La nuova raccolta differenziata

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La nuova raccolta differenziata"

Transcript

1 CITTÀ DI TREVISO La nuova raccolta differenziata Istruzioni per l uso Utenze non domestiche

2 La nuova raccolta differenziata Contarina SpA L azienda si occupa della gestione dei rifiuti dei 50 Comuni appartenenti ai Consorzi Priula e Tv Tre, all interno della provincia di Treviso, in un territorio che ha una superficie totale di circa Kmq e circa abitanti, attraverso un sistema integrato che considera il rifiuto dalla produzione, alla raccolta, al trattamento e recupero. Il Gruppo Contarina si trova da anni ai vertici europei in termini di raccolta differenziata ed è un esempio di realtà pubblica all avanguardia nei servizi e nei risultati, che opera per affiancare la comunità nel raggiungimento di un obiettivo comune: la tutela dell ambiente. Attenta alle esigenze del territorio e sempre al passo con l evoluzione delle tecnologie e delle discipline del settore, l impegno di Contarina va oltre la gestione dei rifiuti, sviluppando attività legate alla sostenibilità ambientale come: l utilizzo delle energie rinnovabili, l educazione ambientale rivolta a studenti e famiglie, la mobilità sostenibile e la tutela delle risorse. Contarina è quotidianamente impegnata nel promuovere una cultura volta a favorire stili di vita ecosostenibili, che possono essere adottati da tutti i cittadini.

3 La nuova raccolta differenziata La Raccolta Anche nel capoluogo trevigiano viene introdotto il porta a porta che prevede la raccolta a domicilio delle tipologie di rifiuto urbano più comuni: secco non riciclabile, umido, carta e cartone, vetro-plastica-lattine, vegetale. Per conferire questi tipi di rifiuto ogni utenza viene fornita degli appositi contenitori, che dovrà gestire personalmente. Inoltre, per le utenze con particolari conformazioni urbanistico-architettoniche sono stati pensati i servizi aggiuntivi EcoBus ed EcoStop (vedi la Guida rapida ai servizi ). Il tutto studiato per rispettare le caratteristiche di ogni zona della Città e tutelarne il decoro urbano, nell ottica della valorizzazione del patrimonio storico-artistico e culturale. La raccolta porta a porta viene integrata dagli EcoCentri, spazi recintati e sorvegliati dove si portano alcuni rifiuti che, per dimensioni o per tipologia, non possono essere raccolti a domicilio. Questo nuovo sistema di gestione consente un maggior recupero dei materiali attraverso una separazione dei rifiuti sempre più precisa. Così i rifiuti riciclabili raccolti sono di migliore qualità e vengono trasformati in modo più efficace in nuovi materiali, risparmiando materia prima ed energia. Con l introduzione di questo nuovo sistema di raccolta, verrà applicata la tariffa puntuale, calcolata in base all effettiva produzione dei rifiuti secondo il principio paga quanto produci. I Contenitori Agli utenti vengono consegnati contenitori che hanno colori diversi in base alla tipologia di rifiuto e, a seconda della zona di appartenenza o della tipologia di utenza, possono avere caratteristiche differenti. Le Zone Per garantire la tutela del decoro urbano e migliorare la raccolta differenziata dei rifiuti, il territorio del Comune di Treviso è stato suddiviso in tre zone, caratterizzate da servizi specifici appositamente studiati per rispettare le particolarità di ogni area. Zona Centro Storico Zona del centro entro le mura cittadine, con caratteristiche storico-culturali che richiedono particolare attenzione alla tutela del decoro urbano. Zona Fuori Mura Zona a ridosso delle mura cittadine, caratterizzata dall alta densità abitativa e dalla presenza di agglomerati di condomini. Zona Cintura Urbana Zona situata nella parte esterna del Comune di Treviso, caratterizzata da una maggiore presenza di giardini e spazi di proprietà.

4 Mappa della città PONZANO QUINTO DI TREVISO PAESE via Castellana via Noalese fiume Sile CANIZZANO SAN PAOLO via Feltrina MONIGO SANTA BONA Stiore Dogana SAN GIUSEPPE SANT ANGELO SAN LIBERALE Tangenziale SAN PELAJO viale della Repubblica - Strada Ovest Duomo SAN ZENO VILLORBA Stazione dei Treni viale Vittorio Veneto/Viale Brigata Treviso Via S. Antonino SAN LAZZARO Ospedale CASIER Terraglio Via Tommaso Salsa CARBONERA SANTA MARIA DEL ROVERERE Viale Brigata Marche SELVANA Viale IV Novembre FIERA Tangenziale SANT ANTONINO SILEA PREGANZIOL ZERO BRANCO Legenda Zona Centro Storico Zona Fuori Mura Zona Cintura Urbana

5 I rifiuti I rifiuti prodotti dalle utenze non domestiche si chiamano rifiuti speciali e possono essere pericolosi o non pericolosi. Alcuni tra quelli non pericolosi sono simili ai rifiuti urbani, ovvero ai rifiuti prodotti dalle famiglie. Sono simili sia per tipologia (ad esempio carta, plastica, alluminio ) sia per quantità. Si chiamano per questo rifiuti assimilati agli urbani e vengono raccolti porta a porta e presso gli EcoCentri, come quelli prodotti dalle famiglie. Tutti gli altri rifiuti speciali (i rifiuti pericolosi e alcuni tra quelli non pericolosi) vengono raccolti con servizi specifici (vedi sezione Altri servizi ). S SECCO NON RICICLABILE Sacchetto grigio trasparente Contenitore grigio con il transponder* *dispositivo che serve per registrare gli svuotamenti metti il rifiuto nei sacchetti grigi trasparenti esponi il contenitore con il coperchio chiuso esponi il contenitore soltanto se pieno non depositare materiale sopra o accanto al contenitore non pressare eccessivamente il rifiuto Puoi ritirare i sacchetti adeguati alla raccolta presso l EcoSportello. METTI NEL CONTENITORE: sacchetti e altri imballaggi in più materiali difficilmente separabili (es. sacchetti in carta e alluminio) pannolini e assorbenti lampadine a filamento penne e pennarelli sacchi per aspirapolvere compact disc, musicassette, videocassette e loro custodie in plastica portadocumenti e cartellette in plastica oggetti e guanti in gomma spugne sintetiche pezzi di stoffa e stracci sacchi, sacchetti, borse e involucri in nylon sporchi (se puliti vedi VPL) mozziconi di sigaretta ben spenti capsule e cialde non compostabili per macchinette del caffè spazzolini in plastica ombrelli rotti cerotti e batuffoli di cotone scotch e nastro da pacchi buste imbottite elastici buste di plastica per raccoglitori timbri e tamponi Destinazione del rifiuto: Il rifiuto secco non riciclabile raccolto viene portato presso impianti di trattamento, come ad esempio, l impianto di Spresiano di proprietà di Contarina, dove diventa CDR/CSS, combustibile da rifiuto. Il CDR/CSS così prodotto può essere utilizzato per produrre energia in impianti industriali (es. cementifici).

6 U UMIDO Sacchetto compostabile consegnato all EcoSportello Contenitore marrone metti il rifiuto nei sacchetti compostabili non usare i sacchetti di plastica nemmeno per proteggere internamente il contenitore da esporre non esporre il sottolavello, serve soltanto per raccogliere i rifiuti in casa esponi il contenitore con il coperchio chiuso non depositare materiale sopra o accanto al contenitore Puoi ritirare i sacchetti adeguati alla raccolta presso l EcoSportello. METTI NEL CONTENITORE: resti di frutta, verdura e alimenti fondi e cialde compostabili di caffè, bustine di tè piante e fiori recisi in piccole quantità fazzoletti e tovaglioli di carta sporchi tappi di sughero stecchi in legno del gelato parti sporche di scatole di pizza ridotte di volume carta da forno piatti e posate in materiale compostabile bicchieri e coppette che hanno questo simbolo: Destinazione del rifiuto: Il rifiuto umido raccolto viene portato presso impianti di compostaggio come, ad esempio, l impianto di Trevignano di proprietà di Contarina. Qui, attraverso opportuni trattamenti, diventa compost, un concime naturale che può essere impiegato nell orto o nel giardino.

7 VG VEGETALE Contenitore beige aerato metti nel contenitore i rifiuti sfusi, senza usare sacchetti non usare i sacchetti di plastica nemmeno per proteggere internamente il contenitore esponi il contenitore con il coperchio chiuso non depositare materiale o sopra o accanto al contenitore esponi il contenitore possibilmente pieno METTI NEL CONTENITORE: ramaglie, potature di alberi e siepi sfalci d erba Destinazione del rifiuto: Il rifiuto vegetale raccolto viene portato presso impianti di compostaggio come, ad esempio, l impianto di Trevignano di proprietà di Contarina. Qui, attraverso opportuni trattamenti, diventa compost, un concime naturale che può essere impiegato nell orto o nel giardino.

8 C CARTA Contenitore giallo metti nel contenitore i rifiuti sfusi, senza usare sacchetti non inserire carta sporca esponi il contenitore con il coperchio chiuso non depositare materiale sopra o accanto al contenitore esponi il contenitore possibilmente pieno METTI NEL CONTENITORE: giornali, riviste, fogli, quaderni e libri vassoi e confezioni in cartoncino (es. della pasta, del riso, ecc.) sacchetti di carta (es. pane, shoppers, ecc.) cartoni piegati in piccole quantità bicchieri di carta pacchetti di sigarette senza parti in plastica rotoli e anime di carta (es. carta da cucina, carta igienica, ecc.) calendari raccoglitori dossier senza parti in metallo o plastica salviette pulite cartoni per bevande e alimenti (es. per latte, vino, succo, passata di pomodoro, ecc.) puliti e senza parti in plastica Destinazione del rifiuto: la carta raccolta viene portata presso piattaforme che effettuano una prima selezione del materiale. Il materiale selezionato viene successivamente inviato alle cartiere che lo riciclano e producono così nuova carta.

9 V VETRO PLASTICA LATTINE (VPL) Contenitore blu metti nel contenitore i rifiuti sfusi, senza usare sacchetti non inserire imballaggi sporchi (ad esempio pellicola sporca di cibo o di solventi o altro inquinante) metti nel contenitore imballaggi completamente vuoti schiaccia le lattine e i contenitori di plastica per ridurli di volume esponi il contenitore con il coperchio chiuso non depositare materiale sopra o accanto al contenitore esponi il contenitore possibilmente pieno METTI NEL CONTENITORE: vasetti e contenitori in vetro bicchieri di vetro bottiglie in plastica di acqua e bibite flaconi, dispensatori, barattoli in plastica per il confezionamento di prodotti vari (es. detergenti, detersivi, cosmetici, ecc.) vasetti in plastica dello yogurt vaschette sagomate in plastica o polistirolo per alimenti (es. uova, frutta, gelato, ecc.) e per oggetti vari lattine in alluminio (es. bibite) scatole e contenitori in banda stagnata per alimenti (es. pelati, tonno, ecc.) tappi e coperchi metallici carta stagnola e vaschette in alluminio pulite tubetti metallici vuoti (es. per maionese, lucido per scarpe, ecc.) buste, borsette, confezioni in nylon e plastica per alimenti (es. confezioni in plastica dei surgelati, sacchetti del caffè, ecc.) reti per frutta e verdura piccoli imballaggi in polistirolo involucri per confezioni di bibite o riviste film, pellicole e cellophane sacchi e scatole in plastica per il confezionamento degli abiti reggette per pacchi ATTENZIONE: In zona Centro Storico e Fuori Mura è possibile richiedere una raccolta aggiuntiva domenicale. Destinazione del rifiuto: Il rifiuto raccolto viene portato presso piattaforme di selezione che separano i vari materiali (vetro, plastica, acciaio, alluminio). I materiali separati vengono successivamente inviati agli impianti (vetrerie, impianti che lavorano le plastiche o i metalli) che li riciclano per la produzione di nuovi imballaggi o oggetti. ATTENZIONE ALLE STOVIGLIE USA E GETTA! Raccogli separatamente le stoviglie usa e getta in plastica, gettandole pulite, impilate e sfuse negli appositi contenitori con adesivo viola che si trovano all EcoCentro: saranno riciclate per realizzare nuovi prodotti. In caso di dubbi, puoi contattare i numeri indicati sul retro di questo manuale oppure rivolgerti all EcoSportello.

10 Le raccolte aggiuntive Contarina offre alle utenze non domestiche la possibilità di richiedere delle raccolte aggiuntive per: CARTONE Esponi: cartoni piegati scatole e scatoloni di cartone Riduci il volume dei cartoni e disponili in modo ordinato. Mettili in un posto esterno visibile e facilmente raggiungibile, possibilmente al riparo dalla pioggia. IMBALLAGGI IN PLASTICA (solo per le zone Centro Storico e Fuori Mura) Esponi: buste, borsette e confezioni in nylon e plastica film, pellicole e cellophane sacchi e involucri in plastica per il confezionamento di abiti e prodotti vari Per questa raccolta usare solo i sacchetti adeguati che puoi ritirare all EcoSportello.

11 Come produrre meno rifiuti: usa il vuoto a rendere, i prodotti alla spina (latte, detersivi) e riutilizza i contenitori vuoti (bottiglie, lattine, scatole) compra oggetti con pochi imballaggi e preferisci gli imballaggi riciclabili a quelli non riciclabili evita gli oggetti usa e getta e valuta la qualità degli oggetti che scegli: meglio sono costruiti, più lentamente diventano rifiuti bevi l acqua dell acquedotto e utilizza un gasatore se vuoi renderla frizzante

12 I volumi dei contenitori (Le dimensioni dei contenitori sono espresse in millimetri) 25 litri 30 litri (solo Centro Storico) U S C V litri 240 litri U VG S C V U VG S C V litri S C V In caso di necessità o per utenze con un elevata produzione di rifiuti, Contarina fornisce servizi di raccolta dei rifiuti su misura, personalizzati in base alle esigenze. Per maggiori informazioni contattare i numeri indicati sul retro di questo manuale.

13 I Controlli La raccolta differenziata è un obbligo di legge e un contributo alla tutela ambientale La legge vieta di: bruciare rifiuti di qualsiasi tipo É una forma di smaltimento non autorizzata, inquina e compromette gravemente la salute. abbandonare rifiuti di qualsiasi tipo Un rifiuto abbandonato rilascia sostanze nocive nel terreno e nell aria. Abbandonare i rifiuti è un segno di inciviltà e comporta costi di pulizia del territorio a carico di tutti i cittadini. mettere i propri rifiuti nei contenitori altrui Chi cerca di liberarsi in questo modo dei propri rifiuti dimostra di non avere rispetto per l ambiente e per i propri concittadini che correttamente pagano il servizio di raccolta. Per garantire il rispetto delle regole nella gestione dei rifiuti e combattere gli abbandoni, nel territorio gestito da Contarina, è attivo il Servizio di Vigilanza Ambientale che collabora anche con la Polizia Locale e le altre Forze di Polizia. Le figure preposte a tale servizio si chiamano EcoVigili: essi svolgono indagini sui rifiuti abbandonati sul suolo o nelle acque e possono sanzionare i comportamenti scorretti. L abbandono di rifiuti è un reato punibile con multe salate, che possono arrivare fino a 600 euro, e con pesanti sanzioni penali. I cittadini possono a loro volta segnalare la presenza di rifiuti abbandonati recandosi all EcoSportello oppure contattando i numeri indicati sul retro di questo manuale.

14 Gli adesivi di segnalazione Per segnalare eventuali errori e migliorare la qualità della raccolta gli operatori e gli EcoVigili attaccano ai contenitori degli adesivi specifici per avvisarti quando: sono stati registrati due svuotamenti per il tuo contenitore del secco non riciclabile. Questo accade se il materiale all interno è eccessivamente pressato oppure se è troppo e il coperchio rimane aperto. hai esposto troppo materiale delle altre tipologie di rifiuto, anche mettendolo all esterno dei contenitori. Se ricevi frequenti segnalazioni di questo tipo, contattaci: probabilmente hai bisogno di contenitori più grandi. hai commesso errori come usare sacchetti non adeguati o mettere i rifiuti nel contenitore sbagliato. DATI UTENZA Numero matricola Cliente Comune Via n. Data raccolta ATTENZIoNE! Rifiuto all esterno del contenitore Rifiuto non conforme alle regole di raccolta differenziata per la presenza di Sacchetti non adeguati Contenitore esposto nella giornata sbagliata Contenitore senza matricola e transponder Altro DATI UTENZA Numero matricola Cliente Comune Via n. Data raccolta ATTENZIoNE! Il vostro contenitore del secco non riciclabile al momento della raccolta conteneva: rifiuto in eccesso rifiuto troppo pressato Questo adesivo segnala che per questo contenitore sono stati registrati n. svuotamenti che verranno addebitati nella bolletta. In caso di ulteriori irregolarità nel conferimento dei rifiuti è prevista l applicazione di sanzioni. In questi casi la raccolta del materiale non viene garantita. In caso di ulteriori irregolarità nel conferimento dei rifiuti è prevista l applicazione di sanzioni. Per informazioni contattare il numero verde (solo da telefono fisso, chiamata gratuita) o il numero (da cellulare, chiamata a pagamento) Per informazioni contattare il numero verde (solo da telefono fisso, chiamata gratuita) o il numero (da cellulare, chiamata a pagamento) Operatore Operatore Per chiarimenti su questi adesivi puoi contattare i numeri indicati sul retro di questo manuale oppure rivolgerti all Ecosportello.

15 La raccolta differenziata all EcoCentro L EcoCentro è uno spazio recintato e sorvegliato dove si portano alcuni rifiuti che, per dimensioni o per tipologia, non possono essere raccolti porta a porta. Chi può accedere? Le utenze non domestiche dei Comuni del Consorzio Priula, di cui è entrato a far parte anche il Comune di Treviso, possono portare alcuni tipi di rifiuto chiedendo l autorizzazione, con tariffa specifica, presso l EcoSportello. Nell autorizzazione sono specificate le tipologie e le quantità dei rifiuti che si possono conferire. Cosa serve? Per accedere all EcoCentro devi identificarti presso l operatore, mostrando un documento di riconoscimento. In questo modo l operatore può verificare se risiedi in uno dei Comuni consortili. Porta anche l autorizzazione rilasciata presso l EcoSportello. ATTENZIONE: porta i rifiuti già divisi per tipo e ridotti di volume segui le indicazioni dei cartelli e del personale presente all interno dell EcoCentro non prendere rifiuti già presenti all interno dell EcoCentro non lasciare materiale all esterno dell EcoCentro I materiali per cui si può richiedere l autorizzazione sono: Cartone: scatole e scatoloni piegati Vetro: bicchieri, bottiglie, lastre (per le lastre retinate e il vetrocamera: vedi Ingombranti) Metallo: reti, lattine, pentole, grucce appendiabiti completamente in metallo Legno: tronchi, cassette Vegetale: sfalci d erba, ramaglie Ingombranti: materassi, divani, poltrone, lastre retinate, vetrocamera (max 2 pezzi all anno) Per ingombranti si intendono rifiuti non riciclabili di grandi dimensioni, che non entrano nel contenitore del secco in dotazione Imballaggi in plastica: cellophane, nylon, polistirolo da imballo, vaschette, cassette e bottiglie in plastica Stoviglie in plastica usa e getta: piatti, bicchieri e posate usa e getta in plastica I rivenditori e gli installatori di apparecchiature elettriche ed elettroniche (come frigoriferi, condizionatori, lavatrici, forni, televisori, piccoli elettrodomestici, ecc.) possono consegnare presso alcuni EcoCentri autorizzati i rifiuti domestici derivanti dall 1 contro 1, previa iscrizione al sito e prenotazione dello scarico all indirizzo Per conoscere giorni e orari di apertura degli EcoCentri puoi consultare la Guida rapida ai servizi o visitare il sito

16 Altri servizi per utenze non domestiche Servizi a pagamento Servizio Amianto Il servizio prevede la raccolta, il trasporto e lo smaltimento di materiali contenenti amianto. Per informazioni: Ufficio Servizio Amianto Telefono: dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle Servizio Rifiuti agricoli Il servizio prevede la raccolta e il recupero o lo smaltimento dei rifiuti prodotti dalle aziende agricole e agrituristiche. Per informazioni: Ufficio Servizi Integrativi Rifiuti agricoli Telefono: dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle Servizio Rifiuti sanitari Il servizio prevede la raccolta e il recupero o lo smaltimento dei rifiuti provenienti da attività sanitarie, pubbliche e private, non classificabili come rifiuti urbani. E rivolto a strutture sanitarie, ambulatori medici e dentisti, laboratori di ricerca convenzionati, centri estetici ed acconciatori. Per informazioni: Ufficio Servizi Integrativi Rifiuti sanitari Telefono: dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle Servizio Officine Il servizio prevede la raccolta e la gestione di rifiuti, come: olio motore e filtri, liquidi antigelo, accumulatori al piombo e scarti di vernice, prodotti tipicamente da autofficine, elettrauto e gommisti. Per informazioni: Ufficio Servizi Integrativi - Officine Telefono: dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle

17 Servizio Rifiuti speciali vari Raccolta e recupero o smaltimento di rifiuti speciali vari, che non rientrano nelle categorie sopraccitate. Per informazioni: Ufficio Servizi Integrativi Rifiuti speciali Telefono: dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle Derattizzazioni e disinfestazioni Il servizio prevede la disinfestazione da: insetti e animali pericolosi per l uomo (zanzara tigre, ratti, ecc.), insetti in genere (calabroni, vespe, ecc.), parassiti di alberi e piante (processionaria del pino, bruco americano, ecc.). E previsto anche il servizio di allontanamento volatili e disinfezione di locali. Per informazioni: Ufficio Servizio Gestione Verde Pubblico e Disinfestazioni Telefono: dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle Servizio a domicilio di sgombero locali Contarina SpA raccoglie a domicilio i rifiuti non conferibili nei contenitori assegnati o presso l EcoCentro. Per informazioni: chiama i numeri indicati sul retro di questo manuale oppure rivolgiti all EcoSportello Servizi gratuiti Servizio Cartucce e toner Il servizio prevede la raccolta di cartucce esauste di stampanti e di contenitori vuoti di toner che vengono recuperati. Per informazioni: Ufficio Servizi Integrativi Rifiuti speciali Telefono dal lunedì al venerdì, dalle 9.00 alle

18 Servizi on-line Registrati sul nostro portale seguendo le istruzioni che trovi a questo indirizzo: Potrai visualizzare informazioni sulla tua posizione come: - svuotamenti del rifiuto secco effettuati - dati anagrafici - servizi attivi - fatture emesse - pagamenti Inoltre, sempre dal Portale utenti, è possibile attivare i seguenti servizi: Fatture on-line, permette di consultare e scaricare on-line le fatture per il servizio di gestione dei rifiuti. Chi si iscrive riceve un quando la fattura è disponibile sul Portale. SMS Alert, consente di ricevere sms su novità, informazioni e scadenze relative ai servizi realizzati da Contarina. EcoSportello Contarina offre a tutti gli utenti la possibilità di accedere all EcoSportello, un punto di incontro tra azienda e cittadini, dove puoi: chiedere informazioni, attivare o chiudere i servizi, ricevere i sacchetti adeguati alla raccolta, ritirare i contenitori e/o sostituirli, ecc. Per conoscere giorni e orari di apertura consulta la Guida rapida ai servizi. ATTENZIONE! Comunica entro 30 giorni presso l EcoSportello le seguenti variazioni: Inizio occupazione dei locali (in affitto o in uno stabile) Trasferimento in un altra utenza Acquisto di una nuova utenza nel territorio del Consorzio Chiusura/apertura degli allacci di rete Cessazione/inizio del contratto di locazione Variazioni relative ai dati tecnici (es. superficie, dati catastali, legale rappresentante, ragione sociale o dati fiscali del soggetto intestatario, ecc.)

19 Attivare il servizio di raccolta dei rifiuti assimilati agli urbani Chi deve attivare il servizio Devono attivare la raccolta dei rifiuti tutte le imprese, enti e associazioni, parrocchie (utenze non domestiche) che, nel territorio servito da Contarina SpA, occupano, detengono o possiedono locali e/o aree scoperte. Aree e locali possono essere utilizzati o semplicemente predisposti alla produzione e/o vendita di beni e/o servizi. Un area o un locale si definiscono predisposti all uso quando hanno anche uno solo degli allacciamenti a gas, acqua, energia elettrica attivo. Dove attivarsi Puoi attivare il servizio di raccolta presso l EcoSportello entro 30 giorni dal primo allaccio di rete o dalla firma del contratto di locazione o da altri eventi che rendano necessaria l attivazione della gestione dei rifiuti. Per sottoscrivere i moduli di attivazione del servizio possono presentarsi all EcoSportello: il titolare o legale rappresentante del soggetto intestatario del contratto del servizio con documento d identità valido una persona incaricata con proprio documento d identità, copia del documento d identità del titolare o legale rappresentante e delega da lui sottoscritta Cosa serve per attivare il servizio visura camerale aggiornata e recapito telefonico del soggetto intestatario dati dell attività (denominazione corretta, partita iva, codice fiscale, sede legale, numeri telefonici, indirizzi , codice istat dell attività prevalente della ditta) documento d identità valido del titolare o legale rappresentante contratto di locazione o atto di compravendita o agibilità dati del proprietario dell immobile indirizzo dell immobile da attivare (via-numero civico-interno-scala) planimetria catastale completa nominativo del precedente occupante copia dei documenti attestanti l attivazione degli allacciamenti a energia elettrica, gas, acqua I contenitori Al momento dell attivazione ogni nuova utenza riceve i sacchetti e, in comodato d uso, i contenitori dove collocare i principali tipi di rifiuti.

20 Chiudere il servizio di raccolta dei rifiuti assimilati agli urbani Dove andare Per chiudere il servizio di raccolta dei rifiuti puoi recarti presso l EcoSportello entro 30 giorni dalla chiusura degli allacci di rete o dalla scadenza del contratto di locazione o da altri eventi che rendano necessaria la chiusura della gestione dei rifiuti. Per sottoscrivere i moduli di chiusura del servizio possono presentarsi all Ecosportello: il titolare o legale rappresentante del soggetto intestatario del contratto del servizio con documento d identità valido una persona incaricata con proprio documento d identità, copia del documento d identità del titolare o legale rappresentante e delega da lui sottoscritta Cosa serve per chiudere il servizio atto di compravendita o comunicazione cessione locali con relativo contratto d affitto dati del proprietario dell immobile comunicazione di cessazione o voltura degli allacci di rete al proprietario o al nuovo subentrante copia della disdetta del contratto di locazione o della compravendita dell immobile o comunicazione cessione locali con relativo contratto di locazione nuovo indirizzo per la domiciliazione della fattura di saldo I contenitori Al momento della chiusura del contratto riconsegna i contenitori vuoti e puliti. Puoi restituire i contenitori fino a 120 litri di volume direttamente all EcoSportello. Controlla che i codici riportati nelle fatture ricevute corrispondano effettivamente a quelli dei contenitori che restituisci. ATTENZIONE: Non è possibile chiudere il contratto per il servizio di raccolta dei rifiuti, senza prima aver restituito i contenitori. Contenitori smarrimento, furto e rottura Se un contenitore fino a 120 litri viene rubato, perso o si rompe, devi recarti all EcoSportello. Qui puoi ritirare subito un nuovo contenitore. Per contenitori di volumetria superiore puoi contattare il numero verde solo da telefono fisso oppure il numero da cellulare.

21 La tariffa Attraverso la tariffa Contarina SpA copre i costi di gestione dei rifiuti urbani: raccolta, trasporto, trattamento ed eventuale smaltimento, nonché altri servizi come la pulizia del territorio e lo spazzamento delle strade, la presenza di EcoCentri ed EcoSportelli per ogni Comune, i progetti di educazione ambientale e le iniziative per la prevenzione e riduzione dei rifiuti. Il nuovo sistema di raccolta permette l applicazione della tariffa corrispettivo, commisurata agli effettivi servizi attivati e al calcolo del numero degli svuotamenti a partire dal 1 luglio Chi paga la tariffa? Pagano la tariffa tutte le famiglie (utenze domestiche), enti, imprese o altri soggetti (utenze non domestiche), che nel territorio servito da Contarina SpA occupano, detengono o possiedono locali e/o aree scoperte. Aree e locali possono essere utilizzati o semplicemente predisposti: ad uso di civile abitazione o alla produzione di beni e/o servizi o alla vendita di beni e/o servizi Un area o un locale si definiscono predisposti all uso quando hanno anche uno solo degli allacciamenti a gas, acqua, energia elettrica attivo. Com è composta? Tutte le tariffe sono costituite da una quota fissa e una variabile. La quota fissa è annuale; copre i costi generali del servizio (come le strutture fisiche, le risorse umane, gli strumenti informatici) e i servizi svolti per la collettività (come lo spazzamento delle strade, la pulizia del territorio). La quota variabile copre i costi di raccolta dei vari tipi di rifiuto e il loro trattamento. Come si calcola? Per le Utenze Non Domestiche (enti, imprese o altri soggetti) Quota fissa (importo legato alla classe di superficie dell utenza e al volume dei contenitori in dotazione) + Quota variabile (numero di svuotamenti del contenitore del rifiuto secco non riciclabile x costo del singolo svuotamento + importo legato al volume dei contenitori dei rifiuti riciclabili) = Tariffa complessiva addebitata ad ogni Ente, Impresa o Altro Soggetto ATTENZIONE! Rispetto alla quota variabile della tariffa, tutti gli utenti sono tenuti a pagare un numero di svuotamenti minimi del contenitore del secco non riciclabile (quota variabile minima).

22 Cosa conviene fare? A ciascuno il suo contenitore Attenzione a non scambiare il contenitore! I contenitori consegnati hanno dei codici associati alla tua utenza: non confonderli con quelli dei vicini. Ogni volta che esponi i tuoi contenitori, il codice viene registrato dall operatore; questa operazione consente anche di applicare la tariffa in base al numero degli effettivi svuotamenti eseguiti. Annota subito i tuoi codici! 30 Comunicare per tempo Comunica entro 30 giorni eventuali attivazioni, cessazioni o variazioni relative alle utenze a tuo nome: in questo modo potrai evitare costi aggiuntivi e le sanzioni previste in questi casi dal vigente Regolamento. Scegli la dimensione giusta Valuta bene la quantità di ogni tipologia di rifiuto che produci, potrai scegliere i contenitori più adatti alle tue esigenze. Ricorda che la tariffa è calcolata in base al numero di servizi che attivi.

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto!

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! Umido Plastica e Lattine Carta e Cartone Secco non riciclabile Vetro (bianco e colorato) Farmaci scaduti Pile Legno Umido I rifiuti umidi vanno conferiti

Dettagli

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche istruzioni per l uso Raccolta Differenziata Una soluzione alla portata di tutti La produzione di rifiuti è in continuo aumento e deve essere gestita in modo

Dettagli

FATTI FURBO... DIFFERENZIA

FATTI FURBO... DIFFERENZIA Per i comuni del Consorzio Canavesano Ambiente Guida alla raccolta differenziata... FATTI FURBO... DIFFERENZIA anche fatti tu furbo...!!!... e al rispetto dell ambiente DIFFERENZIA ANCHE TU!!! Bastano

Dettagli

Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro

Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro Comune di Padova Assessorato all Ambiente AcegasAps Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro Le 3 Zone di raccolta nel Quartiere 1 Centro Tipo di Rifiuto Cosa conferire Cosa non conferire

Dettagli

Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci.

Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci. UNIONE DEI COMUNI Agugliano Camerata Picena Offagna Polverigi Santa Maria Nuova Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci. Raccolta differenziata porta a porta. A.T.I. Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci.

Dettagli

AD OGNI RIFIUTO LA GIUSTA DIREZIONE. per Lecco e provincia

AD OGNI RIFIUTO LA GIUSTA DIREZIONE. per Lecco e provincia AD OGNI RIFIUTO LA GIUSTA DIREZIONE per Lecco e provincia Sacco VIOLA Frazione secca multimateriale L IMPIANTO DI SELEZIONE DEL SACCO VIOLA I sacchi provenienti dalla raccolta, caricati su un nastro trasportatore,

Dettagli

Imballaggio primario. Imballaggio secondario. Imballaggio terziario. Funzioni primarie dell imballaggio

Imballaggio primario. Imballaggio secondario. Imballaggio terziario. Funzioni primarie dell imballaggio ALTO BELICE AMBIENTE S.p.A. Cos'è l'imballaggio L uomo ha sempre fatto uso di contenitori e già 3500 anni fa le popolazioni egizie immagazzinavano e trasportavano unguenti, oli e vino in contenitori di

Dettagli

a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta ndustriali S.r.l. UTENZE DOMESTICHE

a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta ndustriali S.r.l. UTENZE DOMESTICHE ervizi. a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta UTENZE DOMESTICHE presentazione Carissimi cittadina /cittadino, torno da te, per raccontarti la nostra esperienza

Dettagli

Dividere i rifiuti. bidone giallo Caritas. centro di raccolta. assorbenti igienici. audio e video cassette e custodie

Dividere i rifiuti. bidone giallo Caritas. centro di raccolta. assorbenti igienici. audio e video cassette e custodie Dividere i rifiuti A TIPOLOGIA RIFIUTO abiti accendino accumulatori acidi alcool denaturato alcool etilico alluminio contenitori alluminio oggetti di grandi dimensioni amianto ampolle anticrittogamici

Dettagli

Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani

Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani Utenze domestiche Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani Fare la raccolta differenziata In provincia di Modena, ogni giorno produciamo 1,75 chili di rifiuti a testa. Fare la raccolta differenziata

Dettagli

Guida alla nuova raccolta differenziata per la città di Como

Guida alla nuova raccolta differenziata per la città di Como Guida alla nuova raccolta differenziata per la città di Como www.apricaspa.it www.comune.como.it COMUNE DI COMO 1 2 Indice Insieme verso il 6 5% di raccolta differenziata pag. 4 Perché fare la raccolta

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

Dove lo butto? Elenco materiali aggiornato a dicembre 2014

Dove lo butto? Elenco materiali aggiornato a dicembre 2014 Dove lo butto? Elenco materiali aggiornato a dicembre 2014 OGGETTO Abbigliamento Abiti Accendini Accumulatori Acetone Acquaragia Adesivi chimici Agende di carta e/o cartoncino Albero di Natale vivo Alimentatori

Dettagli

CHI L I HA. lo CHIAMAVANO EDIZIONE. Ciò che differenzi oggi, avrà una nuova vita domani INDAGINE SUL RECUPERO DEI RIFIUTI FREQUENTAVA VETRI ROTTI

CHI L I HA. lo CHIAMAVANO EDIZIONE. Ciò che differenzi oggi, avrà una nuova vita domani INDAGINE SUL RECUPERO DEI RIFIUTI FREQUENTAVA VETRI ROTTI 3 EDIZIONE dati 2012 CHI L I HA Ciò che differenzi oggi, avrà una nuova vita domani INDAGINE SUL RECUPERO DEI RIFIUTI NASCONDE UN IDENTITÀ PLASTICA FREQUENTAVA VETRI ROTTI si spacciava per una lattina

Dettagli

COMUNE DI RUFFANO. - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE

COMUNE DI RUFFANO. - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE COMUNE DI RUFFANO - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE approvato con Deliberazione del Commissario Straordinario con i poteri del Consiglio Comunale

Dettagli

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO GUIDA AL CONFEZIONAMENTO 1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO Si devono rispettare i limiti massimi di dimensioni e peso indicati nella tabella: prodotto limite massimo di peso dimensioni massime Pacco ordinario

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Problemi Scarsa areazione, difficoltà di rivoltamento

Problemi Scarsa areazione, difficoltà di rivoltamento Che cos è il compost Il compost è il terriccio (humus) che si forma dai rifiuti organici (erba, foglie, avanzi di frutta e verdura, ecc) grazie all azione del sole, dell aria e dei microrganismi presenti

Dettagli

Le soluzioni migliori per il tuo lavoro. Area Clienti Business www.impresasemplice.it. Mobile. Il meglio di TIM e Telecom Italia per il business.

Le soluzioni migliori per il tuo lavoro. Area Clienti Business www.impresasemplice.it. Mobile. Il meglio di TIM e Telecom Italia per il business. Le soluzioni migliori per il tuo lavoro Area Clienti Business www.impresasemplice.it Mobile Il meglio di TIM e Telecom Italia per il business. Telefonia mobile cos'è l'area Clienti business L Area Clienti

Dettagli

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future.

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. ATTENZIONE: Utilizzare il prodotto solo per l uso al quale

Dettagli

Campo di Tiro Le Macchie Regolamento

Campo di Tiro Le Macchie Regolamento Campo di Tiro Le Macchie Regolamento Allo scopo di garantire al Tiro sportivo con armi da fuoco un crescente sviluppo anche all interno del Nostro poligono e che i sacrifici di chi si è prodigato perché

Dettagli

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla?

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla? FAQ ITALO PIU 1- Cos è la Carta Italo Più? 2- Cosa puoi fare con Italo Più? 3- Dove e come posso acquistarla? 4- Quanto costa? 5- Come posso ricaricare la carta? 6- Dove posso controllare il saldo ed i

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Da compilare da parte del personale del Garda Uno Spa. Codice Anagrafico: Codice Utenza: ODI: / Contratto N : /

Da compilare da parte del personale del Garda Uno Spa. Codice Anagrafico: Codice Utenza: ODI: / Contratto N : / Da compilare da parte del personale del Garda Uno Spa Codice Anagrafico: Codice Utenza: ODI: / Contratto N : / GARDA UNO SPA Spazio per timbro e data di protocollo Via I. Barbieri, 20 25080 PADENGHE s/g

Dettagli

COMPOSTAGGIO DOMESTICO

COMPOSTAGGIO DOMESTICO PROGETTO DI INCENTIVAZIONE AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO DA ATTUARSI NEI COMUNI DI ABETONE, CUTIGLIANO, MARLIANA, PESCIA, PITEGLIO SAMBUCA PISTOISE, SAN MARCELLO PISTOIESE A cura di: APRILE 2008 PREMESSA Il

Dettagli

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag.

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag. DEM8.5/10 Istruzioni per l uso............pag. 2 Use and maintenance manual....pag. 11 Mode d emploi et d entretien.....pag. 20 Betriebsanleitung.............pag. 29 Gebruiksaanwijzing..............pag.

Dettagli

che fine fanno i tuoi Rifiuti? ognuno ha la sua strada... CoMPoStAggio CARtieRA VetReRiA

che fine fanno i tuoi Rifiuti? ognuno ha la sua strada... CoMPoStAggio CARtieRA VetReRiA che fine fanno i tuoi Rifiuti? ognuno ha la sua strada... VetReRiA CARtieRA CoMPoStAggio Regione del Veneto Presidente Giancarlo Galan Assessore alle Politiche dell Ambiente Giancarlo Conta Segretario

Dettagli

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Come ottenere energia rinnovabile e compost dai rifiuti organici Un percorso di educazione ambientale alla scoperta dell impianto di compostaggio

Dettagli

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso.

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso. Deutsche Bank Easy. Guida all uso. . Le caratteristiche. è il prodotto di Deutsche Bank che si adatta al tuo stile di vita: ti permette di accedere con facilità all operatività tipica di un conto, con

Dettagli

Settori. Personale qualificato. Chi siamo

Settori. Personale qualificato. Chi siamo Settori Pubblico Pulizia di edifici di Pubbliche amministrazioni seguendo le richieste indicate nei capitolati d oneri, controllate inoltre delle specifiche norme UNI EN ISO 9001 e SA8000. Privato personalizzati

Dettagli

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP:

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: CODICE PRATICA *CODICE FISCALE*GGMMAAAAHH:MM Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' ATTIVITA' DI ASILO

Dettagli

ASSISTENZA GARANTITA. 10 anni

ASSISTENZA GARANTITA. 10 anni ASSISTENZA ESTRATTO DELLE CONDIZIONI DI SERVIZIO Il presente documento costituisce un estratto delle Condizioni di Servizio, il cui testo integrale è depositato presso la sede legale del contraente, oppure

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE GOVERNO QUOTIDIANO DEGLI ANIMALI

MANUALE DI GESTIONE GOVERNO QUOTIDIANO DEGLI ANIMALI MANUALE DI GESTIONE Breve descrizione del canile (fabbricati: box, locali accessori). Modalità di approvvigionamento idrico e smaltimento reflui animali. Individuazione responsabile generale (titolare)

Dettagli

Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee.

Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee. Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee. Sono definite temporanee tutte quelle manifestazioni quali Sagre, Feste Campestri ecc. aperte al pubblico, in cui,

Dettagli

COMUNE DI TERRALBA. (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957

COMUNE DI TERRALBA. (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957 COMUNE DI TERRALBA (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957 Ordinanza Sindacale n. 41/2012 Prot. n. 12292 ORDINANZA SINDACALE (Adozione misure

Dettagli

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA la guida DI CHI è alla guida SERVIZIO CLIENTI Per tutte le tue domande risponde un solo numero Servizio Clienti Contatta lo 06 65 67 12 35 da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 18.00 o manda un e-mail a

Dettagli

REGISTRARE CONTRATTO

REGISTRARE CONTRATTO REGISTRARE UN CONTRATTO DI LOCAZIONE Se si affitta un immobile o un fondo rustico, sia l affittuario (conduttore) che il proprietario (locatore) sono obbligati a registrare il contratto di locazione eadassolvere

Dettagli

MANUALE UTENTE PER LA RICHIESTA DI TRASFERIMENTO DI TITOLARITÁ

MANUALE UTENTE PER LA RICHIESTA DI TRASFERIMENTO DI TITOLARITÁ MANUALE UTENTE PER LA RICHIESTA DI TRASFERIMENTO DI TITOLARITÁ Novembre 2014 INDICE Sezione 1: Documentazione e Classificazione dei Cambi di Titolarità... 4 1. TIPOLOGIE DI CAMBI DI TITOLARITÀ... 8 1.1.

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo BARRARE CATEGORIA DI INTERESSE CATEGORIA ISCRIZIONE DESCRIZIONE NOTE VEICOLI F10101 Autovetture F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) F10301 Veicoli Commerciali Leggeri (autotelaio) F10501 Macchine

Dettagli

Prodotti di cui ti puoi fidare

Prodotti di cui ti puoi fidare Prodotti di cui ti puoi fidare Vogliamo offrirti alimenti di buona qualità a prezzi bassi, prodotti in modo responsabile. Stiamo lavorando in tutte le parti della catena alimentare, dalla fattoria al negozio

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1 - Oggetto del regolamento

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1 - Oggetto del regolamento TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 - Oggetto del regolamento 1. Il presente regolamento ha per oggetto la disciplina dei servizi di raccolta, trasporto e conferimento a smaltitori finali dei rifiuti

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

Regolamento per l utilizzo delle aree verdi comunali e di libero accesso ;

Regolamento per l utilizzo delle aree verdi comunali e di libero accesso ; Allegato A RICHIESTA AFFIDAMENTO AREE VERDI COMUNALI E RIDUZIONE TARES OGGETTO: Richiesta affidamento area verde comunale e riduzione TARES. Il sottoscritto.. nato a il.. residente a in Via.. n... CHIEDE

Dettagli

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE In questo congelatore possono essere conservati alimenti già congelati ed essere congelati alimenti freschi. Messa in funzione del congelatore Non occorre impostare la

Dettagli

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO ndice 1 Fai come fa la Natura 2 Cosa ci metti per fare la terra? 3 Come funziona il Compostaggio 4 Le cose

Dettagli

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n. Spazio riservato al Servizio Urbanistica AGIBILITA' n del L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.160 ) l sottoscritt...

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

w w w. c m r i s t o r a z i o n e. i t

w w w. c m r i s t o r a z i o n e. i t BOCCALE 4 STAGIONI Senza capsula 41,5 cl Quattro stagioni bottiglia 20 CL bottiglia 40 CL SAGITTA VINO BIANCO Calice 44 cl SWING Bottiglia 25 cl Bottiglia 50 cl OFFICINA 1825 Bicchiere 30 cl ROCKBAR Bicchiere

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

SCIA-SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA

SCIA-SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA MOD. COM 3 SCIA-SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO: MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA Al SUAP Ai sensi del D. L.vo 114/98, D. L.vo 59/10 e L. 122/10 Il sottoscritto

Dettagli

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi.

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Indice Il contatore elettronico. Un sistema intelligente che vive con te 2 Un contatore che fa anche bella figura 3 Oltre

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI In base alla Deliberazione del Direttore Generale n. 312 del 18 ottobre 2012 si è provveduto all istituzione e disciplina dell Albo dei Fornitori dell

Dettagli

Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico

Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico Marco Glisoni Maria Lisa Procopio Incontro formativo Progetto APE settembre 2014 Il Piano d Azione Nazionale per il GPP Piano d azione per la

Dettagli

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5).

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5). Ceramica Nell antichità il vaso non era un semplice un semplice oggetto utile nella vita quotidiana, ma era anche merce di scambio. Il lavoro del vasaio, inizialmente era collegato alle stagioni e dunque

Dettagli

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI Approvato con deliberazione G.C. n. 45 del 27/11/2008 esecutiva il 10/01/2009 Depositato in Segreteria Generale con avviso

Dettagli

Esperienze con l elettricità e il magnetismo

Esperienze con l elettricità e il magnetismo Esperienze con l elettricità e il magnetismo Laboratorio di scienze Le esperienze di questo laboratorio ti permettono di acquisire maggiore familiarità con l elettricità e il magnetismo e di sperimentare

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E PER L IGIENE DEL SUOLO

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E PER L IGIENE DEL SUOLO REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI TORINO Consorzio Intercomunale di Servizi per l Ambiente LOGO COMUNE COMUNE di REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E PER L IGIENE DEL SUOLO data: OTTOBRE 2012 SOMMARIO

Dettagli

REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI

REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI REGIONE VENETO REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI (DPR 23 aprile 2001 n 290 art. 42) 24 NOTE GENERALI Il registro completo dei trattamenti, è composto da: - scheda A - Dati anagrafici azienda/ente

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

LA TUA VISITA A Expo Milano 2015: ISTRUZIONI PER L USO

LA TUA VISITA A Expo Milano 2015: ISTRUZIONI PER L USO LA TUA VISITA A Expo Milano 2015: ISTRUZIONI PER L USO I BIGLIETTI SCUOLA I biglietti scuola, nella modalità biglietto singolo, hanno un costo di 10 per ogni studente e sono riservati ai gruppi scolastici

Dettagli

Concorso La scuola più riciclona

Concorso La scuola più riciclona Il futuro è nella nostra natura Concorso La scuola più riciclona Nell'ambito del Piano dell'offerta Formativa Territoriale (POFT) 2014/2015, il Comune di Bitonto indice il concorso La scuola più riciclona

Dettagli

Note generali. Norme di sicurezza. Procedura generale di pulizia. Bollettino Istruzioni

Note generali. Norme di sicurezza. Procedura generale di pulizia. Bollettino Istruzioni 3M Italia, Gennaio 2011 Bollettino Istruzioni Applicazione pellicole su vetro Bollettino Istruzioni 3M Italia Spa Via Norberto Bobbio, 21 20096 Pioltello (MI) Fax: 02 93664033 E-mail 3mitalyamd@mmm.com

Dettagli

Realizzato in PET riciclato. La natura ci guida. Consigli per comportamenti eco-logici. famila.it

Realizzato in PET riciclato. La natura ci guida. Consigli per comportamenti eco-logici. famila.it Realizzato in PET riciclato La natura ci guida Consigli per comportamenti eco-logici. famila.it Insieme per l ambiente. La nuova vita della plastica Questo supporto è stato realizzato con materiale riciclato:

Dettagli

Uno spettroscopio fatto in casa

Uno spettroscopio fatto in casa Uno spettroscopio fatto in casa Angela Turricchia Laboratorio per la Didattica Aula Planetario Comune di Bologna, Włochy Ariel Majcher Centro di fisica teorica, PAS Varsava, Polonia Uno spettroscopio fatto

Dettagli

Cos'è e come funziona una discarica.

Cos'è e come funziona una discarica. Cos'è e come funziona una discarica. La discarica di rifiuti è un luogo dove vengono depositati in modo non differenziato i rifiuti solidi urbani e tutti i rifiuti provenienti dalle attività umane. La

Dettagli

COME NASCONO I TAPPI DI SUGHERO

COME NASCONO I TAPPI DI SUGHERO IL SUGHERO CHE COS È Il sughero è un prodotto naturale che si ricava dall estrazione della corteccia della Quercus suber L, la quercia da sughero. Questa pianta è una sempreverde, longeva, che cresce nelle

Dettagli

www.integration.zh.ch

www.integration.zh.ch Cantone di Zurigo Dipartimento della giustizia e degli interni Ufficio cantonale per l integrazione Informazioni per i nuovi arrivati dall estero www.integration.zh.ch Indice 03 Immigrazione e diritto

Dettagli

Posizionamento del Simbolo

Posizionamento del Simbolo , 6 Versione 15, Gennaio 2015 Sezione 6. Linee Guida sul Posizionamento del Simbolo 6.1. Introduzione... 2 6.2. Principi Generali sul Posizionamento... 2 6.3. Linee Guida sul Posizionamento Generale per

Dettagli

AVVISO DEL 31 OTTOBRE 2013

AVVISO DEL 31 OTTOBRE 2013 AVVISO DEL 31 OTTOBRE 2013 FORMAZIONE DI UN ELENCO DI OPERATORI ECONOMICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE IN ECONOMIA (ART.125 D. LGS. 163/2006) Ai sensi dell art.125 del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i, la Fondazione

Dettagli

LA RACCOLTA DEI RIFIUTI NEL COMUNE DI TRENTO: DAI CASSONETTI STRADALI, AL PORTA A PORTA, ALLA TARIFFA TARI

LA RACCOLTA DEI RIFIUTI NEL COMUNE DI TRENTO: DAI CASSONETTI STRADALI, AL PORTA A PORTA, ALLA TARIFFA TARI via Belenzani, 18 I 38122 Trento tel. 0461 884935 I fax 0461 884940 servizio_ambiente@comune.trento.it Orario di apertura al pubblico: da lun. a ven. 8. 30-12 LA RACCOLTA DEI RIFIUTI NEL COMUNE DI TRENTO:

Dettagli

ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 04.07.2006 9:56:34 Uhr

ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 04.07.2006 9:56:34 Uhr ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 1 LIFTKAR, il carrello motorizzato saliscale e MODULKAR, il carrello manuale. 2 3 Caratteristiche principali: 1) Tubolare in Alluminio in

Dettagli

l esclusivo sistema per la diluizione ed il dosaggio dei prodotti ultraconcentrati

l esclusivo sistema per la diluizione ed il dosaggio dei prodotti ultraconcentrati CATALOGO EXA l esclusivo sistema per la diluizione ed il dosaggio dei prodotti ultraconcentrati + pratico + sicuro + economico + ecologico 3 edizione Azienda Certificata ISO 9001 e ISO 14001 IL SISTEMA

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato n.1 (Prova di ammissione per i corsi di laurea e laurea magistrale cui agli articoli 2, 4, 5 e 6 ) 1. Il Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca si avvale del CINECA Consorzio

Dettagli

Il conto corrente in parole semplici

Il conto corrente in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il conto corrente in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il conto corrente dalla A alla Z conto corrente Il conto corrente bancario

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DERATIZZAZIONE E DISINFESTAZIONE SULLE AREE PUBBLICHE COMUNALI

CAPITOLATO SPECIALE TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DERATIZZAZIONE E DISINFESTAZIONE SULLE AREE PUBBLICHE COMUNALI Provincia di Salerno Area Tecnica Assetto ed Utilizzazione del Territorio CAPITOLATO SPECIALE TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DERATIZZAZIONE E DISINFESTAZIONE SULLE AREE PUBBLICHE COMUNALI ART.1

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

Hawos Pegasus 230 Volt

Hawos Pegasus 230 Volt olt Pagina 2 Pagina 3 Pagina 3 Pagina 4 Pagina 5 Pagina 5 Pagina 6 Pagina 6/7 Pagina 7 Pagina 7 Pagina 8 Introduzione a Pegasus Scegliere le dimensioni della macinatura Iniziare e terminare il processo

Dettagli

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI Con decreto direttoriale del 7 ottobre 2013, il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha adottato il Programma Nazionale di

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

Risanamento delle tubazioni dall interno

Risanamento delle tubazioni dall interno La soluzione di oggi per le tubazioni di ieri: Risanamento delle tubazioni dall interno Costi inferiori fino al 50% niente demolizioni, niente sporco, niente macerie nessuna interruzione nella gestione

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR Indice degli articoli Art. 1 Definizioni...2 Art. 2 Oggetto ed ambito di applicazione...2 Art. 3 Deroghe al divieto di circolazione

Dettagli

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser Manuale d Istruzioni Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser MODELLO 42545 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il Termometro IR Modello 42545. Il 42545 può effettuare

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI (Emanato con D.R. n. 57 del 21 gennaio 2015) INDICE Pag. Art. 1 - Oggetto 2 Art. 2 - Procedura

Dettagli

genzia ntrate RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESSIVI Contratti di locazione e affitto di immobili

genzia ntrate RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESSIVI Contratti di locazione e affitto di immobili genzia ntrate MOD. RLI RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESVI Contratti di locazione e affitto di immobili (art. 11 del D.P.R. 26 aprile 1986 n.131) Informativa sul trattamento dei dati personali

Dettagli

DICHIARA LA CORRETTA POSA IN OPERA

DICHIARA LA CORRETTA POSA IN OPERA mod. DICH. POSA OPERA-2004 pag. 1 Rif. Pratica VV.F. n. DICHIARAZIONE DI CORRETTA POSA IN OPERA DEI MATERIALI CLASSIFICATI AI FINI DELLA REAZIONE AL FUOCO (COMPRESI I PRODOTTI VERNICIANTI IGNIFUGHI), DELLE

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

VERBALE DELLE OPERAZIONI

VERBALE DELLE OPERAZIONI MODELLO N. 15 (PARL. EUR.) Verbale delle operazioni dell ufficio elettorale di sezione per l elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all Italia ELEZIONE DEI MEMBRI DEL PARLAMENTO EUROPEO SPETTANTI

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

"IMPARIAMO A RICICLARE"

IMPARIAMO A RICICLARE COLLEGIO ARCIVESCOVILE Castelli PROGETTO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE "IMPARIAMO A RICICLARE" (progetto di durata annuale) Anno scolastico 2008/2009 Classi terze e quarte - Scuola primaria FINALITA' Il Progetto

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

Il campionato Catania nail design2014 unghie è suddiviso in specialità :

Il campionato Catania nail design2014 unghie è suddiviso in specialità : Il campionato Catania nail design2014 unghie è suddiviso in specialità : 1. Stiletto in gel ed in acrilico ; 2. Scultura/ Tip pink & white in Gel/acrilico Principianti ; 3. Scultura/ Tip pink & white in

Dettagli

BUONE AZIONI PER RISPARMIARE

BUONE AZIONI PER RISPARMIARE BUONE AZIONI PER RISPARMIARE A cura del Servizio Socio Assistenziale della Comunità Alta Valsugana e Bersntol in collaborazione con i dipendenti delle Casse Rurali di Pergine Valsugana, Caldonazzo, Levico

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli