XIV Nel 1978 TeleMilano. DIRITTO delle COMUNICAZIONI. Dal monopolio alla concorrenza LE TELEVISIONI COMMERCIALI Dal «far west» al duopolio

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "XIV. 1978 Nel 1978 TeleMilano. DIRITTO delle COMUNICAZIONI. Dal monopolio alla concorrenza LE TELEVISIONI COMMERCIALI Dal «far west» al duopolio"

Transcript

1 DIRITTO delle -Communication Law & Policy- Quattordicesima lezione -Televisione XIV Diritto delle comunicazioni La televisione Dal monopolio alla concorrenza -LE COMMERCIALI- Televisione 1 Dal monopolio alla concorrenza LE COMMERCIALI Dal «far west» al duopolio 1978 Nel 1978 TeleMilano abbandona il cavo e realizza la prima trasmissione via etere divenendo TeleMilano 58 TELEMILANO Tele Milano CAVO era nata nel settembre del 1974, dopo la sentenza della Corte costituzionale su Tele Biella (luglio 1974) che aveva liberalizzato le trasmissioni televisive via cavo. L'emittente collegava i residenti di Milano Due Nel 1976 Tele Milano CAVO fu ribattezzata Tele Milano. Poi, dal 1978 è nota come Tele Milano 58 dalla frequenza utilizzata (UHF 58) 1982 Nel gennaio 1982 l editore Edilio Rusconi fonda Italiauno. E costruito come network di venti emittenti regionali. Dura pochi mesi 1

2 1982 Nel 1982 la Fininvest acquista Italiauno da Rusconi 1982 L editore Mondadori fonda Retequattro. E un network articolato in 23 emittenti locali Retequattro 1984 Nel 1984 la Fininvest acquista Retequattro da Mondadori 1984 Dal 1984, con le acquisizioni di Italiauno e Retequattro Fininvest gestisce così tre canali televisivi: Telemilano (che muta il nome in Canale 5) Italiauno e Retequattro Il1984 può essere fissato come la data in cui ha inizio il duopolio RAI / Fininvest 2

3 Mentre la RAI si finanzia con il canone, le TV provate devono trovare altre forme di finanziamento. È l ingresso della pubblicità nelle sue varie forme: Pubblicità in chiaro Pubblicità occulta Sponsorizzazioni Merchandising?Pubblicità indiretta? Subliminale? Televisione 2 CRIPTATE DAL SATELLITE 1991 iniziano le trasmissioni criptate di Telepiù 1, prima televisione satellitare 1991 Telepiù è anche la prima pay TV (televisione a pagamento) StreamTV 1997 StreamTV inizia le trasmissioni. StreamTV è una Pay TV. Opera via cavo e via satellite 3

4 Telepiù e StreamTV aprono un nuovo modalità di finanziamento: Pagamento diretto (abbonamento) + pubblicità La Sette si inserisce nel duopolio RAI / Mediaset. La Sette inizia la programmazione Televisione 3 Dal monopolio all oligopolio Nasce Sky. Le due piattaforme satellitari Stream e Telepiù si fondono in Sky. Si istaura l oligopolio RAI / Mediaset / Sky 2003 Nel 2003 «struttura del mercato marcatamente duopolistica: i due principali operatori, Rai e Mediaset, controllano la metà dei canali televisivi nazionali in chiaro, attorno al 90% dell audience televisiva media e circa il 75% delle risorse complessive del settore» AGCOM Relazione 2004 Si impone il problema che continua tuttora della regolazione della pubblicità (modalità), della quantità (spazi temporali per ora di trasmissione) e dei contenuti (divieti e controlli). 4

5 2003 Nel 2003 «ingresso di Sky Italia nel settore della televisione digitale via satellite. La situazione di monopolio nei servizi di televisione a pagamento determinatasi per la fusione tra Tele+ e Stream, è stata accompagnata nei primi nove mesi di vita, da un accelerazione degli abbonamenti e da un contenimento dell accesso illecito alle trasmissioni codificate» AGCOM Relazione Nel 2003 Imprese televisive: RAI Mediaset Sky MTV La7 AGCOM Relazione Decreto legislativo 31 luglio 2005, n.177, Testo unico della radiotelevisione 2010 Nel 2010 Imprese televisive: RAI Sky Mediaset Telecom Italia Media (La7 MTV) AGCOM Relazione

6 «Negli ultimi anni, il settore televisivo è stato interessato da importanti trasformazioni tecnologiche, connesse al potenziamento del processo di digitalizzazione, che hanno influito sulla struttura della filiera economica, favorendo la nascita di nuove figure di operatori e modelli di business, il mutamento delle modalità distributive, l arricchimento dell offerta di contenuti audiovisivi, e modificando le abitudini di consumo dei telespettatori» (Relazione AGCOM 2014, pag Relazione Annuale AgCom

XIII. 1978 Nel 1978 TeleMilano. comunicazioni. DIRITTO delle COMUNICAZIONI. Strade Posta Telegrafo Telefono

XIII. 1978 Nel 1978 TeleMilano. comunicazioni. DIRITTO delle COMUNICAZIONI. Strade Posta Telegrafo Telefono DIRITTO delle COMUNICAZIONI -Communication Law & Policy- XIII -Televisione Lezione di Giovedì 20 novembre 2014 comunicazioni Strade Posta Telegrafo Telefono Stampa Radio Televisione Internet Convergenza

Dettagli

DIRITTO delle COMUNICAZIONI

DIRITTO delle COMUNICAZIONI DIRITTO delle COMUNICAZIONI -Communication Law & Policy- I AA. 2015 / 2016 INTRODUZIONE Lezione martedì 13 ottobre 2015 Prof. Vincenzo Franceschelli vincenzo.franceschelli@unimib.it APPROCCIO INTERDISCIPLINARE

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Capitolo Primo IL MERCATO TELEVISIVO ITALIANO

INDICE SOMMARIO. Capitolo Primo IL MERCATO TELEVISIVO ITALIANO INDICE SOMMARIO Prefazione... Pag. XIII Capitolo Primo IL MERCATO TELEVISIVO ITALIANO 1.1. La nascita delle nuove tecnologie digitali di trasmissione dei segnali televisivi... Pag. 1 1.2. Le diverse modalità

