AUSL RAVENNA. Rassegna stampa del 21/06/2011

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AUSL RAVENNA. Rassegna stampa del 21/06/2011"

Transcript

1 AUSL RAVENNA Rassegna stampa del 21/06/2011 La proprietà intellettuale degli articoli è delle fonti (quotidiani o altro) specificate all'inizio degli stessi; ogni riproduzione totale o parziale del loro contenuto per fini che esulano da un utilizzo di Rassegna Stampa è compiuta sotto la responsabilità di chi la esegue; MIMESI s.r.l. declina ogni responsabilità derivante da un uso improprio dello strumento o comunque non conforme a quanto specificato nei contratti di adesione al servizio.

2 INDICE AUSL RAVENNA 21/06/2011 QN - Il Resto del Carlino - Ravenna Incontri, musica e flamenco per la Giornata contro la droga 21/06/2011 La Voce di Romagna - Ravenna Professioni sanitarie: qui si annidano gli infortuni rosa 21/06/2011 Corriere di Romagna - Ravenna Giornata mondiale contro la droga 21/06/2011 QN - Il Resto del Carlino - Ravenna 'Segnali chiarissimi ignorati dai medici' 21/06/2011 QN - Il Resto del Carlino - Ravenna «Paziente salvato da 103 donatori» 21/06/2011 Corriere di Romagna - Ravenna Donne e sanità, mestiere a rischio 21/06/2011 Corriere di Romagna - Ravenna Alta incidenza infortuni Un convegno dell'inail 21/06/2011 Corriere di Romagna - Ravenna Appello dell' Avis «Donate prima di partire» 21/06/2011 Corriere di Romagna - Ravenna Operatrici sanitarie: alta incidenza di infortuni 21/06/2011 La Voce di Romagna - Ravenna Una marcia in più 21/06/2011 La Voce di Romagna - Ravenna Vigili contro i parcheggiatori abusivi 21/06/2011 La Voce di Romagna - Ravenna "Serve sangue, donate se potete" 21/06/2011 La Voce di Romagna - Ravenna Storie di giocatori: ecco come provano ad uscirne 21/06/2011 La Voce di Romagna - Ravenna "Quel paziente perse la vita perché per lui non era stato fatto nulla"

3 AREA VASTA E REGIONE 21/06/2011 La Voce di Romagna - Forli Divers for Africa Arrivano sub da tutta Italia 21/06/2011 Corriere di Romagna - Forlì Che piacevole lettura gli artisti dimenticati 21/06/2011 L'Informazione di Bologna Dexia Crediop, nuova emissione e i cittadini collaborano allo sviluppo 21/06/2011 L'Informazione - MODENA Dexia Crediop, nuova emissione e i cittadini collaborano allo sviluppo SANITÀ NAZIONALE 21/06/2011 Corriere della Sera - NAZIONALE Dentisti, la paura del tracollo Professione dorata al declino 21/06/2011 Corriere della Sera - ROMA Villa Stuart promossa «centro di eccellenza» 21/06/2011 Corriere della Sera - MILANO «Ricatti, denuncio le pazienti» 21/06/2011 Il Sole 24 Ore Anche l'infermiere paga la «colpa medica» 21/06/2011 Il Sole 24 Ore Deficit da 2,4 miliardi sui farmaci in ospedale 21/06/2011 Il Sole 24 Ore Enti e costi politica, 2 miliardi di tagli 21/06/2011 La Repubblica - Genova Part time tagliato, bufera a San Martino 21/06/2011 La Repubblica - Genova Ma noi vogliamo che sia un diritto e non un privilegio 21/06/2011 La Repubblica - Napoli PIANETA SANITA' 21/06/2011 La Repubblica - Napoli Sanità, mega appalto col trucco 21/06/2011 La Repubblica - Roma Bollino di qualità Fifa alla clinica Villa Stuart

4 21/06/2011 La Repubblica - Palermo Dalla manuntenzione alle pulizie tremila precari negli ospedali siciliani 21/06/2011 La Repubblica - Torino 2015, addio alla precarietà tra i medici 21/06/2011 La Repubblica - Bari Nomine Asl, medici di famiglia in rivolta 21/06/2011 Il Messaggero - ROMA Alla clinica dei campioni il premio della Fifa 21/06/2011 Il Messaggero - ROMA Da Trapani a Ponza per un soccorso 21/06/2011 Il Messaggero - ROMA Santa Lucia, rivolta sulla Colombo 21/06/2011 Il Giornale - Genova Regione, Montaldo «commissariato» 21/06/2011 Avvenire - Milano Al via i contratti «a tempo lungo» 21/06/2011 Il Gazzettino - VENEZIA Bimba handicappata, chiesti 2.5 milioni 21/06/2011 Il Secolo XIX Giro di vite sulla sanità saltano 100 dirigenti 21/06/2011 Giornale dell'umbria "Cure sperimentali bluff per favorire le case farmaceutiche"

5 AUSL RAVENNA 14 articoli

6 21/06/2011 QN - Il Resto del Carlino - Ravenna Pag. 10 (diffusione:165207, tiratura:206221) Incontri, musica e flamenco per la Giornata contro la droga IN OCCASIONE della Giornata mondiale contro la droga, è stato organizzato un calendario di eventi che partirà giovedì alle al Villaggio del Fanciullo, dove il gruppo dei Giocatori anonimi informerà sulle proprie attività di sostegno e auto aiuto verso chi chi ha problemi di dipendenza dal gioco; alle sarà proiettato il film 'Requiem for a dream'. Il 24, nell'arena del Villaggio del fanciullo serata di flamenco, mentre il 26 alle 18, al centro sportivo Zalamella, sfide di calcio, calcetto e calciotto maschile e femminile. Sempre il 26, alle 18, in viale Roma a Cervia, pedalata. Il 28 alle in piazza San Francesco incontro con il dottore Giovanni Greco. L'1 luglio alle 19.30, in via Cavour, il Ceis distribuisce rose e palloncini; a segue karaoke. Il 6 luglio alle in viale Roma a Cervia, nuovo incontro con Greco. Image: /foto/7276.jpg AUSL RAVENNA 6

7 21/06/2011 La Voce di Romagna - Ravenna Pag. 17 (diffusione:30000) Professioni sanitarie: qui si annidano gli infortuni rosa Infermiera al lavoro RAVENNA - Più prevenzione e cultura della sicurezza nel settore sanità, sia pubblico che privato. E' questo l'obiettivo che l'inail di Ravenna e il "Tavolo Lavoro Conciliazione e Salute delle Donne della Provincia", intendono raggiungere con il seminario "Salute e sicurezza sul lavoro: professioni sanitarie al femminile"che si è svolto ieri pomeriggio. L'argomento approfondito è stato scelto sulla base dei dati INAIL sull'alta percentuale (il 12,8% su un totale di ) di infortuni denunciati dalle donne nel 2009 nel settore sanità, a livello nazionale. Nella provincia di Ravenna, su un totale di infortuni al femminile, 349 sono occorsi a operatrici sanitarie. In questi ambienti di lavoro vi è un'esposizione quotidiana a sostanze potenzialmente dannose alla quale si aggiungono le conseguenze derivanti dall'esecuzione di mansioni specifiche di infermiere e operatrici socioassistenziali che devono assistere e movimentare pazienti non autosufficienti. Per questo motivo, negli ultimi anni, in Italia, sono passate al primo posto le denunce di malattie dell'apparato muscoloscheletrico dovute movimenti ripetuti e posture incongrue ( da un totale di 34 denunce nel 2000, alle 255 del 2008). Tali patologie hanno superato le dermatiti (nel 2000 le più frequenti) e le malattie respiratorie. AUSL RAVENNA 7

8 21/06/2011 Corriere di Romagna - Ravenna Pag. 6 Giornata mondiale contro la droga Tante iniziative anche a Ravenna al via da giovedì prossimo flettere e a interrogarsi. L'obiettivo che le Nazioni Unite si sono poste nel 1987 quando hanno dato vita alla prima Giornata mondiale contro la droga, molto ambizioso ma che non va mai abbandonato, è quello di creare una comunità libera dalla droga, in tutte le sue forme». Gli eventi avranno inizio il 23 giugno alle nella sala convegni del Villaggio del Fanciullo, quando il gruppo dei Giocatori anonimi informerà sulle proprie attività di sostegno e auto aiuto nei confronti di chi ha problemi legati alla dipendenza dal gioco; alle nell'arena del Villaggio del Fanciullo sarà proiettato il film di Aronofsky "Requiem for a dream". Il 24 giugno l'arena del Villaggio ospiterà invece una serata di flamenco. Il 26 giugno alle 18 al centro sportivo Zalamella in programma sfide di calcio, calcetto e calciotto maschile e femminile; sempre il 26 giugno alle 18, in viale Roma a Cervia, pedalata nella città giardino. Il 28 giugno alle in piazza San Francesco avrà luogo un incontro pubblico con il dottor Giovanni Greco. Le iniziative proseguiranno anche nel mese di luglio. AUSL RAVENNA 8

9 21/06/2011 QN - Il Resto del Carlino - Ravenna Pag. 8 (diffusione:165207, tiratura:206221) 'Segnali chiarissimi ignorati dai medici' Al processo per la morte di un 35enne in ospedale, ascoltati i consulenti di parte civile «QUI SEMBRA ci sia stata una sorta di 'congiura' dei medici nei confronti di questo paziente. Mi sarei aspettato di trovarli tutti qui, invece ne viene processato solo uno». E' stato durissimo il medico legale Gianfranco Zanetti, consulente di parte civile nel processo per la morte di Giovanni Consiglio, avvenuta a soli 35 anni di età per una rottura pericardica da dissecazione dell'aorta. Alla sbarra c'è il medico di guardia che si recò all'abitazione di Consiglio verso le 13 del 20 aprile La posizione di cinque medici, che visitarono il paziente all'ospedale di Ravenna attorno alle 15 e poi in serata, era stata a suo tempo archiviata. Perchè, sono parole del consulente del pm, Adriano Tagliabracci, solo una corretta diagnosi effettuata al mattino avrebbe permesso un intervento risolutivo. INVECE i dolori lamentati da Consiglio vennero classificati come epigastralgia dovuta a gastroenterite. La mattina del 20 aprile 2008 Giovanni Consiglio si era svegliato con dolori fortissimi che partivano dalla mandibola e scendevano verso la 'bocca' dello stomaco. Fu chiamata la guardia medica e subito dopo il 118. Mentre il personale dell'ambulanza preparava il trasporto all'ospedale, la guardia medica sentenziò che si trattava di gastroenterite e che quindi Consiglio poteva restare a casa. L'infermiera del che in sede processuale emerge come l'unico operatore ad aver compreso fin dall'inizio l'estrema gravità della situazione - raccomandò ai parenti di Consiglio di portarlo comunque in ospedale. Non solo: una volta rientrata alla base, ebbe lodevolmente lo scrupolo di telefonare ai parenti del paziente, tornando a raccomandare il ricovero. Verso le 15 Consiglio fu portato al Pronto soccorso: gastroenterite, fu il verdetto, e dopo una flebo il paziente fu dimesso. Più tardi, di fronte all'ulteriore peggioramento delle condizioni, fu chiamato nuovamente il 118 e Consiglio tornò all'ospedale. Quando era già stato detto alla moglie che di lì a pochi minuti sarebbe stato dimesso, ebbe la crisi fatale. «QUELLO lamentato da Giovanni Consiglio era un dolore migrante - ha spiegato il dottor Zanetti - e quando ci si trova davanti a un dolore che migra nella regione toracica non si può ignorare il fatto che questo sia uno dei segnali classici di una possibile dissecazione dell'aorta». Ma il consulente di parte civile ne ha elencati diversi altri, di segnali, che a suo avviso avrebbero dovuto indurre a una maggiore attenzione: la durata di quel dolore che andava e veniva, spostandosi in area toracica; l'abnorme aumento dei globuli bianchi nel sangue; il fatto che Consiglio non riuscisse a stare in piedi o seduto neppure per i pochissimi minuti necessari a effettuare un esame radiologico del torace. Un altro segnale è stato illustrato dal secondo consulente di parte civile, il medico legale Anna Vercelli: Giovanni Consiglio era in cura per l'ipertensione e aveva una massima abituale di 180, 200: quando arrivò in ospedale l'aveva di 120, 130. IL PROCESSO si celebra davanti al giudice Milena Zavatti. Prossima udienza il 21 ottobre, quando saranno esaminati il consulente del pm e l'imputato. Questi è difeso dall'avvocato Riccardo Chiesa; avvocati di parte civile Lisa Venturi e Rocco Guarino. Image: /foto/7248.jpg AUSL RAVENNA 9

10 21/06/2011 QN - Il Resto del Carlino - Ravenna Pag. 7 (diffusione:165207, tiratura:206221) AUSL APPELLO PER DONARE SANGUE «Paziente salvato da 103 donatori» Appello dell'ausl per le donazioni di sangue. «Stiamo arrivando all'estate - si legge in un comunicato dell'azienda - e il sangue, come per il resto dell'anno, è sempre necessario. Invitiamo quindi tutti i donatori a donare prima di andare in ferie, senza aspettare di farlo al rientro. Proprio nei giorni scorsi all'ospedale di Ravenna un paziente è stato trasfuso con 103 (centotre, cioè altrettanti donatori sono stati necessari per salvarlo) 'sacche': un'emorragia importante ha avuto bisogno di questa compensazione intanto che chirurgo e rianimatore procedevano con le cure mediche e chirurgiche. Quando i casi così gravi si concludono positivamente, la soddisfazione e l'orgoglio dei donatori e delle donatrici, di avere partecipato a questo risultato, deve essere giustamente molto grande. I familiari dei pazienti che ricevono sangue come trattamento indispensabile per guarire hanno di certo una grande gioia nel riavere a casa i propri cari e un po' di tutti voi è presente in quelle persone e in quelle famiglie». «Tutte le persone in buone condizioni di salute tra i 18 e 60 anni - spiega ancora un comunicato - possono diventare donatori e donatrici e ripetere questo gesto generoso, alla scadenza, ogni tre mesi se sono uomini, ogni sei mesi se sono donne in età fertile, fino ai 65 anni. Senza pericolo, anzi con l'opportunità di eseguire gratuitamente i controlli per la propria salute». Image: /foto/1660.jpg AUSL RAVENNA 10

11 21/06/2011 Corriere di Romagna - Ravenna Pag. 6 Donne e sanità, mestiere a rischio RAVENNA. Le professioni sanitarie "al femminile" saranno al centro del seminario in programma oggi alle 15 all'ospedale Santa Maria delle Croci. L'obiettivo dell'incontro, organizzato dall'inail, è quello di approfondire i temi della prevenzione e della cultura della sicurezza nel settore Sanità, sia pubblico che privato. In provincia su un totale di infortuni rosa, 349 sono occorsi a operatrici sanitarie. AUSL RAVENNA 11

