI DI SIMULAZIONE DELLE CARATTERISTICHE TECNOLOGICHE INTRODUZIONE DEI VALORI DELLE ESTERNALITÀ USO DELL OTTIMIZZAZIONE PER LA DEFINIZIONE DELLO SCENARIO DI GENERAZIONE AL MINOR COSTO INTRODUZIONE DEI VINCOLI DI EMISSIONE DELLA CO INSERIMENTO DEI VOSTRI DATI 89 4

5 ESERCIZI APPLICATIVI PER LEAP Introduzione Questi esercizivi presenteranno il software LEAP (Long-range Energy Alternatives Planning) e le sue applicazioni nelle analisi energetiche ed ambientali. Gli esercizi costituiscono solitamente una parte dei corsi di formazione su LEAP. Si assume che voi siate in possesso di conoscenze di base in campo energetico e abbiate familiarità con i software di Windows, tra cui i fogli di lavoro (Microsoft Excel, ad esempio). Questi esercizi sono concepiti secondo uno schema modulare. Se avete soltanto poche ore a disposizione e volete farvi un idea generale di come funziona LEAP, completate l Esercizio 1. L Esercizio 1 vi presenterà gli elementi che stanno alla base dell analisi della domanda e dell approvvigionamento energetico, delle loro proiezioni future e del calcolo dei carichi ambientali. Dovete terminare l Esercizio 1 prima di poter iniziare l Esercizio 2. Gli Esercizi 2 e 3 vi permetteranno di sviluppare una semplice analisi energetica ed ambientale (in termini di emissioni), di creare diversi scenari evolutivi e di valutare alcune politiche energetiche indipendenti e diverse opzioni tecnologiche, tra cui la cogenerazione, gli standard di efficienza energetica e l abbandono di impianti di generazione a carbone a favore di quelli a gas naturale. Gli esercizi riguardano la domanda, l approvvigionamento, i carichi ambientali e l analisi degli scenari, e possono essere svolti singolarmente oppure tutti insieme. Saranno necessari dai 2 ai 4 giorni circa per completare interamente tutti gli esercizi. Tutti gli esercizi hanno per sfondo un paese immaginario, chiamato Freedonia. Gli esercizi vi forniranno dati simili a quelli che potrete incontrare nel mondo reale. Come nel mondo reale, infatti, in alcuni casi dovrete convertire i dati in vostro possesso in un formato adatto all inserimento in LEAP. Vi forniremo suggerimenti così da potervi assistere ed aiutare a verificare che i vostri approcci siano coerenti. Perché risultino efficaci, gli esercizi 1-3 hanno una risposta esatta e dovrete confrontare i vostri risultati con quelli presentati nelle soluzioni. Potete importare i risultati di singoli esercizi, se volete evitare di svolgerli. Ad esempio, gli utenti interessati alla sola analisi dell approvvigionamento (Esercizio 3) possono importare il set di dati corrispondente ai risultati dell Esercizio 2 (analisi della domanda). L Esercizio 4 vi permetterà di esaminare diversi scenari evolutivi in maniera flessibile (non saranno infatti previste delle soluzioni ). In questi esercizi, i gruppi di lavoro possono assumere diversi ruoli (ad esempio il fornitore energetico, organizzazioni ambientali non governative, agenzie per lo sviluppo rurale) e usare LEAP per costruire, presentare e difendere scenari di politica energetica che riflettono interessi e punti di vista contrapposti. L Esercizio 5 vi insegnerà ad utilizzare le funzioni relative all analisi dei sistemi di trasporto per costruire una serie di scenari che esaminano diverse politiche di riduzione del consumo di combustibili e delle emissioni di inquinanti dovuti ad automobili e veicoli 5

6 utilitari sportivi (SUVs). Potete affrontare l Esercizio 5 anche senza prima aver completato gli esercizi precedenti. L Esercizio 6 vi permetterà di utilizzare le funzioni di ottimizzazione di cui LEAP è dotato per studiare l ottimizzazione dei costi dei sistemi energetici. Analizzerete inoltre la modellizzazione dei limiti massimi di emissione di CO 2 studiando come un valore massimo di emissioni possa alterare il mix di tecnologie individuato e il costo complessivo di uno scenario. Per completare questi esercizi vi servirà un PC tipo Pentium (si raccomanda una clock speed di almeno 400 MHz) con almeno 256 MB di RAM, dotato di Microsoft Windows XP, Vista o Windows 7 per far girare LEAP.Vi serviranno inoltre carta, penna ed una calcolatrice, per esempio quella disponibile per Windows. L Esercizio 6 richiede inoltre l utilizzo di Microsoft Excel. Guida introduttiva a LEAP Se è già stato installato, aprite LEAP dal menu Start/Programmi/LEAP. Se non è ancora stato installato, avviate il programma di setup direttamente dal file setup.exe oppure scaricate e fate girare LEAP dal sito seguendo le istruzioni sullo schermo. Una volta avviato, comparirà il title screen di LEAP e quindi verrà mostrata la schermata principale. NB: Per completare questi esercizi dovete usare una versione registrata di LEAP. La versione di prova di LEAP infatti non vi permetterà di salvare i dati e quindi non potrà essere utilizzata per i vostri esercizi. Per saperne di più riguardo alle autorizzazioni, siete pregati di visitare il sito La schermata principale è costitutita da 8 viste principali, ognuna delle quali vi permetterà di analizzare differenti caratteristiche del software. La barra delle viste (View Bar), situata nella parte sinistra della schermata, mostra un icona per ogni vista. Per cambiare vista, cliccate su una delle icone della barra degli strumenti oppure usate il menu View. Suggerimento: Se state lavorando con uno schermo a bassa risoluzione, potete nascondere la barra delle viste per avere più spazio disponibile per la schermata. Per far questo, nel menu principale andate su View: View Bar. Per cambiare vista quando la barra delle viste è nascosta, potete utilizzare il menu che si trova al di sotto della struttura ad albero. Analysis View è la vista in cui potete inserire o vedere i dati e costruire i vostri modelli e scenari. Diagram View mostra uno schema del sistema energetico in analisi, rappresentato come Diagramma di Riferimento del Sistema Energetico. Results View è la vista in cui visualizzare i risultati dei diversi scenari sotto forma di grafici o tabelle. Per avere informazioni sulle altre viste, cliccate su Help. 6

7 La schermata Analysis La vista Analysis (mostrata di seguito) contiene una serie di comandi, oltre alla barra delle viste a cui si è accennato sopra. Sulla sinistra potete vedere uno schema ad albero, attraverso il quale possibile visualizzare o modificare la struttura dei vostri dati. A destra ci sono due pannelli collegati tra loro: in alto trovate la tabella attraverso la quale modificare o vedere i dati e costruire i legami tra i modelli; nella parte bassa si trova la sezione destinata ai grafici e alle tabelle che riassumono i dati che avete inserito sopra. Al di sopra della tabella dei dati c è una barra degli strumenti che vi permette di selezionare i dati che volete modificare. La barra degli strumenti più in alto vi permette invece di accedere ai comandi standard quali il salvataggio dei dati, la creazione di nuove aree, l accesso al database di riferimento per combustibili ed i relativi effetti ambientali. Il menu principale vi permette di accedere alle opzioni più importanti. Qui selezionate gli scenari. Modificate i dati scrivendo qui. Qui cambiate le viste dell Area. Seleziona te qui le unità di misura e gli ordini di grandezz a. La barra di stato indica l Area su cui lavorate e la vista. Di seguito verranno descritte più nel dettaglio le parti principali della vista Analysis: Schema ad albero: Nello schema ad albero potete organizzare i vostri dati sia per l analisi della domanda che per l analisi dell approvvigionamento (lato trasformazione). Sotto molti aspetti la struttura ad albero funziona esattamente come la barra degli strumentistandard di Windows, ad esempio in Windows Explorer. Potete rinominare i rami cliccando due volte e poi scrivendo su di essi, e potete espandere 7 I dati possono essere visualizzati sotto forma di grafici o tabelle.

8 oppure nascondere il profilo dello schema ad albero cliccando sui simboli +/-. Usate il menu che si apre cliccando con il tasto destro per espandere o nascondere i rami oppure per selezionare il livello del profilo. Per modificare la struttura ad albero, cliccate con il tasto destro su di essa e usate i tasti Add ( ), Delete ( ) e Properties ( ). Trovate tutte queste opzioni anche sul menu Tree. Potete muovere i rami selezionati cliccando su di essi e quindi trascinandoli, oppure potete copiare parte dell albero tenendo premuto il tasto Ctrl e quindi cliccando e trascinando i rami. La struttura ad albero contiene diversi tipi di rami. Il tipo di ramo dipende dal suo contesto (ad esempio, se è parte della struttura di dati riguardanti la domanda o la trasformazione, oppure se è una delle variabili indipendenti aggiunte al di sotto del ramo Key Assumptions ). Icone differenti indicano differenti tipologie di rami. Le principali tipologie di ramo sono elencate di seguito: I rami di categoria sono usati principalmente per organizzare in modo gerarchico i dati nella struttura ad albero. Nell analisi della domanda, i rami di categoria possono solamente contenere dati relativi al livello di attività e ai costi. Nell analisi dell approvvigionamento, i rami di categoria sono utilizzati per indicare i principali moduli di conversione dell energia, tra cui la generazione elettrica, la raffinazione del petrolio e l estrazione delle risorse, oltre ai gruppi di processi ed ai combustibili prodotti in uscita. I rami di tecnologia contengono dati relativi alle effettive tecnologie che consumano, producono e convertono energia. Nell analisi dell approvvigionamento, i rami di tecnologia sono indicati dall icona. Sono usati per indicare particolari processi di conversione dell energia all interno di ciascun modulo (per esempio, un particolare tipo di impianto all interno del modulo di generazione elettrica). Nell analisi della domanda, i rami di tecnologia sono associati a particolari combustibili; ad ogni tecnologia viene associato generalmente un valore di intensità energetica. I rami di tecnologia lato domanda possono apparire in tre diverse forme, in base alla metodologia scelta per l analisi della domanda. Queste metodologie sono l analisi di attività ( ), l analisi di stock ( ) e l analisi dei trasporti ( ). Quest ultima verrà descritta dettagliatamente nel corso dell Esercizio 5. Attraverso i rami Key Assumptions potete creare le variabili indipendenti della vostra analisi, ad esempio indicatori macroeconomici o demografici. Queste variabili possono essere richiamate nelle espressioni inserite all interno di altri rami. I rami relativi ai combustibili si trovano all interno dei rami Resources. Appaiono inoltre all interno di ogni modulo di trasformazione, dove rappresentano i combustibili in uscita (Output Fuels) prodotti dal modulo e i combustibili ausiliari (Auxiliary Fuels) e quelli in ingresso (Feedstock Fuels) consumati dal modulo. 8

9 I rami relativi ai carichi ambientali rappresentano i diversi inquinanti emessi dalle tecnologie di domanda e di trasformazione. I rami che rappresentano degli effetti sono sempre situati al livello più basso. Nell analisi della domanda si trovano al di sotto delle tecnologie di domanda, mentre nell analisi della trasformazione compaiono al di sotto dei rami relativi ai combustibili in ingresso e a quelli ausiliari. Inoltre, qualora lo desideriate, potete costruire questi rami per l analisi delle emissioni dei settori non energetici. Tabella dei dati: la vista Analysis contiene due pannelli a destra della struttura ad albero. Il pannello più alto è costituito da una tabella, nella quale potete vedere e modificare i dati associati alle variabili di ogni ramo dell albero. Cliccando sui diversi rami dell albero, la schermata mostra i dati relativi a quei rami e alle categorie immediatamente al loro interno. Ogni colonna della tabella rappresenta i dati di un ramo dell albero. Per esempio, nel set di dati campione cliccate sul ramo dell albero Demand e la schermata dei dati vi elencherà i settori della vostra analisi di domanda, quindi cliccate su Households nella struttura ad albero e la schermata dei dati vi riassumerà i sottosettori che si trovano all interno del settore residenziale (in questo caso, abitazioni urbane e abitazioni rurali). Nella parte alta della tabella c è un set di caselle, che vi permette di accedere alle diverse variabili associate ad ogni ramo. Le caselle che vedete dipendono da come avete specificato la struttura dei vostri dati e su quale parte dell albero state lavorando. Per esempio, modificando i settori di domanda vedrete in genere delle caselle che vi permettono di accedere ai parametri Activity Level e Demand Costs, mentre per i livelli più bassi dell albero verranno anche visualizzate le caselle relative a Final Energy Intensity e Environmental Loading. Grafici/Tabelle/Note: Il pannello inferiore riassume sotto forma di grafici o tabelle i dati che avete inserito nella tabella superiore. Quando visualizzate un grafico, potete utilizzate la barra degli strumenti a destra per personalizzarlo. I grafici possono essere visualizzati secondo diversi formati (a barre, a torta, ecc..), possono essere stampati, o copiati sulla clipboard per inserirli poi in un rapporto. La barra degli strumenti vi permette anche di esportare i dati su Excel oppure su PowerPoint. Casella di selezione degli scenari: Al di sopra della tabella dei dati trovate una casella di selezione, utile per selezionare la modalità Current Accounts oppure uno degli altri scenari costruiti nella vostra Area. Tutti i diversi scenari costruiti su LEAP iniziano da uno stesso anno base. Questa casella vi mostra inoltre da dove ogni scenario eredita i propri dati. Su LEAP, gli scenari posso ereditare espressioni da altri scenari. In definitiva tutti gli scenari ereditano espressioni dal set di dati inserito in Current Accounts. In altre parole, se per una variabile non inserite un dato specifico per quello scenario, il suo valore verrà mantenuto costante nel futuro. Per creare un nuovo scenario, cliccate su Manage Scenarios ( ). Quando create un nuovo scenario, potete specificare se esso è basato su (e cioè, se eredita da) un altro scenario. Finché non cambierete alcune espressioni in questo nuovo scenario, esso darà gli stessi risultati di quello da cui deriva. Le espressioni che vengono visualizzate 9

10 nella tabella dei dati sono classificate secondo il colore, quindi potete capire subito se sono state inserite esplicitamente all interno dello scenario (scritte in blu) o se sono state ereditate da un altro scenario (in questo caso sono nere). Come ottenere aiuto per LEAP Abbiamo cercato di rendere LEAP il più robusto e semplice possibile, quindi speriamo che non incontriate troppi problemi nel suo utilizzo. Tuttavia, se doveste avere domande o problemi, siete pregati di seguire le seguenti istruzioni: 1. Assicuratevi di possedere la versione più aggiornata di LEAP. Dal menu principale selezionate Help: Check for Updates. Se è disponibile una nuova versione di LEAP, essa verrà automaticamente installata sul vostro PC. I vostri dati attuali saranno protetti. Ogni nuova versione di LEAP contiene nuove funzioni e risolve eventuali bachi delle versioni precedenti, quindi questo potrebbe aiutarvi a risolvere alcuni dei problemi che state affrontando. Notate che in genere l aggiornamento richiede il download di circa 2 MB di dati, quindi vi servirà una buona connessione internet per poter accedere a questa opzione. Inoltre, potete sempre scaricare le ultime versioni di LEAP dal sito COMMEND, cercando su 2. Verificate la documentazione sul sito COMMEND. Le due migliori fonti di informazione sono la guida dell utente di LEAP (che potete anche trovare all interno di LEAP come help file) e il forum di discussione su LEAP (URLS forniti di seguito). Potete trovare risposta a molte domande cercando all interno di queste due fonti. Verificate all interno del forum di discussione se altri utenti hanno incontrato (e, si spera, risolto) le vostre stesse difficoltà. Guida dell utente di LEAP: Forum di discussione di LEAP: 3. Se non siete riusciti a risolvere il vostro problema, siete pregati di creare un nuovo post sul forum di discussion di LEAP. Invitiamo tutti gli utenti a contribuire sia con domande che con risposte alle discussioni. 4. Se avete difficoltà nell installazione o nel funzionamento di LEAP, vi invitiamo a compilare il LEAP Problem Report (il cui URL è riportato di seguito) e inviarlo a 10

11 Esercizio 1: Introduzione a LEAP 1.1 Panoramica su Freedonia Per mostrare come LEAP possa essere utilizzato in svariati contesti, abbiamo strutturato i dati all interno di Freedonia in modo tale da riflettere sia le caratteristiche di un Paese industrializzato, sia quelle di un Paese in via di sviluppo. Per esempio, l intera popolazione urbana di Freedonia è allacciata alla rete elettrica e gode degli standard di vita dei Paesi OECD; la popolazione rurale è invece più povera, ha accesso limitato ai moderni servizi energetici ed è pesantemente dipendente dalla biomassa per soddisfare i propri bisogni primari. Per semplificare gli esercizi e ridurre ripetitivi inserimenti di dati, abbiamo volutamente escluso alcuni consueti settori e domande energetiche. Per esempio, l Esercizio 1 prende in considerazione solo pochi servizi del settore residenziale: quelli legati all utilizzo di alcuni elettrodomestici nelle abitazioni urbane di Freedonia, e quelli per usi cottura ed elettrici per quanto riguarda quelle rurali. Analogamente, nell Esercizio 2, non viene considerato il settore agricolo, ed il riscaldamento ambientale rappresenta l unica voce di energia richiesta dal settore commerciale. 1.2 Settaggi di sistema Prima di iniziare gli esercizi, definite alcune impostazioni di base della vostra analisi. Settate l unità di misura standard per l energia, l unità monetaria standard (compreso il suo anno base), ed i parametri monetari principali. LEAP è dotato di un completo set di dati per la regione Freedonia quindi, per lo svolgimento di questi esercizi, si dovrà compilare un nuovo foglio di dati intitolato (ad esempio) New Freedonia. Per prima cosa create su LEAP una nuova area chiamata New Freedonia, basata solamente sui valori di default (Area: New, nel menu principale). All interno della schermata General: Basic Parameters ( ) impostate l anno base e l anno di fine analisi per il vostro studio. Scegliete il 2010 come anno base, il 2011 come primo anno di scenario ed il 2040 come anno di fine analisi. Inserite inoltre il 2040 come unico anno di default per le serie storiche (questo vi consentirà di risparmiare tempo più avanti, quando dovrete effettuare interpolazioni di dati). Per gli esercizi che svolgerete in seguito, accertatevi che siano fissati al 2010 l anno monetario e al 2011 il primo anno di esaurimento delle risorse. Potete inizialmente lasciare non selezionate tutte le opzioni della schermata,dal momento che comincerete conducendo la sola analisi della domanda. Tutte le altre opzioni possono essere lasciate ai loro valori di default. NB: In questo esercizio comincerete usando soltanto un anno di dati storici (il 2010), ma se ne possono usare anche di più. Per farlo, inserite semplicemente come anno base il primo anno dei dati storici che volete includere. Per esempio, se volete includere i dati storici dal 2000 al 2010, impostate il vostro anno base al 2000 e il vostro primo anno di scenario al

12 1.3 La domanda Questo esercizio, relativo ad un analisi preliminare della domanda, prende in considerazione solo l energia impiegata nelle abitazioni di Freedonia. Comincerete organizzando un set di informazioni sull esistente ( Current Accounts ), cioè una rappresentazione degli usi domestici di energia del più recente tra gli anni per i quali i dati sono disponibili (2010). Costruirete quindi uno Scenario di Riferimento, cioè uno scenario che possa servire come riferimento per uno sviluppo verosimile dei consumi di energia in assenza di misure politiche significative. Infine, svilupperete uno Scenario di Politica Energetica che esamini come la crescita del consumo di energia possa essere limitata attraverso l introduzione di misure per l efficienza e l uso razionale dell energia Organizzazione dei dati La prima fase di un analisi energetica è la definizione della struttura su cui basare la descrizione numerica. Tale struttura determinerà quali tipi di tecnologie, misure politiche e possibili sviluppi potrete analizzare. Essa dipenderà dalle informazioni che metterete insieme (dati e assunzioni) e dai legami che ipotizzerete. Per esempio, potreste voler rappresentare tanti rami quanti sono i possibili usi finali dell energia o solamente per le principali categorie di consumi domestici, o decidere se è preferibile elaborare le intensità energetiche del settore residenziale pro-capite oppure per abitazione, oppure se legare direttamente il consumo di energia al reddito o ai prezzi. (In questo semplice esercizio non vi sarà richiesto di valutare questi fattori). Prima di usare il software, è dunque importante pianificare il modo in cui i dati saranno inseriti al suo interno. Leggete la seguente descrizione dei dati più significativi (paragrafi e 1.3.3) per avere un idea delle possibili tipologie di strutture da utilizzare. Notate che, con i dati forniti, è possibile creare più di una struttura ad albero. Si consiglia di tracciare un diagramma della struttura, prima di inserire i dati in LEAP. Usate lo spazio vuoto qui sotto per il vostro schema. Se frequentate un corso di formazione, analizzate con il vostro insegnante lo schema che avete tracciato e, se necessario, modificatelo. 12

13 Primo schema ad albero della domanda Secondo schema ad albero della domanda 13

14 Dopo aver letto interamente i paragrafi seguenti e definito lo schema ad albero della domanda, dovreste ora essere in grado di creare con LEAP una struttura che rifletta l organizzazione della domanda del settore domestico di Freedonia. Suggerimento: Assicuratevi di aver selezionato la schermata Analysis nella barra delle schermate prima di procedere e di aver selezionato Current Accounts nella casella di selezione degli scenari. Notate che potete modificare la struttura ad albero (e inoltre selezionare gli ordini di grandezza, i combustibili e le unità di misura) solamente intervenendo nella schermata Current Accounts. Create la struttura ad albero utilizzando i comandi Aggiungi ( ), Elimina( ) e Proprietà ( ) disponibili sia cliccando con il tasto destro direttamente sull albero, sia sul menu che si trova al di sopra di esso. In questo esercizio creerete una struttura che parte dalla definizione di diversi sottosettori, definisce alcuni usi finali e descrive alcuni tipici dispositivi del settore Households ; per il momento, potete ignorare gli altri rami relativi agli altri settori di domanda quali Industry, Transportation, ecc. Ricordate che i rami di livello superiore saranno categorie ( ), mentre quelli di livello inferiore, per i quali è necessario selezionare il tipo combustibile ed inserire l intensità energetica, saranno tecnologie ( ) Current Accounts Nel 2010, Freedonia conta 40 milioni di abitanti. Essi vivono in circa 8 milioni di abitazioni, il 30% delle quali si trova in aree urbane. I dati principali sono riportati di seguito. Abitazioni urbane Tutti gli abitanti di Freedonia residenti in aree urbane sono allacciati alla rete elettrica e usano elettricità per l illuminazione e per gli altri dispositivi domestici. Il 95% possiede un frigorifero, per un consumo medio annuo di 500 kwh per abitazione. L abitazione cittadina media consuma 400 kwh all anno per l illuminazione. Altri dispositivi come videoregistratori, televisioni e ventilatori consumano ogni anno 800 kwh per abitazione. Il 30% degli abitanti cittadini di Freedonia utilizza dispositivi elettrici per cucinare: i rimanenti utilizzano tecnologie a gas. Ad ogni abitazione è associata una sola modalità di cottura (a gas oppure elettrica). L intensità energetica annua per la cottura elettrica è di 400 kwh per abitazione, per quella a gas naturale è di 60 metri cubi per abitazione. Suggerimento 1: In generale potete inserire i dati sopra riportati come semplici valori numerici all interno della colonna Expression in Current Accounts. Nelle colonne relative ai fattori di scala ed alle unità, scegliete le unità opportune per i livelli di attività, e le intensità energetiche per ogni ramo (i fattori di scala possono essere lasciati vuoti). Se specificate Share come unità per i dispositivi ad uso cottura (elettrici o a gas naturale), allora dovrete solamente scrivere il valore percentuale relativo a quelli elettrici. Per quelli a 14

15 gas, inserite Remainder(100). LEAP userà questa espressione per calcolarne il valore sulla base della differenza rispetto al totale. Suggerimento 2: Quando selezionate le unità per i livelli di attività, è importante scegliere attentamente tra le espressioni Saturation e Share. Quest ultimo si utilizza solamente quando la somma dei livelli di attività per i rami adiacenti deve valere 100%, come nel caso sopra riportato relativo ai differenti combustibili per i dispositivi ad uso cottura. I calcoli effettuati da LEAP richiedono che la somma delle frazioni percentuali dei rami immediatamente vicini sia 100%. Assicuratevi dunque di utilizzare Saturation per voci che indicano il concetto di penetrazione (ad esempio, quanti frigoriferi) e la cui somma non deve necessariamente valere 100%. Abitazioni rurali Una recente indagine condotta per tutte le abitazioni rurali (allacciate alla rete elettrica e non) mostra l utilizzo delle seguenti tipologie di dispositivi per la cottura dei cibi: Cottura dei cibi nella parte rurale di Freedonia % delle Intensità energetica abitazioni (per abitazione) rurali Carbonella 30% 166 Kg GPL 15% 59 Kg Legna 55% 525 Kg Suggerimento: Se decidete di creare un ramo per le abitazioni rurali dotate di elettricità ed uno per quelle non allacciate alla rete, potete inserire i dati riportati nella tabella una volta sola, e quindi copiare e incollare il gruppo di rami da un sottosettore all altro. Per fare questo, tenete premuto il tasto Ctrl, cliccate sul ramo desiderato e trascinatelo all interno del nuovo sottosettore. In alternativa, potete copiare e incollare utilizzando i tasti Ctrl-C e Ctrl-V. Soltanto il 25% delle abitazioni rurali è connesso alla rete elettrica. Il 20% delle abitazioni rurali connesse alla rete elettrica possiede un frigorifero, il cui consumo medio annuo è di 500 kwh per abitazione. Tutte le abitazioni rurali allacciate alla rete utilizzano l elettricità per l illuminazione domestica ed il consumo annuo è pari a 335 kwh per casa. Il 20% di queste abitazioni usa inoltre lampade a cherosene (in aggiunta a quelle elettriche), per le quali sono richiesti circa 10 litri di combustibile all anno. Suggerimento: Usate Saturation come unità per i livelli di attività, perchè alcune abitazioni sono dotate di più di una tipologia di illuminazione domestica. 15

16 I consumi relativi alle altre apparecchiature elettriche (TV, radio, ventilatori, ecc.) sono stimati pari a 111 kwh annui per abitazione. Le abitazioni non allacciate alla rete elettrica utilizzano esclusivamente lampade a cherosene per l illuminazione domestica, per un consumo medio annuo di circa 69 litri per abitazione. Suggerimento: Questo è un buon momento per salvare i vostri dati prima di procedere. Per fare questo, cliccate sull icona corrispondente oppure selezionate Save dal menu Area. È sempre consigliabile salvare i propri dati con una certa frequenza Lo scenario di riferimento Ora siete pronti per creare il vostro primo scenario, analizzando come le domande di energia del settore domestico possono evolvere nel tempo in uno scenario di riferimento ( Reference scenario ). Cliccate sul tasto Manage Scenarios ( ) e utilizzate questa schermata per aggiungere il primo scenario. Chiamatelo Reference e abbreviatelo REF. Aggiungete una nota esplicativa per descrivere lo scenario, ad esempio andamento business-as-usual; proiezioni ufficiali di PIL e popolazione; nessuna nuova politica intrapresa. Uscite dalla schermata di gestione degli scenari e, se necessario, selezionate Reference dalla casella di selezione degli scenari nella parte alta dello schermo. Inserite quindi le ipotesi e le previsioni future per Freedonia, come descritto di seguito. Suggerimento: Per aggiungere nuovi rami o modificare i dati relativi all anno base, dovete ritornare in Current Accounts. Per prima cosa inserite i principali cambiamenti demografici previsti per Freedonia. Si prevede che il numero di abitazioni (8 milioni al 2010) cresca con un tasso annuo del 3%. Suggerimento: Per inserire un tasso di crescita, premete Ctrl-G oppure cliccate sul tasto che compare sulla colonna Expression e selezionate Growth Rate (solo se siete in uno degli scenari potete vedere questa opzione; essa non compare in Current Accounts ). In alternativa, potete digitare direttamente l espressione Growth(3%). Abitazioni urbane Si prevede che nel 2040 la popolazione di Freedonia residentein aree urbane raggiunga il 45%. Suggerimento: Questo esempio rappresenta una situazione tipica in LEAP, in cui è sufficiente precisare soltanto pochi dati (relativi al 2010, implicitamente, e al 2040) lasciando a LEAP il compito di calcolare i valori per ognuno degli anni intermedi. Potete effettuare l interpolazione di dati in molte maniere differenti. Il modo più semplice è cliccare sul tasto che compare nella colonna Expression e 16