Dettagli

Marco Gui. La tv dopo la digitalizzazione

Marco Gui. La tv dopo la digitalizzazione Marco Gui La tv dopo la digitalizzazione Sommario del corso monografico TV e società moderne - La tv nell era dei media elettronici - La tv nell era digitale Una griglia per la classificazione delle TV

Dettagli

Tavola sinottico-cronologica sulla civiltà e la comunicazione umana 45. Parte I STORIA DEI MEDIA E DISTRIBUZIONE SOCIO-GEOGRAFICA DELLA TELEVISIONE

Tavola sinottico-cronologica sulla civiltà e la comunicazione umana 45. Parte I STORIA DEI MEDIA E DISTRIBUZIONE SOCIO-GEOGRAFICA DELLA TELEVISIONE Prefazione di Massimo Stipo 7 Abbreviazioni, acronimi e simboli 11 Avvertenza 15 Introduzione 17 Tavola sinottico-cronologica sulla civiltà e la comunicazione umana 45 Parte I STORIA DEI MEDIA E DISTRIBUZIONE

Dettagli

Modelli di business e strategie di sviluppo dell impresa televisiva. Andrea Fabiano

Modelli di business e strategie di sviluppo dell impresa televisiva. Andrea Fabiano Modelli di business e strategie di sviluppo dell impresa televisiva Andrea Fabiano (a.fabiano@rai.it) Definizione di modello di business Per modello di business si intendono le modalità di finanziamento

Dettagli

Teoria e tecniche della televisione. Prof.ssa Mihaela Gavrila Prof. Mario Morcellini

Teoria e tecniche della televisione. Prof.ssa Mihaela Gavrila Prof. Mario Morcellini Teoria e tecniche della televisione Prof.ssa Mihaela Gavrila Prof. Mario Morcellini Il film ripercorre, attraverso testimonianze (a volte, autobiografiche) e immagini di repertorio, tutta la vita di Silvio

Dettagli

La storia e il ruolo della tv in Italia Marco Gui

La storia e il ruolo della tv in Italia Marco Gui Marco Gui La storia e il ruolo della tv in Italia Marco Gui Parte prima CONCETTI GENERALI Alcune caratteristiche della tv (tradizionale) di rilevanza sociologica Rapporto di quasi-interazione mediata (vedi

Dettagli

Focus Sistema Integrato delle Comunicazioni Servizio Economico Statistico

Focus Sistema Integrato delle Comunicazioni Servizio Economico Statistico Focus Sistema Integrato delle Comunicazioni 2012-2015 Servizio Economico Statistico Indice Il Sistema Integrato delle Comunicazioni nel 2012-2015 1. Il quadro normativo 2. Il processo di valorizzazione

Dettagli

TESTO Maxi emendamento Articolo 2. TESTO della Commissione

TESTO Maxi emendamento Articolo 2. TESTO della Commissione terrestre). 1. Al fine di sostenere nuovi processi di realizzazione delle infrastrutture per la larga banda sul territorio nazionale, le risorse del Fondo per le aree sottoutilizzate di cui all'articolo

Dettagli

La Svolta Digitale Verso un ambiente multi-piattaforma

La Svolta Digitale Verso un ambiente multi-piattaforma La Svolta Digitale Verso un ambiente multi-piattaforma Augusto Preta Direttore Generale Il mercato TV in Europa TV market revenues 2005 80 60 32,5 34,2 +2.8% 35,1 bln 40 17,6 18,0 +2% 18,4 20 19,8 21,9

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL SETTORE RADIOTELEVISIVO

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL SETTORE RADIOTELEVISIVO ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL SETTORE RADIOTELEVISIVO Televisione nazionale e locale (in qualsiasi forma e con qualsiasi tecnologia, inclusi i Servizi Media Audiovisivi) [AT] Sono tenute

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL SETTORE RADIOTELEVISIVO

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL SETTORE RADIOTELEVISIVO SERIE BASE ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL SETTORE RADIOTELEVISIVO Televisione nazionale (servizi di media audiovisivi/operatori di rete in ambito nazionale) La differenziazione tra impresa

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA TUSCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA TUSCIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA TUSCIA FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE Corso di laurea in Scienze della Comunicazione EVOLUZIONE DELLA TELEVISIONE ITALIANA DOPO LA NASCITA DELLE EMITTENTI PRIVATE Cattedra Linguaggi

Dettagli

LA FORMULA. TERZA PARTE: DOVE TROVARLI Indirizzi e recapiti per viaggiare sicuri. I QUADERNI SI ARTICOLANO IN TRE PARTI:

LA FORMULA. TERZA PARTE: DOVE TROVARLI Indirizzi e recapiti per viaggiare sicuri. I QUADERNI SI ARTICOLANO IN TRE PARTI: LA FORMULA PROFILO EDITORIALE: La collana de I Quaderni della Comunicazione nasce come una guida mensile rivolta alle Aziende per aiutarle a orientarsi nei diversi meandri della comunicazione commerciale.

Dettagli

SISTEMA INTEGRATO DELLE COMUNICAZIONI: RISULTANZE DEL PROCESSO DI VALUTAZIONE DELLE DIMENSIONI ECONOMICHE PER L ANNO 2015

SISTEMA INTEGRATO DELLE COMUNICAZIONI: RISULTANZE DEL PROCESSO DI VALUTAZIONE DELLE DIMENSIONI ECONOMICHE PER L ANNO 2015 Allegato A alla delibera n. 10/17/CONS SISTEMA INTEGRATO DELLE COMUNICAZIONI: RISULTANZE DEL PROCESSO DI VALUTAZIONE DELLE DIMENSIONI ECONOMICHE PER L ANNO 2015 Premessa Il presente documento illustra

Dettagli

28^ Edizione PREMIO MARKETING SIM CONTENT IS KING, BRANDS ARE CASTLE

28^ Edizione PREMIO MARKETING SIM CONTENT IS KING, BRANDS ARE CASTLE 28^ Edizione PREMIO MARKETING SIM CONTENT IS KING, BRANDS ARE CASTLE IL CONTESTO 2 Il mercato televisivo: un mercato atipico Notevoli gradi di complessità rispetto a molte altre categorie di beni di consumo:

Dettagli

REPORT TV. TARGET TOTALE INDIVIDUI 4+ Ascoltatori medi (in 000)

REPORT TV. TARGET TOTALE INDIVIDUI 4+ Ascoltatori medi (in 000) TARGET TOTALE INDIVIDUI 4+ Ascoltatori medi (in ) Marzo 213 3. 25. 3. 25. 27.253 28.659 28.377 29.23 2. 15. 1. 1.536 11.282 1.863 11.675 2. 15. 1. 5. 5. 21 211 212 213 21 211 212 213 PENETRAZIONE % DELLA

Dettagli

REPORT TV. TARGET TOTALE INDIVIDUI 4+ Ascoltatori medi (in 000)

REPORT TV. TARGET TOTALE INDIVIDUI 4+ Ascoltatori medi (in 000) TARGET TOTALE INDIVIDUI 4+ Ascoltatori medi (in ) Mese di Febbraio 213 3. 25. 3. 25. 27.683 29.339 3.286 3.214 2. 2. 15. 1. 1.958 11.569 12.329 12.33 15. 1. 5. 5. 21 211 212 213 21 211 212 213 PENETRAZIONE

Dettagli

Principali operatori televisivi: 2008 2012

Principali operatori televisivi: 2008 2012 Principali operatori televisivi: 2008 2012 L insieme dei quattro maggiori operatori televisivi italiani (Mediaset, Rai, Sky Italia e TI Media) ha segnato nel 2012 una flessione dei ricavi pari al 7,4%,

Dettagli

Digitale e banda larga per guardare al futuro

Digitale e banda larga per guardare al futuro www.governo.it Digitale e banda larga per guardare al futuro www.governo.it La Finanziaria per le Comunicazioni: 50 milioni di euro in più per lo sviluppo della banda larga 20 milioni di euro in più per

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL SETTORE RADIOTELEVISIVO

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL SETTORE RADIOTELEVISIVO ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEI QUADRI DEL SETTORE RADIOTELEVISIVO Televisione nazionale e locale (in qualsiasi forma e con qualsiasi tecnologia, inclusi i Servizi Media Audiovisivi) [AT] Sono tenute

Dettagli

DELIBERA N. 666/08/CONS

DELIBERA N. 666/08/CONS DELIBERA N. 608/10/CONS REGOLAMENTO PER L ORGANIZZAZIONE E LA TENUTA DEL REGISTRO DEGLI OPERATORI DI COMUNICAZIONE: MODIFICHE ED INTEGRAZIONI ALLA DELIBERA N. 666/08/CONS L AUTORITA NELLA sua riunione

Dettagli

Tabella 1 - Canone e PIL pro-capite nel Regno Unito. Italia. Francia Germania

Tabella 1 - Canone e PIL pro-capite nel Regno Unito. Italia. Francia Germania Tabella 1 - Canone e PIL pro-capite nel 2013 Italia Regno Unito Francia Germania Canone (euro per abbonamento) 113,5 174,5 131,0 215,8 PIL pro-capite (euro) 26.694 32.067 32.075 34.219 canone PIL pro-capite

Dettagli

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni DELIBERA N. 79/16/CONS VERIFICA AI SENSI DELL ART. 43 DEL DECRETO LEGISLATIVO 31 LUGLIO 2005, N.177 IN MERITO ALLA CESSIONE DELL AUTORIZZAZIONE PER LA FORNITURA

Dettagli

Sintesi dello Studio Economico TV Europa (dati 2014)

Sintesi dello Studio Economico TV Europa (dati 2014) Centro Studi e Ricerche CRTV Sintesi dello Studio Economico TV Europa (dati 2014) Roma, 06/04/2016 Paesi e operatori Tv analizzati 5 maggiori mercati Tv 22 operatori rappresentativi Tv (>80%) in termini

Dettagli

Centro culturale Veritas

Centro culturale Veritas Centro culturale Veritas Comunicazione e informazione: nuovi scenari e forme di presenza della Chiesa Trieste, autunno 2010 eugenio ambrosi LEZIONE V Testimonial: dott. Claudio Cojutti, direttore Telequattro

Dettagli

ZONE Collana di studi e ricerche sui media 9

ZONE Collana di studi e ricerche sui media 9 ZONE Collana di studi e ricerche sui media 9 Angelo Zaccone Teodosi, Giovanni Gangemi, Bruno Zambardino L occhio del pubblico Dieci anni di osservatorio Rai-IsICult sulla televisione europea ZONE 9 Collana

Dettagli

Il Referendum Costituzionale nei Tg e negli Extra-Tg

Il Referendum Costituzionale nei Tg e negli Extra-Tg Il Referendum Costituzionale nei Tg e negli Extra-Tg agosto 1 2016 Tempi di parola sul Referendum Costituzionale nei Tg e negli Extra-Tg dei gruppi: Rai, Mediaset, Cairo, Sky Italian Holdings. Periodo:

Dettagli

VIII. comunicazioni. Origini e sviluppo. DIRITTO delle COMUNICAZIONI. Strade Posta Telegrafo Telefono. Stampa Radio Televisione Internet Convergenza

VIII. comunicazioni. Origini e sviluppo. DIRITTO delle COMUNICAZIONI. Strade Posta Telegrafo Telefono. Stampa Radio Televisione Internet Convergenza comunicazioni DIRITTO delle COMUNICAZIONI -Communication Law & Policy- Ottava Lezione -Televisione Strade Posta Telegrafo Telefono Stampa Radio Televisione Internet Convergenza VIII VIII. Diritto delle

Dettagli

Prima Comunicazione Prima Comunicazione website

Prima Comunicazione Prima Comunicazione website In 5 anni la tv ha perso il 25% dei ricavi pubblicitari. Dati Mediobanca: per Mediaset, Sky, Rai, Discovery e La7 ricavi in crescita (+1,4%) dopo anni di sofferenza (INFOGRAFICA) L insieme dei cinque maggiori

