magazine Periodico di informazione - Stagione di Prosa 2014/15

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "magazine Periodico di informazione - Stagione di Prosa 2014/15"

Transcript

1 TEA TRO magazine Periodico di informazione - Stagione di Prosa 2014/15 TRE PER TE 2014/2015 Prosa - Altri Percorsi - Teatro Danza L altra scena Festival di teatro contemporaneo InFormazione Teatrale NUMERO 18 Altri Percorsi ALESSANDRO BERGONZONI EMMA DANTE NANNI GARELLA GIORGIO GALLIONE GIUSEPPE BATTISTON LORENZO SCUDA FABIO VAGNARELLI GRAZIANA BORCIANI DAVIDE CALABRESE FRANCESCA FOLLONI OBLIVION RICCARDO RODOLFI Prosa Teatro Danza FRANCO BRANCIAROLI CARLO CECCHI ALESSANDRO PREZIOSI OTTAVIA PICCOLO ALESSANDRO GASSMANN ALESSIO BONI VITTORIO FRANCESCHI CHRISTIAN DE SICA ELIO DE CAPITANI VALERIO BINASCO NICOLA PIOVANI FAMILIE FLOZ GIAMPIERO SOLARI FERDINANDO BRUNI ALESSANDRO HABER TOMMASO RAGNO MICHELE ABBONDANZA ANTONELLA BERTONI GIULIO D'ANNA CRISTIANA MORGANTI VIRGILIO SIENI FATTORIA VITTADINI Fondazione Teatri di Piacenza Teatro Gioco Vita - Teatro Stabile di Innovazione

2 TREPERTE 2014/2015 Una nuova Stagione di Prosa del di Piacenza con Teatro Gioco Vita. Ancora una volta, anche nel 2014/2015, Tre per Te, per unire tradizione e innovazione, scena italiana e internazionale, i grandi nomi del teatro e le tendenze più originali del panorama artistico contemporaneo. Prosa, Altri Percorsi e Teatro Danza, insieme al Festival di teatro contemporaneo L altra scena e alla rassegna Pre/Visioni, compongono un grande e articolato palcoscenico sul quale si confrontano la prosa tradizionale e i nuovi linguaggi, i classici e la nuova drammaturgia, i grandi interpreti e gli artisti emergenti, le compagnie affermate e la ricerca. I dati della passata stagione, insieme al riscontro avuto in questi anni, ci confermano che il è amato e vissuto come punto di riferimento culturale della città e del territorio ed è entrato nel cuore, nelle case e nelle scuole di Piacenza. Nel 2013/2014 per la Stagione di Prosa Tre per Te abbiamo avuto più di abbonati, quasi spettatori, circa 50 aperture di sipario, giovani che hanno usufruito delle particolari riduzioni riservate agli studenti. Sono cifre - alle quali dobbiamo aggiungere gli oltre spettatori della Rassegna di teatro scuola Salt in Banco e della Rassegna di teatro per le famiglie A teatro con mamma e papà - che ci confortano e ci rassicurano, anche in una prospettiva futura, nel proseguire con costante impegno il nostro progetto per Piacenza e il suo territorio. Per quanto riguarda la prossima stagione, vedremo i classici del teatro e della letteratura (da Pirandello a Molière, da Gogol a Shakespeare), ma le letture proposte da Franco Branciaroli (Enrico IV), Alessandro Preziosi (Don Giovanni), Vittorio Franceschi (Il cappotto) e Carlo Cecchi (La dodicesima notte) non avranno nulla di ovvio e scontato, anche grazie al valore degli interpreti in scena. Spazio alla drammaturgia contemporanea con Éric-Emmanuel Schmitt (Il visitatore, traduzione, adattamento e regia di Valerio Binasco, con Alessandro Haber e Alessio Boni), Peter Morgan (Frost/Nixon, uno spettacolo di Ferdinando Bruni ed Elio De Capitani) e Stefano Massini (7 minuti, con la regia di Alessandro Gassmann): testi che ci aiutano a riflettere sulla realtà dell oggi, sull uomo e sulla società, sulla politica e sui diritti. Attenzione alla scena internazionale con l atteso ritorno a Piacenza di Familie Flöz (Hotel Paradiso): dalla Germania per la prima volta al Municipale le maschere che mettono in scena le piccolezze e le grandezze dell animo umano, in un noir ironico e surreale. Infine, ma non per importanza, un appuntamento che si annuncia di grande richiamo: Cinecittà, lo spettacolo grazie al quale per la prima volta vedremo sul palcoscenico del Christian De Sica che, diretto da Giampiero Solari, con una compagnia completa, un corpo di ballo e un orchestra di molti elementi, ci farà entrare contemporaneamente nei mondi magici del cinema e del teatro. Nel cartellone Altri Percorsi da segnalare due ritorni, a grande richiesta del pubblico: quello di Alessandro Bergonzoni, con il suo nuovo spettacolo Nessi, e quello degli Oblivion, che dopo il tutto esaurito della passata stagione vedremo con Othello, la H è muta..., ultimo lavoro nel quale i cinque artisti affrontano con la loro consueta ironia l Otello di Shakespeare e quello di Verdi, spaziando tra arie d opera, canzoni pop, citazioni irriverenti e gag esilaranti. Al Teatro Municipale vedremo poi Giuseppe Battiston in un interpretazione forte e allo stesso tempo delicata, comunque di grande valore attorale, del testo di Paul Auster L invenzione della solitudine, regia di Giorgio Gallione, e per la prima volta nel più importante spazio teatrale di Piacenza ospiteremo uno spettacolo di Emma Dante, Le sorelle Macaluso, con cui la regista palermitana si avvicina alle sue prime sorprendenti prove ma con una nuova maturità, anche espressiva, che ha addolcito la sua scrittura scenica. Il cartellone Altri Percorsi si trasferirà al Teatro Comunale Filodrammatici per l appuntamento con La classe, regia di Nanni Garella, spettacolo ispirato all opera di Tadeusz Kantor: dodici persone adulte nei banchi di una vecchia aula scolastica, nel luogo dove hanno trascorso i giorni ineffabili dell infanzia che tornano solo nei ricordi, interpretate dagli attori di Arte e Salute, in collaborazione con il Dipartimento di Salute Mentale dell Ausl di Bologna. Per quanto riguarda il Teatro Danza, avremo come tema unificante quello delle relazioni: di coppia in Terramara della Compagnia Abbondanza/Bertoni, con se stessi e il proprio lavoro in Jessica and me di Cristiana Morganti, i legami interrotti o falliti in OOOOOOOO (IT) di Giulio D Anna e il rapporto con la memoria e la storia in Di fronte agli occhi degli altri di Virgilio Sieni. Un teatro d arte e non un teatro commerciale, per scelta ma anche per dovere istituzionale, perché il nostro pubblico deve poter conoscere quello che succede nel panorama teatrale nazionale e internazionale, andare oltre le proposte forse più rassicuranti, ma indubbiamente più consuete e prevedibili, per vedere le nuove esperienze della scena. Con la speranza di incontrarci come sempre numerosi anche nella Stagione di Prosa Tre per Te 2014/2015, riflettendo ancora una volta sul senso del teatro e del nostro lavoro, vogliamo rivolgere a tutti il nostro arrivederci con alcune frasi estrapolate da scritti, pubblicati anche sul quotidiano Libertà, che ci sono arrivati dagli ospiti e dagli operatori del Centro Socio Riabilitativo per disabili San Bernardino di Fiorenzuola, che da anni seguono i nostri spettacoli. Sono parole che per la loro spontaneità e generosità ci fanno riflettere sul ruolo del teatro: un teatro che ci aiuta a capire meglio noi stessi e il mondo che ci circonda, e soprattutto ci fa stare bene e ci fa sentire meno soli. Mi piace il teatro perché mi fa uscire. Con il teatro non c è solitudine né nostalgia, né violenza in strada o allo stadio, scrive Laura. Nella vita mi piacciono le belle cose tipo il teatro, il ballo e il canto. Il teatro parla di tante cose per riflettere e capire cosa succede con immagini, il corpo, la mente e con una certa atmosfera, scrive Jesi anche a nome dei compagni del Centro. Sono pensieri che ci confortano e ci spronano a proseguire nel nostro lavoro con sempre maggiori energie, perché finché il teatro continuerà a significare tutto questo, per noi che lo facciamo e per il nostro pubblico, continuerà a vivere e ad avere un senso, per le persone e per la società. Tiziana Albasi Assessore alla Cultura Comune di Piacenza Diego Maj Direttore artistico Teatro Gioco Vita

3 NUMERO 18 teatro magazine SOMMARIO Dalla parte della Cultura. via S. Eufemia, 12/ Piacenza Tel Fax TEATROMAGAZINE Anno 11 - n. 18 Edizioni TEATRO GIOCO VITA Teatro Stabile di Innovazione Direttore Diego Maj Via San Siro, Piacenza Tel Fax Direttore responsabile Simona Rossi Progetto grafico e realizzazione Matteo Maria Maj Redazione Simona Rossi, Emma-Chiara Perotti Stampa Luglio 2014 Aut. Tribunale di Piacenza n 604 del Fotografie: Umberto Favretto (Enrico IV), Raffaella Cavalieri (Il cappotto), Tommaso Le Pera (Il visitatore), Angelo Redaelli (Cinecittà), Laila Pozzo (Frost/Nixon), Stefano Baroni (Carlo Cecchi, La dodicesima notte), Michael Vogel (Hotel Paradiso), Riccardo Rodolfi (Nessi), Carmine Maringola (Le sorelle Macaluso), Bepi Caroli (L invenzione della solitudine), Luca Sgamellotti (La classe), Antonio Agostini (Othello, la H è muta...), Ilaria Costanzo (Terramara 1991/2013), Cinzia Camela (O O O O O O O O ), Antonella Carrara - Il Funaro (Jessica and me), Rolando Paolo Guerzoni (Di fronte agli occhi degli altri). PROGRAMMA Prosa 4 Altri Percorsi 6 Teatro Danza 7 Gli spazi 8 SPETTACOLI PROSA Enrico IV 9 Don Giovanni 10 Il cappotto 11 Il visitatore 12 Cinecittà 13 Frost/Nixon 14 La dodicesima notte 15 7 minuti 16 Hotel Paradiso 17 SPETTACOLI ALTRI PERCORSI Nessi 18 Le sorelle Macaluso 19 L invenzione della solitudine 20 La classe 21 Othello, la H è muta SPETTACOLI TEATRO DANZA Terramara 1991/ O O O O O O O O (IT) 24 Jessica and me 25 Di fronte agli occhi degli altri 26 FESTIVAL DI TEATRO CONTEMPORANEO L altra scena ATTIVITÀ COLLATERALI InFormazione Teatrale 2014/ INFORMAZIONI Biglietteria/Schema abbonamenti 32 Abbonamenti 34 Carnet 6 spettacoli 36 Biglietti 36 Biglietti Last Minute 37 Offerte e promozioni 37 Comunicazioni 38 TGVXEXPO

