RILEVATO che il presente atto non comporta impegno di spesa a carico del bilancio comunale

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RILEVATO che il presente atto non comporta impegno di spesa a carico del bilancio comunale"

Transcript

1 RILEVATO che il presente atto non comporta impegno di spesa a carico del bilancio comunale Identificativo del trattamento SC036 Scheda n. 36 Protezione Civile Fonti normative D.Lgs , n. 267 (art. 50); D.Lgs. 112/1998 (art. 108); legge n ; parere del Garante per la protezione dei dati personali del Attività demandata dalla legge per il perseguimento delle finalità in materia di protezione civile (art. 73 comma 2 lettera h) D.Lgs. 196/2003) Convinzioni X religiose, X filosofiche, X d'altro genere X patologie attuali X patologie pregresse X terapie in corso X anamnesi familiare Raccolta: X presso gli interessati X presso terzi Elaborazione: X in forma cartacea X con modalità informatizzate Altre operazioni indispensabili rispetto alla finalità del trattamento e diverse da quelle "ordinarie" quali la registrazione, la conservazione, la cancellazione o il blocco nei casi previsti dalla legge X interconnessioni e raffronti, comunicazioni (come di seguito individuate) Interconnessioni e raffronti di dati: con altri soggetti pubblici (Provincie, Regioni, Stato, Prefetture, strutture sanitarie) e privati (associazioni operative nella protezione civile), secondo la normativa vigente Comunicazione: ai soggetti coinvolti nelle azioni di intervento, in particolare alle associazioni di volontariato operanti nella protezione civile, ASL, Dipartimento della Protezione Civile, Prefetture, Province, Comuni I dati possono essere raccolti su iniziativa degli interessati ovvero presso altri soggetti pubblici o privati e possono essere trattati sia in forma cartacea che telematica, in particolare ai fini di programmazione dei piani di emergenza o per dare attuazione, in caso di calamità, ai piani di evacuazione. Le informazioni possono essere comunicate ai soggetti coinvolti nelle azioni di intervento, in particolare alle associazioni di volontariato operanti nella protezione civile, A.S.L., Dipartimento della Protezione Civile, Prefetture, Province, Comuni. I dati utilizzati e le operazioni del trattamento compiute devono risultare indispensabili rispetto alle finalità perseguite nei singoli casi. Si precisa che nel Comune di Volterra è costituito il Servizio di Protezione Civile in forma associata, pertanto le attività svolte in detta materia non sono limitate ai poteri del Sindaco, in caso di calamità e come da normativa vigente nonché all attivazione e collaborazione con gli altri enti preposti agli interventi.

2 SC037 Scheda n. 37 Attività ricreative, cultura e sport (gestione attività ricreative, promozione della cultura e dello sport, occupazione suolo pubblico). Fonti normative D.Lgs , n. 267; D.Lgs. 42/2004; L.R. 18/2000; D.Lgs. 112/1998; D.P.R. 616/1977; D.Lgs. 507/1993; D.Lgs. 446/1997; L.R. 13/2000; L.R. 3/2001; Statuto e regolamenti comunali Attività ricreative, promozione della cultura e dello sport, uso di beni immobili, occupazione suolo pubblico (art. 73 D.Lgs. 196/2003) Convinzioni X religiose, X filosofiche, X d'altro genere Convinzioni X politiche, X sindacali Raccolta: X presso gli interessati X presso terzi Elaborazione: X in forma cartacea X con modalità informatizzate Altre operazioni indispensabili (pertinenti e non eccedenti) rispetto alla finalità del trattamento e diverse da quelle "ordinarie" quali la registrazione, la conservazione, la cancellazione o il blocco nei casi previsti dalla legge X interconnessioni e raffronti, comunicazioni (come di seguito individuate) Interconnessioni, raffronti di dati e comunicazione: con altre pubbliche amministrazioni e gestori di pubblici servizi al solo fine dell accertamento d ufficio di stati, qualità e fatti ovvero del controllo delle dichiarazioni sostitutive prodotte dagli interessati (art. 43 D.P.R. 445/2000) I dati sensibili e giudiziari sono oggetto di dichiarazione sostitutiva da parte degli interessati o acquisiti direttamente dall ente procedente. I dati utilizzati e le operazioni del trattamento compiute devono risultare indispensabili rispetto alle finalità perseguite nei singoli casi.

3 SC038 Scheda n. 38 Volontariato (gestione albi comunali di associazioni e organizzazioni di volontariato) Fonti normative Legge 266/2001; D.Lgs. 267/2000; legge 383/2000; Statuto e regolamenti comunali Competenze demandate dalla legge per l iscrizione in albi comunali di associazioni ed organizzazioni di volontariato e per riconoscere titoli abilitativi previsti dalla legge (art. 68 comma 2 lettera g) del.lgs. 196/2003) X patologie attuali X patologie pregresse X terapie in corso X relativi ai famigliari dell interessato Convinzioni X religiose, X filosofiche, X d'altro genere Convinzioni X politiche, X sindacali Dati di carattere giudiziario (art. 4, comma 1 lett. e), D.Lgs. n. 196/2003) X Raccolta: X presso gli interessati X presso terzi Elaborazione (registrazione, organizzazione, conservazione, consultazione, modificazione, selezione, estrazione, utilizzo, blocco, cancellazione e distruzione) X in forma cartacea X con modalità informatizzate I dati sensibili e giudiziari si riferiscono anche agli organi rappresentativi delle associazioni ed organizzazioni di volontariato. Inoltre, i dati possono riguardare l adesione di tali associazioni ed organizzazioni ad altre associazioni, organizzazioni o confederazioni a carattere religioso, politico, filosofico, sindacale o di altro genere (legge 11 agosto 1991, n. 266). I dati utilizzati e le operazioni del trattamento compiute devono risultare indispensabili rispetto alle finalità perseguite nei singoli casi.

4 SC039 Scheda n. 39 Onorificenze e ricompense Fonti normative: D.Lgs. 267/2000; Statuto e regolamenti comunali Conferimento di onorificenze e di ricompense nonché rilascio e/o revoca di autorizzazioni o di abilitazioni, di concessione di patrocini, di patronati e premi di rappresentanza, di adesione a comitati d onore e di ammissione a cerimonie e ad incontri, nell ambito delle finalità di interesse pubblico previste dall art. 69 del D.Lgs. 196/2003 Origine X razziale X etnica Convinzioni X religiose, X filosofiche, X d'altro genere X politiche, X sindacali X patologie attuali X patologie pregresse Raccolta: X presso gli interessati X presso terzi Elaborazione X in forma cartacea X con modalità informatizzate Altre operazioni indispensabili (pertinenti e non eccedenti) rispetto alla finalità del trattamento e diverse da quelle "ordinarie" quali la registrazione, la conservazione, la cancellazione o il blocco nei casi previsti dalla legge X interconnessioni e raffronti, comunicazioni (come di seguito individuate) X diffusione Interconnessioni, raffronti di dati e comunicazione: con altre pubbliche amministrazioni e gestori di pubblici servizi al solo fine dell accertamento d ufficio di stati, qualità e fatti ovvero del controllo delle dichiarazioni sostitutive prodotte dagli interessati (art. 43 D.P.R. 445/2000) Diffusione: potrà procedersi all eventuale diffusione di dati per mezzo della pubblicazione all Albo Pretorio Comunale dei pertinenti atti amministrativi contenenti le informazioni in questione (D.Lgs. 267/2000). I dati sensibili e giudiziari sono oggetto di dichiarazione sostitutiva da parte degli interessati o acquisiti direttamente dall ente procedente. Le operazioni eseguite sono volte all accertamento di dette dichiarazioni, ai sensi del D.P.R. 445/2000. La diffusione dei dati, a mezzo pubblicazione degli atti amministrativi, è operata in conformità al principio secondo cui la diffusione di dati sensibili e giudiziari trattati per concedere benefici economici, agevolazioni, elargizioni, altri emolumenti ed abilitazioni può avvenire solo se la loro indicazione nei provvedimenti amministrativi pubblicati sia indispensabile, in conformità alle leggi, per la trasparenza, la vigilanza ed il controllo, fermo restando il divieto di diffondere i dati idonei a rivelare lo stato di salute (art. 22 comma 8, e 68, comma 3 del D.Lgs. 196/2003). I dati utilizzati e le operazioni del trattamento compiute devono risultare indispensabili rispetto alle finalità perseguite nei singoli casi.

5 SC040 Scheda n. 40 Ufficio tributi - Attività relativa alla verifica dell applicazione della maggior detrazione per l abitazione principale prevista a fini ICI per i soggetti passivi d imposta che, in base alle risultanze anagrafiche, presentano nel nucleo familiare uno o più portatori di handicap, certificati ai sensi della L. 104/92. Fonte normativa (indicare, se possibile, le fonti normative sull'attività istituzionale cui il trattamento è collegato) DLgs. 446/92 e successive modificazioni (art. 52 e 59) Regolamento comunale per l applicazione dell ICI, approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n 12 del 29/02/2000 e successive modificazioni. Attività inerente alla verifica della corretta applicazione dei tributi locali (art. 73, comma 2, lett. f), d.lg. n. 196/2003) Tipi di dati trattati (barrare le caselle corrispondenti) : X patologie attuali Operazioni eseguite (barrare le caselle corrispondenti) Raccolta: X presso gli interessati X presso terzi Elaborazione: X in forma cartacea X con modalità informatizzate Altre operazioni pertinenti e non eccedenti rispetto alla finalità del trattamento e diverse da quelle "standard" quali la conservazione, la cancellazione, la registrazione o il blocco nei casi previsti dalla legge (specificare): X comunicazioni (come di seguito individuate) Comunicazione ai seguenti soggetti per le seguenti finalità (specificare ed indicare l'eventuale base normativa): a) A.S.L. (per verifica sussistenza del requisito per la fruizione del regime agevolativo in questione) I dati vengono acquisiti attraverso la dichiarazione sostitutiva presentata dall interessato, che contiene anche il nominativo del soggetto portatore di handicap e la decorrenza del requisito per l applicazione della maggior detrazione prevista. I dati vengono utilizzati, secondo le modalità operative seguite dall Ente nell ambito delle disposizioni di legge, per la verifica della corretta applicazione dell imposta da parte del soggetto passivo della stessa. Essi sono a tal fine comunicati alla A.S.L., che provvede a fornire le necessarie informazioni per l'accertamento della sussistenza e della decorrenza della condizione richiesta per la fruizione del regime agevolativo in argomento.

COMUNE DI PASIANO DI PORDENONE

COMUNE DI PASIANO DI PORDENONE Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 33 del 27.12.2005. COMUNE DI PASIANO DI PORDENONE REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI. (D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196, art.

Dettagli

Trattamento "ordinario" dei dati

Trattamento ordinario dei dati Scheda n. 36 Polizia Municipale - Competenze in materia di protezione civile. Legge 24.2.1992, n. 225 (Istituzione del Servizio Nazionale della Protezione Civile), D.Lgs. 31.3.1998, n.112, Legge Regionale

Dettagli

C O M U N E D I S A N T A N G E L O R O M A N O Provincia di Roma COPIA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

C O M U N E D I S A N T A N G E L O R O M A N O Provincia di Roma COPIA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Atto N. 16 del 23/3/2007 OGGETTO: C O M U N E D I S A N T A N G E L O R O M A N O Provincia di Roma COPIA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI

Dettagli

Allegati allo schema tipo di regolamento per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari dei comuni - Schede da n. 16 a n. 20. Scheda n.

Allegati allo schema tipo di regolamento per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari dei comuni - Schede da n. 16 a n. 20. Scheda n. Allegati allo schema tipo di regolamento per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari dei comuni - Schede da n. 16 a n. 20 Scheda n. 16 Servizi sociali - Attività di sostegno delle persone bisognose

Dettagli

Scheda n. 11. Denominazione del trattamento Attività relativa all'infortunistica stradale

Scheda n. 11. Denominazione del trattamento Attività relativa all'infortunistica stradale Scheda n. 11 Attività relativa all'infortunistica stradale D.lg. 30.04.1992, n. 285 (artt. 11 12); d.p.r. 16.12.1992, n. 495; l. 7.03.1986, n. 65 Attività di polizia amministrativa (art. 73, comma 2, lett.

Dettagli

Allegato E Segnalazioni Appendice E. 1

Allegato E Segnalazioni Appendice E. 1 APPENDICE E. 1 - INFORMATIVA EX ART. 13 D.LGS. N. 196/2003 PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI CONNESSO ALLE SEGNALAZIONI Gentile Signore/a, Le comunichiamo che il d.lgs. 30 giugno 2003, n. 196 ( Codice

Dettagli

COMUNE DI SAN ZENONE DEGLI EZZELINI. Provincia di Treviso

COMUNE DI SAN ZENONE DEGLI EZZELINI. Provincia di Treviso COMUNE DI SAN ZENONE DEGLI EZZELINI Provincia di Treviso R E G O L A M E N T O PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI E LE OPERAZIONI ESEGUIBILI DA PARTE DEL COMUNE NELLO SVOLGIMENTO DELLE

Dettagli

Allegati allo schema tipo di regolamento per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari della Comunità Montana Valle San Martino.

