Protocollo chirurgico. Diametro 4,5 Battuta 4,8 Osso D 2 D 3

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Protocollo chirurgico. Diametro 4,5 Battuta 4,8 Osso D 2 D 3"

Transcript

1 Protocollo chirurgico Diametro 4,5 Battuta 4,8 Osso D 2 D 3

2 L impianto corto transmucoso con superficie al laser Synthegra per trattare in modo semplice i casi con altezza ossea limitata. Way Short, di lunghezza 5 e 6,5 mm, evita gli interventi di rigenerazione, riduce l invasività del trattamento e accorcia i tempi dell intera riabilitazione. Diametro 4,5 Battuta 4,8 Diametro 5,5 Battuta 6,5 1

3 PIANIFICAZIONE CHIRURGICA VALUTAZIONE DEL PAZIENTE La selezione del paziente è la prima e fondamentale tappa per la buona riuscita del trattamento implantare. È indispensabile valutare i seguenti aspetti: le aspettative, per conoscere le esigenze funzionali ed estetiche del paziente; le motivazioni, per misurare il suo grado di collaborazione; l anamnesi, per conoscerne lo stato di salute generale e considerare ogni fattore che potrebbe portare a complicanze al trattamento, quali patologie ossee, malattie metaboliche, infezioni, allergie, malattie renali o cardiache croniche, discrasie ematiche, ecc.; la situazione anatomica ed occlusale, per valutare le condizioni del cavo orale; le condizioni dei tessuti duri e dei tessuti molli, per valutare l idoneità al trattamento. PROGRAMMAZIONE CHIRURGICA Solo una dettagliata conoscenza del sito osseo permette all operatore di posizionare l impianto correttamente e senza rischi. È necessario effettuare un indagine radiologica per fare una corretta valutazione morfologica e strutturale del sito anatomico. Elementi da considerare: la forma, per conoscere il profilo osseo in senso vestibolo-linguale e verticale; le reali dimensioni ossee, che determinano le misure dell impianto da inserire; le zone di rispetto anatomico, quali il canale del nervo mandibolare e il pavimento dei seni mascellari; la densità ossea, per selezionare il corretto approccio chirurgico e una idonea soluzione protesica; il rapporto corticale-spongiosa, per valutare l idoneità del sito implantare a supportare il carico implantare ed a predire una corretta osteointegrazione. PROGRAMMAZIONE PROTESICA Ogni trattamento implantare non può prescindere da una corretta pianificazione protesica. Il manufatto protesico da realizzare è strettamente legato alle caratteristiche ossee ed anatomiche del cavo orale e condiziona fortemente: la scelta del diametro implantare; il mantenimento nel tempo dei tessuti duri e molli; il risultato funzionale ed estetico. Per una ottimizzazione dei risultati è necessario conoscere in modo dettagliato tutte le componenti protesiche proposte da Geass. 2

4 PREPARAZIONE DEL SITO IMPLANTARE Le modalità e gli strumenti per la preparazione del sito sono comuni per tutte le linee way e dipendono esclusivamente dal diametro dell impianto e dalla tipologia di osso*. * La classificazione è quella elaborata da Misch (Bone character: second vital implant criterion, Dent Today 7:39-40, 1998), che distingue quattro tipologie di densità ossea sulla base delle caratteristiche macroscopiche dell osso corticale e trabecolare proprie della porzione edentula da trattare. osso D1 Osso corticale denso, che richiede per alcune lunghezze implantari una ulteriore svasatura del foro osso D2 e D3 Osso corticale denso/poroso, con struttura trabecolare fitta, oppure osso corticale poroso e sottile, con struttura trabecolare fine osso D4 Osso corticale praticamente inesistente, con struttura trabecolare fine, che richiede una sottopreparazione del sito Per una corretta applicazione clinica dei dispositivi medici, Geass raccomanda di attenersi scrupolosamente ai protocolli di utilizzo esposti nel Manuale Chirurgico e nel Manuale Protesico. In relazione alle condizioni di mercato, Geass si riserva di apportare modifiche ai prodotti in qualunque momento e senza preavviso. 3

5 PROTOCOLLO CHIRURGICO Ø 4,5 B. 4,8 osso D2 - D3 SCHEMA RIASSUNTIVO rpm

6 PROTOCOLLO CHIRURGICO Ø 4,5 B. 4,8 osso D2 - D3 Preparare un invito sulla corticale con la FRESA LANCIA; la profondità non deve superare i 2 mm. Giri/min: 800 max. In alternativa, utilizzare con le stesse modalità la FRESA ROSETTA. Preparare il sito implantare mediante la FRESA ELICOIDALE ø 2,1 (fascetta bianca) fino alla profondità di foratura pari alla lunghezza dell impianto prescelto. Giri/min: 800 max. Verificare la direzione dell asse chirurgico e la profondità ottenuta con il PIN DI PARALLELISMO ø 2,1 (fascetta bianca). Alesare il sito implantare mediante la FRESA ELICOIDALE ø 2,5 (fascetta grigia) fino alla profondità di foratura pari alla lunghezza dell impianto prescelto. Giri/min: 600 max. 5

7 PROTOCOLLO CHIRURGICO Ø 4,5 B. 4,8 osso D2 - D3 Verificare la direzione dell asse chirurgico e la profondità ottenuta con il PIN DI PARALLELISMO ø 2,5 (fascetta grigia). Preparare il sito implantare con la FRESA FINALE ø 3,8 (fascetta gialla) e lunghezza pari a quella dell impianto da inserire. Giri/min: 400 max. Preparare il sito implantare con la FRESA FINALE ø 4,5 (fascetta blu) e lunghezza pari a quella dell impianto da inserire. Giri/min: 400 max. Le frese finali per gli impianti way Short sono provviste di stop integrato, oltre il quale non bisogna scendere. Su un lato, lo stop presenta una fresata che prolunga idealmente la linea di taglio, con la quale è possibile livellare la cresta ossea. 6

8 INSERIMENTO IMPIANTO MANUALE INSERIMENTO IMPIANTO CON MICROMOTORE Inserto Beak Chiave motore Beak Prelevare l impianto dal Touch & go con chiave provvista di inserto Beak. Inserirlo nel sito implantare e completare il posizionamento dell impianto affinché la porzione trattata laser sia inserita completamente nel tessuto osseo. Prelevare l impianto dal Touch & go con chiave motore Beak. Inserirlo nel sito implantare; mantenersi al di sotto dei 15 giri/min e non superare i 50 N cm di torque. SERRAGGIO VITE DI CHIUSURA Inserto Microesam Prelevare la vite di chiusura dalla parte superiore del Touch & go con chiave provvista di terminale Microesam. Serrarla sulla cava implantare con un torque massimo di 15 N cm. 7

Protocollo chirurgico. Diametro 3,4 Battuta 3,4 Osso D 4

Protocollo chirurgico. Diametro 3,4 Battuta 3,4 Osso D 4 Protocollo chirurgico Diametro 3,4 Battuta 3,4 Osso D 4 L impianto con connessione a esagono esterno e superficie al laser Synthegra per gestire agilmente le grandi riabilitazioni. Esagono esterno e componenti

Dettagli

Protocollo chirurgico. Diametro 3,8 Osso D 1

Protocollo chirurgico. Diametro 3,8 Osso D 1 Protocollo chirurgico Diametro 3,8 Osso D 1 L impianto di ultima generazione con superficie al laser Synthegra per la riabilitazione di siti postestrattivi. Progettato per l inserimento contestuale dell

Dettagli

Sistema Implantare GCS Mini BIOACTIVE SURFACE the innovative implant system Superficie No-Itis S.L.A.A. www.biomedimplant.com Superficie S.L.A.A. (sabbiata - acidificata a caldo - anodizzata) Protocollo

Dettagli

Procedura chirurgica Apertura confezione e preparazione impianto

Procedura chirurgica Apertura confezione e preparazione impianto Procedura chirurgica La Procedura Chirurgica di seguito illustrata è indicata esclusivamente per l utilizzo della sistematica implantare MTS e BioDesign ed è rivolta a professionisti esperti del settore.

Dettagli

Implantologia. Che cosa è un impianto dentale?

Implantologia. Che cosa è un impianto dentale? Implantologia Che cosa è un impianto dentale? Un impianto dentale è una vite in titanio la cui funzione è sostituire il dente o i denti mancanti. L'impianto viene inserito nelle ossa mascellari dove va

Dettagli

BT NANO INT. Guida alla scelta. Impianto dentale ultra-corto ideale per la riabilitazione di selle atrofiche

BT NANO INT. Guida alla scelta. Impianto dentale ultra-corto ideale per la riabilitazione di selle atrofiche BT NANO INT Guida alla scelta Impianto dentale ultra-corto ideale per la riabilitazione di selle atrofiche BT NANO INT Impianto dentale ultra-corto ideale per la riabilitazione di selle atrofiche G F C

Dettagli

The Lasermade CONNESSIONE ESAGONO INTERNO/ESTERNO MORSE CONNECTION CONICA ONE STEP BEYOND AGGIORNAMENTO SETTEMBRE 2013

The Lasermade CONNESSIONE ESAGONO INTERNO/ESTERNO MORSE CONNECTION CONICA ONE STEP BEYOND AGGIORNAMENTO SETTEMBRE 2013 The Lasermade CONNESSIONE ESAGONO INTERNO/ESTERNO MORSE CONNECTION CONICA ONE STEP BEYOND AGGIORNAMENTO SETTEMBRE 2013 new CONNESSIONE ESAGONALE INTERNA / ESTERNA MORSE CONNECTION CONICA The Lasermade

Dettagli

Protocollo di fresatura e guida per la profondità di preparazione - Impianto ProActive Straight

Protocollo di fresatura e guida per la profondità di preparazione - Impianto ProActive Straight Protocollo di fresatura e guida per la profondità di preparazione - Impianto Neoss Tapered Tapered Ø3.5 mm Tapered Ø4.0 mm Tapered Ø4.5 mm Tapered Ø5.0 mm Tapered Ø5.5 mm Stop di profondità Ø6.0 mm Sonda

Dettagli

GS III System. (Internal Submerged Type)

GS III System. (Internal Submerged Type) Improve your life! GS III System (Internal Submerged Type) Caratteristiche della fixture GS III Eccellente stabilità iniziale Ideale per il carico immediato e precoce Inserimento dell impianto ottimale

Dettagli

Protocollo di fresatura e guida per la profondità di preparazione - Impianto Neoss Tapered

Protocollo di fresatura e guida per la profondità di preparazione - Impianto Neoss Tapered Protocollo di fresatura e guida per la profondità di preparazione - Impianto Neoss Ø2,2 Ø3,5 mm Ø4,0 mm Ø4,5 mm Ø5,0 mm Ø5,5 mm Stop di profondità Sonda direzionale di profondità #51125 Usata per misurare

Dettagli

Le caratteristiche del concetto ANKYLOS SmartFix :

Le caratteristiche del concetto ANKYLOS SmartFix : Le caratteristiche del concetto ANKYLOS SmartFix : 3 Ampia disponibilità protesica Versatilità di scelta del design della sovrastruttura in termini di altezza trans-gengivale e diametro, grazie all abutment

Dettagli

CORSO DI PERFEzIONAMENTO IN IMPLANTOLOGIA OSTEOINTEGRATA: I PARADIGMI DIAGNOSTICI E TERAPEUTICI

CORSO DI PERFEzIONAMENTO IN IMPLANTOLOGIA OSTEOINTEGRATA: I PARADIGMI DIAGNOSTICI E TERAPEUTICI CORSO DI PERFEzIONAMENTO IN IMPLANTOLOGIA OSTEOINTEGRATA: I PARADIGMI DIAGNOSTICI E TERAPEUTICI CHIRURGIA IMPLANTARE IN VOLUME OSSEO SUFFICIENTE Clinica Odontoiatrica e Stomatologica Direttore: Prof. Roberto

Dettagli

IMPIANTO DURAVIT 3P CONO MORSE & ESAGONO MICROFILETTATURA DEL COLLARE SPERA A TRIPLO FILETTO DESIGN ANATOMICO A STRUTTURA SIMIL RADICOLARE

IMPIANTO DURAVIT 3P CONO MORSE & ESAGONO MICROFILETTATURA DEL COLLARE SPERA A TRIPLO FILETTO DESIGN ANATOMICO A STRUTTURA SIMIL RADICOLARE IMPIANTO DURAVIT 3P CONO MORSE & ESAGONO MICROFILETTATURA DEL COLLARE SPERA A TRIPLO FILETTO DESIGN ANATOMICO A STRUTTURA SIMIL RADICOLARE SISTEMA AUTOMASCHIANTE APICE BONE FRIENDLY 12 CARATTERISTICHE

Dettagli

safe & fast www.artiglio-italia.it

safe & fast www.artiglio-italia.it Sistematica per implantologia protesicamente guidata ACCESSORI PER COSTRUZIONE DIME CHIRURGICHE SF safe & fast ImplA R T Evo PATENTED DGT Artiglio S.n.c. di Benecchi Lino e C. Strada Naviglia, 3 I 43122

Dettagli

MONOBLOCK implant. Caratteristiche dell impianto page 04. Impianti dentali page 06. Componenti protesiche page 08. Strumentazione page 10

MONOBLOCK implant. Caratteristiche dell impianto page 04. Impianti dentali page 06. Componenti protesiche page 08. Strumentazione page 10 MONOBOCK implant Caratteristiche dell impianto page 04 Impianti dentali page 06 Componenti protesiche page 08 Strumentazione page 10 Kit chirurgico page 13 Tutti i Materialei prodotti da C-TECH seguono

Dettagli

DIDATTICA FRONTALE DIVISA PER ARGOMENTI

DIDATTICA FRONTALE DIVISA PER ARGOMENTI Oral Anatomy and Pathology DIDATTICA FRONTALE DIVISA PER ARGOMENTI 1) Biologia implantare 2) Atrofia dei tessuti orali e periorali 3) Anatomia orale e periorale 4) Tessuti molli peri-implantari 5) Dissezione

Dettagli

PROCEDURA CHIRURGICA. Guida alla procedura operatoria e descrizione completa dei kit chirurgici per la chirurgia computer guidata

PROCEDURA CHIRURGICA. Guida alla procedura operatoria e descrizione completa dei kit chirurgici per la chirurgia computer guidata PROCEDURA CHIRURGICA Guida alla procedura operatoria e descrizione completa dei kit chirurgici per la chirurgia computer guidata Procedura operatoria VERIFICA DELLA DIMA CHIRURGICA Posizionare la dima

Dettagli

Pianificazione implantare tridimensionale Semplice e sicuro

Pianificazione implantare tridimensionale Semplice e sicuro Pianificazione implantare tridimensionale Semplice e sicuro 11/08 269 0I 3 Perchè una pianificazione computerizzata tridimensionale è importante in implantologia? Spesso l ortopantomografia non è sufficiente

Dettagli

DRILL STOP SYSTEM KIT DENTAL IMPLANT SYSTEM

DRILL STOP SYSTEM KIT DENTAL IMPLANT SYSTEM DRILL STOP implassic SYSTEM KIT Stop di Profondità frese cilindriche DENTAL IMPLANT SYSTEM 1977-2012 Caratteristiche e vantaggi Caratteristiche Stop di profondità per differenti lunghezze Dispositivo Insert-remove

Dettagli

INVIARE AL NOSTRO UFFICIO TECNICO, VIA FAX AL NUMERO: +39 049 9449438 OPPURE ALL INDIRIZZO E-MAIL:

INVIARE AL NOSTRO UFFICIO TECNICO, VIA FAX AL NUMERO: +39 049 9449438 OPPURE ALL INDIRIZZO E-MAIL: mod. 05.01 Diametro (Ø) o 30 o 35 S= 85mm (Ø30) S= 87,5mm (Ø35) mod. 05.02 Diametro (Ø) o 30 o 35 S= 85mm (Ø30) S= 87,5mm (Ø35) mod. 05.15 Diametro (Ø) o 20 o 25 o 30 o 35 Quota (S) mm mod. 05.14 Diametro

Dettagli

Caratteristiche. Microfilettatura coronale

Caratteristiche. Microfilettatura coronale CATALOGO SISTEMI E SOLUZIONI 2 Caratteristiche Microfilettatura coronale Aumenta la superficie di contatto migliorando l integrazione a livello corticale e, riducendo la pressione sull osso crestale, previene

Dettagli

NUOVI SOCI ATTIVI SIO Uno dei Casi Clinici presentati dal dott. Paolo Torrisi al Congresso di Ferrara

NUOVI SOCI ATTIVI SIO Uno dei Casi Clinici presentati dal dott. Paolo Torrisi al Congresso di Ferrara C A S E R E P O R T S I O NUOVI SOCI ATTIVI SIO Uno dei Casi Clinici presentati dal dott. Paolo Torrisi al Congresso di Ferrara Paolo Torrisi Rialzo del seno mascellare a scopo implantoprotesico Fig. 1

Dettagli

NUOVI SOCI ATTIVI SIO Uno dei casi clinici presentati dal prof. Ugo Consolo al Congresso di Bologna

NUOVI SOCI ATTIVI SIO Uno dei casi clinici presentati dal prof. Ugo Consolo al Congresso di Bologna C A S E R E P O R T S I O NUOVI SOCI ATTIVI SIO Uno dei casi clinici presentati dal prof. Ugo Consolo al Congresso di Bologna Ugo Consolo Copyright by Not for Publication Q uintessenza Trattamento multidisciplinare

Dettagli

NUOVI SOCI ATTIVI SIO Uno dei Casi Clinici presentati dal dott Roberto Pistilli al Congresso di Ferrara

NUOVI SOCI ATTIVI SIO Uno dei Casi Clinici presentati dal dott Roberto Pistilli al Congresso di Ferrara C A S E R E P O R T S I O NUOVI SOCI ATTIVI SIO Uno dei Casi Clinici presentati dal dott Roberto Pistilli al Congresso di Ferrara Roberto Pistilli Trattamento di atrofia mandibolare posteriore con innesto

Dettagli

Strumenti CHIRURGICI

Strumenti CHIRURGICI 114 Strumenti CHIRURGICI -MUCOTOMI-STOP PREPARATORI DI SPALLA FRESA LANCEOLATA universale AUN20000FRLL0 Ø 2 mm Fresa a profilo tronco-conico con affilatura apicale e laterale molto agressiva. Si utilizza

Dettagli

Proteggere il capitale osseo residuo

Proteggere il capitale osseo residuo Indicazioni Zona mandibolare posteriore twinkon 4 è specifi camente indicato per i multi impianti nella zona mandibolare posteriore in caso di atrofia ossea severa. L impianto costituisce un alternativa

Dettagli

i-gen

i-gen i-gen www.megagenitalia.it Perchè I-Gen? La membrana i-gen ha 12 dodici misure e forme diverse. Come dimostra la figura a sinistra, l osso alveolare ha ampiezze diverse a seconda delle posizioni. Si possono

Dettagli

INFORMAZIONI DI BASE SULLA PROCEDURA CHIRURGICA. Sistema di impianti Straumann Narrow Neck CrossFit

INFORMAZIONI DI BASE SULLA PROCEDURA CHIRURGICA. Sistema di impianti Straumann Narrow Neck CrossFit INFORMAZIONI DI BASE SULLA PROCEDURA CHIRURGICA Sistema di impianti Straumann Narrow Neck CrossFit Indice Informazioni sulla brochure 2 1. Sistema di impianti Straumann Narrow Neck CrossFit 3 1.1 Prospetto

Dettagli

TECNICA CHIRURGICA GUIDATA

TECNICA CHIRURGICA GUIDATA TECNICA CHIRURGICA GUIDATA INDICE WORKFLOW...4 LE NOSTRE SOLUZIONI...5 PROTOCOLLO DI PIANIFICAZIONE - EDENTULIA PARZIALE...6 - EDENTULIA TOTALE...9 CARATTERISTICHE DEL SOFTWARE...12 COMPONENTI CHIRURGICI

Dettagli

INTRODUZIONE PRESENTAZIONE DEL CASO. Fabio Ziveri Medico Chirurgo, specialista in odontostomatologia, libero professionista.

INTRODUZIONE PRESENTAZIONE DEL CASO. Fabio Ziveri Medico Chirurgo, specialista in odontostomatologia, libero professionista. CASE REPORTZiveri Restauro implantoprotesico in zona estetica con rigenerazione guidata dei tessuti F Fabio Ziveri Medico Chirurgo, specialista in odontostomatologia, libero professionista. Corrispondenza

Dettagli

L implantologia dentale

L implantologia dentale L implantologia dentale L implantologia dentale è quella branca dell odontoiatria che si occupa di sostituire i denti mancanti con altrettante radici sintetiche ancorate all'osso. La perdita dei denti

Dettagli

Sistema Implantare GXI www.biomedimplant.com Protocollo di inserimento Original Dual Fit GXI CONNESSIONE Connessione esagonale interna con esagono antirotazionale posto in profondità. CONNESSIONE L esagono

Dettagli

LCP DF e PLT. Sistema di placche per tibia laterale prossimale e femore distale.

LCP DF e PLT. Sistema di placche per tibia laterale prossimale e femore distale. LCP DF e PLT. Sistema di placche per tibia laterale prossimale e femore distale. Ampia scelta di placche anatomicamente premodellate Fori combinati LCP Stabilità angolare Sommario Introduzione LCP DF

Dettagli

CORSO BASE DI CHIRURGIA IMPLANTARE SIMO IMPLANT CAD/CAM PRESSO LA CLINICA SAN MARTINO

CORSO BASE DI CHIRURGIA IMPLANTARE SIMO IMPLANT CAD/CAM PRESSO LA CLINICA SAN MARTINO CORSO BASE DI CHIRURGIA IMPLANTARE SIMO IMPLANT CAD/CAM PRESSO LA CLINICA SAN MARTINO RELATORE: DOTTOR GIORGIO PEDRETTI AMT Advanced Medical Technology e la clinica San Martino in partnership organizzano

Dettagli

Dott. Piermarco Babando

Dott. Piermarco Babando INFORMAZIONI PERSONALI Dott. Piermarco Babando Via Assarotti nr. 4, 10122 Torino, Italia +39 347 432 4963 +39 011 537674 marcobabando@gmail.com Sesso M Data di nascita 04/12/1968 Nazionalità Italiana Odontoiatra

Dettagli

KaVo intrasurg 1000/1000 Air. KaVo. Progressi in implantologia.

KaVo intrasurg 1000/1000 Air. KaVo. Progressi in implantologia. KaVo. Progressi in implantologia. I più bravi non hanno mai alternative. KaVo INTRAsurg 1000 è stato creato per voi. Per voi e per tutti coloro che non accetteranno mai un secondo posto. Ambizione? No,

Dettagli

GBR. 4ª Edizione. La ricerca del successo nella rigenerazione ossea guidata con membrane. Relatore: Dott. Andrea Grassi. Corso Teorico-Pratico

GBR. 4ª Edizione. La ricerca del successo nella rigenerazione ossea guidata con membrane. Relatore: Dott. Andrea Grassi. Corso Teorico-Pratico 4ª Edizione Relatore: Dott. Andrea Grassi GBR La ricerca del successo nella rigenerazione ossea guidata con membrane Corso Teorico-Pratico Crediti ECM: 23,30 Guided Bone Regeneration Corso Avanzato Teorico-Pratico

Dettagli

Università degli Studi di Sassari. Facoltà di Medicina e Chirurgia. C.d.L. in OPD. Modulo di Chirurgia Orale (SSD Med 28) 2+1CFU

Università degli Studi di Sassari. Facoltà di Medicina e Chirurgia. C.d.L. in OPD. Modulo di Chirurgia Orale (SSD Med 28) 2+1CFU Università degli Studi di Sassari Facoltà di Medicina e Chirurgia C.d.L. in OPD Modulo di Chirurgia Orale (SSD Med 28) 2+1CFU dell Insegnamento di C.I. Implantologia anno accademico 2015/16 Docente: Prof./Dott.

Dettagli

Il concetto SmartFix : soluzioni protesiche su impianti inclinati. SmartFix

Il concetto SmartFix : soluzioni protesiche su impianti inclinati. SmartFix Il concetto SmartFix : soluzioni protesiche su impianti inclinati SmartFix Il concetto SmartFix : soluzioni protesiche su impianti inclinati Il concetto SmartFix è una procedura implanto-protesica per

Dettagli

Trattamenti IT IMPLANTOLOGIA DI COSA SI OCCUPA L IMPLANTOLOGIA?

Trattamenti IT IMPLANTOLOGIA DI COSA SI OCCUPA L IMPLANTOLOGIA? Trattamenti IT IMPLANTOLOGIA DI COSA SI OCCUPA L IMPLANTOLOGIA? L implantologia è quella branca dell odontoiatria che si occupa di sostituire i denti mancanti con radici artificiali ancorate all osso che

Dettagli

Tecnica chirurgica. Placche LCP per metafisi. Per fratture extra-articolari.

Tecnica chirurgica. Placche LCP per metafisi. Per fratture extra-articolari. Tecnica chirurgica Placche LCP per metafisi. Per fratture extra-articolari. Placche LCP per metafisi. Per fratture extra-articolari. Funzioni e vantaggi Combinazioni senza compromessi con fori combinati

Dettagli

Corso di Implantologia e Chirurgia Orale La moderna implantologia predicibile - mininvasiva - sicura Percorso formativo strutturato

Corso di Implantologia e Chirurgia Orale La moderna implantologia predicibile - mininvasiva - sicura Percorso formativo strutturato COD. 00A - Modulo 1 Corso di Implantologia e Chirurgia Orale La moderna implantologia predicibile - mininvasiva - sicura Percorso formativo strutturato OBIETTIVI Il corso è rivolto agli odontoiatri che

Dettagli

Cenacolo Odontostomatologico Italiano Associazione Italiana Odontoiatria Generale. Provider accreditato Standard n 326

Cenacolo Odontostomatologico Italiano Associazione Italiana Odontoiatria Generale. Provider accreditato Standard n 326 Cenacolo Odontostomatologico Italiano Associazione Italiana Odontoiatria Generale Provider accreditato Standard n 326 Terapia parodontale non chirurgica. Indicazioni, limiti e protocolli clinici con l'uso

Dettagli

STRUMENTARIO EXT. per impianti EXT CLASSIC

STRUMENTARIO EXT. per impianti EXT CLASSIC www.oxyimplant.com - info@oxyimplant.com Via Nazionale Nord, 21/A - 23823 Colico (LC) - ITALY Tel. +39 0341 930166 - Fax +39 0341 930201 STRUMENTARIO EXT per impianti EXT CLASSIC FRESE Le frese sono realizzate

Dettagli

Background. Stabilità primaria. OSSO LOCALE Qualità Quantità. Stabilità Primaria. CARATTERISTICHE IMPIANTO Lunghezza Diametro Macro-microstruttura

Background. Stabilità primaria. OSSO LOCALE Qualità Quantità. Stabilità Primaria. CARATTERISTICHE IMPIANTO Lunghezza Diametro Macro-microstruttura Background Stabilità primaria Stabilità Primaria CARATTERISTICHE IMPIANTO Lunghezza Diametro Macro-microstruttura OSSO LOCALE Qualità Quantità TECNICA CHIRUGICA Diametro delle frese Profondità della preparazione

Dettagli

Istruzioni per l'uso: TRI Dental Implant System. 4. Indicazioni. Importante: leggere attentamente. 1. Esclusione di responsabilità

Istruzioni per l'uso: TRI Dental Implant System. 4. Indicazioni. Importante: leggere attentamente. 1. Esclusione di responsabilità Italiano Istruzioni per l'uso: TRI Dental Implant System 4. Indicazioni Importante: leggere attentamente. 1. Esclusione di responsabilità I medici devono essere a conoscenza delle pratiche di implantologia

Dettagli

Aggiornamento: SONDAGGIO ECM CRITERI DI SCELTA DEL TRATTAMENTO MULTIDISCIPLINARE DEI CASI COMPLESSI: ASPETTI ETICI, ECONOMICI ED ESTETICI

Aggiornamento: SONDAGGIO ECM CRITERI DI SCELTA DEL TRATTAMENTO MULTIDISCIPLINARE DEI CASI COMPLESSI: ASPETTI ETICI, ECONOMICI ED ESTETICI N 53 Novembre 2012 Commissione Odontoiatri Presidente Valerio Brucoli Segretario Ercole Romagnoli Componenti Dino Dini Claudio Gatti Nicola Balduzzi Aggiornamento: CRITERI DI SCELTA DEL TRATTAMENTO MULTIDISCIPLINARE

Dettagli

LOCATOR Step-by-Step

LOCATOR Step-by-Step LOCATOR Step-by-Step LOCATOR : la libertà nell ancoraggio della protesi La possibilità di ancorare le protesi a supporto implantare in modo semplice e sicuro è un importante fattore di successo per i restauri

Dettagli

digitals Tecnologia oltre l impianto

digitals Tecnologia oltre l impianto digitals Tecnologia oltre l impianto Evoluzione digitale In questi anni l odontoiatria ha visto l ingresso di importanti novità tecnologiche, la maggior parte orientate ad una digitalizzazione dei vari

Dettagli

CHIRURGIA PRE-PROTESICA

CHIRURGIA PRE-PROTESICA CHIRURGIA PRE-PROTESICA CHIRURGIA PREPROTESICA RIABILITAZIONE PROTESICA PRE-IMPLANTARE PROBLEMI RIABILITATIVI Creste taglienti Gibbosità alveolari Torus Frenuli alti Frenuli fibrotici Cicatrici iperplastiche

Dettagli

Il kit unico e completo per i sistemi Premium e Shelta

Il kit unico e completo per i sistemi Premium e Shelta KIT CHIRURGICO Il kit unico e completo per i sistemi Premium e Shelta Il kit chirurgico combinato Premium Shelta contiene la strumentazione per la fase chirurgica e la fase protesica delle fixture di entrambe

Dettagli

PHF - PROXIMAL HUMERUS FIXATOR

PHF - PROXIMAL HUMERUS FIXATOR PHF - PROXIMAL HUMERUS FIXATOR Serie 3,5 PHF - OMERO PROSSIMALE BENEFICI E VANTAGGI Il supporto O nil per omero prossimale è una soluzione ottimale per il trattamento delle fratture della testa dell omero.

Dettagli

BT KLASSIC GUIDA ALLA SCELTA INT. Impianto cilindrico con connessione ad esagono interno. Lavoriamo con il sorriso, per il sorriso.

BT KLASSIC GUIDA ALLA SCELTA INT. Impianto cilindrico con connessione ad esagono interno. Lavoriamo con il sorriso, per il sorriso. GUIDA ALLA SCELTA INT BT KLASSIC Impianto cilindrico con connessione ad esagono interno Lavoriamo con il sorriso, per il sorriso. www.bioteconline.com BT KLASSIC INT Impianto cilindrico con connessione

Dettagli

Grafico 1. Grafico 2 86% Sito Implantare (FDA) Densità ossea locale. Soffice Medio Denso x x

Grafico 1. Grafico 2 86% Sito Implantare (FDA) Densità ossea locale. Soffice Medio Denso x x Relazione tra torque finale di inserimento e macromorfologia implantare. Studio multicentrico retrospettivo in siti post-estrattivi immediati. Marco Iorio, Roberto Nassisi, Michele Piccinato, Giuseppe

Dettagli

INFORMAZIONI DI BASE SU STRAUMANN GUIDED SURGERY. Straumann Dental Implant System

INFORMAZIONI DI BASE SU STRAUMANN GUIDED SURGERY. Straumann Dental Implant System INFORMAZIONI DI BASE SU STRAUMANN GUIDED SURGERY Straumann Dental Implant System L ITI (International Team for Implantology) è partner accademico dell Institut Straumann AG nei settori della ricerca e

Dettagli

IMPIANTI K-CORE. classic / NGACTIVE 2 - ACCOPPIAMENTO ESAGONALE INTERNO - ROOT FORM CONICO - APICE ATRAUMATICO - SPIRA LARGA

IMPIANTI K-CORE. classic / NGACTIVE 2 - ACCOPPIAMENTO ESAGONALE INTERNO - ROOT FORM CONICO - APICE ATRAUMATICO - SPIRA LARGA SUPERFICIE NGACTIVE 2 SUPERFICIE CLASSIC 12 classic / NGACTIVE 2 IMPIANTI K-CORE Impianto in Titanio Grado 4 per la tecnica sommersa, con superfici adatte al carico immediato. Semplice nell utilizzo sia

Dettagli

One-year fellowship program

One-year fellowship program One-year fellowship program Gruppo di Studio e Formazione in Implantologia e Protesi su Impianti con Live Surgery, Hands-on e Attività Pratica su Paziente Relatore: Dr. Marco Tallarico 50 CREDITI E C M

Dettagli

STRUMENTARIO INT. per impianti INT PS Platform Switching

STRUMENTARIO INT. per impianti INT PS Platform Switching STRUMENTARIO INT per impianti INT PS Platform Switching www.oxyimplant.com - info@oxyimplant.com Via Nazionale Nord, 21/A - 23823 Colico (LC) - ITALY Tel. +39 0341 930166 - Fax +39 0341 930201 FRESE Le

Dettagli

SERRANDA STANDARD istruzioni di assemblaggio

SERRANDA STANDARD istruzioni di assemblaggio SERRANDA STANDARD istruzioni di assemblaggio www.apsarosio.com A - APERTURA A UNA LUCE - FINO A 1400 mm / 55.12 B - APERTURA A DUE LUCI - DA 1400 mm / 55.12 A 2100 mm / 82.67 C - APERTURA A TRE LUCI -

Dettagli

Tecnica SMART-LIFT per il rialzo del seno mascellare con approccio crestale. Leonardo Trombelli. Pasquale Minenna

Tecnica SMART-LIFT per il rialzo del seno mascellare con approccio crestale. Leonardo Trombelli. Pasquale Minenna Tecnica SMART-LIFT per il rialzo del seno mascellare con approccio crestale Leonardo Trombelli Pasquale Minenna PAROLE CHIAVE: maxillary sinus; sinus lift; crestal approach; minimally-invasive surgery.

Dettagli

LINEA DI IMPIANTI BTI. Tiny Externa Interna

LINEA DI IMPIANTI BTI. Tiny Externa Interna LINEA DI IMPIANTI BTI Tiny Externa Interna LA GAMMA DI IMPIANTI PIÙ AMPIA DEL MERCATO PROPRIETÀ E CARATTERISTICHE collo creste valli CONNESSIONE INTERNA ESTERNA Due connessioni, tre differenti diametri

Dettagli

Prof.ssa Sabrina Pappalardo. Corso integrato di Chirurgia Orodentoparodontale I. Cattedra di Chirurgia Orale I

Prof.ssa Sabrina Pappalardo. Corso integrato di Chirurgia Orodentoparodontale I. Cattedra di Chirurgia Orale I Prof.ssa Sabrina Pappalardo Corso integrato di Chirurgia Orodentoparodontale I Cattedra di Chirurgia Orale I PROGRAMMA: 1. L intervento chirurgico: fase pre-operatoria a. Bilancio preoperatorio: visita,

Dettagli

Istruzioni per l utilizzo. Strumenti ortopedici per il piede. Strumenti dedicati alla chirurgia del piede.

Istruzioni per l utilizzo. Strumenti ortopedici per il piede. Strumenti dedicati alla chirurgia del piede. Istruzioni per l utilizzo Strumenti ortopedici per il piede. Strumenti dedicati alla chirurgia del piede. Sommario Introduzione Strumenti ortopedici per il piede 2 Indicazioni 4 Tecnica d uso Set dispositivo

Dettagli

Tecnica chirurgica. Placche per lamina quadrilatera 3.5. Parte del sistema Low Profile per bacino 3.5.

Tecnica chirurgica. Placche per lamina quadrilatera 3.5. Parte del sistema Low Profile per bacino 3.5. Tecnica chirurgica Placche per lamina quadrilatera 3.5. Parte del sistema Low Profile per bacino 3.5. Indice Introduzione Placche per lamina quadrilatera 3.5 2 Principi AO 4 Indicazioni 5 Tecnica chirurgica

Dettagli

Dr. Giovanni GHIRLANDA

Dr. Giovanni GHIRLANDA 50 CREDITI Evento accreditato E.C.M. Corso Teorico-Pratico di Chirurgia Implantare Avanzata ROMA, da SETTEMBRE a DICEMBRE 2016 Dr. Giovanni GHIRLANDA con il supporto di Dr. Marco CLEMENTINI Dr.ssa Costanza

Dettagli

TVM. Impianto monofasico a spira media Monophasic implant average loop system. Impianto monofasico a spira larga Monophasic implant with large coil

TVM. Impianto monofasico a spira media Monophasic implant average loop system. Impianto monofasico a spira larga Monophasic implant with large coil Impianto monofasico a spira media Monophasic implant average loop system TVM Impianto monofasico a spira larga Monophasic implant with large coil TV Impianto monofasico Monophasic implant TZ Impianto

Dettagli

Implant Prosthetic Techniquese

Implant Prosthetic Techniquese CORSO DI ALTA FORMAZIONE in Implant Prosthetic Techniquese in collaborazione con FONDAZIONE ISTITUTO STOMATOLOGICO TOSCANO DIRETTORE SCIENTIFICO: PROF. GIOVANNI B. MENCHINI FABRIS COMITATO SCIENTIFICO

Dettagli

CORSO TEORICO PRATICO DI CHIRURGIA IMPLANTARE

CORSO TEORICO PRATICO DI CHIRURGIA IMPLANTARE CORSO TEORICO PRATICO DI CHIRURGIA IMPLANTARE Relatori: DOTT. NICOLA MARCO SFORZA DOTT. LUCA LANDI 1 2 1 SESSIONE 1. LUN 10.04.17 2. DOM 21.05 - LUN 22.05.17 3. LUN 12.06.17 IB/17 BOLOGNA 50 CREDITI ECM

Dettagli

UVE Elemento di connessione universale

UVE Elemento di connessione universale Elemento di connessione universale Protesi avvitate - facili e veloci Elemento di connessione universale UVE Un abutment molte opzioni vantaggi determinanti Protesi avvitate - sicure e prive di tensioni

Dettagli

Highlights Edizione 2/2017. Navigazione

Highlights Edizione 2/2017. Navigazione Highlights 2017 Edizione 2/2017 Navigazione NAV1 electromagnetic Per una navigazione molto precisa nella chirurgia FESS e dell orecchio Costi correlati ridotti grazie agli strumenti elettromagnetici riutilizzabili

Dettagli

SERATE CULTURALI. di Implantologia. SARONNO settembre 11 ottobre 8 novembre 12 dicembre

SERATE CULTURALI. di Implantologia. SARONNO settembre 11 ottobre 8 novembre 12 dicembre SERATE CULTURALI di Implantologia Relatori: Dr. Colombo M. Prof. Di Stefano D. Dr. Garlini G. Dr. Morelli F. SARONNO 2017 20 settembre 11 ottobre 8 novembre 12 dicembre IL CORSO È IN FASE DI ACCREDITAMENTO

Dettagli

PHF & PGR plate. Omero prossimale. All you need. With us.

PHF & PGR plate. Omero prossimale. All you need. With us. PHF & PGR plate Omero prossimale All you need. With us. Dati e immagini Intrauma S.p.A. si riserva il diritto di apportare modifiche al design e alla finitura dei prodotti mostrati e descritti nel presente

Dettagli

CREDITI ECM. RELATORE dott. Paolo Guazzi CORSO.04

CREDITI ECM. RELATORE dott. Paolo Guazzi CORSO.04 CORSO.04 La riabilitazione full arch implanto-supportata a carico immediato. Revisione ed applicazione della metodica All on 4/6 su arcate edentule o con dentatura residua. Diploma in Odontotecnica nel

Dettagli

Meccanismi per nestre a bilico Multi-Matic

Meccanismi per nestre a bilico Multi-Matic VALORIZZIAMO IL SERRAMENTO BILICO SISTEMI PER BILICI Meccanismi per nestre a bilico Multi-Matic ISTRUZIONI DI MONTAGGIO Legenda HBB Altezza Battente in Battuta LBB Larghezza Battente in Battuta DBB Diametro

Dettagli

Collarino superiore lucidato che assicura una apposizione armonica dei tessuti molli con sigillo dell epitelio.

Collarino superiore lucidato che assicura una apposizione armonica dei tessuti molli con sigillo dell epitelio. CARATTERISTICE IMPIANTO Collarino superiore lucidato che assicura una apposizione armonica dei tessuti molli con sigillo dell epitelio. Sistema platform switching con unica piattaforma per tutti i diametri.

Dettagli

RIALZO DI SENO MASCELLARE CON ELEVAZIONE DELLA MEMBRANA SENZA UTILIZZO DI MATERIALE DA INNESTO

RIALZO DI SENO MASCELLARE CON ELEVAZIONE DELLA MEMBRANA SENZA UTILIZZO DI MATERIALE DA INNESTO RIALZO DI SENO MASCELLARE CON ELEVAZIONE DELLA MEMBRANA SENZA UTILIZZO DI MATERIALE DA INNESTO A conferma della potenzialità rigenerativa del seno mascellare bisogna sottolineare come esista la possibilità

Dettagli

Pallotta F. - Cianfanelli M. Rossetti F.R. Bianco U. Lamponi F. *

Pallotta F. - Cianfanelli M. Rossetti F.R. Bianco U. Lamponi F. * Azienda Ospedaliera San Camillo-Forlanini Divisione di Ortopedia e Traumatologia Primario: Prof. Sandro Rossetti Unità Operativa di Ortogeriatria d Urgenza Responsabile: Dr. F. Pallotta Pallotta F. - Cianfanelli

Dettagli

Chirurgia guidata SIMPLANT per trattamenti implanto-protesici

Chirurgia guidata SIMPLANT per trattamenti implanto-protesici Chirurgia guidata SIMPLANT per trattamenti implanto-protesici SIMPLANT la chiave per sbloccare il potenziale digitale Nell'ambito dell'offerta di soluzioni digitali di DENTSPLY Implants, SIMPLANT fornisce

Dettagli

I M P L A N T O L O G I A slim

I M P L A N T O L O G I A slim IMPLANTOLOGIA slim Caratteristiche Outlink 2 SLIM ha diametro endosseo di soli 3.00 mm e presenta il corpo con trattamento Zirti per una lunghezza di 10, 11.5 o 13 mm. La porzione coronale, alta 1.80 mm,

Dettagli

USS II ILIO-SACRAL Sistema modulare per la fissazione stabile nel sacro e nell ilio

USS II ILIO-SACRAL Sistema modulare per la fissazione stabile nel sacro e nell ilio USS II ILIO-SACRAL Sistema modulare per la fissazione stabile nel sacro e nell ilio Strumenti ed impianti approvati dalla AO Foundation. Questa pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA.

Dettagli

Zenith Alpha ABDOMINAL ENDOVASCULAR GRAFT

Zenith Alpha ABDOMINAL ENDOVASCULAR GRAFT Pianificazione e determinazione delle dimensioni idonee Zenith Alpha ABDOMINAL ENDOVASCULAR GRAFT AI-D23546-IT-F Pianificazione e determinazione delle dimensioni idonee Effettuare la scansione TC e l angiograa

Dettagli

NobelZygoma Panoramica dei prodotti

NobelZygoma Panoramica dei prodotti NobelZygoma Panoramica dei prodotti Soluzione di trattamento senza innesti Evita complesse procedure di innesto osseo con gli impianti NobelZygoma, che si ancorano nell'osso zigomatico. Maggiore flessibilità

Dettagli

Indice. 02 caratteristiche impianti. 03 superficie. 04 impianti. 05 protesi. 08 protocollo chirurgico. 09 kit chirurgico

Indice. 02 caratteristiche impianti. 03 superficie. 04 impianti. 05 protesi. 08 protocollo chirurgico. 09 kit chirurgico Indice 02 caratteristiche impianti 03 superficie 04 impianti 05 protesi 08 protocollo chirurgico 09 kit chirurgico caratteristiche impianti Tutti gli impianti TRI-SHORE sono forniti insieme alla propria

Dettagli

Dal 1977 aiutiamo i dentisti a rendere più felici i loro pazienti

Dal 1977 aiutiamo i dentisti a rendere più felici i loro pazienti D E N T A L I M P L A N T S Y S T E M Dal 1977 aiutiamo i dentisti a rendere più felici i loro pazienti M A D E I N I T A L Y Un lungo cammino al servizio dell implantologia 2 Con oltre 35 anni di esperienza

Dettagli

INTRODUZIONE. La riabilitazione orale di tipo fisso mediante impianti osseointegrati nei

INTRODUZIONE. La riabilitazione orale di tipo fisso mediante impianti osseointegrati nei INTRODUZIONE La riabilitazione orale di tipo fisso mediante impianti osseointegrati nei pazienti totalmente o parzialmente edentuli è una tecnica che presenta follow-up ormai soddisfacenti nell odontoiatria

Dettagli

EXCELLENCE - Tibia Prossimale SERIE 5

EXCELLENCE - Tibia Prossimale SERIE 5 EXCELLENCE - Tibia Prossimale SERIE 5 Excellence - TIBIA PROSSIMALE LATERALE I supporti prossimali di tibia laterale della gamma O nil sono stati progettati per garantire una sintesi ottimale delle fratture

Dettagli

Strumenti ortopedici per il piede. Strumenti dedicati alla chirurgia del piede.

Strumenti ortopedici per il piede. Strumenti dedicati alla chirurgia del piede. Strumenti ortopedici per il piede. Strumenti dedicati alla chirurgia del piede. Tecnica chirurgica Questa pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA. Strumenti ed impianti approvati dalla

Dettagli

Nuovo metodo di preparazione del sito implantare

Nuovo metodo di preparazione del sito implantare 0476 0123 patented Nuovo metodo di preparazione del sito implantare ESPANSIONE OSSEA PROGRESSIVA CONDENSAZIONE OSSEA PROGRESSIVA ESPANSIONE OSSEA VERTICALE Soft Dilators, innovativi strumenti progressivi

Dettagli

MODUS Centro di Lavoro a 3 assi controllati con rotazione tavolo porta profili -90, 0, +90

MODUS Centro di Lavoro a 3 assi controllati con rotazione tavolo porta profili -90, 0, +90 A (mm) B (mm) C (mm) Kg 4027 1760 2065 2200 Caratteristiche tecniche Carenatura perimetrale con apertura portellone verticale pneumatica Consolle sospesa lato Sx macchina completa di PC + software FOMCAM

Dettagli

VECTOR IMPLANTOLOGIA OTTIMIZZATA

VECTOR IMPLANTOLOGIA OTTIMIZZATA VECTOR IMPLANTOLOGIA OTTIMIZZATA VECTOR LEARNING MARKETING DIAGNOSIS PLANNING SURGERY PROSTHESIS IMPLANTOLOGIA OTTIMIZZATA Indice: Impianti Vector Morfologia Superficiale pag. 5 Impianti Vector M pag.

Dettagli

Criticità della zona tra impianto e pilastro per assicurare successo estetico, preservazione del tessuto molle e prevenzione della perimplantite

Criticità della zona tra impianto e pilastro per assicurare successo estetico, preservazione del tessuto molle e prevenzione della perimplantite 2Tour di Primavera Criticità della zona tra impianto e pilastro per assicurare successo estetico, preservazione del tessuto molle e prevenzione della perimplantite VIAREGGIO Hotel Le Dune Viale Colombo

Dettagli

GUIDA RAPIDA. Applicazioni Pelviche. Fratture e lesioni dell anello pelvico

GUIDA RAPIDA. Applicazioni Pelviche. Fratture e lesioni dell anello pelvico 8 Applicazioni Pelviche Fratture e lesioni dell anello pelvico CLASSFCAZON DLL NSTABLTÀ DLL ANLLO PLVCO piani principali per classificare l instabilità pelvica sono due, quello orizzontale e quello verticale.

Dettagli

Tecnica chirurgica. Sistema VA-Locking di fusione intercarpale. Tecnica di bloccaggio ad angolo variabile per artrodesi mediocarpica parziale.

Tecnica chirurgica. Sistema VA-Locking di fusione intercarpale. Tecnica di bloccaggio ad angolo variabile per artrodesi mediocarpica parziale. Tecnica chirurgica Sistema VA-Locking di fusione intercarpale. Tecnica di bloccaggio ad angolo variabile per artrodesi mediocarpica parziale. Indice Introduzione Sistema VA-Locking di fusione intercarpale

Dettagli

Guided Bone Regeneration La ricerca del successo nella rigenerazione ossea guidata con membrane

Guided Bone Regeneration La ricerca del successo nella rigenerazione ossea guidata con membrane NeoGen Guided Bone Regeneration La ricerca del successo nella rigenerazione ossea guidata con membrane Relatori: Dott. Andrea Grassi (Agrate Brianza-MB) Dott. Giacomo Tarquini (Roma) Corso Introduttivo

Dettagli

Sistema LCP ad angolo variabile per avampiede/mesopiede 2.4/2.7. Placche specifiche per osteotomie, artrodesi e fratture del piede.

Sistema LCP ad angolo variabile per avampiede/mesopiede 2.4/2.7. Placche specifiche per osteotomie, artrodesi e fratture del piede. Sistema LCP ad angolo variabile per avampiede/mesopiede 2.4/2.7. Placche specifiche per osteotomie, artrodesi e fratture del piede. Tecnica di compressione Tecnica con bloccaggio ad angolo variabile Impianti

Dettagli

Approccio Anter nte og o r g ado ado

Approccio Anter nte og o r g ado ado Approccio Anterogrado PIANO PRE-OPERATORIO Radiografie preoperative sono necessarie per stimare il diametro e la lunghezza del chiodo utilizzando i lucidi disponibili. Il recupero della lunghezza e dell

Dettagli

LA RIGENERAZIONE PROTESICAMENTE GUIDATA MILANO. Febbraio - Giugno Prof. Matteo Chiapasco Dr. Paolo Casentini. 8 a edizione

LA RIGENERAZIONE PROTESICAMENTE GUIDATA MILANO. Febbraio - Giugno Prof. Matteo Chiapasco Dr. Paolo Casentini. 8 a edizione n. 50 crediti E.C.M. LA RIGENERAZIONE PROTESICAMENTE GUIDATA Percorso formativo con Live Surgeries Febbraio - Giugno 2018 Prof. Matteo Chiapasco Dr. Paolo Casentini MILANO Centro Congressi Palazzo delle

Dettagli