Manuale Utente RAPPORTI DORMIENTI. Data Redazione Giugno 2008 Data Revisione 21/03/2011 Versione 1.2

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Manuale Utente RAPPORTI DORMIENTI. Data Redazione Giugno 2008 Data Revisione 21/03/2011 Versione 1.2"

Transcript

1 ISIDE S.P.A. INIZIATIVE SERVIZI INFORMATICI DIREZIONE EUROPA RAPPORTI DORMIENTI Manuale Utente Data Redazione Giugno 2008 Data Revisione 21/03/2011 Versione 1.2 Rapporti Dormienti - Manuale Utente Pagina 1 di 63

2 Sommario PREMESSA...3 REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE...3 RAPPORTI DORMIENTI...3 INTERROGAZ. RAPPORTI DORMIENTI...3 Rapporti 0021, 9751, e Rapporti 0002, 0022, 9701, e VALORIZZAZIONE DATA RICEVUTA...3 GESTIONE TRANSITORI DORMIENTI...3 GESTIONE PARAMETRI DORMIENTI (ACRONIMO 0207)...3 INTERRUZIONE/PREVENZIONE DORMIENZA...3 Inserimento:...3 Variazione:...3 Interrogazione:...3 Estinzione:...3 Ripristino:...3 GESTIONE RICHIESTE STAMPE...3 DR53 = LISTA ESTINTI PER DORMIENZA DA VERSARE...3 ADDEBITO SPESE E/O COMMISSIONI...3 LIQUIDAZIONE...3 LIQUIDAZIONE RAPPORTI AGGANCIATI AL NAG FITTIZIO LIQUIDAZIONE RAPPORTI AGGANCIATI AD UN NAG INCOMPLETO-INSUFFICIENTE...3 LIQUIDAZIONE DEPOSITO A RISPARMIO (ACRONIMO DLQ)...3 LIQUIDAZIONE CONTO CORRENTE (ACRONIMO CH)...3 LIQUIDAZIONE CERTIFICATO DI DEPOSITO...3 SEGNALAZIONI PIÙ COMUNI:...3 TABULATI MENSILI...3 TABULATI GIORNALIERI...3 ESEMPI DI TABULATI...3 DR42 = INSERIMENTI/VARIAZIONI/ANNULLAMENTI DATA RICEVUTA RITORNO SU RAPPORTI DORMIENTI...3 DR43 = RAPPORTI NON PIU' CENSITI COME DORMIENTI...3 DR44 = RAPPORTI DORMIENTI DA ESTINGUERE...3 DR45 = INVENTARIO RAPPORTI DORMIENTI AL xx.xx.xxxx...3 DR47= NUOVI RAPPORTI DORMIENTI AL xx.xx.xxxx...3 DR46 = POSIZIONI DORMIENTI LIQUIDATE (tabulato che passa da mensile a giornaliero).3 DR48 = PROIEZIONE DORMIENZA A SEI MESI...3 ELENCO CAUSALI PER ESTRAZIONE MOVIMENTI SU CONTI DORMIENTI...3 AUTOMATISMO PER INTERRUZIONE DORMIENZA...3 Automatismo per il Rilascio assegni...3 Interruzione dormienza automatica per Variazione Nag...3 Automatismo per il Rid...3 ADEMPIMENTI NEL PERIODO TRANSITORIO...3 SCADENZIARIO...3 RAPPORTI CON IL MEF...3 Rapporti Dormienti - Manuale Utente Pagina 2 di 63

3 Premessa Regolamento di attuazione dell articolo 1, comma 345, della legge 23 dicembre 2005, n. 266, in materia di depositi dormienti. (in Gazz. Uff., 2 agosto 2007, n. 178) Approvato dal Consiglio dei Ministri, in data 5 giugno u.s., il regolamento di attuazione dell articolo 1, comma 345, legge 23 dicembre 2005 n. 266 in materia di depositi dormienti. Il provvedimento stabilisce che i depositi di somme di denaro (conti correnti, libretti, titoli, ecc.) di strumenti finanziari e contratti di assicurazione, per i quali non sia stata effettuata alcuna operazione o movimentazione, per un periodo di tempo di 10 anni sono da definirsi dormienti. Pertanto, in base al regolamento, se il titolare di questi depositi dormienti con saldo contabile superiore a 100,00 euro che viene avvisato con lettera raccomandata AR, non si attiva effettuando almeno un operazione o movimentazione entro il termine di 180 giorni dalla data della ricezione della stessa, il rapporto verrà estinto e le somme ed i valori relativi a ciascun rapporto verranno devoluti ad un apposito fondo. Dalla data di entrata in vigore del regolamento ogni deposito di denaro non movimentato da più di 10 anni entra automaticamente in DORMIENZA e deve quindi essere gestito secondo la normativa di legge e secondo l operatività del nostro sistema informatico. Occorre distinguere le due diverse specie giuridiche relative ai rapporti NOMINATIVI ed ai rapporti al PORTATORE. Per i primi (nominativi) è obbligatorio l invio della lettera tramite raccomandata A/R mentre per i secondi (portatore) è sufficiente la pubblicazione di un avviso, rivolto ai possessori dei titoli e corredato dai relativi numeri di rapporto. Il termine dei 180 giorni che fissa la data di estinzione decorre dalla data di ricevimento dell avviso per i titoli nominativi e dalla data di pubblicazione dell avviso per i titoli al portatore. A tal proposito si ritiene opportuno precisare che nel caso venga effettuata un operazione di versamento e/o di prelevamento su un deposito a risparmio ovvero altra movimentazione contabile ad iniziativa cliente, il programma sovrascrive la data ultima operazione con quella appena creata. Se l utente si accorge di aver sbagliato ed esegue l annullamento la procedura non cancellerà la data dell operazione pertanto il deposito sarà considerato erroneamente non dormiente. Per non interrompere lo stato di dormienza l operazione deve essere sistemata dall ufficio sviluppo di Iside nella stessa giornata contabile in cui è stata effettuata e stornata dalla banca. Rapporti Dormienti - Manuale Utente Pagina 3 di 63

4 L ufficio sviluppo sarà raggiungibile tramite canale RIO MODIFICA BASE DATI DR chiedendo la variazione della data ultima operazione e data ultima stampa libretto. (L utente dovrà verificare tramite tabulato DR45 qual è la data che Iside dovrà inserire nella base dati). Quanto descritto è possibile in quanto non passata la fase serale del post-tp DR43 rapporti non più censiti come dormienti. Al contrario, se le operazioni avvengono in giornate diverse, la sistemazione potrà avvenire regolarmente ma il ripristino a dormienza avverrà a cavallo del mese successivo in quanto la fase DR47 nuovi rapporti dormienti DR45 inventario rapporti dormienti avviene con una frequenza mensile. Nel caso di inserimento interruzione dormienza errata ad iniziativa Banca vedere il paragrafo relativo alle funzioni di estinzione. Rapporti Dormienti - Manuale Utente Pagina 4 di 63

5 RAPPORTI DORMIENTI Dal menù principale della procedura sono presenti le funzioni che consentono la gestione della dormienza in merito ai seguenti rapporti: conti correnti (0002), depositi a risparmio (0021), certificati di deposito (0022), conti correnti estero (9701), depositi a risparmio estero ( ), certificati di deposito estero (9753), titoli (9800) per i quali non sia stata fatta alcuna movimentazione di iniziativa del cliente da più di dieci anni e, al tempo stesso, abbiano un saldo contabile superiore a 100,00 euro. Nella tabella seguente è riportato l elenco delle nuove funzioni inserite necessarie per l adeguamento dei profili operativi nella procedura WProf. Procedura Transazione Cod Funzione Rapporti Dormienti 1555 Interrogazione Rapporti Dormienti 1554 Valorizzazione Data Ricevuta 1556 Gestione Transitori Dormienti 1557 Rapporti Dormienti - Manuale Utente Pagina 5 di 63

6 Interrogaz. rapporti dormienti I valori ammessi sono: E possibile scegliere il tipo d interrogazione, filtrando i campi di selezione presentati dalla maschera. (digitando F1 in corrispondenza del campo interessato si permetterà la visualizzazione dell Help). Non digitando nulla, si avrà l esposizione di tutti i rapporti dormienti della banca, ordinati per filiale, codice rapporto, numero rapporto. Ovviamente, i rapporti usciti dalla dormienza non verranno più visualizzati; saranno comunque consultabili con la stampa EOS DR43 RAPPORTI NON PIÙ DORMIENTI E possibile verificare il dettaglio del rapporto dormiente indicando una S nell apposita colonna richiesta dettaglio e confermando. Se nella videata con l elenco di tutti i rapporti dormienti è presente la data di ricevuta di ritorno, nel dettaglio verrà calcolata ed esposta in visualizzazione anche la presunta data di estinzione per dormienza a 180 giorni di calendario. Inoltre verrà riportato lo stato della posizione trattata: nel caso di estinto, verrà visualizzata la data di estinzione del rapporto. Rapporti Dormienti - Manuale Utente Pagina 6 di 63

7 Di seguito si riportano le maschere di dettaglio presentate dalla procedura in relazione al tipo di rapporto selezionato. Rapporti 0021, 9751, e in essere senza data ricevuta di ritorno IN ESSERE CON DATA RICEVUTA DI RITORNO ESTINTO Rapporti Dormienti - Manuale Utente Pagina 7 di 63

8 Rapporti 0002, 0022, 9701, e IN ESSERE SENZA DATA RICEVUTA DI RITORNO IN ESSERE CON DATA RICEVUTA DI RITORNO ESTINTO Rapporti Dormienti - Manuale Utente Pagina 8 di 63

9 Valorizzazione data ricevuta Questa funzione permette di gestire inserimento, variazione ed annullamento della data ricevuta di ritorno della raccomandata inviata al cliente o dell avviso pubblicato. Se il rapporto viene digitato parzialmente la procedura segnala il messaggio di errore: Se il rapporto è estinto segnala il messaggio di errore: Rapporti Dormienti - Manuale Utente Pagina 9 di 63

10 Se il rapporto non rientra nello stato di dormienza, es. per importo inferiore ai 100,00 oppure presenza di data interruz. Dormienza segnala il messaggio: altrimenti, se il rapporto ha i requisiti della dormienza: La data ricevuta ritorno dovrà essere minore o uguale a quella del giorno in corso altrimenti la procedura segnalerà il messaggio d errore: Rapporti Dormienti - Manuale Utente Pagina 10 di 63

11 Una volta inserita/variata la data la transazione chiederà conferma prima di accettare il dato. Confermando l operazione, verrà calcolata ed esposta in visualizzazione anche la presunta data di estinzione per dormienza a 180 giorni di calendario. Nb: chiarimenti del ministero dell economia e delle finanze: Nel caso in cui la raccomandata A/R inviata al cliente per i rapporti dormienti sia ritornata alla banca mittente con una dicitura che attesti il mancato effettivo recapito al destinatario (ad esempio, destinatario deceduto, trasferito, indirizzo sconosciuto, ovvero per compiuta giacenza ) la banca deve comunque attendere il decorso del termine dei 180 giorni previsto dalla normativa prima di procedere all estinzione del rapporto. Non avendo tuttavia il ministero specificato la decorrenza di tale termine, sembra corretto conteggiarlo dalla data in cui la lettera torna alla banca o da quella della compiuta giacenza. Rapporti Dormienti - Manuale Utente Pagina 11 di 63

12 Per i rapporti estinti non sarà possibile modificare la data ricevuta ritorno in quanto segnalerà il seguente messaggio: Rapporti Dormienti - Manuale Utente Pagina 12 di 63

13 Gestione transitori dormienti Questa funzione permette di gestire l inserimento e la variazione dei conti transitori utilizzati in fase d estinzione del rapporto dormiente, suddivisione per procedura. Attenzione: sarà cura della banca censire i transitori, mediante l apposita funzione Gestione Rapporto Generico (cod. funz. 0671, acronimo RAPP) presente in Contabilità Generale, prima di procedere all inserimento o alla modifica di tali conti nella funzione Gestione Transitori Dormienti. A tal proposito, si è provveduto a censire in Contabilità Generale un apposito mastro 2556 di caratteristica 0010 denominato Conti Dormienti. Rapporti Dormienti - Manuale Utente Pagina 13 di 63

14 Gestione parametri dormienti (ACRONIMO 0207) Interruzione/prevenzione dormienza Questa funzione consente di inserire manualmente una Data che evidenzia un evento (es. movimentazione di altro rapporto non dormiente ed intestato al medesimo titolare, rapporto contestato a firme disgiunte con il compimento di attività da parte di un contestatario, variazione domicilio etc) che determina lo stato di interruzione della dormienza. La stessa funzione può essere utilizzata allo scopo di prevenire l entrata in dormienza di un rapporto. Tipo Operazione: I Inserimento Permette l inserimento della data d interruzione-prevenzione. V Variazione Permette la variazione della nota scritta dall utente su una data già inserita. Q Interrogazione Permette solo la visualizzazione della nota scritta dall utente E Estinzione Permette l estinzione di una data inserita in precedenza R Ripristino Ripristina una condizione precedentemente estinta Codice rapporto: indicare il tipo di rapporto. Le tipologie consentite dalla procedura rapporti dormienti sono: 0002 CONTI CORRENTI 0021 DEPOSITI A RISPARMIO 0022 CERTIFICATO DI DEPOSITO 9701 CONTI CORRENTI ESTERO 9753 CERTIFICATI DI DEPOSITO ESTERO DEPOSITI A RISPARMIO ESTERO 9800 TITOLI Rapporti Dormienti - Manuale Utente Pagina 14 di 63

15 Inserendo con le funzioni V Q E R un rapporto non indicato nell elenco la procedura segnalerà il messaggio di errore: Inserimento: Filiale Numero rapporto: Indica la filiale ed il rapporto interessato. Se il rapporto è inesistente la procedura in fase di conferma, segnalerà il messaggio: Data interruz.: Campo Obbligatorio che corrisponde alla data evento che determina lo stato d interruzione della dormienza del rapporto. Ad conferma avvenuta la procedura chiederà l inserimento delle note (massimo 100 caratteri). Rapporti Dormienti - Manuale Utente Pagina 15 di 63

16 Ad inserimento nota utente chiederà un altra conferma: Variazione: L inserimento della data è obbligatorio. Senza la digitazione della data d interruzione dormienza non sarà possibile proseguire. Una volta apportata la variazione, la procedura richiederà una conferma: Rapporti Dormienti - Manuale Utente Pagina 16 di 63

17 In caso di assenza di variazione a conferma avvenuta segnala l errore: Nel caso si tenti di eseguire una variazione su un rapporto senza data d interruzione, la transazione segnalerà il messaggio d errore: Rapporti Dormienti - Manuale Utente Pagina 17 di 63

18 Nel caso si tenti di eseguire una variazione su un dr estinto la transazione segnalerà il messaggio d errore: Rapporti Dormienti - Manuale Utente Pagina 18 di 63

19 Interrogazione: Permette l interrogazione della nota scritta su una posizione inserita/variata/estinta. E obbligatorio inserire il numero del rapporto e la data interruz. Interrogazione di una posizione estinta interrogazione di una posizione in essere / Ripristinata : Rapporti Dormienti - Manuale Utente Pagina 19 di 63

20 Estinzione: Permette di Annullare l inserimento di una data interruzione dormienza creata manualmente oppure in automatico dalla procedura (es: Interruzione dormienza automatica per Variazione Nag, Automatismo per il Rilascio assegni etc) A conferma avvenuta il campo interruzione in essere passerà da S a N. Questa funzione produce pienamente tutti i suoi effetti solo se utilizzata nella stessa giornata in cui si è inserita l interruzione di dormienza. Nel caso in cui l estinzione dell interruzione di dormienza avvenga in una giornata diversa rispetto a quella di interruzione avviene la perdita della data soglia originaria. Questa verrà ricalcolata nel momento in cui il rapporto rientrerà nello stato di dormienza con l elaborazione di fine mese. Data soglia : per un rapporto che ha come data ultima operazione - data ultima stampa - altra data interruzione dormienza, una data antecedente i 10 anni dalla data di elaborazione del tabulato eos la data soglia corrisponderà alla data di elaborazione del tabulato DR45- DR47 meno 10 anni. Bisognerà stare molto attenti a quei rapporti che fanno parte del periodo transitorio, per questi la data soglia dovrà essere modificata (effettuare una RIO MODIFICA BASE DATI DR) con 17 agosto 1997 altrimenti il tabulato da inviare MEF richiedibile tramite FTP-MVS non estrarrà tali rapporti. Rapporti Dormienti - Manuale Utente Pagina 20 di 63

21 Ripristino: Permette di stornare l operazione di annullamento di una data interruzione dormienza. La voce: interruzione in essere da N tornerà ad essere S. Se la data inserita per il ripristino non è stata precedentemente annullata la transazione segnala il seguente messaggio: Se si desidera apportare una modifica alla posizione riportata nello stato in essere, bisognerà utilizzare la tipologia di variazione tipo operazione V. Rapporti Dormienti - Manuale Utente Pagina 21 di 63

22 Gestione richieste stampe la richiesta 01 produce la lista dei rapporti estinti nell anno. La richiesta permette la scelta dell esecuzione: - Immediata (I) - Serale (S) e richiede l anno di estrazione dei rapporti estinti. Rapporti Dormienti - Manuale Utente Pagina 22 di 63

23 La richiesta genera il seguente tabulato: Codice Eos Nome Tabulato Descrizione DR53 STDORME060 Lista Estinti Per Dormienza Da Versare in cui sono elencati tutti i rapporti estinti nell anno di estrazione. Essendo un tabulato a richiesta NON è divisibile per filiale, in quanto oltre ai dati viene stampata una pagina riepilogativa con i parametri stessi della richiesta. In caso di nessun dato restituito, visualizzerà una stringa indicante che non è presente alcuna posizione per i parametri inseriti. Il tabulato indicherà in dettaglio i dati del rapporto e del suo intestatario e produce un riepilogo a livello di rapporto e filiale, oltre ai totali per istituto suddivisi nelle varie tipologie di rapporto RICHIESTA ESTRAZIONE EFFETTUATA NELL ANNO 2008 L estrazione comprende solo i rapporti estinti per dormienza facenti parte del periodo transitorio (data soglia 17/08/1997) I rapporti estinti nel 2008 ma entrati in dormienza successivamente al periodo transitorio verranno estratti con i tabulati del Nella pagina seguente si riporta un esempio del nuovo tabulato prodotto. Rapporti Dormienti - Manuale Utente Pagina 23 di 63

24 DR53 = LISTA ESTINTI PER DORMIENZA DA VERSARE CASSA RURALE - BANCA DI ISIDE SICRAL2 <DORME060> Del ore 10:46 Pag. 0 Richiesto da: 990/C535/0535/MARCUCCIO LUCA Lista rapporti estinti per Dormienza nell'anno 2008 da versare. Data Estrazione Da... A... : 01/01/ /12/2008 CASSA RURALE - BANCA DI ISIDE SICRAL2 <DORME060> Del ore 10:46 Pag. 1 FILIALE (000) DI: Test 01 Lista rapporti estinti per Dormienza nell'anno 2008 da versare. Numero Rapporto-- Intestazione anagrafica Data----- Saldi Dati operatore estinzione rapporto C.Rp-Fil-Num.Rapp. Nag Descrizione / Motto Liquidaz. Totale liquidato User Descrizione / Motto: POSSENTI RITA -VITELLO ISA E E 12/ , Descrizione Utente non trovata / Motto: RIVA ANGELO 06/ , SCHIAVONI LUCIO Totale importi liquidati per: Codice Rapporto , CASSA RURALE - BANCA DI ISIDE SICRAL2 <DORME060> Del ore 10:46 Pag. 2 FILIALE (000) DI: Test 01 Lista rapporti estinti per Dormienza nell'anno 2008 da versare. Numero Rapporto-- Intestazione anagrafica Data----- Saldi Dati operatore estinzione rapporto C.Rp-Fil-Num.Rapp. Nag Descrizione / Motto Liquidaz. Totale liquidato User Descrizione Totale importi liquidati per: Filiale 474, Codice Rapporto , Rapporti Dormienti - Manuale Utente Pagina 24 di 63

25 CASSA RURALE - BANCA DI ISIDE SICRAL2 <DORME060> Del ore 10:46 Pag. 3 FILIALE (010) DI: Test 02 Lista rapporti estinti per Dormienza nell'anno 2008 da versare. Numero Rapporto-- Intestazione anagrafica Data----- Saldi Dati operatore estinzione rapporto C.Rp-Fil-Num.Rapp. Nag Descrizione / Motto Liquidaz. Totale liquidato User Descrizione / Motto: MOTTA CHIARA 30/ , IABICHINO VITTORIO Totale importi liquidati per: Codice Rapporto , CASSA RURALE - BANCA DI ISIDE SICRAL2 <DORME060> Del ore 10:46 Pag. 4 FILIALE (010) DI: Test 02 Lista rapporti estinti per Dormienza nell'anno 2008 da versare. Numero Rapporto-- Intestazione anagrafica Data----- Saldi Dati operatore estinzione rapporto C.Rp-Fil-Num.Rapp. Nag Descrizione / Motto Liquidaz. Totale liquidato User Descrizione / D.Nag: DIERNESTO 30/ , IABICHINO VITTORIO Totale importi liquidati per: Codice Rapporto , CASSA RURALE - BANCA DI ISIDE SICRAL2 <DORME060> Del ore 10:46 Pag. 5 FILIALE (010) DI: Test 02 Lista rapporti estinti per Dormienza nell'anno 2008 da versare. Numero Rapporto-- Intestazione anagrafica Data----- Saldi Dati operatore estinzione rapporto C.Rp-Fil-Num.Rapp. Nag Descrizione / Motto Liquidaz. Totale liquidato User Descrizione Totale importi liquidati per: Filiale 4.055, Codice Rapporto ,00 Codice Rapporto ,69 Rapporti Dormienti - Manuale Utente Pagina 25 di 63

26 CASSA RURALE - BANCA DI ISIDE SICRAL2 <DORME060> Del ore 10:46 Pag. 6 Lista rapporti estinti per Dormienza nell'anno 2008 da versare. Numero Rapporto-- Intestazione anagrafica Data----- Saldi Dati operatore estinzione rapporto C.Rp-Fil-Num.Rapp. Nag Descrizione / Motto Liquidaz. Totale liquidato User Descrizione Totale importi liquidati per: Istituto 4.530, Codice Rapporto ,55 Codice Rapporto , Rapporti Dormienti - Manuale Utente Pagina 26 di 63

27 Addebito spese e/o commissioni (dr nominativo) A fronte dell'invio della raccomandata a discrezione della banca si può decidere se addebitare le spese e/o commissioni. Non è necessario creare delle apposite causali. Per non interrompere lo stato di dormienza si devono utilizzare le causali che non siano di iniziativa. L'addebito potrà essere fatto nei limiti delle spese postali e delle eventuali spese per comunicazioni alla clientela pubblicizzate nei fogli informativi. La funzione presente in è: Depositi a Risparmio al Portatore: Non si devono inviare raccomandate per rapporti al portatore. In questo caso, tra l'altro, ci sarebbe il rischio che la relativa spesa venga sopportata da un soggetto diverso (portatore del libretto) dal destinatario della comunicazione (cliente Nag a cui è collegato il deposito al portatore). Rapporti Dormienti - Manuale Utente Pagina 27 di 63

28 Liquidazione L estinzione di rapporti dormienti, sebbene effettuata su iniziativa della banca, soggiace agli ordinari obblighi di registrazione in Archivio Unico Informatico (che altrimenti risulterebbe disallineato rispetto agli altri archivi dei rapporti). Liquidazione rapporti agganciati al nag fittizio E importante cercare di risalire al nag originario, anche se quest ultimo dovesse risultare incompleto/insufficiente. Una volta trovatolo si può effettuare il trasferimento da al nag effettivo e procedere come da indicazioni riportate al capitolo nag incompleto/insufficiente. Se i dati non fossero in alcun modo reperibili occorre effettuare il trasferimento al nag della banca (in questo caso la procedura non chiederà la natura comunicazione). A trasferimento avvenuto bisogna effettuare la variazione del soggetto con la funzione variazione caratteristica sotto riportata: Successivamente effettuare la liquidazione. Liquidazione rapporti agganciati ad un nag incompletoinsufficiente E importante cercare di completare il più possibile l anagrafica. Per i rapporti dormienti, tale incompletezza, non sarà di ostacolo alla loro liquidazione in quanto il campo Est. Banca=S farà in modo di non eseguire i normali controlli anagrafici (dal 7 Novembre 2008). Rapporti Dormienti - Manuale Utente Pagina 28 di 63

29 Liquidazione deposito a risparmio (ACRONIMO DLQ) In fase di liquidazione di un Deposito a Risparmio la procedura presenta due tipi di regolazione possibili: Tipo regolazione 1 Liquida per contanti Tipo regolazione 2 Liquida su conto transitorio specifico per rapporti dormienti. La regolazione che garantisce la corretta esecuzione dell estinzione per dormienza è la 2 che dovrà quindi tassativamente essere utilizzata: Attenzione: il conto transitorio specifico per i conti dormienti sarà evidenziato in automatico solo se inserito mediante l apposita funzione Gestione Transitori Dormienti (cod. funz. 1557). In caso di mancato inserimento, sarà visualizzata la dicitura ctd non censito. Per poter liquidare un DR con tipo regolazione = 2, il rapporto in questione deve essere considerato dormiente, avere la data ricevuta ritorno valorizzata (più vecchia di almeno 180 gg rispetto al giorno di liquidazione) e avere il campo Est. Banca avvalorato ad S. Rapporti Dormienti - Manuale Utente Pagina 29 di 63

30 ATTENZIONE!: Gli importi relativi ai rapporti estinti possono essere rivendicati dal titolare anche dopo la comunicazione al MEF (e, a regime, dopo la sua pubblicazione sul quotidiano), purché ciò avvenga prima del versamento al Fondo delle relative somme. In tal caso oltre effettuare la scrittura contabile manualmente e ad acquisire apposita quietanza è necessario: - comunicare al Fondo gli estremi dei rapporti interessati, facenti parte dell elenco complessivo in precedenza inviato a MEF (come ha precisato il ministero dell Economia e delle Finanze con la nota del 01 Febbraio 2008, senza però indicare le relative modalità di comunicazione). - effettuare una richiesta, tramite procedura RIO MODIFICA BASE DATI DEPOSITO A RISPARMIO, richiedendo ad Iside la variazione dello stato di dormienza al fine di evitare disallineamenti. Rapporti Dormienti - Manuale Utente Pagina 30 di 63

31 Liquidazione Conto Corrente (ACRONIMO CH) In fase di liquidazione di un Conto Corrente la procedura presenta quattro tipi di regolazione possibili: Tipo regolazione 1 Liquida per contanti Tipo regolazione 2 Liquida accreditando su conto corrente Tipo regolazione 3 Liquida su conto corrente transitorio Tipo regolazione 4 Liquida su conto transitorio specifico per rapporti dormienti. La regolazione che garantisce la corretta esecuzione dell estinzione per dormienza è la 4 che dovrà quindi tassativamente essere utilizzata: Attenzione: il conto transitorio specifico per i conti dormienti sarà evidenziato in automatico solo se inserito mediante l apposita funzione Gestione Transitori Dormienti (cod. funz. 1557). In caso di mancato inserimento, sarà visualizzata la dicitura ctd non censito. Per poter liquidare un CC con tipo regolazione = 4, il rapporto in questione deve essere considerato dormiente, avere la data ricevuta ritorno valorizzata (più vecchia di almeno 180 gg rispetto al giorno di liquidazione) e avere il campo Est. Banca avvalorato ad S. ATTENZIONE!: Gli importi relativi ai rapporti estinti possono essere rivendicati dal titolare anche dopo la comunicazione al MEF (e, a regime, dopo la sua pubblicazione sul quotidiano), purchè ciò avvenga prima del versamento al Fondo delle relative somme. In tal caso oltre effettuare la scrittura contabile manualmente e ad acquisire apposita quietanza è necessario: - comunicare al Fondo gli estremi dei rapporti interessati, facenti parte dell elenco complessivo in precedenza inviato a MEF (come ha precisato il ministero dell Economia e delle Finanze con la nota del 01 Febbraio 2008, senza però indicare le relative modalità di comunicazione). Rapporti Dormienti - Manuale Utente Pagina 31 di 63

32 - effettuare una richiesta, tramite procedura RIO MODIFICA BASE DATI CONTO CORRENTE, richiedendo ad Iside la variazione dello stato di dormienza al fine di evitare disallineamenti. Liquidazione Certificato di Deposito In fase di liquidazione di un Certificato di Deposito la procedura presenta tre tipi di regolazione possibili: Tipo regolazione Tipo regolazione Tipo regolazione C da per contanti A da accreditando su conto corrente D da su conto transitorio specifico per rapporti dormienti La regolazione che garantisce la corretta esecuzione dell estinzione per dormienza è la D che dovrà quindi tassativamente essere utilizzata: Attenzione: L estinzione a dormienza di un C/D che disponga di più cedole non pagate, prevede che vengano rimborsate tutte le cedole, compreso l ultima, con la modalità di accredito D (Dormienza). Inoltre, in caso di estinzione di rapporto a dormienza, il nag operante viene automaticamente impostato identico all intestatario e non consente modifiche. ATTENZIONE!: Gli importi relativi ai rapporti estinti possono essere rivendicati dal titolare anche dopo la comunicazione al MEF (e, a regime, dopo la sua pubblicazione sul quotidiano), purchè ciò avvenga prima del versamento al Fondo delle relative somme. In tal caso oltre effettuare la scrittura contabile manualmente e ad acquisire apposita quietanza è necessario: - comunicare al Fondo gli estremi dei rapporti interessati, facenti parte dell elenco complessivo in precedenza inviato a MEF (come ha precisato il ministero dell Economia e delle Finanze con la nota del 01 Febbraio 2008, senza però indicare le relative modalità di comunicazione). - effettuare una richiesta, tramite procedura RIO MODIFICA BASE DATI CERTIFICATO DI DEPOSITO, richiedendo ad Iside la variazione dello stato di dormienza al fine di evitare disallineamenti. Rapporti Dormienti - Manuale Utente Pagina 32 di 63

33 Segnalazioni più comuni: Per poter liquidare un rapporto utilizzando il conto d appoggio dormiente, il rapporto in questione deve essere considerato dormiente, avere la data ricevuta ritorno valorizzata (più vecchia di almeno 180 gg rispetto al giorno di liquidazione) altrimenti la transazione non permetterà l estinzione segnalando il messaggio: Se il rapporto è dormiente ma non è stata inserita la data di ricevuta di ritorno segnala: Rapporti Dormienti - Manuale Utente Pagina 33 di 63

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Il presente modulo, sottoscritto e corredato della documentazione necessaria, può essere: consegnato in un qualunque Ufficio Postale

Dettagli

Il conto corrente in parole semplici

Il conto corrente in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il conto corrente in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il conto corrente dalla A alla Z conto corrente Il conto corrente bancario

Dettagli

293,10 Non previsto. Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente, si rinvia al foglio informativo del relativo contratto

293,10 Non previsto. Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente, si rinvia al foglio informativo del relativo contratto Questo conto è particolarmente adatto per chi al momento dell apertura del conto pensa di svolgere un numero bassissimo di operazioni o non può stabilire, nemmeno orientativamente, il tipo o il numero

Dettagli

GUIDA ALL ESTRATTO DI CONTO CORRENTE

GUIDA ALL ESTRATTO DI CONTO CORRENTE GUIDA ALL ESTRATTO DI CONTO CORRENTE Tutto quello che c è da sapere per comprendere meglio l estratto di conto corrente. In collaborazione con la Banca MPS e le Associazioni dei Consumatori: Acu Adiconsum

Dettagli

0,00 EUR Canone mensile. 0,00 EUR Canone/forfait/spese trimestrali. 0,00 EUR Spese annue per conteggio interessi e competenze (*)

0,00 EUR Canone mensile. 0,00 EUR Canone/forfait/spese trimestrali. 0,00 EUR Spese annue per conteggio interessi e competenze (*) CONTO CORRENTE WEBANK L offerta commerciale della Banca contempla prodotti, servizi e attività differenti che si contraddistinguono per specifiche caratteristiche (es. i prodotti contraddistinti dal marchio

Dettagli

INDICE. 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3. 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10. 3. Come acquistare on line Pag. 14

INDICE. 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3. 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10. 3. Come acquistare on line Pag. 14 INDICE Carte Prepagate istruzioni per l uso 1. Cos è la carta prepagata Pag. 3 2. Sito carteprepagate.cc Pag. 10 3. Come acquistare on line Pag. 14 4. Come creare il 3D security Pag. 16 5. Collegamento

Dettagli

QUANTO PUÒ COSTARE IL FIDO. Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente, si rinvia al foglio informativo del relativo contratto

QUANTO PUÒ COSTARE IL FIDO. Servizio non commercializzato unitamente al conto corrente, si rinvia al foglio informativo del relativo contratto INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Barlassina Società Cooperativa Via C. Colombo, 1/3 20825 BARLASSINA (MB) Tel.: 036257711 - Fax: 0362564276 Email: info@bccbarlassina.it - Sito internet:

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Edizione 2 del 23/12/08

FOGLIO INFORMATIVO Edizione 2 del 23/12/08 FOGLIO INFORMATIVO Edizione 2 del 23/12/08 CONTO CORRENTE di CORRISPONDENZA Sez. I Informazioni sulla Banca Denominazione e forma giuridica: BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE Soc. Coop. per azioni Sede legate:

Dettagli

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso.

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso. Deutsche Bank Easy. Guida all uso. . Le caratteristiche. è il prodotto di Deutsche Bank che si adatta al tuo stile di vita: ti permette di accedere con facilità all operatività tipica di un conto, con

Dettagli

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015

Internet Banking Aggiornato al 13.01.2015 Foglio informativo INTERNET BANKING INFORMAZIONI SULLA BANCA Credito Cooperativo Mediocrati Società Cooperativa per Azioni Sede legale ed amministrativa: Via Alfieri 87036 Rende (CS) Tel. 0984.841811 Fax

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DOPO INCASSO EFF/RIBA/RID INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO CONDIZIONI ECONOMICHE

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DOPO INCASSO EFF/RIBA/RID INFORMAZIONI SULLA BANCA CARATTERISTICHE E RISCHI TIPICI DEL SERVIZIO CONDIZIONI ECONOMICHE INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA ALTO VICENTINO CREDITO COOPERATIVO SCPA - SCHIO Sede Legale, Amministrativa e Direzione Generale Via Pista dei Veneti, 14 36015 Schio (VI) Tel.: 0445/674000 - Fax: 0445/674500

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia

5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia Normativa sulla Trasparenza Bancaria Foglio informativo sulle operazioni e servizi offerti alla clientela 5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Valconca

Dettagli

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica Cassa di

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo a SCONTO DI PORTAFOGLIO

FOGLIO INFORMATIVO relativo a SCONTO DI PORTAFOGLIO INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO relativo a SCONTO DI PORTAFOGLIO BANCA DEGLI ERNICI di Credito Cooperativo SCpA VIA ROMANA SELVA, SNC - 03039 - SORA (FR) Tel. : 07768520 - Fax: 0776852030 Email:info@bancadegliernici.it

