UNIVERSITA DI BERGAMO Sergio Valentini. Trasporto Internazionale delle Merci

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNIVERSITA DI BERGAMO Sergio Valentini. Trasporto Internazionale delle Merci"

Transcript

1 UNIVERSITA DI BERGAMO Sergio Valentini Trasporto Internazionale delle Merci

2 Aspetti del Trasporto Internazionale Documenti Controllo della merce Rischi e Responsabilità contrattuali delle parti Esecuzione e connessione con altre attività e logistica d impresa Costi e incidenza dei costi sul prezzo (economicità) nel rispetto di sicurezza e velocità di consegna

3 DOCUMENTI DEL TRASPORTO Legittimano il viaggio Provano documentalmente che c è un contratto di trasporto tra le parti Normano le leggi alle quali il trasporto è assoggettato Certificano la presa in consegna (ricevuta) e le istruzioni del vettore (se riportano il conteggio del nolo): documento contabile e amministrativo (se dichiarano il valore della merce): documento assicurativo (per le polizze di carico marittime): titolo di credito negoziabile (per i crediti documentari): documento di pagamento da portare in banca

4 1. Controllo della merce Separarsi dalle merci (spossesso) comporta aspetti di ogni genere da gestire: Scelta del vettore Attraversamento confini di vari Paesi Carico scarico, gestione possibili rischi per la merce in fase di trasporto Magazzinaggio (e sicurezza/tutela merci) Tempi di viaggio e consegna/distribuzione Servizi da parte dei trasportatori/spedizionieri

5 2. Rischi nel Trasporto Internazionale e responsabilità Riguardano perdita, distruzione o impossibilità all uso (parziale o totale) dovuti a: Furto, incendio Avaria, danneggiamento, rotture Collisioni, eventi atmosferici, incidenti Incuria, scadenza termini di conservazione Che compromettono la consegna, l integrità o la funzione d uso delle merci Bisogna quindi prevedere i possibili casi per normarne le responsabilità e possibilità di risarcimento

6 LA RESPONSABILITA NEL TRASPORTO Il trasporto della merce è soggetto a leggi nazionali ed internazionali che: regolano le modalità di esecuzione, stabiliscono i documenti che comprovano la stipulazione del contratto di trasporto, determinano la responsabilità del vettore fissano i parametri per l eventuale risarcimento del danno

7 LE RESPONSABILITA : MERCI Per le cose oggetto del trasporto, il vettore (sia colui che lo esegue materialmente sia chi assume l obbligo di eseguirlo, anche se con mezzi di terzi) è responsabile della loro perdita e/o avaria: dal momento in cui le riceve fino a quello in cui le riconsegna al destinatario se non è in grado di provare che la perdita o l avaria sono derivate da: caso fortuito, dalla natura o dai vizi delle cose o dal loro imballaggio, dall operato del mittente o del destinatario, quando prova che l evento sia dovuto a circostanze che il vettore non poteva evitare e alle cui conseguenze non poteva ovviare

8 LA RESPONSABILITA NEL TRASPORTO Il vettore che assume l incarico del trasporto se ne assume anche la responsabilità presuntiva per tutto quanto accade alle merci durante l esecuzione del trasporto Ciò significa che è a carico del vettore la prova liberatoria e cioè dimostrare la sua estraneità al fatto che ha provocato il danneggiamento delle cose trasportate. Vi la possibilità di invertire l onere ponendolo a carico del reclamante In quel caso la presunzione di responsabilità cessa con la consegna della merce nel luogo definito come termine del trasporto (magazzino del destinatario, porto, aeroporto, stazione) All atto della consegna il ricevitore deve operare nel rispetto delle normative previste dalla legge applicabile al trasporto ponendo il vettore nella condizione di presunto responsabile ovvero facendo presente al vettore lo stato della merce nei termini previsti dalla norma convenzionale applicabile a quel determinato trasporto

9 LA RESPONSABILITA NEL TRASPORTO Il mancato rispetto dei termini previsto per le riserve circa lo stato della merce non libera automaticamente il vettore dalle proprie responsabilità Pone però a carico del destinatario l onere della prova e cioè sarà questi che dovrà fornire adeguata prova che il danno lamentato si è verificato durante il trasporto ovvero mentre la merce si trovava sotto la custodia del vettore Per limiti di risarcimento esiste una disciplina applicabile ai trasporti internazionali secondo le norme convenzionali

10 Assicurazione

11 ASSICURAZIONI MERCI L assicurazione delle merci trasportate ha la finalità di garantire il venditore e/o il compratore contro le conseguenze patrimoniali derivanti da eventuali perdite o danni verificatisi durante il trasporto delle merci e non deve essere confusa con l assicurazione della responsabilità.

12 ASSICURAZIONE DELLE RESPONSABILITA Le leggi e/o Convenzioni internazionali regolano il trasporto merci anche per quanto attiene alla responsabilità attribuita al vettore per perdite e/o avarie che si verificano durante l esecuzione del trasporto. Contro le possibili perdite economiche (spesso di rilievo a causa di concentrazioni di merci sui mezzi di trasporto) determinate da eventuali indennizzi a favore di terzi, i vettori si tutelano a mezzo di coperture di responsabilità in cui l oggetto del contratto di assicurazione è la responsabilità assunta nello svolgimento della attività di trasporto. L assicurazione della responsabilità si impegna infatti a tenere indenne l assicurato (il vettore) da quanto questi sia tenuto a risarcire ad un terzo in dipendenza di una responsabilità contrattuale ed in conseguenza di un danno accaduto durante il periodo dell assicurazione.

13 Assicurazione delle merci trasportate: classificazione Ambiente naturale Interesse esposto ai rischi Durata del rapporto Forma assicurativa Assicurazione marittima, aerea, terrestre, fluviolacuale Assicurazione di navi, cose materiali perdita di profitti Assicurazione a viaggio, a tempo Singolo viaggio, in abbonamento

14 ASSICURAZIONE DEI DANNI Garantisce le perdite o le avarie che le merci possono subire durante il loro trasporto in conseguenza di avvenimenti improvvisi e sopravvenienti nel corso del viaggio chiamati rischi. Questi rischi vengono classificati: in rischi ordinari di trasporto in rischi di guerra, scioperi, sommosse, tumulti popolari, ecc.

15 Rischi assicurabili ORDINARI: relativi a eventi, anche fortuiti, che si verificano nel viaggio SPECIALI: di natura politica, sociale, e intenzionalmente provocati da chi vuole arrecare danni alle merci

16 Rischi NON assicurabili Difetto, vizio, insufficienza d imballaggio Vizio proprio o qualità insite nella merce Contrabbando, commercio proibito o clandestino Perdita commerciale per ritardata/mancata consegna o smarrimento Colpa o altro fatto dell assicurato o altri incaricati Calo naturale Cattivo stivaggio Combustione spontanea

17 Valore assicurabile Il valore massimo coperto dall assicurazione è dato da: Valore della merce nel luogo di destino (stato sano) Valore per il quale l assicurato è esposto effettivamente Per ottenere il valore assicurabile occorre incrementarlo di: Costi di trasporto Premio di assicurazione Utile sperabile nella misura del 10% Si possono anche assicurare I diritti doganali

18 ESTENSIONE DELLA COPERTURA All risks = tutti i rischi Pur corrispondendo all ampliamento massimo della copertura assicurativa ci sono rischi che sono espressamente esclusi e che derivano da : vizio proprio della merce inadeguato o difettoso imballaggio ritardo nella consegna stivaggio merce non adeguato prima che il trasporto abbia inizio violazione alla normativa doganale o agli usi del commercio Altri rischi esclusi (come i rischi guerra, scioperi, ecc.) possono essere assicurati con pattuizioni speciali da richiedere espressamente all assicuratore. Rischi base La copertura viene delimitata agli avvenimenti da catastrofe come tempesta, fortuna di mare, naufragio, fulmine, caduta aeromobile, ribaltamento autocarro, deragliamento, ecc.

19 FATTORI CHE CONCORRONO A DETERMINARE IL PREMIO Gli elementi che nel loro insieme costituiscono il rischio variano non solo per i diversi rami di assicurazione ma anche nei confronti dei singoli affari. Nel caso di assicurazione contro i danni alle merci trasportate gli elementi che vengono presi a base per configurare il rischio e quindi determinare il tasso di premio (percentuale sul valore assicurato) sono: natura della merce da assicurare (peso, valore) imballaggio provenienza e destinazione delle merci caratteristiche del viaggio caratteristiche del mezzo di trasporto rischi coperti dalla assicurazione (estensione della garanzia, eventuali franchigie, ecc.).

20 DANNO RESPONSABILITÀ RISARCIMENTO

21 RISARCIMENTO DEL DANNO Nel caso di Responsabilità contrattuale il risarcimento dovuto è determinato dal giudice e deve comprendere: La perdita patrimoniale (diminuzione del patrimonio) subita dal danneggiato [Danno Emergente], quantificabile in modo concreto o con valutazione equitativa del giudice; Il mancato guadagno determinato dall evento dannoso [Lucro Cessante], valutabile dal giudice con equo apprezzamento delle circostanze del caso.

22 RISARCIMENTO DEL DANNO Art c.c. Il danno derivante da perdita o da avaria si calcola secondo il prezzo corrente delle cose trasportate nel luogo e nel tempo della riconsegna. Il Vettore è così sottoposto a: pericolo di risarcire ingenti somme in caso di danni, sproporzionate rispetto all entità del corrispettivo richiesto per il trasporto. Il legislatore ha fissato massimali di risarcimento alle indennità dovute

23 Limiti ordinari di risarcimento per vettore Camion Aereo Nave Treno Esclusione di responsabilità CMR Convention Marchandise Routiere: circa 10 per kg lordo Convenzione di Varsavia: Circa 22,78 per kg lordo Convenzione di Bruxelles e Regole di Visby: circa 893 per colli interi e 2,68 al kg lordo CIM Convention International Marchandise: Circa 22,78 per kg lordo Forza maggiore, eventi fortuiti e inevitabili vizi propri della merce o imballaggio colpa dell avente diritto provando di aver adottato tutte le misure idonee ad evitare danni (solo alcuni casi)

24 Procedura per indennizzare danni Se a destino la merce appare danneggiata il destinatario deve: 1. Adoperarsi per minimizzare il danno 2. Dare pronta comunicazione all assicurazione e chiedere intervento del commissario d avaria (surveyor) sostenendone i costi che si sommano al rimborso richiesto 3. Elevare riserve scritte al vettore (per consentire all assicurazione l eventuale rivalsa)

25 Quanto pronta comunicazione? Le riserve vanno elevate al ricevimento della merce: 1. Strada: entro 7 giorni 2. Treno: entro 7 giorni 3. Aereo: entro 3 giorni 4. Nave: entro 3 giorni La perizia viene inviata assieme alla documentazione per il risarcimento all assicurazione

26 3. Funzioni aziendali coinvolte Acquisti e produzione (approvvigionamenti) Commerciale (per consentire rapida ed efficace consegna) Finanza/amministrazione (inserire costi di trasporto nel prezzo riduce l esposizione complessiva gestendo i tempi di pagamento) Logistica di magazzino (velocità di turnover e imballaggi veloci/standard) Marketing (vendere franco destino per maggiore servizio, controllo prezzo e distribuzione Logistica di spedizioni (ottimizzare entrate/uscite di merci, trattare I costi migliori, gestire i fornitori più affidabili ed economici)

27 Scelta del Trasporto E di competenza del venditore e riguarda: Chi paga (e di norma sceglie il vettore/modi) Data e luogo di consegna Modalità di trasporto Chi se ne occupa Imballaggio Documento di trasporto (essenziale per crediti documentari) Servizi dello spedizioniere (magazzino, rimpatrio, ecc) È una scelta STRATEGICA

28 Clausole contrattuali coinvolte Incoterms 2010 : per termini di resa adeguati nella ripartizione dei rischi Tempi di consegna: calcolando anche carico, scarico, attese in dogana, stivaggi, magazzino Imballaggio: a tutela della integrità e funzione d uso della merce (e adeguatezza al mezzo di trasporto, condizionii climatiche, sicurezza) Eventuali vincoli alla consegna (es.: COD, CAD, D/P) Forma di pagamento (ha impatto su tutto eccetto pagamento anticipato) e consegna nei tempi e termini prescritti Documenti (dimostrativi lettere di vettura o rappresentativi polizze di carico marittime) Adeguatezza del costo e del trasporto al valore

29 IL TRASPORTO IN UNITA' DI CARICO Le unità di carico sono strumenti che si inseriscono tra l'imballaggio o, in taluni casi, come certi macchinari disimballati o i blocchi di marmo, la merce ed il mezzo di trasporto Sono nate e si sono sviluppate per la necessità dei vettori di razionalizzare i tempi e le operazioni di carico e scarico ma anche per semplificare ed accelerare i trasferimenti da un sistema vettoriale all'altro evitando le rotture di carico (trasbordi) I vari ambienti di trasporto sono così venuti ad integrarsi in una linea ininterrotta dall'origine a destinazione È nato in questo modo il trasporto multimodale che utilizza un unico strumento di trasporto (l'unità di carico) nel passaggio da un modo di trasporto all'altro grazie anche alla modularità ed alla standardizzazione delle sue dimensioni

30 IL TRASPORTO IN UNITA' DI CARICO Ha avuto rapido successo sin dall origine perchè ha consentito : di evitare le rotture di carico da una modalità di trasporto ad un'altra senza toccare la merce con la riduzione globale delle spese di ridurre i costi di imballaggio (specialmente per il trasporto door to door) ma non sostituendosi all'imballaggio vero e proprio per le piccole partite o quelle merci che, a monte o a valle del trasporto internazionale mediante unità di carico, sono inoltrate o rispedite ancora con mezzi di tipo tradizionale. di limitare i rischi di perdite, furti, rotture, ecc. di contenere i costi assicurativi di migliorare e rendere più attendibili i tempi di viaggio di ridurre l'incidenza del costo di trasporto sul costo finale delle merci

31 Carichi Completi Il riempimento di un mezzo di trasporto o di un unità di carico ad opera di un unico esportatore con merce destinata a un unico acquirente, indipendentemente dall'ambiente in cui verrà svolta la traslazione della merce (o dalla combinazione di almeno due ambienti diversi per quanto riguarda il trasporto multimodale) viene definito regime completo. L'utilizzazione del "completo" da origine a destinazione presuppone l'invio di ordini di una certa consistenza o quanto meno di quelle quantità che consentono di saturare al meglio le portate del mezzo o della unità di carico considerata sia in termini di peso che di volume. Colli a geometria complicata o imballaggi che non tengano conto delle dimensioni e/o delle portate del mezzo o della unità di carico comportano perdite di spazio Generalmente per i carichi completi vigono tariffe forfettarie indipendenti dall'utilizzo - interesse dell'azienda esportatrice a concordare con l'acquirente, tutte le volte che sia possibile, offerte o invii di quantitativi di merce che corrispondano alle diverse capienze e limiti.

32 Carichi Groupage Le partite di merce di piccolo taglio o di volume unitario troppo debole per ogni cliente (con l'esclusione dell'invio postale o del corriere aereo espresso) quando devono essere trasportate generalmente viaggiano in regime groupage Il termine groupage, usato correntemente nel commercio internazionale, sta ad indicare un particolare tipo di spedizione e consiste nel raggruppare piccole partite provenienti da mittenti diversi di un dato paese ed indirizzate a destinatari diversi di altro paese per costruire un lotto di " X " tonnellate o " X " metri cubi da introdurre successivamente in una unità di carico Esiste una grande varietà di servizi groupage su tutte le relazioni mondiali di traffico come pure diversi criteri tariffari che, comunque, considerano principalmente il sistema di trasporto considerato di volta in volta o nel caso di combinazione di più modalità quella prevalente

33 Spese di trasporto Sono l'insieme delle spese inerenti al trasferimento delle merci e che venditore e compratore si accolleranno in relazione alla clausola Incoterms prescelta nel contratto di compravendita internazionale. Comprendono tutti i costi di trasporto propriamente detto (anteporto, trasporto internazionale, rispedizione) ma anche tutte le spese relative al transito, alle manipolazioni, alle operazioni di carico, scarico, magazzinaggio, trasbordo, operazioni doganali, ecc. Sono molto variabili, dati i diversi ambienti in cui i vettori operano ed anche in funzione dei mezzi e dei supporti logistici disponibili per ogni modalità di trasporto

34 Spese di trasporto A caratterizzare le tariffe di trasporto sono principalmente : la diversità delle condizioni operative dei vettori la tipologia dei mezzi utilizzati con evidenti riflessi sull'offerta di carico le politiche di vendita l'entità dei traffici in termini di volumi e quantità l'esistenza di eventuali " cartelli " per destinazioni o tipologie di carico i criteri di scelta esercitati dai caricatori e/o ricevitori Per carichi completi sono generalizzate tariffe forfettarie da origine a destinazione o da punto a punto (porto, stazione, aeroporto, terminal secondo il sistema di trasporto considerato) Le tariffe del groupage sono più complesse perchè pur rispettando in genere i meccanismi tariffari propri dei trasporti internazionali sono condizionate da altre variabili quali la taglia delle unità di carico, le spese necessarie per le operazioni di carico, fissaggio, svuotamento, le dimensioni dell'imprenditore groupage etc.

ASSICURAZIONE DELLE MERCI

ASSICURAZIONE DELLE MERCI Università degli Studi di Bergamo lezione 9 ASSICURAZIONE DELLE MERCI i n t r o d u z i o n e definizione polizze a viaggio singolo in abbonamento calcolo del valore assicurabile accertamento del danno

Dettagli

POLIZZA R.C. DEL VETTORE NORME DA SEGUIRE

POLIZZA R.C. DEL VETTORE NORME DA SEGUIRE POLIZZA R.C. DEL VETTORE NORME DA SEGUIRE In caso di perdita od avaria delle merci trasportate Fermo restando quanto previsto dalle condizioni di polizza al fine di una più agevole e tempestiva liquidazione

Dettagli

INCOTERMS PAGAMENTI INTERNAZIONALI EMIRATI ARABI UNITI. dott. Enrico Scalco. Al Najjari. negli scambi commerciali con gli.

INCOTERMS PAGAMENTI INTERNAZIONALI EMIRATI ARABI UNITI. dott. Enrico Scalco. Al Najjari. negli scambi commerciali con gli. INCOTERMS e PAGAMENTI INTERNAZIONALI negli scambi commerciali con gli EMIRATI ARABI UNITI A cura di: dott. Enrico Scalco Al Najjari & Partners L a w F i r m NATURA DEGLI INCOTERMS Non hanno forza di legge,

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DELLO SPEDIZIONIERE FERRARI PER I TRASPORTI INTERNAZIONALI

CONDIZIONI GENERALI DELLO SPEDIZIONIERE FERRARI PER I TRASPORTI INTERNAZIONALI CONDIZIONI GENERALI DELLO SPEDIZIONIERE FERRARI PER I TRASPORTI INTERNAZIONALI 1. Oggetto del mandato Con riferimento all art. 1737 CC, la spedizione viene eseguita secondo l Ordine di Spedizione impartito

Dettagli

UNIVERSITA DI BERGAMO Sergio Valentini. Trasporto Internazionale delle Merci 1

UNIVERSITA DI BERGAMO Sergio Valentini. Trasporto Internazionale delle Merci 1 UNIVERSITA DI BERGAMO Sergio Valentini Trasporto Internazionale delle Merci 1 Caratteristiche del trasporto internazionale Il trasporto è divenuto parte integrante del commercio internazionale perchè:

Dettagli

I rischi del trasporto multimodale: il carico e l impresa "groupage" i

I rischi del trasporto multimodale: il carico e l impresa groupage i I rischi del trasporto multimodale: il carico e l impresa "groupage" i 1 Il termine "groupage" nel commercio internazionale indica un particolare tipo di spedizione che consiste nel riunire e raggruppare

Dettagli

Progetto Riduzione Costi D Acquisto: Categoria di Spesa Trasporti - Logistica

Progetto Riduzione Costi D Acquisto: Categoria di Spesa Trasporti - Logistica Progetto Riduzione Costi D Acquisto: Categoria di Spesa Trasporti - Logistica www.lewitt.it /info@lewitt.it Modena, 28 marzo 2012 L IMPATTO DI UN PROGETTO DI RIDUZIONE COSTI (1) Perché è importante un

Dettagli

DHL EXPRESS. Condizioni generali di trasporto ( CGT ) NOTA IMPORTANTE

DHL EXPRESS. Condizioni generali di trasporto ( CGT ) NOTA IMPORTANTE DHL EXPRESS Condizioni generali di trasporto ( CGT ) NOTA IMPORTANTE Nell affidare a DHL una spedizione, il mittente, per proprio conto o per conto di qualsivoglia terzo che abbia interesse alla Spedizione

Dettagli

FCA. FRANCOVETTORE (...luogo convenuto)

FCA. FRANCOVETTORE (...luogo convenuto) 2raccolta provinciale degli usi 21-07-2005 10:15 Pagina 349 FCA FRANCOVETTORE (...luogo convenuto) Nel Franco Vettore il venditore effettua la consegna col rimettere la merce, sdoganata all esportazione,

Dettagli

L ordinazione fatta senza precisare la data di effettuazione, si intende da eseguirsi il giorno lavorativo successivo, se effettuato in Provincia.

L ordinazione fatta senza precisare la data di effettuazione, si intende da eseguirsi il giorno lavorativo successivo, se effettuato in Provincia. Capitolo V USI NEI TRASPORTI TERRESTRI TRASPORTI A MEZZO AUTOCARRI 1050. Ordinazione. L ordinazione fatta senza precisare la data di effettuazione, si intende da eseguirsi il giorno lavorativo successivo,

Dettagli

A destinazione in piena sicurezza/

A destinazione in piena sicurezza/ Assicurazioni trasporti A destinazione in piena sicurezza/ I flussi di merci a livello globale sono in continua crescita, mentre i tempi di trasporto e di consegna si riducono sempre di più. Per la vostra

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA TRENTOFRUTTA S.p.A.

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA TRENTOFRUTTA S.p.A. Ai sensi e per gli effetti degli artt.1469 bis e segg. c.c. le parti dichiarano che l'intero contratto ed ogni sua clausola è stato tra le stesse trattato e negoziato. 1. Ambito di validità - Natura del

Dettagli

Si osservano in materia le condizioni generali di vendita stabilite direttamente dalle case produttrici.

Si osservano in materia le condizioni generali di vendita stabilite direttamente dalle case produttrici. B) MEZZI DI TRASPORTO AUTO E MOTOVEICOLI NUOVI 626. Condizioni di vendita. Si osservano in materia le condizioni generali di vendita stabilite direttamente dalle case produttrici. AUTO E MOTOVEICOLI USATI

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA SATI S.r.l.

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA SATI S.r.l. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA SATI S.r.l. 1. OGGETTO Le presenti condizioni generali di vendita regolano e disciplinano in via esclusiva i rapporti commerciali di compravendita tra SATI S.r.l. e i propri

Dettagli

CON ESCLUSIVO RIFERIMENTO AL RIMBORSO DELLE SPESE DI TRASPORTO IN CASO DI RITARDO NELLA CONSEGNA DELLE MERCI

CON ESCLUSIVO RIFERIMENTO AL RIMBORSO DELLE SPESE DI TRASPORTO IN CASO DI RITARDO NELLA CONSEGNA DELLE MERCI CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE AL SERVIZIO PREMIUM CON ESCLUSIVO RIFERIMENTO AL RIMBORSO DELLE SPESE DI TRASPORTO IN CASO DI RITARDO NELLA CONSEGNA DELLE MERCI 1. Premessa 1.1. Le presenti condizioni

Dettagli

TITOLO VI ALTRI USI TITOLO VI

TITOLO VI ALTRI USI TITOLO VI TITOLO VI 167 Capitolo primo PRESTAZIONI D OPERA VARIE E DI SERVIZIO (nessun uso accertato) Capitolo secondo USI MARITTIMI (nessun uso accertato) 169 Capitolo terzo USI NEI TRASPORTI TERRESTRI TRASPORTI

Dettagli

DC COOLING Alternative cooling solutions

DC COOLING Alternative cooling solutions Norma interna di riferimento, per le condizioni di trasporto di materiali DC COOLING SRL da elencare in offerta, conferma d ordine e fattura Per evitare e chiarire malintesi in merito alle responsabilità

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Campo di applicazione Qualsiasi contratto stipulato tra Nossa Elettronica s.a.s (d ora in poi Nossa) per la fornitura dei propri Prodotti/Servizi (d ora in poi Prodotto)

Dettagli

TECNICO PER LA LOGISTICA INDUSTRIALE Corso IRECOOP/IAL

TECNICO PER LA LOGISTICA INDUSTRIALE Corso IRECOOP/IAL TECNICO PER LA LOGISTICA INDUSTRIALE Corso IRECOOP/IAL Il trasporto: normativa e caratteristiche mezzi Criteri di scelta, rischi e termini di resa I TRASPORTI DA COSTO A OPPORTUNITA Gestire le attività

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DELLO SPEDIZIONIERE FERRARI PER I TRASPORTI INTERNAZIONALI (28-10-2013)

CONDIZIONI GENERALI DELLO SPEDIZIONIERE FERRARI PER I TRASPORTI INTERNAZIONALI (28-10-2013) CONDIZIONI GENERALI DELLO SPEDIZIONIERE FERRARI PER I TRASPORTI INTERNAZIONALI (28-10-2013) Queste condizioni hanno lo scopo di definire le modalità di esecuzione, da parte di Ferrari.Il cliente si impegna

Dettagli

i n t r o d u z i o n e

i n t r o d u z i o n e Università degli Studi di Bergamo lezioni 10 e 11 I TRASPORTI INTERNAZIONALI i n t r o d u z i o n e il trasporto internazionale le modalità la containerizzazione vettori e spedizionieri documenti del

Dettagli

CORRIERI ITALIANI PER IL TRASPORTO NAZIONALE

CORRIERI ITALIANI PER IL TRASPORTO NAZIONALE CORRIERI ITALIANI PER IL TRASPORTO NAZIONALE Sommario Nozione ed ambito di applicazione e soggetti....................... Art. 1 Limiti di assunzione degli incarichi..............................» 2 Facoltà

Dettagli

Condizioni generali di Noleggio

Condizioni generali di Noleggio Condizioni generali di Noleggio 1. Oggetto del contratto Il Contratto ha per oggetto la fornitura del servizio di noleggio di articoli di puericultura e relativi accessori (di seguito Bene o Beni ) tra

Dettagli

Il contratto di compravendita P R O F. S A R T I R A N A

Il contratto di compravendita P R O F. S A R T I R A N A Il contratto di compravendita P R O F. S A R T I R A N A Il contratto di comprevendita è un NEGOZIO Bilaterale (in quanto prevede di norma due parti: un venditore ed un compratore) Consensuale (in quanto

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI TRASPORTO FERRARI SERVIZIO DOMESTICO

CONDIZIONI GENERALI DI TRASPORTO FERRARI SERVIZIO DOMESTICO CONDIZIONI GENERALI DI TRASPORTO FERRARI SERVIZIO DOMESTICO Ferrari S.p.A. è una Casa di spedizioni internazionali specializzata nel settore dei beni di lusso (gioielleria, oreficeria, pietre preziose,

Dettagli

GLOSSARIO UTILE PER L ATTIVITA COMMERCIALE

GLOSSARIO UTILE PER L ATTIVITA COMMERCIALE GLOSSARIO UTILE PER L ATTIVITA COMMERCIALE Norme e regolamenti Contratti Diritto e Giurisdizione Termini di consegna Termini di pagamento, finanziamenti, assicurazioni Documentazione Confezionamento NORME

Dettagli

I TRASPORTI INTERNAZIONALI

I TRASPORTI INTERNAZIONALI I TRASPORTI INTERNAZIONALI Silvia Ceraolo I TRASPORTI INTERNAZIONALI TRASPORTO di merci di persone nazionali internazionali c/proprio c/terzi 1 I TRASPORTI INTERNAZIONALI Negli ultimi decenni, il tema

Dettagli

CONDIZIONI DI VENDITA

CONDIZIONI DI VENDITA Modalità di acquisto La ricezione dell'ordine è confermata mediante una risposta via e-mail, inviata all'indirizzo di posta elettronica comunicato dal Cliente. Il messaggio ripropone tutti i dati inseriti

Dettagli

Condizioni Generali di Vendita

Condizioni Generali di Vendita Generali di Vendita 1 - Condizioni generali regolanti l esecuzione del mandato di spedizione Le presenti condizioni generali si applicano a tutti gli incarichi affidati alla Nord Ovest S.p.A., in qualità

Dettagli

LA NOSTRA CARTA QUALITA della Società: GLOBAL POSTAL EXPRESS SERVICES S.a.s

LA NOSTRA CARTA QUALITA della Società: GLOBAL POSTAL EXPRESS SERVICES S.a.s LA NOSTRA CARTA QUALITA della Società: GLOBAL POSTAL EXPRESS SERVICES S.a.s La Carta della Qualità di GLOBAL POSTAL EXPRESS traccia una linea e si assume gli impegni relativamente agli obiettivi di semplificazione,

Dettagli

I TERMINI DI RESA NELLA VENDITA INTERNAZIONALE

I TERMINI DI RESA NELLA VENDITA INTERNAZIONALE menti (diversi dal documento comprovante la consegna vendita), o dei messaggi elettronici equivalenti, transito della merce, emessi o trasmessi nel paese d imbarco e/o di origine. RISCHI: esportazione

Dettagli

Agosto 2015 EUR/A/IM CONDIZIONI

Agosto 2015 EUR/A/IM CONDIZIONI ACQUISTI MICHELIN ITALIA Agosto 2015 EUR/A/IM CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1 CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. Premessa... 3 2. Principi etici... 3 3. Prezzi... 3 4. Consegna della fornitura... 3 5.

Dettagli

Gli Incoterms e la compravendita delle merci. quando e come. Matteo Berlingieri Assiteca SpA. Mercoledì 8 maggio 2013

Gli Incoterms e la compravendita delle merci. quando e come. Matteo Berlingieri Assiteca SpA. Mercoledì 8 maggio 2013 Gli Incoterms e la compravendita delle merci. Incoterms e assicurazioni: quando e come. Matteo Berlingieri Assiteca SpA Mercoledì 8 maggio 2013 3 Incoterms vs Assicurazioni: quando e come 4 Incoterms

Dettagli

INDICE PARTE I IL CONTRATTO DI TRASPORTO DI COSE

INDICE PARTE I IL CONTRATTO DI TRASPORTO DI COSE INDICE Prefazione.... xi PARTE I IL CONTRATTO DI TRASPORTO DI COSE Capitolo I ANTECEDENTI STORICI E CRITERI ISPIRATORI DELLA DISCIPLINA CODICISTICA DEL CONTRATTO DI TRASPORTO DI COSE 1. Il diritto romano...

Dettagli

Capitolo 3 - USI NEI TRASPORTI TERRESTRI. Sezione I Spedizioni e/o trasporti di merci a collettame e/o piccole

Capitolo 3 - USI NEI TRASPORTI TERRESTRI. Sezione I Spedizioni e/o trasporti di merci a collettame e/o piccole 1raccolta provinciale degli usi 21-07-2005 10:10 Pagina 273 Capitolo 2 - USI MARITTIMI* Capitolo 3 - USI NEI TRASPORTI TERRESTRI Sommario Sezione I Spedizioni e/o trasporti di merci a collettame e/o piccole

Dettagli

Bisogn0 di gestione dei rischi puri. Assicurazione previdenza

Bisogn0 di gestione dei rischi puri. Assicurazione previdenza Bisogn0 di gestione dei rischi puri Assicurazione previdenza Bisogni e prodotti BISOGNI PRODOTTI Assicurazione (unità in surplus) Previdenza (unità in surplus) Assicurazione (unità in deficit) Polizze

Dettagli

QUESITI - Programma viaggiatori Serie VAN - Elementi di diritto civile - Nazionale

QUESITI - Programma viaggiatori Serie VAN - Elementi di diritto civile - Nazionale QUESITI - Programma viaggiatori Serie VAN - Elementi di diritto civile - Nazionale VAN001 Con il contratto di trasporto il vettore A si obbliga verso un corrispettivo V B si obbliga a titolo gratuito F

Dettagli

Condizioni generali di contratto di TShirt.AG per clienti finali

Condizioni generali di contratto di TShirt.AG per clienti finali Condizioni generali di contratto di TShirt.AG per clienti finali 1 Disposizioni generali (1) Le seguenti condizioni di contratto e di consegna valgono per tutte le prestazioni, i servizi, le forniture

Dettagli

Area di specializzazione in tecnico del commercio estero. A cura di: Gloria Feltrin

Area di specializzazione in tecnico del commercio estero. A cura di: Gloria Feltrin Area di specializzazione in tecnico del commercio estero A cura di: Gloria Feltrin Il trasporto internazionale Trasporti Prima funzione aziendale marginale Oggi ruolo sempre più importante e decisivo anello

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1) PREMESSA 1. Le presenti condizioni generali di vendita si considerano conosciute da tutti i compratori. 2. Le nostre vendite, salvo stipulazione contraria che deve risultare

Dettagli

FLAIRTENDER CONDIZIONI DI VENDITA PER IL NOSTRO SHOWROOM ATTREZZATURE

FLAIRTENDER CONDIZIONI DI VENDITA PER IL NOSTRO SHOWROOM ATTREZZATURE FLAIRTENDER CONDIZIONI DI VENDITA PER IL NOSTRO SHOWROOM ATTREZZATURE CONDIZIONI DI VENDITA ISTRUZIONI PER L ACQUISTO: SCEGLI I PRODOTTI DI TUO INTERESSE CON IL CODICE ARTICOLO E RIPORTALI NELLA MAIL DI

Dettagli

Allegato 1 Disposizioni per l'assicurazione dei clienti finali civili del gas distribuito a mezzo di gasdotti locali e di reti di trasporto

Allegato 1 Disposizioni per l'assicurazione dei clienti finali civili del gas distribuito a mezzo di gasdotti locali e di reti di trasporto Allegato 1 Disposizioni per l'assicurazione dei clienti finali civili del gas distribuito a mezzo di gasdotti locali e di reti di trasporto Articolo 1 Definizioni 1.1 Ai fini del presente provvedimento

Dettagli

SERVIZI SMS CONDIZIONI DI VENDITA

SERVIZI SMS CONDIZIONI DI VENDITA DEFINIZIONE DELLE PARTI SERVIZI SMS CONDIZIONI DI VENDITA Il presente contratto di fornitura di servizi viene stipulato tra l azienda AM PARTNERS srl con sede in Via I. Bossi 46 Rescaldina (MI) - Partita

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO 1. Condizioni generali di esecuzione del mandato di spedizione. Applicabilità 2. Assunzione degli incarichi 3. Obblighi e responsabilità della Società 4. Obblighi e responsabilità

Dettagli

Testo coordinato con le integrazioni apportate dalla deliberazione 31 ottobre 2013, 473/2013/R/gas

Testo coordinato con le integrazioni apportate dalla deliberazione 31 ottobre 2013, 473/2013/R/gas Testo coordinato con le integrazioni apportate dalla deliberazione 31 ottobre 2013, 473/2013/R/gas Disposizioni per l assicurazione dei clienti finali contro i rischi derivanti dall uso del gas distribuito

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Capitolo Secondo LE ASSICURAZIONI CONTRO I DANNI ALLE COSE. 1. Premessa... Pag. 133. Sezione I

INDICE SOMMARIO. Capitolo Secondo LE ASSICURAZIONI CONTRO I DANNI ALLE COSE. 1. Premessa... Pag. 133. Sezione I Capitolo Primo LE ASSICURAZIONI CONTRO I DANNI IN GENERALE 1. Premessa e piano della trattazione... Pag. 1 2. Assicurazione danni ed assicurazione vita (rinvio)...» 3 3. Il principio indennitario...» 4

Dettagli

Il ciclo di approvvigionamento

Il ciclo di approvvigionamento 1 Il ciclo di approvvigionamento Gli acquisti imponibili Al momento del ricevimento della fattura di acquisto (regolamento a 30 gg.), si ha : V. E. - V. E. + Materie c/acquisti 100 Iva ns. credito 21 Debiti

Dettagli

OPODO int Zero Gap 201012 pag. 1 di 6

OPODO int Zero Gap 201012 pag. 1 di 6 OPODO int Zero Gap 201012 pag. 1 di 6 Caratteristiche del prodotto OPODO e MONDIAL ASSISTANCE sono lieti di offrirvi una copertura assicurativa per il noleggio del veicolo prenotato sul sito web di OPODO.

Dettagli

1. INTRODUZIONE 2. VALUTAZIONE PRELIMINARE DEL FORNITORE

1. INTRODUZIONE 2. VALUTAZIONE PRELIMINARE DEL FORNITORE PQO.07 Pagina N : 1 Elaborato RESP. UFF. ACQUISTI : N Tot. Pagine: 8 Indice Rev.: 1 Verificato DIRETTORE GENERALE: Data emissione: 01-09-2004 Approvato RESP. ASS. : 1. INTRODUZIONE Nel presente Capitolato

Dettagli

CONTRATTO TIPO PER SERVIZI DI TRASLOCO DI ARREDI ED EFFETTI PERSONALI IN AMBITO LOCALE E NAZIONALE

CONTRATTO TIPO PER SERVIZI DI TRASLOCO DI ARREDI ED EFFETTI PERSONALI IN AMBITO LOCALE E NAZIONALE CONTRATTO TIPO PER SERVIZI DI TRASLOCO DI ARREDI ED EFFETTI PERSONALI IN AMBITO LOCALE E NAZIONALE CONTRATTO PER SERVIZI DI TRASLOCO DI ARREDI ED EFFETTI PERSONALI IN AMBITO LOCALE E NAZIONALE TRA Il/La

Dettagli

NUTRIAD ITALIA S.R.L. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

NUTRIAD ITALIA S.R.L. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA NUTRIAD ITALIA S.R.L. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA INTERO CONTRATTO Le presenti Condizioni Generali di vendita ed i termini e le obbligazioni in esse contenute sono le uniche e sole obbligazioni vincolanti

Dettagli

Trasporto aereo di persone

Trasporto aereo di persone Trasporto aereo di persone ART. 1678 c.c. delinea la figura generale valida per qualsiasi tipo di trasporto ART. 940 cod. nav.. DISCIPLINA IL SOTTOTIPO Contratto di trasporto di persone per via aerea e

Dettagli

Condizioni generali di vendita (CGV) del Cham Paper Group e delle sue società affiliate

Condizioni generali di vendita (CGV) del Cham Paper Group e delle sue società affiliate Condizioni generali di vendita (CGV) del Cham Paper Group e delle sue società affiliate 1. Campo d applicazione Salvo diversi accordi tra le parti, le presenti Condizioni generali di vendita (di seguito

Dettagli

OPERATIVITA CON L ESTERO Crediti Documentari e Lettere di Credito stand-by

OPERATIVITA CON L ESTERO Crediti Documentari e Lettere di Credito stand-by scheda prodotto OPERATIVITA CON L ESTERO CREDITI DOCUMENTARI E LETTERE DI rilascio del 30.08.2013 FOGLIO INFORMATIVO OPERATIVITA CON L ESTERO Crediti Documentari e Lettere di Credito stand-by INFORMAZIONI

Dettagli

Modulo di Denuncia RCT - Responsabilità civile verso terzi

Modulo di Denuncia RCT - Responsabilità civile verso terzi LA INVITIAMO A RISPONDERE A TUTTE LE DOMANDE E A RESTITUIRE IL MODULO ALL'INDIRIZZO INDICATO. COMPILI IN STAMPATELLO E CON INCHIOSTRO NERO. LA COMPILAZIONE ERRATA O PARZIALE DEL MODULO POTREBBE RITARDARE

Dettagli

I riaddebiti e le rifatturazioni di servizi

I riaddebiti e le rifatturazioni di servizi STUDIO MONOGRAFICO N. 3/2000 I riaddebiti e le rifatturazioni di servizi Copyright 2000 Studio Associato Acerbi 2 Nel corso delle attività commerciali svolte dalle imprese, costituisce prassi assai diffusa

Dettagli

raggruppandola con altra, salvo ordine scritto contrario da parte del mandante.

raggruppandola con altra, salvo ordine scritto contrario da parte del mandante. CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO 1. Condizioni generali regolanti l esecuzione del mandato di spedizione. Applicabilità. Le presenti condizioni generali si applicano a tutti gli incarichi affidati alla

Dettagli

Condizioni generali di vendita e consegna per contratti al di fuori del WebShop

Condizioni generali di vendita e consegna per contratti al di fuori del WebShop Condizioni generali di vendita e consegna per contratti al di fuori del WebShop 1. Concetti generali 1.1 Queste condizioni generali di vendita e consegna sono vincolanti, ove dichiarate applicabili in

Dettagli

POLIZZA NAUTICA. per l assicurazione di unità da diporto

POLIZZA NAUTICA. per l assicurazione di unità da diporto POLIZZA NAUTICA per l assicurazione di unità da diporto Condizioni di Assicurazione Sommario 1 Definizioni 2 Condizioni Generali di Assicurazione valide per tutte le garanzie 3 Garanzie: Responsabilità

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA Nelle presenti condizioni generali: si intende come Venditrice o Società la Berner Spa, con sede in Verona, via dell Elettronica 15, Partita IVA 02093400238, C.F. e numero

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA Premessa : ogni fornitura comprende esclusivamente la merce e i servizi indicati nel relativo ordine d acquisto, nel preventivo e/o nella lettera di conferma d ordine accettati

Dettagli

L assicurazione del rischio da prodotto difettoso.

L assicurazione del rischio da prodotto difettoso. L assicurazione del rischio da prodotto difettoso. Dott.ssa Raffaella Tassinari Treviso, 13/04/2012 D o Perché la polizza RC Prodotti? Mutate tecnologie di produzione; Molteplicità di partecipanti al processo

Dettagli

SOMMARIO. 1. Le assicurazioni trasporti

SOMMARIO. 1. Le assicurazioni trasporti SOMMARIO 1. Le assicurazioni trasporti 1.1. Introduzione... 4 1.2. I principi fondamentali delle Assicurazioni... 5 1.2.1 Il rischio: definizione, esistenza, cessazione... 5 1.2.2 Il rischio putativo...

Dettagli

Modulo 3.7 Revisione4 Pagina 1 di 5

Modulo 3.7 Revisione4 Pagina 1 di 5 Italcuscinetti S.p.A. CAPITOLATO DI FORNITURA (CONDIZIONI GENERALI) Introduzione Le forniture dei prodotti, presenti in questo documento redatto da Italcuscinetti S.p.A., sono gestite e regolate dalle

Dettagli

Condizioni generali di vendita Soap

Condizioni generali di vendita Soap Condizioni generali di vendita Soap A. Definizioni Soap si intende Soap di Marco Borsani, con sede in Corso Roma 122, Cesano Maderno MB, tel. +39 347 5087246, P.Iva 07815570960, società proprietaria del

Dettagli

1. La trattativa internazionale e alcune sue varianti

1. La trattativa internazionale e alcune sue varianti SOMMARIO Profilo autore... Presentazione... V VI 1. La trattativa internazionale e alcune sue varianti 1.1. Introduzione... 3 1.2. Proprietà e possesso delle merci... 3 1.3. Alcuni rischi dell esportatore...

Dettagli

Il trasporto internazionale. Maurizio Riguzzi Studio Legale Riguzzi Silingardi & Associati Matteo Berlingieri Assiteca SPA

Il trasporto internazionale. Maurizio Riguzzi Studio Legale Riguzzi Silingardi & Associati Matteo Berlingieri Assiteca SPA Il trasporto internazionale. Maurizio Riguzzi Studio Legale Riguzzi Silingardi & Associati Matteo Berlingieri Assiteca SPA Vicenza, mercoledì 11 giugno 2013 La CMR e il trasporto su strada 2 La Convenzione

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA VERSIONE 1.3 DEL 22/11/2012

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA VERSIONE 1.3 DEL 22/11/2012 CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA VERSIONE 1.3 DEL 22/11/2012 Articolo 1 - Definizioni Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita, i seguenti termini avranno il significato di seguito ad essi attribuito:

Dettagli

INDICE-SOMMARIO CAPITOLO I NOZIONE ED ELEMENTI. Sezione I Profilo storico

INDICE-SOMMARIO CAPITOLO I NOZIONE ED ELEMENTI. Sezione I Profilo storico CAPITOLO I NOZIONE ED ELEMENTI Profilo storico 1. Iniziale riconduzione dell attività di trasporto allo schema della locatioconductio... 1 2. Progressivo passaggio dell attività di trasporto dal rapporto

Dettagli

COME PIANIFICO IL MIO SVILUPPO? COME POSSO TUTELARE IL MIO BUSINESS?

COME PIANIFICO IL MIO SVILUPPO? COME POSSO TUTELARE IL MIO BUSINESS? COME PIANIFICO IL MIO SVILUPPO? COME POSSO TUTELARE IL MIO BUSINESS? Tutelare se stessi e la propria attività da eventuali rischi commerciali e strutturali è indispensabile nella conduzione di un attività

Dettagli

S T U D I O M I S U R A C A, A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i S t u d i o l e g a l e / L a w F i r m

S T U D I O M I S U R A C A, A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i S t u d i o l e g a l e / L a w F i r m . BULGARIA TUTELA DEL CONSUMATORE IN BULGARIA di Avv. Francesco Misuraca www.smaf-legal.com Premessa Le fonti del diritto in tema di tutela del consumatore sono le seguenti: Legge del 9 dicembre 2005 e

Dettagli

LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO TRASPORTO

LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO TRASPORTO LA VALUTAZIONE DEL TRASPORTO MORGAN MORAS BROKER DI RIASSICURAZIONE MORGAN & MORGAN SRL - DIREZIONE TECNICA Relais Le Betulle Conegliano - 07 aprile 06 1 DEFINIZIONE DI ART. 1882 C.C CONTRATTO DI ASSICURAZIONE

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE DERIVANTE DALLA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI A MOTORE E NATANTI

CAPITOLATO SPECIALE PER LA POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE DERIVANTE DALLA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI A MOTORE E NATANTI CAPITOLATO SPECIALE PER LA POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE DERIVANTE DALLA CIRCOLAZIONE DEI VEICOLI A MOTORE E NATANTI CONTRAENTE: COMUNE DI BIBBIENA ASSICURAZIONE NELLA FORMA LIBRO MATRICOLA 1 SEZ. 1

Dettagli

Condizioni generali di contratto

Condizioni generali di contratto Condizioni generali di contratto 1 Ambito di applicazione 1. Le presenti Condizioni generali di contratto si applicano a tutti gli ordini effettuati in Europa e in Svizzera tramite lo shop online sulle

Dettagli

conseguenze nel bilancio disciplina fiscale applicabile

conseguenze nel bilancio disciplina fiscale applicabile FURTI ED AMMANCHI DI BENI AZIENDALI conseguenze nel bilancio disciplina fiscale applicabile 1 FURTI - DISCIPLINA DI BILANCIO La normativa civilistica distingue tra: perdita di beni-merce perdita di altri

Dettagli

LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI La continuità

LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI La continuità LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI La continuità aziendale Novembre 2013 Indice 1. Introduzione 2. La responsabilità della Direzione 3. La responsabilità del revisore 4. Gli indicatori per valutare la continuità

Dettagli

Anno accademico 2015/2016

Anno accademico 2015/2016 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Scienze aziendali, economiche e metodi quantitativi Corso di laurea magistrale Economia Aziendale, Direzione Amministrativa e Professione Corso di Bilanci secondo i principi

Dettagli

CARTA DELLA QUALITA. dei servizi postali. Rapidità Professionalità Assistenza alla clientela

CARTA DELLA QUALITA. dei servizi postali. Rapidità Professionalità Assistenza alla clientela Carta della qualità dei servizi postali Art. 12.1 D. Lgs 261/99 CARTA DELLA QUALITA dei servizi postali Rapidità Professionalità Assistenza alla clientela Il presente documento è compilato nel rispetto

Dettagli

Gli attori del trasporto merci

Gli attori del trasporto merci Corso di LOGISTICA TERRITORIALE www.uniroma2.it/didattica/lt2010 DOCENTE prof. ing. Agostino Nuzzolo Gli attori del trasporto merci Struttura del trasporto merci Il trasporto delle merci e la logistica

Dettagli

Copertura Multiline per la PMI. Obiettivi, confini e struttura

Copertura Multiline per la PMI. Obiettivi, confini e struttura Copertura Multiline per la PMI Obiettivi, confini e struttura 0 ASSICURAZIONE MULTIRISCHI AZIENDE Struttura Sezione I Danni Materiali All risks Sezione II Danni Indiretti Loss of profit Sezione III Responsabiltà

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA Disposizioni di carattere generale 1. Il rapporto giuridico fra venditore (di seguito anche fornitore, Elektrisola Atesina o E.A. Srl) e compratore (in seguito Cliente) in

Dettagli

Brevi note sulla responsabilità del dipendente bancario verso i terzi ed il datore di lavoro. R.C. PROFESSIONALE BANCARI

Brevi note sulla responsabilità del dipendente bancario verso i terzi ed il datore di lavoro. R.C. PROFESSIONALE BANCARI Brevi note sulla responsabilità del dipendente bancario verso i terzi ed il datore di lavoro. R.C. PROFESSIONALE BANCARI FONTI DELLA RESPONSABILITA La normativa vigente in materia 2 I fondamenti concettuali

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1 - Generalità - Applicabilità 2 - Richieste e offerte 3 - Ordini e conferme d ordine 4 - Prezzi ed imposte 5 - Condizioni di pagamento 6 - Termini e condizioni di consegna

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Disposizioni generali Le presenti Condizioni, oggetto di discussione e negoziazione tra le Parti riguardo ciascuna clausola, ove non derogate da condizioni particolari

Dettagli

La disciplina doganale e IVA dei costi di trasporto

La disciplina doganale e IVA dei costi di trasporto La disciplina doganale e IVA dei costi di trasporto La determinazione del valore delle merci ai fini doganali rappresenta uno dei temi più delicati e complessi, giacché vigono specifiche regole che distinguono

Dettagli

IL TRASPORTO INTERNAZIONALE

IL TRASPORTO INTERNAZIONALE IL TRASPORTO INTERNAZIONALE Nei confronti del trasporto esiste da parte di molti operatori un diffuso pregiudizio ossia quello di considerarlo come una trafila di adempimenti burocratici da delegare al

Dettagli

fenomeno dell overbooking

fenomeno dell overbooking Overbooking È una tecnica di vendita in forza della quale i vettori di linea accettano prenotazioni per un numero di passeggeri superiore a quello che può essere trasportato dall aeromobile fenomeno dell

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO MDA CARGO & MOVING srl CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO 1. Condizioni generali regolanti l'esecuzione del mandato di spedizione. Applicabilità. 2. Assunzione degli incarichi. 3. Obbligazioni e responsabilità

Dettagli

Tavola VI NORME UNIFORMI RELATIVE AGLI INCASSI. Articolo 1 - Ambito di applicazione delle norme

Tavola VI NORME UNIFORMI RELATIVE AGLI INCASSI. Articolo 1 - Ambito di applicazione delle norme Tavola VI NORME UNIFORMI RELATIVE AGLI INCASSI A. DISPOSIZIONI GENERALI E DEFINIZIONI Articolo 1 - Ambito di applicazione delle norme a) Le norme uniformi relative agli incassi, revisione 1995, pubbl.

Dettagli

Il trattamento del rischio di Product Liability & Recall: prevenzione e trasferimento assicurativo

Il trattamento del rischio di Product Liability & Recall: prevenzione e trasferimento assicurativo Il trattamento del rischio di Product Liability & Recall: prevenzione e trasferimento assicurativo Presentato a : Presentato da: Convegno ANFIA: Le problematiche assicurative nel mondo Auto Marco Terzago,

Dettagli

Condizioni Generali Edizione 01.01.2013. Assistance Home

Condizioni Generali Edizione 01.01.2013. Assistance Home Condizioni Generali Edizione 01.01.2013 Assistance Home Le presenti condizioni generali definiscono le prestazioni d'assistenza garantite e fornite da EUROP ASSISTANCE (Svizzera) SA e assicurate dalla

Dettagli

ALLEGATO 3 CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE

ALLEGATO 3 CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE ALLEGATO 3 CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE Allegato 3 Condizioni di Assicurazione Pag. 1 di 5 ALLEGATO 3 CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE RESPONSABILITÀ CIVILE TERZI, PRODOTTI, SERVIZI E FORNITURE Oggetto dell

Dettagli

2. I prezzi sono intesi al netto dell IVA in vigore il giorno della fatturazione.

2. I prezzi sono intesi al netto dell IVA in vigore il giorno della fatturazione. Condizioni generali di vendita (versione data 01.10.2010) 1 Ambito di validità Oggetto del contratto 1. Le nostre CGV valgono per la fornitura di cose mobili, conformemente alle disposizioni del contratto

Dettagli

BetonRadiant LISTINO PREZZI PAVIMENTI RADIANTI A SECCO 2015. Sistemi modulari per pavimenti radianti a secco CONTENUTI. pg 02.

BetonRadiant LISTINO PREZZI PAVIMENTI RADIANTI A SECCO 2015. Sistemi modulari per pavimenti radianti a secco CONTENUTI. pg 02. 2015 BetonRadiant Sistemi modulari per pavimenti radianti a secco CONTENUTI pg 02 e fibra di legno pg 03 e sughero biondo pg 04 e polistirene espanso pg 05 e polistirene estruso pg 06 Condizioni generali

Dettagli

ALTRI USI TITOLO VII

ALTRI USI TITOLO VII ALTRI USI TITOLO VII Capitolo 1 Prestazioni varie d'opera e di servizi Art. 105 Portiere condominiale Le spese relative alla gestione dell abitazione del portiere (es. energia elettrica, riscaldamento,...)

Dettagli

COMPRAVENDITA. Facoltà di Sociologia Corso di scienze dell organizzazione Corso di Diritto Privato, anno 2009/2010 Docente: Sara D Urso

COMPRAVENDITA. Facoltà di Sociologia Corso di scienze dell organizzazione Corso di Diritto Privato, anno 2009/2010 Docente: Sara D Urso Facoltà di Sociologia Corso di scienze dell organizzazione Corso di Diritto Privato, anno 2009/2010 Docente: Sara D Urso COMPRAVENDITA D Agostino Marta Delladea Sarah Lusuardi Alice La compravendita (art

Dettagli

ALLEGATO 8 CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE

ALLEGATO 8 CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE ALLEGATO 8 CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE Allegato 8 Condizioni di assicurazione Pag. 1 di 5 ALLEGATO 8 CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE Responsabilità civile terzi, prodotti, servizi e forniture Oggetto dell

Dettagli

Condizioni di vendita

Condizioni di vendita Condizioni di vendita Tutti i rapporti commerciali sul Sito www.per-outlet.com sono regolati dalle presenti Condizioni Generali di Vendita. Per utilizzare i servizi forniti dal Sito www.per-outlet.com

Dettagli

Magazzino: regole di bilancio e fiscali

Magazzino: regole di bilancio e fiscali Numero 53/2011 Pagina 1 di 8 Magazzino: regole di bilancio e fiscali Numero : 53/2011 Gruppo : Oggetto : Norme e prassi : BILANCIO LA VALUTAZIONE DEL MAGAZZINO PRINCIPIO CONTABILE OIC N. 13, CODICE CIVILE

Dettagli