RESOLUTION BOOKLET LIVRET DES RESOLUTIONS. Resolutions Booklet 7 th Regional Session of EYP Italy Lucca, 28 th -30 nd April 2013

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RESOLUTION BOOKLET LIVRET DES RESOLUTIONS. Resolutions Booklet 7 th Regional Session of EYP Italy Lucca, 28 th -30 nd April 2013"

Transcript

1 RESOLUTION BOOKLET LIVRET DES RESOLUTIONS

2 PROGRAMMA DELL ASSEMBLEA GENERALE Lunedì 29 aprile 10:00 10:30 Apertura dell Assemblea Generale 10:30 11:20 Dibattito I JURI Liceo Democrito 11:20 12:10 Dibattito II AFET Liceo Impallomeni 12:10 13:00 Dibattito III DEVE Liceo Majorana (gruppo 1) 13:00 14:20 Pranzo 14:20 15:10 Dibattito IV ENVI Liceo Keplero 15:10 16:00 Dibattito V ITRE Istituto Carducci 16:00 16:20 Pausa 16:20 17:10 Dibattito VI SEDE Liceo Torricelli 17:10 18:00 Dibattito VII CRIM Istituto Tecnico Fraccacreta 18:00 20:00 Tempo libero 20:00 21:30 EYPizza 21:30 23:30 Farewell Party Martedì 30 aprile 10:00 10:50 Dibattito VIII LIBE Liceo Majorana (gruppo 2) 10:50 11:40 Dibattito IX REGI Liceo Buonarroti 11:40 12:30 Dibattito X Commissione dei Chairperson 12:30 14:00 Pranzo 14:00-15:00 Cerimonia di chiusura e partenze 1

3 GUIDA ALL ASSEMBLEA GENERALE Questa guida contiene le procedure parlamentari cui ogni delegato deve attenersi al fine di assicurare il corretto svolgimento dell Assemblea Generale. 1. PARTECIPANTI 1.1 Ufficio di Presidenza (EN: Presidential Board FR: Bureau de Présidence) L Ufficio di Presidenza (UdP) si compone del Presidente di Sessione e di due Vicepresidenti, scelti dal Consiglio Direttivo del PEG fra quegli associati dei Comitati Nazionali di EYP Schwarzkopf Stiftung (EYP-SS) che abbiano acquisito adeguata esperienza nel corso di eventi consimili. L UdP dirige i lavori assembleari: le cerimonie di apertura e chiusura, i dibattiti e le votazioni, assicurando il rispetto delle regole di seguito menzionate e presenti nel Regolamento del PEG. In particolare, tutte le fasi di dibattito di cui al punto 3 sono introdotte dall intervento del membro dell UdP deputato a moderare il dibattito. 1.2 Giuria (EN: Jury FR: Jury) La giuria è composta di docenti, esperti e associati che abbiano già partecipato a precedenti Selezioni Nazionali. La giuria valuta gli interventi dei delegati in sede di Assemblea e di Lavori in Commissione. Ad essa spetta la selezione della delegazione vincitrice che rappresenterà l Italia in sede internazionale alle Sessioni organizzate da EYP-SS. La valutazione della giuria è insindacabile e indipendente dall approvazione o rigetto delle proposte di risoluzione. 1.3 Commissioni (EN: Committees FR: Commissions) Le commissioni si compongono degli studenti provenienti dalla stessa scuola partecipante. Ogni commissione presenta all Assemblea una proposta di risoluzione sul tema a loro assegnato e partecipa ai dibattiti su tutte le proposte portate avanti dalle altre commissioni. I docenti accompagnatori, i membri del Consiglio Direttivo del PEG, gli ospiti e gli eventuali osservatori assistono ai lavori assembleari senza prendervi parte attiva. 2

4 2. REGOLE GENERALI 2.1 Tutti i partecipanti sono tenuti a mantenere un comportamento e un linguaggio rispettoso nei riguardi del resto dell Assemblea. 2.2 Tutti i partecipanti devono essere vestiti formalmente (completo e cravatta per i delegati, tailleur o completo per le delegate, per tutti calzature non sportive). Il vestiario deve essere sobrio e consono all evento: un abbigliamento inadeguato comporta la non partecipazione allo stesso. Sarà cura dell organizzazione della Selezione Nazionale segnalare l eventuale necessità di effettuare un tragitto a piedi per raggiungere la sede di svolgimento dell Assemblea: in tal caso è possibile portare con sé un paio di scarpe comode da cambiare prima dell inizio dei lavori. 2.3 Non è ammesso indossare cappelli, minigonne e/o occhiali scuri. 2.4 Ogni contatto fra delegati e docenti durante lo svolgimento dei dibattiti è severamente proibito. 2.5 Durante lo svolgimento dei dibattiti i cellulari devono essere tenuti in modalità silenziosa oppure spenti, qualora interferiscano con il sistema audio della sala conferenze. 2.6 Non è ammesso consumare cibi e/o gomme da masticare, tranne che nelle pause preposte. 2.7 Le lingue di dibattito sono l inglese e il francese. Non è possibile cambiare lingua durante uno stesso intervento. 2.8 Quando un relatore parla, è necessario restare in silenzio al fine di permettere a tutti di sentire al meglio l intervento. Ove sia necessario confrontarsi in merito con i compagni di commissione, il tono di voce deve essere il più basso possibile e comunque non deve arrecare disturbo agli altri. 2.9 I contenuti esposti negli interventi non devono essere offensivi nei riguardi degli altri delegati: ogni forma di dissenso è ammessa nei limiti di una civile e rispettosa discussione Ogni volta che un delegato intende prendere parte al dibattito deve, al fine di ottenere la parola dall Ufficio di Presidenza, deve essere alzato il Cartello di Commissione (EN: Committee Placard FR: Plateau de Commission). Se tale cartello non è alzato, l UdP non può dare la parola L Ufficio di Presidenza riconosce il diritto di intervenire alle Commissioni: Committee on Foreign Affairs, you have the floor AFET, you re recognised «Affaires Etrangères, vous avez la parole» Solo dopo avere ottenuto dall UdP il permesso, il delegato ha facoltà d intervenire. L unico caso in cui il delegato può parlare senza essere stato invitato dall UdP è durante la risposta al giro d interventi del dibattito aperto (vedi punto 3.8.3) Nell esporre il proprio intervento, ogni delegato deve alzarsi in piedi e parlare chiaramente rivolgendosi all Ufficio di Presidenza, salvo che nei seguenti casi in cui deve raggiungere il podio e parlare rivolgendosi agli altri delegati: lettura delle clausole operative (3.3); discorso di difesa (3.6); discorso di attacco (3.7); 3

5 riassunto del dibattito (3.9) Gli interventi da tenersi al podio (cfr. punto precedente) cominciano con un saluto, secondo le formule: Dear Mr/Ms President, members of the Board, members of the Jury, fellow delegates, good morning /good afternoon. «M. le Président/M.me la Présidente, membres du Bureau, membres du Jury, chers délégués, bonjour/bon après-midi.» A conclusione di ogni intervento, si ringrazia per l attenzione Qualora un intervento non sia udibile, si deve richiedere al proprio Presidente di Commissione di alzare il Cartello di Commissione unitamente al Cartello di Privilegio (EN: Privilege Placard, FR: Plateau de Privilège). In tal caso l Ufficio di Presidenza potrà chiedere al relatore di parlare più chiaramente e, eventualmente, ripetere o riassumere l intervento Qualora un delegato voglia avvalersi della Risposta Diretta (vedi 3.8.4), deve richiedere al proprio Presidente di Commissione di alzare il Cartello di Commissione unitamente al Cartello di Risposta Diretta (EN: Direct Response Placard, FR: Plateau de Response Directe). In tal caso l Ufficio di Presidenza riconoscerà la commissione che ha alzato il cartello non appena il precedente relatore avrà terminato l intervento Qualora l Ufficio di Presidenza non si attenga scrupolosamente alle procedure di dibattito di cui al punto 3 della presente guida, si deve richiedere al proprio Presidente di Commissione di alzare il Cartello di Commissione unitamente al Cartello d Ordine (EN: Order Placard, FR: Plateau d Ordre). per segnalare il mancato rispetto delle procedure. In tal caso l Ufficio di Presidenza interrompe immediatamente il dibattito in corso, e chiederà eventualmente alla Commissione che ha alzato il Cartello di esplicitare le motivazioni A termine dei lavori assembleari, ogni partecipante deve provvedere a prendere con sé tutto il materiale con il quale è venuto, nonché gli eventuali rifiuti. 4

6 3. PROCEDURE DI DIBATTITO 3.1 Lettura dell argomento di dibattito Il membro dell Ufficio di Presidenza incaricato di dirigere il dibattito scandisce l argomento della proposta di risoluzione oggetto dello stesso. Al termine di ciò, se la commissione proponente ha espresso nei tempi previsti la volontà di emendare la propria proposta di risoluzione, il dibattito prosegue come da 3.2; altrimenti si procede con la lettura delle clausole operative da parte della commissione proponente come da Emendamento interno (EN: Friendly amendment FR: amendement interne) La commissione proponente ha facoltà di apporre modifiche (aggiunta, rimozione o cambiamento di una clausola) alla proposta di risoluzione prima che il dibattito sulla stessa inizi. Non sono ammessi emendamenti per correggere errori di grammatica, compitazione o punteggiatura. Non sono ammessi emendamenti per sostituire parti della risoluzione con espressioni di diverso registro formale ma equivalenti nella sostanza (were it to be in luogo di if it was, the United Kingdom of Great Britain and Northern Ireland invece di the U.K. etc.). La commissione proponente deve far pervenire all UdP uno dei seguenti: il testo in lingua inglese della clausola modificata con relativo numero/lettera; il numero / lettera della clausola da eliminare; il testo in lingua inglese della clausola da aggiungere con la relativa posizione (se, per esempio, si vuole aggiungere una clausola operativa fra la 2 e la 3, il testo sarà titolato: operative clause 2-bis, etc.). I testi degli emendamenti, redatti in duplice copia a caratteri maiuscoli e leggibili, devono pervenire all UdP almeno due dibattiti prima di quello della risoluzione da emendare le commissioni che desiderassero proporne sono dunque pregate di contattare il Presidente o i Vicepresidenti durante le pause o all inizio della giornata di Assemblea. Le prime due commissioni proponenti secondo l ordine di dibattito, qualora vogliano emendare la propria risoluzione, dovranno avvicinare l UdP prima dell inizio dell Assemblea. Il Presidente può rifiutare gli emendamenti presentati qualora gli siano sottoposti in ritardo rispetto ai limiti sopraindicati o ritenga che il loro contenuto non modifichi nella sostanza la risoluzione, o non sia prettamente inerente all argomento della stessa. Il Presidente ha altresì facoltà di rifiutare un emendamento qualora lo ritenga troppo esteso e coinvolga una parte rilevante della risoluzione, oppure aggiunga un numero tale di nuovi elementi per cui non sarebbe possibile permettere agli altri comitati di farsi un idea in merito e dibattere con sufficiente cognitio causae. Se l emendamento è accettato dal Presidente, la risoluzione è automaticamente emendata e sarà discussa nella sua nuova versione. Nessun punto del dibattito aperto (3.8) potrà riferirsi alle parti inizialmente presentate dalla commissione proponente ma in seguito emendate. 3.3 Lettura delle clausole operative Un delegato della commissione proponente è invitato a raggiungere il podio, dove darà lettura delle sole clausole operative della risoluzione. Ove la Commissione proponente abbia in precedenza emendato la propria risoluzione, il delegato dovrà dare lettura del testo modificato. 5

7 3.4 Emendamento esterno (unfriendly amendment emendement exterieur) Qualora un delegato di una commissione non proponente ritenga che la proposta di risoluzione sia condivisibile se opportunamente modificata, egli ha la possibilità di formulare al massimo un emendamento e di proporlo alla commissione proponente. L oggetto dell emendamento deve necessariamente riguardare le clausole operative della proposta di risoluzione. Sono fatte salve le stesse condizioni di cui al punto 3.2. Ove l emendamento sia accettato dall UdP, questa ne ripeterà per almeno due volte il contenuto e chiederà all estensore dell emendamento di spiegare le proprie motivazioni in 1 minuto al massimo. La parola sarà quindi data a un delegato della commissione proponente, che dovrà dichiarare l accettazione o il rigetto dell emendamento, quindi motivare la scelta in 1 minuto al massimo. Se l emendamento è accettato dalla commissione proponente, esso diventa parte integrante della risoluzione e oggetto di dibattito. 3.5 Richiesta di chiarimento (Point of information Point d information) In questa parte del dibattito ogni comitato ha facoltà di chiedere ragguagli e informazioni oggettuali su parole o espressioni non chiare contenute nella risoluzione in esame. La domanda non può contenere né richiedere opinioni personali, né può implicare risposte in cui si spieghino soluzioni operative. Alla richiesta di chiarimento deve seguire una risposta oggettiva su fatti precisi e documentabili. ESEMPI DI INTERVENTI AMMISSIBILI: What is the Oviedo Treaty about? (la risposta dovrà specificare solo l argomento del trattato) What does embryo cloning mean? (la risposta dovrà dare la solo la definizione della parola) «Qu est-ce que c est le G.U.A.M.?» (la risposta dovrà comprendere il nome esteso abbreviato dalla sigla) «Quel sont les prérogatives du G.U.A.M.?» (la risposta dovrà menzionare in modo oggettivo e sintetico gli scopi dell organizzazione) In the operative clause 2 you ve mentioned the seven chapter of the EU budget. What exactly are they? (la risposta dovrà specificare il nome delle sette aree in cui si divide il bilancio comunitario) ESEMPI DI INTERVENTI NON AMMISSIBILI Why have you mentioned the Oviedo Treaty in the operative clause 4? (richiesta di opinione personale) What do you mean by operative clause 3? Can you please extend its content? (richiesta di spiegazione di una proposta oggetto di dibattito) What do you mean by European values mentioned in the operative clause 6? 6

8 (richiesta di definizione non oggettiva) «Vous proposez l intervention de l OTAN. Moi, je ne suis pas d accord avec ce point-là» (opinione personale) Qualora l UdP non accetti un Punto d Informazione, la commissione proponente non potrà rispondere, neanche qualora vi sia la volontà di farlo. 3.6 Discorso di difesa (EN: Defence speech FR: Discour de défense) Una volta ottenuta la parola, un delegato ha facoltà di raggiungere il podio da dove, rivolgendosi agli altri delegati, potrà esporre le proprie argomentazioni a sostegno della proposta di risoluzione. Il Discorso di difesa rappresenta il punto di vista dei membri della commissione proponente, che desiderano convincere i colleghi della necessità di approvare la proposta di risoluzione. Il discorso di difesa ha una durata massima di 2 minuti. 3.7 Discorsi di attacco (EN: Attack speeches FR: Discours d attaque) Una volta ottenuta la parola da parte della Board, un delegato della commissione riconosciuta ha facoltà di raggiungere il podio da dove, rivolgendosi agli altri delegati, potrà esporre le proprie argomentazioni in opposizione alla proposta di risoluzione. Il Discorso di attacco rappresenta il personale punto di vista del relatore, che desidera convincere i colleghi della necessità di rigettare la proposta in esame. Non è possibile utilizzare tale intervento per presentare argomentazioni a favore della proposta di risoluzione. Il discorso di attacco ha una durata massima di 2 minuti. Qualora il delegato non impieghi la totalità del tempo previsto, e/o comunque a insindacabile giudizio della Board, altri comitati possono essere riconosciuti e tenere i rispettivi discorsi d attacco, la cui durata sarà preventivamente stabilita dal membro della Board che modera il dibattito. 3.8 Dibattito aperto (EN: Open debate FR: Débat ouvert) In questa parte del dibattito si svolge la discussione vera e propria dei contenuti della risoluzione: i delegati delle commissioni non proponenti presentano le proprie opinioni/critiche/domande alla commissione proponente, che poi controbatterà ai rilievi mossile. Poiché tutte le commissioni solitamente desiderano parlare anche più di una volta all interno della discussione sulla risoluzione in esame, l Ufficio di Presidenza redige sul momento la lista della richieste d intervento e concede la parola seguendo l ordine adottato, nel rispetto dei tempi e delle uguali opportunità. Nel dibattito aperto sono ammessi quattro tipi d interventi, sempre regolati dall UdP: Risposta ai discorsi d attacco Il primo punto di dibattito spetta di diritto alla commissione proponente, che può rispondere in un intervento di massimo 1 minuto alle critiche mossele durante i discorsi di attacco. Ove non siano stati presentati attack speeches, si procede immediatamente al punto

9 3.8.2 Intervento (EN: Point of debate FR: Point de débat) I delegati delle commissioni non proponenti possono intervenire ponendo domanda, commento, critica, o insieme di essi, circostanziandone i contenuti secondo la propria discrezione. Il tempo assegnato è pari a massimo 1 minuto. Ove l intervento superi tale limite e/o non sembri apportare alcuno spunto alla discussione, la Board può chiedere di sintetizzare le argomentazioni e/o togliere la parola; Risposta agli interventi L Ufficio di Presidenza riconosce solitamente quattro-cinque interventi (giro di interventi - round of points) prima di tornare alla commissione proponente. La risposta ad ogni giro di interventi è data da due delegati della commissione proponente (1,5 minuti a testa, per un totale di massimo 3 minuti). Una volta che il primo relatore ha finito, ha facoltà di passare direttamente il microfono a un collega senza attendere il permesso dall UdP. La lingua utilizzata per la risposta è a discrezione del delegato, che non ha però facoltà di cambiarla durante il proprio intervento. Il delegato che risponde agli ultimi interventi può esprimersi in una lingua diversa dal collega che ha risposto ai primi. L UdP può chiedere di sintetizzare le argomentazioni e/o togliere la parola qualora l intervento si protragga troppo o non sembri apportare alcuno spunto di discussione Risposta diretta (EN: Direct response FR: Réponse directe) Qualora una commissione desideri intervenire immediatamente a seguito di un punto di dibattito cui ci si intende collegare, ha facoltà di avvalersi della Risposta diretta il Direct Response placard contestualmente al Committee placard. Una volta concluso l intervento in esame, l Ufficio di Presidenza riconoscere immediatamente la commissione che ha alzato il Direct Response placard, che ottiene la priorità sulla lista delle richieste d intervento. Se non si usa la Risposta diretta, l UdP riconosce invece la parola alla prima commissione nella lista che ha precedentemente stilato. Se, per esempio, un delegato di AFET sta parlando e una delegata di DROI vuole ribattere immediatamente in merito a quell intervento, DROI alzerà i cartelli di cui sopra e, solo dopo che AFET avrà terminato, le sarà data la parola. Un delegato di DROI potrà allora tenere il suo punto, che dovrà necessariamente essere legato a quanto detto in precedenza da AFET. Non è ammesso parlare di altri punti della risoluzione né di punti sollevati da relatori precedenti, a meno che non si voglia ribattere ai due delegati della commissione proponente che abbiano appena risposto al precedente giro d interventi in questo caso la risposta diretta può riferirsi indifferentemente a quanto detto dal primo o dal secondo relatore. Qualora più commissioni alzino il Direct Response placard durante uno stesso intervento, spetterà all UdP dare la parola a uno di questi a conclusione dell intervento. Per esempio, AFET sta tenendo un punto, DROI e JURI vogliono ribattere, e alzano i cartelli di cui sopra. L UdP riconosce JURI, che ha facoltà di ribattere ad AFET una volta che questi ha concluso il suo intervento. Se DROI mantiene alzati il Direct Response e il Committee placard durante l intervento di JURI, si intende che voglia ribattere a quest ultimo intervento, non più a quello precedente di AFET. Ogni commissione può utilizzare il Direct Response placard solo una volta per dibattito, per un totale di sei volte durante la GA. La risposta diretta, poiché è sempre legata a un intervento precedente, non è computata come punto di intervento facente parte del giro d interventi. 8

10 3.9 Riassunto del dibattito (EN: Summation speech / FR: Resumé du débat) All inizio dell ultimo gruppo di punti di dibattito, l UdP annuncerà che il dibattito aperto si avvia alla conclusione: We now begin the last round of points before moving back to the proposing committee «On va maintenant écouter les dernières questions avant de retourner à la commission proposante» A seguito della risposta all ultimo giro di interventi, effettuata come sempre da due suoi membri, la commissione proponente avrà facoltà di mandare un delegato al podio per riassumere il dibattito. Tale riassunto deve ripercorrere sinteticamente i punti affrontati, e ripresentare le motivazioni della commissione proponente. Obiettivo di tale intervento, della durata massima di 2 minuti, è convincere gli indecisi a votare favorevolmente, per cui è importante cercare di raggiungere una certa efficacia espositiva Votazioni Al termine di ogni dibattito, i delegati sono chiamati a esprimere il proprio voto per alzata di mano. Sono date loro tre possibilità: voto favorevole, voto contrario, astensione dal voto. Qualora l esito sia incerto, e a discrezione dell Ufficio di Presidenza, i Presidenti di Commissione saranno chiamati a raccogliere i voti dei propri delegati. SCHEMA RIASSUNTIVO DELLE PROCEDURE DI DIBATTITO FASE SOGGETTO TEMPO Lettura dell argomento (3.1) Emendamento interno (3.2) Lettura clausole opp. (3.3) Emendamento esterno (3.4) Richiesta di informazione (3.5) Membro dell Ufficio di Presidenza Commissione proponente Commissione proponente Commissione non proponente à propone l emendamento Commissione proponente à accetta/rigetta l emendamento Commissioni non proponentià presentano i punti Commissione proponente à risponde ai punti 1 min. / am. 1 min. / am. Discorso di difesa (3.6) Commissione proponente 2 min. Discorsi di attacco (3.7) Commissioni non proponenti 2 min. Dibattito aperto (3.8) Commissione proponente à risposta ai discorsi di attacco Commissioni non proponenti à giro di interventi Commissione proponente à risposta al giro di interventi 1 min. 4/5 min. 1 min./ intervento 3 min. (1,5 + 1,5) Tutte le commissioni che vogliono avvalersene à risposta diretta 1 min./intervento Riassunto del dibattito (3.9) Commissione proponente 2 min. Votazioni (3.10) Tutte le commissioni à esprimono il proprio voto 9

11 MOTION FOR A RESOLUTION BY THE COMMITTEE ON LEGAL AFFAIRS The troublesome cohabitation of Ethics and Science: Where is the ethical line defining the legitimacy of research? Which criteria should be stated so as to ensure the full respect of human dignity, while allowing science to foster progress and securing people s wellness? Submitted by: Thomas Carnabuci, Alessandro Giagu, Salvatore Giarrizzo, Eleonora Giuffrida, Daniel Kral, Dafne Scalfati Liceo Democrito, Roma. The European Youth Parliament, A. Considering that: Everyone has the right to respect for his or her physical and mental integrity (article 3.1 of the Charter of Fundamental Rights of the European Union), B. As in the fields of medicine and biology the following must be respected: i) the free and informed consent of the person concerned, according to the procedures laid down by law, ii) the prohibition of eugenic practices, in particular those aiming at the selection of persons, iii) the prohibition of making the human body and its parts as such a source of financial gain, iv) the prohibition of the reproductive cloning of human beings (article 3.2 of the Charter of Fundamental Rights of the European Union), C. Observing that embryonic stem cells are pluripotent stem cells, that can become most types of cells in the body and can substitute dying cells and regenerate damaged tissues, D. Bearing in mind the high potentialities of embryonic stem cell research in treating widespread illnesses, such as cancer, type 1 diabetes mellitus, Parkinson s disease, celiac disease, cardiac failure, muscle damage, neurological disorders and many others, E. Taking into account that there are only three sources of embryonic stem cells: i) existing cell lines, ii) embryos resulting from fertility treatments, iii) embryos created on purpose, F. Aware of the fact that to obtain embryonic stem cells the early embryo has to be destroyed, G. Keeping in mind that two thirds of the existing cell lines are located in UK, Sweden, France, Spain and the USA, H. Noting the fact that embryos resulting from fertility treatments are currently disposed of or kept for years through cryopreservation, as they cannot be legally used for research at present, 10

12 I. Taking into account the moral dilemma posed by embryonic stem cell research, that forces us to choose between two moral principles: i) the duty to prevent or alleviate suffering, ii) the duty to respect the value of human life, J. As blastocysts cannot be considered individuals and legal entities, since the differentiation of cells starts only after 14 days, but at the same time they would become persons if allowed to develop, K. Considering that, according to some scientists, research should go on regardless of ethical principles, but, on the other hand, religious people believe that science is not the highest value to which all other orders of values should be subordinated, as Pope Pius XII said, and that embryos are already human persons and therefore it is a sin to suppress them, L. Observing that some scientists have found that umbilical cord blood may be a new source of organ-growing stem cells, as they can not only turn into blood cells, but they may be able to grow into other kinds of cells as well, M. Worried also for the growing production of Genetically Modified Organisms (GMOs), whose genome has been artificially modified by man through genetic engineering or biotechnology, that are suspected to have a negative impact on human health, N. Aware of the fact that, being resistant to disease, drought or pesticides, they may also have a very positive impact on productivity in a time of food shortage for the world, and can also lessen the need for food imports, O. Noting with regret that independent studies do not exist but only those financed by GMO producers like Monsanto, P. As the European Food Safety Authority (EFSA), whose task is providing science-based risk assessments to the European Commission and EU Member States before they authorize GMOs, can therefore work only on biased information, Q. Aware of the fact that research on animals, usually mice, fed with GMO corn and soy showed really worrying results, for example: i) the French university of Caen demonstrated that mice fed with GMO Monsanto corn for two years presented liver and breast cancer with tumours as big as table tennis balls, ii) two English studies, one on humans and one on sheep, have shown that when GMOs are ingested some of the inserted genes move to the intestinal bacteria, iii) a Russian study put in evidence higher mortality and stunted growth of surviving new born babies, iv) an Italian long term test (24 months) showed that GMOs can modify some internal organs, as nutrition with the well-known Roundup Ready corn changed structure and functioning of liver, pancreas and testicular cells, R. Considering that organic farmers report increasing contamination of seeds with GMOs, with risks that remain poorly understood, 11

13 S. Deeply concerned also about pharmacological trials on humans, as researchers dealing with them tend to underestimate risks involved in activities with which they are familiar and to overestimate the benefits of things that are important to them, 1. Strongly rejects the use of cloning of human beings in all fields of application, considering the ethical and legal issues that would arise; 2. Condemns the creation of embryos on purpose to obtain stem cells as it would be too instrumental, but thinks that using those that are going to be destroyed anyway is acceptable; 3. Calls upon donors to give consent to the use of exceeding cryopreserved embryos from fertility treatments for research purposes; 4. Encourages spreading more information on the benefits deriving from stem cell research, such as the list of the many diseases that might be cured with them and that are at present affecting thousands of people in Europe, while increasing the research on treatments; 5. Invites countries in which abortion is legal to allow research on embryonic stem cells resulting from fertility treatments, as it is not consistent to permit the killing of fetuses and not the elimination of blastocysts; 6. Urges the creation of a unique EU legislation to avoid that treatment is possible only in some Member States and that patients are forced to emigrate; 7. Invites the countries that are in possession of embryonic stem cell lines to allow other states to share them, in order to give them equal treatment opportunities, even if they do not allow new stem cell production; 8. Considers it necessary to implement studies that can represent an alternative to embryonic stem cell research, namely those to obtain stem cells from adults; 9. Encourages intensified research on umbilical cord stem cells; 10. Urges to make it more and more widespread and even compulsory for new mothers to collect and preserve stem cells from the umbilical cord of their newborn baby; 11. Asks women who have an induced abortion before 14 days to donate their blastocysts for research; 12. Considers it necessary to introduce a better specific legislation on GMOs to protect EU citizens' health and the environment while simultaneously creating a unified market for biotechnology; 13. Strongly recommends implementation of independent studies and research on GMOs; 14. Calls for stricter measures to fight the extending GMO contamination of regular crops, setting higher temporal and spatial thresholds for the use of GMOs in areas of seed production specific for different plant species according to pollination characteristics and seed longevity; 15. Recommends Member States to extend the stop of the introduction of new GMO cultivations on European territory, at present blocked up to 2014; 12

14 16. Proposes higher incentives to organic farming as a healthy and safe alternative to GMO cultivation; 17. Considers it necessary to inform people, especially young persons in schools, about advantages and disadvantages of GMOs; 18. Urges the continuation of research on GMOs not to obtain food but for the processing of biofuels, a potentially promising area of development; 19. Invites European countries to avoid introducing GMOs in developing countries as a long term solution to starvation, unless they are certified to be safe, even if this could be accepted as a short term solution; 20. Recommends all Member States clinical researchers to stick to the universally accepted guidelines set in 1979 by the USA National Commission for the Protection of Human Subjects of Biomedical and Behavioral Research with the Belmont Report, that established three tenets of ethical research: respect for persons, beneficence and justice; 21. Suggests the introduction of a new EU regulation on clinical trials on medicinal products for human use, stricter than that proposed by the European Commission in July 2012, in order to avoid any physical, mental and emotional harm to patients and to ensure that any possible risks are given voluntary, informed consent; 22. Calls for the creation of a European SciEthink (science + ethic + thinking) day in which people are encouraged to start thinking on ethical issues concerning science, in cooperation with EuroStemCell, that already deals with making research on stem cells and regenerative medicine accessible to all; 23. Encourages the creation of a special European body to: a) supervise and uniform all types of research in the EU, b) administrate and fairly distribute funds for research, according to necessities of each Member State, c) create guidelines to define the legitimacy of research, d) set criteria to ensure respect of human dignity without hindering the progress of science and the protection of people s wellness. 13

15 MOTION FOR A RESOLUTION BY THE COMMITTEE ON FOREIGN AFFAIRS With China being the EU s second largest two-way trade partner: what position should the EU take in negotiating future agreements with China whilst promoting the respect of human rights and the implementation of proper labour and environmental standards? Submitted by: Aurora Andaloro, Bruno Lucrezia, Giulia Alessandra Foti, Federica La Malfa, Maria Elena Tassone, Arianna Torre Liceo Impallomeni, Milazzo (ME) The European Youth Parliament, A. Bearing in mind the more and more relevant role that China carries out as a global power in the world scene and having requested the Chinese government: i) to fully assume its growing responsibilities, ii) to be actively engaged in international organizations and forums so to promote peace and the pacific resolution of conflicts and to support the universal values of democracy, human rights and rule of law, B. Considering that during the 14 th EU-China meeting held in Beijing on 14th February 2012, both sides have looked forward to the strengthening of the EU-China cooperation on human rights and expressed their readiness to work together for constant progress confirming their commitment to cooperate with UN human rights mechanisms, C. Deeply concerned that according to Amnesty International the People's Republic of China (PRC) executes the highest number of people annually, and that actual execution numbers greatly exceed officially recorded executions since the precise number of executions is regarded as a state secret, D. Recalling that the one-child policy of 1979 : i) has been introduced to promote one-child families and forbid couples from having more than one child with the result that parents with multiple children are not given the same benefits as parents of one child, ii) has increased forced abortions and especially female infanticide, iii) has induced people not to register their second children imposing restrictions on the human rights of women in particular, E. Deeply regretting that although in 1980 China ratified the UN convention against the discrimination of women, the Chinese government continues a policy of violence against Tibetan women arresting them while demonstrating for the right to freedom of expression and forcing them to sterilization or abortion while they are in prison, 14

16 F. Considering that on 20 th July 1999 the Communist Party leadership started the national repression of the Falun Gong spiritual movement, declaring it a heretical organization, and has ever since blocked Internet access to websites mentioning it and subjected Falun Gong practitioners to a wide range of human rights abuses; G. Taking into account that in the last fifty years more than 50 million people have been sent to laogai camps, established by Mao Zedong in 1950, where they are forced to work in inhuman conditions to the advantage of Chinese government and multinationals which invest in China and whose aim is to: i) brainwash political opponents in order to pursue terror tactics, ii) supply an inexhaustible priceless labour force, H. Remembering that in 1958 the Chinese government officially promulgated the Hukou system, consisting in family registers that control the movement of people between urban and rural areas, thus creating discrimination between urban and rural population in terms of education, job opportunities, labour rights and health care; I. Further noting that internal migrant workers in China often live in overpopulated migrant suburbs with no access to local health care, education and workplace protection, thus contributing to the increase of social degradation, environmental pollution, crime and safety issues, J. Bearing in mind the high human cost of Chines booming economy in terms of: i) long hours that poorer Chinese have to work, ii) high number of workers deaths on construction sites, iii) spread of occupational diseases in fast growing cities, such as pneumoconiosis caused by the inhalation of dust, iv) accidents as the explosion in May 2011 in a plant operated by Foxconn, an Apple supplier in Chengdu (Eastern China), which killed three people and injured fifteen, v) the rash of worker suicides at several of Foxconn facilities during 2010, K. Being aware that, since its admission to the WTO on 11 th December 2001, China has been tackling the issue of the international Green Trade Barrier, and that, as China s environmental standards are generally lower than those of developed nations, Chinese products have been subject to export restrictions, L. Further recalling that the huge global demand for China s minerals, agricultural products and livestock has increased the burden on China s ecology and natural resources and that China has become a destination for heavily polluting industries, or a processing and disposal centre for large quantities of industrial waste from abroad, M. Deeply concerned that China is the first emitter of greenhouse gas (GHG) emissions, but also appreciating that the Chinese government has recently announced that a campaign to limit the amount of GHG emissions will soon be started, and that regional cap-and-trade schemes will be introduced by 2013, N. Remembering that in 2005 the water of 59 percent of rivers was undrinkable, along with 70 percent of water reserves and inland lakes, and that one quarter of all aquifers was polluted with more than half of urban aquifers heavily polluted, 15

17 O. Confirming that reports from the countryside reveal a dangerous epidemic of cancer villages linked to pollution from some of the very industries propelling China s explosive economy, and that China is sacrificing the health of its people to the pursuit of economic growth, ultimately risking future prosperity, 1. Calls on the European Commission not to turn a blind eye to human rights violations simply because of trade relationships in order to reap profits and economic benefits; 2. Reaffirms that the EU is against the death penalty in any case, promotes its abolition everywhere in the world and encourages China to issue official statistics concerning the use of the death penalty in the country; 3. Expresses its concern about Chinese women and girls who, having never been recorded on civil registers due to the one-child policy, are destitute of all state rights and are often directed to the prostitution and organ trafficking rackets of the Chinese triads; 4. Condemns the present conditions of Tibetan women who are often victims of forced sterilizations and abortions in order to limit the number of Tibetans; 5. Encourages diplomatic meetings between the Chinese and the exiled Tibetan governments, in order to find a solution to the political and social Tibetan issues through democratic dialogue; 6. Invites the Chinese government to acknowledge full religious freedom to the Tibetan Buddhists and their right to freely appoint their leaders, 7. Calls for the liberation of Gedhun Choekyi who, soon after his election as 11th Panchen Lama, was detained by authorities of the People's Republic of China and has not been seen in public since 17 May 1995; 8. Expresses its concern about the persecution of Falun Gong's adepts in China, and invites the Chinese government to supply detailed information related to those of them who died in prison in the last five years; 9. Urges the PRC to ratify the International Covenant on Civil and Political Rights which commits to respecting the civil and political rights of individuals, and calls for the release of some activists who were arrested with Zhao Changqing after the Tiananmen Square Massacre; 10. Condemns the detention of Liu Xiaobo, activist for human rights and winner of the Nobel Peace Prize in 2010, and calls for his liberation; 11. Urges the full abolition of the Hukou system to allow the free movement of people between urban and rural areas; 12. Expresses its concern for the tight control over public opinion exerted by the Chinese government, which considers many areas off limits to public discussion and imposes penalties to restrict journalists freedom of action; 13. Urges the Chinese government to lift any restriction on media access and demands that independent and impartial monitors visit the country; 14. Invites multinational ICT companies to support the development of free Wi-Fi networks all over the country, 16

18 thus abolishing the state control on information; 15. Endorses projects such as OpenNet Initiative (ONI), whose goal is to monitor and report on internet filtering and surveillance practices by nations, which has reported that in China the most popular online instant messenger (QQ) records users online communications and reports on these to the police; 16. Condemns juvenile work, human mistreatment and forced work meant to increase the competitiveness of China on the international trades; 17. Calls for a radical reform of the Chinese labour legislation aimed at improving health schemes in the workplace and at introducing effective safety measures, state benefits and compensation money for diseased workers; 18. Expresses its appreciation for the Health China 2020 strategy bound to provide a national health service and introduce technological innovation such as e-health, telemedicine and new technological tools for medical treatment, 19. Urges the Chinese government to operate in reducing China's CO 2 emissions, in order to develop economically in the respect of the environment and to guarantee sufficient health standards to the Chinese population; 20. Suggests a determined fight against the import of products from laogai camps, which create unfair competition, and proclaims the need to introduce patents that guarantee the quality of Chinese export products in order to dispel the doubts on the permanence in China of discriminatory practices towards the European companies; 21. Commits to increasing trading relations with China but wants to ensure that China trades fairly, respects intellectual property rights and meets its WTO obligations with special regard to anti-dumping measures. 17

19 MOTION FOR A RESOLUTION BY THE COMMITTEE ON DEVELOPMENT Feeding more with less: with one billion people lacking access to adequate food and nutrition, how can the EU in tandem with the private sector and the Food and Agriculture Organisation (FAO) increase both agricultural productivity and production to sustainably feed a growing world without jeopardising our natural resources? Submitted by: Flavia CAMBIASO, Massimiliano CIANCA, Lorenzo CONSOLI, Davide DE LEONI, Florencia SESINI, Giulio SIDORETTI. Liceo Majorana, Roma The European Youth Parliament, A. Believing that, 20 years after the First Earth Summit held in Rio de Janeiro, Brazil in 1992, the vision it set is still the right one, as it entitled human beings to a healthy and productive life in harmony with nature, B. Having analysed some of the official documents recently issued by the Food and Agriculture Organisation (FAO) and the United Nations (UN), in particular: i) Global agriculture towards 2050 by the FAO World Summit on Food Security (WSFS) High Level Expert Forum (HLEF), October 2009, ii) How to feed the world in 2050 by the FAO-WSFS, November 2009, iii) Sustainable food and nutrition security 1 by the UN Standing Committee on Nutrition (UNSCN), 2010, iv) Towards the future we want, by the FAO, 2012 (addressing the Rio+20 UN Conference on Sustainable Development, June 2012), v) The critical role of global food consumption patterns in achieving sustainable food systems and food for all, a discussion paper by the UN Environment Programme (UNEP), 2012, C. Being aware that the future challenges our worldwide community both to grow and save 2 since: i) a growing population implies a greater demand for food, ii) a greater production has to be accomplished preserving environmental resources, D. Noting that, in the first half of the 21st century, the growth of the world s population is reckoned by over one third and expected to take place mainly in the developing countries, 1 Chapter 4 of the UNSCN Sixth Report on the world nutrition situation Progress in Nutrition 2 FAO 2012, Towards the future we want, Foreword, page 7 18

20 E. Having observed 3 that: i. developed countries hold the monopoly of the food production and their large companies are responsible for the highest amount of waste, ii. in developing countries, investments in agriculture and in new technologies are lacking, F. Regretting that developed countries waste 1.3 billion tonnes of food every year, that is the 10% of the world s total caloric energy consumption and in particular: i. 30% of cereals, ii. 40% of root crops, fruits and vegetables, iii. 20% of oil seed, iv. 30% of fish, G. Having observed that the rate of obesity, which leads to many diseases, is high in both developed and developing countries (e.g.: 15% in China, 40% in Brazil, 40% in Colombia, 40% in some of the Member States, 43% in South Africa), H. Having observed that the casualness of the population towards environmental issues has made them major problems, among which the most urgent ones are now those linked to climate changes, deforestation and pollution, I. Having noted 4 that the exam of the farming resources on the same stretch of land has proven that the amount of meat which can be produced raising livestock is definitely less than the amount of its agricultural produce, J. Having observed how traditional fishing damages the environment as it leads to the ruin of seabeds, the pollution of waters, the overexploitation of fish resources, 1. Invites the Member States to increase by 60% the investments in agriculture in developing countries; 2. Has concerted on distributing funds to encourage technology researches which aim at: a) increasing the production and distribution of food, b) raising the productivity of local resources, especially in developing and not developed countries; 3. Advises the use and development of alternative sources and energies for food production, processing and 3 in How to feed the world in in Towards the future we want 19

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of

General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of General Taxonomy of Planology [Tassonomia generale della Planologia] (TAXOCODE) Reduced form [Forma ridotta] Classification Code for all sectors of study and research according the Information System for

Dettagli

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Il primo bando del programma Interreg CENTRAL EUROPE, Verona, 20.02.2015 Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Benedetta Pricolo, Punto di contatto nazionale, Regione del Veneto INFORMAZIONI DI BASE 246

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

Scegliere la sostenibilità: decisioni e decisori

Scegliere la sostenibilità: decisioni e decisori Scegliere la sostenibilità: decisioni e decisori Claudio Cecchi Lezioni di Ecoomia del Turismo Roma, 26 novembre 2012 Dall agire al governo delle azioni nella sostenibilità I soggetti che agiscono Individui

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 In merito alla nuova circolare del Sottosegretariato per il Commercio Estero del Primo Ministero della Repubblica di Turchia, la 2009/21, (pubblicata nella

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

These data are only utilised to the purpose of obtaining anonymous statistics on the users of this site and to check correct functionality.

These data are only utilised to the purpose of obtaining anonymous statistics on the users of this site and to check correct functionality. Privacy INFORMATIVE ON PRIVACY (Art.13 D.lgs 30 giugno 2003, Law n.196) Dear Guest, we wish to inform, in accordance to the our Law # 196/Comma 13 June 30th 1996, Article related to the protection of all

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

R/GB-I/3 Esemplare n.1 per l'amministrazione fiscale italiana Sheet nr.1 for the Italian tax authorities

R/GB-I/3 Esemplare n.1 per l'amministrazione fiscale italiana Sheet nr.1 for the Italian tax authorities R/GB-I/3 Esemplare n.1 per l'amministrazione fiscale Sheet nr.1 for the Italian tax authorities DOMANDA DI RIMBORSO PARZIALE-APPLICATION FOR PARTIAL REFUND * applicata sui canoni pagati da residenti dell'italia

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test TAL LIVELLO A2 Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo PARTE II: Cloze test PARTE III: Grammatica PARTE IV: Scrittura guidata PARTE V: Scrittura

Dettagli

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo Prova di verifica classi quarte 1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo lo studente prende 20. Qual è la media dopo il quarto esame? A 26 24

Dettagli

È un progetto di Project by Comune di Numana Ideazione

È un progetto di Project by Comune di Numana Ideazione LA CALETTA È proprio nell ambito del progetto NetCet che si è deciso di realizzare qui, in uno dei tratti di costa più belli della Riviera del Conero, un area di riabilitazione o pre-rilascio denominata

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM 65 1 2 VS/AM 65 STANDARD VS/AM 65 CON RACCORDI VS/AM 65

Dettagli

FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO

FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO FORMAZIONE IN INGRESSO PER DOCENTI NEOASSUNTI IN ANNO DI PROVA ANNO SCOLASTICO 2014-15 AVVIO PERCORSO FORMATIVO VERSO UN CODICE DEONTOLOGICO DEL DOCENTE Paolo Rigo paolo.rigo@istruzione.it ALCUNE SEMPLICI

Dettagli

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION PSS Worldwide is one of the most important diver training agencies in the world. It was created thanks to the passion of a few dedicated diving instructors

Dettagli

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com

LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO. CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com LA VIOLENZA NEI LUOGHI DI LAVORO CLAUDIO CORTESI cld.cortesi@gmail.com VIOLENZE NEI LUOGHI DI LAVORO: COSA SONO? any action, incident or behaviour, that departs from reasonable conduct in which a person

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not?

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not? Il passato Grammar File 12 Past simple Il past simple inglese corrisponde al passato prossimo, al passato remoto e, in alcuni casi, all imperfetto italiano. Con l eccezione del verbo be, la forma del past

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

Per far sviluppare appieno la

Per far sviluppare appieno la 2008;25 (4): 30-32 30 Maria Benetton, Gian Domenico Giusti, Comitato Direttivo Aniarti Scrivere per una rivista. Suggerimenti per presentare un articolo scientifico Riassunto Obiettivo: il principale obiettivo

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 2 BUFALO MEDITERRANEO ITALIANO Mediterranean Italian Buffalo RICONOSCIUTO

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Terni, 12 Marzo 20115

COMUNICATO STAMPA. Terni, 12 Marzo 20115 COMUNICATO STAMPA Terni, 2 Marzo 205 TERNIENERGIA: Il CDA della controllata Free Energia approva il progetto di bilancio al 3 Dicembre 204 Il CEO Stefano Neri premiato a Hong Kong per la sostenibilità

Dettagli

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA?

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA? HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE Cosa è l HTA? Marco Marchetti Unità di Valutazione delle Tecnologie Policlinico Universitario "Agostino Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore L Health

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine 40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine Le puttane sanno condividere le parti più private e delicate del corpo con perfetti sconosciuti. Le puttane hanno accesso a luoghi inaccessibili. Le puttane

Dettagli

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE copertina univ. 21 11-04-2005 16:30 Pagina 1 A State and its history in the volumes 1-20 (1993-1999) of the San Marino Center for Historical Studies The San Marino Centre for Historical Studies came into

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 pag. 16 di 49 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 Identificare la zona dove sono poste le piazzole dove andremo a saldare il connettore. Le piazzole sono situate in tutte le centraline Bosch

Dettagli

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Istruzioni per gli Autori Informazioni generali Aggiornamenti CIO è la rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi e pubblica articoli

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

GUIDA ALLA PRESELEZIONE

GUIDA ALLA PRESELEZIONE GUIDA ALLA PRESELEZIONE XIX EDIZIONE - A.S. 2014/2015 INDICE Argomento... 2 Ricerca preliminare... 3 Discussione delle proposte... 4 Stesura della risoluzione... 5 Esempi di proposte di risoluzione...

Dettagli

The Verification Process in the ASTRI Project: the Verification Control Document (VCD)

The Verification Process in the ASTRI Project: the Verification Control Document (VCD) The Verification Process in the ASTRI Project: the Verification Control Document (VCD) L. Stringhetti INAF-IASF Milano on behalf of the ASTRI Collaboration 1 1 Summary The ASTRI/CTA project The ASTRI Verification

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

Struttura dei Programmi Operativi 2014-2020 Risultati attesi, realizzazioni, indicatori. Oriana Cuccu, Simona De Luca, DPS-UVAL

Struttura dei Programmi Operativi 2014-2020 Risultati attesi, realizzazioni, indicatori. Oriana Cuccu, Simona De Luca, DPS-UVAL Struttura dei Programmi Operativi 2014-2020 Risultati attesi, realizzazioni, indicatori, DPS-UVAL Struttura dei Programmi Operativi Innovazioni di metodo Risultati attesi Risultati Azioni attesi Tempi

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

E INNOVAZIONE EFFICIENZA AND INNOVATION EFFICIENCY PER CRESCERE IN EDEFFICACIA TO GROW IN AND EFFECTIVENESS

E INNOVAZIONE EFFICIENZA AND INNOVATION EFFICIENCY PER CRESCERE IN EDEFFICACIA TO GROW IN AND EFFECTIVENESS Una società certificata di qualità UNI EN ISO 9001-2000 per: Progettazione ed erogazione di servizi di consulenza per l accesso ai programmi di finanziamento europei, nazionali e regionali. FIT Consulting

Dettagli

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme I pronomi soggetto e complemento Gli aggettivi e pronomi possessivi

Dettagli

Training Seminars Cooperate for an intelligent, sustainable and inclusive growth Trasform opportunities into projects

Training Seminars Cooperate for an intelligent, sustainable and inclusive growth Trasform opportunities into projects Training Seminars Cooperate for an intelligent, sustainable and inclusive growth Trasform opportunities into projects PRESENTATION Innovation plays a key role within the European political agenda and impacts

Dettagli

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 Per la richiesta di accredito alla singola gara, le

Dettagli

LE RISORSE ENERGETICHE FOSSILI LORO EVOLUZIONE A LIVELLO MONDIALE

LE RISORSE ENERGETICHE FOSSILI LORO EVOLUZIONE A LIVELLO MONDIALE LE RISORSE ENERGETICHE FOSSILI LORO EVOLUZIONE A LIVELLO MONDIALE Alessandro Clerici Chairman Gruppo di Studio WEC «World Energy Resources» Senior Corporate Advisor - CESI S.p.A. ATI--MEGALIA Conferenza

Dettagli

Declaration of Performance

Declaration of Performance Roofing Edition 06.06.2013 Identification no. 02 09 15 15 100 0 000004 Version no. 02 ETAG 005 12 1219 DECLARATION OF PERFORMANCE Sikalastic -560 02 09 15 15 100 0 000004 1053 1. Product Type: Unique identification

Dettagli

DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID. Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM

DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID. Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM DTT : DECODER, SWITCH- OFF PROCESS, CNID Roberto de Martino Contents and Multimedia Department RAK/AGCOM List of contents 1. Introduction 2. Decoder 3. Switch-off process 4. CNID Introduction 1. Introduction

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto»

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Presentazione per «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Pascal Jansen pascal.jansen@inspearit.com Evento «Agile Project Management» Firenze, 6 Marzo 2013 Agenda Due parole su inspearit

Dettagli

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE L esperienza e la passione per l ingegneria sono determinanti per la definizione della nostra politica di prodotto,

Dettagli

Un appello globale ai Leaders del G8 e gli altri donatori per far fronte alle sfide connesse alla salute materno infantile.

Un appello globale ai Leaders del G8 e gli altri donatori per far fronte alle sfide connesse alla salute materno infantile. Un appello globale ai Leaders del G8 e gli altri donatori per far fronte alle sfide connesse alla salute materno infantile Aprile 2008 1 Un appello globale ai Leaders del G8 e gli altri donatori per far

Dettagli

Lezione 20: Strutture di controllo di robot. avanzati

Lezione 20: Strutture di controllo di robot. avanzati Robotica Mobile Lezione 20: Strutture di controllo di robot Come costruire un architettura BARCS L architettura BARCS Behavioural Architecture Robot Control System Strategie Strategie Obiettivi Obiettivi

Dettagli

Codice Etico. Code of Ethics. Società per Azioni Piazzale Enrico Mattei, 1-00144 Roma Tel. +39 06598.25947 Fax +39 06598.22169 www.eni.

Codice Etico. Code of Ethics. Società per Azioni Piazzale Enrico Mattei, 1-00144 Roma Tel. +39 06598.25947 Fax +39 06598.22169 www.eni. Codice Etico Società per Azioni Piazzale Enrico Mattei, 1-00144 Roma Tel. +39 06598.25947 Fax +39 06598.22169 www.eni.it Codice Etico Aprile 2008 Codice Etico Approvato dal Consiglio di Amministrazione

Dettagli

NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE

NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE AUDIZIONE PRESSO UFFICIO DI PRESIDENZA 7ª COMMISSIONE (Istruzione) SULL'AFFARE ASSEGNATO DISABILITÀ NELLA SCUOLA E CONTINUITÀ DIDATTICA DEGLI INSEGNANTI DI SOSTEGNO (ATTO N. 304)

Dettagli

La richiesta di materiale biologico da struttura a struttura: «second opinion»

La richiesta di materiale biologico da struttura a struttura: «second opinion» A.O. S.Antonio Abate, Gallarate Segreteria Scientifica dr. Filippo Crivelli U.O. di Anatomia Patologica Corso di Aggiornamento per Tecnici di Laboratorio di Anatomia Patologica AGGIORNAMENTI 2011 I edizione:

Dettagli

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé.

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. COLLECTION luna material and shapes evoke the celestial

Dettagli

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non tutti lo conoscono Marco Marchetti L Health Technology Assessment La valutazione delle tecnologie sanitarie, è la complessiva e sistematica valutazione

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS TEMPO PRESENTE In italiano non vi sono differenze particolari tra le due frasi: MANGIO UNA MELA e STO MANGIANDO UNA MELA Entrambe le frasi si possono riferire

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

DOMANDA PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO / TRANSPORT REQUEST FORM www.southlands.it - info@southlands.it

DOMANDA PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO / TRANSPORT REQUEST FORM www.southlands.it - info@southlands.it DOMANDA PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO / TRANSPORT REQUEST FORM www.southlands.it - info@southlands.it NUMERO CONTRATTO IL SOTTOSCRITTO..... (FATHER / LEGAL GUARDIAN) I THE UNDERSIGNED) NATO A

Dettagli

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min elettropiloti 0 mm 0 mm solenoids Elettropilota Solenoid valve 0 mm 00.44.0 ACCESSORI - ACCESSORIES 07.049.0 Connettore per elettropilota 0 mm con cavetto rosso/nero, lunghezza 400 mm - connector for 0

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOASCIUTT 16 SeccoAsciutto EL & SeccoAsciutto Thermo Piccolo e potente, deumidifica e asciuga Small and powerful, dehumidifies and dries Deumidificare

Dettagli

Come si prepara una presentazione

Come si prepara una presentazione Analisi Critica della Letteratura Scientifica 1 Come si prepara una presentazione Perché? 2 Esperienza: Si vedono spesso presentazioni di scarsa qualità Evidenza: Un lavoro ottimo, presentato in modo pessimo,

Dettagli

Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive:

Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive: Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive: Dai diritti alla costruzione di un sistema di sostegni orientato al miglioramento della Qualità di Vita A cura di: Luigi

Dettagli

Process automation Grazie a oltre trent anni di presenza nel settore e all esperienza maturata in ambito nazionale e internazionale, Elsag Datamat ha acquisito un profondo know-how dei processi industriali,

Dettagli

IQNet SR 10. Sistemi di gestione per la responsabilità sociale. Requisiti. IQNet SR 10. Social responsibility management systems.

IQNet SR 10. Sistemi di gestione per la responsabilità sociale. Requisiti. IQNet SR 10. Social responsibility management systems. IQNet SR 10 Sistemi di gestione per la responsabilità sociale Requisiti IQNet SR 10 Social responsibility management systems Requirements IQNet SR 10 Social responsibility management systems Requirements

Dettagli

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti Emanuele Bellingeri Managing Director, Head of ishares Italy Ottobre 2014 La differenza di ishares La differenza di ishares Crescita del

Dettagli

La teoria dei vantaggi comparati. La teoria dei vantaggi comparati

La teoria dei vantaggi comparati. La teoria dei vantaggi comparati La teoria dei vantaggi comparati La teoria dei vantaggi comparati fu elaborata dall economista inglese David Ricardo (1772-1823) nella sua opera principale: On the Principles of Political Economy and Taxation

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI Riconoscendo che i diritti sessuali sono essenziali per l ottenimento del miglior standard di salute sessuale raggiungibile, la World Association for Sexual Health (WAS):

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA?

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? OSSERVATORIO IT GOVERNANCE L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? A cura del Professor Marcello La Rosa, Direttore Accademico (corporate programs

Dettagli

MANUALE GRANDE PUNTO. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale grande punto information in this manual.

MANUALE GRANDE PUNTO. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale grande punto information in this manual. MANUALE GRANDE PUNTO A number of this manual are strongly recommends you read and download information in this manual. Although not all products are identical, even those that range from same brand name

Dettagli

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx. Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.com Avvertenza di Rischio: Il Margin Trading su forex e/o CFD comporta

Dettagli