Allegato 3C Giudizi individuali dei commissari sui curricula

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Allegato 3C Giudizi individuali dei commissari sui curricula"

Transcript

1 Allegato 3C Giudizi individuali dei commissari sui curricula Candidato: Borsani Giuseppe Commissario: Rodolfo Costa Giuseppe Borsani si è laureato in Scienze Biologiche nel 1985 presso l Università di Milano. Dal 1986 al 1990 ha svolto attività di ricerca presso il Dipartimento di Biotecnologie e Biologia Molecolare dell Istituto Sieroterapico Milanese. Nel 1987 è stato visiting scientist presso la Dunn School of Pathology ad Oxford (UK). Nel periodo è stato Research Associate e Research Assistant Professor al Baylor College of Medicine di Houston (USA). Dal 1994 al 2000 è stato Coordinatore di Unità di Ricerca al Tigem di Milano e dal 2000 è Professore Associato di Biologia applicata presso il Dipartimento di Scienze Biomediche e Biotecnologiche dell Università di Brescia. L attività didattica istituzionale è ben documentata a partire dal In particolare, durante questo periodo, ha tenuto corsi di Genetica, di Biologia e Genetica, di Utilizzo delle banche dati in Biologia e Genetica, per i Corsi di Laurea in Medicina e Chirurgia e in Biotecnologie dell Università di Brescia. Ha tenuto inoltre corsi di informatica generale e bioinformatica presso l Università Vita e Salute San Raffaele di Milano (a.a e ) e di Biologia e Genetica per lauree brevi a carattere sanitario. L attività scientifica è documentata da una produzione abbondante su riviste internazionali di ottimo fattore di impatto. Presenta 30 pubblicazioni scientifiche ai fini della presente valutazione scientifica. Si è occupato di studi sulle basi genetiche di una malattia lisosomiale, identificando un gene che è risultato mutato in tutti i pazienti esaminati. Ha inoltre identificato un gene (SLC7A7) responsabile di una grave intolleranza umana a proteine. Attualmente è impegnato nella caratterizzazione di alcune sialidasi umane di recente identificazione, nello studio di malattie monogeniche mediante tecnologie innovative (cdna microarray e RNA interference) e nella sperimentazione di nuove metodologie bioinformatiche per lo studio comparativo di genomi di mammifero e di altri organismi. Giuseppe Borsani ha maturato una notevole esperienza come responsabile di unità di ricerca ed ha dimostrato ottime capacità organizzative e gestionali. E da considerare un ottimo candidato ai fini della presente valutazione comparativa. Commissario: Giuliano Della Valle L'attività scientifica del candidato è documentata da un notevole numero di pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali con severo controllo editoriale, alcune fra le più prestigiose nel settore della biologia e della genetica umana in particolare. Le ricerche condotte riguardano pagina 1

2 principalmente l'analisi di linkage, la costruzione di mappe fisiche e l'isolamento di geni responsabili di malattie metaboliche ereditarie. Particolarmente importante risulta il suo contributo allo studio del meccanismo d inattivazione del cromosoma X murino e nella caratterizzazione funzionale di geni del cromosoma X coinvolti in patologie umane. Recentemente per la realizzazione delle sue ricerche ha sviluppato risorse bioinformatiche di supporto a sistemi d identificazione genica e utilizza tecnologie innovative quali cdna microarray e RNA interference. Benché in molti dei suoi lavori figura insieme a diversi altri coautori, nel complesso la sua produzione scientifica è molto buona e appare adeguata ai fini del presente concorso. Dal 1994 ha svolto attività di organizzazione della ricerca, prima al TIGEM di Milano, poi a quello di Napoli, e di coordinatore scientifico quale responsabile di progetti di ricerca finanziati da istituzione pubbliche e private nazionali (Fondazione Cariplo, MIUR-FIRB, Fondazione Telethon, AIRC) e internazionali (Comunità Europea). L attività didattica svolta, presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università di Brescia, sia come docente sia come coordinatore di corsi, appare adeguata e pertinente. La sua carriera è di particolare completezza e qualificazione sotto il profilo scientifico e organizzativo; per questa ragione il prof. Borsani è da considerarsi un ottimo candidato ai fini del presente concorso. Commissario: Alessandro Galizzi Giuseppe Borsani si è laureato in Scienze Biologiche nel 1985 presso l Università di Milano. Dal 2000 è Professore Associato di Biologia Applicata presso l Università di Brescia. Ha trascorso lunghi periodi di ricerca all estero, in particolare la Baylor College of Medicine, Houston, Texas, in qualità di Research Associate e Research Assistant Professor. Ha svolto attività di ricerca nell ambito della genetica dell uomo, interessandosi alle basi molecolari di diverse patologie. In particolare ha partecipato a ricerche che hanno fornito fondamentali contributi alla identificazione di geni responsabili dell intolleranza alle proteine, con lisinuria e cistinuria. Si interessa dei meccanismi molecolari alla base della mucolipidosi di tipo IV, una malattia metabolica rara e dello studio, mediante la tecnologia di cdna microarray, dei cambiamenti molecolari globali che avvengono a seguito di mutazioni responsabili di patologie genetiche. Più recentemente ha esteso la propria attività all utilizzo di strumenti bioinformatici per identificare nuovi geni responsabili di patologie. E stato responsabile di numerosi progetti di ricerca e ho coordinato l attività di allestimento di diverse strutture di servizi per la ricerca. L attività didattica è buona e pertinente. Per quanto sopra Giuseppe Borsani è da considerarsi un eccellente candidato ai fini della presente valutazione comparativa. Commissario: Girolama La Mantia Giuseppe Borsani è Prof. Associato del raggruppamento BIO/13 dal 2000 ma è stato in precedenza docente del settore BIO/18. L attività scientifica del candidato ha riguardato la costruzione di mappe fisiche e genetiche di specifiche regioni cromosomiche con la caratterizzazione e l isolamento di geni umani potenzialmente coinvolti in patologie genetiche e nel funzionamento e nel differenziamento del sistema nervoso. Il candidato ha avuto importanti incarichi organizzativi e pagina 2

3 dirigenziali in gran parte nell ambito del periodo di lavoro presso il TIGEM, che vertono essenzialmente sull allestimento di facilities di analisi genomica e bioinformatica. Notevole anche il numero di finanziamenti ottenuti dal 1994 ad oggi. Il Prof. Borsani presenta molte pubblicazioni su riviste internazionali di grande prestigio e in cui il contributo personale è significativo. Si tratta di un candidato particolarmente valido ai fini della presente valutazione comparativa. Commissario: Gianpiero Sironi Il prof. Giuseppe Borsani, dopo la laurea conseguita all Università di Milano, ha svolto la sua attività in istituzioni diverse (Istituto Sieroterapico Milanese, Milano; School of Pathology, Oxford; Baylor College of Medicine, Houston; TIGEM, Milano; e infine Università di Brescia). Ciò ha certamente contribuito in modo rilevante alla sua formazione. La sua attività scientifica, dopo studi iniziali relativi al DNA centromerico di lievito, ha riguardato diversi problemi di genetica e citogenetica molecolare umana, nonché l utilizzo di metodologie informatiche per lo studio comparativo dei genomi di mammifero e di altri organismi. La sua attività scientifica ha portato a risultati scientifici di rilievo ed è documentata da un numero rilevante di pubblicazioni, molte delle quali su riviste di grande prestigio. L attività di coordinamento scientifico è stata svolta per oltre un decennio, ottenendo finanziamenti nazionali e internazionali, pubblici e privati. L attività didattica, svolta principalmente negli anni recenti, è ampia e articolata. Il prof. Borsani è un ottimo ricercatore, che ha acquisito in un numero contenuto di anni una ricca esperienza, con notevoli potenzialità per gli anni futuri. Candidato: Dimitri Patrizio Commissario: Rodolfo Costa Patrizio Dimitri si è laureato in Scienze Biologiche nel 1983 presso l Università di Roma ed ha conseguito nel 1989 il titolo di Dottore di Ricerca in Biologia Evoluzionistica. Nel 1992 ha preso servizio come Ricercatore di Genetica presso il Dipartimento di Genetica e Biologia Molecolare dell Università di Roma-La Sapienza e, sempre nella stessa Istituzione, dal 2001 è Professore Associato di Genetica. L attività didattica è ben documentata e comprende in particolare il corso di Genetica per il corso di Diploma Universitario in Biotecnologie Agro-Industriali e di Genetica dei sistemi complessi per il corso di Laurea in Biotecnologie Agro-Industriali, presso la sede di Latina (dall a.a. 1997/98 all a.a. 2000/01) e, dal 2001, il corso di Genetica per il corso di Laurea in Biotecnologie Agro-Industriali. Nel periodo dedicato allo svolgimento della tesi di dottorato ha trascorso un periodo di formazione/ricerca presso l Università di Washington a Seattle. La sua attività di ricerca è documentata da un buon numero di pubblicazioni, alcune delle quali su riviste ad alto fattore di impatto. Presenta 26 pubblicazioni scientifiche ai fini della presente valutazione comparativa. Le tematiche di ricerca affrontate hanno riguardato prevalentemente aspetti della citogenetica di Drosophila. In particolare, ha condotto studi sugli elementi genetici trasponibili, sulla evoluzione del genoma eucariotico e sulla organizzazione e funzione dei geni eterocromatici. Patrizio Dimitri ha maturato una buona esperienza come coordinatore di unità di ricerca nel quadro pagina 3

4 di programmi PRIN e nell ambito di un progetto di ricerca internazionale (Europa-Russia) sulla struttura e funzione della eterocromatina di Drosophila. Patrizio Dimitri è da considerare un candidato di rilievo ai fini della presente valutazione comparativa. Commissario: Giuliano Della Valle Il candidato ha operato nel campo della genetica formale e molecolare in Drosophila melanogaster contribuendo allo studio sia di loci eterocromatici quali rolled ed helica, sia al ruolo di elementi trasponibili, appartenenti alla famiglia LINES, e all evoluzione del genoma eterocromatico. Lo studio, mediante analisi genetica e molecolare, del contributo delle sequenze trasposoniche all evoluzione della struttura e della funzione di geni localizzati nell eterocromatina è uno dei suoi principali interessi scientifici. Il contributo del candidato è evidente in tutte le pubblicazioni scientifiche presentate. Per la realizzazione delle sue ricerche è stato responsabile di progetti di ricerca finanziati dal MIUR/MURST e da un progetto internazionale Europa-Russia. Dal 2001, quale professore associato (BIO/18), svolge attività didattica nell ambito dei corsi di Genetica. Il Prof. Dimitri si propone come un buon candidato ai fini della presente valutazione comparativa. Commissario: Alessandro Galizzi Patrizio Dimitri si è laureato in Scienze Biologiche nel 1983 ed ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Biologia Evoluzionistica nel Nel 1992 è diventato ricercatore e dal 2001 Professore Associato di Genetica, presso l Università La Sapienza di Roma. Ha trascorso periodi di ricerca presso laboratori stranieri. Le ricerche condotte da Patrizio Dimitri riguardano la struttura e la funzione dell eterocromatina in Drosophila melanogaster, impiegando metodologie genetiche e molecolari. In particolare si è interessato del contenuto genico dell eterocromatina e della regolazione dell espressione dei geni dell eterocromatina. Negli ultimi anni ha studiato il ruolo di elementi trasponibili nella evoluzione della struttura e della funzione dell eterocromatina. E stato responsabile di progetti di ricerca nazionali e di un progetto di ricerca Europa-Russia. L attività didattica è buona. Per quanto sopra Patrizio Dimitri si propone come un buon candidato ai fini della presente valutazione comparativa. Commissario: Girolama La Mantia Patrizio Dimitri ha svolto ricerca sulla struttura e funzione dell eterocromatina e l interazione tra elementi trasponibili ed eterocromatina. La produzione scientifica è continua e di buon livello anche per la sua collocazione editoriale. Per la realizzazione delle sue ricerche è stato responsabile di progetti di ricerca finanziati dal MIUR e da un progetto internazionale Europa- Russia. Svolge attività didattica integrativa da 20 anni e dal 2001, quale professore associato di Genetica, tiene i corsi di Genetica e Genetica dei Sistemi Complessi per il Corso di Laurea in Biotecnologie Agroindustriali presso l Università di Roma. Per la validità dei suoi titoli scientifici e didattici il pagina 4

