Marketing internazionale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Marketing internazionale"

Transcript

1 A.A Marketing internazionale Dott.ssa Vania Vigolo Lezione 23 NB. Una precisazione PURAMENTE FORMALE: nella numerazione delle lezioni sulle slide sono passata dalla lezione 20 alla 21 senza contare che tra le due si era tenuto l intervento GSK. Dunque, la lezione precedente, pubblicata con il numero 21, sarebbe, in realtà, le lezione numero 22) 1

2 La pubblicità: una definizione QUALSIASI FORMA DI MESSAGGIO IMPERSONALE INVIATO A PAGAMENTO DA UN SOGGETTO INDIVIDUATO A COLORO CHE SONO INTERESSATI AL PRODOTTO NB: pubblicità vs. pubblicità redazionale (publicity) 2

3 La pubblicità Può essere: - istituzionale - di prodotto Esistono una serie di test prima del lancio e dopo il lancio, basati sulla reazione di potenziali utilizzatori. 3

4 Pubblicità istituzionale advocacy informativa o pionieristica competitiva/persuasiva promemoria 4

5 Pubblicità istituzionale: advocacy advertising Il problema dei tombini scoperti in Cina è talmente diffuso che l'amministrazione municipale di Beijing, nel novembre 2006, ha incaricato la Ogilvy & Mather locale di realizzare una campagna di sensibilizzazione al problema. 5

6 I media della pubblicità Radio Tv Stampa quotidiana e periodica Affissioni e pubblicità dinamica Cinema Volantinaggio Banner su Internet Direct mail: posta tradizionale, , sms Altre forme (cartoline nei bar, adesivi, pieghevoli ) 6

7 Pubblicità dinamica 7

8 8

9 Le principali decisioni in ambito pubblicitario Campagna pubblicitaria 1. Stabilire il target 2. Stabilire gli obiettivi della campagna 3. Decidere il budget 4. Decidere il messaggio 5. Decidere i media 6. Valutare la campagna 9

10 1. Stabilire il target cfr. variabili consumatore 10

11 2. Obiettivi della pubblicità di prodotto INFORMARE, PERSUADERE, RICORDARE pubblicità informativa (lancio del prodotto) pubblicità competitiva o persuasiva, per rubare quote di mercato (es. confronto compagnie telefoniche) pubblicità per stimolare ricordo (brand awareness) 11

12 Obiettivi specifici Pubblicità: Di lancio Di mantenimento Di immagine Di prodotto Di linea Istituzionale Comparativa 12

13 La pubblicità comparativa Materia controversa Rischi: Attira l attenzione anche sulla marca concorrente Induce il cliente a mettere in dubbio il valore della marca concorrente, ma anche del prodotto in generale 13

14 3. Stabilire il budget pubblicitario Risorse disponibili Percentuale sulle vendite Parità competitiva Obiettivo perseguito Big spender: i primi investitori in pubblicità Italia, Gennaio Agosto 2005 Unilever Italia, Procter & Gamble, Fiat, Telecom, Vodafone, L Oreal, Nestlè, Ford, Ferrero 14

15 4. Decidere il messaggio Struttura annunci pubblicitari: Headline Visual Copy: dal tema (appeal) al testo creativo Logo dell inserzionista Pay off (No Martini, no party) Format (impaginazione ed aspetti grafici) 15

16 5. Decidere i media La scelta del mezzo di comunicazione può influenzare: - il tipo di consumatore che si raggiunge - l impatto e la credibilità del messaggio 16

17 Efficacia della pubblicità - reach (penetrazione o copertura) - frequency - gross rating point (GRP) - costo per migliaia 17

18 Effetti della pubblicità - riconoscimento brand recognition (aided) - ricordo (brand recall aided, unaided) NB: l aided recall può essere considerato brand recognition - effetti sulle vendite 18

19 Il codice di autodisciplina pubblicitaria scopo di assicurare che la pubblicità, nello svolgimento del suo ruolo particolarmente utile nel processo economico, venga realizzata come servizio per il pubblico, con speciale riguardo alla sua influenza sul consumatore. 19

20 Il codice di autodisciplina pubblicitaria, es. Art. 1 - Lealtà pubblicitaria La pubblicità deve essere onesta, veritiera e corretta Art. 2 - Pubblicità ingannevole La pubblicità deve evitare ogni dichiarazione o rappresentazione che sia tale da indurre in errore i consumatori, anche per mezzo di omissioni, ambiguità o esagerazioni non palesemente iperboliche, specie per quanto riguarda le caratteristiche e gli effetti del prodotto, il prezzo, la gratuità, le condizioni di vendita, la diffusione, l'identità delle persone rappresentate, i premi o riconoscimenti. 20

21 Il codice di autodisciplina pubblicitaria, es. Art. 7 - Identificazione della pubblicità La pubblicità deve essere sempre riconoscibile come tale. Nei mezzi in cui, oltre alla pubblicità, vengono comunicati al pubblico informazioni e contenuti di altro genere, la pubblicità inserita deve essere nettamente distinta per mezzo di idonei accorgimenti. (vedi publicity o pubblicità redazionale) Art. 8 - Superstizione, credulità, paura La pubblicità deve evitare ogni forma di sfruttamento della superstizione, della credulità e, salvo ragioni giustificate, della paura. 21

22 Il codice di autodisciplina pubblicitaria, es. Art Convinzioni morali, civili, religiose e dignità della persona La pubblicità non deve offendere le convinzioni morali, civili e religiose dei cittadini. La pubblicità deve rispettare la dignità della persona umana in tutte le sue forme ed espressioni. Art Bambini e adolescenti Una cura particolare deve essere posta nei messaggi che si rivolgono ai bambini e agli adolescenti o che possono essere da loro ricevuti. Questi messaggi non devono contenere nulla che possa danneggiarli psichicamente, moralmente o fisicamente e non devono inoltre abusare della loro naturale credulità o mancanza di esperienza, o del loro senso di lealtà 22

23 3.4 La pubblicità (segue) 23

24 La pubblicità: co-promotion 24

25 Pubblicità: testimonial cfr. lezioni sull apprendimento del consumatore 25

26 La pubblicità: esempi 26

27 La pubblicità: esempi 27

28 La pubblicità: esempi di pubblicità realizzata non dal produttore, ma dal distributore Esselunga 28

29 La pubblicità: nuovi media Gabetti 29

30 La pianificazione di marketing 1) Pianificazione (analisi del mercato: studio del comportamento del consumatore e della concorrenza mkt strategico) 2) Implementazione delle strategie mkt operativo/strumenti del marketing mix 4P) 3) Controllo 30

Lingue e culture per il turismo e il commercio internazionale MARKETING DEL TURISMO. Lezione 16 12 maggio 2010

Lingue e culture per il turismo e il commercio internazionale MARKETING DEL TURISMO. Lezione 16 12 maggio 2010 Lingue e culture per il turismo e il commercio internazionale MARKETING DEL TURISMO Lezione 16 12 maggio 2010 . IMBUTO PROMOZIONALE informazioni PUBBLICHE RELAZIONI No vendita, ma modificazione atteggiamento,

Dettagli

Alessandro De Nisco. Università del Sannio. Corso di Marketing ANALIZZARE LA STRUTTURA E LE COMPONENTI DELLA COMUNICAZIONE INTEGRATA DI MARKETING

Alessandro De Nisco. Università del Sannio. Corso di Marketing ANALIZZARE LA STRUTTURA E LE COMPONENTI DELLA COMUNICAZIONE INTEGRATA DI MARKETING LEZIONI N. 15 e 16 La Integrata di Marketing Alessandro De Nisco Università del Sannio Corso OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO DELLA LEZIONE ANALIZZARE LA STRUTTURA E LE COMPONENTI DELLA COMUNICAZIONE INTEGRATA

Dettagli

La Comunicazione Integrata di Marketing

La Comunicazione Integrata di Marketing La Integrata di Marketing Alessandro De Nisco Università del Sannio Corso OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO DELLA LEZIONE ANALIZZARE LA STRUTTURA E LE COMPONENTI DELLA COMUNICAZIONE INTEGRATA DI MARKETING COMPRENDERE

Dettagli

LA PUBBLICITA NEL MARKETING. A cura di Francesco Paolone, PhD student

LA PUBBLICITA NEL MARKETING. A cura di Francesco Paolone, PhD student LA PUBBLICITA NEL MARKETING A cura di Francesco Paolone, PhD student Indice Cenni sulla pubblicità Aspetti legali Modello promozionale Pubblicità come parte integrante del marketing mix Componenti di una

Dettagli

SODDISFARE LE OPPORTUNITÀ DI MARKETING Capitolo 19 Comunicazione integrata di marketing e direct marketing

SODDISFARE LE OPPORTUNITÀ DI MARKETING Capitolo 19 Comunicazione integrata di marketing e direct marketing SODDISFARE LE OPPORTUNITÀ DI MARKETING Capitolo 19 Comunicazione integrata di marketing e direct marketing Il processo di comunicazione (1) Fonte: chi emette il messaggio nei confronti di un altro soggetto

Dettagli

PROGETTO COMUNICAZIONE. Viale XX Settembre 45 95129 Catania 095.505133 366 5643788 eventi@telethoncatania.it ww.telethoncatania.it ww.ipressnews.

PROGETTO COMUNICAZIONE. Viale XX Settembre 45 95129 Catania 095.505133 366 5643788 eventi@telethoncatania.it ww.telethoncatania.it ww.ipressnews. PROGETTO COMUNICAZIONE Viale XX Settembre 45 95129 Catania 095.505133 366 5643788 eventi@telethoncatania.it ww.telethoncatania.it ww.ipressnews.it Quando: 9-10-11 Maggio 2014 Dove: Centro storico di Catania

Dettagli

Marketing Operativo: Comunicazione

Marketing Operativo: Comunicazione Fondamenti di Marketing Turistico Università degli Studi di Roma Tor Vergata Marketing Operativo: Comunicazione Dott. Mario Liguori 1 Processo di comunicazione Emittente Codifica Decodifica Ricevente Messaggio

Dettagli

parlargli con che mezzo con quale intensità

parlargli con che mezzo con quale intensità 4.2.3 Il Piano di Il piano di integra le diverse attività di con l'obiettivo della soddisfazione del cliente Il tipo di pubblico da raggiungere con la determina contenuto e medium del messaggio Per una

Dettagli

Marketing internazionale

Marketing internazionale A.A. 2007-2008 Marketing internazionale Dott.ssa Vania Vigolo Lezione 21 1 L imbuto promozionale PUBBLICHE RELAZIONI PUBBLICITA PROMOZIONE IN SENSO STRETTO ATTIVITA PERSUASIVA VENDITORI 2 Strumenti delle

Dettagli

Marketing Decisioni sulla comunicazione. Prof. Michele Gorgoglione Corso di Marketing e modelli di e-business

Marketing Decisioni sulla comunicazione. Prof. Michele Gorgoglione Corso di Marketing e modelli di e-business Marketing Decisioni sulla comunicazione Prof. Michele Gorgoglione Corso di Marketing e modelli di e-business Sommario Il modello delle 4 P Mix della comunicazione Obiettivi della comunicazione modelli

Dettagli

10/02/2010. Economia e Tecnica della Pubblicità. Il Piano di comunicazione A.A. 2009-2010. La Pianificazione Pubblicitaria

10/02/2010. Economia e Tecnica della Pubblicità. Il Piano di comunicazione A.A. 2009-2010. La Pianificazione Pubblicitaria Economia e Tecnica della Pubblicità A.A. 2009-2010 La Pianificazione Pubblicitaria Fulvio Fortezza Il Piano di comunicazione 2 1 OBIETTIVI Gli obiettivi devono essere specifici e, possibilmente, misurabili

Dettagli

Parte IV Il communication mix

Parte IV Il communication mix Parte IV Il communication mix Cap.11 Advertising Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it Capitolo 11 Advertising Cos è la pubblicità Storicamente

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIREZIONE GENERALE PER L IGIENE E LA SICUREZZA DEGLI ALIMENTI E LA NUTRIZIONE UFFICIO V Linee di indirizzo per la Comunicazione Commerciale relativa ai prodotti alimentari e alle

Dettagli

LE POLITICHE DI COMUNICAZIONE

LE POLITICHE DI COMUNICAZIONE LE POLITICHE DI COMUNICAZIONE FINALITA far conoscere, differenziare e fare memorizzare il prodotto e la marca ad accrescerne il valore percepito (significati simbolici, segnali di valore) La differenziazione

Dettagli

LE POLITICHE DI COMUNICAZIONE. Prof. Giancarlo Ferrero 1

LE POLITICHE DI COMUNICAZIONE. Prof. Giancarlo Ferrero 1 LE POLITICHE DI COMUNICAZIONE Prof. Giancarlo Ferrero 1 FINALITA Le politiche di comunicazione sono principalmente rivolte a: far conoscere, differenziare e fare memorizzare il prodotto e la marca ad accrescerne

Dettagli

Parte V Pianificazione, organizzazione e controllo delle attività di comunicazione

Parte V Pianificazione, organizzazione e controllo delle attività di comunicazione Parte V Pianificazione, organizzazione e controllo delle attività di comunicazione Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it Cap. 23 Le competenze

Dettagli

Studio Grafico Ramaglia. Graphic Designer

Studio Grafico Ramaglia. Graphic Designer Index Profilo Agenzia Grafica Internet Perchè affidarsi a noi Profilo Dal 2012 lo studio RAMAGLIA si occupa di comunicazione, grafica pubblicitaria, web design e marketing. I nostri servizi si rivolgono

Dettagli

Con la presente Vi comunichiamo che è stato aperto il concorso per la campagna promozionale 2013 dell Ente Nazionale Croato per il Turismo in Italia:

Con la presente Vi comunichiamo che è stato aperto il concorso per la campagna promozionale 2013 dell Ente Nazionale Croato per il Turismo in Italia: Con la presente Vi comunichiamo che è stato aperto il concorso per la campagna promozionale 2013 dell Ente Nazionale Croato per il Turismo in Italia: TV e RADIO Target: fasce d età 25 70 anni uomini e

Dettagli

Corso di MARKETING OPERATIVO

Corso di MARKETING OPERATIVO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI FACOLTA DI ECONOMIA CdL in Marketing e Comunicazione d Azienda Bari Corso di MARKETING OPERATIVO La pubblicità Luca Petruzzellis lu.petruzzellis@disag.uniba.it SODDISFARE

Dettagli

Etica della comunicazione pubblicitaria

Etica della comunicazione pubblicitaria La pubblicità Mira a influenzare pensieri e comportamenti L etimologia deriva dal latino pubblicare = far conoscere E diretta a informare e persuadere anche attraverso l esibizione di contenuti simbolici

Dettagli

1. Voglio finanziare un progetto 2. Devo trovare i fondi 3. Lancio una campagna di raccolta fondi AREA RACCOLTA FONDI INDIVIDUI Campagne integrate di raccolta fondi Data TUTTI IN CLASSE INSIEME x 100.000

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DEL SANNIO FACOLTÀ DI SCIENZE ECONOMICHE E AZIENDALI CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA E MANAGEMENT

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DEL SANNIO FACOLTÀ DI SCIENZE ECONOMICHE E AZIENDALI CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA E MANAGEMENT UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DEL SANNIO FACOLTÀ DI SCIENZE ECONOMICHE E AZIENDALI CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA E MANAGEMENT TESI DI LAUREA IN MARKETING STRATEGICO LE NUOVE FRONTIERE DELLA COMUNICAZIONE ON-LINE:

Dettagli

Comunicazione Integrata di Marketing

Comunicazione Integrata di Marketing Corso di MARKETING A.A. 2011/2012 Comunicazione Integrata di Marketing Angelo Riviezzo angelo.riviezzo@unisannio.it Benevento, 9 Gennaio 2012 INTRODUZIONE LA COMUNICAZIONE In un ottica di marketing la

Dettagli

IL BUDGET PUBBLICITARIO SILVIA LEGNANI

IL BUDGET PUBBLICITARIO SILVIA LEGNANI SILVIA LEGNANI IL BUDGET! È un programma di spesa, riferito ad un periodo di tempo stabilito.! Le voci che compongono il budget riguardano tutti i settori dell azienda.! IL BUDGET PUBBLICITARIO! È il programma

Dettagli

Economia e tecnica della pubblicità

Economia e tecnica della pubblicità Si fa presto a dire pubblicità * * Pubblicità - s.f. (franc. Publicité): notorietà pubblica//carattere di ciò che è fatto in presenza del pubblico//insieme dei mezzi utilizzati per far conoscere prodotti

Dettagli

10/02/2010. Economia e Tecnica della Pubblicità. I Player del Sistema. Le Istituzioni di Controllo A.A. 2009-2010

10/02/2010. Economia e Tecnica della Pubblicità. I Player del Sistema. Le Istituzioni di Controllo A.A. 2009-2010 Economia e Tecnica della Pubblicità A.A. 2009-2010 Player, regole e dinamiche del Sistema della Comunicazione Fulvio Fortezza I Player del Sistema 2 Le Istituzioni di Controllo Premessa: ci sono vincoli

Dettagli

Seminario sulle Sponsorizzazioni Stella Romagnoli. Lezione 4: valorizzazione delle sponsorizzazioni

Seminario sulle Sponsorizzazioni Stella Romagnoli. Lezione 4: valorizzazione delle sponsorizzazioni Seminario sulle Sponsorizzazioni Lezione 4: valorizzazione delle sponsorizzazioni Valorizzazione delle sponsorizzazioni Definizione: che vuol dire valorizzare le sponsorizzazioni Gli strumenti utilizzati

Dettagli

mvcreative glossario della pubblicità www.mvcreative.it

mvcreative glossario della pubblicità www.mvcreative.it GK Z mvcreative E glossario della pubblicità www.mvcreative.it Account executive. E l esperto di marketing dell agenzia, ma anche un conoscitore di psicologia; in genere è un buon parlatore, è dotato di

Dettagli

Marketing e Direzione d Impresa Lezione 30 Comunicazione esterna. Ing. Marco Greco m.greco@unicas.it Tel.0776.299.

Marketing e Direzione d Impresa Lezione 30 Comunicazione esterna. Ing. Marco Greco m.greco@unicas.it Tel.0776.299. Marketing e Direzione d Impresa Lezione 30 Comunicazione esterna Ing. Marco Greco m.greco@unicas.it Tel.0776.299.3641 Stanza 1S-28 Quale messaggio diffondere? Generazione e valutazione del messaggio Posizionamento

Dettagli

LABORATORIO DI STRATEGIE PUBBLICITARIE, PUBBLICITÀ SOCIALE, MEDIA PLANNING

LABORATORIO DI STRATEGIE PUBBLICITARIE, PUBBLICITÀ SOCIALE, MEDIA PLANNING LABORATORIO DI STRATEGIE PUBBLICITARIE, PUBBLICITÀ SOCIALE, MEDIA PLANNING 24 APRILE 2013 Prof. Paola Panarese Strategia Una strategia è un piano d'azione di lungo termine volto a impostare e coordinare

Dettagli

Media Monthly Report. Maggio 2010

Media Monthly Report. Maggio 2010 Media Monthly Report Maggio 2010 Media Monthly Report Maggio 2010 The Nielsen Company, Media Indicatori macroeconomici Andamento dei consumi Investimenti pubblicitari Audience tv e Internet Clicca qui

Dettagli

Glossario di Marketing

Glossario di Marketing Viale Atlantici, 65/a - 82100 Benevento Tel: +39.0824.334189 Fax: +39.06.23318693 www. info@ www. Glossario di Marketing Advertising O pubblicità. E il termine che indica le forme e i servizi di comunicazione

Dettagli

Media Monthly Report. Giugno 2009

Media Monthly Report. Giugno 2009 Media Monthly Report Giugno 2009 Media Monthly Report Giugno 2009 The Nielsen Company, Media Indicatori macroeconomici Andamento dei consumi Investimenti pubblicitari Audience tv e Internet News dal mondo

Dettagli

Linee di indirizzo per la Comunicazione Commerciale dei giochi con vincita in denaro

Linee di indirizzo per la Comunicazione Commerciale dei giochi con vincita in denaro Linee di indirizzo per la Comunicazione Commerciale dei giochi con vincita in denaro INTRODUZIONE Il presente documento detta le linee di indirizzo per la Comunicazione Commerciale dei giochi con vincita

Dettagli

PIANIFICAZIONE E CONTROLLO DELLA COMUNICAZIONE

PIANIFICAZIONE E CONTROLLO DELLA COMUNICAZIONE Stella Romagnoli LUMSA - Pianificazione e Controllo della Comunicazione 1 PIANIFICAZIONE E CONTROLLO DELLA COMUNICAZIONE Stella Romagnoli LM59 LUMSA 2014-2015 Stella Romagnoli LUMSA - Pianificazione e

Dettagli

Dalla Strategia all Esecuzione Creativa

Dalla Strategia all Esecuzione Creativa Dalla Strategia all Esecuzione Creativa Prof. Bruno Buzzo Docente di Tecnica della Comunicazione Facoltà di Economia - Università di Genova Amministratore Delegato e Condirettore Generale PBCOM S.p.A.

Dettagli

IL PIANO PER LO SVILUPPO DELL IMPRESA

IL PIANO PER LO SVILUPPO DELL IMPRESA Pag. 1 Direzione Comunicazione IL BUSINESS PLAN IL PIANO PER LO SVILUPPO DELL IMPRESA 1 Pag. 2 Il business plan È un documento organizzato. Il Business plan è il quadro di riferimento dei manager. Per

Dettagli

Il rapporto esistente fra le aziende marketing oriented e la comunicazione digitale

Il rapporto esistente fra le aziende marketing oriented e la comunicazione digitale Il rapporto esistente fra le aziende marketing oriented e la comunicazione digitale 8 Aprile 2011 8 Giornata della Comunicazione Azioni per migliorare la comunicazione digitale 2 Nel corso dell ultimo

Dettagli

LE POLITICHE DI COMUNICAZIONE. Prof. Giancarlo Ferrero Corso di Marketing Università di Urbino

LE POLITICHE DI COMUNICAZIONE. Prof. Giancarlo Ferrero Corso di Marketing Università di Urbino LE POLITICHE DI COMUNICAZIONE 1 FINALITA Le politiche di comunicazione sono principalmente rivolte a: far conoscere, differenziare e fare memorizzare il prodotto e la marca ad accrescerne il valore percepito

Dettagli

LE PAROLE DELLA PUBBLICITÀ

LE PAROLE DELLA PUBBLICITÀ LE PAROLE DELLA PUBBLICITÀ Above the line. Ogni tipo di pubblicità che impiega i grandi mezzi classici: stampa, televisione, radio, cinema, affissione. Account executive. E' l'esperto di marketing dell'agenzia,

Dettagli

Prof. Cuzzola Antonino - I Mass Media e la Pubblicità - 1

Prof. Cuzzola Antonino - I Mass Media e la Pubblicità - 1 Prof. Cuzzola Antonino - I Mass Media e la Pubblicità - 1 Prof. Cuzzola Antonino - I Mass Media e la Pubblicità - 2 Prof. Cuzzola Antonino - I Mass Media e la Pubblicità - 3 Prof. Cuzzola Antonino - I

Dettagli

Aldo Santalco ALL RIGHTS RESERVED

Aldo Santalco ALL RIGHTS RESERVED Aldo Santalco ALL RIGHTS RESERVED Indice: Nestlè e i suoi marchi Nestlè in Italia Nescafè in Italia Livelli di consumo pro-capite Quote di consumo caffè istantaneo Evoluzione dei comportamenti di consumo

Dettagli

SALUTE 2.0: LE NUOVE TECNOLOGIE E LA LORO POSSIBILE REGOLAMENTAZIONE

SALUTE 2.0: LE NUOVE TECNOLOGIE E LA LORO POSSIBILE REGOLAMENTAZIONE «Comunicazione sociale per la salute SALUTE 2.0 ESPERIENZE E INTERROGATIVI» Bologna, 26 novembre 2010 SALUTE 2.0: LE NUOVE TECNOLOGIE E LA LORO POSSIBILE REGOLAMENTAZIONE Vincenzo Guggino Segretario Generale

Dettagli

Laura Minestroni, La pubblicità nonostante i mass media. Verso una comunicazione integrata di marca, Mondadori Università, 2012.

Laura Minestroni, La pubblicità nonostante i mass media. Verso una comunicazione integrata di marca, Mondadori Università, 2012. Laura Minestroni, La pubblicità nonostante i mass media. Verso una comunicazione integrata di marca, Mondadori Università, 2012. Anni 50 Bill Bernbach mette art director e copywriter a lavorare insieme.

Dettagli

Media Monthly Report Luglio 2009

Media Monthly Report Luglio 2009 Media Monthly Report Luglio 2009 Media Monthly Report Luglio 2009 The Nielsen Company, Media Indicatori macroeconomici Andamento dei consumi Investimenti pubblicitari Audience tv e Internet News dal mondo

Dettagli

Decisioni di Comunicazione

Decisioni di Comunicazione Corso di MARKETING A.A. 2006/2007 Decisioni di Comunicazione Angelo Riviezzo angelo.riviezzo@unisannio.it Benevento, 13 Novembre 2006 INTRODUZIONE LA COMUNICAZIONE In un ottica di marketing la comunicazione

Dettagli

Progettazione e realizzazione di un annuncio pubblicitario a mezzo stampa (annunci in giornali o riviste).

Progettazione e realizzazione di un annuncio pubblicitario a mezzo stampa (annunci in giornali o riviste). Progettazione e realizzazione di un annuncio pubblicitario a mezzo stampa (annunci in giornali o riviste). campagna pubblicitaria Serie di messaggi pubblicitari che, attraverso uno o più media, mirano

Dettagli

Il Primo Circuito di Media Locali. vocabolario. area web. Ownership: Rikke Raboel DMedia group

Il Primo Circuito di Media Locali. vocabolario. area web. Ownership: Rikke Raboel DMedia group Il Primo Circuito di Media Locali Info utili e vocabolario area web Ownership: Rikke Raboel DMedia group www.dmediagroup.it informazione indipendente intorno a Te Ottimizzazione visibilità SEO Cos è e

Dettagli

Marketing e Direzione d Impresa Lezione 30 Comunicazione integrata di marketing Ing. Marco Greco m.greco@unicas.it Tel.0776.299.

Marketing e Direzione d Impresa Lezione 30 Comunicazione integrata di marketing Ing. Marco Greco m.greco@unicas.it Tel.0776.299. Marketing e Direzione d Impresa Lezione 30 Comunicazione integrata di marketing Ing. Marco Greco m.greco@unicas.it Tel.0776.299.3641 Stanza 1S-28 Quale messaggio diffondere? Generazione e valutazione del

Dettagli

LA CAMPAGNA PUBBLICITARIA

LA CAMPAGNA PUBBLICITARIA LA CAMPAGNA PUBBLICITARIA introduzione SL TIPOLOGIE E CLASSIFICAZIONI Le pubblicità: PUBBLICITA COMMERCIALE finalizzata a raggiungere obiettivi di natura economica attraverso la promozione di beni o servizi

Dettagli

ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA, 1948

ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA, 1948 il progetto ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA, 1948 Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua,

Dettagli

PUBBLICITA ATL E BELOW-THE-LINE

PUBBLICITA ATL E BELOW-THE-LINE Teoria e Tecnica della Comunicazione Pubblicitaria Stella Romagnoli 1 PUBBLICITA ATL E BELOW-THE-LINE Lezione 2 Teoria e Tecnica della Comunicazione Pubblicitaria Stella Romagnoli 2 Brindisi alla pubblicità

Dettagli

ECCO PERCHÉ LE PUBBLICITÀ BRUTTE NON VENDONO

ECCO PERCHÉ LE PUBBLICITÀ BRUTTE NON VENDONO ECCO PERCHÉ LE PUBBLICITÀ BRUTTE NON VENDONO AREA BRANDING RELATORE ROBERTO RUSTICI AGENZIA ROBERTO RUSTICI s.a.s. ROBERTO RUSTICI ART DIRECTOR 20 anni di grafica pubblicitaria e comunicazione. Dal 2005

Dettagli

what your brand wants Relazioni Pubbliche

what your brand wants Relazioni Pubbliche Relazioni Pubbliche ottimi motivi per una campagna di RP Progettiamo e sviluppiamo campagne di Relazioni Pubbliche utilizzando in modo strategico ed integrato attività di comunicazione online ed offline

Dettagli

Obiettivi Generali COS È

Obiettivi Generali COS È Obiettivi Generali COS È Una tecnologia attraverso la quale è possibile fare simulazioni di scenario per comprendere meglio le scelte di marketing e comunicazione. PERCHÈ La progressiva complessità di

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE F. ORIOLI PROGRAMMA SVOLTO CLASSE: VGA PROF. CARMEN PIZZUTO

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE F. ORIOLI PROGRAMMA SVOLTO CLASSE: VGA PROF. CARMEN PIZZUTO ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE F. ORIOLI PROGRAMMA SVOLTO DISCIPLINA: TECNICHE DEI SERVIZI COMMERCIALI ANNO SCOLASTICO: 2014-2015 CLASSE: VGA PROF. CARMEN PIZZUTO IL PROGRAMMA SVOLTO PER LA PARTE

Dettagli

L Agenzia di comunicazione per i media interattivi Milano, 1 Marzo 2007

L Agenzia di comunicazione per i media interattivi Milano, 1 Marzo 2007 L Agenzia di comunicazione per i media interattivi Milano, 1 Marzo 2007 SLASH chi siamo SLASH - Interactive Media Agency - è l Agenzia di comunicazione interattiva specializzata nella definizione strategica

Dettagli

LE PAROLE DELLA PUBBLICITÀ. La comunicazione per la salute: stili e strategie. Intervento a cura di Giulia Calaprice 27 novembre 2014

LE PAROLE DELLA PUBBLICITÀ. La comunicazione per la salute: stili e strategie. Intervento a cura di Giulia Calaprice 27 novembre 2014 LE PAROLE DELLA PUBBLICITÀ. La comunicazione per la salute: stili e strategie. Intervento a cura di Giulia Calaprice 27 novembre 2014 A CHE CI SERVE LA PUBBLICITÀ? Oltre a interrompere un film, la pubblicità

Dettagli

Media Monthly Report Gennaio 2010

Media Monthly Report Gennaio 2010 Media Monthly Report Gennaio 2010 Media Monthly Report Gennaio 2010 The Nielsen Company, Media Indicatori macroeconomici Andamento dei consumi Investimenti pubblicitari Audience tv e Internet Clicca qui

Dettagli

E-MOBILITY TECHNOLOGY EVENT Tecnologie innovative al servizio della mobilità sostenibile

E-MOBILITY TECHNOLOGY EVENT Tecnologie innovative al servizio della mobilità sostenibile E-MOBILITY TECHNOLOGY EVENT Tecnologie innovative al servizio della mobilità sostenibile Organizzato dalle riviste Automazione Industriale, PCB Magazine, Selezione di Elettronica e Sicurezza Milano Giugno,

Dettagli

La comunicazione degli eventi

La comunicazione degli eventi La comunicazione degli eventi 1 2 Gli strumenti di comunicazione 3 4 Immagine e branding 5 Il branding è l insieme delle attività strategiche e operative relative alla costruzione della marca. Definizione

Dettagli

La Comunicazione di Marketing. Capitolo 7

La Comunicazione di Marketing. Capitolo 7 Capitolo 7 1. Gli Obiettivi principali della comunicazione di Marketing 2. Le diverse attività di Comunicazione (Communication mix) 3. La pubblicità: pianificazione e strategia 4. La promozione 5. Le relazioni

Dettagli

centri media (media center) target group media scegliere i media (media planning) CAMP (Computer Aided Media Planning)

centri media (media center) target group media scegliere i media (media planning) CAMP (Computer Aided Media Planning) 1 Pianificare i media centri media (media center) target group media scegliere i media (media planning) CAMP (Computer Aided Media Planning) media, dalla descrizione al calcolo 2 Pianificare i media i

Dettagli

PUBBLICITÀ E MEDIA PLANNING

PUBBLICITÀ E MEDIA PLANNING PUBBLICITÀ E MEDIA PLANNING Prof.ssa Paola Panarese 4 ottobre 2012 La pubblicità moderna Nasce con la rivoluzione industriale Usa giornali di massa e affissioni, prima, radio e tv poi 1 La pubblicità moderna

Dettagli

Media Monthly Report. Aprile 2010

Media Monthly Report. Aprile 2010 Media Monthly Report Aprile 2010 Media Monthly Report Aprile 2010 The Nielsen Company, Media Indicatori macroeconomici Andamento dei consumi Investimenti pubblicitari Audience tv e Internet Clicca qui

Dettagli

PUBBLICITÀ E STRATEGIE DI COMUNICAZIONE INTEGRATA

PUBBLICITÀ E STRATEGIE DI COMUNICAZIONE INTEGRATA PUBBLICITÀ E STRATEGIE DI COMUNICAZIONE INTEGRATA 5 novembre 2013 Prof.ssa Paola Panarese Alcune indicazioni Questioni di metodo Non saltate le tappe Non trascurate la strategia 1 La strategia Cos è? Strategia

Dettagli

LABWORLD è un portale che parla del mercato del laboratorio in tutti i suoi aspetti.

LABWORLD è un portale che parla del mercato del laboratorio in tutti i suoi aspetti. LABWORLD è un portale che parla del mercato del laboratorio in tutti i suoi aspetti. E' una guida completa agli acquisiti, organizzata in categorie di prodotti. Per ciascuna categoria sono visibili le

Dettagli

STRUMENTI PER UNA COMUNICAZIONE INTEGRATA

STRUMENTI PER UNA COMUNICAZIONE INTEGRATA STRUMENTI PER UNA COMUNICAZIONE INTEGRATA dal 1980 NE NW W SW SE S E Lo scopo principale di una strategia di comunicazione è quello di consentire alla tua azienda di raggiungere in modo più efficiente

Dettagli

GRUPPORIGAMONTI.COM RIGAMONTI

GRUPPORIGAMONTI.COM RIGAMONTI GRUPPORIGAMONTI.COM RIGAMONTI 1 2 Rigamonti ADV Design "Tutto è comunicazione: l arte, la politica, le città, la letteratura, il cinema; il linguaggio ne è parte dominante." Rigamonti ADV Design Rigamonti

Dettagli

Modulo Il piano di comunicazione di un organizzazione non profit

Modulo Il piano di comunicazione di un organizzazione non profit Modulo Il piano di comunicazione di un organizzazione non profit Materiale didattico a cura di ALFONSO SIANO Università degli Studi di Salerno sianoalf@unisa.it 2010 1 Piano di comunicazione MARKETING

Dettagli

LA STESURA DEL PIANO DI MARKETING: IL PRODOTTO, IL PREZZO, LA DISTRIBUZIONE E LA PROMOZIONE Dott.sa Martina Pertile

LA STESURA DEL PIANO DI MARKETING: IL PRODOTTO, IL PREZZO, LA DISTRIBUZIONE E LA PROMOZIONE Dott.sa Martina Pertile LA STESURA DEL PIANO DI MARKETING: IL PRODOTTO, IL PREZZO, LA DISTRIBUZIONE E LA PROMOZIONE Dott.sa Martina Pertile Obiettivi dell incontro Oggi cercheremo di rispondere ad alcune domande: Che cosa andiamo

Dettagli

REALIZZAZIONE SITI WEB

REALIZZAZIONE SITI WEB COMPANY CREDENTIALS CHI SIAMO Siamo una Web Agency che ha come mission quella di dare massimo supporto e disponibilità al cliente per ogni esigenza che voglia creare. I nostri servizi di realizzazione

Dettagli

Comunicazione Pubblicitaria

Comunicazione Pubblicitaria Roma - Novembre 2006 Comunicazione Pubblicitaria Il Master Gli Obiettivi I Destinatari Obiettivi: Il master ha tra i suoi obiettivi fondamentali quello di rispondere alla crescente domanda di un approccio

Dettagli

Le funzioni di gestione dell impresa: il marketing (3)

Le funzioni di gestione dell impresa: il marketing (3) Le funzioni di gestione dell impresa: il marketing (3) dott. Matteo Rossi La politica di prezzo Determinare ed amministrare i prezzi assume una rilevanza fondamentale nell elaborazione del programma di

Dettagli

Cause Related Marketing (CRM)

Cause Related Marketing (CRM) Cause Related Marketing (CRM) WORKSHOP CSR: una scelta di successo Milano, 3 luglio 2003 I principi di base del Cause Related Marketing E un attività commerciale, in cui le imprese, le organizzazioni nonprofit

Dettagli

L emozione e la Regola.

L emozione e la Regola. L emozione e la Regola. Corso di Art direction e comunicazione visiva. P rogramma del corso Lezione 1 Sabato 16 Gennaio 2010 Marchio e Logotipo. (3,5 ore mattino) Il segno di un idea. Come progettare un

Dettagli

PRESENTAZIONE DEI SERVIZI 2012

PRESENTAZIONE DEI SERVIZI 2012 PRESENTAZIONE DEI SERVIZI 2012 www.facebook.com/yomarketing.it www.yomarketing.it YoMarketing SRL - Web Company YoMarketing è una realtà formata da persone giovani e dinamiche specializzate nell offrire

Dettagli

GRAFICA MARCHI / LOGHI / IMMAGINE COORDINATA. Marchi e Loghi. Modulistica Aziendale. Depliant e Flyer. Brochure e Cataloghi.

GRAFICA MARCHI / LOGHI / IMMAGINE COORDINATA. Marchi e Loghi. Modulistica Aziendale. Depliant e Flyer. Brochure e Cataloghi. GRAFICA Marchi e Loghi Modulistica Aziendale Depliant e Flyer Brochure e Cataloghi Stand Fieristici.1 Packaging Totem ed Espositori MARCHI / LOGHI / IMMAGINE COORDINATA.2.4.3 Gadget Aziendali Fotografia

Dettagli

LE AFFISSIONI LEGNANI SILVIA

LE AFFISSIONI LEGNANI SILVIA LE AFFISSIONI Pubbl. esterna LE AFFISSIONI Pubbl. interna 1. Affissioni quattordicinali a) affissione statica carta! foglio base: cm. 70 x 100.! Sono possibili diverse combinazioni! fino ai poster:! cm.

Dettagli

COME NASCE UNA CAMPAGNA PUBBLICITARIA. IL MARKETING E LA COMUNICAZIONE L agenzia e l azienda

COME NASCE UNA CAMPAGNA PUBBLICITARIA. IL MARKETING E LA COMUNICAZIONE L agenzia e l azienda COME NASCE UNA CAMPAGNA PUBBLICITARIA IL MARKETING E LA COMUNICAZIONE L agenzia e l azienda La strategia comunicativa è innanzitutto strategia MARKETING Per un azienda essere Marketing oriented, orientata

Dettagli

REGIONE SICILIANA Assessorato Infrastrutture e Mobilità Dipartimento Infrastrutture Mobilità e Trasporti SERVIZIO XXIII

REGIONE SICILIANA Assessorato Infrastrutture e Mobilità Dipartimento Infrastrutture Mobilità e Trasporti SERVIZIO XXIII REGIONE SICILIANA Assessorato Infrastrutture e Mobilità Dipartimento Infrastrutture Mobilità e Trasporti SERVIZIO XXIII PROCEDURA APERTA AI SENSI DEL D.Lgs N. 163/2006 E S.M.I. PER L AFFIDAMENTO DEL Servizio

Dettagli

Agenzia di performance marketing

Agenzia di performance marketing Agenzia di performance marketing @mocainteractive /mocainteractive 1. Chi siamo 2. Cosa facciamo 3. Obiettivo 4. Metodologia 5. Tracking 6. Case study 7. (alcuni) Canali Chi siamo. siamo nati nel 2004.

Dettagli

Il Progetto in Italia

Il Progetto in Italia Milano, 22 Marzo 2006 Il Progetto in Italia Angelo Tosoni Amministratore Delegato Marina Bisio Direttore Commerciale Scenario LA COMUNICAZIONE DI MARCA Necessità di equilibrare e integrare la comunicazione

Dettagli

Burc n. 32 del 14 Luglio 2014 REGIONE CALABRIA

Burc n. 32 del 14 Luglio 2014 REGIONE CALABRIA REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO PRESIDENZA Settore Cooperazione, Internazionalizzazione, Politiche di Sviluppo Euro-mediterranee POR FESR CALABRIA 2007-2013 ASSE VII SISTEMI PRODUTTIVI Linea di Intervento

Dettagli

I nuovi orizzonti dei media: POE (Paid, Owned, Earned) Di Romina Cisella*, network Brandforum.it

I nuovi orizzonti dei media: POE (Paid, Owned, Earned) Di Romina Cisella*, network Brandforum.it I nuovi orizzonti dei media: POE (Paid, Owned, Earned) Di Romina Cisella*, network Brandforum.it 1. Introduzione L evoluzione tecnologica dell ultimo decennio ha provocato lo spostamento dell attenzione

Dettagli

ARTE E COMUNICAZIONE VISIVA LA PUBBLICITA

ARTE E COMUNICAZIONE VISIVA LA PUBBLICITA ARTE E COMUNICAZIONE VISIVA LA PUBBLICITA Prof. Antonio Fosca Docente di Arte e Immagine I.C. di Balsorano (AQ) - Scuola Secondaria di I Grado La pubblicità è l arte di convincere i consumatori La pubblicità

Dettagli

La raccolta pubblicitaria

La raccolta pubblicitaria La raccolta pubblicitaria Il settore della comunicazione pubblicitaria comprende due ambiti di attività: 1) Above the line, che corrisponde al settore della raccolta pubblicitaria realizzata attraverso

Dettagli

Marketing internazionale

Marketing internazionale A.A. 2007-2008 Marketing internazionale Dott.ssa Vania Vigolo Lezione 5 1 Comportamento del consumatore? STIMOLI - Ambientali - Di marketing RISPOSTE: - Prodotto -Brand -Distributore - Prezzo - Tempo d

Dettagli

Il tuo partner credibile e affidabile nel mondo della comunicazione

Il tuo partner credibile e affidabile nel mondo della comunicazione P U B B L I C I T À M A R K E T I N G Il tuo partner credibile e affidabile nel mondo della comunicazione Agenzia Lever S.r.l. Via Marcello Staglieno 10-4 16129 Genova. musso@levernet.it info@levernet.it

Dettagli

Corso di MARKETING OPERATIVO

Corso di MARKETING OPERATIVO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI FACOLTA DI ECONOMIA CdL in Marketing e Comunicazione d Azienda Bari Corso di MARKETING OPERATIVO La comunicazione Luca Petruzzellis lu.petruzzellis@disag.uniba.it Case Study

Dettagli

Area Marketing. Approfondimento

Area Marketing. Approfondimento Area Marketing Approfondimento STRATEGIE PIANO E BUDGET DI MARKETING STRATEGIE PIANO E BUDGET DI MARKETING Ogni impresa deve decidere il programma della propria attività per l anno successivo. Il compito

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA SETTORE ORIENTAMENTO - Ufficio Orientamento e Diritto allo Studio

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA SETTORE ORIENTAMENTO - Ufficio Orientamento e Diritto allo Studio Corsi di laurea in: UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA FACOLTÀ DI SCIENZE MM.FF.NN. VARESE Scienze della Comunicazione SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE - triennale (Classe n. 14 Scienze della Comunicazione)

Dettagli

POR Regione Campania 2000-2006 Misura 3.14. Promozione della partecipazione Femminile al Mercato del Lavoro. Dispensa

POR Regione Campania 2000-2006 Misura 3.14. Promozione della partecipazione Femminile al Mercato del Lavoro. Dispensa DISPENSA I.C.T. POR Regione Campania 2000-2006 Misura 3.14 Promozione della partecipazione Femminile al Mercato del Lavoro Dispensa WEB ADVERTISING: PRINCIPI E TECNICHE PER LA PUBBLICITA ON LINE INDICE

Dettagli

Come realizzare campagne di branding online attraverso le nuove piattaforme di marketing digitale e aumentare la visibilità del tuo brand

Come realizzare campagne di branding online attraverso le nuove piattaforme di marketing digitale e aumentare la visibilità del tuo brand Come realizzare campagne di branding online attraverso le nuove piattaforme di marketing digitale e aumentare la visibilità del tuo brand Crea sempre contenuti di valore per i tuoi clienti Promozioni,

Dettagli

STRATEGIA DI COMUNICAZIONE

STRATEGIA DI COMUNICAZIONE STRATEGIA DI COMUNICAZIONE Prof. Paolo Ricotti 30 Novembre 2009 STRATEGIA DI COMUNICAZIONE 1 CICLO DEL PRODOTTO 2 IMPATTO MEDIA DEFINIZIONE BUDGET GRP: GROSS RATING POINT OTS: OPPORTUNITY TO SEE NAZIONALE

Dettagli

Il flusso di lavoro in un agenzia media

Il flusso di lavoro in un agenzia media Il flusso di lavoro in un agenzia media Il flusso di lavoro in un agenzia media Il Brief del Cliente Il planning strategico Analisi della concorrenza Analisi e costruzione del target Gli obiettivi di comunicazione

Dettagli

CAPITOLO 1 CREARE RELAZIONI CON I CLIENTI E VALORE CON IL MARKETING

CAPITOLO 1 CREARE RELAZIONI CON I CLIENTI E VALORE CON IL MARKETING CAPITOLO 1 CREARE RELAZIONI CON I CLIENTI E VALORE CON IL MARKETING 1. Che cos è il marketing? 2. L obiettivo del marketing è e i bisogni dei consumatori. 3. Quali sono le quattro condizioni necessarie

Dettagli

COME GESTIRE E VALORIZZARE IL MARCHIO DI IMPRESA

COME GESTIRE E VALORIZZARE IL MARCHIO DI IMPRESA COME GESTIRE E VALORIZZARE IL MARCHIO DI IMPRESA In collaborazione con Milano, 17 aprile 2008 Questo materiale è di proprietà intellettuale di VVA-Valdani Vicari & Associati S.r.l. Non può essere utilizzato

Dettagli

Strumenti e tecniche per il sociale

Strumenti e tecniche per il sociale Strumenti e tecniche per il sociale Il Cause Related Marketing Le Relazioni Pubbliche 9 lezione - 7 ottobre 2011 Il Cause Related Marketing Cause Related Marketing: definizione Il Cause Related Marketing,

Dettagli

IL MARKETING STRATEGICO

IL MARKETING STRATEGICO IL MARKETING STRATEGICO Definizione di Marketing Marketing: un processo attuo a definire, prevedere, soddisfare, creare, distribuire, promuovere beni e/o servizi, bisogni e esigenze dei clienti consumatori

Dettagli