Dettagli

DesioWeb Banking DesioWeb Banking Light DesioWeb Trade DesioPhone DesioMobile

DesioWeb Banking DesioWeb Banking Light DesioWeb Trade DesioPhone DesioMobile GUIDA AI SERVIZI DESIOLINE DesioWeb Banking DesioWeb Banking Light DesioWeb Trade DesioPhone DesioMobile Versione 1.8 del 10/6/2013 Pagina 1 di 96 Documentazione destinata all uso da parte dei clienti

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI SPESE FISSE SPESE VARIABILI INTERESSI SOMME DEPOSITATE FIDI E SCONFINAMENTI CAPITALIZZAZIONE DISPONIBILITA'SOMME VERSATE (*)

DOCUMENTO DI SINTESI SPESE FISSE SPESE VARIABILI INTERESSI SOMME DEPOSITATE FIDI E SCONFINAMENTI CAPITALIZZAZIONE DISPONIBILITA'SOMME VERSATE (*) CONDIZIONI ECONOMICHE CONTO WEBANK BUSINESS Le condizioni presenti in questo documento sono quelle standard del conto. Ogni eventuale deroga migliorativa è indicata nella documentazione contrattuale da

Dettagli

La CR come strumento per la previsione dell insolvenza e la diagnosi delle manipolazioni contabili

La CR come strumento per la previsione dell insolvenza e la diagnosi delle manipolazioni contabili S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE La centrale rischi interbancaria e le centrali rischi private: istruzioni per l uso La CR come strumento per la previsione dell insolvenza e la diagnosi delle manipolazioni

Dettagli

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla?

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla? FAQ ITALO PIU 1- Cos è la Carta Italo Più? 2- Cosa puoi fare con Italo Più? 3- Dove e come posso acquistarla? 4- Quanto costa? 5- Come posso ricaricare la carta? 6- Dove posso controllare il saldo ed i

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard.

Di seguito due profili carta realizzabili combinando le diverse modalità di addebito, esemplificativi della versatilità che caratterizza YouCard. YouCard, la prima carta in Italia che consente di personalizzare il codice PIN, è anche l unica carta al mondo che unisce la sicurezza delle carte prepagate, la semplicità delle carte di debito e la flessibilità

Dettagli

CONTO CORRENTE ORDINARIO - NON CONSUMATORE

CONTO CORRENTE ORDINARIO - NON CONSUMATORE INFORMAZIONI SULLA BANCA: CONTO CORRENTE ORDINARIO - NON CONSUMATORE DENOMINAZIONE e FORMA GIURIDICA Banca delle Marche S.p.A., in Amministrazione Straordinaria SEDE LEGALE SEDE AMMINISTRATIVA Via Menicucci,

Dettagli

GESTIONE CENTRI DI COSTO

GESTIONE CENTRI DI COSTO GESTIONE CENTRI DI COSTO Basta attribuire un conto economico ad un solo centro di costo fisso, oppure ad un centro di costo generico che, a sua volta, ridistribuisce a percentuale fissa su altri centri

Dettagli

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi dott. Gianluca Odetto Eutekne Tutti i diritti riservati Interessi passivi soggetti a monitoraggio AMBITO OGGETTIVO Tutti gli interessi passivi sostenuti

Dettagli

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura.

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura. Dicembre 200 Conto 3. Guida pratica alla Fattura. La guida pratica alla lettura della fattura contiene informazioni utili sulle principali voci presenti sul conto telefonico. Gentile Cliente, nel ringraziarla

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT

FINANZIAMENTI IMPORT Aggiornato al 01/01/2015 N release 0004 Pagina 1 di 8 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: BANCA INTERPROVINCIALE S.p.A. Forma giuridica: Società per Azioni Sede legale e amministrativa:

Dettagli

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Etica Società Cooperativa per Azioni Via Niccolò Tommaseo, 7 35131 Padova Tel. 049 8771111 Fax 049 7399799 E-mail: posta@bancaetica.it Sito Web: www.bancaetica.it

Dettagli

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma PRODOTTO BASE UTENTE INFORMAZIONI SULL EMITTENTE ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo Sede legale e amministrativa Numero telefonico: 800.991.341 Numero fax: 06.87.41.74.25 E-mail

Dettagli

SERVIZIO P.O.S. Sezione I: Informazioni sulla banca. Sezione II: Caratteristiche e rischi tipici

SERVIZIO P.O.S. Sezione I: Informazioni sulla banca. Sezione II: Caratteristiche e rischi tipici FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO P.O.S. Sezione I: Informazioni sulla banca Denominazione e forma giuridica: Banca Centro Emilia-Credito Cooperativo Società Cooperativa Sede legale e amministrativa: Via Statale.

Dettagli

NOTE OPERATIVE PER IL NUOVO TRADING

NOTE OPERATIVE PER IL NUOVO TRADING Integrazione Webank-WeTrade NOTE OPERATIVE PER IL NUOVO TRADING La fusione tra Webank e WeTrade, avvenuta lo scorso 18 dicembre, ha comportato alcune novità nella tua operatività di trading. Te li riassumiamo

Dettagli

La Direttiva Europea sui servizi di pagamento (PSD) e il Credito Cooperativo. Compendio sulle nuove regole dei Servizi di Pagamento

La Direttiva Europea sui servizi di pagamento (PSD) e il Credito Cooperativo. Compendio sulle nuove regole dei Servizi di Pagamento La Direttiva Europea sui servizi di pagamento (PSD) e il Credito Cooperativo Compendio sulle nuove regole dei Servizi di Pagamento Versione 1.0, 16 febbraio 2010 Indice 1 Premessa... 7 1.1 Contenuti di

Dettagli

BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D. LGS. 385/93 ART. 116) Sezione 1.130.10 P.O.S. (POINT OF SALE) - AGGIORNAMENTO AL 23.04.

BANCO DI SARDEGNA S.p.A. - FOGLIO INFORMATIVO (D. LGS. 385/93 ART. 116) Sezione 1.130.10 P.O.S. (POINT OF SALE) - AGGIORNAMENTO AL 23.04. P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCO DI SARDEGNA S.p.A. Società per Azioni con sede legale in Cagliari, viale Bonaria, 33 Sede Amministrativa, Domicilio Fiscale e Direzione Generale in

Dettagli

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Pag. 1 / 6 SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Foglio Informativo INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Salimbeni 3-53100 - Siena Numero verde. 800.41.41.41 (e-mail info@banca.mps.it

Dettagli

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI.

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. BancoPosta www.bancoposta.it numero gratuito: 800 00 33 22 COME CAMBIANO INCASSI E PAGAMENTI CON LA SEPA PER I TITOLARI DI CONTI CORRENTI BANCOPOSTA DEDICATI

Dettagli

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ).

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). 1 ADESIONE A IOSI 1.1 Possono aderire al Club IoSi (qui di seguito IoSi ) tutti i

Dettagli

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE Pag. 1 / 5 Anticipi import export ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5 CONTRATTO QUADRO PER LO SVOLGIMENTO DEI SERVIZI DI PAGAMENTO A VALERE SUL CONTO CORRENTE (Contratto per persone fisiche che agiscono per scopi estranei all attività imprenditoriale o professionale) Mod.

Dettagli

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... Come accade per tutte quelle aziende che servono in ogni momento

Dettagli

Gamma EVOLUTION. L Evoluzione del Software per la Gestione Aziendale

Gamma EVOLUTION. L Evoluzione del Software per la Gestione Aziendale Gamma EVOLUTION L Evoluzione del Software per la Gestione Aziendale Gamma Evolution Caratteristiche Tecniche Linguaggio di programmazione: ACUCOBOLGT Case di sviluppo: TOTEM Sistema operativo: WINDOWS,

Dettagli

La fattura Hera Comm. Energia Elettrica

La fattura Hera Comm. Energia Elettrica La fattura Hera Comm. Energia Elettrica Hera Comm è la società del Gruppo Hera che fattura i servizi Gas ed Energia elettrica. Nella bolletta multiservizio, il secondo contratto fatturato da Hera Comm

Dettagli

Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri

Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri In caso di rapina in un pubblico esercizio Mantieni la massima calma ed esegui prontamente ciò che viene chiesto dai rapinatori. Non prendere

Dettagli

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG)

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG) INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI LOCOROTONDO Cassa Rurale ed Artigiana - Società Cooperativa Piazza Marconi, 28-70010 Locorotondo (BA) Tel.: 0804351311 - Fax:

Dettagli

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE In fase di formazione del bilancio di esercizio spesso accade che l effetto economico delle operazioni e degli altri eventi posti in essere dall impresa, non si manifesti

Dettagli

SI CONSIGLIA DI DISATTIVARE TEMPORANEAMENTE EVENTUALI SOFTWARE ANTIVIRUS PRIMA DI PROCEDERE CON IL CARICAMENTO DELL'AGGIORNAMENTO.

SI CONSIGLIA DI DISATTIVARE TEMPORANEAMENTE EVENTUALI SOFTWARE ANTIVIRUS PRIMA DI PROCEDERE CON IL CARICAMENTO DELL'AGGIORNAMENTO. Operazioni preliminari Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 5.0.0 Prima di installare la nuova versione è obbligatorio eseguire un salvataggio completo dei dati comuni e dei dati di tutte le aziende di lavoro.

Dettagli

Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express.

Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express. Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express. Regolamento Generale delle Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit,

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI

FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI CONTO CORRENTE MyUnipol Offerto a Consumatori Adatto ai seguenti Profili di utilizzo : Giovani, Famiglie

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO Data release 1/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio N. 165 del 6 Novembre 2013 News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi POS obbligatorio per esercenti di attività di vendita di prodotti e servizi, anche professionali (Articolo 15 commi

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

RISCONTO ATTIVO = Costo sospeso = costo che riguarda il futuro esercizio

RISCONTO ATTIVO = Costo sospeso = costo che riguarda il futuro esercizio LE SCRITTURE DI RETTIFICA: Attraverso le scritture di rettifica si rinviano al futuro esercizio componenti positivi e negativi di reddito che si sono manifestati nell esercizio, e quindi sono stati in

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 26 del 03.07.2015 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU... 1 B. TASSO

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

V1pc Internet Banking

V1pc Internet Banking 2.6 Area Portafoglio In questa area è possibile ottenere informazioni sull'andamento del portafoglio titoli relativa al dossier selezionato tenendo così costantemente aggiornati l utente sul valore degli

Dettagli

GUIDA OPERATIVA AI SERVIZI

GUIDA OPERATIVA AI SERVIZI GUIDA OPERATIVA AI SERVIZI I Servizi via internet e tramite cellulare le permettono di operare in modo semplice e diretto con la Banca, dovunque lei sia, a qualsiasi ora del giorno, scegliendo di volta

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

CONTO BANCOPOSTA CLICK CONDIZIONI CONTRATTUALI

CONTO BANCOPOSTA CLICK CONDIZIONI CONTRATTUALI CONTO BANCOPOSTA CLICK CONDIZIONI CONTRATTUALI (Conto corrente di corrispondenza per persone fisiche che agiscono per scopi estranei all attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale)

Dettagli

SERVIZIO DI OPERATIVITÀ TRAMITE FILIALI DI ALTRE BANCHE DEL GRUPPO UNIONE DI BANCHE ITALIANE

SERVIZIO DI OPERATIVITÀ TRAMITE FILIALI DI ALTRE BANCHE DEL GRUPPO UNIONE DI BANCHE ITALIANE DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE CONDIZIONI CONTRATTUALI DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI - (Titolo VI Testo Unico Bancario - D. Lgs. 385/1993) FOGLIO INFORMATIVO Il presente Foglio

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

INDICE PARTE PRIMA IL SERVIZIO DI TESORERIA DELLO STATO TITOLO I ORDINAMENTO E FUNZIONI

INDICE PARTE PRIMA IL SERVIZIO DI TESORERIA DELLO STATO TITOLO I ORDINAMENTO E FUNZIONI INDICE Glossario PARTE PRIMA IL SERVIZIO DI TESORERIA DELLO STATO TITOLO I ORDINAMENTO E FUNZIONI Art. 1 - Articolazione del servizio di tesoreria dello Stato 16 Art. 2 - Vigilanza sul servizio di tesoreria

Dettagli

Servizi via internet, Servizi via cellulare Servizi via telefono Il presente documento è allegato al contratto di utilizzo dei

Servizi via internet, Servizi via cellulare Servizi via telefono Il presente documento è allegato al contratto di utilizzo dei PREMESSA Questo documento contiene: - la Guida ai Servizi dei Servizi via internet, cellulare e telefono; - la Guida Operativa del Servizio Move and Pay. I Servizi via internet, cellulare e telefono le

Dettagli

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO Data release 01/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

Multi Consult I.T. S.r.l. ** Divisione Nazionale ** PTFSinergia20141030.doc

Multi Consult I.T. S.r.l. ** Divisione Nazionale ** PTFSinergia20141030.doc Multi Consult I.T. S.r.l. ** Divisione Nazionale ** PTFSinergia20141030.doc Aggiornamenti SINERGIA dal 31.10.2012 al 31.10.2014 GESTIONE TABELLE. Nella tabella F AUTD, autorizzazioni pratiche e danni,

Dettagli

CONTABILITA GENERALE

CONTABILITA GENERALE CONTABILITA GENERALE 5 SCRITTURE DI RETTIFICA SU ACQUISTI e SCRITTURE RELATIVE AL REGOLAMENTO DEI DEBITI 24 ottobre 2010 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1 3) Rettifiche

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI Redatto ai sensi del decreto legislativo 1 settembre 1993, titolo VI del Testo Unico ed ai sensi delle Istruzioni di Vigilanza

Dettagli

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet Lavoro Occasionale Accessorio Internet 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo del documento... 3 1.2 Normativa... 3 1.3 Attori del Processo... 4 1.4 Accesso Internet... 5 1.4.1 Accesso Internet da Informazioni...

Dettagli

P.O.S. (POINT OF SALE)

P.O.S. (POINT OF SALE) P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121 Modena Telefono 059/2021111 (centralino)

Dettagli

1. Archivio Diciture per Indici di Bilancio

1. Archivio Diciture per Indici di Bilancio INDICI DI BILANCIO 1. Archivio Diciture per Indici di Bilancio Perché sia possibile un calcolo automatico degli indici di bilancio (ratios) è necessario che le informazioni siano memorizzate seguendo i

Dettagli

Ordini di pagamento a favore di terzi Italia (Bonifici Assegni di traenza Assegni circolari)

Ordini di pagamento a favore di terzi Italia (Bonifici Assegni di traenza Assegni circolari) FOGLIO INFORMATIVO ai sensi della delibera CICR 4.3.2003 e istruzioni di vigilanza di Banca d Italia in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari Informazioni sulla Banca Ordini di

Dettagli

Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24

Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24 A cura di Raffaella Pompei, dottore commercialista, funzionario dell Ufficio fiscale Dal 1 ottobre 2014 nuove regole per i pagamenti con modello F24 Il Decreto Renzi ha ampliato i casi in cui è necessario

Dettagli

STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI

STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI La stampa dei registri contabili tenuti con sistemi meccanografici deve essere effettuata entro 3 mesi dalla scadenza prevista per la presentazione della

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import)

FOGLIO INFORMATIVO. 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import) Pagina 1/7 FOGLIO INFORMATIVO 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import) INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Credito Emiliano SpA Iscrizione in albi

Dettagli

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015. CONTRIBUTI A CARICO DELLE SOCIETÀ NON PROFESSIONISTICHE E CENTRI MINIBASKET Consiglio federale n. 6 del 10 maggio 2014

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015. CONTRIBUTI A CARICO DELLE SOCIETÀ NON PROFESSIONISTICHE E CENTRI MINIBASKET Consiglio federale n. 6 del 10 maggio 2014 STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 CONTRIBUTI A CARICO DELLE SOCIETÀ NON PROFESSIONISTICHE E CENTRI MINIBASKET Consiglio federale n. 6 del 10 maggio 2014 COMUNICATO UFFICIALE N. 1097 del 10 maggio 2014 Indice

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE e CANCELLAZIONE 1/2005 maggio 2005 www.an.camcom.it 1 PREMESSA... 3 SOCIETÀ DI CAPITALI... 3 DELIBERA DI SCIOGLIMENTO E NOMINA DEL LIQUIDATORE... 3 SCIOGLIMENTO

Dettagli

Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A.

Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A. Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A. Gestione Contabile : Piano dei conti : Suddivisione a 2 o 3 livelli del piano dei conti Definizione della coordinata CEE a livello di piano dei conti

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM La Guida di & La banca multicanale ADICONSUM In collaborazione con: 33% Diffusione internet 84% Paesi Bassi Grecia Italia 38% Spagna Svezia Francia 80% Germania Gran Bretagna 52% 72% 72% 63% 77% Diffusione

Dettagli

Come leggere la bolletta dell acqua

Come leggere la bolletta dell acqua LE GUIDE DI IREN ACQUA GAS Come leggere la bolletta dell acqua Guida alla bolletta dell acqua a contatore per uso domestico LE GUIDE DI IREN ACQUA GAS La tariffa dell acqua per uso domestico Da quando

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N. 38/006 Relativo a: Operazioni di pagamento non rientranti in un contratto quadro ai sensi del D.LGS. N.

FOGLIO INFORMATIVO N. 38/006 Relativo a: Operazioni di pagamento non rientranti in un contratto quadro ai sensi del D.LGS. N. INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di BUCCINO Società Cooperativa fondata nel 1982 Sede legale in Buccino, Piazza Mercato Loc. Borgo, cap. 84021 Tel.: 0828-752200 Fax: 0828-952377 [e-mail

Dettagli

POPOLARE VITA S.p.A.

POPOLARE VITA S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE SULLA VITA IN FORMA MISTA, A PREMIO UNICO CON RIVALUTAZIONE ANNUALE DEL CAPITALE (TARIFFA N. 560) Orizzonte Sicuro Il presente Fascicolo Informativo, contenente: la Scheda Sintetica;

Dettagli

WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. Identità e contatti del finanziatore/ intermediario del credito Finanziatore Indirizzo Telefono Email Fax Sito web Creditis Servizi Finanziari

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO

LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO Istituto Nazionale Previdenza Sociale Aggiornato al 05 novembre 2012 LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PROCEDURA CON VOUCHER TELEMATICO Registrazione committente Il committente si registra presso l

Dettagli

Tassi a pronti ed a termine (bozza)

Tassi a pronti ed a termine (bozza) Tassi a pronti ed a termine (bozza) Mario A. Maggi a.a. 2006/2007 Indice 1 Introduzione 1 2 Valutazione dei titoli a reddito fisso 2 2.1 Titoli di puro sconto (zero coupon)................ 3 2.2 Obbligazioni

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

ALLEGATO N. 2 STANDARD TECNICI DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO

ALLEGATO N. 2 STANDARD TECNICI DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO ALLEGATO N. 2 STANDARD TECNICI DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO 1 INDICE 1) ASPETTI GENERALI 2) CONTENUTO DELL ARCHIVIO UNICO INFORMATICO 2.1) OPERAZIONI 2.2) RAPPORTI 2.3) LEGAMI TRA SOGGETTI 3) CRITERI

Dettagli

OGGETTO: Articolo 23 del decreto legislativo 21 novembre 2007, n. 231, come modificato dal decreto legislativo 19 settembre 2012, n. 169.

OGGETTO: Articolo 23 del decreto legislativo 21 novembre 2007, n. 231, come modificato dal decreto legislativo 19 settembre 2012, n. 169. Ministero dell'economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Direzione V Il Capo della Direzione OGGETTO: Articolo 23 del decreto legislativo 21 novembre 2007, n. 231, come modificato dal decreto legislativo

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

Guida all iscrizione al TOLC Test On Line CISIA

Guida all iscrizione al TOLC Test On Line CISIA Guida all iscrizione al TOLC Test On Line CISIA Modalità di iscrizione al TOLC Per iscriversi al TOLC è necessario compiere le seguenti operazioni: 1. Registrazione nella sezione TOLC del portale CISIA

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER VERSAMENTO INCREMENTI TARIFFARI DI CUI ALLA DELIBERA CIPE 52/2001 UTENZE INDUSTRIALI DA POZZO AUTONOMO

SCHEMA DI CONVENZIONE PER VERSAMENTO INCREMENTI TARIFFARI DI CUI ALLA DELIBERA CIPE 52/2001 UTENZE INDUSTRIALI DA POZZO AUTONOMO Allegato n. 2 alla delibera n. 11 del 12.12.05 SCHEMA DI CONVENZIONE PER VERSAMENTO INCREMENTI TARIFFARI DI CUI ALLA DELIBERA CIPE 52/2001 UTENZE INDUSTRIALI DA POZZO AUTONOMO..., con sede in.., Codice

Dettagli

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12 Data ultima revisione del presente documento: domenica 8 maggio 2011 Indice Sommario Descrizione prodotto.... 3 Licenza e assunzione di responsabilità utente finale:... 4 Prerequisiti:... 5 Sistema Operativo:...

Dettagli

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking.

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Servizi via internet, cellulare e telefono per aziende ed enti. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio Deutsche Bank db Corporate Banking Web Guida al servizio INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. SPECIFICHE DI SISTEMA... 4 3 MODALITÀ DI ATTIVAZIONE E DI PRIMO COLLEGAMENTO... 4 3. SICUREZZA... 5 4. AUTORIZZAZIONE

Dettagli