INSUFFICIENZA VENOSA CRONICA SUPERFICIALE: STUDIO DI LINKAGE PRIMARIO PER L'IDENTIFICAZIONE DI MARCATORI GENETICI DI MALATTIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INSUFFICIENZA VENOSA CRONICA SUPERFICIALE: STUDIO DI LINKAGE PRIMARIO PER L'IDENTIFICAZIONE DI MARCATORI GENETICI DI MALATTIA"

Transcript

1 PRESENTAZIONE PROGETTO DI RICERCA PER LA PARTECIPAZIONE ALLA BORSA DI STUDIO M. GEORGIEV PER IL MIGLIOR PROGETTO DI RICERCA IN INNOVAZIONE E BIOTECNOLOGIE IN FLEBOLINFOLOGIA Titolo del Progetto INSUFFICIENZA VENOSA CRONICA SUPERFICIALE: STUDIO DI LINKAGE PRIMARIO PER L'IDENTIFICAZIONE DI MARCATORI GENETICI DI MALATTIA Ricercatore principale, responsabile della conduzione del progetto: Raffaele Serra Ricercatore Universitario di Chirurgia Generale Università Magna Graecia di Catanzaro, tel Area tematica Flebologia e Genetica Background (Razionale scientifico del progetto) L'Insufficienza Venosa Cronica (IVC) è una patologia tipica della popolazione occidentale. Circa il 50% della popolazione maschile adulta e il 75% della popolazione femminile adulta presentano sintomi e/o segni imputabili all'insufficienza Venosa Cronica. Il 20% della popolazione lavoratrice maschile e femminile è affetta da manifestazioni severe dell'ivc.. L'IVC ha un importante impatto socio-economico nei paesi occidentali a causa della sua elevata prevalenza dei costi per la diagnosi e il trattamento e, non meno, per la giornate lavorative perse (circa 6 milioni di giornate lavorative perse l'anno negli USA ed almeno 2 milioni in Italia) essendo questa patologia e le sue complicanze distribuite più frequentemente nella popolazione lavoratrice. L'inquadramento nosologico dell'ivc rappresenta uno degli aspetti più controversi. Sono ormai noti numerosi fattori di rischio ritenuti in grado di aumentare la probabilità di insorgenza della malattia quali l'età, il sesso, la familiarità, la razza, le abitudini di vita. E', peraltro, evidente che essi stessi sono del tutto incapaci, da soli, a determinare l'insorgenza della patologia. Si è osservato, nel 70-80% dei casi, che esiste un'anamnesi familiare positiva nei pazienti affetti da IVC..Alcuni lavori scientifici, inoltre, hanno evidenziato il ruolo di vari fattori genetici. In letteratura mancano, allo stato attuale, studi di linkage primario, condotti su famiglie rappresentative che descrivano il ruolo dei geni investigati. Aims and End-points (Obiettivi) Lo studio prenderà in considerazione: L'identificazione di markers polimorifici nelle famiglie oggetto di studio L'identificazione dei fattori di suscettibilità genetica L'identificazione dei geni patogeni La correlazione dei geni identificati con il sistema connettivale 1

2 La metodologia utilizzata sarà quella della genetica inversa, una modalità di analisi che procede dal gene al fenotipo. Questa metodica consente di identificare un polimorfismo che sia collegato tanto strettamente al gene della malattia da essere sempre segregato con esso in una famiglia. L'identificazione di un pattern genetico, predittivo di patologia può configurare il riconoscimento di un marcatore genetic e rendere possibili programmi di Prevenzione Primaria dell'ivc. Il riconoscimento, mediante studi genetici di linkage primario, di patologie connettivali alla base dell'insorgenza di IVC è la premessa per uno studio morfologico del sistema venoso che potrebbe aprire una nuova strada all'inquadramento etiopatogenetico della malattia. Metodologia utilizzata per condurre la ricerca Lo studio prevede la realizzazione di due fasi: 1) Selezione e Reclutamento dei pazienti Identificazione di pazienti affetti da IVC-P utilizzando la classificazione CEAP e reclutamento dei relativi nuclei familiari a rischio di malattia (fino a 250 famiglie) attraverso un'accurata raccolta anamnestica e corrispondenza verso i criteri di inclusione selezionati. Creazione di un data base geneologico. Prelievo di sangue venoso periferico (5-10 cc)effettuato sui pazienti affetti e sui familiari reclutati. Estrazione di DNA genomico da linfociti. Stoccaggio del DNA estratto ed invio al Centro di Coordinamento per l'analisi genetica. 2) Analisi del DNA: Amplificazione di loci genici mediante reazione PCR. Analisi di assetti aplotipici (DNA fingerprinting") attraverso l'uso di almeno due marcatori microsatellitari altamente polimorfici per ciascun locus. Sequenziamento automatico degli amplificati su apparecchiature dedicate. Valutazione statistica del linkage Parametri utilizzati per l analisi dei risultati della ricerca Lo studio al fine di essere rigorosamente verificabile ed attendibile e non potrà prescindere da: Inclusione dei pazienti e delle relative famiglie nello studio attraverso l'utilizzo di selezionati parametri anamnestico-clinico-strumentali con riferimento alla classificazione internazionale CEAP. Uitlizzo di campionatura qualitativamente e quantitaviamnte adeguata per ottenere una elevata significatività statistica. Risorse economiche necessarie per lo svolgimento della ricerca Utilizzo delle apparecchiature dedicate e materiali di consumo euro 2

3 Spese per il personale di ricerca euro Totale euro Strategie per la divulgazione dei risultati Pubblicazioni, Congressi, Corsi di Aggiornamento Riferimenti bibliografici 1. Riedel M, Ivaskova E, Prerovsky I. Primary varicose veins and HLA. Blood Vessels 1983; 20(2): Mizutani K, Nishimukai H, Yasugi T, Iwahashi K, Tsunekawa K, Shinomya T. Polymorphism of serum proteins in Japanese patients with vascular diseases. Facotr XIIIB, plasminogen and complement types in primary varicose veins. Hum Hered 1991; 41(4): Friedman DW, Boyd CD, Norton P, Graco RS et al. Increases in type III collagen gene expression and protein synthesis in patients with inguinal hernias. Ann Surg (6) Tilson MD, Reilly JM, Brophy CM, et al. Expression and sequence of the gene for tissue inhibitor of metalloproteinases in patients with abdominal aortic aneurysms. J Vasc Surg 1993; 18 (2): Cornu-Thenard A, Boivin P, Baud JM, De Vincenzi I, Carpentier PH. Importance of the familial factor in varicose disease. Clinical study of 134 families. J Dermatol Surg Oncol 1994; 20 (5): Scappaticci S, Capra E, Cortinovis M, Cortinovis R, Arbustini E, Diegoli M, Fraccaro M. Cytogenetic studies in venous tissue from patients with varicose veins. Cancer Genet Cytogenet 1994; 75 (1): Cario-Toumaniantz C, Loirand G, Ladoux A, Pacaud P. P2X7 receptor activation.induced contraction and lysis in human saphenous vein smoth muscle. Circ Res 1998; 83(2): Guo Q, Guo C. Genetic analysis of varicose vein of lower extremities. Zhonghua Yi Xue Chuan Xue Za Zhi 1998; 15(4): Herouy Y, May AE, Pornschlegel G et al. Lipodermatosclerosis is characterized by elevated expression and activation of matrix metalloproteinases:implications for venous ulcer formation. J Invest Dermatol (6): Klinge U, Zheng H, Si Z et al. Expression of the extracellular matrix proteins collagen I, collagen III and fibronectin and matrix metalloproteinase-1 and 13 in the skin of patients with inguinal hernia. Eur Surg Res 1999; 31 (6): Rao SK, Mathrubuthan M, Sherman D, Cerveira J, Cohen JR. Reducedcapacity to inhibit elastase in abdominal aortic aneurysm. J Surg Res 1999; 82 (1): Wang X, Tromp G, Cole CW, Verloes A, et al. Analysis of coding sequences for tissue inhibitor of metalloproteinas 1 (TIMP1) and 2 (TIMP2) in patients with aneurysm. Matrix Biol 1999; 18 (2): Thompson RW, Baxter BT. MMP inhibition in abdominal aortic aneurysm. Rationale for a prospective randomized clinical trial. Ann N Y Acad Sci 1999; 878: Hovspian DM, Ziporin SJ, Sakurai MK, et al.elevated plasma levels of matrix metalloproteinase-9 in patients with abdominal airtic aneurysm: a circulating 3

4 marker of degenerative aneurysm disease. J Vasc Interv Radiol 2000; 11 (10): Klinge U, Si Z, Zheng H, et al. Abnormal collagen I to III distribution in the skin of patients with incisional hernia. Eur Surg Res 2000; 32 (1): Klinge U, Si Z, Zheng H, et al. Collagen I/III and matrix metalloproteinases (MMP) 1 and 13 in the fascia of patients with incisionalhernias. Eur Surg Res 2001; 14 (1): Jebeleanu G, Procopciuc L. G20210A prothrombin gene mutation identified in patients with venous leg ulcers. J Cell Mol Med (4): Gillespie DL, Patel A, Fileta B et al. Varicose veins posses greater quantities of MMP-1 than normal veins and demonstrate regional variation in MMP-1 and MMP-13. J Surg Res 2002; 106 (2): Augestad KM, Wilsgaard T, Solberg S. Incisional hernia after surgery for abdominal aortic aneurysm. Tidsskr Nor Laegeforen 2002; 122 (1): Loftus IM, Thompson MM. The role of matrix metalloproteinases in vascular disease. Vasc Med 2002; 7 (2): van Vlijmen-van Keulen CJ, Pals G, Rauwerda JA. Familial abdominal aortic aneurysm: a systematic review of a genetic background. Eur J Vasc Endovasc Surg 2002; 24 (2): Hollingsworth SJ, Powell G., Barker SG, Cooper DG. Primary varicose veins: altered transcription of VEGF and it receptor (KDR, flt 1, soluble flt-1) with sapheno-femoral junction incompetence. Eur J Vasc Surg 2004; 27: Pistorius M.A.: Chronic venous insufficiency: the genetic influence. Angiology 54, Suppl , S5-S Pistorius M.A.: Update on the Genetic Approach to Chronic Venous Insufficiency. Proceeding UIP World Congress Chapter Meeting, San Diego (USA) 2003 pp A Lee SJ, Lee WC, Kim DW, Kim MK. Gene Expression Profiles in Varicose Veins Using cdna Microarray. Proceeding UIP World Congress Chapter Meeting, San Diego (USA) 2003 pp A Herouy Y, Bruckner-Tuderman L. Metalloproteinases in Venous Leg Ulcers. Proceeding UIP World Congress Chapter Meeting, San Diego (USA) 2003 pp A-91. 4

5 Dichiarazione di assunzione di responsabilità degli obblighi di legge relativi alla conduzione di progetti di ricerca da parte del Ricercatore principale Il sottoscritto RAFFAELE SERRA nato a Cosenza il 15/01/1974, residente in Lamezia Terme alla via G. Marconi 64H, Ricercatore Universitario presso l Ateneo Magna Graecia di Catanzaro dichiara di assumersi la responsabilità dell assolvimento degli obblighi di legge relativi alla conduzione del progetto di ricerca dal titolo INSUFFICIENZA VENOSA CRONICA SUPERFICIALE: STUDIO DI LINKAGE PRIMARIO PER L'IDENTIFICAZIONE DI MARCATORI GENETICI DI MALATTIA presentato dal sottoscritto. In fede Catanzaro lì 19/09/2011 Raffaele Serra 5

PRODA Istituto di Diagnostica Clinica

PRODA Istituto di Diagnostica Clinica Caratterizzazione molecolare delle Distrofie Muscolari di Duchenne (DMD) e di Becker (BMD): diagnosi di malattia e studi familari L Proda esegue le indagini molecolari per le Distrofie muscolari di Duchenne

Dettagli

Clinica e terapia. malattie. retiniche. delle. Direttore Scientifico Alfredo Pece

Clinica e terapia. malattie. retiniche. delle. Direttore Scientifico Alfredo Pece Clinica e terapia delle malattie retiniche Direttore Scientifico Alfredo Pece Genetica LA GENETICA Cosa sta succedendo nell ambito della diagnostica e della terapia farmacologica oggi? Scoperta di geni

Dettagli

Dal paziente al gene malattia : il clonaggio posizionale del gene Met

Dal paziente al gene malattia : il clonaggio posizionale del gene Met Dal paziente al gene malattia : il clonaggio posizionale del gene Met Una storia di interazione fra Medicina e Ricerca a cura di Debora Angeloni, Ph.D., Settore di Medicina Scuola Estiva di Orientamento

Dettagli

ATASSIA SPINOCEREBELLARE 17 (SCA17) (OMIM #607136)

ATASSIA SPINOCEREBELLARE 17 (SCA17) (OMIM #607136) ATASSIA SPINOCEREBELLARE 17 (SCA17) (OMIM #607136) Il gene implicato nella SCA17 è il gene TATA box-binding protein (TBP) che fa parte del complesso della RNA polimerasi II ed è essenziale per dare inizio

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE E TECNOLOGIE BIOMEDICHE

DIPARTIMENTO DI SCIENZE E TECNOLOGIE BIOMEDICHE DIPARTIMENTO DI SCIENZE E TECNOLOGIE BIOMEDICHE Istituto di Genetica UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE Address: Istituto di Genetica DSTB - Università degli Studi di Udine P.le Kolbe,1-33100 Udine - ITALIA

Dettagli

Materiali e Metodi MATERIALI E METODI

Materiali e Metodi MATERIALI E METODI MATERIALI E METODI 62 1. Pazienti con IBS Per eseguire l analisi del polimorfismo 5HTTLPR è stato necessario ottenere campioni di sangue intero o saliva dai quali estrarre il DNA genomico. A tal fine è

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. Indagini Biologico-Molecolari per Accertamento di Paternità

RELAZIONE TECNICA. Indagini Biologico-Molecolari per Accertamento di Paternità RELAZIONE TECNICA Indagini Biologico-Molecolari per Accertamento di Paternità PROSPETTO RIASSUNTIVO DELL'ANALISI ANALISI INDAGINE DI PATERNITA' PERSONE SOTTOPOSTE AL TEST QUESITO Campione Biologico Tampone

Dettagli

La Visita Specialistica o l ecocolor-doppler?

La Visita Specialistica o l ecocolor-doppler? La Visita Specialistica o l ecocolor-doppler? Quale eseguire prima? Dr.ssa M. Rosa PIGLIONICA U.O. di Chirurgia Vascolare Azienda Ospedaliera San Gerardo, Monza La Valutazione Clinica 1 Diagnosi di invio

Dettagli

Biologia Molecolare. CDLM in CTF 2010-2011 L analisi del genoma

Biologia Molecolare. CDLM in CTF 2010-2011 L analisi del genoma Biologia Molecolare CDLM in CTF 2010-2011 L analisi del genoma L analisi del genoma n La tipizzazione del DNA n La genomica e la bioinformatica n La genomica funzionale La tipizzazione del DNA DNA Fingerprinting

Dettagli

S.Terrazzino 1, L.Deantonio 2,3, S.Cargnin 1, L.Donis 3, C.Pisani 3, L.Masini 3, G.Gambaro 3, P.L.Canonico 1, A.A. Genazzani 1, M.

S.Terrazzino 1, L.Deantonio 2,3, S.Cargnin 1, L.Donis 3, C.Pisani 3, L.Masini 3, G.Gambaro 3, P.L.Canonico 1, A.A. Genazzani 1, M. Azienda Ospedaliera Maggiore della Carità Università degli studi del Piemonte Orientale Divisione Universitaria di Radioterapia Direttore Prof. Marco Krengli Ruolo dei polimorfismi del DNA mitocondriale

Dettagli

In collaborazione con la Professoressa Antonella Tosti, Bologna e Professore di Dermatologia

In collaborazione con la Professoressa Antonella Tosti, Bologna e Professore di Dermatologia "Alopecia areata: update sulla ricerca e possibili terapie future " Colombina Vincenzi, Dermatologa, Bologna In collaborazione con la Professoressa Antonella Tosti, Bologna e Professore di Dermatologia

Dettagli

Biobanca Genetica per Malattie Rare Scheletriche

Biobanca Genetica per Malattie Rare Scheletriche Biobanca Genetica per Malattie Rare Scheletriche Luca Sangiorgi S.S.D. di Genetica Medica e Malattie Rare Ortopediche, Istituto Ortopedico Rizzoli Bologna SSD di Genetica Medica IOR Roma, 25 settembre

Dettagli

CAPITOLO 2 I TRATTI COMPLESSI

CAPITOLO 2 I TRATTI COMPLESSI CAPITOLO 2 I TRATTI COMPLESSI Tratti semplici e tratti complessi Come detto nel capitolo precedente, la genetica classica studia fondamentalmente i cosiddetti tratti mendeliani semplici, quelli in cui,

Dettagli

Her2/neu Il ruolo del Pertuzumab

Her2/neu Il ruolo del Pertuzumab Università degli Studi di Torino Corso di Laurea Specialistica in Biotecnologie Mediche Her2/neu Il ruolo del Pertuzumab Corso di Immunologia Molecolare Anno Accademico 2007/08 Elisa Migliore Her2 nelle

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome / Cognome E-mail Lucia Stocchi Cittadinanza Italiana Data di nascita 05-03-1978 Il/La sottoscritta, consapevole delle sanzioni penali e leggi speciali

Dettagli

FARMACI INNOVATIVI, BIOTECNOLOGICI E TERAPIE STAMINALI: FARMACOLOGIA, FARMACOTERAPIA E NORMATIVE

FARMACI INNOVATIVI, BIOTECNOLOGICI E TERAPIE STAMINALI: FARMACOLOGIA, FARMACOTERAPIA E NORMATIVE FARMACI INNOVATIVI, BIOTECNOLOGICI E TERAPIE STAMINALI: FARMACOLOGIA, FARMACOTERAPIA E NORMATIVE Roma, 14 aprile 2015 Appropriatezza ed innovazione: le sfide della ricerca Teresa Calamia ELENCO FARMACI

Dettagli

Prof. F. Carinci. Ultimi sviluppi nella genetica delle schisi

Prof. F. Carinci. Ultimi sviluppi nella genetica delle schisi Prof. F. Carinci Ultimi sviluppi nella genetica delle schisi Morfogenesi Prof. F. Carinci Prof. F. Carinci History: 1942 - Fough-Andersen 1970 - Fraser Carinci F, et al. Am J Hum Genet. 1995;56(1):337-9.

Dettagli

"Sotto l'azzurro fitto del cielo qualche uccello di mare se ne va, nè sosta mai perchè tutte le immagini portano scritto più in là".

Sotto l'azzurro fitto del cielo qualche uccello di mare se ne va, nè sosta mai perchè tutte le immagini portano scritto più in là. Lentamente muore chi diventa schiavo dell'abitudine, ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi, chi non cambia la marca, chi non rischia e cambia colore dei vestiti, chi non parla a chi non conosce. Muore

Dettagli

Il donatore di emocomponenti e di cellule staminali emopoietiche: attualità e prospettive Compatibilità nel trapianto di CSE e sistema HLA

Il donatore di emocomponenti e di cellule staminali emopoietiche: attualità e prospettive Compatibilità nel trapianto di CSE e sistema HLA Il donatore di emocomponenti e di cellule staminali emopoietiche: attualità e prospettive Compatibilità nel trapianto di CSE e sistema HLA Nicoletta Sacchi Italian Bone Marrow Donor Registry E.O. Ospedali

Dettagli

Realizzazione dell Unità di Bioinformatica dell IRCCS Neuromed. Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema

Realizzazione dell Unità di Bioinformatica dell IRCCS Neuromed. Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema Realizzazione dell Unità di Bioinformatica dell IRCCS Neuromed Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema La Fondazione Neuromed è un organizzazione relativamente giovane, nata nel

Dettagli

Epidemiologia e attuali strategie terapeutiche nel tumore del polmone

Epidemiologia e attuali strategie terapeutiche nel tumore del polmone 3 Master Universitario di Pneumologia Interventistica 2011-2012 Epidemiologia e attuali strategie terapeutiche nel tumore del polmone Francesca Mazzoni SC di Oncologia Medica 1 Azienda Ospedaliero Universitaria

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. Indagini Biologico-Molecolari per Accertamento di Paternità

RELAZIONE TECNICA. Indagini Biologico-Molecolari per Accertamento di Paternità RELAZIONE TECNICA Indagini Biologico-Molecolari per Accertamento di Paternità PROSPETTO RIASSUNTIVO DELL'ANALISI ANALISI INDAGINE DI PATERNITA' Campione Biologico PERSONE Prelievo Ematico Padre XXXXXXXX

Dettagli

Alterata regolazione del ciclo cellulare: un nuovo meccanismo patologico coinvolto nella deplezione delle cellule T CD4+ nell infezione da HIV

Alterata regolazione del ciclo cellulare: un nuovo meccanismo patologico coinvolto nella deplezione delle cellule T CD4+ nell infezione da HIV Alterata regolazione del ciclo cellulare: un nuovo meccanismo patologico coinvolto nella deplezione delle cellule T CD4+ nell infezione da HIV ADULTS AND CHILDREN ESTIMATED TO BE LIVING WITH HIV/AIDS,

Dettagli

Innovazione e ingegno

Innovazione e ingegno 10 Congresso Nazionale SEGI 26 Maggio 2015 Video Meeting SICHIG ISTERECTOMIA OGGI Innovazione e ingegno TECNICHE A CONFRONTO L. Frigerio Roma - Università Cattolica del Sacro Cuore Isterectomia Eseguita

Dettagli

hs-crp ed MPO: Punto di vista del Clinico

hs-crp ed MPO: Punto di vista del Clinico hs-crp ed MPO: Punto di vista del Clinico IL LABORATORIO NELLE URGENZE ED EMERGENZE Roma, 2-3 Ottobre 2009 Riccardo Morgagni Cardiologia Università Tor Vergata Roma Contesto clinico Sindromi Coronariche

Dettagli

I COSTI RAPPRESENTANO UN PROBLEMA IN CHIRURGIA LAPAROSCOPICA?

I COSTI RAPPRESENTANO UN PROBLEMA IN CHIRURGIA LAPAROSCOPICA? I COSTI RAPPRESENTANO UN PROBLEMA IN CHIRURGIA LAPAROSCOPICA? M.M. Lirici SESSIONE SIC-SICE Sistema ABC ACTIVITY BASED COSTING Gli elementi che generano il costo sono quelli che richiedono una prestazione

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE CARDIOVASCOLARI, RESPIRATORIE, NEFROLOGICHE E GERIATRICHE. CURRICULUM DIDATTICO-SCIENTIFICO DEL Prof. F. Ciciarello.

DIPARTIMENTO DI SCIENZE CARDIOVASCOLARI, RESPIRATORIE, NEFROLOGICHE E GERIATRICHE. CURRICULUM DIDATTICO-SCIENTIFICO DEL Prof. F. Ciciarello. DIPARTIMENTO DI SCIENZE CARDIOVASCOLARI, RESPIRATORIE, NEFROLOGICHE E GERIATRICHE. CURRICULUM DIDATTICO-SCIENTIFICO DEL Prof. F. Ciciarello. DATI PERSONALI Nome e Cognome Francesco Ciciarello Luogo e data

Dettagli

RD-100i. OSNA la nuova generazione nell analisi del linfonodo sentinella nel carcinoma mammario

RD-100i. OSNA la nuova generazione nell analisi del linfonodo sentinella nel carcinoma mammario RD-1i OSNA la nuova generazione nell analisi del linfonodo sentinella nel carcinoma mammario RD-1i OSNA la nuova generazione nell analisi del linfonodo sentinella nel carcinoma mammario La biopsia del

Dettagli

DOCUMENTO DI CONSENSO ITALIANO SIGNIFICATO E VALUTAZIONE DELLE PROTEASI NEL PROCESSO DI RIPARAZIONE TESSUTALE CON IL PATROCINIO DI:

DOCUMENTO DI CONSENSO ITALIANO SIGNIFICATO E VALUTAZIONE DELLE PROTEASI NEL PROCESSO DI RIPARAZIONE TESSUTALE CON IL PATROCINIO DI: DOCUMENTO DI CONSENSO ITALIANO SIGNIFICATO E VALUTAZIONE DELLE PROTEASI NEL PROCESSO DI RIPARAZIONE TESSUTALE CON IL PATROCINIO DI: Nel febbraio 2011, un gruppo di esperti nel wound care, si è dato appuntamento

Dettagli

Cause e trattamento delle varici recidive degli arti inferiori

Cause e trattamento delle varici recidive degli arti inferiori CHIRURGIA ITALIANA 2005 - VOL. 57 N. 6 PP 761-765 761 Cause e trattamento delle varici recidive degli arti inferiori FRANCESCO ZARACA, HEINRICH EBNER Reparto di Chirurgia Vascolare e Toracica - Ospedale

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

ANALISI DEI GENI ICOSL FOXP3 e ICOS, IN PAZIENTI AFFETTI DA ALOPECIA AREATA

ANALISI DEI GENI ICOSL FOXP3 e ICOS, IN PAZIENTI AFFETTI DA ALOPECIA AREATA ANALISI DEI GENI ICOSL FOXP3 e ICOS, IN PAZIENTI AFFETTI DA ALOPECIA AREATA L alopecia areata (AA) è una comune malattia della pelle che si manifesta con la perdita dei capelli e affligge approssimativamente

Dettagli

Silvia Pisaneschi, MD, PhD

Silvia Pisaneschi, MD, PhD FETO-PLACENTAL ENDOTHELIAL DYSFUNCTION DURING FETAL GROWTH RESTRICTION AS PRENATAL DETERMINANT OF CARDIOVASCULAR DISEASES LATER IN LIFE Silvia Pisaneschi, MD, PhD F.A.L. STRIGINI, M.D., A. M. SANCHEZ,

Dettagli

Linfedema, ulcere e riabilitazione I congresso congiunto SIFL Calabria -Sicilia Con CIF, CTG, AIUC

Linfedema, ulcere e riabilitazione I congresso congiunto SIFL Calabria -Sicilia Con CIF, CTG, AIUC Linfedema, ulcere e riabilitazione I congresso congiunto SIFL Calabria -Sicilia Con CIF, CTG, AIUC Messina 6-7 Giugno 2014 Hotel Capo Peloro PRESIDENTI: G.BOTTA; S. DE FRANCISCIS; G. NAVARRA Programma

Dettagli

Hs CRP e MPO: punto di vista del Laboratorio. Dr. Maria Morello

Hs CRP e MPO: punto di vista del Laboratorio. Dr. Maria Morello Hs CRP e MPO: punto di vista del Laboratorio Dr. Maria Morello L Aterosclerosi è una patologia infiammatoria cronica multifattoriale controllata dal sisitema immunitario in cui vengono coinvolti vari elementi

Dettagli

Luci ed ombre nella valutazione dell HER2 positività

Luci ed ombre nella valutazione dell HER2 positività Luci ed ombre nella valutazione dell HER2 positività The human epidermal growth factor receptor (HER) gene family HER-2 gene amplification and/or protein overexpression has been identified in10% 34% of

Dettagli

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI FONDI PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI DI RICERCA NELL AREA DELL ONCOLOGIA CLINICA E DELLA CARDIOLOGIA ANNO 2011

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI FONDI PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI DI RICERCA NELL AREA DELL ONCOLOGIA CLINICA E DELLA CARDIOLOGIA ANNO 2011 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI FONDI PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI DI RICERCA NELL AREA DELL ONCOLOGIA CLINICA E DELLA CARDIOLOGIA ANNO 2011 La Fondazione Umberto Veronesi bandisce un pubblico concorso

Dettagli

[ISRCTN52861672]. (international standard

[ISRCTN52861672]. (international standard 1- Varicose Vein Surgery Stripping versus the CHIVA method: a Randomized Controlled Trial Josep oriol Pares and al Annals of Surgery 251, 4, April 2010 [ISRCTN52861672]. [ISRCTN52861672]. (international

Dettagli

Diagnosi genetiche molecolari

Diagnosi genetiche molecolari Diagnosi genetiche molecolari INDICAZIONI per la diagnosi genetica Ricorrenza nella famiglia di una malattia genetica - identificazione dei portatori - confermare la diagnosi basata sul quadro clinico

Dettagli

La sindrome di Lynch. Cancro colonrettale ereditario non poliposico o HNPCC. G. A. Pablo Cirrone. lunedì 11 marzo 2013

La sindrome di Lynch. Cancro colonrettale ereditario non poliposico o HNPCC. G. A. Pablo Cirrone. lunedì 11 marzo 2013 La sindrome di Lynch Cancro colonrettale ereditario non poliposico o HNPCC G. A. Pablo Cirrone 1 Caratteristiche generali I HNPCC (Hereditary Non-Polyposis Colonrectal Cancer) è caratterizzato dalla comparsa,

Dettagli

sara.graziano1985@libero.it Assegnista di ricerca Università degli Studi di Parma Dipartimento di Bioscienze

sara.graziano1985@libero.it Assegnista di ricerca Università degli Studi di Parma Dipartimento di Bioscienze Curriculum Vitae SARA GRAZIANO Informazioni personali Cognome Nome Indirizzo Telefono E-mail Cittadinanza Data di nascita Sesso Settore professionale Graziano Sara sara.graziano1985@libero.it Italiana

Dettagli

DNA RICOMBINANTE E BIOTECNOLOGIE

DNA RICOMBINANTE E BIOTECNOLOGIE DNA RICOMBINANTE E BIOTECNOLOGIE INDICE DNA ricombinante e sue applicazioni Tecniche del DNA ricombinante Inserzione di un gene in un plasmide Progetto Genoma Umano Biotecnologie e loro applicazioni Organismi

Dettagli

LEZIONE X FUNZIONAMENTO E APPLICAZIONI DELLA PCR. Dott. Paolo Cascio

LEZIONE X FUNZIONAMENTO E APPLICAZIONI DELLA PCR. Dott. Paolo Cascio LEZIONE X FUNZIONAMENTO E APPLICAZIONI DELLA PCR Dott. Paolo Cascio Tecnica della reazione a catena della DNA polimerasi o PCR (Polymerase Chain Reaction) 1) Introdotta da Kary Mullis alla metà degli anni

Dettagli

Statement. Confermato in più occasioni il profilo di efficacia e sicurezza di dabigatran etexilato

Statement. Confermato in più occasioni il profilo di efficacia e sicurezza di dabigatran etexilato Confermato in più occasioni il profilo di efficacia e sicurezza di dabigatran etexilato Il British Medical Journal pubblica un articolo non equilibrato riguardante dabigatran Ingelheim, Germany, 23 luglio

Dettagli

Progetto RATIL (Research on Anti-TNF-alpha Induced Lymphoma)

Progetto RATIL (Research on Anti-TNF-alpha Induced Lymphoma) Workshop I PROGETTI DI RICERCA DEI CENTRI ENCEPP 11 gennaio 2011 ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ (ROMA) Progetto RATIL (Research on Anti-TNF-alpha Induced Lymphoma) A. Capuano, E. Parretta, F. Rossi Centro

Dettagli

CURRICULUM del dr. prof. GLAUCO MILIO

CURRICULUM del dr. prof. GLAUCO MILIO CURRICULUM del dr. prof. GLAUCO MILIO laurea in Medicina e Chirurgia nel novembre 1976 presso l Università di Palermo con il massimo dei voti e la lode; abilitazione all esercizio professionale nel dicembre

Dettagli

PROFILASSI DELLE VARICI DEGLI ARTI INFERIORI IN GRAVIDANZA

PROFILASSI DELLE VARICI DEGLI ARTI INFERIORI IN GRAVIDANZA Dott. MAURIZIO CAPPUCCINO Dott. KUNKL E. Dott. GALLICCHIO R. SPECIALISTA IN GHIRURGIA GENERALE UNIVERSITA STATALE DI MILANO SPECIALISTA IN CHIRURGIA PEDIATRICA UNIVERSITA STATALE DI MILANO SPECIALISTA

Dettagli

Ruolo dei test di clonalità nei disordini linfoproliferativi

Ruolo dei test di clonalità nei disordini linfoproliferativi XIX CORSO NAZIONALE PER TECNICI DI LABORATORIO BIOMEDICO Riccione, 22-25 Maggio 2012 Ruolo dei test di clonalità nei disordini linfoproliferativi Dr.ssa Claudia Mannu Laboratorio di Patologia Molecolare,

Dettagli

SURGICAL PROCEDURES aggiornata al 31-10-2007 Minor Surgery

SURGICAL PROCEDURES aggiornata al 31-10-2007 Minor Surgery F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Paolo Casoni Indirizzo Via S. Eurosia 100 Parma Telefono 052198609 Fax 052198080 E-mail casonip@tin.it Nazionalità Italiana Data di

Dettagli

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

Raccolta prospettica di dati di rilevanza prognostica in pazienti con Leucemia Linfatica Cronica a cellule B.

Raccolta prospettica di dati di rilevanza prognostica in pazienti con Leucemia Linfatica Cronica a cellule B. O-CLL1 CHRONIC LYMPHOCYTIC LEUKEMIA PROGNOSTIC FACTOR PROJECT Raccolta prospettica di dati di rilevanza prognostica in pazienti con Leucemia Linfatica Cronica a cellule B. O-CLL1-PROTOCOL Sinossi O-CLL1-sinossi,

Dettagli

DOTT. GIULIO MERCANDALLI

DOTT. GIULIO MERCANDALLI VIA FRIULI 13/A MILANO CELL.: 333-6836087 E- MAIL: GIULIOMERCANDALLI@HOTMAIL.COM DOTT. GIULIO MERCANDALLI INFORMAZIONI PERSONALI ISTRUZIONE Data di nascita: 11 settembre 1977 Luogo di nascita: Milano 1996-2003

Dettagli

PERCORSI DI RIENTRO. Allegato III.a. Domanda di partecipazione. (Richiesta di inserimento nella short list)

PERCORSI DI RIENTRO. Allegato III.a. Domanda di partecipazione. (Richiesta di inserimento nella short list) PERCORSI DI RIENTRO Allegato III.a. Domanda di partecipazione (Richiesta di inserimento nella short list) Sardegna Ricerche Programma Master and Back Percorsi di rientro Edificio 2 Loc. Piscinamanna 09010

Dettagli

Effetto epatoprotettivo della somministrazione di Citexivir in pazienti con epatite cronica da HCV

Effetto epatoprotettivo della somministrazione di Citexivir in pazienti con epatite cronica da HCV Relazione scientifica finale (13/10/2014) Effetto epatoprotettivo della somministrazione di Citexivir in pazienti con epatite cronica da HCV INTRODUZIONE: L'epatite C è una malattia infettiva, causata

Dettagli

18-NOV-2015 da pag. 10 foglio 1

18-NOV-2015 da pag. 10 foglio 1 Tiratura 08/2015: 443.177 Diffusione 08/2015: 285.582 Lettori Ed. II 2015: 2.095.000 Settimanale - Ed. nazionale Dir. Resp.: Umberto Brindani 18-NOV-2015 da pag. 10 foglio 1 Tiratura: n.d. Diffusione 12/2012:

Dettagli

pag. Presentazione... IX Ringraziamenti... XXIII Prefazione... XXV Introduzione... 1 Capitolo I IDENTIFICAZIONE GENETICA

pag. Presentazione... IX Ringraziamenti... XXIII Prefazione... XXV Introduzione... 1 Capitolo I IDENTIFICAZIONE GENETICA INDICE pag. Presentazione... IX Ringraziamenti... XXIII Prefazione... XXV Introduzione... 1 Capitolo I IDENTIFICAZIONE GENETICA 1.1. Il concetto d identificazione... 9 1.2. L identificazione nella storia....

Dettagli

Il test genetico BRCA1/BRCA2

Il test genetico BRCA1/BRCA2 L identificazione Il test genetico BRCA1/BRCA2 M.G.Tibiletti UO Anatomia Patologica Ospedale di Circolo-Università dell Insubria Varese IL CARCINOMA MAMMARIO FORME SPORADICHE FORME EREDITARIE FORME FAMIGLIARI

Dettagli

Nuove Esigenze Territoriali: La Scelta del Centro e del Medico di Riferimento

Nuove Esigenze Territoriali: La Scelta del Centro e del Medico di Riferimento Associazione italiana ulcere cutanee A.I.U.C. Napoli 8/11 Novembre 2006 Nuove Esigenze Territoriali: La Scelta del Centro e del Medico di Riferimento Giuseppe Nebbioso DISTRETTO SANITARIO di BASE 53 Unità

Dettagli

IL CONTRIBUTO DELLA RICERCA DI BASE

IL CONTRIBUTO DELLA RICERCA DI BASE IL CONTRIBUTO DELLA RICERCA DI BASE Barbara Begni Centro di Referenza Nazionale per il Benessere Animale - IZSLER - BRESCIA CONVEGNO PROBLEMATICHE ATTUALI DI RICERCA E STUDIO SUL BENESSERE ANIMALE MILANO

Dettagli

CELIACHIA E TEST HLA RACCOMANDAZIONI

CELIACHIA E TEST HLA RACCOMANDAZIONI CELIACHIA E TEST HLA RACCOMANDAZIONI a cura di Maria Cristina Mazzilli 1 Antonio Calabrò 2 Carlo Catassi 2 Luigi Greco 2 Riccardo Troncone 2 Umberto Volta 2 Valerio Misefari 3 Antonio Amoroso 4 Ettore

Dettagli

Obiettivo: tutelare sempre il diritto della madre a conservare il proprio sangue del cordone ombelicale per uso autologo e al tempo stesso garantire

Obiettivo: tutelare sempre il diritto della madre a conservare il proprio sangue del cordone ombelicale per uso autologo e al tempo stesso garantire Obiettivo: tutelare sempre il diritto della madre a conservare il proprio sangue del cordone ombelicale per uso autologo e al tempo stesso garantire la possibilità di donare tale sangue per uso allogenico

Dettagli

Fino al 1970 era possibile fare solo una diagnosi. 1970. Blumberg identifica l antigene Australia nei

Fino al 1970 era possibile fare solo una diagnosi. 1970. Blumberg identifica l antigene Australia nei STORIA DELL IDENTIFICAZIONE DEI VIRUS CHE CAUSANO EPATITE 1 Fino al 1970 era possibile fare solo una diagnosi generica di epatite, pur essendo distinti due tipi sul piano epidemiologico. 1970. Blumberg

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Maturita classica conseguita presso il Liceo Classico di Melito P.S. (RC) nell anno scolastico 1978/79.

CURRICULUM VITAE. Maturita classica conseguita presso il Liceo Classico di Melito P.S. (RC) nell anno scolastico 1978/79. CURRICULUM VITAE Dottor SERRANO FRANCESCO nato a Melito P.S. (RC) il 09-04-1960 abitante a Siderno M. in via Fiume 64 RC Cell. 348-9041758. e mail: serranofrancesco çyahoo,it Dal 01.10.1999 a tutt oggi,

Dettagli

PRODA Istituto di Diagnostica Clinica

PRODA Istituto di Diagnostica Clinica PRODA Istituto di Diagnostica Clinica Sezione di Citogenetica e Genetica molecolare Responsabile: Dott. Guglielmo Sabbadini Specialista in Genetica Medica Informazioni per la diagnosi molecolare di sordita

Dettagli

SAGE: Serial Analysis of Gene Expression

SAGE: Serial Analysis of Gene Expression SAGE: Serial Analysis of Gene Expression L insieme di tutti gli mrna presenti in una cellula si definisce trascrittoma. Ogni trascrittoma ha una composizione complessa, con migliaia di mrna diversi, ciascuno

Dettagli

OSPEDALIZZAZIONE PER COMPLICANZE A BREVE E LUNGO TERMINE IN PAZIENTI DIABETICI

OSPEDALIZZAZIONE PER COMPLICANZE A BREVE E LUNGO TERMINE IN PAZIENTI DIABETICI OSPEDALIZZAZIONE PER COMPLICANZE A BREVE E LUNGO TERMINE IN PAZIENTI DIABETICI Razionale Il diabete mellito è uno dei maggiori problemi sanitari dei paesi economicamente evoluti e la cui prevalenza è in

Dettagli

Gene MERTK come marker di progressione di fibrosi nelle mala8e croniche di fegato

Gene MERTK come marker di progressione di fibrosi nelle mala8e croniche di fegato Università degli Studi di Palermo FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DoKorato di Ricerca in Biopatologia Gene MERTK come marker di progressione di fibrosi nelle mala8e croniche di fegato Do$.ssa Rosaria Maria

Dettagli

XIII RIUNIONE ANNUALE ASSOCIAZIONE ITALIANA REGISTRI TUMORI - AIRTUM Siracusa, 6/8 Maggio 2009. R. Sunseri 2,N. Romano 2.

XIII RIUNIONE ANNUALE ASSOCIAZIONE ITALIANA REGISTRI TUMORI - AIRTUM Siracusa, 6/8 Maggio 2009. R. Sunseri 2,N. Romano 2. XIII RIUNIONE ANNUALE ASSOCIAZIONE ITALIANA REGISTRI TUMORI - AIRTUM Siracusa, 6/8 Maggio 2009 Sottotipi di carcinoma della mammella identificati con markers immunoistochimici: dati del Registro Tumori

Dettagli

IL RUOLO DEL MEDICO NUCLEARE NELL'IMAGING POLMONARE LOCALMENTE AVANZATA E. Giuseppe De Vincentis

IL RUOLO DEL MEDICO NUCLEARE NELL'IMAGING POLMONARE LOCALMENTE AVANZATA E. Giuseppe De Vincentis IL RUOLO DEL MEDICO NUCLEARE NELL'IMAGING E NEL TRATTAMENTO DELLA NEOPLASIA POLMONARE LOCALMENTE AVANZATA E METASTATICA Giuseppe De Vincentis 18 FDG PET: presupposti La degenerazione cancerosa si associa

Dettagli

Via Zara n.1 87100 Cosenza. salvinovaccarella@tiscali.it

Via Zara n.1 87100 Cosenza. salvinovaccarella@tiscali.it F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Vaccarella Salvatore Indirizzo Via Zara n.1 87100 Cosenza Telefono 347 3050990 Fax E-mail salvinovaccarella@tiscali.it

Dettagli

Relazione dell attività svolta durante il 1 anno del corso di Dottorato in Neuroscienze. anno accademico 2009-2010 XXV Ciclo.

Relazione dell attività svolta durante il 1 anno del corso di Dottorato in Neuroscienze. anno accademico 2009-2010 XXV Ciclo. Relazione dell attività svolta durante il 1 anno del corso di Dottorato in Neuroscienze anno accademico 2009-2010 XXV Ciclo Laura Buizza PROFILO OSSIDATIVO DI p53 IN LINFOCITI IMMORTALIZZATI DI PAZIENTI

Dettagli

Caso clinico 2. Pz. di 50 anni, obeso (IMC: 32Kg/mq) Familiarità per diabete mellito. Asintomatico. Glicemia plasmatica di 130 mg/dl.

Caso clinico 2. Pz. di 50 anni, obeso (IMC: 32Kg/mq) Familiarità per diabete mellito. Asintomatico. Glicemia plasmatica di 130 mg/dl. Caso clinico 1 Pz di 15 anni, di sesso femminile, lievemente sottopeso (IMC: 18Kg/mq). Manifesta nausea, vomito, dolori addominali, poliuria, polidipsia e dispnea. Nel giro di poche ore, manifesta obnubilamento

Dettagli

INFORMATIVA E CONSENSO INFORMATO ALL ESAME ONCOSCREENING

INFORMATIVA E CONSENSO INFORMATO ALL ESAME ONCOSCREENING INFORMATIVA E CONSENSO INFORMATO ALL ESAME ONCOSCREENING Il test OncoScreening OncoScreening è un test diagnostico, sviluppato da GENOMA Group, che permette di eseguire un analisi multipla per valutare

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. MISURACA MARIA Data di nascita 10/01/1975

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. MISURACA MARIA Data di nascita 10/01/1975 INFORMAZIONI PERSONALI Nome MISURACA MARIA Data di nascita 10/01/1975 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA LOCALE - LATINA Dirigente ASL

Dettagli

Come identificare i Cromosomi

Come identificare i Cromosomi Come identificare i Cromosomi Fino al 1970, i cromosomi sono stati classificati in base alle dimensioni ed alla posizione del centromero. A I più grandi (metacentrici) B Grandi (submetacentrici) C Medi

Dettagli

Trattamento delle patologie venose degli arti inferiori.

Trattamento delle patologie venose degli arti inferiori. La pratica sportiva e gli aspetti preventivi e terapeutici delle acque termali Viterbo 29-30 giugno 2012 Trattamento delle patologie venose degli arti inferiori. Enrico Giuliani RISORSE TERMALI TERAPEUTICHE

Dettagli

Cosa sono i Macatori Tumorali?

Cosa sono i Macatori Tumorali? Marcatori tumorali Cosa sono i Macatori Tumorali? Sostanze biologiche sintetizzate e rilasciate dalle cellule tumorali o prodotte dall ospite in risposta alla presenza del tumore Assenti o presenti in

Dettagli

SUMSI 2009. Aspetti Medico Legali LA PATOLOGIA DELLE VENE DEGLI ARTI INFERIORI. giovedì, 7 ottobre 2010

SUMSI 2009. Aspetti Medico Legali LA PATOLOGIA DELLE VENE DEGLI ARTI INFERIORI. giovedì, 7 ottobre 2010 SUMSI 2009 Aspetti Medico Legali LA PATOLOGIA DELLE VENE DEGLI ARTI INFERIORI SUMSI 2009 Aspetti Medico Legali L UOMO TANTO PUO QUANTO SA Tantum homo potest, quantum scit.( Francis Bacon 1562-1626 ) .

Dettagli

MitraClip Percutaneous Mitral Valve Repair

MitraClip Percutaneous Mitral Valve Repair MitraClip Percutaneous Mitral Valve Repair Espandi le Tue Opzioni di Trattamento per i Pazienti con Insufficienza Mitralica Espandi le Tue Opzioni di Trattamento per i Pazienti con Insuffi cienza Mitralica

Dettagli

Carcinoma basaloide della mammella: definizioni ed implicazioni cliniche. Luca Mazzucchelli SenoForum 2009, Lugano

Carcinoma basaloide della mammella: definizioni ed implicazioni cliniche. Luca Mazzucchelli SenoForum 2009, Lugano Carcinoma basaloide della mammella: definizioni ed implicazioni cliniche Luca Mazzucchelli SenoForum 2009, Lugano L inizio della storia... Perou CM et al. Molecular portraits of human breast tumors. Nature

Dettagli

Correlazione tra profilo genetico e biochimico di Pin1 nella malattia di Alzheimer

Correlazione tra profilo genetico e biochimico di Pin1 nella malattia di Alzheimer Correlazione tra profilo genetico e biochimico di Pin1 nella malattia di Alzheimer Beatrice Arosio Dipartimento di Medicina Interna, Università degli Studi di Milano U.O. di Geriatria, Fondazione IRCCS

Dettagli

Le legge del marzo 2010 nonché il Piano Oncologico previsto dal Ministero della. Sanità per il bienno 2010-2012 propongono e rafforzano il modello del

Le legge del marzo 2010 nonché il Piano Oncologico previsto dal Ministero della. Sanità per il bienno 2010-2012 propongono e rafforzano il modello del Progetto di un ambulatorio multidisciplinare di oncologia - cure palliative per pazienti in fase avanzata di malattia gestito dalla Associazione di Cure Palliative della Zona Elba Dott. A. Massaro Premessa

Dettagli

Biotecnologie ed OGM. Prima parte: DNA ricombinante e microorganismi geneticamente modificati.

Biotecnologie ed OGM. Prima parte: DNA ricombinante e microorganismi geneticamente modificati. Biotecnologie ed OGM Prima parte: DNA ricombinante e microorganismi geneticamente modificati. COSA SONO LE BIOTECNOLOGIE? Si dicono Biotecnologie i metodi tecnici che permettono lo sfruttamento di sistemi

Dettagli

Lezione 2 Capitolo 18 del testo

Lezione 2 Capitolo 18 del testo Test genetico Lezione 2 Capitolo 18 del testo Cos e un test genetico/diagnostico M Il test genetico di per se non e solo utilizzato in diagnostica: sono un insieme di tecniche che vengono utilizzate per

Dettagli

INFORMATIVA E CONSENSO INFORMATO ALL ESAME COLONSCREEN

INFORMATIVA E CONSENSO INFORMATO ALL ESAME COLONSCREEN INFORMATIVA E CONSENSO INFORMATO ALL ESAME COLONSCREEN Il test ColonScreen ColonScreen è un test diagnostico, sviluppato da GENOMA Group, che permette di eseguire un analisi genetica multipla per valutare

Dettagli

ZytoLight SPEC ALK/EML4 TriCheck Probe

ZytoLight SPEC ALK/EML4 TriCheck Probe ZytoLight SPEC ALK/EML4 TriCheck Probe Z-2117-200 Z-2117-50 20 (0.2 ml) 5 (0.05 ml) Per la rilevazione del riarrangiamento dei geni ALK- EML4 mediante ibridazione in situ fluorescente (FISH).... Dispositivo

Dettagli

Verso la terapia personalizzata

Verso la terapia personalizzata Verso la terapia personalizzata M.G.Tibiletti Genetista Ospedale di Circolo-Università dell Insubria Varese Soroptimist Club Varese Varese 20 aprile 2013 Test genetici DIAGNOSTICI PRESINTOMATICI PREDITTIVI,

Dettagli

EFFETTI DELLE CURE TERMALI NEI REUMATISMI INFIAMMATORI Nuove risultanze degli studi clinici

EFFETTI DELLE CURE TERMALI NEI REUMATISMI INFIAMMATORI Nuove risultanze degli studi clinici Cattedra e U.O.C. di Reumatologia Università-Azienda Ospedaliera di PADOVA EFFETTI DELLE CURE TERMALI NEI REUMATISMI INFIAMMATORI Nuove risultanze degli studi clinici La ricerca scientifica termale si

Dettagli

Oggetto: presentazione progetto di ricerca anno 2010

Oggetto: presentazione progetto di ricerca anno 2010 Associazione Un Vero Sorriso Onlus via Morghen, 5 10143 Torino Torino, 01/10/2010 Oggetto: presentazione progetto di ricerca anno 2010 Titolo: Nuovi approcci per l identificazione di mutazioni rare in

Dettagli

NEBBIOLO GENOMICS: genomica strutturale-funzionale su aspetti patologici e qualitativi

NEBBIOLO GENOMICS: genomica strutturale-funzionale su aspetti patologici e qualitativi NEBBIOLO GENOMICS: genomica strutturale-funzionale su aspetti patologici e qualitativi Il gruppo di ricerca è costituto da 2 enti pubblici ed un partner operativo: Istituto di Virologia Vegetale del Consiglio

Dettagli

LA RETE ONCOLOGICA DEL PIEMONTE E VALLE D AOSTA NOVITA E CONTROVERSIE ASCO 2015 TUMORI TESTA-COLLO

LA RETE ONCOLOGICA DEL PIEMONTE E VALLE D AOSTA NOVITA E CONTROVERSIE ASCO 2015 TUMORI TESTA-COLLO LA RETE ONCOLOGICA DEL PIEMONTE E VALLE D AOSTA NOVITA E CONTROVERSIE ASCO 2015 TUMORI TESTA-COLLO Dott.ssa Marina Schena SC Oncologia Medica I AOU Città della Salute e della Scienza di Torino Head and

Dettagli

NGAL e Cistatina C. Punto di Vista del LABORATORIO. Il Laboratorio nelle Urgenze ed Emergenze: Insufficienza Renale Acuta. Dr.

NGAL e Cistatina C. Punto di Vista del LABORATORIO. Il Laboratorio nelle Urgenze ed Emergenze: Insufficienza Renale Acuta. Dr. Università di Roma Tor Vergata Venerdì 02/10/2009 Il Laboratorio nelle Urgenze ed Emergenze: Insufficienza Renale Acuta NGAL e Cistatina C Punto di Vista del LABORATORIO Dr. Massimo de Cal Dipartimento

Dettagli

Data di nascita 28/01/1969 Nazionalità Italiana. Docente in scuole di insegnamento superiore

Data di nascita 28/01/1969 Nazionalità Italiana. Docente in scuole di insegnamento superiore INFORMAZIONI PERSONALI Paola Rampa paorampa@libero.it Data di nascita 28/01/1969 Nazionalità Italiana POSIZIONE RICOPERTA Docente Scuola Secondaria di II grado (classe di concorso A060) ESPERIENZA PROFESSIONALE!

Dettagli

EREDITARIETÀ E TUMORE MAMMARIO. U.O. Genetica Medica

EREDITARIETÀ E TUMORE MAMMARIO. U.O. Genetica Medica EREDITARIETÀ E TUMORE MAMMARIO Dott.ssa M.Neri U.O. Genetica Medica Responsabile Consulenza Oncogenetica Prof.ssa A. Ferlini Direttore U.O. Genetica Medica I TUMORI AL SENO EREDITARI : L IMPORTANZA DELLA

Dettagli

CONGRESSO NAZIONALE. PRONTO SOCCORSO e NUOVE FUNZIONI : innovazioni e vincoli economici

CONGRESSO NAZIONALE. PRONTO SOCCORSO e NUOVE FUNZIONI : innovazioni e vincoli economici CONGRESSO NAZIONALE 6-8 maggio Como- Hotel Palace PRONTO SOCCORSO e NUOVE FUNZIONI : innovazioni e vincoli economici TRAUMA CRANICO LIEVE E NUOVI E VECCHI ANTICOAGULANTI QUALI STRATEGIE? Dott. Lerza Roberto

Dettagli

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine VITAMINA D: SINTESI, METABOLISMO E CARENZA Il 40-50% della

Dettagli

Anticorpi monoclonali Anti-EGFR. -Ruolo Biologico -Evidenze terapeutiche -Problemi -Sviluppi futuri. Valentina Anrò

Anticorpi monoclonali Anti-EGFR. -Ruolo Biologico -Evidenze terapeutiche -Problemi -Sviluppi futuri. Valentina Anrò Anticorpi monoclonali Anti-EGFR -Ruolo Biologico -Evidenze terapeutiche -Problemi -Sviluppi futuri Valentina Anrò Ruolo Biologico Epidermal Growth Factor Receptor Extracellular Domain Transmembrane Domain

Dettagli

ZytoLight SPEC ALK Dual Color Break Apart Probe

ZytoLight SPEC ALK Dual Color Break Apart Probe ZytoLight SPEC ALK Dual Color Break Apart Probe Z-2124-200 20 (0.2 ml) Z-2124-50 5 (0.05 ml) Per la rilevazione della traslocazione che coinvolge il gene ALK a 2p23 mediante ibridazione in situ fluorescente

Dettagli

Carta dei Servizi (v.1.4)

Carta dei Servizi (v.1.4) Carta dei Servizi (v.1.4) Cancer Genetic Test Laboratory (CGT Lab) Gentili Signori, Il Laboratorio Cancer Genetic Test (CGT Lab), Servizio di medicina di laboratorio specializzato senza punto di prelievo,

Dettagli

L importanza della biologia individuale nell impiego clinico dei marcatori di neoplasia ovarica Federica Braga

L importanza della biologia individuale nell impiego clinico dei marcatori di neoplasia ovarica Federica Braga L importanza della biologia individuale nell impiego clinico dei marcatori di neoplasia ovarica Federica Braga Scuola di Specializzazione in Biochimica Clinica e Cattedra di Biochimica Clinica e Biologia

Dettagli