Allegati allo schema tipo di regolamento per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari della Comunità Montana Valle San Martino. Allegati allo schema tipo di regolamento per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari della Comunità Montana Valle San Martino. Scheda n. 1 Gestione del rapporto di lavoro del personale impiegato

Dettagli

Denominazione del trattamento Fonte normativa (indicare, se possibile, le fonti normative sull attività istituzionale cui il trattamento è collegato)

Denominazione del trattamento Fonte normativa (indicare, se possibile, le fonti normative sull attività istituzionale cui il trattamento è collegato) Scheda n. 36 AGGIORNAMENTO Denominazione del trattamento Fonte normativa (indicare, se possibile, le fonti normative sull attività istituzionale cui il trattamento è collegato) Attività relative alla concessione

Dettagli

Articolo 1 Oggetto e finalità

Articolo 1 Oggetto e finalità REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI, AI SENSI DEGLI ARTICOLI 20 E 21 DEL DECRETO LEGISLATIVO 30 GIUGNO 2003, N. 196 Articolo 1 Oggetto e finalità 1. Il presente regolamento,

Dettagli

COMUNE DI CARBONE (PROVINCIA DI POTENZA)

COMUNE DI CARBONE (PROVINCIA DI POTENZA) COMUNE DI CARBONE (PROVINCIA DI POTENZA) REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSISIBILI E GIUDIZIARI Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 21 del 21.06.2007 IL SINDACO IL SEGRETARIO

Dettagli

Regolamento per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari dell INAF

Regolamento per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari dell INAF Regolamento per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari dell INAF 1 PREMESSO CHE : gli articoli 20, comma 2, e 21, comma 2, del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 ("Codice in materia di

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI DELL AUTORITA GARANTE PER L INFANZIA E L ADOLESCENZA

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI DELL AUTORITA GARANTE PER L INFANZIA E L ADOLESCENZA REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI DELL AUTORITA GARANTE PER L INFANZIA E L ADOLESCENZA Indice Articolo 1 Finalità... 3 Articolo 2 Individuazione dei tipi di dati e di operazioni

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI DELL AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI DELL AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Allegato A REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI DELL AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS (ai sensi degli articoli 20, comma 2 e 21, comma 2, del D.lgs. 30 giugno 2003, n.

Dettagli

Regolamento per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari del comune

Regolamento per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari del comune P.zza Matteotti n. 8 106 Gavirate C.F. 005985011 Regolamento per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari del comune Approvato con deliberazione consiliare n. 67 del 1.1.005 Integrato con deliberazione

Dettagli

C O M U N E D I C O D O G N O. ( Provincia di Lodi ) REGOLAMENTO SULLA TUTELA DELLA RISERVATEZZA DEI DATI PERSONALI

C O M U N E D I C O D O G N O. ( Provincia di Lodi ) REGOLAMENTO SULLA TUTELA DELLA RISERVATEZZA DEI DATI PERSONALI C O M U N E D I C O D O G N O ( Provincia di Lodi ) REGOLAMENTO SULLA TUTELA DELLA RISERVATEZZA DEI DATI PERSONALI Approvato dal Consiglio Comunale con atto n. 121 del 8.11.2000 Esaminato dall'o.re.co.

Dettagli

COMUNE DI VALLE MOSSO Provincia di Biella

COMUNE DI VALLE MOSSO Provincia di Biella COMUNE DI VALLE MOSSO Provincia di Biella REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI AI SENSI DEL CODICE (D. LGS. 30 GIUGNO 2003, N. 196). ARTICOLO 1 Oggetto del Regolamento Il presente

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI ASTI

IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI ASTI PROVINCIA DI ASTI AVVISO PUBBLICO PER LE SEGUENTI NOMINE: - n. 2 Componenti del Consiglio di Amministrazione dell IPAB Asilo Infantile di San Damiano d Asti, Via Beccarla n. 6. - n. 3 Componenti, tra cui

Dettagli

AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO DELIBERA 6 luglio 2016. Regolamento per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari. (Delibera n. 26096). Nella sua adunanza del 6 luglio 2016; L AUTORITÀ

Dettagli

Consenso al trattamento dei dati personali, compresi quelli sensibili, per finalità istituzionali

Consenso al trattamento dei dati personali, compresi quelli sensibili, per finalità istituzionali CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI COMUNI E SENSIBILI AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO DEL 30 GIUGNO 2003 n. 196 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI RECANTE IL CODICE IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA TUTELA DELLA RISERVATEZZA E DISPOSIZIONI IN MATERIA DI TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

REGOLAMENTO PER LA TUTELA DELLA RISERVATEZZA E DISPOSIZIONI IN MATERIA DI TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI REGOLAMENTO PER LA TUTELA DELLA RISERVATEZZA E DISPOSIZIONI IN MATERIA DI TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 25 del 29/03/2004. PARTE I FINALITA E DEFINIZIONI

Dettagli

COMUNE DI TRAPANI. ARTICOLO 1 Oggetto del Regolamento

COMUNE DI TRAPANI. ARTICOLO 1 Oggetto del Regolamento COMUNE DI TRAPANI REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI AI SENSI DEL CODICE SULLA PRIVACY D.LGS 196/2003 COMPOSTO DA 3 ARTICOLI E DA N.48 SCHEDE ALLEGATE Regolamento approvato

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI DEL MEDIO BRENTA Cadoneghe - Vigodarzere (Provincia di Padova) REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI

UNIONE DEI COMUNI DEL MEDIO BRENTA Cadoneghe - Vigodarzere (Provincia di Padova) REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI Allegato sub A) UNIONE DEI COMUNI DEL MEDIO BRENTA Cadoneghe - Vigodarzere (Provincia di Padova) REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI ARTICOLO 1 Oggetto del Regolamento Il presente

Dettagli

CONVENZIONE CON ASSOCIAZIONE CULTURALE ELISIR

CONVENZIONE CON ASSOCIAZIONE CULTURALE ELISIR CONVENZIONE CON ASSOCIAZIONE CULTURALE ELISIR Denominazione:. Indirizzo. Cap Città.Provincia. Telefono. Fax. Sito Internet... E-Mail.. Attività/Servizi: Chiede di essere inserita/o nell elenco delle Ditte

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI SENSIBILI E GIUDIZIARI

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI SENSIBILI E GIUDIZIARI REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI SENSIBILI E GIUDIZIARI (Art.20-21 D.Lgs 196/2003 Codice in materia di protezione di dati personali) Scheda n. 19 DENOMINAZIONE DEL TRATTAMENTO: ATTIVITA

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI DELL'ALTO APPENNINO REGGIANO Provincia di Reggio nell'emilia

UNIONE DEI COMUNI DELL'ALTO APPENNINO REGGIANO Provincia di Reggio nell'emilia UNIONE DEI COMUNI DELL'ALTO APPENNINO REGGIANO Provincia di Reggio nell'emilia Regolamento Unione per l'identificazione dei tipi di dati sensibili e delle operazioni necessarie e pertinenti in Approvato

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI SENSIBILI E GIUDIZIARI

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI SENSIBILI E GIUDIZIARI REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI SENSIBILI E GIUDIZIARI (Art.20-21 D.Lgs 196/2003 Codice in materia di protezione di dati personali) Scheda n. 17 DENOMINAZIONE DEL TRATTAMENTO: ATTIVITA

Dettagli

DECRETI E DELIBERE DI ALTRE AUTORITÀ

DECRETI E DELIBERE DI ALTRE AUTORITÀ DECRETI E DELIBERE DI ALTRE AUTORITÀ DELIBERAZIONE 20 aprile 2010. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA ModiÞ che al Regolamento recante l individuazione dei tipi di dati sensibili e giudiziari

Dettagli

Allegati allo schema tipo di regolamento per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari dei comuni - Schede da n. 1 a n. 5

Allegati allo schema tipo di regolamento per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari dei comuni - Schede da n. 1 a n. 5 Allegati allo schema tipo di regolamento per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari dei comuni - Schede da n. 1 a n. 5 Scheda n. 1 Personale - Gestione del rapporto di lavoro del personale impiegato

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI DELL ENTE PARCO NAZIONALE DOLOMITI BELLUNESI

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI DELL ENTE PARCO NAZIONALE DOLOMITI BELLUNESI REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI DELL ENTE PARCO NAZIONALE DOLOMITI BELLUNESI Art. 1 Oggetto 1. Il presente regolamento, in attuazione del Codice in materia di protezione

Dettagli

COMUNE DI PASSIRANO. Provincia di Brescia REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI

COMUNE DI PASSIRANO. Provincia di Brescia REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI COMUNE DI PASSIRANO Provincia di Brescia REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI (ai sensi del Codice in materia di protezione dei dati personali) Approvato con deliberazione di

Dettagli

REGOLAMENTO SULLA TUTELA DELLA RISERVATEZZA DEI DATI PERSONALI

REGOLAMENTO SULLA TUTELA DELLA RISERVATEZZA DEI DATI PERSONALI REGOLAMENTO SULLA TUTELA DELLA RISERVATEZZA DEI DATI PERSONALI COMUNE DI BORGOMANERO APPROVATO CON ATTO C.C. N. 19 DEL 09/03/2001 Il presente Regolamento entra in vigore il 12 aprile 2001 INDICE ART. 1

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI COMUNE DI VILLA D ALMÈ PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI Approvato con deliberazione di consiglio comunale n. 37 del 24.11.2005 e integrato con le seguenti

Dettagli

DOMANDA PER L AMMISSIONE AI SERVIZI: PER L AUTONOMIA E L INTEGRAZIONE SOCIALE DELLA PERSONA ANZIANA (SAISA) Il sottoscritto..

DOMANDA PER L AMMISSIONE AI SERVIZI: PER L AUTONOMIA E L INTEGRAZIONE SOCIALE DELLA PERSONA ANZIANA (SAISA) Il sottoscritto.. B/C 2 MODELLO DI DOMANDA AL MUNICIPIO ROMA IX (ex XII EUR) DIREZIONE U.O.S.E.C.S. - SERVIZIO SOCIALE DOMANDA PER L AMMISSIONE AI SERVIZI: PER L AUTONOMIA E L INTEGRAZIONE SOCIALE DELLA PERSONA ANZIANA

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI, SENSIBILI E GIUDIZIARI DELL AUTORITA D AMBITO N. 5 ASTIGIANO-MONFERRATO

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI, SENSIBILI E GIUDIZIARI DELL AUTORITA D AMBITO N. 5 ASTIGIANO-MONFERRATO REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI, SENSIBILI E GIUDIZIARI DELL AUTORITA D AMBITO N. 5 ASTIGIANO-MONFERRATO Approvato dalla Conferenza dell Autorità d Ambito con Deliberazione n. 41 del

Dettagli

REGOLE PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

REGOLE PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI PER LA QUALITA 02 03.01.09 1 8 REGOLE PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI 1. Scopo 2. Campo di applicazione 3. Definizioni 4. Descrizione delle attività 4.1 Responsabilità per il trattamento dei dati

Dettagli

1. Libro soci. A. Modulo o scheda di nuova adesione B. Modulistica Privacy C. Scheda personale nominativa

1. Libro soci. A. Modulo o scheda di nuova adesione B. Modulistica Privacy C. Scheda personale nominativa 1. Libro soci A. Modulo o scheda di nuova adesione B. Modulistica Privacy C. Scheda personale nominativa A Il / la sottoscritto/a... nato a... Provincia (... ) Il... di nazionalità... Domiciliato (Residente)

Dettagli

DOMANDA DI ADESIONE AL PROGETTO ED ALLA RETE Nova Solidale

DOMANDA DI ADESIONE AL PROGETTO ED ALLA RETE Nova Solidale DOMANDA DI ADESIONE AL PROGETTO ED ALLA RETE Nova Solidale Rif. Progetto Nova Solidale approvato con deliberazione di Giunta comunale n 65 del 02/04/2014 _L_ sottoscritt Nat_ a Prov. il Residente in Via

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI IN ATTUAZIONE DEL D. LGS. N. 196/2003.

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI IN ATTUAZIONE DEL D. LGS. N. 196/2003. ALLEGATO 1 REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI IN ATTUAZIONE DEL D. LGS. N. 196/2003. ART. 1 AMBITO DI APPLICAZIONE. Il presente Regolamento, in attuazione del Codice in materia

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE SULLA TUTELA DELLA RISERVATEZZA DEI DATI PERSONALI CONTENUTI IN ARCHIVI E BANCHE DATI COMUNALI

REGOLAMENTO COMUNALE SULLA TUTELA DELLA RISERVATEZZA DEI DATI PERSONALI CONTENUTI IN ARCHIVI E BANCHE DATI COMUNALI CITTÀ DI MINERBIO PROVINCIA DI BOLOGNA REGOLAMENTO COMUNALE SULLA TUTELA DELLA RISERVATEZZA DEI DATI PERSONALI CONTENUTI IN ARCHIVI E BANCHE DATI COMUNALI Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI COMUNE DI CROSIO DELLA VALLE (Provincia di Varese) REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI Allegato alla deliberazione del Consiglio comunale n. 16 del 28/06/2006 ARTICOLO 1 Oggetto

Dettagli

REGOLAMENTO REGIONALE 17 NOVEMBRE 2006 N. 3

REGOLAMENTO REGIONALE 17 NOVEMBRE 2006 N. 3 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte I 6.12.2006 - pag. 701 REGOLAMENTO REGIONALE 17 NOVEMBRE 2006 N. 3 Regolamento per l attuazione della legge regionale 11 maggio 2006 n. 11 (istituzione

Dettagli

TED seminario robotica e reti. Genova - Ottobre Linda Giannini e Carlo Nati -

TED seminario robotica e reti. Genova - Ottobre Linda Giannini e Carlo Nati - Linda Giannini e Carlo Nati - Il problema della Privacy nella documentazione e co-documentazione. LEGGI DI RIFERIMENTO Da: Legge 675/96 e DPR 318/99 (+ Altre) A: D.Lgs 196/03 e DIR 2002/58/CE COS È IL

Dettagli

REGOLAMENTO SUL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI

REGOLAMENTO SUL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI REGOLAMENTO SUL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI Maggio 2006 REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI DELL ENTE PARCO ARTICOLO 1 Oggetto del regolamento 1. Il presente

Dettagli

INFORMATIVA AI SENSI DEL TESTO UNICO SULLA PRIVACY (DECRETO LEGISLATIVO 30 GIUGNO 2003 N. 196)

INFORMATIVA AI SENSI DEL TESTO UNICO SULLA PRIVACY (DECRETO LEGISLATIVO 30 GIUGNO 2003 N. 196) INFORMATIVA AI SENSI DEL TESTO UNICO SULLA PRIVACY (DECRETO LEGISLATIVO 30 GIUGNO 2003 N. 196) Il Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196 recante Codice in materia di protezione dei dati personali (di

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELL IMPIANTO DI VIDEOSORVEGLIANZA AL PENSIONATO PIAGGI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELL IMPIANTO DI VIDEOSORVEGLIANZA AL PENSIONATO PIAGGI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELL IMPIANTO DI VIDEOSORVEGLIANZA AL PENSIONATO PIAGGI Approvato con Determina dirigenziale n. 109 del 10.03.2015 INDICE Art. 1 Finalità Art. 2 Definizione D.Lgs. n. 196/03

Dettagli

L AGENZIA DELLE ENTRATE

L AGENZIA DELLE ENTRATE Regolamento di attuazione degli articoli 20 e 21 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, recante «Codice in materia di protezione dei dati personali». L AGENZIA DELLE ENTRATE Visto il decreto legislativo

Dettagli

Comune di MORICONE (Prov. Roma)

Comune di MORICONE (Prov. Roma) IL CONSIGLIO COMUNALE PREMESSO CHE : gli articoli 20, comma 2, e 21, comma 2, del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 ("Codice in materia di protezione dei dati personali") stabiliscono che nei

Dettagli

COMUNE DI VILLAPUTZU (PROVINCIA DI CAGLIARI) Regolamento per la costituzione e la tenuta dell Albo Comunale delle Associazioni e del Volontariato

COMUNE DI VILLAPUTZU (PROVINCIA DI CAGLIARI) Regolamento per la costituzione e la tenuta dell Albo Comunale delle Associazioni e del Volontariato COMUNE DI VILLAPUTZU (PROVINCIA DI CAGLIARI) Regolamento per la costituzione e la tenuta dell Albo Comunale delle Associazioni e del Volontariato Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 6

Dettagli

T 2 PARCO NAZIONALE ARCIPELAGO TOSCANO - REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI DELL ENTE

T 2 PARCO NAZIONALE ARCIPELAGO TOSCANO - REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI DELL ENTE PARCO NAZIONALE ARCIPELAGO TOSCANO - REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI DELL ENTE Deliberazione del Consiglio Direttivo 1 giugno 2006 n. 10 T 2 Art. 1 Oggetto 1. Il presente

Dettagli

Decreto Legislativo 30giugno 2003, n. 196 Codice in materia di protezione dei dati personali

Decreto Legislativo 30giugno 2003, n. 196 Codice in materia di protezione dei dati personali Decreto Legislativo 30giugno 2003, n. 196 Codice in materia di protezione dei dati personali Definizioni Dato personale Qualsiasi informazione che riguardi persone fisiche identificate o che possono essere

Dettagli

COMUNE DI QUINTO VICENTINO

COMUNE DI QUINTO VICENTINO COMUNE DI QUINTO VICENTINO Provincia di Vicenza REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE RIPRESE AUDIOVISIVE DELLE SEDUTE DEL CONSIGLIO COMUNALE E LORO DIFFUSIONE Approvato con deliberazione C.C. n. 20 del

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI COMUNE DI MONTI PROVINCIA OLBIA TEMPIO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI ARTICOLO 1 Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento in attuazione del D.Lgs. 30 giugno 2003,

Dettagli

Regolamento. Per il trattamento dei dati personali (legge , n. 675)

Regolamento. Per il trattamento dei dati personali (legge , n. 675) COMUNE DI SERRENTI Provincia di Cagliari Regolamento Per il trattamento dei dati personali (legge 31.12.1996, n. 675) Approvato dal Consiglio Comunale con atto N. 50 del 27.9.2000 Approvato dal Comitato

Dettagli

AUTORITA D AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE N 6 ALESSANDRINO SCHEMA DI REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI, SENSIBILI E GIUDIZIARI

AUTORITA D AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE N 6 ALESSANDRINO SCHEMA DI REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI, SENSIBILI E GIUDIZIARI AUTORITA D AMBITO TERRITORIALE OTTIMALE N 6 ALESSANDRINO SCHEMA DI REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI, SENSIBILI E GIUDIZIARI ART. 1 - Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento, in

Dettagli

COMUNE DI PIANORO PROVINCIA DI BOLOGNA. Regolamento per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari dei Comuni

COMUNE DI PIANORO PROVINCIA DI BOLOGNA. Regolamento per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari dei Comuni COMUNE DI PIANORO PROVINCIA DI BOLOGNA Regolamento per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari dei Comuni Aggiornato con le integrazioni apportate dalla deliberazione C.C. n. 36 del 31.05.2006 COMUNE

Dettagli

COMUNE DI TAGLIACOZZO REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA GESTIONE DELL ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI

COMUNE DI TAGLIACOZZO REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA GESTIONE DELL ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI COMUNE DI TAGLIACOZZO REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA GESTIONE DELL ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONI REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E LA GESTIONE DELL ALBO COMUNALE DELLE ASSOCIAZIONE (approvato con

Dettagli

Comune di Volpiano Provincia di Torino

Comune di Volpiano Provincia di Torino Comune di Volpiano Provincia di Torino SERVIZIO SOCIO ASSISTENZIALE ED EDUCATIVO CULTURALE APPROVATO DAL CONSIGLIO COMUNALE nella seduta del 10/06/2002 con verbale n. 23 IN VIGORE DAL 16/07/2002 REGOLAMENTO

Dettagli

COMUNE DI ANDORNO MICCA PROVINCIA DI BIELLA REGOLAMENTO SULLA RISERVATEZZA DEI DATI PERSONALI

COMUNE DI ANDORNO MICCA PROVINCIA DI BIELLA REGOLAMENTO SULLA RISERVATEZZA DEI DATI PERSONALI COMUNE DI ANDORNO MICCA PROVINCIA DI BIELLA REGOLAMENTO SULLA RISERVATEZZA DEI DATI PERSONALI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 del 10.04.2000 Art.1 Oggetto del regolamento 1. Il

Dettagli

Art. 1 Ambito di applicazione

Art. 1 Ambito di applicazione 1 Regolamento per la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali, in attuazione dell articolo 27 della Legge 31 dicembre 1996, n. 675 e successive modificazioni

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI Art. 1 Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento in attuazione del D. Lgs. 30 giugno 2003, n.196, identifica i tipi di dati sensibili

Dettagli

COMUNE DI MONTECCHIO EMILIA (PROVINCIA DI REGGIO EMILIA)

COMUNE DI MONTECCHIO EMILIA (PROVINCIA DI REGGIO EMILIA) COMUNE DI MONTECCHIO EMILIA (PROVINCIA DI REGGIO EMILIA) Regolamento per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari ai sensi del Codice in materia di protezione dei dati personali approvato con D.

Dettagli

APPROVATO DAL: C.C. con atto n. 2/00

APPROVATO DAL: C.C. con atto n. 2/00 C.F. e P.I. 00469890305 C.A.P. 33050 COMUNE DI PAVIA DI UDINE PROVINCIA DI UDINE Sede Uffici Municipali in Lauzacco Piazza Julia n. 1 APPROVATO DAL: C.C. con atto n. 2/00 Art. 1 - Oggetto.................................................

Dettagli

Ministero della Giustizia Dipartimento per gli Affari di Giustizia Direzione Generale della Giustizia Penale

Ministero della Giustizia Dipartimento per gli Affari di Giustizia Direzione Generale della Giustizia Penale Ministero della Giustizia Dipartimento per gli Affari di Giustizia Direzione Generale della Giustizia Penale Prot. 2209 (CAS) Roma, 27 APRILE 2007 Oggetto: Avvio in esercizio del Nuovo Sistema Informativo

Dettagli

COMUNE DI VIGONE REGOLAMENTO COMUNALE SULLA TUTELA DELLA RISERVATEZZA DEI DATI PERSONALI CONTENUTI IN ARCHIVI E BANCHE DATI

COMUNE DI VIGONE REGOLAMENTO COMUNALE SULLA TUTELA DELLA RISERVATEZZA DEI DATI PERSONALI CONTENUTI IN ARCHIVI E BANCHE DATI COMUNE DI VIGONE (Provincia di Torino) 5 REGOLAMENTO COMUNALE SULLA TUTELA DELLA RISERVATEZZA DEI DATI PERSONALI CONTENUTI IN ARCHIVI E BANCHE DATI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n.

Dettagli

COMUNE DI BORGOMANERO PROVINCIA DI NOVARA REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI

COMUNE DI BORGOMANERO PROVINCIA DI NOVARA REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI COMUNE DI BORGOMANERO PROVINCIA DI NOVARA REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI APPROVATO CON DELIBERA DI C.C. N 77 DEL 13/12/2005 MODIFICATO CON DELIBERA DI C.C. N 21 DEL 10/04/2007

Dettagli

(Allegato 1) Al Comune di Varese Via Sacco n. 5 21100 VARESE

(Allegato 1) Al Comune di Varese Via Sacco n. 5 21100 VARESE (Allegato 1) Al Comune di Varese Via Sacco n. 5 21100 VARESE Oggetto: RICHIESTA DI ADESIONE ALL INIZIATIVA COMUNALE CENTRI ESTIVI 2016 INOLTRA RICHIESTA DI ADESIONE ALL INIZIATIVA COMUNALE INDICATA IN

Dettagli

LEGGE N. 675 REGOLAMENTO COMUNALE SULLA TUTELA DELLA RISERVATEZZA DEI DATI PERSONALI

LEGGE N. 675 REGOLAMENTO COMUNALE SULLA TUTELA DELLA RISERVATEZZA DEI DATI PERSONALI COMUNE DI MUZZANA DEL TURGNANO PROVINCIA DI UDINE LEGGE 31.12.1996 N. 675 REGOLAMENTO COMUNALE SULLA TUTELA DELLA RISERVATEZZA DEI DATI PERSONALI APPROVATA CON DELIBERAZIONE DI C.C. N.18 DEL 24.03.2000

Dettagli

STRUTTURA (Denominazione). COMPETENZE della Struttura...

STRUTTURA (Denominazione). COMPETENZE della Struttura... Pag. 1 ALLEGATO 5 SCHEDA RILEVAMENTO DATI Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196 e successive modifiche Codice in materia di protezione dei dati personali La scheda deve essere compilata dal Responsabile

Dettagli

Officina di immagini, linguaggi, immaginazioni. Data. Dati proponente (solo persone fisiche)

Officina di immagini, linguaggi, immaginazioni. Data. Dati proponente (solo persone fisiche) Scheda Progetto CREA Data Dati proponente (solo persone fisiche) Partner (solo persone fisiche) 1 1. Titolo del Progetto 2. Area di riferimento (arti visive, design, musica, teatro, etc.) 3. Tipo di iniziativa/attività

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Prot. n. 01/ALBO/CN 22 APRILE 2015 Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI Delibera 22 aprile 2015. Regolamento per lo svolgimento dei controlli

Dettagli

RISOLUZIONE N. 50/E. Roma, 22 aprile 2011

RISOLUZIONE N. 50/E. Roma, 22 aprile 2011 RISOLUZIONE N. 50/E Direzione Centrale Normativa Roma, 22 aprile 2011 OGGETTO: Applicabilità dell imposta di bollo alle attestazioni di regolarità fiscale rilasciate dagli uffici dell Agenzia delle entrate

Dettagli

COMUNE DI PUGLIANELLO PROVINCIA DI BENEVENTO

COMUNE DI PUGLIANELLO PROVINCIA DI BENEVENTO COMUNE DI PUGLIANELLO PROVINCIA DI BENEVENTO PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA DEL COMUNE (Art. 11, c.2 del D.Lgs. 27/10/2009) La formazione del programma triennale per la trasparenza

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ASILO NIDO COMUNALE

DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ASILO NIDO COMUNALE DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ASILO NIDO COMUNALE I sottoscritti : PADRE: MADRE: Residenti a prov. in via n tel. ULTERIORI RECAPITI TELEFONICI: MADRE lavoro: cellulare PADRE lavoro: cellulare ALTRI E. MAIL

Dettagli

Centro Ricreativo estivo destinato ai ragazzi della scuola primaria e secondaria. Scheda di iscrizione

Centro Ricreativo estivo destinato ai ragazzi della scuola primaria e secondaria. Scheda di iscrizione Centro Ricreativo estivo destinato ai ragazzi della scuola primaria e secondaria Scheda di iscrizione Io sottoscritto residente in via a.... Codice fiscale... ISCRIVO mio/mia figlio/a.... Ai turni del

Dettagli

RISOLUZIONE N. 14/04/2016

RISOLUZIONE N. 14/04/2016 RISOLUZIONE N. /E del RISOLUZIONE N. 23/E Direzione Centrale Normativa 14/04/2016 OGGETTO: S.t.p. esercente attività di assistenza fiscale Rilascio del visto di conformità da parte del professionista socio

Dettagli

COMUNE DI GARDA PROVINCIA DI VERONA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI (I.C.I.)

COMUNE DI GARDA PROVINCIA DI VERONA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI (I.C.I.) COMUNE DI GARDA PROVINCIA DI VERONA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI (I.C.I.) - Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 60 del 28/12/1998 - Modificato

Dettagli

FAC SIMILE DOMANDA PER PROFESSORE DI PRIMA FASCIA

FAC SIMILE DOMANDA PER PROFESSORE DI PRIMA FASCIA Allegato A/1 FAC SIMILE DOMANDA PER PROFESSORE DI PRIMA FASCIA Domanda da redigere in carta libera Al Rettore Università degli Studi Piazza San Marco, 4 50121 - Firenze Il/la sottoscritto/a (nome e cognome,

Dettagli

COMUNE DI BAGNOLO IN PIANO

COMUNE DI BAGNOLO IN PIANO COMUNE DI BAGNOLO IN PIANO Provincia di Reggio Emilia REGOLAMENTO COMUNALE PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI INTEGRATO E RIAPPROVATO CON DELIBERA DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 23 DEL 31/05/2006

Dettagli

Il/La sottoscritto/a. nato/a a il. Codice Fiscale. residente a prov. c.a.p. Via n. Telefono n. Tel.Cell. Indirizzo

Il/La sottoscritto/a. nato/a a il. Codice Fiscale. residente a prov. c.a.p. Via n. Telefono n. Tel.Cell. Indirizzo Domanda di ammissione a procedura di mobilità volontaria esterna, per la copertura di n. 1 posto a tempo pieno COLLABORATORE PROFESSIONALE AMMINISTRATIVO Categoria Giuridica B3 RISERVATO ALLE CATEGORIE

Dettagli

COMUNE DI SAN FEDELE INTELVI PROVINCIA DI COMO REGOLAMENTO SULLA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

COMUNE DI SAN FEDELE INTELVI PROVINCIA DI COMO REGOLAMENTO SULLA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI COMUNE DI SAN FEDELE INTELVI PROVINCIA DI COMO REGOLAMENTO SULLA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI ARTICOLO 1 Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento in attuazione del d.lg. 30 giugno 2003, n. 196,

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI AZIENDA PUBBLICA DI SERVIZI ALLA PERSONA G. CHIABA REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI deliberazione del Consiglio d'amministrazione n. 63 del 03.08.2006 Articolo 1 Oggetto del regolamento

Dettagli

COMUNE DI MARANELLO. Provincia di Modena

COMUNE DI MARANELLO. Provincia di Modena COMUNE DI MARANELLO Provincia di Modena REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI Approvato con delibera consigliare nr. 88 del 12/12/2005 pubblicato all albo il 19/12/2005 entrato

Dettagli

Regolamento per il trattamento dei dati personali delle persone fisiche e di altri soggetti in attuazione del D.lgs. 30 giugno 2003 n.

Regolamento per il trattamento dei dati personali delle persone fisiche e di altri soggetti in attuazione del D.lgs. 30 giugno 2003 n. Consorzio Scuola Umbra di amministrazione pubblica Regolamento per il trattamento dei dati personali delle persone fisiche e di altri soggetti in attuazione del D.lgs. 30 giugno 2003 n. 196 1 INDICE SOMMARIO

Dettagli

l sottoscritt nato/a prov. il residente a Busachi in via n Cap. Codice Fiscale Tel. ; CHIEDE

l sottoscritt nato/a prov. il residente a Busachi in via n Cap. Codice Fiscale Tel. ; CHIEDE Al Sindaco del Comune di BUSACHI OGGETTO: RICHIESTA CONTRIBUTO INTEGRATIVO PER IL PAGAMENTO DEL CANONE DI LOCAZIONE. Legge n 431 del 09.12.1998 art. 11. ANNO - l sottoscritt nato/a prov. il residente a

Dettagli

Oggetto: Richiesta di sospensione di pagamento della quota capitale delle rate del mutuo

Oggetto: Richiesta di sospensione di pagamento della quota capitale delle rate del mutuo CheBanca! Viale L. Bodio, 37 20158 Milano Oggetto: Richiesta di sospensione di pagamento della quota capitale delle rate del mutuo Sospensione del credito alle famiglie Accordo ABI Associazioni dei Consumatori

Dettagli

Dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà (Artt. 46 e 47 D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445)

Dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà (Artt. 46 e 47 D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445) Sospensione del credito alle famiglie Accordo ABI Associazioni dei Consumatori del 31 marzo 2015 Dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà (Artt. 46 e 47 D.P.R. 28 dicembre 2000,

Dettagli

Regolamento per il trattamento dei dati personali delle persone fisiche e di altri soggetti

Regolamento per il trattamento dei dati personali delle persone fisiche e di altri soggetti Consorzio Sistema Bibliotecario Nord-Ovest Regolamento per il trattamento dei dati personali delle persone fisiche e di altri soggetti in attuazione del Dlgs. 30 giugno 2003 n. 196 INDICE SOMMARIO Art.

Dettagli

COMUNE DI ARCINAZZO ROMANO PROVINCIA DI ROMA REGOLAMENTO SULLA TUTELA DELLA RISERVATEZZA DEI DATI PERSONALI TRATTATI DAI SERVIZI COMUNALI

COMUNE DI ARCINAZZO ROMANO PROVINCIA DI ROMA REGOLAMENTO SULLA TUTELA DELLA RISERVATEZZA DEI DATI PERSONALI TRATTATI DAI SERVIZI COMUNALI COMUNE DI ARCINAZZO ROMANO PROVINCIA DI ROMA REGOLAMENTO SULLA TUTELA DELLA RISERVATEZZA DEI DATI PERSONALI TRATTATI DAI SERVIZI COMUNALI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 25 del 30.09.2003

Dettagli

La normativa sulla privacy è definita in Italia come normativa sulla PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

La normativa sulla privacy è definita in Italia come normativa sulla PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI Normativa sulla privacy COS E LA PRIVACY? La notevole diffusione di attività che utilizzano mezzi di trattamento elettronico delle informazioni ha reso possibile l accumulo di un numero enorme di informazioni

Dettagli

Richiesta di contributo finanziario per progetti/iniziative anno Il sottoscritto legale rappresentante di

Richiesta di contributo finanziario per progetti/iniziative anno Il sottoscritto legale rappresentante di (intestazione richiedente) Spettabile FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA Via Persio Flacco, 4 56048 Volterra PI Richiesta di contributo finanziario per progetti/iniziative anno 2015. Il sottoscritto

Dettagli

TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI Informativa ex art. 13 d. lgs. 30 giugno 2003 n. 196

TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI Informativa ex art. 13 d. lgs. 30 giugno 2003 n. 196 TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI Informativa ex art. 13 d. lgs. 30 giugno 2003 n. 196 Ai sensi dell art. 13 d. lgs. 30 giugno 2003 n. 196, recante disposizioni a Tutela delle persone e di altri soggetti

Dettagli

COMUNE DI ASOLO PROVINCIA DI TREVISO

COMUNE DI ASOLO PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI ASOLO PROVINCIA DI TREVISO REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI E GIUDIZIARI DEL COMUNE DI ASOLO Approvato con deliberazioni di C.C. n. 54 del 23.12.2005 e n. 15 del 25.05.2006 ARTICOLO

Dettagli

Il/la sottoscritto/a... (telefono...) chiede

Il/la sottoscritto/a... (telefono...) chiede (Richiesta da inoltrare entro il 30 aprile di ciascun anno) Oggetto: Richiesta di finanziamento per l attività ordinaria Spettabile COMUNITA DELLE REGOLE DI SPINALE MANEZ Via Roma, n.19 38070 RAGOLI TN

Dettagli

Sportello del Cittadino

Sportello del Cittadino Sportello del Cittadino DOMANDA DI ATTIVAZIONE / RINNOVO/ RINUNCIA ALL EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI: ASSISTENZA DOMICILIARE TRAMITE VOUCHER ASSISTENZIALI PER DISABILI. ASSISTENZA DOMICILIARE EDUCATIVA DISABILI

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO E LA SICUREZZA DEI DATI SENSIBILI

REGOLAMENTO PER IL TRATTAMENTO E LA SICUREZZA DEI DATI SENSIBILI COMUNE DI CASAPESENNA Provincia di Caserta Corso Europa 13a traversa 81036 Casapesenna Codice Fiscale e Partita IVA 81001750611 Tel: 081/8165611 Fax: 081/ 8165640 Sindaco: 081/8165627 081/8901017 Segretario

Dettagli

PROVINCIA DI BRESCIA - SETTORE AGRICOLTURA CACCIA E PESCA - Via Milano 13-25126 BRESCIA INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

PROVINCIA DI BRESCIA - SETTORE AGRICOLTURA CACCIA E PESCA - Via Milano 13-25126 BRESCIA INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI PROVINCIA DI BRESCIA - SETTORE AGRICOLTURA CACCIA E PESCA - Via Milano 13-25126 BRESCIA INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI AI SENSI DELL ART. 13 DEL D.LGS. N. 196/03 CODICE IN MATERIA DI PROTEZIONE

Dettagli

MODULO PER LA RICHIESTA DI CONTRIBUTO

MODULO PER LA RICHIESTA DI CONTRIBUTO Spazio riservato alla Fondazione Spett.le Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia di Chieti Palazzo de Mayo Largo Martiri della Libertà 66100 Chieti Si richiede a codesta Fondazione un contributo

Dettagli

COMUNE DI DERVIO PROVINCIA DI LECCO REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA.

COMUNE DI DERVIO PROVINCIA DI LECCO REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA. COMUNE DI DERVIO PROVINCIA DI LECCO REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA. Approvato con deliberazione del C.C. n. 28.09.2012 SOMMARIO CAPO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 - Finalità

Dettagli

COMUNE DI MASI TORELLO Provincia di FERRARA

COMUNE DI MASI TORELLO Provincia di FERRARA COMUNE DI MASI TORELLO Provincia di FERRARA Regolamento per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari ai sensi del Codice in materia di protezione dei dati personali (D.lgs. 30/06/2003, n.196) ARTICOLO

Dettagli