Buona lettura, quindi, e differenziamo per differenziarci. L assessore all ambiente

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Buona lettura, quindi, e differenziamo per differenziarci. L assessore all ambiente"

Transcript

1

2 L attenzione verso i temi ambientali, la corretta differenziazione dei rifiuti, lo sviluppo di comportamenti virtuosi ed ecologicamente sostenibili, sono concetti che a Lainate rientrano da anni nelle scelte e nei comportamenti di tanti cittadini. Occorre cercare di fare un passo in più per eliminare quelle situazioni che, per pigrizia o semplice disattenzione, rischiamo di vanificare le scelte attente della maggior parte dei lainatesi. L anno appena trascorso si chiude con un bilancio positivo (la raccolta differenziata è al 60.35%) ma ancora al di sotto dei livelli raggiunti negli altri Comuni che partecipano a Gesem srl. L oculata gestione dei costi di smaltimento da parte di quest ultima ci consentirà, però, di ridurre per il 2012 il livello della Tariffa di Igiene Ambientale di oltre il 10%. Differenziare ancora meglio significa allora raggiungere importanti traguardi per la città e rendere concreto il concetto che il rifiuto deve diventare una risorsa e non più problema. Il raggiungimento di nuovi ed ancor più importanti traguardi comporta, però, una reciproca collaborazione che si deve tradurre in un accrescimento della sensibilità ambientale: è indispensabile produrre meno rifiuti, separarli adeguatamente e conferirli suddivisi nei contenitori corretti. L Amministrazione Comunale, con la preziosa collaborazione di Gesem srl, vuole aiutarvi in questa direzione con questa comoda e pratica guida, supporto ideale per avere tutte le informazioni utili per differenziare ancor meglio i rifiuti ed incentivare i comportamenti virtuosi. E nostra intenzione contribuire al raggiungimento degli obiettivi anche tramite un maggior rigore nei controlli del materiale conferito; ciò non con finalità repressive, ma proprio per sensibilizzare ciascuno a considerare il nostro territorio un luogo prezioso che sarebbe bello lasciare in eredità ai nostri figli in condizioni migliori rispetto a quelle che abbiamo trovato. Riteniamo importante fare anche un cenno al servizio di spazzamento strade: è stato ottimizzato grazie al posizionamento pressoché su tutto il territorio di cartelli di divieto di sosta ad ore, sono stati introdotti nuovi controlli da parte della Polizia Locale in orari precedentemente non presidiati, è stata migliorata la gestione del servizio tramite mezzi più idonei a gestire le diverse situazioni. L obiettivo non è, ancora una volta, quello di punire chi trasgredisce le norme o semplicemente fare cassa ; consentire a chi pulisce il territorio di operare nelle migliori condizioni significa piuttosto garantire un servizio efficiente e, soprattutto, una città più pulita e fruibile da parte di tutti. Ulteriori e importanti novità riguardano il Centro di Raccolta. Dal 5 marzo l accesso è possibile solo con la Carta Regionale dei Servizi; un primo passo del processo che intendimao attuare per rendere più efficiente questo spazio che ci auguriamo di ampliare a breve. Buona lettura, quindi, e differenziamo per differenziarci L assessore all ambiente Vincenzo Zini Il Sindaco Alberto Landonio

3 Introduzione Gesem Srl, nell ottica del miglioramento continuo dei servizi offerti, ha adottato la presente guida per fornire ai cittadini di Lainate uno strumento di informazione chiaro ed immediato. In esso sono descritte la struttura di GeSeM Srl e le attività di igiene urbana svolte dalla società Econord Spa (affidataria del servizio) sul territorio, così che ogni cittadino sia in grado di conoscere cosa attendersi in termini di servizi erogati oggetto del pagamento della T.I.A. (Tariffa di Igiene Ambientale). La Guida costituisce, al tempo stesso, un valido strumento per coadiuvare GeSeM Srl nelle attività di verifica dell effettivo rispetto dei dettami del Contratto d Appalto vigente. Viene distribuita a domicilio a tutti i cittadini residenti del Comune Lainate e può essere richiesta gratuitamente presso lo Sportello GeSeM Srl di Piazza Matteotti, 1 (è inoltre disponibile in formato elettronico sul sito La Guida verrà revisionata ed aggiornata ad ogni variazione significativa dei servizi svolti. Per accedere alle informazioni sui servizi svolti (raccolta rifiuti a domicilio, conferimenti presso il Centro di Raccolta Comunale, spazzamento strade) e per effettuare segnalazioni in caso di disservizi, GeSeM Srl mette a disposizione degli utenti i seguenti strumenti: Sportello aperto al pubblico nei seguenti giorni ed orari: lunedì dalle 11,00 alle 12,00 e dalle 16,00 alle 17,00 martedì dalle 11,00 alle 12,00 mercoledì dalle 11,00 alle 12,00 giovedì dalle 11,00 alle 12,00 venerdì dalle 11,00 alle 12,00 Sito internet e posta elettronica Telefono e Fax Tel. 02/ Fax 02/ Per facilitare il cittadino nelle segnalazioni dei disservizi è stato predisposto un modulo aziendale, allegato al presente documento, il cui utilizzo non è obbligatorio ma raccomandato. Nel reclamo il cittadino deve fornire tutte le informazioni in suo possesso per consentire l istruttoria di verifica; tale modulo deve essere inoltrato mezzo mail/fax agli indirizzi sopra indicati.

4 L azienda e i cittadini: due alleati contro i rifiuti urbani GeSeM Srl e Econord Spa cooperano costantemente per garantire l effettuazione dei servizi integrati di igiene urbana secondo i principi e i dettami di eco-sostenibilità (riutilizzo di materie prime, implementazione della raccolta differenziata, risparmio energetico e minore impatto ambientale). Tuttavia affinché i progetti e le scelte compiute insieme possano funzionare al meglio, è indispensabile la collaborazione consapevole e costruttiva di tutti i cittadini. Diventa pertanto fondamentale da parte degli utenti: Utilizzare regolarmente ed in modo corretto i cestini a disposizione sul territorio, evitando l introduzione di rifiuti di provenienza domestica Raccogliere gli escrementi dei propri animali Eseguire una corretta raccolta differenziata Conferire le varie tipologie di rifiuti in sacchi ben chiusi o negli appositi cassonetti Non abbandonare rifiuti ingombranti o pericolosi accanto ai cestini o sul suolo pubblico Non parcheggiare nelle zone dove è prevista la pulizia delle strade (contrassegnate dai cartelli di divieto di sosta)

5

6 Le Raccolte Differenziate nel Comune di Lainate

7 Raccolta differenziata a domicilio della frazione umida (Sacchetti compostabili, in mater bi o in carta, nell apposito contenitore marrone) SI NO Scarti e avanzi di cucina, purché non caldi Bucce e avanzi di frutta, scarti di verdure, fiori recisi Filtri di tè/tisane, fondi di caffè Fazzoletti e tovaglioli di carta sporchi di alimenti Carta assorbente da cucina contaminata di materiali organici Sostanze non biodegradabili Assorbenti e pannolini Imballaggi che avvolgono gli alimenti Attenzione! Non utilizzare mai i normali sacchetti di plastica! Il secchiello da 10 lt aerato è ideato per la raccolta e non per il conferimento diretto fronte strada per il quale sono previsti appositi contenitori di diverso colore volume a seconda della necessità (30lt, 120lt, 240lt) ZONA 1 Lunedì - Giovedì ZONA 2 Martedì - Venerdì ZONA 3 Mercoledì - Sabato

8 Raccolta differenziata a domicilio di carta, cartone e tetra-pak (Contenitore Bianco) SI NO Giornali, riviste e libri Sacchetti di carta e rotoli di cartone Cartone e cartoncino, comprese le confezioni alimentari (es. scatole di pasta e riso piegate, cartoni della pizza. ) Contenitori in tetra-pak (latte, vino, succhi, panna, etc.) Piatti e bicchieri di carta Carta oleata (es. carta degli affettati/formaggi), carta da forno La carta deve essere conferita nell apposito cassonetto bianco non contaminata da sostanze inquinanti (detersivi, detergenti e prodotti chimici). I cartoni possono essere conferiti anche al di fuori del cassonetto, opportunamente piegati e impilati. Eventuali pacchi di riviste possono essere legati con uno spago e conferiti fuori dal cassonetto, purchè non superino il peso di kg. 19. Attenzione! Non utilizzare mai i normali sacchetti di plastica per il conferimento della carta! ZONA 1 Lunedì ZONA 2 Martedì ZONA 3 Mercoledì

9 Raccolta differenziata a domicilio di imballaggi in plastica (Sacco giallo trasparente) SI Contenitori e bottiglie per liquidi (es. acqua, bibite, detersivi, piatti, bicchieri, posate, ) etichettati PE, PET, PVC, PS etc.. Novità Contenitori e confezioni per alimenti in genere (es. vasetti per yogurt, vaschette per formaggi/salumi, carne, pesce, verdura ) e qualsiasi imballaggio in materiale plastico (es. vasi dei fiori, imballaggio delle bottiglie di plastica, buste delle patatine e delle merendine ) Polistirolo e cellophane da imballaggio A partire da maggio 2012 piatti e bicchieri in plastica andranno conferiti nel sacco giallo NO Oggetti in plastica diversi dagli imballaggi (es. giocattoli, cd, secchi e innaffiatoi, sottovasi ) Contenitori dei rifiuti etichettati T e/o F non accuratamente puliti Tutto il materiale dovrà essere conferito possibilmente sciacquato e pressato. Le cassette della frutta/verdura dovranno essere conferite impilate in modo ordinato all esterno del sacco. Attenzione! Gli oggetti in plastica diversi dagli imballaggi devono essere conferiti presso il Centro di Raccolta. ZONA 1 Giovedì ZONA 2 Venerdì ZONA 3 Sabato

10 Raccolta differenziata a domicilio di imballaggi in vetro, banda stagnata e alluminio (Contenitore Blu) SI NO Bottiglie in vetro per liquidi (es. acqua, bibite, birra, vino, alimenti ), possibilmente risciacquate Scatolette, barattoli e tubetti in alluminio e metallo per alimenti (tonno, pelati, piselli, conserve, cibo per animali ), possibilmente risciacquati Lattine in alluminio a banda stagnata, tappi di metallo e carta stagnola Alluminio per conservazione alimenti Bombolette spray vuote (vedere Riciclabolario) Ceramiche, porcellane, stoviglie, specchi Lampade al neon, lampadine a incandescenza e lampade a basso consumo energetico Attenzione! I materiali vanno conferiti sfusi all interno del secchiello, senza residui di sostanze al loro interno e senza ulteriori imballaggi o sacchetti di plastica. Svuotare e schiacciare i barattoli in alluminio prima di inserirli nel contenitore. Non esporre il vetro in sacchetti di plastica: il contenitore deve essere rigido e dotato di manico per la presa. ZONA 1 Giovedì ZONA 2 Venerdì ZONA 3 Sabato

11 Raccolta differenziata a domicilio della frazione secca non riciclabile (Sacco neutro trasparente) SI NO Carta oleata/plastificata Pannolini e garze Oggetti in plastica diversi dagli imballaggi (es. giocattoli non elettrici, oggetti in plastica dura, etc.) CD, VHS e DVD (vedere Riciclabolario) Stracci Lampadine a incandescenza Lettiera per animali Rasoi usa e getta e lamette Cosmetici Polveri dell aspirapolvere Tutto ciò che è altrimenti conferibile come raccolta differenziata, nonché materiali tossici o pericolosi come pile, medicinali e batterie d auto (da conferire al Centro di Raccolta) Il sacco DEVE ESSERE SOMMARIAMENTE ISPEZIONABILE DALL ESTERNO, è quindi vietato il conferimento in sacchi non trasparenti o in shopper inseriti nel sacco da 110L. (E consentito unicamente, per questioni igieniche, l utilizzo di buste trasparenti per insaccare pannolini, assorbenti o deiezioni animali) ZONA 1 Lunedì - Giovedì ZONA 2 Martedì - Venerdì ZONA 3 Mercoledì - Sabato

12 Servizi a pagamento su prenotazione Raccolta Ingombranti a domicilio Fanno parte della categoria dei rifiuti ingombranti tutti quei rifiuti urbani che per dimensioni non possono essere smaltiti con i tradizionali sistemi di raccolta a domicilio (es. divani, mobili, elettrodomestici di grandi dimensioni). In nessun caso questo servizio può essere inteso come sgombero completo di unità abitative, cantine e/o soffitte. Raccolta Rifiuti Vegetali a domicilio È possibile richiedere l asportazione a domicilio di erba da sfalcio e materiali di risulta da potature. I rifiuti devono essere esposti ben legati o insaccati e ridotti di volume. Modalità di svolgimento dei servizi: Il cittadino che intende usufruire di questi servizi deve effettuare la richiesta chiamando il numero verde gratuito di Econord (attivo dalle 9.00 alle dal Lunedì al Sabato). I materiali devono essere posizionati in modo ordinato su suolo pubblico in prossimità del proprio numero civico. Il versamento del corrispettivo (per ogni viaggio effettuato) di 15,00 per gli ingombranti e di 10,00 per i rifiuti vegetali avverrà direttamente all operatore al momento del ritiro dietro rilascio di ricevuta fiscale. Raccolta differenziata delle Pile Esauste È possibile conferire le pile esauste in appositi contenitori tipo Eco pila dislocati sul territorio presso scuole e/o punti vendita, nonché all interno del Centro di Raccolta. Raccolta differenziata dei medicinali scaduti È possibile conferire i medicinali scaduti in appositi contenitori tipo Eco farmaco dislocati sul territorio presso le farmacie, nonché all interno del Centro di Raccolta. Raccolta Olio Vegetale da cucina Al fine di incentivare la raccolta differenziata dell olio vegetale sono disponibili presso lo sportello GeSeM appositi contenitori da 5,5 lt. L olio usato così raccolto deve essere versato nell apposito contenitore per il recupero dell olio vegetale posizionato pressoil Centro di Raccolta.

13 Calendario settimanale per la raccolta dei rifiuti LUNEDI MARTEDI MERCOLEDI GIOVEDI VENERDI SABATO ZONA 1 UMIDO UMIDO CARTA INDIFFERENZIATO VETRO INDIFFERENZIATO ZONA 2 UMIDO UMIDO CARTA INDIFFERENZIATO VETRO INDIFFERENZIATO ZONA 3 UMIDO UMIDO CARTA INDIFFERENZIATO VETRO INDIFFERENZIATO I cittadini sono tenuti ad esporre i rifiuti non prima delle ore del giorno precedente a quello della raccolta e comunque entro le ore 6.00 del giorno stabilito per la raccolta. Eventuali disservizi imputabili all azienda erogatrice del servizio possono essere recuperati, se segnalati all ufficio GeSeM nella giornata stessa oppure nella mattinata successiva. Attenzione! In caso di mancato ritiro dovuto ad esposizione ritardata/errata, i rifiuti devono essere ritirati all interno della proprietà privata e riesposti al prossimo passaggio utile.

14 Planimetria Lainate ZONA 1 ZONA 2 ZONA 3

15 Suddivisione del territorio per zone ZONA 1 Via Alessi Piazzale Avis Via Bariola Via Beccaria Via Bellini Via Bernini Via Bixio Vicolo Boito Via Borromini Piazza Borroni Via Bramante Via Brambilla Il Giovane Via Brunelleschi Via Buonarroti Via Cagnola Vicolo Campo Sportivo Via Canova Via Cantu' Vicolo Casati Via Cattaneo Via Cellini Via Chiesa Damiano Via Clerici Antonio Via Colombo Via Confalonieri Via Corridoni Via Croce Via Curiel Via Da Vinci Largo D'acquisto Via Dalla Chiesa Carlo Alberto Vicolo D'azeglio Piazza Dante Via De Nicola Via Dei Giardini Vicolo Della Chiesa Via Della Liberta' Via Delle Alpi Via Di Vittorio Via Diaz Via Don Garzoli Via Don Minzoni Via Don Sturzo Via Donizetti Via Einaudi Corso Europa Via F.lli Bandiera Via Fanin Via Filzi Via Franzoso Via Galilei Vicolo Galvani Via Gandhi Via Garbagnate Via Gorizia Via Grandi Via Isonzo Viale Italia Via Kennedy Via King Via Labriola Via Lamarmora Via Leoncavallo Via Lepetit Via Levati Via Lura Via Mameli Via Manara Via Maroncelli Via Mascagni Via Mazzini Via Mengato Via Menotti Via Merano Via Moro Via Paganini Via Palladio Via Pellico Via Perosi Via Pertini Vicolo Piave Via Piermarini Via Pirandello Via Puccini Via Ramazzotti Via Re Umberto Via Rho Via Rosmini Via Rossini (da Via Lepetit a Via Rho) Via San Francesco Via Sangallo Via Sansovino Via Sant'alberto Via Sauro Via Scarlatti Via Sciesa Via Settembrini Vicolo Stoppani Via Stradivari Vicolo Tagliamento Vicolo Tommaseo Via Toti Via Treves Via Trieste Via Turati Via Verga Via Verri Via Vignola Piazza Vittorio Emanuele Largo Vittorio Veneto Via Volta Via Xxv Aprile

16 ZONA 2 Via Adamello Via Aleardi Vicolo Alfieri Via Amba Aradam Vicolo Balilla Via Baracca Via Battisti Via Bergamo Via Brescia Via Cantore Via Carducci Via Carnia Largo Cavour Via Circonvallazione Ovest Via Clerici Padre Via Como Via Cremona Via De Amicis Viale De Gasperi Vicolo Del Comune Via Don Beneggi Via Don Bollini Vicolo Erba Vicolo Fogazzaro Via Friuli Via Garibaldi Via Gilardi Via Giusti Vicolo Gozzano Via Gran Paradiso Via Gran Sasso Via Grossi Vicolo IV Novembre Piazza Lario Via Lazio Via Lecco Via Libia Via Litta Via Lombardia Via Madonna Via Mallero Via Mantova Via Manzoni Via Marche Piazza Matteotti Via Milano Vicolo Molise Via Monte Bianco Via Monte Cervino Via Monte Grappa Vicolo Monte Nero Via Monte Nevoso Via Monte Rosa Vicolo Montello Vicolo Monti Via Monviso Via Morosini Via Negri Via Nerviano Via Parini Via Pascoli Vicolo Pastonchi Vicolo Pasubio Vicolo Pavese Via Pavia Via Pergolesi Via Piemonte Vicolo Porta Via Prima Strada Via Puglia Via Redipuglia Via Resegone Viale Rimembranze Via Romano' Via Rossini da Via Marche a Via Lepetit) Via Rubicone (tratto di Lainate) Via Salieri Via San Vittore Via Sant'antonio Via Sardegna Via Scrivia Via Sondrio Vicolo Tasso Via Torino Via Toscana Via Toscanini Via Umbria Vicolo Val Brembana Via Val Camonica Via Val D'aosta Via Val Di Sole Via Val D'intelvi Via Val D'ossola Via Val Gardena Vicolo Val Malenco Via Val Seriana Via Val Sesia Via Valsugana Via Valtellina Via Varese Via Venezia Via Verdi Via Virgilio Via Vivaldi Via Weil Weiss Via Zavaglia ZONA 3 Via Po Vicolo Abruzzi Via Adda Via Adige Vicolo Aniene Via Ariosto Via Arno Via Barbaiana Via Basento Via Basilicata Vicolo Beato Angelico Via Biringhello Via Boccaccio Via Botticelli Vicolo Brembo Via Brianza Via Calabria Via Caldara Via Campania Via Caracciolo Via Dei Garofani Via Dei Gerani Via Dei Gigli Via Dei Gladioli Via Dei Tigli Piazza Della Vittoria Vicolo Delle Dalie Via Delle Gardenie Via Delle Magnolie Via Delle Margherite Via Delle Ortensie Via Delle Primule Via Delle Rose Via Don Carabelli Via Don Radice Vicolo Emilia Via F.lli Cairoli Via Foscolo Largo Galluzzi Via Giovanni Xxiii Via Goito Via Gramsci Largo Grancia Via Grancia Via Ischia Vicolo Lambro Via Leopardi Vicolo Liguria Vicolo Lippi Vicolo Lomellina Via Lucania Vicolo Machiavelli Piazza Maffeis Via Magenta Via Martiri Della Liberta' Via Mazzucchelli Via Meda Via Meraviglia Via Mincio Via Oglio Vicolo Olona Via Omero Via Pace Via Pagliera Via Palestro Vicolo Petrarca Via Picasso Via Pogliano Vicolo Polesine Vicolo Poliziano Vicolo Prevostina Via Repubblica Via Risorgimento Via Roma Via Romagna Via Rubicone (tratto di Grancia) Via San Bernardo Via San Martino Vicolo Sangro Via Santa Virginia Via Sanzio Via Sarca Via Sempione Via Sicilia Via Solferino Via Statuto Via Tanaro Via Tevere Via Ticino Via Tiepolo Vicolo Toce Via Versilia Via Villoresi Via Volturno Vicolo Trentino

17 Il Centro di Raccolta Possono accedere al Centro di Raccolta Comunale di Via Scarlatti angolo via Puccini unicamente le utenze domestiche e non domestiche iscritte a ruolo TIA e munite di Carta Regionale dei Servizi o di apposito tesserino magnetico. I materiali oggetto di raccolta differenziata conferibili al Centro di Raccolta sono i seguenti: carta e cartoni vetro cavo e lattine rottami di lastre di vetro ferro e metalli componenti elettronici/elettrodomestici (televisori, frigoriferi, lavatrici ) non provenienti da attività produttive materiale ingombrante non ulteriormente differenziabile mobili e legname (no pallets da utenze non domestiche) polistirolo espanso stracci ed altri materiali tessili di provenienza domestica accumulatori al piombo per auto non provenienti da attività produttive filtri olio e gasolio non provenienti da attività produttive pneumatici (solo da utenze domestiche) pile e batterie scariche non provenienti da attività produttive oli e grassi animali e vegetali oli minerali esausti non provenienti da attività produttive cartucce di toner per stampanti e fotocopiatrici non provenienti da attività produttive prodotti e loro contenitori etichettati T e/o F non provenienti da attività produttive ramaglie e sfalci di giardino farmaci scaduti e siringhe lampade al neon, ad incandescenza e a basso consumo non provenienti da attività produttive inerti derivanti da piccole demolizioni e di provenienza esclusivamente domestica L orario di apertura al pubblico del Centro di Raccolta è il seguente: Utenze produttive Utenze civili Lunedì 9.00 / / Martedì 9.00 / / Mercoledì 9.00 / / Giovedì 9.00 / / Venerdì 9.00 / / Sabato 9.00 / / Domenica 9.00 / E severamente vietato per chiunque conferire materiale non conforme alle vigenti autorizzazioni.

18 Servizio di Pulizia Strade Il servizio di pulizia comprende le seguenti aree: Strade e piazze Parcheggi pubblici e privati ad uso pubblico Marciapiedi e formelle presenti (per queste ultime si intende la rimozione di rifiuti causali ed eccezionali Aree attorno ai monumenti Portici, gallerie e scalinate Sottopassaggi o sovrapassaggi comunali Fermate dei mezzi pubblici di trasporto Piste ciclabili inserite in territorio urbano Il servizio verrà effettuato sia mediante spazzamento manuale che con l ausilio di macchine spazzatrici. Lo spazzamento manuale interessa in particolare i marciapiedi, le strade non accessibili alla spazzatrice meccanica, i parchi pubblici e le strade e piazze dotate di fondo in ciottolato. Gli interventi, svolti secondo un programma prestabilito che prevede operazioni differenziate a seconda delle necessità legate alla frequentazione, iniziano alle ore 6,00 e terminano alle ore 12,00. Per visualizzare il programma completo di spazzamento meccanizzato misto con l indicazione delle zone di spazzamento e le relative fasce orarie, consultare il sito o rivolgersi presso gli uffici GeSeM. Distribuzione dei Sacchetti a domicilio La fornitura dei sacchetti per le raccolte viene effettuata con scadenza annuale, direttamente presso la propria abitazione ad opera del personale della ditta Econord S.r.l.. La distribuzione avverrà tramite un doppio passaggio: in caso di mancata consegna verrà lasciata all utenza un apposita cartolina per il ritiro del kit direttamente presso gli uffici Gesem. In caso di assenza, è possibile delegare in forma scritta altri utenti (es. vicini di casa o parenti, purchè residenti nella stessa via).

19 Distributori Automatici di Sacchetti Per soddisfare le esigenze degli utenti che necessitano di un numero di sacchetti superiore a quello contenuto nel kit, sono stati posizionati sul territorio tre distributori automatici a moneta di sacchetti nei seguenti luoghi: Uffici Gesem di Piazza Matteotti, 1 (orario di apertura al pubblico) Oratorio di Pagliera Centro Civico di Barbaiana (orario di apertura al pubblico) Lavaggi Cassonetti umido e vetro Verrà garantito il periodico lavaggio e disinfezione di tutti i contenitori da 120 e 240 lt di utenze domestiche e non per la raccolta della frazione umida e del vetro, mediante l esecuzione di 8 interventi annui da effettuarsi nel periodo marzo-ottobre. La macchina lava-cassonetti seguirà il mezzo di raccolta ed effettuerà il lavaggio e la disinfezione dei contenitori immediatamente dopo la loro vuotatura. Per visualizzare il calendario annuale del servizio, consultare il sito o rivolgersi agli uffici GeSeM a partire dal mese di marzo di ogni anno.

20 Ricorda... Riciclare comporta significativi vantaggi per l'ambiente: sono necessarie meno materie prime, si risparmia acqua, si emette una minor quantità di CO2, si recuperano materiali, si risparmia energia e se ne produce di nuova. Il Riciclabolario

21 Ricorda... NB P.E. = Piattaforma Ecologica C.D.R. = Centro Di Raccolta Le singole tipologie di materiale, per poter essere riciclate senza subire ulteriori e costose selezioni, devono risultare omogenee. E' importante quindi conferire i rifiuti seguendo le seguenti indicazioni: Contenitori per liquidi, alimenti, cosmetici e detergenti, che devono essere: vuoti e preferibilmente risciacquati ridotti di volume (schiacciare il contenitore e riavvitare il tappo) privi di residui alimentari ORGANICO Un consiglio: l'umido prodotto può essere avvolto in fogli di carta da cucina prima di essere gettato: in questo modo si favorisce l'assorbimento dei liquidi e si contengono gli odori. VETRO Contenitori (di qualsiasi colore) svuotati, preferibilmente risciacquati e non rotti. CARTA Non inserire nel contenitore plastica o carta plastificata. Le scatole vanno rotte e/o piegate al fine di ridurne il volume Gli scatoloni vanno piegati e conferiti impilati LATTINE Inserirle nel contenitore schiacciate per ridurne il volume.

22 A Rifiuto Dettaglio Dove va? ABITI USATI ACCENDINO ACCUMULATORI PER AUTOVEICOLI ACETONE ACQUARAGIA ACQUARIO ADDOBBI NATALIZI ADESIVI AGENDE AGHI DELLE SIRINGHE ALBERI DI NATALE FINTI ALBERI DI NATALE VERI ALCOOL ALIMENTARI ALLUMINIO AMIANTO/ETERNIT AMMONIACA ANTIPARASSITARI ANTIRUGGINE ANTITARME APPARECCHI ELETTRICI DI RISCALDAMENTO APPARECCHI PER LA COTTURA APPARECCHI TAGLIACAPELLI APPENDIABITI in legno APPENDIABITI in plastica APPENDIABITI in plastica ARMADIO ASCIUGACAPELLI ASPIRAPOLVERE ASSE DA STIRO ASSORBENTI ASTUCCIO ATTACCAPANNI AUTOMOBILI GIOCATTOLO ELETTRICHE AVANZI DI CUCINA Separare i materiali Senza eventuale copertina in pelle o plastica Con cappuccio Contenitore vuoto preferibilmente risciacquato Scarti solidi Contenitore vuoto preferibilmente risciacquato Contenitore vuoto Contenitore vuoto Contenitore vuoto In piccole quantita' In grandi quantita', separando i materiali Conferire smontato Contenitore Humana, Caritas, etc. P.E. - C.D.R. - Area RUP P.E. - C.D.R. - Area RUP P.E. - C.D.R. - Area RUP - VETRO, RAEE o P.E. - C.D.R. - Area RUP / medicinali P.E. - C.D.R. - VERDE Rifiuto pericoloso - contattare Gesem s.r.l. P.E. - C.D.R. - Vedi tipo contenitore P.E. - C.D.R. - Area RUP P.E. - C.D.R. - Vedi tipo contenitore P.E. - C.D.R. - LEGNO P.E. - C.D.R. - in base al materiale P.E. - C.D.R. - in base al materiale P.E. - C.D.R. - in base al materiale P.E. - C.D.R. - in base al materiale

23 B Rifiuto Dettaglio Dove va? BACINELLA IN BAMBOLE BAMBOO BANDA STAGNATA BANDIERE BARATTOLI IN ALLUMINIO BARATTOLI IN METALLO BARATTOLI IN METALLO BARATTOLI IN BASTONCINI DI COTONE BATTERICIDI BATTERIE PER AUTOVEICOLI BATTERIE PER CELLULARI BATUFFOLI DI COTONE BAULI BENDE BERRETTI BIANCHERIA INTIMA BIANCHETTO BIBERON E CIUCCI BICCHIERE DI BICCHIERE DI VETRO BICICLETTA BIGIOTTERIA BIGLIE IN BIGLIE IN VETRO BILANCIA PESA PERSONE BILANCIA PESA PERSONE ELETTRONICA BIRO BISCOTTI BISTECCHIERA ELETTRICA BLISTER IN BOMBOLE DEL GAS BOMBOLETTE SPRAY Contenitori Di uso domestico alimentare Per vernici/collanti Per alimenti Conferire smontata Per giocattoli, pile, articoli da cancelleria, pastiglie, articoli da ferramenta e per il fai da te, etc. Contenenti sostanze pericolose, vernici o con simbolo "T" e/o"f" P.E. - C.D.R.. - PLASTICHE DURE o P.E. - C.D.R.. - VERDE P.E./C.D.R. - Area RUP P.E. - C.D.R. - Area RUP P.E. - C.D.R. - Area RUP P.E. - C.D.R. - Area RUP o CONTENITORE STRADALE SUL TERRITORIO P.E./C.D.R. -in base al materiale Contenitore Humana, Caritas, etc. P.E./C.D.R. - in base al materiale o Contattare rivenditori autorizzati P.E. - C.D.R. - Area RUP 4

24 B Rifiuto Dettaglio Dove va? BOMBOLETTE SPRAY BORSE IN CUOIO BORSE IN BOTTIGLIE IN BOTTIGLIE IN VETRO BOTTONI BOX PER BAMBINI BRICK IN TETRAPAK BRONZO BUCCE DI FRUTTA E VERDURA BULLONERIA BUSTE DA LETTERA BUSTE IMBOTTITE BUSTE IN CARTA PER ALIMENTI BUSTE IN PER ALIMENTI BUSTE IN PER UFFICIO BUSTINE IN CARTA BUSTINE IN Per alimenti, per l'igiene della casa o della persona Per bevande, olio da cucina, etc. Per il latte, succhi di frutta, vino, panna, etc. Per biscotti, grissini, snack, cracker Per pasta, riso, snack, patatine, surgelati Per zucchero, the, tisane Per zucchero, the, tisane P.E. - C.D.R. - METALLO P.E. - C.D.R. - METALLO

25 C Rifiuto Dettaglio Dove va? CAFFETTIERA CALAMITA CALCINACCI CALCOLATRICE CALENDARI CALZE E CALZINI CALZE IN NYLON CANCELLERIA CANDEGGINA CANDELE CANNE DA PESCA CANNE PER IRRIGAZIONE CAPELLI CAPELLI CAPPELLI CARAFFE DI VETRO CARBONE/CENERI SPENTE CARBONELLA CARNE CARROZZINA CARTA CARTA CARAMELLE CARTA CARBONE CARTA CRESPA CARTA DA FORNO CARTA DA PACCO UTILIZZATI PER LA LETTIERA DEGLI ANIMALI DOMESTICI CARTA OLEATA PER ALIMENTI CARTA PER AFFETTATI CARTA PER FORMAGGI CARTA PLASTIFICATA CARTA STAGNOLA CARTA UOVO DI PASQUA CARTA VETRATA CARTELLINE IN PER UFFICIO CARTONE CARTONI PER LA PIZZA CARTOPACK Modiche quantità - 3 secchi Senza parti metalliche In lana, cotone, etc. Matite, biro, righelli, etc. Contenitore vuoto e preferibilmente risciaquato Non trattati Trattati e/o Tinti Avanzi Senza residui alimentari putrescibili P.E. - C.D.R. - METALLO P.E. - C.D.R. - INERTI Contenitore Humana, Caritas, etc. P.E. - C.D.R. Contenitore Humana, Caritas, etc. o P.E. - C.D.R - CARTONE

26 C Rifiuto Dettaglio Dove va? CARTUCCE DELLE PENNE STILOGRAFICHE CARTUCCE ESAUSTE STAMPANTI CASCO PER MOTO CASSE E CASSETTE DI CARTONE CASSE E CASSETTE DI LEGNO CASSE E CASSETTE DI CASSETTE AUDIO E VIDEO CASSETTE AUDIO E VIDEO CD ROM CD ROM CELLOPHANE CELLULARE CENERI SPENTE CERA CERAMICA CERCHIONI AUTO CERINO CEROTTI CHIAVI CHIODI CHIPS DA IMBALLAGGIO CIABATTE CIALDA CAFFE' CIALDA CAFFE' CIBI COTTI E CRUDI CINTURE IN, STOFFA, CUOIO CIUCCI E BIBERON COCCI DI CERAMICA, TERRACOTTA, PORCELLANA COLLE E COLLANTI COLORI A OLIO/ACRILICI COMPUTER CONFEZIONI IN RIGIDE/FLESSIBILI PER ALIMENTI CONFEZIONI PER BOTTIGLIE CONFEZIONI PORTA UOVA IN CARTONE In piccole quantita', senza custodia In grandi quantita', senza custodia In piccole quantita', senza custodia In grandi quantita', senza custodia In polistirolo espanso Capsula in plastica/alluminio Filtro Merende, snack, biscotti, etc. P.E. - C.D.R. - AREA RUP P.E. - C.D.R. - LEGNO P.E. - C.D.R. - INERTI P.E. - C.D.R. - METALLO P.E. - C.D.R. - METALLO P.E. - C.D.R. - METALLO Contenitore Humana, Caritas, etc. P.E. - C.D.R - INERTI P.E. - C.D.R - RAEE R4 CONFEZIONI PORTA UOVA IN CONGELATORE CONTENITORI IN CONTENITORI IN PER ALIMENTI CONTENITORI IN PER LIQUIDI Grandi dimensioni P.E. - C.D.R. - RAEE R1 P.E. - C.D.R.- PLASTICHE DURE

27 C Rifiuto Dettaglio Dove va? CONTENITORI PER TONNO, SOTTACETI, ETC. COPERCHI IN ALLUMINIO DELLO YOGURT COPERTE COPERTONI VEICOLI CORNICI IN, METALLO O LEGNO COSMETICI COSMETICI COTONE USATO COTTON-FIOC COVER DI CELLULARI COZZE CREME VISO, CORPO, ETC. CRETA CRISTALLO CROSTACEI CUCINA (MOBILETTI, PENSILI, ETC.) CUOIO CUSCINI CUSTODIE CASSETTE AUDIO E VIDEO E CD ROM CUSTODIE CASSETTE AUDIO E VIDEO E CD ROM Grandi dimensioni Se vuoti Se pieni Piccole quantita', no specchi Conferiti smontati In piccole quantita' In grandi quantita Contenitore Humana, Caritas, etc. P.E. - C.D.R., SE AUTORIZZATA P.E. - C.D.R. - In base al materiale O In base al materiale P.E. - C.D.R. - LEGNO P.E. - C.D.R. - PLASTICHE DURE

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto!

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! Umido Plastica e Lattine Carta e Cartone Secco non riciclabile Vetro (bianco e colorato) Farmaci scaduti Pile Legno Umido I rifiuti umidi vanno conferiti

Dettagli

Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro

Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro Comune di Padova Assessorato all Ambiente AcegasAps Raccolta differenziata dei rifiuti nel Quartiere 1 Centro Le 3 Zone di raccolta nel Quartiere 1 Centro Tipo di Rifiuto Cosa conferire Cosa non conferire

Dettagli

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche istruzioni per l uso Raccolta Differenziata Una soluzione alla portata di tutti La produzione di rifiuti è in continuo aumento e deve essere gestita in modo

Dettagli

FATTI FURBO... DIFFERENZIA

FATTI FURBO... DIFFERENZIA Per i comuni del Consorzio Canavesano Ambiente Guida alla raccolta differenziata... FATTI FURBO... DIFFERENZIA anche fatti tu furbo...!!!... e al rispetto dell ambiente DIFFERENZIA ANCHE TU!!! Bastano

Dettagli

Dividere i rifiuti. bidone giallo Caritas. centro di raccolta. assorbenti igienici. audio e video cassette e custodie

Dividere i rifiuti. bidone giallo Caritas. centro di raccolta. assorbenti igienici. audio e video cassette e custodie Dividere i rifiuti A TIPOLOGIA RIFIUTO abiti accendino accumulatori acidi alcool denaturato alcool etilico alluminio contenitori alluminio oggetti di grandi dimensioni amianto ampolle anticrittogamici

Dettagli

Guida alla nuova raccolta differenziata per la città di Como

Guida alla nuova raccolta differenziata per la città di Como Guida alla nuova raccolta differenziata per la città di Como www.apricaspa.it www.comune.como.it COMUNE DI COMO 1 2 Indice Insieme verso il 6 5% di raccolta differenziata pag. 4 Perché fare la raccolta

Dettagli

Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani

Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani Utenze domestiche Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani Fare la raccolta differenziata In provincia di Modena, ogni giorno produciamo 1,75 chili di rifiuti a testa. Fare la raccolta differenziata

Dettagli

Imballaggio primario. Imballaggio secondario. Imballaggio terziario. Funzioni primarie dell imballaggio

Imballaggio primario. Imballaggio secondario. Imballaggio terziario. Funzioni primarie dell imballaggio ALTO BELICE AMBIENTE S.p.A. Cos'è l'imballaggio L uomo ha sempre fatto uso di contenitori e già 3500 anni fa le popolazioni egizie immagazzinavano e trasportavano unguenti, oli e vino in contenitori di

Dettagli

Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci.

Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci. UNIONE DEI COMUNI Agugliano Camerata Picena Offagna Polverigi Santa Maria Nuova Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci. Raccolta differenziata porta a porta. A.T.I. Dal rifiuto una risorsa. Differenziamoci.

Dettagli

Dove lo butto? Elenco materiali aggiornato a dicembre 2014

Dove lo butto? Elenco materiali aggiornato a dicembre 2014 Dove lo butto? Elenco materiali aggiornato a dicembre 2014 OGGETTO Abbigliamento Abiti Accendini Accumulatori Acetone Acquaragia Adesivi chimici Agende di carta e/o cartoncino Albero di Natale vivo Alimentatori

Dettagli

AD OGNI RIFIUTO LA GIUSTA DIREZIONE. per Lecco e provincia

AD OGNI RIFIUTO LA GIUSTA DIREZIONE. per Lecco e provincia AD OGNI RIFIUTO LA GIUSTA DIREZIONE per Lecco e provincia Sacco VIOLA Frazione secca multimateriale L IMPIANTO DI SELEZIONE DEL SACCO VIOLA I sacchi provenienti dalla raccolta, caricati su un nastro trasportatore,

Dettagli

a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta ndustriali S.r.l. UTENZE DOMESTICHE

a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta ndustriali S.r.l. UTENZE DOMESTICHE ervizi. a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta UTENZE DOMESTICHE presentazione Carissimi cittadina /cittadino, torno da te, per raccontarti la nostra esperienza

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

COMUNE DI RUFFANO. - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE

COMUNE DI RUFFANO. - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE COMUNE DI RUFFANO - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE approvato con Deliberazione del Commissario Straordinario con i poteri del Consiglio Comunale

Dettagli

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo

F10101 Autovetture Compresi ricambi e materiali di consumo. F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) Compresi ricambi e materiali di consumo BARRARE CATEGORIA DI INTERESSE CATEGORIA ISCRIZIONE DESCRIZIONE NOTE VEICOLI F10101 Autovetture F10201 Veicoli Commerciali Pesanti (autotelaio) F10301 Veicoli Commerciali Leggeri (autotelaio) F10501 Macchine

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?»

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?» 1 a STRATEGIA EVITARE LA CONTAMINAZIONE conoscere «DOVE SI TROVANO I BATTERI?» I batteri si trovano ovunque nell ambiente (aria, acqua, suolo ed esseri viventi): Sono presenti sulle materie prime, ad es.

Dettagli

CHI L I HA. lo CHIAMAVANO EDIZIONE. Ciò che differenzi oggi, avrà una nuova vita domani INDAGINE SUL RECUPERO DEI RIFIUTI FREQUENTAVA VETRI ROTTI

CHI L I HA. lo CHIAMAVANO EDIZIONE. Ciò che differenzi oggi, avrà una nuova vita domani INDAGINE SUL RECUPERO DEI RIFIUTI FREQUENTAVA VETRI ROTTI 3 EDIZIONE dati 2012 CHI L I HA Ciò che differenzi oggi, avrà una nuova vita domani INDAGINE SUL RECUPERO DEI RIFIUTI NASCONDE UN IDENTITÀ PLASTICA FREQUENTAVA VETRI ROTTI si spacciava per una lattina

Dettagli

Problemi Scarsa areazione, difficoltà di rivoltamento

Problemi Scarsa areazione, difficoltà di rivoltamento Che cos è il compost Il compost è il terriccio (humus) che si forma dai rifiuti organici (erba, foglie, avanzi di frutta e verdura, ecc) grazie all azione del sole, dell aria e dei microrganismi presenti

Dettagli

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO

1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO GUIDA AL CONFEZIONAMENTO 1. IMBALLAGGIO E CONFEZIONAMENTO Si devono rispettare i limiti massimi di dimensioni e peso indicati nella tabella: prodotto limite massimo di peso dimensioni massime Pacco ordinario

Dettagli

ALLEGATO 10. Materie tessili e loro manufatti della sezione XI

ALLEGATO 10. Materie tessili e loro manufatti della sezione XI ALLEGATO 10 ELENCO DELLE LAVORAZIONI O TRASFORMAZIONI ALLE QUALI DEVONO ESSERE SOTTO- POSTI I MATERIALI NON ORIGINARI AFFINCHÉ IL PRODOTTO FINITO POSSA AVERE IL CARATTERE DI PRODOTTO ORIGINARIO Materie

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf

SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf SETTORE LAVORI PUBBLICI e PATRIMONIO Lecco, 20 marzo 2012 Servizio Viabilità N 71 R.O. SR.gf OGGETTO: Organizzazione Zona a Traffico Limitato Centro storico IL SINDACO Premesso che, per fronteggiare le

Dettagli

che fine fanno i tuoi Rifiuti? ognuno ha la sua strada... CoMPoStAggio CARtieRA VetReRiA

che fine fanno i tuoi Rifiuti? ognuno ha la sua strada... CoMPoStAggio CARtieRA VetReRiA che fine fanno i tuoi Rifiuti? ognuno ha la sua strada... VetReRiA CARtieRA CoMPoStAggio Regione del Veneto Presidente Giancarlo Galan Assessore alle Politiche dell Ambiente Giancarlo Conta Segretario

Dettagli

Trekking di più giorni

Trekking di più giorni SEZIONE DI MORTARA Trekking di più giorni Cosa portare nello zaino Escursioni di più giorni Per i trekking il discorso peso diventa ancora più importante delle escursioni di un giorno o due. Portare sulle

Dettagli

Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee.

Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee. Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee. Sono definite temporanee tutte quelle manifestazioni quali Sagre, Feste Campestri ecc. aperte al pubblico, in cui,

Dettagli

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1 - Oggetto del regolamento

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI. Art. 1 - Oggetto del regolamento TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 - Oggetto del regolamento 1. Il presente regolamento ha per oggetto la disciplina dei servizi di raccolta, trasporto e conferimento a smaltitori finali dei rifiuti

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

COMPOSTAGGIO DOMESTICO

COMPOSTAGGIO DOMESTICO PROGETTO DI INCENTIVAZIONE AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO DA ATTUARSI NEI COMUNI DI ABETONE, CUTIGLIANO, MARLIANA, PESCIA, PITEGLIO SAMBUCA PISTOISE, SAN MARCELLO PISTOIESE A cura di: APRILE 2008 PREMESSA Il

Dettagli

Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica

Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica Bollette più leggere. Bollette più leggere..aria più pulita.aria più pulita Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica Ostellato 28 maggio 2004 A scuola di ecologia

Dettagli

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5).

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5). Ceramica Nell antichità il vaso non era un semplice un semplice oggetto utile nella vita quotidiana, ma era anche merce di scambio. Il lavoro del vasaio, inizialmente era collegato alle stagioni e dunque

Dettagli

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Come ottenere energia rinnovabile e compost dai rifiuti organici Un percorso di educazione ambientale alla scoperta dell impianto di compostaggio

Dettagli

1.3 IMPORTAZIONE/ESPORTAZIONE DEI RIFIUTI SPECIALI

1.3 IMPORTAZIONE/ESPORTAZIONE DEI RIFIUTI SPECIALI 1.3 IMPORTAZIONE/ESPORTAZIONE DEI RIFIUTI SPECIALI L analisi dettagliata del rapporto tra importazione ed esportazione di rifiuti speciali in Veneto è utile per comprendere quali tipologie di rifiuti non

Dettagli

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati DECORAZIONE 03 Posare la carta da parati 1 Scegliere la carta da parati Oltre ai criteri estetici, una carta da parati può essere scelta in funzione del luogo e dello stato dei muri. TIPO DI VANO CARTA

Dettagli

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE In questo congelatore possono essere conservati alimenti già congelati ed essere congelati alimenti freschi. Messa in funzione del congelatore Non occorre impostare la

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO ndice 1 Fai come fa la Natura 2 Cosa ci metti per fare la terra? 3 Come funziona il Compostaggio 4 Le cose

Dettagli

Esperienze con l elettricità e il magnetismo

Esperienze con l elettricità e il magnetismo Esperienze con l elettricità e il magnetismo Laboratorio di scienze Le esperienze di questo laboratorio ti permettono di acquisire maggiore familiarità con l elettricità e il magnetismo e di sperimentare

Dettagli

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA E composta dalla sigla CE e, nel caso un Organismo Notificato debba intervenire nella fase del controllo della produzione, contiene anche il numero d identificazione

Dettagli

l esclusivo sistema per la diluizione ed il dosaggio dei prodotti ultraconcentrati

l esclusivo sistema per la diluizione ed il dosaggio dei prodotti ultraconcentrati CATALOGO EXA l esclusivo sistema per la diluizione ed il dosaggio dei prodotti ultraconcentrati + pratico + sicuro + economico + ecologico 3 edizione Azienda Certificata ISO 9001 e ISO 14001 IL SISTEMA

Dettagli

CHECK UP AMBIENTALE DELLE IMPRESE DEL SETTORE TURISTICO

CHECK UP AMBIENTALE DELLE IMPRESE DEL SETTORE TURISTICO CHECK UP AMBIENTALE DELLE IMPRESE DEL SETTORE TURISTICO La gestione ambientale di una struttura turistica prevede di porre sotto controllo, gestire e ridurre gli impatti ambientali legati al ciclo di vita

Dettagli

Master La pulizia sostenibile come opportunità FORUM PA Roma, 17-20 maggio 2010. L attività di ASSOCASA per una detergenza sostenibile

Master La pulizia sostenibile come opportunità FORUM PA Roma, 17-20 maggio 2010. L attività di ASSOCASA per una detergenza sostenibile Master La pulizia sostenibile come opportunità FORUM PA Roma, 17-20 maggio 2010 L attività di ASSOCASA per una detergenza sostenibile A cura di ASSOCASA Assocasa Associazione Nazionale Detergenti e Specialità

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

PENTOLE A PRESSIONE ISTRUZIONI D USO E GARANZIA

PENTOLE A PRESSIONE ISTRUZIONI D USO E GARANZIA PENTOLE A PRESSIONE ISTRUZIONI D USO E GARANZIA LA COTTURA IN PENTOLA A PRESSIONE La pentola a pressione è uno strumento ancora tutto da scoprire, da conoscere e da valorizzare, sia dal punto di vista

Dettagli

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag.

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag. DEM8.5/10 Istruzioni per l uso............pag. 2 Use and maintenance manual....pag. 11 Mode d emploi et d entretien.....pag. 20 Betriebsanleitung.............pag. 29 Gebruiksaanwijzing..............pag.

Dettagli

Realizzato in PET riciclato. La natura ci guida. Consigli per comportamenti eco-logici. famila.it

Realizzato in PET riciclato. La natura ci guida. Consigli per comportamenti eco-logici. famila.it Realizzato in PET riciclato La natura ci guida Consigli per comportamenti eco-logici. famila.it Insieme per l ambiente. La nuova vita della plastica Questo supporto è stato realizzato con materiale riciclato:

Dettagli

Prodotti di cui ti puoi fidare

Prodotti di cui ti puoi fidare Prodotti di cui ti puoi fidare Vogliamo offrirti alimenti di buona qualità a prezzi bassi, prodotti in modo responsabile. Stiamo lavorando in tutte le parti della catena alimentare, dalla fattoria al negozio

Dettagli

SCIA-SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA

SCIA-SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA MOD. COM 3 SCIA-SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO: MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA Al SUAP Ai sensi del D. L.vo 114/98, D. L.vo 59/10 e L. 122/10 Il sottoscritto

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

People. Process. Product.

People. Process. Product. People. Process. Product. INTRODUZIONE Il programma StoreSafe è stato creato per identificare i prodotti Cambro che aiutano gli operatori nel settore della ristorazione collettiva a soddisfare i requisiti

Dettagli

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente?

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Ognuno di noi ha espresso le proprie opinioni, poi la maestra le ha lette ad alta voce. Eravamo proprio curiosi di conoscere le idee ti tutti! Ecco tutti

Dettagli

Giacinto Bonanome. Scuola dell Infanzia Asilo Nido Integrato

Giacinto Bonanome. Scuola dell Infanzia Asilo Nido Integrato Centro d Infanzia Giacinto Bonanome Via San Marco 217 37050 Isola Rizza (Vr) Asilo Nido Integrato Progetto psicopedagogico DELLA SEZIONE API Anno scolastico 2013/2014 Centro d Infanzia Giacinto Bonanome

Dettagli

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future.

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. ATTENZIONE: Utilizzare il prodotto solo per l uso al quale

Dettagli

Uno spettroscopio fatto in casa

Uno spettroscopio fatto in casa Uno spettroscopio fatto in casa Angela Turricchia Laboratorio per la Didattica Aula Planetario Comune di Bologna, Włochy Ariel Majcher Centro di fisica teorica, PAS Varsava, Polonia Uno spettroscopio fatto

Dettagli

Manuale d uso. Rilevamento del parto. www.medria.fr

Manuale d uso. Rilevamento del parto. www.medria.fr Manuale d uso Rilevamento del parto www.medria.fr Grazie per la preferenza accordataci nell acquistare Vel Phone. Vi chiediamo di leggere attentamente il presente manuale di istruzioni per l uso, prima

Dettagli

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Dicembre 2007 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 3 La

Dettagli

Prevenzione dell allergia ad inalanti

Prevenzione dell allergia ad inalanti Prevenzione dell allergia ad inalanti La patologia allergica respiratoria è molto frequente nella popolazione generale: la sua prevalenza si aggira in media intorno al 10-15%. Inoltre, negli ultimi 20

Dettagli

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali -

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - (tratto dalla relazione di Martino Buzzi del 17.09.06) Lo stagno: un angolo di natura Avere uno stagno nel proprio

Dettagli

Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico

Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico Criteri Ambientali Minimi (CAM) Gestione del verde pubblico Marco Glisoni Maria Lisa Procopio Incontro formativo Progetto APE settembre 2014 Il Piano d Azione Nazionale per il GPP Piano d azione per la

Dettagli

CANTINA PRODUTTORI DI VALDOBBIADENE. REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI (DPR 23 aprile 2001 n 290 art 42) ANN0 2012

CANTINA PRODUTTORI DI VALDOBBIADENE. REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI (DPR 23 aprile 2001 n 290 art 42) ANN0 2012 CANTINA PRODUTTORI DI VALDOBBIADENE REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI (DPR 23 aprile 2001 n 290 art 42) ANN0 2012 NORME IGIENICO - SANITARIE I prodotti fitosanitari sono sostanze pericolose:

Dettagli

Parts of my Pop-in... 7 8a

Parts of my Pop-in... 7 8a A C 5 B Parts of my Pop-in... 5 6 0 D 9 7 8a 8b IT IMPORTANTE! CONSERVARE LE ISTRUZIONI PER CONSULTAZIONI FUTURE Come usare i Pop-in Precauzioni d uso Non usare ammorbidenti con i vostri Pop-in. Non usare

Dettagli

Logistica di Amazon. Guida rapida alla creazione della spedizione

Logistica di Amazon. Guida rapida alla creazione della spedizione Logistica di Amazon Guida rapida alla creazione della spedizione Come inviare le spedizioni Logistica di Amazon ad Amazon in modo efficiente e senza intoppi Agenda 1 2 3 4 5 6 7 Creazione di una spedizione

Dettagli

Note generali. Norme di sicurezza. Procedura generale di pulizia. Bollettino Istruzioni

Note generali. Norme di sicurezza. Procedura generale di pulizia. Bollettino Istruzioni 3M Italia, Gennaio 2011 Bollettino Istruzioni Applicazione pellicole su vetro Bollettino Istruzioni 3M Italia Spa Via Norberto Bobbio, 21 20096 Pioltello (MI) Fax: 02 93664033 E-mail 3mitalyamd@mmm.com

Dettagli

Campo di Tiro Le Macchie Regolamento

Campo di Tiro Le Macchie Regolamento Campo di Tiro Le Macchie Regolamento Allo scopo di garantire al Tiro sportivo con armi da fuoco un crescente sviluppo anche all interno del Nostro poligono e che i sacrifici di chi si è prodigato perché

Dettagli

TRECCIA AL BURRO RICETTE

TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO 1 kg di farina bianca 1 cucchiaio di sale (20 g ca.) 1 cubetto di lievito fresco (42 g) 1 cucchiaio di zucchero 120 g di burro 6 dl di latte 1 uovo sbattuto per

Dettagli

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser Manuale d Istruzioni Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser MODELLO 42545 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il Termometro IR Modello 42545. Il 42545 può effettuare

Dettagli

w w w. c m r i s t o r a z i o n e. i t

w w w. c m r i s t o r a z i o n e. i t BOCCALE 4 STAGIONI Senza capsula 41,5 cl Quattro stagioni bottiglia 20 CL bottiglia 40 CL SAGITTA VINO BIANCO Calice 44 cl SWING Bottiglia 25 cl Bottiglia 50 cl OFFICINA 1825 Bicchiere 30 cl ROCKBAR Bicchiere

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

Pidocchi?... non perdiamo la testa

Pidocchi?... non perdiamo la testa Pidocchi?... non perdiamo la testa INFORMAZIONI SULLA PEDICULOSI DEL CAPO Ripartizione Sanità Indice Prefazione... 01 01 INTRODUZIONE... 03 02 COME AVVIENE IL CONTAGIO?... 07 03 PREVENZIONE... 09 04 TRATTAMENTO:

Dettagli

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA 24 2 Sommario Perché questo opuscolo 3 Il benessere sostenibile e i consumi delle famiglie italiane 4 Le etichette energetiche 5 La scheda di prodotto 9 L etichetta

Dettagli

Costruire una pila in classe

Costruire una pila in classe Costruire una pila in classe Angela Turricchia, Grazia Zini e Leopoldo Benacchio Considerazioni iniziali Attualmente, numerosi giocattoli utilizzano delle pile. I bambini hanno l abitudine di acquistarle,

Dettagli

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA COMUNICAZIONE

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA COMUNICAZIONE MOD.COM 3 Al Comune di * ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA copia per il Comune COMUNICAZIONE Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (artt.10 comma 5 e 26 comma 5), il sottoscritto

Dettagli

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Comune di Udine L ECO-UFFICIO Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Efficienza energetica: di necessità virtù L efficienza energetica non è semplice risparmio: è riduzione del consumo di

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE GOVERNO QUOTIDIANO DEGLI ANIMALI

MANUALE DI GESTIONE GOVERNO QUOTIDIANO DEGLI ANIMALI MANUALE DI GESTIONE Breve descrizione del canile (fabbricati: box, locali accessori). Modalità di approvvigionamento idrico e smaltimento reflui animali. Individuazione responsabile generale (titolare)

Dettagli

Esempio di posizione dell incisione

Esempio di posizione dell incisione Grazie per avere acquistato questo orologio Citizen. Prima di usarlo le raccomandiamo di leggere con attenzione questo manuale d uso in modo da procedere nel modo corretto. Dopo la lettura del manuale

Dettagli

glazer union soluzioni per il rispetto delle norme HACCP nel settore alimentare

glazer union soluzioni per il rispetto delle norme HACCP nel settore alimentare CHE COS'È L'HACCP? Hazard Analysis and Critical Control Points è il sistema di analisi dei rischi e di controllo dei punti critici di contaminazione per le aziende alimentari. Al fine di garantire la completa

Dettagli

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Maggio 2012 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 15

Dettagli

LA SPESA PER CONSUMI DELLE FAMIGLIE

LA SPESA PER CONSUMI DELLE FAMIGLIE 8 luglio 2015 LA SPESA PER CONSUMI DELLE FAMIGLIE Anno 2014 Dopo due anni di calo, nel 2014 la spesa media mensile per famiglia in valori correnti risulta sostanzialmente stabile e pari a 2.488,50 euro

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

ADVANCE Easy Moving. Il pellet diventa facile! Il primo SISTEMA COMPLETO per l alimentazione di caldaie a combustibile derivato da biomasse

ADVANCE Easy Moving. Il pellet diventa facile! Il primo SISTEMA COMPLETO per l alimentazione di caldaie a combustibile derivato da biomasse ADVANCE Easy Moving www.advanceeasymoving.com Il pellet diventa facile! Caldaia sempre alimentata... senza pensarci! Il primo SISTEMA COMPLETO per l alimentazione di caldaie a combustibile derivato da

Dettagli

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 Analisi statistiche Giugno 2012 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI Anni 2009-2011 Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT

Dettagli

BOLLO ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO - MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE

BOLLO ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO - MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE MOD.COM 2 BOLLO copia per il Comune ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO - MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE Al Comune di * Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (artt. 8,9,10, comma 5),

Dettagli

COMUNICAZIONE. Al Comune di *

COMUNICAZIONE. Al Comune di * 7864 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 82 del 30-6-2004 MOD.COM 3 Al Comune di * ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE E GRANDI STRUTTURE DI VENDITA COMUNICAZIONE Ai sensi della l.r. 11/03

Dettagli

La Temperatura degli Alimenti

La Temperatura degli Alimenti La Temperatura degli Alimenti L'ATP è la regolamentazione per i trasporti frigoriferi refrigerati a temperatura controllata di alimenti deperibili destinati all'alimentazione umana. A.T.P. = Accord Transport

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO COMUNICAZIONE. Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (art 7, 10 comma 5 e 26 comma 5), il sottoscritto

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO COMUNICAZIONE. Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (art 7, 10 comma 5 e 26 comma 5), il sottoscritto MOD.COM 1, copia per il Comune ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO COMUNICAZIONE Al Comune di * Ai sensi del D.L.vo 114/1998 (art 7, 10 comma 5 e 26 comma 5), il sottoscritto Cognome Nome C.F.

Dettagli

Casa dello Studente Leonardo da Vinci Dateo Gauss Khayyam Archimede Carta dei servizi

Casa dello Studente Leonardo da Vinci Dateo Gauss Khayyam Archimede Carta dei servizi Area Tecnico Edilizia Area Servizi Residenziali Residenze universitarie Casa dello Studente Leonardo da Vinci Dateo Gauss Khayyam Archimede Politecnico di Milano Area Tecnico Edilizia Piazza Leonardo da

Dettagli

Forme speciali di vendita al dettaglio VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE COMUNICAZIONE

Forme speciali di vendita al dettaglio VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE COMUNICAZIONE MOD.COM. 6 copia per il Comune Forme speciali di vendita al dettaglio VENDITA PER CORRISPONDENZA, TELEVISIONE O ALTRI SISTEMI DI COMUNICAZIONE COMUNICAZIONE Al Comune di *... Ai sensi del D.L.vo 31/3/1998

Dettagli

10. sicurezza. dei tuoi cibi dipende anche da te. sicurezza

10. sicurezza. dei tuoi cibi dipende anche da te. sicurezza 10. sicurezza La dei tuoi cibi dipende anche da te sicurezza 10. La sicurezza dei tuoi cibi dipende anche da te Oggi i consumatori sono sempre più attenti alle questioni della sicurezza degli alimenti,

Dettagli

scienza come gioco lampadine bruciate

scienza come gioco lampadine bruciate IS science centre immaginario scientifico Laboratorio dell'immaginario Scientifico - Trieste tel. 040224424 - fax 040224439 - e-mail: lis@lis.trieste.it - www.immaginarioscientifico.it indice Accendiamo

Dettagli

TECNOLOGIA LCD e CRT:

TECNOLOGIA LCD e CRT: TECNOLOGIA LCD e CRT: Domande più Frequenti FAQ_Screen Technology_ita.doc Page 1 / 6 MARPOSS, il logo Marposs ed i nomi dei prodotti Marposs indicati o rappresentati in questa pubblicazione sono marchi

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E PER L IGIENE DEL SUOLO

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E PER L IGIENE DEL SUOLO REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI TORINO Consorzio Intercomunale di Servizi per l Ambiente LOGO COMUNE COMUNE di REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E PER L IGIENE DEL SUOLO data: OTTOBRE 2012 SOMMARIO

Dettagli

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista CAMPI DI APPLICAZIONE Impermeabilizzazione di: coperture piane; balconi e terrazzi;

Dettagli

ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 04.07.2006 9:56:34 Uhr

ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 04.07.2006 9:56:34 Uhr ITALIANO SANO Liftkar SAL 2006 RZ.indd 1 04.07.2006 9:56:34 Uhr 1 LIFTKAR, il carrello motorizzato saliscale e MODULKAR, il carrello manuale. 2 3 Caratteristiche principali: 1) Tubolare in Alluminio in

Dettagli

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico La riparazione dell asfalto ha fatto strada. Sistemi MAPEI per la realizzazione di pavime I pannelli radianti sono

Dettagli

Divieto di commercializzazione dei sacchetti non biodegradabili e compostabili

Divieto di commercializzazione dei sacchetti non biodegradabili e compostabili Divieto di commercializzazione dei sacchetti non biodegradabili e compostabili Vademecum operativo Con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale della legge 11 agosto 2014, n. 116 che converte il Dl 91/2014,

Dettagli