Web sentiment analysis

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Web sentiment analysis"

Transcript

1

2 2 Obiettivi dell analisi e metodologia Inpdap ha condotto una macroanalisi di Sentiment sul web per rilevare la percezione da parte dei cittadini verso i servizi erogati La piattaforma Iride, su cui è basata la soluzione di, ha consentito di predefinire temi di interesse sui quali misurare la percezione dell utenza del web e di monitorarne l andamento nel corso del periodo preso in considerazione (anno 2011) Le aree tematiche definite, in linea con la mission istituzionale, sono: Attività sociali Credito Contributi Previdenza obbligatoria Previdenza complementare Posizione assicurativa I risultati sono stati estratti in modo automatizzato attraverso il motore semantico che interpreta, decodifica e classifica le informazioni contenute nelle fonti in base ad un ontologia incentrata sul tono e sulle espressioni linguistiche utilizzate Per ciascuna analisi, la soluzione ha stimato ed associato un indice di sentiment relativo al contenuto veicolato (secondo una scala dove 0 = sentiment pessimo e 1 = sentiment eccellente)

3 3 Il punto di partenza «Piano delle performance » Nell ambito del suo processo di riforma, l Istituto intende perseguire la mission di erogare prestazioni di Welfare in tutte le stagioni della vita di pubblici dipendenti, pensionati e loro familiari Inpdap Ente amico del servizio al cittadino in tutte le «stagioni della vita»

4 4 Risultati 2011: Trend sentiment annuale Trend sentiment medio complessivo (anno 2011) Sentiment totale medio rilevato pari a 0,69 Si rilevano - nel periodo considerato - scostamenti abbastanza significativi dal valore medio (0,69) in corrispondenza dei mesi: Settembre (sentiment medio pari a 0,88); Luglio/Novembre (sentiment medio pari a 0,86) Marzo/Maggio (sentiment medio rispettivamente pari a 0,51/0,52)

5 5 Risultati 2011: Totale documenti rilevanti per fonte N documenti per fonte (anno 2011) Tot. documenti pari a 754 Il 47% dei documenti ritenuti rilevanti ai fini dell analisi proviene dalla fonte «Yahoo» Pochi documenti (solo il 12% del totale) provengono dalla fonte «RSS»

6 Risultati 2011: Sentiment annuale per fonte Trend sentiment per fonte (anno 2011) Le fonti analizzate nel corso del 2011 includono «Liquida», «RSS»* e «Yahoo» La fonte best promoter con sentiment medio più alto (0,72) sono gli «RSS» Il picco più positivo si registra in corrispondenza dei mesi di Giugno/Novembre (sentiment pari a 0,94) La fonte con valore di sentiment medio più basso (0,62) è «Yahoo» Il picco più negativo si registra in corrispondenza dei mesi di Gennaio/Aprile (sentiment pari a 0,51) * L'RSS (acronimo di Really Simple Syndacation) è un sistema basato sul linguaggio standard XML per la distribuzione di contenuti; tale linguaggio permette di distribuire con grande facilità i contenuti di un sito e di riaggregarli/rappresentarli sotto altre forme. Gli RSS offrono numerosi vantaggi soprattutto per quei siti o portali che aggiornano i loro contenuti quotidianamente in quanto consentono di monitorare i contenuti e di usufruirne anche al di fuori del sito stesso, avvisando l utente in tempo reale ogni qualvolta vi siano degli aggiornamenti 6

7 7 Risultati 2011: Matrice di posizionamento documenti/sentiment annuali per fonte N documenti/sentiment per fonte (anno 2011) «RSS» è la fonte con il valore di sentiment medio più positivo (0,72) ma anche quella in corrispondenza della quale si rileva il minor numero di documenti (89) «Yahoo» è la fonte con il valore di sentiment medio più negativo (0,58) ma anche quella in corrispondenza della quale si rileva il maggior numero di documenti (357) Attraverso la matrice si ottiene il posizionamento di ogni fonte sia relativamente alla quantità di documenti rilevati sia relativamente al valore di sentiment a questa associato

8 8 Risultati 2011: Totale documenti rilevanti per temi di interesse N documenti per temi di interesse (anno 2011) Tot. documenti pari a 917 Il tot. non corrisponde al tot. dei documenti per fonte (754) perché un documento proveniente da una sola fonte può trattare argomenti relativi a differenti temi di interesse ed essere quindi conteggiato più volte ai fini dell analisi Il 34% dei documenti ritenuti rilevanti ai fini dell analisi tratta come oggetto l argomento «Previdenza obbligatoria», seguito da «Attività sociali» e «Credito» per cui rispettivamente si rilevano 209 e 194 documenti Pochi documenti (solo il 3/4% del totale) trattano i temi «Previdenza complementare» e «Posizione assicurativa»

9 9 Risultati 2011: Sentiment annuale per temi di interesse Trend sentiment per temi di interesse (anno 2011) I temi di interesse analizzati nel corso del 2011 sono: Attività sociali Contributi Credito Posizione assicurativa Previdenza complementare Previdenza obbligatoria L argomento con valore di sentiment medio più alto (0,75) è «Previdenza complementare» Il picco più positivo si registra nel mese di Novembre (sentiment pari a 1,00) Si rilevano - nel periodo considerato - scostamenti abbastanza significativi dal valore medio (0,69) in corrispondenza dei mesi: Marzo (sentiment medio pari a 0,51) Settembre/Novembre (sentiment pari a 0,85) L argomento con valore di sentiment medio più basso (0,63) è «Posizione assicurativa» Il picco più negativo si registra nel mese di Gennaio (sentiment pari a 0,47)

10 10 Risultati 2011: Matrice di posizionamento documenti/sentiment annuali per temi di interesse N documenti/sentiment per temi di interesse (anno 2011) «Previdenza complementare» è l argomento con il valore di sentiment medio più positivo (0,75) ma anche quello in corrispondenza del quale si rileva il minor numero di documenti (31) «Posizione assicurativa» è l argomento con il valore di sentiment medio più negativo (0,63) ma anche quello dopo «Previdenza complementare» - in corrispondenza del quale si rileva il minor numero di documenti (38) Attraverso la matrice si ottiene il posizionamento di ogni tema di interesse sia relativamente alla quantità di documenti rilevati sia relativamente al valore di sentiment a questo associato (analizzando tutte le fonti) Si rilevano un sentiment medio abbastanza alto (0,71) e un numero di documenti molto elevato (209 doc. inferiori solo ai 311 di «Previdenza obbligatoria») per l argomento «Attività sociali»

11 11 Risultati 2011: Dettaglio sentiment per fonte (1 semestre 2011) Sentiment medio per fonte (Gennaio -Giugno 2011) Sentiment medio 1 semestre pari a 0,58 Le fonti analizzate da Gennaio a Giugno 2011 sono «Liquida», «RSS» e «Yahoo» «RSS» è la fonte con il valore di sentiment medio più positivo pari a 0,60 «Liquida» è la fonte con il valore di sentiment medio più negativo (0,57) Nel 1 semestre 2011 si registra un sentiment medio inferiore a quello registrato negli ultimi 6 mesi dell anno

12 12 Risultati 2011: Dettaglio sentiment per fonte (2 semestre 2011) Sentiment medio per fonte (Luglio-Dicembre 2011) RSS Sentiment medio 2 semestre pari a 0,80 Le fonti analizzate a partire da Luglio 2011 sono solo «Liquida» e «RSS», quest ultima specializzata in Fonti Web e Quotidiani Locali/Nazionali La fonte «Yahoo» a partire da Luglio non viene più contemplata perché le informazioni da questa estratte sono considerate poco strutturate e poco focalizzate sulle tematiche di riferimento dell Istituto «Fonti Web» e «Quotidiani locali» sono le fonti con il valore di sentiment medio più positivo rispettivamente pari a 0,87 e 0,83 «Quotidiani Nazionali» è la fonte con valore di sentiment medio più negativo (0,72)

WELFARE AZIENDALE. Ottimizzare il costo del lavoro migliorando il clima aziendale

WELFARE AZIENDALE. Ottimizzare il costo del lavoro migliorando il clima aziendale WELFARE AZIENDALE Ottimizzare il costo del lavoro migliorando il clima aziendale L esperienza di Muoversi nella gestione di piani benefit e work life balance: il caso concreto di BPER Milano, 15 Aprile

Dettagli

803.001 www.lineaamica.gov.it. Linea Amica Il contact center multicanale della PA italiana

803.001 www.lineaamica.gov.it. Linea Amica Il contact center multicanale della PA italiana 803.001 www.lineaamica.gov.it Linea Amica Il contact center multicanale della PA italiana 1 LINEA AMICA Linea Amica, attiva dal 29 gennaio 2009, fornisce ai cittadini informazioni e assistenza nei rapporti

Dettagli

La mia pensione sarà adeguata?

La mia pensione sarà adeguata? La mia pensione sarà adeguata? Le risposte dell Inps ex Inpdap per i dipendenti pubblici Relatore: Bernardo Filippello Presupposti Un Istituto Previdenziale, per sua mission, è un ente deputato al Welfare

Dettagli

[ PIANO DI ADEGUAMENTO SITO WEB ]

[ PIANO DI ADEGUAMENTO SITO WEB ] 2011 Titolo del documento: Piano di adeguamento sito web Periodo di riferimento: Da Agosto 2011 N revisione: 1 Autore del documento: URP Data ultima versione: 30/08/2011 [ PIANO DI ADEGUAMENTO SITO WEB

Dettagli

SCEGLI IL TUO CASO FRA I QUATTRO SOTTO ILLUSTRATI, SEGUI LE ISTRUZIONI E COMPORTATI DI CONSEGUENZA. CASO 1) CASO 2)

SCEGLI IL TUO CASO FRA I QUATTRO SOTTO ILLUSTRATI, SEGUI LE ISTRUZIONI E COMPORTATI DI CONSEGUENZA. CASO 1) CASO 2) RIFORMA PREVIDENZA COMPLEMENTARE NOTA INFORMATIVA A TUTTI I LAVORATORI ISCRITTI ALLA CASSA EDILE DELLA PROVINCIA DI GROSSETO LA SCADENZA DEL 30 GIUGNO è ormai prossima pertanto: SCEGLI IL TUO CASO FRA

Dettagli

Il Cruscotto delle performance sviluppato nell ambito del Progetto Elistat

Il Cruscotto delle performance sviluppato nell ambito del Progetto Elistat Il Cruscotto delle performance sviluppato nell ambito del Progetto Elistat 1 Elistat e la Riforma Brunetta Il principale obiettivo del progetto Elistat è stato quello di definire un sistema integrato di

Dettagli

FONDI PENSIONE: L ESPERIENZA DI ALTROCONSUMO

FONDI PENSIONE: L ESPERIENZA DI ALTROCONSUMO FONDI PENSIONE: L ESPERIENZA DI ALTROCONSUMO QUALE PREVIDENZA COMPLEMENTARE, QUANDO COME E PERCHÉ 10 dicembre 2013 Sede Altroconsumo Via Valassina 22 03/02 09/02 03/03 09/03 03/04 09/04 03/05 09/05 03/06

Dettagli

La previdenza complementare: fondi aperti

La previdenza complementare: fondi aperti La previdenza complementare: fondi aperti e pip Gabriele Livi Responsabile Ufficio Legislazione del Lavoro 10 marzo 2015 La riforma della previdenza La riforma della previdenza obbligatoria: introduzione

Dettagli

Analisi dei dati destrutturati in italiano per Oracle Endeca

Analisi dei dati destrutturati in italiano per Oracle Endeca 01.net 13-FEB-2013 Collaboration Analisi dei dati destrutturati in italiano per Oracle Endeca Merito dell integrazione con la piattaforma Iride di Almawave, che unisce le funzionalità di Information discovery

Dettagli

L AVVIO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE NEL PUBBLICO IMPIEGO. IL FONDO PERSEO

L AVVIO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE NEL PUBBLICO IMPIEGO. IL FONDO PERSEO L AVVIO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE NEL PUBBLICO IMPIEGO. IL FONDO PERSEO L AVVIO DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE NEL PUBBLICO IMPIEGO. IL FONDO PERSEO Ferrara, 19 ottobre 2012, dalle 9.00 alle 13.00

Dettagli

INCREMENTO RISERVE PATRIMONIALI COMPLESSIVE (1996-2015)

INCREMENTO RISERVE PATRIMONIALI COMPLESSIVE (1996-2015) INCREMENTO RISERVE PATRIMONIALI COMPLESSIVE (1996-2015) 600 PATRIMONIO NETTO: - IL DATO DI PARTENZA (74 MILIONI DI EURO) È MILIONI DI EURO 500 400 300 200 100 RELATIVO AL PRIMO ANNO DI GESTIONE DOPO LA

Dettagli

gennaio 2011 Programma triennale trasparenza e l integrità 2011-20013

gennaio 2011 Programma triennale trasparenza e l integrità 2011-20013 Programma triennale per la trasparenza e l integrità 2011-2013 gennaio 2011 1 Presentazione del Piano La redazione dei nuovi documenti di programmazione e di trasparenza adottati a partire dall esercizio

Dettagli

EVOLUZIONE DI UN SISTEMA DI TELECONTROLLO A SERVIZIO DELLA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE: L ACQUEDOTTO CAMPANO. Giuseppe Mario Patti Proxima S.r.l.

EVOLUZIONE DI UN SISTEMA DI TELECONTROLLO A SERVIZIO DELLA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE: L ACQUEDOTTO CAMPANO. Giuseppe Mario Patti Proxima S.r.l. EVOLUZIONE DI UN SISTEMA DI TELECONTROLLO A SERVIZIO DELLA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE: L ACQUEDOTTO CAMPANO Giuseppe Mario Patti Proxima S.r.l. «Competitività e Sostenibilità. Progetti e tecnologie al servizio

Dettagli

IL PERCORSO DELLA DIREZIONE REGIONALE SICILIA INPS - GESTIONE EX INPDAP NEL PROGETTO MIGLIORAPA

IL PERCORSO DELLA DIREZIONE REGIONALE SICILIA INPS - GESTIONE EX INPDAP NEL PROGETTO MIGLIORAPA IL PERCORSO DELLA DIREZIONE REGIONALE SICILIA INPS - GESTIONE EX INPDAP NEL PROGETTO MIGLIORAPA PELLEGRINO MARINELLI (DIRIGENTE UFFICIO RELAZIONI CON L UTENZA, D.C. COMUNICAZIONE, GESTIONE EX INPDAP) La

Dettagli

PREVIDENZA COMPLEMENTARE IL FONDO PERSEO

PREVIDENZA COMPLEMENTARE IL FONDO PERSEO PREVIDENZA COMPLEMENTARE IL FONDO PERSEO PERSEO, il Fondo pensione complementare dei dipendenti delle Regioni, Autonomie locali e della Sanità Chi può aderire PERSEO può contare su una platea di potenziali

Dettagli

Strumenti web 2/22. Gli strumenti di comunicazione tipici della Rete: 1) Testi 2) Landing Page 3) Banner 4) Video 5) RSS 6) E-mail

Strumenti web 2/22. Gli strumenti di comunicazione tipici della Rete: 1) Testi 2) Landing Page 3) Banner 4) Video 5) RSS 6) E-mail Strumenti Strumenti web 2/22 Gli strumenti di comunicazione tipici della Rete: 1) Testi 2) Landing Page 3) Banner 4) Video 5) RSS 6) E-mail Gli strumenti possono essere usati in campagne content based

Dettagli

Nuovi servizi ChiamaRoma 060606

Nuovi servizi ChiamaRoma 060606 Nuovi servizi ChiamaRoma 060606 EMOTICONS La soluzione La soluzione proposta per la realizzazione di un servizio di survey per il cliente COMUNE DI ROMA, prevederà lo sviluppo di un applicazione su Voice

Dettagli

L di Paolo Crescimbeni

L di Paolo Crescimbeni editoriale L editorialel l ditoriale G iornale inpdap Periodico dell Istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell amministrazione pubblica Anno II n.19-20 ago/set 2010 L di Paolo Crescimbeni

Dettagli

Lo scenario online del risparmio gestito in Italia

Lo scenario online del risparmio gestito in Italia Il risparmio gestito sul web è poco presente. Sui social network addirittura inesistente. Invece la Rete è un mondo da esplorare da parte delle società come già avviene negli USA. Mauro Panebianco, Associate

Dettagli

PREVIFORM. Aggiornamento formativo per le strutture dei fondi pensione I edizione

PREVIFORM. Aggiornamento formativo per le strutture dei fondi pensione I edizione PREVIFORM Aggiornamento formativo per le strutture dei fondi pensione I edizione MASTER DI II LIVELLO CORSI DI ALTA FORMAZIONE Seminari di specializzazione PREVIFIN PREVIFORM WORKSHOP PREVIFORM Aggiornamento

Dettagli

e-ntra: Enterprise CMS

e-ntra: Enterprise CMS Realizzazione di Siti e Portali Conformi alle normative vigenti e direttive W3C Legge 4/2004 Legge Stanca W3C (XHTML 1.1) CSS 2.1 WAI (AAA) Normative CNIPA altre normative Codice dell amministrazione digitale

Dettagli

Il Panorama tecnologico web 2.0

Il Panorama tecnologico web 2.0 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II FACOLTÀ DI SOCIOLOGIA - CORSO DI LAUREA IN CULTURE DIGITALI E DELLA COMUNICAZIONE Il Panorama tecnologico web 2.0 Le infrastrutture tecnologiche del web di

Dettagli

RSU CAMBIAMO LE PENSIONI: VOTA CISL FP. #iltuolavorovale 3-4-5 MARZO 2015 PIÙ FLESSIBILITÀ IN USCITA PIÙ TURN-OVER NELLA PA DIGNITÀ PASSIONE

RSU CAMBIAMO LE PENSIONI: VOTA CISL FP. #iltuolavorovale 3-4-5 MARZO 2015 PIÙ FLESSIBILITÀ IN USCITA PIÙ TURN-OVER NELLA PA DIGNITÀ PASSIONE CAMBIAMO LE PENSIONI: PIÙ FLESSIBILITÀ IN USCITA PIÙ TURN-OVER NELLA PA DIGNITÀ CONTRATTO BENESSERE INNOVAZIONE PERSONA QUALITÀ PROGETTO VELOCITÀ FORMAZIONE VOTA FP 3-4-5 MARZO #iltuolavorovale CAMBIAMO

Dettagli

I Consulenti del Lavoro e la pianificazione previdenziale

I Consulenti del Lavoro e la pianificazione previdenziale I Consulenti del Lavoro e la pianificazione previdenziale Consultique Fee Only Financial Planners L esperienza di Consultique Analisi Rating Consulenza Formazione Società indipendente di: Ha avviato circa

Dettagli

Email marketing ed invio newsletter. Invio di messaggi vocali personalizzati

Email marketing ed invio newsletter. Invio di messaggi vocali personalizzati Sistema online professionale per gestire il tuo mailing Email marketing ed invio newsletter SMS marketing Invio massivo di fax Invio di lettere cartacee (prioritaria o raccomandata) Invio di messaggi vocali

Dettagli

ONLINE BRAND REPUTATION MSC CROCIERE

ONLINE BRAND REPUTATION MSC CROCIERE ONLINE BRAND REPUTATION MSC CROCIERE SOMMARIO 1. ANALISI PRELIMINARE FONTI E OUTLOOK GENERALE... 3 2. ANALISI QUANTITATIVA... 5 2.1 DEFINIZIONE DEI CLUSTER... 5 2.2 DISTRIBUZIONE DEI CLUSTER PER BRAND...

Dettagli

La ricerca estensiva Perché?

La ricerca estensiva Perché? RICERCA ESTENSIVA La ricerca estensiva Perché? Per misurare e validare in termini estensivi la percezione e decodifica da parte dei soggetti destinatari; ma anche per segmentarli in modo appropriato Per

Dettagli

Venexia. Fammi la tua domanda...

Venexia. Fammi la tua domanda... Venexia Fammi la tua domanda... Venexia chi sei? Risposta: Io sono Venexia e appartengo alla settima generazione d intelligenze artificiali sviluppate dagli ilabs. Domande collegate: puoi raccontarmi la

Dettagli

RICHIESTA DI CONTRIBUZIONE VOLONTARIA O INTERRUZIONE DELLA CONTRIBUZIONE PER EFFETTO DEL PENSIONAMENTO

RICHIESTA DI CONTRIBUZIONE VOLONTARIA O INTERRUZIONE DELLA CONTRIBUZIONE PER EFFETTO DEL PENSIONAMENTO Tel. ai sensi dell art. 8 (*), comma 10, dello Statuto di l autorizzazione a proseguire volontariamente di rimanere iscritto al Fondo Pensione senza proseguire la contribuzione; in questo caso la posizione

Dettagli

Monitoraggio sull avvio del Ciclo della performance 2015-2017

Monitoraggio sull avvio del Ciclo della performance 2015-2017 Organismo Indipendente di Valutazione Monitoraggio sull avvio del Ciclo della performance 2015-2017 Istituto Nazionale della Previdenza Sociale Struttura Tecnica Permanente di supporto all OIV MARZO 2015

Dettagli

Integrazione ed elaborazione di dati real-time

Integrazione ed elaborazione di dati real-time 76 Integrazione ed elaborazione di dati real-time Le nuove tecnologie dell automazione hanno permesso di acquisire e rendere disponibili enormi quantità di segnali. Spesso risulta complesso utilizzare

Dettagli

Comunicazione pubblica multicanale: l esperienza dei social network in Inps

Comunicazione pubblica multicanale: l esperienza dei social network in Inps Comunicazione pubblica multicanale: l esperienza dei social network in Inps Manuelito Nardone - Direzione centrale Comunicazione Forum PA 29 maggio 2014 Forum PA 29 maggio 2014 SOMMARIO Missione e numeri

Dettagli

Prima Convention nazionale degli operatori di Front Office ForumPA 18 maggio 2010

Prima Convention nazionale degli operatori di Front Office ForumPA 18 maggio 2010 803.001 www.lineaamica.gov.it Prima Convention nazionale degli operatori di Front Office ForumPA 18 maggio 2010 1 LINEA AMICA: CONCEPT DEL SERVIZIO Linea Amica, attiva dal 29 gennaio 2009, fornisce ai

Dettagli

Metti il turbo all email marketing!

Metti il turbo all email marketing! Metti il turbo all email marketing! Sistema online professionale per gestire: Email marketing ed invio newsletter SMS marketing Invio massivo di fax Invio di lettere cartacee (prioritaria o raccomandata)

Dettagli

MICHELETTI MASSIMILIANO 08/03/1966 06/68852708 06/68897419 massimiliano.micheletti@giustizia.it

MICHELETTI MASSIMILIANO 08/03/1966 06/68852708 06/68897419 massimiliano.micheletti@giustizia.it CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita Telefono (ufficio) Fax (ufficio) E-mail (ufficio) MICHELETTI MASSIMILIANO 08/03/1966 06/68852708 06/68897419 massimiliano.micheletti@giustizia.it

Dettagli

Elaborazione di una scheda di budget

Elaborazione di una scheda di budget LAUREA MAGISTRALE PREVENZIONE A.A 2005-2006 Elaborazione di una scheda di budget Maria Patrizia Becheroni Università degli Studi di Firenze Facoltà di Medicina e chirurgia Dipartimento di sanità Pubblica

Dettagli

Questo documento riporta informazioni generali sul progetto europeo QALL-ME. Il pubblico al quale si rivolge è ampio e generico e il suo scopo

Questo documento riporta informazioni generali sul progetto europeo QALL-ME. Il pubblico al quale si rivolge è ampio e generico e il suo scopo QALL-ME EXECUTIVE SUMMARY Autore: Bernardo Magnini Presso: ITC-irst, Trento, Italia Introduzione Questo documento riporta informazioni generali sul progetto europeo QALL-ME. Il pubblico al quale si rivolge

Dettagli

L estrusione secondo il metodo OEE

L estrusione secondo il metodo OEE L estrusione secondo il metodo OEE Parte seconda: Performance Questo è il secondo di tre articoli riguardanti l applicazione del metodo OEE in estrusione, nel quale saranno approfondite le performance

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA TRIENNIO 2013/2015

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA TRIENNIO 2013/2015 www.comune.bottanuco.bg.it mail: comune.bottanuco@tin.it p.e.c. : comune.bottanuco@postecert.it PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA TRIENNIO 2013/2015 (Art. 11, comma 2, del D.Lgs 27.10.2009,

Dettagli

Corso di Economia e Strumenti degli Intermediari Finanziari (II modulo)

Corso di Economia e Strumenti degli Intermediari Finanziari (II modulo) PROGRAMMA DEL CORSO II MODULO Area tematica I: Gli strumenti finanziari Area tematica II: I prodotti bancari di raccolta Area tematica III: I prodotti bancari di impiego Area tematica IV: Gli strumenti

Dettagli

Protocollo di Intesa

Protocollo di Intesa Protocollo di Intesa tra Istituto Nazionale di Previdenza Sociale (di seguito denominato INPS), E Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca (di seguito denominato MIUR) per la valorizzazione

Dettagli

MAPS. I motori semantici per la valutazione di appropriatezza prescrittiva

MAPS. I motori semantici per la valutazione di appropriatezza prescrittiva I motori semantici per la valutazione di appropriatezza prescrittiva Nel corso del 2013 le Aziende USL dell Area Vasta Nord Emilia Romagna hanno dato vita ad un progetto per la verifica sistematica di

Dettagli

Pensione sempre più lontana i Lavoratori Autonomi Andamenti di carriera e calcolo pensionistico nel lavoro autonomo

Pensione sempre più lontana i Lavoratori Autonomi Andamenti di carriera e calcolo pensionistico nel lavoro autonomo Pensione sempre più lontana i Lavoratori Autonomi Andamenti di carriera e calcolo pensionistico nel lavoro autonomo Quando si parla di previdenza del lavoro autonomo il riferimento normativo ancor oggi

Dettagli

Servizio Feed RSS del sito CNIT

Servizio Feed RSS del sito CNIT Servizio Feed RSS del sito CNIT Informiamo tutti gli utenti CNIT che è possibile sincronizzare i propri Reader (RSS) per essere aggiornati in tempo reale sulle nuove pubblicazioni di articoli postati sul

Dettagli

La formazione a distanza della Statistica comunale

La formazione a distanza della Statistica comunale La formazione a distanza della Statistica comunale Convegno nazionale USCI I numeri che non ti aspetti. La funzione statistica dei Comuni tra riforma e qualità dei servizi La statistica comunale tra rinnovamento

Dettagli

Breve descrizione del prodotto

Breve descrizione del prodotto Breve descrizione del prodotto 1. Il software AquaBrowser Library...2 1.1 Le funzioni di Search Discover Refine...3 1.2 Search: la funzione di ricerca e di presentazione dei risultati...3 1.2.1 La configurazione

Dettagli

Banche Dati del Portale della Trasparenza. Servizi di Helpdesk. Versione 0.2

Banche Dati del Portale della Trasparenza. Servizi di Helpdesk. Versione 0.2 Banche Dati del Portale della Trasparenza Servizi di Helpdesk Versione 0.2 I SERVIZI DI HELPDESK Per la risoluzione dei problemi tecnico-operativi relativi alla gestione delle Banche dati del Portale della

Dettagli

MANUALE Freight Taxi

MANUALE Freight Taxi MANUALE Freight Taxi UIRNet_USG_FT_REV_B Codice Revisione Data UEJ4DDS10007_LJ4A686DDS11 1 21-02-2013 UIRNet S.p.A. Via F. Crispi 115, 00187 - Roma (IT) contactcenter@uirnet.it www.uirnet.it INDICE 1 Introduzione...

Dettagli

I Fondi pensione aperti

I Fondi pensione aperti 50 I Fondi pensione aperti sono forme pensionistiche complementari alle quali, come suggerisce il termine aperti, possono iscriversi tutti coloro che, indipendentemente dalla situazione lavorativa (lavoratore

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA Area Direzionale Servizio Programmazione e controllo

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA Area Direzionale Servizio Programmazione e controllo Prot. N. Risposta a nota N. Allegati N. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA Area Direzionale Servizio Programmazione e controllo Al Ai Ai Personale Tecnico-Amministrativo Dirigenti Valutatori intermedi Circolare

Dettagli

Guido Ceccarelli INPS e il mobile Innovare per avvicinare Forum PA Roma, 16-19 maggio 2012

Guido Ceccarelli INPS e il mobile Innovare per avvicinare Forum PA Roma, 16-19 maggio 2012 Guido Ceccarelli INPS e il mobile Innovare per avvicinare Forum PA Roma, 16-19 maggio 2012 Forum PA - Roma, 16-19 maggio 2012 Da dove eravamo partiti Servizi integrati Prossimi passi Forum PA - Roma, 16-19

Dettagli

TiQ Green Energy Management: La soluzione IT per il continuo miglioramento dell utlizzo dell energia. You cannot Manage What you cannot Measure

TiQ Green Energy Management: La soluzione IT per il continuo miglioramento dell utlizzo dell energia. You cannot Manage What you cannot Measure TiQ Green Energy Management: La soluzione IT per il continuo miglioramento dell utlizzo dell energia You cannot Manage What you cannot Measure 1. Moduli di GEM Energy Monitoring Misurare è il primo passo

Dettagli

L approccio per processi è uno dei principi fondamentali per la gestione della qualità.

L approccio per processi è uno dei principi fondamentali per la gestione della qualità. Esempio 3: approfondimento gestione per processi Nell ambito di un organizzazione, l adozione di un sistema di processi, unitamente alla loro identificazione, interazione e gestione, è chiamata approccio

Dettagli

Protocollo Informatico e Flusso Documentale

Protocollo Informatico e Flusso Documentale Protocollo Informatico e Flusso Documentale Creatori di software Profilo Tinn è un importante realtà nel settore dell ICT con una posizione di leadership nell offerta di soluzioni software per la Pubblica

Dettagli

Utilizzo dei flussi di segnalazione di Vigilanza e di Centrale Rischi trasmessi e ricevuti dalla Banca d Italia a fini di controllo e di gestione

Utilizzo dei flussi di segnalazione di Vigilanza e di Centrale Rischi trasmessi e ricevuti dalla Banca d Italia a fini di controllo e di gestione Utilizzo dei flussi di segnalazione di Vigilanza e di Centrale Rischi trasmessi e ricevuti dalla Banca d Italia a fini di controllo e di gestione Claudia Pelliccia CO.BA.CO. Srl ROMA, 12-13 DICEMBRE 2012

Dettagli

COMUNE DI BONASSOLA METODOLOGIA VALUTAZIONE

COMUNE DI BONASSOLA METODOLOGIA VALUTAZIONE COMUNE DI BONASSOLA METODOLOGIA DI VALUTAZIONE Sommario CAPO I....2 METODOLOGIA DI VALUTAZIONE DELLE PRESTAZIONI INDIVIDUALI DEI TITOLARI DI POSIZIONE ORGANIZZATIVA...2 ART. 1 - MISURAZIONE DELLE PERFORMANCE

Dettagli

NEWSLETTER Periodico di informazione del Fondo Espero N 02/2015

NEWSLETTER Periodico di informazione del Fondo Espero N 02/2015 NEWSLETTER Periodico di informazione del Fondo Espero N 02/2015 IN QUESTO NUMERO l Lettera del Presidente l Il nuovo Presidente del Fondo Giuseppe Pierro, eletto dai consiglieri durante la riunione del

Dettagli

ALLEGATO AL REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE UFFICI E SERVIZI

ALLEGATO AL REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE UFFICI E SERVIZI Il Sistema di valutazione delle performance ALLEGATO AL REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE UFFICI E SERVIZI Premessa L esigenza di coniugare la valutazione dell efficacia produttiva con la valorizzazione dei

Dettagli

RISPARMIO: RESPONSABILITÀ INDIVIDUALI, RESPONSABILITÀ COLLETTIVE. Intervento di Maurizio Sella Presidente dell Associazione Bancaria Italiana

RISPARMIO: RESPONSABILITÀ INDIVIDUALI, RESPONSABILITÀ COLLETTIVE. Intervento di Maurizio Sella Presidente dell Associazione Bancaria Italiana RISPARMIO: RESPONSABILITÀ INDIVIDUALI, RESPONSABILITÀ COLLETTIVE 81 a GIORNATA MONDIALE DEL RISPARMIO ACRI Intervento di Maurizio Sella Presidente dell Associazione Bancaria Italiana Roma, 29 ottobre 2005

Dettagli

Sei anni di BSS (2005-2010) a cura del Servizio Monitoraggio

Sei anni di BSS (2005-2010) a cura del Servizio Monitoraggio Sei anni di BSS (2005-2010) a cura del Servizio Monitoraggio 1. Introduzione 2. Utenza 3. Risorse 3.1. Spazi e attrezzature 3.2. Offerta documentaria 3.3. Personale 4. Servizi 4.1. Prestito e prestito

Dettagli

Linee Guida - Impresa Italiana

Linee Guida - Impresa Italiana Linee Guida - Impresa Italiana Expo Business Matching: il Servizio per le imprese Expo Business Matching è il nuovo servizio ideato per favorire le occasioni di networking delle imprese italiane durante

Dettagli

Spettabile. Termine attività PREMESSA

Spettabile. Termine attività PREMESSA Spettabile Ogetto: Regione Lazio - Bando per l educazione permanente degli adulti. Misura 1.a di Sistema. Delibera Giunta Regionale n. 30 dell 11/01/2001 - (Pubblicato nel BUR Lazio n.5 del 20 febbraio

Dettagli

dipartimento risorse umane e organizzazione

dipartimento risorse umane e organizzazione CARTA DEI SERVIZI DELL UNITA ORGANIZZATIVA AREA PENSIONI E RISCATTI Finalità e principi generali L Area Pensioni e Riscatti soddisfa le esigenze dell utenza interna all Università, Docenti, Ricercatori,

Dettagli

L ATTIVITÀ D INVESTIMENTO E IL RENDIMENTO NELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE: NOTE SUL CASO COMETA

L ATTIVITÀ D INVESTIMENTO E IL RENDIMENTO NELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE: NOTE SUL CASO COMETA Contributi L ATTIVITÀ D INVESTIMENTO E IL RENDIMENTO NELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE: NOTE SUL CASO COMETA di Gianni Ferrante ** Premessa Come già facemmo nel n.7 (ottobre 2002) di questa pubblicazione

Dettagli

Incontro allo stand Forum PA 2010

Incontro allo stand Forum PA 2010 Innovazione e pubblica amministrazione: la Direzione Generale per l organizzazione, gli affari generali, l innovazione, il bilancio ed il personale (DG-OAGIP) Incontro allo stand Forum PA 2010 19 maggio

Dettagli

I Fondi pensione aperti

I Fondi pensione aperti I Fondi pensione aperti I scheda Fondi pensione aperti sono forme pensionistiche complementari alle quali, come suggerisce il termine aperti, possono iscriversi tutti coloro che, indipendentemente dalla

Dettagli

Le rilevazioni trimestrali di T.R.A.V.E.L. EXPO presso le strutture ricettive

Le rilevazioni trimestrali di T.R.A.V.E.L. EXPO presso le strutture ricettive Le rilevazioni trimestrali di T.R.A.V.E.L. EXPO presso le strutture ricettive Il bimestre Giugno-Luglio 2015 Rapporto di sintesi Il team di T.R.A.V.E.L.-EXPO, Settembre 2015 1 Tassi di partecipazione alla

Dettagli

PMO: così fanno le grandi aziende

PMO: così fanno le grandi aziende PMO: così fanno le grandi aziende Tutte le grandi aziende hanno al loro interno un PMO - Project Management Office che si occupa di coordinare tutti i progetti e i programmi aziendali. In Italia il project

Dettagli

Lo scenario italiano della Social TV: tra comportamenti degli utenti e broadcaster

Lo scenario italiano della Social TV: tra comportamenti degli utenti e broadcaster Lo scenario italiano della Social TV: tra comportamenti degli utenti e broadcaster Vincenzo Cosenza social media strategist @blogmeter @vincos Metodologia e perimetro OBIETTIVO Rilevare le performance

Dettagli

UNIVERSITA AGRARIA DI TARQUINIA PROVINCIA DI VITERBO. Piano triennale per la trasparenza e l integrità (art. 10 del D. Lgs. 14 marzo 2013 n.

UNIVERSITA AGRARIA DI TARQUINIA PROVINCIA DI VITERBO. Piano triennale per la trasparenza e l integrità (art. 10 del D. Lgs. 14 marzo 2013 n. UNIVERSITA AGRARIA DI TARQUINIA PROVINCIA DI VITERBO Piano triennale per la trasparenza e l integrità (art. 10 del D. Lgs. 14 marzo 2013 n. 33) PREMESSA Con il presente programma triennale per la trasparenza

Dettagli

UN PIANO INDUSTRIALE PER IL NUOVO INPS, UN OCCASIONE DI CRESCITA PER IL PAESE. di Giuseppe Beato.

UN PIANO INDUSTRIALE PER IL NUOVO INPS, UN OCCASIONE DI CRESCITA PER IL PAESE. di Giuseppe Beato. UN PIANO INDUSTRIALE PER IL NUOVO INPS, UN OCCASIONE DI CRESCITA PER IL PAESE. di Giuseppe Beato. L INPS oggi. Gianni Billia, l ormai mitico Direttore generale dell INPS degli anni 80, costituisce sempre

Dettagli

7.2 Indagine di Customer Satisfaction

7.2 Indagine di Customer Satisfaction 7.2 Indagine di Customer Satisfaction Il campione L indagine è stata condotta su un campione a più stadi di 795 clienti TIEMME SpA (errore di campionamento +/ 2%) rappresentativo della popolazione obiettivo,

Dettagli

Commercio elettronico e Web 2.0

Commercio elettronico e Web 2.0 Commercio elettronico e Web 2.0 Dr. Stefano Burigat Dipartimento di Matematica e Informatica Università di Udine www.dimi.uniud.it/burigat stefano.burigat@uniud.it Caso di studio: Google Google è uno degli

Dettagli

Tecnico superiore per i metodi e le tecnologie per lo sviluppo di sistemi software.

Tecnico superiore per i metodi e le tecnologie per lo sviluppo di sistemi software. Figura professionale nazionale di riferimento: Tecnico superiore per i metodi e le tecnologie per lo sviluppo di sistemi software. Figura professionale declinata, a livello territoriale, dalla Fondazione

Dettagli

Master Universitario in Family Banking

Master Universitario in Family Banking Master Universitario in Family Banking La fortuna non esiste, esiste il momento in cui il talento incontra l occasione. (Seneca) La storia ci insegna che ogni successo inizia con lo studio e tra le mura

Dettagli

Dematerializzare per Semplificare

Dematerializzare per Semplificare 1 Dematerializzare per Semplificare Dematerializzare non significa solamente il passaggio dalla carta al digitale. La semplificazione si ottiene solo con una profonda comprensione della complessità dei

Dettagli

La Business Intelligence Ready to go Ready to work

La Business Intelligence Ready to go Ready to work SIDI SpA Soluzione KPI S La Business Intelligence Ready to go Ready to work Monitoring KPI s Monitoring KPI s è una Soluzione che fornisce, nella modalità sintetica e di maggior dettaglio, informazioni

Dettagli

MANUALE UTENTE - DOMANDA ASSISTENZA DOMICILIARE ENTE

MANUALE UTENTE - DOMANDA ASSISTENZA DOMICILIARE ENTE MANUALE UTENTE - DOMANDA ASSISTENZA DOMICILIARE ENTE INDICE pag. 1. INTRODUZIONE... 3 1.1 SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 1.2 ABBREVIAZIONI... 3 2. PREMESSA... 4 2.1 TIPOLOGIE DI UTENZA... 4 2.2 AUTENTICAZIONE...

Dettagli

PRATICHE DI WELFARE SOCIALE GIUGNO 2014

PRATICHE DI WELFARE SOCIALE GIUGNO 2014 PRATICHE DI WELFARE SOCIALE GIUGNO 2014 Nota introduttiva Coopselios è una Cooperativa Sociale di tipo A; conta circa 2800 lavoratrici e lavoratori suddivisi tra socie/i lavoratrici/lavoratori (circa 2200)

Dettagli

COMUNE DI ROCCAVIONE Provincia di Cuneo

COMUNE DI ROCCAVIONE Provincia di Cuneo COMUNE DI ROCCAVIONE Provincia di Cuneo PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA TRIENNIO 2012/2014 Premessa Le recenti e numerose modifiche previste nell ambito del vasto progetto di riforma

Dettagli

UNIVERSITA DI BOLOGNA FACOLTA DI ECONOMIA Convegno su Mercati finanziari, risparmio e trasparenza

UNIVERSITA DI BOLOGNA FACOLTA DI ECONOMIA Convegno su Mercati finanziari, risparmio e trasparenza UNIVERSITA DI BOLOGNA FACOLTA DI ECONOMIA Convegno su Mercati finanziari, risparmio e trasparenza Intervento di Antonio Finocchiaro Presidente della COVIP Previdenza e trasparenza Bologna, 19 ottobre 2012

Dettagli

Questionario per la rilevazionedel grado di soddisfazione degli utenti

Questionario per la rilevazionedel grado di soddisfazione degli utenti Questionario per la rilevazionedel grado di soddisfazione degli utenti Gentile Signora, gentile Signore, La nostra Azienda sta conducendo un indagine tra i pazienti ricoverati per valutare la qualità dei

Dettagli

TUTTE LE NOVITÀ SU PENSIONI, TFS, TFR, PREVIDENZA COMPLEMENTARE DEL PERSONALE SCOLASTICO

TUTTE LE NOVITÀ SU PENSIONI, TFS, TFR, PREVIDENZA COMPLEMENTARE DEL PERSONALE SCOLASTICO Prot. 6802/C40 Pescara, 25/09/2013 Gent.mo Collega, l e.f. 2013 dell Azione Pegaso si conclude con un Seminario fortemente richiesto, vista l attualità e la complessità della tematica trattata: TUTTE LE

Dettagli

M.U.T. 2.1. Le novità per i consulenti e le imprese. Verso la congruità

M.U.T. 2.1. Le novità per i consulenti e le imprese. Verso la congruità M.U.T. 2.1 Le novità per i consulenti e le imprese. Verso la congruità Ing. Enrico Biscuola Direttore Tecnico area sviluppo software Nuova Informatica srl Parleremo di Riferimenti «normativi» M.U.T. 2.1

Dettagli

La Riforma del Trattamento di Fine Rapporto

La Riforma del Trattamento di Fine Rapporto La Riforma del Trattamento di Fine Rapporto CHI SIAMO Dott. Giancarlo Slavich Presidente del Consiglio di Amministrazione di Alta Brianza Dott. Alberto Villa Titolare dello Studio Villa Consulente Finanziario

Dettagli

Dal welfare al workfare il nuovo ruolo del sistema pubblico dei servizi per l impiego

Dal welfare al workfare il nuovo ruolo del sistema pubblico dei servizi per l impiego Dal welfare al workfare il nuovo ruolo del sistema pubblico dei servizi per l impiego Il workfare (o welfare to work), termine derivante dalla fusione di work e welfare, é un modello alternativo al classico

Dettagli

Digitalizzazione e Trasformazione delle PMI. Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano 25 ottobre 2012 Bergamo

Digitalizzazione e Trasformazione delle PMI. Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano 25 ottobre 2012 Bergamo Digitalizzazione e Trasformazione delle PMI Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano 25 ottobre 2012 Bergamo I trend tecnologici che influenzano le nostre imprese? Collaboration Sentiment

Dettagli

RIFORMA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE E TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO

RIFORMA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE E TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO RIFORMA DELLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE E TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO Il 1 gennaio 2007 è entrato in vigore il d. lgs. 252/05 e i lavoratori, compresi i soci delle cooperative di lavoro, avranno 6 mesi

Dettagli

Il portale Uniba. informazioni per i naviganti. http://www.uniba.it

Il portale Uniba. informazioni per i naviganti. http://www.uniba.it Il portale Uniba informazioni per i naviganti http://www.uniba.it UNIBA.IT: un portale in movimento Uniba.it è il portale dell Università degli Studi di Bari: un mezzo per conoscere i servizi, le novità,

Dettagli

Misurare i SOCIAL MEDIA

Misurare i SOCIAL MEDIA www.blogmeter.it Misurare i SOCIAL MEDIA Vincenzo Cosenza @vincos 1 Agenda Il panorama dei social media nel mondo e in Italia Il ROI dei Social Media Un framework per la misurazione e le tecniche di misurazione.

Dettagli

Sistema di misurazione e valutazione della performance individuale dei dirigenti, degli incaricati di posizione organizzativa e del personale del

Sistema di misurazione e valutazione della performance individuale dei dirigenti, degli incaricati di posizione organizzativa e del personale del Sistema di misurazione e valutazione della performance individuale dei dirigenti, degli incaricati di posizione organizzativa e del personale del Comune di Modena Aggiornamento aprile 2013 Indice Introduzione

Dettagli

Prot. n. 2711/B1 Foggia, 31.10.2013. Il Dirigente scolastico presenta il PROGRAMMA TRIENNALE DELLA TRASPARENZA E DELL INTEGRITA 2013 2015

Prot. n. 2711/B1 Foggia, 31.10.2013. Il Dirigente scolastico presenta il PROGRAMMA TRIENNALE DELLA TRASPARENZA E DELL INTEGRITA 2013 2015 Prot. n. 2711/B1 Foggia, 31.10.2013 Il Dirigente scolastico presenta il PROGRAMMA TRIENNALE DELLA TRASPARENZA E DELL INTEGRITA 2013 2015 La riforma della Pubblica Amministrazione impone la revisione e

Dettagli

SINTESI DEI PRINCIPALI RISULTATI DELL ULTIMA EDIZIONE DEL MONITORAGGIO DEL MICROCREDITO (dati 2014)

SINTESI DEI PRINCIPALI RISULTATI DELL ULTIMA EDIZIONE DEL MONITORAGGIO DEL MICROCREDITO (dati 2014) SINTESI DEI PRINCIPALI RISULTATI DELL ULTIMA EDIZIONE DEL MONITORAGGIO DEL MICROCREDITO (dati 2014) A cura dell Ente Nazionale per il Microcredito, Team di monitoraggio Il monitoraggio condotto dall Ente

Dettagli

I consulenti del lavoro e la pianificazione previdenziale. In collaborazione con:

I consulenti del lavoro e la pianificazione previdenziale. In collaborazione con: I consulenti del lavoro e la pianificazione previdenziale In collaborazione con: I servizi offerti dalla fondazione lavoro I servizi 1 - Formazione per l erogazione di consulenza previdenziale e utilizzo

Dettagli

Master Universitario in Family Banking. Mediolanum Corporate University

Master Universitario in Family Banking. Mediolanum Corporate University Master Universitario in Family Banking Mediolanum Corporate University La fortuna non esiste, esiste il momento in cui il talento incontra l occasione. (Seneca) Family Banker. Quando i numeri diventano

Dettagli

Sintesi dei primi risultati

Sintesi dei primi risultati C E N S I S PROMUOVERE LA PREVIDENZA COMPLEMENTARE COME STRUMENTO EFFICACE PER UNA LONGEVITÀ SERENA Sintesi dei primi risultati Roma, novembre 2012 INDICE 1. Perché la previdenza complementare stenta a

Dettagli

Social media analysis

Social media analysis Social media analysis Alessia D Angelo Social Media Analyst & Account Università di Torino 5 giugno 2014 Chi siamo Leader in Italia nella social media intelligence 500+ progetti realizzati 80 clienti Tecnologie

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute 6. IL PROCESSO SEGUITO E LE AZIONI DI MIGLIORAMENTO DEL CICLO DI GESTIONE DELLA PERFORMANCE 6.1 Fasi, soggetti e tempi del processo di redazione del Piano Analogamente a quanto avvenuto per il 2012, il

Dettagli

Previdenza privata ed investimento immobiliare: tendenze e potenzialità

Previdenza privata ed investimento immobiliare: tendenze e potenzialità Previdenza privata ed investimento immobiliare: tendenze e potenzialità di Daniela Percoco Pubblicato ne Il Settimanale n. 41 09/11/2013 127 miliardi di Euro, oltre l 8% del PIL italiano: questa la stima

Dettagli