RELAZIONE TECNICA RELATIVA AL PROGETTO PER IL CORSO DI FORMAZIONE IN RESTAURO CONSERVATIVO PRESSO L AREA ARCHEOLOGICA DI STOBI IN MACEDONIA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RELAZIONE TECNICA RELATIVA AL PROGETTO PER IL CORSO DI FORMAZIONE IN RESTAURO CONSERVATIVO PRESSO L AREA ARCHEOLOGICA DI STOBI IN MACEDONIA"

Transcript

1 RELAZIONE TECNICA RELATIVA AL PROGETTO PER IL CORSO DI FORMAZIONE IN RESTAURO CONSERVATIVO PRESSO L AREA ARCHEOLOGICA DI STOBI IN MACEDONIA Il progetto sviluppatosi presso l area archeologica di Stobi dal 7 al 28 giugno 2008, con la partecipazione sei studenti più un assistente Macedoni e otto studenti più un assistente Palestinesi dell Al Quds University di Gerusalemme. Il corso di formazione è stato impostato su interventi da fare presso le aree di scavo archeologiche e sui reperti rinvenuti in tali aree, lo scopo del corso è orientato a dare una formazione di base per futuri restauratori e archeologi, per interventi di prima necessità e manutenzione all interno stesso delle aree archeologiche e successivamente per un intervento di consolidamento e restauro dei reperti rinvenuti durante lo scavo. INTERVENTI EFFETTUATI: Gli interventi sono stati effettuati su alcuni reperti che si trovavano in deposito presso il Magazzino del sito e all Interno dell area di scavo. Tutta l area del foro è stata suddivisa a griglia contrassegnata da lettere dell alfabeto e numeri che vanno in ordine progressivo da A1 A10 a G1 G10, e tutti i reperti rinvenuti all interno di tale griglia riportano come codice di riferimento proprio questi della suddetta griglia. Oltre a tali reperti si è intervenuti anche su di un mosaico in situ (parte di una sala grande di circa 600 mq) e in alcune nicchie del Foro con interventi di consolidamento dei bordi digli intonaci e delle lastre di marmo restanti che decoravano proprio queste nicchie. I corsisti sono stati divisi in tre gruppi di lavoro, il primo in una tenda allestita nei pressi del magazzino, adibita a laboratorio per gli interventi da effettuare sui reperti di scavo messi a nostra disposizione, il secondo presso il mosaico in situ, e il terzo all interno del Foro per l intervento nelle nicchie. A corso già iniziato gli archeologi hanno aperto allo scavo una piccola area nel settore G5 da dove sono stati prelevati una lesena e un frammento di mano di una statua, anche questi messi a nostra disposizione per un intervento. Reperti del Magazzino: Frammenti vari di più pannelli decorativi a tema floreale rinvenuti nel Foro nel settore G1 Pannello decorativo a tema floreale in pietra calcarea rinvenuto nel Foro nel settore G8 Pannello decorativo a tema floreale in pietra calcarea rinvenuta nel Foro nel settore C3 Frammento di Lesena in marmo bianco rinvenuta nel Foro nel settore G9 Capitello grande in Marmo bianco rinvenuto nel Foro nel settore D1

2 All interno dell area di scavo del Foro: Mosaico in Situ all interno delle mura e adiacente ai settori A1 B1 Intonaci e lastre marmoree nelle Nicchie del Foro dei settori, A1 A2 A3 A4, C1, D1 Frammento di Lesena in marmo bianco rinvenuta nel Foro nel settore G5 Frammento di una Mano appartenente ad una statua rinvenuto nel Foro nel settore G5 Stato di conservazione: Per quanto riguarda lo stato di conservazione relativo a tutti i reperti rinvenuti nelle aree di scavo, questi presentavano all incirca tutti le stesse caratteristiche e problematiche, frammentari in numero variabile a seconda della grandezza del pezzo, deposito in superficie di polvere e terriccio, alterazione cromatica dovuta all effetto del fuoco, macchie di ruggine, e alterazioni dovute molto probabilmente ad elementi organici di tipo vegetale, ma l elemento di degrado più rilevante era su molti frammenti la consistenza stessa del materiale lapideo, lesionati dall effetto del fuoco che ha inciso in maniera rilevante su tali frammenti. Gli intonaci rimasti in situ nelle nicchie del Foro sono in buona parte quelli di allettamento delle lastre in marmo che le decoravano, e inoltre solo nella parte alta della nicchia A4 era presente un altro tipo di malta più fine e levigata molto probabilmente un intonaco a vista. Questi avevano già subito in passato un intervento di consolidamento lungo i bordi con una stuccatura in malta a base di cemento porta e addizionata da pigmenti colorati che la rendevano di un rosso ruggine. Anche parte delle lastre di marmo che decoravano le pareti delle nicchie avevano subito lo stesso intervento di consolidamento con le stesse caratteristiche degli intonaci. Il Mosaico anch esso presentava un precedente intervento di consolidamento, evidenziato dalla chiusura delle lacune e dei larghi cordoli di contenimento dei bordi in malta a base di cemento Portland, ed anche per una piccola parte del mosaico ricostruita usando il cemento stesso, inoltre il mosaico presentava in varie zone (confronta la mappatura dello stato di conservazione) i seguenti elementi di degrado: Leggero deposito superficiale di materiale incoerente (sabbia e terriccio) Tessere distaccate Alterazione cromatica dovuta al fuoco Leggero distacco tra il manto musivo a la malta di allettamento Spaccature (crack) Lacune e bordi del mosaico sanati con malta a base di cemento Perdita di tessere, single e piccole lacune INTERVENTO TECNICO: Frammenti vari di più pannelli decorativi a tema floreale G1: Questi frammenti essendo di pannelli non ricomposti e di solito costituiti da 3 o 4 piccoli pezzi, sono stati utilizzati per effettuare le prime prove d intervento come primo impatto e pratica per i corsisti. Rilievo in scala 1:1 dei vari pezzi su telo in nylon Pulitura tramite impacco chimico con AB 57 (120 g Ammonio Carbonato, 30 g EDTA, tutto per litro d acqua naturale) per un tempo di contatto di 2 ore, successivo lavaggio con acqua naturale e acqua distillata Frammento di Lesena G9, Pannelli decorativi a tema floreale G8 e C3

3 Rilievo in scala 1:1 dei vari pezzi su telo in nylon e cara copiativa tracing Capitello grande in Marmo bianco D1: Consolidamento a Immersione completa per 4 giorni di trattamento con Paraloid B 72 in solvente, resina Bi Componente in pasta,e perni metallici (chiodi in acciaio 8 10 cm) Stuccatura delle fratture con malta idraulica a base di calce ( 3 Polvere di Marmo, 1 Calce Lafarge, 1,5 Grassello di Calce, tutto in parti di volume) Frammento di Lesena G5: Rilievo in scala 1:1 dei vari pezzi su telo in nylon e cara copiativa tracing Pulitura tramite impacco chimico con AB 57 (120 g Ammonio Carbonato, 30 g EDTA, tutto per litro d acqua naturale) per un tempo di contatto di 2 ore, successivo lavaggio con acqua naturale e acqua distillata (impacco tramite Arbocell) Accurato lavaggio prima con acqua naturale e poi con acqua distillata per una completa rimozione del prodotto chimico Frammento di una Mano di statua G5 Consolidamento con Paraloid B72 al 10% direttamente in situ al momento del ritrovamento Rimozione superficiale del Paraloid in eccesso con diluente Nitro Lavaggio con acqua naturale e distillata per la rimozione del deposito di polvere e terra presenti in superficie Stuccatura delle fratture e ricostruzione di piccole parti perdute con malta idraulica a base di calce ( 3 Polvere di Marmo, 1 Calce Lafarge, 1,5 Grassello di Calce, tutto in parti di volume) Nota: tutti questi frammenti ad eccezione del capitello grande, sono stati ricomposti (incollati) solo in parte in quanto non siamo riusciti a reperire dei supporti idonei, soprattutto per le lesene che superavano il metro e mezzo di lunghezza.

