INDICE SOMMARIO PARTE PRIMA I PRINCIPALI CONTRATTI BANCARI. Capitolo primo L ANTICIPAZIONE BANCARIA (FERNANDO GRECO)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INDICE SOMMARIO PARTE PRIMA I PRINCIPALI CONTRATTI BANCARI. Capitolo primo L ANTICIPAZIONE BANCARIA (FERNANDO GRECO)"

Transcript

1 INDICE SOMMARIO Autori dell Opera.... Pag. VII Prefazione...» IX Elenco delle principali abbreviazioni...» XI PARTE PRIMA I PRINCIPALI CONTRATTI BANCARI Capitolo primo L ANTICIPAZIONE BANCARIA (FERNANDO GRECO) 1. L evoluzione storica: cenni.... Pag La natura giuridica....» L oggetto del pegno....» 8 2. L obbligo di assicurare le merci....» Le spese di custodia: rimborso....» Violazione dell obbligo di custodia....» La deroga al principio della indivisibilità delle garanzie....» La diminuzione della garanzia....» Il pegno irregolare....» Il pegno e il rimedio della revocatoria fallimentare....» 21 Capitolo secondo L APERTURA DI CREDITO (ROMANO CICCONE) 1. Principi generali.... Pag L apertura di credito semplice. Lo scoperto di conto e il conto corrente...» L utilizzazione del credito....» La forma scritta....» Il recesso della banca....» Gli effetti del recesso....» La rottura brutale del credito....» 33

2 XIV Indice sommario Capitolo terzo IL SERVIZIO DELLE CASSETTE DI SICUREZZA (CRISTIANO IURILLI) 1. Profili introduttivi. Le origini storico normative del contratto di cassette di sicurezza... Pag L attuale assetto normativo ed i rapporti con le nuove regole in materia di trasparenza bancaria....» La natura giuridica del contratto, tra tipicità ed atipicità contrattuale.» La limitazione pattizia della responsabilità della banca e sua incidenza sulla natura del contratto...» Furto, caso fortuito ed obbligo di garantire la sicurezza dei locali, nell interpretazione dell art c.c....» Limitazioni di responsabilità, fogli informativi e profili di vessatorietà....» 50 Capitolo quarto IL CONTO CORRENTE BANCARIO (MICHELA BALDASSARRE) 1. Gli orientamenti della prassi e della dottrina prima del codice civile del Pag Il codice civile del 1942 e l evoluzione della prassi successiva....» Il conto corrente bancario e la funzione monetaria delle banche....» Natura giuridica del contratto di conto corrente bancario e disciplina applicabile....» Differenze tra conto corrente bancario e conto corrente ordinario....» Le comunicazioni alla clientela circa le movimentazioni del conto corrente bancario. L estratto conto e la sua contestazione da parte del cliente....» L efficacia dell estratto conto nei procedimenti monitori e nei giudizi di cognizione....» Gli ordini di pagamento mediante assegni bancari ed in forma extracambiaria. Il bancogiro....» Il conto corrente cointestato....» L anatocismo: cenni....» Segue: la prescrizione in materia di anatocismo....» La commissione di massimo scoperto....» Gli interessi uso piazza....» La revocatoria delle rimesse sul conto corrente....» 80 Capitolo quinto IL CONTRATTO DI DEPOSITO BANCARIO (ALESSANDRA TORRE) 1. Natura giuridica del deposito bancario.... Pag Caratteristiche del contratto di deposito bancario....» Le tipologie di deposito bancario....» I depositi bancari sono atti di ordinaria o straordinaria amministrazione....» Localizzazione del rapporto di deposito bancario....» Efficacia probatoria delle annotazioni sul libretto di deposito a risparmio....» 91

3 Indice sommario XV 6. Tipologie dei libretti di deposito.... Pag Cointestazione del deposito bancario....» Morte dell intestatario....» I depositi dormienti....» 101 Capitolo sesto IL DEPOSITO TITOLI AMMINISTRATO (ALESSANDRA TORRE) 1. Il deposito titoli a semplice custodia.... Pag Il deposito in amministrazione....» I titoli dematerializzati....» L obbligo di custodia....» L obbligo di amministrazione...» La responsabilità della banca....» 110 Capitolo settimo LO SCONTO BANCARIO (ROMANO CICCONE) 1. Nozione... Pag Natura giuridica dello sconto....» I soggetti del contratto....» L oggetto del contratto....» La conclusione del contratto e disciplina del rapporto....» La disciplina degli interessi....» Gli obblighi delle parti....» Lo sconto cambiario....» Lo sconto di tratte documentate....» Lo sconto di tratta con cessione di provvista....» Gli anticipi su fatture....» La differenza tra castelletto di sconto e apertura di credito....» Contratto di sconto e conto corrente....» Estinzione del contratto di sconto....» 129 PARTE SECONDA LE PRINCIPALI GARANZIE DEI CREDITI BANCARI Capitolo ottavo LA FIDEIUSSIONE (FEDERICA ALLEGRITTI) 1. La rilevanza della fideiussione nelle relazioni commerciali. Brevi Cenni introduttivi.... Pag La fideiussione nella configurazione del codice civile....» L obbligazione assunta dal fideiussore....» Il principio di accessorietà....» Il principio di solidarietà....» La surroga ed il regresso....» Le cause di estinzione della fideiussione....» Le fideiussioni bancarie....» L evoluzione della contrattualistica: le esigenze della prassi....» 150

4 XVI Indice sommario 3.2. La disciplina a tutela del consumatore.... Pag La clausola omnibus....» La clausola omnibus prima della legge n. 154 del » La clausola omnibus dopo la legge n. 154 del » La deroga all art c.c....» La clausola di sopravvivenza....» La clausola a prima richiesta....» I diversi orientamenti giurisprudenziali sulla portata della clausola a prima richiesta....» Il contratto autonomo di garanzia....» Le polizze fideiussorie....» 178 Capitolo nono IL PEGNO (FABIO FIORUCCI) 1. Nozione e natura giuridica del pegno... Pag Caratteri del pegno: accessorietà e indivisibilità....» Oggetto del pegno....» Segue: titoli di credito....» Pegno di cose fungibili. Pegno irregolare....» Il pegno omnibus...» Il pegno rotativo....» La costituzione del pegno....» Forma e contenuto. Modi di acquisto del pegno....» I contenuti del diritto di pegno....» Segue: ulteriori contenuti del pegno....» Vendita anticipata ed esecuzione forzata pignoratizia....» 201 Capitolo decimo LA CESSIONE DI CREDITO A SCOPO DI GARANZIA (FRANCESCO STOCCO) 1. Descrizione della fattispecie.... Pag Le questioni in tema di validità e gli interventi normativi di tipizzazione...» I profili di disciplina della cessione a scopo di garanzia....» Obbligo di restituzione del residuo....» I poteri del cessionario in garanzia....» I poteri del cedente debitore garantito....» I poteri del debitore ceduto....» I profili di diritto fallimentare della cessione a scopo di garanzia....» Cessione del credito in garanzia e fallimento del cedente....» (segue) e fallimento del cessionario....» (segue) e fallimento del ceduto....» La revocabilità della cessione del credito in garanzia....» 215 Capitolo undicesimo LE LETTERE DI PATRONAGE (MICHELA BALDASSARRE) 1. Rilievi introduttivi e definizione delle lettere di patronage.... Pag Peculiarità delle lettere di patronage....» 220

5 Indice sommario XVII 3. I soggetti interessati: controllante - controllata - banca.... Pag Contenuti e tipologia delle lettere di patronage....» Le lettere di patronage deboli....» Le lettere di patronage forti....» Forme di responsabilità del patronnant....» Qualificazione giuridica delle lettere di patronage....» Segue : la lettera di patronage quale contratto con obbligazioni del solo proponente ex art c.c....» 234 PARTE TERZA PARTICOLARI OPERAZIONI DI CREDITO Capitolo dodicesimo IL CREDITO FONDIARIO (VALERIO SANGIOVANNI) 1. Introduzione.... Pag La nozione di credito fondiario...» L ammontare massimo dei finanziamenti...» L iscrizione dell ipoteca...» L insolvenza del debitore e la revocatoria fallimentare...» Estinzione parziale del debito e riduzione dell ipoteca...» La suddivisione del finanziamento e il frazionamento dell ipoteca...» L estinzione anticipata del debito...» La risoluzione del contratto...» La cancellazione dell ipoteca...» L azione esecutiva individuale durante il fallimento...» Le altre disposizioni sul procedimento esecutivo...» 270 Capitolo tredicesimo IL FINANZIAMENTO DELLE OPERE PUBBLICHE: CREDITO ALLE OPERE PUBBLICHE E FINANZA DI PROGETTO (MARZIA MENEGHELLO) 1. Premessa.... Pag Il credito alle opere pubbliche...» Le garanzie....» I finanziamenti a favore di enti locali e la rinegoziazione dei mutui..» La finanza di progetto...» 284 Capitolo quattordicesimo IL CREDITO AGRARIO E PESCHERECCIO (EMILIO DI BRIZZI) 1. Dalla disciplina dei crediti speciali alle norme relative a particolari operazioni di credito.... Pag Le origini storiche della disciplina del credito agrario (Cenni)....» Distinzione tra credito agrario di esercizio e credito agrario di miglioramento...» Gli altri aspetti della disciplina del rapporto: le garanzie tradizionali del credito agrario....» 297

6 XVIII Indice sommario 3. La nuova disciplina del credito agrario nel TUB: definizione.... Pag I soggetti abilitati: le banche....» La rilevanza dello scopo e del vincolo di destinazione del finanziamento....» La nozione di finanziamento....» Le attività agricole i nuovi soggetti....» Le garanzie del credito agrario: privilegio e cambiale agraria....» Il privilegio...» Il rinvio al privilegio speciale sui beni mobili....» Peculiarità delle procedure di esecuzione forzata....» Il rinvio alla disciplina del credito fondiario....» La cambiale agraria....» Fondo interbancario di garanzia; abrogazione dell art. 45 TUB....» Il credito peschereccio....» 321 Capitolo quindicesimo I FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE (DEBORA CREMASCO FRANCESCO STOCCO) 1. Precisazioni sull ambito di indagine.... Pag Descrizione della fattispecie e sua caratterizzazione in relazione alla garanzia concessa....» Natura del privilegio speciale ai sensi dell art. 46 t.u.b....» Profili di disciplina del privilegio speciale ai sensi dell art. 46 t.u.b.: i beni oggetto di garanzia....» (segue) le immobilizzazioni....» (segue) l attivo circolante....» (segue) i beni acquistati con la concessione del finanziamento...» (segue) i crediti....» Natura rotativa della garanzia e requisito dell esatta determinazione dei beni....» L attuazione del privilegio....» (segue) conflitto con titolo anteriore non trascritto....» (segue) conflitto tra venditore con riserva di proprietà e banca privilegiata....» (Segue) conflitto tra cessionario del credito e banca privilegiata..» L escussione del privilegio....» 341 Capitolo sedicesimo IL CREDITO SU PEGNO (EMILIO DI BRIZZI) 1. La rilevanza delle origini storiche nella disciplina del credito su pegno.... Pag Le origini storiche del credito su pegno (cenni)....» La diffusione dei monti di pietà e la successiva regolamentazione....» Dall emanazione della disciplina speciale per i Monti di credito su pegno alla disciplina del TUB....» I soggetti abilitati all esercizio del credito su pegno nella disciplina del testo unico bancario....» La struttura dell operazione di credito su pegno....» 354

7 Indice sommario XIX 5. La polizza di pegno requisiti formali... Pag (segue) La sottoscrizione della polizza di pegno come rapporto continuativo ai sensi del d.lg. n. 231/2007 e della normativa regolamentare di vigilanza.....» (segue) La polizza di pegno altre norme applicabili e natura giuridica....» La costituzione in pegno di beni smarriti o di provenienza illecita....» La responsabilità del perito stimatore....» La responsabilità della Banca per la custodia dei beni costituiti in pegno....» La vendita all asta dei beni....» Deroghe a procedure concorsuali...» 375 PARTE QUARTA IL RAPPORTO BANCA - CLIENTE Capitolo diciassettesimo TRASPARENZA DELLE CONDIZIONI CONTRATTUALI E DEI RAPPORTI CON I CLIENTI (ALFONSO BOVE) 1. Definizione di «trasparenza bancaria». Finalità della disciplina.... Pag L ambito oggettivo di applicazione della disciplina....» I destinatari della disciplina....» Graduazione sul tipo di servizio e sulle caratteristiche della clientela....» Pubblicità e informazione precontrattuale....» Il documento contenente «i principali diritti dei clienti»....» I fogli informativi....» Consegna di copia del contratto....» Documento di sintesi....» Indicatore sintetico di costo (ISC)...» Annunci pubblicitari....» Offerta fuori sede e tecniche di comunicazione a distanza....» I Contratti. Forma....» Nullità di «protezione»....» Consegna dell esemplare del contratto al cliente....» Contenuto dei contratti....» Conto corrente semplice....» Modifica unilaterale delle condizioni contrattuali. Ambito di applicazione della normativa....» Modalità di esercizio dello ius variandi....» Le comunicazioni periodiche alla clientela....» Il diritto del cliente di ottenere copia della documentazione inerente a singole operazioni....» 437 Capitolo diciottesimo IL CREDITO AI CONSUMATORI (CRISTIANO IURILLI) 1. Profili introduttivi.... Pag L excursus normativo....» 447

8 XX Indice sommario 3. Gli obiettivi della direttiva comunitaria. Sintesi... Pag Informazione e trasparenza....» Il credito ai consumatori nella riforma del Testo Unico Bancario....» Le definizioni....» L ambito di applicazione....» Il regime della pubblicità....» Gli obblighi precontrattuali....» La valutazione obbligatoria del merito creditizio....» Forme di tutela nel contratto di credito a tempo indeterminato....» La disciplina del contratto di credito collegato....» Credito al consumatore e contratto di leasing....» 468 Capitolo diciannovesimo I SERVIZI DI PAGAMENTO (ALBERTO LEIDI) 1. Il quadro normativo. La rilevanza della direttiva 2007/64/CE e del d.lg , n Pag Il perimetro di applicazione....» L ambito oggettivo....» L ambito soggettivo....» Gli istituti di pagamento....» La riforma degli istituti di moneta elettronica (accenni)....» La disciplina contrattuale. Diritti e obblighi delle parti....» Il consenso del pagatore....» Gli strumenti di pagamento....» Le regole sulla responsabilità....» Operazioni non autorizzate....» Operazioni inesatte....» Il particolare regime di responsabilità connesso all utilizzo di strumenti di pagamento....» Il diritto di rimborso per operazioni già eseguite disposte dal beneficiario (o per suo tramite)....» L esecuzione dell operazione di pagamento....» La ricezione e il rifiuto....» I tempi massimi di esecuzione....» Le spese e gli importi trasferiti....» La valuta e la disponibilità....» La trasparenza delle condizioni e gli obblighi informativi....» Il contratto quadro e le singole operazioni non rientranti in esso. Il conto corrente bancario....» Le informazioni preliminari e successive all esecuzione delle operazioni di pagamento....» Le operazioni a valere su un contratto quadro...» Le singole operazioni non rientranti in un contratto quadro....» Il contratto....» Ius variandi....» Il recesso....» Le spese...» Denominazione valutaria dei pagamenti e commissioni applicabili al rimborso di moneta elettronica.....» 536

9 Indice sommario XXI 5. I poteri della Banca d Italia e l impianto sanzionatorio amministrativo.... Pag La rinnovata funzione di sorveglianza....» I poteri in materia di trasparenza....» L impianto sanzionatorio amministrativo....» 543 Capitolo ventesimo LA RESPONSABILITA DELLA BANCA PER INFORMAZIONI ERRATE O INESATTE (FERNANDO GRECO) 1. Considerazioni generali.... Pag Rimedio della responsabilità precontrattuale....» Il falso problema della responsabilità precontrattuale....» Il rimedio della nullità virtuale...» Il vizio del consenso....» Annullamento del contratto per errore....» Approccio di tipo manutentivo...» Inadempimento del contratto....» Conclusioni....» 562 Capitolo ventunesimo LA CONCESSIONE ABUSIVA DEL CREDITO (VALERIO DI STASIO) 1. Premessa. Irregolarità ed abuso nella concessione del credito.... Pag La responsabilità della banca. L effetto di una esigenza operativa....» La tutela dei terzi....» Il riconoscimento della responsabilità della banca. Lo sdoganamento ad opera della giurisprudenza....» Profili operativi....» Il difetto di legittimazione del curatore....» 575 Capitolo ventiduesimo IL SEGRETO BANCARIO (ALESSANDRA TORRE) 1. Nozione e natura giuridica del segreto bancario.... Pag I presupposti del segreto bancario...» Le informazioni interbancarie....» I limiti del segreto bancario....» Processo penale e civile....» Indagini fiscali....» Criminalità organizzata....» 589 Capitolo ventitreesimo DIRITTO DI ACCESSO ALLA DOCUMENTAZIONE BANCARIA (CARLA MAIORINO) 1. L obbligo di consegna di un esemplare del contratto e il diritto del cliente ad ottenere copia della documentazione.... Pag Il diritto alla consegna della documentazione bancaria da parte del curatore....» 594

10 XXII Indice sommario 3. L accesso alla documentazione bancaria e il ruolo del Garante della Privacy.... Pag Il diritto del cliente ad ottenere una copia del contratto e ordine di esibizione in giudizio....» 599 Capitolo ventiquattresimo LA PRIVACY E I RAPPORTI BANCARI (ALBERTO LEIDI) 1. Introduzione: i dati personali nel rapporto banca-cliente.... Pag La normativa italiana sulla protezione dei dati personali....» Le nozioni di trattamento e di dato personale....» Alcuni dati a tutela rafforzata....» I soggetti coinvolti nel trattamento....» Il titolare....» L interessato....» Il responsabile....» Gli incaricati....» Le regole del trattamento....» I principi generali....» L informativa e il consenso....» L informativa....» Il consenso....» Altri adempimenti, sicurezza e trasferimento di dati all estero (accenni)....» Alcune problematiche specifiche in ambito bancario....» L accesso ai dati bancari....» I trattamenti connessi con l incasso ed il pagamento di assegni....» Le operazioni di cessione di rapporti giuridici «in blocco» (in particolare, le cessioni di sportelli bancari)....» Le «centrali rischi» pubbliche e private....» Le informazioni creditizie e le responsabilità nel loro trattamento....» Centrale dei rischi, Centrale dei rischi di importo contenuto e Sistemi di informazione creditizia....» 648 Capitolo venticinquesimo SISTEMI ALTERNATIVI DI RISOLUZIONE DELLE CONTROVERSIE BANCARIE: UFFICIO RECLAMI, CONCILIATORE BANCARIO, ARBITRO BANCARIO FINANZIARIO (VALERIO DI STASIO) 1. I sistemi A.D.R.: un esigenza organizzativa nel solco della efficienza e della trasparenza.... Pag Ufficio Reclami. Ombudsman Giurì bancario. Conciliatore Bancario. I tre volti di uno sviluppo coordinato del sistema A.D.R.....» L Arbitro bancario finanziario....» 661

11 Indice sommario XXIII PARTE QUINTA LE BANCHE DATI INFORMATIVE DI INTERESSE CREDITIZIO Capitolo ventiseiesimo LA CENTRALE DEI RISCHI (MARCO DI PIETROPAOLO) 1. I sistemi di centralizzazione dei rischi: funzioni e tipologie.... Pag Il quadro normativo di disciplina della Centrale dei rischi....» Il funzionamento della Centrale dei rischi....» La ripartizione dei compiti fra intermediari e gestore....» Il segreto d ufficio sui dati trattati....» L applicazione della disciplina in materia di protezione dei dati personali...» La responsabilità per il trattamento dei dati (art. 15 d. lg. n. 196/2003)....» Le segnalazioni a sofferenza....» (segue) il concetto di sofferenza: distinzioni (irrecuperabilità, rifiuto di adempiere, contestazione del credito)....» Profili processuali....» 703 Capitolo ventisettesimo LE CENTRALI DEI RISCHI PRIVATE (FABIO FIORUCCI) 1. Le centrali dei rischi private... Pag Le indicazioni del Garante della privacy....» Il Codice deontologico per le centrali rischi private. I tempi di conservazione dei dati....» Come funzionano i Sistemi di informazione creditizia....» Diritti dei soggetti segnalati: rettifica e aggiornamento dei dati....» Erronea segnalazione e informazioni inesatte....» Forme di tutela....» 725 Capitolo ventottesimo LA CENTRALE D ALLARME INTERBANCARIA (MAURO MENICUCCI) 1. Introduzione... Pag La CAI...» I presupposti per la segnalazione, la rettifica e la cancellazione dei dati..» I compiti e le responsabilità della Banca d Italia...» La revoca di sistema...» La responsabilità del trattario...» L accesso ai dati contenuti nella CAI...» La rettifica, la sospensione e la cancellazione dei dati...» La CAI e il trattamento dei dati personali...» La responsabilità della banca per illegittima segnalazione alla CAI...» 742

12 XXIV Indice sommario Capitolo ventinovesimo IL REGISTRO INFORMATICO DEI PROTESTI (FABIO FIORUCCI) 1. Fonti normative.... Pag Formazione e tenuta del registro informatico dei protesti....» Pubblicazione nel registro informatico di protesti levati per cause non imputabili al debitore...» Identificazione del debitore protestato ai fini della pubblicazione del nominativo....» Reperimento dei dati identificativi del soggetto protestato....» Pubblicazione di protesti incompleti....» Aspetti operativi relativi alla gestione del registro informatico....» Segue: la data di iscrizione della notizia del protesto....» Accesso al registro informatico dei protesti....» Finalità perseguite con la pubblicazione dell elenco dei protesti....» La cancellazione dal registro informatico dei protesti: cenni essenziali.» 761 PARTE SESTA TEMATICHE VARIE Capitolo trentesimo LA PORTABILITÀ DEI CONTRATTI DI FINANZIAMENTO (PIETRO SIRENA) 1. La nozione.... Pag I presupposti soggettivi....» L operazione negoziale....» La qualificazione tipologica dell accordo di rifinanziamento e il suo contenuto....» La data certa dell accordo di rifinanziamento....» L anticipata estinzione del primo finanziamento....» L estinzione parziale; la suddivisione del finanziamento in quote e il frazionamento dell ipoteca....» La quietanza dell anticipata estinzione....» La dichiarazione del primo finanziatore sulla provenienza della somma ricevuta in pagamento....» L opponibilità del pagamento al fallimento del soggetto finanziato...» La surrogazione nel rapporto contrattuale e la sua modificazione secondo l accordo di rifinanziamento....» L efficacia giuridica della surrogazione per pagamento....» La gratuità dell operazione e la sua neutralità fiscale...» Il compenso del notaio che abbia rogato ovvero autenticato l accordo di finanziamento in surrogazione....» La nullità dei patti che escludano la portabilità del mutuo ovvero la rendano onerosa....» L annotazione ipotecaria a favore del nuovo finanziatore e la sua efficacia giuridica....» La compilazione della nota di annotazione....» La forma del titolo....» 785

13 Indice sommario XXV 6.3. L efficacia giuridica dell annotazione ipotecaria.... Pag La risoluzione del conflitto tra più acquirenti del credito ipotecario....» Le eccezioni opponibili al nuovo finanziatore....» Le eccezioni basate sull invalidità ovvero sull impugnazione del contratto stipulato con il primo finanziatore...» Le eccezioni c.d. personali....» Gli effetti nei confronti dei terzi garanti....» La posizione del fideiussore....» La posizione del terzo datore di pegno o di ipoteca....» La sanzione comminata al finanziatore originario per il ritardo nel perfezionamento dell operazione....» La natura giuridica della sanzione e l azione di rivalsa nei confronti del nuovo finanziatore....» Il termine previsto dalla legge e la sua decorrenza....» 797 Capitolo trentunesimo LA COMMISSIONE DI MASSIMO SCOPERTO (ALESSANDRO CERVINI) 1. Premessa.... Pag Natura e autonomia causale della commissione di massimo scoperto..» Istruttoria dell Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato....» Disciplina vigente: d.l. 29 novembre 2008, n » Segue: d.l. 1 luglio 2009, n » Istruzioni della Banca d Italia in tema di commissione di massimo scoperto e di usura....» Regime transitorio....» Conclusioni....» Appendice di aggiornamento....» 822 Capitolo trentaduesimo DIRITTO DI FAMIGLIA E CONTRATTI BANCARI (MARTINO FILIPPI) 1. Premessa: attualità del problema.... Pag I contratti bancari in generale....» La contitolarità (c.d. cointestazione) dei contratti bancari....» Il regime patrimoniale della famiglia: la comunione legale e gli altri istituti....» Comunione legale e contratti relativi ad operazioni «passive»: generalità...» (segue) nei depositi di denaro....» (segue) nei conferimenti di strumenti finanziari in deposito o in gestione....» Comunione legale e contratti relativi ad operazioni «attive»...» Opponibilità della comunione al terzo contraente (banca)...» 856 Capitolo trentatreesimo LE CARTE DI CREDITO E DI PAGAMENTO (BARBARA BAESSATO) 1. Premessa.... Pag Le carte di pagamento....» 864

14 XXVI Indice sommario 3. Le carte di credito. In particolare, le carte di credito c.d. trilaterali.... Pag Le carte di credito c.d. bilaterali....» Ulteriori classificazioni e tipologie di carte di credito....» La carta di debito. I sistemi Bancomat e Pagobancomat....» Profili di rilevanza pratica nell utilizzo delle carte di credito....» Profili di rilevanza pratica nell utilizzo delle carte di debito....» L abuso delle carte di pagamento....» 889 Capitolo trentaquattresimo IL PROTESTO ILLEGITTIMO (FABIO FIORUCCI) 1. Il protesto per mancato pagamento: cenni essenziali.... Pag Definizione di protesto illegittimo o erroneo....» Effetti della illegittima o erronea levata del protesto....» L illegittima levata del protesto nel panorama giurisprudenziale: danno in re ipsa ovvero danno potenziale da dimostrare...» Tipologie di effetti pregiudizievoli. Il diritto alla reputazione....» La reputazione personale....» La reputazione economica o commerciale....» Il protesto illegittimo nella recente giurisprudenza di legittimità....» Lo shock da protesto illegittimo: profili di danno alla salute e biologico....» Protesto illegittimo e danno esistenziale....» La cancellazione del protesto illegittimamente o erroneamente levato.» Modalità di liquidazione equitativa del danno da protesto illegittimo.» I legittimati passivi al risarcimento del danno....» 926 Capitolo trentacinquesimo I CONTRATTI BANCARI NELLE PROCEDURE CONCORSUALI (VINCENZO SPARANO - BIANCAMARIA SPARANO) 1. La normativa vigente in tema di procedure concorsuali.... Pag Effetti del Correttivo della Riforma sul conto corrente bancario....» La disciplina residuale degli altri contratti bancari....» Brevi cenni all istituto della revocatoria fallimentare....» 935 Capitolo trentaseiesimo LA RINEGOZIAZIONE DEI MUTUI BANCARI (FABIO FIORUCCI) 1. La rinegoziazione dei contratti in genere.... Pag La rinegoziazione dei mutui bancari....» Qualificazione giuridica dell accordo meramente modificativo....» Segue: la prassi bancaria....» L oggetto della rinegoziazione: a) la variazione del tasso di interesse...» Segue: b) la variazione della durata del finanziamento....» La forma (atto pubblico o scrittura privata?) del contratto con cui si perfeziona la rinegoziazione....» La pubblicità degli atti con cui è realizzata la rinegoziazione...» Segue: quadro di sintesi....» 957

15 Indice sommario XXVII 7. Gratuità e benefici fiscali della rinegoziazione....» Accordi meramente modificativi per scrittura privata: riepilogo e indicazioni operative....» 960 Indice bibliografico... Pag. 965 Indice della giurisprudenza...» 1001 Indice analitico...» 1019

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

Indice sommario. PARTE PRIMA Il contratto e le parti

Indice sommario. PARTE PRIMA Il contratto e le parti Indice sommario Presentazione (di PAOLOEFISIO CORRIAS) 1 PARTE PRIMA Il contratto e le parti Capitolo I (di CLAUDIA SOLLAI) 13 Le fonti del contratto di agenzia 1. La pluralità di fonti. Il codice civile

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.)

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) COSTITUZIONE DELLA SOCIETA INVALIDITA DELLA SOCIETA L ORDINAMENTO PATRIMONIALE Mastrangelo dott. Laura NOZIONE (ART. 2291 C.C) Nella società in

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Conti d ordine. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Conti d ordine. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Conti d ordine Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me.

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Informazioni sulla banca. Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza San Carlo 156-10121 Torino. Tel.: 800.303.306 (Privati),

Dettagli

Guida alla cancellazione dei protesti di cambiali ed assegni

Guida alla cancellazione dei protesti di cambiali ed assegni Guida alla cancellazione dei protesti di cambiali ed assegni Rev. 2 del 05.11.2014 Sommario PARTE PRIMA Protesti e relativa cancellazione 4 1. Titoli di credito e protesti 5 1.1 Titoli di credito 5 1.2

Dettagli

Il mutuo per la casa in parole semplici

Il mutuo per la casa in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il mutuo per la casa in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il mutuo dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN 2283-5989 (online)

Dettagli

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002)

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) Legge federale sul credito al consumo (LCC) 221.214.1 del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 97 e 122 della Costituzione federale

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI : DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI INFORMAZIONE SULL INTERMEDIARIO INFORMAZIONI SUL FINANZIATORE ISTITUTO BANCARIO DEL

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import)

FOGLIO INFORMATIVO. 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import) Pagina 1/7 FOGLIO INFORMATIVO 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import) INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI COMITATO REGIONALE E PROVINCIALE DI MILANO CONIACUT GUIDA PRATICA ALLA COMPRAVENDITA DELLA CASA Progetto cofinanziato dal Ministero delle Attività Produttive RegioneLombardia

Dettagli

5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia

5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia Normativa sulla Trasparenza Bancaria Foglio informativo sulle operazioni e servizi offerti alla clientela 5b Fido per anticipazione di documenti sull Italia INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Valconca

Dettagli

CONVENZIONE TRA. Associazione Bancaria Italiana, con sede in Roma, Piazza del Gesù 49, Codice fiscale n. 02088180589 (di seguito l ABI );

CONVENZIONE TRA. Associazione Bancaria Italiana, con sede in Roma, Piazza del Gesù 49, Codice fiscale n. 02088180589 (di seguito l ABI ); CONVENZIONE TRA il Ministero dello Sviluppo Economico, con sede in Roma, Via Vittorio Veneto 33, Codice fiscale n. 80230390587 (di seguito il Ministero ); E Associazione Bancaria Italiana, con sede in

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 maggio 2013 OGGETTO: Imposta di bollo applicabile agli estratti di conto corrente, ai rendiconti dei libretti di risparmio ed alle comunicazioni

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5 CONTRATTO QUADRO PER LO SVOLGIMENTO DEI SERVIZI DI PAGAMENTO A VALERE SUL CONTO CORRENTE (Contratto per persone fisiche che agiscono per scopi estranei all attività imprenditoriale o professionale) Mod.

Dettagli

CREDITO AI CONSUMATORI

CREDITO AI CONSUMATORI CREDITO AI CONSUMATORI DOMANDE E RISPOSTE con la collaborazione scientifica di 1 L utente di queste FAQ è inteso essere il consumatore medio, con una competenza finanziaria ridotta (molto spesso aggravata

Dettagli

LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE. Linee guida per la predisposizione e l utilizzo

LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE. Linee guida per la predisposizione e l utilizzo LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE Linee guida per la predisposizione e l utilizzo LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE Linee guida per la predisposizione e l utilizzo La modulistica nella

Dettagli

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE

ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE Pag. 1 / 5 Anticipi import export ANTICIPI IMPORT EXPORT IN EURO E/O VALUTA ESTERA FINANZIAMENTI IN VALUTA ESTERA SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Credito Emiliano SpA Iscrizione in albi

Dettagli

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue:

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue: CONTRATTO DI GARANZIA CONDIZIONI GENERALI 1 Sviluppo Artigiano Società Consortile Cooperativa di Garanzia Collettiva Fidi, (d ora in avanti Confidi), con sede in 30175 Marghera Venezia - Via della Pila,

Dettagli

WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI WEB INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. Identità e contatti del finanziatore/ intermediario del credito Finanziatore Indirizzo Telefono Email Fax Sito web Creditis Servizi Finanziari

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

CONTO BANCOPOSTA CLICK CONDIZIONI CONTRATTUALI

CONTO BANCOPOSTA CLICK CONDIZIONI CONTRATTUALI CONTO BANCOPOSTA CLICK CONDIZIONI CONTRATTUALI (Conto corrente di corrispondenza per persone fisiche che agiscono per scopi estranei all attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale)

Dettagli

Il conto corrente in parole semplici

Il conto corrente in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il conto corrente in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il conto corrente dalla A alla Z conto corrente Il conto corrente bancario

Dettagli

SEZIONE 1 - INFORMAZIONI SULLA BANCA

SEZIONE 1 - INFORMAZIONI SULLA BANCA LE CONDIZIONI DI SEGUITO PUBBLICIZZATE NON COSTITUISCONO OFFERTA AL PUBBLICO SEZIONE 1 - INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione: Iccrea BancaImpresa S.p.A. Sede Legale: Via Lucrezia Romana nn. 41/47-00178

Dettagli

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z

Il Credito. in parole semplici. La SCELTA e i COSTI. I DIRITTI del cliente. I CONTATTI utili. Il credito ai consumatori dalla A alla Z LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il Credito ai consumatori in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il credito ai consumatori dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN

Dettagli

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma

ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo. Sede legale e amministrativa Via Lucrezia Romana, 41/47 00178 Roma PRODOTTO BASE UTENTE INFORMAZIONI SULL EMITTENTE ICCREA BANCA Spa - Istituto Centrale del Credito Cooperativo Sede legale e amministrativa Numero telefonico: 800.991.341 Numero fax: 06.87.41.74.25 E-mail

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI 1) NOZIONE DI PACCHETTO TURISTICO La nozione di pacchetto turistico è la seguente: i pacchetti turistici hanno ad oggetto i viaggi, le

Dettagli

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO FONDAZIONE FORENSE DI PESARO Palazzo di Giustizia, Piazzale Carducci n. 12 GUIDA PRATICA ALL ACQUISTO DI IMMOBILI ALL ASTA Perché acquistare un immobile all asta? Acquistare all asta è spesso più conveniente.

Dettagli

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione 1)- PER UN VEICOLO ESPORTATO ALL'ESTERO E SUCCESSIVAMENTE REISCRITTO IN ITALIA DALLO STESSO INTESTATARIO QUALE IPT PAGA?: A - L'IPT si paga in misura proporzionale B - Non si paga IPT C - L'IPT si paga

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche

Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Modulo di richiesta chiusura conto corrente BancoPosta Persone Fisiche Il presente modulo, sottoscritto e corredato della documentazione necessaria, può essere: consegnato in un qualunque Ufficio Postale

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO IMPRESA BPER FINANZIAMENTO TURISMO MT

MUTUO CHIROGRAFARIO IMPRESA BPER FINANZIAMENTO TURISMO MT MUTUO CHIROGRAFARIO IMPRESA BPER FINANZIAMENTO TURISMO MT INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121 Modena

Dettagli

LE MODIFICHE AL CODICE DEL CONSUMO

LE MODIFICHE AL CODICE DEL CONSUMO LE MODIFICHE AL CODICE DEL CONSUMO GUIDA AL DIRITTO IL SOLE-24 ORE 67 DOSSIER/7 SETTEMBRE 2010 L E M O D I F I C H E A I C O D I C I L Italia si allinea alle regole di tutela europee sui finanziamenti

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CAMPO DI APPLICAZIONE 1.1 Le presenti Condizioni Generali di Acquisto ("GPC") si applicano all acquisto di materiali, articoli, prodotti, componenti, software ed i relativi

Dettagli

L abuso edilizio minore

L abuso edilizio minore L abuso edilizio minore L abuso edilizio minore di cui all art. 34 del D.P.R. 380/2001. L applicazione della sanzione pecuniaria non sana l abuso: effetti penali, civili e urbanistici. Brunello De Rosa

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Nozione Finalità Ambito soggettivo di applicazione Legenda Contenuto Precisazioni Riferimenti normativi Ambito oggettivo di applicazione Forma Durata Trattamento economico

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Edizione 2 del 23/12/08

FOGLIO INFORMATIVO Edizione 2 del 23/12/08 FOGLIO INFORMATIVO Edizione 2 del 23/12/08 CONTO CORRENTE di CORRISPONDENZA Sez. I Informazioni sulla Banca Denominazione e forma giuridica: BANCA POPOLARE DEL FRUSINATE Soc. Coop. per azioni Sede legate:

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO FOGLIO INFORMATIVO Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO INFORMAZIONI SULLA BANCA CREDITO TREVIGIANO Banca di Credito Cooperativo

Dettagli

Commissione Protocolli. Regola n. 17 I mutui bancari e le clausole vessatorie

Commissione Protocolli. Regola n. 17 I mutui bancari e le clausole vessatorie Commissione Protocolli Regola n. 17 I mutui bancari e le clausole vessatorie In caso di contratti di finanziamento tra Istituti di Credito e soggetti qualificabili come "consumatori", il Notaio, pur in

Dettagli

COLLEGIO DI NAPOLI. Membro designato dalla Banca d'italia. (NA) PICARDI Membro designato da Associazione rappresentativa degli intermediari

COLLEGIO DI NAPOLI. Membro designato dalla Banca d'italia. (NA) PICARDI Membro designato da Associazione rappresentativa degli intermediari COLLEGIO DI NAPOLI composto dai signori: (NA) QUADRI (NA) CARRIERO (NA) MAIMERI Presidente Membro designato dalla Banca d'italia Membro designato dalla Banca d'italia (NA) PICARDI Membro designato da Associazione

Dettagli

Visto il decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385, testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia;

Visto il decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385, testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia; DECRETO LEGISLATIVO RECANTE ULTERIORI DISPOSIZIONI DI ATTUAZIONE DELLA DELEGA DI CUI ALL ARTICOLO 33, COMMA 1, LETTERA E), DELLA LEGGE 7 LUGLIO 2009, N. 88 Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione;

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria)

FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) FOGLIO INFORMATIVO Finanziamenti import, anticipi export, finanziamenti liberi (con e senza garanzia ipotecaria) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Alto Adige Società cooperativa per azioni Via

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

DELEGAZIONE DI PAGAMENTO INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE

DELEGAZIONE DI PAGAMENTO INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE 2015 Milano - Via Caldera, 21 - Telefono 02 7212.1 - Fax 02 7212.74 - www.compass.it - Capitale euro 0086450159; Iscritta all Albo degli Intermediari Finanziari e all Albo degli Istituti di Moneta Elettronica

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

G. BALLARANI, Voce, Rappresentanza, nell Enc. Il diritto, vol. XII, il sole 24 ore, 2008, p. 640 ss.

G. BALLARANI, Voce, Rappresentanza, nell Enc. Il diritto, vol. XII, il sole 24 ore, 2008, p. 640 ss. G. BALLARANI, Voce, Rappresentanza, nell Enc. Il diritto, vol. XII, il sole 24 ore, 2008, p. 640 ss. Rappresentanza PREMESSA Con il termine rappresentanza si indica il potere di un soggetto (il rappresentante)

Dettagli

P.O.S. (POINT OF SALE)

P.O.S. (POINT OF SALE) P.O.S. (POINT OF SALE) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121 Modena Telefono 059/2021111 (centralino)

Dettagli

www.sanzioniamministrative.it

www.sanzioniamministrative.it SanzioniAmministrative. it Normativa Legge 15 dicembre 1990, n. 386 "Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari" (Come Aggiornata dal Decreto Legislativo 30 dicembre 1999, n. 507) Art. 1. Emissione

Dettagli

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELLA BANCA DATI ATTESTATI DI RISCHIO E DELL ATTESTAZIONE SULLO STATO DEL RISCHIO DI CUI ALL ART. 134 DEL DECRETO LEGISLATIVO 7 SETTEMBRE

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT

FINANZIAMENTI IMPORT Aggiornato al 01/01/2015 N release 0004 Pagina 1 di 8 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: BANCA INTERPROVINCIALE S.p.A. Forma giuridica: Società per Azioni Sede legale e amministrativa:

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

CIRCOLARE N. 20/E. Roma, 11 maggio 2015

CIRCOLARE N. 20/E. Roma, 11 maggio 2015 CIRCOLARE N. 20/E Direzione Centrale Normativa Roma, 11 maggio 2015 OGGETTO: Trattamento agli effetti dell IVA dei contributi pubblici relativi alle politiche attive del lavoro e alla formazione professionale

Dettagli

Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari

Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari Legge 15 dicembre 1990, n. 386, come modificata dal Decreto Legislativo 30 dicembre 1999, n. 507. Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari Art. 1. Emissione di assegno senza autorizzazione

Dettagli

OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre

OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre Informativa per la clientela di studio N. 131 del 05.09.2012 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre Gentile Cliente, con la stesura del presente documento

Dettagli

Testo Unico Bancario. Testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia. Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385

Testo Unico Bancario. Testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia. Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 Testo Unico Bancario Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 Testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia Versione aggiornata al decreto legislativo 19 settembre 2012, n. 169 ottobre 2012

Dettagli

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO RISOLUZIONE N. 42/E Direzione Centrale Normativa Roma, 27 aprile 2012 OGGETTO: Interpello (art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212) - Chiarimenti in merito alla qualificazione giuridica delle operazioni

Dettagli

CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE

CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE tra FLO-CERT GMBH E RAGIONE SOCIALE DEL CLIENTE PARTI (1) FLO-CERT GmbH, società legalmente costituita e registrata a Bonn, Germania con il numero 12937, con sede legale in

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

Cancellazione semplificata delle ipoteche

Cancellazione semplificata delle ipoteche Aggiornato al 13 luglio 2011!!"#$$#%&!!"$#$! '()*+, - )+)..///* + 0%1"%$2$ #! 3$! Cancellazione semplificata delle ipoteche 1. Fonte normativa....2 2. L attuale ambito di applicazione della cancellazione

Dettagli

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Natura e composizione Non vi sono specifiche indicazioni in merito alle modalità di redazione del bilancio; Il bilancio finale di liquidazione dovrebbe

Dettagli

CIRCOLARE N. 14/E. Roma, 4 giugno 2014

CIRCOLARE N. 14/E. Roma, 4 giugno 2014 CIRCOLARE N. 14/E Roma, 4 giugno 2014 OGGETTO: Le perdite e svalutazioni su crediti La nuova disciplina ai fini IRES e IRAP introdotta dall articolo 1, commi 158-161, della legge 27 dicembre 2013, n. 147

Dettagli

Arkema France Condizioni generali di vendita

Arkema France Condizioni generali di vendita Arkema France Condizioni generali di vendita Ai fini delle presenti Condizioni Generali di Vendita (di seguito CGV ), il termine Venditore indica Arkema France, Acquirente indica la persona a cui il Venditore

Dettagli

Patrimoni destinati ad uno specifico affare. A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista

Patrimoni destinati ad uno specifico affare. A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista Patrimoni destinati ad uno specifico affare A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista Riferimenti normativi D.Lgs. Numero 6 del 17 gennaio 2003 Introduce con gli articoli 2447-bis e seguenti del

Dettagli

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale;

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale; CIRCOLARE N. 1276 Condizioni generali per l accesso al credito della gestione separata della Cassa depositi e prestiti società per azioni (CDP), ai sensi dell art. 5 comma 7 lettera a), primo periodo,

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD Le presenti condizioni generali di acquisto disciplinano il rapporto tra il Fornitore di beni, opere o servizi, descritti nelle pagine del presente Ordine e nella

Dettagli

Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express.

Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express. Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express. Regolamento Generale delle Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit,

Dettagli

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... Come accade per tutte quelle aziende che servono in ogni momento

Dettagli

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 206 23.07.2013 Sospensione feriale dei termini processuali Categoria: Contenzioso Sottocategoria: Processo tributario Anche quest anno, come di

Dettagli

NOTA OPERATIVA N. 15/2014

NOTA OPERATIVA N. 15/2014 NOTA OPERATIVA N. 15/2014 OGGETTO: La crisi di impresa e le possibili soluzioni - Introduzione La crisi economica, che ha investito il nostro Paese, sta avendo effetti devastanti sulle imprese; la presente

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo a SCONTO DI PORTAFOGLIO

FOGLIO INFORMATIVO relativo a SCONTO DI PORTAFOGLIO INFORMAZIONI SULLA BANCA FOGLIO INFORMATIVO relativo a SCONTO DI PORTAFOGLIO BANCA DEGLI ERNICI di Credito Cooperativo SCpA VIA ROMANA SELVA, SNC - 03039 - SORA (FR) Tel. : 07768520 - Fax: 0776852030 Email:info@bancadegliernici.it

Dettagli

NUTRIAD ITALIA S.R.L. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

NUTRIAD ITALIA S.R.L. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA NUTRIAD ITALIA S.R.L. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA INTERO CONTRATTO Le presenti Condizioni Generali di vendita ed i termini e le obbligazioni in esse contenute sono le uniche e sole obbligazioni vincolanti

Dettagli

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966 con le modifiche della legge 4 novembre 2010, n. 183 (c.d. Collegato Lavoro) Legge 28 giugno

Dettagli

I contratti di gestione delle strutture alberghiere

I contratti di gestione delle strutture alberghiere 12/06/2013 il Contratti tipici: Contratti atipici: contratto di locazione di bene immobile contratto di affitto di azienda (alberghiera) contratto di gestione di azienda. alberghiera (c.d. contratto di

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA

FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTO IMPORT IN EURO O DIVISA NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI Redatto ai sensi del decreto legislativo 1 settembre 1993, titolo VI del Testo Unico ed ai sensi delle Istruzioni di Vigilanza

Dettagli

TRA. REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato alla sottoscrizione del presente atto a seguito di deliberazione della Giunta regionale n.

TRA. REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato alla sottoscrizione del presente atto a seguito di deliberazione della Giunta regionale n. PROTOCOLLO D INTESA PER LO SMOBILIZZO DEI CREDITI DEI SOGGETTI DEL TERZO SETTORE NEI CONFRONTI DEGLI ENTI LOCALI E DEL SERVIZIO SANITARIO DELLA TOSCANA TRA REGIONE TOSCANA (C.fisc. in persona di autorizzato

Dettagli

CASSETTE DI SICUREZZA, DEPOSITI CHIUSI, CUSTODIA PELLICCE INFORMAZIONI SULLA BANCA

CASSETTE DI SICUREZZA, DEPOSITI CHIUSI, CUSTODIA PELLICCE INFORMAZIONI SULLA BANCA Conforme alle disposizioni di vigilanza sulla trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari e degli artt. 115 e segg. T.U.B aggiornamento 21-apr-2015 CASSETTE DI SICUREZZA, DEPOSITI CHIUSI,

Dettagli

Testo Unico dell apprendistato

Testo Unico dell apprendistato Testo Unico dell apprendistato Art. 1 Definizione 1. L apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla formazione e alla occupazione dei giovani. 2. Il contratto di apprendistato

Dettagli

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi terzi il cui soggiorno è irregolare Adozione con delibera

Dettagli

Ordini di pagamento a favore di terzi Italia (Bonifici Assegni di traenza Assegni circolari)

Ordini di pagamento a favore di terzi Italia (Bonifici Assegni di traenza Assegni circolari) FOGLIO INFORMATIVO ai sensi della delibera CICR 4.3.2003 e istruzioni di vigilanza di Banca d Italia in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari Informazioni sulla Banca Ordini di

Dettagli

Mutui Altre Esigenze a Tasso Fisso o Variabile

Mutui Altre Esigenze a Tasso Fisso o Variabile Pag. 1/13 INFORMAZIONI SULLA BANCA Mutui Altre Esigenze a Tasso Fisso o Variabile Banca di Credito Popolare Società Cooperativa per Azioni Gruppo Bancario Banca di Credito Popolare Corso Vittorio Emanuele

Dettagli

L Iva all importazione non è la stessa imposta dell Iva interna di Sara Armella

L Iva all importazione non è la stessa imposta dell Iva interna di Sara Armella L Iva all importazione non è la stessa imposta dell Iva interna di Sara Armella La sentenza n. 12581 del 2010 1 della Corte di cassazione è parte di un gruppo di recenti sentenze 2, le prime a intervenire

Dettagli

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE.

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE. CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL PROGRAMMA ONEMINUTESITE 1. PREMESSA L allegato tecnico contenuto nella pagina web relativa al programma ONEMINUTESITE(d ora in avanti: PROGRAMMA, o SERVIZIO O SERVIZI)

Dettagli

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Etica Società Cooperativa per Azioni Via Niccolò Tommaseo, 7 35131 Padova Tel. 049 8771111 Fax 049 7399799 E-mail: posta@bancaetica.it Sito Web: www.bancaetica.it

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT

FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT FOGLIO INFORMATIVO relativo al FINANZIAMENTO IMPORT INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA CREMASCA Credito Cooperativo Società Cooperativa Piazza Garibaldi 29 26013 Crema (CR) Tel.: 0373/8771 Fax: 0373/259562

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRÆCIA DI CATANZARO LE NOTE DI VARIAZIONE AI FINI IVA

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRÆCIA DI CATANZARO LE NOTE DI VARIAZIONE AI FINI IVA UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRÆCIA DI CATANZARO LE NOTE DI VARIAZIONE AI FINI IVA 1 NOTE DI VARIAZIONE IVA (art. 26 del DPR n. 633/1972) Obbligatorie Facoltative Si tratta delle variazioni in aumento

Dettagli

Aggiornato al 19/12/2014 1

Aggiornato al 19/12/2014 1 SERVIZI Estero Foglio Informativo n. 041108 Finanziamenti Import TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI Titolo VI (artt. 115-128) Testo Unico Bancario FOGLI INFORMATIVI INFORMAZIONI SULLA BANCA

Dettagli

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1)

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1) 1.6.1.1 Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) (del 9 marzo 1987) IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visto il messaggio 2 ottobre 1985 n. 2975 del Consiglio di Stato, decreta:

Dettagli