PORTA A PORTA IMPATTO ZERO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PORTA A PORTA IMPATTO ZERO"

Transcript

1 Città di Caserta Settore Ecologia ed Ambiente sepàrali in casa PORTA A PORTA IMPATTO ZERO Miglioriamo la qualità della vita. Tutela l Ambiente. Settembre 2011

2 Cari concittadini, con questa iniziativa l'amministrazione comunale vuole informare tutta la comunità sulle nuove modalità della raccolta differenziata in città. Abbiamo voluto intervenire, in risposta alle tante richieste finora pervenute in Comune, con modifiche che regolino ancora meglio quella che è divenuta ormai un'abitudine apprezzata da tanti, uno stile di vita di famiglie, uffici pubblici, imprese piccole e medie di Caserta. Abbiamo tutti il re di continuare sulla strada di questo impegno e di far sempre meglio. I cittadini e chiunque produca rifiuti dovranno fare la loro parte, per aumentare la positiva tendenza della raccolta differenziata e per consentire negli impianti il conferimento di rifiuti differenziati ogni giorno con più attenzione e cura. E anche il Comune dovrà fare di più. Organizzeremo meglio il servizio di raccolta dei rifiuti, il funzionamento delle isole ecologiche, lo spazzamento delle strade, la cura e la manutenzione delle strade e delle aree verdi. E svilupperemo, in città e nelle scuole, i principi di quella che è sempre più una necessità della nostra comunità, per confermare Caserta al passo con le esigenze dello sviluppo sostenibile. Noi tutti amiamo la nostra città. Fare meglio la raccolta differenziata significa affermare, con i fatti, il nostro amore per Caserta. IL SINDACO Dott. Pio Del Gaudio

3 Sistema integrato porta a porta impatto zero di raccolta dei rifiuti urbani ed assimilati sul territorio comunale: i rifiuti costituiscono una continua emergenza, sia a causa delle crescenti quantità prodotte, sia per i costi dovuti agli impianti di conferimento finale; le pubbliche amministrazioni, in base alla normativa vigente, hanno l obbligo di predisporre ogni azione di prevenzione e riduzione delle quantità di rifiuti e devono svolgere azioni rivolte alla valorizzazione, allo studio e all introduzione di sistemi integrati per favorire il massimo recupero del materiale; i Comuni devono impegnarsi a raggiungere gli obiettivi di raccolta differenziata finalizzata al riciclaggio e al recupero della frazione organica e dei materiali recuperabili, riducendo in modo sensibile la quantità di rifiuti da conferire presso gli impianti di smaltimento definitivo; in caso di mancato raggiungimento degli obiettivi previsti dalle norme di settore, la tassa sulla raccolta rifiuti è destinata ad aumentare, con previsione inoltre di sanzioni per i Comuni che non rispettano gli obblighi previsti; la corretta separazione e conferimento dei materiali è condizione necessaria per il raggiungimento degli obiettivi di efficacia ed efficienza nella gestione dei rifiuti urbani; il Comune di Caserta, ha avviato un sistema di raccolta dei rifiuti finalizzato al raggiungimento degli obiettivi minimi di raccolta differenziata, così come disposto dal Decreto Legislativo 152/06 e ss.mm.ii. e come determinato dalla L. 123 del 14/7/2008, di seguito riportati: ANNO % di raccolta differenziata occorre adeguare o realizzare locali per la raccolta rifiuti in ogni condominio, ai sensi dell art. 65 del Regolamento Edilizio vigente, così come sancito nell O.S. n. 67/2009; è consigliato portare i rifiuti anche presso le tre isole ecologiche (Centri Comunali di Raccolta), registrando il proprio conferimento;

4 Grazie al vostro impegno ed alla vostra collaborazione nel 2010 abbiamo raccolto: RIFIUTO KG C.E.R. RIFIUTO DESTINATO A: Toner per stampa esauriti, contenenti sostanze pericolose Imballaggi carta e cartone Smaltimento Imballaggi in plastica Plastica+Alluminio+Banda Stagnata (Multimateriale) Imballaggi in vetro Pneumatici fuori uso Veicoli fuori uso Veicoli fuori uso, non contenenti liquidi nè altre componenti pericolose Miscugli o scorie di cemento, mattoni, mattonelle e ceramiche, diverse da quelle di cui alla voce Carta e cartone Rifiuti biodegradabili di cucine e mense (Umido) Tessili Tubi fluorescenti ed altri rifiuti contenenti mercurio Apparecchiature fuori uso contenenti clorofluorocarburi (Frigoriferi) Oli e grassi commestibili Medicinali diversi da quelli di cui alla voce Batterie e accumulatori di cui alle voci , e nonchè batterie e accumulatori non suddivisi contenenti tali batterie Batterie e accumulatori diversi da quelli di cui alla voce Apparecchiature elettriche ed elettroniche fuori uso, diverse da quelle di cui alla voce e , contenenti componenti pericolosi (6)(Monitori e TV) Apparecchiature elettriche ed elettroniche fuori uso, diversi (RAEE) Metallo Rifiuti biodegradabili Rifiuti urbani non differenziati Rifiuti della pulizia delle fognature Rifiuti ingombranti Smaltimento Smaltimento Smaltimento Smaltimento

5 Lo scopo principale di una raccolta differenziata dei rifiuti è recuperare materiale da reimpiegare nei cicli di produzione e ridurre quindi il consumo di materie prime. Il cittadino ha un ruolo cruciale e critico: separare i rifiuti in modo che essi possano essere riciclati/recuperati e non avviati alla discarica. La quantità di rifiuto differenziato raccolto rispetto alla totalità dei rifiuti prodotti è rappresentata da un indice (RD) che, per l anno 2010, è pari al 46,9%. Rifiuti Urbani non Differenziati Kg Rifiuti Urbani Differenziati TOTALE PERCENTUALE R. D. Kg Kg ,93% Dobbiamo però fare un passo avanti: calcolare il tasso di riciclo (rapporto tra ciò che realmente si ricicla e ciò che si raccoglie in modo differenziato) che ci fornisce due informazioni: quanto rifiuto casertano è diventato materia seconda e quale è il livello qualitativo della raccolta differenziata di Caserta. I dati in base ai quali è stato calcolato questo indice sono forniti direttamente dal CONAI e corrispondono, tra l altro, ai materiali effettivamente recuperati. MATERIALI COD. CER KG CARTA IMBALLAGGIO DI CARTA PLASTICA , , ,00 LEGNO ALLUMINIO ED ACCIAIO OLI VEGETALI RAEE VEICOLI FUORI USO TESSILI IMBALLAGGI IN VETRO Totale Recuperati/Riciclati , , , , , , , ,00 Nell anno 2010, su kg. di rifiuti urbani raccolti in modo differenziato ne sono stati riciclati/recuperati kg. pari al 37,67%. Sulla quantità complessiva di rifiuti urbani (differenziati e non) raccolti pari a kg., ne sono stati riciclati/recuperati il 17,68%. TIPOLOGIA RSU KG % DIFFERENZIATO Totale Rifiuti Differenziati ,93 % RECUPERATO E RICICLATO 37,67 Totale Rifiuti NON Differenziati ,07 0,00 TOTALE ,68

6 umido SI Umido raccolta porta a porta depositare domenica, martedì e giovedì a che ora dalle 20,00 alle 22,00 nei sacchetti biodegradabili all interno del contenitore marrone condizioni di ritiro dalle ore 22,00 in poi: >all esterno del condominio Avanzi di cucina, frutta e verdura, pane, pasta e riso, carne, pesce e formaggio, sfalci e potature, fiori recisi, fondi di caffè, filtri di tè e camomilla, ossa e gusci d uovo, paglia e segatura, piccoli pezzi di legno, lettiere per animali, nocciole e gusci di frutta secca, tappi di sughero... NO Imballaggi, legno e carta verniciati o trattati, posate e bicchieri di plastica, tappi di plastica e metallo, pannolini, carta oleata per alimenti, mozziconi di sigarette e tutto quanto non organico e biodegradabile...

7 carta e cartone e poliaccoppiati tipo SI NO Imballaggi in cartoncino e cartone ondulato, giornali, riviste e libri, quaderni e opuscoli, cartoni per bevande e prodotti alimentari, detersivi, scatole di scarpe, carta casa, fogli di carta, libri e quaderni, tabulati, sacchetti di carta, astucci e fascette in cartoncino, tetrapak e contenitori in poliaccoppiato... La carta e il cartone devono essere asciutti e puliti, piegati o ridotti in pezzi. Carta carbone e vetrata, oleata e da forno, carta e bicchieri plastificati e di carta, polistirolo da imballaggio... La carta sporca di terra o di alimenti non va conferita nei contenitori della raccolta differenziata, perchè contamina. Va dunque gettata con i rifiuti indifferenziati. depositare martedì a che ora dalle 20,00 alle 22,00 all interno del contenitore bianco o presso le isole ecologiche legata in pacchi o nei sacchi di colore bianco Nella giornata di martedì depositare la carta lontana dall UMIDO condizioni di ritiro dalle ore 22,00 in poi: all esterno del condominio Carta e cartone raccolta porta a porta

8 indifferenziato Indifferenziato raccolta porta a porta Giocattoli, tovaglioli di carta colorati usati, stracci e pannolini, VHS, DVD e CD, piatti, bicchieri e posate di plastica, oggetti in cristallo, ceramica, porcellana e terracotta, carta carbone e plastificata, carta oleata e da forno, contenitori sporchi per pizze da asporto... SI depositare lunedì e venerdì a che ora dalle 20,00 alle 22,00 nei sacchetti di plastica all interno del contenitore grigio condizioni di ritiro dalle ore 22,00 in poi: >all esterno del condominio NO Ingombranti e pericolosi, rifiuti organici, imballaggi...

9 multimateriale SI Bottiglie, flaconi in plastica, buste, vaschette e pellicole in plastica, vaschette per lo yogurt, bombolette spray e tubetti, scatolette per alimenti e barattoli in acciaio, banda stagnata, lattine per bevande, fogli e vaschette di alluminio, contenitori in polistirolo... Le bottiglie di plastica devono essere schiacciate e richiuse con il loro tappo. E IMPORTANTE lavare tutti i contenitori al fine di evitare impurità nei materiali recuperabili. depositare mercoledì a che ora dalle 20,00 alle 22,00 nei sacchi di colore giallo all interno del contenitore giallo condizioni di ritiro dalle ore 22,00 in poi: all esterno del condominio< NO Poliaccoppiati tipo tetrapak, carta carbone, vetrata, oleata e da forno, giocattoli, piatti, bicchieri, posate di plastica, vanno depositati nell indifferenziato Multimateriale raccolta porta a porta

10 farmaci e pile SI Farmaci e pile raccolta stradale Isola ecologica depositare tutti i giorni a che ora durante l orario di apertura degli esercizi negli appositi contenitori posizionati presso i rivenditori o presso le isole ecologiche Farmaci scaduti, termometri, sciroppi, pastiglie, pomate, fiale, disinfettanti, acetone per unghie (presso farmacie e sanitarie). Pile esauste di: orologi, telefonini, apparecchiature elettriche in genere ecc (presso le Tabaccherie, negozi di elettricità ). NO Contenitori tossici e infiammabili... Gli accessori auto (batteria, pneumatico, etc.) devono essere smaltiti dagli installatori o rivenditori

11 ingombranti SI Materassi, poltrone e divani, tavoli, sedie, biciclette, reti da letto, mobili vecchi... come da lunedì al venerdì prenotare chiamando il numero verde a che ora dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 14,00 alle16,00 NO è possibile conferire direttamente presso le tre isole ecologiche (centri comunali di raccolta) C.C.R. Imballaggi pericolosi, rifiuti organici, materiali inerti, materiali di uso non domestico... Ingombranti raccolta su prenotazione o conferimenti diretti presso i centri di raccolta

12 raee rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche SI raee Isola ecologica raccolta su prenotazione come da lunedì al venerdì prenotare chiamando il numero a che ora dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 14,00 alle16,00 fuori dal proprio civico dopo prenotazione oppure presso i centri comunali di raccolta (via Cappuccini, via Talamonti e viale Lincoln 2 tratto) vedi pagine isole ecologiche Frigoriferi e congelatori, lampadine e tubi al neon, lavatrici e asciugatrici, lavastoviglie e stufe elettriche, aspirapolvere e frullatori, macchine per cucine, ferri da stiro, computer e stampanti, calcolatrici e copiatrici, fax e telefoni, radio e videoregistratori, videocamere, e televisori, trapani, amplificatori e strumenti musicali, taglia erba, giocattoli elettrici, hi-fi, lampadari... NO Imballaggi pericolosi, rifiuti organici o altri particolari residui... Tutte le apparecchiature elettriche ed elettroniche in disuso devono essere ritirate dai relativi venditori alla consegna del nuovo, come previsto dalla normativa in vigore.

13 SI olii commestibili esausti Olii di cucina e grassi commestibili... come conferimento diretto a che ora vedi pagine isole ecologiche presso i centri comunali di raccolta (via Cappuccini, via Talamonti, viale Lincoln 2 tratto) NO Olii motori, minerali e sintetici... Isola ecologica olii da cucina esausti

14 ... porta a porta umido domenica, martedì e giovedì dalle 20,00 alle 22,00 nei sacchetti biodegradabili all interno del contenitore marrone martedì dalle 20,00 alle 22,00 lunedì e venerdì dalle 20,00 alle 22,00 indifferenziato carta e cartone legata in pacchi o nei sacchi di colore bianco all interno del contenitore bianco o presso i centri comunali di raccolta nei sacchetti di plastica o della spesa all interno del contenitore grigio multimateriale mercoledì dalle 20,00 alle 22,00 nei sacchi di colore giallo all interno del contenitore giallo o presso i centri comunali di raccolta olii commestibili esausti vedi pagine isole ecologiche all interno del contenitore giallo presso i centri comunali di raccolta

15 ... impatto zero vetro a tutte le ore contenitore verde su strada o presso le isole ecologiche (Centri Comunali di Raccolta) come da indicazioni del volantino informativo posizionato sul proprio civico tessili presso il proprio civico o presso le isole ecologiche (Centri Comunali di Raccolta) tutti i giorni, durante l orario di apertura degli esercizi ingombranti farmaci e pile contenitori presso farmacie e rivenditori o presso le isole ecologiche (Centri Comunali di Raccolta) dal lunedì al venerdì come prenotando dalle ore 9,00 alle 13,00 e dalle 14,00 alle 16,00 al numero o conferimento diretto presso i centri comunali di raccolta (Centri Comunali di Raccolta) raee dal lunedì al venerdì come prenotando dalle ore 9,00 alle 13,00 e dalle 14,00 alle 16,00 al numero o conferimento diretto presso i centri comunali di raccolta (Centri Comunali di Raccolta)

16 Isola Ecologica centro comunale di raccolta C.C.R. via Talamonti orario invernale da lunedì al sabato dalle 10,00 alle 16,00 UTENZE DOMESTICHE ENTI ED ISTITUZIONI PUBBLICHE - carta - imballaggi in metallo, - imballaggi in materiali misti, - imballaggi in vetro, - imballaggi in legno, - rifiuti misti di piccoli interventi edili, - abiti e prodotti tessili, - tubi fluorescenti ed altri rifiuti contenenti mercurio, - olii e grassi commestibili, - batterie e accumulatori, - metalli, - sfalci e potatura, - ingombranti, - vernici, inchiostri, adesivi, resine - cartucce toner esaurite - contenitori T/FC contenenti residui - RAEE: - R1 freddo e clima, - R2 grandi bianchi - R3 tv, - R4 piccoli elettrodomestici. orario estivo lunedì, martedì, mercoledì giovedì e venerdì dalle 8,00 alle 14,00 martedì, giovedì dalle 16,00 alle 19,00 sabato, domenica e festivi CHIUSO COMMERCIANTI ED ARTIGIANI - carta - imballaggi in metallo, - imballaggi in materiali misti, - imballaggi in vetro, - imballaggi in legno, - abiti e prodotti tessili, - tubi fluorescenti ed altri rifiuti contenenti mercurio, - olii e grassi commestibili, - batterie e accumulatori, - metalli, - RAEE: - R1 freddo e clima, - R2 grandi bianchi - R3 tv, R4 piccoli elettrodomestici.

17 via talamonti Cimitero Comunale Via Cappuccini Via Jacopo Cornin Via Giorgio La Pira Via Generale Luigi Talamonti C.C.R. Via Cappuccini Via Giuseppe De Falco Registrati - con numero posizione TARSU - con tessera sanitaria - con altro documento Pesatura materiale conferito Consulta i dati sul web Isola ecologica

18 Isola Ecologica centro comunale di raccolta C.C.R. viale Lincoln 2 tratto orario invernale da lunedì al sabato dalle 10,00 alle 16,00 UTENZE DOMESTICHE, ENTI ED ISTITUZIONI PUBBLICHE - carta, - imballaggi in carte e cartone, - imballaggi in plastica, - imballaggi in metallo, - imballaggi in materiali misti, - imballaggi in vetro, - imballaggi in legno, - vetro in lastre e damigiane, - plastiche, - rifiuti misti di piccoli interventi edili, - abiti e prodotti tessili, - tubi fluorescenti ed altri rifiuti contenenti mercurio, - olii e grassi commestibili, - batterie e accumulatori, - metalli, - sfalci e potatura, - ingombranti, - vernici, inchiostri, adesivi,resine - cartucce toner esaurite, - contenitori T/FC contenenti residui, - RAEE: - R1 freddo e clima, - R2 grandi bianchi - R3 tv, - R4 piccoli elettrodomestici. orario estivo lunedì, martedì, mercoledì giovedì e venerdì dalle 8,00 alle 14,00 martedì, giovedì dalle 16,00 alle 19,00 sabato, domenica e festivi CHIUSO COMMERCIANTI ED ARTIGIANI - carta - imballaggi in carta e cartone, - imballaggi in plastica, - imballaggi in metallo, - imballaggi in materiali misti, - imballaggi in vetro, - imballaggi in legno, - rifiuti misti di costruzione, - vetro in lastre e damigiane, - plastiche, - abiti e prodotti tessili, - tubi fluorescenti ed altri rifiuti contenenti mercurio, - olii e grassi commestibili, - batterie e accumulatori, - metalli, - RAEE: - R1 freddo e clima, - R2 grandi bianchi - R3 tv, - R4 piccoli elettrodomestici.

19 viale lincoln 2 tratto Via Ferrarecce Via San Nicola Viale Abramo Lincoln C.C.R. sottopasso Via Alfredo Binda Viale delle Industrie Registrati - con numero posizione TARSU - con tessera sanitaria - con altro documento Pesatura materiale conferito Consulta i dati sul web Isola ecologica

20 Isola Ecologica centro comunale di raccolta C.C.R. via Cappuccini UTENZE DOMESTICHE, ENTI ED ISTITUZIONI PUBBLICHE - carta, - imballaggi in carte e cartone, - imballaggi in plastica, - imballaggi in metallo, - imballaggi in vetro, - imballaggi in legno, - abiti e prodotti tessili, - tubi fluorescenti ed altri rifiuti contenenti mercurio, - olii e grassi commestibili, - batterie e accumulatori, - sfalci e potatura, - ingombranti, - vernici, inchiostri, adesivi,resine - cartucce toner esaurite, - contenitori T/FC contenenti residui, - pneumatici fuori uso da utenze domestiche - RAEE: - R1 freddo e clima, - R2 grandi bianchi - R3 tv, - R4 piccoli elettrodomestici. orario invernale da lunedì al sabato dalle 10,00 alle 16,00 orario estivo lunedì, martedì, mercoledì giovedì e venerdì dalle 8,00 alle 14,00 martedì, giovedì dalle 16,00 alle 19,00 sabato, domenica e festivi CHIUSO COMMERCIANTI ED ARTIGIANI - carta - imballaggi in carta e cartone, - imballaggi in plastica, - imballaggi in metallo, - imballaggi in vetro, - imballaggi in legno, - abiti e prodotti tessili, - tubi fluorescenti ed altri rifiuti contenenti mercurio, - olii e grassi commestibili, - batterie e accumulatori, - RAEE: - R1 freddo e clima, - R2 grandi bianchi - R3 tv, - R4 piccoli elettrodomestici.

21 via cappuccini Via Salvatore di Nardo Via Jacopo Cornin Via Giorgio La Pira Azienda Ospedaliera Sant Anna e San Sebastiano di Caserta Via Cappuccini C.C.R. Via Antonio Niccolini Via Giuseppe De Falco Via Filippo Brunelleschi Via Enrico Tazzoli Via Pietro Micca Registrati - con numero posizione TARSU - con tessera sanitaria - con altro documento Pesatura materiale conferito Consulta i dati sul web Isola C. ecologica C. R.

22 centro distribuzione sacchetti Ricicliamo presso i centri comunali di raccolta di Via Cappuccini e di Viale Lincoln II tratto orario invernale da lunedì al sabato dalle 10,00 alle 16,00 orario estivo lunedì, martedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle 8,00 alle 14,00 martedì, giovedì dalle 16,00 alle 19,00 sabato, domenica e festivi CHIUSO cosa kit di sacchetti

23 Commercianti RACCOLTA CARTONI grandi utenze piccole utenze presso l esercizio dalla domenica al venerdì dalle 20,00 alle 22,00 cosa cartoni presso l esercizio dal lunedì al sabato dalle 12,00 alle 13,00 cosa cartoni modalità Le modalità di prelievo dovranno essere concordate previa prenotazione presso la Caserta Ambiente al numero verde o tramite fax al numero I cartoni ben ripiegati, VANNO ESPOSTI SOLO dalle ore 20,00 alle 22,00 e depositati in luoghi asciutti. La carta dovrà essere depositata separatamente dal cartone nella giornata del martedì dalle 20,00 in poi.

24 Numero Verde SERVIZIO IGIENE URBANA - UFFICI: FAX: MAIL:

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche istruzioni per l uso Raccolta Differenziata Una soluzione alla portata di tutti La produzione di rifiuti è in continuo aumento e deve essere gestita in modo

Dettagli

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto!

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! Umido Plastica e Lattine Carta e Cartone Secco non riciclabile Vetro (bianco e colorato) Farmaci scaduti Pile Legno Umido I rifiuti umidi vanno conferiti

Dettagli

Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro

Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro Comune di Padova Assessorato all Ambiente AcegasAps Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro Le 3 Zone di raccolta nel Quartiere 1 Centro Tipo di Rifiuto Cosa conferire Cosa non conferire

Dettagli

FATTI FURBO... DIFFERENZIA

FATTI FURBO... DIFFERENZIA Per i comuni del Consorzio Canavesano Ambiente Guida alla raccolta differenziata... FATTI FURBO... DIFFERENZIA anche fatti tu furbo...!!!... e al rispetto dell ambiente DIFFERENZIA ANCHE TU!!! Bastano

Dettagli

a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta ndustriali S.r.l. UTENZE DOMESTICHE

a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta ndustriali S.r.l. UTENZE DOMESTICHE ervizi. a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta UTENZE DOMESTICHE presentazione Carissimi cittadina /cittadino, torno da te, per raccontarti la nostra esperienza

Dettagli

COMUNE DI RUFFANO. - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE

COMUNE DI RUFFANO. - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE COMUNE DI RUFFANO - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE approvato con Deliberazione del Commissario Straordinario con i poteri del Consiglio Comunale

Dettagli

Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci.

Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci. UNIONE DEI COMUNI Agugliano Camerata Picena Offagna Polverigi Santa Maria Nuova Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci. Raccolta differenziata porta a porta. A.T.I. Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci.

Dettagli

Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani

Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani Utenze domestiche Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani Fare la raccolta differenziata In provincia di Modena, ogni giorno produciamo 1,75 chili di rifiuti a testa. Fare la raccolta differenziata

Dettagli

Imballaggio primario. Imballaggio secondario. Imballaggio terziario. Funzioni primarie dell imballaggio

Imballaggio primario. Imballaggio secondario. Imballaggio terziario. Funzioni primarie dell imballaggio ALTO BELICE AMBIENTE S.p.A. Cos'è l'imballaggio L uomo ha sempre fatto uso di contenitori e già 3500 anni fa le popolazioni egizie immagazzinavano e trasportavano unguenti, oli e vino in contenitori di

Dettagli

Guida alla nuova raccolta differenziata per la città di Como

Guida alla nuova raccolta differenziata per la città di Como Guida alla nuova raccolta differenziata per la città di Como www.apricaspa.it www.comune.como.it COMUNE DI COMO 1 2 Indice Insieme verso il 6 5% di raccolta differenziata pag. 4 Perché fare la raccolta

Dettagli

AD OGNI RIFIUTO LA GIUSTA DIREZIONE. per Lecco e provincia

AD OGNI RIFIUTO LA GIUSTA DIREZIONE. per Lecco e provincia AD OGNI RIFIUTO LA GIUSTA DIREZIONE per Lecco e provincia Sacco VIOLA Frazione secca multimateriale L IMPIANTO DI SELEZIONE DEL SACCO VIOLA I sacchi provenienti dalla raccolta, caricati su un nastro trasportatore,

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

Dividere i rifiuti. bidone giallo Caritas. centro di raccolta. assorbenti igienici. audio e video cassette e custodie

Dividere i rifiuti. bidone giallo Caritas. centro di raccolta. assorbenti igienici. audio e video cassette e custodie Dividere i rifiuti A TIPOLOGIA RIFIUTO abiti accendino accumulatori acidi alcool denaturato alcool etilico alluminio contenitori alluminio oggetti di grandi dimensioni amianto ampolle anticrittogamici

Dettagli

CHI L I HA. lo CHIAMAVANO EDIZIONE. Ciò che differenzi oggi, avrà una nuova vita domani INDAGINE SUL RECUPERO DEI RIFIUTI FREQUENTAVA VETRI ROTTI

CHI L I HA. lo CHIAMAVANO EDIZIONE. Ciò che differenzi oggi, avrà una nuova vita domani INDAGINE SUL RECUPERO DEI RIFIUTI FREQUENTAVA VETRI ROTTI 3 EDIZIONE dati 2012 CHI L I HA Ciò che differenzi oggi, avrà una nuova vita domani INDAGINE SUL RECUPERO DEI RIFIUTI NASCONDE UN IDENTITÀ PLASTICA FREQUENTAVA VETRI ROTTI si spacciava per una lattina

Dettagli

Dove lo butto? Elenco materiali aggiornato a dicembre 2014

Dove lo butto? Elenco materiali aggiornato a dicembre 2014 Dove lo butto? Elenco materiali aggiornato a dicembre 2014 OGGETTO Abbigliamento Abiti Accendini Accumulatori Acetone Acquaragia Adesivi chimici Agende di carta e/o cartoncino Albero di Natale vivo Alimentatori

Dettagli

che fine fanno i tuoi Rifiuti? ognuno ha la sua strada... CoMPoStAggio CARtieRA VetReRiA

che fine fanno i tuoi Rifiuti? ognuno ha la sua strada... CoMPoStAggio CARtieRA VetReRiA che fine fanno i tuoi Rifiuti? ognuno ha la sua strada... VetReRiA CARtieRA CoMPoStAggio Regione del Veneto Presidente Giancarlo Galan Assessore alle Politiche dell Ambiente Giancarlo Conta Segretario

Dettagli

Problemi Scarsa areazione, difficoltà di rivoltamento

Problemi Scarsa areazione, difficoltà di rivoltamento Che cos è il compost Il compost è il terriccio (humus) che si forma dai rifiuti organici (erba, foglie, avanzi di frutta e verdura, ecc) grazie all azione del sole, dell aria e dei microrganismi presenti

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1 - Oggetto del regolamento

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1 - Oggetto del regolamento TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 - Oggetto del regolamento 1. Il presente regolamento ha per oggetto la disciplina dei servizi di raccolta, trasporto e conferimento a smaltitori finali dei rifiuti

Dettagli

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo BARRARE CATEGORIA DI INTERESSE CATEGORIA ISCRIZIONE DESCRIZIONE NOTE VEICOLI F10101 Autovetture F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) F10301 Veicoli Commerciali Leggeri (autotelaio) F10501 Macchine

Dettagli

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO GUIDA AL CONFEZIONAMENTO 1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO Si devono rispettare i limiti massimi di dimensioni e peso indicati nella tabella: prodotto limite massimo di peso dimensioni massime Pacco ordinario

Dettagli

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag.

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag. DEM8.5/10 Istruzioni per l uso............pag. 2 Use and maintenance manual....pag. 11 Mode d emploi et d entretien.....pag. 20 Betriebsanleitung.............pag. 29 Gebruiksaanwijzing..............pag.

Dettagli

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Come ottenere energia rinnovabile e compost dai rifiuti organici Un percorso di educazione ambientale alla scoperta dell impianto di compostaggio

Dettagli

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA E composta dalla sigla CE e, nel caso un Organismo Notificato debba intervenire nella fase del controllo della produzione, contiene anche il numero d identificazione

Dettagli

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Comune di Udine L ECO-UFFICIO Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Efficienza energetica: di necessità virtù L efficienza energetica non è semplice risparmio: è riduzione del consumo di

Dettagli

Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee.

Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee. Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee. Sono definite temporanee tutte quelle manifestazioni quali Sagre, Feste Campestri ecc. aperte al pubblico, in cui,

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E PER L IGIENE DEL SUOLO

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E PER L IGIENE DEL SUOLO REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI TORINO Consorzio Intercomunale di Servizi per l Ambiente LOGO COMUNE COMUNE di REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E PER L IGIENE DEL SUOLO data: OTTOBRE 2012 SOMMARIO

Dettagli

CODICI CER NON PERICOLOSI

CODICI CER NON PERICOLOSI CODICI CER NON PERICOLOSI 01 RIFIUTI DERIVANTI DA PROSPEZIONE, ESTRAZIONE DA MINIERA O CAVA, NONCHÉ DAL TRATTAMENTO FISICO O CHIMICO DI MINERALI 01 01 rifiuti prodotti dall'estrazione di minerali 01 01

Dettagli

ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 04.07.2006 9:56:34 Uhr

ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 04.07.2006 9:56:34 Uhr ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 1 LIFTKAR, il carrello motorizzato saliscale e MODULKAR, il carrello manuale. 2 3 Caratteristiche principali: 1) Tubolare in Alluminio in

Dettagli

w w w. c m r i s t o r a z i o n e. i t

w w w. c m r i s t o r a z i o n e. i t BOCCALE 4 STAGIONI Senza capsula 41,5 cl Quattro stagioni bottiglia 20 CL bottiglia 40 CL SAGITTA VINO BIANCO Calice 44 cl SWING Bottiglia 25 cl Bottiglia 50 cl OFFICINA 1825 Bicchiere 30 cl ROCKBAR Bicchiere

Dettagli

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA 24 2 Sommario Perché questo opuscolo 3 Il benessere sostenibile e i consumi delle famiglie italiane 4 Le etichette energetiche 5 La scheda di prodotto 9 L etichetta

Dettagli

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future.

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. ATTENZIONE: Utilizzare il prodotto solo per l uso al quale

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Negli UFFICI. 28 settembre 2010

Negli UFFICI. 28 settembre 2010 Negli UFFICI Come si fa 28 settembre 2010 Dai suggerimenti ai benefici Alcuni sono di facile attuazione, altri sono complessi o/e onerosi economicamente. Ovviamente non è necessario adottarli tutti e subito

Dettagli

Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica

Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica Bollette più leggere. Bollette più leggere..aria più pulita.aria più pulita Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica Ostellato 28 maggio 2004 A scuola di ecologia

Dettagli

Leonia Le città invisibili di Italo Calvino

Leonia Le città invisibili di Italo Calvino La città di Leonia rifà se stessa tutti i giorni: ogni mattina la popolazione si risveglia tra lenzuola fresche, si lava con saponette appena sgusciate dall'involucro, indossa vestaglie nuove fiammanti,

Dettagli

V-ZUG SA. Cappa aspirante DW-SE/DI-SE. Istruzioni per l uso

V-ZUG SA. Cappa aspirante DW-SE/DI-SE. Istruzioni per l uso V-ZUG SA Cappa aspirante DW-SE/DI-SE Istruzioni per l uso Grazie per aver scelto uno dei nostri prodotti. Il vostro apparecchio soddisfa elevate esigenze, e il suo uso è molto semplice. E tuttavia necessario

Dettagli

COMPOSTAGGIO DOMESTICO

COMPOSTAGGIO DOMESTICO PROGETTO DI INCENTIVAZIONE AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO DA ATTUARSI NEI COMUNI DI ABETONE, CUTIGLIANO, MARLIANA, PESCIA, PITEGLIO SAMBUCA PISTOISE, SAN MARCELLO PISTOIESE A cura di: APRILE 2008 PREMESSA Il

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

ASSISTENZA GARANTITA. 10 anni

ASSISTENZA GARANTITA. 10 anni ASSISTENZA ESTRATTO DELLE CONDIZIONI DI SERVIZIO Il presente documento costituisce un estratto delle Condizioni di Servizio, il cui testo integrale è depositato presso la sede legale del contraente, oppure

Dettagli

Le graniglie sono classificabili, secondo il materiale di cui sono composte, come segue :

Le graniglie sono classificabili, secondo il materiale di cui sono composte, come segue : Cos è la graniglia? L utensile della granigliatrice : la graniglia La graniglia è praticamente l utensile della granigliatrice: si presenta come una polvere costituita da un gran numero di particelle aventi

Dettagli

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A.

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A. I Settiman 2-6 Ore Lunedi 2 Martedi 3 Mercoledi 4 Giovedì 5 Venerdì 6 II 09-13 Ore Lunedì 9 Martedì 10 Mercoledì 11 Giovedì 12 Venerdì 13 III 16-20 Ore Lunedì 16 Martedì 17 Mercoledì 18 Giovedì 19 Venerdì

Dettagli

SCIA-SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA

SCIA-SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA MOD. COM 3 SCIA-SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO: MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA Al SUAP Ai sensi del D. L.vo 114/98, D. L.vo 59/10 e L. 122/10 Il sottoscritto

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

Punto Informatico PI Telefonia PI Download PI Forum. Anno XIII n. 3019 di venerdì 20 giugno 2008 - PI / News

Punto Informatico PI Telefonia PI Download PI Forum. Anno XIII n. 3019 di venerdì 20 giugno 2008 - PI / News 1 di 9 1/30/2009 4:47 PM Punto Informatico PI Telefonia PI Download PI Forum Anno XIII n. 3019 di venerdì 20 giugno 2008 - PI / News ITALIA, DOVE MUOIONO I PC E I CELLULARI OBSOLETI Quando gli italiani

Dettagli

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI Con decreto direttoriale del 7 ottobre 2013, il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha adottato il Programma Nazionale di

Dettagli

BOLLO ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO - MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE

BOLLO ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO - MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE MOD.COM 2 BOLLO copia per il Comune ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO - MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE Al Comune di * Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (artt. 8,9,10, comma 5),

Dettagli

1.3 IMPORTAZIONE/ESPORTAZIONE DEI RIFIUTI SPECIALI

1.3 IMPORTAZIONE/ESPORTAZIONE DEI RIFIUTI SPECIALI 1.3 IMPORTAZIONE/ESPORTAZIONE DEI RIFIUTI SPECIALI L analisi dettagliata del rapporto tra importazione ed esportazione di rifiuti speciali in Veneto è utile per comprendere quali tipologie di rifiuti non

Dettagli

Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico

Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico Marco Glisoni Maria Lisa Procopio Incontro formativo Progetto APE settembre 2014 Il Piano d Azione Nazionale per il GPP Piano d azione per la

Dettagli

Ess-Trends alimentari Fokus in primo piano

Ess-Trends alimentari Fokus in primo piano sge Schweizerische Gesellschaft für Ernährung ssn Société Suisse de Nutrition ssn Società Svizzera di Nutrizione Ess-Trends alimentari Fokus in primo piano Eine Un iniziativa Initiative von Coop Coop con

Dettagli

Etichettatura degli alimenti

Etichettatura degli alimenti Ministero della Salute Direzione generale per l igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione Etichettatura degli alimenti Cosa dobbiamo sapere La scelta di alimenti e bevande condiziona la nostra

Dettagli

1. QUADRO ECONOMICO... 2 2. ELENCO DEI PREZZI UNITARI... 4 3. ANALISI DEI PREZZI... 5

1. QUADRO ECONOMICO... 2 2. ELENCO DEI PREZZI UNITARI... 4 3. ANALISI DEI PREZZI... 5 Sommario 1. QUADRO ECONOMICO... 2 2. ELENCO DEI PREZZI UNITARI... 4 3. ANALISI DEI PREZZI... 5 1 1. QUADRO ECONOMICO In base al computo metrico dei servizi si è desunto un costo complessivo del servizio

Dettagli

Cos'è e come funziona una discarica.

Cos'è e come funziona una discarica. Cos'è e come funziona una discarica. La discarica di rifiuti è un luogo dove vengono depositati in modo non differenziato i rifiuti solidi urbani e tutti i rifiuti provenienti dalle attività umane. La

Dettagli

L impatto ambientale degli inchiostri da stampa

L impatto ambientale degli inchiostri da stampa FEDERCHIMICA CONFINDUSTRIA AVISA Gruppo inchiostri da stampa e serigrafici L impatto ambientale degli inchiostri da stampa Marzo 2013 Questa nota informativa è stata preparata da EuPIA basandosi su di

Dettagli

Ne forniamo alcuni esempi.

Ne forniamo alcuni esempi. Con il termine coordinamento oculo-manuale si intende la capacità di far funzionare insieme la percezione visiva e l azione delle mani per eseguire compiti di diversa complessità. Per sviluppare questa

Dettagli

Manuale d uso. Rilevamento del parto. www.medria.fr

Manuale d uso. Rilevamento del parto. www.medria.fr Manuale d uso Rilevamento del parto www.medria.fr Grazie per la preferenza accordataci nell acquistare Vel Phone. Vi chiediamo di leggere attentamente il presente manuale di istruzioni per l uso, prima

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE GOVERNO QUOTIDIANO DEGLI ANIMALI

MANUALE DI GESTIONE GOVERNO QUOTIDIANO DEGLI ANIMALI MANUALE DI GESTIONE Breve descrizione del canile (fabbricati: box, locali accessori). Modalità di approvvigionamento idrico e smaltimento reflui animali. Individuazione responsabile generale (titolare)

Dettagli

Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l anno 2015.

Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l anno 2015. Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 299 del 27 dicembre 2014 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

Logistica di Amazon. Guida rapida alla creazione della spedizione

Logistica di Amazon. Guida rapida alla creazione della spedizione Logistica di Amazon Guida rapida alla creazione della spedizione Come inviare le spedizioni Logistica di Amazon ad Amazon in modo efficiente e senza intoppi Agenda 1 2 3 4 5 6 7 Creazione di una spedizione

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI': MERCOLEDI': GIOVEDI': VENERDI': PASTA AL

Dettagli

La Regione Piemonte e la politica europea: gli indirizzi locali per il rispetto delle direttive comunitarie

La Regione Piemonte e la politica europea: gli indirizzi locali per il rispetto delle direttive comunitarie Il trattamento della frazione organica dei rifiuti urbani: sfide locali e globali - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - La Regione Piemonte e la politica europea:

Dettagli

CHECK UP AMBIENTALE DELLE IMPRESE DEL SETTORE TURISTICO

CHECK UP AMBIENTALE DELLE IMPRESE DEL SETTORE TURISTICO CHECK UP AMBIENTALE DELLE IMPRESE DEL SETTORE TURISTICO La gestione ambientale di una struttura turistica prevede di porre sotto controllo, gestire e ridurre gli impatti ambientali legati al ciclo di vita

Dettagli

LA RACCOLTA DEI RIFIUTI NEL COMUNE DI TRENTO: DAI CASSONETTI STRADALI, AL PORTA A PORTA, ALLA TARIFFA TARI

LA RACCOLTA DEI RIFIUTI NEL COMUNE DI TRENTO: DAI CASSONETTI STRADALI, AL PORTA A PORTA, ALLA TARIFFA TARI via Belenzani, 18 I 38122 Trento tel. 0461 884935 I fax 0461 884940 servizio_ambiente@comune.trento.it Orario di apertura al pubblico: da lun. a ven. 8. 30-12 LA RACCOLTA DEI RIFIUTI NEL COMUNE DI TRENTO:

Dettagli

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5).

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5). Ceramica Nell antichità il vaso non era un semplice un semplice oggetto utile nella vita quotidiana, ma era anche merce di scambio. Il lavoro del vasaio, inizialmente era collegato alle stagioni e dunque

Dettagli

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista CAMPI DI APPLICAZIONE Impermeabilizzazione di: coperture piane; balconi e terrazzi;

Dettagli

PROGRAMMA DI PREVENZIONE E RIDUZIONE DELLA PRODUZIONE DEI RIFIUTI E PRIME MISURE PER LA PREPARAZIONE AL RIUTILIZZO

PROGRAMMA DI PREVENZIONE E RIDUZIONE DELLA PRODUZIONE DEI RIFIUTI E PRIME MISURE PER LA PREPARAZIONE AL RIUTILIZZO REGIONE UMBRIA PIANO REGIONALE DI GESTIONE DEI RIFIUTI: PROGRAMMA DI PREVENZIONE E RIDUZIONE DELLA PRODUZIONE DEI RIFIUTI E PRIME MISURE PER LA PREPARAZIONE AL RIUTILIZZO 1 INDICE 1. Introduzione: importanza

Dettagli

una boccata d ossigeno

una boccata d ossigeno Offrite al vostro motore una boccata d ossigeno Il vostro Concessionario di zona è un professionista su cui potete fare affidamento! Per la vostra massima tranquillità affidatevi alla manutenzione del

Dettagli

VERDE COMPRA DALL IMPRESA SI TOTALE KG CO2-2.600. Kg CO2-200 -300-200 -800-1.100

VERDE COMPRA DALL IMPRESA SI TOTALE KG CO2-2.600. Kg CO2-200 -300-200 -800-1.100 UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE AUTÒNOMA DE SARDIGNA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Province di: Cagliari Carbonia Iglesias Medio Campidano Nuoro Ogliastra Olbia Tempio Oristano Sassari ACQUA

Dettagli

Scheda n 1. Tecnologie ambientali per le Apea SISTEMI MODULARI DI TRATTAMENTO ACQUE DI PIOGGIA. Aspetti ambientali interessati dalla tecnologia

Scheda n 1. Tecnologie ambientali per le Apea SISTEMI MODULARI DI TRATTAMENTO ACQUE DI PIOGGIA. Aspetti ambientali interessati dalla tecnologia LIFE+ PROJECT ACRONYM ETA-BETA LIFE09 ENV IT 000105 Scheda n 1 Tecnologie ambientali per le Apea SISTEMI MODULARI DI TRATTAMENTO ACQUE DI PIOGGIA Aspetti ambientali interessati dalla tecnologia emissioni

Dettagli

Il sistema di lavaggio ActiveWater concentrato in 55 centimetri.

Il sistema di lavaggio ActiveWater concentrato in 55 centimetri. Il sistema di lavaggio ActiveWater concentrato in 55 centimetri. Nuove lavastoviglie ActiveWater Smart. Il massimo delle prestazioni in dimensioni ridotte. Sistema ActiveWater. Lavaggi perfetti, risparmio

Dettagli

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?»

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?» 1 a STRATEGIA EVITARE LA CONTAMINAZIONE conoscere «DOVE SI TROVANO I BATTERI?» I batteri si trovano ovunque nell ambiente (aria, acqua, suolo ed esseri viventi): Sono presenti sulle materie prime, ad es.

Dettagli

Divieto di commercializzazione dei sacchetti non biodegradabili e compostabili

Divieto di commercializzazione dei sacchetti non biodegradabili e compostabili Divieto di commercializzazione dei sacchetti non biodegradabili e compostabili Vademecum operativo Con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale della legge 11 agosto 2014, n. 116 che converte il Dl 91/2014,

Dettagli

Forme speciali di vendita al dettaglio VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE COMUNICAZIONE

Forme speciali di vendita al dettaglio VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE COMUNICAZIONE MOD.COM. 6 copia per il Comune Forme speciali di vendita al dettaglio VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE COMUNICAZIONE Al Comune di *... Ai sensi del D.L.vo 31/3/1998

Dettagli

CAPANNORI VERSO RIFIUTI ZERO AL 2020 MARZO 2011. Comune di Capannori 1

CAPANNORI VERSO RIFIUTI ZERO AL 2020 MARZO 2011. Comune di Capannori 1 CAPANNORI VERSO RIFIUTI ZERO AL 2020 MARZO 2011 Comune di Capannori 1 INTRODUZIONE GENERALE Capannori, 46.000 abitanti in Provincia di Lucca, è stato il primo Comune in Italia ad aver aderito alla Strategia

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

MANUALE OPERATIVO PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI PRODOTTI ALL INTERNO DELL ISS

MANUALE OPERATIVO PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI PRODOTTI ALL INTERNO DELL ISS MANUALE OPERATIVO PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI PRODOTTI ALL INTERNO DELL ISS Responsabile della Gestione Rifiuti dell ISS (Dott.ssa Loredana Musmeci) Responsabile dell Unità Gestione Rifiuti dell ISS (Ing.

Dettagli

POWER BANK CON TORCIA LED. Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED. mah

POWER BANK CON TORCIA LED. Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED. mah POWER BANK Batteria di Emergenza Slim con Torcia LED mah 2800 CON TORCIA LED Batteria Supplementare Universale per ricaricare tutti i dispositivi portatili di utlima generazione Manuale d uso SPE006-MCAL

Dettagli

SEL.PRESS. ITALIA PROGETTIAMO MACCHINE PER L ECOLOGIA COMPATTATORI ECOLOGICI E SEPARATORI DI LIQUIDI SISTEMI PER LA VERA RACCOLTA DIFFERENZIATA

SEL.PRESS. ITALIA PROGETTIAMO MACCHINE PER L ECOLOGIA COMPATTATORI ECOLOGICI E SEPARATORI DI LIQUIDI SISTEMI PER LA VERA RACCOLTA DIFFERENZIATA SEL.PRESS. ITALIA SISTEMI PER LA VERA RACCOLTA DIFFERENZIATA www.selpress.it - www.selpressitalia.com e-mail: selpress@tin.it - info@selpress.it PROGETTIAMO MACCHINE PER L ECOLOGIA COMPATTATORI ECOLOGICI

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

Trekking di più giorni

Trekking di più giorni SEZIONE DI MORTARA Trekking di più giorni Cosa portare nello zaino Escursioni di più giorni Per i trekking il discorso peso diventa ancora più importante delle escursioni di un giorno o due. Portare sulle

Dettagli

La movimentazione dei materiali (material handling)

La movimentazione dei materiali (material handling) La movimentazione dei materiali (material handling) Movimentazione e stoccaggio 1 Obiettivo generale La movimentazione e stoccaggio dei materiali (material handling MH) ha lo scopo di rendere disponibile,

Dettagli

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE LIMITED WARRANTY EDILIZIA VERTICALE Wolly 2 La centrale che per la sua versatilità di installazione ha rivoluzionato il concetto di aspirapolvere centralizzato, consentendo la sua installazione anche nei

Dettagli

CASSAFORMA RIUTILIZZABILE IN ABS PER SOLAI MONODIREZIONALI. skyrail. sistema per solai monodirezionali RIUTILIZZABILE MODULARE RESISTENTE

CASSAFORMA RIUTILIZZABILE IN ABS PER SOLAI MONODIREZIONALI. skyrail. sistema per solai monodirezionali RIUTILIZZABILE MODULARE RESISTENTE CASSAFORMA RIUTILIZZABILE IN PER SOLAI MONODIREZIONALI skyrail sistema per solai monodirezionali RIUTILIZZABILE MODULARE RESISTENTE w w w. g e o p l a s t. i t SOLAI 02 VISION Con la Sapienza di costruisce

Dettagli

Prodotti di cui ti puoi fidare

Prodotti di cui ti puoi fidare Prodotti di cui ti puoi fidare Vogliamo offrirti alimenti di buona qualità a prezzi bassi, prodotti in modo responsabile. Stiamo lavorando in tutte le parti della catena alimentare, dalla fattoria al negozio

Dettagli

COMUNICAZIONE. Al Comune di *

COMUNICAZIONE. Al Comune di * 7864 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 82 del 30-6-2004 MOD.COM 3 Al Comune di * ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA COMUNICAZIONE Ai sensi della l.r. 11/03

Dettagli

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO COMUNICAZIONE. Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (art 7, 10 comma 5 e 26 comma 5), il sottoscritto

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO COMUNICAZIONE. Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (art 7, 10 comma 5 e 26 comma 5), il sottoscritto MOD.COM 1, copia per il Comune ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO COMUNICAZIONE Al Comune di * Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (art 7, 10 comma 5 e 26 comma 5), il sottoscritto Cognome Nome C.F.

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

ilmondo Impariamo insieme cosa sono i rifiuti e come si possono riciclare e smaltire dei Rifiuti

ilmondo Impariamo insieme cosa sono i rifiuti e come si possono riciclare e smaltire dei Rifiuti il mondo Impariamo insieme cosa sono i rifiuti e come si possono riciclare e smaltire dei Rifiuti Lo Sviluppo Sostenibile è quello sviluppo che consente alla generazione presente di soddisfare i propri

Dettagli

COS È L ALLUMINIO? UN PROGETTO DI

COS È L ALLUMINIO? UN PROGETTO DI COS È L ALLUMINIO? UN PROGETTO DI 1. STORIA DELL ALLUMINIO 2. COME SI PRODUCE 3. CICLO DELL ALLUMINIO 4. ALLUMINIO INTORNO A NOI 5. LO SAPEVI CHE? UN PROGETTO DI STORIA DELL ALLUMINIO LE ORIGINI DELL ALLUMINIO

Dettagli

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale 1. Introduzione al backup Guida al backup Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi Con l aumentare dei rischi associati a virus, attacchi informatici e rotture hardware, implementare

Dettagli

Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate

Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Informativa ONB Nuova detrazione IRPEF del 50% per l acquisto di mobili ed elettrodomestici - Chiarimenti dell Agenzia delle Entrate INDICE 1 Premessa... 2 2 Soggetti beneficiari... 2 3 Ambito oggettivo

Dettagli

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico La riparazione dell asfalto ha fatto strada. Sistemi MAPEI per la realizzazione di pavime I pannelli radianti sono

Dettagli

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO C O M U N E D I R O V E R B E L L A Via Solferino e San Martino, 1 46048 Roverbella Tel. 0376/6918220 Fax 0376/694515 PEC PROTOCOLLO : roverbella.mn@legalmail.it RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI

Dettagli

Informazione agli impianti di trattamento

Informazione agli impianti di trattamento dell'articolo 11, comma 1, o di conferimento gratuito senza alcun obbligo di acquisto per i RAEE di piccolissime dimensioni ai sensi dell'articolo 11, comma 3; c) gli effetti potenziali sull'ambiente e

Dettagli

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA

U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA U.D.: LABORATORIO ELETTRICITA 1 ATTREZZI MATERIALI 2 Tavoletta compensato Misure: 30cmx20-30 cm spellafili punteruolo cacciavite Nastro isolante Metro da falegname e matita Lampadine da 4,5V o 1,5V pinza

Dettagli

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO ndice 1 Fai come fa la Natura 2 Cosa ci metti per fare la terra? 3 Come funziona il Compostaggio 4 Le cose

Dettagli

ADVANCE Easy Moving. Il pellet diventa facile! Il primo SISTEMA COMPLETO per l alimentazione di caldaie a combustibile derivato da biomasse

ADVANCE Easy Moving. Il pellet diventa facile! Il primo SISTEMA COMPLETO per l alimentazione di caldaie a combustibile derivato da biomasse ADVANCE Easy Moving www.advanceeasymoving.com Il pellet diventa facile! Caldaia sempre alimentata... senza pensarci! Il primo SISTEMA COMPLETO per l alimentazione di caldaie a combustibile derivato da

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Catalizzatore Kjeldahl(Se) pastiglie 1.2 Nome della societá o ditta:

Dettagli

Campo di Tiro Le Macchie Regolamento

Campo di Tiro Le Macchie Regolamento Campo di Tiro Le Macchie Regolamento Allo scopo di garantire al Tiro sportivo con armi da fuoco un crescente sviluppo anche all interno del Nostro poligono e che i sacrifici di chi si è prodigato perché

Dettagli