IL CALENDARIO DELLA RACCOLTA DOMICILIARE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL CALENDARIO DELLA RACCOLTA DOMICILIARE"

Transcript

1 IL CALENDARIO DELLA RACCOLTA DOMICILIARE 2013 Sotto casa È sempre più facile fare bene la raccolta differenziata ad Anzola. Via dell Oasi, 373 Località Beni Comunali (zona ex zuccherificio) Crevalcore (Bo) T F Per informazioni: Dal lunedì al venerdì

2 Carta Giornali, riviste, libri, quaderni, carta da pacchi, cartoncini, sacchetti di carta, scatole di cartone per scarpe e alimenti (pasta, riso, sale, ecc.), fustini dei detersivi, fotocopie e fogli vari, imballaggi di cartone, poli-accoppiati (tetra pak e cartoni per bevande in genere), carte che contengono piccole parti di materiale diverso (finestre di plastica sulle buste o sui cartoni della pasta). COSA NO Copertine plastificate, carta unta o sporca di colla o altre sostanze, carta oleata,carta chimica per fax o auto-copiante, carta carbone, carta da parati, carta pergamena, carta da forno, bicchieri e piatti di carta/plastica. FAI COSÌ I cartoni e le scatole vanno ripiegati per ridurre il volume, è opportuno togliere graffette di metallo. e nastro adesivo. Imballaggi in plastica Tutti gli imballaggi indicati con le sigle PE, PP, PVC, PET, PS, HDPE, LDPE. Bottiglie di acqua minerale e bibite, piatti e bicchieri in plastica, flaconi (es. detergenti e cosmetici liquidi), vaschette per alimenti in plastica o polistirolo, shoppers, pellicole per alimenti, confezioni di merende e cracker, buste e sacchetti in plastica per pasta, patatine e caramelle, reti contenenti frutta e verdura, vasetti di yogurt, cassette in plastica per frutta. Gli imballaggi riciclabili sono caratterizzati da questi simboli COSA NO Tutto ciò che non è un imballaggio plastico, tutti gli arredi, posate di plastica, giocattoli, poli-accoppiati tipo tetra pack, carta/cartone, CD/ DVD/musicassette/VHS e relative custodie, barattoli per colle, vernici, solventi. Borse/zainetti/valigie, materiali in plastica rigida (grucce appendiabiti,complementi d arredo e casalinghi, posa-ceneri, portamatite, bidoni e cestini porta rifiuti, cartellette e portadocumenti, componentistica e accessori auto). FAI COSÌ Sgocciolare ed eventualmente sciacquare i contenitori sporchi, ridurre quanto possibile il volume delle bottiglie, gli imballaggi non devono contenere residui di rifiuti organici e/o sostanze pericolose. Vetro e lattine Contenitori di vetro (bottiglie, barattoli, vasetti per alimenti, flaconi, fiaschi senza paglia, bicchieri in vetro, ecc.), lattine per bevande e alimenti (ad esempio bibite, olio, ecc.), scatolette per la conservazione dei cibi (ad esempio scatole di pelati, piselli, tonno, ecc.), scatole di confezioni regalo (biscotti, cioccolatini, caramelle, dolci, liquori, ecc.), lattine di cibo per animali. COSA NO Specchi e cristalli, occhiali, pirex, ceramica, porcellana, lampade e neon, vetro accoppiato, vetro retinato, barattoli che abbiano contenuto prodotti chimici pericolosi (vernici, solventi, olio motore, benzina, trielina), rifiuti di grandi dimensioni. FAI COSÌ Vanno inseriti direttamente privi di liquido e/o prodotto, i contenitori sporchi devono essere ben sgocciolati e sciacquati. Rifiuti indifferenziati Accendini, accessori auto, aghi, assorbenti, astucci cosmetici, bacinelle e altri oggetti in plastica dura, bambole, posate in plastica, blister di farmaci vuoti, bombolette spray per alimenti (es. panna), bottoni, calze di nylon, campioncini di prodotti da cosmesi, cancelleria (matite, penne, righelli), candele, carta da forno, carta carbone, carta lucida da disegno, carta oleata per alimenti, carta plastificata, carta sporca, carta vetrata, carte magnetiche e telefoniche, cartellette, cassette audio e relative custodie, cd e relative custodie, cerotti, ceramiche, cestini porta rifiuti, cotone, cotton fioc, confezione del caffè in plastica con interno in alluminio, cristalli, cuoio, dentiera, dentifricio, dvd e relative custodie, elastici, etichette adesive, feltrini, filo da cucire, fiori finti, floppy disk, fotografie, giocattoli, gomma, gomma da masticare, gomma piuma, grucce appendiabiti, guanti in gomma, lampadine tradizionali, lastre mediche e radiografie, lettiere per animali domestici non compostabili, mozziconi di sigarette e sigari, nastro abrasivo, nastro adesivo, nastro da pacco, occhiali, oggetti in gomma, oggetti in peluche o ovatta, ombrello, ovatta, pannoloni, pannolini, pettini e spazzole, piatti in ceramica, pinza chiudi sacchetti, pirex, pirofile in terracotta, posacenere, profilattici, rullino fotografico, sacchetti dell aspirapolvere usati, sacchi per materiale edile, sapone, scopa, secchielli di plastica, segatura sporca di prodotti detergenti o altre sostanze chimiche, spazzolino da denti, specchi di piccole dimensioni, specchietti auto, spugne, stracci, stracci sporchi, tagliere in plastica, tappi per bottiglie di vino in finto sughero (silicone), tampone per timbri, trucchi, tubi in gomma, vasi in terracotta, vetro opale (boccette di profumo), videocassette e relative custodie, zanzariera, zerbino. COSA NO Rifiuti riciclabili.

3 Rifiuti organici Scarti di cucina, avanzi di cibo, gusci d uovo, fondi di caffè, filtri di tè, salviette di carta unte, ceneri spente di caminetti. COSA NO Sfalci d erba, foglie, parti non legnose di piccole potature, pannolini e assorbenti, stracci. Verde leggero Sfalci di erba, foglie, fiori recisi, piccole cimatura di siepi, pulizia degli orti. COSA NO Parti legnose di potature. La newsletter di Geovest. Per essere sempre aggiornati su servizi e progetti per l ambiente. Solo le informazioni utili per fare insieme un territorio sostenibile. Ci sono molti motivi per iscriversi alla newsletter di Geovest, e tutti riguardano la qualità del tuo territorio. Sapere non è solo un diritto, è anche un dovere civico se sei informato contribuisci a migliorare la raccolta differenziata, puoi usufruire delle innovazioni in materia di energie rinnovabili e di risparmio energetico. Insomma puoi contribuire insieme alla tua comunità a cambiare in meglio le abitudini, per uno stile di vita più sostenibile. Se ti informi, puoi solo guadagnarci. Iscriviti sul sito Ecopagina ti comunicherà informazioni e novità sui servizi (gestione dei rifiuti e raccolta differenziata), promemoria sulle scadenze, aggiornamento di orari e del servizio delle SEA dei vari comuni. Con Ecopagina potrai essere sempre aggiornato anche sulle iniziative speciali di Geovest e sui progetti innovativi di risparmio energetico e di utilizzo delle energie rinnovabili.

