Metodi informatici della Fisica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Metodi informatici della Fisica"

Transcript

1 Linux Bash C++ Root Metodi informatici della Fisica Lezione 7: script di shell Anno Accademico

2 Script In informatica uno script è un programma scritto in un linguaggio che può essere interpretato (invece che compilato) automatizza l'esecuzione di determinate procedure Nel caso della shell Il linguaggio è quello dei comandi di shell e dei programmi disponibili sul sistema L'interprete è la shell stessa Lo script permette di automatizzare procedure di shell Invece di eseguire passo passo una serie di comandi da terminale è possibile salvare la sequenza delle operazioni da svolgere in un file di testo ed eseguirne il contenuto al bisogno La shell 2

3 Hello word Il primo esempio è sempre Hello word Creiamo con un editor (nano o gedit) un file (ciao.sh) con questo contenuto: echo Hello Word! Rendiamolo eseguibile Eseguiamolo cat ciao.sh echo "Hello Word!" NB: Il suffisso.sh non è obbligatorio, i suffissi sono solo convenzioni ls -l ciao.sh -rw-r--r--. fisica unipv 19 Mar 20 11:55 ciao.sh chmod +x ciao.sh Rendiamolo eseguibile ls -l ciao.sh -rwxr-xr-x. fisica unipv 19 Mar 20 11:55 ciao.sh Hello Word! Per eseguirlo occorre aggiungere il prefisso./ al nome dello script. Questo perchè di solito la directory corrente non è nella lista $PATH La shell 3

4 Backup della tesi Facciamo uno script che fa il backup della directory tesi usando il comando tar Come al solito usiamo nano o gedit per create il file ed editarlo (qui sotto uso cat per farvi vedere il contenuto) Ovviamente al posto di tesi va messo il nome di una directory cat backup.sh esistente (con l'eventuale path) echo "Sto facendo il backup..." tar czf ilbackup.tgz tesi echo "Ho fatto il backup, il file di archivio e': " ls -l ilbackup.tgz chmod +x backup.sh Rendiamolo eseguibile Eseguiamolo Sto facendo il backup... Ho fatto il backup, il file di archivio e': -rw-rw-r--. fisica unipv Mar 20 12:17 ilbackup.tgz La shell 4

5 Backup della tesi Proviamo ora a renderlo più configurabile Per prima cosa definiamo delle variabili che rappresentano il file di archivio e la directory da salvare Lo script fa esattamente le stesse cose di prima, ma sarà ora più facile estenderlo cat backup.sh FIL=ilbackup.tgz DIR=tesi Variabili che contengono il nome del file di archivio e la directory da salvare Ora $DIR e $FIL sostituiscono il file e la directory di cui sopra echo "Sto facendo il backup di $DIR" tar czf $FIL $DIR echo "Ho fatto il backup di $DIR, il file di archivio e': " ls -l $FIL Eseguiamolo Sto facendo il backup di tesi Ho fatto il backup, il file di archivio e': -rw-rw-r--. fisica unipv Mar 20 12:19 ilbackup.tgz La shell 5

6 Backup della tesi Proviamo ora a renderlo più configurabile Per esempio aggiungiamo la data al nome del file date "+%y%m%d-%h%m" fornisce data e ora nel formato YYMMDD-HHMM Le virgolette inverse fanno eseguire a priorità più elevata il comando al loro interno cat backup.sh FIL=ilbackup.`date "+%y%m%d-%h%m"`.tgz DIR=tesi Cioè in FIL verrà registrato: Ilbackup tgz echo "Sto facendo il backup di $DIR" tar czf $FIL $DIR echo "Ho fatto il backup di $DIR, il file di archivio e': " ls -l $FIL Eseguiamolo. Ora abbiamo la data nel nome e possimo avere una successione di backup Sto facendo il backup di tesi Ho fatto il backup, il file di archivio e': -rw-rw-r Mar 20 12:21 ilbackup tgz La shell 6

7 Script fukushima cat fukushima.sh Specifica la shell di esecuzione: bash SITO=http://www.stubbytour.com/nuc/index_en.asp while true do Loop infinito: ripeti i coamndi tra do e done fintanto che true è vero ;-) LINE=`links2 -dump $SITO grep Ibaraki` Scarico la pagina, prendo solo la riga con Ibaraki e la salvo in LINE VAL=`echo $LINE sed -e 's/nsv/ nsv/g' awk '{print $4}'` Da $LINE prendo solo la colonna 4 dopo aver aggiungo uno spazio davanti a nsv if [ $VAL -gt 300 ]; then echo "Siamo sopra i 300 nsv/h: $VAL" date mail -s "Warning" else echo "Siamo sotto i 300 nsv/h: $VAL" fi Se siamo sopra 300 msv, mando una mail con Soggetto Warning e la data come testo. Altrimenti scrivo solo un messaggio sul terminale sleep 300 done Ritardo tra ogni misura, 300 s La shell 7

8 Script: cambio suffisso cat rinomina.sh OLDSUFF=$1 NEWSUFF=$2 for OLDNAME in *$OLDSUFF do BASE=`basename $OLDNAME $OLDSUFF` NEWNAME=$BASE$NEWSUFF mv -v $OLDNAME $NEWNAME done Il primo parametro nella linea di comando è il suffisso vecchio Il secondo parametro nella linea di comando è il suffisso nuovo dati1001.txt --> dati1001.dat dati1002.txt --> dati1002.dat... Loop su tutti i file con il vecchio suffisso La variabile OLDNAME ne contiene il nome basename toglie il suffisso: cioè basename dati.txt.txt restituisce dati. Mentre le virgolette inverse `` servono a sostituire il comando in esse contenuto con il suo output Il nuovo nome è uguale a quello vecchio senza suffisso più il suffisso nuovo mv rinomina il file dal vecchio nome a quello nuovo Primo parametro: il vecchio suffisso Secondo parametro: il nuovo suffisso La shell 8

9 If then else Il costrutto if-then-else in bash Inizia con if e termina con fi (dettagli qui) La comparazione è tra [ ] e seguita da then Gli operatori sono: -gt, -eq, -ne, -lt (dettagli qui) E' possibile aggiungere elif ed else if [ $X -gt 42 ] # Se la variabile X è maggiore di 42 then # Fai una determinata operazione elif [ $X -eq 42 ] # Se invece la variabile X è uguale a 42 then # Fai un'altra operazione else fi # Se nessuna delle precedenti # Fai un altro tipo di operazione # Chiusura dell'if La shell 9

10 for loop Il costrutto for in bash (dettagli qui) Inizia con for seguito dal nome di una nuova variabile quindi in e una lista L'operazione da eseguire sta tra do e done for y in # Per gli anni nella lista do # Inizio operazione cal 4 $y # Stampa il calendario di aprile done # Fine operazione for f in *jpg # Per le immagini jpg nella dir do # Inizio operazione convert -polaroid 5 $f $f.pol.gif # Applica l'effetto polaroid done # Fine operazione Con il while il loop è eseguito finchè un test è vero while true, da un loop infinito La shell 10

11 Note La prima riga di ogni script deve solitamente iniziare con #! (sha-bang in gergo) seguito dalla path di un interprete Informa il sistema operativo che il file è uno script è che va eseguito dall'interprete indicato Nel caso di uno script bash: Il comando mail funziona solo se è stato configurato in modo opportuno un server SMTP (Simple Mail Transfer Protocol) che si prende carico di spedire la mail In genere i server SMTP sono protetti da autenticazione e quindi non accedibili in modo libero Si può usare il server SMTP del proprio provider previa apposita configurazione del sistema (non banale) La shell 11

12 Documentazione Ampia documentazione sugli script in bash è disponibile in Advanced Bash Scripting Guide Da usare come referenza per risolvere problemi specifici Part 1. Introduction 1. Shell Programming! 2. Starting Off With a Sha-Bang Part 2. Basics 3. Special Characters 4. Introduction to Variables 5. Quoting 6. Exit and Exit Status 7. Tests 8. Operations and Related Topics Part 3. Beyond the Basics 9. Another Look at Variables 10. Manipulating Variables 11. Loops and Branches 12. Command Substitution 13. Arithmetic Expansion 14. Recess Tim Part 4. Commands 15. Internal Commands and Builtins 16. External Filters and Commands 17. System and Administrative Commands Part 5. Advanced Topics 18. Regular Expressions 19. Here Documents 20. I/O Redirection 21. Subshells 22. Restricted Shells 23. Process Substitution 24. Functions 25. Aliases 26. List Constructs 27. Arrays 28. Indirect References 29. /dev and /proc 30. Network Programming 31. Of Zeros and Nulls 32. Debugging B. Reference Cards C. A Sed and Awk Primer C.1. Sed C.2. Awk D. Parsing pathnames E. Exit codes La shell 12

Laboratorio di Elementi di Architetture e Sistemi Operativi Esercizi del 28 Marzo 2012

Laboratorio di Elementi di Architetture e Sistemi Operativi Esercizi del 28 Marzo 2012 Laboratorio di Elementi di Architetture e Sistemi Operativi Esercizi del 28 Marzo 2012 Esercizio 1. Scrivere uno script chiamato menu.sh che mostri il seguente menù a schermo: PROGRAMMI DISPONIBILI 1.

Dettagli

NOZIONI BASE SHELL E SCRIPT LINUX

NOZIONI BASE SHELL E SCRIPT LINUX NOZIONI BASE SHELL E SCRIPT LINUX Aggiornato al 11 gennaio 2006 Ermes ZANNONI (ermes@zannoni.to.it) (http://www.zannoni.to.it) Indice : 1. Introduzione 2. La Shell 2.1 Comandida Shell 2.1.1 File e directory

Dettagli

Corso ForTIC C2 LEZIONE n. 8. Cos'è la shell Le variabili d'ambiente L'uso della shell per la realizzazione di semplici script

Corso ForTIC C2 LEZIONE n. 8. Cos'è la shell Le variabili d'ambiente L'uso della shell per la realizzazione di semplici script Corso ForTIC C2 LEZIONE n. 8 Cos'è la shell Le variabili d'ambiente L'uso della shell per la realizzazione di semplici script I contenuti di questo documento, salvo diversa indicazione, sono rilasciati

Dettagli

Le funzioni di shell La bash supporta la programmazione procedurale e prevede la possibilità di definire funzioni utilizzando le sintassi

Le funzioni di shell La bash supporta la programmazione procedurale e prevede la possibilità di definire funzioni utilizzando le sintassi Le funzioni di shell La bash supporta la programmazione procedurale e prevede la possibilità di definire funzioni utilizzando le sintassi alternative: function nome { lista-comandi } oppure nome ( ) {

Dettagli

Il sistema operativo UNIX/Linux. Gli script di shell

Il sistema operativo UNIX/Linux. Gli script di shell Il sistema operativo UNIX/Linux Gli script di shell Introduzione Le shell permettono La gestione di comandi su linea di comando La shell comprende automaticamente quando il costrutto termina e lo esegue

Dettagli

Comandi filtro: sed. Se non si specificano azioni, sed stampa sullo standard output le linee in input, lasciandole inalterate.

Comandi filtro: sed. Se non si specificano azioni, sed stampa sullo standard output le linee in input, lasciandole inalterate. Comandi filtro: sed Il nome del comando sed sta per Stream EDitor e la sua funzione è quella di permettere di editare il testo passato da un comando ad un altro in una pipeline. Ciò è molto utile perché

Dettagli

Se state utilizzando la shell bash, ovvero la shell di riferimento per questo manuale, il terminale visualizzerà il seguente output:

Se state utilizzando la shell bash, ovvero la shell di riferimento per questo manuale, il terminale visualizzerà il seguente output: CAPITOLO 5 LA SHELL BASH Pietro Buffa Con questo capitolo comincia il nostro viaggio nel mondo delle Command Line Interface (CLI), ovvero le interfacce testuali a linea di comando tipiche dei sistemi UNIX

Dettagli

Corso di Laboratorio di Sistemi Operativi

Corso di Laboratorio di Sistemi Operativi Corso di Laboratorio di Sistemi Operativi Alessandro Dal Palù email: alessandro.dalpalu@unipr.it web: www.unipr.it/~dalpalu Qualche link utile Informazioni sull utilizzo della shell Unix/Linux http://www.pluto.it/ildp/howto/bash-prog-intro-howto.html

Dettagli

Shell di Linux e Comandi Utente

Shell di Linux e Comandi Utente Shell di Linux e Comandi Utente Sistemi Operativi Roberto Aringhieri DTI Crema - Università degli Studi di Milano Sistemi Operativi - Shell di Linux e Comandi Utente Roberto Aringhieri p.1/23 Outline Accesso

Dettagli

Linguaggio di bash per esempi. Tre modi per quotare. Esempio. quotare: significa trattare caratteri speciali come normali caratteri

Linguaggio di bash per esempi. Tre modi per quotare. Esempio. quotare: significa trattare caratteri speciali come normali caratteri Linguaggio di bash per esempi Tre modi per quotare quotare: signica trattare caratteri speciali come normali caratteri es. di aratteri speciali: $, blank, apici, 1. backslash: per quotare un solo carattere

Dettagli

Corso di Informatica Generale 1 IN1. Linguaggio Perl

Corso di Informatica Generale 1 IN1. Linguaggio Perl Università Roma Tre Facoltà di Scienze M.F.N. Corso di Laurea in Matematica Corso di Informatica Generale 1 IN1 Linguaggio Perl Marco Liverani (liverani@mat.uniroma3.it) Sommario Prima parte: caratteristiche

Dettagli

SHELL GNU/Linux Bash. Conoscere e configurare il proprio ambiente bash. Kernel speaks: dmesg

SHELL GNU/Linux Bash. Conoscere e configurare il proprio ambiente bash. Kernel speaks: dmesg SHELL GNU/Linux Bash Obiettivi : Gestire i permessi sui file Conoscere e configurare il proprio ambiente bash Editare testi Capire ed utilizzare i redirezionamenti Kernel speaks: dmesg Init e Runlevels

Dettagli

Il Sistema Operativo Linux

Il Sistema Operativo Linux Il Sistema Operativo Linux Sistema Linux storia Unix deriva da Unix open source software libero software open source GNU, GPL, LGPL storia Linux amministrazione struttura concetti base comandi shell Unix

Dettagli

Parte 9. Compendio shell - AA. 2012/13 5.1. [P. Bruegel Children's games, 1560]

Parte 9. Compendio shell - AA. 2012/13 5.1. [P. Bruegel Children's games, 1560] Parte 9 Compendio shell [P. Bruegel Children's games, 1560] 5.1 Shell o Terminale Nei sistemi UNIX-like è molto usato il concetto di Shell (Terminale) In un OS, shell (o terminale) è un programma che permette

Dettagli

Progetto Lauree Scientifiche Liceo Classico L.Ariosto, Ferrara Dipartimento di Matematica Università di Ferrara 24 Gennaio 2012

Progetto Lauree Scientifiche Liceo Classico L.Ariosto, Ferrara Dipartimento di Matematica Università di Ferrara 24 Gennaio 2012 Progetto Lauree Scientifiche Liceo Classico L.Ariosto, Ferrara Dipartimento di Matematica Università di Ferrara 24 Gennaio 2012 Concetti importanti da (ri)vedere Programmazione imperativa Strutture di

Dettagli

Laboratorio Multimediale Lezione n. 2

Laboratorio Multimediale Lezione n. 2 Laboratorio Multimediale Lezione n. 2 Corso di Laurea in Matematica, a.a. 2006-2007 16 ottobre 2006 Il filesystem Il filesystem è una struttura dati che permette di organizzare grandi quantità di informazioni

Dettagli

cambiare utente mediante il comando su verificare chi siete e su che dir state lavorando Chi siete e che dir? (Inserisci la risposta)

cambiare utente mediante il comando su verificare chi siete e su che dir state lavorando Chi siete e che dir? (Inserisci la risposta) Collegamento al server LINUX Segui le seguenti istruzioni per accedere al server LINUX. Da WINDOWS Lancia telnet dalla riga di comando telnet 10.15.1.5, 10.15.1.12, 10.15.1.18, 10.15.1.23 aula boole telnet

Dettagli

I Metacaratteri della Shell Unix

I Metacaratteri della Shell Unix I Metacaratteri della Shell Unix La shell Unix riconosce alcuni caratteri speciali, chiamati metacaratteri, che possono comparire nei comandi. Quando l utente invia un comando, la shell lo scandisce alla

Dettagli

Postfix & MySQL tables on Mac OS X

Postfix & MySQL tables on Mac OS X Postfix & MySQL tables on Mac OS X www.kdev.it Questa é una guida passo passo per ottenere da Mac OS X un server di posta SMTP con POSTFIX compilato con supporto per le tabelle di MySQL. Condizioni strettamente

Dettagli

Airsnarf è stato sviluppato e rilasciato per dimostrare la vulnerabilità intrinseca degli hot-spot.

Airsnarf è stato sviluppato e rilasciato per dimostrare la vulnerabilità intrinseca degli hot-spot. In questo tutorial verrà spiegato come configurare al 100 % Airsnarf. Mah...Cos è Airsnarf??? Airsnarf è stato sviluppato e rilasciato per dimostrare la vulnerabilità intrinseca degli hot-spot. Airsnarf

Dettagli

Utilizzo di putty. L uso base e molto semplice: richiede solo di specificare:

Utilizzo di putty. L uso base e molto semplice: richiede solo di specificare: Utilizzo di putty Client ssh liberamente utilizzabile (www.chiark.greenend.org.uk/~sgtatham/putty/download.html) Tra le molte opzioni di configurazione di putty sono utili: Window - Translation: per selezionare

Dettagli

Algebra Booleana ed Espressioni Booleane

Algebra Booleana ed Espressioni Booleane Algebra Booleana ed Espressioni Booleane Che cosa è un Algebra? Dato un insieme E di elementi (qualsiasi, non necessariamente numerico) ed una o più operazioni definite sugli elementi appartenenti a tale

Dettagli

Corso di Web Programming

Corso di Web Programming Corso di Web Programming 8. PHP Parte I Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://www.di.unipi.it/ milazzo milazzo di.unipi.it Corso di Laurea in Informatica Applicata A.A. 2010/2011

Dettagli

PRECORSO DI INFORMATICA. Laboratorio Prima Parte

PRECORSO DI INFORMATICA. Laboratorio Prima Parte PRECORSO DI INFORMATICA Laboratorio Prima Parte ARGOMENTI DI OGGI Avviare Linux KDE e gli altri D.E. Bash Gestione file system Redirezione input/output Gestione dei processi Man Info Configurazione del

Dettagli

Getting Started. Walter Cazzola. Dipartimento di Informatica e Comunicazione Università degli Studi di Milano

Getting Started. Walter Cazzola. Dipartimento di Informatica e Comunicazione Università degli Studi di Milano Getting Started Walter Cazzola Dipartimento di Informatica e Comunicazione Università degli Studi di Milano Walter Cazzola Getting Started Slide 1 of 7 . Il primo passo consiste nel procurarsi Java. Java

Dettagli

Creazione script per gestione 3G in failover

Creazione script per gestione 3G in failover Creazione script per gestione 3G in failover Questo cumento tenta di descrivere la procedura per creare uno script bash con il quale decidere come gestire l attivazione o meno di un interfaccia dati GSM/UMTS.

Dettagli

La shell di Unix. Uso interattivo e scripting

La shell di Unix. Uso interattivo e scripting La shell di Unix Uso interattivo e scripting Lucidi per il corso di Laboratorio di Sistemi Operativi tenuto da Paolo Baldan presso l Università Ca Foscari di Venezia, anno accademico 2004/2005. La shell

Dettagli

PRECORSO DI INFORMATICA. Laboratorio Seconda Parte

PRECORSO DI INFORMATICA. Laboratorio Seconda Parte PRECORSO DI INFORMATICA Laboratorio Seconda Parte ARGOMENTI DI OGGI Configurazione delle stampanti Utilizzo della stampante Editor di testo Scrivere un semplice programma in C/C++ Compilazione Programmi

Dettagli

Lezione II: Web server e ambiente di lavoro

Lezione II: Web server e ambiente di lavoro Lezione II: Web server e ambiente di lavoro In questa lezione, in laboratorio, si mostrerà quali sono i passi necessari per creare ed eseguire una pagina ASP. Brevemente, verrà fatto anche vedere, come

Dettagli

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor NetMonitor Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor Cos è NetMonitor? NetMonitor è un piccolo software per il monitoraggio dei dispositivi in rete. Permette di avere una panoramica sui dispositivi

Dettagli

GUIDA ALL'INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE DI UN SERVER MAIL PER UNA PICCOLA LAN MEDIANTE L'USO DI QMAIL E VPOPMAIL

GUIDA ALL'INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE DI UN SERVER MAIL PER UNA PICCOLA LAN MEDIANTE L'USO DI QMAIL E VPOPMAIL GUIDA ALL'INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE DI UN SERVER MAIL PER UNA PICCOLA LAN MEDIANTE L'USO DI QMAIL E VPOPMAIL 14-03-2004 by Profex Sistema di test CPU: AMD 1000 mhz RAM: 512 mb Sistema Operativo Slackware

Dettagli

Linux. Linux. Paolo Zatelli. Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento. Paolo Zatelli Università di Trento 1 / 24

Linux. Linux. Paolo Zatelli. Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento. Paolo Zatelli Università di Trento 1 / 24 Linux Linux Paolo Zatelli Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento Paolo Zatelli Università di Trento 1 / 24 Linux Outline 1 Linux 2 Interfaccia 3 File e directory 4 Comandi

Dettagli

Visual Basic for Applications (VBA) Francesco Brun Fondamenti di Informatica a.a. 2014/2015

Visual Basic for Applications (VBA) Francesco Brun Fondamenti di Informatica a.a. 2014/2015 Francesco Brun Fondamenti di Informatica a.a. 2014/2015 Scopo di questo approfondimento Lo scopo di questo approfondimento è rispondere alla domanda: e se nella vita mi troverò a dover utilizzare un linguaggio

Dettagli

GNU/Linux e Ubuntu. Introduzione a GNU/Linux, Ubuntu e principali strumenti di lavoro. Francesco Ficarola. ficarola dis.

GNU/Linux e Ubuntu. Introduzione a GNU/Linux, Ubuntu e principali strumenti di lavoro. Francesco Ficarola. ficarola <at> dis. Introduzione a GNU/Linux, Ubuntu e principali strumenti di lavoro Ing. ficarola dis.uniroma1 it Dipartimento di Ingegneria Informatica, Automatica, Gestionale 'Antonio Ruberti' Sapienza - Università

Dettagli

AlmaWeb Universita` di Bologna. Master in Tecnologia del Software Libero e Open Source

AlmaWeb Universita` di Bologna. Master in Tecnologia del Software Libero e Open Source AlmaWeb Universita` di Bologna Master in Tecnologia del Software Libero e Open Source Corso di Sistemi Operativi Prof. Anna Ciampolini aciampolini@deis.unibo.it Dott. Stefano Zacchiroli zack@bononia.it

Dettagli

Remote SQL Command Execution

Remote SQL Command Execution Remote SQL Command Execution Spesso si ha a che fare con SQL Injection se ci si trova nel campo della sicurezza informatica, ma non sempre si è a conoscenza di quanto una vulnerabilità del genere può essere

Dettagli

le lettere dopo il punto non hanno nessun significato particolare.

le lettere dopo il punto non hanno nessun significato particolare. CAPITOLO 8 LAVORARE CON I FILES Pietro Buffa A questo punto ciascuno di voi dovrebbe riuscire a muoversi con una certa disinvoltura tra gli intricati anfratti del proprio disco. Del resto è anche vero

Dettagli

Comandi più comunemete usati

Comandi più comunemete usati Comandi più comunemete usati file Management mkdir Crea una directory cd Cambia la directory di lavoro ls Lista i file; simile al dir del dos Cp copia i file mv Sposta i file rm Rimuove un file o una directory

Dettagli

Connessione ad internet

Connessione ad internet Introduzione al C++ Connessione ad internet Istruzioni per la connessione internet: - una volta connessi, aprire un browser (firefox) - in Modifica/preferenze/avanzate/rete/impostazioni - attivare la modalità

Dettagli

Sistemi Operativi. Esercitazione 12. Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Informatica. daniel.cesarini@for.unipi.it

Sistemi Operativi. Esercitazione 12. Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Informatica. daniel.cesarini@for.unipi.it Sistemi Operativi Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Informatica Esercitazione 12 Pianificazione processi, cron Shell scripting Gestione software in Debian daniel.cesarini@for.unipi.it 1 Pianificazione

Dettagli

linux-ubuntu v.15.05.29 Linux-Ubuntu

linux-ubuntu v.15.05.29 Linux-Ubuntu Linux-Ubuntu - 1 Note di utilizzo del sistema operativo Linux- Ubuntu 3 Distribuzioni... 3 Organizzazione del sistema Il File System... 4 Organizzazione degli utenti... 5 Superutenti... 5 Utenti e gruppi...

Dettagli

Corso base GNU/Linux 2014. Latina Linux Group. Sito web: www.llg.it. Mailing list:http://lists.linux.it/listinfo/latina

Corso base GNU/Linux 2014. Latina Linux Group. Sito web: www.llg.it. Mailing list:http://lists.linux.it/listinfo/latina Corso base GNU/Linux 2014 Latina Linux Group Sito web: www.llg.it Mailing list:http://lists.linux.it/listinfo/latina Corso Base 2014 Lezione 3 15/04/2014 1 / 21 Obiettivi di questo incontro Conoscere cosa

Dettagli

Comanda il tuo computer

Comanda il tuo computer Comanda il tuo computer 1 Uno dei primi e più bei giochi per computer nel quale veniva costruito un mondo da esplorare è stato Colossal Cave Adventure (http://it.wikipedia. org/wiki/colossal_cave_adventure),

Dettagli

CLI Workshop LD2011. Marco Albanese. 22 ottobre 2011. Marco Albanese () CLI Workshop LD2011 22 ottobre 2011 1 / 17

CLI Workshop LD2011. Marco Albanese. 22 ottobre 2011. Marco Albanese () CLI Workshop LD2011 22 ottobre 2011 1 / 17 CLI Workshop LD2011 Marco Albanese 22 ottobre 2011 Marco Albanese () CLI Workshop LD2011 22 ottobre 2011 1 / 17 Premessa Per usare e capire la shell al meglio dobbiamo comprendere meglio il sistema. Marco

Dettagli

Semantica dei programmi. La semantica dei programmi è la caratterizzazione matematica dei possibili comportamenti di un programma.

Semantica dei programmi. La semantica dei programmi è la caratterizzazione matematica dei possibili comportamenti di un programma. Semantica dei programmi La semantica dei programmi è la caratterizzazione matematica dei possibili comportamenti di un programma. Semantica operazionale: associa ad ogni programma la sequenza delle sue

Dettagli

Cosa e come installare (Definire cosa si vuole fare - Sapere cosa si può installare - Selezione dei pacchetti)

Cosa e come installare (Definire cosa si vuole fare - Sapere cosa si può installare - Selezione dei pacchetti) Lunedì 12 aprile 2010 Introduzione a Linux - Sapere cos'è Linux, come è nato e si è evoluto - Avere riferimenti sulla diffusione e l'uso di Linux nel mondo - Conoscere la differenza fra kernel e distribuzioni

Dettagli

COPIARE FILE E DIRECTORY

COPIARE FILE E DIRECTORY COPIARE FILE E DIRECTORY Creiamo il file prova2.txt nella directory prove: touch prova2.txt Fare una copia del file prova1.txt assegnando il nome copia1bis.txt cp prova1.txt copia1bis.txt Se vogliamo che

Dettagli

Esercitazione 8. Basi di dati e web

Esercitazione 8. Basi di dati e web Esercitazione 8 Basi di dati e web Rev. 1 Basi di dati - prof. Silvio Salza - a.a. 2014-2015 E8-1 Basi di dati e web Una modalità tipica di accesso alle basi di dati è tramite interfacce web Esiste una

Dettagli

GNU/Linux Concetti di base

GNU/Linux Concetti di base GNU/Linux Concetti di base Sommario GNU/Linux Open Source e GPL Login/Logout Shell e comandi Files Stdin, stdout Redirezione e pipe Filesystem 2 Cos'è Linux Linux è basato su UNIX (filosofia, comandi,

Dettagli

Esercizio 2. Client e server comunicano attraverso socket TCP

Esercizio 2. Client e server comunicano attraverso socket TCP Esercizio 1 Scrivere una applicazione client/server in cui: Il client, in un ciclo infinito: Legge una stringa da standard input Invia al processo server la stringa. Il server visualizza: L'IP da cui si

Dettagli

Appunti Corso Linux 2011 Lez. 6

Appunti Corso Linux 2011 Lez. 6 Utenti, Gruppi e Permessi elenco degli utenti - /etc/passwd Appunti Corso Linux 2011 Lez. 6 In un sistema Linux (ma anche Unix, *BSD, Mac) gli utenti locali del sistema operativo sono registrati in un

Dettagli

COMANDI UNIX DI BASE 1

COMANDI UNIX DI BASE 1 COMANDI UNIX DI BASE 1 Questo breve riassunto sui principali comandi UNIX vuole semplicemente essere di aiuto a quanti, armati di buona volontà, vogliono cercare di gestire un po meglio il loro lavoro

Dettagli

Creazione di un archivio storico. locale e remoto. nelle 24 ore giornaliere

Creazione di un archivio storico. locale e remoto. nelle 24 ore giornaliere Creazione di un archivio storico locale e remoto nelle 24 ore giornaliere Sommario Prefazione... 2 Procedura... 3 Comandi file batch... 5 Creazione Archivio Globale... 6 Cancellazione e creazione foto

Dettagli

Ambienti Operativi: Windows Powershell

Ambienti Operativi: Windows Powershell DTI / ISIN / Titolo principale della presentazione 1 Ambienti Operativi: Windows Powershell Amos Brocco, Ricercatore, DTI / ISIN Amministrazione di un sistema Windows Gestire gli utenti e i permessi Modificare

Dettagli

Il SOFTWARE DI BASE (o SOFTWARE DI SISTEMA)

Il SOFTWARE DI BASE (o SOFTWARE DI SISTEMA) Il software Software Il software Il software è la sequenza di istruzioni che permettono ai computer di svolgere i loro compiti ed è quindi necessario per il funzionamento del calcolatore. Il software può

Dettagli

Obiettivi d esame PHP Developer Fundamentals on MySQL Environment

Obiettivi d esame PHP Developer Fundamentals on MySQL Environment Obiettivi d esame PHP Developer Fundamentals on MySQL Environment 1.0 Ambiente di sviluppo 1.1 Web server e database MySQL Comprendere la definizione dei processi che si occupano di fornire i servizi web

Dettagli

Rendere Python un linguaggio di scripting migliore

Rendere Python un linguaggio di scripting migliore Rendere Python un linguaggio di scripting migliore Nicola Musatti nicola.musatti@gmail.com @NMusatti http://wthwdik.wordpress.com Agenda Perché siamo qui? Cos'è un linguaggio di scripting? Una sorta di

Dettagli

Print Server, questo sconosciuto...

Print Server, questo sconosciuto... Print Server, questo sconosciuto... By necr0soft Introduzione & Scopo del documento In questo articolo vedremo come realizzare un print server in una rete casalinga. Alla fine dell'articolo saremo in grado

Dettagli

sed: editor non interattivo di file di testo (1974 nei Bell Labs come evoluzione di grep, Lee E. McMahon)

sed: editor non interattivo di file di testo (1974 nei Bell Labs come evoluzione di grep, Lee E. McMahon) Sed & Awk Sed e Awk sed: editor non interattivo di file di testo (1974 nei Bell Labs come evoluzione di grep, Lee E. McMahon) awk: linguaggio per l'elaborazione di modelli orientato ai campi (1977, Bell

Dettagli

Introduzione allo Shell Scripting. Domenico Delle Side

Introduzione allo Shell Scripting. Domenico Delle Side Introduzione allo Shell Scripting Domenico Delle Side i Copyright c 2002 Domenico Delle Side. Permission is granted to copy, distribuite and/or modify this document under the terms of the GNU Free Documentation

Dettagli

Procedura per creare un archivio storico remoto nelle 24 ore giornaliere

Procedura per creare un archivio storico remoto nelle 24 ore giornaliere Procedura per creare un archivio storico remoto nelle 24 ore giornaliere La seguente procedura ha lo scopo di illustrare il metodo di creazione di un archivio storico fotografico nell arco delle 24 ore

Dettagli

PHP. Per poter interagire con i dati che si trovano sul server remoto occorrono strumenti server-side.

PHP. Per poter interagire con i dati che si trovano sul server remoto occorrono strumenti server-side. PHP Il linguaggio HTML e i linguaggi di scripting come Javascript impongono alcune limitazioni alle applicazioni che si possono realizzare : per esempio non è possibile costruire un sito Web che consenta

Dettagli

Introduzione ad AWK. Davide Di Vaia, Pietro Laface

Introduzione ad AWK. Davide Di Vaia, Pietro Laface Introduzione ad AWK Davide Di Vaia, Pietro Laface AWK è un filtro generico per file di testo che permette di trovare sequenze di caratteri in file di testo e di effettuare una serie di azioni sulle linee

Dettagli

Oracle PL/SQL. Motivazioni

Oracle PL/SQL. Motivazioni Oracle PLSQL Motivazioni Supponiamo che nella gestione del database Azienda ci venga chiesto di apportare le modifiche necessarie a far sì che ad ogni impiegato possa essere assegnato, alla fine di ogni

Dettagli

Archivemail e Hypermail Archiviazione della posta su Web

Archivemail e Hypermail Archiviazione della posta su Web Introduzione Archivemail e Hypermail Archiviazione della posta su Web Un problema che spesso si presenta a chi gestisce servizi di posta elettronica è rappresentato dai volumi della posta stessa e dalla

Dettagli

Laboratorio di Programmazione

Laboratorio di Programmazione Laboratorio di Programmazione Federico Spizzo Dipartimento di Fisica / Edificio C Stanza 006 Tel: 0532 974231 E-mail: federico.spizzo@unife.it Gianluigi Cibinetto Dipartimento di Fisica / Edificio C Stanza

Dettagli

La shell di Unix. Uso interattivo e scripting

La shell di Unix. Uso interattivo e scripting La shell di Unix Uso interattivo e scripting Lucidi per il corso di Laboratorio di Sistemi Operativi tenuto da Paolo Baldan presso l Università Ca Foscari di Venezia, anno accademico 2004/2005. La shell

Dettagli

La shell di Unix. Uso interattivo e scripting

La shell di Unix. Uso interattivo e scripting La shell di Unix Uso interattivo e scripting Lucidi per il corso di Laboratorio di Sistemi Operativi tenuto da Paolo Baldan presso l Università Ca Foscari di Venezia, anno accademico 2004/2005. La shell

Dettagli

Laboratorio Progettazione Web PHP e MySQL - Lezione 9. Andrea Marchetti IIT-CNR andrea.marchetti@iit.cnr.ita 2011/2012

Laboratorio Progettazione Web PHP e MySQL - Lezione 9. Andrea Marchetti IIT-CNR andrea.marchetti@iit.cnr.ita 2011/2012 Laboratorio Progettazione Web PHP e MySQL - Lezione 9 Andrea Marchetti IIT-CNR andrea.marchetti@iit.cnr.ita 2011/2012 Architettura di una applicazione Web Browser Web HTTP Server Web PHP Dati View Control

Dettagli

INFORMATICA DISTRIBUITA. lez 6 World Wide Web (cont)

INFORMATICA DISTRIBUITA. lez 6 World Wide Web (cont) INFORMATICA DISTRIBUITA prof. lez 6 World Wide Web (cont) Università degli Studi di Milano Scienze e Tecnologie della Comunicazione Musicale a.a. 2009-2010 Scripting Invece di avere un programma esterno,

Dettagli

ISI s.r.l. Corso di Access 05 CREARE UN ELENCO MAILING ED INVIARE MESSAGGI DI POSTA ELETTRONICA Pag. 1/6

ISI s.r.l. Corso di Access 05 CREARE UN ELENCO MAILING ED INVIARE MESSAGGI DI POSTA ELETTRONICA Pag. 1/6 Pag. 1/6 Quello che vogliamo ottenere con questo database è un semplice programma che permetta di fare mailing tramite posta elettronica. 1 Dopo aver creato il database con Access 97 o 2000 è necessario

Dettagli

In aggiunta si richiede che il server sia in grado di inviare correttamente le email da terminale e abbia un accesso costante a internet.

In aggiunta si richiede che il server sia in grado di inviare correttamente le email da terminale e abbia un accesso costante a internet. Rkhunter è un programma cacciatore di Rootkit in grado di funzionare su sistemi Linux, BSD, Solaris e *NIX. L'installazione e l'uso sono semplici, ma la documentazione non descrive operativamente la fase

Dettagli

Overview Glocal Value Srl Distributore per l l Italia Italia

Overview Glocal Value Srl Distributore per l l Italia Italia V1.2 Overview Glocal Value Srl Distributore per l Italia Panoramica documento - dati aziendali critici, attualmente utilizzati in forma cartacea MFD lo strumento per acquisire il dato cartaceo Scanshare

Dettagli

Installazione di Ubuntu 10.04. Mauro Piccolo piccolo@di.unito.it

Installazione di Ubuntu 10.04. Mauro Piccolo piccolo@di.unito.it Installazione di Ubuntu 10.04 Mauro Piccolo piccolo@di.unito.it Operazioni preliminari Backup di tutti i dati dalla partizione Windows Deframmentazione di tutte le partizioni Windows (n volte...) Abilitare

Dettagli

Manipolazione di testi: espressioni regolari

Manipolazione di testi: espressioni regolari Manipolazione di testi: espressioni regolari Un meccanismo per specificare un pattern, che, di fatto, è la rappresentazione sintetica di un insieme (eventualmente infinito) di stringhe: il pattern viene

Dettagli

22 Introduzione all uso di MatLab

22 Introduzione all uso di MatLab 22 Introduzione all uso di MatLab INTERFACCIA UTENTE E STRINGHE Per visualizzare su schermo il valore di una variabile a senza farla precedere dalla scritta a=, si usa il comando disp (abbreviazione di

Dettagli

CLUSTER COKA. Macchine e Risorse

CLUSTER COKA. Macchine e Risorse CLUSTER COKA Macchine e Risorse Il cluster per il progetto COKA si compone complessivamente delle seguenti 5 macchine: rd coka 01 : server con il MIC e le GPU K20; rd gpu 01 : server con GPU C1060; rd

Dettagli

Sommario della lezione

Sommario della lezione Sistemi Operativi Docente: Ugo Erra ugoerr+so@dia.unisa.it 2 LEZIONE STRUTTURE DEI SISTEMI OPERATIVI CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN INFORMATICA UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA BASILICATA Sommario della lezione

Dettagli

Indice. Indice V. Introduzione... XI

Indice. Indice V. Introduzione... XI V Introduzione........................................................ XI PARTE I Installazione di Linux come Server.............................. 1 1 Riepilogo tecnico delle distribuzioni Linux e di Windows

Dettagli

SISTEMI DI CONTROLLO Ingegneria Meccanica e Ingegneria del Veicolo

SISTEMI DI CONTROLLO Ingegneria Meccanica e Ingegneria del Veicolo SISTEMI DI CONTROLLO Ingegneria Meccanica e Ingegneria del Veicolo http://www.dii.unimore.it/~lbiagiotti/sistemicontrollo.html it/~lbiagiotti/sistemicontrollo html INTRODUZIONE A MATLAB Ing. e-mail: luigi.biagiotti@unimore.it

Dettagli

Indice. Materiale di riferimento. Struttura di un programma in C++ Introduzione al C++ (CAP 1) Alberto Garfagnini e Marco Mazzocco A.A.

Indice. Materiale di riferimento. Struttura di un programma in C++ Introduzione al C++ (CAP 1) Alberto Garfagnini e Marco Mazzocco A.A. Introduzione al C++ (CAP 1) Alberto Garfagnini e Marco Mazzocco Università degli studi di Padova A.A. 2014/2015 Indice Scrittura del primo programma in C++ elementi costitutivi del programma compilazione

Dettagli

Modulo 2 - Appendice 3 L'editor vi e cenni su sed

Modulo 2 - Appendice 3 L'editor vi e cenni su sed 1 Modulo 2 - Appendice 3 L'editor vi e cenni su sed Laboratorio di Sistemi Operativi I Anno Accademico 2008-2009 Copyright 2005-2007 Francesco Pedullà, Massimo Verola Copyright 2001-2005 Renzo Davoli,

Dettagli

I colori sui terminali Linux

I colori sui terminali Linux . I colori sui terminali Linux Thorbjørn Ravn Andersen, ravn@dit.ou.dk v1.4, 7 August 1997 Indice 1 Introduzione 1 2 Inizio veloce per gli impazienti 1 3 Ma ce

Dettagli

Come esportare una distribuzione Live di Linux per un laboratorio

Come esportare una distribuzione Live di Linux per un laboratorio Come esportare una distribuzione Live di Linux per un laboratorio Attività svolta dal dr. Alessi e dal dr. Farolfi Dipartimento di Matematica Università degli Studi di Milano Knoppix è una distribuzione

Dettagli

Elementi del calcolatore: CPU

Elementi del calcolatore: CPU Elementi del calcolatore: CPU Elementi del calcolatore: Memoria Elementi del calcolatore: Memoria Elementi del calcolatore: Hard Disk Antefatto Sistema Operativo Come il computer appare Il calcolatore

Dettagli

Console, terminale e privacy (emulare un thin client per UNIX e GNU/Linux)

Console, terminale e privacy (emulare un thin client per UNIX e GNU/Linux) Console, terminale e privacy (emulare un thin client per UNIX e GNU/Linux) Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) (a.scatolini@linux4campagnano.net) Miniguida n. 150 Ver. 1.0 Ottobre 2011 Il

Dettagli

DAL DIAGRAMMA AL CODICE

DAL DIAGRAMMA AL CODICE DAL DIAGRAMMA AL CODICE Un diagramma di flusso Appare, come un insieme di blocchi di forme diverse che contengono le istruzioni da eseguire, collegati fra loro da linee orientate che specificano la sequenza

Dettagli

Prof. Giuseppe Chiumeo. Avete già studiato che qualsiasi algoritmo appropriato può essere scritto utilizzando soltanto tre strutture di base:

Prof. Giuseppe Chiumeo. Avete già studiato che qualsiasi algoritmo appropriato può essere scritto utilizzando soltanto tre strutture di base: LA STRUTTURA DI RIPETIZIONE La ripetizione POST-condizionale La ripetizione PRE-condizionale INTRODUZIONE (1/3) Avete già studiato che qualsiasi algoritmo appropriato può essere scritto utilizzando soltanto

Dettagli

Node.js Introduzione alla programmazione Dott. Ing. Ivan Ferrazzi V1.0 del 05/11/2012

Node.js Introduzione alla programmazione Dott. Ing. Ivan Ferrazzi V1.0 del 05/11/2012 Node.js Introduzione alla programmazione Dott. Ing. Ivan Ferrazzi V1.0 del 05/11/2012 1/15 Copyright 2012 Dott.Ing. Ivan Ferrazzi Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under

Dettagli

Programmazione in Rete

Programmazione in Rete Programmazione in Rete a.a. 2005/2006 http://www.di.uniba.it/~lisi/courses/prog-rete/prog-rete0506.htm dott.ssa Francesca A. Lisi lisi@di.uniba.it Orario di ricevimento: mercoledì ore 10-12 Sommario della

Dettagli

Software di base. Corso di Fondamenti di Informatica

Software di base. Corso di Fondamenti di Informatica Dipartimento di Informatica e Sistemistica Antonio Ruberti Sapienza Università di Roma Software di base Corso di Fondamenti di Informatica Laurea in Ingegneria Informatica (Canale di Ingegneria delle Reti

Dettagli

Lezione 3. Sistemi operativi. Marco Cesati System Programming Research Group Università degli Studi di Roma Tor Vergata.

Lezione 3. Sistemi operativi. Marco Cesati System Programming Research Group Università degli Studi di Roma Tor Vergata. di un Lezione 3 di un Sistemi operativi 10 marzo 2015 System Programming Research Group Università degli Studi di Roma Tor Vergata SO 15 3.1 Di cosa parliamo in questa lezione? di un È ancora una lezione

Dettagli

MOBILE VPN con OpenVPN - Zeroshell e la partecipazione straordinaria di Android e Ipad

MOBILE VPN con OpenVPN - Zeroshell e la partecipazione straordinaria di Android e Ipad MOBILE VPN con OpenVPN - Zeroshell e la partecipazione straordinaria di Android e Ipad Il sistema operativo multifunzionale creato da Fulvio.Ricciardi@zeroshell.net www.zeroshell.net OpenVpn in più di

Dettagli

Accesso alle risorse del laboratorio informatico del Dipartimento di Matematica

Accesso alle risorse del laboratorio informatico del Dipartimento di Matematica Accesso alle risorse del laboratorio informatico del Dipartimento di Matematica Marco Liverani 26 settembre 2012 Il laboratorio informatico del Dipartimento di Matematica mette a disposizione degli studenti

Dettagli

GUIDA BASE DI PASCAL

GUIDA BASE DI PASCAL 1 GUIDA BASE DI PASCAL Un algoritmo, nel suo significato più ampio, è sequenza logica di istruzioni elementari (univocamente interpretabili) che, eseguite in un ordine stabilito, permettono la soluzione

Dettagli

Reti di Calcolatori:

Reti di Calcolatori: Reti di Calcolatori: Internet, Intranet e Mobile Computing a.a. 2007/2008 http://www.di.uniba.it/~lisi/courses/reti/reti0708.htm dott.ssa Francesca A. Lisi lisi@di.uniba.it Orario di ricevimento: mercoledì

Dettagli

Automatizzare l'amministrazione di sistema con ssh e scp. Introduzione. Perchè usare ssh? LinuxFocus article number 278 http://linuxfocus.

Automatizzare l'amministrazione di sistema con ssh e scp. Introduzione. Perchè usare ssh? LinuxFocus article number 278 http://linuxfocus. LinuxFocus article number 278 http://linuxfocus.org Automatizzare l'amministrazione di sistema con ssh e scp by Erdal Mutlu About the author: Erdal è uno degli editori di LinuxFocus

Dettagli

MS WINDOWS SERVER 2008 - AUTOMATING ADMINISTRATION WITH WINDOWS POWERSHELL

MS WINDOWS SERVER 2008 - AUTOMATING ADMINISTRATION WITH WINDOWS POWERSHELL MS WINDOWS SERVER 2008 - AUTOMATING ADMINISTRATION WITH WINDOWS POWERSHELL UN BUON MOTIVO PER [cod. E102] L obiettivo del Corso è fornire ai partecipanti la preparazione e le competenze necessarie per

Dettagli

PHP e MySQL. Guida scaricata da www.webstyling.it

PHP e MySQL. Guida scaricata da www.webstyling.it Home -> Manuali & Tutorials -> Guida PHP PHP e MySQL E' possibile realizzare delle applicazioni in php appoggiandosi ad un database, quale ad esempio MySQL. Con le novità introdotte ai tempi di MySQL 4.1

Dettagli

17.2. Configurazione di un server di Samba

17.2. Configurazione di un server di Samba 17.2. Configurazione di un server di Samba Il file di configurazione di default (/etc/samba/smb.conf) consente agli utenti di visualizzare le proprie home directory di Red Hat Linux come una condivisione

Dettagli