Dettagli

La televisione digitale in Italia La penetrazione dell offerta allargata presso le famiglie italiane

La televisione digitale in Italia La penetrazione dell offerta allargata presso le famiglie italiane La televisione digitale in Italia La penetrazione dell offerta allargata presso le famiglie italiane 1 semestre 2005 Primo rapporto semestrale sulla penetrazione della tv digitale. Le fonti: dichiarazioni

Dettagli

Diritti di Immagine Sfruttamento economico dei diritti di immagine

Diritti di Immagine Sfruttamento economico dei diritti di immagine 7 Corso di perfezionamento in Università degli Studi di Milano Diritti di Immagine Sfruttamento economico dei diritti di immagine GLI EVENTI LE PIATTAFORME MEDIATICHE OBIETTIVI I DIRITTI MEDIA COME LEVA

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. NELLA SUA ADUNANZA del 3 novembre 2010; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini;

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. NELLA SUA ADUNANZA del 3 novembre 2010; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 3 novembre 2010; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; VISTA la legge 10 ottobre 1990, n. 287; VISTO l articolo 54 della

Dettagli

Progetto europeo Tutela dei consumatori nel settore delle Telecomunicazioni

Progetto europeo Tutela dei consumatori nel settore delle Telecomunicazioni Progetto europeo Tutela dei consumatori nel settore delle Telecomunicazioni RACCOMANDAZIONI PER MIGLIORARE IL FUNZIONAMENTO DELL AUTORITA GARANTE DELLE TELECOMUNICAZIONI IN ITALIA Le Associazioni Italiane

Dettagli

WIT OFF IN ITALIA F IN IT ANNO PERIODO AREA TECNICA 2008 II 16: 2009 I

WIT OFF IN ITALIA F IN IT ANNO PERIODO AREA TECNICA 2008 II 16: 2009 I LA TRANSIZIONE ALLA TV DIGITALE TERRESTRE 1 LO SWITCH OFF IN ITALIA 2008-20092009 ANNO PERIODO AREA TECNICA 2008 II semestre Area 16: Sardegna 2009 I semestre Area 2: Valle d Aosta II semestre Area 1:

Dettagli

A422 SKY ITALIA/AUDITEL Provvedimento n. 20435

A422 SKY ITALIA/AUDITEL Provvedimento n. 20435 A422 SKY ITALIA/AUDITEL Provvedimento n. 20435 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 5 novembre 2009; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; VISTA la legge

Dettagli

SISTEMA INTEGRATO DELLE COMUNICAZIONI: RISULTANZE DEL PROCESSO DI VALUTAZIONE DELLE DIMENSIONI ECONOMICHE PER L ANNO 2013

SISTEMA INTEGRATO DELLE COMUNICAZIONI: RISULTANZE DEL PROCESSO DI VALUTAZIONE DELLE DIMENSIONI ECONOMICHE PER L ANNO 2013 Allegato A alla delibera n. 358/15/CONS SISTEMA INTEGRATO DELLE COMUNICAZIONI: RISULTANZE DEL PROCESSO DI VALUTAZIONE DELLE DIMENSIONI ECONOMICHE PER L ANNO 2013 Premessa Il presente documento illustra

Dettagli

A429 RTI/SKY-MONDIALI DI CALCIO. Provvedimento n.21767.

A429 RTI/SKY-MONDIALI DI CALCIO. Provvedimento n.21767. A429 RTI/SKY-MONDIALI DI CALCIO. Provvedimento n.21767. L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 3 novembre 2010; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; VISTA

Dettagli

1 Introduzione. 1 Tali incontri hanno assunto la veste di Stato Avanzamento Lavori, tenutisi presso la

1 Introduzione. 1 Tali incontri hanno assunto la veste di Stato Avanzamento Lavori, tenutisi presso la 1 Introduzione Il presente lavoro è il risultato di un programma formativo promosso e realizzato dal Consorzio Elis (Consel) di Roma, al quale il sottoscritto ha partecipato in qualità di team member del

Dettagli

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni DETERMINA N. 1/16/DIS VERIFICA AI SENSI DELL ART. 43 DEL DECRETO LEGISLATIVO 31 LUGLIO 2005, N.177 IN MERITO ALL OPERAZIONE DI CONCENTRAZIONE REALIZZATA MEDIANTE L ACQUISIZIONE DALLA SOCIETÀ EFFE TV S.R.L.

Dettagli

Diritti calcistici televisivi in Italia

Diritti calcistici televisivi in Italia Diritti calcistici televisivi in Italia I diritti calcistici televisivi sono i diritti di riprendere e trasmettere, in diretta o in differita e su qualunque piattaforma televisiva, le partite di calcio.

Dettagli

DIRITTO delle COMUNICAZIONI -Communication Law & Policy- II. Le Autorità Indipendenti

DIRITTO delle COMUNICAZIONI -Communication Law & Policy- II. Le Autorità Indipendenti DIRITTO delle COMUNICAZIONI -Communication Law & Policy- II 2 2. Diritto delle comunicazioni Autorità di regolazione e controllo. Fonti del diritto delle comunicazioni Il diritto delle comunicazioni è

Dettagli

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni DETERMINA N. 7/15/DIS VERIFICA AI SENSI DELL ART. 43 DEL DECRETO LEGISLATIVO 31 LUGLIO 2005, N.177 IN MERITO ALL OPERAZIONE DI CONCENTRAZIONE REALIZZATA MEDIANTE LA CESSIONE DELL INTERO CAPITALE SOCIALE

Dettagli

28^ Edizione PREMIO MARKETING SIM CONTENT IS KING, BRANDS ARE CASTLE FOX CHANNELS ITALY

28^ Edizione PREMIO MARKETING SIM CONTENT IS KING, BRANDS ARE CASTLE FOX CHANNELS ITALY 28^ Edizione PREMIO MARKETING SIM CONTENT IS KING, BRANDS ARE CASTLE FOX CHANNELS ITALY 2 1 FOX Channel Italy http://www.foxtv.it/ FOX International Channels Italy nasce nel 2003. Oggi è uno dei player

Dettagli

Dove i club sono società di produzione (spettacolo sportivo), e la domanda proviene dai tifosi

Dove i club sono società di produzione (spettacolo sportivo), e la domanda proviene dai tifosi Dove i club sono società di produzione (spettacolo sportivo), e la domanda proviene dai tifosi Il calcio è cambiato: LO STRAPOTERE DEI MANAGER Fino a qualche tempo fa vendere il prodotto significava sostanzialmente

Dettagli

Utilizzo Multipiattaforma della TV Digitale

Utilizzo Multipiattaforma della TV Digitale Utilizzo Multipiattaforma della TV Digitale Augusto Preta Direttore Generale Seminario Dalla Tv analogica alla Tv digitale Rischi e vantaggi per il consumatore Sala MPS - Via Minghetti 30 - Roma Giovedì,

Dettagli

Servizi e Consorzio Sardegna Digitale

Servizi e Consorzio Sardegna Digitale Emilio Balletto Servizi e Consorzio Sardegna Digitale Il passaggio al digitale: il caso Sardegna IL CONSORZIO SARDEGNA DIGITALE Per la prima volta in Italia il servizio pubblico televisivo, le emittenti

Dettagli

- Speciale abiti da sera - Speciale maglieria

- Speciale abiti da sera - Speciale maglieria Nel marzo del 1982 viene pubblicato il numero uno del magazine CANALE MODA, ma a differenza delle classiche riviste stampate, la distribuzione del nuovo magazine avviene su supporto video-tape. I contenuti

Dettagli

III. FONTI e sistema. DIRITTO delle COMUNICAZIONI -Communication Law & Policy- III - Fonti e sistema - FONTI

III. FONTI e sistema. DIRITTO delle COMUNICAZIONI -Communication Law & Policy- III - Fonti e sistema - FONTI DIRITTO delle -Communication Law & Policy- III - Fonti e sistema - FONTI e sistema III II. Diritto delle comunicazioni FONTI FONTI DEL DIRITTO DELLE Le Fonti del diritto delle comunicazioni PRINCIPI COSTITUZIONALI

Dettagli

II) L INDUSTRIA TELEVISIVA

II) L INDUSTRIA TELEVISIVA II) L INDUSTRIA TELEVISIVA A- BREVE STORIA ( ovvero della peculiarissima simbiosi tra TV e politica, in Italia ) 1- La TV nasce commerciale :two sided market (USA1935): si era già affermata la società

Dettagli

TV Bambini. Febbraio 2009

TV Bambini. Febbraio 2009 TV Bambini Febbraio 2009 Un ampia Offerta Tv Analogica Tv Digitale Terrestre Tv Satellitari 20% % Share TV ANALOGICA in caduta libera 15% 10% 5% 10% 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 Dal 2003, anno di

Dettagli

Il Referendum Costituzionale nei Tg e negli Extra-Tg

Il Referendum Costituzionale nei Tg e negli Extra-Tg Il Referendum Costituzionale nei Tg e negli Extra-Tg Tempi di parola sul Referendum Costituzionale nei Tg e negli Extra-Tg dei gruppi: Rai, Mediaset, Cairo, Sky Italian Holdings. Periodo: 16 luglio- 27

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. NELLA SUA ADUNANZA del 5 novembre 2009; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini;

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. NELLA SUA ADUNANZA del 5 novembre 2009; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 5 novembre 2009; SENTITO il Relatore Dottor Salvatore Rebecchini; VISTA la legge 10 ottobre 1990, n. 287; VISTO l articolo 54 della

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali IL DIRETTORE GENERALE Prot. n. 20660 del 30/12/2014 VISTA la legge n. 267 del 2 agosto 1991, Attuazione del piano nazionale della pesca marittima e misure in materia di credito peschereccio, nonché di

Dettagli

III Edizione. Si spegne in: Liguria, Toscana, Umbria e Marche. la Tv Analogica DIGITALE CHIARO

III Edizione. Si spegne in: Liguria, Toscana, Umbria e Marche. la Tv Analogica DIGITALE CHIARO III Edizione Si spegne in: Liguria, Toscana, Umbria e Marche la Tv Analogica DIGITALE CHIARO L Adiconsum spiega come prepararsi alla transizione verso la tv digitale 2011: LIGURIA, TOSCANA, UMBRIA e MARCHE

Dettagli

SOMMARIO. CAPITOLO PRIMO LIBERTÀ DI INFORMAZIONE E PRINCIPI COSTITUZIONALI di Salvatore Sica

SOMMARIO. CAPITOLO PRIMO LIBERTÀ DI INFORMAZIONE E PRINCIPI COSTITUZIONALI di Salvatore Sica SOMMARIO CAPITOLO PRIMO LIBERTÀ DI INFORMAZIONE E PRINCIPI COSTITUZIONALI di Salvatore Sica 1. Il diritto scienza storica e sociale... pag. 1 2. Informazione, comunicazione, diritto: i modelli storici...»

Dettagli

L'ascolto televisivo in ITALIA dal sisterma ANALAGICO a quello DIGITALE : cosa è cambiato

L'ascolto televisivo in ITALIA dal sisterma ANALAGICO a quello DIGITALE : cosa è cambiato L'ascolto televisivo in ITALIA dal sisterma ANALAGICO a quello DIGITALE : cosa è cambiato Giorgio di Martino responsabile CENTRO STUDI Associazione TP La trasformazione del SISTEMA di ascolto della televisione

Dettagli

SISTEMA INTEGRATO DELLE COMUNICAZIONI: RISULTANZE DEL PROCESSO DI VALUTAZIONE DELLE DIMENSIONI ECONOMICHE PER L ANNO 2014

SISTEMA INTEGRATO DELLE COMUNICAZIONI: RISULTANZE DEL PROCESSO DI VALUTAZIONE DELLE DIMENSIONI ECONOMICHE PER L ANNO 2014 Allegato A alla delibera n. 658/15/CONS SISTEMA INTEGRATO DELLE COMUNICAZIONI: RISULTANZE DEL PROCESSO DI VALUTAZIONE DELLE DIMENSIONI ECONOMICHE PER L ANNO 2014 Premessa Il presente documento illustra

Dettagli

Analisi TV. I Semestre 2007

Analisi TV. I Semestre 2007 Analisi TV I Semestre 2007 Un mezzo sempre più bipolare, analogico (free e generalista) e satellitare (pay e tematico) Sempre più marcata la differenza tra Tv Analogica, di massa e con target trasversali,

Dettagli

Pradamano, 24 giugno 2010

Pradamano, 24 giugno 2010 Pradamano, 24 giugno 2010 Le tecnologie per guardare la tivù ANALOGICO DIGITALE TERRESTRE DIGITALE SATELLITARE I più del digitale terrestre Un maggior numero di canali televisivi mentre con l analogico

Dettagli

Focus Bilanci aziendali Esercizi

Focus Bilanci aziendali Esercizi Focus Bilanci aziendali Esercizi 211-215 Principali evidenze reddituali, patrimoniali e occupazionali nel settore dei media Servizio Economico Statistico Indice 1. Settore televisivo 1.1 Indici reddituali

Dettagli

Prima Comunicazione Prima Comunicazione website

Prima Comunicazione Prima Comunicazione website Rai e Mediaset guidano il mercato tv in fatto di ascolti, ma perdono terreno a favore di Sky e Discovery. L'Osservatorio Agcom sulle comunicazioni: a settembre vendite dei quotidiani in flessione del 9,5%.

Dettagli

I MODELLI DI BUSINESS DEL MERCATO TELEVISIVO

I MODELLI DI BUSINESS DEL MERCATO TELEVISIVO I MODELLI DI BUSINESS DEL MERCATO TELEVISIVO I modelli di business nel sistema televisivo vengono definiti in base ai soggetti che finanziano le azioni di produzione e ed erogazione del servizio offerto.

Dettagli

dott. Simone Calzolaio Avv. Valentina Pagnanelli Il diritto d autore on-line e l editoria digitale

dott. Simone Calzolaio Avv. Valentina Pagnanelli Il diritto d autore on-line e l editoria digitale Corso di diritto pubblico di internet (A.A. 2016/17) dott. Simone Calzolaio Avv. Valentina Pagnanelli Il diritto d autore on-line e l editoria digitale La tutela del diritto d autore nell era di Internet

Dettagli

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni DELIBERA N. 272/17/CONS AUTORIZZAZIONE AL TRASFERIMENTO DI PROPRIETÀ DELLE SOCIETÀ RADIO SUBASIO S.R.L. E RADIO AUT S.R.L. IN FAVORE DELLA SOCIETÀ RADIOMEDIASET

Dettagli

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni

Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni DELIBERA N. VERIFICA AI SENSI DELL ART. 43 DEL DECRETO LEGISLATIVO 31 LUGLIO 2005, N. 177 IN MERITO ALL OPERAZIONE DI CONCENTRAZIONE RELATIVA ALL ACQUISTO DI

Dettagli

Disciplina dei contenuti e tutela dei minori

Disciplina dei contenuti e tutela dei minori Disciplina dei contenuti e tutela dei minori Giulio Votano Dirigente Ufficio contenuti e obblighi di programmazione Direzione Contenuti Audiovisivi e Multimediali Roma, 2 dicembre 2011 LE NORME Art. 34

Dettagli

Offrirà: più canali televisivi garantirà una migliore qualità dell immagine possibilità di accedere a nuovi servizi di pubblica utilità.

Offrirà: più canali televisivi garantirà una migliore qualità dell immagine possibilità di accedere a nuovi servizi di pubblica utilità. Il TDT: Introduzione T: Tl Televisione ii D: Digitale T: Terrestre Offrirà: più canali televisivi garantirà una migliore qualità dell immagine possibilità di accedere a nuovi servizi di pubblica utilità.

Dettagli

Convenzione Europea per la salvaguardia dei Diritti dell Uomo e delle Libertà fondamentali (artt. selezionati)

Convenzione Europea per la salvaguardia dei Diritti dell Uomo e delle Libertà fondamentali (artt. selezionati) PRESENTAZIONE Tre anni, nel mondo dei bit, corrispondono probabilmente a circa tre lustri nel mondo degli atomi. A questo rilievo, ne siamo consapevoli, non fa certamente eccezione il campo della comunicazione

Dettagli

DELIBERA N. 637/15/CONS

DELIBERA N. 637/15/CONS DELIBERA N. 637/15/CONS CONFIGURAZIONE DEL MULTIPLEX NAZIONALE DVB-T, NR. 7- MODIFICA DELLA DELIBERA N. 402/15/CONS, RECANTE MODIFICA DEL PIANO NAZIONALE DI ASSEGNAZIONE DELLE FREQUENZE PER LA RADIODIFFUSIONE

Dettagli

La nuova offerta televisiva del digitale terrestre

La nuova offerta televisiva del digitale terrestre Migrazione Digitale Terrestre in Provincia di Trento Trento, 15 dicembre 2008 La nuova offerta televisiva del digitale terrestre AGENDA Verso l Italia digitale: le nuove aree all digital L esperienza della

Dettagli

ACCORDI QUADRO AUDIOVISIVO TRA NUOVO IMAIE - EMITTENTI

ACCORDI QUADRO AUDIOVISIVO TRA NUOVO IMAIE - EMITTENTI TRA NUOVO IMAIE - EMITTENTI EMITTENZA RAI RADIOTELEVISION ITALIANA S.P.A. RTI S.P.A. TELECOM ITALIA MEDIA S.P.A. SKY ITALIA S.R.L. FOX INTERNATIONAL CHANNEL ITALY S.R.L. comunitarie e extra comunitarie

Dettagli

PROFESSIONISTI AZIENDALI ASSOCIATI I PROFESSIONISTI PER L AZIENDA

PROFESSIONISTI AZIENDALI ASSOCIATI I PROFESSIONISTI PER L AZIENDA CIRCOLARE INFORMATIVA N. 40 Del 13 Maggio 2016 Domanda di esonero dal pagamento del canone rai per il 2016: posticipata per tutti al 16 maggio 2016 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla

Dettagli

http://www.digital-news.it/news/satellite-estero/41682/cnbc-international-dal-31-marzo-alcanale-72-della-piattaforma-gratuita-tivusat

http://www.digital-news.it/news/satellite-estero/41682/cnbc-international-dal-31-marzo-alcanale-72-della-piattaforma-gratuita-tivusat http://www.digital-news.it/news/satellite-estero/41682/cnbc-international-dal-31-marzo-alcanale-72-della-piattaforma-gratuita-tivusat CNBC International dal 31 Marzo al canale 72 della piattaforma gratuita

Dettagli

A.T.D.I. ASSOCIAZIONE TV DIGITALI INDIPENDENTI. A.T.D.I. Associazione TV Digitali Indipendenti, nasce alla fine del 2007 con l obiettivo di:

A.T.D.I. ASSOCIAZIONE TV DIGITALI INDIPENDENTI. A.T.D.I. Associazione TV Digitali Indipendenti, nasce alla fine del 2007 con l obiettivo di: A.T.D.I. ASSOCIAZIONE TV DIGITALI INDIPENDENTI A.T.D.I. Associazione TV Digitali Indipendenti, nasce alla fine del 2007 con l obiettivo di: promuovere e tutelare lo sviluppo imprenditoriale e di mercato

Dettagli

Sottoprogramma MEDIA in sintesi

Sottoprogramma MEDIA in sintesi Sottoprogramma MEDIA in sintesi SOSTEGNO lungo tutta la filiera Pre-produzione Formazione Sviluppo Mercati Produzione Programmazione TV Fondi per la coproduzione Distribuzione Esercizio Distribuzione Agenti

Dettagli

IL CANALE SUPERTENNIS

IL CANALE SUPERTENNIS CAMPANIA - ABRUZZO IL CANALE SUPERTENNIS SuperTennis è il canale televisivo della FIT, interamente dedicato al Tennis, e fruibile gratuitamente dagli utenti in tutta Italia; Trasmette 24 ore al giorno

Dettagli

Programmi monitorati: Telegiornali (tutte le edizioni) e programmi extra-tg. Criteri di rilevazione... 2

Programmi monitorati: Telegiornali (tutte le edizioni) e programmi extra-tg. Criteri di rilevazione... 2 Pluralismo sociale in televisione 1-31 OTTOBRE 2011 Periodo di rilevazione: 01/31 ottobre 2011 Emittenti monitorate: Rai (Rai Uno, Rai Due, Rai Tre, RaiNews), Mediaset (Retequattro, Canale 5, Italia Uno),

Dettagli

Programmi monitorati: Telegiornali (tutte le edizioni) e programmi extra-tg.

Programmi monitorati: Telegiornali (tutte le edizioni) e programmi extra-tg. Pluralismo sociale in televisione 1-31 DICEMBRE 2010 Periodo di rilevazione: 01/31 dicembre 2010 Emittenti monitorate: Rai (Rai Uno, Rai Due, Rai Tre, RaiNews), Mediaset (Retequattro, Canale 5, Italia

Dettagli

la TV di fronte al digitale

la TV di fronte al digitale la TV di fronte al digitale La TV non è stata protagonista della convergenza. Le aziende televisive tradizionali hanno introdotto le tecnologie digitali in segmenti sempre più numerosi del ciclo di produzione,

Dettagli

LA VALUTAZIONE AZIENDALE NEL SETTORE TELEVISIVO

LA VALUTAZIONE AZIENDALE NEL SETTORE TELEVISIVO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FOGGIA FACOLTA DI ECONOMIA CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE TESI DI LAUREA IN RAGIONERIA PROFESSIONALE LA VALUTAZIONE AZIENDALE NEL SETTORE TELEVISIVO Relatore: Chiar.mo

Dettagli

Analisi dell Opinione Pubblica

Analisi dell Opinione Pubblica DIPARTIMENTO Analisi dell Opinione Pubblica NOTA INFORMATIVA AI SENSI DELLʼART. 2 DELLADELIBERA N. 153/02/CSP DELLʼAUTORITAʼ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI Soggetto realizzatore: SWG Srl-Trieste Committente

Dettagli

Il c.d. canone Rai tra diritto interno ed Europeo

Il c.d. canone Rai tra diritto interno ed Europeo ISSN 1127-8579 Pubblicato dal 02/02/2012 All'indirizzo http://www.diritto.it/docs/32987-il-c-d-canone-rai-tra-diritto-interno-ed-europeo Autore: Mancuso Raffaele Il c.d. canone Rai tra diritto interno

Dettagli

LA FILIERA CINEMATOGRAFICA E L IMPORTANZA DEGLI INVESTITORI ESTERNI

LA FILIERA CINEMATOGRAFICA E L IMPORTANZA DEGLI INVESTITORI ESTERNI LA FILIERA CINEMATOGRAFICA E L IMPORTANZA DEGLI INVESTITORI ESTERNI Lamberto Mancini Segretario Generale Banche, Imprese e Cinema Roma, 27 ottobre 2011 1 LA FILIERA CINEMATOGRAFICA SVILUPPO PROMOZIONE

Dettagli

Programmi monitorati: Telegiornali (tutte le edizioni) e programmi extra-tg. Criteri di rilevazione... 2

Programmi monitorati: Telegiornali (tutte le edizioni) e programmi extra-tg. Criteri di rilevazione... 2 Pluralismo sociale in televisione 1-30 NOVEMBRE 2011 Periodo di rilevazione: 01/30 novembre 2011 Emittenti monitorate: Rai (Rai Uno, Rai Due, Rai Tre, RaiNews), Mediaset (Retequattro, Canale 5, Italia

Dettagli

A407 - CONTO TV/SKY ITALIA

A407 - CONTO TV/SKY ITALIA A407 - CONTO TV/SKY ITALIA L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 2 ottobre 2008; SENTITO il Relatore Dottor Antonio Pilati; VISTA la legge 10 ottobre 1990, n. 287; VISTO