4 Sotto casa. Il calendario della raccolta domiciliare Il porta a porta è il sistema di gestione dei rifiuti che GEOVEST propone nei Comuni di sua competenza, investendo nello sviluppo di un modo alternativo di differenziare e raccogliere i materiali. Il sistema porta a porta investe sulla fiducia dei cittadini, sul loro senso di responsabilità e su alti livelli di partecipazione. Il consenso è essenziale perché la raccolta differenziata porta a porta entri in ogni casa, perché questo modo di differenziare chiede a tutti di cambiare qualcosa nel proprio atteggiamento nei confronti dei rifiuti domestici, chiede di modificare comportamenti individuali e familiari consolidati da anni. Una piccola rivoluzione culturale che può fare molto per l ambiente. In questa positiva trasformazione, GEOVEST vi aiuta arrivando sotto casa. Questo calendario intende accompagnare per il 2013 le vostre azioni quotidiane e settimanali, fornendo informazioni sul modo corretto di differenziare e soprattutto ricordandovi le date in cui esporre i contenitori i sacchi giusti. Il Calendario del vostro Comune deve essere letto così: cercate prima la vostra zona di residenza, orientandovi a grandi linee sulla cartina del vostro Comune; ogni Zona ha una propria pagina nel calendario, con il dettaglio delle vie e dei numeri civici, le regole del servizio e i giorni di raccolta per ogni materiale differenziato. Il Calendario è valido per tutto l anno SEA Stazione Ecologica Attrezzata La Stazione Ecologica Attrezzata è uno spazio recintato e presidiato all interno del quale conferire, in orari e giorni prestabiliti i rifiuti differenziati e/o ingombranti. È situata in Via Roccanovella, 2 e rispetta i seguenti orari di apertura: Lunedì: Martedì: Mercoledì: Giovedì: / Venerdì: Sabato: / COSA SI PUÒ PORTARE: Carta, cartone e cartoni per bevande; vetro; imballaggi in plastica; oggetti in metallo; imballaggi in legno; sfalci d erba e potature; pneumatici; RAEE (Rifiuti Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche): elettrodomestici, computer, stampanti, monitor, cellulari; indumenti usati; inerti da piccole demolizioni domestiche; oli vegetali e minerali; pile esauste; batterie auto; lampade; medicinali scaduti; RUP (Rifiuti Urbani Pericolosi): vernici, bombolette spray, contenitori di prodotti infiammabili o tossici; ingombranti: mobili, materassi, reti da letto. E VIETATO IL CONFERIMENTO DI RIFIUTO INDIFFERENZIATO. Le aziende possono conferire solamente i rifiuti assimilabili ai rifiuti urbani. Ritiro cartone commerciale I negozi, gli esercizi commerciali, gli uffici e gli studi professionali dei centri urbani possono richiedere il ritiro porta a porta del cartone. Per prenotare il ritiro, entro mezzogiorno del giorno precedente a quello di raccolta, si può: inviare un all indirizzo telefonare al numero inviare un fax al numero Giorno di ritiro: giovedì.

5 Ritiro a domicilio Il ritiro deve essere prenotato entro le ore 12:00 del giorno precedente a quello di raccolta: 1 telefonando al Numero Verde inviando una all indirizzo: Al momento della prenotazione deve essere comunicato il proprio codice cliente, leggibile sulla fattura della Tariffa Rifiuti. ALL ATTO DEL RITIRO DOVRÀ ESSERE PRESENTE UNA PERSONA AUTORIZZATA A FIRMARE LA RICEVUTA. Ricordiamo che potature ed ingombranti possono essere consegnati gratuitamente alla Stazione Ecologica Attrezzata (SEA). Potature Il servizio è a pagamento e richiede un contributo, a parziale copertura dei costi, pari a 25 a viaggio addebitati nella Tariffa Rifiuti. Servizio solo per le utenze soggette a tariffa, sono esclusi i materiali di origine agricola. Occorre segnalare il quantitativo indicativo di materiale per consentire l organizzazione del trasporto. Per ragioni di sicurezza il mezzo non può entrare nella proprietà privata, il materiale deve essere accessibile dalla pubblica via. Giorno di ritiro: sabato > prenotazione entro venerdì, ore 12:00. Ingombranti Il servizio è a pagamento e richiede un contributo, a parziale copertura dei costi, pari a 12 addebitati nella Tariffa Rifiuti ogni 5 pezzi ritirati di cui due di grandi dimensioni. È necessario fornire l elenco dettagliato degli oggetti ingombranti per i quali si sta effettuando la prenotazione. Il materiale deve essere depositato in area privata, a pianterreno e in prossimità dell area di carico (non si effettuano ritiri di materiale all interno delle abitazioni). Giorno di ritiro: lunedì > prenotazione entro venerdì, ore 12:00.

6 Zona Centro abitato SS9 via Emilia via Delle Terremare SS9 Anzola dell Emilia via Mezzanotte via Emilia via Marco Emilio Lepido via Lunga Lavino di Mezzo via A. Masini SS9 Zona 1 Zona 2 Zona 3 A41 Zona 4 - Località; Zona 5 - Forese Castelletto Strada Provinciale 27 SP568 San Giacomo del Martignone via Emilia SP2 Budrie Ponte Samoggia via Persicetana Santa Maria in Strada SP27 Anzola dell Emilia A1 via Emilia A14 Zona 4 Zona 5

7 Le regole del servizio 1 I contenitori/sacchi devono essere custoditi in proprietà privata ed esposti, pieni, in prossimità della pubblica via solamente la sera precedente al giorno di raccolta e comunque non oltre le ore 5,00 del giorno previsto. 2 Corretto utilizzo della dotazione di bidoni/sacchi per la separazione dei materiali: LA CARTA va inserita sfusa nel contenitore blu, non va mai conferita all interno di sacchi in plastica; eventuali quantità in eccesso possono essere esposte all interno di uno scatolone/sacco carta sopra/accanto al rispettivo bidone blu; GLI IMBALLAGGI IN PLASTICA vanno inseriti nel sacco semitrasparente giallo, è importante assicurarsi che gli imballaggi non contengano residui, inoltre per ridurre il volume, occorre schiacciare bottiglie e contenitori in plastica in senso orizzontale. Nel caso di contenitori condominiali non è prevista la fornitura di sacchi da parte di Geovest, pertanto gli imballaggi in plastica dovranno essere inseriti sfusi o all interno di buste in plastica riutilizzate nell ambito domestico. 3 I sacchi per gli imballaggi in plastica e di mater-bi per la frazione organica possono essere reperiti presso: - la Stazione Ecologica Attrezzata situata in via Roccanovella, 2 - l Ufficio Relazioni con il Pubblico - Portineria della Sede Comunale - il supermercato Coop Adriatica, di via XXV Aprile n Centro Civico di Lavino Via Ragazzi, 4 4 I sacchi distribuiti da Geovest devono essere utilizzati solo ed esclusivamente per le specifiche raccolte a cui sono destinati evitando accuratamente gli sprechi. 5 Per limitare il consumo dei sacchetti in mater-bi che hanno costi molto elevati, possono essere riutilizzate per la raccolta del rifiuto organico anche le borse della spesa in materiale compostabile (es.: mater-bi). ZONA 1 - Centro abitato PIAZZA ENRICO BERLINGUER: 1 5 ; 2 4 PIAZZA GIOVANNI XXIII: 1 43 ; 2 10 VIA BENATI: 3 23 ; 2 18 VIA CALANCHI: 1 53 ; 2 22 VIA CARPANELLI: 1 e 2 16 VIA COSTA: 1 43 ; 2 34 VIA DELLE TERREMARE: 1 3 ; 2 6 VIA DON G. MINZONI: 1 3 ; 2 16 VIA DON L. LANDI: ; 6 12 VIA F.LLI CERVI: 2 38 ; 1 51 VIA F.LLI ZANETTI: 1 15 ; 2 4 VIA GOLDONI: 1 89 ; 2 48 VIA GRIMANDI: 1 11 ; 2 20 VIA IV NOVEMBRE: 3 13 e 8 VIA M. R. LODI: 7 9 ; 2 20 VIA MICELLI: 1 e 2 4 VIA N. BONFIGLIOLI: 1 19 solo dispari VIA P. GALLI: 3 7 ; 2 14 VIA PEDRAZZI: 7 e 2 10 VIA RUMPIANESI: solo dispari VIA SANTA CLELIA BARBIERI: 1 39 ; 2 80 VIA XX APRILE: 3 e 4 8 VIA XXV APRILE: 1 35 ; 2 8 VIA ZUCCHINI: 1 11 ; 2 16 Carta Martedì ogni 15 giorni Dicembre 2012: posticipato al 27 ; Gennaio: 8-22 ; Febbraio: 5 19 ; Marzo: 5-19 ; Aprile: ; Maggio: ; Giugno: ; Luglio: 9 23 ; Agosto: 6 20; Settembre: 3 17 ; Ottobre: ; Novembre: ; Dicembre: Imballaggi in plastica ogni Venerdì Tranne 1 Novembre servizio sospeso

8 Le regole del servizio 1 I contenitori/sacchi devono essere custoditi in proprietà privata ed esposti, pieni, in prossimità della pubblica via solamente la sera precedente al giorno di raccolta e comunque non oltre le ore 5,00 del giorno previsto. 2 Corretto utilizzo della dotazione di bidoni/sacchi per la separazione dei materiali: LA CARTA va inserita sfusa nel contenitore blu, non va mai conferita all interno di sacchi in plastica; eventuali quantità in eccesso possono essere esposte all interno di uno scatolone/sacco carta sopra/accanto al rispettivo bidone blu; GLI IMBALLAGGI IN PLASTICA vanno inseriti nel sacco semitrasparente giallo, è importante assicurarsi che gli imballaggi non contengano residui, inoltre per ridurre il volume, occorre schiacciare bottiglie e contenitori in plastica in senso orizzontale. Nel caso di contenitori condominiali non è prevista la fornitura di sacchi da parte di Geovest, pertanto gli imballaggi in plastica dovranno essere inseriti sfusi o all interno di buste in plastica riutilizzate nell ambito domestico. 3 I sacchi per gli imballaggi in plastica e di mater-bi per la frazione organica possono essere reperiti presso: - la Stazione Ecologica Attrezzata situata in via Roccanovella, 2 - l Ufficio Relazioni con il Pubblico - Portineria della Sede Comunale - il supermercato Coop Adriatica, di via XXV Aprile n Centro Civico di Lavino Via Ragazzi, 4 4 I sacchi distribuiti da Geovest devono essere utilizzati solo ed esclusivamente per le specifiche raccolte a cui sono destinati evitando accuratamente gli sprechi. 5 Per limitare il consumo dei sacchetti in mater-bi che hanno costi molto elevati, possono essere riutilizzate per la raccolta del rifiuto organico anche le borse della spesa in materiale compostabile (es.: mater-bi). ZONA 2 - Centro abitato e Località Lavino VIA ALIGHIERI: 1 45 ; 2 10 VIA DE ROSA: 1 5 ; 2 8 VIA DELLA LIBERTA : solo pari VIA DINO CAMPANA: 1 3 ; 2 28 VIA EMILIA: 1 31 e 73/A 221 ; 2 26 e VIA GUIDO ROSSA: 1 37 ; 2 54 VIA MATTEOTTI: 1 71 ; 2 4 VIA MONTALE: 2 24 solo pari VIA PASOLINI: 1 3 ; 2 4 VIA RAGAZZI: 1 13 ; 4 8 Carta Martedì ogni 15 giorni Dicembre 2012: 18 ; Gennaio: 1 posticipato a ; Febbraio: ; Marzo: ; Aprile: 9 23 ; Maggio: 7 21 ; Giugno: 4 18 ; Luglio: ; Agosto: ; Settembre: ; Ottobre: 8-22 ; Novembre: 5 19 ; Dicembre: servizio confermato Imballaggi in plastica ogni Sabato

9 Le regole del servizio 1 I contenitori/sacchi devono essere custoditi in proprietà privata ed esposti, pieni, in prossimità della pubblica via solamente la sera precedente al giorno di raccolta e comunque non oltre le ore 5,00 del giorno previsto. 2 Corretto utilizzo della dotazione di bidoni/sacchi per la separazione dei materiali: LA CARTA va inserita sfusa nel contenitore blu, non va mai conferita all interno di sacchi in plastica; eventuali quantità in eccesso possono essere esposte all interno di uno scatolone/sacco carta sopra/accanto al rispettivo bidone blu; GLI IMBALLAGGI IN PLASTICA vanno inseriti nel sacco semitrasparente giallo, è importante assicurarsi che gli imballaggi non contengano residui, inoltre per ridurre il volume, occorre schiacciare bottiglie e contenitori in plastica in senso orizzontale. Nel caso di contenitori condominiali non è prevista la fornitura di sacchi da parte di Geovest, pertanto gli imballaggi in plastica dovranno essere inseriti sfusi o all interno di buste in plastica riutilizzate nell ambito domestico. 3 I sacchi per gli imballaggi in plastica e di mater-bi per la frazione organica possono essere reperiti presso: - la Stazione Ecologica Attrezzata situata in via Roccanovella, 2 - l Ufficio Relazioni con il Pubblico - Portineria della Sede Comunale - il supermercato Coop Adriatica, di via XXV Aprile n Centro Civico di Lavino Via Ragazzi, 4 4 I sacchi distribuiti da Geovest devono essere utilizzati solo ed esclusivamente per le specifiche raccolte a cui sono destinati evitando accuratamente gli sprechi. 5 Per limitare il consumo dei sacchetti in mater-bi che hanno costi molto elevati, possono essere riutilizzate per la raccolta del rifiuto organico anche le borse della spesa in materiale compostabile (es.: mater-bi). ZONA 3 - Centro abitato VIA 10 SETTEMBRE 1943: 1 45 ; 2 30 VIA BAIESI: ; VIA BENEDETTO CROCE: 1 11 ; 2 6 VIA CESARE CHIARINI: 1 15 ; 2 16 VIA DEL RISORGIMENTO: 1 53 ; VIA F.LLI FERRARI: 2 26 ; 1 21 VIA GAVINA: 1 3 ; 2-12 VIA GIUSEPPE VERDI: 1 43 ; 2 12 VIA GRANDI: 1 17 ; 2 24 VIA GUERMANDI: 1 13 ; 2 14 VIA LUNGA: 1 17 ; 2 12 VIA PERTINI: 1 21 ; 2 4 VIA R. BULDINI: 2 14 solo pari VIA REGGIANI: 1 29 ; 2 12 VIA ROSSINI: 1 9 ; 2 4 VIA SCHIAVINA: 3 23 ; 2 22 VIA ZAVATTARO: 1 11; 2 10 Carta Martedì ogni 15 giorni Dicembre 2012: 18 ; Gennaio: 1 posticipato a ; Febbraio: ; Marzo: ; Aprile: 9 23 ; Maggio: 7 21 ; Giugno: 4 18 ; Luglio: ; Agosto: ; Settembre: ; Ottobre: 8-22 ; Novembre: 5 19 ; Dicembre: servizio confermato Imballaggi in plastica ogni Sabato

10 Le regole del servizio 1 I contenitori/sacchi devono essere custoditi in proprietà privata ed esposti, pieni, in prossimità della pubblica via solamente la sera precedente al giorno di raccolta e comunque non oltre le ore 5,00 del giorno previsto. 2 Corretto utilizzo della dotazione di bidoni/sacchi per la separazione dei materiali: LA CARTA va inserita sfusa nel contenitore blu, non va mai conferita all interno di sacchi in plastica; eventuali quantità in eccesso possono essere esposte all interno di uno scatolone/sacco carta sopra/accanto al rispettivo bidone blu; GLI IMBALLAGGI IN PLASTICA vanno inseriti nel sacco semitrasparente giallo, è importante assicurarsi che gli imballaggi non contengano residui, inoltre per ridurre il volume, occorre schiacciare bottiglie e contenitori in plastica in senso orizzontale. Nel caso di contenitori condominiali non è prevista la fornitura di sacchi da parte di Geovest, pertanto gli imballaggi in plastica dovranno essere inseriti sfusi o all interno di buste in plastica riutilizzate nell ambito domestico; IL RIFIUTO INDIFFERENZIATO va inserito all interno del bidone grigio utilizzando sacchi generici (non possono essere utilizzati quelli gialli forniti da Geovest perché destinati alla raccolta degli imballaggi in plastica). Il contenitore dell indifferenziato è personale e direttamente collegato all utenza a cui è stato consegnato, è necessario che ogni utente lo renda identificabile apponendovi un segno di riconoscimento (etichetta o adesivo col proprio nome o indicazione del numero civico); I RIFIUTI ORGANICI (scarti alimentari di cucina) vanno inseriti nel bidone marrone utilizzando i sacchetti in mater-bi; IL VERDE LEGGERO (erba e foglie) va esposto nei sacchi bianchi a rendere. 3 I sacchi per gli imballaggi in plastica e di mater-bi per la frazione organica possono essere reperiti presso: - la Stazione Ecologica Attrezzata situata in via Roccanovella, 2 - l Ufficio Relazioni con il Pubblico - la Portineria della Sede Comunale - il supermercato Coop Adriatica, di via XXV Aprile n Centro Civico di Lavino Via Ragazzi, 4 4 I sacchi distribuiti da Geovest devono essere utilizzati solo ed esclusivamente per le specifiche raccolte a cui sono destinati evitando accuratamente gli sprechi. 5 Per limitare il consumo dei sacchetti in mater-bi che hanno costi molto elevati, possono essere riutilizzate per la raccolta del rifiuto organico anche le borse della spesa in materiale compostabile (es.: mater-bi). ZONA 4 - Località VIA CASTELLETTO: 1 15 ; 4 16 VIA CASTELLO DEL BUE: 1 29 ; 2 40 VIA DELLA CORTE: 1 9 solo dispari VIA EMILIA: e solo dispari VIA GASIANI: 1 27 ; 2 30 VIA GRAMSCI: 2 80 solo pari VIA MAGENTA: ; VIA PERSICETO: ; VIA SGHINOLFI: 1 27 ; 2 42 VIA SPARATE: 1 7 ; 2 6 VIA STRADELLAZZO: 1 27 ; 2 8 VIA SUOR O. DONATI: 1 19 ; VIA TORRESOTTO: 1 5 ; 2 4 VIA TOSELLI: ; 2 26 VIA TRE CASE: 1 e 2 4 Carta Imballaggi in plastica Indifferenziato Organico Verde leggero Martedì ogni 15 giorni Gennaio: 1 posticipato al ; Febbraio: ; Marzo: ; Aprile: 9 23 ; Maggio: 7 21 ; Giugno: 4 18 ; Luglio: ; Agosto: ; Settembre: ; Ottobre: 8 22 ; Novembre: 5 19 ; Dicembre: servizio confermato Ogni Martedì Tranne: 1 Gennaio servizio sospeso Ogni Giovedì 25 Aprile servizio confermato ; 15 Agosto: posticipato al 16 Agosto ; 26 Dicembre servizio confermato Ogni Lunedì e ogni Giovedì 1 Aprile servizio sospeso ; 15 Agosto servizio sospeso ; 26 Dicembre servizio sospeso Ogni Lunedì dall 11 marzo 2013 Tranne: 1 Aprile posticipato al 4 Aprile

11 Le regole del servizio 1 I contenitori/sacchi devono essere custoditi in proprietà privata ed esposti, pieni, in prossimità della pubblica via solamente la sera precedente al giorno di raccolta e comunque non oltre le ore 5,00 del giorno previsto. 2 Corretto utilizzo della dotazione di bidoni/sacchi per la separazione dei materiali: LA CARTA va inserita sfusa nel contenitore blu, non va mai conferita all interno di sacchi in plastica; eventuali quantità in eccesso possono essere esposte all interno di uno scatolone/sacco carta sopra/accanto al rispettivo bidone blu; GLI IMBALLAGGI IN PLASTICA vanno inseriti nel sacco semitrasparente giallo, è importante assicurarsi che gli imballaggi non contengano residui, inoltre per ridurre il volume, occorre schiacciare bottiglie e contenitori in plastica in senso orizzontale. Nel caso di contenitori condominiali non è prevista la fornitura di sacchi da parte di Geovest, pertanto gli imballaggi in plastica dovranno essere inseriti sfusi o all interno di buste in plastica riutilizzate nell ambito domestico; IL VETRO E LE LATTINE vanno inseriti sfusi all interno del bidone verde, dopo aver eliminato eventuali residui; IL RIFIUTO INDIFFERENZIATO va inserito all interno di sacchi generici (non possono essere utilizzati quelli gialli forniti da Geovest perché destinati alla raccolta degli imballaggi in plastica); 3 I sacchi per gli imballaggi in plastica e di mater-bi per la frazione organica possono essere reperiti presso: - la Stazione Ecologica Attrezzata situata in via Roccanovella, 2 - l Ufficio Relazioni con il Pubblico - la Portineria della Sede Comunale - il supermercato Coop Adriatica, di via XXV Aprile n Centro Civico di Lavino Via Ragazzi, 4 4 I sacchi distribuiti da Geovest devono essere utilizzati solo ed esclusivamente per le specifiche raccolte a cui sono destinati evitando accuratamente gli sprechi. 5 Per limitare il consumo dei sacchetti in mater-bi che hanno costi molto elevati, possono essere riutilizzate per la raccolta del rifiuto organico anche ZONA 5 - Forese VIA ALVISI: 1 23 ; 4 8 VIA ASCARI VIA AYRTON SENNA VIA BAIESI: ; VIA BASSA VIA CARPANELLI: 13 25/H ; VIA CASETTI: 1 43 ; 2 10 VIA CROCETTA VIA DEL BIANCOSPINO: 1 15 ; 2 10 VIA DEL CHIESOLINO: 1 15 ; 4 6 VIA DELLA CANAPA: 1 25 ; 2 12 VIA EMILIA : VIA FIORINI : 1 37 ; 4 6 VIA FORNACE VIA GARIBALDI: 1 7 ; 2 26 VIA LAVINO: 2 8 solo pari VIA LUNGA: ; VIA MAGENTA: 1 13 ; 2 12 VIA MARCHETTI: 1 31 ; 2 4 VIA MARIO MAZZONI ; 2 38 VIA MEZZANOTTE: 1 21 ; 2 12 VIA NUOVA: 1 e 2 VIA NUVOLARI: 1 7 solo dipari VIA O. BOSI: 1-13 ; 2 28 VIA PALTRONE: 1-15 solo dispari VIA PARMEGGIANI: 1 5 ; 2 14 VIA PERSICETO: 1 13 ; 2 16 VIA PONTE ASSE: 1 23 solo dispari VIA ROCCANOVELLA: 1 9 e 2 VIA ROMANO COCCHI VIA TRE PONTI: 1 5 e 2 VIA TURRINI: 1-63 ; 2 24 Carta Imballaggi in plastica Vetro e lattine Rifiuti indifferenziati Mercoledì ogni 15 giorni Gennaio: ; Febbraio: 13 27; Marzo: ; Aprile: ; Maggio: 8 22 ; Giugno: 5 19 ; Luglio: ; Agosto: ; Settembre: ; Ottobre: 9 23 ; Novembre: 6 20 ; Dicembre : 4-18 Ogni Sabato Mercoledì ogni 15 giorni Gennaio: 9 23 ; Febbraio: 6 20 ; Marzo: 6 20 ; Aprile: 3 17 ; Maggio: 1 servizio confermato ; Giugno: ; Luglio: ; Agosto: 7 21 ; Settembre: 4 18 ; Ottobre: ; Novembre: ; Dicembre : posticipato al 26 Ogni Sabato

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto!

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! Umido Plastica e Lattine Carta e Cartone Secco non riciclabile Vetro (bianco e colorato) Farmaci scaduti Pile Legno Umido I rifiuti umidi vanno conferiti

Dettagli

FATTI FURBO... DIFFERENZIA

FATTI FURBO... DIFFERENZIA Per i comuni del Consorzio Canavesano Ambiente Guida alla raccolta differenziata... FATTI FURBO... DIFFERENZIA anche fatti tu furbo...!!!... e al rispetto dell ambiente DIFFERENZIA ANCHE TU!!! Bastano

Dettagli

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche istruzioni per l uso Raccolta Differenziata Una soluzione alla portata di tutti La produzione di rifiuti è in continuo aumento e deve essere gestita in modo

Dettagli

Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro

Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro Comune di Padova Assessorato all Ambiente AcegasAps Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro Le 3 Zone di raccolta nel Quartiere 1 Centro Tipo di Rifiuto Cosa conferire Cosa non conferire

Dettagli

Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani

Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani Utenze domestiche Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani Fare la raccolta differenziata In provincia di Modena, ogni giorno produciamo 1,75 chili di rifiuti a testa. Fare la raccolta differenziata

Dettagli

Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci.

Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci. UNIONE DEI COMUNI Agugliano Camerata Picena Offagna Polverigi Santa Maria Nuova Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci. Raccolta differenziata porta a porta. A.T.I. Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci.

Dettagli

Guida alla nuova raccolta differenziata per la città di Como

Guida alla nuova raccolta differenziata per la città di Como Guida alla nuova raccolta differenziata per la città di Como www.apricaspa.it www.comune.como.it COMUNE DI COMO 1 2 Indice Insieme verso il 6 5% di raccolta differenziata pag. 4 Perché fare la raccolta

Dettagli

Imballaggio primario. Imballaggio secondario. Imballaggio terziario. Funzioni primarie dell imballaggio

Imballaggio primario. Imballaggio secondario. Imballaggio terziario. Funzioni primarie dell imballaggio ALTO BELICE AMBIENTE S.p.A. Cos'è l'imballaggio L uomo ha sempre fatto uso di contenitori e già 3500 anni fa le popolazioni egizie immagazzinavano e trasportavano unguenti, oli e vino in contenitori di

Dettagli

Dividere i rifiuti. bidone giallo Caritas. centro di raccolta. assorbenti igienici. audio e video cassette e custodie

Dividere i rifiuti. bidone giallo Caritas. centro di raccolta. assorbenti igienici. audio e video cassette e custodie Dividere i rifiuti A TIPOLOGIA RIFIUTO abiti accendino accumulatori acidi alcool denaturato alcool etilico alluminio contenitori alluminio oggetti di grandi dimensioni amianto ampolle anticrittogamici

Dettagli

Dove lo butto? Elenco materiali aggiornato a dicembre 2014

Dove lo butto? Elenco materiali aggiornato a dicembre 2014 Dove lo butto? Elenco materiali aggiornato a dicembre 2014 OGGETTO Abbigliamento Abiti Accendini Accumulatori Acetone Acquaragia Adesivi chimici Agende di carta e/o cartoncino Albero di Natale vivo Alimentatori

Dettagli

a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta ndustriali S.r.l. UTENZE DOMESTICHE

a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta ndustriali S.r.l. UTENZE DOMESTICHE ervizi. a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta UTENZE DOMESTICHE presentazione Carissimi cittadina /cittadino, torno da te, per raccontarti la nostra esperienza

Dettagli

AD OGNI RIFIUTO LA GIUSTA DIREZIONE. per Lecco e provincia

AD OGNI RIFIUTO LA GIUSTA DIREZIONE. per Lecco e provincia AD OGNI RIFIUTO LA GIUSTA DIREZIONE per Lecco e provincia Sacco VIOLA Frazione secca multimateriale L IMPIANTO DI SELEZIONE DEL SACCO VIOLA I sacchi provenienti dalla raccolta, caricati su un nastro trasportatore,

Dettagli

COMUNE DI RUFFANO. - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE

COMUNE DI RUFFANO. - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE COMUNE DI RUFFANO - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE approvato con Deliberazione del Commissario Straordinario con i poteri del Consiglio Comunale

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

CHI L I HA. lo CHIAMAVANO EDIZIONE. Ciò che differenzi oggi, avrà una nuova vita domani INDAGINE SUL RECUPERO DEI RIFIUTI FREQUENTAVA VETRI ROTTI

CHI L I HA. lo CHIAMAVANO EDIZIONE. Ciò che differenzi oggi, avrà una nuova vita domani INDAGINE SUL RECUPERO DEI RIFIUTI FREQUENTAVA VETRI ROTTI 3 EDIZIONE dati 2012 CHI L I HA Ciò che differenzi oggi, avrà una nuova vita domani INDAGINE SUL RECUPERO DEI RIFIUTI NASCONDE UN IDENTITÀ PLASTICA FREQUENTAVA VETRI ROTTI si spacciava per una lattina

Dettagli

che fine fanno i tuoi Rifiuti? ognuno ha la sua strada... CoMPoStAggio CARtieRA VetReRiA

che fine fanno i tuoi Rifiuti? ognuno ha la sua strada... CoMPoStAggio CARtieRA VetReRiA che fine fanno i tuoi Rifiuti? ognuno ha la sua strada... VetReRiA CARtieRA CoMPoStAggio Regione del Veneto Presidente Giancarlo Galan Assessore alle Politiche dell Ambiente Giancarlo Conta Segretario

Dettagli

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo BARRARE CATEGORIA DI INTERESSE CATEGORIA ISCRIZIONE DESCRIZIONE NOTE VEICOLI F10101 Autovetture F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) F10301 Veicoli Commerciali Leggeri (autotelaio) F10501 Macchine

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO GUIDA AL CONFEZIONAMENTO 1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO Si devono rispettare i limiti massimi di dimensioni e peso indicati nella tabella: prodotto limite massimo di peso dimensioni massime Pacco ordinario

Dettagli

Esperienze con l elettricità e il magnetismo

Esperienze con l elettricità e il magnetismo Esperienze con l elettricità e il magnetismo Laboratorio di scienze Le esperienze di questo laboratorio ti permettono di acquisire maggiore familiarità con l elettricità e il magnetismo e di sperimentare

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

ALLEGATO 10. Materie tessili e loro manufatti della sezione XI

ALLEGATO 10. Materie tessili e loro manufatti della sezione XI ALLEGATO 10 ELENCO DELLE LAVORAZIONI O TRASFORMAZIONI ALLE QUALI DEVONO ESSERE SOTTO- POSTI I MATERIALI NON ORIGINARI AFFINCHÉ IL PRODOTTO FINITO POSSA AVERE IL CARATTERE DI PRODOTTO ORIGINARIO Materie

Dettagli

Problemi Scarsa areazione, difficoltà di rivoltamento

Problemi Scarsa areazione, difficoltà di rivoltamento Che cos è il compost Il compost è il terriccio (humus) che si forma dai rifiuti organici (erba, foglie, avanzi di frutta e verdura, ecc) grazie all azione del sole, dell aria e dei microrganismi presenti

Dettagli

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA E composta dalla sigla CE e, nel caso un Organismo Notificato debba intervenire nella fase del controllo della produzione, contiene anche il numero d identificazione

Dettagli

Trekking di più giorni

Trekking di più giorni SEZIONE DI MORTARA Trekking di più giorni Cosa portare nello zaino Escursioni di più giorni Per i trekking il discorso peso diventa ancora più importante delle escursioni di un giorno o due. Portare sulle

Dettagli

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Come ottenere energia rinnovabile e compost dai rifiuti organici Un percorso di educazione ambientale alla scoperta dell impianto di compostaggio

Dettagli

COMPOSTAGGIO DOMESTICO

COMPOSTAGGIO DOMESTICO PROGETTO DI INCENTIVAZIONE AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO DA ATTUARSI NEI COMUNI DI ABETONE, CUTIGLIANO, MARLIANA, PESCIA, PITEGLIO SAMBUCA PISTOISE, SAN MARCELLO PISTOIESE A cura di: APRILE 2008 PREMESSA Il

Dettagli

Uno spettroscopio fatto in casa

Uno spettroscopio fatto in casa Uno spettroscopio fatto in casa Angela Turricchia Laboratorio per la Didattica Aula Planetario Comune di Bologna, Włochy Ariel Majcher Centro di fisica teorica, PAS Varsava, Polonia Uno spettroscopio fatto

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

LA RACCOLTA DEI RIFIUTI NEL COMUNE DI TRENTO: DAI CASSONETTI STRADALI, AL PORTA A PORTA, ALLA TARIFFA TARI

LA RACCOLTA DEI RIFIUTI NEL COMUNE DI TRENTO: DAI CASSONETTI STRADALI, AL PORTA A PORTA, ALLA TARIFFA TARI via Belenzani, 18 I 38122 Trento tel. 0461 884935 I fax 0461 884940 servizio_ambiente@comune.trento.it Orario di apertura al pubblico: da lun. a ven. 8. 30-12 LA RACCOLTA DEI RIFIUTI NEL COMUNE DI TRENTO:

Dettagli

Logistica di Amazon. Guida rapida alla creazione della spedizione

Logistica di Amazon. Guida rapida alla creazione della spedizione Logistica di Amazon Guida rapida alla creazione della spedizione Come inviare le spedizioni Logistica di Amazon ad Amazon in modo efficiente e senza intoppi Agenda 1 2 3 4 5 6 7 Creazione di una spedizione

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag.

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag. DEM8.5/10 Istruzioni per l uso............pag. 2 Use and maintenance manual....pag. 11 Mode d emploi et d entretien.....pag. 20 Betriebsanleitung.............pag. 29 Gebruiksaanwijzing..............pag.

Dettagli

w w w. c m r i s t o r a z i o n e. i t

w w w. c m r i s t o r a z i o n e. i t BOCCALE 4 STAGIONI Senza capsula 41,5 cl Quattro stagioni bottiglia 20 CL bottiglia 40 CL SAGITTA VINO BIANCO Calice 44 cl SWING Bottiglia 25 cl Bottiglia 50 cl OFFICINA 1825 Bicchiere 30 cl ROCKBAR Bicchiere

Dettagli

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5).

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5). Ceramica Nell antichità il vaso non era un semplice un semplice oggetto utile nella vita quotidiana, ma era anche merce di scambio. Il lavoro del vasaio, inizialmente era collegato alle stagioni e dunque

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

La movimentazione dei materiali (material handling)

La movimentazione dei materiali (material handling) La movimentazione dei materiali (material handling) Movimentazione e stoccaggio 1 Obiettivo generale La movimentazione e stoccaggio dei materiali (material handling MH) ha lo scopo di rendere disponibile,

Dettagli

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati DECORAZIONE 03 Posare la carta da parati 1 Scegliere la carta da parati Oltre ai criteri estetici, una carta da parati può essere scelta in funzione del luogo e dello stato dei muri. TIPO DI VANO CARTA

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E PER L IGIENE DEL SUOLO

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E PER L IGIENE DEL SUOLO REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI TORINO Consorzio Intercomunale di Servizi per l Ambiente LOGO COMUNE COMUNE di REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E PER L IGIENE DEL SUOLO data: OTTOBRE 2012 SOMMARIO

Dettagli

Campo di Tiro Le Macchie Regolamento

Campo di Tiro Le Macchie Regolamento Campo di Tiro Le Macchie Regolamento Allo scopo di garantire al Tiro sportivo con armi da fuoco un crescente sviluppo anche all interno del Nostro poligono e che i sacrifici di chi si è prodigato perché

Dettagli

E.P. VIT s.r.l. 004 02 048 025 ZB FINITURA LUNGHEZZA DIAMETRO MATERIALE TIPOLOGIA PRODOTTO

E.P. VIT s.r.l. 004 02 048 025 ZB FINITURA LUNGHEZZA DIAMETRO MATERIALE TIPOLOGIA PRODOTTO LISTINO PREZZI E.P. VIT s.r.l. opera da oltre un decennio nel mercato della commercializzazione di VITERIA, BULLONERIA E SISTEMI DI FISSAGGIO MECCANICI. L azienda si pone quale obiettivo l offerta di prodotti

Dettagli

Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica

Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica Bollette più leggere. Bollette più leggere..aria più pulita.aria più pulita Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica Ostellato 28 maggio 2004 A scuola di ecologia

Dettagli

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale 1. Introduzione al backup Guida al backup Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi Con l aumentare dei rischi associati a virus, attacchi informatici e rotture hardware, implementare

Dettagli

l esclusivo sistema per la diluizione ed il dosaggio dei prodotti ultraconcentrati

l esclusivo sistema per la diluizione ed il dosaggio dei prodotti ultraconcentrati CATALOGO EXA l esclusivo sistema per la diluizione ed il dosaggio dei prodotti ultraconcentrati + pratico + sicuro + economico + ecologico 3 edizione Azienda Certificata ISO 9001 e ISO 14001 IL SISTEMA

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

V-ZUG SA. Cappa aspirante DW-SE/DI-SE. Istruzioni per l uso

V-ZUG SA. Cappa aspirante DW-SE/DI-SE. Istruzioni per l uso V-ZUG SA Cappa aspirante DW-SE/DI-SE Istruzioni per l uso Grazie per aver scelto uno dei nostri prodotti. Il vostro apparecchio soddisfa elevate esigenze, e il suo uso è molto semplice. E tuttavia necessario

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

www.integration.zh.ch

www.integration.zh.ch Cantone di Zurigo Dipartimento della giustizia e degli interni Ufficio cantonale per l integrazione Informazioni per i nuovi arrivati dall estero www.integration.zh.ch Indice 03 Immigrazione e diritto

Dettagli

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE In questo congelatore possono essere conservati alimenti già congelati ed essere congelati alimenti freschi. Messa in funzione del congelatore Non occorre impostare la

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista CAMPI DI APPLICAZIONE Impermeabilizzazione di: coperture piane; balconi e terrazzi;

Dettagli

Prodotti di cui ti puoi fidare

Prodotti di cui ti puoi fidare Prodotti di cui ti puoi fidare Vogliamo offrirti alimenti di buona qualità a prezzi bassi, prodotti in modo responsabile. Stiamo lavorando in tutte le parti della catena alimentare, dalla fattoria al negozio

Dettagli

Note generali. Norme di sicurezza. Procedura generale di pulizia. Bollettino Istruzioni

Note generali. Norme di sicurezza. Procedura generale di pulizia. Bollettino Istruzioni 3M Italia, Gennaio 2011 Bollettino Istruzioni Applicazione pellicole su vetro Bollettino Istruzioni 3M Italia Spa Via Norberto Bobbio, 21 20096 Pioltello (MI) Fax: 02 93664033 E-mail 3mitalyamd@mmm.com

Dettagli

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1 - Oggetto del regolamento

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1 - Oggetto del regolamento TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 - Oggetto del regolamento 1. Il presente regolamento ha per oggetto la disciplina dei servizi di raccolta, trasporto e conferimento a smaltitori finali dei rifiuti

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

DAI POLIMERI SINTETICI ALLE PLASTICHE BIODEGRADABILI

DAI POLIMERI SINTETICI ALLE PLASTICHE BIODEGRADABILI IT- Settore Tecnologico - B. FOCACCIA Salerno Piano dell Offerta Formativa 2011/2012 Presentazione del Progetto: DAI POLIMERI SINTETICI ALLE PLASTICHE BIODEGRADABILI Referente Prof. Anna Maria Madaio Cosa

Dettagli

TECNOLOGIA LCD e CRT:

TECNOLOGIA LCD e CRT: TECNOLOGIA LCD e CRT: Domande più Frequenti FAQ_Screen Technology_ita.doc Page 1 / 6 MARPOSS, il logo Marposs ed i nomi dei prodotti Marposs indicati o rappresentati in questa pubblicazione sono marchi

Dettagli

Posizionamento del Simbolo

Posizionamento del Simbolo , 6 Versione 15, Gennaio 2015 Sezione 6. Linee Guida sul Posizionamento del Simbolo 6.1. Introduzione... 2 6.2. Principi Generali sul Posizionamento... 2 6.3. Linee Guida sul Posizionamento Generale per

Dettagli

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO ndice 1 Fai come fa la Natura 2 Cosa ci metti per fare la terra? 3 Come funziona il Compostaggio 4 Le cose

Dettagli

BUONE AZIONI PER RISPARMIARE

BUONE AZIONI PER RISPARMIARE BUONE AZIONI PER RISPARMIARE A cura del Servizio Socio Assistenziale della Comunità Alta Valsugana e Bersntol in collaborazione con i dipendenti delle Casse Rurali di Pergine Valsugana, Caldonazzo, Levico

Dettagli

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA 24 2 Sommario Perché questo opuscolo 3 Il benessere sostenibile e i consumi delle famiglie italiane 4 Le etichette energetiche 5 La scheda di prodotto 9 L etichetta

Dettagli

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli

Realizzato in PET riciclato. La natura ci guida. Consigli per comportamenti eco-logici. famila.it

Realizzato in PET riciclato. La natura ci guida. Consigli per comportamenti eco-logici. famila.it Realizzato in PET riciclato La natura ci guida Consigli per comportamenti eco-logici. famila.it Insieme per l ambiente. La nuova vita della plastica Questo supporto è stato realizzato con materiale riciclato:

Dettagli

La natura restituisce...cio che il tempo sottrae

La natura restituisce...cio che il tempo sottrae Benessere olistico del viso 100% natura sulla pelle 100% trattamento olistico 100% benessere del viso La natura restituisce......cio che il tempo sottrae BiO-REVITAL il Benessere Olistico del Viso La Natura

Dettagli

ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 04.07.2006 9:56:34 Uhr

ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 04.07.2006 9:56:34 Uhr ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 1 LIFTKAR, il carrello motorizzato saliscale e MODULKAR, il carrello manuale. 2 3 Caratteristiche principali: 1) Tubolare in Alluminio in

Dettagli

Prevenzione dell allergia ad inalanti

Prevenzione dell allergia ad inalanti Prevenzione dell allergia ad inalanti La patologia allergica respiratoria è molto frequente nella popolazione generale: la sua prevalenza si aggira in media intorno al 10-15%. Inoltre, negli ultimi 20

Dettagli

AVVISO DEL 31 OTTOBRE 2013

AVVISO DEL 31 OTTOBRE 2013 AVVISO DEL 31 OTTOBRE 2013 FORMAZIONE DI UN ELENCO DI OPERATORI ECONOMICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE IN ECONOMIA (ART.125 D. LGS. 163/2006) Ai sensi dell art.125 del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i, la Fondazione

Dettagli

Utilizzando materiali poveri, naturali e di recupero è possibile costruire un grande numero di strumenti musicali a bassissimo costo.

Utilizzando materiali poveri, naturali e di recupero è possibile costruire un grande numero di strumenti musicali a bassissimo costo. Utilizzando materiali poveri, naturali e di recupero è possibile costruire un grande numero di strumenti musicali a bassissimo costo. Con questa attività, il bambino, non solo si avvicina alla musica e

Dettagli

CAPANNORI VERSO RIFIUTI ZERO AL 2020 MARZO 2011. Comune di Capannori 1

CAPANNORI VERSO RIFIUTI ZERO AL 2020 MARZO 2011. Comune di Capannori 1 CAPANNORI VERSO RIFIUTI ZERO AL 2020 MARZO 2011 Comune di Capannori 1 INTRODUZIONE GENERALE Capannori, 46.000 abitanti in Provincia di Lucca, è stato il primo Comune in Italia ad aver aderito alla Strategia

Dettagli

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Comune di Udine L ECO-UFFICIO Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Efficienza energetica: di necessità virtù L efficienza energetica non è semplice risparmio: è riduzione del consumo di

Dettagli

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A.

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A. I Settiman 2-6 Ore Lunedi 2 Martedi 3 Mercoledi 4 Giovedì 5 Venerdì 6 II 09-13 Ore Lunedì 9 Martedì 10 Mercoledì 11 Giovedì 12 Venerdì 13 III 16-20 Ore Lunedì 16 Martedì 17 Mercoledì 18 Giovedì 19 Venerdì

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

Concorso La scuola più riciclona

Concorso La scuola più riciclona Il futuro è nella nostra natura Concorso La scuola più riciclona Nell'ambito del Piano dell'offerta Formativa Territoriale (POFT) 2014/2015, il Comune di Bitonto indice il concorso La scuola più riciclona

Dettagli

Sistemi di presa a vuoto su superfici FXC/FMC

Sistemi di presa a vuoto su superfici FXC/FMC Sistemi di presa a vuoto su superfici / Massima flessibilità nei processi di movimentazione automatici Applicazione Movimentazione di pezzi con dimensioni molto diverse e/o posizione non definita Movimentazione

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico

Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico Marco Glisoni Maria Lisa Procopio Incontro formativo Progetto APE settembre 2014 Il Piano d Azione Nazionale per il GPP Piano d azione per la

Dettagli

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI Con decreto direttoriale del 7 ottobre 2013, il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha adottato il Programma Nazionale di

Dettagli

Negli UFFICI. 28 settembre 2010

Negli UFFICI. 28 settembre 2010 Negli UFFICI Come si fa 28 settembre 2010 Dai suggerimenti ai benefici Alcuni sono di facile attuazione, altri sono complessi o/e onerosi economicamente. Ovviamente non è necessario adottarli tutti e subito

Dettagli

ilmondo Impariamo insieme cosa sono i rifiuti e come si possono riciclare e smaltire dei Rifiuti

ilmondo Impariamo insieme cosa sono i rifiuti e come si possono riciclare e smaltire dei Rifiuti il mondo Impariamo insieme cosa sono i rifiuti e come si possono riciclare e smaltire dei Rifiuti Lo Sviluppo Sostenibile è quello sviluppo che consente alla generazione presente di soddisfare i propri

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

Leonia Le città invisibili di Italo Calvino

Leonia Le città invisibili di Italo Calvino La città di Leonia rifà se stessa tutti i giorni: ogni mattina la popolazione si risveglia tra lenzuola fresche, si lava con saponette appena sgusciate dall'involucro, indossa vestaglie nuove fiammanti,

Dettagli

Federica Longo Terapista Occupazionale Servizio DAT Fondazione Don Gnocchi ONLUS I.R.C.C.S. S. M. NASCENTE MILANO

Federica Longo Terapista Occupazionale Servizio DAT Fondazione Don Gnocchi ONLUS I.R.C.C.S. S. M. NASCENTE MILANO Federica Longo Terapista Occupazionale Servizio DAT Fondazione Don Gnocchi ONLUS I.R.C.C.S. S. M. NASCENTE MILANO Gli ausili per l'autonomia nella vita 1 AUTONOMIA 1,2 RECUPERO DI UN NUOVO EQUILIBRIO Relazione

Dettagli

Sistemi e attrezzature per la sicurezza

Sistemi e attrezzature per la sicurezza SISTEMI E ATTREZZATURE PER LA SICUREZZA Cavalletti di segnalazione...85 Segnalatore di sicurezza fisso...85 Over-The-Spill System...85 Coni di sicurezza e accessori...86 Barriere mobili...87 Segnalatore

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Hawos Pegasus 230 Volt

Hawos Pegasus 230 Volt olt Pagina 2 Pagina 3 Pagina 3 Pagina 4 Pagina 5 Pagina 5 Pagina 6 Pagina 6/7 Pagina 7 Pagina 7 Pagina 8 Introduzione a Pegasus Scegliere le dimensioni della macinatura Iniziare e terminare il processo

Dettagli

Come imballare le vostre spedizioni

Come imballare le vostre spedizioni Come imballare le vostre spedizioni Se avete bisogno di una guida generale per l imballaggio delle vostre spedizioni o di una guida per alcuni articoli speciali, di seguito troverete tutte le informazioni

Dettagli

Etichettatura degli alimenti

Etichettatura degli alimenti Ministero della Salute Direzione generale per l igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione Etichettatura degli alimenti Cosa dobbiamo sapere La scelta di alimenti e bevande condiziona la nostra

Dettagli

"IMPARIAMO A RICICLARE"

IMPARIAMO A RICICLARE COLLEGIO ARCIVESCOVILE Castelli PROGETTO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE "IMPARIAMO A RICICLARE" (progetto di durata annuale) Anno scolastico 2008/2009 Classi terze e quarte - Scuola primaria FINALITA' Il Progetto

Dettagli

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE LIMITED WARRANTY EDILIZIA VERTICALE Wolly 2 La centrale che per la sua versatilità di installazione ha rivoluzionato il concetto di aspirapolvere centralizzato, consentendo la sua installazione anche nei

Dettagli

SERBATOI A SINGOLA PARETE

SERBATOI A SINGOLA PARETE SERBATOIO DA INTERRO: serbatoi cilindrici ad asse orizzontale, a singola o doppia parete per il deposito nel sottosuolo di liquidi infiammabili e non. Costruiti con lamiere in acciaio al carbonio tipo

Dettagli

VERDE COMPRA DALL IMPRESA SI TOTALE KG CO2-2.600. Kg CO2-200 -300-200 -800-1.100

VERDE COMPRA DALL IMPRESA SI TOTALE KG CO2-2.600. Kg CO2-200 -300-200 -800-1.100 UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE AUTÒNOMA DE SARDIGNA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Province di: Cagliari Carbonia Iglesias Medio Campidano Nuoro Ogliastra Olbia Tempio Oristano Sassari ACQUA

Dettagli

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili U.O. AFFARI GENERALI E SEGRETERIA

Dettagli

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI

COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI COMUNE DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO DI ACCESSO AGLI ARCHIVI COMUNALI Approvato con deliberazione G.C. n. 45 del 27/11/2008 esecutiva il 10/01/2009 Depositato in Segreteria Generale con avviso

Dettagli

ATM PER I GIOVANI E PER GLI STUDENTI

ATM PER I GIOVANI E PER GLI STUDENTI ATM PER I GIOVANI E PER GLI STUDENTI EDIZIONE MARZO 015 ABBONARSI AI MEZZI ATM 1 ATM, per rispondere alle diverse esigenze di mobilità, offre ai giovani e agli studenti una serie di agevolazioni sull acquisto

Dettagli

A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI?

A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI? A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI? Dopo la fecondazione il fiore appassisce e i petali cadono. L ovulo fecondato si trasforma in SEME, mentre l ovario si ingrossa e si trasforma in FRUTTO. Il SEME ha il compito

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA ECO-TRAP DATA DI COMPILAZIONE: MAGGIO 2006 PAGINA: 1 DI 5 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA

SCHEDA DI SICUREZZA ECO-TRAP DATA DI COMPILAZIONE: MAGGIO 2006 PAGINA: 1 DI 5 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA SCHEDA DI SICUREZZA ECO-TRAP DATA DI COMPILAZIONE: MAGGIO 2006 PAGINA: 1 DI 5 1 Nome commerciale IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA ECO-TRAP Utilizzazione della sostanza

Dettagli

un gioco di acquisti e costruzioni

un gioco di acquisti e costruzioni un gioco di acquisti e costruzioni Creato da Ben Haskett Illustrazioni di Derek Bacon La storia........ 2 Obiettivo del gioco........ 3 Componenti... 3 Preparazione..... 4 Come giocare...... 6 Carte costruzione.........

Dettagli

Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate.

Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate. Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate. INDICE La presente guida contiene suggerimenti e indicazioni di carattere generale e a scopo puramente informativo. Non si deve prescindere dal leggere attentamente

Dettagli