4 Mosaico in Situ: Lavaggio e rimozione dei depositi superficiali con acqua naturale e spazzole in setola plastica e relativa mappatura Rimozione della malta in cemento dalle lacune e lungo i bordi del mosaico Fissaggio di una garza a 2 veli con colla vinavil lungo i bordi esterni del mosaico e nelle zone maggiormente danneggiate Fissaggio di due livelli di tela in cotone con colla vinavil per effettuare lo stappo Strappo del mosaico diviso in 4 sezioni Pulitura accurata e rimozione della malta di allettamento originale e del cemento usato nel recente intervento conservativo dal retro del mosaico Ulteriore divisione delle sezioni del mosaico ridotte di dimensioni e portate ad un totale di 8 sezioni Rimozione del vecchio sottofondo del mosaico in quanto si presentava deteriorato e inconsistente Realizzazione del sottofondo con malta a base di calce e pietre di vaie dimensioni (1,5 sabbia di fiume, 1, polvere di marmo, 0,5 coccio pesto, 1 Grassello di calce, 0,5 calce Lafarge, 0,75 litri di rinforzante acrilico per l edilizia, Il volume è stato preso da un contenitore in plastica equivalente a 15 litri) Ri allettamento del mosaico su malta a base di calce (2,5 sabbia di fiume, 1,5 polvere di marmo, 0,25 coccio pesto fine, 1 Grassello di calce, 1 calce Lafarge, 1,5 litri di Primal, 1 litro di rinforzante acrilico per l edilizia) e immediata rimozione della tela di strappo Lavaggio e rimozione accurata della colla tra gli interstizi e sulla superficie musiva Stuccature di contenimento e rinforzo dei bordi del mosaico e delle lacune con malta a base di calce (2,5 sabbia di fiume, 1,5 polvere di marmo, 0,25 coccio pesto fine, 1 Grassello di calce, 1 calce Lafarge, 1,5 litri di Primal, 1 litro di rinforzante acrilico per l edilizia) Nota: per questioni di tempo non si è riusciti a terminare la pulitura superficiale del mosaico, a tale proposito ci siamo accordati con la direzione locale che tale operazione venisse portata a termine dal signor ALPI, e terminata la pulitura il mosaico verrà coperto con sabbia e terra di scavo per una maggiore protezione dagli agenti atmosferici. Intonaci e lastre marmoree nelle Nicchie del Foro Lavaggio e rimozione dei depositi superficiali con acqua naturale e spazzole in setola plastica Rimozione della malta in cemento dalle lacune e lungo i bordi sia degli intonaci che delle lastre in marmo Rinzaffo e/o iniezione negli intonaci e delle lastre in marmo distaccati dai muri portanti con malta a base di calce a grana fine (1 polvere di marmo, 1 sabbia di fiume, 1 coccio pesto, 1,5 Grassello di calce, 1,5 calce Lafarge) Consolidamento dei bordi degli intonaci di allettamento delle lastre in marmo con malta a base di calce a grana medio grossa 0,4 mm circa (4 polvere di Marmo, 2 sabbia di fiume, 0,5 coccio pesto, 1 Grassello di calce, 1 calce Lafarge, tutti in parti di volume) Consolidamento dei bordi degli intonaci a vista e dei bordi delle lastre in marmo con malta a base di calce a grana fina (4 polvere di Marmo, 2 sabbia di fiume, 0,5 coccio pesto, 1 Grassello di calce, 1 calce Lafarge, tutti in parti di volume) Incollaggio di alcuni frammenti delle lastre in marmo con resina epossidica liquida Bi Componente addensata (resa in Stuccatura lungo le giunture delle basi di colonne in marmo bianco e ricostruzione di alcune piccole parti mancanti con malta a base di calce (3 polvere di marmo, 1,5 Grassello di calce, 1 calce Lafarge)

5 Nota Finale: tutto l intervento e stato documentato con foto, video e mappe grafiche, inoltre volevo far notare che gli interventi non possono essere considerati definitivi in quanto avrebbero richiesto ancora qualche giorno di lavoro e materiali specifici (tipo supporti ecc ) Lezioni teoriche: Oltre all apporto teorico prestato sul sito di lavoro ho anche tenuto due lezioni teoriche all interno del programma pomeridiano la Prima relativa al problema e alle cause dei sollevamenti nei mosaici in Situ, mentre la seconda lezione relativa all intervento di restauro del mosaico in Situ della Chiesa dei Papiri a Petra. Roma 12 Luglio il restauratore e coordinatore dell attività di formazione al restauro Franco Sciorilli

Cà Corner della Regina

Cà Corner della Regina Cà Corner della Regina Progetto di restauro delle superfici intonacate delle superfici in stucco e marmorino delle travi decorate e degli elementi lapidei piano secondo nobile e piano terzo Progettisti:

Dettagli

05 AGOSTO 2014 AZV_A1_A3_9.710

05 AGOSTO 2014 AZV_A1_A3_9.710 VILLA FIGOLI DES GENEYS - PROGETTO DEFINITIVO DOSSIER RESTAURO PROSPETTI 05 AGOSTO 2014 AZV_A1_A3_9.710 LAVORAZIONE A Ripristino significativo di intonaco esistente deteriorato: A Rimozione delle porzioni

Dettagli

I MOSAICI DI TAORMINA INTERVENTO CONSERVATIVO. ricollocazione e conservazione in situ

I MOSAICI DI TAORMINA INTERVENTO CONSERVATIVO. ricollocazione e conservazione in situ I MOSAICI DI TAORMINA INTERVENTO CONSERVATIVO ricollocazione e conservazione in situ mosaico staccato: problematiche conservative Disgregazione dello strato di allettamento in calce struzzo; Rigonfiamento

Dettagli

RESTAURO DEI PARAMENTI LAPIDEI ESTERNI

RESTAURO DEI PARAMENTI LAPIDEI ESTERNI RESTAURO DEI PARAMENTI LAPIDEI ESTERNI DIMENSIONI INTERVENTO (superficie complessiva 1650 mq) Recinto (mq 490) lati lunghi esterno lati lunghi interno lato corto esterno lato corto interno mq 95x2 mq 90x2

Dettagli

Scheda tecnica di intervento di restauro

Scheda tecnica di intervento di restauro Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio per il Comune e la Provincia di Torino Città di Torino - Manutenzione straordinaria edifici di interesse culturale Adeguamento normativo e interventi di conservazione

Dettagli

Tecniche per il Restauro

Tecniche per il Restauro Tecniche per il Restauro arch. Luisa De Marco Corso di laurea in Restauro Architettonico AA. 2004-2005 21 gennaio 2005 Riadesioni e incollaggi In questa famiglia di interventi è compreso un ampio e variegato

Dettagli

RELAZIONE DI FINE LAVORI

RELAZIONE DI FINE LAVORI RELAZIONE DI FINE LAVORI INTERVENTO DI RESTAURO E CONSOLIDAMENTO CONSERVATIVO DELLE COLONNE DI PALAZZO MUNICIPIO DI FERRARA IL PROGETTO DI RESTAURO ADOTTA UNA COLONNA DI PALAZZO MUNICIPALE, DI PROPRIETA

Dettagli

Città di Siena TEATRO DEI RINNOVATI. Relazione fotografica dell intervento di restauro

Città di Siena TEATRO DEI RINNOVATI. Relazione fotografica dell intervento di restauro Città di Siena TEATRO DEI RINNOVATI Relazione fotografica dell intervento di restauro Marzo 2008 Fronte palchi Le operazioni di pulitura effettuate sulle zone del fronte palchi sono il risultato di tre

Dettagli

OPERAZIONI PRELIMINARI AL CONSOLIDAMENTOED ALLA PULITURA

OPERAZIONI PRELIMINARI AL CONSOLIDAMENTOED ALLA PULITURA I dipinti murali del piano nobile delle Reggia Borbonica di Portici ( schede 01/D. 11/D ) si trovano in un pessimo stato di conservazione; infatti, oltre ad abbondanti depositi di pulviscolo, presentano

Dettagli

SCUOLA J. SANSOVINO - VENEZIA

SCUOLA J. SANSOVINO - VENEZIA SCUOLA J. SANSOVINO - VENEZIA RELAZIONE D INTERVENTO I lavori di restauro di cui andiamo ad elencare le varie fasi di intervento e lavorazione hanno interessato un pianerottolo, delle volte a stucchi e

Dettagli

CHIESA DEI SANTI GEREMIA PROFETA E LUCIA VERGINE E MARTIRE

CHIESA DEI SANTI GEREMIA PROFETA E LUCIA VERGINE E MARTIRE Cincotto Adriano Restauro Conservativo Cannaregio, 1333/c VENEZIA CHIESA DEI SANTI GEREMIA PROFETA E LUCIA VERGINE E MARTIRE V E N E Z I A Restauro conservativo della Cappella dell Immacolata La Chiesa

Dettagli

Facciata lapidea della Chiesa di San Zaccaria. Restauro conservativo. Relazione finale.

Facciata lapidea della Chiesa di San Zaccaria. Restauro conservativo. Relazione finale. Facciata lapidea della Chiesa di San Zaccaria. Restauro conservativo. Relazione finale. Il restauro della facciata lapidea è stato preceduto da un attento studio ed analisi del degrado e dei materiali

Dettagli

CAPPELLA LANDO Chiesa di San Pietro Castello Venezia. Relazione tecnica

CAPPELLA LANDO Chiesa di San Pietro Castello Venezia. Relazione tecnica CAPPELLA LANDO Chiesa di San Pietro Castello Venezia Relazione tecnica Elementi lapidei dell altare L'intervento eseguito é consistito in una prima pulitura delle superfici dell'altare rimuovendo le impurità

Dettagli

CATALOGO DEL PATRIMONIO

CATALOGO DEL PATRIMONIO REGIONE EMILIA ROMAGNA CODICI CATALOGO DEL PATRIMONIO Tipo scheda BDR CODICE UNIVOCO Numero 2012-23 Intervento Restauro conservativo di dipinti murali del "Bagno rosa" della camera da letto estiva RIFERIMENTI

Dettagli

Il restauro del portale monumentale di Palazzo Barni a Lodi

Il restauro del portale monumentale di Palazzo Barni a Lodi Il restauro del portale monumentale di Palazzo Barni a Lodi Relazione Tecnica Il restauro del portale è avvenuto nel marzo del 2008, è durato circa 45 giorni ed è stato eseguito dalla restauratrice Alda

Dettagli

DIPINTO MURALE - CASCINA CADREGA

DIPINTO MURALE - CASCINA CADREGA Sistema di gestione qualità certificato DIPINTO MURALE - CASCINA CADREGA COSTAMASNAGA (Lc) PROPOSTA DI INTERVENTO I. Stato di conservazione II. Proposta di intervento III. Preventivo dei costi Anno 2014

Dettagli

Restauro conservativo di sei monumenti della città di Milano

Restauro conservativo di sei monumenti della città di Milano DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA PROVE DI PULITURA (ottobre 2003) Premessa Essendo il primo monumento sul quale si è intervenuto sono state eseguite molteplici prove di pulitura allo scopo di verificare, nei

Dettagli

COMUNE DI FERRARA Città Patrimonio dell Umanità SETTORE OPERE PUBBLICHE E MOBILITA SERVIZIO BENI MONUMENTALI PALAZZO MUNICIPALE

COMUNE DI FERRARA Città Patrimonio dell Umanità SETTORE OPERE PUBBLICHE E MOBILITA SERVIZIO BENI MONUMENTALI PALAZZO MUNICIPALE COMUNE DI FERRARA Città Patrimonio dell Umanità SETTORE OPERE PUBBLICHE E MOBILITA SERVIZIO BENI MONUMENTALI PALAZZO MUNICIPALE RESTAURO DEL COLONNATO DELL ALA OVEST RELAZIONE TECNICA Ferrara 12.06.2014

Dettagli

SALA DEI CAVALLI: RELAZIONE DI RESTAURO

SALA DEI CAVALLI: RELAZIONE DI RESTAURO : RELAZIONE DI RESTAURO TECNICHE DI ESECUZIONE Muratura: mattoni e malta di allettamento in rena e calce. Disomogeneità di giunzione delle pareti in corrispondenza angoli nord-est e sud-ovest. Tamponatura

Dettagli

I DIPINTI DEL PRONAO DI VILLA POMPEI CARLOTTI

I DIPINTI DEL PRONAO DI VILLA POMPEI CARLOTTI I DIPINTI DEL PRONAO DI VILLA POMPEI CARLOTTI La storia della villa 1552 prima edificazione dell allora complesso di case 1622 Ripristino della torre est 1683 (Alessandro III) rifacimento della barchessa

Dettagli

CAPPELLA LANDO Chiesa di San Pietro Castello Venezia

CAPPELLA LANDO Chiesa di San Pietro Castello Venezia CAPPELLA LANDO Chiesa di San Pietro Castello Venezia Restauro mosaico Relazione tecnica L esigenza di smontare la pala a mosaico è nata dalle condizioni precarie della stessa. Si riscontravano spanciamenti,

Dettagli

ANALISI NUOVO PREZZO

ANALISI NUOVO PREZZO Direzione Pianificazione e Gestione del Territorio Sito Unesco NP 1 Allestimento area di cantiere e per tutta la durata dei lavori, comprensivo fornitura e posa in opera di reti metalliche di protezione

Dettagli

SUPERFICI DECORATE E BENI MOBILI DI INTERESSE STORICO ARTISTICO

SUPERFICI DECORATE E BENI MOBILI DI INTERESSE STORICO ARTISTICO art. 6 comma 3bis Legge 09/94 s.m.i. Gradonate marmoree Cavea Le gradonate marmoree della porzione di cavea attualmente in luce sono in buona parte conservate. Le lastre in marmo di pedate ed alzate sono

Dettagli

PER IL RECUPERATO ROSONE DI S.TOMMASO INTERVENTI DI CONSERVAZIONE E RESTAURO DELLA FACCIATA OVEST DELLA CHIESA DI S.

PER IL RECUPERATO ROSONE DI S.TOMMASO INTERVENTI DI CONSERVAZIONE E RESTAURO DELLA FACCIATA OVEST DELLA CHIESA DI S. PER IL RECUPERATO ROSONE DI S.TOMMASO INTERVENTI DI CONSERVAZIONE E RESTAURO DELLA FACCIATA OVEST DELLA CHIESA DI S. TOMMASO A PAVIA Giuseppe Maggi*, Lorenzo Jurina**, Giorgio Codecà ***, Massimo Mazzoleni***

Dettagli

SOPRINTENDENZA PER I BENI ARCHITETTONICI E PAESAGGISTICI DI MILANO

SOPRINTENDENZA PER I BENI ARCHITETTONICI E PAESAGGISTICI DI MILANO ART. 1a - NOLO DI PONTEGGIO TUBOLARE, ECC. PRIMO MESE A/1 OPERAIO SPECIALIZZATO PONTATORE ORE 0,07 35,43 2,48 A/3 MANOVALE AIUTANTE ORE 0,07 29,98 2,10 B/1 NOLO PONTEGGIO TUBOLARE PREFABBRICATO MQ. 1,00

Dettagli

01 - OPERE DI ADEGUAMENTO, MIGLIORAMENTO E RIPARAZIONE Interventi su strutture esistenti

01 - OPERE DI ADEGUAMENTO, MIGLIORAMENTO E RIPARAZIONE Interventi su strutture esistenti 01 - OPERE DI ADEGUAMENTO, MIGLIORAMENTO E RIPARAZIONE 01.01 - Interventi su strutture esistenti 01.01.01 Riparazione del copriferro 01.01.01.I01 Intervento: Interventi sulle strutture Gli interventi riparativi

Dettagli

RESTAURO CONSERVATIVO BUSTI IN MARMO COLLEZIONE STATUARIO PALAZZO GRIMANI

RESTAURO CONSERVATIVO BUSTI IN MARMO COLLEZIONE STATUARIO PALAZZO GRIMANI RESTAURO CONSERVATIVO BUSTI IN MARMO COLLEZIONE STATUARIO PALAZZO GRIMANI Trattasi di due busti in marmo greco facenti parte della Collezione Giovanni Grimani, donata alla Repubblica Serenissima di Venezia

Dettagli

Depositi di cemento e polveri incoerenti

Depositi di cemento e polveri incoerenti STANZE DEGLI STUCCHI Rotture per inserimento impianti. Dopo il posizionamento, verrà ricostruita la superficie a imitazione dell esistente, con rinzaffo, arriccio, stuccatura a calce e finitura in gesso-calce,

Dettagli

COMUNE DI SANT ANDREA SULLO IONIO

COMUNE DI SANT ANDREA SULLO IONIO REGIONE CALABRIA COMUNE DI SANT ANDREA SULLO IONIO PROVINCIA DI CATANZARO COMPLETAMENTO DEGLI INTERVENTI DI RESTAURO DI BENI STORICO- ARTISTICI DELLA CHIESA DI SANT ANDREA APOSTOLO (POR CALABRIA 2007/2013

Dettagli

18038 SANREMO Partita IVA CASINO S.P.A.

18038 SANREMO Partita IVA CASINO S.P.A. Arch. Canio TIRI Ord. Arch. Pr. Imperia 37 Via Gioberti 3 - Tel. 0184-500803 C.F. TRI CNA 47D14 I138F 18038 SANREMO Partita IVA 00234210086 CASINO S.P.A. LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA E RESTAURO

Dettagli

SCHEDA GUIDA GENERALE PER OPERE D ARTE

SCHEDA GUIDA GENERALE PER OPERE D ARTE SCHEDA GUIDA GENERALE PER OPERE D ARTE DESCRIZIONE DELL OPERA Autore: ignoto Oggetto: SS. Cosma e Damiano Collocazione: - Tecnica d esecuzione: statue polimateriche in cartapesta e terracotta Misure: opere:

Dettagli

IL PROGETTO DI RESTAURO DELLA VOLTA DELLÊABSIDE

IL PROGETTO DI RESTAURO DELLA VOLTA DELLÊABSIDE IL PROGETTO DI RESTAURO DELLA VOLTA DELLÊABSIDE ANTICA PARROCCHIALE SANTUARIO DELLA NATIVITà DI MARIA VERGINE CENGIO ALTO (SV) AGENDA Cenni storici Ambito d intervento Stato di conservazione Intervento

Dettagli

SOMMARIO ASSESSORATO LAVORI PUBBLICI. Direzione Progettazione Esecuzione Lavori di 11. Direzione Progettazione Esecuzione Lavori

SOMMARIO ASSESSORATO LAVORI PUBBLICI. Direzione Progettazione Esecuzione Lavori di 11. Direzione Progettazione Esecuzione Lavori ASSESSORATO LAVORI PUBBLICI SOMMARIO 1. INTERVENTI DI RESTAURO 2 1.1 FONDAZIONE E GRADINATE 3 1.2 BALAUSTRE 4 1.3 PAVIMENTAZIONE (estradosso) 5 1.4 SOTTOSERVIZI (riempimento) 6 1.5 ARCATA (intradosso e

Dettagli

LABORATORIO DI RESTAURO IV anno

LABORATORIO DI RESTAURO IV anno UNIVERSITÀ DELGLI STUDI DI GENOVA -FACOLTÀ DI ARCHITETURA Corso di laurea Magistrale in Architettura LABORATORIO DI RESTAURO IV anno SMONTAGGI e RI-MONTAGGI RICOMPOSIZIONI e RIADESIONI a.a. 2010-2011 prof.

Dettagli

PROGETTO DI RESTAURO CONSERVATIVO DELLA FACCIATA E DEL PORTICATO DI PALAZZO CAVALLI A SOAVE

PROGETTO DI RESTAURO CONSERVATIVO DELLA FACCIATA E DEL PORTICATO DI PALAZZO CAVALLI A SOAVE VERONA 10/01/2009 OGGETTO: PROGETTO DI RESTAURO CONSERVATIVO DELLA FACCIATA E DEL PORTICATO DI PALAZZO CAVALLI A SOAVE DESCRIZIONE E STATO DI CONSERVAZIONE: Il bel palazzo gotico-veneziano, costruito Da

Dettagli

PAVIMENTI. Oliatura di pavimentazione in battuto. 1f a

PAVIMENTI. Oliatura di pavimentazione in battuto. 1f a PAVIMENTI 1f a Oliatura di pavimentazione in battuto Esecuzione di oliatura di pavimento in battuto alla veneziana, consistente nell'accurata spolveratura con aspirapolvere, ripetuti lavaggi delle superfici,

Dettagli

COMPUTO METRICO. Comune di Napoli Direzione Pianificazione e Gestione del Territorio

COMPUTO METRICO. Comune di Napoli Direzione Pianificazione e Gestione del Territorio Comune di Napoli Direzione Pianificazione e Gestione del Territorio pag. 1 COMPUTO METRICO OGGETTO: Villa Comunale - Cassa Armonica - Restauro elementi in lega metallica - Paramenti lapidei - Elementi

Dettagli

AFFRESCHI. Prodotti/prodotti chimici utilizzati. Scheda tecnica/ Note. Sostanza chimica o prodotto. Nome commerciale. Produttore/Rivenditore

AFFRESCHI. Prodotti/prodotti chimici utilizzati. Scheda tecnica/ Note. Sostanza chimica o prodotto. Nome commerciale. Produttore/Rivenditore Intervento di restauro delle volte e lunette della seconda e quarta cappella della navata settentrionale del Santuario di Santa Maria dei Miracoli presso San Celso Relazione Tecnica Il progetto di intervento

Dettagli

TEATRO PERSIANI - RECANATI, MACERATA

TEATRO PERSIANI - RECANATI, MACERATA Le realizzazioni TEATRO PERSIANI - RECANATI, MACERATA Restauri pittorici, restauro di elementi decorativi, delle superfici decorate ed infissi Foyer del Teatro Persiani di Recanati (MC). Committente: Comune

Dettagli

Restauro a cura della. Dott.ssa Maria Savino

Restauro a cura della. Dott.ssa Maria Savino Restauro a cura della Dott.ssa Maria Savino Quadro situato nell atrio superiore della Casa Comunale STATO DI CONSERVAZIONE Il murales si presentava in buono stato, essendo situato all'interno del comune

Dettagli

Progetto di restauro degli affreschi presso la chiesa rupestre di S. Antuono ad Oppido Lucano.

Progetto di restauro degli affreschi presso la chiesa rupestre di S. Antuono ad Oppido Lucano. Progetto di restauro degli affreschi presso la chiesa rupestre di S. Antuono ad Oppido Lucano. 1 I dipinti murali in oggetto, furono realizzati con tecnica ad affresco da maestranze catalane intorno al

Dettagli

Il restauro dei prospetti di Palazzo Ratti Relazione tecnica

Il restauro dei prospetti di Palazzo Ratti Relazione tecnica Il restauro dei prospetti di Palazzo Ratti Relazione tecnica Stato di conservazione prima dell intervento I prospetti di Palazzo Ratti versavano in mediocri condizioni di conservazione. I materiali lapidei

Dettagli

prezzo /kg 0,300 prezzo /mq x cm 4,80 prezzo /kg 0,550 prezzo /mq x cm 8,80 prezzo /kg 1,60 prezzo /mq 6,40 prezzo /kg 0,350 prezzo /mq x cm 5,60

prezzo /kg 0,300 prezzo /mq x cm 4,80 prezzo /kg 0,550 prezzo /mq x cm 8,80 prezzo /kg 1,60 prezzo /mq 6,40 prezzo /kg 0,350 prezzo /mq x cm 5,60 MALTE NATURALI DA INTONACO E RISANAMENTO INTONACO R Intonaco a spessore a base di calce e pozzolana idoneo per murature in elevazione ad antico esercizio consumo: 16 kg/mq x cm di spessore INTONACO D Intonaco

Dettagli

PALAZZO LOREDAN - FARSETTI VENEZIA

PALAZZO LOREDAN - FARSETTI VENEZIA PALAZZO LOREDAN - FARSETTI VENEZIA Intervento di restauro manutentivo pavimentazione androne Palazzo Loredan con l attiguo Palazzo Farsetti sono due palazzi storici la cui costruzione originale risale

Dettagli

FASCICOLO DELLE INFORMAZIONI

FASCICOLO DELLE INFORMAZIONI COMUNE DI CREMONA DIOCESI DI CREMONA CHIESA DI SAN PIETRO AL PO attuazione D. Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 e ss.mm.ii. art. 91, comma 1, lettera b) e Allegato XVI RESTAURO DEGLI INTONACI DIPINTI DELLA VOLTA

Dettagli

SCHEDA TECNICA DI RESTAURO (ai sensi dell'art. 147, comma 2 del D. Lgs. 14 aprile 2016, n.50)

SCHEDA TECNICA DI RESTAURO (ai sensi dell'art. 147, comma 2 del D. Lgs. 14 aprile 2016, n.50) SCHEDA TECNICA DI RESTAURO (ai sensi dell'art. 147, comma 2 del D. Lgs. 14 aprile 2016, n.50) DATI IDENTIFICATIVI LOCALIZZAZIONE Municipio/Rione Quartiere/Via OGGETTO Tipologia/Denominazione Municipio

Dettagli

CATALOGO DEL PATRIMONIO

CATALOGO DEL PATRIMONIO REGIONE EMILIA ROMAGNA CODICI CATALOGO DEL PATRIMONIO Tipo scheda BDR CODICE UNIVOCO Numero 2011-283 Intervento Restauro di tre dipinti, di due statuette bronzee raffiguranti Venere poste su piedistallo

Dettagli

Relazione illustrativa lavori eseguiti VILLA CONTARINI DEI LEONI Mira (VE) RESTAURO DI VILLA CONTARINI DEI LEONI MIRA VENEZIA GRUPPO DI PROGETTAZIONE: PROGETTO ARCHITETTONICO E COORDINAMENTO DIREZIONE

Dettagli

18/04/2016 INTEGRAZIONI DEI MOSAICI L'INTEGRAZIONE DELLE LACUNE NELLE

18/04/2016 INTEGRAZIONI DEI MOSAICI L'INTEGRAZIONE DELLE LACUNE NELLE INTEGRAZIONI DEI MOSAICI L'INTEGRAZIONE DELLE LACUNE NELLE SUPERFICI MUSIVE, PAVIMENTALI E PARIETALI, È PIUTTOSTO COMPLESSO, POICHÉ SONO MOLTI I FATTORI CHE CONDIZIONANO LE POSSIBILI SCELTE D'INTERVENTO:

Dettagli

Diagnostica e conservazione di opere d arte STATUA DI SAN GIOVANNI NEPOMUCENO -VENEZIA-

Diagnostica e conservazione di opere d arte STATUA DI SAN GIOVANNI NEPOMUCENO -VENEZIA- STATUA DI SAN GIOVANNI NEPOMUCENO -VENEZIA- 1 Premessa La statua San Giovanni Nepomuceno, collocata in punta alla fondamenta di Ca Labia e rivolta verso il Canal Grande, è opera del XVIII secolo attribuita

Dettagli

Il restauro conservativo della Facciata del Palazzo della Fraternità, in Piazza Grande ad

Il restauro conservativo della Facciata del Palazzo della Fraternità, in Piazza Grande ad Il restauro conservativo della Facciata del Palazzo della Fraternità, in Piazza Grande ad Arezzo, iniziato il 1 Marzo 2001, è stato portato a termine in tutte le scelte operative e nel pieno rispetto di

Dettagli

Terminato il restauro delle Fontane del Seguro Piazza Mercato

Terminato il restauro delle Fontane del Seguro Piazza Mercato Terminato il restauro delle Fontane del Seguro Piazza Mercato Informazioni generali, Tempi e Costi dell'intervento Operazioni di inizio montaggio andito: 12.05.2015 Inizio dei lavori: 25.01.2016 Fine dei

Dettagli

Progetto di conservazione e restauro della facciata esterna della Chiesa dei SS Barnaba e Paolo

Progetto di conservazione e restauro della facciata esterna della Chiesa dei SS Barnaba e Paolo Progetto di conservazione e restauro della facciata esterna della Chiesa dei SS Barnaba e Paolo Relazione Tecnica ANALISI DEL DEGRADO Il riconoscimento diretto dei materiali e del degrado Il degrado che

Dettagli

PARROCCHIA DI SAN GIUSTO

PARROCCHIA DI SAN GIUSTO PARROCCHIA DI SAN GIUSTO Piazza E. dal Ben 6 30020 Gruaro (VE) L.R. 7 aprile 2000, n. 12: Interventi per il restauro delle superfici esterne affrescate, dipinti e decorate : Opera di restauro della facciata

Dettagli

CATALOGO DEL PATRIMONIO

CATALOGO DEL PATRIMONIO REGIONE EMILIA ROMAGNA CODICI CATALOGO DEL PATRIMONIO Tipo scheda BDR CODICE UNIVOCO Numero 2007-148 Intervento Restauro di reperti in lamina bronzea di epoca etrusca provenienti dalla necropoli dei Giardini

Dettagli

Materiali e manufatti ceramici e vitrei Materiali e manufatti in metallo e leghe LABORATORIO DI RESTAURO (MATERIALI E MANUFATTI CERAMICI E VITREI)

Materiali e manufatti ceramici e vitrei Materiali e manufatti in metallo e leghe LABORATORIO DI RESTAURO (MATERIALI E MANUFATTI CERAMICI E VITREI) PFP 4 Materiali e manufatti ceramici e vitrei Materiali e manufatti in metallo e leghe LABORATORIO DI RESTAURO (MATERIALI E MANUFATTI CERAMICI E VITREI) Premessa 1. L insegnamento comprende una parte teorica

Dettagli

CATALOGO DEL PATRIMONIO

CATALOGO DEL PATRIMONIO REGIONE EMILIA ROMAGNA CODICI CATALOGO DEL PATRIMONIO Tipo scheda BDR CODICE UNIVOCO Numero 2011-285 Intervento Restauro di tre grandi quadri raffiguranti Vittorio Emanuele re d' Italia e Umberto I di

Dettagli

Interventi conservativi sui materiali lapidei

Interventi conservativi sui materiali lapidei CORSO DI RESTAURO ARCHITETTONICO A.A. 2010-2011 Interventi conservativi sui materiali lapidei Interventi conservativi sui materiali lapidei naturali e artificiali Scheda Nor.Ma.L 20/85: Def: «Si intende

Dettagli

Restauro del Monumento a Pellegrino Rossi. in Piazza Gramsci a Carrara

Restauro del Monumento a Pellegrino Rossi. in Piazza Gramsci a Carrara Restauro del Monumento a Pellegrino Rossi in Piazza Gramsci a Carrara Il monumento marmoreo a Pellegrino Rossi (1787-1848), insigne giurista carrarino, è collocato in Piazza Gramsci (già Piazza d Armi)

Dettagli

MALTE NATURALI DA INTONACO E RISANAMENTO MALTE NATURALI DA MURATURA E CONSOLIDAMENTO INTONACO R INTONACO D BOIACCA ANTISALE R FIBER D FIBER

MALTE NATURALI DA INTONACO E RISANAMENTO MALTE NATURALI DA MURATURA E CONSOLIDAMENTO INTONACO R INTONACO D BOIACCA ANTISALE R FIBER D FIBER MALTE NATURALI DA INTONACO E RISANAMENTO INTONACO R Intonaco a spessore a base di calce e pozzolana idoneo per murature in elevazione ad antico esercizio consumo: 16 kg/mq x cm di spessore INTONACO D Intonaco

Dettagli

Il restauro delle statue dell altare della Chiesa di San Carlo Borromeo

Il restauro delle statue dell altare della Chiesa di San Carlo Borromeo Il restauro delle statue dell altare della Chiesa di San Carlo Borromeo Lucia Chietti L altare in stile barocco ubicato nella Chiesa di San Carlo Borromeo risale alla prima metà del 1600, il suo restauro

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA. COMPLESSO DELL EX MONASTERO DI SAN FELICE Via San Felice n. 5 Piazza Botta n. 6

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA. COMPLESSO DELL EX MONASTERO DI SAN FELICE Via San Felice n. 5 Piazza Botta n. 6 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA COMPLESSO DELL EX MONASTERO DI SAN FELICE Via San Felice n. 5 Piazza Botta n. 6 Progetto di fattibilità tecnica ed economica per interventi di restauro e di recupero conservativo

Dettagli

Corso per Restauratore dipinti su tela e tavole Q/1

Corso per Restauratore dipinti su tela e tavole Q/1 Corso per Restauratore dipinti su tela e tavole Q/1 Opere custodite presso i depositi del costituendo Museo Diocesano di Monreale e restaurate dal, durante il periodo di stage previsto per il PROF 2010,

Dettagli

CAMPO VALLEMAGGIA. chiesa parrocchiale di san Bernardo

CAMPO VALLEMAGGIA. chiesa parrocchiale di san Bernardo CAMPO VALLEMAGGIA chiesa parrocchiale di san Bernardo Campagna di restauro 2010-2012 Dipinti murali del battistero Muralto, dicembre 2012 Gabriele Vittorio Grimbühler Conservatore-restauratore SKR Indice

Dettagli

IL GRASSELLO DI CALCE. Materiale tixotropico costituito da idrossido di calcio- Ca(OH) invecchiato in fossa minimo 3-43

IL GRASSELLO DI CALCE. Materiale tixotropico costituito da idrossido di calcio- Ca(OH) invecchiato in fossa minimo 3-43 IL GRASSELLO DI CALCE Materiale tixotropico costituito da idrossido di calcio- Ca(OH) 2 e acqua invecchiato in fossa minimo 3-43 4 mesi proveniente dallo spegnimento con eccesso di acqua della calce viva

Dettagli

ANALISI NUOVI PREZZI. I progettisti arch. Monica Michelino. Il Responsabile del Procedimento arch. Giancarlo Ferulano. arch.

ANALISI NUOVI PREZZI. I progettisti arch. Monica Michelino. Il Responsabile del Procedimento arch. Giancarlo Ferulano. arch. Direzione Pianificazione e Gestione del Territorio Sito Unesco Restauro della Cassa Armonica nella Villa comunale ANALISI NUOVI PREZZI I progettisti arch. Monica Michelino arch. Claudia Melella Il Responsabile

Dettagli

SOGGETTO: DIPINTO AD OLIO SU TELA RAFFIGURANTE BEATO VESCOVO E CARDINALE AUTORE: IGNOTO, SEC. XVIII, CM 111 X CM 98

SOGGETTO: DIPINTO AD OLIO SU TELA RAFFIGURANTE BEATO VESCOVO E CARDINALE AUTORE: IGNOTO, SEC. XVIII, CM 111 X CM 98 LETIZIA BRUSCOLI VIA CANALE, 30 ABITAZIONE VIA FAZI, 3 LABORATORIO 61121 PESARO C.F. BRS LTZ 60P43G479V P.I.02492140419 CELL. 3497204135 - TEL. ABIT. 0721/2469 letizia.bruscoli@alice.it Pesaro 24/11/13

Dettagli

RELAZIONE INTERVENTO CONSERVATIVO SUI PROSPETTI ESTERNI - CORTILE INTERO - INDICE

RELAZIONE INTERVENTO CONSERVATIVO SUI PROSPETTI ESTERNI - CORTILE INTERO - INDICE RELAZIONE SUI PROSPETTI ESTERNI - CORTILE INTERO - INDICE 1 - GENERALITÀ... 2 2 - SPECIFICHE TECNICHE... 3 A - INDAGINE STRATIGRAFICA... 3 B - INTERVENTI CONSERVATIVI... 3 Medole - Palazzo Ceni - PROGETTO

Dettagli

ANALISI PREZZI. Prezzo per analisi 9.881,43 Spese generali 15% 1.482,21 11,86% Utili dell'appaltatore 10% 1.136,36 9,09% Sommano 12.

ANALISI PREZZI. Prezzo per analisi 9.881,43 Spese generali 15% 1.482,21 11,86% Utili dell'appaltatore 10% 1.136,36 9,09% Sommano 12. OS ONERI SICUREZZA da PSC Nolo di ponteggio già in opera sul fronte principale della Basilica per 3 mesi 9.000,00 Nolo di prefabbricati di cantiere uso WC e mensa compreso trasporto, allacciamenti, rimozione

Dettagli

2.1. RELAZIONE SPECIALISTICA CAT. OS2

2.1. RELAZIONE SPECIALISTICA CAT. OS2 SOPRINTENDENZA BELLE ARTI E PAESAGGIO PER LE PROVINCE DI LECCE BRINDISI E TARANTO PROGETTO ESECUTIVO LECCE. BASILICA DI SANTA CROCE. RECUPERO E VALORIZZAZIONE IMPORTO:.2.000.000,00 2.1. RELAZIONE SPECIALISTICA

Dettagli

CATALOGO DEL PATRIMONIO

CATALOGO DEL PATRIMONIO REGIONE EMILIA ROMAGNA CODICI CATALOGO DEL PATRIMONIO Tipo scheda CODICE UNIVOCO BDR Numero 2009-252 Intervento Restauro di un affresco RIFERIMENTI AMMINISTRATIVI ATTO DI AFFIDAMENTO LAVORI RIFERIMENTI

Dettagli

S.T.B. di MODENA Consolidamento strutturale e restauro del balcone e del voltone di ingresso

S.T.B. di MODENA Consolidamento strutturale e restauro del balcone e del voltone di ingresso S.T.B. di MODENA Consolidamento strutturale e restauro del balcone e del voltone di ingresso L'edificio, sito in via Fonteraso 15 a Modena, è di proprietà in parte della Regione Emilia Romagna ed in parte

Dettagli

Regione Campania Ufficio Osservatorio Prezzi

Regione Campania Ufficio Osservatorio Prezzi 2251 Analisi E.21.10.05.a Preparazione di superficie murarie con: stuccatura e rasatura 1) Regione Campania al 02/11/08 - Operaio qualificato o 2 livello - ora 0,020000 23,76 0,48 28,40 livello - ora 0,040000

Dettagli

CHIESA DI SANTA MARIA DELLA NATIVITÀ E SAN CIRO IN PORTICI RESTAURO DELLA VOLTA DELLA NAVATA CENTRALE E DELLA CUPOLA

CHIESA DI SANTA MARIA DELLA NATIVITÀ E SAN CIRO IN PORTICI RESTAURO DELLA VOLTA DELLA NAVATA CENTRALE E DELLA CUPOLA CHIESA DI SANTA MARIA DELLA NATIVITÀ E SAN CIRO IN PORTICI RESTAURO DELLA VOLTA DELLA NAVATA CENTRALE E DELLA CUPOLA Principali fasi di Restauro degli intonaci originari di supporto alle superfici dipinte

Dettagli

Figura 1: Mosaico del Dioniso presso l'area archeologica di S. Rosa, SCV

Figura 1: Mosaico del Dioniso presso l'area archeologica di S. Rosa, SCV Il laboratorio per il restauro dei mosaici dei Musei Vaticani si occupa unicamente della conservazione di tutte le opere musive presenti nei territori sottoposti alla tutela dello stato vaticano, ad eccezione

Dettagli

La ristrutturazione dell antico chiostro bramantesco di Sant Ambrogio quale sede dell Università Cattolica

La ristrutturazione dell antico chiostro bramantesco di Sant Ambrogio quale sede dell Università Cattolica La ristrutturazione dell antico chiostro bramantesco di Sant Ambrogio quale sede dell Università Cattolica Il recente restauro come occasione di studio Marcantonio Dal Re incisore (1743-1750) Civica Raccolta

Dettagli

Progetto di Restauro del Dipinto ad Olio su Tela ADORAZIONE DEI MAGI Conservato presso il Castello Grifeo Partanna (TP)

Progetto di Restauro del Dipinto ad Olio su Tela ADORAZIONE DEI MAGI Conservato presso il Castello Grifeo Partanna (TP) Progetto di Restauro del Dipinto ad Olio su Tela ADORAZIONE DEI MAGI Conservato presso il Castello Grifeo Partanna (TP) Restauratori Prof. Antonino Teri Dott.ssa Rosalia M.C. Teri AUTORE SOGGETTO TECNICA

Dettagli

COMUNE DI EMPOLI. Ufficio Tecnico - SEZ. LL.PP. RESTAURO DEL MONUMENTO AI CADUTI Piazza della Vittoria, Empoli

COMUNE DI EMPOLI. Ufficio Tecnico - SEZ. LL.PP. RESTAURO DEL MONUMENTO AI CADUTI Piazza della Vittoria, Empoli COMUNE DI EMPOLI Ufficio Tecnico - SEZ. LL.PP. RESTAURO DEL MONUMENTO AI CADUTI Piazza della Vittoria, Empoli RELAZIONE TECNICA E QUADRO ECONOMICO (art.93 c. 5 D.Lgs. n 163/2006) 1. Dati identificativi

Dettagli

Direzione Servizi Tecnici Servizio Tecnico Belle Arti e Fabbrica di Palazzo Vecchio. RESTAURO del TABERNACOLO delle FONTICINE Via Nazionale

Direzione Servizi Tecnici Servizio Tecnico Belle Arti e Fabbrica di Palazzo Vecchio. RESTAURO del TABERNACOLO delle FONTICINE Via Nazionale Direzione Servizi Tecnici Servizio Tecnico Belle Arti e Fabbrica di Palazzo Vecchio RESTAURO del TABERNACOLO delle FONTICINE Via Nazionale Personale coinvolto nell intervento Direzione Servizi Tecnici

Dettagli

Diagnostica e conservazione di opere d arte. Statue dei Santi Marco, Pietro e Paolo. Finestrone della facciata sul molo di Palazzo Ducale, Venezia

Diagnostica e conservazione di opere d arte. Statue dei Santi Marco, Pietro e Paolo. Finestrone della facciata sul molo di Palazzo Ducale, Venezia Statue dei Santi Marco, Pietro e Paolo. Finestrone della facciata sul molo di Palazzo Ducale, Venezia Premessa L oggetto dell attuale progetto di restauro interessa le tre statue rimosse dal coronamento

Dettagli

prodotti bi-sacco predosati a base calce naturale e/o cemento

prodotti bi-sacco predosati a base calce naturale e/o cemento prodotti bi-sacco predosati a base calce naturale e/o cemento Nata dalla nostra esperienza di produttori di calce da oltre quarant anni, abbinata alla innata passione per la ricerca e la selezione dei

Dettagli

CEMENTINE ARTIGIANALI. YANNSrl

CEMENTINE ARTIGIANALI. YANNSrl CEMENTINE ARTIGIANALI YANNSrl LE CEMENTINE Le cementine o pastine di cemento, sono mattonelle a più strati e nascono alla fine 800. L a p a r t e i n f e r i o r e d e l l e cementine è composta da cemento

Dettagli

PSL Gal Prealpi Dolomiti:Recupero e riqualificazione dei Palazzi Comunali del Centro Storico di Mel RELAZIONE ILLUSTRATIVA TECNICA

PSL Gal Prealpi Dolomiti:Recupero e riqualificazione dei Palazzi Comunali del Centro Storico di Mel RELAZIONE ILLUSTRATIVA TECNICA PSL 2014-2020 Gal Prealpi Dolomiti:Recupero e riqualificazione dei Palazzi Comunali del Centro Storico di Mel RELAZIONE ILLUSTRATIVA TECNICA 1) Individuazione degli immobili oggetto d'intervento nell'ambito

Dettagli

Ricerca, restauro e fruizione delle Insulae II e IV del Quartiere Ellenistico - Romano di Agrigento

Ricerca, restauro e fruizione delle Insulae II e IV del Quartiere Ellenistico - Romano di Agrigento Regione Siciliana Assessorato Beni Culturali e dell Identità Siciliana Dipartimento dei beni Culturali e della Identità Siciliana PARCO ARCHEOLOGICO E PAESAGISTICO DELLA VALLE DEI TEMPLI AGRIGENTO Ricerca,

Dettagli

Restauro conservativo delle facciate interne del Cortile Ghiacciaia

Restauro conservativo delle facciate interne del Cortile Ghiacciaia Restauro conservativo delle facciate interne del Cortile Ghiacciaia Relazione Tecnica Premessa Dovendo operare una manutenzione conservativa di un più ampio intervento di restauro architettonico ormai

Dettagli

Soc.Il Restauro snc Di Gramaglia M. & Prudente L.G.

Soc.Il Restauro snc Di Gramaglia M. & Prudente L.G. Soc.Il Restauro snc Di Gramaglia M. & Prudente L.G. Relazione tecnica sul restauro della Scultura in legno policromo raffigurante S.Vito Chiesa di S.Vito in Vallata (AV) Relazione La scultura raffigurante

Dettagli

CONSERVAZIONE E RESTAURO OPERE D ARTE EPISTEME DI CHERUBINI MARINA

CONSERVAZIONE E RESTAURO OPERE D ARTE EPISTEME DI CHERUBINI MARINA CONSERVAZIONE E RESTAURO OPERE D ARTE EPISTEME DI CHERUBINI MARINA INTERVENTI DI RESTAURO CONSERVATIVO DI VILLE VENETE VILLA GRAZIANI, TOBELLE A MARANO DI VALPOLICELLA (VR) INTERVENTO DI RESTAURO DELL

Dettagli

CATALOGO DEL PATRIMONIO

CATALOGO DEL PATRIMONIO REGIONE EMILIA ROMAGNA CODICI CATALOGO DEL PATRIMONIO Tipo scheda CODICE UNIVOCO BDR Numero 2012-120 Intervento Restauro di una scultura RIFERIMENTI AMMINISTRATIVI ATTO DI AFFIDAMENTO LAVORI RIFERIMENTI

Dettagli

dell Accademia Belle Arti di Verona poste su via Carlo Montanari e vicolo Stimate SOMMARIO

dell Accademia Belle Arti di Verona poste su via Carlo Montanari e vicolo Stimate SOMMARIO SOMMARIO 1. DESCRIZIONE DELL EDIFICIO... 3 2. GLI ELEMENTI LAPIDEI DELLE FACCIATE... 3 3. OPERAZIONI PRELIMINARI AGLI INTERVENTI DI RESTAURO... 4 4. INTERVENTI DI RESTAURO... 5 5. ELENCO DELLE LAVORAZIONI...

Dettagli

RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA 1 RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA INTERVENTO DI DELLA CAPPELLA CIMITERIALE CHIAREGHIN CARDAZZO SITA NELL EMICICLO DEL CIMITERO DI SAN MICHELE IN ISOLA A VENEZIA IMPRESA GENESIO SETTEN spa RESTAURATORE CINCOTTO

Dettagli

ELENCO PREZZI PER LA COSTRUZIONE DELLA CASA-CLIMA IN MURATURA

ELENCO PREZZI PER LA COSTRUZIONE DELLA CASA-CLIMA IN MURATURA S E Z I O N E D I M E S T I E R E D E I M U R A T O R I N E L L A P A ELENCO PREZZI PER LA COSTRUZIONE DELLA CASA-CLIMA IN MURATURA Geom. Peter Erlacher Ph.D. Dr. Ing. Ruben Erlacher 1. Muratura in laterizio

Dettagli

Restauro di Palazzo Serbelloni Relazione tecnica

Restauro di Palazzo Serbelloni Relazione tecnica Restauro di Palazzo Serbelloni Relazione tecnica Il palazzo mostra una interessante stratificazione storica di materiali, elementi e componenti dovuta alle modifiche che si sono avvicendate nel tempo,

Dettagli

STRATIGRAFIA 1 STRATIGRAFIA 2

STRATIGRAFIA 1 STRATIGRAFIA 2 STRATIGRAFIA 1 Piano terra, stanza sinistra, parete sinistra, h. dal suolo 1,25 mt. A: strato verde più recente su tutte le pareti B,C,: strati (almeno 4) composti da tinta a base di calce; si presentano

Dettagli

CATALOGO DEL PATRIMONIO

CATALOGO DEL PATRIMONIO REGIONE EMILIA ROMAGNA CODICI CATALOGO DEL PATRIMONIO Tipo scheda BDR CODICE UNIVOCO Numero 2000-192-2 Intervento Restauro di una scultura in terracotta policroma raffigurante "Madonna seduta con bambino"

Dettagli

Profilo Professionale

Profilo Professionale Profilo Professionale Esperto nel restauro di materiali lapidei, musivi e derivati e superfici decorate dell architettura Roma 22 Aprile 2015 Organizzazione Sviluppo Risorse Umane e Qualità Certificata

Dettagli

MALTE NATURALI DA INTONACO E RISANAMENTO MALTE NATURALI DA MURATURA E CONSOLIDAMENTO INTONACO R INTONACO D BOIACCA ANTISALE R FIBER D FIBER

MALTE NATURALI DA INTONACO E RISANAMENTO MALTE NATURALI DA MURATURA E CONSOLIDAMENTO INTONACO R INTONACO D BOIACCA ANTISALE R FIBER D FIBER MALTE NATURALI DA INTONACO E RISANAMENTO INTONACO R Intonaco a spessore a base di calce e pozzolana idoneo per murature in elevazione ad antico esercizio consumo: 16 kg/mq x cm di spessore INTONACO D Intonaco

Dettagli

CITTA DI TORINO. Direzione Servizi Tecnici per l Edilizia Pubblica. Servizio Edilizia per la Cultura. CHIESA DI SANTA CROCE Piazza Carlo Emanuele II

CITTA DI TORINO. Direzione Servizi Tecnici per l Edilizia Pubblica. Servizio Edilizia per la Cultura. CHIESA DI SANTA CROCE Piazza Carlo Emanuele II CITTA DI TORINO Direzione Servizi Tecnici per l Edilizia Pubblica Servizio Edilizia per la Cultura CHIESA DI SANTA CROCE Piazza Carlo Emanuele II RESTAURO APPARATI DECORATIVI INTERNI LOTTO 2 PROGETTO ESECUTIVO

Dettagli

Sistema Intonaci INTONACO 700

Sistema Intonaci INTONACO 700 RESTAURO STORICO PROGETTISTA Studio Dedalo Ing. Carlo Ostorero Via Mantova, 19 10153 Torino tel. 011 28 76 501 mail@studiodedalo.it www.studiodedalo.it IMPRESA ESECUTRICE Rosellini Restauri s.a.s. Corso

Dettagli

Opere di recupero e risistemazione della Rotonda del Talucchi al fine del suo riutilizzo a scopo didattico/culturale FASE I PROGETTO DEFINITIVO

Opere di recupero e risistemazione della Rotonda del Talucchi al fine del suo riutilizzo a scopo didattico/culturale FASE I PROGETTO DEFINITIVO Direzione Servizi Tecnici per l Edilizia Pubblica Servizio Edilizia per la Cultura Opere di recupero e risistemazione della Rotonda del Talucchi al fine del suo riutilizzo a scopo didattico/culturale FASE

Dettagli

Computo Metrico Estimativo

Computo Metrico Estimativo Azienda Casa Emilia Romagna Reggio Emilia Computo Metrico Estimativo Pratica n. 2184 Evento sismico del 20 e 29 Maggio 2012; Opere provvisionali - Allegato 3 Comune di Reggio Emilia Via Dall'Aglio 9-11

Dettagli