12 21/06/2011 Corriere di Romagna - Ravenna Pag. 6 Alta incidenza infortuni Un convegno dell'inail "Salute e sicurezza sul lavoro: professioni sanitarie al femminile" è il titolo del seminario, promosso da Inail e dal Tavolo Lavoro Conciliazione e Salute delle Donne della Provincia, che sarà ospit a t o o g g i d a l l ' A u l a M a g n a d ell 'Osp ed ale di Ravenna. L'argomento che sarà approfondito è stato scelto sulla base dei dati Inail su ll'alta percentuale (il 12,8% su un totale di ) di infortuni denunciati dalle donne nel 2009 nel settore sanità, a livello nazionale. Sono stati infatti 349, su un totale di 2.939, gli infortuni occorsi ad operatrici sanitarie della Provincia. Durante la giornata si alterneranno gli interventi dei responsabili dei servizi di Prevenzione e Protezione di Ausl e di una cooperativa sociale per i servizi socio-assistenziali, e di medici. In particolare i funzionari medici Inail affronteranno il tema delle denunce di malattie professionali, in continuo aumento tra le donne che prestano servizio in ospedali, cliniche e case di cura. In questi ambienti di lavoro infatti vi è un'esposizione quotidiana a sostanze potenzialmente dannose alla quale si aggiungono le co nseg ue nze derivanti dall'esec uzione di mansioni specifiche di infermiere e operatrici socio-assistenziali che devono assistere e movimentare pazienti non autosufficienti. Per questo motivo, negli ultimi anni, in Italia, sono passate al primo posto le denunce di malattie dell'apparato muscolo-scheletrico dovute a sovraccarico biomeccanico, movimenti ripetuti e posture incongrue (da 34 denunce nel 2000, alle 255 del 2008). Tali patologie hanno superato numericamente le dermatiti (nel 2000 le più frequenti) e le malattie respiratorie. A chiudere i lavori un intervento sindacale della responsabile del coordinamento Pari Opportunità della Uil. AUSL RAVENNA 12

13 21/06/2011 Corriere di Romagna - Ravenna Pag. 6 SERVE PIÙ SANGUE Appello dell' Avis «Donate prima di partire» RAVENNA. L'Ausl di Ravenna lancia un appello ai donatori di sangue invitandoli a donare prima di andare in ferie, in vista della stagione estiva. «Proprio nei giorni scorsi - si legge in una nota Ausl - all'ospedale di Ravenna un paziente è stato trasfuso con 103 (altrettanti donatori sono stati necessari per salvarlo) "sacche": un'emorragia importante ha avuto bisogno di questa compensazione intanto che chirurgo e rianimatore procedevano con le cure mediche e chirurgiche». Per rassicurare coloro che temono di perdere l'integrità della loro salute, l'ausl riferisce che il mese scorso c'e' stata la premiazione dei donatori che accedono al servizio trasfusionale di Ravenna e alcuni di loro sono stati premiati, alla presenza delle autorità cittadine, per avere fatto 100 e addirittura 200 donazioni di sangue. «Questo vuol dire - conclude l'ausl - che ci sono persone che hanno donato fino a 80 litri di sangue nella loro vita e ancora continuano a donare. Ottanta litri sono pari a circa 8 volte il proprio volume complessivo di sangue. Tutte le persone in buone condizioni di salute tra i 18 e 60 anni possono diventare donatori e donatrici e ripetere questo gesto generoso, alla scadenza, ogni tre mesi se sono uomini, ogni sei mesi se sono donne in età fertile, fino ai 65 anni». AUSL RAVENNA 13

14 21/06/2011 Corriere di Romagna - Ravenna Pag. 1 Operatrici sanitarie: alta incidenza di infortuni RAVENNA. Alta incidenza di infortuni e di malattie professionali tra le operatrici sanitarie: se ne parla in in convegno organizzato da ll 'Inail in programma oggi pomeriggio all'ospedale di Ravenna. SERVIZIO a pagina 6 AUSL RAVENNA 14

15 21/06/2011 La Voce di Romagna - Ravenna Pag. 26 (diffusione:30000) Grazie allo Ior una mano per la struttura ospedaliera Una marcia in più All'hospice arrivano 16 nuovi volontari LUGO - Sono 16 volontari in aiuto all'hospice di Lugo. Il corso, organizzato dallo Ior, si è concluso ufficialmente il 15 giugno con la consegna degli attestati di partecipazione da parte del dottor Luigi Montanari e del consigliere Ior, Rositano Tarlazzi. I 16 volontari si sono tenacemente impegnati nella frequenza del corso che ha richiesto la presenza a sette lezioni e ai colloqui individuali con la psicologa Ilaria Strada che li ha accompagnati per tutta la durata del corso. L'Istituto Oncologico Romagnolo da anni collabora con l'oncologia Medica dell'azienda Sanitaria di Ravenna, sostiene economicamente l'inserimento di tre giovani medici presso la Divisione Oncologica e l'hospice ospedaliero e garantisce la continuità del Servizio di Psiconcologia. I volontari saranno impegnati presso l'hospice "Benedetta Corelli Grappadelli" di Lugo nell'attività di accoglienza e assistenza ai pazienti ed ai loro familiari. Questo gruppo si affianca a volontari che da anni operano a Lugo nel Servizio di Assistenza ai pazienti oncologici a testimonianza del forte impegno sociale dei cittadini del nostro territorio. AUSL RAVENNA 15

16 21/06/2011 La Voce di Romagna - Ravenna Pag. 19 (diffusione:30000) Agenti della polizia municipale presidiano a sorpresa le aree dove il fenomeno sta dilagando Vigili contro i parcheggiatori abusivi Cittadini costretti a pagare il vu' cumprà per andarsene FAENZA - Da questa settimana i parcheggiatori abusivi hanno il fiato sul collo della polizia municipale. Proprio ieri mattina le divise azzurre e blu hanno fatto la loro comparsa, e ci sono rimaste, in uno dei punti più sensibili della città: il parcheggio dell'ospedale civile in viale Stradone. L'effetto è stato immediato perché di immigrati africani a vagare fra le corsie a proporre l'acquisto di calzini, accendini e fazzolettini di carta per mascherare l'attività di abusivi del posteggio non se ne sono visti. O, meglio, due hanno fatto capolino poco prima delle 9, ma hanno battuto subito in ritirata, per la ragione più semplice del mondo: divise portano altre divise, quelle che possono portare dritto in camera di sicurezza, poi in un centro per l'espulsione. Tocca infatti alle forze dell'ordine nazionali provvedere a controlli sulle persone e sulla regolarità della loro posizione in Italia, assumendo i concreti provvedimenti in caso di clandestinità o di conti in sospeso con la giustizia; i vigili urbani possono andare in appoggio a queste attività e da soli effettuare controlli di licenze di vendita per ambulanti. E naturalmente, se qualcosa non funziona, bloccare eventuali malintenzionati e fare intervenire subito polizia o carabinieri. Resta il fatto che da ieri tutti dovranno abituarsi a vedere da due a tre agenti della polizia municipale in uno due parcheggi a caso: mai lo stesso e con sequenza casuale. Ieri erano in tre all' ospedale, oggi saranno in un altro, domani in un altro ancora, a sorpresa, ovviamente sgradita per chi ha fatto dell'abusivismo un mestiere. Anche in questi ultimi giorni sono arrivate segnalazioni di cittadini a proposito di veri soprusi nei confronti di persone che non vogliono essere infastiditi da questi personaggi e tanto meno dare loro dei soldi non dovuti. L'ultima prodezza attuata proprio nel parcheggio dell'ospedale, è bloccare mettendosi di fronte o dietro le auto di chi vuole andarsene senza versare moneta: è successo a diversi anziani, i quali hanno dovuto capitolare, non potendo ricevere aiuto. Ugualmente delicata è la situazione nel parcheggino di via San Giuliano, dove un africano nei giorni feriali fa da parcheggiatore pretendendo soldi appena si entra e, secondo diverse segnalazioni, rigando le auto dei conducenti che non hanno mostrato "generosità" nei suoi confronti. L'intenzione dell'amministrazione comunale è di dare una stretta al fenomeno, che è ormai dilagato in tutti i parcheggi della città, scatenando proteste in gran numero: i vigili urbani, unendo la presenza di personale fisso a rotazione nei parcheggi con le visite della pattuglia in auto, hanno già mostrato una certa efficacia. Le valutazioni dovranno necessariamente essere fatte dopo le prossime feste natalizie: ormai siamo in estate e, oltre ai faentini, anche i parcheggiatori abusivi faranno un po' di ferie. Rodolfo Cacciari AUSL RAVENNA 16

17 21/06/2011 La Voce di Romagna - Ravenna Pag. 17 (diffusione:30000) L' Ausl :uomo salvato grazie a 103 sacche "Serve sangue, donate se potete" RAVENNA - Nuovo appello a donare il sangue dell'ausl. Nei giorni scorsi all'ospedale di Ravenna un paziente è stato trasfuso con 103 (centotré: cioè altrettanti donatori sono stati necessari per salvarlo) "sacche": un'emorragia importante ha avuto bisogno di questa compensazione intanto che chirurgo e rianimatore procedevano con le cure mediche e chirurgiche. "Tutte le persone in buone condizioni di salute tra i 18 e 60 anni possono diventare donatori e donatrici e ripetere questo gesto generoso, alla scadenza, ogni tre mesi se sono uomini, ogni sei mesi se sono donne in età fertile, fino ai 65 anni", ricorda l'ausl. "Senza pericolo, anzi con l'opportunità di eseguire gratuitamente i controlli per la propria salute". Il mese scorso c'è stata la premiazione dei donatori che accedono al Servizio Trasfusionale di Ravenna e alcuni di loro sono stati premiati, alla presenza delle autorità cittadine, per avere fatto 100 e addirittura 200 donazioni di sangue: questo vuol dire che ci sono persone che hanno donato fino a 80 litri di sangue, nella loro vita e ancora continuano a donare. Ottanta litri sono pari a circa 8 volte il proprio volume complessivo di sangue. Il sangue "non si compera, come un farmaco, ma lo si ha esclusivamente da una donazione volontaria e gratuita, fatta con senso di responsabilità e solidarietà, sapendo che un domani un'altra persona potrebbe restituircelo, al bisogno, con una reciprocità che fa onore alla nostra comunità". AUSL RAVENNA 17

18 21/06/2011 La Voce di Romagna - Ravenna Pag. 17 (diffusione:30000) Storie di giocatori: ecco come provano ad uscirne Dal 23 giugno iniziative per sensibilizzare le persone Una kermesse contro le dipendenze RAVENNA - Un gran numero di iniziative sono state promosse dal comitato cittadino antidroga di Ravenna e Cervia, dal Ceis, dalla fondazione Nuovo villaggio del fanciullo, e Saman Villa Cilla per celebrare la giornata mondiale contro la droga, indetta dall'onu per il 26 Giugno. Partite di calcio, film, flamenco, karaoke e discussioni affolleranno di eventi la settimana dal 23 giugno al 6 luglio. "Informare e discutere è sempre difficile afferma Giovanna Piaia, assessore ai Servizi sociali - di fronte a una problematica che si presenta come un epifenomeno. Ma è importante attivarsi ogni anno per un obiettivo ambizioso che è quello di liberare il mondo dalla droga. Agire nel piccolo per un problema grande è il nostro scopo: ogni anno ci impegniamo a promuovere campagne politiche per la prevenzione e la cura delle persone tramite servizi pubblici e privati. Cerchiamo di coinvolgere tutti quanti a partecipare e non solo coloro che sono venuti a contatto con la droga per esperienza personale. Quest'anno la tematica scelta è la salute per mettere in evidenza gli effetti fisici permanenti e immediati che conseguono all'assunzione di droghe". Un programma variegato e divertente che possa unire socializzazione e sensibilizzazione, attuato anche grazie alla collaborazione del deportivo la Curnaza, Azzurra calcio, associazione giocatori anonimi, Sert e altri. "La droga è un'esperienza umana complessa - continua Piaia - in cui ognuno a un suo percorso che può portare sofferenza a chi abusa delle sostanze e a chi gli sta vicino: è importante capire i bisogni e le fragilità delle persone coinvolte per rinforzarle e aiutarle a superare il problema senza emarginazioni. Bisogna diffondere la cultura del limite, insegnando a frenare il desiderio attraverso la nostra forza di volontà e sensibilizzare a non assumere sostanze per essere all'altezza delle prestazioni". Cercare di informare nei punti giusti è sicuramente un obiettivo importante: "Agiamo anche sulla riviera dove lo sballo è tangibile - spiega Luca Balducci di Sert, centro tossicodipendenze spesso contattiamo migliaia di giovani, alcuni dei quali ci seguono durante l'anno e iniziano un programma terapeutico: il problema fondamentale attuale è che molti non si ritengono tossicodipendenti se fumano cannabinoidi o eroina; per questo è importante un'informazione capillare che parta dai centri di educazione principali". Mab. Giul. L'assessore ai Servizi Sociali del Comune Rosa Giovanna Piaia ha presentato le iniziative contro la droga AUSL RAVENNA 18

19 21/06/2011 La Voce di Romagna - Ravenna Pag. 14 (diffusione:30000) Morte di 35enne: il consulente della parte civile se la prende con tutti e sei i medici che lo visitarono. "Ma oggi solo uno è imputato" "Quel paziente perse la vita perché per lui non era stato fatto nulla" RAVENNA "Il paziente è morto non perché non si poteva fare nulla ma perché non è stato fatto nulla". Gianfranco Zanetti - anatomopatologo di Forlì e consulente di parte civile - non usa mezzi termini per descrivere la situazione che la sera del 20 aprile 2008 nel pronto soccorso dell'ospedale di Ravenna portò alla morte del 35enne Giovanni Consiglio. "Una congiura (evidentemente metaforica, ndr) di tutti i medici contro il paziente", la definisce nel suo veemente intervento davanti al giudice monocratico Milena Zavatti. "Oggi - dice - ne processate uno. Ma mi sarei aspettato di trovarli tutti qua dentro". Tutti sarebbero stati sei: l'intera filiera di camici bianchi che in quel giorno di aprile di tre anni fa da mattina a sera fa visitò il giovane in preda a forti dolori toracici. Per cinque di loro è tuttavia già arrivata l'archiviazione. Per quattro non c'è stata opposizione nemmeno delle parti lese. Per uno - il medico che ricevette il paziente alle in ospedale - il gip, in seguito a specifica udienza, ha stabilito in buona sostanza che pur avendo palesemente sbagliato la prognosi, a quel punto non avrebbe in ogni modo più potuto fare molto per salvare il 35enne. E allora a processo c'è andato solo la guardia medica - difeso dall'avvocato Riccardo Chiesa di Cesena che per primo la mattina visitò Consiglio e che non ne caldeggiò il ricovero nonostante il preoccupante quadro tratteggiato dall'infermiera dell'ospedale arrivata poco prima. "Era un dolore che proveniva dai visceri e che si spostava - analizza Zanetti con la minuziosità del luminare -. Dal torace s'irradiava a mandibola, bocca e stomaco. Era un dolore che doveva preoccupare. E poi c'erano sudorazione, nausea, vomito e agitazione a rendere il paziente critico". Tutti sintomi secondo il consulente "di frequente riconducibili a patologie importanti". E per questo "l'infermiera che descrisse la situazione senza fare diagnosi, si preoccupò". Secondo Zanetti quella dell'imputato fu "una grave forma di imperizia". Occorreva cioè disporre "esami più approfonditi". Del resto quel dolore toracico "come poteva essere epigastralgia?", un semplice dolore alla bocca dello stomaco. "Bisognava portarlo in ospedale". Anche sul merito della diagnosi, Zanetti, in disaccordo con il consulente del pm (Adriano Tagliabracci di Ancona), sostiene che non era difficile arrivarci. "Il dolore migrante doveva farci pensare a una dissezione aortica", la rara malattia vascolare che fulminò il paziente. Ebbene, per Zanetti "se quella patologia fosse stata individuata in tempo, le possibilità di sopravvivenza potevano arrivare all'80%". E poi sarebbe bastato portarlo "a Bologna o a Villa Maria" di Cotignola. All'ospedale di Ravenna "c'erano tutti gli strumenti per la diagnosi": per questo Zanetti è "molto critico con il medico di pronto soccorso che nel pomeriggio rimandò a casa il paziente. Errore ancora più grave di quello della guardia medica". E qui - conclude - "ragiono con il senno del prima perché la medicina è fatta per salvare i pazienti e non per dire di cosa sono morti". Prossima udienza a fine ottobre: parlerà Tagliabracci, ieri mattina impossibilitato a essere in aula a causa di un guasto all'auto. Tra le parti ci saranno naturalmente anche l'avvocato Lisa Venturi (in parte civile per la sorella del defunto) e l'avvocato Rocco Guarino, in parte lesa per moglie, madre, figli e fratello del 35enne morto. ACo AUSL RAVENNA 19

20 AREA VASTA E REGIONE 4 articoli

21 21/06/2011 La Voce di Romagna - Forli Pag. 30 (diffusione:30000) Divers for Africa Arrivano sub da tutta Italia RAVENNA - Il 25 e 26 giugno si svolgerà a Marina di Ravenna la manifestazione 'Divers for Africa'. L'attività dei "Divers for Africa - onlus" è da sempre finalizzata al supporto e mantenimento della collaborazione fra la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'ospedale S. Orsola di Bologna e l'ospedale S. Francis di Ifakara in Tanzania. L'iniziativa di Marina di Ravenna è volta alla promozione e valorizzazione dell'associazione e del lavoro svolto dai medici italiani a favore delle popolazioni della Tanzania. La manifestazione, promossa dalla Onlus e realizzata con il contributo dell'associazione Paguro, prevede l'allestimeno in Piazzale Adriatico a Marina di una tensostruttura di oltre 300 mq. per permettere alle aziende private di esporre attrezzature e materiali per la subacquea che saranno messi a disposizione dei sub (attesi in un centinaio da tutta Italia) per le immersioni al relitto del Paguro del 25 e 26 giugno. A fianco della tensostruttura la società Mares allestirà vasca trasparente per realizzare immersioni dimostrative di subacquei e palombari. Nelle giornate di sabato 25 e domenica 26 cinque imbarcazioni di servizio accompagneranno i subacquei per realizzare l'immersione al Paguro ogni tre ore. Saranno inoltre organizzate visite guidate al Museo nazionale della Subacquea dell'historical Diving Society Italia a Marina di Ravenna; previste anche escursioni per visite guidate ai monumenti di Ravenna e all'oasi naturale di Punta Alberete. Domenica, inoltre, sarà organizzata da G.S. Sub Delphinus una gara nazionale di Fotografia Subacquea (14 Coppa Polinara). Ed infine, sabato sera al palazzo dei Congressi di Ravenna, con la partecipazione di Fabrizio Matteucci (Sindaco di Ravenna), di Mario Cobellini (giornalista), Federico De Strobel (HDS Italia), Marina Militare, Marco Abbiati (Università Ravenna Biologia Marina), Attilio Rinaldi (Struttura Oceanografica Daphne Regione E.R.), Gianluca Genoni (recordman di apnea profonda), Lia Cuzzani (Presidente Divers for Africa), Romano Zannoli (Università Bologna Facoltà Medicina), saranno proiettai filmati di Gianluca Genoni, dell'ospedale St. Francis Hospital della Tanzania, del "relitto del Taurus" di Pietro Faggioli e Enzo Cicognani. Concluderà l' iniziativa l'assessore alle "varie ed eventuali" Paolo Cangini, alias Paolo Cevoli. AREA VASTA E REGIONE 21

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori?

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Le proposte emerse dai gruppi di RLS 1 Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Il RLS consulta il documento di valutazione dei rischi e verifica se il rischio

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica Altri Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico IRCCS (area di ricerca oncologica) presenti sul territorio nazionale, suddivisi per area geografica Gli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili U.O. AFFARI GENERALI E SEGRETERIA

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit.

Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. Tra reale e ideale: come gestire e far crescere un organizzazione non profit. NID Non profit Innovation Day Università Bocconi Milano, 12 novembre 2014 18/11/2014 1 Mi presento, da dove vengo? E perché

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli

Rassegna del 15/04/2015

Rassegna del 15/04/2015 Rassegna del 15/04/2015 SANITA' REGIONALE 15/04/15 Gazzetta del Sud 17 Lavori in corso nel centrodestra - «Un ponte tra chi non dialoga più» Costa Luana 1 15/04/15 Gazzetta del Sud 17 Le nomine fatte dai

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA PREMESSA Il ricovero in ambiente ospedaliero rappresenta per la persona e la sua

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro

E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro E se domani, d'improvviso, non esistessero più gli artigiani? Una macchina

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro

OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro A Sua Eccellenza il Signor Prefetto di Roma OGGETTO: Piano coordinato di interventi per la sicurezza urbana e il decoro Signor Prefetto, come abbiamo concordato nei nostri precedenti incontri, Le scrivo

Dettagli

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 di Luca Navaglia Campionati Italiani dunque. Saprete già i risultati (Serena Ricciuti, Giuseppe Giannetto e Kodokan Alessandria). Per

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche

Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche Fabio Ragaini, Gruppo Solidarietà Tariffe a carico degli utenti nella RSA Anni Azzurri di Ancona. La sospensiva del TAR Marche Con Ordinanza 189/2010, www.grusol.it/informazioni/12-04-10.pdf, Il Tar delle

Dettagli

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT E quell insieme di organizzazioni che producono beni/servizi e gestiscono attività fuori dal mercato o, se operano nel mercato, agiscono con finalità non

Dettagli

Andare a scuola da soli

Andare a scuola da soli Bollettino a cura del Progetto di Ricerca "La città dei bambini", Reparto di Psicopedagogia, Istituto Psicologia del CNR di Roma via U. Aldrovandi, 18-00197 Roma, Tel. 06 3221198, Fax 06 3217090, cittbamb@kant.irmkant.rm.cnr.it

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Il campione Ivan Basso a Stezzano La sua bici per l ospedale dei bimbi

Il campione Ivan Basso a Stezzano La sua bici per l ospedale dei bimbi Venerdì 27 febbraio 2015 (0) Il campione Ivan Basso a Stezzano La sua bici per l ospedale dei bimbi Lunedì 2 marzo a partire dalle 15,30 il ciclista Ivan Basso, oggi corridore per il team Tinko!- Saxo,

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola.

Croce Rossa Italiana Sala Operativa Nazionale. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014. Oggetto: Ebola. Legnano, li 02 dicembre 2014 Protocollo: 11033/2014 protocollo elettronico n. CRI/CC/0084024/2014 Oggetto: Ebola. Ai DRAE, loro sedi Ai Presidenti, loro sedi Ai Comitati Regionali, loro sedi All Ispettorato

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI

LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI LA DEPRESSIONE NEGLI ANZIANI Che cos è la depressione? Tutti noi ci possiamo sentire tristi a volte, tuttavia la depressione è una cosa seria. La malattia della depressione a volte denominata Depressione

Dettagli

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale SERVIZIO SANITARIO REGIONALE BASILICATA Azienda Sanitaria Locale di Potenza INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP Relazione Generale A cura degli Uffici URP

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

La disassuefazione dal fumo

La disassuefazione dal fumo Piano regionale del Veneto per la prevenzione delle malattie legate al fumo La disassuefazione dal fumo Obiettivi Nei paesi industrializzati occidentali gli interventi che riducono i danni da fumo sono

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Maggio 2012 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 15

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani CARTA DEI SERVIZI Questa Carta dei Servizi ha lo scopo di illustrare brevemente il nostro Poliambulatorio per aiutare i cittadini a conoscerci, a rendere comprensibili ed accessibili i nostri servizi,

Dettagli

l inabilità temporanea, l invalidità permanente

l inabilità temporanea, l invalidità permanente Inabilità temporanea e invalidità permanente Quali sono le tutele che intervengono in questi casi? Ecco il primo articolo di approfondimento sul tema degli eventi da esorcizzare Con questo primo articolo

Dettagli

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI DEGLI UTENTI DELL AZIENDA USL DI PIACENZA - 2003/2006 I Comitati Consultivi Misti degli Utenti dell Azienda USL di Piacenza dal gennaio 2003 al

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede)

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) 1) E costituita, nel rispetto del Codice Civile, della Legge 383/2000 e della normativa in

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

Cosa succede in un laboratorio di genetica?

Cosa succede in un laboratorio di genetica? 12 laboratori potrebbero utilizzare campioni anonimi di DNA per lo sviluppo di nuovi test, o condividerli con altri in quanto parte dei programmi di Controllo di Qualità, a meno che si chieda specificatamente

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Dicembre 2007 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 3 La

Dettagli

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione tra Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione F.I.N. C.N.S. FIAMMA La Federazione Italiana Nuoto (F.I.N.), con sede legale in Roma, rappresentata

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE

U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE REGIONE LAZIO Direttore Generale Dott. Vittorio Bonavita U.O.C. CHIRURGIA VASCOLARE Ospedale Sandro Pertini Direttore: Prof. Vincenzo Di Cintio Gentile paziente, Le diamo il benvenuto nella nostra Struttura

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 206 23.07.2013 Sospensione feriale dei termini processuali Categoria: Contenzioso Sottocategoria: Processo tributario Anche quest anno, come di

Dettagli

DIALOGHI SUL COMPORRE

DIALOGHI SUL COMPORRE TORRI DELL ACQUA 2 workshop di composizione assistita da computer. Seminari, lezioni e concerti dal 28 al 30 dicembre presso le Torri dell'acqua di Budrio Il fondamentale ruolo interpretato dalle Torri

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum Principi base per un buon CV Il curriculum vitae è il resoconto della vostra vita professionale, e può essere il vostro rappresentante più fedele, a patto che sia fatto bene. Concentratevi sui punti essenziali

Dettagli

INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI

INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI Rete Nazionale Gruppi di Acquisto Solidali www.retegas.org INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI Febbraio 2007 INTRODUZIONE I Gruppi di Acquisto Solidali (GAS) sono gruppi di persone

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli