CAPITOLATO TECNICO PREMESSA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAPITOLATO TECNICO PREMESSA"

Transcript

1 CAPITOLATO TECNICO PREMESSA Il presente Capitolato tecnico ha ad oggetto il servizio di pulizia ordinaria e sanificazione delle sedi dell ENTE REGIONALE ROMA NATURA in particolare: Villa Mazzanti, via Gomenizza, n. 81; Casale Mellini, via del Parco Mellini s.n.c.; Casa del Parco Regionale Naturale Decima Malafede, via Valle di Perna n. 315; Casa del Parco Regionale Naturale della Marcigliana, via Tor San Giovanni, n. 301; Casa del Parco Regionale Naturale Valle dei Casali, via del Casaletto, n. 40. Le superfici ed i livelli dei locali oggetto del servizio di pulizia sono indicati nell ALLEGATO I al presente Capitolato Tecnico. Le modalità e le tempistiche degli interventi sono contenute nell ALLEGATO II al presente Capitolato Tecnico. Articolo 1 Raccolta differenziata dei rifiuti L'impresa dovrà provvedere alla fornitura di appositi contenitori dedicati alla raccolta dei rifiuti derivanti dagli interventi di pulizia, secondo i criteri corretti della raccolta differenziata, e chiuderli in sacchi specificamente destinati ad ogni materiale come: carta plastica alluminio vetro indifferenziato Il contenuto di tali sacchi dovrà poi essere versato negli appositi contenitori più vicini secondo norme e modalità previste dal Comune di Roma. I rifiuti organici dovranno comunque essere raccolti tramite l impiego di sacchetti di tipo biodegradabile. E' fatto divieto all'impresa di provvedere al ritiro di rifiuti diversi da quelli derivanti dagli interventi di pulizia di cui al presente Capitolato. Per quanto riguarda la raccolta dei toner per stampa esauriti, di cui alle prestazioni particolari previste nelle schede del Progetto del servizio di cui all ALLEGATO II al presente Capitolato Tecnico, l impresa dovrà provvedere nel rispetto della normativa vigente in materia di smaltimento di rifiuti distinguendo fra: toner per stampa esauriti, contenenti sostanze pericolose; toner per stampa esauriti, diversi da quelli di cui alla voce Articolo 2 Caratteristiche dei prodotti utilizzati Tutti i prodotti chimici utilizzati dall'impresa per l'espletamento del servizio dovranno essere normalmente in commercio, rispondenti alla normativa vigente per quanto riguarda etichettatura, dosaggi, pericolosità, biodegradabilità e modalità d'uso e in particolare devono rispettare le seguenti disposizioni: a) Contenuto in percentuale di elementi: fosforo < 0.29 g/unità funzionale fosfonati <0.02 g/unità funzionale b) Tutti i tensioattivi contenuti devono rispettare i requisiti di biodegradabilità aerobica completa stabiliti nell' Allegato III del Regolamento (CE) 648/2004); c) Il prodotto utilizzato non deve essere costituito di sostanze o preparati pericolosi o tossici quali: alchilfenoletossilati, muschi azotati e policiclici, composti di ammonio quaternario, gluteraldeide; d) La presenza di profumi deve essere specificatamente indicata (Amil cinnamaldeide, Alcol benzilico, Citrale, ecc). Il prodotto non può rientrare nella categoria R42 (può provocare sensibilizzazione per inalazione) e/o R43 (può provocare sensibilizzazione per contatto con la pelle) ai sensi della direttiva 1999/45/CE; e) Non devono essere classificati come Molto Tossici (T+), Tossici (T), Corrosivi (C), Nocivi (Xn), Irritanti (Xi associati alle frasi di rischio R4l, R42 e/o R43), cancerogeni (R45, R49) mutageni (R46) o tossici per la riproduzione (R60, R6l), che possono provocare danni gravi irreversibili (R39), o gravi danni alla salute dietro una prolungata esposizione (R48) secondo la Direttiva 67/548/CEE e la normativa italiana D.Lvo 52 del febbraio 1997 o come Pericolosi per l'ambiente (N) secondo la Direttiva 1999/45/EC recepita in Italia con il D.Lvo 65 del marzo Fatta eccezione per: quelli classificati come Irritanti (Xi) associati alle frasi R36, R37 o R38; pag.1 di 20

2 i Corrosivi (C) associati alla frase R34, nel caso che siano esfolianti, detergenti per piatti detergenti per comunità e componenti separati di kits per lavanderia quali addolcenti per l'acqua e sali sbiancanti. f) Non devono contenere composti organici volatili in concentrazione superiore al 10% in peso del prodotto (20% nel caso di prodotti per pavimenti). E' ammesso l'uso dei seguenti solventi in percentuale superiore al 30%: etanolo, isopropanolo, n-propanolo, acetone. g) Non devono contenere i seguenti ingredienti: Idrocarburi aromatici o alogenati Acido Etilendiamminotetracetico (EDTA) Alchilfenoletossilati Formaldeide e composti che possono cedere formaldeide Sbiancanti a base di cloro (che comportano la formazione di cloro attivo) Composti organici alogenati Ftalati Prodotti odorigeni sintetici: Nitro-musk e musk composti policiclici. h) Non devono contenere conservanti con un potenziale di bio-accumulo (P( ow) maggiore >3 o expo BCF> l 00. Imballaggio Non sono autorizzati contenitori ed altri materiali di imballaggi contenenti PVC o altre materie plastiche contenenti Cloro. Non sono autorizzati gli spray contenenti gas propellenti. Le parti dell'imballaggio devono essere facilmente separabili in parti mono materiale. I contenitori devono poter essere riutilizzati dal consumatore per lo stesso prodotto indicativamente 20 volte per contenitori di metallo o plastica; 10 volte per quelli di cartone. Informazioni che devono figurare sull'imballaggio: istruzioni sul dosaggio, consigli di sicurezza,informazioni sugli ingredienti e relativa etichettatura. Articolo 3 Progetto esecutivo del servizio Entro 30 giorni dalla Stipula del contratto, sarà presentato dalla società aggiudicatrice il Progetto esecutivo del servizio, elaborato nel rispetto secondo delle indicazioni fornite dall ALLEGATO II al presente Capitolato Tecnico. Il progetto esecutivo del servizio dovrà essere specificatamente approvato dall Ente. In caso di mancato accordo sul progetto esecutivo del servizio, l Ente, a suo insindacabile giudizio, avrà facoltà di recesso dal contratto. Articolo 4 Modalità di prestazione del servizio Il servizio sarà prestato secondo le modalità indicate nell ALLEGATO II al presente Capitolato Tecnico, per tutte le sedi il Lunedì il Mercoledì ed il Venerdì entro la fascia oraria 06:00 09:00. Si precisa che per la sola sede di Villa Mazzanti, il servizio verrà prestato anche nei giorni del martedì e del Giovedì per la sola pulizia e disinfezione dei servizi igienici, entro la fascia oraria 06:00 09:00. I giorni per lo svolgimento dei servizi mensili, trimestrali, e delle prestazioni particolari cui alle schede del progetto di servizio riportate nell ALLEGATO II al presente Capitolato Tecnico verranno concordati in sede di approvazione del progetto del servizio. Sono fatte comunque salve ulteriori modalità di prestazioni del servizio concordate in sede di approvazione del progetto del servizio. Articolo 5 Prestazioni aggiuntive Alle prestazioni descritte nel precedente Articolo 4 dovrà aggiungersi la fornitura, nei locali adibiti a servizi igienici, di sapone per lavaggio mani, carta igienica e salviette per asciugatura mani, nelle quantità necessarie. La ditta dovrà raccogliere ed avviare allo smaltimento anche gli eventuali imballaggi utilizzati in occasione di forniture. Essa avrà inoltre l'obbligo di segnalare all'amministrazione, con cadenza anche quotidiana, eventuali deficienze e guasti. Tuttavia saranno a sue spese eventuali piccoli lavori di sgorgo dei lavabi e dei water. Saranno altresì a carico della ditta tutti gli oneri relativi all'acquisto delle attrezzature e dei materiali di consumo necessari per l'espletamento del servizio, così come sopra descritto. pag.2 di 20

3 Articolo 6 Modalità di esecuzione dei servizi Il servizio di pulizia dovrà essere eseguito con le seguenti modalità presso le diverse sedi nel rispetto del DUVRI e delle procedure di sicurezza stabilite. pag.3 di 20

4 ALLEGATO I TABELLA DELLE SUPERFICI LOCALI LIVELLI SUPERFICIE Sede Villa Mazzanti 4 oltre le scale 450 mq Sede secondaria Casale Mellini 2 oltre le scale 350 mq Casa del Parco R. Decima Malafede 4 oltre le scale 550 mq Casa del Parco R. della Marcigliana mq Casa del Parco R. Valle dei Casali 1 oltre le scale 150 mq sommano mq pag.4 di 20

5 ALLEGATO II PROGETTO DEL SERVIZIO II.A.1 SCHEDA DEL SERVIZIO ANNUALE SEDE VILLA MAZZANTI Servizio a giorni alternati e servizio complementare Il servizio, da eseguirsi negli orari e nei giorni indicati all'articolo 4 del Capitolato Tecnico, comprende: - spolveratura e lavaggio con detergente igienico sanificante di tutti i piani di lavoro, scrivanie, cassettiere; - svuotamento, in appositi recipienti non combustibili, dei posacenere il cui contenuto non dovrà essere cumulato con altri rifiuti (All. II punto 2.7 D.M. n. 64 del ); - spazzatura di pavimenti, pianerottoli e corridoi con scope elettrostatiche o con altre attrezzature idonee in rapporto alla tipologia e alle condizioni, qualunque esse siano, delle superfici da trattare; - lavaggio con idoneo liquido detergente e manutenzione appropriata dei pavimenti con l eliminazione delle eventuali macchie nei corridoi, uffici, atri, con spostamento e riposizionamento delle cassettiere e delle poltroncine presenti negli uffici; - spazzatura e lavaggio delle scale; - spolveratura accurata di tutti i mobili, arredi e suppellettili; - lavaggio con alcol - o idoneo prodotto disinfettante - dei telefoni; - eliminazione delle impronte sulle porte a vetro; - accurata pulizia delle vetrate relative agli sportelli; - lavaggio accurato, con appropriati prodotti di disinfezione, di tutti i servizi igienici; - controllo ed eventuale sostituzione (con relativa fornitura) dei rotoli di carta igienica, sacchetti igienici per signora, salviettine asciugamani e riempimento dei distributori di sapone; - svuotamento dei cestini presenti all interno e negli spazi esterni dell edificio, raccolta di tutte le materie di rifiuto e delle immondizie e relativo smaltimento differenziato; - pulizia della piazzola antistante l'ingresso dell'immobile. Servizio complementare Alle prestazioni descritte nel precedente servizio giornaliero dovrà aggiungersi: - la ditta dovrà raccogliere ed avviare allo smaltimento anche gli eventuali imballaggi utilizzati in occasione di forniture. Essa avrà inoltre l'obbligo di segnalare all'amministrazione, con cadenza anche quotidiana, eventuali deficienze e guasti. Tuttavia saranno a sue spese eventuali piccoli lavori di sgorgo dei lavabi e dei water. Saranno altresì a carico della ditta tutti gli oneri relativi all'acquisto delle attrezzature e dei materiali di consumo necessari per l'espletamento del servizio, cosi come sopra descritto. - l Impresa dovrà inoltre provvedere al servizio di rotazione dei sacchi e dei contenitori dei rifiuti, con trasporto degli stessi al punto di raccolta, secondo le disposizioni del Comune di Roma. La fornitura dei sacchi, che devono essere conformi alle disposizioni comunali, è a carico dell Impresa. Servizio a giorni alternati supplementare - lavaggio accurato, con appropriati prodotti di disinfezione, di tutti i servizi igienici; - controllo ed eventuale sostituzione (con relativa fornitura) dei rotoli di carta igienica, sacchetti igienici per signora, salviettine asciugamani e riempimento dei distributori di sapone; - svuotamento dei cestini, raccolta di tutte le materie di rifiuto e delle immondizie e relativo smaltimento differenziato. - pulizia di vetri ed infissi (porte e finestre); - accurato lavaggio delle piastrelle dei servizi igienici; - pulizia dei davanzali esterni e dei terrazzi; - spolvero alto degli armadi; - eliminazione ragnatele e spolvero alto; - lavaggio con alcol, degli armadi (pulizia esterna), delle cassettiere e delle pareti attrezzate, comprese le parti in vetro; - pulizia e disinfezione della cabina ascensore (comprese le pareti); - pulizia della ringhiera della scala interna. - aspirazione accurata con apposite apparecchiature di tutte le poltrone e poltroncine operative; pag.5 di 20

6 - lavaggio dei tendaggi e riposizionamento. Prestazioni particolari - raccolta e smaltimento dei toner di stampa esauriti; - raccolta settimanale delle immondizie dei cestini presenti lungo il viale di accesso (ingresso di Via Gomenizza, tornanti e scale) a Villa Mazzanti e di quelli presenti all'interno del giardino storico antistante la sede dell'ente; - trasporto, con mezzi propri, dei vari materiali di rifiuto provenienti dalla pratica delle pulizie nei punti di raccolta differenziata secondo le diverse tipologie e nel rispetto delle vigenti normative in materia. pag.6 di 20

7 II.A.2 STIMA DEL SERVIZIO ANNUALE SEDE VILLA MAZZANTI Servizio a giorni alterni e servizio complementare Servizio a giorni alterni supplementare Livello ore/giorno giorni /anno Totale ore previsto Costo orario Costo annuo della manodopera III 2, , ,90 III 1, , ,30 III 2, ,91 477,30 III 2, ,91 159,10 Inc.% Sommano per manodopera 8.909,60 74,07% Prestazioni particolari (incidenza stimata pari al 10% del costo della manodopera 890,96 7,41% Costo per prodotti attrezzature e macchinari (incidenza stimata pari al 25% del costo della manodopera) 2.227,40 18,52% Sommano per costi del servizio annuo ,96 100,00% Spese Generali (incidenza stimata pari al 15% dei costi del servizio annuo) 1.804,19 Sommano costi comprensivi di Spese generali ,15 Utile d'impresa (incidenza stimata pari al 10% dei costi comprese spese generali) 1.383,22 Totale costi comprensivo di S.G. e Utile ,37 Importo delle misure per eliminare o ridurre al minimo i rischi derivanti dalle interferenze delle lavorazioni 521,91 Corrispettivo annuo stimato ,28 pag.7 di 20

8 II.B.1 SCHEDA DEL SERVIZIO ANNUALE SEDE SECONDARIA: CASALE MELLINI Servizio a giorni alternati e servizio complementare - spolveratura e lavaggio con detergente igienico sanificante di tutti i piani di lavoro, scrivanie, cassettiere; - svuotamento, in appositi recipienti non combustibili, dei posacenere il cui contenuto non dovrà essere cumulato con altri rifiuti (All. II punto 2.7 D.M. n. 64 del ); - spazzatura di pavimenti, pianerottoli e corridoi con scope elettrostatiche o con altre attrezzature idonee in rapporto alla tipologia e alle condizioni, qualunque esse siano, delle superfici da trattare; - lavaggio con idoneo liquido detergente e manutenzione appropriata dei pavimenti con l eliminazione delle eventuali macchie nei corridoi, uffici, atri, con spostamento e riposizionamento delle cassettiere e delle poltroncine presenti negli uffici; - spazzatura e lavaggio delle scale; - spolveratura accurata di tutti i mobili, arredi e suppellettili; - lavaggio con alcol - o idoneo prodotto disinfettante - dei telefoni; - eliminazione delle impronte sulle porte a vetro; - accurata pulizia delle vetrate relative agli sportelli; - lavaggio accurato, con appropriati prodotti di disinfezione, di tutti i servizi igienici; - controllo ed eventuale sostituzione (con relativa fornitura) dei rotoli di carta igienica, sacchetti igienici per signora, salviettine asciugamani e riempimento dei distributori di sapone; - svuotamento dei cestini, raccolta di tutte le materie di rifiuto e delle immondizie e relativo smaltimento differenziato; - pulizia della piazzola antistante l'ingresso dell'immobile. Servizio complementare Alle prestazioni descritte nel precedente servizio giornaliero dovrà aggiungersi: - la ditta dovrà raccogliere ed avviare allo smaltimento anche gli eventuali imballaggi utilizzati in occasione di forniture. Essa avrà inoltre l'obbligo di segnalare all'amministrazione, con cadenza anche quotidiana, eventuali deficienze e guasti. Tuttavia saranno a sue spese eventuali piccoli lavori di sgorgo dei lavabi e dei water. Saranno altresì a carico della ditta tutti gli oneri relativi all'acquisto delle attrezzature e dei materiali di consumo necessari per l'espletamento del servizio, cosi come sopra descritto. - l Impresa dovrà inoltre provvedere al servizio di rotazione dei sacchi e dei contenitori dei rifiuti, con trasporto degli stessi al punto di raccolta, secondo le disposizioni del Comune di Roma. La fornitura dei sacchi, che devono essere conformi alle disposizioni comunali, è a carico dell Impresa. - pulizia di vetri ed infissi (porte e finestre); - accurato lavaggio delle piastrelle dei servizi igienici; - pulizia dei davanzali esterni e dei terrazzi; - spolvero alto degli armadi; - eliminazione ragnatele e spolvero alto; - lavaggio con alcol, degli armadi (pulizia esterna), delle cassettiere e delle pareti attrezzate, comprese le parti in vetro; - pulizia e disinfezione della cabina ascensore (comprese le pareti); - pulizia della ringhiera della scala interna. - aspirazione accurata con apposite apparecchiature di tutte le poltrone e poltroncine operative; - lavaggio dei tendaggi e riposizionamento. Prestazioni particolari - raccolta e smaltimento dei toner di stampa esauriti; - trasporto, con mezzi propri, dei vari materiali di rifiuto provenienti dalla pratica delle pulizie nei punti di raccolta differenziata secondo le diverse tipologie e nel rispetto delle vigenti normative in materia. pag.8 di 20

9 II.B.2 STIMA DEL SERVIZIO ANNUALE SEDE SECONDARIA CASALE MELLINI Servizio a giorni alterni e servizio complementare Servizio a giorni alterni supplementare Livello ore/giorno giorni /anno Totale ore previsto Costo orario Costo annuo della manodopera III 1, , ,94 III , III ,91 381,84 III ,91 127,28 Inc.% Sommano per manodopera 4.232,06 74,07% Prestazioni particolari (incidenza stimata pari al 10% del costo della manodopera 423,21 7,41% Costo per prodotti attrezzature e macchinari (incidenza stimata pari al 25% del costo della manodopera) 1.058,02 18,52% Sommano per costi del servizio annuo 5.713,28 100,00% Spese Generali (incidenza stimata pari al 15% dei costi del servizio annuo) 856,99 Sommano costi comprensivi di Spese generali 6.570,27 Utile d'impresa (incidenza stimata pari al 10% dei costi comprese spese generali) 657,03 Totale costi comprensivo di S.G. e Utile 7.227,30 Importo delle misure per eliminare o ridurre al minimo i rischi derivanti dalle interferenze delle lavorazioni 521,91 Corrispettivo annuo stimato 7.749,21 pag.9 di 20

10 II.C.1 SCHEDA DEL SERVIZIO ANNUALE CASA DEL PARCO R. DECIMA MALAFEDE Servizio a giorni alternati e servizio complementare - spolveratura e lavaggio con detergente igienico sanificante di tutti i piani di lavoro, scrivanie, cassettiere; - svuotamento, in appositi recipienti non combustibili, dei posacenere il cui contenuto non dovrà essere cumulato con altri rifiuti (All. II punto 2.7 D.M. n. 64 del ); - spazzatura di pavimenti, pianerottoli e corridoi con scope elettrostatiche o con altre attrezzature idonee in rapporto alla tipologia e alle condizioni, qualunque esse siano, delle superfici da trattare; - lavaggio con idoneo liquido detergente e manutenzione appropriata dei pavimenti con l eliminazione delle eventuali macchie nei corridoi, uffici, atri, con spostamento e riposizionamento delle cassettiere e delle poltroncine presenti negli uffici; - spazzatura e lavaggio delle scale; - spolveratura accurata di tutti i mobili, arredi e suppellettili; - lavaggio con alcol - o idoneo prodotto disinfettante - dei telefoni; - eliminazione delle impronte sulle porte a vetro; - accurata pulizia delle vetrate relative agli sportelli; - lavaggio accurato, con appropriati prodotti di disinfezione, di tutti i servizi igienici; - controllo ed eventuale sostituzione (con relativa fornitura) dei rotoli di carta igienica, sacchetti igienici per signora, salviettine asciugamani e riempimento dei distributori di sapone; - svuotamento dei cestini, raccolta di tutte le materie di rifiuto e delle immondizie e relativo smaltimento differenziato; - pulizia della piazzola antistante l'ingresso dell'immobile. Servizio complementare Alle prestazioni descritte nel precedente servizio giornaliero dovrà aggiungersi: - la ditta dovrà raccogliere ed avviare allo smaltimento anche gli eventuali imballaggi utilizzati in occasione di forniture. Essa avrà inoltre l'obbligo di segnalare all'amministrazione, con cadenza anche quotidiana, eventuali deficienze e guasti. Tuttavia saranno a sue spese eventuali piccoli lavori di sgorgo dei lavabi e dei water. Saranno altresì a carico della ditta tutti gli oneri relativi all'acquisto delle attrezzature e dei materiali di consumo necessari per l'espletamento del servizio, cosi come sopra descritto. - l Impresa dovrà inoltre provvedere al servizio di rotazione dei sacchi e dei contenitori dei rifiuti, con trasporto degli stessi al punto di raccolta, secondo le disposizioni del Comune di Roma. La fornitura dei sacchi, che devono essere conformi alle disposizioni comunali, è a carico dell Impresa. - pulizia di vetri ed infissi (porte e finestre); - accurato lavaggio delle piastrelle dei servizi igienici; - pulizia dei davanzali esterni e dei terrazzi; - spolvero alto degli armadi; - eliminazione ragnatele e spolvero alto; - lavaggio con alcol, degli armadi (pulizia esterna), delle cassettiere e delle pareti attrezzate, comprese le parti in vetro; - pulizia e disinfezione della cabina ascensore (comprese le pareti); - pulizia della ringhiera della scala interna. - aspirazione accurata con apposite apparecchiature di tutte le poltrone e poltroncine operative; - lavaggio dei tendaggi e riposizionamento. Prestazioni particolari - raccolta e smaltimento dei toner di stampa esauriti; - trasporto, con mezzi propri, dei vari materiali di rifiuto provenienti dalla pratica delle pulizie nei punti di raccolta differenziata secondo le diverse tipologie e nel rispetto delle vigenti normative in materia. pag.10 di 20

11 II.C.2 STIMA DEL SERVIZIO ANNUALE CASA DEL PARCO R. DECIMA MALAFEDE Servizio a giorni alterni e servizio complementare Servizio a giorni alterni supplementare Livello ore/giorno giorni /anno Totale ore previsto Costo orario Costo annuo della manodopera III 2, , ,90 III , III 2, ,91 477,30 III 2, ,91 159,10 Inc.% Sommano per manodopera 6.841,30 74,07% Prestazioni particolari (incidenza stimata pari al 10% del costo della manodopera 684,13 7,41% Costo per prodotti attrezzature e macchinari (incidenza stimata pari al 25% del costo della manodopera) 1.710,33 18,52% Sommano per costi del servizio annuo 9.235,76 100,00% Spese Generali (incidenza stimata pari al 15% dei costi del servizio annuo) 1.385,36 Sommano costi comprensivi di Spese generali ,12 Utile d'impresa (incidenza stimata pari al 10% dei costi comprese spese generali) 1.062,11 Totale costi comprensivo di S.G. e Utile ,23 Importo delle misure per eliminare o ridurre al minimo i rischi derivanti dalle interferenze delle lavorazioni 521,91 Corrispettivo annuo stimato ,14 pag.11 di 20

12 II.D.1 SCHEDA DEL SERVIZIO ANNUALE CASA DEL PARCO R. DELLA MARCIGLIANA Servizio a giorni alternati e servizio complementare - spolveratura e lavaggio con detergente igienico sanificante di tutti i piani di lavoro, scrivanie, cassettiere; - svuotamento, in appositi recipienti non combustibili, dei posacenere il cui contenuto non dovrà essere cumulato con altri rifiuti (All. II punto 2.7 D.M. n. 64 del ); - spazzatura di pavimenti, pianerottoli e corridoi con scope elettrostatiche o con altre attrezzature idonee in rapporto alla tipologia e alle condizioni, qualunque esse siano, delle superfici da trattare; - lavaggio con idoneo liquido detergente e manutenzione appropriata dei pavimenti con l eliminazione delle eventuali macchie nei corridoi, uffici, atri, con spostamento e riposizionamento delle cassettiere e delle poltroncine presenti negli uffici; - spazzatura e lavaggio delle scale; - spolveratura accurata di tutti i mobili, arredi e suppellettili; - lavaggio con alcol - o idoneo prodotto disinfettante - dei telefoni; - eliminazione delle impronte sulle porte a vetro; - accurata pulizia delle vetrate relative agli sportelli; - lavaggio accurato, con appropriati prodotti di disinfezione, di tutti i servizi igienici; - controllo ed eventuale sostituzione (con relativa fornitura) dei rotoli di carta igienica, sacchetti igienici per signora, salviettine asciugamani e riempimento dei distributori di sapone; - svuotamento dei cestini, raccolta di tutte le materie di rifiuto e delle immondizie e relativo smaltimento differenziato; - pulizia della piazzola antistante l'ingresso dell'immobile. Servizio complementare Alle prestazioni descritte nel precedente servizio giornaliero dovrà aggiungersi: - la ditta dovrà raccogliere ed avviare allo smaltimento anche gli eventuali imballaggi utilizzati in occasione di forniture. Essa avrà inoltre l'obbligo di segnalare all'amministrazione, con cadenza anche quotidiana, eventuali deficienze e guasti. Tuttavia saranno a sue spese eventuali piccoli lavori di sgorgo dei lavabi e dei water. Saranno altresì a carico della ditta tutti gli oneri relativi all'acquisto delle attrezzature e dei materiali di consumo necessari per l'espletamento del servizio, cosi come sopra descritto. - l Impresa dovrà inoltre provvedere al servizio di rotazione dei sacchi e dei contenitori dei rifiuti, con trasporto degli stessi al punto di raccolta, secondo le disposizioni del Comune di Roma. La fornitura dei sacchi, che devono essere conformi alle disposizioni comunali, è a carico dell Impresa. - pulizia di vetri ed infissi (porte e finestre); - accurato lavaggio delle piastrelle dei servizi igienici; - pulizia dei davanzali esterni e dei terrazzi; - spolvero alto degli armadi; - eliminazione ragnatele e spolvero alto; - lavaggio con alcol, degli armadi (pulizia esterna), delle cassettiere e delle pareti attrezzate, comprese le parti in vetro; - pulizia e disinfezione della cabina ascensore (comprese le pareti); - pulizia della ringhiera della scala interna. - aspirazione accurata con apposite apparecchiature di tutte le poltrone e poltroncine operative; - lavaggio dei tendaggi e riposizionamento. Prestazioni particolari - raccolta e smaltimento dei toner di stampa esauriti; - trasporto, con mezzi propri, dei vari materiali di rifiuto provenienti dalla pratica delle pulizie nei punti di raccolta differenziata secondo le diverse tipologie e nel rispetto delle vigenti normative in materia. pag.12 di 20

13 II.D.2 STIMA DEL SERVIZIO ANNUALE CASA DEL PARCO R. DELLA MARCIGLIANA Servizio a giorni alterni e servizio complementare Servizio a giorni alterni supplementare Livello ore/giorno giorni /anno Totale ore previsto Costo orario Costo annuo della manodopera III , ,96 III , III ,91 190,92 III ,91 63,64 Inc.% Sommano per manodopera 2.736,52 74,07% Prestazioni particolari (incidenza stimata pari al 10% del costo della manodopera 273,65 7,41% Costo per prodotti attrezzature e macchinari (incidenza stimata pari al 25% del costo della manodopera) 684,13 18,52% Sommano per costi del servizio annuo 3.694,30 100,00% Spese Generali (incidenza stimata pari al 15% dei costi del servizio annuo) 554,15 Sommano costi comprensivi di Spese generali 4.248,45 Utile d'impresa (incidenza stimata pari al 10% dei costi comprese spese generali) 424,84 Totale costi comprensivo di S.G. e Utile 4.673,29 Importo delle misure per eliminare o ridurre al minimo i rischi derivanti dalle interferenze delle lavorazioni 521,91 Corrispettivo annuo stimato 5.195,20 pag.13 di 20

14 II.E.1 SCHEDA DEL SERVIZIO ANNUALE CASA DEL PARCO R. VALLE DEI CASALI Servizio a giorni alternati e servizio complementare - spolveratura e lavaggio con detergente igienico sanificante di tutti i piani di lavoro, scrivanie, cassettiere; - svuotamento, in appositi recipienti non combustibili, dei posacenere il cui contenuto non dovrà essere cumulato con altri rifiuti (All. II punto 2.7 D.M. n. 64 del ); - spazzatura di pavimenti, pianerottoli e corridoi con scope elettrostatiche o con altre attrezzature idonee in rapporto alla tipologia e alle condizioni, qualunque esse siano, delle superfici da trattare; - lavaggio con idoneo liquido detergente e manutenzione appropriata dei pavimenti con l eliminazione delle eventuali macchie nei corridoi, uffici, atri, con spostamento e riposizionamento delle cassettiere e delle poltroncine presenti negli uffici; - spazzatura e lavaggio delle scale; - spolveratura accurata di tutti i mobili, arredi e suppellettili; - lavaggio con alcol - o idoneo prodotto disinfettante - dei telefoni; - eliminazione delle impronte sulle porte a vetro; - accurata pulizia delle vetrate relative agli sportelli; - lavaggio accurato, con appropriati prodotti di disinfezione, di tutti i servizi igienici; - controllo ed eventuale sostituzione (con relativa fornitura) dei rotoli di carta igienica, sacchetti igienici per signora, salviettine asciugamani e riempimento dei distributori di sapone; - svuotamento dei cestini, raccolta di tutte le materie di rifiuto e delle immondizie e relativo smaltimento differenziato; - pulizia della piazzola antistante l'ingresso dell'immobile. Servizio complementare Alle prestazioni descritte nel precedente servizio giornaliero dovrà aggiungersi: - la ditta dovrà raccogliere ed avviare allo smaltimento anche gli eventuali imballaggi utilizzati in occasione di forniture. Essa avrà inoltre l'obbligo di segnalare all'amministrazione, con cadenza anche quotidiana, eventuali deficienze e guasti. Tuttavia saranno a sue spese eventuali piccoli lavori di sgorgo dei lavabi e dei water. Saranno altresì a carico della ditta tutti gli oneri relativi all'acquisto delle attrezzature e dei materiali di consumo necessari per l'espletamento del servizio, cosi come sopra descritto. - l Impresa dovrà inoltre provvedere al servizio di rotazione dei sacchi e dei contenitori dei rifiuti, con trasporto degli stessi al punto di raccolta, secondo le disposizioni del Comune di Roma. La fornitura dei sacchi, che devono essere conformi alle disposizioni comunali, è a carico dell Impresa. - pulizia di vetri ed infissi (porte e finestre); - accurato lavaggio delle piastrelle dei servizi igienici; - pulizia dei davanzali esterni e dei terrazzi; - spolvero alto degli armadi; - eliminazione ragnatele e spolvero alto; - lavaggio con alcol, degli armadi (pulizia esterna), delle cassettiere e delle pareti attrezzate, comprese le parti in vetro; - pulizia e disinfezione della cabina ascensore (comprese le pareti); - pulizia della ringhiera della scala interna. - aspirazione accurata con apposite apparecchiature di tutte le poltrone e poltroncine operative; - lavaggio dei tendaggi e riposizionamento. Prestazioni particolari - raccolta e smaltimento dei toner di stampa esauriti; - trasporto, con mezzi propri, dei vari materiali di rifiuto provenienti dalla pratica delle pulizie nei punti di raccolta differenziata secondo le diverse tipologie e nel rispetto delle vigenti normative in materia. pag.14 di 20

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI E LOCALI COMUNALI

SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI E LOCALI COMUNALI CITTÀ DI MARTINA FRANCA Provincia di Taranto SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI E LOCALI COMUNALI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO COMUNE DI MARTINA FRANCA - Piazza Roma, 32-74015 Martina Franca (Ta) Tel. 0804836111

Dettagli

COMUNE DI CERIANO LAGHETTO Provincia di Monza e della Brianza Via Roma 18 20816 Ceriano Laghetto www.ceriano-laghetto.org

COMUNE DI CERIANO LAGHETTO Provincia di Monza e della Brianza Via Roma 18 20816 Ceriano Laghetto www.ceriano-laghetto.org CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI IMMOBILI DEL COMUNE DI CERIANO LAGHETTO E SERVIZI AUSILIARI - PERIODO 01/01/2011 31/12/2013 (CIG 058147692A) ART. 1 - OGGETTO

Dettagli

AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE

AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE Allegato alla determinazione dirigenziale n. 1/2011 AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE Ufficio di Segreteria Giuridico-Amministrativa U.O. Affari Generali, Giuridici e di Raccordo Istituzionale Via V.

Dettagli

! " # $" $ () # $ $ % % # % $ + $ & "!" $ $ $ # #

!  # $ $ () # $ $ % % # % $ + $ & ! $ $ $ # # !!"!%!!!& '! " " ()! **" % % % + & "!"!" " ' % ''(, ( ) ) *+ (, + ( +! ( - "&.& + & & ''-- + / 0( 0 1 2 ))3-01"( + ( +! % ( + + & ( + 4 + & ( 5 + + 4 ( 6 + 0 (+ ( + + ( 6 / 6 0 (! ' 7 3!. ( 89 :;:

Dettagli

Capitolato Tecnico Servizi di Pulizia degli uffici e servizi annessi CIG 57752742DF Gara per l'affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e

Capitolato Tecnico Servizi di Pulizia degli uffici e servizi annessi CIG 57752742DF Gara per l'affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e Servizi di Pulizia degli uffici e servizi annessi CIG 57752742DF Gara per l'affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi da prestare presso la sede di Roma - Piazza Poli, 37/42 00187

Dettagli

Direzione Centrale Manutenzione, Contratti e Beni Confiscati Acquisti

Direzione Centrale Manutenzione, Contratti e Beni Confiscati Acquisti Direzione Centrale Manutenzione, Contratti e Beni Confiscati Acquisti PROCEDURA DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA, IGIENE AMBIENTALE E FACCHINAGGIO DA EFFETTUARSI PRESSO GLI UFFICI DELL

Dettagli

Con la presente scrittura privata in tre originali, di cui uno per uso di. registrazione e due per uso delle parti, tra l Istituto Poligrafico e Zecca

Con la presente scrittura privata in tre originali, di cui uno per uso di. registrazione e due per uso delle parti, tra l Istituto Poligrafico e Zecca CONTRATTO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI STABILIMENTI DI ROMA DELL ISTITUTO POLIGRAFICO E ZECCA DELLO STATO S.p.A.: - STABILIMENTO DI P.ZZA VERDI - P.zza Verdi 10 - STABILIMENTO SALARIO Via

Dettagli

ASL n 7 Carbonia CAPITOLATO SPECIALE

ASL n 7 Carbonia CAPITOLATO SPECIALE ASL n 7 Carbonia CAPITOLATO SPECIALE PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO TRIENNALE DEL SERVIZIO DI PULIZIA E SANIFICAZIONE - SERVIZI INTEGRATI/MULTISERVIZI DELLA ASL N 7 DI CARBONIA ( Lotto Unico - CIG

Dettagli

00185 Roma Via Castelfidardo, 41

00185 Roma Via Castelfidardo, 41 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI SEDE DEGLI UFFICI DELL ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA DEI VETERINARI (VIA CASTELFIDARDO, 41), DELLE PARTI COMUNI DELL IMMOBILE

Dettagli

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA DIREZIONE GENERALE DEL RISORSE MATERIALI DEI BENI E DEI SERVIZI

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA DIREZIONE GENERALE DEL RISORSE MATERIALI DEI BENI E DEI SERVIZI MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA DIREZIONE GENERALE DEL RISORSE MATERIALI DEI BENI E DEI SERVIZI CAPITOLATO TECNICO Servizio di pulizia, di facchinaggio interno

Dettagli

FONDAZIONE E.N.P.A.I.A. ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA PER GLI ADDETTI E PER GLI IMPIEGATI IN AGRICOLTURA

FONDAZIONE E.N.P.A.I.A. ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA PER GLI ADDETTI E PER GLI IMPIEGATI IN AGRICOLTURA CAPITOLATO SPECIALE Procedura aperta per l'affidamento del servizio di pulizia ordinaria della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven, 48 Roma. CIG 6220354E7E ARTICOLO 1 OGGETTO DELL APPALTO

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI EDIFICI DELL UNIVERSITA PER IL TRIENNIO 2010-2013.

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI EDIFICI DELL UNIVERSITA PER IL TRIENNIO 2010-2013. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE FINANZIARIA Settore Acquisto Beni e Servizi e Gestione Contratti CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI EDIFICI DELL

Dettagli

COMUNE DI RUFFANO. - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE

COMUNE DI RUFFANO. - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE COMUNE DI RUFFANO - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE approvato con Deliberazione del Commissario Straordinario con i poteri del Consiglio Comunale

Dettagli

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP:

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: CODICE PRATICA *CODICE FISCALE*GGMMAAAAHH:MM Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' ATTIVITA' DI ASILO

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza

Scheda Dati di Sicurezza Scheda Dati di Sicurezza Pagina n. 1 / 5 1. Identificazione della sostanza / del preparato e della Società 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Codice: 190683 Denominazione 1.2 Uso della

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca GARA EUROPEA A PROCEDURA RISTRETTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFESTAZIONE, PRESTAZIONI DI FACCHINAGGIO INTERNO ED ESTERNO E LA MINUTA MANUTENZIONE DEI LOCALI, RELATIVI AGLI IMMOBILI

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO E DISCIPLINARE DI GARA

CAPITOLATO TECNICO E DISCIPLINARE DI GARA Procedura aperta per l affidamento del servizio di pulizia ordinaria e di attività ausiliarie accessorie per la sede nazionale di Fondimpresa sita in Roma in via della Ferratella in Laterano n. 33 CAPITOLATO

Dettagli

PROGETTO DEL SERVIZIO

PROGETTO DEL SERVIZIO GISEC S.p.A. a Socio Unico Gestione Impianti e Servizi Ecologici Casertani Società soggetta ad attività di Direzione e Coordinamento da parte della Provincia di Caserta Sede Legale in Corso Trieste, 133

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

Contratto pubblico inerente servizio di pulizia della sede di Sardegna IT di Cagliari,

Contratto pubblico inerente servizio di pulizia della sede di Sardegna IT di Cagliari, Contratto pubblico inerente servizio di pulizia della sede di Sardegna IT di Cagliari, Viale dei Giornalisti 6, Edificio E, per una durata di 24 mesi. L anno duemilatredici, il giorno 07 del mese di agosto

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

Servizio di Pulizia della sede del Comando di Roma Carabinieri per la tutela della Salute, viale dell Aeronautica n. 122

Servizio di Pulizia della sede del Comando di Roma Carabinieri per la tutela della Salute, viale dell Aeronautica n. 122 MINISTERO DELLA SALUTE UFFICIO GENERALE DELLE RISORSE DELL ORGANIZZAZIONE E DEL BILANCIO UFFICIO VIII EX DGPOB LOTTO 2. AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DELLA SEDE DEL COMANDO CARABINIERI PER LA TUTELA

Dettagli

COMUNE DI CAMPORGIANO

COMUNE DI CAMPORGIANO COMUNE DI CAMPORGIANO PROVINCIA DI LUCCA Piazza Roma n. 1 Tel. 0583/618888 Fax. 0583/618433 C.F. 00398710467 E-mail : demografico@comune.camporgiano.lu.it CAPITOLATO D APPALTO AFFIDAMENTO MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

PROTOCOLLO DI BIOSICUREZZA. Sperma Scarti Morti Disinfezioni Personale Aghi e strumentario Derattizzazione

PROTOCOLLO DI BIOSICUREZZA. Sperma Scarti Morti Disinfezioni Personale Aghi e strumentario Derattizzazione PROTOCOLLO DI BIOSICUREZZA Sperma Scarti Morti Disinfezioni Personale Aghi e strumentario Derattizzazione Disinfezione Il ricorso a disinfettanti e disinfestanti, se unito ad altre misure tese a minimizzare

Dettagli

l esclusivo sistema per la diluizione ed il dosaggio dei prodotti ultraconcentrati

l esclusivo sistema per la diluizione ed il dosaggio dei prodotti ultraconcentrati CATALOGO EXA l esclusivo sistema per la diluizione ed il dosaggio dei prodotti ultraconcentrati + pratico + sicuro + economico + ecologico 3 edizione Azienda Certificata ISO 9001 e ISO 14001 IL SISTEMA

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/06/08 Denominazione commerciale: EFFE 91 ACC-U-SOL ml.

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/06/08 Denominazione commerciale: EFFE 91 ACC-U-SOL ml. Pagina: 1/ 6 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA Articolo numero: art.04920 Utilizzazione della Sostanza / del Preparato: Rivelatore fughe gas Produttore/fornitore: FIMI

Dettagli

a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta ndustriali S.r.l. UTENZE DOMESTICHE

a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta ndustriali S.r.l. UTENZE DOMESTICHE ervizi. a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta UTENZE DOMESTICHE presentazione Carissimi cittadina /cittadino, torno da te, per raccontarti la nostra esperienza

Dettagli

CANTINA PRODUTTORI DI VALDOBBIADENE. REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI (DPR 23 aprile 2001 n 290 art 42) ANN0 2012

CANTINA PRODUTTORI DI VALDOBBIADENE. REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI (DPR 23 aprile 2001 n 290 art 42) ANN0 2012 CANTINA PRODUTTORI DI VALDOBBIADENE REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI (DPR 23 aprile 2001 n 290 art 42) ANN0 2012 NORME IGIENICO - SANITARIE I prodotti fitosanitari sono sostanze pericolose:

Dettagli

per l affidamento del servizio di pulizia degli uffici comunali.

per l affidamento del servizio di pulizia degli uffici comunali. SERVIZIO SEGRETERIA AA.GG. CAPITOLATO SPECIALE D ONERI per l affidamento del servizio di pulizia degli uffici comunali. Pontecagnano Faiano,lì 28.07.2005 (Aggiornamento 4.08.2005) INDICE ART.1 NORME DI

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 Pagina: 1/5 1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Identificatore del prodotto Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati Utilizzazione della

Dettagli

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche istruzioni per l uso Raccolta Differenziata Una soluzione alla portata di tutti La produzione di rifiuti è in continuo aumento e deve essere gestita in modo

Dettagli

Master La pulizia sostenibile come opportunità FORUM PA Roma, 17-20 maggio 2010. L attività di ASSOCASA per una detergenza sostenibile

Master La pulizia sostenibile come opportunità FORUM PA Roma, 17-20 maggio 2010. L attività di ASSOCASA per una detergenza sostenibile Master La pulizia sostenibile come opportunità FORUM PA Roma, 17-20 maggio 2010 L attività di ASSOCASA per una detergenza sostenibile A cura di ASSOCASA Assocasa Associazione Nazionale Detergenti e Specialità

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO. L'anno duemila..., il giorno del mese di...in Roma

SCHEMA DI CONTRATTO. L'anno duemila..., il giorno del mese di...in Roma SCHEMA DI CONTRATTO L'anno duemila..., il giorno del mese di.....in Roma TRA Lottomatica Group S.p.A. con sede in Roma, Viale del Campo Boario n. 56/d - 00154 Codice Fiscale e Partita IVA n. 08028081001,

Dettagli

FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81

FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81 CARTA SEMPLICE FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81 ALL A.S.L. N. CN2 ALBA BRA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio Prevenzione Sicurezza Ambienti di Lavoro Via Vida

Dettagli

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo BARRARE CATEGORIA DI INTERESSE CATEGORIA ISCRIZIONE DESCRIZIONE NOTE VEICOLI F10101 Autovetture F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) F10301 Veicoli Commerciali Leggeri (autotelaio) F10501 Macchine

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE GOVERNO QUOTIDIANO DEGLI ANIMALI

MANUALE DI GESTIONE GOVERNO QUOTIDIANO DEGLI ANIMALI MANUALE DI GESTIONE Breve descrizione del canile (fabbricati: box, locali accessori). Modalità di approvvigionamento idrico e smaltimento reflui animali. Individuazione responsabile generale (titolare)

Dettagli

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A.

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A. I Settiman 2-6 Ore Lunedi 2 Martedi 3 Mercoledi 4 Giovedì 5 Venerdì 6 II 09-13 Ore Lunedì 9 Martedì 10 Mercoledì 11 Giovedì 12 Venerdì 13 III 16-20 Ore Lunedì 16 Martedì 17 Mercoledì 18 Giovedì 19 Venerdì

Dettagli

Divieto di commercializzazione dei sacchetti non biodegradabili e compostabili

Divieto di commercializzazione dei sacchetti non biodegradabili e compostabili Divieto di commercializzazione dei sacchetti non biodegradabili e compostabili Vademecum operativo Con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale della legge 11 agosto 2014, n. 116 che converte il Dl 91/2014,

Dettagli

COMUNE DI GENZANO DI ROMA PROVINCIA DI ROMA C.A.P. 00045

COMUNE DI GENZANO DI ROMA PROVINCIA DI ROMA C.A.P. 00045 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA, SORVEGLIANZA E PULIZIA, NELLE SCUOLE DELL INFANZIA PARITARIE COMUNALI TRUZZI E G. RODARI DI GENZANO DI ROMA ANNI SCOLASTICI 2012/2013-2013/2014-2014/2015,

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Catalizzatore Kjeldahl(Se) pastiglie 1.2 Nome della societá o ditta:

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA DEL PRODOTTO In conformità con il D.L.65/03 e i suoi relativi emendamenti.

SCHEDA DI SICUREZZA DEL PRODOTTO In conformità con il D.L.65/03 e i suoi relativi emendamenti. 1. ELEMENTI IDENTIFICATIVI DELLA SOSTANZA O DEL PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA PRODUTTRICE Nome commerciale : Società : Dow Corning S.A. rue Jules Bordet - Parc Industriel - Zone C B-7180 Seneffe Belgio

Dettagli

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA 1.1. ) ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA Largo Arrigo VII, 5-00153 Roma (Italia) ; centralino 06/5717621;

Dettagli

212312 Tween 20 QP 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato

212312 Tween 20 QP 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Tween 20 1.2 Nome della societá o ditta: PANREAC QUIMICA, S.A. E 08110

Dettagli

Città di Spinea Provincia di Venezia

Città di Spinea Provincia di Venezia Città di Spinea Provincia di Venezia APPALTO: servizio di pulizia interna uffici comunali 2013 2014 AFFIDAMENTO: da appaltare REDATTO DA REVISIONE N. DATA APPROVATO DA 1 SOMMARIO 1. SEZIONE DESCRITTIVA...

Dettagli

Dipartimento di Prevenzione U.O.C. HACCP- RSO

Dipartimento di Prevenzione U.O.C. HACCP- RSO La presente istruzione operativa dettaglia una specifica attività/fase di un processo descritto dalla procedura Piano Interno di Intervento Emergenza Migranti. La sanificazione ambientale viene intesa

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA ECO-TRAP DATA DI COMPILAZIONE: MAGGIO 2006 PAGINA: 1 DI 5 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA

SCHEDA DI SICUREZZA ECO-TRAP DATA DI COMPILAZIONE: MAGGIO 2006 PAGINA: 1 DI 5 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA SCHEDA DI SICUREZZA ECO-TRAP DATA DI COMPILAZIONE: MAGGIO 2006 PAGINA: 1 DI 5 1 Nome commerciale IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA ECO-TRAP Utilizzazione della sostanza

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) COMPITI DELLE IMPRESE E DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DAL D.L.GS 8108 e s.m.i. TIPOLOGIA APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA PRESSO IL CASTELLO DI MONTERIGGIONI. C a p o I C A RATTERISTI CHE DELL AP P ALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA PRESSO IL CASTELLO DI MONTERIGGIONI. C a p o I C A RATTERISTI CHE DELL AP P ALTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA PRESSO IL CASTELLO DI MONTERIGGIONI C a p o I C A RATTERISTI CHE DELL AP P ALTO Art. 1 - OGGETTO 1. Il presente capitolato ha per oggetto lo svolgimento,

Dettagli

: Basfoliar 20+20+20 SP

: Basfoliar 20+20+20 SP 1. Identificazione della sostanza o della miscela e della società/ impresa 1.1 Identificatore del prodotto Nome commerciale : 1.2 Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA ESSENZA MIRRA-VANIGLIA PER EMANATORE SANDOKAN

SCHEDA DI SICUREZZA ESSENZA MIRRA-VANIGLIA PER EMANATORE SANDOKAN SCHEDA DI SICUREZZA ESSENZA MIRRA-VANIGLIA PER EMANATORE SANDOKAN 1. Identificazione della sostanza / del preparato e della Società 1.1. Identificazione della sostanza o del preparato Miscela di oli essenziali

Dettagli

CONSORZIO REAL CLEAN GROUP

CONSORZIO REAL CLEAN GROUP (Pag. 1) CONSORZIO REAL CLEAN GROUP (Pag. 2) AGENDA Il Consorzio Le Aziende Consorziate I Servizi I Nostri Clienti Mission Dove Siamo Dove Operiamo (Pag. 3) IL CONSORZIO.: Il nasce da un team di imprese

Dettagli

3. COMPOSIZIONE E INFORMAZIONE SUGLI INGREDIENTI

3. COMPOSIZIONE E INFORMAZIONE SUGLI INGREDIENTI Pag. 1 di 7 SCHEDA INFORMATIVA IN MATERIA DI SICUREZZA 1. IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA' DENOMINAZIONE COMMERCIALE PRODOTTO: PROCESS OIL NC 100 CODICE PRODOTTO: 4S99 USO O DESCRIZIONE:

Dettagli

10.- DISINFETTANTI PIÙ COMUNI E MODALITÀ D USO

10.- DISINFETTANTI PIÙ COMUNI E MODALITÀ D USO 10.- DISINFETTANTI PIÙ COMUNI E MODALITÀ D USO 10.0.- Disinfettanti e loro caratteristiche Questa sezione descrive alcune famiglie di disinfettanti facilmente reperibili sul mercato che attualmente vengono

Dettagli

REFRASET SCHEDA DI SICUREZZA. Revisione n 02 del 21/05/2012 Sostituisce 23/05/2002

REFRASET SCHEDA DI SICUREZZA. Revisione n 02 del 21/05/2012 Sostituisce 23/05/2002 Pag. 1 di 5 REFRASET SCHEDA DI SICUREZZA Revisione n 02 del 21/05/2012 Sostituisce 23/05/2002 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO, DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA 1.1 Identificazione della sostanza

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3.

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3. CAPITOLATO DI APPALTO PER LA FORNITURA DI MATERIALE INFORMATICO PER I SITI MUSEO CIVICO F.L.BELGIORNO FOYER TEATRO GARIBALDI CENTER OF CONTEMPORARY ARTS PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Direzione Generale Direzione Centrale per l Attività Amministrativa e la Gestione del Patrimonio CAPITOLATO TECNICO

ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Direzione Generale Direzione Centrale per l Attività Amministrativa e la Gestione del Patrimonio CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI FACCHINAGGIO CON GESTIONE DEL CICLO LOGISTICO COMPRENSIVA DEL MONITORAGGIO INFORMATIZZATO E TRASPORTO COSE ALL INTERNO E TRA LE VARIE SEDI ISTAT DI ROMA CAPITOLATO TECNICO 1 INDICE 1. OGGETTO

Dettagli

Classificazione secondo la direttiva 67/548/CE o 1999/45/CE Altamente tossico per gli organismi acquatici.

Classificazione secondo la direttiva 67/548/CE o 1999/45/CE Altamente tossico per gli organismi acquatici. 1. Identificazione della miscela e della società 1.1. Identificatore del prodotto 1.2. Usi pertinenti identificati della miscela e usi sconsigliati Brillantante per impiego industriale a macchina 1.3.

Dettagli

S.C. Igiene degli alimenti di origine animale. Requisiti igienico-sanitari applicati al settore della pesca

S.C. Igiene degli alimenti di origine animale. Requisiti igienico-sanitari applicati al settore della pesca Requisiti igienico-sanitari applicati al settore della pesca La Spezia 20 ottobre 2009 Requisiti : Strutturali (Strutture ed attrezzature) Funzionali Requisiti strutturali : n Applicabili a tutte le imbarcazioni

Dettagli

CONSIP S.p.A. ALLEGATO 8 PREZZI

CONSIP S.p.A. ALLEGATO 8 PREZZI ALLEGATO 8 PREZZI Allegato 8 - Prezzi Pag. 1 di 15 INDICE SEZIONE 1 PREZZI DEI SERVIZI PREDEFINITI 3 1.1 Servizi di Consulenza Gestionale 3 1.2 Servizi di Manutenzione degli Impianti 4 1.3 Servizi di Pulizia

Dettagli

Città di Novate Milanese

Città di Novate Milanese Città di Novate Milanese - Provincia di Milano - Cod. Fisc. P. Iva n. 02032910156 Sede municipale di V. Veneto, 18 c.a.p. 20026 Novate Milanese (MI) tel. 02/354731 fax. 02/33240000 lavpubblici@comune.novate-milanese.mi.it

Dettagli

RIVOLTA TIP TOP INDUSTRIALE S.p.A. Via Rivolta, 2 20060 Pessano con Bornago - Milano (Italia) Tel. 02/95421 1

RIVOLTA TIP TOP INDUSTRIALE S.p.A. Via Rivolta, 2 20060 Pessano con Bornago - Milano (Italia) Tel. 02/95421 1 RIVOLTA TIP TOP INDUSTRIALE S.p.A. Via Rivolta, 2 20060 Pessano con Bornago - Milano (Italia) Tel. 02/95421 1 SCHEDA DATI DI SICUREZZA 1. IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA TIP TOP

Dettagli

Casa dello Studente Leonardo da Vinci Dateo Gauss Khayyam Archimede Carta dei servizi

Casa dello Studente Leonardo da Vinci Dateo Gauss Khayyam Archimede Carta dei servizi Area Tecnico Edilizia Area Servizi Residenziali Residenze universitarie Casa dello Studente Leonardo da Vinci Dateo Gauss Khayyam Archimede Politecnico di Milano Area Tecnico Edilizia Piazza Leonardo da

Dettagli

PROGETTO A.P.E. LINEE GUIDA PER L INTEGRAZIONE DEI REQUISITI AMBIENTALI NEGLI ACQUISTI SERVIZI DI PULIZIA

PROGETTO A.P.E. LINEE GUIDA PER L INTEGRAZIONE DEI REQUISITI AMBIENTALI NEGLI ACQUISTI SERVIZI DI PULIZIA PROGETTO A.P.E. Finanziato dalla Provincia di Torino Ass.to Sviluppo Sostenibile e Pianificazione Ambientale LINEE GUIDA PER L INTEGRAZIONE DEI REQUISITI AMBIENTALI NEGLI ACQUISTI SERVIZI DI PULIZIA Dicembre

Dettagli

L azienda ha stabilito: La tipologia e le modalità di verifica La frequenza delle verifiche prescelte

L azienda ha stabilito: La tipologia e le modalità di verifica La frequenza delle verifiche prescelte Sistema di verifica ATTIVITA DI VERIFICA A norma dell articolo 4 del regolamento CE 852/2004, Reg Ce 2073/2005 gli operatori del settore alimentare sono tenuti a rispettare i criteri microbiologici attraverso

Dettagli

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente - indirizzo postale:

Dettagli

ASSISTENZA GARANTITA. 10 anni

ASSISTENZA GARANTITA. 10 anni ASSISTENZA ESTRATTO DELLE CONDIZIONI DI SERVIZIO Il presente documento costituisce un estratto delle Condizioni di Servizio, il cui testo integrale è depositato presso la sede legale del contraente, oppure

Dettagli

Scheda di sicurezza FULCRON CASA RIMUOVI MUFFA ML500

Scheda di sicurezza FULCRON CASA RIMUOVI MUFFA ML500 Scheda di sicurezza del 4/12/2009, revisione 2 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA Nome commerciale: Codice commerciale: 2544 Tipo di prodotto ed impiego: Agente antimuffa

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Flosina B(C.I. 45410) 1.2 Nome della societá o ditta: PANREAC QUIMICA,

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 Pagina: 1/5 * 1 dentificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1 dentificatore del prodotto 1.2 Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati Non sono

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Mercurio II Solfato soluzione 200 g/lin acido solforico diluito 1.2

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI In base alla Deliberazione del Direttore Generale n. 312 del 18 ottobre 2012 si è provveduto all istituzione e disciplina dell Albo dei Fornitori dell

Dettagli

Commissione europea. DG Occupazione, affari sociali e pari opportunità. Unità F.4. Redazione completata nel giugno 2005

Commissione europea. DG Occupazione, affari sociali e pari opportunità. Unità F.4. Redazione completata nel giugno 2005 LINEE DIRETTRICI PRATICHE DI CARATTERE NON OBBLIGATORIO SULLA PROTEZIONE DELLA SALUTE E DELLA SICUREZZA DEI LAVORATORI CONTRO I RISCHI CONNESSI CON GLI AGENTI CHIMICI SUL LAVORO (Articoli 3, 4, 5, 6 e

Dettagli

CIMSA SUD CHIMICA INDUSTRIALE MERIDIONALE SRL SCHEDA DI SICUREZZA PROCESS OIL Conforme al regolamento CE n 1907/2006 del 18.12.

CIMSA SUD CHIMICA INDUSTRIALE MERIDIONALE SRL SCHEDA DI SICUREZZA PROCESS OIL Conforme al regolamento CE n 1907/2006 del 18.12. 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/MISCELA E DELL IMPRESA 1.1 Identificazione della sostanza o preparato -Tipologia Reach : Miscela -Nome commerciale : PROCESS OIL 32-46-68 1.2 Utilizzo : Olio per usi generali

Dettagli

La classificazione dei rifiuti: indicazioni pratiche e novità dal 1 giugno. Luca Spinelli Theolab spa

La classificazione dei rifiuti: indicazioni pratiche e novità dal 1 giugno. Luca Spinelli Theolab spa La classificazione dei rifiuti: indicazioni pratiche e novità dal 1 giugno Luca Spinelli Theolab spa Milano, 15 aprile 2015 Le novità dall Europa I 2 nuovi provvedimenti UE «Regolamento (UE) n. 1357/2014

Dettagli

Ibiocidi sono stati soggetti in questi ultimi anni alla direttiva LA DIRETTIVA BIOCIDI

Ibiocidi sono stati soggetti in questi ultimi anni alla direttiva LA DIRETTIVA BIOCIDI Ferruccio Trifirò LA DIRETTIVA BIOCIDI PER CAPIRE GLI EFFETTI DEL REACH Con l applicazione della direttiva biocidi, diventata operativa nel 2000, c è stata una forte riduzione dei principi attivi e delle

Dettagli

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale Tra le parti (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone

Dettagli

SCHEDE DI SICUREZZA ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

SCHEDE DI SICUREZZA ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 SCHEDE DI SICUREZZA ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1. Identificatore del prodotto Nome prodotto 1.3.

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

Pianificazione di massima delle attività ed organizzazione delle pulizie di presidio

Pianificazione di massima delle attività ed organizzazione delle pulizie di presidio Allegato n. 2 al CT Pianificazione di massima delle attività ed organizzazione delle pulizie di presidio SERVIZIO AMBIENTALE INTEGRATO DEI COMPLESSI IMMOBILIARI DELLE GRANDI STAZIONI Allegato n. 2 al CAPITOLATO

Dettagli

IL SETTORE INDUSTRIALE & ISTITUZIONALE DI ASSOCASA

IL SETTORE INDUSTRIALE & ISTITUZIONALE DI ASSOCASA IL SETTORE INDUSTRIALE & ISTITUZIONALE DI ASSOCASA Igiene, norme e sostenibilità: profilo di un settore in continua trasformazione assocasa.federchimica.it Indice 1. Introduzione al settore pag. 3 2. Le

Dettagli

PYRAMIN DF 1KG. 1. Denominazione della sostanza/preparato e della società. 2. Composizione / Informazioni sugli ingredienti

PYRAMIN DF 1KG. 1. Denominazione della sostanza/preparato e della società. 2. Composizione / Informazioni sugli ingredienti Scheda dei dat Scheda dei dati di Sicurezza Pagina: 1/8 1. Denominazione della sostanza/preparato e della società PYRAMIN DF 1KG Uso: antiparassitario, erbicida Ditta: BASF Italia Spa Divisione Agro Via

Dettagli

LA NUOVA TUTELA DEI CONSUMATORI COSA CAMBIA DAL 14 GIUGNO 2014

LA NUOVA TUTELA DEI CONSUMATORI COSA CAMBIA DAL 14 GIUGNO 2014 LA NUOVA TUTELA DEI CONSUMATORI COSA CAMBIA DAL 14 GIUGNO 2014 Più tutele per i consumatori italiani ed europei: è l effetto della direttiva europea recepita dal decreto legislativo n.21 del 21 febbraio

Dettagli

Il trattamento completo che la tua Azienda merita

Il trattamento completo che la tua Azienda merita Il trattamento completo che la tua Azienda merita Chi siamo Omnia è un Consorzio il cui Management è formato da professionisti dalla consolidata esperienza nel campo della fornitura dei servizi alle aziende;

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina: 1/6 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto 1.2 Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro

Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro Comune di Padova Assessorato all Ambiente AcegasAps Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro Le 3 Zone di raccolta nel Quartiere 1 Centro Tipo di Rifiuto Cosa conferire Cosa non conferire

Dettagli

OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85)

OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85) timbro protocollo AL RESPONSABILE Area delle Politiche Infrastrutturali e del Territorio DEL COMUNE DI SPADAFORA (ME) OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85) OGGETTO: Comunicazione opere interne ai sensi dell

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

VADEMECUM SUL CONTRATTO MULTISERVIZI

VADEMECUM SUL CONTRATTO MULTISERVIZI Asal - Associazione delle Scuole Autonome del Lazio SEDE OPERATIVA: 115 Circolo Didattico di Roma Angelo Mauri Via Angelo Mauri, 5 00139 ROMA Tel. 068104305 Fax: 068107723 e-mail: presidente@scuolelazio.it

Dettagli

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale

Guida al backup. 1. Introduzione al backup. Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi. Backup su nastro media ideale 1. Introduzione al backup Guida al backup Backup dei dati una parte necessaria nella gestione dei rischi Con l aumentare dei rischi associati a virus, attacchi informatici e rotture hardware, implementare

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/01/09 Denominazione commerciale: SILIFIM ROSSO ALTE TEMPERATURE

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/01/09 Denominazione commerciale: SILIFIM ROSSO ALTE TEMPERATURE Pagina: 1/ 5 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA Denominazione commerciale: SILIFIM ALTE TEMPERATURE Articolo numero: art.01004/01004a Utilizzazione della Sostanza / del

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO (ai sensi dell articolo 26 del D.Lgs. 81/2008) Allegato

Dettagli

Campo di Tiro Le Macchie Regolamento

Campo di Tiro Le Macchie Regolamento Campo di Tiro Le Macchie Regolamento Allo scopo di garantire al Tiro sportivo con armi da fuoco un crescente sviluppo anche all interno del Nostro poligono e che i sacrifici di chi si è prodigato perché

Dettagli

CHECK UP AMBIENTALE DELLE IMPRESE DEL SETTORE TURISTICO

CHECK UP AMBIENTALE DELLE IMPRESE DEL SETTORE TURISTICO CHECK UP AMBIENTALE DELLE IMPRESE DEL SETTORE TURISTICO La gestione ambientale di una struttura turistica prevede di porre sotto controllo, gestire e ridurre gli impatti ambientali legati al ciclo di vita

Dettagli

FATTI FURBO... DIFFERENZIA

FATTI FURBO... DIFFERENZIA Per i comuni del Consorzio Canavesano Ambiente Guida alla raccolta differenziata... FATTI FURBO... DIFFERENZIA anche fatti tu furbo...!!!... e al rispetto dell ambiente DIFFERENZIA ANCHE TU!!! Bastano

Dettagli

REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI

REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI REGIONE VENETO REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI (DPR 23 aprile 2001 n 290 art. 42) 24 NOTE GENERALI Il registro completo dei trattamenti, è composto da: - scheda A - Dati anagrafici azienda/ente

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

Guida introduttiva al regolamento CLP

Guida introduttiva al regolamento CLP Guida introduttiva al regolamento CLP Il regolamento CLP è il regolamento (CE) n. 1272/2008 relativo alla classificazione, all etichettatura e all imballaggio delle AVVISO LEGALE Il presente documento

Dettagli

AVVISO DEL 31 OTTOBRE 2013

AVVISO DEL 31 OTTOBRE 2013 AVVISO DEL 31 OTTOBRE 2013 FORMAZIONE DI UN ELENCO DI OPERATORI ECONOMICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE IN ECONOMIA (ART.125 D. LGS. 163/2006) Ai sensi dell art.125 del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i, la Fondazione

Dettagli

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto!

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! Umido Plastica e Lattine Carta e Cartone Secco non riciclabile Vetro (bianco e colorato) Farmaci scaduti Pile Legno Umido I rifiuti umidi vanno conferiti

Dettagli