5 Prof. Dimitri si propone come un candidato buono ai fini della presente valutazione comparativa. Commissario: Gianpiero Sironi Il prof. Patrizio Dimitri ha conseguito la laurea e il dottorato di ricerca presso l Università di Roma La Sapienza e presso la stessa Università ha svolto la sua attività scientifica, compiendo altresì alcuni soggiorni di ricerca negli USA e in Francia. La sua attività scientifica ha riguardato in prevalenza lo studio della struttura e della funzione dei geni eterocromatici di Drosophila, in particolare individuando 28 geni essenziali per la vitalità e la fertilità nei cromosomi 2 e 3. Negli ultimi anni le sue indagini hanno riguardato le interazioni genetiche tra l eterocromatina costitutiva ed elementi trasponibili, analizzando altresì gli effetti mutageni che elementi trasponibili esercitano nei confronti dell eterocromatina. La sua attività scientifica è documentata da un numero elevato di pubblicazioni su riviste internazionali, alcune delle quali di notevole prestigio. Documentata l attività di coordinamento scientifico. La sua attività didattica è ampia e articolata. Il prof. Dimitri è un ricercatore con una buona esperienza, focalizzata su argomenti di interesse. Candidato: Ferretti Luca Commissario: Rodolfo Costa Luca Ferretti si è laureato in Scienze Biologiche nel 1980 presso l Università di Pavia. Nel 1984 ha ottenuto il Diploma della Scuola di perfezionamento in Genetica dell Università di Pavia. Nel 1987 ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Scienze Genetiche presso l Università di Pavia. Dal 1985 al 1998 ha ricoperto il ruolo di ricercatore CNR. Dal 1998 è Professore Associato di Genetica presso la Facoltà di Scienze dell Università di Pavia. L attività didattica istituzionale è ben documentata a partire dal In particolare, durante questo periodo, ha tenuto corsi di Citogenetica, Ingegneria genetica, Genetica I, Tecniche biomolecolari e genetiche, e Tecniche genetiche e biotecnologie molecolari per i Corsi di Laurea in Scienze biologiche, in Biotecnologie e per la Laurea specialistica in Biologia sperimentale ed applicata. Ha trascorso alcuni periodi di lavoro presso istituzioni di ricerca straniere quali il MIT (USA), l ICRF (Londra) e il DKFZ (Heidelberg). L attività scientifica è documentata da una produzione abbondante su riviste internazionali di buon fattore di impatto, oltre che da numerosi lavori su riviste nazionali e da capitoli di libri. Presenta 30 pubblicazioni scientifiche ai fini della presente valutazione scientifica. Si è occupato inizialmente di espressione eterologa di geni in sistemi batterici. Ha poi collaborato alla sintesi chimica del gene della rodopsina bovina e allo studio dei geni delle caseine bovine. Dal 1995 le sue ricerche si sono orientate verso l isolamento e l utilizzazione di marcatori molecolari per la costruzione di mappe fisiche del genoma bovino e per il miglioramento genetico nei bovini. Più di recente ha affrontato l analisi genetica e molecolare del gene del prione in bovini, ovini e caprini. Luca Ferretti, sulla base di alcuni risultati ottenuti nell ambito di queste ricerche, ha inoltre avviato la sperimentazione necessaria per sviluppare metodologie diagnostiche per la classificazione, stadiazione e diagnosi dei gliomi basate sulla rilevazione e quantificazione di una sonda molecolare in biopsie delle lesioni. Vasta e consolidata appare l attività svolta nel pagina 5

6 coordinamento della ricerca e buona la capacità di reperimento di fondi per la ricerca. Luca Ferretti è da considerare un ottimo candidato ai fini della presente valutazione comparativa. Commissario: Giuliano Della Valle Il candidato presenta una ragguardevole produzione scientifica documetata da pubblicazioni su riviste internazionali di buon livello. Di particolare rilevanza sono i lavori svolti nei primi anni della sua attività nel campo dell'ingegneria genetica. Successivamente, ha condotto studi sul genoma bovino, nell'ambito del quale ha caratterizzato geni e isolato marcatori genetici che ha, successivamente, utilizzato per la costruzione della mappa fisica e genetica dell'animale. Più recentemente ha caratterizzato il gene Doppel, che codifica per una proteina omologa alla proteina prionica, e sta saggiando il suo utilizzo come marcatore di progressione tumorale nei gliomi. Il suo contributo risulta essenziale nella maggior parte delle pubblicazioni inviate e appare evidente che da diversi anni è responsabile di un gruppo di ricerca la cui attività è possibile grazie ai finanziamenti dei numerosi progetti di ricerca dei quali è responsabile. Ritengo, pertanto, che il candidato abbia raggiunto maturità e autonomia scientifica e didattica pienamente adeguate ai fini del presente concorso. Commissario: Alessandro Galizzi Luca Ferretti si è laureato in Scienze Biologiche nel 1980 presso l Università di Pavia,dove ha ottenuto il Diploma della Scuola di Perfezionamento in Genetica (1984) e ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Scienze Genetiche (1987). Ha trascorso un periodo di ricerca presso il laboratorio di H.G. Khorana al MIT (Cambridge, Mass.) dove ha partecipato alla sintesi totale del gene bovino codificante la rodopsina. Dal 1985 al 1998 è stato Ricercatore CNR presso l Istituto per la Difesa e la Valorizzazione del Germoplasma Animale e dove ha sviluppato linee di ricerca concernenti lo studio dei geni delle caseine bovine, l individuazione e utilizzazione di marcatori molecolari per il mappaggio del genoma bovino e l isolamento di geni per mezzo di exon-trapping. Dal 1998 è Professore Associato di Genetica presso l Università di Pavia, dove ha proseguito le ricerche sul genoma bovino ed ha iniziato uno studio genetico-molecolare del gene Doppel ( simile al gene del prione) nei bovini, ovini e caprini. Più recentemente, avendo osservato che l espressione del gene Doppel è alterata in biopsie di gliomi umani, ha approfondito lo studio quantitativo dell espressione del gene, come marcatore molecolare per la diagnosi precoce di questo tipo di tumori. Ha coordinato unità di ricerca e progetti di ricerca, in ambito nazionale e internazionale. L attività didattica è ampia, articolata e pertinente. Per quanto sopra Luca Ferretti è da considerare un candidato eccellente ai fini della presente valutazione comparativa. Commissario: Girolama La Mantia Luca Ferretti è Professore Associato di Genetica presso la Facoltà di Scienze dell Università di Pavia dal Precedentemente è stato Ricercatore CNR a Milano dal 1985 (Istituto per la difesa e pagina 6

7 la valorizzazione del germoplasma animale-idvga). La sua attività di ricerca ha riguardato prevalentemente l isolamento di marcatori molecolari utili per il mappaggio e il miglioramento genetico dei bovini con diversi approcci sperimentali. Negli ultimi anni ha intrapreso un analisi del gene del prione e di un suo paralogo (Doppel) in bovini. Recentemente sta utilizzando Doppel come sonda molecolare per la diagnosi e la stadiazione di glioblastomi. La produzione scientifica è buona e continua sia sotto il profilo qualitativo che quantitativo. La sua attività didattica si è svolta per molti anni in modo continuo, anche in relazione a corsi di livello post-laurea. Dimostrate sono le sue capacità organizzative. E stato responsabile di unità di ricerca e coordinatore di progetti di ricerca nazionali e internazionali (PRIN, EU). La completezza e qualificazione della sua attività didattica, scientifica e organizzativa, lo rende un candidato interessante ai fini della presente valutazione comparativa. Commissario: Gianpiero Sironi Il prof. Luca Ferretti, dopo il conseguimento del dottorato di ricerca in Scienze Genetiche, ha svolto la sua attività per un primo periodo ( ) come ricercatore CNR e successivamente (dal 1998) come professore associato di Genetica presso l Università di Pavia. Le sue ricerche hanno riguardato inizialmente lo studio della DNA ligasi di T4 e le caratteristiche della sua attività; l espressione eterologa di geni in Bacillus subtilis, in particolare del gene hisg di Escherichia coli. Inoltre, nell ambito della caratterizzazione totale del ciclo visivo degli eucarioti, ha collaborato alla sintesi del gene della rodopsina bovina. In un periodo successivo, l attività è stata rivolta allo studio dei geni delle caseine bovine, mediante l analisi di polimorfismi genetici e la definizione della organizzazione molecolare del locus. Ha inoltre utilizzato cromosomi artificiali di lievito per clonare ed analizzare DNA bovino ad alto peso molecolare. Una serie corposa di ricerche ha poi riguardato il mappaggio fisico ed il miglioramento genetico di bovini utilizzando marcatori molecolari. L attività più recente ha riguardato l uso del gene prion-like Doppel come marker per lo studio dei gliomi ed altresì l uso dei geni dei prioni come sonde molecolari. Le collaborazioni di ricerca del prof. Ferretti, in Italia e all estero, sono state e sono numerose e proficue. Le sue pubblicazioni, molto numerose, sono in gran parte pubblicate su riviste internazionali, spesso di prestigio. L attività di coordinamento della ricerca è molto buona, con l attribuzione di finanziamenti nazionali ed europei. Il prof. Ferretti è pertanto un ottimo ricercatore, con una ricca esperienza maturata anche presso una prestigiosa Università degli USA (MIT). L attività didattica è ampia ed articolata, a diversi livelli. Candidato: Manduca Paola Commissario: Rodolfo Costa Paola Manduca si è laureata in Scienze Biologiche nel 1969 presso l Università di Napoli. Dal 1969 al 1971 ha soggiornato presso l Università di Edinburgo. Dal 1971 al 1987 ha svolto il ruolo di Assistente ordinario presso l Istituto di Biologia generale e Genetica dell Università di Napoli, pagina 7

8 ruolo che ha poi ricoperto fino al 2004 presso il Dipartimento di Oncologia, Biologia e Genetica dell Università di Genova. Dal 2004 è Professore associato di Genetica presso la Facoltà di Scienze della stessa Università. L attività didattica istituzionale è ben documentata: ha tenuto per molti anni ( ) il corso di Genetica per il Corso di Laurea in Scienze Biologiche all Università di Napoli, il corso di Genetica II per il Corso di Laurea in Scienze Biologiche all Università di Genova ( ), il corso di Genetica e Biologia molecolare per il Diploma universitario Tecnici in Biotecnologie dell Università di Genova e, dal 2003 ad oggi, il corso di Genetica I per il Corso di Studi in Scienze Biologiche dell Università di Genova. Ha soggiornato, per alcuni periodi, presso l Albert Einstein College of Medicine di New York ( e ) e presso il Department of Anthropology della New School for Social Research di New York ( ). L attività scientifica è documentata da pubblicazioni per esteso, in gran parte su riviste internazionali con referee, alcune delle quali a buon fattore di impatto. Presenta 30 pubblicazioni scientifiche ai fini della presente valutazione scientifica. Paola Manduca si è inizialmente occupata di studi a carattere citogenetico, utilizzando ibridi somatici hamster/topo, e di genetica batterica. Successivamente, ha rivolto la sua attenzione a problematiche relative al differenziamento in cellule di animali. Nella sua produzione scientifica più recente si è occupata di ricerche sui processi di osteogenesi in mammifero e, più di recente, ha avviato l analisi degli effetti sulla promozione tumorale di origine epiteliale di prodotti secreti da cellule osteogeniche. Ha maturato esperienze come responsabile di unità operative in progetti di ricerca supportati dal MIUR e dal CNR. Paola Manduca è da considerare una buona candidata ai fini della presente valutazione comparativa. Commissario: Giuliano Della Valle La candidata presenta un buon numero di pubblicazioni su riviste a diffusione internazionale, alcune di ottimo livello. Buona parte dei lavori presentati sono pertinenti ai fini della presente valutazione comparativa, altri sono più affini a discipline medico-biologiche. Di particolare interesse sono i suoi lavori riguardanti la maturazione di condrociti e osteoblasti sia in sistemi in vitro di osteogenesi, sia in impianti di questi ultimi in vivo, oltre agli studi sul potenziale ruolo sull angiogenesi di un frammento di procollagene prodotto durante la osteogenesi da osteoblasti in vitro. Continuativa e qualificata è la sua attività didattica: dal 1992 tiene corsi di genetica per il corso di laurea in Scienze Biologiche. Nel complesso il curriculum della dott.ssa Manduca e da considerarsi buono ai fini della presente valutazione comparativa. Commissario: Alessandro Galizzi Paola Manduca si è laureata in Scienze Biologiche presso l Università di Napoli nel Ha svolto attività di ricerca a vario titolo ( Assistente, Research Associate, Ricercatore ) presso istituzioni italiane (Università di Genova e di Napoli; Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro di Genova) e straniere ( Albert Einstein, New York). Dal 2005 è Professore Associato di Genetica presso l Università di Genova. Negli ultimi 15 anni si è dedicata allo studio delle basi cellulari e molecolari della osteogenesi e della condrogenesi, utilizzando come sistema sperimentale colture cellulari di pollo, di ratto e di uomo. Ha svolto ricerche sulla modulazione della produzione di un pagina 8

9 frammento di procollagene e sul ruolo da esso svolto nella migrazione cellulare nel tumore mammario. E stata responsabile di unità di ricerca. L attività didattica è ampia e consolidata. Per quanto sopra Paola Manduca è da considerarsi una buona candidata ai fini della presente valutazione comparativa. Commissario: Girolama La Mantia Paola Manduca ha orientato la sua l attività scientifica verso indagini sul differenziamento in cellule di tessuti animali, sia in vivo che in vitro. In questi ultimi anni si è occupata dello studio di vari aspetti dello sviluppo e del differenziamento dei condrociti. L attività scientifica è documentata da pubblicazioni a controllo editoriale severo e dal 1997 riceve fondi per la ricerca dal CNR e dal MURST. Molto ampia e documentata è l attività didattica a partire dal 1978, anno dal quale ha iniziato a tenere corsi di Genetica per i corsi di Laurea in Scienze Biologiche di Napoli prima e di Genova poi. E risultata idonea per il ruolo di Professore Associato di Genetica nel In considerazione della notevole attività scientifica e della sua intensa ed estesa nel tempo attività didattica, la candidata può essere considerata un buon candidato ai fini delle presente valutazione. Commissario: Gianpiero Sironi Dopo la laurea conseguita all Università di Napoli nel 1969, l attività della prof.ssa Paola Manduca si è svolta per un biennio alla University of Edimburgh, quindi per un quindicennio all Università di Napoli e, dal 1987, presso l Università di Genova. Ha altresì compiuto soggiorni di ricerca presso l Albert Einstein College of Medicine di New York. La sua attività scientifica iniziale ha riguardato lo studio dei cromosomi in ibridi somatici hamster/topo e lo studio di un sistema di restrizione in batteriofagi ricombinanti phi80/lambda. Successivamente ha riguardato per molti anni argomenti di biologia cellulare e di differenziamento in cellule di tessuti animali e diversi aspetti del processo di osteogenesi. Le pubblicazioni da lei presentate sono pubblicate su riviste internazionali. Una parte rilevante di esse riguardano argomenti di biologia cellulare e differenziamento. L attività didattica svolta è ampia e pertinente. La prof.ssa Manduca è un ricercatore di lunga e buona esperienza. Candidato: Presciuttini Silvano Commissario: Rodolfo Costa Silvano Presciuttini si è laureato in Scienze Agrarie all Università di Pisa, nel Dal 1976 al 1981 è stato titolare di un Assegno di Ricerca Ministeriale presso la Facoltà di Scienze MM.FF.NN. dell Università di Pisa. Dal 1981 ad oggi è Ricercatore Universitario di Genetica presso la Facoltà di Scienze MM.FF.NN. dell Università di Pisa. L attività didattica risulta abbondante, continua e ben documentata. Ha tenuto, a partire dal 1987, corsi di Genetica, Citogenetica, Genetica evoluzionistica, Genetica delle popolazioni, nei Corsi di Laurea in Scienze Naturali, Scienze Biologiche e nel Corso di Studi specialistico in Biologia Marina. Ha trascorso numerosi periodi di pagina 9

10 lavoro presso Istituzioni di ricerca straniere: nel 1987 presso l Università di Brighton, U.K. (Prof. B.A. Bridges); nel 1992 presso l Università di Cambridge, USA (Prof. R.C. Lewontin); nel 1993 presso l Università Johns Hopkins di Baltimora, USA, (Prof. G.M. Petersen); nel 1995 presso l Università di Stato della Louisiana, New Orleans, USA (Prof. R.C. Elston); nel presso il National Human Genome Research Institute, Baltimora, USA (Dr. J.E. Bailey-Wilson). La sua attività di ricerca è documentata da un buon numero di pubblicazioni su riviste con buon fattore di impatto. Presenta 30 pubblicazioni scientifiche ai fini della presente valutazione scientifica. L attività di ricerca è stata condotta inizialmente ( ) nel campo della mutagenesi ambientale, occupandosi di test di mutagenesi e dello studio delle relazioni esistenti tra reattività chimica e mutagenicità di idrocarburi ciclici saturi e insaturi. Dal 1980 si occupa di Genetica di popolazioni e di problematiche proprie della biologia teorica occupandosi dell analisi della struttura genetica di popolazioni umane utilizzando approcci statistici e molecolari. Dal 1990 ad oggi la sua attività di ricerca si è anche orientata verso tematiche proprie della epidemiologia genetica. In questo contesto ha studiato la variabilità fenotipica per la poliposi adenomatosa familiare (FAP) e per il cancro colorettale ereditario non poliposico (HNPCC). Ha anche compiuto studi di linkage in famiglie con cancro ereditario della mammella e con HPT-JT (Iperparatiroidismo con Tumori Mandibolari). Silvano Presciuttini è da considerare un candidato di rilievo ai fini della presente valutazione comparativa. Commissario: Giuliano Della Valle Il candidato, inizialmente, si è occupato di mutagenesi ambientale e monitoraggio di genotossicità, successivamente ha svolto ricerche di genetica di popolazioni umane e animali, apportando contributi sia teorici che in funzione applicata. Più recentemente ha condotto studi di epidemiologia genetica, in particolare sulla suscettibilità genetica all'insorgenza di tumori nell'uomo. Da diversi anni, svolge il ruolo di coordinatore degli studi multicentrici per il censimento di famiglie italiane e per l elaborazione di Database per tumori umani con una forte componente ereditaria, per lo svolgimento dei quali è stato ed è responsabile scientifico di unità di ricerca finanziate dal MIUR e da associazioni private. Per questi studi è diventato un punto di riferimento ambito nazionale e internazionale. Dal 1987 svolge un articolata attività didattica nell ambito dei corsi di genetica. Complessivamente il candidato appare avere raggiunto una buona maturità scientifica e una notevole esperienza didattica. Commissario: Alessandro Galizzi Silvano Presciuttini si è laureato in Scienze Agrarie nel 1973 presso l Università di Pisa. Dal 1981 è Ricercatore di Genetica presso la Facoltà di Scienze MFN dell Università di Pisa. Ha trascorso 18 mesi negli USA presso il National Human Genome Research Institute di Baltimora. Ha svolto attività di ricerca prima nell ambito della mutagenesi ambientale e, successivamente, nel campo della genetica di popolazioni e della epidemiologia genetica. Si interessa di analisi della variabilità fenotipica, dello spettro delle mutazioni e del linkage familiare in alcune patologie, in particolare nella poliposi adenomatosa e nel cancro colon rettale ereditari. E stato responsabile di progetti pagina 10

11 nazionali di ricerca e cordinatore di gruppi di lavoro. L attività didattica è pertinente. Per quanto sopra, Silvano Presciuttini è da considerarsi un buon candidato ai fini della presente valutazione comparativa. Commissario: Girolama La Mantia L attività scientifica di Silvano Presciuttini si è svolta nell ambito della Genetica di Popolazioni e dell Epidemiologia genetica. Negli ultimi anni si è occupato, in particolare di analisi di linkage e aplotipi per marcatori tumorali. La sua produzione scientifica è abbastanza vasta ed è stato responsabile di diversi gruppi nazionali di ricerca. L attività didattica è vasta e ben documentata a partire dal Per la validità dei suoi titoli scientifici e didattici Silvano Presciuttini si propone come un candidato valido ai fini della presente valutazione comparativa. Commissario: Gianpiero Sironi Il prof. Silvano Presciuttini ha conseguito la laurea all Università di Pisa, ove ha svolto in seguito la sua attività, compiendo alcuni soggiorni di ricerca presso laboratori in Italia e all estero, in particolare al National Human Genome Research Institute di Baltimora (USA), con il quale tuttora collabora. La sua attività scientifica iniziale ha riguardato problemi e saggi di mutagenesi ambientale. L attività prevalente è relativa a studi di Genetica di popolazioni in specie animali e nell uomo e ad analisi epidemiologiche di malattie genetiche nell uomo. L attività è documentata da un numero rilevante di pubblicazioni su riviste internazionali, diverse delle quali di notevole prestigio. L attività di coordinamento scientifico è ben documentata ed è stata svolta per molti anni. L attività didattica svolta è molto ampia ed articolata. Il prof. S. Presciuttini è un ricercatore con una ricca e diversificata esperienza: un buon candidato per la presente valutazione comparativa. Candidato: Raimondi Elena Commissario: Rodolfo Costa Elena Raimondi si è laureata in Scienze Biologiche nel 1982 presso l Università di Milano. Nel 1987 ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Scienze Genetiche presso il Dipartimento di Genetica e Microbiologia dell Università di Pavia. Dal 1988 al 1992 ha proseguito la sua attività di ricerca presso l Università di Pavia come titolare di borse di studio del CNR e della Fondazione A.V. Rusconi. Dal 1992 è Professore Associato di Genetica presso la Facoltà di Scienze MFN della stessa Università. L attività didattica istituzionale è ben documentata: ha tenuto dapprima il corso di Mutagenesi ambientale e poi, dal 1993, di Citogenetica per il Corso di Laurea in Scienze Biologiche. Dal 2000 tiene i corsi di Ibridazione in situ e Citogenetica molecolare per il Master in Tecniche di Analisi microscopica in Biologia della Facoltà di Scienze dell Università di Pavia e di Genetica per il nuovo Corso di Studi in Scienze Biologiche. Ha soggiornato, per alcuni brevi periodi, presso l INSERM di Marsiglia, l ICRF di Londra e le Università di Heidelberg ed Erlangen pagina 11

