In Primo Piano Seminario "La Direttiva Servizi: novità e opportunità per le imprese in Europa" - Ragusa, 17 febbraio 2011

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "In Primo Piano Seminario "La Direttiva Servizi: novità e opportunità per le imprese in Europa" - Ragusa, 17 febbraio 2011"

Transcript

1 N 3 del 10 febbraio 2011 In primo piano News dall'europa Consultazioni Eventi Opportunità di Mercato Bandi_e_Gare Pubblicazioni Chi siamo Il Consorzio B.R.I.D.G. conomies è membro della nuova rete della Commissione Europea "Enterprise Europe Network" per il supporto alla competitività e all'innovazione delle imprese, sopratutto piccole e medie imprese. Il Consorzio offre un'ampia gamma di servizi per aiutare, assistere e consigliare le PMI. In Primo Piano Seminario "La Direttiva Servizi: novità e opportunità per le imprese in Europa" - Ragusa, 17 febbraio 2011 Il Dipartimento Politiche Comunitarie della Presidenza del Consiglio dei Ministri e la Regione Sicilia, in collaborazione con i partner Enterprise Europe Network, Mondimpresa e Confindustria Sicilia e i centri Europe Direct, organizzano un incontro informativo dal titolo "La Direttiva Servizi: novità ed opportunità in Europa", che si svolgerà il 17 febbario a Ragusa alle ore 9.30, presso la sala convegni del Comune di Ragusa, Assessorato allo Sviluppo Economico, Zona artigianale - Contrada Mugno. L'obiettivo della Direttiva Servizi, recepita in Italia con il Decreto legislativo 26 marzo 2010, n. 59, è quello di progredire verso la creazione di un vero mercato interno dei servizi in modo tale che, nel più grande settore dell'economia europea, sia le imprese sia i consumatori possano trarre massimo beneficio dalle opportunità che esso offre. Un settore dei servizi dinamico è una priorità fondamentale per la Commissione europea. Come indicato nell'analisi annuale della crescita, l'ue riuscirà a raggiungere gli obiettivi ambiziosi della strategia Europa 2020 per la crescita sostenibile e inclusiva solo se si attueranno prioritariamente riforme strutturali nei mercati dei servizi e dei prodotti per migliorare il contesto operativo delle imprese. Nel corso dell'incontro saranno trattati i punti salienti della Direttiva in tema di innovazione amministrativa e di cooperazione tra gli Stati Membri. Seguirà una tavola rotonda per approfondire gli aspetti legati alle opportunità offerte dalla Direttiva Servizi alle imprese siciliane. E possibile iscriversi entro e non oltre il 14 febbraio registrandosi al seguente indirizzo:

2 Ulteriori informazioni e il programma dell evento sono disponibili sul sito "La Nuova Normativa sui Rifiuti" - Matera, 26 febbraio 2011 Unioncamere Basilicata, partner del Consorzio B.R.I.D.G. conomies, organizza il 26 febbraio 2011 un convegno dal titolo: La Nuova Normativa sui Rifiuti, che si terrà a Matera presso la Sala Convegni della Camera di Commercio di Matera. Il convegno intende illustrare le caratteristiche e le novità del decreto legislativo di recepimento della direttiva quadro rifiuti 2008/98/CE, al fine di indirizzare le procedure aziendali dei soggetti economici interessati. In sintesi, le nuove norme andranno a modificare le disposizioni contenute nel D.Lgs n. 152/2006, norme in materia ambientale sulla gestione dei rifiuti, sulla raccolta differenziata, sulla disciplina dell autosufficienza e della prossimità nello smaltimento, delle autorizzazioni e delle iscrizioni all Albo. Predispone inoltre una disciplina sanzionatoria relativa all inosservanza degli obblighi del SISTRI, ossia del Sistema di Tracciabilità dei Rifiuti. Ai lavori parteciperanno giuristi e tecnici che affronteranno il tema dai diversi punti di vista nonché i massimi rappresentanti del mondo istituzionale ed imprenditoriale del territorio. Ulteriori informazioni e il programma dell evento sono disponibili sul sito SBA: Pubblicato il Rapporto 2010 sulle iniziative a sostegno delle Pmi E' stato realizzato dalla Direzione Generale PMI e Enti Cooperativi del Ministero Sviluppo Economico, il Rapporto 2010 intitolato Le iniziative a sostegno delle Pmi in Italia e nell Europa a 27. Come prevede l'art. 6 della Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri in attuazione dello Small Business Act (SBA), è stata effettuata un analisi comparata delle iniziative che l'italia ed i singoli Paesi europei hanno intrapreso a favore delle piccole e medie imprese, sia in relazione all attuazione degli obiettivi fissati dallo SBA, che in risposta alla crisi economica. Il monitoraggio, con il supporto del Tavolo Permanente PMI ed in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri, è effettuato ogni anno (il primo Rapporto risale al 2009), seguendo un approccio dinamico, al fine di analizzare costantemente le azioni intraprese per favorire l'attività economica delle micro, piccole e medie imprese (MPMI) italiane, che rappresentano più del 20% delle PMI UE, ed europee. Dal Rapporto emergono previsioni positive: un punto di Pil aggiuntivo in tre anni e 50mila posti di lavoro in più anche se la strada delle imprese italiane è ancora in salita. Accordo Ministero dello sviluppo economico Enel Regioni: 123 milioni di investimenti per l energia rinnovabile Sono state siglate 4 convenzioni tra la Direzione Generale per l energia nucleare, le energie rinnovabili e l efficienza energetica del Ministero dello Sviluppo economico, Enel distribuzione e le regioni Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, per la realizzazione di interventi strutturali per lo sviluppo della rete di distribuzione, permettendo la connessione degli impianti alimentati da rinnovabili. Si tratta di 4 progetti distinti, per un investimento totale di 123 milioni di euro (ripartiti con 32 milioni di euro in Calabria, 27 in Campania, 35 in Puglia e 29 in Sicilia) finanziati grazie al supporto del Programma Operativo Interregionale Energia, tenendo conto delle esigenze manifestate dalle amministrazioni regionali sul proprio territorio, in relazione al potenziamento dell infrastruttura di rete. I singoli piani regionali interverranno sulle reti di media tensione, nel rispetto dell uso razionale del territorio, Sono stati individuati interventi specifici per favorire la realizzazione di nuovi impianti di produzione di energia elettrica alimentati da fonti rinnovabili. News dall'europa Comunicazione della Commissione europea: verso un mercato unico dell energia rinnovabile La Commissione Europea ha presentato una comunicazione con l obiettivo di esortare gli stati membri a mettere in atto meccanismi idi cooperazione volti alla creazione di un mercato interno delle energie rinnovabili, in cui sia possibili facilitare lo scambio dell energia e la condivisione delle spese, nel rispetto

3 delle prerogative nazionali sul rifornimento energetico. Nel settore delle energie rinnovabili, sono stati investiti circa 10 miliardi tra il 2007 e il 2009, creando nuove opportunità di lavoro per ingegneri, tecnici, installatori e costruttori. Allo stesso tempo, la strategia Europa 2020 e la direttiva del 2009 hanno fissato l obiettivo del 20% del fabbisogno energetico attraverso fonti rinnovabili entro il Gli stati membri dell Ue hanno presentato dei piani d azione per raggiungere questo obiettivo. Per un azione più efficace e coordinata, sono necessari un incremento degli investimenti privati, la realizzazione di progetti comuni, una convergenza dei finanziamenti ed un maggior dialogo tra gli Stati membri sui dazi imposti all energia rinnovabile. La costituzione di un mercato unico delle energie rinnovabili permetterà di ridurre i costi complessivi ed aumentare la competitività del settore. Il testo in inglese della Comunicazione è consultabile al seguente indirizzo: reference=memo/11/54&format=html&aged=0&language=en&guilanguage Un tentativo ambizioso per allargare il Mercato Unico dei servizi Il mercato dei servizi, nonostante contribuisca a circa i 2/3 dell occupazione e del PIL europeo, attualmente rappresenta soltanto un quinto degli scambi totali all interno dell UE. Oggigiorno, solo l 8% delle piccole e medie imprese europee opera al di fuori del proprio stato membro; questa mancanza di dinamismo limita le scelte dei consumatori e riduce sensibilmente la crescita, l innovazione e la creazione di posti di lavoro. La Commissione Europea con l obiettivo di sbloccare entro il 2012 l alto potenziale del mercato europeo dei servizi ha adottato una serie di azioni mirate per affrontare i problemi restanti. Queste azioni seguono una reciproca valutazione della Direttiva Servizi ad un anno dalla scadenza del termine per l'attuazione. I risultati di questo esercizio di "reciproca valutazione" dimostrano che, nonostante i notevoli progressi compiuti, il mercato unico dei servizi non è ancora sfruttato appieno. In sintesi, la Commissione prescrive le seguenti azioni: Individuare i principali problemi e le conseguenze dell interazione tra regole differenti. Nel 2011 e nel 2012 la Commissione effettuerà una valutazione del Mercato Unico dei servizi dalla prospettiva degli utenti, tenendo conto dell intera regolamentazione europea in materia di servizi. Rimuovere gli ostacoli ai servizi transfrontalieri. La Commissione punta a monitorare la Direttiva dei Servizi nei casi in cui il fornitore non risiede nello Stato in cui viene offerto il servizio; verranno realizzati dei report annuali a partire dal termine del Assicurare un implementazione ed applicazione completa della Direttiva. La Commissione terrà dei colloqui bilaterali con diversi stati membri che non implementano la nuova regolamentazione e realizzerà degli studi approfonditi sugli effetti economici dell implementazione della direttiva ed il suo impatto nel mercato dei servizi. Per maggiori informazioni sulla direttiva servizi: L UE punta al taglio della burocrazia per i ricercatori e le Pmi La Commissione ha adottato, con la comunicazione (COM (2010)187) di Aprile 2010, delle misure ad effetto immediato affinchè i migliori ricercatori e le imprese innovative (specialmente le Pmi) possano accedere alle opportunità offerte nell ambito del 7 Programma Quadro per la Ricerca (FP7): In particolare: I beneficiari delle borse di studio potranno utilizzare il loro sistema di contabilità per richiedere i rimborsi dei costi standard del personale, anziché creare un ulteriore sistema di contabilità parallela. Gli imprenditori, i cui salari non sono formalmente registrati, potranno ricevere un rimborso forfetario per il loro contribuito ai progetti di ricerca. Un nuovo Steering Group composto da funzionari provenienti da diversi dipartimenti ed agenzie della Commissione avrà il compito di rimuovere tutte le incongruenze nella regolamentazione della ricerca fondi. La Commissione punta a proseguire il lavoro di semplificazione normativa del FP7 iniziato con la comunicazione adottata nell Aprile del A seguito di questa Comunicazione è stata anche aperta una consultazione per consentire di realizzare una proposta legislativa per il prossimo programma di ricerca entro la fine del Per consultare la comunicazione:

4 Comunicazione della Commissione Europea sul mercato delle commodity e le materie prime La Commissione propone una serie di azioni per mantenere un buon livello di offerta di materie prime nei mercati globali per fornire adeguatamente l Unione europea, incoraggiando un uso efficiente delle risorse ed il riciclaggio. Nel momento attuale in cui la competitività dell industria europea è messa a dura prova dall eccessiva volatilità dei prezzi delle commodity e dall accesso alle materie prime, la Commissione prova a tracciare una visione strategica che possa assicurare la crescita e creare nuova occupazione. La comunicazione fa un resoconto degli sforzi realizzati a partire dal lancio dell iniziativa Materie prime del 2008 riguardanti, tra l altro, la definizione delle materie prime essenziali, le disposizioni relative all accesso sostenibile alle materie prime, la contestazione delle misure di distorsione degli scambi, la compatibilità dell attività estrattiva con la legislazione europea in materia ambientale, il riciclaggio. Allo stesso tempo, punta ad una regolamentazione del mercato finanziario, consapevoli del crescente utilizzo dei derivati come parte del proprio investimento strategico. Gli elementi chiave dell approccio strategico integrato includono: Migliorare integrità, trasparenza e stabilità del mercato dei derivati delle commodity attraverso la revisioni delle direttive sull abuso di mercato e gli strumenti finanziari Incentivare la ricerca sulle connessioni tra il mercato fisico e il mercato dei derivati delle commodity Aggiornare la lista delle materie prime essenziali Cooperazione bilaterale con stati africani, basata sulla promozione di governance, investimenti e know-how Collaborare con gli stati membri e i vari stakeholder per una regolamentazione dell attività estrattiva sostenibile Sostenere le industrie europee operanti nel riciclaggio Promuovere la ricerca e l innovazione nell ambito dell intero ciclo delle materie prime (estrazione, trasformazione, riciclaggio e sostituzione) E possibile consultare la versione in inglese della comunicazione al seguente link: Consultazioni Consultazione pubblica sui metodi alternativi di risoluzione delle controversie per i consumatori La Commissione Europea invita gli stakeholder interessati a partecipare alla consultazione pubblica sui metodi di risoluzione delle controversie alternativi al tribunale nelle transazioni commerciali. L obiettivo di accrescere la fiducia dei consumatori nel Mercato Unico garantendo risoluzioni non giudiziarie delle dispute tra cliente e venditore ed alleggerire il peso dei sistemi giudiziari dei singoli stati membri. Attualmente, ci sono almeno 750 mezzi per la risoluzione non giudiziaria delle controversie, ma non sempre i consumatori vi accedono. Non sono coperti tutti i settori di mercato e le aree geografiche e sia i venditori che clienti dimostrano scarsa conoscenza dell argomento. C è molta riluttanza a ricorrere nei confronti dei commercianti ed a far valere i propri diritti al di fuori del proprio Stato. E possibile inviare dei contributi alla consultazione pubblica fino al 15 marzo Consultazione sulla modernizzazione del mercato europeo degli appalti pubblici La Commissione Europea ha avviato una pubblica consultazione riguardo il mercato degli appalti pubblici europei, rappresentante circa il 17% del Pil europeo. In un periodo di restrizioni di bilancio e di difficoltà economiche è necessario utilizzare strumenti flessibili che favoriscano procedure trasparenti e competitive di aggiudicazione degli appalti a vantaggio delle autorità pubbliche europee e dei loro fornitori. Si punta ad un dialogo aperto con le parti interessate che riguarderà la modernizzazione delle norme, dei metodi e degli strumenti relativi agli appalti pubblici per assicurare un uso efficiente del denaro pubblico per sostenere la crescita e l occupazione.

5 La Commissione sta effettuando un ampia valutazione dell efficienza e dell efficacia sotto il profilo dei costi della vigente normativa europea ed ha redatto un Libro verde che individua una serie di settori chiave in cui introdurre possibili riforme. In particolare punta a semplificare le procedure vigenti senza compromettere le garanzie di trasparenza e non discriminazione, ridurre la burocrazia, la possibilità di promuovere altri obiettivi quali l innovazione e considerazioni ambientali e sociali, garantire la concorrenza, migliorare l accesso delle imprese nei mercati terzi. Il libro verde è disponibile al seguente indirizzo internet: E possibile inviare le proprie considerazioni al seguente indirizzo: Il termine per l invio delle risposte al Libro verde è fissato al 18 aprile Consultazione pubblica sul sistema dei finanziamenti a Ricerca e Innovazione La Commissione Europea ha avviato una consultazione pubblica sul sistema dei finanziamenti a Ricerca e Innovazione. Obiettivo, definire linee guida in grado di agevolare la partecipazione delle imprese ai programmi di Ricerca e Sviluppo, migliorandone al contempo la redditività. Le proposte,illustrate in un Libro verde, mirano ad agevolare la partecipazione, rafforzare l impatto scientifico ed economico e migliorare la redditività. Il documento pone inoltre le basi per una radicale semplificazione delle procedure. La consultazione avrà termine il 20 maggio Il Libro verde è pubblicato dalla Commissaria europea per la Ricerca, l Innovazione e la scienza Geoghegan-Quinn in collaborazione con gli altri sei Commissari responsabili della ricerca e dell'innovazione (Kallas, Kroes, Tajani, Vassiliou Potočnik e Oettinger). La Commissione presenterà entro la fine del 2011 una proposta legislativa concernente le spese di ricerca e innovazione nell'ambito del futuro bilancio UE dopo il Eventi Conferenza: The Transformation Power of Service Innovation Roma, febbraio 2011 La Conferenza ha lo scopo di presentare le conclusioni del lavoro dell Expert Panel on Service Innovation costituito dalla DG Impresa della Commissione Europea per rafforzare l innovazione a livello europeo nel contesto della strategia Europe 2020 per uno sviluppo sostenibile ed inclusivo. Nel primo giorno si discuterà sul ruolo dell innovazione nel cambiamento del rapporto tra l industria ed i servizi e quanto dei servizi migliori contribuiscono ad un economia più competitiva ed efficiente. Il secondo giorno sarà prettamente politico, con un dibattito riguardo la Strategia Europe 2020, in particolare sulla Politica Industriale ed il ruolo dei servizi dell innovazione in relazione al Mercato Unico Europeo. E possibile registrarsi al seguente link: LIFE + - Sessione Informativa 2011, Roma 25 marzo 2011 La Commissione europea pubblicherà il quinto invito a presentare proposte nell'ambito del programma LIFE+ nel mese di febbraio 2011, con un massimo di 265,360 milioni di euro disponibili in tutta l'ue per progetti di cofinanziamento riguardanti tre categorie: natura e biodiversità; politica ambientale e governance; Informazione e comunicazione. La Commissione europea, in collaborazione con Stella Consulting e MWH, organizzerà in Italia una sessione informativa sul programma LIFE +. L'obiettivo è quello di informare i potenziali candidati sul programma LIFE+ relativamente al bando, aiutare i potenziali candidati a decidere se presentare o no una proposta LIFE + e evidenziare alcune questioni chiave, al fine di evitare i problemi più comuni nel presentare una proposta. La registrazione per questa sessione si chiuderà il: 04/03/2011 Per ulteriori informazioni o per registrarsi a questa sessione informativa "LIFE + : nel vostro internet browser. Altre informazioni possono essere trovate sul sito web di LIFE

6 Opportunità di Mercato Richieste/Offerte di cooperazione commerciale e produttiva: ID Profile n: Azienda inglese offre i propri specialisti nell intermediazione commerciale e nelle vendite ed i servizi di marketing per aziende di comunicazione che desiderino accrescere il proprio business in Inghilterra e in tutti gli stati europei. ID profile n: Azienda turca specializzata nella progettazione e produzione di mobili in legno è alla ricerca di partner europei per realizzare nuovi modelli mediante accordi di subcontracting e produzione reciproca. Inoltre, è interessata alla partnership commerciale. ID Profile n: Azienda turca con esperienza nella produzione di posti letto per ospedali e prodotti di terapia intensiva è alla ricerca di intermediari commerciali. Inoltre è interessata ala produzione reciproca e ad eventuali accordi di subcontracting. ID Profile n: Azienda inglese fornitrice di prodotti ed apparecchiature dentali ai dentisti e studi dentistici in tutto il mondo cerca produttori di prodotti similari per migliorare la propria produzione. Inoltre, è interessata ad accordi di joint venture e business acquisition. ID Profile n: Azienda turca produttrice di merende ai cereali è alla ricerca di servizi di intermediazione commerciale. Inoltre è interessata alla produzione reciproca o alla joint venture e offre i propri servizi di produzione per subappalto. ID Profile n: Azienda turca specializzata nella produzione di pannelli solari è alla ricerca di servizi di intermediazione commerciale. E anche interessata ad accordi di produzione reciproca con produttori di pannelli solari residenti negli altri stati membri dell UE. Per entrare in contatto con le aziende menzionate, potete inviare una a: o contattare il punto B.R.I.D.G. conomies più vicino. Richieste/Offerte di cooperazione tecnologica: Richieste (Ref. 10 FR 38m7 3H2J) Batterie flessibili sottili per carte intelligenti. Una società francese specializzata in componenti elettronici flessibili è alla ricerca di partner in grado di fornire batterie flessibili sottili, per alimentare alcuni componenti elettronici, incorporati in schede di piccole dimensioni. L azienda è interessata a forme di cooperazione tecnologica e a contratti commerciali. (Ref. 10 FR 36M0 3HGP) Realizzazione di tetti apribili e ruotabili per il settore edile. Un azienda francese, che ha sviluppato un nuovo modello di pannellatura per tetti, apribile e ruotabile, è interessata a perfezionare e realizzare tale tecnologia, rivolta al settore dell edilizia. In tal senso, l azienda cerca di partner operanti in ambito edile, interessati a contratti di licenza o a forme di collaborazione tecnica. (Ref. 10 TR 99PB 3HFL) Nuovo metodo per la sterilizzazione di ravioli. Un azienda turca, specializzata nella produzione di ravioli locali è interessata ad una tecnica per la sterilizzazione dei propri prodotti, preferibilmente già disponibile sul mercato o adattabile alle esigenze dell azienda. L azienda è disposta a sottoscrivere contratti commerciali comprensivi di assistenza tecnica. (Ref. 10 FR 35K7 3HGV) Tecnologie d identificazione tramite cellulare in ambito enologico. Un azienda francese operante su Internet nel settore della guida ai vini, mette a disposizione consulenze e risultati di test effettuati su oltre riferimenti vinicoli. L azienda intende ampliare le proprie attività, pertanto, cerca tecnologie che permettano un sistema di identificazione automatica delle bottiglie o il riconoscimento delle immagini tramite i telefoni cellulari. Offerte (Ref. 10 PL 63AW 3H8M) Sistema intuitivo per il supporto tecnico. Una società polacca operante nel settore Hi-Tech ha sviluppato un sistema di supporto tecnico che permette ai dipendenti di una ditta di registrare le problematiche relative ai sistemi ICT, attraverso un sito Internet che le rileva e che visualizza le soluzioni. Il sistema efficace e altamente intuitivo, è dotato di un motore di ricerca per una rapida individuazione delle soluzioni sia nei database pubblici sia in quelli privati. L azienda cerca aziende interessate a forme di collaborazione commerciale o tecnica. (Ref. 10 ES 27F4 3HC9) Analisi degli inquinanti e dei metodi di depurazione. Un gruppo di ricerca di una università spagnola ha elaborato metodi per l analisi degli inquinanti prioritari ed emergenti dell ambiente, anche per monitorare la presenza di sostanze inquinanti nell ambiente e per la valutazione dei rischi in relazione alla presenza di inquinanti nell ambiente e l efficacia nella rimozione degli inquinanti emergenti nelle tecniche più avanzate di depurazione. Il gruppo è interessato a forme di cooperazione tecnica. (Ref. 10 HU 50R7 3GMO) Tecnologia portatile a biosensori contro le manipolazioni alimentari. Un centro di ricerca di una università ungherese ha realizzato un analista portatile, il cui

7 vantaggio principale consiste in un biosensore di piccole dimensioni, che consente un analisi rapida, selettiva e puntuale di un gran numero di modelli alimentari, ambientali o biologici reali. Il sistema è adatto per impedire le manipolazioni alimentari. Si cercano partner industriali o di servizio per la pianificazione e la produzione di questi dispositivi. (Ref. 10 BE HIK) Cioccolatini belgi con proprietà probiotiche. Un azienda belga produce praline di cioccolato di qualità con l'aggiunta un ingrediente probiotico con effetti benefici sull apparato digerente. L'azienda valorizza sia l aspetto nutrizionale del prodotto, sia gli aspetti sociali e ambientali della filiera. Il cacao, infatti, proviene dai paesi del Terzo mondo e la produzione alimentare nel territorio belga si adegua ai principi del commercio solidale e del rispetto dell ambiente. L azienda è interessata a contratti commerciali comprensivi di assistenza tecnica, ai fini dello sviluppo finale del prodotto. (Ref. 10 GB 43O3 3HHE) Piattaforma innovativa per lo sfruttamento dell energia derivata dalle correnti di marea. Una società britannica operante nel settore delle energie rinnovabili è in procinto di completare un progetto riguardante una piattaforma innovativa per lo sfruttamento dell energia ricavata dalle correnti di marea. Si tratta di un progetto che garantisce una maggiore resa per impianto nonché una maggiore efficienza operativa rispetto alle turbine ad asse orizzontale già in produzione; inoltre, i costi operativi e di capitale risultano minori rispetto agli altri sistemi analoghi. Offerte/ricerche di cooperazione Ricerchi un partner commerciale, produttivo, tecnologico? Contatta il punto B.R.I.D.G. conomies più vicino a te. Programmazione Attività 2011 Spagna Valenzia 16, 17 febbraio 2011 Egética Expoenergética : energia, tecnologie, servizi (settori acqua, terra, aria e rifiuti, acqua e gestione efficiente Israele Eilat febbraio 2011 Eilat Eilot Renewable Energy : evento di brokeraggio energie rinnovabili Germania Hannover 1 5 marzo 2011 Cebit 2011 : evento di brokeraggio ICT Regno Unito Londra 2 marzo 2011 Ecobuild match-making : evento di brokeraggio edilizia, design sostenibile, energie rinnovabili e costruzioni Polonia Stettino marzo 2011 BUD-GRYF & ENERGIA : evento di brokeraggio costruzioni & energia Turchia Konya 19 marzo marzo 2011 B2Konya-Agri 2011 : evento di brokeraggio - Tecnologie agricole, servizi per l'agricoltura, sistemi di irrigazione. Agrofood: prodotti lattiero caseari. Avicultura, floricoltura, orticoltura. Concimazione e prodotti per la semina Francia Digione 22, 23 marzo th Taste Nutrition Health : evento di brokeraggio industria agroalimentare, cosmesi/farmaceutica, biotecnologie Regno Unito - Birmingham 30 marzo 2011 Generating the Hydrogen Fuel Cell Society : evento di brokeraggio energie rinnovabili: celle combustibili e tecnologie ad idrogeno Belgio Namur 25 marzo 2011 Bois & Habitat Fair : evento di brokeraggio costruz Spagna Madrid 30 marzo 1 aprile 2011 AERODAYS 2011 : evento di brokeraggio aerospaziale Repubblica Ceca 4, 7 aprile 2011 Missione commerciale - Tecnologie ambientali per la gestione di acque e rifiuti civili e industriali; agroalimentare (escluso vini); arredamento e complementi di arredo di alta qualità Messico e Colombia aprile 2011 (tbc): Missione commerciale Multisettoriale con focus su ambiente, energie rinnovabili, trattamento rifiuti ed acque Italia - Campobasso 7, 8 aprile 2011 Mare Nostrum : workshop informativo ambiente Olanda Eindhoven 7 aprile 2011 Biomedica Matchmaking 2011 : evento di brokeraggio medicina, cosmesi/farmaceutico e biotecnologie Repubblica Ceca - Brno 13, 14 aprile 2011 Match-making event within Building Fairs : evento di brokeraggio energia e costruzioni Polonia Stettino 14, 15 aprile 2011 Chemika 2011 : evento di brokeraggio industria chimica Grecia 28, 29 aprile 2011 Missione commerciale - multisettoriale Germania Rostock 5 maggio 2011 B2B Baltic Future 2011 : evento di brokeraggio marittimo, logistica marittima, energia eolica in mare e tecnologia marina Spagna Madrid 11, 12 maggio 2011 GENERA 2011 : evento di brokeraggio energia e ambiente Italia (Firenze Matera) maggio 2011 Incoming operatori dalla Cina - agroalimentare Malta - 18, 19 maggio 2011 Unlocking the Potential : evento B2B - ICT, industria alimentare, energie rinnovabili, istruzione e formazione, industria creativa Italia - Campobasso 26, 27 maggio 2011 Mare Nostrum : incontri d affari ambiente USA/Canada maggio giugno 2011 (tbc) Missione commerciale energie tradizionali e rinnovabili, biotecnologie Germania (Monaco) 9 giugno 2011 European Brokerage Event on Solar Technology Energia e costruzioni. Focus su energia solare, termica e fotovoltaica

8 Israele giugno 2011 Missione commerciale Sistema casa, agroalimentare, tecnologie per ambiente & energia Spagna giugno 2011 (tbc) Missione commerciale agroalimentare Polonia 29 giugno 1 luglio 2011 Missione commerciale Multisettoriale con focus high-tech Canada (Montreal e Toronto) luglio 2011 (tbc) Missione commerciale - Agroalimentare, vitivinicolo, interior design, arredamento, hotellerie, auto motive Italia - luglio 2011 (tbc) Missione Incoming Serbia multisettoriale Russia fine ottobre 2011 (tbc) Incoming di operatori russi interior design e complemento d arredo Germania ottobre novembre (tbc) Missione commerciale Agroalimentare, arredamento, meccanica (macchine industriali), turismo Francia - Parigi 7 novembre 2011 BATIMAT - Sustainable construction : evento di brokeraggio - tecnologie e prodotti innovativi nel settore dell edilizia sostenibile Israele Tel Aviv novembre 2011 WATEC Fair : evento di brokeraggio tecnologie idriche Serbia - novembre 2011 (tbc) Missione outgoing multisettoriale Per maggiori informazioni contatta il punto B.R.I.D.G. conomies più vicino. Bandi e gare POI Energia Invito a presentare proposte progettuali su risparmio ed efficienza energetica Scadenza 21 febbraio 2011 Studiare Sviluppo srl, società in-house di amministrazioni centrali, ha lanciato il 7 gennaio 2011 una call per acquisire idee progettuali di sistemi di imprese nelle Regioni Campania, Puglia, Calabria e Sicilia, da sottoporre a studi di fattibilità. Il 27 gennaio 2011 i termini per la presentazione delle idee progettuali sono stati prorogati: la call si chiuderà il 21 febbraio 2011, alle ore 12. Il bando è indirizzato ad interventi di risparmio ed efficienza energetica, inclusa la produzione di energia rinnovabile presso gli usi finali, in una logica di reti di aziende (reti fisiche e/o, in casi estremi, reti di conoscenza/gestione). Studiare Sviluppo effettuerà degli studi di fattibilità, a proprio carico, sulle idee progettuali più rispondenti alle finalità del POI Energia e della Linea di attività 2.5. In base agli esiti di tali studi di fattibilità, il Ministero dell Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare potrà co-finanziare gli interventi nell ambito del POI Energia, nel pieno rispetto della normativa in materia di concorrenza. Per ulteriori informazioni, consultare il seguente indirizzo: Bandi e gare sono disponibili alla pagina web: 7 Programma Quadro Sostegno alle pmi per lo sviluppo di contenuti digitali. Scadenza 28 aprile 2011 I contenuti digitali sono il fondamento di una società basata sulla conoscenza e, pertanto, questa risorsa deve essere facilmente accessibile ai cittadini e alle imprese europee e, per ogni fase del ciclo di vita, deve essere adeguatamente sostenuta e rafforzata in risposta al cambiamento tecnologico. Il Settimo Programma quadro di ricerca e sviluppo tecnologico (7PQ), grazie all'invito a presentare progetti intitolato "SME Initiative on Digital Content and Languages" - previsto dal programma di lavoro ICT - finanzia progetti finalizzati a dare alle PMI più innovative la possibilità di sfruttare le risorse digitali, e nello stesso tempo contribuire alloro sviluppo. Sono quattro gli obiettivi che l'invito si propone: 1. nella sezione Bootstrapping a data economy: sviluppare (o riutilizzare e ricombinare) strumenti automatizzati per il reperimento, la corrispondenza, lo screening, la convalida, la conversione, messa in comune e la modifica dei dati, nonché lo sviluppo di nuovi servizi per cittadini e PMI; 2. nella sezione Community building and best practices: produrre studi rigorosi sui reali o previsti impatti economici delle risorse, nonché sviluppare programmi educativi destinati alla formazione di professionisti analisi dei dati; 3. nella sezione Sharing language resources: aggiornare le risorse esistenti a standard tecnici o linguistici ampiamente accettati, collegati attraverso fonti o allineati tra le varie lingue, prima che possano essere utilizzati e condivisi. per rendere più efficace l'acquisizione di risorse linguistiche

9 che sfruttano dati automatizzati; 4. nella sezione Building consensus and common services: le organizzazioni commerciali dovranno contribuire alla creazione di meccanismi, forum e servizi di supporto per coordinare gli sforzi, raggiungere il consenso e gestire gli impianti previsti commercio elettronico. Il budget disponibile: è pari a euro. L'invito a presentare progetti, le linee guida e il Programma di lavoro 7PQ ICT spiegano nel dettaglio i quattro obiettivi e contengono tutte le informazioni utili alla presentazione dei progetti. Le PMI interessate a presentare un progetto sono tenute a sottoscrivere un accordo consortile composto da almeno due PMI. Le proposte di progetto devono essere presentate in due fasi: entro il 28 aprile 2011 deve essere presentata una proposta breve, di massimo cinque pagine che illustra la logica del progetto, le principali innovazioni e impatto previsto del lavoro proposto. Le proposte brevi che avranno raggiunto o superato tutte le valutazioni dovranno essere ripresentate complete entro il 28 Settembre La presentazione delle proposte deve essere effettuata mediante il sistema elettronico EPSS della Commissione europea La durata del progetto non deve superare i 24 mesi e il finanziamento massimo comunitario richiesto non deve superare i di Euro. Tutta la documentazione utile per la presentazione di un progetto è disponibile nel sito ufficiale della Commissione europea. Per ulteriori informazioni, consultare il seguente link: CIP - INTELLIGENT ENERGY - EUROPE (IEE): Invito a presentare proposte Scadenza L obiettivo del Programma Energia Intelligente Europa è quello di contribuire a un energia sicura, sostenibile e a prezzi competitivi in Europa al fine di incoraggiare l efficienza energetica e l uso razionale delle risorse energetiche; promuovere le fonti d energia nuove e rinnovabili e incoraggiare la diversificazione energetica; promuovere l uso di fonti d energia nuove e rinnovabili nei trasporti. L invito a presentare proposte prevede il finanziamento di tre tipologie di azioni: 1. Azioni SAVE: efficienza energetica e uso razionale delle risorse, incluso: il miglioramento dell efficienza energetica e dell uso razionale dell energia in particolare nei settori dell industria e dell edilizia; Sostegno alla preparazione e all applicazione di misure legislative. 2. Azioni ALTENER: fonti di energia nuove e rinnovabili, incluso: Promozione di fonti di energia nuove e rinnovabili per la produzione centralizzata e decentralizzata di elettricità, riscaldamento, raffreddamento e biocarburanti con lo scopo di sostenere la diversificazione delle fonti di energia; Integrazione delle fonti di energia nuove e rinnovabili nell ambiente locale e nei sistemi energetici; Sostegno alla preparazione e all applicazione di misure legislative. 3. Azioni STEER: Energia nei trasporti per promuovere l efficienza energetica e l uso di fonti di energia nuove e rinnovabili nel sistema dei trasporti, incluso:sostegno alle iniziative collegate a tutti gli aspetti energetici dei trasporti e alla diversificazione dei carburanti;promozione dei carburanti rinnovabili e dell efficienza energetica dei trasporti;sostegno alla preparazione e all applicazione di misure legislative. Il budget a disposizione è di EUR La scadenza per la presentazione delle proposte è il 12 maggio 2011 Per maggiori informazioni: Pubblicazioni Pubblicazione della DG Imprese e Industria A Safe Future for All La DG Imprese e Industria ha pubblicato una brochure per illustrare in maniera concisa gli obiettivi e le attività principali del programma Sicurezza, Ricerca e Innovazione, col quale si punta a combinare lo sviluppo delle industrie tecnologiche con la sicurezza dei cittadini europei. La brochure integrale in lingua inglese può essere scaricato al seguente indirizzo:

10 Nuovo quadro valutativo dell Unione dell Innovazione A pochi giorni dalla pubblicazione dell Analisi annuale della crescita, la Commissione ha pubblicato il quadro valutativo dell Unione dell Innovazione, con lo scopo di aiutare gli stati membri a potenziare le prestazioni in materia di innovazione mediante i rispettivi programmi nazionali di riforma nell ambito della strategia Europa Dall analisi effettuata, emerge che i progressi in materia di innovazione non sono abbastanza rapidi, nonostante l andamento nella maggior parte degli Stati membri sia promettente. Mentre l Unione mantiene un chiaro vantaggio sulle economie emergenti(rimane avanti rispetto a Russia e India, ma perde terreno rispetto a Brasile e Cina), persiste lo scarto rispetto alle prestazioni dei suoi principali concorrenti internazionali (USA e Giappone). Le differenze maggiori si riscontrano in termini di co-pubblicazioni pubblico/privato, spesa delle imprese per attività di R&S e, rispetto al Giappone, brevetti PCT. In definitiva, il deficit di innovazione dell Europa deriva soprattutto dal settore privato. L UE-27 ottiene invece risultati migliori rispetto agli USA nell ambito della spesa pubblica per R&S e delle esportazioni di servizi ad elevata intensità di conoscenze. In particolare si è registrata una buona crescita nei sistemi di ricerca aperti, di eccellenza e attrattivi e nel patrimonio intellettuale. La relazione completa è disponibile ai seguenti indirizzi: Chi siamo Il Consorzio B.R.I.D.G. conomies è composto da 17 partner (Sistema camerale, Associazioni imprenditoriali, Agenzie di Sviluppo, Centri di Ricerca, Università, Laboratori, Parchi Tecnologici, Autorità locali) delle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia e Sicilia Il Consorzio offre un'ampia gamma di servizi per aiutare, assistere e consigliare le PMI. A.T.S. BRIDGE Abruzzo (Unione Regionale delle Camere di Commercio I.A.A. dell'abruzzo e Camere di Commercio I.A.A. di: Chieti, L'Aquila, Pescara, Teramo) Camera di Commercio I.A.A. Napoli / Azienda Speciale Eurosportello Cittadella della Ricerca Confcommercio Campania (1) Confindustria Sicilia Consorzio ARCA Consorzio Catania Ricerche - CCR ENEA - Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile(2) Mondimpresa Provincia Regionale di Catania SPIN - Consorzio di Ricerca, Innovazione e Trasferimento Tecnologico Unione Regionale delle Camere di Commercio I.A.A. della Basilicata Unione Regionale delle Camere di Commercio I.A.A. della Calabria Unione Regionale delle Camere di Commercio I.A.A. della Campania Unione Regionale delle Camere di Commercio I.A.A. del Molise Unione Regionale delle Camere di Commercio I.A.A. della Puglia Università Federico II / COINOR - Centro di Ateneo per la Comunicazione e l'innovazione Organizzativa

11 (1) in rappresentanza delle sette articolazioni regionali (2) opera in Abruzzo, Basilicata, Campania. Disclaimer Né la Commissione europea, né qualsiasi persona che agisce per conto della Commissione è responsabile per l uso che può essere fatto delle informazioni contenute nella presente pubblicazione. Le opinioni ed i pareri in questa pubblicazione sono espressi dall autore e non riflettono necessariamente le politiche della Commissione europea.

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Ricerca comunitaria idee cooperazione persone euratom capacità IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Guida tascabile per i nuovi partecipanti Europe Direct è un servizio

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014

Quadro di valutazione L'Unione dell'innovazione 2014 Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014 Quadro di valutazione dei risultati dell'unione dell'innovazione per la ricerca e l'innovazione Sintesi Versione IT Imprese e industria Sintesi Quadro

Dettagli

Senato della Repubblica

Senato della Repubblica Senato della Repubblica Commissioni riunite 10 a (Industria, commercio, turismo) e 13 a (Territorio, ambiente, beni ambientali) Audizione nell'ambito dell'esame congiunto degli Atti comunitari nn. 60,

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020

La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 La gestione delle risorse energetiche e naturali del territorio nella programmazione comunitaria 2014-2020 Giuseppe Gargano Rete Rurale Nazionale - INEA Varzi, 18 giugno 2014 Priorità dell'unione in materia

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO La ricerca europea in azione IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO (7º PQ) Portare la ricerca europea in primo piano Per alzare il livello della ricerca europea Il Settimo programma quadro per la ricerca e lo sviluppo

Dettagli

CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE

CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE CARTA EUROPEA PER LE PICCOLE IMPRESE Le piccole imprese sono la spina dorsale dell'economia europea. Esse sono una fonte primaria di posti di lavoro e un settore in cui fioriscono le idee commerciali.

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA Noi, i Ministri dell Energia di Canada, Francia, Germania, Italia,

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Chi può presentare la domanda

Chi può presentare la domanda BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI II QUADRIMESTRE 2014 AFRQ2/14 La Camera di Commercio di Frosinone, attraverso ASPIN, Azienda Speciale

Dettagli

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO

Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO Determinazione con parere di ragioneria DIRIGENTE (O U.O.P.C.) DI: SETTORE PIANIFICAZIONE TERRITOR., MOBILITA, ENERGIA - MASTELLA MASSIMO P.G. 58467/2012 Data firma: 13/07/2012 Data esecutività: 20/07/2012

Dettagli

LE IMPORTAZIONI DI PRODOTTI BIOLOGICI DAI PAESI TERZI NELLA UE

LE IMPORTAZIONI DI PRODOTTI BIOLOGICI DAI PAESI TERZI NELLA UE LE IMPORTAZIONI DI PRODOTTI BIOLOGICI DAI PAESI TERZI NELLA UE Procedure per il controllo e la gestione delle irregolarità Lunedì 17 giugno 2013 Unioncamere Sala Convegni De Longhi Horti Sallustiani, Piazza

Dettagli

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI OPUSCOLO Opportunità di ricerca transnazionale Vi interessa la ricerca europea? Research*eu è il mensile della direzione generale della Ricerca per essere

Dettagli

Repower guarda al futuro con fiducia

Repower guarda al futuro con fiducia Repower guarda al futuro con fiducia Giovanni Jochum Quale membro della Direzione di Repower, società con sede a Poschiavo, desidero presentare il mio punto di vista sui fattori che stanno cambiando radicalmente

Dettagli

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI

ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI ITALIA: PRESENTAZIONE DEL SOSTEGNO FINANZIARIO STIMATO E DELLE AGEVOLAZIONI TRIBUTARIE PER I COMBUSTIBILI FOSSILI Risorse energetiche e struttura del mercato L Italia produce piccoli volumi di gas naturale

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

ELENA. European Local Energy Assistance

ELENA. European Local Energy Assistance ELENA European Local Energy Assistance SOMMARIO 1. Obiettivo 2. Budget 3. Beneficiari 4. Azioni finanziabili 5. Come partecipare 6. Criteri di selezione 7. Contatti OBIETTIVI La Commissione europea e la

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Direzione generale per il mercato elettrico, le rinnovabili e l efficienza energetica, il nucleare CIRCOLARE Alla Conferenza delle regioni e delle province autonome All

Dettagli

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC?

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC? La PAC che verrà: Smart change or business as usual? La posizione ufficiale IFOAM EU sulla prossima riforma PAC 2014 2020 Alessandro Triantafyllidis, IFOAM EU Group Siamo a metà dell attuale periodo di

Dettagli

SOGGETTI AMMISSIBILI E CARATTERISTICHE DEI PROGETTI

SOGGETTI AMMISSIBILI E CARATTERISTICHE DEI PROGETTI BANDO SVILUPPO DI RETI LUNGHE PER LA RICERCA E L INNOVAZIONE DELLE FILIERE TECNOLOGICHE CAMPANE - FAQ Frequent Asked Question : Azioni di sistema per l internazionalizzazione della filiera tecnologica

Dettagli

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO + DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO Coordinamento Cooperazione Universitaria LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO Criteri di orientamento e linee prioritarie per la cooperazione allo sviluppo

Dettagli

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE CULTURA e SVILUPPO FESR 2014-2020 Sintesi DICEMBRE 2014 1. Inquadramento e motivazioni Il Ministero dei Beni, delle

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 7.1.2014

REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE. del 7.1.2014 COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 7.1.2014 C(2013) 9651 final REGOLAMENTO DELEGATO (UE) N. /.. DELLA COMMISSIONE del 7.1.2014 recante un codice europeo di condotta sul partenariato nell'ambito dei fondi strutturali

Dettagli

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa Testi informativi sugli interventi e gli incentivi statali in materia di eco-efficienza industriale per la pubblicazione sul sito web di Unioncamere Campania. I testi sono così divisi: HOME EFFICIENTAMENTO

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

2013-2018 ROMA CAPITALE

2013-2018 ROMA CAPITALE 2013-2018 ROMA CAPITALE Proposte per il governo della città Sintesi stampa IL VINCOLO DELLE RISORSE ECONOMICO-FINANZIARIE Il debito del Comune di Roma al 31/12/2011 ammonta a 12,1 miliardi di euro; di

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1

LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1 LA FORMAZIONE PER LA PA FINANZIATA DAL FSE PARTE II - CAPITOLO 2 LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1 LA PROGRAMMAZIONE DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

www.ipaper.com/europe Questa brochure è stata stampata su carta IP Pro-Design, certificata PEFC

www.ipaper.com/europe Questa brochure è stata stampata su carta IP Pro-Design, certificata PEFC www.ipaper.com/europe Questa brochure è stata stampata su carta IP Pro-Design, certificata PEFC Gestione forestale sostenibile Tutto quello che bisogna sapere Sommario 1. Che cosa si intende per gestione

Dettagli

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE

I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità TITOLO RELAZIONE TITOLO RELAZIONE I regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario: D.O.P., I.G.P., S.T.G. e indicazioni facoltative di qualità A partire dal 3 gennaio 2013 è entrato in vigore il regolamento (UE)

Dettagli

XIII. B4b OL: DE ANLAGE/ANNEXE/ALLEGATO/PRILOGA

XIII. B4b OL: DE ANLAGE/ANNEXE/ALLEGATO/PRILOGA Tagung der Alpenkonferenz Réunion de la Conférence alpine Sessione della Conferenza delle Alpi Zasedanje Alpske konference XIII TOP / POJ / ODG / TDR B4b IT OL: DE ANLAGE/ANNEXE/ALLEGATO/PRILOGA 1 ACXIII_B4b_1_it

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari INTERSCAMBIO USA - Mondo 2011 2012 Var. IMPORT USA dal Mondo 508.850 552.432 8,56% EXPORT USA verso il Mondo 351.109 381.471 8,65% Saldo Commerciale - 157.741-170.961 INTERSCAMBIO USA - Unione Europea

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI

IMPORT-EXPORT PAESI BASSI QUADRO MACROECONOMICO IMPORT-EXPORT PAESI BASSI Il positivo quadro macroeconomico dei Paesi Bassi é confermato dagli indicatori economici pubblicati per il 2007. Di fatto l economia dei Paesi Bassi sta

Dettagli

GESTIONE OPERATIVA DEI PROGETTI FINANZIATI CON FONDI EUROPEI. Dott. Nicola ZERBONI

GESTIONE OPERATIVA DEI PROGETTI FINANZIATI CON FONDI EUROPEI. Dott. Nicola ZERBONI GESTIONE OPERATIVA DEI PROGETTI FINANZIATI CON FONDI EUROPEI Dott. Nicola ZERBONI Dottore Commercialista in Milano Finanziamenti europei 2007/2013 e contrasto alle irregolarità e alle frodi nei fondi Diretta

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO. relativa ad orientamenti strategici comunitari per lo sviluppo rurale

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO. relativa ad orientamenti strategici comunitari per lo sviluppo rurale COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxelles, 5.7.2005 COM(2005) 304 definitivo 2005/0129 (CNS) Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO relativa ad orientamenti strategici comunitari per lo sviluppo rurale

Dettagli

Il progetto Boat DIGEST ha bisogno di te

Il progetto Boat DIGEST ha bisogno di te Il progetto Boat DIGEST ha bisogno di te Lo spettacolo di una vecchia fatiscente imbarcazione da diporto, sia in decomposizione nel suo ormeggio che mezza affondata con gli alberi che spuntano dall acqua

Dettagli

Agenda 21 Locale della Provincia di Novara: progetto di azioni per l avvio del Forum permanente dell Agenda 21 provinciale

Agenda 21 Locale della Provincia di Novara: progetto di azioni per l avvio del Forum permanente dell Agenda 21 provinciale Agenda 21 Locale della Provincia di Novara: progetto di azioni per l avvio del Forum permanente dell Agenda 21 provinciale Verbale tavolo energia/pmi - 19 marzo 2007 Sala Consigliare A cura di: Andrea

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA PARTECIPAZIONE AI PROGRAMMI A GESTIONE DIRETTA DELL UNIONE EUROPEA (2014-2020)

LINEE GUIDA PER LA PARTECIPAZIONE AI PROGRAMMI A GESTIONE DIRETTA DELL UNIONE EUROPEA (2014-2020) LINEE GUIDA PER LA PARTECIPAZIONE AI PROGRAMMI A GESTIONE DIRETTA DELL UNIONE EUROPEA (2014-2020) PREMESSA Per l attuazione delle proprie politiche la Commissione europea finanzia un ampio numero di programmi/strumenti

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF www.progettoverde.info - pv@ progettover de.i nfo 1 COS E IL PROGETTO INTEGRATO DI FILIERA (PIF) Il progetto integrato

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Il ruolo delle università nell Europa della conoscenza

Il ruolo delle università nell Europa della conoscenza COMMISSIONE DELLE COMUNITA EUROPEE Il ruolo delle università nell Europa della conoscenza Presentazione Con questa comunicazione (Bruxelles 05.02.2003 COM(203) 58 def.) la Commissione si propone di dare

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM V e VI: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

PROMUOVERE LO SPIRITO IMPRENDITORIALE IN EUROPA: PRIORITÀ PER IL FUTURO

PROMUOVERE LO SPIRITO IMPRENDITORIALE IN EUROPA: PRIORITÀ PER IL FUTURO COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 07.04.1998 COM (98) 222 PROMUOVERE LO SPIRITO IMPRENDITORIALE IN EUROPA: PRIORITÀ PER IL FUTURO COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO I. LO SPIRITO IMPRENDITORIALE:

Dettagli

Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano

Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano N UCLEO DI VALUTAZIONE E VERIFICA DEGLI I NVESTIMENTI PUBBLICI Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano Melania Cavelli Sachs NVVIP regione Campania Conferenza AIQUAV, Firenze,

Dettagli

DOP&IGP_Guida. Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO

DOP&IGP_Guida. Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO +39.06.97602592 DOP&IGP_Guida Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO Pag. 2 Intro e Fonti Pag. 3 DOP o IGP? Differenze

Dettagli

I vantaggi dell efficienza energetica

I vantaggi dell efficienza energetica Introduzione Migliorare l efficienza energetica (EE) può produrre vantaggi a tutti i livelli dell economia e della società: individuale (persone fisiche, famiglie e imprese); settoriale (nei singoli settori

Dettagli

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo Le raccomandazioni della CIDSE per la Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile (Rio, 20-22 giugno 2012) Introduzione Il

Dettagli

Programma di cooperazione transnazionale MED 2014-2020

Programma di cooperazione transnazionale MED 2014-2020 Analisi sulla cooperazione italiana al Programma di Cooperazione Transnazionale MED 2007-2013 e raccomandazioni a supporto della delegazione nazionale Programma di cooperazione transnazionale MED 2014-2020

Dettagli

Valdigrano: quando l ambiente è un valore!

Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valutazione di impatto ambientale delle linee Valdigrano, Valbio e La Pasta di Franciacorta Programma per la valutazione dell impronta ambientale Progetto co-finanziato

Dettagli

VADECUM PER IL CORSISTA

VADECUM PER IL CORSISTA VADECUM PER IL CORSISTA L organismo Formativo Dante Alighieri, con sede in Fasano alla Via F.lli Trisciuzzi, C.da Sant Angelo s.n. - Zona Industriale Sud, nel quadro del P.O. Puglia 2007-2013 AVVISO PR.BR

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

CONFEDERAZIONE ITALIANA DELLA PICCOLA E MEDIA INDUSTRIA PRIVATA. Roma, 6 Febbraio 2008

CONFEDERAZIONE ITALIANA DELLA PICCOLA E MEDIA INDUSTRIA PRIVATA. Roma, 6 Febbraio 2008 CONFEDERAZIONE ITALIANA DELLA PICCOLA E MEDIA INDUSTRIA PRIVATA IL SISTEMA CONFAPI Costituita nel 1947, Confapi è cresciuta insieme alla PMI italiana ed è oggi uno dei protagonisti della vita economica

Dettagli

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale Il Fondo sociale europeo al lavoro Aiutare le persone a trovare lavoro Il Fondo sociale europeo (FSE) finanzia progetti in tutta l UE per consentire a più persone di trovare posti di lavoro migliori, attraverso

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

Documento di posizione AISCAT su:

Documento di posizione AISCAT su: Documento di posizione AISCAT su: Consultazione UE sul Rapporto del Gruppo ad Alto Livello in merito all estensione dei principali assi delle Reti transeuropee ai paesi vicini dell UE Roma, gennaio 2006

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa Partenariato transatlantico su commercio e investimenti Parte normativa settembre 2013 2 I presidenti Barroso, Van Rompuy e Obama hanno chiarito che la riduzione delle barriere normative al commercio costituisce

Dettagli

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM INDICE Premessa Adotta una Scuola per l EXPO 2015: obiettivi Tipologie di scuole La procedura di selezione delle scuole Le modalità per adottare la

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13 Facility management Energy services Engineering General Contracting COMPANY PROFILE Settembre 13 20834 Nova Milanese (MB) 1. Storia e mission FSI Servizi Integrati è una società di servizi giovane, di

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano Rapporto annuale ISMEA Rapporto annuale 2012 5. La catena del valore IN SINTESI La catena del valore elaborata dall Ismea ha il fine di quantificare la suddivisione del valore dei beni prodotti dal settore

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLA RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA DAI CITTADINI A tutti i Ministeri - Uffici

Dettagli

La bolletta dimagrisce

La bolletta dimagrisce La bolletta dimagrisce Bolletta più leggera e più equa per le Pmi La spesa energetica delle imprese Il costo dell energia è un importante fattore di competitività per le imprese; La spesa per l energia

Dettagli

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale?

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? HELPDESK PER LE AZIENDE AZIENDE OSPITANTI 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? E un tipo di formazione sul lavoro che si realizza in aziende di un Paese diverso da quello nel quale il giovane

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI MANIFESTO PER L ENERGIA SOSTENIBILE DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI COSTRUISCI CON NOI UN SISTEMA ENERGETICO SOSTENIBILE PER L ITALIA Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale. FINALITà Favorire la

Dettagli

PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE

PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE Nuovo collegamento sottomarino a 500 kv in corrente continua SAPEI (Sardegna-Penisola Italiana) SCHEDA N. 178 LOCALIZZAZIONE CUP:

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE)

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) 71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) di TIZIANA LANG * Finalmente è partita: dal 1 maggio i giovani italiani possono iscriversi on line al programma della Garanzia

Dettagli

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A.

Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Il programma per la razionalizzazione degli acquisti nella P.A. Firenze, 27 novembre 2013 Classificazione Consip Public indice Il Programma per la razionalizzazione degli acquisti Focus: Convenzione per

Dettagli

1. Premessa. Il contesto generale.

1. Premessa. Il contesto generale. Linee di indirizzo del Comitato interministeriale (d.p.c.m. 16 gennaio 2013) per la predisposizione, da parte del Dipartimento della funzione pubblica, del PIANO NAZIONALE ANTICORRUZIONE di cui alla legge

Dettagli

Più intelligenti e più ecologici. Consumare e produrre in maniera sostenibile

Più intelligenti e più ecologici. Consumare e produrre in maniera sostenibile Più intelligenti e più ecologici Consumare e produrre in maniera sostenibile 1 Europe Direct è un servizio a vostra disposizione per aiutarvi a trovare le risposte ai vostri interrogativi sull Unione europea.

Dettagli