Dettagli

XXVIIIa Edizione PREMIO MARKETING SIM CONTENT IS KING, BRANDS ARE CASTLE

XXVIIIa Edizione PREMIO MARKETING SIM CONTENT IS KING, BRANDS ARE CASTLE XXVIIIa Edizione PREMIO MARKETING SIM CONTENT IS KING, BRANDS ARE CASTLE FOX CHANNELS ITALY 2 FOX Channel Italy http://www.foxtv.it/ FOX International Channels Italy nasce nel 2003. Oggi è uno dei player

Dettagli

DIRITTO DELL'INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE

DIRITTO DELL'INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE ROBERTO ZACCARIA DIRITTO DELL'INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE Con la collaborazione di ALESSANDRA VALASTRO QUINTA EDIZIONE CASA EDITRICE DOTT. ANTONIO MILANI 2004 INDICE Premessa Pag. V CAPITOLO PRIMO

Dettagli

DELIBERA N. 320/16/CONS

DELIBERA N. 320/16/CONS DELIBERA N. CONSULTAZIONE PUBBLICA CONCERNENTE LE CODIFICHE (STANDARD CODIFICHE PER LA RICEZIONE DI PROGRAMMI IN TECNOLOGIA DVB-T2) CHE DEVONO CONSIDERARSI TECNOLOGICAMENTE SUPERATE, AI SENSI DELL'ARTICOLO

Dettagli

La Radiotelevisione di Stato della Repubblica di San Marino. Dalla Repubblica più antica, una finestra sul mondo.

La Radiotelevisione di Stato della Repubblica di San Marino. Dalla Repubblica più antica, una finestra sul mondo. La Radiotelevisione di Stato della Repubblica di San Marino. Dalla Repubblica più antica, una finestra sul mondo. La storia. Una terra maestra di libertà. Arroccata sul Monte Titano, San Marino è la più

Dettagli

COMUNE DI CAGLIARI VIA ROMA 145 09124 CAGLIARI CA. Codice Ufficio: Intestata a: DIREZ. DID. 17 CIRCOLO 21, V. CASTIGLIONE 09100 CAGLIARI CA

COMUNE DI CAGLIARI VIA ROMA 145 09124 CAGLIARI CA. Codice Ufficio: Intestata a: DIREZ. DID. 17 CIRCOLO 21, V. CASTIGLIONE 09100 CAGLIARI CA Telecom Italia Spa Sede Legale: Via Gaetano Negri, 1-20123 Milano Direzione Generale e Secondaria: Corso d Italia 41-00198 Roma Casella PEC: telecomitalia@pec.telecomitalia.it Cod Fisc:/ P.iva/ Iscriz.

Dettagli

TV digitale: la marcia trionfale di Mediaset

TV digitale: la marcia trionfale di Mediaset Uomini & Business anno 18 N 1 Gennaio 2006 TV digitale: la marcia trionfale di Mediaset Niente switch off in favore del digitale terrestre alla fine del 2006, ha deciso il ministro Landolfi. Almeno fino

Dettagli

CAPITOLO 1 ANALISI DEI PALINSESTI. 1. La programmazione televisiva per i minori

CAPITOLO 1 ANALISI DEI PALINSESTI. 1. La programmazione televisiva per i minori 379 380 381 CAPITOLO 1 ANALISI DEI PALINSESTI 1. La programmazione televisiva per i minori La televisione per minori sta vivendo una stagione di forte cambiamento, in linea con la fase di grande trasformazione

Dettagli

La qualità che si vede

La qualità che si vede La qualità che si vede Conferenza annuale HD Forum Italia L HD verso un servizio fruibile su tutte le piattaforme di diffusione Ing. Luigi Rocchi Direttore Strategie Tecnologiche RAI HD: valorizzare gli

Dettagli

di Class Editori spa per esaminare l'andamento delle attività della Casa Editrice nel terzo

di Class Editori spa per esaminare l'andamento delle attività della Casa Editrice nel terzo Class Editori Milano, Roma, Londra, New York via Burigozzo 5 20122 - Milano Tel : + 39 0258219.1 Tel : + 39 0258317376 Comunicato stampa Approvata la trimestrale al 30/09/2003. Fatturato consolidato a

Dettagli

Pluralismo politico/istituzionale in televisione - Campagna referendaria 2016.

Pluralismo politico/istituzionale in televisione - Campagna referendaria 2016. Pluralismo politico/istituzionale in televisione - Campagna referendaria 2016. Referendum popolare confermativo relativo al testo della legge costituzionale recante Disposizioni per il superamento del

Dettagli

28 EDIZIONE PREMIO MARKETING SIM 2016 IL CASO CONTENT IS KING, BRANDS ARE CASTLES

28 EDIZIONE PREMIO MARKETING SIM 2016 IL CASO CONTENT IS KING, BRANDS ARE CASTLES 28 EDIZIONE PREMIO MARKETING SIM 2016 IL CASO CONTENT IS KING, BRANDS ARE CASTLES 1 1. FOX INTERNATIONAL CHANNELS ITALY Fox International Channels Italy nasce nel 2003 e in pochissimi anni diventa uno

Dettagli

INDICE PARTE I - I PRINCIPI COSTITUZIONALI CAPITOLO I L'ART. 21 COST. E LA LIBERTÀ DI INFORMAZIONE

INDICE PARTE I - I PRINCIPI COSTITUZIONALI CAPITOLO I L'ART. 21 COST. E LA LIBERTÀ DI INFORMAZIONE INDICE Premessa Denominazione corrente delle principali leggi citate Pag. V Pag. VII PARTE I - I PRINCIPI COSTITUZIONALI CAPITOLO I L'ART. 21 COST. E LA LIBERTÀ DI INFORMAZIONE 1. La formulazione della

Dettagli

FRT Federazione Radio Televisioni SLC CGIL - FIStel CISL - UILCOM UIL

FRT Federazione Radio Televisioni SLC CGIL - FIStel CISL - UILCOM UIL STUdIO economico del SeTTORe TeLevISIvO privato ITaLIanO FRT Federazione Radio Televisioni SLC CGIL - FIStel CISL - UILCOM UIL Osservatorio nazionale delle imprese radiotelevisive private Giugno 2013 STUDIO

Dettagli