12 in Germania. L attività di ricerca è documentata da numerosi lavori a stampa su riviste di buon fattore di impatto e da alcuni capitoli di libri. Presenta 30 pubblicazioni scientifiche ai fini della presente valutazione scientifica. Si è occupata prevalentemente di citogenetica e di genetica di cellule somatiche. Inizialmente ha affrontato problematiche di citogenetica clinica ed oncologica. Successivamente, ha studiato la struttura e funzione del cromosoma eucariotico (ed in particolare della struttura e funzione del centromero) ed ha allestito vettori cromosomici per la trasformazioni di cellule eucariotiche e per protocolli di terapia genica somatica. Elena Raimondi è da considerare una buona candidata ai fini della presente valutazione comparativa.. Commissario: Giuliano Della Valle Ha svolto attività di ricerca prevalentemente nell ambito della citogenetica molecolare e genetica delle cellule somatiche. Ha contribuito alla localizzazione cromosomica di numerosi geni e alla caratterizzazione fine di riarrangiamenti cromosomici in patologie umane. Particolarmente importanti sono i suoi studi sulla struttura e funzione dei centromeri umani. La sua dettagliata analisi di un minicromosoma umano derivato dal cromosoma 9 e la successiva manipolazione di questo con l inserimento di un sito di ricombinazione omologa (loxp-cre) le ha consentito di sviluppare un sistema di cromosomi artificiali di mammifero con la potenzialità di trasferire informazione genetica in cellule animali somatiche ed embrionali e in cellule embrio-staminalidi topo. Dal 1998 e responsabile di un unità operativa nell ambito di un progetto nazionale MURST-PRIN. Dal 1988 ha svolto un articolata attività didattica nell ambito dei corsi di genetica per il corso di laurea in Scienze Biologiche. Per la validità dei suoi titoli scientifici e didattici la prof.ssa Raimondi è da considerarsi un candidato pienamente adeguato ai fini della presente valutazione comparativa.. Commissario: Alessandro Galizzi Elena Raimondi si è Laureata in Scienze Biologiche nel 1982 presso l Università di Milano.Nel 1987 ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Scienze Genetiche presso l Università di Pavia. Dal 1992 è Professore Associato di Genetica presso l Università di Pavia. Ha trascorso brevi soggiorni presso laboratori stranieri. L attività di ricerca si è svolta prevalentemente nell ambito della citogenetica e della genetica delle cellule somatiche.si è interessata di citogenetica clinica e alla messa a punto di tecniche avanzate per la mappatura di geni e per la caratterizzazione di riarrangiamenti cromosomici. Più recentemente si è interessata dello studio della struttura del cromosoma eucariotico, in particolare della regione centromerica, anche in funzione della messa a punto di cromosomi artificiali, per il trasferimento genico e per la terapia genica somatica. Ha coordinato unità di ricerca nell ambito di progetti nazionali. L attività didattica è ampia e articolata. Per quanto sopra Elena Raimondi è da considerarsi una candidata molto buona ai fini della presente valutazione comparativa. Commissario: Girolama La Mantia pagina 12

13 Elena Raimondi è Professore associato nel raggruppamento concorsuale BIO/18 dal 1992 e titolare del corso di Citogenetica presso l Università di Pavia. L attività scientifica di Elena Raimondi si è svolta nell ambito della citogenetica e della genetica delle cellule somatiche. Attualmente si dedica allo studio della struttura e funzione del centromero e alla costruzione di cromosomi artificiali e alla costruzione di linee transgenomiche, anche usando cellule staminali. La produzione scientifica è ampia e costante nel tempo e i lavori sono pubblicati su riviste del settore internazionalmente conosciute.e stata titolare di finanziamenti del Miur, dell Ateneo di Pavia e di Telethon L attività didattica è ricca e di lunga durata. La prof. Raimondi sicuramente è un buon candidato, meritevole di attenta considerazione ai fini della presente valutazione. Commissario: Gianpiero Sironi Dopo la laurea conseguita all Università di Milano, l attività della prof.ssa Elena Raimondi si è sviluppata presso l Università di Pavia, con brevi soggiorni di lavoro presso alcuni laboratori europei. La sua attività scientifica si è svolta nell ambito della citogenetica e della genetica delle cellule somatiche. In una prima fase l attività ha riguardato la citogenetica clinica ed oncologica e la mutagenesi, sviluppando nuove tecnologie mirate alla localizzazione di geni, all identificazione di cromosomi marcatori, alla caratterizzazione di riarrangiamenti cromosomici nei tumori ed allo studio di effetti genotossici di composti chimici. In una seconda fase, iniziata nel 1990, l attività ha riguardato lo studio della struttura e della funzione del cromosoma eucariotico e in particolare del centromero, nonchè la costruzione di cromosomi artificiali. In tale contesto ha sviluppato un sistema di ricombinazione omologa per inserire geni esogeni nella regione centromerica di uno di tali cromosomi. I suoi lavori scientifici, molto numerosi, sono per la maggior parte pubblicati su qualificate riviste internazionali. La prof.ssa Raimondi ha un profilo scientifico ben definito e certamente qualificato. Documenta una buona attività di coordinamento di ricerca, finanziata in ambito nazionale. La sua attività didattica è ampia ed articolata ai diversi livelli. Candidato: Russo Antonella Commissario: Rodolfo Costa Antonella Russo si è laureata in Scienze Biologiche nel 1981 presso l Università di Roma-La Sapienza. Nel 1987 ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Scienze Genetiche presso il Dipartimento di Zoologia dell Università di Ferrara. Dal Novembre 1986 all Ottobre 1987 è stata titolare di una borsa di studio della Fondazione Buzzati-Traverso presso il Laboratorio di Tossicologia dell Enea Casaccia-Roma. Dal Gennaio 1988 al Dicembre 1990 è stata borsista dell Istituto Veneto presso il Dipartimento di Biologia dell Università di Padova. Dal 1991 al 1998 è Ricercatore universitario di Genetica presso il Dipartimento di Biologia dell Università di Padova. Dal 1998 al 2001 è stata Professore Associato di Genetica presso la Facoltà di Scienze MFN della Università dell Insubria. Dal 2001 si è trasferita presso la Facoltà di Scienze MFN della Università di Padova. L attività didattica istituzionale è stata particolarmente abbondante, diversificata pagina 13

14 all interno del SSD Genetica e ben documentata. Ha tenuto corsi di Genetica per il Corso di Laurea in Scienze Biologiche (V.O.) e per i nuovi Corsi di Studio in Scienze Biologiche e in Biologia Molecolare. Ha tenuto inoltre corsi di Citogenetica, di Genetica umana, di Genetica forense, di Genetica applicata, di Genetica evoluzionistica e di Laboratorio di metodologie genetiche, per studenti di Corsi di Studio in Biologia Molecolare, Biologia e Biotecnologie. Nel ha trascorso un periodo di ricerca presso l MRC di Edinburgo e nel 2004 presso l Institut Pasteur di Parigi. L attività di ricerca è documentata da numerosi lavori a stampa su riviste di buon fattore di impatto. Presenta 30 pubblicazioni scientifiche ai fini della presente valutazione scientifica. La sua produzione scientifica si è orientata principalmente verso tematiche di Citogenetica e di Genetica umana. Si è occupata prevalentemente di citogenetica e di genetica di cellule somatiche. In particolare ha studiato i meccanismi di insorgenza delle aneuploidie e i meccanismi responsabili di instabilità cromosomica in cellule germinali e somatiche di mammifero. Di recente ha avviato collaborazioni interessanti nel campo della Genetica umana, con l obiettivo di identificare e caratterizzare geni patologici in specifiche regioni dei cromosomi umani 6 e 21. Ha maturato una buona esperienza come responsabile di unità di ricerca in numerosi programmi di ricerca finanziati da MIUR, ASI, CNR e Comunità Europea. Antonella Russo è da considerare un ottima candidata ai fini della presente valutazione comparativa. Commissario: Giuliano Della Valle La candidata ha svolto ricerche di mutagenesi nell'ambito della citogenetica: analisi di aberrazioni cromosomiche (aneuploidie e meccanismi d instabilità cromosomica) in modelli sperimentali animali (topo e Drosophila). La sua attenzione è stata inoltre rivolta a studi di genetica umana e di popolazione con particolare riguardo a problemi di epidemiologia genetica. Più recentemente ha collaborato a un vasto progetto d identificazione e caratterizzazione di geni responsabili di patologie nell uomo localizzati in particolari regioni cromosomiche. In quest ambito, avvalendosi anche di tecniche di citogenetica molecolare, nelle quali è un esperta riconosciuta, ha mappato e contribuito alla caratterizzazione di siti di fragilità cromosomica nell uomo. Ultimamente ha indirizzato la sua attenzione su modelli sperimentali murini per l analisi funzionale di geni potenzialmente coinvolti in patologie neurodegenerative e nella cancerogenesi. Dal 1991, quale responsabile di una unità di ricerca, ha ottenuto finanziamenti da organismi nazionali (MIUR, CNR) e internazionali (CE). Dal 1995 ha svolto un articolata attività didattica nell ambito dei corsi di genetica principalmente per il corso di laurea in Scienze Biologiche. Per la rilevanza dei suoi titoli scientifici e didattici la prof.ssa Russo è da considerarsi un candidato adeguato ai fini della presente valutazione comparativa. Commissario: Alessandro Galizzi Antonella Russo si è laureata in Scienze Biologiche nel 1981 presso l Università di Roma La Sapienza; nel 1987 consegue il titolo di Dottore di Ricerca in Scienze Genetiche ( Ferrara). Nel 1991 è diventata Ricercatore ( Padova) e dal 1998 è Professore Associato di Genetica, prima presso l Università dell Insubria (Varese) e poi presso l Università di Padova.Ha trascorso un breve pagina 14

15 soggiorno all estero (Edinburgo). L attività di ricerca è nel campo della mutagenesi e della genetica umana. In particolare si è interessata dei meccanismi di insorgenza delle aneuploidie, sia spontanee che indotte da agenti fisici e chimici e della identificazione e localizzazione cromosomica di geni responsabili di patologie. Ha coordinato l attività di unità di ricerca nell ambito di progetti nazionali e internazionali. L attività didattica è buona e pertinente. Per quanto sopra Antonella Russo è da considerare una buona candidata ai fini della presente valutazione comparativa. Commissario: Girolama La Mantia Antonella Russo è Professore Associato presso la Facoltà di Scienze MFN dell Università di Padova dal La sua attività di ricerca si è svolta nel campo della Citogenetica e Genetica Umana. Si è prevalentemente interessata di studiare i meccanismi di insorgenza delle aneuploidie e di instabilità cromosomica. Attualmente è coinvolta anche in un progetto che riguarda l identificazione e caratterizzazione di geni patologici in regioni del cromosoma 6 umano. La produzione scientifica, continua nel tempo, è di buon livello. L attività didattica è ampia e ben documentata dal E responsabile di finanziamenti (CEE, CNR e PRIN) dal Risulta, pertanto, una buona candidata ai fini della presente valutazione comparativa. Commissario: Gianpiero Sironi Dopo la laurea all Università di Roma La Sapienza, ha conseguito il dottorato di ricerca con una tesi svolta presso l Università di Padova. La sua attività si è svolta presso l ENEA (Casaccia, Roma); in prevalenza presso l Università di Padova e per un triennio presso l Università dell Insubria (Varese). Ha altresì compiuto alcuni brevi soggiorni di ricerca a Edimburgo e presso l Istituto Pasteur a Parigi. La sua attività scientifica ha riguardato inizialmente l effetto aneuploidizzante di radiazioni ionizzanti o agenti chimici su cellule della gametogenesi maschile e femminile e, più in generale, i meccanismi di insorgenza di aneuploidia. In seguito ha esteso l indagine citogenetica allo studio di meccanismi di instabilità cromosomica in cellule germinali e somatiche di mammifero. Accanto a questi studi, ha svolto ricerche di Genetica umana, dapprima in relazione ad una analisi di segregazione della Distrofia Muscolare di Duchenne; in seguito e più estesamente, nell ambito di un progetto di identificazione e caratterizzazione di geni patologici in regioni dei cromosomi 6 e 21 dell uomo; inoltre, mappando mediante FISH il sito fragile FRA6E ed il breakpoint di una traslocazione reciproca osservato in un paziente affetto da una anomalia cardiaca congenita. I suoi numerosi lavori sono pubblicati su qualificate riviste internazionali. Documenta una buona attività di coordinamento scientifico. La sua attività didattica è pertinente, ampia e articolata. La prof.ssa Russo è una ricercatrice molto qualificata ed esperta nel suo settore di competenza. pagina 15

16 Letto, approvato e sottoscritto. La Commissione Il Presidente: Prof. Gianpiero Sironi Componente: Prof. Rodolfo Costa Componente: Prof. Giuliano Della Valle Componente: Prof. Alessandro Galizzi Segretario: Prof. Girolama La Mantia pagina 16

Nei sistemi modello approcci di modificazione genetica che producono o sequenze genetiche alterate o espressione genetica alterata fenotipo alterato.

Nei sistemi modello approcci di modificazione genetica che producono o sequenze genetiche alterate o espressione genetica alterata fenotipo alterato. Nei sistemi modello approcci di modificazione genetica che producono o sequenze genetiche alterate o espressione genetica alterata fenotipo alterato. Correlazione tra fenotipo alterato, o a livello cellulare,

Dettagli

PROCEDURA SELETTIVA PER LA CHIAMATA DI UN PROFESSORE DI SECONDA FASCIA PER IL SETTORE CONCORSUALE 05/E1 SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE BIO/12

PROCEDURA SELETTIVA PER LA CHIAMATA DI UN PROFESSORE DI SECONDA FASCIA PER IL SETTORE CONCORSUALE 05/E1 SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE BIO/12 PROCEDURA SELETTIVA PER LA CHIAMATA DI UN PROFESSORE DI SECONDA FASCIA PER IL SETTORE CONCORSUALE 05/E1 SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE BIO/12 (Decreto del Rettore n. 1322 del 22/12/2014 - avviso pubblicato

Dettagli

Scuola di specializzazione in GENETICA MEDICA.

Scuola di specializzazione in GENETICA MEDICA. Scuola di specializzazione in GENETICA MEDICA. La Scuola di specializzazione in Genetica medica afferisce all Area Servizi clinici sotto area Servizi clinici diagnostici e terapeutici, Classe dei Servizi

Dettagli

VERBALE N. 2 VALUTAZIONE DEI TITOLI E DELLE PUBBLICAZIONI

VERBALE N. 2 VALUTAZIONE DEI TITOLI E DELLE PUBBLICAZIONI PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI PROFESSORE UNIVERSITARIO DI RUOLO, FASCIA DEGLI ASSOCIATI, PER IL SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE BIO/18 FACOLTA DI Scienze M.F.N

Dettagli

BIOLOGA e BIOLOGO MOLECOLARE

BIOLOGA e BIOLOGO MOLECOLARE Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 BIOLOGA e BIOLOGO MOLECOLARE Aggiornato il 6 luglio 2009 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 4 3. DOVE LAVORA...

Dettagli

MANIPOLAZIONE GENETICA DEGLI ANIMALI

MANIPOLAZIONE GENETICA DEGLI ANIMALI MANIPOLAZIONE GENETICA DEGLI ANIMALI Perché creare animali transgenici Per studiare la funzione e la regolazione di geni coinvolti in processi biologici complessi come lo sviluppo di un organismo e l insorgenza

Dettagli

Competenze Laboratori (Med-CHHAB)

Competenze Laboratori (Med-CHHAB) Competenze Laboratori (Med-CHHAB) Asse Portante Tematiche Campi d azione Servizi offerti Applicazioni Polimeri Biocompatibili Preparazione e caratterizzazione chimicofisica di materiali polimerici biocompatibili

Dettagli

GIUDIZI INDIVIDUALI E COLLEGIALE SUI TITOLI E SULLE PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE

GIUDIZI INDIVIDUALI E COLLEGIALE SUI TITOLI E SULLE PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI RICERCATORE UNIVERSITARIO PER IL SETTORE SCIENTIFICO - DISCIPLINARE BIO/10 BIOCHIMICA PRESSO LA FACOLTA DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE

Dettagli

immagine Biologia applicata alla ricerca bio-medica Materiale Didattico Docente: Di Bernardo

immagine Biologia applicata alla ricerca bio-medica Materiale Didattico Docente: Di Bernardo Esperto in processi innovativi di sintesi biomolecolare applicata a tecniche di epigenetica Materiale Didattico Biologia applicata alla ricerca bio-medica immagine Docente: Di Bernardo Per animali transgenici

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Servizio Qualità della Didattica e Servizi agli Studenti

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Servizio Qualità della Didattica e Servizi agli Studenti All. C al bando di ammissione pubblicato in data 0/11/201 Art. 1 - Tipologia L Università degli studi di Pavia attiva per il biennio accademico 201/2016, il Master Universitario biennale di II livello

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BIOLOGIA MOLECOLARE

CORSO DI LAUREA IN BIOLOGIA MOLECOLARE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA DIPARTIMENTO DI BIOSCIENZE CORSO DI LAUREA IN BIOLOGIA MOLECOLARE LAUREA MAGISTRALE CLASSE LM-6 BIOLOGIA ANNO ACCADEMICO 2015-2016 OBIETTIVI FORMATIVI Obiettivi formativi

Dettagli

Verbale n. 4: Prove didattiche

Verbale n. 4: Prove didattiche Verbale n. 4: Prove didattiche Il giorno 25.10.2011 alle ore 8,30 presso la sede dell Università degli Studi Parthenope di Napoli, in Via Acton 38, si riunisce in quarta seduta la Commissione Giudicatrice,

Dettagli

Roma, 21 Giugno 2013. I Dottorati. Giuseppe Tonini Oncologia Medica. Policlinico Universitario Campus Bio-Medico di Roma. g.tonini@unicampus.

Roma, 21 Giugno 2013. I Dottorati. Giuseppe Tonini Oncologia Medica. Policlinico Universitario Campus Bio-Medico di Roma. g.tonini@unicampus. Roma, 21 Giugno 2013 I Dottorati Giuseppe Tonini Oncologia Medica Policlinico Universitario Campus Bio-Medico di Roma g.tonini@unicampus.it I Dottorati: cosa sono ll dottorato di ricerca, costituito in

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Medicina e Chirurgia. LAUREA MAGISTRALE IN Biotecnologie mediche

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Medicina e Chirurgia. LAUREA MAGISTRALE IN Biotecnologie mediche UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Medicina e Chirurgia LAUREA MAGISTRALE IN Biotecnologie mediche REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE Il Corso di Laurea Magistrale

Dettagli

Regolamento didattico del Corso di Laurea magistrale in Biotecnologie Mediche

Regolamento didattico del Corso di Laurea magistrale in Biotecnologie Mediche Regolamento didattico del Corso di Laurea magistrale in Biotecnologie Mediche 1. Denominazione e durata del Corso di Laurea Il Corso di Laurea magistrale o specialistica in Biotecnologie Mediche appartiene

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI Nota: per le modalità concorsuali si prega cortesemente di fare sempre riferimento al Bando di Concorso A. A. 2005-2006 Parte A Informazioni generali Proposta d istituzione

Dettagli

DOSSIER. Laurea Magistrale in

DOSSIER. Laurea Magistrale in DOSSIER Laurea Magistrale in Biologia e Tecnologie Cellulari Siti attuali: http://elearning2.uniroma1.it/course/index.p hp?categoryid=640 http://corsidilaurea.uniroma1.it/biologia-etecnologie-cellulari/il-corso

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in BIOTECNOLOGIE MEDICHE Classe delle lauree magistrali in biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche (LM-9)

Corso di Laurea Magistrale in BIOTECNOLOGIE MEDICHE Classe delle lauree magistrali in biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche (LM-9) La presente scheda di approfondimento si riferisce ai corsi a immatricolazione nell a. a. 00-0. Per ulteriori informazioni si rimanda all Ufficio di Presidenza di Facoltà. Corso di Laurea Magistrale in

Dettagli

Affidabilità nella diagnostica

Affidabilità nella diagnostica Affidabilità nella diagnostica Passione per la ricerca Research & Innovation è un laboratorio di medicina molecolare che esegue test genetici avanzati al servizio dei medici e delle strutture di diagnosi

Dettagli

MASTER DEGREE IN MOLECULAR AA 2015/16

MASTER DEGREE IN MOLECULAR AA 2015/16 MASTER DEGREE IN MOLECULAR AND MEDICAL BIOTECHNOLOGY AA 2015/16 Classe LM-9 - Biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche Come iscriversi Il Corso di Studio è ad accesso non programmato Accesso

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Scienze Biomediche. Cattedra di Ematologia Centro Trapianti Midollo Osseo

Dipartimento Medicina Interna e Scienze Biomediche. Cattedra di Ematologia Centro Trapianti Midollo Osseo Nome ed Indirizzo Mangoni Marcellina ( Lina) Via Ruggero da Parma 3 43100 Parma Qualifica professionale Prof. Associato II Fascia Med /15 Dipartimento Medicina Interna e Scienze Biomediche Cattedra di

Dettagli

c CANDIDATO: Antonietta Anna Melchini La Dott.ssa Antonietta Anna Melchini presenta i seguenti titoli che sono considerati per la valutazione comparativa: Laurea Specialistica in Farmacia (2005); Dottorato

Dettagli

Corso di Laurea in BIOTECNOLOGIE

Corso di Laurea in BIOTECNOLOGIE Dipartimento di Scienze Biomolecolari Struttura Didattica di Biotecnologie Corso di Laurea in BIOTECNOLOGIE E-mail biotecnologie@uniurb.it Sito web www.uniurb.it/biotecnologie/ Attività Didattica Informazioni

Dettagli

PROCEDURA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI PROFESSORE UNIVERSITARIO DI RUOLO DI SECONDA FASCIA, MEDIANTE CHIAMATA AI SENSI DELL ART.R N.3.

PROCEDURA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI PROFESSORE UNIVERSITARIO DI RUOLO DI SECONDA FASCIA, MEDIANTE CHIAMATA AI SENSI DELL ART.R N.3. PROCEDURA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI PROFESSORE UNIVERSITARIO DI RUOLO DI SECONDA FASCIA, MEDIANTE CHIAMATA AI SENSI DELL ART. 18, COMMA 1, LEGGE 240/2010 PRESSO IL DIPARTIMENTO DI SCIENZE DEL FARMACO

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Maria del Carmen RODRIGUEZ PEREZ Telefono 0303996295 Fax 0303995036 E-mail rodricarmen@alice.it Nazionalità

Dettagli

Dal paziente al gene malattia : il clonaggio posizionale del gene Met

Dal paziente al gene malattia : il clonaggio posizionale del gene Met Dal paziente al gene malattia : il clonaggio posizionale del gene Met Una storia di interazione fra Medicina e Ricerca a cura di Debora Angeloni, Ph.D., Settore di Medicina Scuola Estiva di Orientamento

Dettagli

Biotecnologie ed OGM. Prima parte: DNA ricombinante e microorganismi geneticamente modificati.

Biotecnologie ed OGM. Prima parte: DNA ricombinante e microorganismi geneticamente modificati. Biotecnologie ed OGM Prima parte: DNA ricombinante e microorganismi geneticamente modificati. COSA SONO LE BIOTECNOLOGIE? Si dicono Biotecnologie i metodi tecnici che permettono lo sfruttamento di sistemi

Dettagli

CELLULE STAMINALI DA TESSUTO ADULTO

CELLULE STAMINALI DA TESSUTO ADULTO FONDAZIONE INIZIATIVE ZOOPROFILATTICHE E ZOOTECNICHE BRESCIA ASSOCIAZIONE ITALIANA COLTURE CELLULARI-ONLUS (ITALIAN BRANCH OF THE EUROPEAN TISSUE CULTURE SOCIETY) CENTRO SUBSTRATI CELLULARI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO

Dettagli

Gianna Ferretti. Dal 1 Novembre 2012 è Professore Associato (BIO 10) presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell UNIVPM.

Gianna Ferretti. Dal 1 Novembre 2012 è Professore Associato (BIO 10) presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell UNIVPM. Gianna Ferretti Curriculum universitario e laurea Nata in Ancona il 7 Settembre 1957, ha frequentato la Facoltà di Scienze Biologiche dell'università degli Studi di Bologna dall'anno accademico 1975/76

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CARRATURO ANTONIO. Data di nascita 13/09/1966

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CARRATURO ANTONIO. Data di nascita 13/09/1966 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 13/09/1966 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CARRATURO ANTONIO Dirigente Biologo con Incarico di Alta Specializzazione

Dettagli

III Laboratorio Analisi. Centro Analisi Fleming di Brescia Via Orzinuovi, 111 (Brescia)

III Laboratorio Analisi. Centro Analisi Fleming di Brescia Via Orzinuovi, 111 (Brescia) CURRI CULUM VI TAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Marin Maria Grazia Luogo e Data di nascita Mantova, 10-12-1964 Nazionalità Italiana ESPERIENZA LAVORATIVA Data 1986-1988 Azienda Ospedaliera di Parma Tipo

Dettagli

Prof. Oliviero DANNI (Professore Ordinario Università degli Studi di Torino) (settore scientificodisciplinare:

Prof. Oliviero DANNI (Professore Ordinario Università degli Studi di Torino) (settore scientificodisciplinare: Procedura di valutazione comparativa per la copertura di n.1 posto di Professore ordinario presso l Università degli Studi di Genova, Facoltà di Farmacia, settore scientifico - disciplinare F04A Patologia

Dettagli

ULTIMA REVISIONE 4 ottobre 2012 SCUOLA DI DOTTORATO IN BIOMEDICINA MOLECOLARE

ULTIMA REVISIONE 4 ottobre 2012 SCUOLA DI DOTTORATO IN BIOMEDICINA MOLECOLARE ULTIMA REVISIONE 4 ottobre 2012 SCUOLA DI DOTTORATO IN BIOMEDICINA MOLECOLARE Avviso: questa scheda contiene solo delle informazioni parziali. Le modalità di iscrizione al concorso di ammissione e tutte

Dettagli

PROF. MASSIMO TABATON - CURRICULUM VITAE

PROF. MASSIMO TABATON - CURRICULUM VITAE PROF. MASSIMO TABATON - CURRICULUM VITAE Stato Professionale 1980-1981: Assistente di ruolo in Neurologia, Osp. Di Alessandria 1987-1990 : Assistente Neurologo, Clinica Neurologica, Università di Genova

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE

CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE (Appartenente alla classe di laurea L-2 Biotecnologie) Titolo di ammissione Diploma di maturità. Durata 3 anni Modalità di accesso Il numero massimo di studenti iscrivibili

Dettagli

CURRICULUM VITAE CHIARA BOLEGO

CURRICULUM VITAE CHIARA BOLEGO CURRICULUM VITAE CHIARA BOLEGO Luogo e data di nascita Riva del Garda (TN), 20 luglio 1967 Nazionalità Residenza Stato civile Italiana Via Configliachi 2, Padova Coniugata, 2 figli CORSO DI STUDI ED ESPERIENZA

Dettagli

LAUREA MAGISTRALE IN IN BIOTECNOLOGIE SANITARIE,MEDICHE E VETERINARIE (LM-9) A.A. 2014/2015

LAUREA MAGISTRALE IN IN BIOTECNOLOGIE SANITARIE,MEDICHE E VETERINARIE (LM-9) A.A. 2014/2015 LAUREA MAGISTRALE IN IN BIOTECNOLOGIE SANITARIE,MEDICHE E VETERINARIE (LM-9) A.A. 2014/2015 GENERALITA Classe di laurea di appartenenza LM-9, Biotecnologie sanitarie mediche e veterinarie Durata del corso

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 6 VICENZA PROVVEDIMENTO DEL DIRIGENTE RESPONSABILE

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 6 VICENZA PROVVEDIMENTO DEL DIRIGENTE RESPONSABILE REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N. 6 VICENZA PROVVEDIMENTO DEL DIRIGENTE RESPONSABILE Servizio Risorse Umane e Relazioni Sindacali delegato dal Direttore Generale dell Azienda con

Dettagli

Candidato Walter BALDUINI

Candidato Walter BALDUINI Allegato A GIUDIZI SUI CURRICULA, SUI TITOLI E SULLE PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE PRESENTATE Giudizi Individuali Commissario prof. Giacinto Bagetta Candidato Walter BALDUINI La produzione scientifica del

Dettagli

Fibrillina Sindrome di Marfan sindrome di Marfan sindrome di Marfan Sindrome di Marfan Fibrillina 1

Fibrillina Sindrome di Marfan sindrome di Marfan sindrome di Marfan Sindrome di Marfan Fibrillina 1 Genoma La determinazione e la conoscenza dell intera sequenza genomica è la condizione necessaria per comprendere la biologia di un determinato organismo Il genoma contiene le istruzioni (geni) per la

Dettagli

PROCEDURA DI SELEZIONE PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI PROFESSORE ASSOCIATO MEDIANTE CHIAMATA AI SENSI DELL ART. 18 DELLA LEGGE N.R. N.U.

PROCEDURA DI SELEZIONE PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI PROFESSORE ASSOCIATO MEDIANTE CHIAMATA AI SENSI DELL ART. 18 DELLA LEGGE N.R. N.U. PROCEDURA DI SELEZIONE PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI PROFESSORE ASSOCIATO MEDIANTE CHIAMATA AI SENSI DELL ART. 18 DELLA LEGGE N. 240/2010 - PER IL MACRO SETTORE 06/F1 SETTORE CONCORSUALE 06/F1 MALATTIE

Dettagli

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA PER IL CURRICULUM VITAE ! F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome FAVERZANI STEFANO Indirizzo Telefono Fax +39-0250318171 E-mail Nazionalità Italiana Data di nascita 28/12/1963 ESPERIENZA LAVORATIVA

Dettagli

DNA RICOMBINANTE E BIOTECNOLOGIE

DNA RICOMBINANTE E BIOTECNOLOGIE DNA RICOMBINANTE E BIOTECNOLOGIE INDICE DNA ricombinante e sue applicazioni Tecniche del DNA ricombinante Inserzione di un gene in un plasmide Progetto Genoma Umano Biotecnologie e loro applicazioni Organismi

Dettagli

Nuovi ruoli dei telomeri e della telomerasi

Nuovi ruoli dei telomeri e della telomerasi Nuovi ruoli dei telomeri e della telomerasi Marco Santagostino Tutor: Elena Giulotto Dipartimento di Genetica e Microbiologia, Università degli Studi di Pavia Argomenti trattati 1. I telomeri e la telomerasi

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE Prot. n. 1991 del 17 gennaio 2013 Pubblicato il: 18 gennaio 2013 Scadenza: 25 gennaio 2013 AVVISO DI PROCEDURA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO PER COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA PRESSO IL

Dettagli

Delezione. Duplicazione. Variazioni della struttura. Inversione. Traslocazione. Mutazioni cromosomiche. Nullisomia Monosomia Trisomia Tetrasomia

Delezione. Duplicazione. Variazioni della struttura. Inversione. Traslocazione. Mutazioni cromosomiche. Nullisomia Monosomia Trisomia Tetrasomia Delezione Variazioni della struttura Duplicazione Inversione Mutazioni cromosomiche Variazioni del numero Traslocazione Aneuploidie Nullisomia Monosomia Trisomia Tetrasomia Variazioni del numero di assetti

Dettagli

VALUTAZIONE DEI TITOLI E DELLE PUBBLICAZIONI DEL CANDIDATO

VALUTAZIONE DEI TITOLI E DELLE PUBBLICAZIONI DEL CANDIDATO PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI RICERCATORE UNIVERSITARIO PER IL SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE SECS- P/03 SCIENZA DELLE FINANZE AREA 13 SCIENZE ECONOMICHE E STATISTICHE

Dettagli

Screening dei soggetti a rischio e diagnostica molecolare

Screening dei soggetti a rischio e diagnostica molecolare Screening dei soggetti a rischio e diagnostica molecolare Daniela Furlan U.O. Anatomia Patologica Varese, 3 luglio 2012 Il carcinoma pancreatico Patogenesi Suscettibilità genetica Implicazioni diagnostiche

Dettagli

curriculum vitae Dott. Renato Luciano Rizzi

curriculum vitae Dott. Renato Luciano Rizzi Formato Europeo Curriculum Vitae di Renato Luciano Rizzi Informazioni personali Rizzi Renato Luciano 20149 Via Cuneo, 5 02460970 3386073966 0248002810 fax rizzimd@hotmail.com Nazionalità Italiana Luogo

Dettagli

Dr.ssa CRISTINA BIANCHI. A.) Curriculum vitae et studiorum B.) Curriculum attività didattica C.) Curriculum attività scientifica

Dr.ssa CRISTINA BIANCHI. A.) Curriculum vitae et studiorum B.) Curriculum attività didattica C.) Curriculum attività scientifica Dr.ssa CRISTINA BIANCHI A.) Curriculum vitae et studiorum B.) Curriculum attività didattica C.) Curriculum attività scientifica A. CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Nome: Cristina Bianchi Luogo e data di nascita:

Dettagli

IL RETTORE. lo Statuto dell Università degli studi di Napoli Federico II ;

IL RETTORE. lo Statuto dell Università degli studi di Napoli Federico II ; Area Didattica di Scienze MM.FF.NN. Ufficio Segreteria Studenti IL RETTORE VISTO lo Statuto dell Università degli studi di Napoli Federico II ; VISTO l art. 19 del Regolamento Didattico di Ateneo emanato

Dettagli

Prof. Pier Paolo Piccaluga Università di Bologna

Prof. Pier Paolo Piccaluga Università di Bologna Prof. Pier Paolo Piccaluga Università di Bologna DNA: la molecola della vita L'acido desossiribonucleico (DNA) è un acido nucleico, presente nel nucleo delle cellule, che contiene le informazioni genetiche

Dettagli

Quotidiano. www.ecostampa.it

Quotidiano. www.ecostampa.it Quotidiano 097156 www.ecostampa.it Quotidiano 097156 www.ecostampa.it Lettori: 2.835.000 Diffusione: 431.913 12-NOV-2013 Dir. Resp.: Ezio Mauro da pag. 1 Lettori: 2.835.000 Diffusione: 431.913 12-NOV-2013

Dettagli

Allegato 2/C Giudizi individuali dei commissari sui curricula

Allegato 2/C Giudizi individuali dei commissari sui curricula Allegato 2/C Giudizi individuali dei commissari sui curricula Candidato DI IORIO Romolo Prof. U. Bianchi Curriculum ben delineato. Attività didattica soddisfacente; attività clinica non ben documentata;

Dettagli

12-Classe delle lauree in scienze biologiche Scienze biologiche Nome del corso

12-Classe delle lauree in scienze biologiche Scienze biologiche Nome del corso Università Università degli Studi di GENOVA Classe 12-Classe delle lauree in scienze biologiche Scienze biologiche Nome del corso Modifica di Scienze biologiche Curriculum in biologia cellulare e molecolare

Dettagli

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI MASI SERENA ISTRUZIONE E FORMAZIONE PER IL CURRICULUM VITAE. Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI MASI SERENA ISTRUZIONE E FORMAZIONE PER IL CURRICULUM VITAE. Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail MASI SERENA Nazionalità Italiana Data di nascita ISTRUZIONE E FORMAZIONE Date 2002 2007 (data conseguimento:

Dettagli

MECCANISMI DI RIPARAZIONE DEL DNA

MECCANISMI DI RIPARAZIONE DEL DNA MECCANISMI DI RIPARAZIONE DEL DNA MUTAZIONI SPONTANEE ED INDOTTE Il danno al DNA non riparato può portare a mutazioni che causano malattie o morte delle cellule. Le mutazioni derivano da cambiamenti della

Dettagli

NORME CONCORSUALI REVISIONATE CON DELIBERAZIONE N. 128 DEL 31/10/2007. ALLEGATO 11 ALL ATTO AZIENDALE

NORME CONCORSUALI REVISIONATE CON DELIBERAZIONE N. 128 DEL 31/10/2007. ALLEGATO 11 ALL ATTO AZIENDALE ALLEGATO 11 ALL ATTO AZIENDALE NORME CONCORSUALI APPROVATE CON DELIBERAZIONE N. N. 155 IN DATA 16/06/2006 (MODIFICATA CON SUCCESSIVE DELIBERE N. 216 IN DATA 08.09.2006, N. 298 IN DATA 15.12.2006 E N. 304

Dettagli

Allegato A. 1 Scuola di dottorato dell Università degli Studi di Roma del Foro Italico Dottorato

Allegato A. 1 Scuola di dottorato dell Università degli Studi di Roma del Foro Italico Dottorato Allegato A. 1 Scuola di dottorato dell Università degli Studi di Roma del Foro Italico Dottorato Scienze dello Sport, dell Esercizio Fisico e dell Ergonomia Indirizzo Sportivo, Esercizio fisico, Ergonomico.

Dettagli

GIUDIZI INDIVIDUALI E COLLEGIALI SUI TITOLI E SULLE PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE

GIUDIZI INDIVIDUALI E COLLEGIALI SUI TITOLI E SULLE PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI RICERCATORE UNIVERSITARIO PER IL SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE BIO/12 BIOCHIMICA CLINICA E BIOLOGIA MOLECOLARE CLINICA AREA 05

Dettagli

CV Docenti Dott. ROBERTO BANDELLONI

CV Docenti Dott. ROBERTO BANDELLONI CV Docenti Dott. ROBERTO BANDELLONI nato a Santa Margherita Ligure il 5.11.1949. Maturità classica 1969. Laurea nel 1975 in Medicina e Chirurgia Università di Genova. Specializzato nel 1980 in Anatomia

Dettagli

ONCOLOGIA OGGI Animali e Uomo Alleati Contro i Tumori

ONCOLOGIA OGGI Animali e Uomo Alleati Contro i Tumori ONCOLOGIA OGGI Animali e Uomo Alleati Contro i Tumori Venerdì 12 giugno 2009 ore 08.30 14.00 COMUNE DI ROMA Palazzo Senatorio- Aula Giulio Cesare P.zza del Campidoglio - Roma LE BIOBANCHE IN MEDICINA VETERINARIA

Dettagli

VERBALE N.3 RELAZIONE RIASSUNTIVA. scientifico-disciplinare VET/1 0 "CLINICA OSTETRICA E GINECOLOGIA VETERINARIA";

VERBALE N.3 RELAZIONE RIASSUNTIVA. scientifico-disciplinare VET/1 0 CLINICA OSTETRICA E GINECOLOGIA VETERINARIA; PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIYA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI PROFESSORE UNIVERSITARIO DI RUOLO DI SECONDA FASCIA PER IL SETTORE CONCORSUALE O7IH5 "CLINICHE, CHIRURGICA E, OSTETRICA VETERINARIA"

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in BIOTECNOLOGIE MEDICHE Classe delle lauree in Biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche (LM-9)

Corso di Laurea Magistrale in BIOTECNOLOGIE MEDICHE Classe delle lauree in Biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche (LM-9) La presente scheda di approfondimento si riferisce ai corsi a immatricolazione nell a. a. 202-203. Per ulteriori informazioni si rimanda al numero telefonico : 032 660 63 Sig.ra Stefania Perasso. Corso

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail CARRERA PAOLA Nazionalità Data di nascita Codice fiscale italiana CRR PLA 57T45

Dettagli

Metodi in vivo e in vitro per : il riconoscimento dei farmaci lo studio delle loro proprietà farmacologiche lo studio del loro meccanismo d azione

Metodi in vivo e in vitro per : il riconoscimento dei farmaci lo studio delle loro proprietà farmacologiche lo studio del loro meccanismo d azione Metodi in vivo e in vitro per : il riconoscimento dei farmaci lo studio delle loro proprietà farmacologiche lo studio del loro meccanismo d azione Metodi generali Metodi mirati Scoperta e sviluppo di nuovi

Dettagli

SELEZIONE PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO PER LA FORMAZIONE DI 9 LAUREATI IN DISCIPLINETECNICO-SCIENTIFICHE

SELEZIONE PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO PER LA FORMAZIONE DI 9 LAUREATI IN DISCIPLINETECNICO-SCIENTIFICHE SELEZIONE PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO PER LA FORMAZIONE DI 9 LAUREATI IN DISCIPLINETECNICO-SCIENTIFICHE Bio-Ker Srl, società del Gruppo Multimedica SpA, bandisce una selezione per titoli e colloquio

Dettagli

Area Gestione Risorse Umane e Formazione. Settore Personale Docente

Area Gestione Risorse Umane e Formazione. Settore Personale Docente UNIVERSITA' DEGLI STUDI DEL MOLISE Area Gestione Risorse Umane e Formazione Settore Personale Docente PROCEDURA DI VALUTAZIONE COMPARATIVA PER LA COPERTURA DI UN POSTO DI PROFESSORE UNIVERSITARIO DI RUOLO

Dettagli

PROCEDURA VALUTATIVA DI CHIAMATA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI PROFESSORE ASSOCIATO AI SENSI DELL ART. 24, COMMA 6 DELLA LEGGE N

PROCEDURA VALUTATIVA DI CHIAMATA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI PROFESSORE ASSOCIATO AI SENSI DELL ART. 24, COMMA 6 DELLA LEGGE N PROCEDURA VALUTATIVA DI CHIAMATA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI PROFESSORE ASSOCIATO AI SENSI DELL ART. 24, COMMA 6 DELLA LEGGE N.240/2010 - PER IL SETTORE CONCORSUALE 09/B3 SETTORE SCIENTIFICO DISCIPLINARE

Dettagli

Biomarkers per la diagnosi precoce di tumori

Biomarkers per la diagnosi precoce di tumori Università degli Studi di Bari Aldo Moro Dipartimento di Bioscienze, Biotecnologie e Biofarmaceutica Biomarkers per la diagnosi precoce di tumori Dott.ssa Maria Luana Poeta Cos è un Tumore Omeostasi Tissutale

Dettagli

liceo scienze applicate

liceo scienze applicate imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein liceo scienze applicate liceo scientifico SCIENZE APPLICATE LICEO SCIENTIFICO, PERCHè L ISTITUTO SOBRERO RAPPRESENTA UN POLO FORMATIVO

Dettagli

PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI BANDO DI CONCORSO. Scadenza presentazione domanda: 31 marzo 2005. http://www.uniroma1.

PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI BANDO DI CONCORSO. Scadenza presentazione domanda: 31 marzo 2005. http://www.uniroma1. Prot. G127276 PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto UNIPHARMA-GRADUATES BANDO DI CONCORSO 50 contributi per tirocini di ventiquattro settimane presso aziende chimiche e farmaceutiche europee Scadenza presentazione

Dettagli

CURRICULUM VITAE ITALO STROPPA

CURRICULUM VITAE ITALO STROPPA CURRICULUM VITAE DI ITALO STROPPA 1 DATI PERSONALI - Nato a Fabriano (An) il 30/03/53 e residente a Roma - Servizio militare effettuato nel 1982 come ufficiale medico CAMMINO FORMATIVO Laurea, abilitazione

Dettagli

RELAZIONE CONCLUSIVA. - Prof. Riccardo LEONARDI, professore ordinario di Telecomunicazioni presso l Università degli Studi di Brescia, Presidente;

RELAZIONE CONCLUSIVA. - Prof. Riccardo LEONARDI, professore ordinario di Telecomunicazioni presso l Università degli Studi di Brescia, Presidente; Valutazione comparativa per la copertura di n. _1_ posto di ricercatore universitario per il settore scientifico disciplinare ING-INF/03 (Telecomunicazioni) presso la Facoltà di Ingegneria dell Università

Dettagli

Genomica e modelli animali di malattie umane

Genomica e modelli animali di malattie umane I giovedì della cultura scientifica Etica e sperimentazione animale nella ricerca biomedica Genomica e modelli animali di malattie umane Mariateresa Mancuso BIOTEC-MED Mus Musculus : organismo modello

Dettagli

Le cellule cancerose

Le cellule cancerose Le cellule cancerose Cosa è il cancro? Malattia che insorge in conseguenza di anomalie della funzionalità cellulare E la Seconda causa di morte si possono sviluppare in quasi tutti gli organi Le diverse

Dettagli

SELEZIONE PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI RICERCATORE A TEMPO DETERMINATO DI TIPOLOGIA B PER IL SETTORE CONCORSUALE 06/E2

SELEZIONE PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI RICERCATORE A TEMPO DETERMINATO DI TIPOLOGIA B PER IL SETTORE CONCORSUALE 06/E2 S e z i o n e d i Chirurgie Specialistiche e Diagnostica Isto Patologica e Molecolare SELEZIONE PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI RICERCATORE A TEMPO DETERMINATO DI TIPOLOGIA B PER IL SETTORE CONCORSUALE

Dettagli

Ambiti disciplinari del dottorato:

Ambiti disciplinari del dottorato: CORSO DI DOTTORATO DI RICERCA IN Tecnologie dell Informazione per l Ingegneria Coordinatore: prof. Luigi Glielmo, glielmo@unisannio.it I candidati sono invitati a contattare il coordinatore per informazioni

Dettagli

Sperimenta il BioLab

Sperimenta il BioLab Progetto Sperimenta il BioLab Centro Università di Milano - Scuola per le Bioscienze e le Biotecnologie http://www.cusmibio.unimi.it/ I laboratori del Cus-Mi-Bio dedicati a "SPERIMENTA IL BIOLAB" si trovano

Dettagli

VERBALE N. 3 RELAZIONE RIASSUNTIVA

VERBALE N. 3 RELAZIONE RIASSUNTIVA PROCEDURA SELETTIVA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI PROFESSORE UNIVERSITARIO DI RUOLO DI II FASCIA PRESSO L UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA BASILICATA DIPARTIMENTO DELLE CULTURE EUROPEE E DEL MEDITERRANEO:

Dettagli

Ricerca sul cancro e collaborazione scientifica tra Italia e Israele.

Ricerca sul cancro e collaborazione scientifica tra Italia e Israele. Programma e Bando "Sergio Lombroso" Ricerca sul cancro e collaborazione scientifica tra Italia e Israele. Cos è? E un programma nato dalle volontà testamentarie dell avvocato Sergio Lombroso, deceduto

Dettagli

UNIVERSITA degli STUDI MAGNA GRÆCIA di CATANZARO

UNIVERSITA degli STUDI MAGNA GRÆCIA di CATANZARO Allegato A Schede Analitiche dei Corsi di dottorato di ricerca a.a. 2014/15 (D.R. n. 643 del 28.07.2014) Settori scientifico disciplinari Macrosettori concorsuali Obiettivi formativi BIOMARCATORI DELLE

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome PRUITI CIARELLO MARIANNA Indirizzo Telefono 3894536459 Fax E-mail VIA ROMA 58, CAP 98070, CASTELL UMBERTO

Dettagli

Dottorato di ricerca e Scuole di Dottorato in Italia Legge 3-7-1998 n 210 Decreto 30 aprile 1999, n 224 Regolamento in materia di dottorato di ricerca

Dottorato di ricerca e Scuole di Dottorato in Italia Legge 3-7-1998 n 210 Decreto 30 aprile 1999, n 224 Regolamento in materia di dottorato di ricerca Dottorato di ricerca e Scuole di Dottorato in Italia Legge 3-7-1998 n 210 Decreto 30 aprile 1999, n 224 Regolamento in materia di dottorato di ricerca La formazione del dottore di ricerca, comprensiva

Dettagli

Adriana Olivares Allegato 2: Elenco di Partecipazioni a Corsi e Congressi

Adriana Olivares Allegato 2: Elenco di Partecipazioni a Corsi e Congressi Pagina 1 di 5 Anni 1989-2000 1. AITELAB - Convegno di Studio per Tecnici di Laboratorio Biomedico: "Il ruolo del Laboratorio nella Prevenzione e nel Monitoraggio". Brescia, 17-19 Maggio 1989. 2. Corso

Dettagli

Dirigente medico I livello Istituto Tumori-Fondazione Pascale-Napoli. f.tatangelo@istitutotumori.na.it

Dirigente medico I livello Istituto Tumori-Fondazione Pascale-Napoli. f.tatangelo@istitutotumori.na.it CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome TATANGELO FABIANA Data di nascita 25/02/1957 Qualifica Amministrazione Dirigente medico I livello Istituto Tumori-Fondazione Pascale-Napoli Incarico

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA IN TERAPIA OCCUPAZIONALE (Classe L/SNT2) immatricolati dall'a.a.

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA IN TERAPIA OCCUPAZIONALE (Classe L/SNT2) immatricolati dall'a.a. UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA IN TERAPIA OCCUPAZIONALE (Classe L/SNT2) immatricolati dall'a.a. 2013/2014 GENERALITA' Classe di laurea di appartenenza: L/SNT2

Dettagli

ULTIMA REVISIONE 17 luglio 2014 CORSO DI DOTTORATO IN AMBIENTE E VITA (in convenzione con l'università degli Studi di Udine)

ULTIMA REVISIONE 17 luglio 2014 CORSO DI DOTTORATO IN AMBIENTE E VITA (in convenzione con l'università degli Studi di Udine) ULTIMA REVISIONE 17 luglio 2014 CORSO DI DOTTORATO IN AMBIENTE E VITA (in convenzione con l'università degli Studi di Udine) Avviso: questa scheda contiene solo delle informazioni parziali. Le modalità

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE DI COMMISSARIATO E DI SERVIZI GENERALI ROMA

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE DI COMMISSARIATO E DI SERVIZI GENERALI ROMA MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE DI COMMISSARIATO E DI SERVIZI GENERALI ROMA Avviso di Selezione Comparativa Pubblica per il conferimento di incarichi di ricerca IL RUP VISTO l art. 7 comma 6

Dettagli

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL PIEMONTE LIGURIA E VALLE D'AOSTA Staff - Struttura Semplice Sezione di Imperia

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL PIEMONTE LIGURIA E VALLE D'AOSTA Staff - Struttura Semplice Sezione di Imperia INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 02/07/1961 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Beltrame Renato Nicolò Dirigente Biologo Staff - Struttura Semplice Sezione

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE PRELIMINARE

VERBALE DELLA RIUNIONE PRELIMINARE VALUTAZIONE COMPARATIVA PER UN POSTO DI RICERCATORE A TEMPO DETERMINATO PRESSO LA CLASSE ACCADEMICA DI SCIENZE SPERIMENTALI - SETTORE DI MEDICINA DELLA SCUOLA SUPERIORE DI STUDI UNIVERSITARI E DI PERFEZIONAMENTO

Dettagli

20 febbraio 2012. Muore Renato Dulbecco

20 febbraio 2012. Muore Renato Dulbecco 20 febbraio 2012 Muore Renato Dulbecco la possibilità di avere una visione completa e globale del nostro DNA ci aiuterà a comprendere le influenze genetiche e non genetiche sul nostro sviluppo, la nostra

Dettagli

I Corso di Perfezionamento Universitario

I Corso di Perfezionamento Universitario Università degli Studi di Messina A.O.U. Policlinico Universitario G. Martino di Messina Dipartimento di Scienze Sperimentali Medico-Chirurgiche Specialistiche e Odontostomatologiche Padiglione di Odontostomatologia

Dettagli

VERBALE n. 1. Il giorno 9 gennaio 2006, la Commissione Giudicatrice, nominata con DD. 68/05 dd. 02/11/2005, formata dai professori:

VERBALE n. 1. Il giorno 9 gennaio 2006, la Commissione Giudicatrice, nominata con DD. 68/05 dd. 02/11/2005, formata dai professori: Procedura di valutazione comparativa ad 1 posto di professore universitario di ruolo, fascia degli associati, indetto con D.D. n. 32/05 del 12/04/2005 - Settore di Neurobiologia della SISSA - Settore scientifico

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA Ripartizione Personale Docente Ufficio Concorsi Via Mentana 4-27100 PAVIA - tel.(0382)504934/5/6 - fax n.(0382)504933 D.R. n.256/conc IL RETTORE VISTO il T.U. delle leggi

Dettagli

Farmacia. Scuola di Scienze mediche e farmaceutiche. Laurea Magistrale a ciclo unico (5 anni) Laurea (3 anni) Laurea Magistrale (2 anni)

Farmacia. Scuola di Scienze mediche e farmaceutiche. Laurea Magistrale a ciclo unico (5 anni) Laurea (3 anni) Laurea Magistrale (2 anni) Scuola di Scienze mediche e farmaceutiche Farmacia Laurea Magistrale a ciclo unico (5 anni) } Chimica e tecnologia farmaceutiche (DIFAR) (n. programmato) - classe LM-13 pag 7 } Farmacia (DIFAR) (n. programmato)

Dettagli

Contributo. Tavoli tematici. 1. Dati proponente contributo VERSO LA STRATEGIA REGIONALE DELL INNOVAZIONE 2014-2020

Contributo. Tavoli tematici. 1. Dati proponente contributo VERSO LA STRATEGIA REGIONALE DELL INNOVAZIONE 2014-2020 VERSO LA STRATEGIA REGIONALE DELL INNOVAZIONE 2014-2020 Tavoli tematici Contributo 1 1. Dati proponente contributo Alfredo Ferro Ente/organizzazione di appartenenza Università di Catania Telefono 3666627657

Dettagli

Lezione 2 Capitolo 18 del testo

Lezione 2 Capitolo 18 del testo Test genetico Lezione 2 Capitolo 18 del testo Cos e un test genetico/diagnostico M Il test genetico di per se non e solo utilizzato in diagnostica: sono un insieme di tecniche che vengono utilizzate per

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA I FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA MASTER II LIVELLO IN IMMUNOLOGIA E ALLERGOLOGIA PEDIATRICA BANDO DI CONCORSO Anno accademico 2007-2008 (codice del corso di studio da inserire nel bollettino di pagamento:

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli