PRESENTANO: ED IL CONTRIBUTO DI CON LA COLLABORAZIONE DI:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PRESENTANO: ED IL CONTRIBUTO DI CON LA COLLABORAZIONE DI:"

Transcript

1 PRESENTANO: ED IL CONTRIBUTO DI CON IL PATROCINIO DI: CON LA COLLABORAZIONE DI:

2 PRESENTAZIONE ASS. CULTURALE il centro L associazione culturale Il Centro Centro Psicosociale, via Zanardelli, 194, Viareggio (LU) Presenta progetto di Educazione Ambientale. Il progetto Per un Mondo più Pulito nasce con l intento di guidare i bambini ad un avvicinamento progressivo e ludico al problema del rispetto ambientale, partendo dal porre i ragazzi a confronto con l habitat a loro più vicino (come ad esempio la scuola e la casa) per poi allargarne la percezione e la coscienza sul tema verso il mondo esterno. Attraverso questo progetto si vuole quindi sensibilizzare gli alunni delle scuole materne elementari e medie all educazione ambientale, puntando sulle concrete capacità d apprendimento dei singoli ragazzi, avendo come obiettivo quello di insegnare loro come il rispetto del mondo in cui viviamo e della civiltà in cui ci sviluppiamo passa anche attraverso una corretta scelta delle modalità e delle tecniche di raccolta dei rifiuti. All interno del volume su cui si basa il progetto si troverà una storia fantastica ma anche giochi, quiz, laboratori da fare a casa in compagnia degli adulti e tanto altro ancora. Essenzialmente l Associazione Il Centro ha voluto creare questo volume per motivi culturali e obiettivi didattici. Spiegare la storia e il percorso dei prodotti da riciclare, in quali contenitori vanno, come facilitare gli operatori che si occupano della raccolta, come avviene il viaggio verso il centro di raccolta (Sea Risorse), come vengono lavorati e infine come possono essere riutilizzati i prodotti riciclabili. Inoltre abbiamo deciso di inserire al suo interno tutta una serie di attività interattive finalizzate ad accrescere, stuzzicare e divertire il bambino. Riteniamo sia importante evidenziare come il nostro intento sia quello di focalizzare l attenzione del bambino sui differenti colori dei contenitori (campana, bidone, bidone carrellato, sacchetto, etc..). Giochi, quiz, filastrocche, percorsi di abilità e disegni raccolti nel volume sono tesi a voler lasciare nella memoria a lungo termine, una traccia ben definita della diretta proporzionalità tra prodotto da smaltire e colore del raccoglitore da utilizzare. Considerazioni: Già nella fase di preparazione del progetto ci siamo subito resi conto di come il progetto Per un mondo più pulito venisse ben accettato dalla comunità e dalle istituzioni stesse. Siamo convinti che, dopo aver assistito all avvincente teatrino luminoso che rappresenta la storia fantastica con annessi cicli dei rifiuti e dopo essersi allenati al gioco Indovina il contenitore i bambini avranno chiare le modalità, e non solo, su come viene effettuata sul Comune di Viareggio la raccolta differenziata porta a porta. In fin dei conti ci auguriamo che i piccoli vengano coinvolti al punto tale che, una volta arrivati a casa, saranno proprio loro a condurre una corretta raccolta differenziata porta a porta e che possano persino arrivare a redarguire i genitori nel caso in cui questi ultimi non si dimostrino altrettanto educati e capaci. Appare evidente come una doverosa educazione sul tema oggetto del presente progetto ha come scopo diretto quello di formare quelli che saranno i protagonisti del domani a comportarsi in modo consono all ambiente che li circonda ma, allo stesso tempo ed in misura a nostro avviso importante, aumentare il volume del materiale riciclato comporterà una migliore gestione delle risorse economiche dedicate al settore per tutti quei soggetti istituzionali che vorranno dare spazio al progetto, favorendone la diffusione e la promozione sul territorio. Il Presidente dell associazione culturale il centro : David Daniel Swan

3 I nostri amici venivano da un viaggio lungo e faticoso e nonostante avessero attraversato molte galassie si sentivano felici del loro lavoro. I Piccoli satelliti non avrebbero potuto fare di più e ora la missione stava per volgere al termine. Lino e Tina si guardarono negli occhi teneramente, mancava soltanto un piccolo pianeta da visitare: la Terra. Era davvero minuscolo (a paragone degli altri su cui erano stati) ma molto bello, con tanto verde e azzurro. Almeno così lo ricordavano.. (Divertiti a colorare i disegni) In tutta fretta dalla superficie del pianeta Terra schizzarono dei puntini così veloci da sembrare stelle. "Siamo pronti a decollare e a lasciare la Terra" disse una voce forte e potente, intercettata dalle super orecchie sensibilissime di Lino e Tina. "Grazie, esploratori, per il vostro lavoro e per la vostra ricerca. Ci trasferiremo immediatamente sul nuovo pianeta che avete scoperto. Ormai tutto lo spazio disponibile sulla Terra è stato quasi sommerso dalla spazzatura e non ne possiamo più: dobbiamo andarcene". Lino e Tina non riuscivano a credere alle loro orecchie: erano gli abitanti della Terra, sommersi dai rifiuti e in fuga da quella enorme pattumiera invivibile che era diventato il loro pianeta. "Dobbiamo fare qualcosa" dissero all'unisono. Iniziarono tempestivamente la manovra di atterraggio sopra uno strano prato, ormai divenuto completamente grigio per i rifiuti, dai quali era ricoperto. 3

4 La loro discesa non era passata inosservata: in pochissimo tempo furono circondati da tantissimi bambini, giunti per dare loro un affettuoso benvenuto. "Ma cosa sta succedendo?" chiesero Lino e Tina incuriositi e stupiti "I nostri genitori, disperati e disgustati, hanno deciso di lasciare la Terra, perché non sanno più cosa fare" disse Marco, il più coraggioso tra loro, tanto da essersi avvicinato per primo. "Vi prego, aiutateci! Dobbiamo fare qualcosa, ma che cosa?" "Semplice: la raccolta differenziata, ovviamente! Ve la insegneremo noi con l aiuto dei nostri amici Aiutanti! Bastano tre semplici ingredienti: impegno, buona volontà e un centro di raccolta. Ma come prima cosa dovete fare rientrare le navi degli esploratori e fermare i vostri genitori". I bambini entusiasti, corsero a chiamare i loro genitori per convincerli a non partire più e ad ascoltare i consigli dei loro nuovi amici che volevano insegnare a tutti, ma proprio a tutti, come raccogliere e differenziare i rifiuti. L'idea di Lino era semplicemente straordinaria: bastava organizzarsi per salvare quel pianeta in pericolo. Una compagna che lo aiutasse nel lavoro era lì, accanto a lui, così come l energia dei bambini; non serviva nient'altro. Anche i due robottini Aiutanti, un po maldestri, che accompagnavano Lino e Tina, si sarebbero impegnati a far bene la raccolta differenziata. Alle astronavi pronte al decollo fu dato l'ordine di fermarsi e a quelle già in orbita fu dato ordine di atterrare nell'aeroporto della propria città. 4

5 "Bene, possiamo cominciare, inizieremo la nostra avventura raccogliendo il secco non riciclabile. Improvvisamente qualcosa di incredibile attirò l attenzione di adulti e bambini, la pancia metallica di Lino si aprì come una finestra e da lì venne proiettato fuori un fascio di luce talmente luminoso che tutti chiusero gli occhi per un istante. Non abbiate paura! È solamente una specie di teatrino luminoso tridimensionale! Adesso vedrete come funziona il ciclo del secco!. Nell aria tutti i presenti, sbalorditi dai poteri di quello strano satellite, riuscirono a vedere il seguente schema: CICLO RESIDUO SECCO NON RICICLABILE 1) 4) 2) 3) 5

6 RACCOLTA RIFIUTI QUIZ di LINO e TINA! 1. Sai quante lattine si producono nel mondo al secondo? A) B) 10'000 C) Quanto occorre ad un fazzolettino di carta per biodegradarsi? A) 2 mesi B) 10 giorni C) 4 settimane (soluzione a pag. 30) Dopo la spiegazione di Lino si fece avanti Tina. Prima di raccontarvi alcune curiosità sul materiale che abbiamo appena raccolto vi voglio spiegare una cosa molto importante. Tina cominciò a disegnare su una lavagna un grafico, e disse: Cari abitanti del Pianeta Terra, è giusto che sappiate e che teniate sempre presente quanti rifiuti produce giornalmente ogni abitante della vostra Regione. Come ebbe finito di parlare, sulla lavagna comparve questo grafico: Composizione media dei rifiuti vetro c.a 6% metalli c.a 3% plastica c.a 10% scarti di cucina sfalcie potaure c.a 33% carta e cartone c.a 20% residuo secco (non riciclabile) c.a 20% altro c.a 2% legno c.a 3% tessuti c.a 3% 6

7 CURIOSITÀ SUL SECCO NON RICICLABILE 1) Il rifiuto secco non riciclabile è tutto ciò che resta dopo aver eseguito le raccolte differenziate. Spesso si tratta di oggetti composti da più materiali diversi. 2) Questo tipo di rifiuti viene portato in un termo-distruttore oppure in discarica. 3) Dalla decomposizione dei rifiuti posti in discarica si può ottenere biogas, composto prevalentemente da metano, che può essere trasformato a sua volta in energia elettrica. Una volta che ebbero raccolto tutto il secco non riciclabile i bambini e i genitori si affrettarono a chiedere ai due satelliti quale fosse il prossimo passo per portare avanti la raccolta. Molto bene, disse Lino compiaciuto nel vedere quelle facce attente e interessate, ora cominceremo con il CICLO DEGLI IMBALLAGGI IN PLASTICA. Per la seconda volta tutti si misero ad osservare attentamente la proiezione luminosa che, come per magia, Lino riusciva a creare. Ed ecco che, sospeso nell aria, apparve un altro grafico: CICLO IMBALLAGGI IN PLASTICA 1) 4) 2) Vietta dei Comparini Viareggio 3) Prima di cominciare con un nuovo ciclo, disse Tina rivolgendosi agli abitanti della Terra che si sentivano stanchi ma felici, perché cominciava lentamente a ricomparire un po di verde dai prati dopo aver portato al centro di recupero tutti gli imballaggi in plastica, vi racconto alcune: 7

8 CURIOSITÀ SULLA PLASTICA 1) La plastica è un materiale piuttosto recente che non si trova in natura ma si ottiene dalla combinazione di gas naturale e derivati del petrolio, lavorati in impianti chimici tramite un complesso procedimento. 2) La plastica ad alte temperature diventa una massa pastosa che si può facilmente lavorare in forme diverse, per questo ha un larghissimo impiego in tutti i campi. 3) Una bottiglia di plastica impiega dai cento ai mille anni per biodegradarsi. Inoltre, continuò a raccontare la robottina sotto lo sguardo attento dei bambini e dei loro genitori è giusto che sappiate che con gli imballaggi in plastica che abbiamo raccolto otterremo tanti materiali utili per il nostro futuro. Come, ad esempio, altri materiali per l imballaggio, oppure elementi di arredo urbano o fibre per abiti. Un giorno, mentre grandi e piccini erano intenti a separare correttamente i vari materiali, Lino stupì tutti ancora una volta. Si mise davanti a tutti i sacchi e a tutti i bidoncini per fare un ultimo controllo e grazie alla sua portentosa vista spaziale fu in grado di porre rimedio ad un pasticcio: una bottiglia di plastica era finita per errore in un contenitore marrone, in mezzo agli scarti organici. Lino esclamò Se usassimo la plastica per concimare i campi, che strane verdure verrebbero fuori Chi mi sa dire dove va messa? Una bambina, timidamente, prese una bottiglia di plastica e, togliendo il tappino, la svuotò dall aria. Infine tolse la carta che la ricopriva, per gettarla nel sacco della carta e mise la bottiglia di plastica con le altre. Così rimpicciolita occupa meno spazio. Lino e Tina si 8

9 guardarono soddisfatti: erano veramente orgogliosi! Quei bambini imparavano così in fretta ed erano animati dal forte desiderio di aiutare il loro pianeta a tornare a splendere. I giorni passavano e gli abitanti della terra nell ascoltare le lezioni dei due robottini si erano riscoperti capaci di migliorare ed inoltre nel sentire tutte queste buone notizie si sentivano ancora più motivati nel continuare il loro lavoro. Terrestri disse Lino, dopo aver guardato insieme il prossimo schema, cominceremo a differenziare il vetro! Che ne dite?. Evviva! gridarono all unisono i bambini mentre il fascio di luce proiettava il grafico del ciclo del vetro: CICLO VETRO 1) 4) Vietta dei Comparini Viareggio 2) 3) 9

10 Una volta che ebbero raccolto tutto il vetro sparso sul suolo terrestre (non senza pasticci vari combinati dai due robottini aiutanti) Lino e Tina cominciarono a raccontare alcune: CURIOSITÀ SUL VETRO: 1) Il vetro si ottiene dalla fusione di una particolare sabbia chiamata silice che ad alte temperature diventa pastosa e facilmente lavorabile. 2) Il vetro può essere di due tipi: cavo (che serve per gli oggetti di uso quotidiano) e in lastre (che serve per i vetri grandi degli edifici e dei mezzi di trasporto). 3) Il vetro è un materiale con molte caratteristiche importanti: è trasparente (consente alla luce di entrare e illuminare gli ambienti); è duro (può essere sottoposto a lavaggi frequenti senza cambiare) e inalterabile (può contenere molte sostanze diverse ma non muta le sue qualità). Gli abitanti della terra si sentivano sempre più soddisfatti e fieri di se stessi, dopo avere raccolto tutto il vetro, corsero dai due satelliti per ricevere nuove istruzioni. I due robottini dissero loro: Abitanti della Terra, cominciamo a raccogliere gli imballaggi in metallo : Lino cominciò a proiettare il ciclo degli imballaggi in metallo. CICLO IMBALLAGGI IN METALLO 1) 4) 2) Vietta dei Comparini Viareggio 3) RACCOLTA RIFIUTI QUIZ di LINO e TINA! 3. Sai cosa si può realizzare con 11 flaconi di latte riciclati? (soluzione a pag. 30) 10

11 Una volta raccolti i contenitori d alluminio Tina si mise a raccontare alcune CURIOSITÀ SULL ALLUMINIO 1) L alluminio è un metallo leggero abbondante in natura. Ha molte caratteristiche: è duttile e malleabile (ideale per la realizzazione di contenitori alimentari); è impermeabile (non lascia passare la luce); può essere riciclato un numero infinito di volte senza perdere le sue qualità originali. 2) Il grande vantaggio del riciclo dell alluminio risiede nel risparmio energetico: produrre questo materiale utilizzando i rifiuti provenienti dalla raccolta differenziata, permette di risparmiare fino al 95% dell energia necessaria ad estrarre alluminio vergine dai minerali (ad esempio la bauxite). Gli esseri umani sembravano tutti più felici, come se la lenta trasformazione della Terra che piano piano si ripuliva dalla spazzatura, avesse su di loro un effetto benefico. Tutti erano più sorridenti e ottimisti. Gli uomini collaboravano tra loro come non avevano mai fatto. Forza amici terrestri! Stiamo facendo un lavoro incredibile disse Lino felice nel vedere la Terra che riconquistava il suo colore. E il momento del ciclo dell umido: 11

12 CICLO DELL UMIDO ORGANICO 1) 4) 2) Vietta dei Comparini Viareggio 3) CURIOSITÀ SUI RIFIUTI ORGANICI 1) I rifiuti organici (scarti e avanzi di cucina) rappresentano circa 1/3 dei rifiuti solidi urbani. 2) Riciclare i rifiuti organici significa trasformarli in un concime naturale per i terreni (chiamato compost) tramite un processo di compostaggio (sistema che riproduce la decomposizione naturale). 3) Il fertilizzante ottenuto è ricco di humus e viene utilizzato in agricoltura e floricoltura. 4) Affinché il processo di compostaggio giunga a buon fine è necessario che gli scarti organici non vengano contaminati da altri rifiuti e che siano raccolti negli appositi sacchetti biodegradabili. 5) Dai rifiuti organici opportunamente trattati si ottiene il metano. oppure associazioneilcentro.weebly.com aggiungici tra i tuoi amici di facebook, per essere sempre aggiornato sulle nostre attività: Il Centro Psicosociale 12

13 Ma non appena ebbero finito. La bambina dai capelli biondi guardò Tina la robottina e le chiese: Abbiamo visto che ci sono ancora molti sfalci e potature in giro, cosa possiamo farne? Tina la guardò con quella dolcezza di cui solo lei era capace e le disse: Sei una bambina molto intelligente ed è giusto che tu sappia che con gli sfalci e le potature si fanno un sacco di cose. Ora vi spiego! CICLO DEGLI SFALCI E POTATURE IMPIANTO DI COMPOSTAGGIO DEL VERDE 1) Materiale verde (potature) 4) 2) Terriccio / Compost Triturazione del verde 3) Risultato della triturazione 13

14 Chi vuole produrre da sé il proprio terriccio può richiedere il COMPOSTER E un processo naturale per ricavare del buon terriccio dagli scarti organici di cucina e del giardino. Con il compostaggio domestico puoi avere la riduzione del 20% sulla parte variabile della tariffa CONSIGLI UTILI: Durante il processo di compostaggio si consiglia di: - SMINUZZARE il più possibile i rifiuti - MESCOLARE gli scarti uniformemente - NON COPRIRE CON TERRA i rifiuti CHIUNQUE VOGLIA CREARSI DA SOLO IL PROPRIO CONCIME PUÒ RICHIEDERE GRATUITAMENTE ALLA SEA IL COMPOSTER CHIAMANDO IL NUMERO VERDE Questa è la storia di una buccia di banana che in giro per il mondo tutta sola se ne andava. Non pensiate che sia una cosa strana! Spesso un rifiuto che viene abbandonato vaga per il mondo senza meta. Viene gettato per strada, in mare o in un prato o addirittura lanciato nello spazio, come fosse una cometa! Quel che è successo alla buccia di banana tutti voi potete immaginare! Lasciata per strada con incuria cento e più persone fece scivolare. Tutta ammaccata e dolorante, triste e calpestata sperava di trovare qualcuno capace di far la raccolta differenziata. Gira e rigira, cerca e ricerca alla fine trovò una mano amica che nell orto dietro casa la portò. Fece amicizia con un vecchio lombrico ed una simpatica formica. Fu così che in concime per la terra si trasformò. 14

15 Serve per trasformare i rifiuti in risorse (11 lettere) B A C I T S A L P C O R G A N I C O A R T A T R A C O M V E T R O I C C P R I F I U T O C A I C L A G G G E N I P I L A L O S A L L U M I N I O E L A N R O I G A BOTTIGLIA - CARTA - PLASTICA - VETRO - ORGANICO - RIFIUTO SECCO - ALLUMINIO - CAMPANA - GIORNALE - PILA E 3 O 4 5 I 6 F 7 8 R C Orizzontali 2. Va messo nella campana verde 5. Il colore del bidoncino dell indifferenziato 8. Quella dei rifiuti si fa porta a porta Verticali 1. Si occupa della raccolta dei rifiuti 3. Va messo nel bidoncino marrone 4. Quelle esaurite vanno in un apposito contenitore 6. Quelli scaduti vanno in un apposito contenitore 7. Il colore della campana dove vanno le lattine 15

16 16

17 17

18 Aiuta il bambino a ritrovare la sua scopa Unisci i puntini da 1 a 26 e colora l'oggetto Aiuta la bambina a risolvere il suo enigma. Scrivi come va differenziato l oggetto che è comparso: 18

19 Ormai il pianeta Terra sembrava irriconoscibile. Abbiamo quasi completato la nostra missione amici, disse Lino proiettando l ultimo ciclo: CICLO CARTA, CARTONE E CARTONI PER BEVANDE 1) 4) Vietta dei Comparini Viareggio 2) 3) Come ormai di consueto, cosa tanto gradita ai più piccoli e non solo, Lino e Tina si misero a raccontare alcune CURIOSITÀ SULLA CARTA: 1) La carta dei libri e dei quaderni che usi comunemente è composta da fibre di cellulosa mentre la carta di giornale è composta da fibre di pasta legno, molto più resistenti ma meno pregiate. 2) Sono soprattutto gli alberi a fornire cellulosa per la carta: le conifere forniscono fibre lunghe, le latifoglie forniscono le fibre corte. 3) La carta da macero, ricavata dalla raccolta differenziata di carta e giornali, è importantissima per dar vita ad un nuovo o ciclo della carta. 4) I fogli di carta vengono prodotti nelle cartiere con macchinari automatici mediante un processo che richiede diverse fasi ed una gran quantità d acqua. 5) La pasta per la carta viene fabbricata tramite due processi: la bollitura, che elimina la lignina e la sfibratura, che crea un impasto unico di lignina e cellulosa. 19

20 E così ogni giorno Lino e Tina con l'aiuto degli adulti e dei bambini avrebbero raccolto un materiale diverso e in disparte avrebbero messo quello che non si poteva riutilizzare in nessun modo. Al centro di raccolta gli uomini lavoravano per trasformare i rifiuti in prodotti utili per la loro vita quotidiana, cercando di sprecare il meno possibile. 20

21 A poco a poco riciclare divenne non più un verbo sconosciuto, ma un abitudine radicata dentro ognuno dei suoi abitanti che, dopo aver fatto tesoro delle lezioni impartite da Lino e Tina, decisero di dedicarsi costantemente alla raccolta differenziata, brevettando la tecnica col nome di Raccolta Porta a Porta, gestendo con una squadra di specialisti, un programma in cui i cittadini nelle loro abitazioni avrebbero suddiviso in appositi contenitori colorati tutti i loro rifiuti e, nei giorni prestabiliti, li avrebbero messi fuori dalla porta per permettere agli operatori di raccoglierli e di condurli al centro di raccolta, arrivando così ad una gestione ottimale delle proprie risorse e del proprio territorio. La Terra ritornò ad essere quella di un tempo, verde e azzurra, i fiumi limpidi e trasparenti, i prati vellutati e scintillanti. Cari abitanti della terra dissero i robottini Adesso sapete come mantenere il vostro pianeta pulito e per noi è arrivato il momento di partire. Nella gioia generale salirono sulla navicella e presero il volo. 21

22 Sulla Terra erano tutti così felici che un bambino esclamò: "Non mi sembra vero, il posto in cui viviamo non è più solo Terra, ma è la Terra di Verdinia!". Così fu: nel resto dell'universo nacque una nuova stella, un pianeta risplendente di nome Terra Verdinia. Istruzioni del gioco In Viaggio per Verdinia pag. 16 e 17 Il tabellone è formato da un percorso costituito da 44 caselle. L obiettivo del gioco per ciascun giocatore è raggiungere la città di Verdinia. Prima di iniziare a giocare tira il dado; il giocatore che ha ottenuto il numero più alto sceglie una pedina e la colloca nella casella di partenza. Girando in senso orario proseguiranno gli altri giocatori. Durante il percorso troverai degli ostacoli o degli aiuti. Casella 27, il MURO; fermati davanti al muro. Fino a quando non avrai ottenuto col dado il numero 5 o 6 non potrai superarlo e quindi, sfruttare il tuo lancio per raggiungere la casella 28. Se cadi nella casella CENTRO DI RECUPERO passa al gioco INTERATTIVO e posiziona la tua pedina nella casella 1, ovvero Tira il dado e scegli il prodotto (mi raccomando tienilo bene a mente). Passo 2 Tira il dado e scegli il giorno della settimana (anche questo tienilo bene a mente!). Infine salta al punto 3 e tira il dado per scegliere in quale quartiere della città di Viareggio ti trovi. Ora dovrai solamente portare la tua pedina nella pergamena del quartiere in cui ti trovi e verificare se prodotto e giorno coincidono. In tal caso vai alla casella 26, altrimenti, se prodotto e giorno non coincidono torna alla casella 8. Ogni volta che capiti sulla casella RIPOSO, devi stare fermo un turno. Alla fine del percorso troverai ben 6 caselle speciali che ti porteranno dritto dritto a Verdinia, ma attenzione dovrai ottenere il numero esatto con il dado e cadere precisamente nella casella numero 44 altrimenti dovrai tornare indietro. Forza, corri a pagina 30, ritaglia i tuoi personaggi e comincia a giocare! 22

23 Colora i pallini del colore indicato e scova le immagini che si celano sotto al districato labirinto 23

24 RACCOLTA RIFIUTI QUIZ di LINO e TINA! 4. Sai quante bombolette in acciaio occorrono per costruire una panchina? A) 850 B) C) La plastica che ricicli può essere trasformata in? A) Fertilizzante B) Giocattoli C) Terriccio 6. Quante lattine di alluminio riciclate occorrono per poter costruire un monopattino? A) 137 B) 275 C) 60 (soluzione a pag. 30) 24

25 ECCO COME DOVRÀ VENIRE IL TUO TRENINO DEL RICICLAGGIO, INSIEME ALLE AMICHE CAMPANE! Ritaglia le nuvolette e attaccale sui vagoni 25

26 Serve per trasformare i rifiuti in risorse (11 lettere) B A C I T S A L P C O R G A N I C O A R T A T R A C O M V E T R O I C C P R I F I U T O C A I C L A G G G E N I P I L A L O S A L L U M I N I O E L A N R O I G A Soluzioni Quiz 2 V 1 S E T R 3 O A R 6 F A 8 R M A C I 5 G A N I R A C C O 4 P I G I O L E 7 B O L T A U Visita i nostri siti: o associazioneilcentro.weebly.com oppure aggiungici tra i tuoi amici di facebook, per essere sempre aggiornato sulle nostre attività: Il Centro Psicosociale VIA ZANARDELLI N 194 VIAREGGIO LUCCA TEL./FAX: MAIL: 26

27 Chi è Sea risorse S.p.A Sea Risorse S.p.A. è una società di scopo creata per la gestione dell intero ciclo dei rifiuti differenziati, essa opera nei Comuni di Viareggio e Camaiore servendo un numero di abitanti pari a circa L attività di Sea Risorse S.p.A. si divide in: RACCOLTA RIFIUTI DIFFERENZIATI: l azienda effettua il servizio di raccolta differenziata mediante vuotatura di contenitori stradali, servizi di raccolta differenziata alle grandi utenze e servizi di raccolta differenziata con modalità porta a porta. L azienda sul territorio del comune di Viareggio ha dislocato n 2 centri di raccolta dove i cittadini e le aziende convenzionate possono conferire direttamente i loro rifiuti. Centro di raccolta Comparini: In esso possono essere conferiti rifiuti quali: imballaggi in vetro, imballaggi in plastica, rifiuti ingombranti, carta, cartone, legno, sfalci e potature, batterie esauste, pile esauste, olii vegetali esausti, rifiuti elettrici ed elettronici di ogni tipologia, metalli ed imballaggi metallici, farmaci scaduti. Ubicazione: Vietta dei Comparini 186, Viareggio (LU) Orario di apertura : lunedì - sabato dalle ore e dal lunedì - venerdì dalle ore alle Centro di raccolta Poggio alle Viti: In esso possono essere conferiti rifiuti quali: sfalci e potature, legno ed imballaggi in legno. Ubicazione: Via Poggio alle Viti, Loc. Migliarina, Viareggio (LU) Orario di apertura : lunedì - sabato dalle ore e dal lunedì - venerdì dalle ore alle GESTIONE IMPIANTI PER IL RECUPERO DI ENERGIA E MATERIA: Sea Risorse ha investito molte risorse sugli impianti di trattamento e recupero dei rifiuti, sulla base di due principi: l ottimizzazione dello smaltimento e l incentivazione del recupero e della valorizzazione degli scarti. Impianto di compostaggio degli sfalci e potature È l impianto dove vengono conferite diverse tipologie di rifiuti a matrice organica quali sfalci e potature. I rifiuti provengono dalla raccolta che gli operatori Sea Risorse eseguono in maniera diretta o dal conferimento di privati cittadini. I rifiuti organici sono trasformati in compost, un ammendante organico utilizzato in agricoltura per arricchire terreni adibiti a coltivazione. L impianto ha una capacità di trattamento di circa tonnellate all anno di sfalci e potature. Le aziende possono richiedere un preventivo per il conferimento inviando un fax al numero 0584/ Ubicazione: Via Paladini, Viareggio (LU) Impianto di produzione di energia elettrica da biogas da digestione anaerobica È sito presso il depuratore comunale di Viareggio in Via Degli Aceri, 20. In questo impianto dal biogas prodotto dalla digestione anaerobica dei fanghi di depurazione viene generata energia elettrica da fonti rinnovabili immessa nella rete nazionale. Si stima che la produzione annua sarà pari a circa kwh/anno. 27

28 Impianto di selezione e pressatura carta, cartone e plastica Consente la separazione delle frazioni presenti nei rifiuti di carta, cartone e plastica raccolti in forma differenziata che vengono selezionati per essere avviati alle piattaforme dei consorzi di filiera per il riciclo. La capacità complessiva di trattamento arriva fino a 70 tonnellate di materiali al giorno. Ubicazione: Vietta dei Comparini 186, Viareggio (LU) Orario di apertura : lunedì - sabato dalle ore e dal lunedì - venerdì dalle ore alle GESTIONE RIFIUTI SPECIALI ALLE IMPRESE: Sea Risorse è in grado di gestire il trasporto e lo smaltimento/recupero di tutti i rifiuti speciali della tua azienda. Per informazioni contattare il numero verde MANUTENZIONE DEL VERDE PUBBLICO DEL COMUNE DI VIAREGGIO: Sea Risorse si occupa della manutenzione ordinaria del verde nel Comune di Viareggio. Per conoscere i luoghi e le frequenze di competenza Sea Risorse S.p.A. visitare il sito oppure per qualsiasi altra richiesta e/o suggerimento e/o reclamo contattare il numero verde QUESTO LIBRO E STATO STAMPATO SU CARTA RICICLATA GRAZIE AL CONTRIBUTO DI 28

29 Questo progetto è stato sviluppato da: Antonella Cerretini: Professoressa e specialista in lingue antiche Sonia Barsanti: Laureanda in Scienze dei Beni Culturali Andrea Grillenzoni: Laureato in scienze della comunicazione, fumettista Antonello Borella: Poeta, creativo, progettista e appassionato di astronomia Annarosa Lisi: Insegnante di Educazione Tecnica e Pittrice Elena Anchesi: Educatrice David Daniel Swan: Psicologo Clinico e di Comunità Un ringraziamento speciale all ingegnere Caterina Susini di SEA Risorse e alla Tipografia Petrucci FINE ED IL CONTRIBUTO DI: E LA COLLABORAZIONE DI: CON IL PATROCINIO DI: 29

30 SOLUZIONI RACCOLTA RIFIUTI QUIZ! 1: Ogni giorno nel mondo si producono 600 milioni di lattine, 7'000 al secondo (Risposta C). 2: Ad un fazzolettino di carta per biodegradarsi occorrono 4 settimane (Risposta C) 3: Con 11 flaconi di latte si può costruire un annaffiatoio 4: Per costruire una panchina occorrono bombolette di acciaio. (Risposta C) 5: La plastica che viene riciclata può essere trasformata in giocattoli. (Risposta B) 6: Per poter costruire un monopattino occorrono 137 lattine. (Risposta A) Visita i nostri siti: o associazioneilcentro.weebly.com oppure aggiungici tra i tuoi amici di facebook, per essere sempre aggiornato sulle nostre attività: Il Centro Psicosociale VIA ZANARDELLI N 194 VIAREGGIO LUCCA TEL./FAX: MAIL: Ecco i tuoi personaggi per il gioco In viaggio per Verdinia Ritaglia e piega la parte colorata 30

31 31

32 Ritaglia i vagoni, fora il buco di aggancio e uniscili utilizzando un fermaglio. Successivamente prendi dei tappi dell acqua e attaccali al posto delle ruote. Quando hai finito ritaglia le nuvolette (pag.25) e attaccale ad ogni vagone. Così facendo avrai costruito il trenino del riciclaggio. (Vedi immagine e info alla pagina 25). 32

Prima di chiedersi come si puliscono le città, bisognerebbe chiedersi come si sporcano. Guido Viale

Prima di chiedersi come si puliscono le città, bisognerebbe chiedersi come si sporcano. Guido Viale Prima di chiedersi come si puliscono le città, bisognerebbe chiedersi come si sporcano. Guido Viale fare la raccolta differenziata non è solo un obbligo di legge è un segno di rispetto e di grande civiltà!

Dettagli

Utenze domestiche Centro Storico di Rimini. Apriamo le porte alla raccolta differenziata. Comune di Rimini

Utenze domestiche Centro Storico di Rimini. Apriamo le porte alla raccolta differenziata. Comune di Rimini Utenze domestiche Centro Storico di Rimini Apriamo le porte alla raccolta differenziata. Comune di Rimini lo sapevate che: Per fare una tonnellata di carta ci vogliono 15 alberi, mentre per fare una tonnellata

Dettagli

Dopo aver letto la storia siamo tutti curiosi di conoscere meglio l argomento. Discutiamo in classe. Dalla discussione emerge che:

Dopo aver letto la storia siamo tutti curiosi di conoscere meglio l argomento. Discutiamo in classe. Dalla discussione emerge che: COSA SONO I RIFIUTI? Dopo aver letto la storia siamo tutti curiosi di conoscere meglio l argomento. Discutiamo in classe. Dalla discussione emerge che: I rifiuti sono le cose che buttiamo perché non ci

Dettagli

Ricicliamo! Aiutiamo i rifiuti a non sentirsi degli scarti!!

Ricicliamo! Aiutiamo i rifiuti a non sentirsi degli scarti!! Obiettivi del laboratorio Il percorso Il percorso in breve Ricicliamo! Aiutiamo i rifiuti a non sentirsi degli scarti!! laboratorio sul tema dei rifiuti far comprendere ai bambini l importanza del recupero

Dettagli

Raccolte Differenziate. Guida Pratica

Raccolte Differenziate. Guida Pratica Raccolte Differenziate Guida Pratica R come rifiuto Preoccupatevi di lasciare questo mondo un po migliore di come lo avete trovato.. Ciclo Naturale Chiuso Il concetto di Rifiuto non esiste in Natura. La

Dettagli

Trinitapoli Raccolta differenziata porta a porta

Trinitapoli Raccolta differenziata porta a porta 1 Porta a Porta: che cosa cambia? Scompaiono definitivamente i cassonetti stradali 1: Raccolta differenziata Porta a Porta Una grande idea per un mondo libero dai rifiuti il Comune di Trinitapoli attiva

Dettagli

Per produrre UNA TONNELLATA di carta da cellulosa vergine occorrono: 15 alberi 440.000 litri d acqua 7.600 kwh di energia elettrica

Per produrre UNA TONNELLATA di carta da cellulosa vergine occorrono: 15 alberi 440.000 litri d acqua 7.600 kwh di energia elettrica carta Per produrre UNA TONNELLATA di carta da cellulosa vergine occorrono: 15 alberi 440.000 litri d acqua 7.600 kwh di energia elettrica Per produrre UNA TONNELLATA di carta riciclata invece bastano:

Dettagli

Edizioni il Molo www.edizioniilmolo.it info@edizioniilmolo.it. A tutti i bambini che diverranno amici di Natalino

Edizioni il Molo www.edizioniilmolo.it info@edizioniilmolo.it. A tutti i bambini che diverranno amici di Natalino Edizioni il Molo www.edizioniilmolo.it info@edizioniilmolo.it A tutti i bambini che diverranno amici di Natalino Prima Edizione Edizioni il Molo, 2014 Via Bertacca, 207-55054 Massarosa (LU) Tel e Fax 0584.93107

Dettagli

Io a casa faccio la raccolta differenziata però non la faccio io ma la fanno mia mamma e mia sorella. Tutte le mattine del sabato e della domenica

Io a casa faccio la raccolta differenziata però non la faccio io ma la fanno mia mamma e mia sorella. Tutte le mattine del sabato e della domenica Io a casa faccio la raccolta differenziata però non la faccio io ma la fanno mia mamma e mia sorella. Tutte le mattine del sabato e della domenica guardano cosa c è dentro al bidone poi prendono le bottiglie

Dettagli

LABORATORIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA

LABORATORIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA LABORATORIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA Che cosa è un RIFIUTO? I RIFIUTI SONO COSE SPORCHE E PUZZOLENTI I RIFIUTI SONO COSE INUTILIZZABILI, SCARTI O COSE ROTTE I RIFIUTI SONO UNA RISORSA PER IL FUTURO, DA

Dettagli

PARLIAMO DI RIFIUTI MARTEDI 3 APRILE- LATINA

PARLIAMO DI RIFIUTI MARTEDI 3 APRILE- LATINA PARLIAMO DI RIFIUTI MARTEDI 3 APRILE- LATINA Che cos è un rifiuto? Qualcosa che non ci serve più e che buttiamo! Provate a pensare a questo: avete una vecchia felpa che a voi non piace più e che ormai

Dettagli

differenza i colori fanno la RACCOLTA DIFFERENZIATA campagna per la promozione della

differenza i colori fanno la RACCOLTA DIFFERENZIATA campagna per la promozione della Comune di Spotorno i colori fanno la differenza campagna per la promozione della RACCOLTA DIFFERENZIATA per gli utenti di Via alla Rocca, Via alla Torre, Via Magiarda, Via Puccini, Via Coreallo Via Verdi

Dettagli

LE 4 R CHE COMBATTONO LO SPRECO

LE 4 R CHE COMBATTONO LO SPRECO Percorso di educazione alla sostenibilità per la scuola primaria LE 4 R CHE COMBATTONO LO SPRECO La natura non spreca. L uomo sì.che fare? CHIEDIAMO AIUTO ALLE MITICHE, FAVOLOSE INSUPERABILI, MEGAGALATTICHE,

Dettagli

Riduco. Riciclo. Recupero. Riutilizzo. Provincia di Campobasso Assessorato all Ambiente

Riduco. Riciclo. Recupero. Riutilizzo. Provincia di Campobasso Assessorato all Ambiente Riduco Riciclo Recupero Riutilizzo Provincia di Campobasso Assessorato all Ambiente Quaderno di nato a il scuola classe sez. Cari ragazzi, questo quaderno che state leggendo, scritto e realizzato per voi

Dettagli

Istituto comprensivo VITTORINO DA FELTRE 14 aprile 2015

Istituto comprensivo VITTORINO DA FELTRE 14 aprile 2015 Diffusione del video Non siamo irrecuperabili Istituto comprensivo VITTORINO DA FELTRE 14 aprile 2015 Direzione Ambiente Governo e Tutela del territorio Ciclo Integrato dei Rifiuti e Servizio Idrico Integrato

Dettagli

L'inizio della raccolta differenziata del rifiuto organico

L'inizio della raccolta differenziata del rifiuto organico A Pisogne L'inizio della raccolta differenziata del rifiuto organico Oltre alle raccolte differenziate avviate da tempo ora si possono recuperare anche: residui da sfalci e potature (erba, rami e foglie)

Dettagli

Comune di. Camaiore FACCIO LA DIFFERENZIATA: SEPARO, RECUPERO, RICICLO

Comune di. Camaiore FACCIO LA DIFFERENZIATA: SEPARO, RECUPERO, RICICLO Comune di Camaiore CAMAIORE VERSO RIFIUTI ZERO FACCIO LA DIFFERENZIATA: SEPARO, RECUPERO, RICICLO IL NUOVO SERVIZIO DI RACCOLTA COMPOSTAGGIO DOMESTICO Contenitori fissi UMIDO ORGANICO CARTA, CARTONE E

Dettagli

La guida pratica per la raccolta differenziata dei rifiuti urbani. Comune di Biassono. Manuale. ecoambientale

La guida pratica per la raccolta differenziata dei rifiuti urbani. Comune di Biassono. Manuale. ecoambientale Comune di Biassono La guida pratica per la raccolta differenziata dei rifiuti urbani. AGENDA 21 Agenda 21 significa, letteralmente, l insieme degli appuntamenti, delle cose da fare, nel corso del ventunesimo

Dettagli

Unità 1. Raccolta differenziata. Lavoriamo sulla comprensione. Ingombranti Conferiti nelle vicinanze Disfarti Riciclare

Unità 1. Raccolta differenziata. Lavoriamo sulla comprensione. Ingombranti Conferiti nelle vicinanze Disfarti Riciclare Unità 1 Raccolta differenziata CHIAVI In questa unità imparerai: a comprendere un testo che dà informazioni sulla raccolta differenziata parole relative alla raccolta differenziata e ai rifiuti a usare

Dettagli

vetro, bottiglie di plastica, fogli di carta, cartone, ossi grandi, fiori secchi, alimenti, piatti di plastica cartone

vetro, bottiglie di plastica, fogli di carta, cartone, ossi grandi, fiori secchi, alimenti, piatti di plastica cartone Livello A1 Unità 1 Raccolta differenziata Chiavi Lavoriamo sulla comprensione Chiavi 1. Metti i rifiuti nel contenitore giusto. (drag and drop) vetro, bottiglie di plastica, fogli di carta, cartone, ossi

Dettagli

FAI LA DIFFERENZA: DIFFERENZ A! GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI

FAI LA DIFFERENZA: DIFFERENZ A! GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI FAI LA DIFFERENZA: DIFFERENZ A! GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI COMUNE DI CESANO BOSCONE La raccolta differenziata a Cesano Boscone Raccogliere separatamente i rifiuti è un gesto di rispetto

Dettagli

CAMAIORE VERSO RIFIUTI ZERO

CAMAIORE VERSO RIFIUTI ZERO Comune di Camaiore CAMAIORE VERSO RIFIUTI ZERO FACCIO LA DIFFERENZIATA: SEPARO, RECUPERO, RICICLO BOCCHETTE - UTENZE DOMESTICHE IL NUOVO SERVIZIO DI RACCOLTA (BOCCHETTE) Quando conferire i rifiuti Esporre

Dettagli

Laboratorio di Raccolta Differenziata

Laboratorio di Raccolta Differenziata Laboratorio di Raccolta Differenziata 1 Che cosa è un RIFIUTO? I RIFIUTI SONO COSE SPORCHE E PUZZOLENTI I RIFIUTI SONO COSE INUTILIZZABILI, SCARTI O COSE ROTTE I RIFIUTI SONO UNA RISORSA PER IL FUTURO,

Dettagli

La raccolta rifiuti diventa una faccenda domestica. Impariamo anche noi a fare la differenza.

La raccolta rifiuti diventa una faccenda domestica. Impariamo anche noi a fare la differenza. La raccolta rifiuti diventa una faccenda domestica. Impariamo anche noi a fare la differenza. Comune di Gragnano Trebbiense LA GESTIONE DEI RIFIUTI IN PROVINCIA DI PIACENZA Uno dei problemi ambientali

Dettagli

COME SI FA LA RACCOLTA DIFFERENZIATA? difficoltà

COME SI FA LA RACCOLTA DIFFERENZIATA? difficoltà 1 COME SI FA LA RACCOLTA DIFFERENZIATA? FARE LA RACCOLTA DIFFEREN- ZIATA SIGNIFICA SEPARARE BENE I RIFIUTI, DIVIDENDO- LI PER TIPOLOGIA DI MATE- RIALE. FACENDO BENE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA È POSSIBILE

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

Un sacco. di differenza

Un sacco. di differenza Un sacco di differenza Utenze domestiche - Q.re Porto Un sacco di differenza Buongiorno, il Comune ed Hera ti danno una buona notizia: inizia la nuova stagione dei rifiuti nel centro storico. Da oggi nel

Dettagli

Domande più frequenti sulla raccolta differenziata porta a porta

Domande più frequenti sulla raccolta differenziata porta a porta Domande più frequenti sulla raccolta differenziata porta a porta Il cittadino è obbligato ad accettare i bidoncini per la raccolta differenziata? Sì, in base alla specifica ordinanza del Sindaco. Quando

Dettagli

Impariamo anche noi a fare la differenza.

Impariamo anche noi a fare la differenza. La raccolta rifiuti diventa una faccenda domestica. Impariamo anche noi a fare la differenza. Comune di Castelnovo nè Mon COS E LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DOMICILIARE? La raccolta differenziata domiciliare

Dettagli

SCHEDA DIDATTICA. Sulla base di ciò che hai osservato poco fa, rispondi a queste facili domande facendo una crocetta sulla risposta corretta:

SCHEDA DIDATTICA. Sulla base di ciò che hai osservato poco fa, rispondi a queste facili domande facendo una crocetta sulla risposta corretta: SCHEDA DIDATTICA NOME: COGNOME: CLASSE: Sulla base di ciò che hai osservato poco fa, rispondi a queste facili domande facendo una crocetta sulla risposta corretta: 1) Secondo te è più pesante una bottiglia

Dettagli

Impariamo anche noi a fare la differenza.

Impariamo anche noi a fare la differenza. La raccolta rifiuti diventa una faccenda domestica. Impariamo anche noi a fare la differenza. Comune di Campegine COS E LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DOMICILIARE? La raccolta differenziata domiciliare è un

Dettagli

Altri materiali biodegradabili: segatura, trucioli di legno non trattato, tovagliolini di carta bianchi

Altri materiali biodegradabili: segatura, trucioli di legno non trattato, tovagliolini di carta bianchi 1. Cos è Il compostaggio è il risultato di un nuovo modo di trattare i rifiuti organici e vegetali. È semplice: noi tutti produciamo una certa quantità di rifiuti ogni giorno. Parte dei rifiuti prodotti

Dettagli

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche istruzioni per l uso Raccolta Differenziata Una soluzione alla portata di tutti La produzione di rifiuti è in continuo aumento e deve essere gestita in modo

Dettagli

Cosa succede alla nostra raccolta differenziata?? Informazioni su: Quanto viene raccolto in città Dove va a finire Con che modalità viene gestito

Cosa succede alla nostra raccolta differenziata?? Informazioni su: Quanto viene raccolto in città Dove va a finire Con che modalità viene gestito Cosa succede alla nostra raccolta differenziata?? Informazioni su: Quanto viene raccolto in città Dove va a finire Con che modalità viene gestito RAFFRONTO CON ALTRE REALTA 2 RACCOLTA DIFFERENZIATA A BOLOGNA

Dettagli

COMUNE DI CREAZZO (VI) Incontri pubblico COMPOSTAGGIO DOMESTICO

COMUNE DI CREAZZO (VI) Incontri pubblico COMPOSTAGGIO DOMESTICO COMUNE DI CREAZZO (VI) Incontri pubblico COMPOSTAGGIO DOMESTICO SCOPO DEGLI INCONTRI Fornire informazioni sulle modalità operative per la realizzazione del compostaggio domestico Fornire indicazioni sulle

Dettagli

Comune di. Camaiore FACCIO LA DIFFERENZIATA: SEPARO, RECUPERO, RICICLO CAPEZZANO PIANORE

Comune di. Camaiore FACCIO LA DIFFERENZIATA: SEPARO, RECUPERO, RICICLO CAPEZZANO PIANORE Comune di Camaiore CAMAIORE VERSO RIFIUTI ZERO FACCIO LA DIFFERENZIATA: SEPARO, RECUPERO, RICICLO CAPEZZANO PIANORE IL NUOVO SERVIZIO DI RACCOLTA (CAPEZZANO PIANORE) Contenitori fissi COMPOSTAGGIO DOMESTICO

Dettagli

Spezia raccoglie, differenzia, ricicla. nuovo servizio porta a porta

Spezia raccoglie, differenzia, ricicla. nuovo servizio porta a porta 1 Spezia raccoglie, differenzia, ricicla. nuovo servizio porta a porta 3 IL SISTEMA PORTA A PORTA Il Sistema porta a porta è un iniziativa del Comune della Spezia e di ACAM ambiente SpA per migliorare

Dettagli

Una raccolta così non la sognavate nemmeno Comoda, facile, differenziata

Una raccolta così non la sognavate nemmeno Comoda, facile, differenziata Una raccolta così non la sognavate nemmeno Comoda, facile, differenziata Comune di Lesignano de Bagni C CA CO Ad ma ti. Co rac ca COSA VI VIENE FORNITO CARTA, VETRO, PLASTICA, BARATTOLAME e CONTENITORI

Dettagli

Raccolta differenziata imprese e attività commerciali. Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci.

Raccolta differenziata imprese e attività commerciali. Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci. Raccolta differenziata imprese e attività commerciali. Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci. Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci. Le risorse disponibili sulla terra non sono infinite ed è quindi

Dettagli

LA RACCOLTA DIFFERENZIATA: ASPETTI ORGANIZZATIVI E TECNOLOGICI. Lezione del 11/10/2005

LA RACCOLTA DIFFERENZIATA: ASPETTI ORGANIZZATIVI E TECNOLOGICI. Lezione del 11/10/2005 LA RACCOLTA DIFFERENZIATA: ASPETTI ORGANIZZATIVI E TECNOLOGICI Lezione del 11/10/2005 Obiettivi della raccolta differenziata: riduzione rifiuti da smaltire; ottimizzazione raccolta ai fini del recupero;

Dettagli

IL FUTURO DEI RIFIUTI NELLE NOSTRE MANI. Corso di formazione sulla raccolta differenziata

IL FUTURO DEI RIFIUTI NELLE NOSTRE MANI. Corso di formazione sulla raccolta differenziata IL FUTURO DEI RIFIUTI NELLE NOSTRE MANI Corso di formazione sulla raccolta differenziata I rifiuti: un problema? Sono tanti Ogni italiano (neonati compresi) produce in media 532 Kg di rifiuti all anno

Dettagli

Libretto di controllo

Libretto di controllo Recycling Heroes Libretto di controllo Recycling Heroes www.recycling-heroes.ch Io, un eroe del riciclaggio Cognome: Nome: Classe: Il mio eroe del riciclaggio preferito: Il riciclaggio è importante perché:

Dettagli

Vimodrone comune pulito

Vimodrone comune pulito DifferenzIati... ricicla! Vimodrone comune pulito Manuale della raccolta dei rifiuti Sommario pag. 3 Non rifiutiamo il nostro futuro 4 Calendario raccolte 5 Perché è utile differenziare i rifiuti 6 Umido

Dettagli

NUOVA VITA PER LA PLASTICA

NUOVA VITA PER LA PLASTICA NUOVA VITA PER LA PLASTICA Le mille vite degli oggetti LIVELLO Scuola primaria di primo grado (secondo ciclo) Scuola secondaria di primo grado AREA DISCIPLINARE Scienze, Educazione tecnologica DURATA Preparazione:

Dettagli

PROGETTO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E NATURALISTICA PER LE SCUOLE

PROGETTO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E NATURALISTICA PER LE SCUOLE PROGETTO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E NATURALISTICA PER LE SCUOLE Progetto realizzato con PARCO REGIONALE dei COLLI EUGANEI PROVINCIA DI PADOVA Assessorato all Ambiente Il Bacino Padova 4 si presenta Con

Dettagli

Calendario Raccolta Rifiuti

Calendario Raccolta Rifiuti P Comune di San Zeno di Montagna Provincia di Verona Calendario Raccolta Rifiuti Modalità e giorni di raccolta ECOman presenta La nuova guida per la raccolta differenziata porta a porta. Più vicino a te,

Dettagli

Bene, è semplice e divertente basta RICICLARE. E un modo molto efficace per mantenere il mondo pulito e anche il nostro bosco!

Bene, è semplice e divertente basta RICICLARE. E un modo molto efficace per mantenere il mondo pulito e anche il nostro bosco! Ciao bambini, Sono Carolina Riciclina. Gli amici del bosco hanno bisogno del vostro aiuto. Impariamo insieme a differenziare i rifiuti, solo in questo modo potremo distruggere Orco Sporco. Bene, è semplice

Dettagli

ROSIGNANO ENERGIA AMBIENTE spa

ROSIGNANO ENERGIA AMBIENTE spa ROSIGNANO ENERGIA AMBIENTE spa REA IMPIANTI srl Relatore: Dott. Massimiliano Monti GESTIONE DEI RIFIUTI: ASPETTI TECNICI ECONOMICI E FINANZIARI SISTEMI DI RACCOLTA Con mezzo automatizzato-monoperatore

Dettagli

LA GENIALE BOTTEGA DEL RICICLO

LA GENIALE BOTTEGA DEL RICICLO RIC REI RIU' E LA GENIALE BOTTEGA DEL RICICLO Tre strani e simpatici genietti, tra loro grandi amici, Ric Rei e Riù, se ne andavano in giro per il mondo per vedere se qualcuno poteva aver bisogno, appunto,

Dettagli

Dicomano 5 Giugno 2015. Mauro Moretti Amministratore Delegato Centro Raccolta Cento Materie Srl Terranuova Bracciolini (AR

Dicomano 5 Giugno 2015. Mauro Moretti Amministratore Delegato Centro Raccolta Cento Materie Srl Terranuova Bracciolini (AR Dicomano 5 Giugno 2015 Mauro Moretti Amministratore Delegato Centro Raccolta Cento Materie Srl Terranuova Bracciolini (AR Il ciclo (e riciclo) della carta Raccolta - Riciclo - Recupero la carta: produzione

Dettagli

I COMUNI RICICLONI DELL'EMILIA ROMAGNA

I COMUNI RICICLONI DELL'EMILIA ROMAGNA I COMUNI RICICLONI DELL'EMILIA ROMAGNA MONITORAGGIO SULLA CORRETTA GESTIONE DEI RIFIUTI E SULLA RACCOLTA DIFFERENZIATA DESTINATA AL RICICLAGGIO Per poter premiare le situazioni più virtuose nella gestione

Dettagli

PERCHE LA RACCOLTA DEL RIFIUTO ORGANICO

PERCHE LA RACCOLTA DEL RIFIUTO ORGANICO PERCHE LA RACCOLTA DEL RIFIUTO ORGANICO Il rifiuto organico costituisce circa il 30-40% in peso della quantità complessiva di rifiuti prodotti a livello domestico. L obiettivo che l AMV vuole raggiungere

Dettagli

COMUNE DI AGLIANO TERME. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PIANO FINANZIARIO [ART.8 D.p.r. 158/1999, comma 3]

COMUNE DI AGLIANO TERME. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PIANO FINANZIARIO [ART.8 D.p.r. 158/1999, comma 3] COMUNE DI AGLIANO TERME Provincia di Asti RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PIANO FINANZIARIO [ART.8 D.p.r. 158/1999, comma 3] 1 A. MODELLO GESTIONALE E ORGANIZZATIVO (ART. 8 D.P.R. n.158/1999, comma 3, lettera

Dettagli

Quanti sono, come sono, cosa ne dovremmo fare... Contiene anche dati specifici sul Progetto Cartesio.

Quanti sono, come sono, cosa ne dovremmo fare... Contiene anche dati specifici sul Progetto Cartesio. Un pò di dati sui rifiuti in Italia: Quanti sono, come sono, cosa ne dovremmo fare... Contiene anche dati specifici sul Progetto Cartesio. A cura di Giacomo Giargia (Ufficio Tecnico) TEMPI DI BIODEGRADAZIONE

Dettagli

LA NUOVA TARIFFA DEI RIFIUTI. Guida al passaggio da tassa a tariffa nel Comune di Castel San Pietro.

LA NUOVA TARIFFA DEI RIFIUTI. Guida al passaggio da tassa a tariffa nel Comune di Castel San Pietro. LA NUOVA TARIFFA DEI RIFIUTI. Guida al passaggio da tassa a tariffa nel Comune di Castel San Pietro. Poste Italiane - tassa pagata - invii senza indirizzo auto./dc/er/bo/isi/3627/2003 del 20/06/2003. Alla

Dettagli

INFORMAZIONE PER LA RACCOLTA

INFORMAZIONE PER LA RACCOLTA INFORMAZIONE PER LA RACCOLTA Per i rifiuti indifferenziati esponi il sacchetto nei pressi della tua abitazione nei giorni previsti (sono stati distribuiti dei casso netti a servizio delle famiglie del

Dettagli

IL FUTURO DEI RIFIUTI NELLE NOSTRE MANI. Corso di formazione sulla raccolta differenziata

IL FUTURO DEI RIFIUTI NELLE NOSTRE MANI. Corso di formazione sulla raccolta differenziata IL FUTURO DEI RIFIUTI NELLE NOSTRE MANI Corso di formazione sulla raccolta differenziata I rifiuti: un problema? Sono tanti Ogni italiano (neonati compresi) produce in media 532 Kg di rifiuti all anno

Dettagli

FATTI FURBO... DIFFERENZIA

FATTI FURBO... DIFFERENZIA Per i comuni del Consorzio Canavesano Ambiente Guida alla raccolta differenziata... FATTI FURBO... DIFFERENZIA anche fatti tu furbo...!!!... e al rispetto dell ambiente DIFFERENZIA ANCHE TU!!! Bastano

Dettagli

COMPOSTAGGIO DOMESTICO Per fare la DIFFERENZA basta un piccolo gesto.

COMPOSTAGGIO DOMESTICO Per fare la DIFFERENZA basta un piccolo gesto. COMPOSTAGGIO DOMESTICO Per fare la DIFFERENZA basta un piccolo gesto. Dopo aver raggiunto elevate percentuali di Raccolta Differenziata Vi chiediamo di continuare a collaborare migliorando la qualità della

Dettagli

LA CARTA. inoltre questo prodotto può essere arricchito da collanti, cariche minerali, coloranti ed additivi diversi.

LA CARTA. inoltre questo prodotto può essere arricchito da collanti, cariche minerali, coloranti ed additivi diversi. Area Comunicazione CARTA E CARTONE COS' E' COmE SI RACCOGLIE COSA DIVENTA LA CARTA Nata come strumento per comunicare, oggi circa la metà della carta utilizzata nella nostra società è destinata agli imballaggi.

Dettagli

Ciclo carta e cartone

Ciclo carta e cartone Ciclo carta e cartone la carta e il cartone inseriti negli appositi contenitori vengono prelevati dal gestore del servizio 6 PRODOTTI a seconda della carta recuperata (giornali, cartoni, carta mista) si

Dettagli

rifiuti come, dove, quando Imballaggi leggeri: la nuova raccolta opua5-rovereto.indd 1 2-09-2011 11:51:10

rifiuti come, dove, quando Imballaggi leggeri: la nuova raccolta opua5-rovereto.indd 1 2-09-2011 11:51:10 rifiuti come, dove, quando Imballaggi leggeri: la nuova raccolta opua5-rovereto.indd 1 2-09-2011 11:51:10 NuOVI SERVIZI PER MIGLIORARE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA dopo qualche anno dalla partenza a rovereto

Dettagli

con la collaborazione di: Associazione Cittadini del Mondo Osservatorio Provinciale Rifiuti Centro Servizi per l Immigrazione

con la collaborazione di: Associazione Cittadini del Mondo Osservatorio Provinciale Rifiuti Centro Servizi per l Immigrazione 29 art direction Laura Magni impaginazione grafica Laura Bortoloni Coop G Brodolini via N Bonnet, 29 Porto Garibaldi (FE) Call center clienti 800 601789 Realizzato dallo Sportello Ecoidea della Provincia

Dettagli

Classificazione dei rifiuti solidi

Classificazione dei rifiuti solidi I RIFIUTI Rifiuto solido Qualsiasi sostanza od oggetto, allo stato solido, derivante dall attività umana o dai cicli naturali Potenziale rischio di malattia e/o danno alla salute umana, che può essere

Dettagli

La Raccolta Differenziata a casa tua. guida per le famiglie

La Raccolta Differenziata a casa tua. guida per le famiglie La Raccolta Differenziata a casa tua istruzioni per l uso guida per le famiglie Raccolta Differenziata Le novità Una soluzione alla portata di tutti La produzione di rifiuti è in continuo aumento e deve

Dettagli

Discarica comprensoriale di MONCLASSICO telefono: 0463.973151 Orario: dal lunedì al venerdì: 8.00 12.30 / 13.00 15.30

Discarica comprensoriale di MONCLASSICO telefono: 0463.973151 Orario: dal lunedì al venerdì: 8.00 12.30 / 13.00 15.30 Discarica comprensoriale di MONCLASSICO telefono: 0463.973151 Orario: dal lunedì al venerdì: 8.00 12.30 / 13.00 15.30 DATI SIGNIFICATIVI DELLA RACCOLTA RSU NEGLI ANNI Aggiornati al mese di febbraio 2010

Dettagli

VILLA FARALDI Differenziamoci. Con il porta a porta per liberarci dei rifiuti in modo intelligente, per noi e per le generazioni future.

VILLA FARALDI Differenziamoci. Con il porta a porta per liberarci dei rifiuti in modo intelligente, per noi e per le generazioni future. VILLA FARALDI Differenziamoci Con il porta a porta per liberarci dei rifiuti in modo intelligente, per noi e per le generazioni future. !!!!! SIAMO IMPEGNATI NEL MIGLIORAMENTO CONTINUO, AIUTATECI A RISPETTARE

Dettagli

Più differenzi, più riduci, più risparmi.

Più differenzi, più riduci, più risparmi. Più differenzi, più riduci, più risparmi. Da luglio 2014 la tassa sui rifiuti diventa su misura Comune di Medesano Più differenzi, più riduci, più risparmi La raccolta differenziata a Medesano è diventata

Dettagli

LE NUOVE MODALITà DI GESTIONE DEI RIFIUTI IN VALLE D AOSTA

LE NUOVE MODALITà DI GESTIONE DEI RIFIUTI IN VALLE D AOSTA XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX LE NUOVE MODALITà DI GESTIONE DEI RIFIUTI IN VALLE D AOSTA Assessorat du Territoire et de l Environnement Assessorato Territorio e ambiente i nuovi

Dettagli

La raccolta rifiuti diventa una faccenda domestica

La raccolta rifiuti diventa una faccenda domestica La raccolta rifiuti diventa una faccenda domestica San Nicolò - zona B - Impariamo anche noi a fare la differenza Comune di Rottofreno LA GESTIONE DEI RIFIUTI IN PROVINCIA DI PIACENZA COS E LA RACCOLTA

Dettagli

non fateci fare una brutta fine siamo riciclabili! guida utile al corretto conferimento dei rifiuti da conservare

non fateci fare una brutta fine siamo riciclabili! guida utile al corretto conferimento dei rifiuti da conservare non fateci fare una brutta fine siamo riciclabili! guida utile al corretto conferimento dei rifiuti da conservare a tutte le famiglie... perchè è importante separare i rifiuti Con questa pubblicazione,

Dettagli

Raccolta dei rifiuti solidi urbani

Raccolta dei rifiuti solidi urbani Raccolta dei rifiuti solidi urbani Raccolta differenziata aggiuntiva Si basa su una presenza abbastanza rarefatta di manufatti distribuiti sul territorio di competenza (di norma campane o cassonetti, in

Dettagli

RACCOLTA DIFFERENZIATA a Porta ECOCALENDARIO2015/16

RACCOLTA DIFFERENZIATA a Porta ECOCALENDARIO2015/16 RACCOLTA DIFFERENZIATA a Porta ECOCALENDARIO2015/16 SACCHETTO AVORIO (biodegradabile e compostabile) NEL CONTENITORE MARRONE > ORGANICO COSA: briciole, bucce di frutta e verdura, lettiera per animali,

Dettagli

DIFFERENZIAMOCI PERCHE E COME?

DIFFERENZIAMOCI PERCHE E COME? DIFFERENZIAMOCI PERCHE E COME? Spunti di meditazione per un progetto comunale di raccolta differenziata spinta porta a porta PERCHE FARE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI La Provincia di Pavia ha un

Dettagli

La nostra. Il nostro Clima. Il nostro Mondo La nostra Alimentazione. scelte alimentari

La nostra. Il nostro Clima. Il nostro Mondo La nostra Alimentazione. scelte alimentari La nostra Alimentazione COMPLETATE LA PRIMA ATTIVITÀ DI QUESTO CAPITOLO, POI SCEGLIETENE ALTRE TRE DALLA LISTA CHE SEGUE. Le nostre scelte alimentari possono avere effetti positivi o negativi sul clima

Dettagli

IL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

IL COMPOSTAGGIO DOMESTICO IL COMPOSTAGGIO DOMESTICO EMERGENZA RIFIUTI RACCOLTA DIFFERENZIATA IL PESO DEI RIFIUTI Le sostanze organiche rappresentano circa 1/3 dei rifiuti prodotti, aumentando così la già ingente quantità di rifiuti

Dettagli

RACCOLTA DIFFERENZIATA

RACCOLTA DIFFERENZIATA GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA UTENZE DOMESTICHE 1 Il PORTA A PORTA è un modo avanzato di raccogliere i rifiuti e prevede il loro ritiro presso il domicilio dell utente o in prossimità. Con la raccolta

Dettagli

Comune di Spilimbergo ANNO 2008

Comune di Spilimbergo ANNO 2008 Comune di Spilimbergo ANNO 2008 RICICLABILE 39,1% NON RICICLABILE 60,9% SITUAZIONE ATTUALE! "# INDUSTRIALI 13% CARTA 9% PLASTICA 6% VETRO 8% INGOMBRANTI 7% VERDE 11% UMIDO 9% INERTI 10% SECCO 26% OBIETTIVI

Dettagli

LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E ASSIMILATI. L ESEMPIO DEL COMUNE DI FIDENZA NELLA PROVINCIA DI PARMA.

LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E ASSIMILATI. L ESEMPIO DEL COMUNE DI FIDENZA NELLA PROVINCIA DI PARMA. LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E ASSIMILATI. L ESEMPIO DEL COMUNE DI FIDENZA NELLA PROVINCIA DI PARMA. LA SITUAZIONE IN PROVINCIA DI PARMA L autosufficienza nello smaltimento della quota residua di rifiuti

Dettagli

SERVIZIO DI IGIENE URBANA PER I COMUNI SOCI

SERVIZIO DI IGIENE URBANA PER I COMUNI SOCI GE.S.IDR.A. S.p.A. Gestione Servizi Idrici Ambientali Via Lazio sn 24055 Cologno al Serio (Bg) Tel. 035 4872331 - Fax 035 4819691 e-mail: protocollo@gesidra.it SERVIZIO DI IGIENE URBANA PER I COMUNI SOCI

Dettagli

I RIFIUTI UN PROBLEMA GLOBALE NASCOSTO?

I RIFIUTI UN PROBLEMA GLOBALE NASCOSTO? I RIFIUTI UN PROBLEMA GLOBALE NASCOSTO? Le cause dell inquinamento del suolo Il suolo viene inquinato a causa di vari tipi di rifiuti: quelli solidi, liquidi e gassosi. I rifiuti solidi possono essere

Dettagli

Dove lo butto? Guida alla raccolta differenziata domiciliare nel Comune di Parma. Zona 2

Dove lo butto? Guida alla raccolta differenziata domiciliare nel Comune di Parma. Zona 2 Dove lo butto? Guida alla raccolta differenziata domiciliare nel Comune di Parma Zona 2 Organico: da oggi è condominiale Da un ambiente sano e pulito dipende direttamente la nostra qualità della vita e

Dettagli

La raccolta rifiuti diventa una faccenda domestica.

La raccolta rifiuti diventa una faccenda domestica. La raccolta rifiuti diventa una faccenda domestica. Impariamo anche noi a fare la differenza. Comune di Cavriago Opuscolo PAP Cavriago.indd 1 25/08/2015 9.29.12 Cosa è la raccolta differenziata domiciliare?

Dettagli

Livello A1. Unità 1. Raccolta differenziata. In questa unità imparerai:

Livello A1. Unità 1. Raccolta differenziata. In questa unità imparerai: Livello A1 Unità 1 Raccolta differenziata In questa unità imparerai: a comprendere un testo che dà informazioni sulla raccolta differenziata parole relative alla raccolta differenziata e ai rifiuti a usare

Dettagli

b. le regole della raccolta differenziata a. perché fare la raccolta differenziata

b. le regole della raccolta differenziata a. perché fare la raccolta differenziata a. perché fare la raccolta differenziata b. le regole della raccolta differenziata per ridurre i rifiuti portati alla discarica e per limitare l uso di materie prime nella realizzazione di nuovi prodotti;

Dettagli

Se raccolti in modo differenziato, i tuoi rifiuti potranno essere ReCUPeRAti:

Se raccolti in modo differenziato, i tuoi rifiuti potranno essere ReCUPeRAti: FAI LA DIFFERENZA Ciascuno di noi produce in media 1,5 KG Di RiFiUti AL GioRno, oltre 500 kg ogni anno! Se raccolti in modo differenziato, i tuoi rifiuti potranno essere ReCUPeRAti: attraverso il RICICLO

Dettagli

Progetto sperimentale per un sistema integrato domiciliare di raccolta dei rifiuti urbani

Progetto sperimentale per un sistema integrato domiciliare di raccolta dei rifiuti urbani Comune di Giuliano Teatino Progetto sperimentale per un sistema integrato domiciliare di raccolta dei rifiuti urbani 100% compostaggio domestico ANALISI DELLE CRITICITÀ E PROPOSTE RISOLUTIVE PER LE UTENZE

Dettagli

La Raccolta Differenziata

La Raccolta Differenziata La Raccolta Differenziata Le norme principali Le istruzioni per l uso Le norme principali Il Regolamento comunale è un insieme di norme utili a salvaguardare il decoro di Roma e a garantire una corretta

Dettagli

COREPLA conta ad oggi 2.623 imprese consorziate, appartenenti alle seguenti categorie :

COREPLA conta ad oggi 2.623 imprese consorziate, appartenenti alle seguenti categorie : COREPLA, il Consorzio Nazionale per la Raccolta, il Riciclaggio e il Recupero dei Rifiuti di Imballaggi in Plastica, nasce con il Decreto Legislativo 22/97 per organizzare la raccolta dei rifiuti di imballaggi

Dettagli

io..riciclo! Riciclo io..

io..riciclo! Riciclo io.. Il rifiuto? Questione di punti di vista. La buccia di mela che buttiamo nel cestino per noi è un rifiuto. Ma quella stessa buccia è un prelibato banchetto per una miriade di simpatici e bizzarri microrganismi.

Dettagli

Cari bambini, Assessore all Ambiente Comune di Padova Francesco Bicciato. Il Sindaco Comune di Reggio Emilia Graziano Delrio

Cari bambini, Assessore all Ambiente Comune di Padova Francesco Bicciato. Il Sindaco Comune di Reggio Emilia Graziano Delrio 2 Cari bambini, anche quest anno potrete raccogliere Miglia Verdi per raggiungere idealmente la lontanissima città di Kyoto in Giappone per prendere il Protocollo di Kyoto e riportarlo nella vostra città!

Dettagli

Più differenzi, più riduci, più risparmi.

Più differenzi, più riduci, più risparmi. Più differenzi, più riduci, più risparmi. Nel 2013 la tassa sui rifiuti diventa su misura Comune di Colorno Tariffa puntuale Colorno.indd 1 22/04/2013 8.04.09 Più differenzi, più riduci, più risparmi La

Dettagli

Plastica. , PVC) e, particolari processi. Infine, è possibile. di nuove plastiche o di combustibili gas e liquidi.

Plastica. , PVC) e, particolari processi. Infine, è possibile. di nuove plastiche o di combustibili gas e liquidi. Il riciclaggio dei contenitori in plastica per liquidi può essere effettuato in quattro modi. Plastica Si possono separare in base al Oppure i contenitori polimero con cui sono stati possono essere realizzati

Dettagli

Carta dei servizi. Raccolta e smaltimento dei rifiuti e igiene urbana. Comune di Pradalunga. Comune di Ranica. Comune di Nembro

Carta dei servizi. Raccolta e smaltimento dei rifiuti e igiene urbana. Comune di Pradalunga. Comune di Ranica. Comune di Nembro Carta dei servizi Raccolta e smaltimento dei rifiuti e igiene urbana Comune di Nembro Comune di Ranica Comune di Pradalunga Comune di Alzano Lombardo che cos è la carta dei servizi La Carta dei Servizi

Dettagli

RACCOLTA DIFFERENZIATA

RACCOLTA DIFFERENZIATA Comune di Arcola PROVINCIA DELLA SPEZIA RACCOGLI, DIFFERENZIA, RICICLA GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA UTENZE DOMESTICHE 1 Comune di Arcola PROVINCIA DELLA SPEZIA Il PORTA A PORTA è un modo avanzato

Dettagli

CARTA, CARTONCINO, CARTONE

CARTA, CARTONCINO, CARTONE CARTA, CARTONCINO, CARTONE QUALI SI: giornali e riviste, tabulati di fotocopie, carta da pacchi, imballaggi di carta e cartoncini in genere, sacchetti di carta, scatole e scatoloni anche ondulato, cartoni

Dettagli

COMUNE DI ARICCIA FAQ. Domande più frequenti sulla raccolta differenziata porta a porta Comune di Ariccia

COMUNE DI ARICCIA FAQ. Domande più frequenti sulla raccolta differenziata porta a porta Comune di Ariccia COMUNE DI ARICCIA FAQ Domande più frequenti sulla raccolta differenziata porta a porta Comune di Ariccia 1. Quali sono le responsabilità del cittadino in quanto produttore di rifiuti? 2. Quando inizia

Dettagli

"IMPARIAMO A RICICLARE"

IMPARIAMO A RICICLARE COLLEGIO ARCIVESCOVILE Castelli PROGETTO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE "IMPARIAMO A RICICLARE" (progetto di durata annuale) Anno scolastico 2008/2009 Classi terze e quarte - Scuola primaria FINALITA' Il Progetto

Dettagli

MARCHIO WASTE LESS Allegato tecnico per le modalità di esecuzione della raccolta differenziata

MARCHIO WASTE LESS Allegato tecnico per le modalità di esecuzione della raccolta differenziata MARCHIO WASTE LESS Allegato tecnico per le modalità di esecuzione della raccolta differenziata LIFE09 ENV/IT/000068 WASTELESS in CHIANTI Prevenzione e riduzione dei rifiuti nel territorio del Chianti INDICE

Dettagli

Anno scolastico 2006-2007 classi 3^ A e 3^B

Anno scolastico 2006-2007 classi 3^ A e 3^B Anno scolastico 2006-2007 classi 3^ A e 3^B Il 31 Ottobre sono venuti a scuola gli esperti della SILEA. Abbiamo sistemato nel cortile della scuola una compostiera per produrre il compost a scuola. OCCORRENTE:

Dettagli