17 selezionare End Year Value. Digitate quindi il valore 45. Scegliendo OK, LEAP inserirà come espressione la funzione di interpolazione Interp. Potete anche inserire la funzione di interpolazione digitando direttamente l espressione Interp(2040,45). Si verifica una crescente propensione all utilizzo di cucine elettriche, che raggiungono al 2040 una penetrazione del 55%. Si prevede che l intensità energetica delle cucine elettriche e a gas diminuisca ogni anno di mezzo punto percentuale, grazie alla penetrazione di tecnologie più efficienti. Poichè il reddito aumenta e la gente acquista apparecchiature più grandi, il consumo di elettricità per la conservazione dei cibi raggiunge nel 2040 il valore di 600 kwh per abitazione. Analogamente il consumo elettrico per l illuminazione domestica aumenta fino al valore di 500 kwh per abitazione nel L utilizzo di altri dispositivi elettrici cresce rapidamente, con un tasso di crescita annuo del 2,5%. Suggerimento: Per rappresentare una diminuizione, è sufficiente inserire un tasso di crescita negativo. Abitazioni rurali È in corso un programma di elettrificazione attraverso il quale si prevede che la quota di abitazioni rurali allacciate alla rete raggiunga il 28% al 2020 ed il 50% al In conseguenza dell aumento del reddito, si prevede che i consumi elettrici per l illuminazione domestica crescano dell 1% annuo. Si prevede che il numero di case rurali connesse alla rete elettrica dotate di un frigorifero raggiunga il 40% nel 2020 ed il 66% nel A seguiro delle misure intraprese per lo sviluppo delle aree rurali si stima un diverso mix per le apparecchiature per la cottura cibi nelle abitazioni connesse alla rete elettrica: nel 2040 il 55% delle abitazioni utilizza fornelli a GPL, il 25% fornelli a carbonella, mentre le abitazioni rimanenti ricorrono a cucine a legna. Suggerimento: Salvate i dati inseriti prima di procedere, utilizzando il tasto Save ( ). 17

18 1.3.4 Visualizzazione dei risultati Cliccate su Results per visualizzare i risultati relativi allo scenario di riferimento, sotto forma di grafici o di tabelle. 18

19 Per configurare i vostri risultati: Nel grafico, usate le apposite caselle per selezionare quali dati visualizzare nella legenda e sull asse X del grafico stesso. Solitamente per molti grafici vengono posti gli anni sull asse X ed i combustibili oppure i rami sull asse verticale (come si vede nel grafico sopra riportato). Nella barra degli strumenti sopra il grafico selezionate Show: Demand: Energy Demand Final Units, quindi scegliete i rami da visualizzare, cliccando direttamente sulla struttura ad albero. Cliccate sul ramo Demand per visualizzare i consumi energetici totali di Freedonia. Utilizzate le caselle di selezione sull asse Y per cambiare le unità di misura del grafico. Potete inoltre personalizzare ulteriormente le opzioni del grafico usando la barra degli strumenti a destra: qui potete scegliere il tipo di grafico (ad area, a barre, a linee, a torta, ecc.) e se ricorrere a barre segmentate oppure no. Una volta costruito il grafico, cliccate sull icona Table per visualizzare i risultati fondamentali in formato tabellare. Potete anche salvare questa Consumi energetici per ramo (milioni di GJ) Rami Abitazioni urbane (tutte connesse a rete) Frigoriferi Cucina Elettricità Gas naturale Illuminazione Altri usi Abitazioni rurali Connesse a rete Frigoriferi Cucina Carbonella Legna GPL Illuminazione Elettricità Cherosene Altri usi Non connesse a rete Cucina Carbonella Legna GPL Illuminazione Totale configurazione sotto forma di tabella per consultarla in futuro attraverso il comando Save Chart as Favorite del menu Favorites. Questa caratteristica funziona in modo analogo alle opzioni Preferiti/Segnalibri dei browsers Internet. Confrontate ora le proiezioni della domanda che avete ottenuto con la tabella e il grafico riportati qui (notate che la tabella visualizzata da LEAP ha una formattazione diversa da quella mostrata sopra). Per cominciare, controllate i risultati nei livelli più elevati; iniziate cioè cliccando su Demand e poi procedete a modo vostro verso i livelli più bassi e dettagliati per cercare dove risiede il problema, utilizzando i risultati della domanda mostrati a destra. Correggete i vostri dati prima di procedere. (Ignorate le differenze inferiori all 1%). Suggerimento: Risolvete innanzitutto gli eventuali errori presenti nella compilazione sotto la modalità Current Accounts prima di tentare di risolvere i problemi nei risultati relativi ad anni futuri. 19

20 Domanda energetica per combustibile (milioni di GJ) 20

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

I Grafici. La creazione di un grafico

I Grafici. La creazione di un grafico I Grafici I grafici servono per illustrare meglio un concetto o per visualizzare una situazione di fatto e pertanto la scelta del tipo di grafico assume notevole importanza. Creare grafici con Excel è

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium

Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Procedura corretta per mappare con ECM Titanium Introduzione: In questo documento troverete tutte le informazioni utili per mappare correttamente con il software ECM Titanium, partendo dalla lettura del

Dettagli

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12 Data ultima revisione del presente documento: domenica 8 maggio 2011 Indice Sommario Descrizione prodotto.... 3 Licenza e assunzione di responsabilità utente finale:... 4 Prerequisiti:... 5 Sistema Operativo:...

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC

EndNote Web. Quick Reference Card THOMSON SCIENTIFIC THOMSON SCIENTIFIC EndNote Web Quick Reference Card Web è un servizio online ideato per aiutare studenti e ricercatori nel processo di scrittura di un documento di ricerca. ISI Web of Knowledge, EndNote

Dettagli

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM SPOSTARE un file o una sottodirectory da una directory ad un altra COPIARE un file o una directory da una directory all altra RINOMINARE un file o una directory CANCELLARE un file o una directory CREARE

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento.

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. Excel: le funzioni Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. DEFINIZIONE: Le funzioni sono dei procedimenti

Dettagli

L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena: le motivazioni delle scelte progettuali dal punto di vista dell Energy Manager

L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena: le motivazioni delle scelte progettuali dal punto di vista dell Energy Manager Workshop Tecnico Efficientamento energetico nelle strutture ospedaliere e residenziali sanitarie Area Science Park Padriciano, Trieste 29 aprile 2015 L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena:

Dettagli

Guida alla registrazione e all installazione del Chart Risk Manager (C.R.M.) www.privatetrading.eu

Guida alla registrazione e all installazione del Chart Risk Manager (C.R.M.) www.privatetrading.eu Guida alla registrazione e all installazione del Chart Risk Manager (C.R.M.) www.privatetrading.eu 1 Benvenuti dagli ideatori e sviluppatori del Chart Risk Manager Tool per MetaTrader 4. Raccomandiamo

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI Risorse energetiche e struttura del mercato L Italia produce piccoli volumi di gas naturale

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI

PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI GENERAZIONE ARCHIVI Per generazione archivi si intende il riportare nel nuovo anno scolastico tutta una serie di informazioni necessarie a preparare il lavoro

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Energia Italia 2012 Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Anche il 2012 è stato un anno in caduta verticale per i consumi di prodotti energetici, abbiamo consumato: 3 miliardi

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso Parte 5 Adv WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso 1 di 30 Struttura di un Documento Complesso La realizzazione di un libro, di un documento tecnico o scientifico complesso, presenta

Dettagli

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole

Guida rapida. Cos è GeoGebra? Notizie in pillole Guida rapida Cos è GeoGebra? Un pacchetto completo di software di matematica dinamica Dedicato all apprendimento e all insegnamento a qualsiasi livello scolastico Riunisce geometria, algebra, tabelle,

Dettagli

Software Emeris Communication Manager

Software Emeris Communication Manager ecm Software Emeris Communication Manager Manuale operativo Fantini Cosmi S.p.A. Via dell Osio 6 20090 Caleppio di Settala MI Tel 02.956821 - Fax 02.95307006 e-mail: info@fantinicosmi.it http://www.fantinicosmi.it

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12

Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12 Form Designer Guida utente DOC-FD-UG-IT-01/01/12 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli

ITCG Cattaneo via Matilde di canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (RE) SEZIONE I.T.I. - Corso di Fisica - prof. Massimo Manvilli ITCG C. CATTANEO via Matilde di Canossa n.3 - Castelnovo ne' Monti (Reggio Emilia) Costruzione del grafico di una funzione con Microsoft Excel Supponiamo di aver costruito la tabella riportata in figura

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro)

Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Come realizzare una buona presentazione (traduzione libera a cura della redazione di EpiCentro) Quando si realizzano dei documenti visivi per illustrare dati e informazioni chiave, bisogna sforzarsi di

Dettagli

Disabilitare lo User Account Control

Disabilitare lo User Account Control Disabilitare lo User Account Control Come ottenere i privilegi di sistema su Windows 7 1s 2s 1. Cenni Generali Disabilitare il Controllo Account Utente (UAC) Win 7 1.1 Dove può essere applicato questo

Dettagli

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO COMUNE DI CANZO COMUNE DI CASTELMARTE COMUNE DI EUPILIO COMUNE DI LONONE AL SERINO COMUNE DI PROSERPIO COMUNE DI PUSIANO L AUDIT ENERETICO DELI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERETICO Una politica energetica

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

1x1 qs-stat. Pacchetto Software per la Soluzione di Problemi Statistici nel Controllo Qualità. Versione: 1 / Marzo 2010 Doc. n.

1x1 qs-stat. Pacchetto Software per la Soluzione di Problemi Statistici nel Controllo Qualità. Versione: 1 / Marzo 2010 Doc. n. 1x1 qs-stat Pacchetto Software per la Soluzione di Problemi Statistici nel Controllo Qualità Versione: 1 / Marzo 2010 Doc. n.: PD-0012 Copyright 2010 Q-DAS GmbH & Co. KG Eisleber Str. 2 D - 69469 Weinheim

Dettagli

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE ESEGUIRE: MENU STRUMENTI ---- OPZIONI INTERNET --- ELIMINA FILE TEMPORANEI --- SPUNTARE

Dettagli

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali ENERGIA 269 ENERGIA Il ricorso all utilizzo di fonti rinnovabili sovvenzionate comporta dei potenziali impatti ambientali. Fra questi, vi sono l alterazione dei corsi d acqua a causa delle derivazioni

Dettagli

3.0 DATA CENTER. PER TOPLINE 2009/2012, SERIE ROX e orologi. www.sigmasport.com

3.0 DATA CENTER. PER TOPLINE 2009/2012, SERIE ROX e orologi. www.sigmasport.com DATA CENTER PER TOPLINE 2009/2012, SERIE ROX e orologi 3.0 Indice 1 Premessa...3 2 DATA CENTER 3...4 2.1 Utilizzo dei dispositivi SIGMA con DATA CENTER 3....4 2.2 Requisiti di sistema....4 2.2.1 Computer

Dettagli

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica Alessandro Clerici Presidente FAST e Presidente Onorario WEC Italia Premessa La popolazione mondiale è ora di 6,7 miliardi

Dettagli

Guida agli strumenti etwinning

Guida agli strumenti etwinning Guida agli strumenti etwinning Registrarsi in etwinning Prima tappa: Dati di chi effettua la registrazione Seconda tappa: Preferenze di gemellaggio Terza tappa: Dati della scuola Quarta tappa: Profilo

Dettagli

Scenari ENEA per la Strategia Energetica Nazionale: metodologie e problemi

Scenari ENEA per la Strategia Energetica Nazionale: metodologie e problemi Scenari ENEA per la Strategia Energetica Nazionale: metodologie e problemi Maria Rosa Virdis ENEA - Unità Centrale Studi e Strategie Università Bocconi - Milano, 5 Dicembre 2012 1 SOMMARIO Le attività

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD WORD SOMMARIO 1. Muoversi nel testo... 1 2. Taglia, copia e incolla... 2 3. Aprire, salvare e chiudere... 3 4. Trovare e sostituire... 4 5. Visualizzare in modi diversi... 6 6. Formattare e incolonnare...

Dettagli

MetaTrader 4/5 per Android. Guida per l utente

MetaTrader 4/5 per Android. Guida per l utente 1 MetaTrader 4/5 per Android Guida per l utente 2 Contenuto Come ottenere il MT4/5 App per Android... 3 Come accedere al vostro Conto Esistente oppure creare un nuovo conto Demo... 3 1. Scheda Quotes...

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO Come eseguire una sessione DEMO CONTENUTO Il documento contiene le informazioni necessarie allo svolgimento di una sessione di prova, atta a verificare la

Dettagli

ENERGIA INDICATORI OBIETTIVI. Emissioni di gas serra da processi energetici. Favorire l avvicinamento agli obiettivi fissati dal Protocollo di Kyoto

ENERGIA INDICATORI OBIETTIVI. Emissioni di gas serra da processi energetici. Favorire l avvicinamento agli obiettivi fissati dal Protocollo di Kyoto OBIETTIVI Favorire l avvicinamento agli obiettivi fissati dal Protocollo di Kyoto Valutare l andamento della domanda di energia del sistema economico lombardo Valutare l andamento settoriale e territoriale

Dettagli

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers

PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers PROCEDURA DI INSTALLAZIONE DI MYSQL E VolT per utenti Visual Trader e InteractiveBrokers La procedura di installazione è divisa in tre parti : Installazione dell archivio MySql, sul quale vengono salvati

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

E=mc 2 : l innovazione tecnologica per la tutela dell ambiente e la produzione di energia dalle fonti rinnovabili

E=mc 2 : l innovazione tecnologica per la tutela dell ambiente e la produzione di energia dalle fonti rinnovabili E=mc 2 : l innovazione tecnologica per la tutela dell ambiente e la produzione di energia dalle fonti rinnovabili «Pas du pétrole mais des idées..» Lucio IPPOLITO Fisciano, 12 maggio 2011 L. IPPOLITO 2011

Dettagli

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL

FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL FUNZIONI AVANZATE DI EXCEL Inserire una funzione dalla barra dei menu Clicca sulla scheda "Formule" e clicca su "Fx" (Inserisci Funzione). Dalla finestra di dialogo "Inserisci Funzione" clicca sulla categoria

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2

Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2 Integrated Development Environment (IDE) DevC++ 4.9.9.2 Manuale utente Data ultima revisione: 22/10/2008 Fondamenti di informatica Università Facoltà Corso di laurea Politecnico di Bari 1 a Facoltà di

Dettagli

RefWorks Guida all utente Versione 4.0

RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Accesso a RefWorks per utenti registrati RefWorks Guida all utente Versione 4.0 Dalla pagina web www.refworks.com/refworks Inserire il proprio username (indirizzo e-mail) e password NB: Agli utenti remoti

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Direzione generale per il mercato elettrico, le rinnovabili e l efficienza energetica, il nucleare CIRCOLARE Alla Conferenza delle regioni e delle province autonome All

Dettagli

Primi passi con ChemGes

Primi passi con ChemGes Descrizione Primi passi con ChemGes DR Software Version 40.0 Sommario Introduzione... 1 Start del programma... 1 Ricercare e visualizzare delle sostanze... 1 Immissione di materie prime... 4 Immissione

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 2: Sistema Operativo 2 Modulo 2 Il sistema operativo Windows

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

La policy incentivante non è stata priva di errori, in cui sono incorsi anche altri Paesi, spesso per rompere le forti inerzie d avvio.

La policy incentivante non è stata priva di errori, in cui sono incorsi anche altri Paesi, spesso per rompere le forti inerzie d avvio. Un complesso avvio delle policy di sostegno alle rinnovabili La policy incentivante non è stata priva di errori, in cui sono incorsi anche altri Paesi, spesso per rompere le forti inerzie d avvio. Inefficace

Dettagli

Se il corso non si avvia

Se il corso non si avvia Se il corso non si avvia Ci sono quattro possibili motivi per cui questo corso potrebbe non avviarsi correttamente. 1. I popup Il corso parte all'interno di una finestra di popup attivata da questa finestra

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

Per confronto, un 1kg di un combustibile rinnovabile come una biomassa legnosa può in genere contenere 4.2kWh.

Per confronto, un 1kg di un combustibile rinnovabile come una biomassa legnosa può in genere contenere 4.2kWh. Guida del principiante sull Energia e la Potenza L'articolo presentato da N Packer, Staffordshire University, UK, febbraio 2011. Energia L'energia è la capacità di fare lavoro. Come spesso accade, le unità

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale Prof. Gianni Comini Direttore del Dipartimento di Energia e Ambiente CISM - UDINE AMGA - Iniziative per la Sostenibilità EOS 2013

Dettagli

Il software per la gestione smart del Call Center

Il software per la gestione smart del Call Center Connecting Business with Technology Solutions. Il software per la gestione smart del Call Center Center Group srl 1 Comunica : per la gestione intelligente del tuo call center Comunica è una web application

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP GESTIONE ADEMPIMENTI FISCALI Blustring fornisce la stampa dei quadri fiscali, cioè dei quadri del modello UNICO relativi alla produzione del reddito d impresa, o di lavoro autonomo (RG, RE, RF, dati di

Dettagli

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC

LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC LA FINESTRA DI OPEN OFFICE CALC Barra di Formattazione Barra Standard Barra del Menu Intestazione di colonna Barra di Calcolo Contenuto della cella attiva Indirizzo della cella attiva Cella attiva Intestazione

Dettagli