IT governance: riprendere il controllo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IT governance: riprendere il controllo"

Transcript

1 Articolo pubblicato per la prima volta sul numero 1, anno 2013 di La rivista del business ad alte performance Information Technology IT governance: riprendere il controllo di Saideep Raj, Jack Sepple e Leslie Willcocks Il lavoro dei responsabili IT di oggi non è mai stato così difficile. La soluzione? Padroneggiare una nuova serie di competenze focalizzate su aree che di norma non rientrano nella gestione tradizionale dell IT. accenture.it/outlook

2 2 I sistemi IT aziendali stanno andando fuori controllo? Affermarlo sarebbe un esagerazione. Ma è un dato di fatto che i giorni in cui una funzione IT centrale era in grado di controllare tutti gli aspetti relativi ai sistemi, alle applicazioni, alle piattaforme e ai dispositivi aziendali, sono oramai un ricordo del passato. In effetti, il luogo dove vengono prese le decisioni in materia di applicazioni aziendali si sta spostando inesorabilmente verso le mani dei responsabili di linea. Potrebbe anche trattarsi di un aspetto positivo per un migliore time-to-market e la maggiore agilità acquisita nel reagire alle opportunità. Ma dal punto di vista della governance tradizionale dell IT è qualcosa di piuttosto gravoso. Oggi è più difficile che mai assicurare compatibilità e integrazione, evitando allo stesso tempo le ridondanze. Ed è diventato difficile perfino identificare e gestire i costi dell IT. Le richieste e le capacità dell IT oggi si annidano in molteplici budget all interno dell intera organizzazione, e non più nel solo budget centrale per l IT. Di conseguenza, i responsabili IT hanno sempre più difficoltà nell adempiere ai loro compiti tradizionali: ottimizzare il ritorno sugli investimenti nella tecnologia e tenere sotto controllo i costi, fornendo contemporaneamente all intera azienda un architettura e una struttura gestionale dell IT coerenti e integrate, salvaguardando anche l integrità dei dati aziendali, così come quelli dei clienti. Shock culturale Ciononostante, la battaglia tra le forze centripete e quelle centrifughe imperversa: i responsabili dell IT vogliono mantenere di fatto un certo controllo standardizzato e centralizzato. Allo stesso tempo, forze quasi inarrestabili stanno spingendo le capacità IT verso i confini più remoti dell azienda. Ciò che serve è un metodo per mantenere tale controllo sfruttando in qualche modo tale energia ed evitare nel contempo di precipitare nel caos. Le forze centrifughe che spingono le capacità IT al di fuori dell azienda sono in larga parte supportate da due principali tendenze nel settore dell IT: la consumerizzazione della tecnologia nel contesto lavorativo e la crescita del cloud computing. Nel 2011 l Accenture Institute for High Performance ha intervistato oltre dipendenti di 16 paesi, rilevando che oltre la metà di loro (il 52 percento) utilizza dispositivi personali di largo consumo per le proprie attività lavorative. Un numero pressoché uguale (il 50 percento) si fa carico di creare autonomamente soluzioni tecnologiche per soddisfare necessità aziendali specifiche. Aspettare che se ne occupi la funzione IT da sola? Improbabile. Il 43 percento dei dipendenti che hanno partecipato allo studio si sente a proprio agio nel decidere in prima persona le soluzioni tecnologiche da utilizzare sul posto di lavoro. Costoro apprezzano la possibilità di poter svolgere il lavoro quando e dove desiderano, tramite i dispositivi e le applicazioni che hanno scelto. Si tratta di un grande cambiamento per le organizzazioni realizzatosi nel giro di pochi anni su come i dipendenti e il mercato influenzino l utilizzo dei dispositivi e delle applicazioni per soddisfare gli obiettivi a livello aziendale. E non va nemmeno dimenticato il ruolo svolto dal cloud computing e dal software-as-a-service, che offrono al personale dell azienda o di linea la possibilità di scavalcare la funzione IT per chiedere le applicazioni di cui necessitano direttamente ai fornitori di servizi. Le implicazioni di questa tendenza talvolta possono rivelarsi esagerate: per esempio, oggi è facile comunicare a un fornitore il numero di licenze software richieste, scaricare un applicazione e mettersi al lavoro. Oppure, non è affatto insolito che i dirigenti d azienda tirino fuori la propria carta di credito per acquistare qualche ora di utilizzo del server da un fornitore di infrastrutture cloud.

3 Mantenere il potere La forza centrifuga del cloud computing sta spingendo sempre più il potere IT all intera azienda. Di conseguenza, sempre più gruppi che normalmente non si occupano di IT nell organizzazione, sono ora coinvolti nei processi decisionali riguardanti gli acquisti IT. Secondo uno studio dell Everest Group del 2012, il 64 percento degli aventi causa coinvolti negli acquisti di soluzioni cloud provenivano da settori esterni alla funzione IT. Coinvolgimento degli interessati in acquisti di soluzioni cloud Risposte dei compratori, N=185 64% 36% Funzione IT Dirigenti di alto livello Unità di business Funzione finanziaria Fonte: Evaluating Cloud Service Providers, Everest Group In realtà, un dirigente che effettua un acquisto IT importante senza l approvazione della funzione IT o senza che questa ne sia a conoscenza subirebbe probabilmente ripercussioni negative sulla sua carriera. Tuttavia, è innegabile che l immediata disponibilità di applicazioni e infrastrutture su richiesta abbia più che mai coinvolto l azienda nello sviluppo delle funzionalità IT. Infatti, un recente studio realizzato dall Everest Group ha rilevato che il 64 percento degli acquirenti di soluzioni cloud è composto da dirigenti e responsabili delle funzioni aziendali o di linea, anziché delle funzioni IT stesse (v. grafico). Nuova complessità L avvento del cloud è indice di cambiamenti significativi nelle funzioni e nei ruoli dei sistemi informatici interni. Per due decenni, l IT si è evoluto da funzione tecnica di back-office a fornitore orientato ai servizi che offre capacità aziendali essenziali e viene gestito dai responsabili aziendali e dell IT come una risorsa aziendale strategica. Uno degli scopi più decantati dell outsourcing, e oggi del cloud, è stato di accelerare questo processo, liberando le risorse IT interne per mansioni più strategiche e orientate all azienda. Ma come è possibile gestire più efficacemente questa realtà complessa? Il cloud computing e la consumerizzazione dell IT potenzialmente offrono grossi benefici alle organizzazioni di ogni settore. I dipendenti possono lavorare ovunque e soddisfare le richieste dei clienti, o rispondere alle esigenze operative come se fossero in ufficio. Le aziende possono ridurre i costi, creare funzioni IT più agili, semplificare l approvvigionamento e accelerare la fornitura delle funzionalità IT per conto dell azienda.

4 Il passaggio all IT per trasformarlo in una funzione che offra servizi aziendali - e non solo creazione di applicazioni e assistenza - suscita notevoli preoccupazioni in merito all eventuale disponibilità delle competenze interne per completare tale trasformazione. 4 Allo stesso tempo, oggi le organizzazioni devono escogitare nuovi modi per gestire in modo coerente, esauriente ed economico la funzione IT, effettuando le scelte di tecnologie, applicazioni e servizi aziendali con maggiore attenzione al valore aziendale. Maggiore potenza Quindi, cosa serve per gestire in maniera più efficiente questa nuova complessità della realtà IT? Lo stesso termine governance dell IT potrebbe essere desueto. Si noti che nel motore di un automobile, con il termine governor (limitatore) si indica un dispositivo la cui funzione è di limitare la potenza e la velocità del veicolo. Quindi, si tratta di una questione di controllo. Ciò che oggi è effettivamente necessario è un modo per aumentare la velocità, non di controllarla, per fare in modo che l IT svolga con maggiore efficienza il suo nuovo ruolo funzionale nella prestazione dei servizi. E questo richiede una serie di capacità focalizzate su aree che in genere non rientrano nella governance tradizionale dell IT. Valore: un ufficio che monitora gli obiettivi aziendali legati all IT Architettura: una funzione incaricata di gestire un architettura aziendale e IT coerente ed efficace Fornitura dei servizi: un gruppo che sovraintende all efficace rilascio delle nuove funzionalità IT Ma, tenuto conto di queste nuove esigenze dettate dalla governance dell IT, dove reperire le competenze necessarie? Una ricerca della London School of Economics e di Accenture basata su un sondaggio condotto su 414 dirigenti d azienda e responsabili IT - rileva che circa tre quarti dei responsabili aziendali intende affidare i servizi IT al proprio personale interno. Ma, unitamente alla diffusione del cloud computing, quegli stessi dirigenti prevedono di utilizzare sempre di più i servizi esterni. I responsabili IT sono, forse non a caso, soprattutto alla ricerca di assistenza tecnica. Circa il 50 percento di costoro riconosce il vantaggio offerto dai fornitori esterni per l assistenza tecnica - ovvero per servizi quali la configurazione e l integrazione dei sistemi informativi, la sicurezza e la gestione dei dati. Ma circa la metà dei responsabili aziendali intervistati desidera che i fornitori esterni svolgano un ruolo più ampio per stimolare attività in settori quali la trasformazione dei processi aziendali, la gestione dei cambiamenti, le comunicazioni, la manutenzione e l assistenza IT. In breve, il passaggio all IT per trasformarlo in una funzione che fornisca servizi aziendali - non finalizzato solo alla creazione di applicazioni e assistenza - è motivo di numerose preoccupazioni per quanto concerne l eventuale disponibilità delle competenze interne per completare tale trasformazione. Secondo la nostra ricerca, i CIO e altri professionisti informatici sono spesso sprovvisti delle conoscenze e dell esperienza necessarie per fare il passo decisivo nel cloud computing. In pratica, questo gap di conoscenze sembra essere una delle principali cause per cui le organizzazioni stanno ritardando il passaggio al cloud computing. Quali risorse interne saranno necessarie per gestire la funzione tecnologica? Quale sarà l impatto che il ruolo dei fornitori esterni, in continua evoluzione ed espansione, avrà su tale trasformazione? Quali sono i problemi specifici che riguardano le capacità gestionali risultanti dall implementazione del cloud e dalla moltitudine di nuovi dispositivi di largo consumo sul posto di lavoro? E come fare per risolverli? Nelle sezioni successive analizzeremo i nuovi scenari della gestione IT, concentrandoci sulle competenze necessarie alle organizzazioni per poter eseguire queste funzioni in maniera più efficiente.

5 Un ufficio per la creazione di valore Competenze essenziali: innovazione aziendale, pensiero sistemico aziendale, creazione di rapporti 5 Una funzione per la creazione di valore - che in taluni casi è una vera e propria responsabilità, analogamente a un ufficio per la gestione dei programmi - lavora con l azienda per valutare e ricavare valore da un iniziativa IT, promuovere l innovazione e fornire un maggiore livello di conoscenze a tutte le funzioni aziendali interessate. Disporre di una tale funzione dedita alla creazione di valore significa che una parte dell organizzazione IT è proattiva in termini di innovazione, e fornisce nel contempo idee all azienda. Significa anche che la funzione deve collaborare a stretto contatto con l azienda su progetti pilota e prototipi. Le organizzazioni IT in generale fanno fatica a sviluppare una tale funzione - in parte per problemi di disponibilità di risorse, ma anche perché molte di loro non sono esperte nel tipo di pensiero strategico necessario per gestire efficacemente questa funzione in maniera continuativa. I rapidi cambiamenti tecnologici e il rilascio pressoché continuo di aggiornamenti delle applicazioni sono altri fattori che limitano la creazione, in termini assoluti, di valore aziendale in collaborazione con l IT. In alcuni casi, una piattaforma SaaS può rilasciare decine di miglioramenti ogni trimestre. Un azienda high tech, come molte altre aziende, ha deciso di rinunciare alla maggior parte delle nuove versioni software semplicemente perché non poteva far fronte con sufficiente rapidità all impatto di una nuova versione sul normale andamento aziendale. Di recente, quest azienda ha poi attivato una funzionalità all interno della propria piattaforma SaaS - già disponibile da un paio di anni, cosa che si è rivelata di estremo valore. Ma questa situazione ha rappresentato anche un opportunità mancata (o un valore conseguito con ritardo) in quanto ha chiarito che la funzione IT non disponeva del personale incaricato di ricercare le opportunità più rilevanti per la creazione di valore nelle nuove versioni software. Innovazione aziendale. Tornando alle competenze essenziali necessarie per creare e gestire un ufficio preposto alla creazione di valore, non sorprende che l innovazione aziendale sia una priorità nell agenda di quasi tutti i responsabili IT. Nella fattispecie, l evoluzione del ruolo del CIO è uno degli aspetti da prendere in considerazione. Probabilmente, l impatto del cloud computing dividerà le responsabilità del CIO in materia di innovazione: un ruolo focalizzato sulle innovazioni aziendali e un ruolo più tecnico alla ricerca di innovazioni nell architettura, nell infrastruttura e nel rilascio di nuove funzionalità. Il ruolo di innovatore aziendale è particolarmente importante in un ambiente in cui i fornitori esterni, altri fornitori e la funzione IT interna devono collaborare. Quando si tratta dell outsourcing dell IT e del BPO, l innovazione collaborativa e dinamica si è rivelata uno dei fattori di successo chiave individuati dalla nostra ricerca. Quindi, un importante responsabilità dell innovatore aziendale è quella di mantenere l impegno organizzativo per la collaborazione, necessario per sfruttare appieno le potenzialità del cloud computing. Pensiero sistemico aziendale. Tutti i nostri intervistati hanno sottolineato che la gestione del cloud richiede un numero elevato di nuove competenze aziendali. Una di queste competenze è quella che possiamo definire pensiero sistemico aziendale. Il pensiero sistemico aziendale si concentra in particolar modo sull allineamento di strategie, strutture, persone, processi

6 e tecnologie. La nostra ricerca sul cloud computing sottolinea la necessità di coinvolgere i pensatori sistemici aziendali nei progetti cloud, in cui costoro possono fungere da canale tra le richieste aziendali e gli architetti tecnologici. Sviluppo dei rapporti. Un altra funzione importante è la creazione di rapporti, che facilita un dialogo di più ampio respiro e instaura comprensione, fiducia e cooperazione tra gli utenti aziendali e gli specialisti del settore tecnologico e del cloud. Gli sviluppatori dei rapporti valorizzano la comprensione della tecnologia e del cloud computing da parte degli utenti, oltre che del potenziale espresso dal cloud per le loro linee di business. Architettura aziendale Competenze essenziali: pianificazione e progettazione dell architettura, assicurare l integrazione tra IT e processi 6 L architettura delle soluzioni IT progettate per fornire servizi aziendali in maniera efficiente ed efficace coinvolgerà sempre di più gli ambienti ibridi, sia legacy sia del cloud. Ma neanche questo rende completamente l idea dell intera complessità dato che, in realtà, oggi una soluzione efficace potrebbe necessitare l inclusione di diverse tipologie di cloud: private cloud, managed cloud, virtual private cloud e public cloud. Per raccogliere la sfida di progettare nuove soluzioni, è necessaria una funzione per l architettura aziendale che coordini le risorse competenti e le fornisca alle principali funzioni aziendali e ai progetti di sviluppo. La sfida principale per questa funzione è di tradurre il proprio lavoro in linee guida sulla tecnologia, i fornitori e il mercato, aiutando così l IT e il resto dell azienda a disegnare soluzioni più agili nell adattarsi ai cambiamenti tecnologici. Sviluppando questa risorsa flessibile e preventiva, l organizzazione può operare in maniera più coerente sulla base di una piattaforma tecnologica efficace ed efficiente, senza necessitare di investimenti consistenti e continui in grandi lavori di migrazione. Pianificazione e progettazione dell architettura. L architettura aziendale non può fare a meno né dei visionari, né degli architetti stessi. I pianificatori plasmano l architettura e l infrastruttura tecnologica sviluppando e mantenendo la visione d insieme di una piattaforma tecnica adeguata. Creano anche policy che garantiscano l integrazione e la flessibilità necessarie nei servizi tecnologici e del cloud. Tuttavia, quando si tratta del cloud i nostri intervistati indicano che la funzione dell architettura è particolarmente importante. L architetto del cloud deve essere un architetto aziendale, il progettista di un architettura orientata ai servizi (SOA) (dato che la maggior parte delle soluzioni che si basano sul cloud computing utilizzano un architettura di servizi) e un tecnologo del cloud. David Linthicum, CTO e fondatore di Blue Mountain Labs, ha recentemente parlato di questa serie di competenze imprescindibili sul suo blog InfoWorld: L architetto del cloud deve essere un esperto nella tecnologia del cloud computing esistente: pubblica, privata e ibrida, compresa la tecnologia Infrastructure-as-a-Service, Platformas-a-Service e Software-as-a-Service. Non è possibile sviluppare qualcosa se non si comprendono gli strumenti e le materie prime disponibili, e lo stesso dicasi per portare la tecnologia del cloud computing in azienda al fine di plasmare le soluzioni [aziendali]. Eppure è la struttura stessa - un framework architettonico che sia flessibile e fornisca a un tempo indicazioni a lungo termine - a

7 svolgere un ruolo essenziale, dato che la funzione IT interna interagisce in qualità di cliente con un fornitore cloud. Come ha dichiarato un altro responsabile IT, la tecnologia gestita dal fornitore cloud è solo una parte della soluzione: È necessario disporre di una procedura operativa standard che sia ben documentata e che gli utenti vengano addestrati per utilizzarla. Quest ultima inoltre deve essere fornita dal cliente. Monitorando le tendenze tecnologiche, e comprendendo quindi l azienda e la configurazione tecnica necessarie per ottimizzare le attività, la funzione di architettura aziendale combina la strategia del cloud e le tecnologie esistenti, e sviluppa un programma coerente di evoluzione continua dell IT. Assicurare il funzionamento dell IT e del processo. Una competenza importante per gli operatori addetti alla funzione dell architettura aziendale è la capacità di integrare l IT e i processi. Ma questo non è così ovvio come potrebbe sembrare a prima vista. Sono necessari risolutori preposti alla soluzione dei problemi per identificare come affrontare le esigenze aziendali che non possono essere soddisfatte adeguatamente dalle normali procedure tecniche. Questi risolutori comprendono le idiosincrasie dell infrastruttura e delle applicazioni aziendali in essere, e possono quindi adeguarle rapidamente. Negli ambienti in outsourcing, queste risorse qualificate valutano e verificano anche i reclami dei fornitori di terze parti in merito ai problemi tecnici, nonché le soluzioni proposte. Il personale tecnico ha bisogno di una comprensione più profonda delle proprie competenze tradizionali di base, oltre che di una serie più ampia di competenze per superare i silos IT e per affrontare il fatto che il cloud copre più di una tecnologia. Per esempio, i senior executive ci hanno suggerito che, piuttosto di utilizzare più persone per supervisionare gli ambienti di storage, networking e virtualizzazione, le aziende potrebbero assumere un unica persona le cui competenze coprano tutte e tre questi aspetti del cloud computing. Come è stato osservato da un CIO, il cloud significa che il numero dei ruoli operativi tradizionali si ridurrà, si sposterà sempre di più verso il fornitore e coprirà un ambito maggiore, sebbene vi sarà sempre bisogno di una parte di quella che potremmo definire riparazioni tecniche - per esempio, occuparsi dei collegamenti tra i servizi e le tecnologie di fornitori differenti, e salvaguardare il know-how dei sistemi interni. Fornitura dei servizi Competenze essenziali: integrazione dei servizi, acquisti informati, facilitazione dei contratti, monitoraggio contrattuale, sviluppo fornitori 7 Per lo sviluppo e la gestione dell IT tradizionale, il rilascio del servizio è il vero nocciolo della questione: progettazione, configurazione e sviluppo dell infrastruttura, gestione, collaudo, assistenza e supporto delle release, e molto di più. In sostanza, questa funzione è responsabile per il rilascio effettivo dei servizi aziendali tramite la piattaforma IT, e quindi per supportare la piattaforma man mano che si evolve. Oggi, l ambiente per la fornitura dei servizi è molto complesso, in parte perché, come è noto, l ambiente architettonico è più complesso - un ibrido di tecnologie legacy e cloud. Con ogni probabilità, il rilascio dei servizi sarà rappresentato da una combinazione di molteplici risorse, sia interne sia esterne. In risposta a tale complessità, vi è una crescente necessità di competenze gestionali non reperibili nel novero tradizionale dei responsabili IT.

8 Letture di approfondimento Una nuova era di collaborazione Outlook 2011, No. 3: accenture.com/it-it/outlook/pages/ outlook-journal-2011-new-eracollaboration-technology.aspx Il cloud computing ha reso l outsourcing obsoleto? Outlook 2011, No. 1: com/it-it/outlook/pages/outlookjournal-2011-cloud-madeoutsourcing-obsolete.aspx Per leggere questo e altri articoli, visita 8 Integrazione del servizio. Con l IT che oggi si focalizza sempre di più, così come accadrà ancora in futuro, sulla fornitura di servizi aziendali piuttosto che su una funzione in grado di fornire la gestione delle applicazioni e del server, all IT viene richiesto un livello di sofisticazione aziendale senza precedenti. Queste conoscenze aziendali, combinate alle capacità di integrazione dei sistemi, risultano in una nuova funzione che fornisce la gestione e l integrazione a 360 del servizio aziendale o della gamma di servizi in un ambiente cloud multi-fornitore. L integrazione dei servizi unisce in una nuova capacità diverse funzioni tradizionali, tra cui la transizione, l operatività e il miglioramento continuo del servizio. Acquisti informati. Per le organizzazioni che si affidano in misura rilevante ai fornitori esterni e in outsourcing, gli acquisti informati sono essenziali. Gli acquirenti informati analizzano e confrontano regolarmente il mercato esterno dei servizi IT e cloud; scelgono la strategia di approvvigionamento nell arco di un periodo da cinque a dieci anni al fine di soddisfare le esigenze aziendali e i problemi tecnologici; e guidano i processi di presentazione delle offerte, degli appalti e della gestione dei servizi. Il cloud richiede anche di poter reperire tecnologie e servizi differenti da più fornitori, in maniera più dinamica - spesso in base a un sistema di pagamento per utilizzo effettivo o al cosiddetto payas-you-go - e sulla base di contratti di outsourcing più tradizionali, e richiede altresì di plasmare l integrazione di servizi multipli per l unità di business cliente. In un mondo che si avvale in misura crescente dell outsourcing e del cloud-sourcing, riteniamo che le organizzazioni dei nostri clienti continuino a sottovalutare la propria capacità di effettuare acquisti informati. Facilitazione dei contratti. Questa capacità operativa è essenziale per creare un rapporto fluido tra i fornitori e gli utenti aziendali, in parte assicurando che i problemi e i conflitti vengano risolti in maniera equa e tempestiva nell ambito di quelli che di solito sono i rapporti a lungo termine. In molte delle società che abbiamo studiato, la necessità di coprire questo ruolo non viene individuata con sufficiente rapidità, specialmente quando si tratta di esternalizzare l IT. Invece, questa capacità tende ad aumentare per risolvere problematiche continue, quali: gli utenti potrebbero essere molto esigenti, il che comporta oneri aggiuntivi per il fornitore; i servizi di più fornitori richiedono il coordinamento; oppure è necessario un monitoraggio più semplice dell utilizzo e dei servizi. Monitoraggio dei contratti. Concerne l apporto di contributi per lo sviluppo e il mantenimento di un contratto solido come base per una sana gestione complessiva. Il ruolo richiede quindi la responsabilizzazione dei fornitori, sia per i contratti di servizi esistenti, sia per l evoluzione degli standard prestazionali nel mercato dei servizi. Sebbene tutte le organizzazioni da noi analizzate riconoscano l importanza del monitoraggio contrattuale - il ruolo di monitoraggio viene solitamente affidato a un membro dello staff fin dall inizio di un accordo per l outsourcing dell IT - fin troppo spesso tale ruolo viene assegnato a persone dotate di conoscenze ed esperienza inadeguate, sottovalutando l importanza di questa mansione. Il cloud ridà dinamicità al ruolo del monitoraggio perché vi è un numero sempre maggiore di contratti (sempre più diversificati), più informazioni immediate e trasparenti (comprese quelle provenienti dai fornitori), nuovi standard di servizio e la necessità di tempi di risposta più rapidi. Sviluppo dei fornitori. Questa competenza riguarda lo sfruttamento del potenziale a lungo termine per consentire ai fornitori di aggiungere valore, creando situazioni reciprocamente vantaggiose in cui il fornitore aumenta i propri ricavi e fornisce al tempo stesso

9 Outlook è pubblicato da Accenture. Le opinioni e i punti di vista in questo articolo non vanno considerati come consigli professionali rivolti al vostro business. L uso di marchi appartenenti a terzi non è un atto di proprietà da parte di Accenture, né intende suggerire o sottintendere un associazione tra Accenture e i proprietari di tali marchi. Per maggiori informazioni su Accenture, visitate servizi che portano maggiori vantaggi all azienda. Considerati gli elevati costi richiesti per cambiare fornitore, è in genere nell interesse dell azienda cliente ottimizzare il contributo apportato dai fornitori esistenti. È probabile che questa soluzione sia applicabile anche agli ambienti cloud, specialmente con l aumentare dei volumi e delle complessità dei contratti. Problematiche gestionali La nostra ricerca rileva due problemi principali nello sviluppo delle competenze e funzioni necessarie per gestire un ambiente IT affinché l azienda stessa - e i dipendenti - abbiano una maggiore voce in capitolo. Uno di questi problemi è rappresentato dall assunzione e dal mantenimento di personale altamente qualificato, necessario per gestire in maniera efficace i servizi basati sul cloud computing. L altro problema è rappresentato dall evoluzione di queste competenze gestionali per supportare il previsto aumento, nel tempo, dell implementazione e dell outsourcing del cloud. Una volta stabilita l affidabilità tecnica, la funzione mantenuta all interno dell azienda deve concentrarsi maggiormente sull azienda e avvalersi meglio delle risorse esterne. Ciò conferisce un importanza peculiare alle capacità di sviluppo delle relazioni e del pensiero sistemico aziendale. Inoltre, un incremento nell outsourcing del cloud necessita solitamente di maggiori investimenti negli acquisti informati, e di maggiori capacità per il monitoraggio dei contratti e lo sviluppo dei fornitori. Il paradosso è che le sfide poste dalla tecnologia hanno spesso offuscato lo scopo effettivo della funzione tecnologica. Il cloud computing offre in ogni caso una via d uscita. Più queste tecnologie specifiche verranno spostate - al cloud, al fornitore o all azienda stessa - più la funzione tecnologica potrà concentrarsi sul suo vero compito, ovvero sfruttare le risorse che l IT mette a disposizione dell azienda. Tale compito si materializza soprattutto nei servizi, nella gestione delle informazioni, nell analisi aziendale e nell innovazione dei sistemi informatici aziendali. Le organizzazioni devono accertarsi di implementare le capacità gestionali necessarie per sfruttare appieno tutto il valore offerto dall IT di oggi. Gli autori Saideep Raj è responsabile a livello globale dell attività SaaS (Software-as-a-Service) di Accenture. Vive a Filadelfia. Jack Sepple è Managing Director dell attività cloud di Accenture. Vive a Denver. Leslie Willcocks è docente del lavoro, di tecnologia e globalizzazione presso la London School of Economics. Copyright 2013 Accenture All rights reserved. Accenture, its logo and High Performance Delivered are trademarks of Accenture. Qualunque sia il modello derivante dall adozione e dalla velocità del cloud computing, è evidente che la tecnologia continua a rappresentare sia una sfida, sia una notevole opportunità per le organizzazioni. Per avere successo, i nuovi ambienti IT hanno bisogno di un serie rinnovata di competenze gestionali.

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

Eccellenza nel Credito alle famiglie

Eccellenza nel Credito alle famiglie Credito al Credito Eccellenza nel Credito alle famiglie Innovazione e cambiamento per la ripresa del Sistema Paese Premessa La complessità del mercato e le sfide di forte cambiamento del Paese pongono

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Quanto sono al sicuro i vostri dati riservati?

Quanto sono al sicuro i vostri dati riservati? Articolo pubblicato sul numero di febbraio 2010 di La rivista del business ad alte performance Information Technology Quanto sono al sicuro i vostri dati riservati? di Alastair MacWillson L'approccio aziendale

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI?

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? Le offerte di public cloud proliferano e il private cloud è sempre più diffuso. La questione ora è come sfruttare

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Mergers & Acquisitions Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Di Michael May, Patricia Anslinger e Justin Jenk Un controllo troppo affrettato e una focalizzazione troppo rigida sono la

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

dei processi di customer service

dei processi di customer service WHITE PAPER APRILE 2013 Il Business Process Orchestrator dei processi di customer service Fonte Dati: Forrester Research Inc I marchi registrati citati nel presente documento sono di proprietà esclusiva

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque

Un'infrastruttura IT inadeguata provoca danni in tre organizzazioni su cinque L'attuale ambiente di business è senz'altro maturo e ricco di opportunità, ma anche pieno di rischi. Questa dicotomia si sta facendo sempre più evidente nel mondo dell'it, oltre che in tutte le sale riunioni

Dettagli

agility made possible

agility made possible SOLUTION BRIEF CA IT Asset Manager Come gestire il ciclo di vita degli asset, massimizzare il valore degli investimenti IT e ottenere una vista a portfolio di tutti gli asset? agility made possible contribuisce

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

La gestione dei servizi non core: il Facility Management

La gestione dei servizi non core: il Facility Management La gestione dei servizi non core: il Facility Management ing. Fabio Nonino Università degli studi di Udine Laboratorio di Ingegneria Gestionale Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Gestionale e Meccanica

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana

In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana Equivale a livello regionale al Parlamento nazionale E composto da 65 consiglieri Svolge il compito di valutare /

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris.

ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris. ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris. Sin dal lancio, avvenuto dieci anni fa, il marchio ghd è diventato sinonimo di prodotti di hair styling di fascia

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management

ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management BEST PRACTICES WHITE PAPER ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management Sharon Taylor, Presidente di Aspect Group, Chief Architect e Chief Examiner per ITIL Ken

Dettagli

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:!

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:! Scrum descrizione I Principi di Scrum I Valori dal Manifesto Agile Scrum è il framework Agile più noto. E la sorgente di molte delle idee che si trovano oggi nei Principi e nei Valori del Manifesto Agile,

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Processi (di sviluppo del) software. Fase di Analisi dei Requisiti. Esempi di Feature e Requisiti. Progettazione ed implementazione

Processi (di sviluppo del) software. Fase di Analisi dei Requisiti. Esempi di Feature e Requisiti. Progettazione ed implementazione Processi (di sviluppo del) software Fase di Analisi dei Requisiti Un processo software descrive le attività (o task) necessarie allo sviluppo di un prodotto software e come queste attività sono collegate

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE In un mercato delle Telecomunicazioni sempre più orientato alla riduzione delle tariffe e dei costi di

Dettagli

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Asset Management Day Milano, 3 Aprile 2014 Politecnico di Milano OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Massimiliano D Angelo, 3E Sales Manager Italy 3E Milano, 3 Aprile

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE

Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE Direzione Generale per le Politiche Attive e Passive del Lavoro Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE Controlli interni e Ciclo della performance alla luce dell art.3 del D.L. 174/2012 Position Paper

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

8. Le scelte che determinano impatti sui costi

8. Le scelte che determinano impatti sui costi 8. Le scelte che determinano impatti sui costi 8.1 INTRODUZIONE Per valutare e controllare i costi di una soluzione e-learning è necessario conoscere in maniera approfondita i fattori da cui dipendono

Dettagli

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Scott Lowe Founder and Managing Consultant del 1610 Group Modern Data Protection Built for Virtualization Introduzione C è stato

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

Guida ai Circoli professionali del Rotary

Guida ai Circoli professionali del Rotary Guida ai Circoli professionali del Rotary Rotary International Rotary Service Department One Rotary Center 1560 Sherman Avenue Evanston, IL 60201-3698 USA www.rotary.org/it 729-IT (412) Introduzione ai

Dettagli

Cloud computing: indicazioni per l utilizzo consapevole dei servizi

Cloud computing: indicazioni per l utilizzo consapevole dei servizi Cloud computing Cloud computing: indicazioni per l utilizzo consapevole dei servizi Schede di documentazione www.garanteprivacy.it Cloud computing: indicazioni per l utilizzo consapevole dei servizi INDICE

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

Gli Standard hanno lo scopo di:

Gli Standard hanno lo scopo di: STANDARD INTERNAZIONALI PER LA PRATICA PROFESSIONALE DELL INTERNAL AUDITING (STANDARD) Introduzione agli Standard L attività di Internal audit è svolta in contesti giuridici e culturali diversi, all interno

Dettagli

Le Dashboard di cui non si può fare a meno

Le Dashboard di cui non si può fare a meno Le Dashboard di cui non si può fare a meno Le aziende più sensibili ai cambiamenti stanno facendo di tutto per cogliere qualsiasi opportunità che consenta loro di incrementare il business e di battere

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Edizione italiana a cura di G. Soda Capitolo 6 La progettazione della struttura organizzativa: specializzazione e coordinamento Jones, Organizzazione

Dettagli

TeamViewer introduce l applicazione per Outlook. Il collegamento diretto con i contatti di Outlook è ora possibile grazie a TeamViewer

TeamViewer introduce l applicazione per Outlook. Il collegamento diretto con i contatti di Outlook è ora possibile grazie a TeamViewer Press Release TeamViewer introduce l applicazione per Outlook Il collegamento diretto con i contatti di Outlook è ora possibile grazie a TeamViewer Goeppingen, Germania, 28 aprile 2015 TeamViewer, uno

Dettagli

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro ITIL Introduzione Contenuti ITIL IT Service Management Il Servizio Perchè ITIL ITIL Service Management life cycle ITIL ITIL (Information Technology Infrastructure Library) è una raccolta di linee guida,

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno.

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Automotive Business Intelligence La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Prendere decisioni più consapevoli per promuovere la crescita del vostro business. Siete pronti ad avere

Dettagli

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La sicurezza non è negoziabile Nestlé è convinta che il successo a lungo termine possa essere raggiunto soltanto grazie alle sue persone. Nessun

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi

CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi CIO Survey 2014 NetConsulting 2014 1 INDICE 1 Gli obiettivi della Survey...

Dettagli

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale Il Business Process Management: nuova via verso la competitività Renata Bortolin Che cosa significa Business Process Management? In che cosa si distingue dal Business Process Reingeneering? Cosa ha a che

Dettagli

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento tecnologie innovative Istituto sistemi informativi e networking Specialista ITIL Certificate of Advanced Studies www.supsi.ch/fc

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

rischi del cloud computing

rischi del cloud computing rischi del cloud computing maurizio pizzonia dipartimento di informatica e automazione università degli studi roma tre 1 due tipologie di rischi rischi legati alla sicurezza informatica vulnerabilità affidabilità

Dettagli

La Valutazione degli Asset Intangibili

La Valutazione degli Asset Intangibili La Valutazione degli Asset Intangibili Chiara Fratini Gli asset intangibili rappresentano il patrimonio di conoscenza di un organizzazione. In un accezione ampia del concetto di conoscenza, questo patrimonio

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

Innovative Procurement Process. Consulting

Innovative Procurement Process. Consulting Creare un rapporto di partnership contribuendo al raggiungimento degli obiettivi delle Case di cura nella gestione dei DM attraverso soluzione a valore aggiunto Innovative Procurement Process Consulting

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli