Iovinelli Stefano Dottore commercialista - Revisore Legale Ordine dei Dottori Commercialisti di Roma, n.aa_7853

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Iovinelli Stefano Dottore commercialista - Revisore Legale Ordine dei Dottori Commercialisti di Roma, n.aa_7853"

Transcript

1 Circolare per il cliente 26 maggio 2014 SOMMARIO: IN BREVE Obbligo di POS per imprese e professionisti Novità F24 Decreto Renzi Oneri deducibili e detraibili IRPEF in Dichiarazione dei redditi Bonus 80 euro: le istruzioni dell Agenzia Entrate La fatturazione elettronica al 6 giugno 2014 Dal 6 maggio 2014 ripartiti i contributi per i veicoli a basse emissioni Sanatoria cartelle prorogata al 31 maggio 2014 Attenzione ai tentativi di phishing, truffa sui rimborsi fiscali Pagamento fattura pari o superiore a euro con più assegni bancari d importo inferiore al limite di legge La ripartizione delle spese fra proprietari e inquilini PRINCIPALI SCADENZE

2 IN BREVE Obbligo di POS per imprese e professionisti Sulla base di quanto disposto dal D.M. del 24 gennaio 2014, dal 30 giugno 2014: - i commercianti; - i prestatori di servizi; - gli studi professionali; dovranno dotarsi di un apposito POS per consentire ai clienti di pagare il bene acquistato/servizio ricevuto tramite bancomat, se il pagamento è di importo superiore ad Euro 30. Per POS si intende l apparecchiatura automatica mediante la quale è possibile effettuare il pagamento di beni o servizi utilizzando carte di pagamento. Si precisa comunque che non vi è l obbligo di ricevere il pagamento della prestazione mediante bancomat, ma soltanto di avere a disposizione il POS nel caso in cui il cliente decida di utilizzare tale canale. Inoltre, considerato che nel disposto normativo vi è il richiamo alle disposizioni di cui al D.Lgs. n. 231/2007, sembra ragionevole ritenere che tale richiamo dovrebbe comportare per i pagamenti di importo pari o superiore al limite di Euro, l utilizzo dei consueti strumenti tracciabili, quali bonifici ed assegni non trasferibili. ATTENZIONE Risulta opportuno far presente, comunque, che ad oggi non è stata prevista una specifica sanzione in capo ai soggetti che omettono di dotarsi del POS. Ne consegue che non risulta chiaro quali siano le conseguenze per l impresa o il professionista che, intenzionalmente o per mera colpa, ometta di munirsi del POS. Modalità pagamento con F24 Il Decreto Renzi, tra l altro, prevede che a decorrere dal 1 ottobre 2014: a) nel caso in cui, per effetto delle compensazioni effettuate, il saldo finale del modello F24 sia di importo pari a zero, il contribuente potrà effettuare il versamento esclusivamente mediante i servizi telematici messi a disposizione dall'agenzia delle Entrate. Non sarà quindi possibile presentare l F24 a zero presso una banca, le poste o un intermediario abilitato e il

3 contribuente potrà presentare il modello esclusivamente registrandosi direttamente presso l Agenzia delle Entrate; b) nel caso in cui siano effettuate delle compensazioni e il saldo finale del modello F24 sia di importo positivo, il versamento potrà avvenire esclusivamente mediante i servizi telematici messi a disposizione dall'agenzia delle Entrate e dagli Intermediari della riscossione convenzionati con la stessa ; c) nel caso in cui il saldo finale sia di importo superiore a euro, il versamento potrà essere effettuato esclusivamente mediante i servizi telematici messi a disposizione dall'agenzia delle Entrate e dagli Intermediari della riscossione convenzionati con la stessa. In sintesi quindi, dal 1 ottobre 2014, i versamenti da modello F24 saranno effettuati anche dai soggetti senza partita IVA, esclusivamente in via telematica, o direttamente (modalità obbligatoria in caso di delega di versamento a saldo zero, per la presenza di compensazioni fiscali) ovvero avvalendosi di intermediari della riscossione convenzionati con l Agenzia delle Entrate. Soltanto i modelli F24 senza compensazione e di importo fino a euro potranno ancora essere effettuati, dai soggetti senza partita IVA, presentando la delega in banca o in posta. L'utilizzatore dei servizi telematici messi a disposizione dagli intermediari della riscossione convenzionati con l'agenzia delle entrate potrà inviare la delega di versamento anche di un soggetto terzo, mediante addebito su propri strumenti di pagamento, previo rilascio all'intermediario di apposita autorizzazione, anche cumulativa, ad operare in tal senso da parte dell'intestatario effettivo della delega, che resta comunque responsabile ad ogni effetto. MODELLO UNICO e REDDITI 2013 Gli oneri detraibili e deducibili dall IRPEF Talvolta ci si dimentica, in fase di compilazione del modello 730 o dell UNICOPF dell opportunità di risparmiare indicando in dichiarazione tutti gli oneri detraibili e deducibili che competono. Riteniamo quindi utile in questo periodo dell anno un sintetico riepilogo dei principali oneri detraibili o deducibili dall IRPEF (l elenco non è comunque esaustivo). Innanzitutto però è opportuno ricordare che possono essere detratti o dedotti anche gli oneri sostenuti nell interesse di familiari fiscalmente a carico e quindi dei componenti della famiglia che nel 2013 hanno posseduto un reddito complessivo uguale o inferiore a 2.840,51 euro, al lordo degli oneri deducibili. Possono considerarsi familiari a carico, anche se non conviventi con il contribuente, il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) e figli (senza alcun limite di età). I seguenti altri familiari : il coniuge legalmente ed effettivamente separato i discendenti dei figli i genitori (compresi quelli naturali e quelli adottivi)

4 i fratelli e le sorelle (anche unilaterali) i nonni e le nonne i generi, le nuore, il suocero e la suocera possono invece considerarsi familiari a carico solo a condizione che convivano con il contribuente o che ricevano dallo stesso assegni alimentari non risultanti da provvedimenti dell Autorità giudiziaria. Riepilogo dei principali oneri detraibili o deducibili dall IRPEF Sono deducibili dal reddito IRPEF le seguenti spese sostenute nell interesse proprio o (in alcuni casi) dei familiari fiscalmente a carico: contributi previdenziali e assistenziali; contributi per i fondi integrativi del servizio sanitario nazionale; contributi per forme pensionistiche complementari e individuali; spese mediche e di assistenza specifica per persone con disabilità sostenute anche nell interesse dei familiari, anche se non a carico fiscalmente; assegni periodici corrisposti al coniuge; contributi previdenziali e assistenziali versati per gli addetti ai servizi domestici e familiari; erogazioni liberali a favore di istituzioni religiose; erogazioni liberali a favore delle organizzazioni non governative; erogazioni liberali a favore di organizzazioni non lucrative di utilità sociale, di associazioni di promozione sociale e di alcune fondazioni e associazioni riconosciute; erogazioni liberali a favore di università, enti di ricerca ed enti parco; somme restituite al soggetto erogatore (es. retribuzioni percepite in eccedenza); rendite, vitalizi, assegni alimentari ed altri oneri; investimenti in start-up. E detraibile dall imposta IRPEF il 19% delle seguenti spese sostenute dal contribuente nell interesse proprio o, in alcuni casi, dei familiari fiscalmente a carico: spese sanitarie; spese per i mezzi necessari per l accompagnamento, la deambulazione, la locomozione, il sollevamento e i sussidi tecnici informatici dei disabili; spese per l acquisto e la riparazione di veicoli per disabili; spese per l acquisto di cani guida; spese sostenute per gli addetti all assistenza personale nell interesse del contribuente o di altri familiari non autosufficienti; premi versati per assicurazioni sulla vita e contro gli infortuni derivanti da contratti stipulati o rinnovati sino al 31 dicembre 2000; premi per assicurazioni sul rischio morte, invalidità permanente superiore al 5%, non autosufficienza nel compimento degli atti quotidiani derivanti da contratti stipulati o rinnovati dal 1 gennaio 2001; spese per l istruzione secondaria e universitaria; contributi versati per il riscatto del corso di laurea del soggetto fiscalmente a carico, il quale non ha iniziato ancora l attività lavorativa e non è iscritto ad alcuna forma obbligatoria di previdenza; spese per canoni di locazione sostenute da studenti universitari fuori sede;

5 spese sostenute dai genitori per la frequenza di asili nido da parte dei figli; spese per attività sportive praticate da ragazzi; spese funebri; spese sostenute per servizi di interpretariato dai soggetti riconosciuti sordi; spese veterinarie; spese per intermediazione immobiliare; interessi passivi pagati per mutui ipotecari per l acquisto o per la costruzione dell abitazione principale; erogazioni liberali a società ed associazioni sportive dilettantistiche, alle società di mutuo soccorso, a favore degli istituti scolastici di ogni ordine e grado e altri. E detraibile dall IRPEF il 24% delle seguenti spese sostenute dal contribuente nell interesse proprio o, in alcuni casi, dei familiari fiscalmente a carico: erogazioni liberali ai partiti politici; erogazioni liberali alle ONLUS. Da ricordare poi, con percentuali variabili (36%, 41%, 50%, 65%) le detrazioni per le spese sostenute per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio e boschivo. AGEVOLAZIONI Bonus 80 euro: le istruzioni dell Agenzia Entrate Agenzia Entrate, Circolare 28 aprile 2014, n. 8/E; Risoluzione 7 maggio 2014, n. 48/E; Circolare 14 maggio 2014, n. 9/E Con la Circolare 28 aprile 2014, n. 8/E l Agenzia Entrate fornisce i primi chiarimenti in merito alla riduzione del cuneo fiscale per lavoratori dipendenti e pensionati. La circolare precisa che i sostituti d imposta devono riconoscere il credito in aggiunta alle retribuzioni erogate a partire dal mese di maggio, senza attendere alcuna richiesta esplicita da parte dei beneficiari. Se ciò non fosse possibile per ragioni esclusivamente tecniche legate alle procedure di pagamento delle retribuzioni, il riconoscimento potrà avvenire a partire dalle retribuzioni erogate nel mese di giugno. Successivamente l Agenzia Entrate, con Risoluzione 7 maggio 2014, n. 48/E, ha istituito il codice tributo "1655" denominato "Recupero da parte dei sostituti d imposta delle somme erogate ai sensi dell art. 1 del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66", che consentirà ai sostituti d imposta di recuperare il bonus di 80 euro erogato in busta paga a partire dal mese di Maggio. Il codice è esposto in nella sezione "Erario" del modello F24, in corrispondenza delle somme indicate nella colonna "importi a credito compensati", con l indicazione nel campo "rateazione/regione/prov./mese rif." e nel campo "anno di riferimento", del mese e dell anno in cui è avvenuta l erogazione del beneficio fiscale. Infine, con la Circolare 14 maggio 2014, n. 9/E, ad integrazione dei primi chiarimenti, si è precisato tra l altro che possono usufruire del bonus Irpef, introdotto dall art. 1 del D.L. 24 aprile 2014, n attualmente all esame del Parlamento per la conversione in legge - anche i lavoratori che

6 percepiscono somme di sostegno del reddito, quali la cassa integrazione guadagni, l indennità di mobilità e l indennità di disoccupazione. Inoltre il credito spetta anche agli eredi dei lavoratori deceduti, con riferimento al periodo di lavoro da questi ultimi svolto nel corso del Il recupero dell agevolazione tramite compensazione - da effettuarsi con il modello F24 - non è assoggettato al limite di 700mila euro altrimenti previsto. Si precisa, infine, che in sede di determinazione del limite di 26mila euro (prescritto nel richiamato D.L. n. 66/2014) rilevano anche i redditi provenienti dalla locazione di immobili ed assoggettati al regime opzionale della cedolare secca. IVA La fatturazione elettronica al 6 giugno 2014 D.L. 24 aprile 2014, n. 66, art. 25 Ministeri, Agenzie fiscali ed enti nazionali di previdenza, a decorrere dal 6 giugno 2014, non potranno più accettare fatture emesse o trasmesse in forma cartacea e accetteranno solo fatture elettroniche. La stessa disposizione si applicherà, dal 31 marzo 2015, ai restanti enti della PA. Per questi soggetti il termine era originariamente fissato al 6 giugno 2015 ma è stato anticipato al 31 marzo 2015 dal recente D.L. 24 aprile 2014, n. 66, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 24 aprile 2014, n. 95. Dopo tre mesi dall entrata in vigore dell obbligo, agli enti della PA sarà vietato disporre qualunque tipo di pagamento per fatture emesse in formato non elettronico. L obbligo di fatturazione in forma elettronica risale alla Finanziaria 2008 e prevede che la trasmissione delle fatture elettroniche destinate alle Amministrazioni dello Stato sia effettuata attraverso il Sistema di Interscambio (SdI), sistema informatico di supporto al processo di ricezione e successivo inoltro delle fatture elettroniche alle amministrazioni destinatarie nonché alla gestione dei dati in forma aggregata e dei flussi informativi anche ai fini della loro integrazione nei sistemi di monitoraggio della finanza pubblica. Le modalità di funzionamento dello SdI sono state definite con il D.M. 3 aprile 2013, n. 55. Gli utenti coinvolti nel processo di fatturazione elettronica sono: gli operatori economici, cioè i fornitori di beni e servizi verso le PA, obbligati alla compilazione/trasmissione delle fatture elettroniche e all archiviazione sostitutiva prevista dalla legge. Va precisato che le fatture emesse dagli intermediari per la trasmissione delle dichiarazioni dei redditi e per la riscossione mediante modello F24 sono, al momento, derogate dagli obblighi; le Pubbliche Amministrazioni, che devono effettuare una serie di operazioni collegate alla ricezione della fattura elettronica; gli intermediari (banche, Poste, altri intermediari finanziari, intermediari di filiera, commercialisti, imprese ICT), vale a dire soggetti terzi ai quali gli operatori economici possono rivolgersi per la compilazione/trasmissione della fattura elettronica e per

7 l archiviazione sostitutiva prevista dalla legge. Possono servirsi degli intermediari anche le P.A. per la ricezione del flusso elettronico dei dati e per l archiviazione sostitutiva. Dal 6 maggio 2014 ripartiti i contributi per i veicoli a basse emissioni Dal 6 maggio scorso i venditori registrati e quelli che si registreranno, possono prenotare i contributi per i veicoli a basse emissioni complessive (BEC) disponibili per il I contributi puntano a favorire l acquisto di veicoli ad alimentazione alternativa (elettrici, ibridi, a metano, biometano, GPL, biocombustibili, idrogeno) con emissioni di anidride carbonica (CO2), allo scarico, non superiori, rispettivamente a 120, 95 e 50 g/km. In questo modo è incentivata la diffusione di veicoli a basse emissioni di sostanze "climalteranti", come la CO2, e di altre sostanze inquinanti. Per il 2014, i fondi a disposizione ammontano a 31,3 milioni di euro a cui si aggiungono le risorse non utilizzate nel 2013, per un totale di 63,4 milioni di euro. RISCOSSIONE E VERSAMENTI Sanatoria cartelle prorogata al 31 maggio 2014 Legge 2 maggio 2014, n. 68 di conversione del D.L. n. 16/2014 Con la conversione in legge del D.L. n. 16/2014 (c.d. Decreto Salva Roma-ter ) è stato ulteriormente prorogato al 31 maggio 2014 il termine entro cui avvalersi della definizione agevolata dei ruoli. Conseguentemente è stata prorogata al 15 giugno la sospensione della riscossione dei debiti interessati dalla definizione agevolata. Ricordiamo che la sanatoria riguarda solo le cartelle esattoriali e gli avvisi esecutivi affidati in riscossione ad Equitalia fino al 31 ottobre 2013 e riferiti a crediti contestati da: Uffici statali (Ministeri, Commissioni tributarie, ecc.); Agenzia delle Entrate, del Demanio, del Territorio, delle Dogane e dei Monopoli; Enti locali (Regioni, Province, Comuni). Attenzione ai tentativi di phishing, truffa sui rimborsi fiscali Agenzia Entrate, Comunicato stampa 6 maggio 2014 L Agenzia Entrate ha segnalato che sono in corso nuovi tentativi di phishing ai danni di alcuni cittadini che hanno ricevuto via false notifiche di rimborsi fiscali, dall indirizzo

8 Queste comunicazioni utilizzano il logo dell Agenzia e invitano il contribuente a cliccare sul link Chiedere il rimborso che, a sua volta, rimanda ad una finta pagina web del sito delle Entrate dove si chiede di inserire informazioni personali tra cui i dati della carta di credito. L Agenzia delle Entrate è totalmente estranea all invio di questi messaggi e raccomanda di non dare seguito al loro contenuto. Si tratta, infatti, di un tentativo di truffa. ANTIRICICLAGGIO Pagamento fattura pari o superiore a euro con più assegni bancari d importo inferiore al limite di legge Il Ministero dell Economia e delle Finanze, sezione Dipartimento del Tesoro, rispondendo ad un quesito relativo alla possibilità di pagamento di fatture commerciali d importo pari o superiore a euro tramite emissione di più assegni bancari d importo inferiore al limite di legge, ha chiarito che, lo stesso, non costituisce violazione della legge in quanto non configura l ipotesi del cumulo. Nell ipotesi suddetta, infatti, gli assegni non sono tra loro cumulabili in quanto si tratta di mezzi di pagamento che, a differenza del contante ovvero dei titoli al portatore, lasciano traccia dell operazione sia presso la banca in cui sono tratti sia presso quella che procede alla negoziazione. IMMOBILI La ripartizione delle spese fra proprietari e inquilini Le organizzazioni della proprietà e dell inquilinato hanno concordato la ripartizione delle spese per oneri accessori fra locatore e conduttore pubblicando una Tabella che potrà essere richiamata nei contratti di locazione. La tabella è stata registrata il 30 aprile 2014 presso l Agenzia Entrate, Ufficio territoriale Roma 2, n. 8455/3 ed è disponibile on line all indirizzo PRINCIPALI SCADENZE Data scadenza Ambito Attività Soggetti obbligati Modalità Martedì 20 maggio 2014 Correzione errori di iscrizione nell'elenco dei soggetti Enti di volontariato, Onlus, associazioni sportive Comunicazione alla Direzione regionale

9 destinatari del 5 per dilettantistiche Agenzia Entrate mille Sabato 31 maggio 2014 Sanatoria cartelle Contribuenti Bollettino F35 esattoriali debitori Sabato 31 maggio 2014 Assistenza fiscale Consegna al lavoratore dipendente o al contribuente pensionato mod. 730 e del relativo prospetto di liquidazione mod Datori di lavoro e enti pensionistici (sostituti di imposta) che prestano assistenza fiscale Consegna Sabato 31 maggio 2014 Assistenza fiscale Consegna al Caf o al professionista abilitato mod. 730, mod per la scelta della destinazione dell'8 per mille dell'irpef e mod bis per la scelta del 5 per mille Contribuenti che utilizzano l'assistenza fiscale per il tramite di un C.A.F. o di un professionista abilitato Consegna

Circolare per il Cliente 5 maggio 2014

Circolare per il Cliente 5 maggio 2014 [ Circolare per il Cliente 5 maggio 2014 Versione Completa IN BREVE Comunicazione dei beni ai soci e dei finanziamenti rinviata al 30 ottobre 2014 «Sonore»: il nuovo strumento per la lotta all evasione

Dettagli

CIRCOLARE PER IL CLIENTE

CIRCOLARE PER IL CLIENTE CIRCOLARE PER IL CLIENTE n. 8 DEL 05 MAGGIO 2014 IN BREVE Comunicazione dei beni ai soci e dei finanziamenti rinviata al 30 ottobre 2014 «Sonore»: il nuovo strumento per la lotta all evasione fiscale Pubblicato

Dettagli

Dott. Francesco Pedone

Dott. Francesco Pedone Bisceglie, 24 apr 2014 Circolare informativa per la clientela Oggetto: dichiarazione dei redditi elenco degli oneri detraibili/deducibili Anche quest anno a seguito delle consuete, frenetiche, novità normative,

Dettagli

Prospetto di ausilio per la individuazione degli oneri detraibili/deducibili

Prospetto di ausilio per la individuazione degli oneri detraibili/deducibili Studio Fabrizio Mariani Viale Brigata Bisagno 12/1 16129 Genova Tel. e. fax. 010.59.58.294 f.mariani@studio-mariani.it Circolare n. 16/2015 Del 14 maggio 2015 Gentile Sig.ra/Sig. Oggetto: dichiarazione

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: ONERI DETRAIBILI E DEDUCIBILI NELLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI DELLE PERSONE FISICHE - MODELLO UPF 2014 E MODELLO 730/2014 PER L ANNO

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Loro sedi Circolare n. 8/2012 OGGETTO: ONERI DETRAIBILI E DEDUCIBILI NELLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI DELLE PERSONE FISICHE - MODELLO UPF 2012 PER L ANNO

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: MODELLI UNICO 2015 e 730/2015 ONERI DETRAIBILI E DEDUCIBILI 1. PREMESSA In vista dei prossimi adempimenti dichiarativi delle persone

Dettagli

In questo capitolo si analizzano e approfondiscono gli oneri e le spese per le quali il contribuente gode di particolari agevolazioni fiscali.

In questo capitolo si analizzano e approfondiscono gli oneri e le spese per le quali il contribuente gode di particolari agevolazioni fiscali. CAPITOLO SETTIMO INTRODUZIONE AGLI oneri e spese In questo capitolo si analizzano e approfondiscono gli oneri e le spese per le quali il contribuente gode di particolari agevolazioni fiscali. 1 premessa

Dettagli

FOGLIO DOCUMENTI E NOTE CORRELATE

FOGLIO DOCUMENTI E NOTE CORRELATE FOGLIO DOCUMENTI E NOTE CORRELATE QUADRO C Modello di Certificazione Unica (ex CUD) Assegni periodici percepiti dal coniuge separato nel caso di sentenza di separazione (esclusi quelli destinati al mantenimento

Dettagli

Cuneo, lì 14 aprile 2014 Egregio CLIENTE

Cuneo, lì 14 aprile 2014 Egregio CLIENTE Cuneo, lì 14 aprile 2014 Egregio CLIENTE Prot. n. 19/2014 LA DOCUMENTAZIONE PER RISPARMIARE CON LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI (periodo di imposta 2013) In vista della scadenza per la presentazione della

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: MODELLI UNICO 2016 e 730/2016 ONERI DETRAIBILI E DEDUCIBILI 1. PREMESSA In vista dei prossimi adempimenti dichiarativi delle persone

Dettagli

Cosa portare al momento della Dichiarazione dei redditi

Cosa portare al momento della Dichiarazione dei redditi 2/6 Cosa portare al momento della Dichiarazione dei redditi o Tessera di iscrizione al Sindacato; o Documento d'identità; o Dichiarazione 730 o Unico (con eventuali F24 per pagamenti o compensazioni) dell'anno

Dettagli

Redditi: riepilogo degli oneri generali

Redditi: riepilogo degli oneri generali Periodico informativo n. 67/2015 Redditi: riepilogo degli oneri generali Gentile Cliente, In vista dell imminente appuntamento annuale con la redazione della dichiarazione dei redditi, di seguito si propone

Dettagli

ASSISTENZA FISCALE 730 / 2013

ASSISTENZA FISCALE 730 / 2013 Su incarico dello Studio di Consulenza del lavoro TERRAZZINI & PARTNERS Vi trasmetto quanto segue: ASSISTENZA FISCALE 730 / 2013 Ricordo che, in seguito al decreto legislativo n 490/1998, i datori di lavoro

Dettagli

Oneri deducibili e detraibili

Oneri deducibili e detraibili UNICO 2011 Oneri deducibili e detraibili A cura della dott.ssa Lucia Campana ONERI DEDUCIBILI e DETRAIBILI Oneri deducibili: sono le spese che ai sensi dell art.10 D.P.R. 917/86 (T.U. Imposte Dirette)

Dettagli

Dati generali: Documento di identità valido del dichiarante. Tessera per l assistenza sanitaria attestante eventuali patologie che danno diritto all

Dati generali: Documento di identità valido del dichiarante. Tessera per l assistenza sanitaria attestante eventuali patologie che danno diritto all Dati generali: Documento di identità valido del dichiarante. Tessera per l assistenza sanitaria attestante eventuali patologie che danno diritto all esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria

Dettagli

Redditi da dichiarare. Oneri detraibili e deducibili

Redditi da dichiarare. Oneri detraibili e deducibili MEMORANDUM SINTETICO SULLA DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE Per maggiori informazioni contattare direttamente lo Studio Il contribuente deve sempre esibire la documentazione necessaria per permettere ai professionisti

Dettagli

- SPESE SANITARIE PER PORTATORI DI HANDICAP

- SPESE SANITARIE PER PORTATORI DI HANDICAP INDICE Premessa... pag. 11 Struttura del testo...» 11 Nozioni introduttive... pag. 13 Oneri sostenuti nell interesse di soggetti diversi...» 13 Ammontare detraibile/deducibile...» 15 Ultime novità in materia...»

Dettagli

FAZIO ANNA. Ragioniere commercialista. Iscritta all O.D.C.E C. di Prato. Revisore dei conti VIA TINTORI 31-59100 PRATO PO

FAZIO ANNA. Ragioniere commercialista. Iscritta all O.D.C.E C. di Prato. Revisore dei conti VIA TINTORI 31-59100 PRATO PO FAZIO ANNA Ragioniere commercialista Iscritta all O.D.C.E C. di Prato Revisore dei conti VIA TINTORI 31-59100 PRATO PO Telefono: 0574 23889 3394342747 fax :057429790 e-mail: annafazio@wmail.it pec: annafazio@odcecprato.legalmail.it

Dettagli

Gli oneri. Capitolo 10 10.1 CONCETTI GENERALI 10.2 GLI ONERI DEDUCIBILI 10.3 GLI ONERI DETRAIBILI 10.4 VISTO DI CONFORMITÀ

Gli oneri. Capitolo 10 10.1 CONCETTI GENERALI 10.2 GLI ONERI DEDUCIBILI 10.3 GLI ONERI DETRAIBILI 10.4 VISTO DI CONFORMITÀ Gli oneri Capitolo 10 10.1 CONCETTI GENERALI 10.2 GLI ONERI DEDUCIBILI 10.3 GLI ONERI DETRAIBILI 10.4 VISTO DI CONFORMITÀ 10.5 LA RATEIZZAZIONE DELLE SPESE 10.6 LE DIVERSE TIPOLOGIE DI ONERI GLI ONERI

Dettagli

Newsletter N. 5/2015

Newsletter N. 5/2015 Consiglio Regionale Lazio Newsletter N. 5/2015 In questo periodo dell anno i dubbi e le problematiche relative alla compilazione del mod.730 ci stanno preoccupando non poco;.dobbiamo accettare il precompilato

Dettagli

Nuova residenza anagrafica. Variazioni stato civile. Coniuge e figli fiscalmente a carico. Altri familiari fiscalmente a carico

Nuova residenza anagrafica. Variazioni stato civile. Coniuge e figli fiscalmente a carico. Altri familiari fiscalmente a carico Pagina 1 DOCUMENTI ANAGRAFICI In via generale si ricorda che il contribuente deve esibire la documentazione necessaria per permettere la verifica della conformità dei dati esposti nella propria dichiarazione

Dettagli

Il modello.. Uilcom..Unica I DOCUMENTI UTILI ALLA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE

Il modello.. Uilcom..Unica I DOCUMENTI UTILI ALLA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE Il modello.. Uilcom..Unica I DOCUMENTI UTILI ALLA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE Mod. 730/2011 1 DOCUMENTI ANAGRAFICI In via generale si ricorda che il contribuente deve esibire la documentazione necessaria

Dettagli

Circolare N. 72 del 14 Maggio 2015. Modello Unico PF/2015: inizia la raccolta documenti

Circolare N. 72 del 14 Maggio 2015. Modello Unico PF/2015: inizia la raccolta documenti Circolare N. 72 del 14 Maggio 2015 Modello Unico PF/2015: inizia la raccolta documenti Soggetti interessati Sono obbligati alla presentazione della dichiarazione dei redditi (Mod. Unico PF 2015) i contribuenti

Dettagli

Oggetto: documenti necessari per la presentazione del modello 730/2013

Oggetto: documenti necessari per la presentazione del modello 730/2013 Roma, 11 aprile 2013 Prot. n. 210/2013 Circolare n. 57 A tutti i CRP e ai loro sportelli Oggetto: documenti necessari per la presentazione del modello 730/2013 In allegato alla presente, pubblichiamo un

Dettagli

Per la documentazione da portare al seguito vedere l allegato vademecum.

Per la documentazione da portare al seguito vedere l allegato vademecum. ASSISTENZA FISCALE MOD. 730/2008 - CONVENZIONE SAPAF Molise/F.A.B.I. Anche quest anno abbiamo rinnovato, a livello regionale, la convenzione con il CAF-F.A.B.I., il CAF del Sindacato Autonomo dei lavoratori

Dettagli

Saluzzo, lì 05 aprile 2016 Egr. CLIENTE. Prot. n. 18/16/FISC

Saluzzo, lì 05 aprile 2016 Egr. CLIENTE. Prot. n. 18/16/FISC Saluzzo, lì 05 aprile 2016 Egr. CLIENTE Prot. n. 18/16/FISC LA DOCUMENTAZIONE PER RISPARMIARE CON LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI (periodo di imposta 2015) In vista della scadenza per la presentazione della

Dettagli

Modello 730/2015. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO 01 INTRODUZIONE ASPETTI GENERALI

Modello 730/2015. ntrate PERIODO D IMPOSTA 2014. genzia ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE MODELLO GRATUITO 01 INTRODUZIONE ASPETTI GENERALI Modello 730/2015 PERIODO D IMPOSTA 2014 ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE 01 INTRODUZIONE 1. Perché conviene il Modello 730 2 2. Modello 730 precompilato 2 3. Modello 730 ordinario (non precompilato) 4 4.

Dettagli

Documenti necessari per la corretta compilazione della Dichiarazione dei Redditi Modelli 730/2011e Unico/2011

Documenti necessari per la corretta compilazione della Dichiarazione dei Redditi Modelli 730/2011e Unico/2011 Documenti necessari per la corretta compilazione della Dichiarazione dei Redditi Modelli 730/2011e Unico/2011 PER LA GENERALITÀ DEI LAVORATORI DIPENDENTI E/O PENSIONATI Eventuale tessera d iscrizione al

Dettagli

DOCUMENTI NECESSARI PER DETERMINARE IL TUO REDDITO 2014

DOCUMENTI NECESSARI PER DETERMINARE IL TUO REDDITO 2014 DOCUMENTI NECESSARI PER DETERMINARE IL TUO REDDITO 2014 DOCUMENTI Dichiarazione dei redditi modello 730 o Unico presentati nel 2014 per i redditi 2013 Pagamenti IMU 2014 Codice fiscale del dichiarante,

Dettagli

Ai gentili Clienti Loro sedi

Ai gentili Clienti Loro sedi Ai gentili Clienti Loro sedi Circolare n. 10/2011 Oggetto: Modello 730 Gentile Cliente, con l intento di agevolarla nella preparazione del materiale necessario per la compilazione della dichiarazione dei

Dettagli

MODELLO UNICO PERSONE FISICHE

MODELLO UNICO PERSONE FISICHE MODELLO UNICO PERSONE FISICHE Il Modello Unico persone fisiche Il modello Unico è il modello ordinario di dichiarazione dei redditi; si tratta di un modello unificato tramite il quale è possibile effettuare

Dettagli

Circolare. Oggetto: Dichiarazioni dei redditi Mod. UNICO 2016 e 730/2016

Circolare. Oggetto: Dichiarazioni dei redditi Mod. UNICO 2016 e 730/2016 A TUTTI I CLIENTI LORO SEDI Como, aprile 2016 Circolare Oggetto: Dichiarazioni dei redditi Mod. UNICO 2016 e 730/2016 Con l approvazione e la pubblicazione dei nuovi modelli di dichiarazione e delle relative

Dettagli

Check list Modello 730/Unico 2016

Check list Modello 730/Unico 2016 Check list Modello 730/Unico 2016 Si riepilogano i principali documenti da chiedere ai contribuenti per predisporre il Modello 730/2016 o il Modello Unico PF 2016. Sig. Documentazione e informazioni per

Dettagli

ERREDI SRL UNIPERSONALE Consulenza Aziendale C.E.D. Formazione www.renatodotto.it

ERREDI SRL UNIPERSONALE Consulenza Aziendale C.E.D. Formazione www.renatodotto.it Il modello 7302010: cos è, chi può utilizzarlo, come si compila e quando si presenta. Come ogni anno siamo arrivati all'appuntamento con la dichiarazione dei redditi e anticipare i tempi è sempre meglio

Dettagli

Circolare Nr. 03/ 2012. Vi elenchiamo di seguito i documenti e le informazioni necessarie per la redazione del Modello Unico 2012 Redditi 2011.

Circolare Nr. 03/ 2012. Vi elenchiamo di seguito i documenti e le informazioni necessarie per la redazione del Modello Unico 2012 Redditi 2011. Noale, 07 Maggio 2012 Circolare ai Signori Clienti Loro Sedi Circolare Nr. 03/ 2012 MODELLO UNICO 2012 REDDITI 2011 Vi elenchiamo di seguito i documenti e le informazioni necessarie per la redazione del

Dettagli

Oggetto: Dichiarazione dei redditi Mod.730/2014. La dichiarazione è da predisporre entro 31.05.2014 data ultima per l invio.

Oggetto: Dichiarazione dei redditi Mod.730/2014. La dichiarazione è da predisporre entro 31.05.2014 data ultima per l invio. Oggetto: Dichiarazione dei redditi Mod.730/2014 Ai Sigg. Clienti Loro sedi Anche per quest anno è prossima la scadenza per la presentazione della Dichiarazione dei redditi 2013 Mod. 730/2014. La dichiarazione

Dettagli

Bologna, 25 marzo 2014. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi

Bologna, 25 marzo 2014. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Bologna, 25 marzo 2014 A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Oggetto CIRCOLARE N. 5 DOCUMENTAZIONE PER IL MODELLO 730/2014 E MODELLO UNICO 2014. RICHIESTA DEL CUD ALL INPS A decorrere da quest anno,

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione dei redditi 2009 - UNICO 2010 Persone fisiche Modello raccolta dati

OGGETTO: Dichiarazione dei redditi 2009 - UNICO 2010 Persone fisiche Modello raccolta dati A TUTTI I CLIENTI LORO SEDI CIRCOLARE N. 07/2010 Treviso, 08 aprile 2010 OGGETTO: Dichiarazione dei redditi 2009 - UNICO 2010 Persone fisiche Modello raccolta dati Anche quest anno i contribuenti dovranno

Dettagli

DOCUMENTI per compilare il 730/2012 (IN FOTOCOPIA LEGGIBILE) SCADENZA 31 MAGGIO 2012

DOCUMENTI per compilare il 730/2012 (IN FOTOCOPIA LEGGIBILE) SCADENZA 31 MAGGIO 2012 CAF MUNICIPIO VIA GALILEO CHINI, 28 00125 TEL/FAX 06.52.35.01.76 DOCUMENTI per compilare il 730/2012 (IN FOTOCOPIA LEGGIBILE) SCADENZA 31 MAGGIO 2012 DOCUMENTI NECESSARI Documento di identità valido per

Dettagli

I documenti da presentare per compilare la dichiarazione modello 730/2012 redditi 2011

I documenti da presentare per compilare la dichiarazione modello 730/2012 redditi 2011 I documenti da presentare per compilare la dichiarazione modello 730/2012 redditi 2011 A cura del dott. Andrea Baratta NOVITA MODELLO 730/2012 Le principali novità contenute nella dichiarazione dei redditi

Dettagli

ELABORAZIONE MODELLI 730/2010. Il nostro Studio svolge il servizio di elaborazione dei modelli 730/2010 ai seguenti costi:

ELABORAZIONE MODELLI 730/2010. Il nostro Studio svolge il servizio di elaborazione dei modelli 730/2010 ai seguenti costi: ELABORAZIONE MODELLI 7302010 Il nostro Studio svolge il servizio di elaborazione dei modelli 7302010 ai seguenti costi: modello base euro,00 (55,00 + iva) modello congiunto euro 108,00 (90,00 + iva) dichiarazione

Dettagli

Le novità della dichiarazione 730/2015 - parte 1

Le novità della dichiarazione 730/2015 - parte 1 Numero 22/2015 Pagina 1 di 9 Le novità della dichiarazione 730/2015 - parte 1 Numero : 22/2015 Gruppo : DICHIARAZIONE Oggetto : DICHIARAZIONE 730/2015 Norme e prassi : MODELLO 730/2015 E RELATIVE ISTRUZIONI,

Dettagli

Sezione A COMMERCIALISTI. Mauro D Elia. Via Antonio Angiolini 23 59100 Prato Tel 0574 603765 fax 0574 603765

Sezione A COMMERCIALISTI. Mauro D Elia. Via Antonio Angiolini 23 59100 Prato Tel 0574 603765 fax 0574 603765 ALLA GENTILE CLIENTELA CIRCOLARE DICHIARAZIONE DEI REDDITI ANNO 2012 OGGETTO: Richiesta documenti per Unico 2013 - Modello 730/2013 anno d imposta 2012 Con l approssimarsi della prossima scadenza per la

Dettagli

1 - UNICO PERSONE FISICHE 2015, Redditi anno 2014

1 - UNICO PERSONE FISICHE 2015, Redditi anno 2014 CONTENUTI 1 - UNICO PERSONE FISICHE 2015, Redditi anno 2014... 1 2 - SCADENZIARIO: MOD. UNICOPF 2015 redditi 2014... 2 1 - UNICO PERSONE FISICHE 2015, Redditi anno 2014 la normativa Gentile Cliente, siamo

Dettagli

familiari coniuge o figli o altri familiari non devono possedere un reddito superiore ad Euro 2.840,51 annui) Redditi di terreni e fabbricati:

familiari coniuge o figli o altri familiari non devono possedere un reddito superiore ad Euro 2.840,51 annui) Redditi di terreni e fabbricati: Torino, 30 Marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione dei redditi anno 2014. Gent.mi Sig.ri Clienti, - Con la presente Vi comunichiamo le scadenze relative alla dichiarazione dei redditi anno 2014: - per i sig.ri

Dettagli

DOCUMENTI NECESSARI. www.fastferrovie.it SEGRETERIA REGIONALE PIEMONTE E VALLE D AOSTA

DOCUMENTI NECESSARI. www.fastferrovie.it SEGRETERIA REGIONALE PIEMONTE E VALLE D AOSTA 285 informa SEGRETERIA REGIONALE PIEMONTE E VALLE D AOSTA informa FOGLIO INFORMATIVO STAMPATO IN PROPRIO - ANNO 6, N. 285 APRILE 2013 www.fastferrovie.it DOCUMENTI NECESSARI FAST FerroVie Piemonte e Valle

Dettagli

Vademecum alla Compilazione

Vademecum alla Compilazione Vademecum alla Compilazione DOCUMENTI E DATI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2013 - REDDITI 2012 Con l intento di agevolare la preparazione del materiale necessario per la compilazione della

Dettagli

La presente circolare fornisce istruzioni, adempimenti e scadenze in materia di raccolta e controllo delle dichiarazioni 730/2015.

La presente circolare fornisce istruzioni, adempimenti e scadenze in materia di raccolta e controllo delle dichiarazioni 730/2015. CENTRO SERVIZI FALBI Ai dirigenti sindacali Falbi Oggetto: Modello 730/2015 Modello Unico/2015 La presente circolare fornisce istruzioni, adempimenti e scadenze in materia di raccolta e controllo delle

Dettagli

Bologna, 20 marzo 2015. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi

Bologna, 20 marzo 2015. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Bologna, 20 marzo 2015 A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Oggetto CIRCOLARE N. 4 DOCUMENTAZIONE PER IL MODELLO 730/2015 E MODELLO UNICO PF 2015 DA CONSEGNARE ENTRO L 8 APRILE P.V. RICHIESTA DELLA

Dettagli

DOCUMENTAZIONE RICHIESTA 730/2015

DOCUMENTAZIONE RICHIESTA 730/2015 Pagina 1 di 5 Circolare n 5/2015 DATI ANAGRAFICI DOCUMENTAZIONE RICHIESTA 730/2015 Documento di identità personale (carta di identità o patente); nel caso in cui la residenza sia variata indicare la data

Dettagli

STUDIO PROFESSIONALE CORTORILLO di Chiara Cortorillo

STUDIO PROFESSIONALE CORTORILLO di Chiara Cortorillo Elenco documenti e informazioni necessarie per MODELLO 730/2015 N.B. il contribuente deve presentare i documenti in originale e munirsi anche di fotocopie da lasciare al CAF. DATI PERSONALI Documento d

Dettagli

MODELLO 730: ALCUNI SUGGERIMENTI E CONSIGLI PER IL PERSONALE DELLA SCUOLA

MODELLO 730: ALCUNI SUGGERIMENTI E CONSIGLI PER IL PERSONALE DELLA SCUOLA Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche SEGRETERIA PROVINCIALE FLP SCUOLA DI FOGGIA 71121 Foggia Via Nicola Delli Carri, 15 sito internet: www.flpscuolafoggia.it Email: info@flpscuolafoggia.it

Dettagli

Oggetto: Circolare dichiarazione dei redditi 2015

Oggetto: Circolare dichiarazione dei redditi 2015 DOTT. ANDREA ALBERGHINI DOTT. ALFREDO ODDONE DOTT. FEDERICO BENNI DOTT. DARIO CURTI DOTT. CLAUDIO MARCANTOGNINI DOTT. PIETRO BUFANO Bologna, 21 maggio 2015 Oggetto: Circolare dichiarazione dei redditi

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2013

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2013 Marco Ansaldi - Antonella Bolla CONSULENZA FISCALE E DEL LAVORO SEGUICI SU www.marcoansaldicommercialista.it www.antonellabolla.it 12.03.2013 GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2013 IL MODELLO 730/2013

Dettagli

Cos'è. Chi può utilizzarlo

Cos'è. Chi può utilizzarlo Unico Cos'è Il modello Unico è il modello ordinario di dichiarazione dei redditi; si tratta di un modello unificato tramite il quale è possibile effettuare più dichiarazioni fiscali. Per una corretta presentazione

Dettagli

Cos'è. Chi può utilizzarlo

Cos'è. Chi può utilizzarlo 730 Cos'è Per i lavoratori dipendenti, i pensionati o i soggetti con un reddito da collaborazione coordinata e continuativa, il modello 730 rappresenta un modo semplice di presentare la dichiarazione dei

Dettagli

ELENCO DOCUMENTI E DATI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2015 - REDDITI 2014

ELENCO DOCUMENTI E DATI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2015 - REDDITI 2014 ELENCO DOCUMENTI E DATI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2015 - REDDITI 2014 DATI PERSONALI documento di identità valido del dichiarante; eventuale indirizzo di posta elettronica; eventuale

Dettagli

Circolare settimanale di informazione fiscale

Circolare settimanale di informazione fiscale 17 ottobre 2012 OGGETTO: Legge di Stabilità Come cambiano detrazioni e deduzioni Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza che con l approvazione

Dettagli

oneri detraibili oneri deducibili

oneri detraibili oneri deducibili Infermieri e libera professione: un avventura possibile Como 5 novembre 2010 oneri detraibili oneri deducibili Ricavato dalle istruzioni ministeriali per il Modello UNICO 1 ONERI DETRAIBILI (19%) Permettono

Dettagli

RACCOLTA DATI 730/2015 (anno 2014) Cognome e Nome del contribuente: Codice fiscale: Stato civile:... Indirizzo:. DATI FAMILIARI

RACCOLTA DATI 730/2015 (anno 2014) Cognome e Nome del contribuente: Codice fiscale: Stato civile:... Indirizzo:. DATI FAMILIARI RACCOLTA DATI 730/2015 (anno 2014) Cognome e Nome del contribuente: Codice fiscale: Stato civile:... Indirizzo:. Sei socio DOC SERVIZI o DOC EDUCATIONAL? SÌ NO DATI FAMILIARI PARENTELA COGNOME E NOME CODICE

Dettagli

INFORMATIVA SULL ELENCO DOCUMENTI NECESSARI PER L ELABORAZIONE DEL MODELLO 730/2014

INFORMATIVA SULL ELENCO DOCUMENTI NECESSARI PER L ELABORAZIONE DEL MODELLO 730/2014 INFORMATIVA SULL ELENCO DOCUMENTI NECESSARI PER L ELABORAZIONE DEL MODELLO 730/2014 Gentile Cliente desideriamo informarla che il modello 730 per i redditi 2014 potrà essere consegnato al Centro di assistenza

Dettagli

Loro sedi. Ritenendo di fare cosa gradita nell allegato prospetto si riepilogano i principali oneri detraibili e deducibili.

Loro sedi. Ritenendo di fare cosa gradita nell allegato prospetto si riepilogano i principali oneri detraibili e deducibili. Studio Associato di Consulenza Aziendale Dottori Commercialisti Dott. Gianpiero Perissinotto Dott.ssa Monica Lacedelli Via degli Agricoltori n. 11 32100 Belluno tel: 0437/932080 fax: 0437/932095 E-mail:

Dettagli

Siena, 16 marzo 2009. CAF FABI - Sede di Siena

Siena, 16 marzo 2009. CAF FABI - Sede di Siena FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI Centro Assistenza Fiscale Sede di Siena Piazza Tolomei, 5-53100 SIENA - Tel. 0577 / 288406-288301 (fax) Indirizzo Web: www.fabisiena.it Posta elettronica:caaf@fabisiena.it

Dettagli

Calendario scadenze Modello 730/2014

Calendario scadenze Modello 730/2014 SOMMARIO In evidenza Pag. 1 Principali scadenze mese di aprile 2014 Pag. 1 Calendario scadenze Modello 730/2014 Pag. 2 Termini di presentazione delle dichiarazioni e versamenti Pag. 3 Check list Modello

Dettagli

LE PRINCIPALI NOVITA' OPERATIVE CONTENUTE NEL MODELLO 730-2015 a cura di Celeste Vivenzi

LE PRINCIPALI NOVITA' OPERATIVE CONTENUTE NEL MODELLO 730-2015 a cura di Celeste Vivenzi LE PRINCIPALI NOVITA' OPERATIVE CONTENUTE NEL MODELLO 730-2015 a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale L'Agenzia delle Entrate con il provvedimento n. 4791 del 15 gennaio 2015 ha approvato il modello

Dettagli

STUDIO BRAMBILLA COMMERCIALISTI ASSOCIATI FOCUS 4 MAGGIO 2015 IN BREVE

STUDIO BRAMBILLA COMMERCIALISTI ASSOCIATI FOCUS 4 MAGGIO 2015 IN BREVE STUDIO BRAMBILLA COMMERCIALISTI ASSOCIATI IN BREVE FOCUS 4 MAGGIO 2015 La mancata separata indicazione in dichiarazione dei costi black list non incide sulla loro deducibilità Con il concordato preventivo

Dettagli

Documentazione per mod.730 2011 redditi 2010

Documentazione per mod.730 2011 redditi 2010 Documentazione per mod.730 2011 redditi 2010 Cosa portare per la compilazione: Eventuale indirizzo di posta elettronica. Eventuale numero di telefono cellulare. Eventuale numero di telefono fisso. Modello

Dettagli

OGGETTO: La documentazione per il modello Unico 2011

OGGETTO: La documentazione per il modello Unico 2011 Informativa per la clientela di studio N. 50 DEL 04.05.2011 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: La documentazione per il modello Unico 2011 Gentile cliente, con la stesura del presente documento informativo

Dettagli

La dichiarazione dei redditi 2014, relativa al periodo d imposta 2013

La dichiarazione dei redditi 2014, relativa al periodo d imposta 2013 La dichiarazione dei redditi 2014, relativa al periodo d imposta 2013 Modello 730: provvedimento di approvazione del 15 gennaio 2014; provvedimento di modifica del 10 marzo 2014. Modello UNICO Persone

Dettagli

Periodico informativo n. 101/2012. Legge di Stabilità Come cambiano detrazioni e deduzioni

Periodico informativo n. 101/2012. Legge di Stabilità Come cambiano detrazioni e deduzioni Periodico informativo n. 101/2012 Legge di Stabilità Come cambiano detrazioni e deduzioni Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza che con l approvazione

Dettagli

STUDIO GIANI DOTTORI COMMERCIALISTI

STUDIO GIANI DOTTORI COMMERCIALISTI Milano 26 marzo OGGETTO: Modello 730 redditi 2014 I lavoratori dipendenti e i pensionati possono presentare la dichiarazione con il modello 730. Il modello 730 è una dichiarazione semplificata e vantaggiosa

Dettagli

Ai Sigg.ri Clienti Loro indirizzo Email. Oggetto: Modello Unico e 730 periodo d imposta 2010 - oneri deducibili/detraibili

Ai Sigg.ri Clienti Loro indirizzo Email. Oggetto: Modello Unico e 730 periodo d imposta 2010 - oneri deducibili/detraibili Ai Sigg.ri Clienti Loro indirizzo Email Oggetto: Unico e periodo d imposta 2010 - oneri deducibili/detraibili A seguito delle frenetiche novità normative degli ultimi anni, si sono moltiplicati gli oneri

Dettagli

MAURIZIO MARTINI ENZO DRAPELLI partners

MAURIZIO MARTINI ENZO DRAPELLI partners MAURIZIO MARTINI ENZO DRAPELLI partners ragionieri commercialisti economisti d impresa valdagno (vi) via l. festari,15 tel. 0445/406758/408999 - fax 0445/408485 dueville (vi) - via g. rossi, 26 tel. 0444/591846

Dettagli

www.studiosciandra.com info@studiosciandra.com - OGGETTO: Presentazione, scadenziario e le 100 detrazioni della dichiarazione 730/2011.

www.studiosciandra.com info@studiosciandra.com - OGGETTO: Presentazione, scadenziario e le 100 detrazioni della dichiarazione 730/2011. Circolare n. 03/2011 Chiavari, 23 Marzo A tutti i CLIENTI Loro Sedi OGGETTO: Presentazione, scadenziario e le 100 detrazioni della dichiarazione 730/2011. Presentazione Il modello 730 può essere presentato:

Dettagli

S T U D I L E G A L I E T R I B U T A R I A S S O C I A T I STUDIO ASSOCIATO FRANCESCO GUIDI

S T U D I L E G A L I E T R I B U T A R I A S S O C I A T I STUDIO ASSOCIATO FRANCESCO GUIDI S T U D I L E G A L I E T R I B U T A R I A S S O C I A T I STUDIO ASSOCIATO FRANCESCO GUIDI VIALE BRUNO BUOZZI, 102 00197 ROMA TEL. 06 32 25 274 - FAX 06 32 25 047 segreteria@gggtaxlegal.it GIACOMO CAVALLO

Dettagli

Vademecum alla Compilazione

Vademecum alla Compilazione Vademecum alla Compilazione DOCUMENTI E DATI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2014 - REDDITI 2013 Con l intento di agevolare la preparazione del materiale necessario per la compilazione della

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

Di seguito, troverà un utile elenco riguardante la documentazione necessaria per completare la Dichiarazione dei Redditi.

Di seguito, troverà un utile elenco riguardante la documentazione necessaria per completare la Dichiarazione dei Redditi. Lissone, 20 marzo 2012 Circolare n 11/2012 Gentile Cliente, l'appuntamento periodico con la presentazione annuale della Dichiarazione dei Redditi è arrivato. Anche quest'anno, lo Studio Corno sarà lieto

Dettagli

MODELLO 730/2011 NOVITÀ

MODELLO 730/2011 NOVITÀ Circolare informativa per la clientela n. 11/2011 del 24 marzo 2011 MODELLO 730/2011 NOVITÀ In questa Circolare 1. Quadri del Modello 730/2011 2. Contribuenti che possono utilizzare il Modello 730/2011

Dettagli

Oggetto: Raccolta dati modello UNICO/2014 e IMU 2014

Oggetto: Raccolta dati modello UNICO/2014 e IMU 2014 Oggetto: Raccolta dati modello UNICO/2014 e IMU 2014 Gentili Clienti, al fine di provvedere alla predisposizione del modello UNICO/2014 (redditi 2013) nonché all eventuale versamento e/o dichiarazione

Dettagli

MODELLO 730/2015: PRECOMPILATO E ORDINARIO NOVITÀ

MODELLO 730/2015: PRECOMPILATO E ORDINARIO NOVITÀ MODELLO 730/2015: PRECOMPILATO E ORDINARIO NOVITÀ 1. Modello 730 precompilato 2. Modello 730 ordinario 3. Quadri del Modello 730/2015 4. Novità del Modello 730/2015 Il Provvedimento Agenzia Entrate 15.1.2015

Dettagli

Modello730/2014: analisi delle principali novità

Modello730/2014: analisi delle principali novità A cura di Celeste Vivenzi Modello730/2014: analisi delle principali novità Premessa generale E' stato approvato dall'agenzia delle Entrate con un provvedimento del 15 gennaio 2014 il nuovo Modello 730

Dettagli

? INQUADRAMENTO NORMATIVO. Coniuge e familiari a carico FRONTESPIZIO

? INQUADRAMENTO NORMATIVO. Coniuge e familiari a carico FRONTESPIZIO ? INQUADRAMENTO NORMATIVO Tratto da: Collana Dichiarazioni Fiscali 2009 Dichiarazione 730, a cura di R. Artina. - V. Artina Coniuge e familiari a carico All'interno del frontespizio del Mod. 730/2009 è

Dettagli

Newsletter 2014 13 del 12 Marzo 2014 MODELLO 730/2014 REDDITI 2013 Note Operative

Newsletter 2014 13 del 12 Marzo 2014 MODELLO 730/2014 REDDITI 2013 Note Operative Newsletter 2014 13 del 12 Marzo 2014 MODELLO 730/2014 REDDITI 2013 Note Operative IL MODELLO 730/2014 - Cos è? Il modello 730 è una dichiarazione semplificata agli effetti dell imposta sul reddito delle

Dettagli

www.cafcisl.it Numero verde 800249307

www.cafcisl.it Numero verde 800249307 Il modello 730 1. Cos è Per i lavoratori dipendenti, i pensionati o i soggetti con un reddito da collaborazione coordinata e continuativa, il modello 730 rappresenta un modo semplice di presentare la dichiarazione

Dettagli

DATI E DOCUMENTI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEI MODELLI 730 o UNICO DA PRESENTARE AL CAF O AGLI INCARICATI GIA IN FOTOCOPIA

DATI E DOCUMENTI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEI MODELLI 730 o UNICO DA PRESENTARE AL CAF O AGLI INCARICATI GIA IN FOTOCOPIA DATI E DOCUMENTI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEI MODELLI 730 o UNICO DA PRESENTARE AL CAF O AGLI INCARICATI GIA IN FOTOCOPIA 1) dichiarazione dei redditi (modelli 730/UNICO) relativa all anno precedente

Dettagli

1. L I.R.PE.F. : Imposta sul reddito delle persone fisiche (è stata ripristinata la vecchia denominazione) www.edagricolescolastico.

1. L I.R.PE.F. : Imposta sul reddito delle persone fisiche (è stata ripristinata la vecchia denominazione) www.edagricolescolastico. Modulo 5 La contabilità dello Stato Unità 2 Le imposte dirette : aggiornamenti 2008 Il cambiamento della compagine governativa avvenuto con le elezioni politiche del 2006 ha introdotto sostanziali mutamenti

Dettagli

DOCUMENTI E DATI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DELMODELLO 730/2013 REDDITI 2012

DOCUMENTI E DATI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DELMODELLO 730/2013 REDDITI 2012 DOCUMENTI E DATI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DELMODELLO 730/2013 REDDITI 2012 con l intento di agevolarla nella preparazione del materiale necessario per la compilazione della dichiarazione dei redditi,

Dettagli

TOMIOLO STUDIO ASSOCIATO di consulenza commerciale e del lavoro

TOMIOLO STUDIO ASSOCIATO di consulenza commerciale e del lavoro TOMIOLO STUDIO ASSOCIATO di consulenza commerciale e del lavoro AI SIGNORI CLIENTI - LORO SEDI Dichiarazione dei redditi per l anno 2011 La S.V.è pregata di far pervenire allo Studio,entro il 30 aprile

Dettagli

Circolare n. 7 del 19 maggio 2014

Circolare n. 7 del 19 maggio 2014 Circolare n. 7 del 19 maggio 2014 Bonus IRPEF: chiarimenti dell Agenzia delle Entrate Indice 1. Premessa 2. Soggetti beneficiari 2.1 Possesso di redditi di lavoro dipendente o di alcuni redditi assimilati

Dettagli

MODELLO 730 2014 NOVITA. Anna Quattrone Vitaliano Morsicato

MODELLO 730 2014 NOVITA. Anna Quattrone Vitaliano Morsicato MODELLO 730 2014 NOVITA Anna Quattrone Vitaliano Morsicato Il Modello 730/2014, approvato con Provvedimento dell Agenzia dell Entrate del 15.1.2014, potrà essere utilizzato da parte di coloro che nell'anno

Dettagli

SOTTRAZIONE DI 250 ONERE DEDUCIBILE

SOTTRAZIONE DI 250 ONERE DEDUCIBILE CIRCOLARE SETTIMANALE N. 1 NOVEMBRE 2012 LE NUOVE DISPOSIZIONI SU DEDUZIONI E DETRAZIONI DEDUZIONI ONERE DEDUCIBILE Canoni, livelli, censi ed altri oneri gravanti sui redditi degli immobili che concorrono

Dettagli

MODELLO 730/2012 redditi 2011 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale

MODELLO 730/2012 redditi 2011 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza fiscale CONTRIBUENTE DEL CONTRIBUENTE (obbligatorio) Mod. N. MODELLO 0/0 redditi 0 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell assistenza genzia ntrate Dichiarante Coniuge dichiarante Soggetto

Dettagli

CHECK LIST DEI DOCUMENTI NECESSARI PER USUFRUIRE DEI SERVIZI DEL CAF CISL

CHECK LIST DEI DOCUMENTI NECESSARI PER USUFRUIRE DEI SERVIZI DEL CAF CISL CHECK LIST DEI DOCUMENTI NECESSARI PER USUFRUIRE DEI SERVIZI DEL CAF CISL Documenti necessari per la compilazione del modello 730 o del modello Unico. Documenti necessari per tutti i contribuenti : Documento

Dettagli