Suggerimenti forniti all amministrazione comunale sul servizio di igiene ambientale (interviste telefoniche)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Suggerimenti forniti all amministrazione comunale sul servizio di igiene ambientale (interviste telefoniche)"

Transcript

1 Suggerimenti forniti all amministrazione comunale sul servizio di igiene ambientale (interviste telefoniche) Pulizia e Spazzamento Strade a causa dei motorini parcheggiati sulla strada la spazzatrice non riesce a pulire bene andrebbe intensificata la pulizia delle strade anche se la pulizia viene fatta, andrebbe fatta più spesso perché c'è un andrebbe assolutamente intensificata la pulizia delle strade perché non ci passano assolutamente mai in via carlo porta 4 non vanno mai a pulire le strade la pulizia delle strade viene fatta dagli abitanti della via sant'ambrogio e via sant'anselmo la spazzatrice è troppo rumorosa e passa la mattina alle 7 e quindi crea disagio. la strada non viene mai lavata le strade non vengono mai lavate le strade sono piene di escrementi di animali nonostante lo spazzino passi per pulire in via corridoni è sempre sporco quando passa la spazzatrice si dovrebbe far spostare le macchine via quarantola non viene mai pulita, gli spazzini si fermano all'angolo prima dell'inizio della via. vorrebbe che la strada fosse più pulita vorrebbe che la strada fosse pulita più spesso 1

2 Cassonetti all inizio di via battelli vicino a scarpamondo ci vorrebbero dei cassonetti aumentare il numero di cassonetti durante mesi estivi lavaggi più frequenti dei bidoni i cassonetti vengono lavati poco perché emanano cattivi odore non ci sono i cassonetti in via fermi, fanno la raccolta porta a porta via castagnolo ci sono le piazzole x i rifiuti che non sono di cemento e quando i liquami cadono in terra resta il cattivo odore Porta a porta andrebbe intensificato il ritiro della raccolta porta a porta andrebbe intensificato il ritiro della raccolta porta a porta il ritiro della raccolta porta a porta andrebbe intensificato, o altrimenti andrebbe tolto e ripristinata la raccolta differenziata con i cassonetti la raccolta a porta andando in contro all'estate non è più corretta perché le strade si riempiono di immondizia che poi puzza. La raccolta differenziata crea sporcizia la raccolta porta a porta crea molta sporcizia per le strade la raccolta porta a porta crea sporcizia per le strade la raccolta porta a porta crea sporcizia per le strade. la raccolta porta a porta crea troppa sporcizia per le strade non è soddisfatta della raccolta porta a porta perché non passano spesso a fare i ritiri e sporca tutto non vorrebbe la raccolta porta a porta perché la ritiene disagevole per le famiglie la raccolta porta a porta non funziona bene perché le strade sono sempre sporche e piene di immondizia che le persone mettono fuori dalla porta. andrebbe abolito il servizio porta a porta Differenziata è difficile depositare i rifiuti ecologici 2

3 la raccolta differenziata crea sporcizia la signora vorrebbe il contenitore per la raccolta di medicinali e pile vorrebbe un controllo periodico per verificare se effettivamente la raccolta differenziata viene fatta da tutti perché secondo la signora non viene fatta la raccolta differenziata è comunque fatta male, i quartieri più storici rimangono pochi puliti (piazza dei cavalieri, piazza dei miracoli) Per la raccolta differenziata hanno 3 cassonetti normali + vetro+ carta manca il cassonetto per la raccolta dell'organico Tarsu eccessivo costo della nettezza urbana, addirittura esoso il signore segnala che la tarsu è aumentata fino al 15% in più la tarsu è troppo cara la tarsu è troppo cara la tarsu è troppo cara la tarsu è troppo salata la tarsu è troppo cara segnala che la tarsu è troppo alta ha i cassonetti lontani e il servizio è inesistente 3

4 in via battelli mancano i cestini Cestini Varie le ditte di raccolta dei rifiuti si alternano e durante le ore in cui sono vietati dai regolamenti comunali i rumori molesti nella zona di via quarantola ci sono anche i topi segnala che nella loro zona ci sono moltissime zanzare perché l'area deve essere bonificata Problematiche sull uso e il decoro dei cassonetti hanno 7 cassonetti davanti a casa sono sistemati male non vengono mai puliti attorno ai cassonetti c'è tanta spazzatura sono stati messi in un posto brutto sulla strada hanno fatto richiesta di un cassonetto più vicino sono a circa 350 m di distanza non hanno cassonetti per la raccolta differenziata sono troppo vicini a casa sua l'area è sporca per i cani, la spazzatura per strada sono a circa 500 metri di distanza non hanno i bidoni per la raccolta differenziata sono stati spostati molto lontano da dove sta manca quello per la raccolta dei rifiuti organici in via Vespucci non c'è neanche un cassonetto 4

5 mancano i cassonetti per la raccolta differenziata non vengono svuotati molto spesso chiede i contenitori per le pile non ci sono i cassonetti per la raccolta differenziata nella zona non ci sono i cassonetti non hanno ancora i cassonetti per l'organico sono malmessi sono poco agevoli perchè sono sulla strada non ci sono quelli per il differenziato andrebbero lavati più spesso andrebbero puliti più spesso andrebbero puliti più spesso chiede un ritiro più frequente dei cassonetti d'estate vanno puliti più spesso i cassonetti non vengono mai puliti il cassonetto è uno solo e nello stabile ci sono 5 famiglie intorno ai cassonetti ci sono rifiuti nella zona non ci sono i cassonetti non ci sono i cassonetti non li lavano mai non svuotati con frequenza non vengono mai puliti 5

6 non vengono mai puliti non vengono mai puliti e svuotati si aprono difficilmente sono comunque un po troppo vicini casa sono ingombrate tutte le aree dai rifiuti sono pieni di erbacce sono posti di fronte ad un asilo sono sempre pieni sono sempre pieni quelli della carta sono troppi in via Paganino sono troppo pieni soprattutto d'estate sono sporchi vengono puliti poco ritirano i rifiuti la notte e disturbano vengono troppo tardi la sera troppo presto la mattina o tardi la notte passano alle 8 di mattina e creano ingorghi la mattina verso le 8 e creano ingorghi passano la notte e quindi disturba passano di giorno e creano ingorghi la sera tardi o alla mattina troppo presto vanno intorno alle 8 e creano traffico va alle 8 del mattino e crea traffico passa intorno alle 22 e fa molto rumore passa troppo tardi la sera alcune volte vengono troppo presto la mattina Indicazioni dei cittadini sull'orario di raccolta dei rsu 6

7 ha 6 bidoni davanti alla finestra vengono di notte e danno un po noia. vengono durante le ore notturne creando disagio il ritiro crea problemi di viabilità vengono troppo tardi la notte vengono tardi e non fanno dormire Suggerimenti forniti all amministrazione comunale sul servizio di igiene ambientale (interviste personali a cittadini diversamente abili) Creare aperture dei cassonetti più agevoli ad altezza di una sedia a rotelle. Pulire i cassonetti con maggiore frequenza. Cassonetti accessibili e fruibili ai disabili in sedia a rotolle. asfaltare le piazzole sede dei cassonetti maggiore manutenzione delle strade e delle zone di raccolta prevedere la raccolta in orari notturni; cassonetti in armonia ("più in linea") con il verde della zona. Migliorare e agevolare ai disabili l'apertura dei cassonetti. Ritagliare delle zone apposite e accessibili dove posizionare i cassonetti; evitare di posizionare i cassonetti sui marciapiedi; maggiore pulizia dei marciapiedi stessi; sistema di apertura fruibile da persone su sedia a rotelle; Aperture dei cassonetti più basse ad altezza di una sedia a rotelle. Le persone disabili sarebbero facilitati dalla raccolta "porta a porta". 7

8 Il ripristino dei cassonetti nel centro storico, di aspetto più decoroso dei precedenti, con una raccolta dei rifiuti più frequente nell'arco della giornata. Questo permetterebbe ai cittadini di lasciare la spazzatura e consentirebbe la raccolta,da parte degli addetti, in qualsiasi momento della giornata e non in orari precisi come con il servizio attuale "porta a porta". Posizionare i cassonetti in rientranze in modo che l'automobile possa essere accostata e non intralci il traffico; l'utilizzo di tritarifiuti per materiale non riciclabile. Orario di raccolta dei rifiuti in tarda notte o la mattina molto presto. La raccolta differenziata conviene e ha successo solo se "porta a porta". Rraccolta dei rifiuti in orario più consono. Maggiore manutenzione e pulizia delle zone interne (piazzali, strade) che si affacciano sulla Via Emilia (quartiere di Sant'Ermete). Maggiore pulizia dei cassonetti e delle strade. Apertura dei cassonetti adeguata a persone su sedia a rotelle. Maggiore pulizia della piazzetta in Via Sant' Apollonia (adiacente la Chiesa). Aperture dei cassonetti ad altezza idonea per persone su sedia a rotelle; cassonetti di aspetto più gradevole Apertura dei cassonetti adatte a chi si trova su sedia a rotelle. Ripristino dei cassonetti (Via Garibaldi), con accorgimenti di apertura/chiusura per persone su sedia a rotelle. Apertura dei cassonetti ad altezza idonea a una sedia a rotelle; avaggio più frequente dei cassonetti, soprattutto nel periodo estivo Pulizia della piazza di Tirrenia prima delle 7:00 del mattino; maggiore sorveglianza da parte dei vigili. Realizzare cassonetti con aperture più semplici. Esempio: apertura laterale sul modello del cassonetto per la raccolta del vetro e della plastica. Cassonetti la cui apertura sia agevole per le persone su sedia a rotelle. Ripristino dei cassonetti in Via Garibaldi. Aumentare il numero di cassonetti in Via San Michele degli Scalzi. Sistemi di apertura dei cassonetti consoni alle esigenze dei disabili motori. 8

9 Realizzazione di cassonetti più fruibili ai diversi tipi di handicap. Maggior numero di cassonetti lungo la Via Emilia (Sant'Ermete), posizionati in aree accessibili. Via Livornese (nei pressi della cabina elettrica): aumentare il numero dei cassonetti spostandone l'ubicazione in una zona più accessibile (di circa 50 metri in direzione della città). Cassonetti con sistema di apertura idoneo per le persone su sedia a rotelle. Cassonetti con sistema di apertura più consono alle esigenze delle persone disabili. maggiore pulizia dei marciapiedi (Via Pergolesi). Aperture dei cassonetti (organico, vetro, ecc.) più consone alle esigenze delle persone su sedia a rotelle; Maggiore manutenzione e pulizia (lavaggio) dei cassonetti. Apertura dei cassonetti più semplice e fruibile. Lavaggio dei cassonetti. Pulizia dei Piazzali Amalfi, Venezia, Genova e Ravenna. Maggiore frequenza nella pulizia, nel lavaggio e nello svuotamento dei cassonetti. Maggiore pulizia del parco zona Via Betti. Riportare i cassonetti in zona Via Emilia, angolo Via della Seta. 9

CONTROLLO E MONITORAGGIO DEI CONTRATTI DI SERVIZIO. COMUNE DI PISA DIREZIONE GENERALE Ufficio Aziende ed Esternalizzazioni

CONTROLLO E MONITORAGGIO DEI CONTRATTI DI SERVIZIO. COMUNE DI PISA DIREZIONE GENERALE Ufficio Aziende ed Esternalizzazioni Suggerimenti forniti all amministrazione comunale sul verde pubblico (interviste telefoniche) all'angolo tra via cei e via gello, c'è un albero che impedisce la visibilità a chi si accinge ad attraversare

Dettagli

QUESTIONARIO IGIENE URBANA

QUESTIONARIO IGIENE URBANA QUESTIONARIO IGIENE URBANA Dom. 1 L'azienda AMIAT (Azienda multiservizi Igiene Ambiente Torino S.p.A.) sta conducendo un'indagine tra la popolazione torinese, finalizzata ad indagare la qualità del servizio

Dettagli

Questionario Trasporti pubblici e Igiene urbana

Questionario Trasporti pubblici e Igiene urbana 1. In quale comune risiede abitualmente? 1. Torino Proseguire 2. Milano Proseguire 3. Roma Proseguire 4. No (Chiudere intervista) 2. Sesso 1. Maschio 2. Femmina Domande Sociodemo Agenzia (8) 3. Mi può

Dettagli

Customer satisfaction Igiene urbana

Customer satisfaction Igiene urbana Novembre - Dicembre 2008 Customer satisfaction Igiene urbana A cura di Francesca Dallago 0.1. Caratteristiche dell indagine PERIODO DI RILEVAZIONE DEI DATI: Novembre-Dicembre 2008. STRUMENTO DI RILEVAZIONE

Dettagli

Dom. 4 Mi puo' dire per favore la sua eta' in anni compiuti? (registrare, se minore di 18 chiudere l intervista)

Dom. 4 Mi puo' dire per favore la sua eta' in anni compiuti? (registrare, se minore di 18 chiudere l intervista) Buongiorno, sono un intervistatore/trice dell Istituto SWG Stiamo effettuando una ricerca per conto dell Università degli Studi di Torino e di AMIAT. L'azienda AMIAT (Azienda Multiservizi Igiene Ambiente

Dettagli

SCHEDA TECNICA N 11 GRAVELLONA TOCE. RACCOLTA DIFFERENZIATA RIFIUTI URBANI con PORTA a PORTA SACCO STANDARD Art. 2 Capitolato

SCHEDA TECNICA N 11 GRAVELLONA TOCE. RACCOLTA DIFFERENZIATA RIFIUTI URBANI con PORTA a PORTA SACCO STANDARD Art. 2 Capitolato GRAVELLONA TOCE RACCOLTA DIFFERENZIATA RIFIUTI URBANI con PORTA a PORTA SACCO STANDARD Art. 2 Capitolato Servizio di raccolta C.E.R. Utenze Stagionalità Frequenza del servizio Modalità di Conferimento

Dettagli

Varie. Suggerimenti forniti di competenza del Corpo dei Vigili Urbani

Varie. Suggerimenti forniti di competenza del Corpo dei Vigili Urbani Nella seguente tabella sono inoltre trascritti i suggerimenti/indicazioni più significative in quanto utili sia per l individuazione di punti di debolezza nei processi in esame, sia quale feedback per

Dettagli

PULIRE 2015: 19-21 MAGGIO 2015 IGIENE URBANA A MISURA DI CITTADINO. LA CASE HISTORY DI AMIA VERONA A CONFRONTO CON LE ALTRE ESPERIENZE ITALIANE

PULIRE 2015: 19-21 MAGGIO 2015 IGIENE URBANA A MISURA DI CITTADINO. LA CASE HISTORY DI AMIA VERONA A CONFRONTO CON LE ALTRE ESPERIENZE ITALIANE AGENZIA DI STAMPA AMIA VERONA SPA Direttore Responsabile Mauro Bonato Verona, 19 maggio 2015 PULIRE 2015: 19-21 MAGGIO 2015 IGIENE URBANA A MISURA DI CITTADINO. LA CASE HISTORY DI AMIA VERONA A CONFRONTO

Dettagli

COMUNE DI VANZAGO (CITTA METROPOLITANA DI MILANO)

COMUNE DI VANZAGO (CITTA METROPOLITANA DI MILANO) COMUNE DI VANZAGO (CITTA METROPOLITANA DI MILANO) Ufficio Ecologia Per informazioni rivolgersi Tel. 02.93962.212 Vanzago, 4 Luglio 2015 Comunicato Stampa Potenziamento della raccolta rifiuti e riduzione

Dettagli

La Carta dei Servizi è un documento

La Carta dei Servizi è un documento I PRINCIPI FONDAMENTALI Nell erogazione propri servizi AMA rispetta i seguenti principi conformi alla direttiva Ciampi del 27 gennaio 994: EGUAGLIANZA E IMPARZIALITÀ Garantire la parità di trattamento

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA ALLEGATO A alla Delibera del Consiglio Comunale n. 37 del 28/12/2015 COMUNE DI SCORRANO. (Provincia di Lecce) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA INDICE Art. 1 Oggetto Art. 2 Eguaglianza

Dettagli

Igiene urbana. Indagine sulla soddisfazione degli utenti Confronto tra Torino, Milano, Bologna e Roma. Anno 2011. a cura di Mirko Dancelli

Igiene urbana. Indagine sulla soddisfazione degli utenti Confronto tra Torino, Milano, Bologna e Roma. Anno 2011. a cura di Mirko Dancelli Igiene urbana Indagine sulla soddisfazione degli utenti Confronto tra Torino, Milano, Bologna e Roma Anno 2011 a cura di Mirko Dancelli Osservatorio del Nord Ovest - Università degli Studi di Torino SOMMARIO

Dettagli

Tavolo: VERDE URBANO

Tavolo: VERDE URBANO Contributi dai cittadini Tavolo: VERDE URBANO 24 0 5 Più verde in città a) Preservare e Aumentare il Verde comune in città. b) Se un albero va tagliato per qualunque motivo automaticamente se ne pianta

Dettagli

RELAZIONE TECNICA SERVIZIO DI RACCOLTA. Il Tecnico Ing. Pierangelo Sanfilippo

RELAZIONE TECNICA SERVIZIO DI RACCOLTA. Il Tecnico Ing. Pierangelo Sanfilippo RELAZIONE TECNICA SERVIZIO DI RACCOLTA Il Tecnico Ing. Pierangelo Sanfilippo 1 Servizi in appalto I servizi oggetto dell appalto consistono nell espletamento, da parte dell appaltatore, secondo le modalità

Dettagli

Gestione dei rifiuti solidi associativi

Gestione dei rifiuti solidi associativi LA NUOVA REGALDI Gestione dei solidi associativi VADEMECUM PER I VOLONTARI DELLA PULIZIA INDICE Riassunto 1 1. Introduzione 1 2. Strumenti di lavoro 1 2.1. Ubicazione degli strumenti di lavoro... 1 2.1.

Dettagli

RIFLESSIONI IN TEMA DI RIFIUTI E RACCOLTA DIFFERENZIATA. Cittadini dovete fare la raccolta, oppure volete che Napoli soffochi. contenitori normali.

RIFLESSIONI IN TEMA DI RIFIUTI E RACCOLTA DIFFERENZIATA. Cittadini dovete fare la raccolta, oppure volete che Napoli soffochi. contenitori normali. RIFLESSIONI IN TEMA DI RIFIUTI E RACCOLTA DIFFERENZIATA Cittadini dovete fare la raccolta, oppure volete che Napoli soffochi dall immondizia. Fate come alcuni cittadini che mettono l immondizia in macchina

Dettagli

COMUNE DI GENOLA SCHEDA SERVIZI

COMUNE DI GENOLA SCHEDA SERVIZI COMUNE DI GENOLA SCHEDA SERVIZI DATI GENERALI Abitanti 2.464 Produzione RSU 2008 [t] 774 Numero famiglie 990 Produzione carta (stradale) 2008 [t] 269 Numero famiglie porta a porta/organico 870 Produzione

Dettagli

LA CARTA DEI DIRITTI DEL CITTADINO - UTENTE

LA CARTA DEI DIRITTI DEL CITTADINO - UTENTE S.p.a (All. C alla deliberazione C.C. n. 17/2005) LA CARTA DEI DIRITTI DEL CITTADINO - UTENTE PREMESSA C I S s.p.a. è la società che gestisce i servizi di igiene urbana per conto dei Comuni soci, attuando

Dettagli

La Carta dei Servizi

La Carta dei Servizi La Carta dei Servizi - Allegato B - DETTAGLIO SULLE STRUTTURE E I SERVIZI FORNITI Le principali attività garantite da ACEA sono: la raccolta stradale per eco-punti; le raccolte domiciliari; il lavaggio

Dettagli

Raccolta rifiuti solidi urbani

Raccolta rifiuti solidi urbani COMUNE DI BERNALDA PROVINCIA DI MATERA Servizi di Igiene Urbana, di Manutenzione del Verde Pubblico e gestione Canile Comunale - Soc. mista ALESIA S.r.l. - CARTA DEI SERVIZI La Carta dei servizi è uno

Dettagli

Carta dei servizi. Raccolta e smaltimento dei rifiuti e igiene urbana. Comune di Pradalunga. Comune di Ranica. Comune di Nembro

Carta dei servizi. Raccolta e smaltimento dei rifiuti e igiene urbana. Comune di Pradalunga. Comune di Ranica. Comune di Nembro Carta dei servizi Raccolta e smaltimento dei rifiuti e igiene urbana Comune di Nembro Comune di Ranica Comune di Pradalunga Comune di Alzano Lombardo che cos è la carta dei servizi La Carta dei Servizi

Dettagli

chi ama barriera? chi ama Barriera?

chi ama barriera? chi ama Barriera? chi ama barriera? chi ama Barriera? vademecum per la cura di Barriera di Milano Campagna di sensibilizzazione alla cura di Barriera di Milano, promossa da Comunità di Barriera, comitato Urban Barriera

Dettagli

SERVIZI COMUNALI INTEGRATI R.S.U. SpA - ATO PA1 PREMESSA

SERVIZI COMUNALI INTEGRATI R.S.U. SpA - ATO PA1 PREMESSA CARTA dei SERVIZI SERVIZI COMUNALI INTEGRATI R.S.U. SpA - ATO PA1 CARTA dei SERVIZI PREMESSA La Carta del Servizio Igiene Ambientale è un documento di garanzia della qualità del servizio fornito al Cittadino,

Dettagli

La gestione dei rifiuti urbani nel comune di Milano Sonia Cantoni Presidente AMSA

La gestione dei rifiuti urbani nel comune di Milano Sonia Cantoni Presidente AMSA La gestione dei rifiuti urbani nel comune di Milano Sonia Cantoni Presidente AMSA Convegno «La raccolta differenziata della frazione organica dei rifiuti a Milano» Gruppo RICICLA Dip Scienze Agrarie e

Dettagli

sistemi avanzati di raccolta

sistemi avanzati di raccolta sistemi avanzati di raccolta SISTEMA INTERRATO DI RACCOLTA MULTI-RIFIUTO BREVETTO N. EP1 641 686 OBIETTIVI DEL SISTEMA DESCRIZIONE DEL FUNZIONAMENTO ISOLA S.r.l Bolzano Via Mendola 49/b - internet: www.isola.cc

Dettagli

Calendario Raccolta Rifiuti

Calendario Raccolta Rifiuti P Comune di San Zeno di Montagna Provincia di Verona Calendario Raccolta Rifiuti Modalità e giorni di raccolta ECOman presenta La nuova guida per la raccolta differenziata porta a porta. Più vicino a te,

Dettagli

COME HANNO RECEPITO LE DIRETTIVE INTERNAZIONALI E NAZIONALI I COMUNI IN CUI ABITIAMO? Progetto scuola 21 Liceo artistico V.Foppa

COME HANNO RECEPITO LE DIRETTIVE INTERNAZIONALI E NAZIONALI I COMUNI IN CUI ABITIAMO? Progetto scuola 21 Liceo artistico V.Foppa COME HANNO RECEPITO LE DIRETTIVE INTERNAZIONALI E NAZIONALI I COMUNI IN CUI ABITIAMO? Progetto scuola 21 Liceo artistico V.Foppa Villa Carcina Gardone V.T. La Val Trompia Lumezzane La Val Gobbia VILLA

Dettagli

PROGETTO DEL C.C.R. CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI A.S. 2013-2014 LA CITTA CHE HO, LA CITTA CHE VORREI ADOTTA UN MONUMENTO

PROGETTO DEL C.C.R. CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI A.S. 2013-2014 LA CITTA CHE HO, LA CITTA CHE VORREI ADOTTA UN MONUMENTO Noi, i ragazzi della classe 1^C della scuola Secondaria di I Grado, anno scolastico 2013/2014, abbiamo deciso di adottare il Parco Comunale Bellini. 1^C: PARCO COMUNALE BELLINI - Non sporcare; - Non fare

Dettagli

customer satisfaction 2014

customer satisfaction 2014 customer satisfaction 2014 indagine campionaria sui servizi di igiene urbana nei comuni di Camaiore e di Viareggio Roma, 30 settembre 2014 (14164el02) agenda 1. considerazioni generali di sintesi 2. raccolta

Dettagli

COMUNE DI DECOLLATURA

COMUNE DI DECOLLATURA COMUNE DI DECOLLATURA ORDINANZA N.29 DELL 8.11.2010 ( PROVINCIA DI CATANZARO) Tel. 0968/61169 fax. 0968/61247 IL COMMISSARIO STRAORDINARIO per le UTENZE DOMESTICHE RITENUTO necessario adottare apposito

Dettagli

COMUNE DI BAGNOLO PIEMONTE

COMUNE DI BAGNOLO PIEMONTE COMUNE DI BAGNOLO PIEMONTE SCHEDA SERVIZI DATI GENERALI Abitanti 5977 Produzione RSU 2008 [t] 1.761 Numero famiglie 4656 Produzione carta (stradale) 2008 [t] 108 Numero famiglie Organico 2700 Produzione

Dettagli

1. Presentazione della società. 2. Perché una carta dei servizi 3. PRINCIPI FONDAMENTALI. Validità della carta

1. Presentazione della società. 2. Perché una carta dei servizi 3. PRINCIPI FONDAMENTALI. Validità della carta ! "! 1. Presentazione della società Cisterna Ambiente è l azienda partecipata dal Comune di Cisterna di Latina che gestisce nel territorio comunale i servizi ambientali e cioè la pulizia della città, la

Dettagli

Allegato B COMUNE DI SEREGNO REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DELLA PIATTAFORMA COMUNALE PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI

Allegato B COMUNE DI SEREGNO REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DELLA PIATTAFORMA COMUNALE PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI Allegato B COMUNE DI SEREGNO REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DELLA PIATTAFORMA COMUNALE PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLA PIATTAFORMA COMUNALE

Dettagli

COMUNE DI FAULE SCHEDA SERVIZI

COMUNE DI FAULE SCHEDA SERVIZI COMUNE DI FAULE SCHEDA SERVIZI DATI GENERALI Abitanti 479 Produzione RSU 2008 [t] 164 Numero famiglie 220 Produzione carta (stradale) 2008 [t] 15 Numero famiglie porta a porta 220 Produzione plastica (stradale)

Dettagli

COMUNE DI REZZO (IM)

COMUNE DI REZZO (IM) COMUNE DI REZZO (IM) Via Roma 11 18020 REZZO IM Tel 0183 34015 fax 0183 34152 email info@comune.rezzo.im.it PIANO FINANZIARIO PER L APPLICAZIONE DEI TRIBUTO COMUNALE SUI RIFIUTI E SUI SERVIZI (TARES) A)

Dettagli

COMUNE DI POGGIBONSI REGOLAMENTO PER LA TUTELA DEL DECORO E DELL IGIENE AMBIENTALE

COMUNE DI POGGIBONSI REGOLAMENTO PER LA TUTELA DEL DECORO E DELL IGIENE AMBIENTALE COMUNE DI POGGIBONSI REGOLAMENTO PER LA TUTELA DEL DECORO E DELL IGIENE AMBIENTALE approvato con Delibera C.C. n. 77 del 15/12/2006 integrato con Delibera C.C. n. 81 del 5/10/2015 INDICE Art. 1 Oggetto

Dettagli

Dove lo butto? Guida alla raccolta differenziata domiciliare nel Comune di Parma. Zona 2

Dove lo butto? Guida alla raccolta differenziata domiciliare nel Comune di Parma. Zona 2 Dove lo butto? Guida alla raccolta differenziata domiciliare nel Comune di Parma Zona 2 Organico: da oggi è condominiale Da un ambiente sano e pulito dipende direttamente la nostra qualità della vita e

Dettagli

CONTROLLO E MONITORAGGIO DEI CONTRATTI DI SERVIZIO. COMUNE DI PISA DIREZIONE GENERALE Ufficio Aziende ed Esternalizzazioni

CONTROLLO E MONITORAGGIO DEI CONTRATTI DI SERVIZIO. COMUNE DI PISA DIREZIONE GENERALE Ufficio Aziende ed Esternalizzazioni Indicazioni dei cittadini sulle problematiche relative al manto stradale e ai marciapiedi delle circoscrizioni comunali. (interviste telefoniche) a riglione i marciapiedi sono tutti sconnessi soprattutto

Dettagli

PROPOSTE PER IL CONSIGLIO COMUNALE RAGAZZI

PROPOSTE PER IL CONSIGLIO COMUNALE RAGAZZI PROPOSTE PER IL CONSIGLIO COMUNALE RAGAZZI Anno Sc. 2006/ 07 Classe 4^ A Migliorare la scuola (giardino, fontana ) Ambiente a San Vito (verde, traffico, pulizia) Venire a scuola a piedi o in bicicletta

Dettagli

SERVIZIO DI IGIENE URBANA PER I COMUNI SOCI

SERVIZIO DI IGIENE URBANA PER I COMUNI SOCI GE.S.IDR.A. S.p.A. Gestione Servizi Idrici Ambientali Via Lazio sn 24055 Cologno al Serio (Bg) Tel. 035 4872331 - Fax 035 4819691 e-mail: protocollo@gesidra.it SERVIZIO DI IGIENE URBANA PER I COMUNI SOCI

Dettagli

Ordinanza per il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti nel Comune di Poschiavo (approvata dalla Giunta comunale il 12 maggio 1997)

Ordinanza per il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti nel Comune di Poschiavo (approvata dalla Giunta comunale il 12 maggio 1997) Ordinanza per il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti nel Comune di Poschiavo (approvata dalla Giunta comunale il 12 maggio 1997) 81.51 Art. 1. Art. 2. Art. 3. Art. 4. I. Norme generali Il Comune

Dettagli

Cagliari e la pedonalizzazione dei quartieri storici

Cagliari e la pedonalizzazione dei quartieri storici 1 Cagliari e la pedonalizzazione dei quartieri storici Le opinioni dei cagliaritani e gli effetti della pedonalizzazione di Marina e Villanova in una prospettiva multitarget Modulo popolazione Cagliari,

Dettagli

Riporta un recente comportamento della tua famiglia rappresentativo della sua irresponsabilità sociale.

Riporta un recente comportamento della tua famiglia rappresentativo della sua irresponsabilità sociale. VC Ginnasio Riporta un tuo recente comportamento individuale, rappresentativo della tua responsabilità sociale. - Rispettare la raccolta differenziata a scuola e in famiglia. Muovermi a piedi. - Attraversare

Dettagli

Ordinanza per il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti nel Comune di Poschiavo

Ordinanza per il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti nel Comune di Poschiavo Ordinanza per il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti nel Comune di Poschiavo (approvata dalla Giunta comunale il 12 maggio 1997) 1 I. Norme generali Art. 1. Il Comune di Poschiavo, conformemente

Dettagli

Indicazioni fornite sulle ragioni dello scarso utilizzo del servizio di trasporto pubblico locale (interviste telefoniche)

Indicazioni fornite sulle ragioni dello scarso utilizzo del servizio di trasporto pubblico locale (interviste telefoniche) è caro è invalida Indicazioni fornite sulle ragioni dello scarso utilizzo del servizio di trasporto pubblico locale (interviste telefoniche) è sulla sedia a rotelle fa fatica a portare 3 bambini sull'

Dettagli

TABELLA A : SANZIONI IN MATERIA DI RACCOLTA RIFIUTI Allegato a D.G.C. 1/2011 ZONA AL DI FUORI DEL PERIMETRO PORTA A PORTA

TABELLA A : SANZIONI IN MATERIA DI RACCOLTA RIFIUTI Allegato a D.G.C. 1/2011 ZONA AL DI FUORI DEL PERIMETRO PORTA A PORTA TABELLA A : SANZIONI IN MATERIA DI RACCOLTA RIFIUTI Allegato a D.G.C. 1/2011 ZONA AL DI FUORI DEL PERIMETRO PORTA A PORTA ARTICOLO DI RIFERIMENTO FATTISPECIE VIOLAZIONE SANZIONE MINIMO EDITTALE 1.1 Nelle

Dettagli

AGENZIA PER IL CONTROLLO E LA QUALITÁ DEI SERVIZI PUBBLICI LOCALI DEL COMUNE DI ROMA

AGENZIA PER IL CONTROLLO E LA QUALITÁ DEI SERVIZI PUBBLICI LOCALI DEL COMUNE DI ROMA AGENZIA PER IL CONTROLLO E LA QUALITÁ DEI SERVIZI PUBBLICI LOCALI DEL COMUNE DI ROMA PUBBLICIZZAZIONE DEGLI OBBLIGHI DELLE AZIENDE EROGATRICI DI SERVIZI PUBBLICI NEI CONFRONTI DEGLI UTENTI Dicembre 2002

Dettagli

(FAQ) - DOMANDE FREQUENTI

(FAQ) - DOMANDE FREQUENTI (FAQ) - DOMANDE FREQUENTI 1. PERCHÉ SI E SCELTO DI INTRODURRE IL NUOVO SERVIZIO DI RACCOLTA PORTA A PORTA? Il servizio di raccolta porta a porta si propone di responsabilizzare gli utenti rispetto ai problemi

Dettagli

SERVIZIO DI IGIENE URBANA NELLA CITTA DI BRA (RACCOLTA RIFIUTI E NETTEZZA URBANA) ALLEGATO 1 Modalità di espletamento dei servizi e Prezziario

SERVIZIO DI IGIENE URBANA NELLA CITTA DI BRA (RACCOLTA RIFIUTI E NETTEZZA URBANA) ALLEGATO 1 Modalità di espletamento dei servizi e Prezziario SERVIZIO DI IGIENE URBANA NELLA CITTA DI BRA (RACCOLTA RIFIUTI E NETTEZZA URBANA) ALLEGATO 1 Modalità di espletamento dei servizi e Prezziario SPECIFICA TECNICA SERVIZIO S1: Raccolta domiciliare e trasporto

Dettagli

Tia. ontratto CITTA DI VENEZIA. Tia e nuovo contratto di servizio di Venezia (ANNO 2012)

Tia. ontratto CITTA DI VENEZIA. Tia e nuovo contratto di servizio di Venezia (ANNO 2012) Tia ontratto CITTA DI VENEZIA Tia e nuovo contratto di servizio di Venezia (ANNO 2012) La La produzione dei di rifiuti rifiuti dei TOT 179.229,47 36,27% differenziata 107.428,90 43,45% differenziata 56.042,74

Dettagli

LA FILIERA DELLA PLASTICA:

LA FILIERA DELLA PLASTICA: 7 NOVEMBRE 2013 LA RACCOLTA DIFFERENZIATA ED IL RICICLO IN ITALIA: realtà industriali a confronto LA FILIERA DELLA PLASTICA: IL PUNTO DI VISTA DEL GESTORE DEL SERVIZIO ing. Diego Cometto DIRETTORE GENERALE

Dettagli

COMPRENSORIO BASSA VALSUGANA E TESINO Provincia di Trento

COMPRENSORIO BASSA VALSUGANA E TESINO Provincia di Trento COMPRENSORIO BASSA VALSUGANA E TESINO Provincia di Trento REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI Approvato con deliberazione dell assemblea comprensoriale n. 32 del 19.12.2002,modificato

Dettagli

RELAZIONE SUL RAPPORTO TRA LA

RELAZIONE SUL RAPPORTO TRA LA SERVIZIO CIVILE NAZIONALE PROGETTO AGENDA 21 CITTA DI MONOPOLI RELAZIONE SUL RAPPORTO TRA LA PROMOZIONE AMBIENTALE E IL COMPORTAMENTO DEI CITTADINI Maggio 2010 INDICE PREMESSA 1. Metodologia e analisi

Dettagli

LA GESTIONE E LA PRODUZIONE DEI RIFIUTI VISTE DAI CITTADINI Indagine in Emilia-Romagna. Guido Croce Ravenna, 27 settembre 2012

LA GESTIONE E LA PRODUZIONE DEI RIFIUTI VISTE DAI CITTADINI Indagine in Emilia-Romagna. Guido Croce Ravenna, 27 settembre 2012 LA GESTIONE E LA PRODUZIONE DEI RIFIUTI VISTE DAI CITTADINI Indagine in Emilia-Romagna Guido Croce Ravenna, 27 settembre 2012 Il Contesto Europeienordamericanisprecanoatestaall incircatrai95ei115kgdiciboall

Dettagli

QUESTIONARIO DIPARTECIPAZIONEMOBILITA

QUESTIONARIO DIPARTECIPAZIONEMOBILITA perilriassetoelaregolamentazione delsistemadimobilitàurbana Studio? QUESTIONARIO DIPARTECIPAZIONEMOBILITA Nel'ambitodelPianoUrbanisticoComunaleèintenzionedel'Amministrazione Comunaledareprioritàeimportanzaadunriassetodelsistemadimobilitàcomunale.

Dettagli

PIANO FINANZIARIO T.A.R.I.

PIANO FINANZIARIO T.A.R.I. COMUNE DI MARANO DI VALPOLICELLA (Provincia di Verona) PIANO FINANZIARIO T.A.R.I. Allegato "B" alla GC. n. 5 del 18.01.2016 f.to Il Segretario Comunale ANNO 2016 1 1. PREMESSA Il presente documento riporta

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DEL PARCO GIOCHI COMUNALE

REGOLAMENTO PER L USO DEL PARCO GIOCHI COMUNALE PROVINCIA DI VERCELLI Piazza XXVII Aprile n.1 - C.A.P. 13030 0161. 730123 FAX 0161. 720991 www.comune.greggio.vc.it E-MAIL greggio@cert.ruparpiemonte.it Approvato con Delibera Consiglio Comunale n. 35

Dettagli

COMUNE DI SESTRI LEVANTE

COMUNE DI SESTRI LEVANTE Elaborato E2 COMUNE DI SESTRI LEVANTE Località San Bartolomeo della Ginestra Zona di P.U.C.: AC(B3) E1 (TPA) territorio di presidio ambientale agricolo Istanza Permesso di Costruire in variante al P.U.C.

Dettagli

Città d acqua unica al mondo,

Città d acqua unica al mondo, Città d acqua unica al mondo, Venezia è speciale, sia dal punto di vista monumentale e ambientale, che dal punto di vista morfologico: le isole che la compongono, collegate tra loro da centinaia di ponti,

Dettagli

A P P A L T O COMUNE DI COMACCHIO RIEPILOGO GENERALE allegato al Progetto Base dei Servizi

A P P A L T O COMUNE DI COMACCHIO RIEPILOGO GENERALE allegato al Progetto Base dei Servizi Copparo (Ferrara) A P P A L T O PER LA RACCOLTA E TRASPORTO DEI RIFIUTI URBANI, INDIFFERENZIATI E DIFFERENZIATI, DEI RIFIUTI SPECIALI ASSIMILATI ED ESECUZIONE DI ATTIVITÀ AMBIENTALI VARIE NEL COMUNE DI

Dettagli

MOBILITA SOSTENIBILE

MOBILITA SOSTENIBILE MOBILITA SOSTENIBILE Itinerario: Andare a scuola senza macchina si può Strategie verso spostamenti in città più ecosostenibili, sociali e salutari Scuola L.Fisogni - Palazzolo Mettere un parcheggio di

Dettagli

COMUNE DI AGLIANO TERME. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PIANO FINANZIARIO [ART.8 D.p.r. 158/1999, comma 3]

COMUNE DI AGLIANO TERME. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PIANO FINANZIARIO [ART.8 D.p.r. 158/1999, comma 3] COMUNE DI AGLIANO TERME Provincia di Asti RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PIANO FINANZIARIO [ART.8 D.p.r. 158/1999, comma 3] 1 A. MODELLO GESTIONALE E ORGANIZZATIVO (ART. 8 D.P.R. n.158/1999, comma 3, lettera

Dettagli

COMUNE SANTA CROCE CAMERINA (RG) 3 Dipartimento Assetto del Territorio Via Alberto Moravia n.15

COMUNE SANTA CROCE CAMERINA (RG) 3 Dipartimento Assetto del Territorio Via Alberto Moravia n.15 OGGETTO: GESTIONE SERVIZI DI IGIENE AMBIENTALE PER MESI SEI RELAZIONE - QUADRO ECONOMICO - PLANIMETRIA; Premesso che il Comune di Santa Croce Camerina con deliberazione di Giunta Comunale n. 07 del 13/02/2015

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI I NOSTRI PRINCIPI INTRODUZIONE

CARTA DEI SERVIZI I NOSTRI PRINCIPI INTRODUZIONE CARTA DEI SERVIZI INTRODUZIONE La Carta dei Servizi è il punto ideale di incontro tra ESA e il Cliente/Utente, una sorta di contratto in cui l'azienda, dichiarando le proprie attività ed obiettivi, si

Dettagli

CAMPING CASA DI CACCIA

CAMPING CASA DI CACCIA A. RECEPTION F. TELEFONI PUBBLICI B. MARKET BAZAR EDICOLA G. BAR - RISTORANTE - PIZZERIA C. AMBULATORIO MEDICO E. TV H. DOCCE FREDDE ROULOTTE TENDE E CAMPER D. SERVIZI HANDICAP J. SERVIZI IGIENICI - DOCCE

Dettagli

di cui prezzo unitario al netto del personale soggetto a ribasso 30,34 /km 69,66 /km 4,00 /km 8,00 /km

di cui prezzo unitario al netto del personale soggetto a ribasso 30,34 /km 69,66 /km 4,00 /km 8,00 /km Affidamento del Servizio di Raccolta e Trasporto dei Rifiuti Solidi Urbani e Rifiuti Assimilati da avviare a smaltimento/recupero, Raccolta Differenziata, Nettezza urbana e di ulteriori Servizi Accessori

Dettagli

Io a casa faccio la raccolta differenziata però non la faccio io ma la fanno mia mamma e mia sorella. Tutte le mattine del sabato e della domenica

Io a casa faccio la raccolta differenziata però non la faccio io ma la fanno mia mamma e mia sorella. Tutte le mattine del sabato e della domenica Io a casa faccio la raccolta differenziata però non la faccio io ma la fanno mia mamma e mia sorella. Tutte le mattine del sabato e della domenica guardano cosa c è dentro al bidone poi prendono le bottiglie

Dettagli

customer satisfaction 2015

customer satisfaction 2015 customer satisfaction 2015 indagine campionaria sui servizi di igiene urbana nei comuni di Camaiore e di Viareggio viareggio, 02 ottobre 2015 (15186el04) agenda considerazioni generali di sintesi raccolta

Dettagli

COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli IL SINDACO. Oggetto: Nuove disposizioni per il conferimento deirifiuti - Modifica sistema sanzionatone.

COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli IL SINDACO. Oggetto: Nuove disposizioni per il conferimento deirifiuti - Modifica sistema sanzionatone. COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli Ordinanza sindacale jtt **$' f- 104Z IL SINDACO Oggetto: Nuove disposizioni per il conferimento deirifiuti - Modifica sistema sanzionatone. Premesso che con ordinanza

Dettagli

CALENDARI E SONDAGGI PER L ANNO NUOVO

CALENDARI E SONDAGGI PER L ANNO NUOVO CALENDARI E SONDAGGI PER L ANNO NUOVO È iniziata la distribuzione dei calendari per l anno nuovo realizzati dall Ufficio Ecologia del Comune di Saronno in collaborazione con Econord. L importante appuntamento

Dettagli

COMUNE DI CALTAGIRONE SERVIZIO ECOLOGIA PROGETTO TECNICO

COMUNE DI CALTAGIRONE SERVIZIO ECOLOGIA PROGETTO TECNICO COMUNE DI CALTAGIRONE SERVIZIO ECOLOGIA PROGETTO TECNICO ELENCO DEI SERVIZI 1. RACCOLTA E TRASPORTO RIFIUTI 2. RACCOLTA E TRASPORTO DEI RIFIUTI RESIDUALI 3. RACCOLTA STRADALE E TRASPORTO VETRO 4. RACCOLTA

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DI IGIENE URBANA

CARTA DEI SERVIZI DI IGIENE URBANA CARTA DEI SERVIZI DI IGIENE URBANA S SAPI SRL via tobruk n. 24, 66054 Vasto (Ch) CARTA DEI SERVIZI REV. 0 DEL 09.10.2015 SAPI SRL 1 SOMMARIO PREMESSA 3 PRESENTAZIONE DELL AZIENDA 4 PRINCIPI FONDAMENTALI

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L USO DEL CENTRO DI RACCOLTA RIFIUTI E SULLA CORRETTA SEPARAZIONE E CONFERIMENTO DELLE VARIE FRAZIONI DI RIFIUTO URBANO

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L USO DEL CENTRO DI RACCOLTA RIFIUTI E SULLA CORRETTA SEPARAZIONE E CONFERIMENTO DELLE VARIE FRAZIONI DI RIFIUTO URBANO COMUNE DI FUIPIANO VALLE IMAGNA Provincia di Bergamo Via Arnosto n. 25 24030 Fuipiano Valle Imagna Tel. 035856134 - Fax 035866402 C. Fisc. 00542030168 REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L USO DEL CENTRO DI

Dettagli

Unione dei Comuni del Parteolla e basso Campidano. Servizio Ambiente

Unione dei Comuni del Parteolla e basso Campidano. Servizio Ambiente Unione dei Comuni del Parteolla e basso Campidano Presentazione risultati Questionario 2006 Servizio raccolta rifiuti Nell ambito della campagna di rafforzamento del messaggio diretto all utenza sulla

Dettagli

PROGETTO DI CANTIERIZZAZIONE

PROGETTO DI CANTIERIZZAZIONE 1 EMPOLI PIANO DI RECUPERO EX VETRERIA BETTI PROGETTO DI CANTIERIZZAZIONE Introduzione: L area interessata dal Piano di Recupero, di proprietà della ditta IMMARTIN s.r.l., coincide con l immobile conosciuto

Dettagli

COMUNE DI MONASTEROLO DI SAVIGLIANO

COMUNE DI MONASTEROLO DI SAVIGLIANO COMUNE DI MONASTEROLO DI SAVIGLIANO SCHEDA SERVIZI DATI GENERALI Abitanti 1257 Produzione RSU 2008 [t] 340 Numero famiglie 595 Produzione carta (stradale) 2008 [t] 44 Numero famiglie porta a porta 525

Dettagli

FACCIAMO LA DIFFERENZA!

FACCIAMO LA DIFFERENZA! Comune di Castelluccio Valmaggiore Assessorato all Ambiente e Territorio RACCOLTA DIFFERENZIATA: FACCIAMO LA DIFFERENZA! GUIDA PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA A CASA Questo opuscolo è stato appositamente

Dettagli

MONITORAGGIO AMA DA PARTE DI CITTADINANZATTIVA ASSEMBLEA ROMA CENTRO

MONITORAGGIO AMA DA PARTE DI CITTADINANZATTIVA ASSEMBLEA ROMA CENTRO MONITORAGGIO AMA DA PARTE DI CITTADINANZATTIVA ASSEMBLEA ROMA CENTRO STORIA DEL PROGETTO Cittadinanzattiva Assemblea Roma Centro nel settembre 2009 ha lanciato un monitoraggio per verificare la qualità

Dettagli

1. PERCHE SI E SCELTO DI INTRODURRE IL NUOVO SERVIZIO DI RACCOLTA PORTA A PORTA?

1. PERCHE SI E SCELTO DI INTRODURRE IL NUOVO SERVIZIO DI RACCOLTA PORTA A PORTA? 1. PERCHE SI E SCELTO DI INTRODURRE IL NUOVO SERVIZIO DI RACCOLTA PORTA A PORTA? Il servizio di raccolta porta a porta si propone di responsabilizzare gli utenti rispetto ai problemi di smaltimento dei

Dettagli

COMUNE DI CORCIANO RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI NELLE AREE AD ALTA INTENSITA ABITATIVA

COMUNE DI CORCIANO RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI NELLE AREE AD ALTA INTENSITA ABITATIVA COMUNE DI CORCIANO RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI NELLE AREE AD ALTA INTENSITA ABITATIVA Aprile 2011 Premessa Il servizio di raccolta differenziata nel Comune di Corciano ha iniziato ad operare in

Dettagli

Comune di Eboli. ORDINANZA n. 57 del 05/03/2013 Rub. N. Prot. n. 8776

Comune di Eboli. ORDINANZA n. 57 del 05/03/2013 Rub. N. Prot. n. 8776 ORDINANZA n. 57 del 05/03/2013 Rub. N. Prot. n. 8776 Obbligo di conferire in modo differenziato i rifiuti urbani ed assimilati al pubblico servizio di raccolta nel centro cittadino e nei nuclei periferici-

Dettagli

LISTA DEI SERVIZI PER L'ESECUZIONE DELL'APPALTO LISTA A Offerta annuale

LISTA DEI SERVIZI PER L'ESECUZIONE DELL'APPALTO LISTA A Offerta annuale marca da bollo 16,00 Pagina 1 di 5 OFFERTA ECONOMICA Gara del / / LISTA A n prog. PRESTAZIONI d'appalto manodopera Importo totale compreso costi per la manodopera PRESTAZIONI E/O SERVIZI 1 3 4 5 Svuotamento

Dettagli

SCHEDA TECNICA N 06 CANNERO. RACCOLTA DIFFERENZIATA RIFIUTI URBANI con PORTA a PORTA TRADIZIONALE Art. 2 Capitolato

SCHEDA TECNICA N 06 CANNERO. RACCOLTA DIFFERENZIATA RIFIUTI URBANI con PORTA a PORTA TRADIZIONALE Art. 2 Capitolato CANNERO RACCOLTA DIFFERENZIATA RIFIUTI URBANI con PORTA a PORTA TRADIZIONALE Art. 2 Capitolato Presso le frazioni di DONEGO ed OGGIO, il servizio si svolge con la metodologia a CASSONETTI STRADALI Servizio

Dettagli

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari REGOLAMENTO PER LA TUTELA DEL DECORO E DELL IGIENE AMBIENTALE

COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari REGOLAMENTO PER LA TUTELA DEL DECORO E DELL IGIENE AMBIENTALE COMUNE DI CAPOTERRA Provincia di Cagliari REGOLAMENTO PER LA TUTELA DEL DECORO E DELL IGIENE AMBIENTALE Approvato con delibera del C.C. n 30 del 05/05/2010 INDICE ART. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO ART. 2

Dettagli

CONSULTA TERRITORIALE VILLA FONTANA FOSSATONE FIORENTINA

CONSULTA TERRITORIALE VILLA FONTANA FOSSATONE FIORENTINA Città di Medicina CONSULTA TERRITORIALE VILLA FONTANA FOSSATONE FIORENTINA VERBALE DI SEDUTA L anno duemiladieci il giorno 22 del mese di novembre alle ore 21.00 presso presso il Circolo Sociale Nuova

Dettagli

Sintesi degli incontri di ascolto pubblici IV Incontro di ascolto in Zona 1 CAM Falcone e Borsellino - corso Garibaldi, 27 24 settembre 2015

Sintesi degli incontri di ascolto pubblici IV Incontro di ascolto in Zona 1 CAM Falcone e Borsellino - corso Garibaldi, 27 24 settembre 2015 Sintesi degli incontri di ascolto pubblici IV Incontro di ascolto in Zona 1 CAM Falcone e Borsellino - corso Garibaldi, 27 24 settembre 2015 All incontro hanno preso parte 34 persone, di cui 19 donne e

Dettagli

PRONTUARIO VIOLAZIONI AL REGOLAMENTO DI POLIZIA URBANA AGGIORN ATO CON LA DELIBERA DELLA GIUNTA COMUNALE N.230 DEL 24/09/2008

PRONTUARIO VIOLAZIONI AL REGOLAMENTO DI POLIZIA URBANA AGGIORN ATO CON LA DELIBERA DELLA GIUNTA COMUNALE N.230 DEL 24/09/2008 PRONTUARIO VIOLAZIONI AL REGOLAMENTO DI POLIZIA URBANA AGGIORN ATO CON LA DELIBERA DELLA GIUNTA COMUNALE N.230 DEL 24/09/2008 Art. ART.7 COMPORTAMENTI VIETATI REGOLAMENTO DI POLIZIA URBANA PAGAMENTO IN

Dettagli

Indagine sul servizio di igiene urbana nella città di Roma

Indagine sul servizio di igiene urbana nella città di Roma Indagine sul servizio di igiene urbana nella città di Roma (luglio 2010) INDAGINE SUL SERVIZIO DI IGIENE URBANA NELLA CITTA DI ROMA Luglio 2010 Il rapporto è stato redatto da: Flaminia Violati Indagine

Dettagli

PIANO FINANZIARIO T.A.R.I.

PIANO FINANZIARIO T.A.R.I. COMUNE DI MARANO DI VALPOLICELLA (Provincia di Verona) PIANO FINANZIARIO T.A.R.I. Allegato "B" alla CC. n. 13 del 27.07.2015 f.to Il Segretario Comunale ANNO 2015 1 1. PREMESSA Il presente documento riporta

Dettagli

Amsa verso Expo 2015: innovazione e sostenibilità

Amsa verso Expo 2015: innovazione e sostenibilità ExpoPack e il design sostenibile per Expo 2015 Triennale di Milano 13 luglio 2010 Amsa verso Expo 2015: innovazione e sostenibilità Salvatore Cappello Direttore Generale Amsa S.p.A. 1 Amsa e la sostenibilità

Dettagli

COMUNE DI SANT OLCESE (Provincia di Genova)

COMUNE DI SANT OLCESE (Provincia di Genova) COMUNE DI SANT OLCESE (Provincia di Genova) Il Servizio di raccolta rifiuti Le tipologie d intervento di seguito descritte vengono garantite dall AMIU S.p.A., per quanto concerne il servizio di smaltimento

Dettagli

ROSIGNANO ENERGIA AMBIENTE spa

ROSIGNANO ENERGIA AMBIENTE spa ROSIGNANO ENERGIA AMBIENTE spa REA IMPIANTI srl Relatore: Dott. Massimiliano Monti GESTIONE DEI RIFIUTI: ASPETTI TECNICI ECONOMICI E FINANZIARI SISTEMI DI RACCOLTA Con mezzo automatizzato-monoperatore

Dettagli

COMUNE DI PARMA REGOLAMENTO DEL DECORO URBANO

COMUNE DI PARMA REGOLAMENTO DEL DECORO URBANO COMUNE DI PARMA REGOLAMENTO DEL DECORO URBANO Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 119/26 in data 07/12/2010 TITOLO I PRINCIPI E DEFINIZIONI Art. 1 Oggetto e finalità del regolamento Art.

Dettagli

Progetto Comunale di Sintesi AREA AR Valdichiana Aretina

Progetto Comunale di Sintesi AREA AR Valdichiana Aretina Progetto Comunale di Sintesi AREA AR Valdichiana Aretina COMUNE DI CASTIGLION FIORENTINO Anno 2014 Data 14/04/2014 Predisposta ai sensi del Documento B.1 Progettazione esecutiva Gestore Unico AREA AR Valdichiana

Dettagli

APPALTO PER LA GESTIONE INTEGRATA DEI SERVIZI DI IGIENE URBANA E COMPLEMENTARI

APPALTO PER LA GESTIONE INTEGRATA DEI SERVIZI DI IGIENE URBANA E COMPLEMENTARI COMUNE DI SENNORI PROVINCIA DI SASSARI APPALTO PER LA GESTIONE INTEGRATA DEI SERVIZI DI IGIENE URBANA E COMPLEMENTARI ANALISI ECONOMICA Responsabile dell Area Tecnica Dott. Ing. Pier Giovanni Melis Il

Dettagli

LA RACCOLTA DEGLI ABITI USATI A FIRENZE

LA RACCOLTA DEGLI ABITI USATI A FIRENZE LA RACCOLTA DEGLI ABITI USATI A FIRENZE Abiti usati : un rifiuto prezioso. Anche i vestiti smessi possono essere riciclati, al pari di altri rifiuti preziosi come carta, plastica, vetro e alluminio. Il

Dettagli

Il nuovo Regolamento per la gestione dei rifiuti

Il nuovo Regolamento per la gestione dei rifiuti Il nuovo Regolamento per la gestione dei rifiuti Le norme principali Le istruzioni per l uso Le norme principali Raccolta differenziata Tutti i materiali riciclabili devono essere raccolti in modo differenziato

Dettagli

Ordinanza municipale Concernente la raccolta dei rifiuti e la gestione dell Ecocentro Stabio

Ordinanza municipale Concernente la raccolta dei rifiuti e la gestione dell Ecocentro Stabio 6855 Stabio, 6 novembre 04 Ordinanza municipale Concernente la raccolta dei rifiuti e la gestione dell Ecocentro Stabio Risoluzione no. 888 del 5 novembre 04 Il Municipio di Stabio richiamati: - l articolo

Dettagli

Comune di Agrigento. Carta dei servizi

Comune di Agrigento. Carta dei servizi sede legale: piazza Pirandello,1 92100 Agrigento uffici: piazza Trinacria zona industriale 92021 Aragona tel. 0922 441956 - fax 0922 591705 email gesaag2@virgilio.it Comune di Agrigento Carta dei servizi

Dettagli

ALCUNI MODELLI SULLA GESTIONE INTEGRATA DEI RIFIUTI A LIVELLO EUROPEO: CASE HISTORIES

ALCUNI MODELLI SULLA GESTIONE INTEGRATA DEI RIFIUTI A LIVELLO EUROPEO: CASE HISTORIES ALCUNI MODELLI SULLA GESTIONE INTEGRATA DEI RIFIUTI A LIVELLO EUROPEO: CASE HISTORIES Fausto Talenti Presidente AMSA SpA Milano dall emergenza all autosufficienza: autosufficienza: una sfida percorribile

Dettagli