4 PR O saa TRE PER TE 2014/ gennaio 2015 (fuori abbonamento) Christian De Sica CINECITTà uno spettacolo scritto da Christian De Sica, Riccardo Cassini, Marco Mattolini e Giampiero Solari con Daniela Terreri, Daniele Antonini e Alessio Schiavo corpo di ballo Leonardo Bizzarri, Roberto Carrozzino, Roberto D Urso, Deborah Esposito, Dalila Frassanito, Nadira Lisi, Giulia Pauselli, Tommaso Petrolo disegno luci Marcello Iazzetti regia video Cristina Redini scenografie Patrizia Bocconi costumi Ester Marcovecchio musiche dal vivo dell orchestra diretta dal maestro Marco Tiso al pianoforte Riccardo Biseo coreografie Franco Miseria regia Giampiero Solari produzione e distribuzione Bags Live marzo 2015 Emilia Romagna Teatro / Teatro Stabile dell Umbria / Teatro Stabile del Veneto 7 MINUTI di Stefano Massini regia Alessandro Gassmann con Ottavia Piccolo Paola Di Meglio, Silvia Piovan, Olga Rossi, Maiga Balkissa, Stefania Ugomari Di Blas, Cecilia Di Giuli, Eleonora Bolla, Vittoria Corallo, Arianna Ancarani, Stella Piccioni scenografia Gianluca Amodio costumi Lauretta Salvagnin light designer Marco Palmieri musiche originali Aldo e Pivio De Scalzi videografie Marco Schiavoni novembre 2014 Franco Branciaroli ENRICO IV di Luigi Pirandello con Franco Branciaroli Melania Giglio, Giorgio Lanza, Antonio Zanoletti scene e costumi Margherita Palli luci Gigi Saccomandi regia Franco Branciaroli produzione CTB Teatro Stabile di Brescia / Teatro de Gli Incamminati novembre 2014 Alessandro Preziosi DON GIOVANNI o Il convito di pietra di Molière con Alessandro Preziosi regia Alessandro Preziosi scene Fabien Ilieu costumi Marta Crisolini Malatesta luci Valerio Tiberi supervisione artistica Alessandro Maggi traduzione e adattamento Tommaso Mattei prodotto da Alessandro Preziosi, Tommaso Mattei, Aldo Allegrini produzione Khora.teatro / TSA Teatro Stabile d Abruzzo dicembre 2014 Emilia Romagna Teatro Fondazione IL CAPPOTTO di Vittorio Franceschi liberamente ispirato all omonimo racconto di Gogol con Vittorio Franceschi, Umberto Bortolani, Marina Pitta, Federica Fabiani, Andrea Lupo, Giuliano Brunazzi, Matteo Alì, Alessio Genchi, Valentina Grasso regia Alessandro D Alatri scene Matteo Soltanto costumi Elena Dal Pozzo luci Paolo Mazzi musiche Germano Mazzocchetti suono Giampiero Berti regista assistente Gabriele Tesauri gennaio 2015 Alessandro Haber / Alessio Boni IL VISITATORE di Éric-Emmanuel Schmitt traduzione, adattamento e regia Valerio Binasco con Alessandro Haber e Alessio Boni e con Nicoletta Robello Bracciforti, Alessandro Tedeschi musiche Arturo Annecchino scene Carlo De Marino costumi Sandra Cardini gennaio 2015 Teatro dell Elfo / Teatro Stabile dell Umbria FROST/NIXON di Peter Morgan traduzione di Lucio De Capitani uno spettacolo di Ferdinando Bruni e Elio De Capitani con Ferdinando Bruni, Elio De Capitani, Luca Toracca, Alessandro Bruni Ocaña, Claudia Coli, Matteo de Mojana, Andrea Germani, Nicola Stravalaci (Gabriele Calindri voce registrata) luci Nando Frigerio suono di Giuseppe Marzoli 3-4 marzo 2015 Marche Teatro in collaborazione con Estate Teatrale Veronese LA DODICESIMA NOTTE di William Shakespeare traduzione Patrizia Cavalli regia Carlo Cecchi musiche di scena Nicola Piovani scena Sergio Tramonti costumi Nanà Cecchi disegno luci Paolo Manti con Carlo Cecchi, Tommaso Ragno, Antonia Truppo, Eugenia Costantini, Dario Iubatti, Barbara Ronchi, Remo Stella, Loris Fabiani, Federico Brugnone, Davide Giordano, Rino Marino, Giuliano Scarpinato musicisti Luigi Lombardi d Aquino (tastiere e direzione musicale), 8-9 aprile 2015 Familie Flöz HOTEL PARADISO di Anna Kistel, Sebastian Kautz, Thomas Rascher, Frederik Rohn, Hajo Schüler, Michael Vogel e Nicolas Witte con Anna Kistel/Marina Rodriguez Llorente, Sebastian Kautz/Matteo Fantoni, Frederik Rohn/Daniel Matheus, Nicolas Witte/Thomas Rascher regia Michael Vogel maschere Hajo Schüler, Thomas Rascher scenografie Michael Ottopal costumi Eliseu R. Weide musiche Dirk Schröder disegno luci Reinhard Hubert produzione artistica Gianni Bettucci produzione Familie Flöz / Theaterhaus Stuttgart / Theater Duisburg inizio spettacoli ore 21 Ivan Gambini (strumenti a percussione), un musicista in via produzione Goldenart production di definizione 5

5 AL T R l TRE PER TE 2014/2015 TRE PER TE 2014/2015 P e Rc s 18 novembre or ll Alessandro Bergonzoni NESSI di e con Alessandro Bergonzoni regia Alessandro Bergonzoni e Riccardo Rodolfi produzione Allibito Srl 3 dicembre 2014 Teatro Stabile di Napoli / Théâtre National - Bruxelles / Festival d Avignon / Folkteatern - Göteborg LE SORELLE MACALUSO testo e regia Emma Dante con Serena Barone, Elena Borgogni, Sandro Maria Campagna, Italia Carroccio, Davide Celona, Marcella Colaianni, Alessandra Fazzino, Daniela Macaluso, Leonarda Saffi, Stephanie Taillandier scene e costumi Emma Dante luci Cristian Zucaro armature Gaetano Lo Monaco Celano con il sostegno del Programma Cultura dell Unione Europea in collaborazione con Atto Unico / Compagnia Sud Costa Occidentale in partenariato con Teatrul National Radu Stanca - Sibiu inizio spettacoli ore 21 4 febbraio 2015 Teatro dell Archivolto / Teatro Stabile di Genova L INVENZIONE DELLA SOLITUDINE di Paul Auster con Giuseppe Battiston regia Giorgio Gallione scene e costumi Guido Fiorato musiche Stefano Bollani luci Aldo Mantovani L invenzione della solitudine, copyright (c) 1982 Paul Auster, edito in Italia da Giulio Einaudi Editore Teatro Comunale Filodrammatici febbraio 2015 Emilia Romagna Teatro Fondazione in collaborazione con Associazione Arte e Salute onlus LA CLASSE regia Nanni Garella con Nicola Berti, Giorgia Bolognini, Luca Formica, Pamela Giannasi, Maria Rosa Iattoni, Iole Mazzetti, Fabio Molinari, Mirco Nanni, Lucio Polazzi, Deborah Quintavalle, Moreno Rimondi, Roberto Risi luci Paolo Mazzi regista assistente Gabriele Tesauri assistente alla regia Nicola Berti suono Pierluigi Calzolari costumi a cura di Vanna Cioni manichini Consuelo Cabassi si ringrazia per la collaborazione il Dipartimento di Salute Mentale dell Azienda USL di Bologna 31 marzo 2015 Oblivion OTHELLO, la H è muta... gli Oblivion sono Graziana Borciani, Davide Calabrese, Francesca Folloni, Lorenzo Scuda e Fabio Vagnarelli testi Davide Calabrese e Lorenzo Scuda arrangiamenti musicali Lorenzo Scuda al piano Denis Biancucci consulenza registica Giorgio Gallione produzione Il Rossetti - Teatro Stabile del Friuli Venezia-Giulia, Bags Live e Malguion srl Te a trt R o Teatro Gioia n a Da Z 16 gennaio 2015 Compagnia Abbondanza/Bertoni TERRAMARA 1991/2013 coreografia Michele Abbondanza con Eleonora Chiocchini e Francesco Pacelli cura del riallestimento Antonella Bertoni musiche J.S. Bach, G. Yared, S. Borè e musiche della tradizione popolare scene 1991 Lucio Diana luci Carlo Meloni realizzazione costumi Marta Griso direzione tecnica Andrea Gentili produzione 1991 Drodesera, Centro Servizi Culturali Santa Chiara produzione 2013 Compagnia Abbondanza/Bertoni riallestimento nell ambito del progetto RIC.CI/Reconstruction Italian Contemporary Choreography Anni 80/ 90 ideazione e direzione artistica Marinella Guatterini assistente alla direzione artistica Myriam Dolce 13 febbraio 2015 Giulio D Anna / Fattoria Vittadini O O O O O O O O (IT) concept direzione e coreografia Giulio D Anna co-creazione e interpretazione Fattoria Vittadini: Mattia Agatiello, Chiara Ameglio, Cesare Benedetti, Noemi Bresciani, Maura Di Vietri, Riccardo Olivier, Francesca Penzo e Vilma Trevisan assistenza direzione e produzione Agnese Rosati vocal coach Marcello Zempt 5 marzo 2015 Cristiana Morganti JESSICA AND ME creazione, direzione, coreografia e interpretazione Cristiana Morganti collaborazione artistica Gloria Paris disegno luci Laurent P. Berger video Connie Prantera consulenza musicale Kenji Takagi produzione il Funaro/Pistoia realizzata in coproduzione con Fondazione I Teatri - Reggio Emilia 17 aprile 2015 Compagnia Virgilio Sieni Di fronte agli occhi degli altri duetti improvvisati con ex partigiani di e con Virgilio Sieni violoncello Naomi Berrill produzione Compagnia Virgilio Sieni, Théâtre du Merlan scène nationale à Marseille produzione realizzata per la prima volta in occasione del XXXII anniversario della strage di Ustica in collaborazione con inizio spettacoli ore 21 7

6 GLI SPAZI 1 Teatro Comunale Filodrammatici - Via Santa Franca, 33 Biglietteria e Uffici Teatro Gioco Vita - Via San Siro, Via Verdi, 41 lunedì 10 novembre novembre 2014 PR O saa 3 Teatro Gioia - Via Melchiorre Gioia, 20/a 4 Officina delle Ombre - Via Fulgonio, 7 Franco Branciaroli 3 Enrico IV Considerato il capolavoro teatrale di Pirandello insieme a Sei personaggi in cerca di autore, Enrico IV è uno studio sul significato della pazzia e sul tema caro all autore del rapporto, complesso e alla fine inestricabile, tra personaggio e uomo, finzione e verità. Scrive il drammaturgo agrigentino in una lettera: «Circa vent anni addietro, alcuni giovani signori e signore dell aristocrazia pensarono di fare per loro diletto, in tempo di carnevale, una cavalcata in costume in una villa patrizia: ciascuno di quei signori s era scelto un personaggio storico, re o principe, da figurare con la sua dama accanto, regina o principessa, sul cavallo bardato secondo i costumi dell epoca. Uno di questi signori s era scelto il personaggio di Enrico IV; e per rappresentarlo il meglio possibile, s era dato la pena e il tormento d uno studio intensissimo, minuzioso e preciso, che lo aveva per circa un mese ossessionato». Il personaggio di Enrico IV, del quale magistralmente non ci viene mai svelato il vero nome, quasi a fissarlo nella sua identità fittizia, è descritto minuziosamente da Pirandello. Enrico è vittima non solo della follia, prima vera poi cosciente, ma dell impossibilità di adeguarsi ad una realtà che non gli si confà più, stritolato nel modo di intendere la vita di chi gli sta intorno e sceglie quindi di interpretare il ruolo fisso del pazzo. di Luigi Pirandello con Franco Branciaroli Melania Giglio, Giorgio Lanza, Antonio Zanoletti, Valentina Violo, Tommaso Cardarelli, Daniele Griggio e con (in ordine alfabetico) Sebastiano Bottari, Andrea Carabelli, Pier Paolo D Alessandro, Mattia Sartoni scene e costumi Margherita Palli luci Gigi Saccomandi regia Franco Branciaroli produzione CTB Teatro Stabile di Brescia / Teatro de Gli Incamminati 2h (escluso intervallo) 9

7 PR O saa 25 novembre novembre dicembre dicembre 2014 PR O saa Alessandro Preziosi Emilia Romagna Teatro Fondazione Don Giovanni o Il convito di pietra di Molière Il cappotto con Alessandro Preziosi regia Alessandro Preziosi scene Fabien Ilieu costumi Marta Crisolini Malatesta luci Valerio Tiberi supervisione artistica Alessandro Maggi traduzione e adattamento Tommaso Mattei prodotto da Alessandro Preziosi, Tommaso Mattei, Aldo Allegrini produzione Khora.teatro / TSA Teatro Stabile d Abruzzo nuova produzione debutto nazionale 31 ottobre Don Giovanni è un mito senza tempo, estremamente moderno, rielaborato innumerevoli volte in diverse epoche e da differenti personalità artistiche, ma nonostante di Don Giovanni si sia tanto scritto e discusso, il personaggio non si lascia definire, resta per così sfuggente. Il desiderio di riproporre oggi una visione originale di questo classico nasce dalla consapevolezza che il personaggio disegnato è ancora oggi di grande attualità e dalla volontà di renderne palpabile il processo creativo che lo ha fermato nel testo di Molière, con la prospettiva visionaria di dar luogo a qualcosa di inesplorato e di ripercorrere con occhi contemporanei il viaggio di chi ci ha preceduto. L obiettivo di una regia pensata come nel cinema oggi si fa con il tridimensionale è di accendere nella fantasia degli spettatori il piacere dei sensi, facendo materializzare sotto i loro occhi uno dei più affascinanti archetipi letterari della cultura occidentale. (...) Don Giovanni, con la sua frenesia, il suo essere oltre, il suo slancio vitale e il suo destino di morte, attira tutti gli altri personaggi, sia uomini che donne; anche quando lo odiano o lo negano, non fanno che pensare a lui, parlare di lui, agire per lui. Alessandro Preziosi Il cappotto è uno dei racconti più famosi di tutta la letteratura mondiale, scritto da Nikolaj Vasil evič Gogol nel Vittorio Franceschi ne ha tratto una propria versione teatrale che lo vede anche protagonista sotto la direzione di Alessandro D Alatri, regista diviso tra cinema, teatro e pubblicità. Ambientato nella Russia zarista, Il cappotto racconta, tra realismo e ironia, la vicenda umana del piccolo funzionario Akàkij Akàkievic Bašmàckin che vive serenamente della propria anonima attività di copista, sino al momento in cui, costretto dalle convenzioni sociali e dall arbitrio degli arroganti più che dal freddo dell inverno, deve comprarsi un nuovo cappotto, per sostituire il vecchio, troppo liso per essere presentabile. L arrivo del nuovo indumento, acquistato dal sarto Petròvic risparmiando fino all ultimo centesimo, è per lui un evento importante, che sembra fargli guadagnare il rispetto dei colleghi e dei superiori, finché non gli viene rubato. Inizia così la sua agonia, in una vana ricerca di giustizia... Rispettando in larga parte la trama e firmando totalmente i dialoghi, assai scarsi nel testo originale, Franceschi ci consegna la storia di un innocente, o per meglio dire di un uomo semplice colpito da uno speciale accanimento del destino. di Vittorio Franceschi liberamente ispirato all omonimo racconto di Gogol con Vittorio Franceschi, Umberto Bortolani, Marina Pitta, Federica Fabiani, Andrea Lupo, Giuliano Brunazzi, Matteo Alì, Alessio Genchi, Valentina Grasso regia Alessandro D Alatri scene Matteo Soltanto costumi Elena Dal Pozzo luci Paolo Mazzi musiche Germano Mazzocchetti suono Giampiero Berti regista assistente Gabriele Tesauri 1h 45 (compreso intervallo) 11

8 PR O saa 13 gennaio gennaio 2015 giovedì 22 gennaio 2015 (fuori abbonamento) PR O saa Alessandro Haber / Alessio Boni Christian De Sica Il visitatore Cinecittà di Éric-Emmanuel Schmitt traduzione, adattamento e regia Valerio Binasco con Alessandro Haber e Alessio Boni e con Nicoletta Robello Bracciforti, Alessandro Tedeschi musiche Arturo Annecchino scene Carlo De Marino costumi Sandra Cardini produzione Goldenart production 1h 40 (senza intervallo) 12 Aprile L Austria è stata da poco annessa di forza al Terzo Reich, Vienna è occupata dai nazisti, gli ebrei vengono perseguitati ovunque. In Berggstrasse 19, celeberrimo indirizzo dello studio di Freud (Alessandro Haber), il famoso psicanalista attende affranto notizie della figlia Anna, portata via da un ufficiale della Gestapo. Ma l angosciata solitudine non dura molto: dalla finestra spunta infatti un inaspettato visitatore (Alessio Boni) che fin da subito appare ben intenzionato a intavolare con Sigmund Freud una conversazione sui massimi sistemi. Il grande indagatore dell inconscio è insieme infastidito e incuriosito. Chi è quell importuno? Cosa vuole? Stupefatto, Freud si rende conto fin dai primi scambi di battute di avere di fronte nientemeno che Dio, lo stesso Dio del quale ha sempre negato l esistenza. O è un pazzo che si crede Dio? Sullo sfondo, la sanguinaria tragedia del nazismo che porta Freud a formulare la domanda fatale: se Dio esiste, perché permette tutto ciò? È un testo coraggioso, che non ha timore di riportare in Teatro temi di discussione importanti come la Religione, la Storia, il Senso della Vita... Valerio Binasco Cinecittà: una parola che riporta ad un mondo fantastico, ad un secolo di storia del cinema scritta da artisti geniali, ma costruita anche sul lavoro di migliaia di comparse, di eccellenti maestranze. Una favola accompagnata da musiche indimenticabili, da parole e canzoni che fanno parte del nostro quotidiano. Una storia che appartiene alla cultura italiana ma che ha ispirato tutto il cinema internazionale. Christian De Sica ha attraversato in maniera trasversale la Città del Cinema. Chi meglio di lui, allora, per raccontare la storia di Cinecittà, in uno spettacolo elegante e sorprendente che va da Mussolini al neorealismo, dal cinepanettone a Santoro e alla De Filippi? Irresistibili racconti di vita vissuta, monologhi poetici sulle figure nascoste che rimangono sempre dietro le quinte, divertenti gag su provini, sugli attori smemorati, sul doppiaggio improvvisato, ma anche canzoni evergreen enfatizzate dalle abili doti del Christian crooner ed entertainer. Con lui sul palco una compagnia completa, un corpo di ballo e un orchestra di molti elementi. Christian De Sica vi apre i cancelli di Cinecittà e vi fa entrare contemporaneamente in due mondi magici: il cinema e il teatro. uno spettacolo scritto da Christian De Sica, Riccardo Cassini, Marco Mattolini e Giampiero Solari con Daniela Terreri, Daniele Antonini e Alessio Schiavo corpo di ballo Leonardo Bizzarri, Roberto Carrozzino, Roberto D Urso, Deborah Esposito, Dalila Frassanito, Nadira Lisi, Giulia Pauselli, Tommaso Petrolo disegno luci Marcello Iazzetti regia video Cristina Redini scenografie Patrizia Bocconi costumi Ester Marcovecchio musiche dal vivo dell orchestra diretta dal maestro Marco Tiso al pianoforte Riccardo Biseo coreografie Franco Miseria regia Giampiero Solari produzione e distribuzione Bags Live 1h 50 (senza intervallo) 13

9 PR sa P O A 28 gennaio 2015 giovedì 29 gennaio marzo marzo 2015 PR O saa Teatro dell Elfo / Teatro Stabile dell Umbria Frost/Nixon Marche Teatro in collaborazione con Estate Teatrale Veronese La dodicesima notte di Peter Morgan traduzione Lucio De Capitani uno spettacolo di Ferdinando Bruni e Elio De Capitani con Ferdinando Bruni, Elio De Capitani, Luca Toracca, Alessandro Bruni Ocaña, Claudia Coli, Matteo de Mojana, Andrea Germani, Nicola Stravalaci (Gabriele Calindri voce registrata) luci Nando Frigerio suono di Giuseppe Marzoli 2h (senza intervallo) 14 Bugie e potere. Responsabilità e potere. Frost/Nixon è un match che mette a confronto il potere politico e quello mediatico. Il drammaturgo e sceneggiatore Peter Morgan (autore anche di The Queen) punta i riflettori sul primo caso storico di giornalismo-spettacolo e restituisce splendidamente questi temi. Nucleo della pièce è l intervista che l anchorman David Frost fece nel 1977 a Richard Nixon (che si era dimesso nel 1974), terminata con la confessione dell ex Presidente - mai ottenuta prima - sullo scandalo del Watergate e sui limiti morali del potere. Una confessione, negli ultimi secondi della trasmissione, di un uomo combattivo e orgoglioso, messo alle corde dalla precisione delle domande, delle date e dei riscontri. Scritto nel 2006, Frost/Nixon ha ottenuto un vastissimo successo e numerosi premi. Ron Howard ne ha tratto un film nel 2008, che ha sfiorato i 30 milioni di dollari d incasso all uscita. Ferdinando Bruni ed Elio De Capitani, che hanno firmato a quattro mani la regia (com era stato per i successi di Angels in America e The history Boys), da molto tempo non si sfidavano in un duello scenico così intenso, cesellando due interpretazioni giudicate magistrali. Carlo Cecchi torna al con La dodicesima notte di Shakespeare, testo che permette di orchestrare un gioco attoriale straordinario, lavorando sull essenza dei personaggi. Una commedia corale fondata sugli scambi di identità e di genere e sugli equivoci. (...) Questo è il plot principale. Ma ce n è un altro, forse più importante. È un plot comico e si svolge alla corte della Contessa: lo zio ubriacone e l astuta dama di compagnia; un maggiordomo e un cretino di campagna che spasimano ambedue per la Contessa e, non poteva mancare, il fool. Malgrado la sua funzione comica, questo plot ha uno svolgimento più amaro: la follia che percorre la commedia, come in un carnevale dove tutti sono trascinati in un ballo volteggiante, trova il suo capro espiatorio nel più folle dei personaggi: il maggiordomo, un attore comico che aspirava a recitare una parte nobile, quella del Conte Consorte. L amore è il tema della commedia; la musica, che come dice il Duca nei primi versi è il cibo dell amore ha una funzione determinante. Non come commento ma come azione. La scena reinventerà un espace de jeu che permetta, senza nessuna pretesa realistica o illustrativa, il susseguirsi rapido e leggero di questa strana malinconica commedia, perfetta fino al punto di permettersi a volte di rasentare la farsa. Carlo Cecchi di William Shakespeare traduzione Patrizia Cavalli regia Carlo Cecchi musiche di scena Nicola Piovani scena Sergio Tramonti costumi Nanà Cecchi disegno luci Paolo Manti con Carlo Cecchi, Tommaso Ragno, Antonia Truppo, Eugenia Costantini, Dario Iubatti, Barbara Ronchi, Remo Stella, Loris Fabiani, Federico Brugnone, Davide Giordano, Rino Marino, Giuliano Scarpinato musicisti Luigi Lombardi d Aquino (tastiere e direzione musicale), Ivan Gambini (strumenti a percussione), un musicista in via di definizione nuova produzione 15

10 PR sa P O A 24 marzo marzo aprile 2015 giovedì 9 aprile 2015 PR O saa Emilia Romagna Teatro / Teatro Stabile dell Umbria / Teatro Stabile del Veneto Familie Flöz 7 minuti di Stefano Massini regia Alessandro Gassmann con Ottavia Piccolo Paola Di Meglio, Silvia Piovan, Olga Rossi, Maiga Balkissa, Stefania Ugomari Di Blas, Cecilia Di Giuli, Eleonora Bolla, Vittoria Corallo, Arianna Ancarani, Stella Piccioni scenografia Gianluca Amodio costumi Lauretta Salvagnin light Designer Marco Palmieri musiche originali Aldo e Pivio De Scalzi videografie Marco Schiavoni nuova produzione 16 7 minuti di Stefano Massini, basato su un episodio realmente accaduto in una fabbrica francese, è, in questo passaggio storico, il testo che andavo cercando. Parliamo di lavoro, di donne, di diritti, lo faremo dando voce ed anima a undici protagoniste operaie che ci permetteranno di raccontare con le loro diverse personalità, le paure per il nostro futuro e per quello dei nostri figli, le rabbie inconsulte che situazioni di precarietà lavorative possono scatenare, le angosce che il mondo del lavoro dipendente vive in questo momento. Il linguaggio di Massini è vero, asciutto, credibile, coinvolgente, molto attento e preciso nel descrivere i rapporti ed i percorsi di vita di undici donne, madri, figlie, tutte appunto diverse tra loro, ma capaci di raccontarci una umanità che tenta disperatamente di reagire all incertezza del futuro. Ottavia Piccolo, Blanche, rappresenterà, tra questi undici caratteri, la possibilità di resistenza, il tentativo di far prevalere nel caos la logica, la giustizia, una sorta di madre coraggiosa che tenta di indicare una via alternativa. Il disegno registico, come mia abitudine, si concentrerà sul tentativo di dare verità a queste anime, descrivendone, in una scenografia iperrealista, tutte le diversità, emozioni, incomprensioni, tentando, come sempre, di amplificare le emozioni già presenti nel testo. Alessandro Gassmann La scorciatoia per il paradiso passa per l inferno. Strane cose accadono nel tranquillo Hotel Paradiso, un piccolo albergo di montagna gestito con pugno di ferro da un anziana capofamiglia. Ci sono quattro stelle che orgogliosamente troneggiano sull entrata e una fonte che promette la guarigione di malattie fisiche e psichiche. Ma si intravedono nubi all orizzonte. Il figlio sogna il vero amore mentre combatte una dura battaglia con la sorella per mantenere il controllo sulla gestione dell albergo. La donna del piano ha un problema di cleptomania e il cuoco ha una passione, quella di macellare, non solo animali... Quando il primo cadavere affiora, tutto l albergo scivola in un vortice di strani avvenimenti. Fra le alte vette delle Alpi si aprono abissi da cui è impossibile fuggire. La chiusura dell albergo sembra a questo punto solo una questione di tempo. Si sa, un cadavere non porta mai bene... Familie Flöz in versione noir, un giallo sulle Alpi pieno di umorismo, sentimenti travolgenti e un tocco di melanconia. Dalla Germania le maschere che mettono in scena piccolezze e grandezze dell animo umano in un noir travolgente e surreale, grande successo internazionale. Poesia e puro divertimento. Hotel Paradiso di Anna Kistel, Sebastian Kautz, Thomas Rascher, Frederik Rohn, Hajo Schüler, Michael Vogel e Nicolas Witte con Anna Kistel/Marina Rodriguez Llorente, Sebastian Kautz/Matteo Fantoni, Frederik Rohn/Daniel Matheus, Nicolas Witte/Thomas Rascher regia Michael Vogel maschere Hajo Schüler, Thomas Rascher scenografie Michael Ottopal costumi Eliseu R. Weide musiche Dirk Schröder disegno Luci Reinhard Hubert produzione artistica Gianni Bettucci produzione Familie Flöz / Theaterhaus Stuttgart / Theater Duisburg 1h 25 (senza intervallo) 17

11 18 novembre dicembre 2014 AL T R l AL T R l or or l l P e Rc s or l P P e Rc e Rc s s Alessandro Bergonzoni Teatro Stabile di Napoli / Théâtre National - Bruxelles / Festival d Avignon / Folkteatern - Göteborg Nessi Le sorelle Macaluso di e con Alessandro Bergonzoni regia Alessandro Bergonzoni e Riccardo Rodolfi produzione Allibito Srl nuova produzione 18 Nessi, ovvero connessioni ma anche fili tesi e tirati, trame e reti, tessute e intrecciate per collegarsi con il resto del pianeta. O meglio dell universo. Perché infatti è proprio questo il nucleo vivo e pulsante del nuovo spettacolo dell artista bolognese: la necessità assoluta e contemporanea di vivere collegati con altre vite, altri orizzonti, altre esperienze, non necessariamente e solamente umane che ci possono così permettere percorsi oltre l io finito per espandersi verso un noi veramente universale. Bergonzoni, per questo quattordicesimo spettacolo da lui scritto e interpretato e diretto in coppia con Riccardo Rodolfi, si trova quindi in un assoluta solitudine drammaturgica, al centro di una cosmogonia comica circondato da una scenografia prematura, da lui concepita, alle prese con un testo che a volte potrebbe anche essere, e questa è una vera e propria novità, una candida e poetica confessione esistenziale. Senza per questo rinunciare alla sua dirompente visione stereoscopica che è diventata, in questi anni, materia complessa, comicamente eccedente e intrecciata in maniera sempre più stretta tra creazione-osservazione-deduzione. Ma sicuramente i Nessi bergonzoniani, e la loro conseguente messa in scena, ci mostreranno quel personalissimo disvelamento, di fatto la vera cifra stilistica di questo artista, che porta molte volte anche grazie ad una risata, dallo stupore alla rivelazione. L a scena è vuota e buia. Soltanto ombre abitano questo vuoto finché un corpo viene lanciato verso di noi. L oscurità espelle una donna. Adulta. Segnata. Dal fondo appaiono facce di vivi e morti mescolati insieme. Tutti sono a lutto. Il piccolo popolo avanza verso di noi con passo sicuro. La donna danzante si unisce al corteo. Le sorelle Macaluso sono uno stormo di uccelli sospesi tra la terra e il cielo. In confusione tra vita e morte. La famiglia è composta da sette sorelle che si fermano a ricordare ad evocare a rinfacciare a sognare a piangere e a ridere della loro storia. È il funerale di una di loro. Nel confine tra qua e là, tra ora e mai più, tra è e fu, i morti sono pronti a portarsi via la defunta. Se ne stanno in bilico su una linea sopra cui combattere ancora, alla maniera dei pupi siciliani, con spade e scudi in mano. Una famiglia in movimento che entra ed esce dal buio. Vedo un giovane padre apparire alla figlia cinquantenne, una moglie avvinghiata al marito in un eterno amplesso, un uomo fallito anche da morto, vedo i sogni rimasti sospesi tra le ombre e la solitudine e vedo gli estinti stare davanti a noi con disinvoltura. Emma Dante testo e regia Emma Dante con Serena Barone, Elena Borgogni, Sandro Maria Campagna, Italia Carroccio, Davide Celona, Marcella Colaianni, Alessandra Fazzino, Daniela Macaluso, Leonarda Saffi, Stephanie Taillandier scene e costumi Emma Dante luci Cristian Zucaro armature Gaetano Lo Monaco Celano con il sostegno del Programma Cultura dell Unione Europea in collaborazione con Atto Unico / Compagnia Sud Costa Occidentale in partenariato con Teatrul National Radu Stanca - Sibiu Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L autore è il solo responsabile di questa pubblicazione (comunicazione) e la Commissione declina ogni responsabilità sull uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute. 1h 10 (senza intervallo) 19

12 AL T R l 4 febbraio 2015 Teatro Comunale Filodrammatici 24, 25 e giovedì 26 febbraio 2015 AL T R l or l P e Rc s or l P P e Rc e Rc s s or l Teatro dell Archivolto / Teatro Stabile di Genova Emilia Romagna Teatro Fondazione in collaborazione con Associazione Arte e Salute onlus L invenzione della solitudine di Paul Auster con Giuseppe Battiston regia Giorgio Gallione scene e costumi Guido Fiorato musiche Stefano Bollani luci Aldo Mantovani L invenzione della solitudine, copyright (c) 1982 Paul Auster, edito in Italia da Giulio Einaudi Editore 1h 10 (senza intervallo) 20 Qualche settimana dopo l inattesa morte del padre, Auster si ritrova nella grande casa di un genitore quasi estraneo, che ha abbandonato da anni la famiglia per ritirarsi in una solitudine caparbiamente distaccata dal mondo e dagli affetti. Così, riscoprendo un padre semisconosciuto e assente attraverso tracce labili, oggetti e carte, il protagonista riscopre i frammenti di una esistenza estranea, che è in parte anche la propria, ripercorrendo la vita di un uomo che si è nascosto dal mondo. Una ricerca del padre scomparso che lo costringe a fare i conti con una perdita, una mancanza che lo strazia come persona e come figlio. Ma la musica del caso vuole che lo stesso Auster, proprio in quei giorni, stia per abbandonare la moglie e, ineluttabilmente, anche l amatissimo figlio. In un mosaico di immagini, riflessioni, coincidenze e associazioni, il destino costringe così Auster a riflettere sulla difficoltà di essere insieme padre e figlio e su come il caso impercettibilmente governi le nostre vite. un giorno c è la vita poi, d improvviso, capita la morte. La classe nasce da un laboratorio condotto da Nanni Garella con la compagnia di pazienti psichiatrici Arte e Salute sull opera del pittore e regista polacco Tadeusz Kantor ( ). Presentato in prima mondiale nel giugno 2013 al Napoli Teatro Festival Italia, di cui si è rivelato uno dei migliori spettacoli, ha ricevuto il Premio della Critica 2013, assegnato dall Associazione Nazionale Critici Teatrali. Inoltre, proprio per La classe, è stato attribuito a Nanni Garella il prestigioso Premio Anima (sezione Teatro). Ispirandosi alla partitura della Classe morta di Tadeusz Kantor, uno dei talenti creativi più originali e incisivi della nostra epoca, inventore di una personalissima forma di linguaggio espressivo a metà fra il teatro e le arti visive, Nanni Garella ha messo in scena dodici personaggi adulti nei banchi di una vecchia aula scolastica, ormai trapassati in una sorta di limbo, nel luogo dei giorni ineffabili dell infanzia, i giorni che tornano solo nei ricordi, a volte vividi e pieni di energia, a volte stanchi e melanconici, a volte lancinanti come cose irrimediabilmente perdute. Il risultato è un commovente inno alla vita, ormai passata ma che ritorna nella sua pienezza solo a patto di fare i conti con il nulla della morte. Con il loro vissuto di sofferenza, gli attori-pazienti psichiatrici di Arte e Salute si sono dimostrati gli interpreti perfetti. La classe regia Nanni Garella con Nicola Berti, Giorgia Bolognini, Luca Formica, Pamela Giannasi, Maria Rosa Iattoni, Iole Mazzetti, Fabio Molinari, Mirco Nanni, Lucio Polazzi, Deborah Quintavalle, Moreno Rimondi, Roberto Risi luci Paolo Mazzi regista assistente Gabriele Tesauri assistente alla regia Nicola Berti suono Pierluigi Calzolari costumi a cura di Vanna Cioni manichini Consuelo Cabassi si ringrazia per la collaborazione il Dipartimento di Salute Mentale dell Azienda USL di Bologna 1h 15 (senza intervallo) 21

13 AL T R l P e Rc s 31 marzo 2015 Teatro Gioia venerdì 16 gennaio 2015 Te a tr o or l n a Da Z Oblivion Compagnia Abbondanza/Bertoni Othello, la H è muta... gli Oblivion sono Graziana Borciani, Davide Calabrese, Francesca Folloni, Lorenzo Scuda e Fabio Vagnarelli testi Davide Calabrese e Lorenzo Scuda arrangiamenti musicali Lorenzo Scuda al piano Denis Biancucci consulenza registica Giorgio Gallione produzione Il Rossetti - Teatro Stabile del Friuli Venezia-Giulia, Bags Live e Malguion srl 1h 30 (senza intervallo) 22 Instancabili e in continuo fermento creativo, i cinque Oblivion ritornano a Piacenza a grande richiesta con il nuovo lavoro Othello, la H è muta..., che ha debuttato il 17 agosto 2013 al prestigioso Ravello Festival che ne ha commissionato la creazione in occasione delle celebrazioni wagneriane e verdiane. Insieme da più di dieci anni, interpreti dell irresistibile parodia I Promessi sposi in 10 Minuti (che suyoutube ha ormai superato tre milioni di visualizzazioni) e con centinaia di date al loro attivo, i cinque sono sempre richiestissimi da tutti i teatri italiani per la loro personalissima comicità che mixa la tradizione comica italiana e una preparazione tecnica vocale di indiscutibile qualità. In Othello, la H è muta... gli Oblivion demoliscono a colpi di grottesca ironia sia l Othello di Shakespeare che l Otello di Verdi in uno show in cui, oltre a cantare, recitano e si dirigono, con musiche tutte dal vivo e un soggetto unico. In novanta minuti il quintetto gioca a tutto campo con arie d opera, canzoni pop, citazioni irriverenti e gag esilaranti. Le vicende di Otello, Desdemona, Cassio e Iago vengono rivisitate passando per Elio e le Storie Tese, Gianna Nannini, Lucio Battisti, Rettore, i classici Disney, l Ave Maria (quella di Schubert ma non solo...), Little Tony, Pupo e molti altri. Nello stesso modo anche le arie di Verdi vengono riviste e mixate con il coro della Champions League, con Freddy Mercury, con l Hully Gully, mentre i testi di Shakespeare vengono riscritti in stile Ligabue, Vasco Rossi, Dario Fo. Terramara 1991/2013 Primo vagito di un duo-compagnia che avrebbe continuato a sondare nei modi più diversi il tema del rapporto con l altro, Terramara con i suoi echi classici bachiani e il fitto intreccio di suggestioni musicali etniche, ungheresi, indiane, rumene e siciliane, fu un exploit più che riuscito. Una meravigliosa e promettente prima prova autoriale che nell arco di un ora sciorinava bravura, quasi virtuosistica, a dispetto di quanti allora serbavano attenzione solo o soprattutto alla coreografia d altri Paesi. Tanta espressiva bravura non era certo fine a se stessa, bensì delicatamente tesa a rinforzare i caratteri di una mediterraneità tutta nostra, esemplare e oggi da riscoprire. Nato come riflessione a due sul trascorrere del tempo, sulle sue vestigia antiche e sulla complessità del legame tra due esseri di sesso opposto che s incontrano per creare nuova vita e ricrearsi, Terramara già sfruttava tutti i significati e simboli del suo titolo. Ora è interpretato da una coppia di formidabili danzatori italiani, guidati dai due coreografi originari. La sua rinascita è stata, come i precedenti capisaldi di RIC.CI, non certo pura archeologia, ma esemplare e fresca resurrezione di una pièce generosa nell intreccio coreografico, nella costruzione anche musicale, quanto nella fisicità a tinte arancioni. Marinella Guatterini coreografia Michele Abbondanza con Eleonora Chiocchini e Francesco Pacelli cura del riallestimento Antonella Bertoni musiche J.S. Bach, G. Yared, S. Borè e musiche della tradizione popolare scene 1991 Lucio Diana luci Carlo Meloni realizzazione costumi Marta Griso direzione tecnica Andrea Gentili produzione 1991 Drodesera, Centro Servizi Culturali Santa Chiara produzione 2013 Compagnia Abbondanza/Bertoni riallestimento nell ambito del progetto RIC.CI/Reconstruction Italian Contemporary Choreography Anni 80/ 90 ideazione e direzione artistica Marinella Guatterini assistente alla direzione artistica Myriam Dolce 1h 15 (senza intervallo) 23

14 Te a tro t o n a venerdì 13 febbraio 2015 Teatro Gioia Teatro Gioia giovedì 5 marzo 2015 Te a tro t o n a Da Z Da Z Giulio D Anna / Fattoria Vittadini Cristiana Morganti O O O O O O O O (IT) Jessica and me concept direzione e coreografia Giulio D Anna co-creazione e interpretazione Fattoria Vittadini: Mattia Agatiello, Chiara Ameglio, Cesare Benedetti, Noemi Bresciani, Maura Di Vietri, Riccardo Olivier, Francesca Penzo e Vilma Trevisan assistenza direzione e produzione Agnese Rosati vocal coach Marcello Zempt nuova produzione 24 I l progetto è ispirato al Museo delle relazioni interrotte (The Museum of broken relationship) di Zagabria e orbita attorno al tema delle relazioni fallite e le loro rovine. Dopo la creazione di O O O O O O O O con otto performer internazionali, Giulio D Anna trasforma il lavoro in un format nazionale creando un museo di teatro danza con interpreti italiani. A collaborare alla creazione di questo nuovo lavoro c è la compagnia milanese Fattoria Vittadini. Il materiale presentato è generato dal curriculum vitae dei performer e da dati statistici italiani. Eventi e informazioni personali di ogni vita coinvolta nello spettacolo sono stati investigati. Ai performer è stato chiesto di articolare verbalmente e fisicamente memorie ed esperienze di intimità danneggiata. Il desiderio di condividere ricordi personali, sfidando il senso comune di ciò che è considerato confortevole e socialmente adeguato, ha guidato il processo alla creazione di una serie di documenti viventi che rendono giustizia a emozioni che non possono essere tradotte a parole. O O O O O O O O (IT) è uno specchio dello stato sentimentale dei giovani adulti italiani. Una sorta di musical postmoderno che si ripropone di offrire un momento di autoidentificazione e riflessione. Lei vuole che io danzi, oppure vuole che io parli? Dietro questa domanda, rivolta da Cristiana Morganti ad uno spettatore, si cela una delle chiavi di lettura di Jessica and me. In questo suo nuovo spettacolo la storica danzatrice del Tanztheater Wuppertal di Pina Bausch, giunta a un momento importante del suo percorso, si ferma a riflettere su se stessa: sul rapporto con il proprio corpo e con la danza, sul significato dello stare in scena, sul senso dell altro da sé che implica il fare teatro. Ne risulta una sorta di autoritratto idealmente a due voci (Jessica and me) di efficace e spiazzante ironia, dove Cristiana rivela ciò che accade nel backstage del suo percorso professionale. Un puzzle di gesti, ombre, muscoli, tenacia, spavalderia, timidezza, ricordi e progetti. Attrice e ballerina di irresistibile talento e di vivida comicità, la Morganti unisce una furia d amazzone mediterranea all innocenza stupefatta di un clown. Nello spettacolo Jessica and me Cristiana si mostra pronta a giocare col dentro e il fuori del teatro, ora tuffandosi nel movimento, ora osservando se stessa dall esterno con humor feroce. La sfida sta nel ricostruire, lungo una confessione poetica e spiazzante, il filo della memoria, dal suo rapporto complesso con la danza classica (frequentata negli studi giovanili) fino all incontro fatidico con Pina Bausch. Leonetta Bentivoglio ( il Venerdì di Repubblica ) creazione, direzione, coreografia e interpretazione Cristiana Morganti collaborazione artistica Gloria Paris disegno luci Laurent P. Berger video Connie Prantera consulenza musicale Kenji Takagi produzione il Funaro/Pistoia realizzata in coproduzione con Fondazione I Teatri - Reggio Emilia 1h 10 (senza intervallo) 25

15 Te a tr o n a Da Z venerdì 17 aprile 2015 Teatro Gioia ASSOCIAZIONE AMICI DEL TEATRO GIOCO VITA Compagnia Virgilio Sieni Di fronte agli occhi degli altri duetti improvvisati con ex partigiani Dalla stagione teatrale 2011/2012 è attiva, su proposta e iniziativa di alcuni abbonati e spettatori particolarmente affezionati, l Associazione Amici del Teatro Gioco Vita. Teatro Gioco Vita è una realtà primaria a livello nazionale e internazionale: tra i fondatori del movimento dell animazione teatrale prima e del teatro ragazzi poi, conosciuto in tutto il mondo per il linguaggio delle ombre, ha stretto collaborazioni con importanti enti e istituzioni teatrali in Italia e all estero. E l Associazione intende sostenere, promuovere, sviluppare e diffondere questa importante attività svolta a vari livelli (prosa, teatro ragazzi, teatro scuola, teatro per le famiglie, produzione e distribuzione di spettacoli, laboratori e formazione). Tra gli scopi e le finalità dell Associazione figurano: la promozione di iniziative di ricerca e divulgazione della cultura teatrale, anche mediante l organizzazione di convegni, manifestazioni, concorsi a carattere locale, regionale, nazionale e internazionale; il patrocinio di manifestazioni che possano favorire la conoscenza e la diffusione delle attività di Teatro Gioco Vita; la realizzazione di iniziative editoriali, in stampa, video o altro, di studio e di approfondimento riguardanti la cultura e l attività teatrale; la promozione di iniziative, in Italia e all estero, per la diffusione della cultura e del patrimonio culturale e artistico di Teatro Gioco Vita. In sintesi, l Associazione Amici del Teatro Gioco Vita vuole valorizzare il teatro sul piano culturale, sociale e promozionale a favore di tutta la cittadinanza. TESSERAMENTO 2013/2014 di e con Virgilio Sieni violoncello Naomi Berrill produzione Compagnia Virgilio Sieni, Thèatre du Merlan scène nationale à Marseille produzione realizzata per la prima volta in occasione del XXXII anniversario della strage di Ustica un ringraziamento particolare a Daria Bonfietti, presidente dell Associazione parenti delle vittime della strage di Ustica, e a Cristina Valenti la Compagnia Virgilio Sieni è sostenuta da Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo - Dipartimento dello spettacolo dal vivo, Regione Toscana, Comune di Firenze 55 (senza intervallo) 26 Lo spettacolo nasce su invito del Museo della Memoria di Bologna, nato come testimonianza e denuncia della tragedia di Ustica. È dunque partendo dall esperienza commossa di Bologna che nasce l intenzione di continuare questo percorso attraverso altre opportunità d incontro. In ogni luogo verrà richiesta la partecipazione di alcune persone, incontrate pochi minuti prima di andare in scena, esistenze che di volta in volta doneranno l identità al percorso coreografico: esistenze chiamate a condividere e improvvisare questi attimi di trasmissione. La struttura del lavoro è dunque articolata in un passaggio da mano a mano che avviene tra Virgilio Sieni e gli ospiti, le persone coinvolte pienamente in danze adiacenti, a contatto, come risonanze continue dal di dentro, trame che di volta in volta si compongono rispetto alle persone. Tutto si riferisce da una parte al loro vissuto, agli avvenimenti che hanno tracciato, nel dolore e nella forza del resistere, la loro esistenza, e dall altra nella capacità di vicinanza gestuale e di trasmissione soffiata nelle tracce del corpo. Il titolo dello spettacolo si ispira al libro di Susan Sontag Davanti al dolore degli altri, riflessione sul senso della bellezza nella fotografia come documento degli eventi tragici. 20 EURO - Socio ordinario 5 EURO - Socio studente INFO Associazione Amici del Teatro Gioco Vita Presidente Alberto Dosi Via San Siro, Piacenza Tel Fax

16 Festival di teatro contemporaneo venerdì 10 ottobre 2014 domenica 19 ottobre 2014 L altra scena 4 a edizione Piacenza, ottobre ottobre 2014 Teatro Comunale Filodrammatici - ore 21 Antonio Rezza / Flavia Mastrella PITECUS di Antonio Rezza e Flavia Mastrella g con Antonio Rezza g quadri di scena Flavia Mastrella g (mai) scritto da Antonio Rezza g assistente alla creazione Massimo Camilli g consulente tecnico Mattia Vigo g disegno luci Maria Pastore giovedì 2 e venerdì 3 ottobre 2014 venerdì 3 ottobre 2014 Teatro Comunale Filodrammatici - ore 21 Teatro Sotterraneo BE LEGEND! Daimon Project concept e regia Teatro Sotterraneo g in scena un/una bambino/a, Sara Bonaventura, Claudio Cirri g scrittura Daniele Villa g luci Marco Santambrogio g consulenza costumi Laura Dondoli, Sofia Vannini g grafica Massimiliano Mati g produzione Teatro Sotterraneo g coproduzione Associazione Teatrale Pistoiese, Centrale Fies g sostegno al progetto BE Festival (Birmingham), Opera Estate Festival Veneto, Regione Toscana g residenze Centrale Fies, Associazione Teatrale Pistoiese, Armunia, Warwick Arts Centre g Teatro Sotterraneo fa parte del progetto Fies Factory 7 ottobre 2014 Teatro Comunale Filodrammatici - ore 21 Fondazione Luzzati - Teatro della Tosse / Accademia degli Artefatti I, BANQUO di Tim Crouch g traduzione Pieraldo Girotto g dal Macbeth di William Shakespeare g regia Fabrizio Arcuri g con Enrico Campanati g luci e fonica Matteo Selis 14 ottobre 2014 Teatro Comunale Filodrammatici - ore 21 Fratelli Dalla Via MIO FIGLIO ERA COME UN PADRE PER ME di e con Marta Dalla Via, Diego Dalla Via g scene e costumi Diego e Marta Dalla Via g direzione tecnica Roberto Di Fresco g partitura fisica Annalisa Ferlini g assistente di produzione Veronica Schiavone g produzione Fratelli Dalla Via, Piccionaia-I Carrara, Bassano Opera Estate g spettacolo vincitore Premio Scenario 2013 venerdì 17 ottobre 2014 Teatro Gioia - ore 21 Orchestra Luigi Cremona CINEMA AMORE MIO Le grandi musiche dei grandi film dirige Carlo Pisani g musiche di Morricone, Rota, Mancini, Piovani, Bacalov, Tiersen, Shostakovich e tanti altri... E ancora Sete di Scena - bar, musica, installazioni SCS studenti-critici-spettatori - progetto educational per le scuole superiori Incontri con gli artisti Dopo-teatro Teatro Gioia - ore 22 Teatro Gioco Vita NATA DALLE TENEBRE Piccoli incontri con l ombra (per partecipanti ignari e impreparati) progetto a cura di Fabrizio Montecchi e Nicoletta Garioni g musiche Paolo Codognola g evento a pubblico limitato (max 16 partecipanti, prenotazione obbligatoria, in caso di 28 esubero di adesioni potrà essere inserito un ulteriore incontro sabato 4 ottobre) Teatro Comunale Filodrammatici - ore 21 in collaborazione con FESTIVAL FOCUS JELINEK Teatri di Vita JACKIE E LE ALTRE Delirio populista dedicato a Elfriede Jelinek uno spettacolo di Andrea Adriatico per Orizzonti g con Anna Amadori, Olga Durano, Eva Robin s, Selvaggia Tegon Giacoppo g produzione Teatri di Vita g in collaborazione con Fondazione Orizzonti d Arte, Festival Focus Jelinek e il sostegno di Comune di Bologna - Settore Cultura, Regione Emilia Romagna - Servizio Cultura, Ministero per i Beni e le Attività Culturali Teatro Comunale Filodrammatici - ore 21 Fibre Parallele LO SPLENDORE DEI SUPPLIZI di e con Licia Lanera e Riccardo Spagnulo g e con Mino Decataldo g assistente alla regia Arianna Gambaccini g disegno luci Vincent Longuemare g consulenza e creazione puppet Marianna Di Muro g produzione Fibre Parallele e Festival delle Colline Torinesi con il contributo della Regione Puglia e il sostegno del Nuovo Teatro Abeliano g spettacolo promosso da Teatri del Tempo Presente progetto interregionale di promozione dello spettacolo dal vivo Apertura festival 1 ottobre dalle ore 19 ASSOCIAZIONE AMICI DEL TEATRO GIOCO VITA

17 InFormazione Teatrale ASSOCIAZIONE AMICI DEL TEATRO GIOCO VITA DITELO ALL ATTORE Incontri con i protagonisti della Stagione di Prosa del di Piacenza a cura di Enrico Marcotti RESIDENZA ARTISTICA DELLA COMPAGNIA DIURNI E NOTTURNI Nuova produzione e laboratorio teatrale con utenti dei Centri Diurni e delle Comunità dell Unità Riabilitazione del Dipartimento di Salute Mentale dell Ausl di Piacenza TUTTI I COLORI DELL OMBRA Una giornata di laboratorio teatrale intensivo sull ombra per le scuole dell infanzia e primarie a cura di Federica Ferrari/Nicoletta Garioni UNA GIORNATA CON TEATRO GIOCO VITA Laboratorio teatrale intensivo Piccoli incontri con l ombra Una giornata in compagnia delle nostre ombre, per giocare e divertirsi ma anche imparare per le scuole primarie Il mestiere del teatro Una giornata con la Compagnia di Teatro Gioco Vita per parlare di come si fa uno spettacolo teatrale per le scuole secondarie di I grado e superiori a cura del gruppo artistico di Teatro Gioco Vita PRE/VISIONI Giovani artisti delle scuole di teatro, laboratori e azioni teatrali, esperienze di residenza artistica LABORATORI DI TEATRO per due classi di scuola superiore A TEATRO CON MAMMA E PAPÀ Rassegna di teatro per le famiglie LABORATORIO DI FORMAZIONE TEATRALE per insegnanti, educatori, animatori a cura di Nicoletta Garioni 30 Smascherando Laboratorio teatrale intensivo di Commedia dell Arte per le scuole superiori L ARTE IMMATERIALE Parte IV - Partiture per l ombra La musica nel teatro d ombre contemporaneo Laboratorio internazionale sull ombra e il teatro d ombre per marionettisti, attori, tecnici, scenografi, registi a cura di Fabrizio Montecchi, Nicoletta Garioni e Federica Ferrari collaborazione artistica Alessandro Nidi STUDENTI-CRITICI-SPETTATORI Progetto educational collegato al 4 Festival di teatro contemporaneo L altra scena per le scuole superiori Tutti sul palco! - Una mattinata di giochi teatrali Laboratorio teatrale intensivo per le scuole primarie e secondarie di 1 grado Seguendo l ombra di un piccolo re Laboratorio sull ombra e il teatro delle ombre per le scuole dell infanzia a cura di Federica Ferrari/Nicoletta Garioni Se l ombra gioca a nascondino Laboratorio sull ombra per la prima infanzia per le scuole dell infanzia a cura di Federica Ferrari/Nicoletta Garioni Musica... Ombre... Figure Un suono all ombra, un immagine alla musica Laboratorio teatrale per bambini per le scuole dell infanzia e primarie a cura di Federica Ferrari/Nicoletta Garioni Adagio, adagio, adagio dice il bradipo Laboratorio ispirato al libro scritto e illustrato da Eric Carle per le scuole dell infanzia a cura di Federica Ferrari/Nicoletta Garioni Workshop di danza contemporanea per gli allievi delle scuole di danza piacentine a cura delle compagnie ospiti del cartellone di Teatro Danza Lavoro, donne, diritti Progetto collegato alla visione dello spettacolo 7 minuti Il teatro e la mente: esperienze a confronto Progetto collegato alla visione dello spettacolo La classe in collaborazione con Associazione Diurni e Notturni Minou, il filo amico Mostra/Laboratorio di Joe Colosimo a cura del 3 Circolo Didattico Piacenza - Scuola Primaria Giordani in collaborazione con Biffi Arte Ragazzi, questa sera si va al Municipale! Progetto di promozione della Stagione di Prosa del collegato alla visione degli spettacoli Hotel Paradiso e Othello, la H è muta... per i ragazzi delle scuole secondarie di 1 grado Il teatro e la memoria Progetto collegato alla visione dello spettacolo Di fronte agli occhi degli altri - Duetti improvvisati con ex partigiani per le scuole superiori Il teatro di Pirandello Progetto collegato alla visione dello spettacolo Enrico IV per le scuole superiori Gogol tra letteratura e teatro Progetto collegato alla visione dello spettacolo Il cappotto per le scuole superiori A teatro CON Shakespeare Progetto collegato alla visione dello spettacolo La dodicesima notte per le scuole superiori Ironia, surreale e linguaggi della scena Progetto collegato alla visione degli spettacoli Hotel Paradiso e Othello, la H è muta... per le scuole superiori LE STAGIONI DELLA VITA IV edizione: In relazione Progetto formativo collegato al cartellone di Teatro Danza per insegnanti, studenti, educatori e operatori del settore sociale A TEATRO, RAGAZZI! Il teatro dietro le quinte per le scuole primarie TEATRANDO Incontri propedeutici alla visione di spettacoli e di approfondimento sugli spettacoli della Rassegna di teatro scuola Salt in Banco 2014/2015 per le scuole primarie e secondarie CONOSCERE IL TEATRO Percorsi di introduzione ai linguaggi della scena Il gioco del teatro per le scuole primarie Scoprire il teatro per le scuole secondarie di 1 grado L arte del teatro per le scuole superiori TUTTI A TEATRO! Incontri di presentazione della Stagione di Prosa Tre per Te 2014/2015 Incontri propedeutici alla visione di spettacoli e di approfondimenti sugli spettacoli della Stagione di Prosa Tre per Te 2014/2015 per le scuole, le biblioteche e i gruppi organizzati ENRICO IV TRA FINZIONE E VERITà Percorso tra teatro e psichiatria per le scuole superiori e Giovanni Smerieri Pina e i suoi amici vanno a scuola Laboratorio sull ombra e il teatro delle ombre LA SCRITTURA SCENICA - Parte IV Laboratorio di drammaturgia per le scuole dell infanzia ResponsabIlità e potere / Politica e media per insegnanti e tutto il pubblico a cura di Federica Ferrari/Nicoletta Garioni Progetto collegato alla visione dello spettacolo Frost/Nixon a cura di Fabrizio Montecchi 31

18 TREPERTE ABBONAMENTI 2014/ PROSA - ALTRI PERCORSI - TEATRO DANZA SPETTACOLI TEATRO PROSA A PROSA B ALTRI PERCORSI TEATRO DANZA 2 PER TE A 2 PER TE B 2 PER TE DANZA 3 PER TE A 3 PER TE B BIGLIETTERIA TEATRO GIOCO VITA Teatro Stabile di Innovazione Teatro Comunale Filodrammatici Via San Siro Piacenza Telefono (biglietteria) (uffici) Fax ENRICO IV NESSI DON GIOVANNI LE SORELLE MACALUSO IL CAPPOTTO IL VISITATORE MUNICIPALE TEATRO MUNICIPALE MUNICIPALE MUNICIPALE MUNICIPALE MUNICIPALE lunedì 10/11/ /11/2014 9/12/ /1/ /11/ /11/ /12/ /1/ /11/2014 3/12/2014 lunedì 10/11/ /11/ /11/2014 3/12/2014 9/12/ /1/ /11/ /11/ /11/2014 3/12/ /12/ /1/ /11/2014 3/12/2014 lunedì 10/11/ /11/ /11/2014 3/12/2014 9/12/ /1/ /11/ /11/ /11/2014 3/12/ /12/ /1/2015 Orari di apertura della biglietteria di Teatro Gioco Vita settembre e ottobre 2014: dal al venerdì ore e ore 15-18, sabato ore novembre e dicembre 2014: dal al venerdì ore 15-18, sabato ore da gennaio a marzo 2015: dal al venerdì ore da aprile 2015: dal al giovedì ore TERRAMARA 1991/2013 GIOIA MUNICIPALE MUNICIPALE GIOIA FILODRAMMATICI venerdì 16/1/2015 CINECITTà MUNICIPALE FUORI ABBONAMENTO giovedì 22/1/2015 FROST/NIXON L INVENZIONE DELLA SOLITUDINE O O O O O O O O (IT) LA CLASSE 28/1/2015 giovedì 29/1/2015 4/2/2015 data a scelta* venerdì 13/2/ /1/2015 4/2/2015 data a scelta* giovedì 29/1/2015 4/2/2015 data a scelta* venerdì 16/1/2015 4/2/2015 venerdì 13/2/2015 data a scelta* venerdì 16/1/ /1/2015 4/2/2015 venerdì 13/2/2015 data a scelta* venerdì 16/1/2015 giovedì 29/1/2015 4/2/2015 venerdì 13/2/2015 data a scelta* Il giorno dello spettacolo la biglietteria funziona unicamente nella sede della rappresentazione a partire dalle ore 19 (al, in Via Verdi 41; al Teatro Comunale Filodrammatici, in Via Santa Franca 33; al Teatro Gioia, in Via Melchiorre Gioia 20/a). I biglietti sono in vendita anche on-line al sito internet LA DODICESIMA NOTTE JESSICA AND ME 7 MINUTI OTHELLO, LA H è MUTA... HOTEL PARADISO DI FRONTE AGLI OCCHI DEGLI ALTRI MUNICIPALE GIOIA MUNICIPALE MUNICIPALE MUNICIPALE GIOIA 3/3/ /3/2015 8/4/2015 4/3/ /3/2015 giovedì 9/4/ /3/2015 giovedì 5/3/2015 venerdì 17/4/2015 3/3/ /3/ /3/2015 8/4/2015 4/3/ /3/ /3/2015 giovedì 9/4/2015 giovedì 5/3/ /3/2015 venerdì 17/4/2015 3/3/2015 giovedì 5/3/ /3/ /3/2015 8/4/2015 venerdì 17/4/2015 4/3/2015 giovedì 5/3/ /3/ /3/2015 giovedì 9/4/2015 venerdì 17/4/ * per lo spettacolo La classe gli abbonati possono scegliere una serata tra 24/2/2015, 25/2/2015, giovedì 26/2/2015

19 TREPERTE ABBONAMENTI STUDENTI ABBONAMENTO PASS STUDENTI - Altri Percorsi + 2 spettacoli di Prosa* + 1 spettacolo di Teatro Danza* (6 spettacoli al, 1 spettacolo al Teatro Comunale Filodrammatici e 1 spettacolo al Teatro Gioia) Galleria euro 75 Loggione euro 45 * spettacoli a scelta tra quelli in abbonamento ABBONAMENTO PASS STUDENTI PROSA - 5 spettacoli di Prosa (5 spettacoli al : Enrico IV, Il cappotto, La dodicesima notte, Frost/Nixon, Hotel Paradiso) Galleria euro 50 (con posto assegnato la sera stessa dello spettacolo) informazioni ABBONAMENTI ABBONAMENTO PROSA (8 spettacoli al ) Platea euro 180 (intero) euro 155 (ridotto) Ingresso Palco euro 108 (intero) euro 95 (ridotto) Posto Palco euro 165 (intero) euro 135 (ridotto) Galleria numerata euro 135 (intero) euro 120 (ridotto) Galleria non numerata euro 108 (intero) euro 95 (ridotto) Loggione euro 85 (intero) euro 70 (ridotto) Ingresso Loggione euro 55 ABBONAMENTO ALTRI PERCORSI (4 spettacoli al e 1 spettacolo al Teatro Comunale Filodrammatici) Platea euro 90 (intero) euro 80 (ridotto) Ingresso Palco euro 60 (intero) euro 50 (ridotto) Posto Palco euro 85 (intero) euro 75 (ridotto) Galleria numerata euro 70 (intero) euro 60 (ridotto) Galleria non numerata euro 60 (intero) euro 50 (ridotto) Loggione euro 38 (intero) euro 30 (ridotto) Ingresso Loggione euro 25 ABBONAMENTO 2 PER TE - Prosa + Altri Percorsi (12 spettacoli al e 1 spettacolo al Teatro Comunale Filodrammatici) Platea euro 240 (intero) euro 205 (ridotto) Ingresso Palco euro 145 (intero) euro 125 (ridotto) Posto Palco euro 220 (intero) euro 195 (ridotto) Galleria numerata euro 188 (intero) euro 165 (ridotto) Galleria non numerata euro 145 (intero) euro 125 (ridotto) Loggione euro 100 (intero) euro 90 (ridotto) Ingresso Loggione euro 70 ABBONAMENTO TEATRO DANZA (4 spettacoli al Teatro Gioia) Posto unico euro 45 (intero) euro 40 (ridotto) ABBONAMENTO 2 PER TE DANZA Altri Percorsi + Teatro Danza (4 spettacoli al, 1 spettacolo al Teatro Comunale Filodrammatici e 4 spettacoli al Teatro Gioia) Platea euro 110 (intero) euro 105 (ridotto) Galleria euro 90 (intero) euro 80 (ridotto) ABBONAMENTO 3 PER TE Prosa + Altri Percorsi + Teatro Danza (12 spettacoli al, 1 spettacolo al Teatro Comunale Filodrammatici e 4 spettacoli al Teatro Gioia) Platea Galleria euro 270 (intero) euro 230 (ridotto) euro 220 (intero) euro 195 (ridotto) Gli abbonamenti Posto Palco potranno essere messi in vendita previa verifica della disponibilità di palchi per l intera stagione e a discrezione della Direzione. A chi sottoscrive un abbonamento Altri Percorsi, 2 per Te e 3 per Te in Loggione, al Teatro Comunale Filodrammatici verrà assegnato il posto in Galleria. I posti al Teatro Gioia non sono numerati. ABBONAMENTO ALTRI PERCORSI (4 spettacoli al e 1 spettacolo al Teatro Comunale Filodrammatici) Galleria euro 48 Loggione euro 23 PASS UNDER 14-1 spettacolo di Prosa + 1 spettacolo di Altri Percorsi (2 spettacoli al : Othello, la H è muta... e Hotel Paradiso) Galleria euro 20 Loggione euro 12 ABBONAMENTO TEATRO DANZA (4 spettacoli al Teatro Gioia) Posto unico euro 25 ABBONAMENTO 2 PER TE Prosa + Altri Percorsi (12 spettacoli al e 1 spettacolo al Teatro Comunale Filodrammatici) Galleria euro 120 Loggione euro 80 ABBONAMENTO 2 PER TE DANZA Altri Percorsi + Teatro Danza (4 spettacoli al, 1 spettacolo al Teatro Comunale Filodrammatici e 4 spettacoli al Teatro Gioia) Galleria euro 60 ABBONAMENTO 3 PER TE Prosa + Altri Percorsi + Teatro Danza (12 spettacoli al, 1 spettacolo al Teatro Comunale Filodrammatici e 4 spettacoli al Teatro Gioia) Galleria euro 150 Loggione euro 100 A chi sottoscrive un abbonamento Pass Studenti, Altri Percorsi, 2 per Te e 3 per Te in Loggione, al Teatro Comunale Filodrammatici verrà assegnato il posto in Galleria. I posti al Teatro Gioia non sono numerati. CAMPAGNA ABBONAMENTI PRELAZIONE RISERVATA AGLI ABBONATI DELLA STAGIONE PRECEDENTE Conferma abbonamenti Gli abbonati della stagione 2013/2014 che intendono sottoscrivere l abbonamento anche per il 2014/2015 possono mantenere il posto occupato nella stagione precedente. La conferma deve essere effettuata da 9 a sabato 20 settembre Al termine del periodo riservato alla conferma degli abbonamenti la situazione dei posti non confermati verrà completamente azzerata (non è quindi possibile per i vecchi abbonati che intendono cambiare posto e/o turno mantenere riservati i posti dell anno precedente fino all eventuale nuova scelta). Cambio turno, posto e/o tipo di abbonamento Per gli abbonati della stagione 2013/2014 che intendono sottoscrivere l abbonamento anche per il 2014/2015 ma desiderano cambiare turno e/o posto è possibile effettuare il rinnovo dell abbonamento da 23 a sabato 27 settembre ABBONAMENTI PER TUTTO IL PUBBLICO Gli abbonamenti sono in vendita da giovedì 2 ottobre a sabato 11 ottobre RATEIZZAZIONE DEL PAGAMENTO È possibile il pagamento rateizzato degli abbonamenti, versando il 50% del costo al momento della conferma e/o della sottoscrizione e il saldo entro dicembre

20 TREPERTE informazioni CARNET 6 SPETTACOLI È possibile acquistare a prezzo scontato un carnet di 6 biglietti con posto numerato per due spettacoli Prosa in abbonamento, due spettacoli di Altri Percorsi e due spettacoli di Teatro Danza. Platea euro 105 (intero) euro 90 (ridotto) Galleria euro 80 (intero) euro 75 (ridotto) I carnet 6 spettacoli sono in vendita da giovedì 16 a 21 ottobre I carnet saranno assegnati previa verifica della disponibilità di posti per gli spettacoli scelti. I posti per gli spettacoli di Teatro Danza non sono numerati. BIGLIETTI LAST MINUTE SPETTACOLI AL TEATRO MUNICIPALE Platea e Posto Palco euro 15 Galleria euro 11 Loggione euro 4 SPETTACOLI AL TEATRO COMUNALE FILODRAMMATICI Platea euro 10 Galleria euro 7 SPETTACOLI AL TEATRO GIOIA Posto unico euro 7 I biglietti Last Minute sono disponibili, a discrezione della Direzione, a partire da un ora prima dell inizio dello spettacolo per cui l offerta è valida. Per alcune rappresentazioni non è detto che vengano messi in vendita biglietti Last Minute. I posti al Teatro Gioia non sono numerati. BIGLIETTI OFFERTE E PROMOZIONI SPETTACOLI PROSA AL TEATRO MUNICIPALE Platea euro 28 (intero) euro 24 (ridotto) Posto Palco euro 26 (intero) euro 22 (ridotto) Ingresso Palchi/Galleria euro 16 (intero) euro 14 (ridotto) Galleria numerata euro 21 (intero) euro 19 (ridotto) Loggione numerato euro 13 (intero) euro 11 (ridotto) Ingresso Loggione euro 8 Studenti euro 13 (posto unico in Galleria) SPETTACOLI ALTRI PERCORSI AL TEATRO MUNICIPALE Platea euro 23 (intero) euro 21 (ridotto) Posto Palco euro 21 (intero) euro 19 (ridotto) Ingresso Palchi/Galleria euro 16 (intero) euro 14 (ridotto) Galleria numerata euro 18 (intero) euro 16 (ridotto) Loggione numerato euro 11 (intero) euro 9 (ridotto) Ingresso Loggione euro 7 Studenti euro 11 (posto unico in Galleria) SPETTACOLO CINECITTà AL TEATRO MUNICIPALE Platea euro 35 (intero) euro 30 (ridotto) Posto Palco euro 30 (intero) euro 26 (ridotto) Ingresso Palchi/Galleria euro 20 (intero) euro 18 (ridotto) Galleria numerata euro 25 (intero) euro 23 (ridotto) Loggione numerato euro 15 (intero) euro 13 (ridotto) Ingresso Loggione euro 8 Studenti euro 15 (posto unico in Galleria) SPETTACOLI TEATRO DANZA AL TEATRO GIOIA Posto unico euro 15 (intero) Studenti euro 10 euro 13 (ridotto) SPETTACOLI ALTRI PERCORSI AL TEATRO COMUNALE FILODRAMMATICI Platea euro 18 (intero) euro 16,50 (ridotto) Galleria euro 15 (intero) euro 13,50 (ridotto) Studenti euro 10 (posto unico in Galleria) I posti al Teatro Gioia non sono numerati. I biglietti per tutti gli spettacoli sono in vendita da giovedì 23 ottobre Palchettisti I palchettisti che prima della campagna abbonamenti comunicheranno alla direzione di Teatro Gioco Vita la concessione del palco per uno dei due turni di abbonamento Prosa e/o per Altri Percorsi, potranno acquistare l abbonamento Ingresso Palco per il turno Prosa prescelto scontato a 80 euro oppure per Altri Percorsi scontato a 50 euro, in alternativa singoli Ingressi Palco scontati a 12 euro. Abbonati A tutti coloro che hanno sottoscritto un abbonamento Prosa, Altri Percorsi, Teatro Danza, 3 per Te, 2 per Te e a tutti i giovani che hanno sottoscritto uno degli abbonamenti Speciale/Studenti viene offerta la visione gratuita di uno spettacolo a scelta del cartellone Pre/Visioni. La prenotazione dei posti omaggio dovrà essere richiesta alla biglietteria di Teatro Gioco Vita almeno 3 giorni prima della recita prescelta. La promozione è valida fino ad esaurimento dei posti disponibili. Per lo spettacolo Cinecittà gli abbonati della Stagione Tre per Te 2014/2015 possono acquistare i biglietti al momento della sottoscrizione dell abbonamento e tutti coloro che hanno sottoscritto un abbonamento Prosa, 3 per Te e 2 per Te possono anche usufruire della riduzione sul costo dei biglietti. È possibile il pagamento rateizzato degli abbonamenti, versando il 50% del costo al momento della conferma e/o della sottoscrizione e il saldo entro dicembre Promozioni speciali La direzione di Teatro Gioco Vita si riserva di comunicare nel corso della Stagione eventuali ulteriori promozioni rivolte agli abbonati e/o al pubblico. Associazione Amici del Teatro Gioco Vita I soci hanno diritto alla massima riduzione disponibile sull ordine di posto prescelto sia per i biglietti sia per gli abbonamenti della Stagione di Prosa Tre per Te. A tutti i soci che hanno sottoscritto un abbonamento viene offerta la visione gratuita degli spettacoli del cartellone Pre/Visioni. Family Card In collaborazione con il Comune di Piacenza è in vigore un regime particolare per i possessori di Family Card. Sono previste riduzioni sul prezzo del biglietto che variano da un massimo di euro 12 a un minimo di euro 8 per gli spettacoli di Prosa al, da un massimo di euro 10 a un minimo di euro 7 per gli spettacoli di Altri Percorsi al Teatro Municipale e al Teatro Comunale Filodrammatici e per gli spettacoli di Teatro Danza al Teatro Gioia, a seconda della tipologia di posti. Per usufruire delle agevolazioni previste è necessario presentare alla biglietteria la tessera Family Card e un documento d identità dell intestatario. 37

STAGIONE 2014-2015 IL VISITATORE. di Éric-Emmanuel Schmitt traduzione e adattamento Valerio Binasco. e con

STAGIONE 2014-2015 IL VISITATORE. di Éric-Emmanuel Schmitt traduzione e adattamento Valerio Binasco. e con STAGIONE 2014-2015 IL VISITATORE di Éric-Emmanuel Schmitt traduzione e adattamento Valerio Binasco Alessandro Haber Alessio Boni Nicoletta Robello Bracciforti e con Regia Valerio Binasco Musiche Arturo

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio GENER-AZIONI PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio Con il sostegno di Circuito Regionale Danza in Sardegna, Associazione Enti Locali

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento

IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento Scritture di movimenti Autori bambine e bambini dai 5 ai 6 anni IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento IL CORPO E LA SUA DANZA Incontri di studio per la formazione

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20

grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20 grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20 Sortino Consuelo Pisano Antonino Impellizzeri Giulia Petriglieri Emilio Silvestro Federica Ciadamidaro Rocco graphic design 3 / triennio lunedì

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti

Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO: L attore alla scoperta del proprio Clown. di Giovanni Fusetti Giovanni Fusetti racconta il ruolo del Clown nella sua pedagogia teatrale Articolo apparso sulla rivista del Piccolo Teatro Sperimentale della Versilia Parte Prima: DALL MASCHERA NEUTRA AL NASO ROSSO:

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

La rabbia e l attesa Il mito di Demetra e Kore

La rabbia e l attesa Il mito di Demetra e Kore presenta E. Romano, Studio per Demetra e Kore, inchiostro su carta, 2015 La rabbia e l attesa Il mito di Demetra e Kore 26-28 giugno 2015 Masseria Bannata C.da Bannata, SS 117 bis, km 41 Enna www.pubblicazione.net

Dettagli

Elenco per Classe. Pr. Alunno Data Nasc.

Elenco per Classe. Pr. Alunno Data Nasc. Classe: 3A TERZE E QUARTE NUOVO ORDINAMENTO LICEO SCIENTIFICO STATALE "P. RUGGIERI" MARSALA 1 ANGILERI VITO 11/02/1999 2 ARISTODEMO MARCO 17/03/1999 3 BONFRATELLO SAMUELE 26/06/1999 4 CAMAGNA MICHELE 12/05/1999

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

CURRICULUM ARTISTICO Associazione Culturale. Tutti all... Opera

CURRICULUM ARTISTICO Associazione Culturale. Tutti all... Opera CURRICULUM ARTISTICO Associazione Culturale Tutti all...opera Generalità: Nome: Tutti all... Opera Sede Legale: Via Enrico Fermi, 2-20090 Opera (Mi) Sede Operativa: Via di Vittorio, 78 Opera (MI) Telefono:

Dettagli

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Nominativo / SCS AZIONINNOVA SPA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BOLOGNA UNIVERSITA' LA

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala.

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala. Fo oto Erio Piccaglian ni Teatro alla S Scala L opera italiana nel panorama mondiale Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014 ASK: CHI, PERCHE, COSA Siamo

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

L'UOMO NEL DILUVIO uno spettacolo di Simone Amendola e Valerio Malorni

L'UOMO NEL DILUVIO uno spettacolo di Simone Amendola e Valerio Malorni Presenta L'UOMO NEL DILUVIO uno spettacolo di Simone Amendola e Valerio Malorni Premio IN-BOX 2014 LA CRITICA Uno spettacolo intenso... L'eco del diluvio è dilagata in noi con il suo fragore incontenibile

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 PIANO DI IO CI SARÒ LIA LEVI LETTURA dai 9 anni Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE Lia Levi è oggi una delle più affermate

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

GRUPPO TEATRALE STAGIONE TEATRALE 2011-2012

GRUPPO TEATRALE STAGIONE TEATRALE 2011-2012 GRUPPO TEATRALE STAGIONE TEATRALE 2011-2012 Che gibilée per quatter ghej! Con tutt el ben che te voeuri Il mercante di schiavi Qui si fa l Italia L ultimo arrivato e tutti sognano Chi la fa la spunti Chi

Dettagli

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale CDS Master Organizzazione: Trionfo Ligure - Genova RISULTATI 100 METRI MASTER F Serie Unica VILLA GENTILE - 18 Maggio 2013 Ora Inizio: 16:26 - Vento: +0.4 1 4

Dettagli

LISTE REGIONALI LISTE PROVINCIALI

LISTE REGIONALI LISTE PROVINCIALI LISTE REGIONALI SEZ. 1 SEZ. 2 SEZ.3 SEZ.4 SEZ. 5 SEZ. 6 SEZ. 7 SEZ. 8 SEZ. 9 SEZ. 10 SEZ. 11 SEZ. 12 SEZ. 13 TOTALE LISTA N. 1 CANCELLERI Giovanni Carlo 72 103 104 106 70 53 90 91 59 86 77 89 96 1096 LISTA

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

CHOREOGRAPHIC COLLISION part 3 CHECK UP Percorso di formazione coreografica

CHOREOGRAPHIC COLLISION part 3 CHECK UP Percorso di formazione coreografica CHOREOGRAPHIC COLLISION part 3 CHECK UP Percorso di formazione coreografica DIREZIONE ARTISTICA ISMAEL IVO Choreografic Collision è un laboratorio di ricerca. È un percorso di formazione per stimolare

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto Provincia di Ravenna Album fotografico UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto CONSIGLI/CONSULTE DEI COMUNI PARTECIPANTI SCUOLA Consulta ragazzi di Alfonsine Michelacci Andrea Scuola Primaria "Matteotti

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

DIALOGHI SUL COMPORRE

DIALOGHI SUL COMPORRE TORRI DELL ACQUA 2 workshop di composizione assistita da computer. Seminari, lezioni e concerti dal 28 al 30 dicembre presso le Torri dell'acqua di Budrio Il fondamentale ruolo interpretato dalle Torri

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA CORO VALCAVASIA Cavaso del Tomba (TV) CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA chi siamo Il progetto sulla grande guerra repertorio discografia recapiti, contatti Chi siamo Il coro Valcavasia

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA

Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA Graduatoria Docenti aspiranti all UTILIZZAZIONE nei LICEI MUSICALI Anno Scolastico 0/ Esecuzione e Interpretazione / CHITARRA sul posto o sulla quota orario assegnata nell anno scolastico 0/ (docenti titolari

Dettagli

LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI)

LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI) LETTURE PER L'INFANZIA (dai 2 ANNI) STORIE PICCINE PICCIO' (dai 2 ai 5 anni) Una selezione di storie adatte ai piu' piccoli. Libri per giocare, libri da guardare da gustare e ascoltare. Un momento di condivisione

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Esordienti 2004-05 Maschi (50 mt) anno Società TEMPO 1 SARTORI ETTORE 2004 A PC 10''8 2 BOZZO ANDREA 2005 A5C 11''9 3 ZILIANI LUCA 2006 APC 12''2

Esordienti 2004-05 Maschi (50 mt) anno Società TEMPO 1 SARTORI ETTORE 2004 A PC 10''8 2 BOZZO ANDREA 2005 A5C 11''9 3 ZILIANI LUCA 2006 APC 12''2 Esordienti 2004-05 Maschi (50 mt) anno Società TEMPO 1 SARTORI ETTORE 2004 A PC 10''8 2 BOZZO ANDREA 2005 A5C 11''9 3 ZILIANI LUCA 2006 APC 12''2 Esordienti 2004-05 Femmine (50 mt) anno Società TEMPO 1

Dettagli

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 30 Titolo: Presunte avventure di Lucrezia e Cesare Dimensioni: 50 cm x 35 cm Costo: 2625 euro Tavola

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI

COSCIENZA COSMICA. FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto Comprensivo Statale PETRITOLI COSCIENZA COSMICA FIRMAMENTO: Quant è grande un milione? Dati identificativi ANNO SCOLASTICO periodo SCUOLA DOCENTI COINVOLTI ORDINE SCUOLA DESTINATARI FORMATRICI 2012/13 novembre-dicembre 2012 Istituto

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI

PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI Giovedì 28 agosto 2014: inizio operazioni ore 10,00 PROV. 1 CISCO EMANUELA 02/02/1982 VI 2 RONCAGLIA FRANCESCA 06/03/1983 VI 3 PAGLIAMINUTA

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2014/2015. CLASSE - 4^A MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA (elettr./elettronico) MATERIA D INSEGNAMENTO

ANNO SCOLASTICO 2014/2015. CLASSE - 4^A MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA (elettr./elettronico) MATERIA D INSEGNAMENTO CLASSE - 4^A MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA (elettr./elettronico) BATTAGLIA FRANCESCO MATEMATICA Giovedì / 08.58 09.56 CECCHINI ANTONELLA INGLESE Riceve su appuntamento CEOTTO PIETRO TECN MECC ed APPLIC

Dettagli

OGGETTO Proposta Spettacoli

OGGETTO Proposta Spettacoli O n a r t s d i Soc.Coop.Artemente Via Ronchi 12, Ca tania Fax 095.2935784 Mobile 320 0752460 www.onarts.net - info@onarts.net OGGETTO Proposta Spettacoli Con la presente siamo lieti di presentarvi le

Dettagli

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira Sardegna Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas Su Balente e sa Emina con Michelangelo Pira presentazione di Bachisio Bandinu Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

XVI COPPA 4 STILI CITTA' DI TRENTO - pomeriggio

XVI COPPA 4 STILI CITTA' DI TRENTO - pomeriggio Trento dal 27/05/2012 al 27/05/2012 RIEPILOGO 100 Dorso Esordienti A Femminile - Serie 1) DONINI Valentina 00 RARI NANTES TRENTO 1'125 2) BAZZANELLA Chiara 00 2001 TEAM ASD - ROVER 1'153 3) CRISTOFALETTI

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

F.I.N. Delegazione di Piacenza. 6^ Manifestazione Provinciale Propaganda. Pavia 19 Maggio 2013 P R O G R A M M A

F.I.N. Delegazione di Piacenza. 6^ Manifestazione Provinciale Propaganda. Pavia 19 Maggio 2013 P R O G R A M M A Staffette 4 x 25 Stile Libero 1 F SPORT VILLAGE (Azzoni-Mazzeo-Caravaggi-Costa) 2 F VOGHERESE N (Guida-Prizzon-Guagnini-Dragoti) 3 F CENTRO FIN PAVIA (Rossi-Beretta-.-Balduzzi)) 1 F/M MELEGNANO (Marchesoni-Gigli-Turazza-Benussi)

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Seconda PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

Nel ventre pigro della notte audio-ebook

Nel ventre pigro della notte audio-ebook Silvano Agosti Nel ventre pigro della notte audio-ebook Dedicato a quel po di amore che c è nel mondo Silvano Agosti Canti Nel ventre pigro della notte Edizioni l Immagine Nel ventre pigro della notte

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

La cenerentola Opera in musica di Gioacchino Rossini

La cenerentola Opera in musica di Gioacchino Rossini La cenerentola Opera in musica di Gioacchino Rossini Che cos è l Opera in musica L opera in musica (chiamata anche opera lirica o melodramma) è un genere teatrale nato a Firenze alla fine del Cinquecento.

Dettagli

---------------- Ufficio Stampa

---------------- Ufficio Stampa Ufficio Stampa Presentazione del libro TeatrOpera: Esperimenti Scenici di Maria Grazia Pani Concerto spettacolo con voce recitante, soprani, tenore e pianoforte 11 maggio 2015 Teatro Sociale ----------------

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Roma CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Castel Sant Angelo Sala Paolina Mostra su Giuseppe Garibaldi Tutt altra

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

Un workshop eccezionale

Un workshop eccezionale Un posto splendido Ischia, l isola bella nel Golfo di Napoli, nata da un vulcano. Al sud dell Isola si trova un albergo in mezzo alla natura, 200 m sopra il mare, in un giardino romantico con le palme,

Dettagli

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI

IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI 0 IMMAGIN(AR)IE RECLUSIONI progetto Immaginari - Esodo con il contributo di Ministero della Giustizia Dipartimento dell Amministrazione Penitenziaria Ufficio di Esecuzione Penale Esterna di Vicenza e Verona

Dettagli

Istituto Compressivo Cantù 2 Scuola Primaria di Fecchio - Anno10 numero2 Aprile 2014. forma

Istituto Compressivo Cantù 2 Scuola Primaria di Fecchio - Anno10 numero2 Aprile 2014. forma Istituto Compressivo Cantù 2 Scuola Primaria di Fecchio - Anno10 numero2 Aprile 2014 la scuola in... forma Notizie dall interno curiosando nella scuola A cura di: Clara, Camilla, Lorenzo di classe 5, Elisa,

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015

Ospitalità stagione sportiva 2014-2015 Ospitalità STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 BENVENUTI A SAN SIRO Il nuovo modo di vivere la partita Amala e colora un emozione di nero e d azzurro. Inter Corporate 2014-15 è l esclusivo programma di Corporate

Dettagli